close

Enter

Log in using OpenID

Adempimenti di fine anno

embedDownload
LICEO STATALE “Carlo Montanari”
Scienze Umane - Scienze Umane Economico Sociale - Musicale
Socio-Psico-Pedagogico - Scienze Sociali
Vicolo Stimate n. 4
37122 VERONA
Tel. 045/8007311 - Fax 045/8030091
E-mail:
[email protected]
Sito web: www.liceomontanari.it
C.F. 80011840230
Prot. n.
2955 /G2
Verona, 14.05.2014
CIRCOLARE N. 323


Ai docenti
All’Albo
E p.c. Alla DSGA
OGGETTO:
Adempimenti di fine anno
Si riportano alcune indicazioni che servono soprattutto a snellire le operazioni di scrutinio, che si svolgeranno in base a
quanto disposto dall’ O.M. 80 del 09/03/95, parzialmente modificata dall’O.M. 266 del 21/04/97, dall’O.M. 126 del 20/04/2000,
dall’O.M. 40 dell’ 8/04/09 ed in base ai criteri approvati dal Collegio dei Docenti nella seduta del 22/10/2001. Le proposte di voto,
come per il Primo Quadrimestre, saranno inserite dall’apposito link presente nel Registro Elettronico.
1)
CLASSI QUINTE
Il Consiglio di Classe attribuirà a ciascun candidato agli esami di Stato il Credito Scolastico comprensivo del
Credito Formativo nel rispetto della tabella “A” prevista dall’art. 2, comma 1 della legge 11.01.2007, n.1 che ha introdotto
le nuove “Disposizioni in materia di Esami di Stato”.
6<
7<
8<
9<
M=6
M<7
M<8
M<9
M < 10
4-5
5-6
6-7
7-8
8-9
La valutazione del comportamento ai sensi dell’art.2, comma 1 dell’O.M. 40 dell’8 aprile ’09, e come ribadito
dalla circ. 46 del 7.05.09 della direzione generale del Miur, concorre alla determinazione della media dei voti ai fini sia
dell’ammissione all’esame di Stato sia della definizione del credito scolastico.
Il Consiglio di Classe, limitatamente alle classi quinte, può motivatamente integrare, fermo restando il massimo
di 25 punti attribuibili, a norma del comma 4 dell’art.11 del DPR n. 323/1998 il punteggio complessivo conseguito
dall’alunno, quale risulta dalla somma dei punteggi attribuiti negli scrutini finali degli anni precedenti.
Nel rispetto della normativa vigente sugli Esami di Stato si intendono valutati positivamente gli alunni che nello
scrutinio finale conseguano la sufficienza in ciascuna delle discipline, abbiano nella condotta una votazione non inferiore
a “sei” ed abbiano recuperati tutti i debiti formativi degli anni pregressi.
Il Consiglio di Classe, nell’ambito della propria autonomia decisionale, adotta liberamente criteri e modalità da
seguire per la formulazione del provvedimento di ammissione all’esame.
2)
VALUTAZIONE CREDITI FORMATIVI
I crediti formativi devono essere consegnati dai docenti coordinatori di classe in Segreteria entro il 31 maggio 2014
3)
a)
b)
CLASSI INTERMEDIE
I coordinatori di classe, sentiti i colleghi, provvederanno alla stesura di una relazione sui risultati conseguiti a
consuntivo di anno scolastico. La
relazione che verrà prodotta, sarà inserita nel registro elettronico dal
coordinatore di classe e verrà discussa e approvata in sede di scrutinio.
I voti dovranno essere registrati via web, accedendo con la password personale. Per permettere lo svolgimento tempestivo
degli scrutini è necessario inserire i voti di tutte le classi nel rispetto del calendario degli scrutini. I voti dovranno essere
espressi con chiarezza e decisione.
Si ricorda che si possono esprimere solo voti interi e si deve inserire per "non classificato” (NC).
LICEO STATALE “Carlo Montanari”
Scienze Umane - Scienze Umane Economico Sociale - Musicale
Socio-Psico-Pedagogico - Scienze Sociali
Vicolo Stimate n. 4
37122 VERONA
Tel. 045/8007311 - Fax 045/8030091
