close

Enter

Log in using OpenID

Carmilla Joseph Sheridan Le Fanu

embedDownload
Relazione finanziaria semestrale
al 30 giugno 2014
DeLclima S.p.A.
Sede sociale: Via L. Seitz, 47 – 31100 Treviso
Capitale Sociale: Euro 224.370.000
Codice Fiscale e N. iscrizione al Registro delle Imprese: 06830580962
Iscritta al R.E.A. di Treviso n. 352567 - Partita I.V.A. 06830580962
DeLclima S.p.A.
Relazione finanziaria semestrale al 30 giugno 2014
Sommario
Sommario
Organi societari
Pag. 2
Management highlights
Pag. 3
Relazione intermedia sulla gestione
Pag. 8
Bilancio consolidato semestrale abbreviato:
Conto economico consolidato
Pag. 16
Conto economico consolidato complessivo
Pag. 16
Situazione patrimoniale - finanziaria consolidata
Pag. 17
Rendiconto finanziario
Pag. 19
Prospetto delle variazioni di patrimonio netto
Pag. 20
Note illustrative
Pag. 21
Attestazione al bilancio semestrale abbreviato ai sensi dell’art. 81-ter del
Regolamento Consob n. 11971 del 14 maggio 1999 e successive modifiche
e integrazioni
Pag. 59
Relazione della Società di Revisione sulla revisione contabile limitata
del Bilancio consolidato semestrale abbreviato
Pag. 60
1
DeLclima S.p.A.
Relazione finanziaria semestrale al 30 giugno 2014
Organi societari
ORGANI SOCIETARI
Consiglio di amministrazione (1)
GIUSEPPE DE'LONGHI (2)
Presidente
CARLO GROSSI(2)
Amministratore Delegato
SILVIA DE’LONGHI(2)
Consigliere
FABIO DE’LONGHI(7)
Consigliere
CARLO GARAVAGLIA(2)
Consigliere
DOMENICO GUIDI(5)
Consigliere
RAMON MARIMON(5)
Consigliere
Collegio sindacale (3)
MICHELE FURLANETTO
Presidente
AMEDEO CAZZOLA
Sindaco Effettivo
MONICA MANZINI
Sindaco Effettivo
MONICA BERNA
Sindaco Supplente
ROBERTO CORTELLAZZO-WIEL
Sindaco Supplente
Società di revisione
RECONTA ERNST & YOUNG S.P.A. (4)
Comitato controllo e rischi
DOMENICO GUIDI(5)(9)
Presidente
(6)
CARLO GARAVAGLIA
RAMON MARIMON(5)(9)
Comitato per la remunerazione (8)
DOMENICO GUIDI(5)
Presidente
CARLO GARAVAGLIA
RAMON MARIMON(5)
(1)
Il Consiglio di Amministrazione è stato nominato in data 10 novembre 2011 con effetto dal 1 gennaio 2012 (data di efficacia della scissione
parziale proporzionale di De’ Longhi S.p.A. a favore di DeLclima).
(2)
Già membri del precedente Consiglio di Amministrazione nominato dall’Assemblea del 18 luglio 2011 in sede di trasformazione della Società
da S.r.l. a S.p.A., ed in vigore sino al 31 dicembre 2011. Tali membri sono stati nuovamente nominati nel Consiglio di Amministrazione in vigore
dal 1 gennaio 2012.
(3)
I membri del Collegio sindacale sono stati nominati dall’Assemblea degli azionisti del 28 Aprile 2014 per il periodo 2014-2016.
(4)
L’incarico per la revisione dei bilanci degli esercizi 2011-2019 è stato conferito dall’Assemblea degli azionisti del 10 novembre 2011..
(5)
Amministratori indipendenti.
(6)
Membro nominato dal Consiglio di Amministrazione in data 15 gennaio 2013.
(7)
Membro nominato dall’Assemblea degli Azionisti del 23 aprile 2013.
(8)
Membri nominati dal Consiglio di Amministrazione in data 12 gennaio 2012.
(9)
Membri nominati dal Consiglio di Amministrazione in data 12 gennaio 2012.
2
DeLclima S.p.A.
Relazione finanziaria semestrale al 30 giugno 2014
Management highlights
MANAGEMENT HIGHLIGHTS
Attività del Gruppo e segmenti operativi
DeLclima S.p.A. è la holding di un gruppo che opera attraverso i seguenti segmenti operativi:
- Indoor Climate Control & Refrigeration (ICC&R). Le società incluse in questo segmento sono impegnate nella
produzione e commercializzazione di macchine per impianti di climatizzazione (Chillers, Heat Pumps, Air
Handling Units, Control Systems), per la refrigerazione di processi industriali e di processi ICT (close control),
tutti destinati ad usi non residenziali.
- Radiators. Il business delle società incluse in questo segmento consiste nella produzione e commercializzazione
di piastre, multi colonna, radiatori da bagno e radiatori elettrici (alluminio e acciaio).
- Corporate. Le società incluse in questo segmento svolgono funzioni di indirizzo strategico, controllo,
coordinamento e gestione delle attività e risorse centralizzate a favore del Gruppo.
In data 7 gennaio 2014 hanno trovato modifica gli accordi tra Climaveneta S.p.A. ed il socio locale circa la
partecipazione in Chat Union Climaveneta Company Limited (CUCCL). In forza di tali modifiche – che hanno
riguardato profili interni di governance della società, lasciando invariate le percentuali di partecipazione al capitale
sociale – il Gruppo ha acquisito il controllo di CUCCL, rispetto alla struttura dell’accordo previgente che delineava
invece una situazione di controllo congiunto da parte dei soci. Per questo motivo il bilancio consolidato 2014 del
Gruppo include i valori economico-patrimoniali di CUCCL consolidati con il metodo integrale, assegnando al socio
locale una quota del risultato e del patrimonio all’interno delle quote di terzi.
Nel 2014 le modifiche conseguenti all’introduzione del principio internazionale IFRS 11 hanno fatto venir meno la
possibilità di rappresentare i valori economico-patrimoniali relativi alle società a controllo congiunto con il metodo
proporzionale, adottato dal Gruppo DeLclima fino al 31 dicembre 2013. Secondo quanto previsto dal principio IAS
8, i dati comparativi relativi al periodo precedente delle società a controllo congiunto, sono stati riesposti con il
metodo del patrimonio netto. Per questo motivo i principali indicatori economici (tra i quali ricavi, EBITDA, EBIT) e
patrimoniali (tra cui la p osizione finanziaria netta) dell’esercizio e di periodo del 2014 non risultano di facile
comparazione con i dati dell’anno precedente, riesposti negli schemi di bilancio con il metodo del patrimonio netto.
Pertanto, al solo fine di fornire un’immediata comparabilità dei principali indicatori economico-finanziari del
Gruppo, gli Amministratori hanno raffrontato i dati del 2014, per come direttamente desumibili dagli schemi del
bilancio consolidato, con una differente rappresentazione dei dati 2013. In particolare, i dati 2013 rappresentati
negli schemi di bilancio sono stati modificati con il consolidamento integrale dei dati di CUCCL (ancorché
nell’esercizio 2013 il Gruppo non avesse il controllo della Società e pertanto non avesse titolo per rappresentare in
tale modo l’informativa di bilancio), in luogo della rappresentazione con il metodo del patrimonio netto, i cui effetti
sono invece stati eliminati.
In questo modo i principali indicatori economico-finanziari del Gruppo risultano commentabili a parità di criterio di
rappresentazione. Tale informazione finanziaria non è una rappresentazione Pro-Forma, né sostituisce in alcun
modo la rappresentazione secondo i principi contabili internazionali inclusa e commentata nel bilancio consolidato
semestrale abbreviato.
I dati riportati nel presente documento, inclusi alcuni valori percentuali, sono stati arrotondati rispetto al valore in
unità di Euro. Conseguentemente, alcuni totali nelle tabelle potrebbero non coincidere con la somma algebrica dei
rispettivi addendi.
I dati 2013 riportati nel presente paragrafo escludono il rilascio del fondo imposte differite (componente non
ricorrente).
A differenza dall’esercizio precedente, il presente documento non contiene una separata evidenziazione dei dati
relativi al secondo trimestre (1 aprile - 30 giugno 2014), che vengono omessi anche al fine di consentire una
maggiore evidenza dei dati semestrali.
3
DeLclima S.p.A.
Relazione finanziaria semestrale al 30 giugno 2014
Management highlights
Al fine di consentire una migliore analisi dell’andamento della gestione, vengono inoltre presentati indicatori
economici e patrimoniali aggiuntivi rispetto a quanto già previsto dagli IFRS. Tali indicatori non devono essere
considerati alternativi a quelli previsti dagli IFRS.
In particolare le Non-GAAP Measures utilizzate nel presente documento sono le seguenti:
- Margine industriale netto ed EBITDA: tali grandezze economiche sono utilizzate dal Gruppo come financial
targets nelle presentazioni interne e nelle presentazioni esterne agli analisti e agli investitori, e rappresentano
un’utile unità di misura per la valutazione delle performance operative del Gruppo nel suo complesso e dei singoli
business. Questi indicatori si aggiungono al risultato operativo.
Il margine industriale netto è determinato sottraendo al totale dei ricavi il costo per consumi, servizi e lavoro di
natura industriale.
L’EBITDA è una grandezza economica intermedia che deriva dal risultato operativo dal quale sono esclusi gli
ammortamenti e le eventuali svalutazioni delle immobilizzazioni materiali e immateriali.
- Capitale circolante netto: tale grandezza è costituita dal valore delle rimanenze, dei crediti commerciali, crediti
verso erario per imposte correnti e altri crediti, da cui viene sottratto il valore dei debiti commerciali, dei debiti
tributari e della voce altri debiti.
- Capitale investito netto: tale grandezza è costituita dal valore del capitale circolante netto a cui sono sommate il
valore delle immobilizzazioni immateriali e materiali, delle partecipazioni, degli altri crediti immobilizzati, delle
attività per imposte anticipate, a cui sono sottratte le passività fiscali differite, i benefici ai dipendenti e i fondi per
rischi ed oneri.
- Posizione finanziaria netta: tale grandezza è rappresentata dal debito finanziario lordo ridotto della cassa e altre
disponibilità liquide equivalenti, nonché degli altri crediti finanziari.
Andamento dei ricavi di vendita
Valori in milioni di Euro
Indoor Climate Control &
Refrigeration (ICC&R)
Radiators
Totale
I Semestre 2014
I Semestre 2013
Variazione
Variazione %
161,9
156,8
5,1
3,3%
28,5
190,4
25,3
182,1
3,2
8,3
12,6%
4,6%
Il primo semestre 2014 è stato caratterizzato da ricavi pari a Euro 190,4 milioni, in aumento del 4,6% rispetto al
pari periodo 2013, ed includono anche i valori relativi al primo consolidamento di Powermaster Products e
Powermaster Service (non evidenziati separatamente data la limitata significatività; su questo argomento si
rimanda a quanto già riportato al paragrafo “Consolidamento delle attività di Powermaster Products e
Powermaster Service” contenuto nel Comunicato Stampa dello scorso 13 maggio 2014). Alla crescita hanno
contribuito sia il business ICC&R sia il business Radiators.
I Mercati
ICC&R
Valori in milioni di Euro
Europa
Asia
Resto del Mondo
ICC&R
I Semestre 2014
I Semestre 2013
Variazione
Variazione %
106,6
46,6
8,7
161,9
104,6
44,4
7,8
156,8
2,0
2,2
0,9
5,1
1,9%
4,9%
12,1%
3,3%
4
DeLclima S.p.A.
Relazione finanziaria semestrale al 30 giugno 2014
Management highlights
Nel business ICC&R si registra una crescita dei ricavi in tutte le aree geografiche, in modo particolare in Asia e nel
Resto del Mondo. Con riferimento all’Europa, la crescita è stata realizzata in tutte le regioni, fatta eccezione per il
Nord Europa, dove invece è stata registrata una diminuzione dei ricavi.
Conto economico consolidato riclassificato
Valori in migliaia di Euro
I Semestre 2014
% Ricavi
I Semestre 2013
% Ricavi
190.367
100,0%
182.058
100,0%
(121.903)
(64,0%)
(117.408)
(64,5%)
68.464
36,0%
64.650
35,5%
(30.291)
(20.682)
17.490
(15,9%)
(10,9%)
9,2%
(29.371)
(18.468)
16.810
(16,1%)
(10,1%)
9,2%
(2,7%)
(0,1%)
6,4%
(5.028)
(169)
11.613
(2,8%)
(0,1%)
6,4%
Ricavi netti
Variazione 2014/2013
4,6%
Consumi e costi di natura industriale (servizi e costo del
lavoro industriale)
Margine industriale netto
Costi per servizi, oneri ed accantonamenti diversi
Costo del lavoro (non industriale)
EBITDA
Variazione 2014/2013
4,0%
Ammortamenti
Svalutazioni
Risultato operativo
(5.222)
(147)
12.122
Variazione 2014/2013
4,4%
Proventi finanziari
Oneri finanziari
Quota di pertinenza del risultato in Joint venture e
collegate
Risultato ante imposte
702
(2.358)
0,4%
(1,2%)
1.020
(2.541)
0,6%
(1,4%)
(8)
-
(73)
-
10.458
5,5%
10.019
5,5%
Imposte
Risultato netto di periodo
(3.566)
6.892
(1,9%)
3,6%
(3.543)
6.476
(1,9%)
3,6%
Risultato di pertinenza di terzi
(1.971)
(1,0%)
(2.015)
(1,1%)
4.921
2,6%
4.460
2,4%
Risultato netto di pertinenza del Gruppo
Risultati per settore operativo – Dati economici del primo semestre
I Semestre 2014
(Milioni di Euro)
Ricavi netti
ICC&R
Radiators
161,9
28,5
Variazioni 2014/2013
Variazioni %
5,1
3,3%
3,2
12,6%
EBITDA
I Semestre 2013
Corporate
ed elisioni
Totale
Consolidato
-
190,4
ICC&R
Radiators
Corporate
ed elisioni
Totale
Consolidato
156,8
25,3
-
182,1
8,3
4,6%
20,8
(1,4)
(2,0)
17,5
20,9
(2,5)
(1,5)
16,8
Variazioni 2014/2013
Margine % sui ricavi
12,9%
1,2
(4,8%)
(0,5)
n.a.%
0,7
9,2%
13,3%
(10,1%)
n.a.%
9,2%
Risultato operativo
17,7
(3,5)
(2,1)
12,1
17,8
(4,7)
(1,5)
11,6
Variazioni 2014/2013
Margine % sui ricavi
(0,1)
10,9%
1,2
(12,3%)
(0,6)
n.a.%
0,5
6,4%
11,4%
(18,6%)
n.a.%
6,4%
5
DeLclima S.p.A.
Relazione finanziaria semestrale al 30 giugno 2014
Management highlights
Il margine industriale netto registra un incremento in valore assoluto ed in percentuale sui ricavi sia nel business
ICC&R sia nel business Radiators, in quest’ultimo grazie alla ristrutturazione del portafoglio clienti effettuata nel
corso del 2012 e del 2013 e alle nuove attività commerciali intraprese. In entrambi i settori si registra un
contributo positivo delle attività di acquisto di componenti e materie prime.
L’EBITDA è stato pari a Euro 17,5 milioni contro gli Euro 16,8 milioni del primo semestre 2013, con un’incidenza sui
ricavi che è rimasta stabile al 9,2%. La crescita dell’EBITDA è attribuibile al business Radiators, mentre il business
ICC&R ha riportato valori in linea con il primo semestre 2013.
Gli oneri finanziari netti sono stati pari a Euro 1,7 milioni e riportano valori sostanzialmente in linea con i dati
riportati nel pari periodo 2013.
Il risultato netto di competenza del Gruppo ha riportato un utile di Euro 4,9 milioni, in aumento di Euro 0,4 milioni
rispetto al pari periodo 2013. Si rammenta che nel corso del primo semestre 2013 sono stati inoltre riportati
benefici fiscali one-off per circa Euro 0,9 milioni.
Dati patrimoniali e finanziari
Valori in milioni di Euro
(*)
Capitale circolante netto operativo
Capitale investito netto
Posizione finanziaria netta
(**)
Posizione finanziaria netta “bancaria”
Patrimonio netto
30.06.2014
30.06.2013
31.12.2013
34,1
280,6
(6,0)
(0,8)
274,6
39,6
306,3
(20,0)
(15,1)
286,3
30,2
275,0
(7,0)
(3,9)
268,0
(*) I crediti al 30 giugno 2013 sono rappresentati al netto di Euro 16,5 milioni quali crediti in contenzioso verso il Gruppo Adeo; gli stessi al 30
giugno 2014 e al 31 dicembre 2013 ammontano ad Euro 15,8 milioni e risultano riclassificati nella voce immobilizzazioni finanziarie in
considerazione della loro esigibilità superiore ai 12 mesi.
(**) Al netto delle poste finanziarie relative alla valutazione a fair value di opzioni e contratti derivati e debiti per acquisto partecipazioni.
L’incidenza del capitale circolante netto sui ricavi al 30 giugno 2014 risulta in riduzione rispetto al pari periodo
dell’anno 2013 principalmente per effetto dell’aumento dell’incidenza dei debiti commerciali.
30.06.2014
30.06.2013
31.12.2013
Variazione
30.06.14 –
30.06.13
Variazione
30.06.14 –
31.12.13
Liquidità
Altri crediti finanziari
Indebitamento finanziario corrente
Totale indebitamento finanziario corrente
netto
84,8
13,8
(81,8)
67,0
3,4
(74,9)
70,8
13,8
(62,8)
17,8
10,5
(6,9)
14,0
(19,0)
16,8
(4,5)
21,8
21,3
(5,0)
Indebitamento finanziario non corrente
(22,8)
(15,4)
(28,8)
(7,4)
6,0
(6,0)
(20,0)
(7,0)
13,9
1,0
(0,8)
(15,1)
(3,9)
14,3
3,1
(5,2)
(4,9)
(3,1)
(0,3)
(2,1)
Valori in milioni di Euro
Totale posizione finanziaria netta
Di cui:
- posizioni verso banche e altri finanziatori
- valutazione operazioni in derivati di copertura ed
opzioni/debiti per acquisto partecipazioni
La posizione finanziaria netta (debito netto) al 30 giugno 2014, che include anche gli effetti relativi all’acquisizione
di Powermaster Products e Powermaster Service, risulta in miglioramento di circa Euro 14,0 milioni rispetto al 30
giugno 2013, grazie alla liquidità generata dal business, e in miglioramento di Euro 1,0 milioni rispetto a dicembre
2013. La generazione di cassa è stata realizzata nel business ICC&R mentre il business Radiators ha avuto una
generazione di cassa neutrale.
6
DeLclima S.p.A.
Relazione finanziaria semestrale al 30 giugno 2014
Management highlights
Il rendiconto finanziario in versione sintetica è così riepilogato:
I Semestre 2014
(6 mesi)
I Semestre 2013
(6 mesi)
Flusso finanziario da gestione corrente normalizzato da effetto Adeo
Effetto finanziario Adeo
Flusso finanziario da attività di investimento ordinaria
Flusso netto operativo
11,7
(4,5)
7,3
14,4
(12,4)
(3,3)
(1,4)
Variazione del perimetro di consolidamento
Flussi finanziari generati (assorbiti) da movimenti non ricorrenti
(4,4)
(4,4)
-
Oneri finanziari del periodo
(1,7)
(1,5)
Flussi finanziari da variazioni di patrimonio netto
Flussi finanziari generati (assorbiti) da movimenti di patrimonio netto
(0,2)
(0,2)
(0,3)
(0,3)
1,0
(3,2)
Posizione finanziaria netta di inizio periodo
Effetto IFRS 11 e controllo JV Cina
(7,0)
-
(24,5)
7,7
Posizione finanziaria netta finale
(6,0)
(20,0)
Valori in milioni di Euro
Flusso finanziario di periodo
7
DeLclima S.p.A.
Relazione finanziaria semestrale al 30 giugno 2014
Relazione intermedia sulla gestione
RELAZIONE INTERMEDIA SULLA GESTIONE
Premessa
Come evidenziato nella precedente sezione, in data 7 gennaio 2014 hanno trovato modifica gli accordi tra
Climaveneta S.p.A. ed il socio locale circa la partecipazione in Chat Union Climaveneta Company Limited (CUCCL). In
forza di tali modifiche – che hanno riguardato profili interni di governance della società, lasciando invariate le
percentuali di partecipazione al capitale sociale – il Gruppo ha acquisito il controllo di CUCCL, rispetto alla struttura
dell’accordo previgente che delineava invece una situazione di controllo congiunto da parte dei soci. Per questo
motivo il bilancio consolidato semestrale al 30 giugno 2014 del Gruppo include i valori economico-patrimoniali di
CUCCL consolidati con il metodo integrale, assegnando al socio locale una quota del risultato e del patrimonio
all’interno delle quote di terzi.
