close

Enter

Log in using OpenID

6ES7155-6BA00-0CN0

embedDownload
0
Modulo di interfaccia
___________________
Prefazione
IM 155-6 DP HF
1
___________________
Guida alla documentazione
(6ES7155-6BA00-0CN0)
SIMATIC
ET 200SP
Modulo di interfaccia
IM 155-6 DP HF
(6ES7155-6BA00-0CN0)
Manuale del prodotto
2
___________________
Presentazione del prodotto
3
___________________
Collegamento
___________________
4
Parametri/area di indirizzi
5
___________
Segnalazioni di allarme e di
sistema, messaggi di
diagnostica e di errore
___________________
6
Compatibilità
___________________
7
Dati tecnici
___________________
A
Disegno quotato
07/2014
A5E03916554-AB
Avvertenze di legge
Concetto di segnaletica di avvertimento
Questo manuale contiene delle norme di sicurezza che devono essere rispettate per salvaguardare l'incolumità
personale e per evitare danni materiali. Le indicazioni da rispettare per garantire la sicurezza personale sono
evidenziate da un simbolo a forma di triangolo mentre quelle per evitare danni materiali non sono precedute dal
triangolo. Gli avvisi di pericolo sono rappresentati come segue e segnalano in ordine descrescente i diversi livelli
di rischio.
PERICOLO
questo simbolo indica che la mancata osservanza delle opportune misure di sicurezza provoca la morte o gravi
lesioni fisiche.
AVVERTENZA
il simbolo indica che la mancata osservanza delle relative misure di sicurezza può causare la morte o gravi
lesioni fisiche.
CAUTELA
indica che la mancata osservanza delle relative misure di sicurezza può causare lesioni fisiche non gravi.
ATTENZIONE
indica che la mancata osservanza delle relative misure di sicurezza può causare danni materiali.
Nel caso in cui ci siano più livelli di rischio l'avviso di pericolo segnala sempre quello più elevato. Se in un avviso
di pericolo si richiama l'attenzione con il triangolo sul rischio di lesioni alle persone, può anche essere
contemporaneamente segnalato il rischio di possibili danni materiali.
Personale qualificato
Il prodotto/sistema oggetto di questa documentazione può essere adoperato solo da personale qualificato per il
rispettivo compito assegnato nel rispetto della documentazione relativa al compito, specialmente delle avvertenze
di sicurezza e delle precauzioni in essa contenute. Il personale qualificato, in virtù della sua formazione ed
esperienza, è in grado di riconoscere i rischi legati all'impiego di questi prodotti/sistemi e di evitare possibili
pericoli.
Uso conforme alle prescrizioni di prodotti Siemens
Si prega di tener presente quanto segue:
AVVERTENZA
I prodotti Siemens devono essere utilizzati solo per i casi d’impiego previsti nel catalogo e nella rispettiva
documentazione tecnica. Qualora vengano impiegati prodotti o componenti di terzi, questi devono essere
consigliati oppure approvati da Siemens. Il funzionamento corretto e sicuro dei prodotti presuppone un trasporto,
un magazzinaggio, un’installazione, un montaggio, una messa in servizio, un utilizzo e una manutenzione
appropriati e a regola d’arte. Devono essere rispettate le condizioni ambientali consentite. Devono essere
osservate le avvertenze contenute nella rispettiva documentazione.
Marchio di prodotto
Tutti i nomi di prodotto contrassegnati con ® sono marchi registrati della Siemens AG. Gli altri nomi di prodotto
citati in questo manuale possono essere dei marchi il cui utilizzo da parte di terzi per i propri scopi può violare i
diritti dei proprietari.
Esclusione di responsabilità
Abbiamo controllato che il contenuto di questa documentazione corrisponda all'hardware e al software descritti.
Non potendo comunque escludere eventuali differenze, non possiamo garantire una concordanza perfetta. Il
contenuto di questa documentazione viene tuttavia verificato periodicamente e le eventuali correzioni o modifiche
vengono inserite nelle successive edizioni.
Siemens AG
Industry Sector
Postfach 48 48
90026 NÜRNBERG
GERMANIA
A5E03916554-AB
Ⓟ 08/2014 Con riserva di modifiche
Copyright © Siemens AG 2013 - 2014.
Tutti i diritti riservati
Prefazione
Scopo della documentazione
Il presente manuale del prodotto integra il manuale di sistema Sistema di periferia
decentrata ET 200SP (http://support.automation.siemens.com/WW/view/it/58649293).
In questo manuale di sistema sono descritte le funzioni inerenti il sistema in generale.