E-mail:
[email protected]
Sito web: www.liceomontanari.it
C.F. 80011840230
c)
Poiché gli alunni hanno il diritto di essere verificati anche qualche giorno prima della data dello scrutinio, eventuali
modifiche alle iniziali proposte di voto verranno fatte in sede di scrutinio.
d)
Si precisa che la valutazione va fatta su almeno due verifiche. La valutazione, che non coincide con la media
strettamente matematica, non deve però stravolgere il reale rendimento degli alunni. Ciò significa che il docente
in sede di proposta finale, se lo ritiene, può autonomamente gratificare ed incentivare impegno e comportamento
meritevoli dei propri alunni. Nel caso inverso, comportamenti negativi degli alunni non dovranno influire in senso
riduttivo sulle proposte finali di voto.
e)
Per gli alunni il cui profitto risulti negativo e possa per questo preludere o alla sospensione del giudizio, così
come previsto dal D.M. n. 80 del 3 ottobre ’07 o alla non promozione, ogni docente dovrà tracciare un profilo
analitico riferito all’intero anno .Tale giudizio, riferito al profitto, all’interesse, alla partecipazione, ai debiti formativi,
alle capacità acquisite, alle attitudini, visto che verrà integralmente trasferito a verbale, dovrà essere redatto con
accortezza, chiarezza ed obiettività, tenendo presente che a norma delle vigenti disposizioni ed in particolare
dell’art. 59 dell’O.M. 80/95, modificato dall’art.10 dell’O.M. 266 del 21/04/97, potrà essere conosciuto dagli
interessati ed essere richiesto anche in caso di contenzioso davanti al giudice amministrativo.
i) Gli alunni disabili saranno valutati in base all’art. 13 dell’ O.M. 80/95 e ribadito dall’art.2 comma 5, punto 4 dell’O.M.
126 del 20/04/2000.
l) Si richiede particolare attenzione nella valutazione finale degli alunni delle classi prime, anche in
considerazione delle difficoltà determinate dal passaggio dalle medie alle superiori, delle difficoltà
d’inserimento, della storia della classe, facendo risaltare anche nelle situazioni di maggior precarietà tutti gli
elementi di positività, seppur minimi, emersi nel corso dell’intero anno scolastico.
I) Il voto di condotta va attribuito nel rispetto dei criteri approvati dal Collegio dei Docenti il 29/01/09, dal Consiglio di
Classe, come un qualsiasi voto di profitto e non condiziona il risultato finale per le classi prime e seconde, a
meno di una votazione inferiore a sei. Incide, invece, per le classi terze e quarte sulla determinazione del
credito. Impegno, interesse, partecipazione, puntualità, buon comportamento e rispetto dei doveri scolastici sono tra
gli indicatori che determinano il voto di condotta.
m) Si ricorda che le decisioni finali spettano, su proposta dei singoli docenti, all’intero Consiglio di Classe e che la
discussione generale e le deliberazioni finali sono coperte dal segreto d’ufficio.
I programmi, sottoscritti dal docente e dagli alunni rappresentanti di classe, dovranno essere presentati entro la
prima settimana di giugno in Segreteria.
n) I libri di testo dovranno essere lasciati nel cassetto personale e serviranno in caso di trasferimento o di nuovi
incarichi, ai docenti subentranti.
La relazione finale dei docenti dovrà essere presentata al Preside entro il 16 giugno 2014, sugli appositi modelli
scaricabili dal sito e consegnati in Segreteria.
I docenti consegneranno entro giovedì 07.06.2014 i programmi svolti per le singole discipline debitamente firmati
anche da due studenti della classe.