Nel 2014 le modifiche conseguenti all’introduzione del principio internazionale IFRS 11 hanno fatto venir meno la
possibilità di rappresentare i valori economico-patrimoniali relativi alle società a controllo congiunto con il metodo
proporzionale, adottato dal Gruppo DeLclima fino al 31 dicembre 2013. Secondo quanto previsto dal principio IAS
8, i dati comparativi relativi all’esercizio e di periodo del 2013 di CUCCL (e di tutte le società a controllo congiunto
del Gruppo), sono stati riesposti con il metodo del patrimonio netto. Per questo motivo, la comparabilità dei
principali indicatori economici (tra i quali Ricavi, EBITDA, EBIT) e di quelli patrimoniali (tra cui la posizione finanziaria
netta) dell’esercizio e di periodo del 2014, presentati in conformità con quanto previsto dai principi contabili
internazionali IAS/IFRS, deve essere analizzata con riferimento sia alla riesposizione dei dati del precedente
periodo, che all’intervenuta modifica del criterio di consolidamento di CUCCL conseguente all’acquisizione del
controllo intervenuta nell’esercizio 2014.
8
DeLclima S.p.A.
Relazione finanziaria semestrale al 30 giugno 2014
Relazione intermedia sulla gestione
Andamento della gestione
Conto economico riclassificato - reported
Valori in migliaia di Euro
I Semestre 2014
% Ricavi
I Semestre 2013
% Ricavi
190.367
100,0%
149.815
100,0%
(121.903)
(64,0%)
(98.214)
(65,6%)
68.464
36,0%
51.601
34,4%
(30.291)
(20.682)
17.490
(15,9%)
(10,9%)
9,2%
(24.875)
(15.027)
11.699
(16,6%)
(10,0%)
7,8%
(2,7%)
(0,1%)
6,4%
(4.647)
(169)
6.882
(3,1%)
(0,1%)
4,6%
Ricavi netti
Variazione 2014/2013
27,1%
Consumi e costi di natura industriale (servizi e costo del
lavoro industriale)
Margine industriale netto
Costi per servizi, oneri ed accantonamenti diversi
Costo del lavoro (non industriale)
EBITDA
Variazione 2014/2013
49,5%
Ammortamenti
Svalutazioni
Risultato operativo
(5.222)
(147)
12.122
Variazione 2014/2013
76,1%
Proventi finanziari
Oneri finanziari
Quota di pertinenza del risultato in Joint venture e
collegate
Risultato ante imposte
702
(2.358)
0,4%
(1,2%)
983
(2.484)
0,7%
(1,7%)
(8)
-
1.859
1,2%
10.458
5,5%
7.241
4,8%
Imposte
Risultato netto di periodo
(3.566)
6.892
(1,9%)
3,6%
(1.760)
5.480
(1,2%)
3,7%
Risultato di pertinenza di terzi
(1.971)
(1,0%)
(83)
(0,1%)
4.921
2,6%
5.397
3,6%
Risultato netto di pertinenza del Gruppo
Il primo semestre 2014 è stato caratterizzato da ricavi pari a Euro 190,4 milioni, in aumento del 27,1% rispetto al
pari periodo del 2013. La crescita è dovuta per Euro 8,3 milioni all’andamento del business e per la parte
rimanente agli effetti descritti nella “Premessa” al presente paragrafo.
L’EBITDA è stato pari a Euro 17,5 milioni con un aumento di Euro 5,8 milioni rispetto al pari periodo 2013. La
crescita è dovuta per Euro 0,7 milioni all’andamento del business e per la parte rimanente agli effetti descritti nella
“Premessa” al presente paragrafo.
Gli oneri finanziari netti sono stati pari a Euro 1,7 milioni contro gli Euro 1,5 milioni del primo semestre 2013, nel
corso del quale sono stati inoltre riportati Euro 1,9 milioni quale quota dell’utile delle joint venture contabilizzate
con il metodo del patrimonio netto.
Il risultato netto di pertinenza del Gruppo ha riportato un utile di Euro 4,9 milioni contro gli Euro 5,4 milioni del
primo semestre 2013, nel corso del quale sono stati riportati benefici fiscali one-off per circa Euro 0,9 milioni.
Pertanto, in assenza di tali benefici il risultato netto al 30 giugno 2014 risulterebbe in aumento di Euro 0,4 milioni
rispetto al pari periodo 2013.
9
DeLclima S.p.A.
Relazione finanziaria semestrale al 30 giugno 2014
Relazione intermedia sulla gestione
Andamento dei tassi di cambio
CNY
HKD
PLN
GBP
USD
INR
RUB
AED
Medio 2014
Medio 2013
Variazione %
30.06.2014
30.06.2013
Variazione %
31.12.2013
8,4517
10,63015
4,17553
0,82136
1,37047
83,293
48,02042
5,03372
8,12939
10,1908
4,17808
0,85116
1,31346
72,30698
40,76413
4,82431
4,0%
4,3%
(0,1%)
(3,5%)
4,3%
15,2%
17,8%
4,3%
8,4722
10,5858
4,1568
0,8015
1,3658
82,2023
46,3779
5,01636
8,028
10,1477
4,3376
0,8572
1,308
77,721
42,845
4,80422
5,5%
4,3%
(4,2%)
(6,5%)
4,4%
5,8%
8,2%
4,4%
8,3491
10,6933
4,1543
0,8337
1,3791
85,3660
45,3246
5,0654
Nel corso del primo semestre 2014, l’Euro a cambi medi si è rivalutato verso tutte le valute dei paesi con i quali il
Gruppo intrattiene le proprie relazioni commerciali, ad eccezione della Sterlina Inglese e degli Zloty Polacchi. I dati
puntuali al 30 giugno 2014 confermano questa tendenza. Le variazioni dei tassi di cambio hanno avuto un impatto
leggermente negativo su ricavi ed EBITDA.
Eventi significativi del primo semestre 2014
In data 28 aprile 2014 si è tenuta l’Assemblea degli Azionisti di DeLclima S.p.A. che ha approvato all’unanimità il
Bilancio di Esercizio al 31 dicembre 2013. L’Assemblea ha poi espresso parere favorevole sulla Politica di
Remunerazione 2014 illustrata nella Sezione I della “Relazione Annuale sulla Remunerazione di DeLclima S.p.A.”
pubblicata sul sito internet della Società www.del-clima.com, nella sezione “Investor Relations” – “Governance” –
“Assemblee” – “2014”. L’Assemblea ha inoltre rinnovato il Collegio Sindacale per il triennio 2014 -2016; il Collegio
resterà in carica sino all’approvazione del bilancio d’esercizio al 31 dicembre 2016 ed è così composto: Michele
Furlanetto (Presidente), Amedeo Cazzola (Sindaco effettivo), Monica Manzini (Sindaco effettivo), Monica Berna
(Sindaco supplente), Roberto Cortellazzo – Wiel (Sindaco supplente).
Aggiornamento su Recall
In relazione alle campagne di richiamo (“recall”) promosse nel corso del 2012 da alcune società del Gruppo
francese Adeo (Leroy Merlin, Bricoman, Weldom), aventi ad oggetto alcuni modelli di scaldasalviette elettrici
fabbricati dalla controllata DL Radiators S.p.A. si informa che alla data odierna non sono intervenuti nuovi fatti
rilevanti da segnalare rispetto a quanto già comunicato, da ultimo, nel Resoconto Intermedio di gestione al 31
marzo 2014 e nel comunicato stampa del 13 maggio 2014 (ai quali si rinvia).
Risultati per settore operativo
Come richiesto dall’IFRS 8, le attività del Gruppo sono state ripartite per settori di attività, nello specifico: ICC&R,
Radiators, Corporate ed elisioni InterCompany. Tale suddivisione è coerente con gli strumenti di analisi e di
gestione utilizzati dal management del Gruppo per la valutazione dell’andamento aziendale e per le decisioni
strategiche.
10
DeLclima S.p.A.
Relazione finanziaria semestrale al 30 giugno 2014
Relazione intermedia sulla gestione
I risultati economici del Gruppo suddivisi per settore operativo sono riepilogati nella tabella che segue:
I Semestre 2014
(Milioni di Euro)
ICC&R
Radiators
Ricavi netti
161,9
28,5
Variazioni 2014/2013
Variazioni %
37,4
30,0%
3,2
12,6%
EBITDA
I Semestre 2013
Corporate
ed elisioni
Totale
Consolidato
-
190,4
ICC&R
Corporate
ed elisioni
Radiators
Totale
Consolidato
124,5
25,3
-
149,8
40,6
27,1%
20,8
(1,4)
(2,0)
17,5
15,7
(2,5)
(1,5)
11,7
Variazioni 2014/2013
Margine % sui ricavi
5,1
12,9%
1,2
(4,8%)
(0,5)
n.a.%
5,8
9,2%
12,6%
(10,1%)
n.a.%
7,8%
Risultato operativo
17,7
(3,5)
(2,1)
12,1
13,1
(4,7)
(1,5)
6,9
Variazioni 2014/2013
Margine % sui ricavi
4,6
10,9%
1,2
(12,3%)
(0,6)
n.a.%
5,2
6,4%
10,5%
(18,6%)
n.a.%
4,6%
Analisi della situazione patrimoniale e finanziaria
La situazione patrimoniale e finanziaria consolidata riclassificata è riepilogata di seguito:
30.06.2014
30.06.2013
31.12.2013
Variazione
30.06.14 –
30.06.13
Variazione
30.06.14 –
31.12.13
188,7
90,5
16,5
4,3
300,0
187,9
91,5
23,6
2,6
305,7
166,0
86,1
39,8
2,9
294,8
0,8
(1,1)
(7,1)
1,7
(5,7)
22,7
4,4
(23,3)
1,5
5,2
56,7
79,7
(102,3)
34,1
44,9
81,5
(86,2)
40,1
33,1
60,5
(75,8)
17,9
11,8
(1,7)
(16,1)
(6,0)
23,6
19,2
(26,5)
16,2
- Altri debiti (al netto crediti)
Capitale circolante netto
(18,7)
15,4
(11,9)
28,2
(8,8)
9,1
(6,8)
(12,8)
(9,9)
6,3
- Passività fiscali differite
- Benefici a dipendenti
- Altri fondi
Totale passività a lungo termine e fondi
(13,6)
(8,4)
(12,8)
(34,8)
(15,3)
(7,4)
(12,7)
(35,4)
(13,2)
(8,0)
(13,4)
(34,5)
1,8
(1,0)
(0,1)
0,7
(0,4)
(0,4)
0,6
(0,2)
Capitale investito netto
280,6
298,4
269,4
(17,8)
11,3
6,0
35,5
25,2
(29,5)
(19,2)
Totale patrimonio netto
274,6
262,9
244,2
11,7
30,4
Totale mezzi di terzi e mezzi propri
280,6
298,4
269,4
(17,8)
11,3
Valori in milioni di Euro
- Immobilizzazioni immateriali
- Immobilizzazioni materiali
- Immobilizzazioni finanziarie
- Attività per imposte anticipate
Attività non correnti
- Magazzino
- Crediti
- Fornitori
Capitale circolante netto operativo
Indebitamento netto/(Posizione
finanziaria netta attiva)
La flessibilità finanziaria del Gruppo registra un trend in miglioramento rispetto al 30 giugno 2013 e si mantiene
sostanzialmente sui valori del 31 dicembre 2013.
11
DeLclima S.p.A.
Relazione finanziaria semestrale al 30 giugno 2014
Relazione intermedia sulla gestione
Dati patrimoniali e finanziari
Valori in milioni di Euro
30.06.2014
30.06.2013
31.12.2013
34,1
280,6
(6,0)
(0,8)
274,6
23,6
298,4
(35,5)
(33,0)
262,9
17,9
269,4
(25,2)
(23,4)
244,2
(*)
Capitale circolante netto operativo
Capitale investito netto
Posizione finanziaria netta
(**)
Posizione finanziaria netta “bancaria”
Patrimonio netto
(*) I crediti al 30 giugno 2013 sono rappresentati al netto di Euro 16,5 milioni quali crediti in contenzioso verso il Gruppo Adeo; gli stessi al 30
giugno 2014 e al 31 dicembre 2013 ammontano ad Euro 15,8 milioni e risultano riclassificati nella voce immobilizzazioni finanziarie in
considerazione della loro esigibilità superiore ai 12 mesi.
(**) Al netto delle poste finanziarie relative alla valutazione a fair value di opzioni e contratti derivati e debiti per acquisto partecipazioni.
Valori in milioni di Euro
Liquidità
Altri crediti finanziari
Indebitamento finanziario corrente
Totale indebitamento finanziario
corrente netto
Indebitamento finanziario non corrente
Totale posizione finanziaria netta
Di cui:
- posizioni verso banche e altri finanziatori
- valutazione operazioni in derivati di
copertura ed opzioni/debiti per acquisto
partecipazioni
30.06.2014
30.06.2013
31.12.2013
Variazione
30.06.14 –
30.06.13
Variazione
30.06.14 –
31.12.13
84,8
13,8
(81,8)
51,9
0,6
(72,6)
51,3
13,8
(61,5)
32,9
13,2
(9,3)
33,5
(20,3)
16,8
(20,1)
3,6
36,8
13,2
(22,8)
(15,4)
(28,8)
(7,4)
6,0
(6,0)
(35,5)
(25,2)
29,5
19,2
(0,8)
(33,0)
(23,4)
32,1
22,6
(5,2)
(2,5)
(1,8)
(2,7)
(3,4)
La posizione finanziaria netta (debito netto) al 30 giugno 2014 è pari a Euro 6,0 milioni in sensibile miglioramento
rispetto agli Euro 25,2 milioni del 31 dicembre 2013. Tale miglioramento è dovuto per Euro 18,2 milioni agli effetti
descritti nella “Premessa” e per la parte rimanente alla liquidità generata dal business.
12
DeLclima S.p.A.
Relazione finanziaria semestrale al 30 giugno 2014
Relazione intermedia sulla gestione
Si riporta il rendiconto finanziario in versione sintetica:
I Semestre 2014
(6 mesi)
I Semestre 2013
(6 mesi)
Flusso finanziario da gestione corrente
Flusso finanziario Adeo
Flusso finanziario da attività di investimento ordinaria
Flusso netto operativo
11,7
(4,5)
7,3
14,0
(12,4)
(3,0)
(1,3)
Variazione del perimetro di consolidamento
Flussi finanziari generati (assorbiti) da movimenti non ricorrenti
(4,4)
(4,4)
-
Oneri finanziari del periodo
(1,7)
(1,5)
Flussi finanziari da variazioni di patrimonio netto
Flussi finanziari generati (assorbiti) da movimenti di patrimonio netto
(0,2)
(0,2)
(0,3)
(0,3)
1,0
(3,2)
(25,2)
18,2
(24,5)
(7,8)
(6,0)
(35,5)
Valori in milioni di Euro
Flusso finanziario di periodo
Posizione finanziaria netta di inizio periodo
Effetto IFRS 11 e controllo JV Cina
Posizione finanziaria netta finale
Nel corso del primo semestre 2014 il flusso di cassa netto operativo è stato positivo per Euro 7,3 milioni contro una
generazione di cassa negativa realizzata nel primo semestre 2013.
Gli investimenti ordinari sono stati pari a Euro 4,5 milioni, contro gli Euro 3,0 milioni effettuati nel corso del primo
semestre 2013 e gli oneri finanziari sono stati leggermente superiori rispetto al pari periodo 2013.
Si registra infine un valore pari a Euro 4,4 milioni dovuto al consolidamento delle attività relative a Powermaster
Service e Powermaster Products.
Risorse umane
Dipendenti fine periodo
ICC&R
Radiators
Corporate
Totale
% tot
78%
21%
1%
100%
30.06.2014
1.872
501
26
2.399
30.06.2013
1.093
507
26
1.626
% tot
67%
31%
2%
100%
Al 30 giugno 2014 i dipendenti del Gruppo sono 2.399, la variazione rispetto al pari periodo dell’anno precedente è
principalmente imputabile al cambiamento nei criteri di consolidamento, infatti il dato al 30 giugno 2013 non
considera i dipendenti delle joint venture del segmento ICC&R consolidate col metodo del patrimonio netto.
Escludendo l’effetto dovuto alla variazione nei criteri di consolidamento, all’interno delle società che compongono
il business ICC&R, il numero di dipendenti è rimasto sostanzialmente invariato, come risultato di una diminuzione
registrata in Cina e di un leggero incremento in India, dovuto allo sviluppo dell’iniziativa produttiva intrapresa. Lo
scenario europeo invece registra un trend in aumento, dovuto principalmente alle acquisizioni di Powermaster
Products e Powermaster Service; in Italia si rileva una moderata crescita.
Nel business dei radiatori si registra invece una sostanziale stabilità in termini di risorse impiegate, salvo una lieve
diminuzione relativa all’Italia.
I valori del segmento Corporate sono in linea con il semestre 2013.
13
DeLclima S.p.A.
Relazione finanziaria semestrale al 30 giugno 2014
Relazione intermedia sulla gestione
Prospetto di raccordo del patrimonio netto e del risultato d’esercizio
Il prospetto di raccordo tra il patrimonio netto e il risultato d’esercizio della Capogruppo, DeLclima S.p.A., e il
patrimonio netto e il risultato d’esercizio consolidati è riepilogato di seguito:
Patrimonio netto
30.06.2014
Risultato netto del
I Semestre 2014
254.753
(1.345)
(22.572)
8.613
43.300
(105)
(786)
(157)
(84)
274.611
(27.344)
247.268
(114)
6.892
(1.971)
4.921
Patrimonio netto della Capogruppo
Quota del patrimonio netto e del risultato di esercizio delle società
controllate attribuibile al Gruppo, al netto del valore di carico delle
partecipazioni
Allocazione della differenza di consolidamento e relativi
ammortamenti e storno avviamenti civilistici
Eliminazione profitti infragruppo
Altre rettifiche
Patrimonio Netto consolidato
Patrimonio netto di pertinenza di terzi
Patrimonio netto consolidato di competenza del Gruppo
Principali rischi e incertezze cui il Gruppo è esposto
Per l’esposizione dei fattori di rischio o incertezze che possono condizionare l’attività del Gruppo DeLclima ed il
raggiungimento degli obiettivi aziendali, nonché sulle azioni di Risk Management intraprese e sul sistema di
controllo interno, si rinvia a quanto trattato nella Relazione Finanziaria Annuale al 31 dicembre 2013 di DeLclima
S.p.A..
Relazione sul governo societario e gli assetti proprietari
Si rinvia a quanto riportato nella Relazione Finanziaria Annuale al 31 dicembre 2013 di DeLclima S.p.A. ed alla
“Relazione sul Governo Societario e gli Assetti Proprietari” redatta ai sensi dell’articolo 123-bis del TUF (modello di
amministrazione e controllo tradizionale) e disponibile sul sito internet www.del-clima.com, sezione “Investor
Relations > Governance > Assemblee > 2014”.
Altre informazioni
Ai sensi dell’art. 3 della Delibera Consob n. 18079 del 20 gennaio 2012, il Consiglio di Amministrazione ha
deliberato in data 18 dicembre 2012 di avvalersi con decorrenza immediata della facoltà di opt-out prevista dagli
artt. 70, comma 8 e 71, comma 1-bis del Reg. Consob n. 11971/99 (e s.m.i.) e, pertanto, di derogare agli obblighi di
pubblicazione di documenti informativi prescritti in occasione di operazioni significative di fusione, scissione,
aumenti di capitale mediante conferimento di beni in natura, acquisizioni e cessioni.
Eventi successivi alla chiusura del periodo
Non si segnalano eventi significativi successivi alla chiusura del periodo.
14
DeLclima S.p.A.
Relazione finanziaria semestrale al 30 giugno 2014
Relazione intermedia sulla gestione
Evoluzione prevedibile della gestione
I mercati in cui il Gruppo esercita le proprie attività commerciali sono ancora influenzati da condizioni di
incertezza. A causa del persistere dell’attuale situazione di turbolenza macroeconomica mondiale, la visibilità della
domanda continua a essere limitata.
Le ultime previsioni di mercato disponibili prevedono un aumento della domanda per l’anno 2014 in Europa ed in
Medio Oriente, con crescita negli ultimi due trimestri.
Treviso, 28 agosto 2014
Per il Consiglio di Amministrazione
L’Amministratore Delegato
Carlo Grossi
*****
15
DeLclima S.p.A.