Le informazioni contenute nel presente manuale del prodotto e nei manuali di sistema/di
guida alle funzioni consentono la messa in servizio del sistema di periferia decentrata
ET 200SP.
Convenzioni
Osservare anche le avvertenze contrassegnate nel seguente modo:
Nota
Un'avvertenza contiene importanti informazioni sul prodotto descritto nella documentazione,
sul relativo utilizzo o su una parte di documentazione alla quale è necessario prestare
particolare attenzione.
Indicazioni di sicurezza
Siemens commercializza prodotti di automazione e di azionamento per la sicurezza
industriale che contribuiscono al funzionamento sicuro di impianti, soluzioni, macchinari,
apparecchiature e/o reti. Questi prodotti sono componenti essenziali di una concezione
globale di sicurezza industriale. In quest’ottica i prodotti Siemens sono sottoposti ad un
processo continuo di sviluppo. Consigliamo pertanto di controllare regolarmente la
disponibilità di aggiornamenti relativi ai prodotti.
Per il funzionamento sicuro di prodotti e soluzioni Siemens è necessario adottare idonee
misure preventive (ad es. un concetto di protezione di cella) e integrare ogni componente in
un concetto di sicurezza industriale globale all’avanguardia. Considerare in questo contesto
anche i prodotti impiegati da altri costruttori. Per ulteriori informazioni sulla sicurezza
industriale, vedere qui (http://www.siemens.com/industrialsecurity).
Per restare informati sugli aggiornamenti cui vengono sottoposti i nostri prodotti, suggeriamo
di iscriversi ad una newsletter specifica del prodotto. Per ulteriori informazioni, vedere qui
(http://support.automation.siemens.com).
Modulo di interfaccia IM 155-6 DP HF (6ES7155-6BA00-0CN0)
4
Manuale del prodotto, 07/2014, A5E03916554-AB
Indice del contenuto
Prefazione ................................................................................................................................................. 4
1
Guida alla documentazione ....................................................................................................................... 7
2
Presentazione del prodotto ........................................................................................................................ 9
3
4
5
2.1
Caratteristiche ...........................................................................................................................9
2.2
2.2.1
2.2.2
Funzioni ..................................................................................................................................12
Funzioni ..................................................................................................................................12
Controllo di configurazione .....................................................................................................13
Collegamento .......................................................................................................................................... 14
3.1
Assegnazione dei pin ..............................................................................................................14
3.2
Schema di principio.................................................................................................................15
3.3
Impostazione dell’indirizzo PROFIBUS DP ............................................................................16
Parametri/area di indirizzi ........................................................................................................................ 18
4.1
Parametri ................................................................................................................................18
4.2
4.2.1
4.2.2
4.2.3
4.2.4
4.2.5
Spiegazione dei parametri ......................................................................................................19
Controllo di configurazione .....................................................................................................19
Avvio con configurazione prefissata diversa da quella attuale ...............................................19
Allarme di diagnostica .............................................................................................................20
Interrupt di processo ...............................................................................................................20
Allarme di estrazione/inserimento...........................................................................................20
4.3
4.3.1
4.3.2
4.3.3
4.3.4
4.3.5
4.3.6
Controllo di configurazione .....................................................................................................20
Controllo di configurazione e set di dati di comando ..............................................................20
Set di dati di conferma ............................................................................................................23
Progettazione del controllo di configurazione con spazi vuoti ................................................25
Progettazione del controllo di configurazione senza spazi vuoti ............................................28
Ampliamento della configurazione ..........................................................................................31
Combinazione delle configurazioni .........................................................................................34
4.4
Reazione rispetto al valore sostitutivo ....................................................................................37
Segnalazioni di allarme e di sistema, messaggi di diagnostica e di errore ............................................... 38
5.1
Segnalazioni di stato e di errore .............................................................................................38
5.2
5.2.1
5.2.2
5.2.3
5.2.4
5.2.5
Allarmi .....................................................................................................................................42
Introduzione ............................................................................................................................42
Analisi degli allarmi dell'ET 200SP .........................................................................................51
Attivazione di un allarme di diagnostica..................................................................................51
Attivazione di un interrupt di processo ....................................................................................51
Generazione di un allarme di estrazione/inserimento ............................................................52
5.3
5.3.1
5.3.2
Messaggi.................................................................................................................................52
Diagnostica slave ....................................................................................................................54
Stato della stazione da 1 a 3 ..................................................................................................55
Modulo di interfaccia IM 155-6 DP HF (6ES7155-6BA00-0CN0)
Manuale del prodotto, 07/2014, A5E03916554-AB
5
Indice del contenuto
5.3.3
5.3.4
5.3.5
5.3.6
5.3.7
5.3.8
5.3.9
6
Compatibilità ............................................................................................................................................ 63
6.1
7
Compatibilità dei moduli ......................................................................................................... 63
Dati tecnici ............................................................................................................................................... 66
7.1
A
Indirizzo PROFIBUS del master ............................................................................................ 56
Diagnostica riferita all'identificazione ..................................................................................... 57
Stato del modulo .................................................................................................................... 58
Diagnostica di canale ............................................................................................................. 59
Stato H ................................................................................................................................... 60
Stati di configurazione dell'ET 200SP non consentiti in PROFIBUS DP ............................... 61
Guasto della tensione di carico nella BaseUnit BU...D .......................................................... 62
Dati tecnici.............................................................................................................................. 66
Disegno quotato....................................................................................................................................... 69
Modulo di interfaccia IM 155-6 DP HF (6ES7155-6BA00-0CN0)
6
Manuale del prodotto, 07/2014, A5E03916554-AB
Guida alla documentazione
1
La documentazione del sistema di periferia decentrata SIMATIC ET 200SP è suddivisa in tre
parti.