o) I Docenti delle singole classi sono tenuti a consegnare in busta chiusa in Segreteria le prove - con allegati
i relativi correttori – predisposte per gli alunni con giudizio sospeso, entro il 28 giugno 2014.
5)
CREDITO SCOLASTICO CLASSI
3° E 4°
Così come previsto dall’art. 2 comma 1 della già citata legge 11.01.2007, n. 1 che reca nuove “Disposizioni in
materia di Esami di Stato”, al termine dello scrutinio ogni Consiglio di Classe assegnerà il credito scolastico
(comprensivo del credito formativo), agli alunni delle classi terze e quarte in base alla tabella “A”, di seguito illustrata.
LICEO STATALE “Carlo Montanari”
Scienze Umane - Scienze Umane Economico Sociale - Musicale
Socio-Psico-Pedagogico - Scienze Sociali
Vicolo Stimate n. 4
37122 VERONA
Tel. 045/8007311 - Fax 045/8030091
E-mail:
[email protected]
Sito web: www.liceomontanari.it
C.F. 80011840230
TABELLA “A”
Media dei voti
Credito Scolastico
_______________________________________________________________________
Classe 3°
Classe 4°
Classe 5°
6<
7<
8<
9<
M=6
M<7
M<8
M<9
M < 10
3-4
4-5
5-6
6-7
7-8
3-4
4-5
5-6
6-7
7-8
4-5
5-6
6-7
7-8
8-9
“M” rappresenta la media dei voti conseguita in sede di scrutinio finale di ciascun anno scolastico. Il credito scolastico, da
attribuire nell’ambito delle bande di oscillazione indicate nella tabella, deve tenere conto oltre alla media dei voti, anche
all’assiduità della frequenza scolastica, l’interesse e l’impegno nella partecipazione al dialogo educativo e alle attività
complementari ed educative ed eventuali crediti formativi.
6)
CERTIFICAZIONE DELLE COMPETENZE
Il D.M. n. 9 del 27 gennaio 2010 (art. 1 comma 3) prevede che i Consigli di Classe, al termine delle operazioni di
scrutinio finale, per ogni studente che ha assolto l’obbligo di istruzione della durata di 10 anni (il riferimento è agli alunni
delle classi seconde) compilino una scheda che riporti l’attribuzione dei livelli raggiunti da individuare in coerenza con la
valutazione finale degli apprendimenti espressa in decimi. Tale certificazione è rilasciata a richiesta dello studente.
7)
SOSPENSIONE DEL GIUDIZIO PER GLI ALUNNI DELLE CLASSI INTERMEDIE
Già dall’a.s. 2007/08 non è più prevista la promozione con debiti formativi (art. 193 bis, com. 3, T.U.-D.Lgs 16 aprile
1994, n.297), ma la sospensione del giudizio per gli alunni che concludono l’a.s. con carenze in una o più discipline
(D.M. n.80 del 3.10,07). Tali carenze dovranno essere recuperate prima dell’inizio dell’a.s. 2013-2014 e certificate da
apposite prove di accertamento da parte dei rispettivi Consigli di Classe.
Le prove per gli alunni con giudizio sospeso si terranno a partire dal 27 agosto 2014.
8)
DEROGA PREVISTA DALLA LEGGE N. 352/1995
Ai sensi della legge 8 agosto 1995, n.352, gli alunni che, al termine delle lezioni, a giudizio del Consiglio di Classe, non
potranno essere valutati per comprovata malattia o trasferimento della famiglia, saranno ammessi a sostenere, prima
dell’inizio dell’anno successivo, prove suppletive che si concludono con un giudizio di ammissione o non ammissione alla
classe successiva.
9)
PUBBLICAZIONE ESITI SCRUTINIO FINALE
I risultati dello scrutinio finale verranno pubblicati il giorno successivo allo scrutinio man mano che le classi verranno
scrutinate. Dopo ogni scrutinio verranno convocati tutti i genitori degli alunni non promossi. Il Docente Coordinatore di
Classe comunicherà gli esiti per gli alunni non promossi.
Il Dirigente Scolastico
Prof. Matteo Sansone
Author
Document
Category
Uncategorized
Views
0
File Size
186 KB
Tags
1/--pages
Report inappropriate content