Relazione finanziaria semestrale al 30 giugno 2014
Bilancio consolidato semestrale abbreviato
CONTO ECONOMICO CONSOLIDATO
(Valori in migliaia di Euro)
Note
Ricavi delle vendite e delle prestazioni
Altri ricavi
Totale ricavi netti consolidati
I Semestre
2014
di cui non
ricorrenti
I Semestre
2013 (*)
di cui non
ricorrenti
1
1
186.648
3.719
190.367
146.583
3.232
149.815
Costi per materie prime, sussidiarie, di consumo e merci
Variazione rimanenze prodotti finiti e in corso di lavorazione
Variazione rimanenze di materie prime, sussidiarie, di
consumo e merci
Consumi
2
3
(104.318)
6.041
(80.687)
1.219
3
4.296
(93.981)
4.624
(74.843)
Costo del lavoro
Costi per servizi e oneri diversi di gestione
Accantonamenti
Ammortamenti
Svalutazioni
4
5
6
8
9
(41.338)
(35.316)
(2.241)
(5.222)
(147)
(32.409)
(28.601)
(2.263)
(4.647)
(169)
12.122
6.882
702
(2.358)
(8)
983
(2.484)
1.859
10.458
7.241
(3.566)
(1.760)
(937)
6.892
5.480
(937)
(1.971)
(83)
4.921
5.397
RISULTATO OPERATIVO
Proventi finanziari
Oneri finanziari
Quota di pertinenza del risultato in Joint venture e collegate
10
11
12
RISULTATO PRIMA DELLE IMPOSTE
Imposte
13
RISULTATO NETTO
Risultato netto di pertinenza di terzi
RISULTATO NETTO DI PERTINENZA DEL GRUPPO
(937)
UTILE PER AZIONE
- di base
€ 0,03
€ 0,04
- diluito
€ 0,03
€ 0,04
(*) A seguito dell'introduzione, a partire dal 1° gennaio 2014 e in modo retrospettivo dell'IFRS 11 – Joint arrangements, i valori relativi al 30
giugno 2013 sono stati riesposti, in conformità alle indicazioni dello IAS 8.
L'Allegato n.2 riporta l'effetto dei rapporti economici con parti correlate ai sensi della delibera Consob n.15519 del 27 luglio 2006.
CONTO ECONOMICO CONSOLIDATO COMPLESSIVO
I Semestre
2014
I Semestre
2013(*)
6.892
5.480
(20)
2
(295)
40
(10)
399
Totale altre componenti dell'utile complessivo che saranno successivamente
riclassificate nell'utile/perdita d'esercizio:
(313)
428
Totale Utile complessivo
6.579
5.909
4.841
1.738
5.825
83
(Valori in migliaia di Euro)
Note
Utile netto del periodo
Altre componenti dell'utile complessivo che saranno successivamente riclassificate
nell'utile/perdita d'esercizio:
Variazione fair value derivati di copertura cash flow hedge
Effetto fiscale sulla variazione fair value derivati di copertura cash flow hedge
Differenze risultanti dalla conversione in Euro dei bilanci delle società estere
28
28
28
Totale Utile complessivo attribuibile a:
Soci della controllante
Interessi di pertinenza di terzi
16
DeLclima S.p.A.
Relazione finanziaria semestrale al 30 giugno 2014
Bilancio consolidato semestrale abbreviato
SITUAZIONE PATRIMONIALE-FINANZIARIA CONSOLIDATA
ATTIVO
(Valori in migliaia di Euro)
Note
30.06.2014
31.12.2013(*)
ATTIVITA' NON CORRENTI
IMMOBILIZZAZIONI IMMATERIALI
188.709
166.033
144.888
43.821
124.578
41.455
90.462
86.099
85.168
5.294
81.895
4.205
16.755
39.776
18
18
19
164
16.589
2
23.550
164
16.061
-
20
4.320
2.864
300.246
294.772
56.702
79.739
1.669
9.557
13.813
84.823
33.147
60.533
2.155
6.954
13.832
51.286
TOTALE ATTIVITA' CORRENTI
246.303
167.906
TOTALE ATTIVO
546.548
462.678
- Avviamento
- Altre immobilizzazioni immateriali
14
15
IMMOBILIZZAZIONI MATERIALI
- Terreni, immobili, impianti e macchinari
- Altre immobilizzazioni materiali
16
17
PARTECIPAZIONI E ALTRE ATTIVITA' FINANZIARIE
- Partecipazioni (in società collegate)
- Partecipazioni (altre)
- Crediti
- Altre attività finanziarie non correnti
ATTIVITA' PER IMPOSTE ANTICIPATE
TOTALE ATTIVITA' NON CORRENTI
ATTIVITA' CORRENTI
RIMANENZE
CREDITI COMMERCIALI
CREDITI VERSO ERARIO PER IMPOSTE CORRENTI
ALTRI CREDITI
CREDITI E ALTRE ATTIVITA' FINANZIARIE CORRENTI
DISPONIBILITA' LIQUIDE
21
22
23
24
25
26
(*) A seguito dell'introduzione, a partire dal 1° gennaio 2014 e in modo retrospettivo dell'IFRS 11 – Joint arrangements, i valori relativi al 31
dicembre 2013 sono stati riesposti, in conformità alle indicazioni dello IAS 8.
17
DeLclima S.p.A.
Relazione finanziaria semestrale al 30 giugno 2014
Bilancio consolidato semestrale abbreviato
PASSIVO E PATRIMONIO NETTO
(Valori in migliaia di Euro)
Note
30.06.2014
31.12.2013(*)
PATRIMONIO NETTO
PATRIMONIO NETTO DI GRUPPO
247.268
242.363
27
28
224.370
22.898
224.370
17.993
28
27.344
274.611
1.820
244.184
22.819
28.789
29
30
14.985
7.834
24.343
4.446
20
13.593
13.196
21.413
21.312
8.401
13.012
7.958
13.354
57.825
63.297
102.322
75.779
81.850
61.532
29
30
79.774
2.076
59.408
2.124
DEBITI TRIBUTARI
33
4.727
2.463
ALTRI DEBITI
34
25.213
15.424
TOTALE PASSIVITA' CORRENTI
214.112
155.198
TOTALE PASSIVO E PATRIMONIO NETTO
546.548
462.678
- Capitale Sociale
- Riserve e utili portati a nuovo
PATRIMONIO NETTO DI PERTINENZA TERZI
TOTALE PATRIMONIO NETTO
PASSIVITA' NON CORRENTI
DEBITI FINANZIARI
- Debiti verso banche (quota a medio-lungo termine)
- Debiti verso altri finanziatori (quota a medio-lungo termine)
PASSIVITA' FISCALI DIFFERITE
FONDI PER RISCHI E ONERI NON CORRENTI
- Benefici ai dipendenti
- Altri fondi
31
32
TOTALE PASSIVITA' NON CORRENTI
PASSIVITA' CORRENTI
DEBITI COMMERCIALI
DEBITI FINANZIARI
- Debiti verso banche (quota a breve termine)
- Debiti verso altri finanziatori (quota a breve termine)
(*) A seguito dell'introduzione, a partire dal 1° gennaio 2014 e in modo retrospettivo dell'IFRS 11 – Joint arrangements, i valori relativi al 31
dicembre 2013 sono stati riesposti, in conformità alle indicazioni dello IAS 8.
L'Allegato n. 2 riporta l'effetto dei rapporti patrimoniali con parti correlate ai sensi della delibera Consob n.15519 del 27 luglio 2006.
18
DeLclima S.p.A.
Relazione finanziaria semestrale al 30 giugno 2014
Bilancio consolidato semestrale abbreviato
RENDICONTO FINANZIARIO CONSOLIDATO
(Valori in migliaia di Euro)
Note
Risultato netto di competenza del Gruppo
Risultato netto di competenza di terzi
Imposte del periodo
Imposte pagate nel periodo
Oneri/proventi finanziari
Quota del risultato delle joint venture e delle collegate
Ammortamenti e svalutazioni
Variazione netta fondi
Flussi finanziari generati dalla gestione corrente (A)
I semestre
2014
(6 mesi)
I semestre
2013(*)
(6 mesi)
4.921
1.971
3.567
(1.838)
1.664
(8)
5.369
87
15.732
5.397
83
1.760
(71)
(359)
1.859
4.817
181
13.667
(1.069)
(10.268)
9.162
(2.175)
(8.041)
(7.205)
1.436
(13.810)
Altre attività e passività correnti
Flussi finanziari generati (assorbiti) da movimenti di capitale circolante (C)
(1.813)
(3.988)
1.769
(12.041)
Flussi finanziari generati (assorbiti) dalla gestione corrente e da movimenti di CCN
(A+C)
11.744
1.626
Attività di investimento:
Investimenti in immobilizzazioni immateriali
Investimenti in immobilizzazioni materiali
Investimenti netti in partecipazioni e variazioni di altre attività finanziarie
Flussi finanziari assorbiti da attività di investimento ordinaria (D)
(2.693)
(1.942)
150
(4.486)
(1.693)
(1.461)
195
(2.960)
(961)
(961)
-
Oneri/proventi finanziari
Incremento (diminuzione) capitale di terzi
Altre variazioni di patrimonio netto
Accensione finanziamenti
Pagamento interessi su finanziamenti
Rimborso finanziamenti e altre variazioni nette delle fonti di finanziamento
Flussi di cassa assorbiti dalla variazione di voci di patrimonio netto e attività di
finanziamento (F)
(1.656)
1.738
(1.835)
15.000
(516)
(4.921)
(1.500)
83
(817)
30.000
(306)
1.471
7.809
28.931
Flusso finanziario del periodo (A+C+D+E+F)
14.106
27.597
Disponibilità liquide e mezzi equivalenti all'inizio del periodo
Effetto variazione principio IFRS 11 e controllo JV Cina
Variazioni nella riserva di conversione
Incremento (decremento) delle disponibilità liquide e mezzi equivalenti (A+C+D+E+F)
Disponibilità liquide e mezzi equivalenti alla fine del periodo
51.286
19.493
(62)
14.106
84.823
31.718
(7.781)
399
27.597
51.933
Variazioni delle attività e passività del periodo:
Crediti commerciali
Rimanenze finali
Debiti commerciali
Flussi finanziari generati (assorbiti) da movimenti di capitale circolante operativo (B)
Effetto finanziario acquisto partecipazioni
Flussi finanziari non ricorrenti (E)
26
L'Allegato n.1 riporta il rendiconto finanziario al 30 giugno 2014 in termini di posizione finanziaria netta.
La riga ”Effetto variazione principio IFRS 11 e controllo JV Cina” indica, per l’esercizio 2014, l’effetto sulla liquidità al 1° gennaio 2014 derivante
dall’acquisizione del controllo nella società Chat Union Climaveneta Co. Ltd., consolidata al 31 dicembre 2013 col metodo del patrimonio netto,
mentre per l’esercizio 2013 indica l’effetto derivante dall’applicazione del metodo del patrimonio relativamente alle società precedentemente
consolidate col metodo proporzionale.
19
DeLclima S.p.A.
Relazione finanziaria semestrale al 30 giugno 2014
Bilancio consolidato semestrale abbreviato
PROSPETTO DELLE VARIAZIONI DI PATRIMONIO NETTO CONSOLIDATO
Capitale
Sociale
(Valori in migliaia di Euro)
Saldi al 31 dicembre 2012
(*)
224.370
Riserva
da
Sovrapprezzo
azioni
Riserva
Legale
Riserve
Statutarie
Altre
Riserve
Riserve
Fair
Value e
Cash
Flow
Hedge
163
4.847
6.000
25.512
11
Utili
Differenze di
(Perdite) a
conversione
nuovo
1.897
Effetti derivanti dallo IAS 19 emendato
Saldi al 1 gennaio 2013
(*)
10.431
Risultato
Netto di
competenza
del Gruppo
(17.279)
(781)
224.370
163
4.847
6.000
Ripartizione del risultato d'esercizio 2012 come da
assemblea del 23 aprile 2013
- distribuzione dividendi
- destinazione a riserve
25.512
11
1.897
(2.327)
Altre variazioni patrimonio
Patrimonio
netto di
Pertinenza
di Terzi
Patrimonio
Netto di
Gruppo
255.954
Totale
Patrimonio
Netto
1.842
(781)
(781)
9.650
(17.279)
255.173
(14.952)
17.279
-
-
4
4
4
1.842
-
Totale movimenti da operazioni con gli azionisti
Utile netto del periodo
Altre componenti dell'utile complessivo
Utile complessivo
-
-
-
-
257.796
(2.327)
-
-
(14.969)
-
40
40
400
400
-
257.015
-
17.279
(17)
-
(17)
5.397
5.397
5.397
440
5.837
83
3
86
5.480
443
5.923
1.928
262.942
-
-
-
Saldi al 30 giugno 2013
224.370
163
4.847
6.000
23.185
51
2.297
(5.298)
5.397
261.014
Saldi al 31 dicembre 2013 (dati pubblicati)
224.370
163
4.847
6.000
23.185
10
1.206
(5.411)
(12.008)
242.363
1.820
244.183
-
23.785
23.785
25.605
267.968
(*)
Attribuzione di interessi di minoranza per modifiche a JVA
Saldi al 1 gennaio 2014
(*)
224.370
163
4.847
6.000
Ripartizione del risultato d'esercizio 2013 come da
assemblea del 28 aprile 2014
- distribuzione dividendi
- destinazione a riserve
Altre variazioni patrimonio
Totale movimenti da operazioni con gli azionisti
Utile netto del periodo
Altre componenti dell’utile complessivo
Utile complessivo
Saldi al 30 giugno 2014
23.185
10
1.206
(2.898)
-
-
-
-
(5.411)
(12.008)
242.363
(9.110)
12.008
-
64
(9.046)
12.008
64
64
-
64
64
1.971
(233)
1.738
6.892
(313)
6.579
27.344
274.611
(2.898)
-
(62)
(62)
-
4.921
4.921
(80)
4.841
1.144
(14.457)
4.921
247.268
4.921
-
-
-
-
-
(18)
(18)
224.370
163
4.847
6.000
20.287
(8)
20
-
DeLclima S.p.A.
Relazione finanziaria semestrale al 30 giugno 2014
Bilancio consolidato semestrale abbreviato
NOTE ILLUSTRATIVE
ATTIVITÀ DEL GRUPPO
Il Gruppo DeLclima è leader in Europa nella produzione di impianti centralizzati di condizionamento e
riscaldamento per applicazioni comfort, process e IT cooling. Offre una vasta gamma di prodotti personalizzabili
volta a garantire soluzioni tecnologiche nella produzione e distribuzione di energia termofrigorifera che
rappresentino la più responsabile sintesi di efficienza energetica, rispetto ambientale e ritorno d’investimento
disponibile sul mercato.
La società DeLclima S.p.A. svolge funzioni di indirizzo strategico, controllo, coordinamento e gestione delle attività
e risorse centralizzate a favore del Gruppo, che opera attraverso i seguenti segmenti operativi:
- il segmento “Indoor Climate Control & Refrigeration” (ICC&R) è volto alla produzione e commercializzazione di
macchine per impianti di climatizzazione (Chillers, Heat Pumps, Air Handling Units, Control Systems) e per la
refrigerazione in processi industriali ICT (close control), entrambi destinati ad usi non residenziali;
- il business “Radiators”, invece, è diretto alla produzione e commercializzazione di piastre, multi colonna,
radiatori da bagno e radiatori elettrici (alluminio e acciaio).
DeLclima è tra i principali player europei nei sistemi di comfort centralizzati e radiatori, e vede impiegati circa 2.400
dipendenti, ha 15 stabilimenti (13 per ICC&R, di cui 5 in Cina e 2 per Radiators), e 22 filiali in tutto il mondo che
garantiscono la presenza del Gruppo in oltre 100 Paesi.
PRINCIPI CONTABILI DI RIFERIMENTO
Il bilancio consolidato abbreviato è stato redatto sulla base di quanto previsto dai principi contabili IFRS
(International Financial Reporting Standards) e, in particolare, dalle indicazioni dello IAS 34 – Bilanci intermedi, che
prevede per le rendicontazioni infrannuali una forma sintetica e minori informazioni rispetto a quanto richiesto per
la predisposizione di un bilancio consolidato annuale.
Il bilancio consolidato semestrale abbreviato al 30 giugno 2014 è costituito dal conto economico, dal conto
economico complessivo, dalla situazione patrimoniale-finanziaria, dal rendiconto finanziario, dal prospetto delle
variazioni di patrimonio netto, prospetti redatti in forma estesa e confrontabili con i bilanci consolidati annuali.
Le note illustrative sono invece riportate in forma sintetica e pertanto limitate alle informazioni necessarie ai fini
della comprensione della situazione economico-patrimoniale e finanziaria del primo semestre del 2014.
Il presente bilancio è espresso in migliaia di Euro (M/Euro), moneta corrente della Capogruppo e delle principali
società del Gruppo.
Con riferimento al prospetto di conto economico complessivo, il Gruppo ha optato per la presentazione di due
prospetti separati ed ha conseguentemente modificato lo schema delle variazioni di patrimonio netto consolidato.
La pubblicazione del bilancio consolidato semestrale abbreviato di DeLclima S.p.A. per il periodo chiuso al 30
giugno 2014 è stata autorizzata dal Consiglio di Amministrazione in data 28 agosto 2014.
A seguito dell'introduzione, a partire dal 1° gennaio 2014 e in modo retrospettivo dell'IFRS 11 – Joint
arrangements, i valori relativi al 30 giugno 2013 e al 31 dicembre 2013 sono stati rideterminati, in conformità alle
indicazioni dello IAS 8.
Principi contabili internazionali e/o interpretazioni adottate
Nel bilancio consolidato semestrale abbreviato sono stati applicati gli stessi principi di consolidamento e criteri di
valutazione illustrati in sede di redazione del bilancio consolidato annuale del Gruppo DeLclima, a cui si rinvia, fatta
21
DeLclima S.p.A.
Relazione finanziaria semestrale al 30 giugno 2014
Bilancio consolidato semestrale abbreviato
eccezione per l’adozione dal 1° gennaio 2014 dei nuovi principi, delle modifiche ai principi già in vigore e delle
interpretazioni di seguito elencate.
Il Gruppo ha adottato per la prima volta alcuni principi e modifiche che hanno comportato la riesposizione del
bilancio precedente; questi includono l’IFRS 10 – Bilancio consolidato e l’IFRS 11 – Accordi a controllo congiunto.
Diversi altri nuovi principi e modifiche sono entrati in vigore per la prima volta nel 2014. Tuttavia questi non hanno
alcun tipo di impatto sul bilancio consolidato semestrale abbreviato del Gruppo DeLclima.
Principi contabili, emendamenti ed interpretazioni applicati dal 1° gennaio 2014
IFRS 10 - Bilancio consolidato, IAS 27 (2011) Bilancio separato
Il principio IFRS 10 – Bilancio Consolidato sostituisce la parte dello IAS 27 – Bilancio consolidato e separato che
disciplinava la contabilizzazione del bilancio consolidato e il SIC-12 Consolidamento – Società a destinazione
specifica.
Il nuovo principio muove dai principi esistenti, individuando nel concetto di controllo il fattore determinante ai fini
del consolidamento di una società nel bilancio consolidato della controllante. Esso fornisce, inoltre, una guida per
determinare l’esistenza del controllo laddove sia difficile da accertare. L’IFRS 10 cambia la definizione di controllo
stabilendo che un investitore controlla un’entità oggetto di investimento quando è esposto, o ha diritto, a
rendimenti variabili derivanti dal proprio rapporto con la stessa e nel contempo ha la capacità di incidere su tali
rendimenti esercitando il proprio potere sull’entità. Un investitore controlla un’entità oggetto di investimento se e
solo se ha contemporaneamente: (a) il potere sull’entità oggetto di investimento; (b) l’esposizione, o i diritti, a
rendimenti variabili derivanti dal rapporto con l’entità oggetto di investimento; (c) la capacità di esercitare il
proprio potere sull’entità oggetto di investimento per incidere sull’ammontare dei suoi rendimenti.
Il principio deve essere applicato in modo retrospettivo dal 1° gennaio 2014.
IFRS 11 – Accordi a controllo congiunto e IAS 28 (2011) Partecipazioni in società collegate e joint venture
Il principio IFRS 11 – Accordi a controllo congiunto sostituisce lo IAS 31 – Partecipazioni in Joint Venture ed il SIC‐13
– Entità a controllo congiunto – Conferimenti in natura da parte dei partecipanti al controllo ed elimina l’opzione di
contabilizzare le società controllate congiuntamente usando il metodo di consolidamento proporzionale. Il nuovo
principio fornisce dei criteri per l’individuazione degli accordi di compartecipazione basati sui diritti e sugli obblighi
derivanti dagli accordi piuttosto che sulla forma legale degli stessi e stabilisce, come unico metodo di
contabilizzazione delle partecipazioni in imprese a controllo congiunto nel bilancio consolidato, il metodo del
patrimonio netto. Il principio deve essere applicato in modo retrospettivo dal 1° gennaio 2014. A seguito
dell’emanazione del principio, lo IAS 28 – Partecipazioni in imprese collegate è stato emendato al fine di includere
nel suo ambito di applicazione, dalla data di efficacia del principio, anche le partecipazioni in imprese a controllo
congiunto. Il Gruppo ha esposto l’effetto dell’applicazione del principio alla nota 43. Partecipazioni in Joint
Venture.
IFRS 12 – Informativa sulle partecipazioni in altre entità
L’IFRS12 dispone i requisiti di informativa per le partecipazioni detenute da una società in società controllate, joint
venture, collegate e in veicoli strutturati.
Questi requisiti di informativa non si applicano ai bilanci intermedi abbreviati, a meno che eventi e/o transazioni
significativi intervenuti nel periodo non comportino la necessità di esporre questa informativa. Il principio deve
essere applicato in modo retrospettivo dal 1° gennaio 2014.
Entità di investimento - Modifiche all’IFRS 10, IFRS 12 e allo IAS 27
Queste modifiche prevedono un’eccezione al consolidamento per le entità che rientrano nella definizione di entità
di investimento ai sensi dello IFRS 10 – Bilancio Consolidato. Questa eccezione al consolidamento richiede che le
entità di investimento valutino le società controllate al fair value rilevato a conto economico. Queste modifiche
non hanno avuto impatto per il Gruppo, poiché nessuna delle entità appartenenti al gruppo si qualifica come
entità di investimento ai sensi dell’ IFRS 10.
Compensazione di attività e passività finanziarie – Modifiche allo IAS 32
Queste modifiche chiariscono il significato di “ha correntemente un diritto legale a compensare” e del criterio di
compensazione nel caso di sistemi di regolamento (come le stanze di compensazione centralizzate) che applichino
22
DeLclima S.p.A.
Relazione finanziaria semestrale al 30 giugno 2014
Bilancio consolidato semestrale abbreviato
meccanismi di regolamento lordo non simultanei. Queste modifiche non hanno avuto alcun impatto sul bilancio
del Gruppo.
IAS 39 - Novazione di derivati e continuazione della contabilizzazione di copertura
Le modifiche consentono la prosecuzione dell’hedge accounting quando la novazione di un derivato di copertura
rispetta determinati criteri. Queste modifiche non hanno avuto alcun impatto poiché il Gruppo non ha sostituito i
propri derivati né nell’esercizio in corso né negli esercizi precedenti.
IAS 36 - Informazioni integrative sul valore recuperabile delle attività non finanziarie
Le modifiche rimuovono le conseguenze involontariamente introdotte dallo IFRS 13 sull’informativa richiesta dallo
IAS 36. Inoltre, queste modifiche richiedono informativa sul valore recuperabile delle attività o CGU per le quali nel
corso dell’esercizio è stata rilevata o “riversata” una riduzione di valore (impairment loss). Il Gruppo ha applicato
anticipatamente questi requisiti di informativa nel bilancio consolidato al 31 Dicembre 2013.
IFRIC 21 Tributi
L’IFRIC 21 è in vigore per gli esercizi che hanno inizio al 1° gennaio 2014 o successivamente e si applica
retrospettivamente. E’ applicabile a tutti i pagamenti imposti per legge dal Governo diversi da quelli già trattati in
altri principi (ad esempio dallo IAS 12 - Imposte sul reddito) e da quelli per multe o altre sanzioni per violazioni
della legge. L’interpretazione chiarisce che una entità riconosce una passività non prima di quando si verifica
l’evento a cui è legato il pagamento, in accordo con la legge applicabile. L’interpretazione chiarisce anche che la
passività matura progressivamente solo se l’evento a cui è legato il pagamento si verifica lungo un arco temporale
previsto per legge. Per i pagamenti che sono dovuti solo al superamento di una determinata soglia minima, la
passività è iscritta solo al raggiungimento di questa soglia. L’interpretazione richiede che questi principi sono
applicati anche ai bilanci intermedi.
TASSI DI CAMBIO
I tassi di cambio applicati per la conversione delle valute non facenti parte dell’area Euro sono i seguenti:
30.06.2014
Cambio
(*)
finale
Valuta
Dollaro Statunitense
Sterlina Inglese
Dollaro Hong Kong
Renminbi (Yuan) Cinese
Zloty Polacco
Rupia Indiana
Rublo
Dirham Emirati Arabi
USD
GBP
HKD
CNY
PLN
INR
RUB
AED
Cambio
(*)
medio
1,3658 1,37047
0,8015 0,82136
10,5858 10,63015
8,4722
8,4517
4,1568 4,17553
82,2023
83,293
46,3779 48,02042
5,01636 5,03372
30.06.2013
Cambio
(*)
finale
Cambio
(*)
medio
1,308 1,31346
0,8572 0,85116
10,1477 10,1908
8,028 8,12939
4,3376 4,17808
77,721 72,30698
42,845 40,76413
4,80422 4,82431
Variazione %
Cambio
finale
4,42%
(6,50%)
4,32%
5,53%
(4,17%)
5,77%
8,25%
4,42%
Cambio
medio
4,34%
(3,50%)
4,31%
3,96%
(0,06%)
15,19%
17,80%
4,34%
31.12.2013
Cambio
(*)
finale
1,3791
0,8337
10,6933
8,3491
4,1543
85,366
45,3246
5,06539
(*) Fonte: Banca d’Italia
STAGIONALITA’ DELLE OPERAZIONI
Storicamente i ricavi e la redditività realizzati nel primo semestre sono inferiori rispetto ai valori realizzati nel corso
del secondo semestre. Questo fenomeno è dovuto principalmente alla stagionalità dei ricavi del business
Radiators, specialmente attraverso il canale Do It Yourself, in cui i ricavi del secondo semestre sono
significativamente superiori rispetto ai valori del primo semestre. Nel business ICC&R la stagionalità ha effetti più
limitati.
23
DeLclima S.p.A.
Relazione finanziaria semestrale al 30 giugno 2014
Bilancio consolidato semestrale abbreviato
COMMENTI ALLE PRINCIPALI VOCI DEL CONTO ECONOMICO
1. RICAVI
I ricavi delle vendite e delle prestazioni, comprensivi degli altri ricavi, sono di seguito analizzati.
Ricavi per settore operativo:
(Migliaia di Euro)
I Semestre 2014
I Semestre 2013
Variazione
161.903
28.479
(15)
190.367
124.513
25.289
14
149.815
37.391
3.190
(29)
40.552
ICC&R
Radiators
Corporate e scritture tra settori
Totale
Si rinvia al paragrafo “Risultati per settore operativo” della relazione intermedia sulla gestione per un commento
alle variazioni principali.
Ricavi per area geografica:
(Migliaia di Euro)
Variazione
Variazione %
Europa
Asia
Resto del mondo
I Semestre 2014 I Semestre 2013
133.940
46.611
9.816
128.088
13.073
8.653
5.852
33.537
1.163
4,6%
n.a.%
13,4%
Totale ricavi
190.367
149.815
40.552
27,1%
L’incremento dei ricavi nell’area asiatica deriva principalmente dal consolidamento integrale della controllata
CUCCL, valutata con il metodo del patrimonio netto fino al 31 dicembre 2013.
Il dettaglio della voce “Altri ricavi” è il seguente:
(Migliaia di Euro)
Sopravvenienze attive
Rimborsi trasporti
Altri ricavi diversi
Totale
I Semestre 2014
831
170
2.718
3.719
I Semestre 2013
1.561
175
1.497
3.232
Variazione
(729)
(5)
1.221
487
2. COSTI PER MATERIE PRIME, SUSSIDIARIE, DI CONSUMO E MERCI
Il dettaglio è il seguente:
(Migliaia di Euro)
Acquisti materie prime
Acquisti componentistica
Acquisti prodotti finiti
Altri acquisti diversi
Totale
I Semestre 2014
24.290
72.604
6.881
543
104.318
I Semestre 2013
20.998
54.608
4.871
209
80.687
Variazione
3.293
17.996
2.009
333
23.632
L'aumento dei costi per materie prime è prevalentemente dovuto al cambiamento dei criteri di consolidamento e
in parte legato all'aumento del volume d'affari. In entrambi i segmenti operativi si registra un miglioramento della
performance degli acquisti legata ad azioni di riduzione prezzo nei componenti principali (business ICC&R) e ad un
andamento favorevole del costo dell'acciaio (business Radiators).
24
DeLclima S.p.A.
Relazione finanziaria semestrale al 30 giugno 2014
Bilancio consolidato semestrale abbreviato
3. VARIAZIONE DELLE RIMANENZE
Il dettaglio è il seguente:
(Migliaia di Euro)
Variazione per rimanenze prodotti finiti e in corso di
lavorazione
Variazione rimanenze di materie prime, sussidiarie, di consumo
e merci
I Semestre 2014
I Semestre 2013
Variazione
6.041
1.219
4.822
4.296
4.624
(328)
Si rinvia alla nota 21. Rimanenze per un dettaglio delle variazioni.
La variazione più significativa nel primo semestre riguarda la crescita della giacenza di prodotti finiti nel Business
dei Radiatori, necessaria per far fronte all'alta stagionalità della domanda del principale cliente OEM.
4. COSTO DEL LAVORO
La voce comprende anche il costo del lavoro di natura industriale per M/Euro 20.196 (M/Euro 16.837 al 30 giugno
2013).
I dati relativi agli accantonamenti per benefici a dipendenti stanziati da alcune società del Gruppo, italiane ed
estere, sono riepilogati nella nota 31. Benefici ai dipendenti.
La ripartizione numerica dell’organico medio del Gruppo al 30 giugno 2014 per categoria è riepilogata nella
seguente tabella:
Numero medio dipendenti
Operai
Impiegati
Dirigenti
Totale
I Semestre 2014
% Tot
I Semestre 2013
% Tot
Variazione
1.242
1.032
88
2.362
52%
44%
4%
100%
948
570
61
1.580
60%
36%
4%
100%
294
462
27
782
25
DeLclima S.p.A.
Relazione finanziaria semestrale al 30 giugno 2014
Bilancio consolidato semestrale abbreviato
5. COSTI PER SERVIZI E ONERI DIVERSI DI GESTIONE
La voce è così dettagliata:
(Migliaia di Euro)
I Semestre 2014
I Semestre 2013
Variazione
326
1.165
5.105
4.953
2.578
1.576
3.288
2.848
792
82
2.016
2.609
449
1.185
451
131
188
3.731
33.473
997
405
440
1.843
35.316
191
912
4.411
3.784
1.977
1.226
2.381
1.441
646
79
1.872
2.026
277
1.157
309
122
125
3.791
26.728
391
454
1.028
1.873
28.601
135
252
694
1.169
601
350
907
1.407
147
4
144
582
171
29
142
9
63
(60)
6.746
607
(48)
(588)
(30)
6.716
Pubblicità
Spese promozionali
Trasporti (su acquisti e vendite)
Provvigioni
Costi per godimento beni di terzi
Lavorazioni esterne
Assistenza tecnica
Spese viaggio
Spese assicurative
Spese e contributi depositi
Consulenze
Forza motrice
Postelegrafoniche
Manutenzioni di terzi
Compenso amministratori
Compenso sindaci
Compenso società di revisione
Altri servizi diversi
Totale costi per servizi
Imposte e tasse diverse
Sopravvenienze passive
Altri oneri diversi
Totale oneri diversi di gestione
Totale costi per servizi e oneri diversi di gestione
La voce “Costi per godimento beni di terzi” al 30 giugno 2014 è composta da fitti passivi (M/Euro 1.564), canoni
per contratti di leasing operativo (M/Euro 165), costi per noleggi (M/Euro 803) e royalties (M/Euro 46).
Complessivamente i costi per servizi sono aumentati di circa Euro 6,7 milioni. L’incremento è imputabile
prevalentemente all’andamento delle provvigioni, legato all’aumento dei ricavi di vendita (soprattutto nazionali), e
delle spese viaggio. Contribuiscono inoltre ad aumentare il costo dei servizi le spese di trasporto e di assistenza
tecnica, legate all’aumento delle vendite e dell’attività operativa.
Rispetto al 30 giugno 2013, l’incremento della voce “Spese promozionali” è imputabile principalmente alla
partecipazione ad importanti fiere di settore con cadenza biennale.
I compensi agli amministratori e ai sindaci della controllante DeLclima S.p.A. ammontano rispettivamente ad
M/Euro 70 e M/Euro 35.
6. ACCANTONAMENTI PER RISCHI E ALTRI ACCANTONAMENTI
La voce include al 30 giugno 2014 gli accantonamenti ai fondi per rischi ed oneri per M/Euro 1.593 (M/Euro 1.218
al 30 giugno 2013), che sono commentati di seguito nella nota 32. Altri fondi per rischi e oneri non correnti.
La voce include, inoltre, l’accantonamento al fondo svalutazione crediti per M/Euro 648 (M/Euro 1.045 al 30
giugno 2013).
7. ONERI NON RICORRENTI
Si evidenziano componenti non ricorrenti al 30 giugno 2013 legati al rilascio di imposte differite pari ad M/Euro
937.
26
DeLclima S.p.A.
Relazione finanziaria semestrale al 30 giugno 2014
Bilancio consolidato semestrale abbreviato
8. AMMORTAMENTI
La voce risulta dettagliata come segue:
(Migliaia di Euro)
Ammortamento beni immateriali
Ammortamento beni materiali
Totale ammortamenti
I Semestre 2014
1.787
3.435
5.222
I Semestre 2013
1.571
3.077
4.647
Variazione
217
358
574
Per ulteriori dettagli sugli ammortamenti si rinvia alle tabelle di movimentazione delle attività materiali ed
immateriali.
9. SVALUTAZIONI
La voce risulta dettagliata come segue:
(Migliaia di Euro)
Svalutazioni
Totale
I Semestre 2014
I Semestre 2013
Variazione
147
147
169
169
(22)
(22)
La svalutazione dei costi di ricerca e sviluppo di M/Euro 147 si riferisce ad un progetto del settore Radiators;
l’importo del 2013 era invece riferito alla svalutazione di costi di ricerca e sviluppo a seguito della discontinuità
produttiva di alcuni prodotti nel settore ICC&R (fan coil).
10. PROVENTI FINANZIARI
La classificazione per natura dei proventi finanziari è riepilogata di seguito:
(Migliaia di Euro)
Proventi finanziari da partecipazioni
Interessi attivi bancari
Differenze cambio e utili su copertura derivati
Altri proventi finanziari
Proventi finanziari
I Semestre 2014
I Semestre 2013
Variazione
458
217
27
702
131
825
27
983
327
(608)
(281)
La diminuzione della voce “Differenze cambio e utili su copertura derivati” è dovuta alla riduzione delle transazioni
in valuta e alla conseguente sottoscrizione di minori contratti sui derivati.
11. ONERI FINANZIARI
La classificazione per natura degli oneri finanziari è riepilogata di seguito:
(Migliaia di Euro)
Interessi passivi e oneri bancari diversi
Sconti finanziari
Differenze cambio e perdite su copertura derivati
Interessi passivi su contratto leasing (IAS 17)
Interessi passivi su benefici a lungo termine - TFR (IAS 19)
Altri oneri finanziari
Oneri finanziari
I Semestre 2014
I Semestre 2013
Variazione
1.531
209
169
33
106
310
2.358
1.133
165
727
39
109
312
2.484
398
44
(557)
(6)
(3)
(2)
(126)
La voce "Interessi passivi e oneri bancari diversi" include, oltre agli oneri bancari, gli interessi passivi relativi al
debito finanziario del Gruppo e gli effetti economici dell’applicazione del criterio dell'amortized cost relativamente
ai finanziamenti bancari in essere.
27
DeLclima S.p.A.
Relazione finanziaria semestrale al 30 giugno 2014
Bilancio consolidato semestrale abbreviato
La diminuzione della voce “Differenze cambio e perdite su copertura derivati” è dovuta alla riduzione delle
transazioni in valuta e alla conseguente sottoscrizione di minori contratti sui derivati.
La voce “Altri oneri finanziari” include l’onere finanziario relativo alle operazioni di cessione di crediti pro soluto.
12. QUOTA DI PERTINENZA DEL RISULTATO IN JOINT VENTURE E COLLEGATE
La voce è così composta:
(Migliaia di Euro)
Utile di pertinenza in joint venture
Perdita di pertinenza in joint venture
Quota di pertinenza del risultato in joint venture e collegate
I Semestre 2014
I Semestre 2013
Variazione
109
(117)
(8)
1.932
(73)
1.859
(1.823)
(44)
(1.867)
L’utile di pertinenza in joint venture dell’esercizio 2013 era principalmente attribuibile alla valutazione con il
metodo del patrimonio netto della collegata CUCCL, di cui il Gruppo ha acquisito il controllo con decorrenza dal 1°
gennaio 2014. Pertanto la performance del gruppo è ora rappresentata dal consolidamento integrale dei suoi
valori contabili, con attribuzione di interessi di minoranza ai soci.
13. IMPOSTE SUL REDDITO DEL PERIODO
La voce è così composta:
(Migliaia di Euro)
Imposte correnti:
- Imposte sul reddito
- IRAP
Imposte differite (anticipate)
Totale
I Semestre 2014
I Semestre 2013
Variazione
2.891
981
(306)
3.566
1.522
1.033
(795)
1.760
1.370
(52)
488
1.806
La voce “Imposte differite (anticipate)” include le imposte calcolate sulle differenze temporanee emergenti tra i
valori contabili dell’attivo e del passivo e i corrispondenti valori fiscali (soprattutto per fondi tassati, stanziati dalla
Capogruppo e dalle società controllate). Include inoltre il beneficio derivante dalle perdite riportabili ai fini fiscali
per le società per le quali è probabile ottenere imponibili fiscali in futuro.
Come evidenziato nella nota 7. Oneri non ricorrenti, nel primo semestre 2013 sono state rilasciate imposte differite
per M/Euro 937.
28
DeLclima S.p.A.
Relazione finanziaria semestrale al 30 giugno 2014
Bilancio consolidato semestrale abbreviato
COMMENTI ALLE PRINCIPALI VOCI DELLA SITUAZIONE PATRIMONIALE FINANZIARIA
ATTIVITA’ NON CORRENTI
14. AVVIAMENTO
(Migliaia di Euro)
Avviamento
30.06.2014
144.888
31.12.2013
124.578
Variazione
20.310
La variazione del periodo è imputabile per M/Euro 9.120 al consolidamento integrale della partecipazione in Chat
Union Climaveneta Co. Ltd (“CUCCL”), consolidata con il metodo proporzionale fino al bilancio chiuso al 31
dicembre 2013, prima dell’acquisizione del controllo avente efficacia dall’inizio del 2014. Il dato comparativo,
secondo quanto richiesto dalle modifiche intervenute con l’applicazione del principio IFRS 11, non include alcun
valore relativo al sub-consolidato CUCCL, dato che la partecipazione è stata rappresentata con il metodo del
patrimonio netto.
Inoltre, come meglio indicato nella successiva nota 41. Aggregazioni aziendali ed acquisizioni di interessenze di
minoranza, il Gruppo ha rappresentato al 30 giugno 2014 l’allocazione provvisoria dei plusvalori emersi
dall’aggregazione aziendale relativa all’acquisto delle società Powermaster Service Ltd. e Powermaster Products
Ltd, dalle quali sono emersi quali valori residuali avviamenti per M/Euro 2.070.
L’avviamento allocato alle CGU (cash generating unit), che corrispondono alle principali legal entity del Gruppo
(Climaveneta, RC, Radiators, DeLclima), a loro volta incluse in due settori operativi (I.C.C.R. e Radiators), non è
ammortizzato in quanto a vita utile indefinita, ma è oggetto di impairment test su base almeno annuale ai fini
dell’identificazione di un’eventuale perdita di valore. La seguente tabella evidenzia l’allocazione degli avviamenti
per CGU:
Cash-generating unit
30.06.2014
31.12.2013
Climaveneta (ICC&R)
Radiators (Radiators)
RC (ICC&R)
Totale DeLclima
121.886
23.003
144.888
101.575
23.003
124.578
L’avviamento relativo alla CGU Radiators è stato totalmente svalutato nel bilancio chiuso al 31 dicembre 2013.
Gli avviamenti iscritti al settore ICC&R sono stati analizzati al 30 giugno 2014 ai soli fini dell’identificazione di
possibili indicatori di impairment. Gli Amministratori, considerate le performance delle due CGU che costituiscono
il settore ICC&R, sia in termini di profittabilità che di generazione di cassa, non hanno ravvisato la presenza di
indicatori di impairment, riscontrando risultati coerenti con le previsioni dei flussi di cassa previste nei piani
previsionali predisposti dal Gruppo. Tali piani, predisposti sulla base di tre anni di analisi esplicita ai quali si
aggiungono due ulteriori annualità di proiezione finanziaria, saranno oggetto di aggiornamento nel corso del
secondo semestre, in modo da poter supportare l’aggiornamento del test di impairment sulla base di un calendario
coerente con quello dell’anno precedente.
Per maggiori dettagli sulle modalità operative di esecuzione del test di impairment da parte del Gruppo, incluse
l’identificazione dei flussi di cassa futuri attesi, dei tassi con i quali tali flussi di cassa vengono attualizzati e delle
connesse analisi di sensitività, il rimando è all’informativa completa resa nella note illustrative al bilancio
consolidato per l’esercizio chiuso al 31 dicembre 2013.
29
DeLclima S.p.A.
Relazione finanziaria semestrale al 30 giugno 2014
Bilancio consolidato semestrale abbreviato
15. ALTRE IMMOBILIZZAZIONI IMMATERIALI
Il dettaglio è il seguente:
(Migliaia di Euro)
Costi di sviluppo nuovi prodotti
Diritti di brevetto
Marchi e diritti simili
Immobilizzazioni in corso e acconti
Altre
Totale
30.06.2014
Lordo
Netto
28.225
5.446
7.402
1.224
35.910
34.002
1.177
1.177
10.296
1.971
83.010
43.821
31.12.2013
Lordo
Netto
27.488
6.050
6.544
661
35.910
34.002
670
670
8.244
72
78.857
41.455
Variazione
Netto
(604)
564
507
1.899
2.366
Il seguente prospetto evidenzia i movimenti intervenuti nel corso del 2014 nelle principali voci:
(Migliaia di Euro)
Saldo 31.12.2013
Effetto IFRS 11
Saldo iniziale netto 01.01.2014
Incrementi
Variazione perimetro di consolidamento
Decrementi
Ammortamenti
Svalutazioni
Acquisizione del controllo in CUCCL
(*)
Differenza di conversione e altri movimenti
Saldo finale netto
Costi di
sviluppo di nuovi
prodotti
6.050
6.050
872
(1.341)
(147)
11
5.446
Diritti di
brevetto
765
(105)
661
613
(294)
210
35
1.224
Marchi e Immobilizzazioni
diritti
in corso e Altre
simili
acconti
34.002
670
73
(1)
34.002
670
72
544
- 2.049
- (152)
2
(37)
34.002
1.177 1.971
Totale
41.561
(106)
41.455
2.029
2.049
(1.787)
(147)
212
9
43.821
(*) Gli importi relativi ad “Altri movimenti” si riferiscono principalmente a riclassifiche delle immobilizzazioni immateriali in corso.
Si precisa che la voce “Variazione perimetro di consolidamento”, riportata anche in tavole successive della
presente nota, fa riferimento al consolidamento delle attività relative a Powermaster Products e Powermaster
Service.
I principali incrementi si riferiscono alla capitalizzazione di progetti di sviluppo di nuovi prodotti.
I costi di sviluppo complessivi che il Gruppo ha capitalizzato tra le attività immateriali nel primo semestre del 2014
sono pari a M/Euro 1.382; l’incremento di M/Euro 872 nella voce “Costi di sviluppo di nuovi prodotti” si riferisce a
progetti già conclusi al 30 giugno 2014, mentre l’incremento delle “Immobilizzazioni in corso e acconti” si riferisce
a progetti ancora in corso per M/Euro 510.
La svalutazione dei costi di ricerca e sviluppo di M/Euro 147 si riferisce ad un progetto del settore Radiators.
La voce “Diritti di brevetto” si riferisce soprattutto ai costi di acquisto di software e implementazione di nuovi
programmi.
La voce “Marchi e diritti simili” include, tra gli altri, i marchi considerati a vita utile indefinita sulla base di quanto
previsto dal principio contabile IAS 38. Dall’analisi effettuata in fase di transizione ai principi contabili internazionali
si è ritenuto che il marchio “Climaveneta” possieda le caratteristiche per essere considerato a durata indefinita
tenuto conto soprattutto della notorietà, delle performance economiche, delle caratteristiche del mercato di
riferimento, delle strategie specifiche di marca e del livello degli investimenti a supporto del marchio.
Il test di impairment, effettuato a fine esercizio 2013 sulla base di tassi di sconto rappresentativi delle valutazioni di
mercato, del costo del denaro e dei rischi specifici delle singole unità generatrici di flussi di cassa, non ha rilevato
alcun elemento che possa far ritenere che tali attività possano aver subito una perdita di valore. Nel corso del
primo semestre del 2014 non si sono verificati fatti di rilievo che possano far ritenere che i valori a bilancio abbiano
subito una riduzione durevole di valore.
30
DeLclima S.p.A.
Relazione finanziaria semestrale al 30 giugno 2014
Bilancio consolidato semestrale abbreviato
16. TERRENI, IMMOBILI, IMPIANTI E MACCHINARI
La voce è così dettagliata:
30.06.2014
Lordo
Netto
68.728
49.904
110.649
35.264
179.378
85.168
(Migliaia di Euro)
Terreni e fabbricati
Impianti e macchinari
Totale
31.12.2013
Lordo
Netto
64.960
47.042
108.565
34.853
173.525
81.895
Variazione
Netto
2.862
411
3.273
Il seguente prospetto riepiloga i movimenti intervenuti nel corso del 2014:
(Migliaia di Euro)
Saldo 31.12.2013
Effetto IFRS 11
Saldo iniziale netto
Incrementi
Decrementi
Ammortamenti
Acquisizione del controllo in CUCCL
Differenze di conversione e altri movimenti
Saldo finale netto
Terreni e
fabbricati
Impianti e
macchinari
Totale
48.942
(1.900)
47.042
22
(907)
3.800
(53)
49.904
35.393
(540)
34.853
1.078
(52)
(1.673)
1.081
(24)
35.264
84.335
(2.441)
81.895
1.100
(52)
(2.580)
4.881
(77)
85.168
Gli incrementi della voce “Terreni e fabbricati” si riferiscono principalmente all’estensione degli uffici presso lo
stabilimento di Moimacco (UD) del segmento Radiators.
L’incremento degli impianti è riferibile principalmente a migliorie apportate agli impianti già esistenti nello
stabilimento di Moimacco (UD).
L’importo delle immobilizzazioni materiali include beni acquisiti in locazione finanziaria, così dettagliati (valori al
netto del fondo ammortamento):
(Migliaia di Euro)
Fabbricati
Impianti e Attrezzature
Altri beni
Totale
Per quanto riguarda il debito
30. Debiti verso altri finanziatori.
finanziario
relativo
ai
30.06.2014
31.12.2013
Variazione
1.899
10.028
23
11.950
1.948
10.382
29
12.359
(49)
(354)
(6)
(409)
contratti
di
leasing
si
rinvia
alla
nota
17. ALTRE IMMOBILIZZAZIONI MATERIALI
Le altre attività materiali sono così dettagliate:
(Migliaia di Euro)
Attrezzature industriali e commerciali
Altri beni
Immobilizzazioni in corso e acconti
Totale
30.06.2014
Lordo
14.934
11.848
105
26.887
31
Netto
2.434
2.755
105
5.294
31.12.2013
Netto
14.384
10.475
84
24.943
Netto
2.251
1.870
84
4.205
Variazione
Netto
183
885
21
1.088
DeLclima S.p.A.
Relazione finanziaria semestrale al 30 giugno 2014
Bilancio consolidato semestrale abbreviato
Il seguente prospetto riepiloga i movimenti intervenuti nel corso del 2014:
(Migliaia di Euro)
Attrezzature industriali e
commerciali
Altri beni
Immobilizzazioni
in corso e acconti
Totale
2.251
2.251
536
11
(4)
(367)
7
2.434
2.251
(381)
1.870
412
195
(31)
(488)
759
39
2.755
90
(6)
84
61
(8)
12
(45)
105
4.592
(387)
4.205
1.009
205
(43)
(855)
771
1
5.294
Saldo 31.12.2013
Effetto IFRS 11
Saldo iniziale netto 01.01.2014
Incrementi
Variazione perimetro di consolidamento
Decrementi
Ammortamenti
Acquisizione del controllo in CUCCL
Differenze di conversione e altri movimenti
Saldo finale netto
Gli incrementi nella categoria “Attrezzature industriali e commerciali” sono relativi all’acquisto di attrezzatura varia
di supporto agli impianti e macchinari per la realizzazione di nuovi prodotti.
Gli incrementi nella categoria “Altri beni” sono relativi all’acquisto di mobili e arredi, macchine elettroniche (sia
computer per utenti che server centrali) e mezzi di trasporto interni (quali carrelli elevatori).
18. PARTECIPAZIONI
La voce include al 30 giugno 2014 il valore di partecipazioni in altre imprese per M/Euro 164 (pari ammontare al 31
dicembre 2013).
Al 31 dicembre 2013 la voce includeva anche la valorizzazione delle partecipazioni in joint venture contabilizzate
col metodo del patrimonio netto per M/Euro 23.550.
Le partecipazioni in società a controllo congiunto al 30 giugno 2014 sono azzerate in considerazione del valore
negativo del loro patrimonio netto: un corrispondente valore è stato pertanto iscritto nella voce fondi per rischi ed
oneri, alla quale si rimanda.
19. CREDITI NON CORRENTI
La voce include al 30 giugno 2014 principalmente crediti immobilizzati la cui esigibilità prevista è superiore ai 12
mesi per M/Euro 15.823 M/Euro (pari ammontare al 31 dicembre 2013) e depositi cauzionali per M/Euro 765
(M/Euro 238 al 31 dicembre 2013). Tali valori fanno principalmente riferimento ai crediti verso il cliente Adeo, a
causa dell’azione di richiamo su alcuni prodotti del settore Radiators ed al conseguente provvedimento di
sequestro ottenuto dal tribunale locale sui crediti commerciali vantati da DL Radiators. Si rammenta che i crediti
non incassati fanno riferimento a vendite non riconducibili ai prodotti oggetto di contestazione. Per maggiori
dettagli sulla vertenza con il Gruppo Adeo, che non ha avuto significativi aggiornamenti nel corso del primo
semestre 2014, il rimando è alla più ampia informativa resa nelle note illustrative al bilancio consolidato al 31
dicembre 2013.
20. ATTIVITA’ PER IMPOSTE ANTICIPATE E PASSIVITA’ FISCALI DIFFERITE
Le attività per imposte anticipate e le passività per imposte differite sono così dettagliate:
(Migliaia di Euro)
Attività per imposte anticipate
Passività per imposte differite
Saldo netto
30.06.2014
4.320
(13.593)
(9.273)
31.12.2013
2.864
(13.196)
(10.332)
Variazione
1.456
(397)
1.059
Le voci “Attività per imposte anticipate” e “Passività per imposte differite” includono le imposte calcolate sulle
differenze temporanee emergenti tra i valori contabili dell’attivo e del passivo e i corrispondenti valori fiscali
(soprattutto per fondi tassati, stanziati dalla Capogruppo e dalle società controllate) e gli effetti fiscali connessi
all’attribuzione dei plusvalori alle voci dell’attivo immobilizzato nell’ambito dell’allocazione delle differenze di
32
DeLclima S.p.A.
Relazione finanziaria semestrale al 30 giugno 2014
Bilancio consolidato semestrale abbreviato
consolidamento. Includono inoltre il beneficio derivante dalle perdite riportabili ai fini fiscali per le società per le
quali è probabile ottenere imponibili fiscali in futuro.
Il dettaglio del saldo è il seguente:
(Migliaia di Euro)
- Differenze temporanee
- Perdite fiscali
Saldo attivo netto
30.06.2014
(9.647)
374
(9.273)
31.12.2013
(10.753)
422
(10.332)
Variazione
1.106
(47)
1.059
ATTIVITA’ CORRENTI
21. RIMANENZE
La voce “Rimanenze”, esposta al netto del fondo svalutazione magazzino, è così dettagliata:
(Migliaia di Euro)
Materie prime, sussidiarie e di consumo
Prodotti in corso di lavorazione e semilavorati
Prodotti finiti e merci
Acconti
Fondo svalutazione magazzino
Totale
30.06.2014
30.300
5.889
31.350
(10.836)
56.702
31.12.2013
22.202
4.545
17.751
(11.351)
33.147
Variazione
8.098
1.344
13.599
515
23.556
L’importo delle rimanenze è rettificato da un fondo svalutazione magazzino di M/Euro 10.836 (M/Euro 11.351 al
31 dicembre 2013) per i prodotti e le materie prime che presentano bassa rotazione od obsolescenza e considerati
non più strategici per il Gruppo. La diminuzione del fondo è dovuta principalmente all’utilizzo avvenuto nel
business Radiators per rottamazioni di vecchie giacenze.
22. CREDITI COMMERCIALI
Il saldo è così composto:
(Migliaia di Euro)
Crediti verso clienti
- entro 12 mesi
- oltre 12 mesi
Fondo svalutazione crediti
Totale crediti commerciali
30.06.2014
31.12.2013
Variazione
92.336
(12.597)
79.739
70.786
(10.253)
60.533
21.550
(2.344)
19.206
I crediti verso clienti sono esposti al netto di un fondo svalutazione crediti pari a M/Euro 12.597, che rappresenta
la stima ragionevole del rischio prevedibile alla data del bilancio ed è stato accantonato a fronte di alcuni crediti in
contenzioso e di dubbia esigibilità, tenendo conto che una parte significativa dei crediti è coperta da polizze
assicurative sottoscritte con primarie compagnie.
I movimenti del fondo svalutazione crediti sono riepilogati nella tabella che segue:
(Migliaia di
Euro)
Fondo
svalutazione
crediti
Acquisizione
31.12.2013 Effetto
Diff. di conv. e altri
01.01.2014 del controllo Accantonam. Utilizzo
30.06.2014
reported IFRS 11
movimenti
in CUCCL
11.308
(1.055)
10.253
2.110
648
(89)
(325)
12.597
La voce “Differenze di conversione e altri movimenti” include principalmente il rilascio del fondo a seguito
dell’incasso di crediti scaduti per i quali era stato previsto un accantonamento.
33
DeLclima S.p.A.
Relazione finanziaria semestrale al 30 giugno 2014
Bilancio consolidato semestrale abbreviato
23. CREDITI VERSO ERARIO PER IMPOSTE CORRENTI
Il dettaglio della voce è il seguente:
(Migliaia di Euro)
Crediti per acconti di imposta
Crediti per imposte a rimborso
Altri crediti tributari
Totale crediti verso erario per imposte correnti
30.06.2014
245
421
1.002
1.669
31.12.2013
242
598
1.314
2.155
Variazione
3
(177)
(312)
(486)
L’importo dei crediti tributari esigibile oltre dodici mesi è pari a M/Euro 379 (pari valore del 31 dicembre 2013).
24. ALTRI CREDITI
Il dettaglio della voce “Altri crediti” è il seguente:
(Migliaia di Euro)
Crediti per IVA
Risconto costi assicurativi
Anticipi a fornitori
Crediti verso personale
Crediti diversi
Totale altri crediti
30.06.2014
3.295
49
1.242
1.187
3.784
9.557
31.12.2013
3.222
21
241
103
3.366
6.954
Variazione
73
28
1.000
1.084
418
2.603
31.12.2013
13.832
13.832
Variazione
(18)
(18)
25. CREDITI E ALTRE ATTIVITA’ FINANZIARIE CORRENTI
Il dettaglio della voce “Crediti e altre attività finanziarie correnti” è il seguente:
(Migliaia di Euro)
Altri crediti finanziari
Totale crediti e altre attività finanziarie correnti
30.06.2014
13.813
13.813
La voce “Altri crediti finanziari” si riferisce a un conto corrente che la società DL Radiators S.p.A. ha posto come
garanzia bancaria nell’ambito del citato contenzioso con il Gruppo Adeo. Questo ammontare è stato riclassificato
dalle disponibilità liquide in conformità agli IFRS 7.6 e 7.7.
26. DISPONIBILITA’ LIQUIDE
La voce è costituita da eccedenze nei conti correnti di corrispondenza intrattenuti con gli istituti di credito, relativi
prevalentemente ad incassi da clienti ricevuti a fine periodo.
Alcune società estere del Gruppo, inoltre, detengono disponibilità liquide su conti correnti presso un unico istituto
bancario per Euro 7,4 milioni. Tali disponibilità rientrano all’interno del sistema di cash pooling internazionale e
trovano compensazione in posizioni di debito finanziario, per l’importo di Euro 6,6 milioni, che altre società estere
del Gruppo hanno nei confronti del medesimo istituto bancario. Quest’ultimo svolge quindi le funzioni di “cassa di
compensazione” degli importi a credito/debito del sistema. Considerando la sostanza delle transazioni e le
modalità tecniche del sistema di cash pooling internazionale, i saldi attivi e passivi sono stati compensati all’interno
della situazione patrimoniale-finanziaria consolidata, secondo quanto previsto dal principio contabile IAS 32. A
servizio del sistema di cash pooling internazionale, su tutti i saldi di liquidità presenti all’interno del sistema è
iscritto un pegno a favore dell’istituto bancario in questione.
I depositi bancari comprendono Euro 28,0 milioni riferiti a conti deposito vincolati, comunque esigibili in qualsiasi
momento. Tali depositi sono stati accesi al fine di impiegare a condizioni più vantaggiose la liquidità
temporaneamente disponibile presente nei conti correnti ordinari.
34
DeLclima S.p.A.
Relazione finanziaria semestrale al 30 giugno 2014
Bilancio consolidato semestrale abbreviato
COMMENTI ALLE PRINCIPALI
PATRIMONIALE - FINANZIARIA
VOCI
DEL
PASSIVO
DELLA
SITUAZIONE
PATRIMONIO NETTO
Il patrimonio netto è così composto:
(Migliaia di Euro)
Quota del Gruppo
Quota di Terzi
Totale patrimonio netto
30.06.2014
247.268
27.344
274.611
31.12.2013
242.363
1.820
244.184
Variazione
4.904
25.523
30.428
La movimentazione delle voci componenti il patrimonio netto è stata fornita negli schemi di bilancio; di seguito
vengono commentate le principali voci e le variazioni.
27. CAPITALE SOCIALE
Il capitale sociale è rappresentato da n. 149.580.000 azioni ordinarie del valore nominale di Euro 1,50 per un totale
di M/Euro 224.370.
28. RISERVE
Il dettaglio è il seguente:
(Migliaia di Euro)
Riserva da sovrapprezzo delle azioni
Riserva legale
Altre riserve
- Riserva statutaria
- Riserva fair value e cash flow hedge
- Differenze di conversione
- Riserve di risultato
Totale riserve
30.06.2014
163
4.847
31.12.2013
163
4.847
6.000
(7)
1,144
10.751
22.898
6.000
10
1.206
5.767
17.993
A seguito dell’Offerta Pubblica di Sottoscrizione, avvenuta in occasione della quotazione sul mercato telematico di
Milano del 2 gennaio 2012, è stata costituita una Riserva da sovrapprezzo delle azioni il cui valore residuo è pari a
M/Euro 163.
La voce “Riserva legale” al 30 giugno 2014 è pari a M/Euro 4.847.
La “Riserva fair value e cash flow hedge” è iscritta al netto di un effetto fiscale pari a M/Euro 2. Tale riserva è stata
iscritta sulla base del principio contabile IAS 39 ed include la parte efficace degli utili e perdite netti sugli strumenti
finanziari designati a copertura anticipatoria dell’esposizione alla variabilità dei tassi di cambio dei costi e ricavi
futuri (cash flow hedge).
L’incremento del valore negativo della riserva di fair value e cash flow hedge nel corso del primo semestre del
2014, pari a M/Euro 18, deriva dalla valutazione degli strumenti finanziari di copertura (cash flow hedge) per
M/Euro 20 al netto dell’effetto fiscale per M/Euro 2.
La voce “Riserve di risultato” include gli utili riportati delle società consolidate e gli effetti delle rettifiche di
adeguamento ai principi contabili di Gruppo e di consolidamento.
Il patrimonio netto di terzi è pari a M/Euro 27.344. Le quote di partecipazioni detenute da terzi e il relativo valore
di patrimonio netto e di risultato del periodo al 30 giugno 2014 sono riepilogate di seguito:
35
DeLclima S.p.A.
Relazione finanziaria semestrale al 30 giugno 2014
Bilancio consolidato semestrale abbreviato
Società
% di minoranza
Top Clima S.A.
Chat Union Climaveneta Company Ltd.
Totale
Risultato
del periodo
1.971
1.971
Patrimonio netto
35%
50%
1.820
25.524
27.344
L’aumento del patrimonio netto di terzi, pari a M/Euro 25.344, è dovuta all’utile del periodo di pertinenza di terzi e
all’acquisizione del controllo della società Chat Union Climaveneta Company Ltd.
PASSIVITA’ NON CORRENTI
29. DEBITI VERSO BANCHE
La voce “Debiti verso banche”, comprensiva della quota corrente, è così analizzata:
(Migliaia di Euro)
Conti correnti
Finanziamenti B/T in
Euro o valuta
Finanziamenti su
anticipi
Finanziamenti a lungo,
quota a breve
Totale debiti verso
banche a breve
Finanziamenti a lungo
Totale debiti verso
banche a lungo
Totale debiti verso
banche
Entro un
anno
Da uno a
cinque
anni
Oltre
cinque
anni
Saldo
30.06.2014
Entro un
anno
Da uno a
cinque
anni
Oltre
cinque
anni
33.228
-
-
33.228
27.595
-
-
27.595
5.633
28.500
-
-
28.500
13.500
-
-
13.500
15.000
-
-
-
-
-
-
-
-
-
18.046
-
-
18.046
18.313
-
-
18.313
(267)
79.774
-
-
79.774
59.408
-
-
59.408
20.366
-
14.798
187
14.985
-
24.135
208
24.343
(9.358)
-
14.798
187
14.985
-
24.135
208
24.343
(9.358)
79.774
14.798
187
94.759
59.408
24.135
208
83.751
11.008
Saldo
Variazione
31.12.2013
Alcuni finanziamenti, sottoscritti nel 2012 e nel 2013, prevedono il rispetto di financial covenants, (Net
Debt/EBITDA, Net Debt/Patrimonio Netto, EBITDA/Oneri finanziari netti) riferiti al periodo di 12 mesi relativo a
ciascun esercizio sociale e calcolati sulla base dei dati emergenti dal bilancio consolidato annuale di Delclima a
partire dal bilancio consolidato chiuso al 31 dicembre 2013.
30. DEBITI VERSO ALTRI FINANZIATORI
L’importo, comprensivo della quota corrente, è così dettagliato:
(Migliaia di Euro)
Debiti verso società di leasing (quota a breve)
Debiti verso società di factoring (quota a breve)
Debiti per acquisto di partecipazioni
Fair value negativo degli strumenti finanziari derivati
Altri debiti finanziari a breve termine
Totale debiti a breve termine
Debiti verso società di leasing (da uno a cinque anni)
Debiti per acquisto di partecipazioni
Fair value negativo degli strumenti finanziari derivati
Altri debiti finanziari (da uno a cinque anni)
Totale debiti a medio-lungo termine (da uno a cinque anni)
Debiti verso società di leasing (oltre cinque anni)
Altri debiti finanziari (oltre cinque anni)
Totale debiti a medio-lungo termine (oltre cinque anni)
Totale debiti a medio-lungo termine
Totale debiti verso altri finanziatori
36
30.06.2014
31.12.2013
Variazione
874
1.048
8
146
2.076
2.157
5.214
447
7.819
15
15
7.834
9.909
1.357
695
71
2
2.124
2.601
1.822
4.423
23
23
4.446
6.570
(483)
353
(63)
144
(49)
(443)
3.392
447
3.396
(8)
(8)
3.388
3.339
DeLclima S.p.A.
Relazione finanziaria semestrale al 30 giugno 2014
Bilancio consolidato semestrale abbreviato
La voce include prevalentemente il debito per la contabilizzazione dei contratti di leasing con il metodo finanziario
per complessivi M/Euro 3.046 (M/Euro 3.981 al 31 dicembre 2013).
La voce “Debiti per acquisto di partecipazioni (da uno a cinque anni)” si riferisce al valore delle opzioni sulle quote
di minoranza della società Climaveneta Powermaster Limited e della controllata indiana di Climaveneta S.p.A..
La voce “Fair value negativo degli strumenti finanziari derivati” si riferisce ai contratti di copertura in essere
al 30 giugno 2014 dalla cui valutazione è emerso un debito finanziario.
Riepilogo della posizione finanziaria netta
Il dettaglio della posizione finanziaria netta è il seguente:
(Migliaia di Euro)
30.06.2014
31.12.2013
Variazione
51
84.772
84.823
13.813
30
51.256
51.286
13.832
21
33.516
33.537
(18)
A. Cassa
B. Altre disponibilità liquide
C. Titoli
D. Liquidità (A+B+C)
E. Crediti finanziari correnti e altri titoli
Di cui:
valutazione a fair value degli strumenti finanziari derivati
-
37
F. Debiti bancari correnti
G. Parte corrente dell’indebitamento non corrente
H. Altri debiti finanziari correnti
(61.728)
(18.046)
(2.076)
Di cui:
valutazione a fair value degli strumenti finanziari derivati
Opzioni/debiti per acquisto partecipazioni
(8)
-
(66)
-
I. Indebitamento finanziario corrente (F+G+H)
J. Indebitamento finanziario corrente netto (I +E + D)
K1. Crediti finanziari non correnti
(81.850)
16.786
2
Di cui:
valutazione a fair value degli strumenti finanziari derivati
-
(61.532)
3.585
-
(14.985)
(7.834)
(5.214)
N. Indebitamento finanziario non corrente (K+L+M)
Totale
(20.634)
267
49
58
-
-
K. Debiti bancari non correnti
L. Obbligazioni
M. Altri debiti non correnti
Di cui:
valutazione a fair value degli strumenti finanziari derivati
Opzioni/debiti per acquisto partecipazioni
(37)
(41.095)
(18.313)
(2.124)
(20.318)
13.201
2
-
(24.343)
(4.446)
(1.822)
(22.817)
(6.031)
9.358
(3.388)
(3.392)
(28.789)
(25.204)
5.972
19.173
Per una migliore comprensione delle variazioni intervenute nella posizione finanziaria netta di Gruppo si rimanda
al rendiconto finanziario consolidato in allegato alle presenti note illustrative e al prospetto riepilogativo riportato
nella relazione intermedia sulla gestione.
Si riporta di seguito il dettaglio del fair value degli strumenti finanziari (contratti derivati in tassi di cambio) in
essere al 30 giugno 2014:
Fair value (M/Euro)
(Migliaia di Euro)
Per coperture su crediti e debiti in valuta
Totale fair value
Attività
finanziarie
correnti
Debiti verso altri
finanziatori
(quota a breve
termine)
-
(8,1)
(8,1)
Il dettaglio dei crediti e debiti finanziari verso parti correlate è riportato nell’Allegato n. 2.
37
Debiti verso
altri finanziatori
(quota a
medio/lungo
termine)
-
DeLclima S.p.A.
Relazione finanziaria semestrale al 30 giugno 2014
Bilancio consolidato semestrale abbreviato
31. BENEFICI AI DIPENDENTI
La voce è così composta:
(Migliaia di Euro)
Fondo di trattamento di fine rapporto
Altri piani a benefici definiti
Benefici a lungo termine
Totale benefici ai dipendenti
30.06.2014
6.601
85
1.715
8.401
31.12.2013
6.703
75
1.180
7.958
Variazione
(102)
10
535
443
Il fondo di trattamento di fine rapporto include quanto spettante ai dipendenti delle società italiane del Gruppo e
non trasferito a forme pensionistiche complementari o al fondo di tesoreria istituito presso l’INPS. Tale fondo è
identificato nella tipologia dei piani a benefici definiti nell’ambito dello IAS 19R - Benefici a dipendenti. Tali piani
sono soggetti a valutazioni di natura attuariale per esprimere il valore attuale del beneficio erogabile al termine del
rapporto di lavoro che i dipendenti hanno maturato alla data del bilancio.
Fondo trattamento di fine rapporto
La movimentazione intervenuta nel periodo è così riassunta:
Obbligazioni per TFR
Obbligazioni a benefici definiti
30.06.2014
6.601
31.12.2013
6.703
Variazione
(102)
Costo netto a conto economico
Costo per le prestazioni di lavoro corrente
Oneri finanziari sulle obbligazioni
Totale
30.06.2014
4
106
110
31.12.2013
5
218
223
Variazione
(1)
(112)
(113)
Variazioni del valore attuale delle obbligazioni
Valore attuale al 1° gennaio
Costo per le prestazioni di lavoro corrente
Utilizzo fondo
Oneri finanziari sulle obbligazioni
Utili e perdite attuariali nel prospetto utile complessivo
Variazioni dovute a trasferimenti di personale
Altre variazioni
Valore attuale alla data di riferimento
30.06.2014
6.703
4
(212)
106
6.601
31.12.2013
7.092
5
(450)
218
(72)
(90)
6.703
Variazione
(389)
(1)
238
(112)
72
90
(102)
Costo netto a conto economico
Costo per le prestazioni di lavoro corrente
Totale
30.06.2014
10
10
31.12.2013
19
19
Variazione
(9)
(9)
Variazioni del valore attuale delle obbligazioni
Valore attuale al 1° gennaio
Costo per le prestazioni di lavoro corrente
Altre variazioni
Valore attuale alla data di riferimento
30.06.2014
75
10
85
31.12.2013
19
56
75
Variazione
75
(9)
(56)
10
Altri piani a benefici definiti:
L’importo è relativo alla società controllata Climaveneta France.
Su proposta del Comitato per la Remunerazione, nella seduta del 19 marzo 2012 il Consiglio di Amministrazione ha
approvato un piano di compensi basato su azioni (“Piano Phantom Stock Option”) successivamente approvato
dall’Assemblea degli Azionisti in data 23 aprile 2012.
38
DeLclima S.p.A.
Relazione finanziaria semestrale al 30 giugno 2014
Bilancio consolidato semestrale abbreviato
Il Piano di Phantom Stock Option 2012-2016 è rivolto all’Amministratore Delegato della Società ed è finalizzato
all’erogazione di somme “cash” in relazione alla crescita del valore del titolo DeLclima S.p.A.. Il Piano prevede
l’assegnazione al Beneficiario di n. 1.000.000 di Phantom Stock Option, che saranno “esercitabili” (ovvero daranno
il diritto di ottenere l’erogazione di cui sopra) anche frazionatamente dal 1° luglio 2015 (non è previsto un numero
massimo di Opzioni da assegnare in un anno fiscale); le Opzioni dovranno essere esercitate entro e non oltre il 31
dicembre 2016. Il prezzo di esercizio delle Opzioni Virtuali è pari ad Euro 0,70 (zero virgola settanta) per ciascuna
Phantom Stock Option.
Per la descrizione del Piano di “Phantom Stock Option” si rinvia al Documento Informativo redatto ai sensi dell’art.
114-bis del TUF e dell’art. 84-bis del Regolamento Emittenti, consultabile sul sito internet della Società all’indirizzo
www.del-clima.com, sezione “Investor Relations” – “Governance” – “Documenti Societari ” – “2012”.
Il costo di tali strumenti è iscritto a conto economico tra i costi del personale e le relative passività sono rilevate
lungo il periodo di maturazione. Fino a quando la passività non viene estinta, il fair value viene ricalcolato a
ciascuna data di bilancio ed alla data di effettivo esborso, rilevando tutte le variazioni di fair value a conto
economico. Il fair value dell’opzione è valutato considerando i termini e le condizioni in base alle quali sono stati
assegnati tali diritti.
Al 30 giugno 2014 non sono state rilevate opzioni esercitabili. Il fair value delle opzioni è stato valutato pari a 790
M/Euro (570 M/Euro al 31 dicembre 2013) e il loro valore è stato incluso tra i benefici a lungo termine.
Al fine di allineare gli interessi del management con l’interesse degli azionisti nel medio - lungo periodo attraverso
la realizzazione di un forte legame tra retribuzione e performance, il Consiglio di Amministrazione della Società
nella seduta del 28 agosto 2013, sentito il parere del Comitato per la Remunerazione e Nomine, ha approvato un
piano di incentivazione a medio – lungo termine, denominato Long Term Incentive Plan per il triennio 2013-2015
rivolto ad un ristretto numero di dirigenti (Top Management e/o Key People) di DeLclima e delle altre società del
Gruppo e collegato al raggiungimento degli obiettivi del piano industriale pluriennale.
A tal fine sono stati accantonati nelle diverse società del gruppo fondi complessivi per M/Euro 925, che sono stati
inclusi tra i benefici a lungo termine.
32. ALTRI FONDI PER RISCHI E ONERI NON CORRENTI
Il dettaglio è il seguente:
(Migliaia di Euro)
Fondo indennità suppletiva di clientela ed altri fondi di
quiescenza
Fondo garanzia prodotti
Fondo rischi e altri oneri
Fondo svalutazione partecipazioni ad equity
Totale altri fondi per rischi e oneri non correnti
30.06.2014
31.12.2013
Variazione
3.774
2.029
6.956
253
13.012
3.951
1.945
7.458
13.354
(177)
84
(501)
253
(342)
La movimentazione è la seguente:
(Migliaia di Euro)
Fondo indennità suppletiva di clientela ed altri fondi di
quiescenza
Fondo garanzia prodotti
Fondo rischi e altri oneri
Fondo svalutazione partecipazioni ad equity
Totale
31.12.2013
3.951
1.945
7.458
13.354
Utilizzo Accantonamento
(217)
(575)
(1.395)
(2.187)
40
658
894
253
1.845
Altro 30.06.2014
1
1
3.774
2.029
6.956
253
13.012
Il fondo indennità suppletiva di clientela accoglie gli accantonamenti effettuati a fronte di potenziali rischi per il
pagamento delle indennità di fine rapporto che, al ricorrere delle condizioni di cui all’art. 1751 C.C., così come
applicato dagli Accordi Economici Collettivi in vigore, debbono essere corrisposte agli agenti.
39
DeLclima S.p.A.
Relazione finanziaria semestrale al 30 giugno 2014
Bilancio consolidato semestrale abbreviato
Il fondo garanzia prodotti è stato stanziato, per alcune società inserite nell’area di consolidamento, sulla base di
una stima dei costi per interventi in garanzia sulle vendite effettuate al 30 giugno 2014 e tiene conto di quanto
previsto dal D.Lgs. n. 24/2002 e dalla normativa comunitaria.
La voce “Fondo rischi e altri oneri” include:
 lo stanziamento di M/Euro 5.987 in alcune società controllate per rischi futuri di varia natura ed oneri connessi
ad alcuni contenziosi legali (M/Euro 6.223 al 31 dicembre 2013). Una quota significativa dello stanziamento è
dovuta alla causa con il cliente Adeo;
 il fondo ristrutturazione e riorganizzazione per l’Italia e l’estero per M/Euro 969 (M/Euro 1.235 al 31 dicembre
2013).
Relativamente alle passività che potrebbero sorgere in seguito alle forniture effettuate in anni antecedenti al 2014
dalla controllata DL Radiators S.p.A. ad alcune società del Gruppo Adeo, si rimanda a quanto contenuto nella
Relazione finanziaria annuale al 31 dicembre 2013.
PASSIVITA’ CORRENTI
33. DEBITI TRIBUTARI
Il dettaglio è il seguente:
(Migliaia di Euro)
Debiti per imposte dirette
Debiti per ritenute da versare e altre imposte
Debiti per altre imposte
Totale debiti tributari
30.06.2014
3.140
1.518
70
4.727
31.12.2013
59
2.402
2
2.463
Variazione
3.081
(885)
68
2.265
30.06.2014
13.390
2.048
6.118
2.089
1.568
25.213
31.12.2013
9.322
2.702
983
1.218
1.199
15.424
Variazione
4.068
(654)
5.135
871
369
9.789
34. ALTRI DEBITI
Il dettaglio è il seguente:
(Migliaia di Euro)
Debiti verso il personale
Debiti verso Istituti di previdenza e sicurezza sociale
Acconti
Debiti per imposte indirette
Altro
Totale altri debiti
35. IMPEGNI
Il dettaglio è il seguente:
(Migliaia di Euro)
Fidejussioni e garanzie prestate a favore di terzi
Ipoteche
Altri impegni
Totale impegni
30.06.2014
63.400
582
443
64.425
31.12.2013
52.744
361
484
53.589
Variazione
10.965
221
(41)
10.836
L’aumento della voce “Fidejussioni e garanzie prestate a favore di Terzi” è dovuto alle richieste di garanzie da parte
dei clienti a fronte dello svolgimento dell’attività operativa (ad esempio in vista di produzioni di ordini rilevanti o
partecipazioni ad appalti).
La voce “Altri impegni” si riferisce principalmente a impegni contrattuali della controllata Climaveneta France.
40
DeLclima S.p.A.
Relazione finanziaria semestrale al 30 giugno 2014
Bilancio consolidato semestrale abbreviato
36. LIVELLI GERARCHICI DEGLI STRUMENTI FINANZIARI VALUTATI AL FAIR VALUE
La seguente tabella riporta il livello gerarchico in cui sono state classificate le valutazioni del fair value degli
strumenti finanziari in essere al 30 giugno 2014. Così come previsto dal principio contabile IFRS 7, la scala
gerarchica utilizzata è composta dai seguenti livelli:
- livello 1: prezzi quotati su mercati attivi per attività o passività identiche;
- livello 2: dati di input diversi dai prezzi quotati di cui al livello 1 che sono osservabili per l’attività o la passività,
sia direttamente, sia indirettamente;
- livello 3: dati di input relativi all’attività o alla passività che non sono basati su dati di mercato osservabili.
Strumenti finanziari valutati al fair value
Derivati:
- derivati con fair value positivo
- derivati con fair value negativo
Livello 1
Livello 2
Livello 3
-
(8)
-
Non ci sono stati, nel corso del periodo, trasferimenti tra i livelli.
37. SITUAZIONE FISCALE
Alla data redazione della presente Relazione il Gruppo non risulta avere verifiche fiscali pendenti.
38. RAPPORTI PATRIMONIALI ED ECONOMICI CON PARTI CORRELATE
L’Allegato n. 2 riporta le informazioni richieste dalle Comunicazioni CONSOB n. 97001574 del 20/02/97, n.
98015375 del 27/02/98 e n. DEM/2064231 del 30/09/2002, aventi per oggetto i rapporti intrattenuti con le parti
correlate; si segnala che tutte le operazioni poste in essere rientrano nell’ordinaria gestione del Gruppo e sono
regolate a condizioni di mercato.
Non vengono riportati gli effetti derivanti dai rapporti patrimoniali ed economici tra la Capogruppo e le società
controllate in quanto eliminati ai fini della redazione del bilancio consolidato.
39. INFORMATIVA PER SETTORE OPERATIVO
Si riporta di seguito l’informativa per settore operativo:
Dati economici
ICC&R
Ricavi totali
EBITDA
Ammortamenti
Svalutazioni
Risultato operativo
Proventi finanziari
Oneri finanziari
Quota di pertinenza del risultato in Joint venture e
collegate
Risultato ante imposte
Imposte
Risultato netto
Utile (Perdita) del periodo di pertinenza di terzi
Utile (Perdita) del periodo
161.903
20.837
(3.153)
17.684
I Semestre 2014
Radiators
Corporate ed
Elisioni
28.479
(1.365)
(1.983)
(147)
(3.495)
(15)
(1.982)
(86)
(2.067)
CONSOLIDATO
190.367
17.490
(5.222)
(147)
12.122
702
(2.358)
(8)
10.458
(3.566)
6.892
(1.971)
4.921
41
DeLclima S.p.A.
Relazione finanziaria semestrale al 30 giugno 2014
Bilancio consolidato semestrale abbreviato
Dati patrimoniali al 30 giugno 2014
ICC&R
Totale attività
Totale passività
430.446
(188.445)
30.06.2014
Radiators
Corporate ed
Elisioni
111.728
(106.878)
CONSOLIDATO
4.122
23.639
546.295
(271.684)
I Semestre 2013
Radiators
Corporate ed
Elisioni
CONSOLIDATO
Dati economici
(*)
ICC&R
Ricavi totali
124.513
25.289
14
149.815
EBITDA
15.742
(2.544)
(1.499)
11.699
Ammortamenti
(2.477)
(2.162)
(8)
(4.647)
Svalutazioni
(169)
(169)
Risultato operativo
13.096
(4.706)
(1.508)
6.882
Proventi finanziari
983
Oneri finanziari
(2.484)
Quota di pertinenza del risultato in Joint venture e
1.859
collegate
Risultato ante imposte
7.241
Imposte
(1.760)
Risultato netto
5.480
Utile (Perdita) del periodo di pertinenza di terzi
(83)
Utile (Perdita) del periodo
5.397
(*) A seguito dell’introduzione dal 1° gennaio 2014 e in modo retrospettivo dell’IFRS 11 – Joint Arrangements, i valori relativi al
30 giugno 2013 sono stati rideterminati, in conformità alle indicazioni dello IAS 8.
Dati patrimoniali al 31 dicembre 2013
(*)
ICC&R
31.12.2013
Radiators
Corporate ed
Elisioni
CONSOLIDATO
Totale attività
363.312
105.654
(6.288)
462.678
Totale passività
(122.901)
(97.089)
1.496
(218.494)
(*) A seguito dell’introduzione dal 1° gennaio 2014 e in modo retrospettivo dell’IFRS 11 – Joint Arrangements, i valori relativi al
31 dicembre 2013 sono stati rideterminati, in conformità alle indicazioni dello IAS 8.
42
DeLclima S.p.A.
Relazione finanziaria semestrale al 30 giugno 2014
Bilancio consolidato semestrale abbreviato
40. INFORMAZIONI SUL GRUPPO
Elenco delle società incluse nell'area di consolidamento
Denominazione
Sede
Valuta
Capitale
Sociale(1)
Quota posseduta al
30.06.2014
Direttam.
Indirettam.
METODO INTEGRALE:
DELCLIMA S.P.A.
Treviso
EUR
224.370.000,00
CLIMAVENETA S.P.A.
Treviso
EUR
10.000.000,00
100%
CLIMAVENETA DEUTSCHLAND GMBH
Holzwickede
EUR
306.800,00
100%
CLIMAVENETA FRANCE SASU
Epone
EUR
150.000,00
100%
DL RADIATORS S.P.A.
Treviso
EUR
5.000.000,00
100%
DE'LONGHI CLIMA POLSKA SP.ZO.O
Varsavia
PLN
597.000,00
100%
Società controllata tramite Società Fiduciarie(2)
Norimberga
EUR
26.000,00
100%
DL PROFESSIONAL S.A.
Lussemburgo
EUR
30.205.000,00
R.C. GROUP S.P.A.
Valle Salimbene
EUR
10.680.000,00
100%
TOP CLIMA S.L.
Barcellona
EUR
1.606.000,00
65%
SOMORA ASESORES SL
Barcellona
EUR
303.005,00
65%
SATER MANTENIMIENTO SL
Madrid
EUR
250.000,00
65%
FOSHAN RC AIR CONDITIONING R.E. CO. LTD.
Foshan City
CNY
9.159.370,00
100%
Legionowo
PLN
1.700.000
100%
CLIMAVENETA POLSKA SP. ZO.O
CLIMAVENETA CLIMATE TECHNOLOGY PRIVATE LIMITED
(3)
CLIMAVENETA UK LIMITED
CLIMAVENETA POWERMASTER LIMITED
(3)
POWERMASTER SERVICE LIMITED(3)
(3)
100%
Bangalore
INR
5.000.000
100%
Solihull
GBP
890.000,00
100%
Londra
GBP
1.300.000,00
100%
Stirling
GBP
1.050,00
100%
POWERMASTER PRODUCT LIMITED
Stirling
GBP
800,00
100%
CLIMAVENETA OOO
Mosca
RUB
3.150.000,00
100%
CLIMAVENETA MIDDLE EAST
Dubai
AED
100.000,00
100%
DELCLIMA FINANCE
Treviso
EUR
50.000,00
100%
CHAT UNION CLIMAVENETA COMPANY LTD.(4)
Hong Kong
HKD
10.000
50%
Shanghai
CNY
USD 17.000.000
50%
CLIMAVENETA CHAT UNION REFRIGERATION EQUIPMENT
(SHANGAI) CO.LTD.(4)
CHAT UNION TRADING DEVELOPMENT (SHANGHAI) CO.LTD.
(4)
Shanghai
CNY
USD 600.000
50%
CHAT UNION CLIMAVENETA TRADING (SHANGHAI) CO.LTD(4)
Shanghai
CNY
50.000.000
50%
CLIMAVENETA REFRIGERATION EQUIPMENT (SHANGHAI) CO.
LTD(4)
Shanghai
CNY
USD 2.100.000
50%
RC ASIA PACIFIC LTD
Hong Kong
HKD
20.000
50%
RC AIR CONDITIONING (BEIJING) LIMITED
Pechino
CNY
HKD 3.300.000
50%
JINCHAT HONG KONG CO. LTD
Hong Kong
HKD
10.000
50%
JOINT VENTURE METODO PATRIMONIO NETTO:
(1) I dati sono relativi al 30 giugno 2014, se non specificato diversamente.
(2) Trattasi di società detenuta tramite fiduciarie che svolge attività di distribuzione dei prodotti per il riscaldamento nel mercato tedesco. A
tale riguardo ci si è avvalsi della facoltà, come consentito dalle norme di legge applicabili, di omettere l'indicazione del nome della società
controllata al fine di non arrecare danno alla stessa o al Gruppo.
(3) La quota del 100% considera le opzioni put e call incrociate per l’acquisto della quota minoritaria.
(4) Il Gruppo detiene una partecipazione del 50% nella sub-controllante Chat Union Climaveneta Company ltd. Tuttavia il Gruppo esprime
l’Amministratore Delegato ed è richiesta la sua approvazione in merito alle decisioni operative più rilevanti. Sulla base di questi fatti e
circostanze il management ha concluso che il Gruppo controlla la società e che la quota di partecipazione del socio terzo costituisce un
interesse di minoranza.
43
DeLclima S.p.A.
Relazione finanziaria semestrale al 30 giugno 2014
Bilancio consolidato semestrale abbreviato
41. AGGREGAZIONI AZIENDALI ED ACQUISIZIONI DI INTERESSENZE DI MINORANZA
Acquisizioni del 2014
Acquisizione di Powermaster Service Ltd. e Powermaster Products Ltd.
Il 1° gennaio 2014, il Gruppo ha acquisito il 60% dei diritti di voto delle società Powermaster Service Ltd. e
Powermaster Products Ltd., quest’ultima già distributrice di prodotti del Gruppo; si tratta di Società non quotate
con sede nel Regno Unito, specializzate nella distribuzione nel mercato britannico di macchine per impianti di
climatizzazione, e nella fornitura di servizi di assistenza tecnica post-vendita.
La ratio dell’acquisizione è stata quella di internalizzare le competenze nell’ambito del service e lo standing
riconosciuto dai clienti nel mercato britannico.
Il Gruppo non considera di dover misurare interessi di minoranza in virtù dell’esistenza di opzioni put e call sulle
quote in capo ai soci di minoranza e pertanto iscrive in bilancio consolidato un debito finanziario pari al valore
attuale delle opzioni.
Attività acquisite e passività assunte
La valutazione provvisoria del fair value delle attività e passività identificabili delle società Powermaster Service
Ltd. e Powermaster Products Ltd. alla data dell’acquisizione era la seguente:
Powermaster
Service Ltd.
Powermaster
Products Ltd.
Totale
Attività
Immobili, impianti e macchinari
Marchi e brevetti
Crediti commerciali
Rimanenze
Altre attività correnti
Disponibilità liquide e mezzi equivalenti
Totale attività
165
882
32
26
613
1.718
38
2.376
8
452
2.875
203
3.259
32
34
1.066
4.593
Passività
Debiti commerciali
Passività potenziali e fondi rischi
Imposte differite passive
Altre passività correnti
Passività finanziarie
Totale passività
(387)
(6)
(299)
(28)
(720)
(1.200)
(3)
(899)
(2.103)
(1.587)
(9)
(1.198)
(28)
(2.823)
998
772
(Migliaia di Euro)
Totale attività nette identificabili al fair value
Avviamento emergente dall'acquisizione (nota 14. Avviamento)
Allocazioni a poste dell'attivo immobilizzato
Corrispettivo
1.770
2.070
1.557
5.397
Acquisizioni del 2013
Acquisizione di una interessenza addizionale in Climaveneta Polska SP.ZO.O
Nel secondo semestre 2013, il Gruppo ha acquisito una interessenza addizionale del 19,12% dei diritti di voto della
Climaveneta Polska SP.ZO.O, portando così la propria partecipazione al 100%. Per l’acquisizione è stato pagato ai
soci di minoranza un importo di M/Euro 110. Il valore contabile della quota di minoranza nella società (escluso
l’avviamento dell’acquisizione originaria) era negativo per M/Euro 84.
44
DeLclima S.p.A.
Relazione finanziaria semestrale al 30 giugno 2014
Bilancio consolidato semestrale abbreviato
Di seguito si riporta un riepilogo dell’interessenza addizionale acquisita in Climaveneta Polska SP.ZO.O:
(Migliaia di Euro)
Quota di minoranza
Avviamento emergente dall’acquisizione
Corrispettivo
(84)
194
110
42. CONTROLLATE CON INTERESSENZE DI MINORANZA SIGNIFICATIVE
Di seguito si riportano le informazioni relative alle controllate con partecipazioni di minoranza significative:
(Migliaia di Euro)
Ragione Sociale
Top Clima SA
Chat Union Climaveneta Company Ltd.
(1)
Climaveneta Chat Union Refrigeration Equipment (Shangai) Co.Ltd
(1)
Climaveneta Refrigeration Equipment (Shanghai) Co. Ltd
(1)
Chat Union Trading Development (Shanghai) Co.Ltd.
(1)
Chat Union Climaveneta Trading (Shanghai) Co.Ltd
Sede
30.06.2014
31.12.2013
Europa
Asia
Asia
Asia
Asia
Asia
65%
50%
50%
50%
50%
50%
65%
50%
50%
50%
50%
50%
(1) Società detenute integralmente da Chat Union Climaveneta Company Ltd.
In data 7 gennaio 2014 hanno trovato modifica gli accordi tra Climaveneta S.p.A. ed il socio locale circa la
partecipazione in Chat Union Climaveneta Company Limited (CUCCL). In forza di tali modifiche – che hanno
riguardato profili interni di governance della società, lasciando invariate le percentuali di partecipazione al capitale
sociale – il Gruppo ha acquisito il controllo di CUCCL, rispetto alla struttura dell’accordo previgente che delineava
invece una situazione di controllo congiunto da parte dei soci. Per questo motivo il bilancio consolidato 2014 del
Gruppo include i valori economico-patrimoniali di CUCCL e delle società da essa controllate consolidati con il
metodo integrale, assegnando al socio locale una quota del risultato e del patrimonio all’interno delle quote di
terzi.
Nel 2014 le modifiche conseguenti all’introduzione del principio internazionale IFRS 11 hanno fatto venir meno la
possibilità di rappresentare i valori economico-patrimoniali relativi alle società a controllo congiunto con il metodo
proporzionale, adottato dal Gruppo DeLclima fino al 31 dicembre 2013. Secondo quanto previsto dal principio IAS
8, i dati comparativi relativi al periodo precedente delle società a controllo congiunto, , sono stati riesposti con il
metodo del patrimonio netto. Per questo motivo i principali indicatori economici (tra i quali ricavi, EBITDA, EBIT) e
patrimoniali (tra cui la posizione finanziaria netta) dell’esercizio e di periodo del 2014 non risultano di facile
comparazione con i dati dell’anno precedente, riesposti negli schemi di bilancio con il metodo del patrimonio
netto.
Di conseguenza, nel presente paragrafo verranno esposti le interessenze di minoranza relative al sub-consolidato
CUCCL solamente per l’esercizio 2014. La quota di pertinenza del gruppo in joint venture relativamente al semestre
2013 sarà invece successivamente esposta nella nota 43. Partecipazioni in joint venture. I dati patrimoniali sintetici
al 31 dicembre 2013 sono presentati al fine di permettere una riconciliazione con gli effetti al 1° gennaio 2014
derivanti dall’acquisizione del controllo.
Per una maggior significatività dei dati, verranno esposti i dati del sub-consolidato facente capo a Chat Union
Climaveneta Company Ltd.
Interessenze di minoranza accumulate
Top Clima SA
Chat Union Climaveneta Company Ltd.
Totale passività
30.06.2014
1.820
25.756
27.576
31.12.2013
1.820
1.929
Utile/perdita attribuito alle interessenze di minoranza
Top Clima SA
Chat Union Climaveneta Company Ltd.
Totale passività
30.06.2014
1.971
1.971
31.12.2013
(106)
(106)
45
DeLclima S.p.A.
Relazione finanziaria semestrale al 30 giugno 2014
Bilancio consolidato semestrale abbreviato
I dati economico-finanziari di queste controllate sono riportati di seguito. Tali informazioni sono basate sui saldi di
bilancio prima delle elisioni intercompany.
Dati economici
I Semestre 2014
CUCCL
Top Clima
34.911
6.963
5.350
116
(376)
(60)
4.974
(56)
31
(60)
5.005
(5)
(1.059)
1
3.946
(3)
1.973
(1)
(Migliaia di Euro)
Ricavi totali
EBITDA
Ammortamenti e svalutazioni
Risultato operativo
Proventi/Oneri finanziari
Risultato ante imposte
Imposte
Risultato netto
Utile (Perdita) del periodo di pertinenza di terzi
I Semestre 2013
Climaveneta
Top Clima
Polska
8.669
3.223
502
206
(182)
(1)
321
20
(79)
(83)
242
122
(78)
164
122
57
23
(Migliaia di Euro)
Ricavi totali
EBITDA
Ammortamenti e svalutazioni
Risultato operativo
Proventi/Oneri finanziari
Risultato ante imposte
Imposte
Risultato netto
Utile (Perdita) del periodo di pertinenza di terzi
SITUAZIONE PATRIMONIALE-FINANZIARIA 30 Giugno 2014
(Migliaia di Euro)
Totale attività immobilizzate
Capitale circolante netto
Totale passività a lungo termine e fondi
Capitale investito netto
Posizione finanziaria netta
Totale patrimonio netto
Attribuibile a:
Azionisti della Capogruppo
Interessenze delle minoranze
CUCCL
25.681
10.847
36.528
(14.631)
51.159
Top Clima
6.539
4.236
(439)
10.336
854
9.483
25.580
25.580
6.164
3.319
CUCCL
25.935
3.435
29.370
(18.200)
47.570
(*)
Top Clima
6.598
5.087
(440)
11.245
1.759
9.486
23.785
23.785
6.166
3.320
SITUAZIONE PATRIMONIALE-FINANZIARIA 31 Dicembre 2013
(Migliaia di Euro)
Totale attività immobilizzate
Capitale circolante netto
Totale passività a lungo termine e fondi
Capitale investito netto
Posizione finanziaria netta
Totale patrimonio netto
Attribuibile a:
Azionisti della Capogruppo
Interessenze delle minoranze
(*) Il consolidato CUCCL era consolidato al 31 dicembre 2013 con il metodo del patrimonio netto. I dati qui presentati rappresentano l’effetto al
1° gennaio 2014 sui saldi patrimoniali consolidati derivante dall’acquisizione del controllo.
46
DeLclima S.p.A.
Relazione finanziaria semestrale al 30 giugno 2014
Bilancio consolidato semestrale abbreviato
43. PARTECIPAZIONI IN JOINT VENTURE
Il Gruppo detiene al 30 giugno 2014 partecipazioni pari al 50% dei diritti di voto in alcune società presenti nel
mercato cinese. Le partecipazioni del Gruppo in tali società sono contabilizzate nel bilancio consolidato con il
metodo del patrimonio netto. Tali partecipazioni sono considerate come non significative.
Il Gruppo detiene inoltre una partecipazione del 50% in Chat Union Climaveneta Company Ltd. (CUCCL) e nelle
società detenute integralmente da quest’ultima.
In accordo con IAS 31 - Partecipazioni in joint venture (prima del passaggio a IFRS 11), nei precedenti esercizi la
partecipazione in CUCCL era classificata come impresa a controllo congiunto e la quota di attività, passività, ricavi e
costi di pertinenza del Gruppo era consolidata proporzionalmente. Con l’adozione di IFRS 11, il Gruppo ha definito
che la propria partecipazione rappresentava negli esercizi precedenti una joint venture che doveva essere
contabilizzata con il metodo del patrimonio netto e pertanto i dati comparativi sono stati riesposti.
Di seguito si riporta l’effetto dell’applicazione di IFRS 11.
Impatto sul conto economico
I Semestre
2013
Adozione
IFRS
I Semestre
2013
Ristatato
Ricavi delle vendite e delle prestazioni
Altri ricavi
Totale ricavi netti consolidati
162.798
3.213
166.021
(16.215)
19
(16.196)
146.583
3.232
149.815
Costi per materie prime, sussidiarie, di consumo e merci
Variazione rimanenze prodotti finiti e in corso di lavorazione
Variazione rimanenze di materie prime, sussidiarie, di consumo e merci
Consumi
(90.858)
2.519
4.624
(83.715)
10.171
(1.300)
8.872
(80.687)
1.219
4.624
(74.844)
Costo del lavoro
Costi per servizi e oneri diversi di gestione
Accantonamenti
Ammortamenti
Svalutazioni
(34.900)
(30.943)
(2.263)
(4.839)
(169)
2.491
2.342
192
-
(32.409)
(28.601)
(2.263)
(4.647)
(169)
9.182
(2.299)
6.882
982
(2.511)
-
1
28
1.859
983
(2.484)
1.859
7.664
(424)
7.240
(2.184)
424
(1.760)
5.480
-
5.480
83
-
83
5.397
-
5.397
(Valori in migliaia di Euro)
RISULTATO OPERATIVO
Proventi finanziari
Oneri finanziari
Quota di pertinenza del risultato in Joint venture e collegate
RISULTATO PRIMA DELLE IMPOSTE
Imposte
RISULTATO NETTO
Risultato netto di pertinenza di terzi
RISULTATO NETTO DI PERTINENZA DEL GRUPPO
(Migliaia di Euro)
Diminuzione dei ricavi
Diminuzione dell'EBITDA
Diminuzione degli ammortamenti e delle svalutazioni
Risultato operativo
Diminuzione degli Proventi/Oneri finanziari
Quota di pertinenza del risultato delle joint venture
Diminuzione del risultato ante imposte
Diminuzione delle imposte
Impatto netto sul risultato
I Semestre 2013
(16.196)
(2.503)
192
(2.311)
29
1.859
(424)
424
-
47
DeLclima S.p.A.
Relazione finanziaria semestrale al 30 giugno 2014
Bilancio consolidato semestrale abbreviato
Impatto sulla situazione patrimoniale-finanziaria
ATTIVO
(Valori in migliaia di Euro)
31.12.2013
Adozione IFRS
11
31.12. 2013
Ristatato
ATTIVITA' NON CORRENTI
IMMOBILIZZAZIONI IMMATERIALI
175.259
(9.226)
166.033
133.698
41.561
(9.120)
(106)
124.578
41.455
88.927
(2.828)
86.099
84.335
4.592
(2.441)
(387)
81.894
4.205
16.501
23.275
39.776
164
16.337
23.550
(275)
23.550
164
16.062
-
3.516
(652)
2.864
284.203
10.569
294.772
39.802
67.751
2.155
8.884
13.743
61.197
(6.656)
(7.219)
(1.929)
89
(9.911)
33.146
60.532
2.155
6.955
13.832
51.286
TOTALE ATTIVITA' CORRENTI
193.532
(25.626)
167.906
TOTALE ATTIVO
477.735
(15.057)
462.678
- Avviamento
- Altre immobilizzazioni immateriali
IMMOBILIZZAZIONI MATERIALI
- Terreni, immobili, impianti e macchinari
- Altre immobilizzazioni materiali
PARTECIPAZIONI E ALTRE ATTIVITA' FINANZIARIE
- Partecipazioni (in società collegate)
- Partecipazioni (altre)
- Crediti
- Altre attività finanziarie non correnti
ATTIVITA' PER IMPOSTE ANTICIPATE
TOTALE ATTIVITA' NON CORRENTI
ATTIVITA' CORRENTI
RIMANENZE
CREDITI COMMERCIALI
CREDITI VERSO ERARIO PER IMPOSTE CORRENTI
ALTRI CREDITI
CREDITI E ALTRE ATTIVITA' FINANZIARIE CORRENTI
DISPONIBILITA' LIQUIDE
48
DeLclima S.p.A.
Relazione finanziaria semestrale al 30 giugno 2014
Bilancio consolidato semestrale abbreviato
PASSIVO E PATRIMONIO NETTO
(Valori in migliaia di Euro)
31.12.2013
Adozione IFRS
11
31.12.2013
Ristatato
PATRIMONIO NETTO
PATRIMONIO NETTO DI GRUPPO
242.363
-
242.363
- Capitale Sociale
- Riserve e utili portati a nuovo
224.370
17.993
-
224.370
17.993
1.820
244.183
-
1.820
244.183
28.878
(89)
28.789
24.343
4.535
(89)
24.343
4.446
PASSIVITA' FISCALI DIFFERITE
13.196
-
13.196
FONDI PER RISCHI E ONERI NON CORRENTI
21.312
-
21.312
7.958
13.354
-
7.958
13.354
63.386
(89)
63.297
DEBITI COMMERCIALI
83.691
(7.912)
75.779
DEBITI FINANZIARI
62.179
(647)
61.532
59.408
2.771
(647)
59.408
2.124
3.035
(573)
2.462
21.261
(5.837)
15.424
TOTALE PASSIVITA' CORRENTI
170.166
(14.969)
155.197
TOTALE PASSIVO E PATRIMONIO NETTO
477.735
(15.057)
462.678
PATRIMONIO NETTO DI PERTINENZA TERZI
TOTALE PATRIMONIO NETTO
PASSIVITA' NON CORRENTI
DEBITI FINANZIARI
- Debiti verso banche (quota a medio-lungo termine)
- Debiti verso altri finanziatori (quota a medio-lungo termine)
- Benefici ai dipendenti
- Altri fondi
TOTALE PASSIVITA' NON CORRENTI
PASSIVITA' CORRENTI
- Debiti verso banche (quota a breve termine)
- Debiti verso altri finanziatori (quota a breve termine)
DEBITI TRIBUTARI
ALTRI DEBITI
(Migliaia di Euro)
Aumento partecipazioni in joint-venture
Diminuzione delle altre attività immobilizzate
Diminuzione del capitale circolante
Diminuzione delle passività a lungo termine e fondi
Diminuzione del capitale investito netto
Diminuzione della posizione finanziaria netta
Totale patrimonio netto
31.12.2013
23.550
(12.981)
(1.483)
9.087
(9.087)
-
49
DeLclima S.p.A.
Relazione finanziaria semestrale al 30 giugno 2014
Bilancio consolidato semestrale abbreviato
Si evidenzia l’impatto derivante dall’applicazione dell’IFRS 11 relativamente al sub-consolidato Chat Union
Climaveneta Co. Ltd. sulla relazione finanziaria del Gruppo al 30 giugno 2013 e al 31 dicembre 2013:
CONTO ECONOMICO
(Valori in migliaia di Euro)
Ricavi delle vendite e delle prestazioni
Altri ricavi
Totale ricavi netti consolidati
I Semestre 2013
(16.064)
(58)
(16.122)
Costi per materie prime, sussidiarie, di consumo e merci
Variazione rimanenze prodotti finiti e in corso di lavorazione
Variazione rimanenze di materie prime, sussidiarie, di consumo e merci
Consumi
10.181
(1.297)
8.884
Costo del lavoro
Costi per servizi e oneri diversi di gestione
Accantonamenti
Ammortamenti
Svalutazioni
RISULTATO OPERATIVO
2.410
2.282
190
(2.356)
Proventi finanziari
Oneri finanziari
Quota di pertinenza del risultato in Joint venture e collegate
RISULTATO PRIMA DELLE IMPOSTE
(28)
29
1.932
(423)
Imposte
RISULTATO NETTO
423
-
ATTIVO
(Valori in migliaia di Euro)
31.12.2013
ATTIVITA' NON CORRENTI
IMMOBILIZZAZIONI IMMATERIALI
(9.226)
- Avviamento
- Altre immobilizzazioni immateriali
(9.120)
(106)
IMMOBILIZZAZIONI MATERIALI
(2.826)
- Terreni, immobili, impianti e macchinari
- Altre immobilizzazioni materiali
(2.441)
(386)
PARTECIPAZIONI E ALTRE ATTIVITA' FINANZIARIE
23.524
- Partecipazioni (in società collegate)
- Partecipazioni (altre)
- Crediti
- Altre attività finanziarie non correnti
23.785
(261)
-
ATTIVITA' PER IMPOSTE ANTICIPATE
(655)
TOTALE ATTIVITA' NON CORRENTI
10.818
ATTIVITA' CORRENTI
RIMANENZE
CREDITI COMMERCIALI
CREDITI VERSO ERARIO PER IMPOSTE CORRENTI
ALTRI CREDITI
CREDITI E ALTRE ATTIVITA' FINANZIARIE CORRENTI
DISPONIBILITA' LIQUIDE
(6.621)
(7.433)
(1.912)
(9.754)
TOTALE ATTIVITA' CORRENTI
(25.721)
TOTALE ATTIVO
(14.904)
50
DeLclima S.p.A.
Relazione finanziaria semestrale al 30 giugno 2014
Bilancio consolidato semestrale abbreviato
PASSIVO E PATRIMONIO NETTO
(Valori in migliaia di Euro)
31.12.2013
PATRIMONIO NETTO
PATRIMONIO NETTO DI GRUPPO
-
- Capitale Sociale
- Riserve e utili portati a nuovo
- Risultato netto di competenza del Gruppo
-
PATRIMONIO NETTO DI PERTINENZA TERZI
TOTALE PATRIMONIO NETTO
-
PASSIVITA' NON CORRENTI
DEBITI FINANZIARI
-
- Debiti verso banche (quota a medio-lungo termine)
- Debiti verso altri finanziatori (quota a medio-lungo termine)
-
PASSIVITA' FISCALI DIFFERITE
-
FONDI PER RISCHI E ONERI NON CORRENTI
-
- Benefici ai dipendenti
- Altri fondi
-
TOTALE PASSIVITA' NON CORRENTI
-
PASSIVITA' CORRENTI
DEBITI COMMERCIALI
(7.899)
DEBITI FINANZIARI
(647)
- Debiti verso banche (quota a breve termine)
- Debiti verso altri finanziatori (quota a breve termine)
(647)
DEBITI TRIBUTARI
(573)
ALTRI DEBITI
(5.786)
TOTALE PASSIVITA' CORRENTI
(14.904)
TOTALE PASSIVO E PATRIMONIO NETTO
(14.904)
A quadratura con i dati esposti nella tabella relativa all’impatto derivante dall’applicazione dell’IFRS 11, la
differenza è data dai valori relativi alla valutazione col metodo del patrimonio netto delle partecipate Rc Asia
Pacific Ltd, Rc Air Conditioning (Beijing) Limited, Jinchat Hong Kong Co. Ltd, i cui valori non vengono esposti in
quanto non significativi.
44. ALTRE INFORMAZIONI
Ai sensi dell’art. 3 della Delibera Consob n. 18079 del 20 gennaio 2012, il Consiglio di Amministrazione ha
deliberato in data 18 dicembre 2012 di avvalersi con decorrenza immediata della facoltà di opt-out prevista dagli
artt. 70, comma 8 e 71, comma 1-bis del Reg. Consob n. 11971/99 (e s.m.i.) e, pertanto, di derogare agli obblighi di
pubblicazione di documenti informativi prescritti in occasione di operazioni significative di fusione, scissione,
aumenti di capitale mediante conferimento di beni in natura, acquisizioni e cessioni.
51
DeLclima S.p.A.
Relazione finanziaria semestrale al 30 giugno 2014
Bilancio consolidato semestrale abbreviato
45. EVENTI SUCCESSIVI
Non si evidenziano eventi rilevanti avvenuti dopo la chiusura del semestre.
Treviso, 28 agosto 2014
DeLclima S.p.A.
L’Amministratore Delegato
Carlo Grossi
52
DeLclima S.p.A.
Relazione finanziaria semestrale al 30 giugno 2014
Bilancio consolidato semestrale abbreviato
ALLEGATI
I presenti allegati contengono informazioni aggiuntive rispetto a quelle esposte nelle Note illustrative, delle
quali costituiscono parte integrante.
Tali informazioni sono contenute nei seguenti allegati:
1.
Rendiconto finanziario in termini di posizione finanziaria netta
2.
Rapporti economici e patrimoniali con parti correlate:
a) Conto economico e situazione patrimoniale-finanziaria
b) Riepilogo per società
53
DeLclima S.p.A.
Relazione finanziaria semestrale al 30 giugno 2014
Bilancio consolidato semestrale abbreviato
Rendiconto finanziario in termini di posizione finanziaria netta(*)
(Allegato n. 1 alle Note Illustrative)
I semestre
2014
(6 mesi)
(Valori in migliaia di Euro)
Risultato netto di competenza del Gruppo
Risultato netto di competenza di terzi
Imposte del periodo
Imposte pagate nel periodo
Proventi / Oneri finanziari
Quota del risultato delle joint venture e delle collegate
Ammortamenti e svalutazioni
Variazione netta fondi
Flussi finanziari generati dalla gestione corrente (A)
I semestre
(*)
2013
(6 mesi)
4.921
1.971
3.567
(1.838)
1.664
(8)
5.369
87
15.732
5.397
83
1.760
(71)
(359)
1.859
4.817
181
13.667
(1.069)
(10.268)
9.162
(2.175)
(8.041)
(7.205)
1.436
(13.810)
Altre attività e passività correnti
Flussi finanziari generati (assorbiti) da movimenti di capitale circolante (C)
(1.813)
(3.988)
1.769
(12.041)
Flussi finanziari generati (assorbiti) dalla gestione corrente e da movimenti di CCN (A+C)
11.744
1.626
Attività di investimento:
Investimenti in immobilizzazioni immateriali
Investimenti in immobilizzazioni materiali
Investimenti netti in partecipazioni ed altre attività finanziarie
Flussi finanziari assorbiti da attività di investimento ordinaria (D)
(2.693)
(1.942)
150
(4.486)
(1.693)
(1.461)
195
(2.960)
7.258
(1.334)
Effetto finanziario acquisto partecipazioni
Flussi finanziari non ricorrenti (E)
(4.381)
(4.381)
-
Proventi / Oneri finanziari del periodo (F)
(1.656)
(1.500)
Altre variazioni di patrimonio netto
Incremento (diminuzione) capitale di terzi
Flussi di cassa assorbiti dalla variazione di voci di patrimonio netto (G)
48
(233)
(185)
(734)
(734)
Flusso finanziario del periodo (A+C+D+E+F+G)
1.035
(3.568)
(25.204)
18.200
(62)
1.035
(6.031)
(24.523)
(7.804)
399
(3.568)
(35.496)
Variazioni delle attività e passività del periodo:
Crediti commerciali
Rimanenze finali
Debiti commerciali
Flussi finanziari generati (assorbiti) da movimenti di capitale circolante operativo (B)
Flussi finanziari assorbiti dalla gestione operativa (A+C+D)
Posizione finanziaria netta all'inizio del periodo
Effetto variazione principio IFRS 11 e controllo JV Cina
Variazioni nella riserva di conversione
Flusso finanziario del periodo (A+C+D+E+F)
Posizione finanziaria netta finale
(*) La posizione finanziaria netta è rappresentata dal debito finanziario lordo ridotto delle disponibilità liquide e altri mezzi equivalenti, nonché
degli altri crediti finanziari. Si rinvia al Riepilogo della posizione finanziaria netta riportato nelle presenti note per ulteriori dettagli.
54
DeLclima S.p.A.
Relazione finanziaria semestrale al 30 giugno 2014
Bilancio consolidato semestrale abbreviato
Rapporti economici e patrimoniali con parti correlate
(Allegato n. 2 alle Note Illustrative)
CONTO ECONOMICO CONSOLIDATO AI SENSI DELLA
DELIBERA CONSOB N. 15519 DEL 27 LUGLIO 2006
(Valori in migliaia di Euro)
I Semestre
2014
Ricavi delle vendite e delle prestazioni
Altri ricavi
Totale ricavi netti consolidati
Costi per materie prime, sussidiarie, di consumo e merci
Variazione rimanenze prodotti finiti e in corso di lavorazione
Variazione rimanenze di materie prime, sussidiarie, di
consumo e merci
Consumi
146.583
3.232
149.815
192
153
344
(104.318)
6.041
(731)
(80.687)
1.219
(174)
RISULTATO OPERATIVO
12.122
Proventi finanziari
Oneri finanziari
Quota di pertinenza del risultato in Joint venture e collegate
702
(2.358)
(8)
RISULTATO PRIMA DELLE IMPOSTE
10.458
Imposte
(3.566)
6.892
Risultato netto di competenza di terzi
(731)
(1.584)
(2.166)
4.921
4.624
(74.843)
(32.409)
(28.601)
(2.263)
(4.647)
(169)
6.882
(174)
(1.822)
(1.652)
983
(2.484)
1.859
(2.166)
7.241
(1.652)
(1.760)
(2.166)
(1.971)
RISULTATO NETTO DI COMPETENZA DEL GRUPPO
di cui parti
correlate
44
105
149
(41.338)
(35.316)
(2.241)
(5.222)
(147)
RISULTATO NETTO
I Semestre
(*)
2013
186.648
3.719
190.367
4.296
(93.981)
Costo del lavoro
Costi per servizi e oneri diversi di gestione
Accantonamenti
Ammortamenti
Svalutazioni
di cui parti
correlate
5.480
(1.652)
(83)
(2.166)
5.397
(1.652)
(*) A seguito dell'introduzione, a partire dal 1° gennaio 2014 e in modo retrospettivo dell'IFRS 11 – Joint arrangements, i valori relativi al 30
giugno 2013 sono stati riesposti, in conformità alle indicazioni dello IAS 8.
55
DeLclima S.p.A.
Relazione finanziaria semestrale al 30 giugno 2014
Bilancio consolidato semestrale abbreviato
SITUAZIONE PATRIMONIALE-FINANZIARIA ATTIVA
CONSOLIDATA AI SENSI DELLA DELIBERA CONSOB N. 15519
DEL 27 LUGLIO 2006
(Valori in migliaia di Euro)
30.06.2014
di cui parti
correlate
31.12.2013
(*)
di cui parti
correlate
ATTIVITA' NON CORRENTI
IMMOBILIZZAZIONI IMMATERIALI
- Avviamento
- Altre immobilizzazioni immateriali
IMMOBILIZZAZIONI MATERIALI
- Terreni, immobili, impianti e macchinari
- Altre immobilizzazioni materiali
PARTECIPAZIONI E ALTRE ATTIVITA' FINANZIARIE
- Partecipazioni (in società collegate)
- Partecipazioni (altre)
- Crediti
- Altre attività finanziarie non correnti
ATTIVITA' PER IMPOSTE ANTICIPATE
TOTALE ATTIVITA' NON CORRENTI
188.709
166.033
144.888
43.821
124.578
41.455
90.462
86.099
85.168
5.294
81.895
4.205
16.755
39.776
164
16.589
2
23.550
164
16.061
-
4.320
2.864
300.246
294.772
ATTIVITA' CORRENTI
RIMANENZE
CREDITI COMMERCIALI
CREDITI VERSO ERARIO PER IMPOSTE CORRENTI
ALTRI CREDITI
CREDITI E ALTRE ATTIVITA' FINANZIARIE CORRENTI
DISPONIBILITA' LIQUIDE
56.702
79.739
1.669
9.557
13.813
84.823
78
1.716
33.147
60.533
2.155
6.954
13.832
51.286
933
1.828
TOTALE ATTIVITA' CORRENTI
246.303
1.794
167.906
2.760
TOTALE ATTIVO
546.548
1.794
462.678
2.760
(*) A seguito dell'introduzione, a partire dal 1° gennaio 2014 e in modo retrospettivo dell'IFRS 11 – Joint arrangements, i valori relativi al 30
giugno 2013 sono stati riesposti, in conformità alle indicazioni dello IAS 8.
56
DeLclima S.p.A.
Relazione finanziaria semestrale al 30 giugno 2014
Bilancio consolidato semestrale abbreviato
SITUAZIONE PATRIMONIALE-FINANZIARIA PASSIVA
CONSOLIDATA AI SENSI DELLA DELIBERA CONSOB N. 15519
DEL 27 LUGLIO 2006
(Valori in migliaia di Euro)
30.06.2014
di cui parti
correlate
31.12.2013
(*)
di cui parti
correlate
PATRIMONIO NETTO
PATRIMONIO NETTO DI GRUPPO
247.268
242.363
224.370
22.898
224.370
17.993
27.344
274.611
1.820
244.184
22.819
28.789
14.985
24.343
7.834
4.446
PASSIVITA' FISCALI DIFFERITE
13.593
13.196
FONDI PER RISCHI E ONERI NON CORRENTI
21.413
21.312
8.401
13.012
7.958
13.354
57.825
63.297
- Capitale Sociale
- Riserve di risultato
PATRIMONIO NETTO DI PERTINENZA TERZI
TOTALE PATRIMONIO NETTO
PASSIVITA' NON CORRENTI
DEBITI FINANZIARI
- Debiti verso banche (quota a medio-lungo termine)
- Debiti verso altri finanziatori (quota a medio-lungo
termine)
- Benefici ai dipendenti
- Altri fondi
TOTALE PASSIVITA' NON CORRENTI
PASSIVITA' CORRENTI
DEBITI COMMERCIALI
102.322
DEBITI FINANZIARI
- Debiti verso banche (quota a breve termine)
- Debiti verso altri finanziatori (quota a breve termine)
DEBITI TRIBUTARI
ALTRI DEBITI
1.751
75.779
81.850
61.532
79.774
2.076
59.408
2.124
4.727
2.463
1.512
25.213
594
15.424
574
TOTALE PASSIVITA' CORRENTI
214.112
2.345
155.198
2.085
TOTALE PASSIVO E PATRIMONIO NETTO
546.548
2.345
462.678
2.085
(*) A seguito dell'introduzione, a partire dal 1° gennaio 2014 e in modo retrospettivo dell'IFRS 11 – Joint arrangements, i valori relativi al 31
dicembre 2013 sono stati riesposti, in conformità alle indicazioni dello IAS 8.
57
DeLclima S.p.A.
Relazione finanziaria semestrale al 30 giugno 2014
Bilancio consolidato semestrale abbreviato
Rapporti patrimoniali ed economici parti correlate
Riepilogo per società
In ottemperanza a quanto previsto dalle linee guida e criteri di identificazione delle operazioni significative ed in
particolare delle operazioni con parti correlate previste da De'Longhi S.p.A. in materia di Corporate Governance,
riepiloghiamo di seguito le operazioni tra parti correlate intercorse nel 2014:
Ricavi
Costi per
servizi
Crediti
commerciali
Altri crediti
Società correlate: (1)
DE'LONGHI S.P.A.
DE' LONGHI APPLIANCES S.R.L.
DE' LONGHI KENWOOD A.P.A. LTD
E-SERVICES S.R.L.
GAMMA S.R.L.
ON SHIU (ZONGSHAN) ELECTRICAL APPL. CO LTD
KENWOOD LIMITED
78
70
(111)
(600)
(555)
(321)
(525)
(168)
(35)
78
-
1.716
-
127
591
290
550
194
(1)
558
8
29
-
TOTALE PARTI CORRELATE
149
(2.315)
78
1.716
1.751
594
Valori in migliai di Euro
(1) Trattasi principalmente di rapporti di natura commerciale.
58
Debiti
Altri debiti
commerciali
DeLclima S.p.A.
Relazione finanziaria semestrale al 30 giugno 2014
Bilancio consolidato semestrale abbreviato
Attestazione del bilancio semestrale abbreviato ai sensi dell’art. 81-ter del Regolamento
Consob n. 11971 del 14 maggio 1999 e successive modifiche e integrazioni
I sottoscritti Carlo Grossi, Amministratore Delegato, e Vincenzo Maragliano, in qualità di Dirigente Preposto alla
redazione dei documenti contabili societari della DeLclima S.p.A., attestano, tenuto anche conto di quanto previsto
dall’art. 154-bis, commi 3 e 4, del Decreto Legislativo 24 febbraio 1998, n. 58:
- l’adeguatezza in relazione alle caratteristiche dell’impresa e
- l’effettiva applicazione
delle procedure amministrative e contabili per la formazione del bilancio consolidato semestrale abbreviato nel
corso del primo semestre del 2014.
Si attesta, inoltre, che il bilancio consolidato semestrale abbreviato al 30 giugno 2014:
- è redatto in conformità ai principi contabili internazionali applicabili riconosciuti nella Comunità Europea ai sensi
del regolamento (CE) n. 1606/2002 del Parlamento europeo e del Consiglio del 19 luglio 2002;
- corrisponde alle risultanze dei libri e delle scritture contabili;
- è idoneo a fornire una rappresentazione veritiera e corretta della situazione patrimoniale, economica e
finanziaria dell’emittente e dell’insieme delle imprese incluse nel consolidamento.
Si attesta, infine, che la relazione intermedia sulla gestione contiene riferimenti agli eventi importanti che si sono
verificati nei primi sei mesi dell’esercizio e alla loro incidenza sul bilancio semestrale abbreviato, unitamente ad
una descrizione dei principali rischi e incertezze per i sei mesi restanti dell’esercizio, nonché le informazioni sulle
operazioni rilevanti con parti correlate.
Treviso, 28 Agosto 2014
Carlo Grossi
Amministratore Delegato
Vincenzo Maragliano
Dirigente preposto alla redazione dei documenti
contabili societari
59
Author
Document
Category
Uncategorized
Views
44
File Size
3 537 KB
Tags
1/--pages
Report inappropriate content