Questa suddivisione consente di accedere in maniera mirata ai contenuti di interesse.
Informazioni di base
Il manuale di sistema descrive dettagliatamente la progettazione, il montaggio, il cablaggio e
la messa in servizio del sistema di periferia decentrata SIMATIC SIMATIC ET 200SP. La
Guida in linea di STEP 7 supporta l'utente nelle fasi di progettazione e programmazione.
Informazioni sul dispositivo
I manuali di prodotto contengono una descrizione compatta delle informazioni specifiche del
modulo, come proprietà, schemi di collegamento, curve caratteristiche e dati tecnici.
Informazioni generali
I manuali di guida alle funzioni contengono descrizioni dettagliate su argomenti generali
riguardanti il sistema di periferia decentrata SIMATIC ET 200SP, come ad es. la diagnostica,
la comunicazione, il server web, la configurazione di controllori immuni ai disturbi.
La documentazione può essere scaricata gratuitamente in Internet
(http://w3.siemens.com/mcms/industrial-automation-systems-simatic/en/manualoverview/tech-doc-et200/Pages/Default.aspx).
Eventuali modifiche e integrazioni dei manuali vengono descritte in un file di informazioni sul
prodotto.
Modulo di interfaccia IM 155-6 DP HF (6ES7155-6BA00-0CN0)
Manuale del prodotto, 07/2014, A5E03916554-AB
7
Guida alla documentazione
Manual Collection ET 200SP
La Manual Collection raggruppa in un unico file l'intera documentazione relativa al sistema di
periferia decentrata SIMATIC ET 200SP.
La Manual Collection è disponibile in Internet
(http://support.automation.siemens.com/WW/view/it/84133942).
My Documentation Manager
My Documentation Manager consente di combinare interi manuali o solo parti di essi in un
proprio manuale.
Questo manuale può quindi essere esportato come file PDF o in un formato che ne consenta
la successiva elaborazione.
My Documentation Manager è disponibile in Internet
(http://support.automation.siemens.com/WW/view/it/38715968).
Applications & Tools
Applicazioni & Strumenti forniscono diversi strumenti ed esempi utili nella soluzione di
problemi relativi all'automazione. In questa sezione vengono illustrate soluzioni relative
all'interazione di più componenti nel sistema, a prescindere dai singoli prodotti.
Applications & Tools è disponibile in Internet
(http://support.automation.siemens.com/WW/view/it/20208582).
Cestino CAx
Il Cestino CAx consente di accedere ai dati di prodotto attuali per il proprio sistema CAx o
CAe.
Con pochi clic è possibile configurare il proprio cestino di download.
Si possono selezionare:
● immagini del prodotto, disegni quotati in 2D, modelli in 3D, schemi elettrici
dell'apparecchio, file macro EPLAN
● manuali, curve caratteristiche, istruzioni operative, certificati
● dati di base del prodotto
Il Cestino CAx è disponibile in Internet
(http://support.automation.siemens.com/WW/view/it/42455541).
Modulo di interfaccia IM 155-6 DP HF (6ES7155-6BA00-0CN0)
8
Manuale del prodotto, 07/2014, A5E03916554-AB
Presentazione del prodotto
2.1
2
Caratteristiche
N. di articolo
6ES7155-6BA00-0CN0
Il numero di articolo 6ES7155-6BA00-0CN0 comprende i seguenti componenti:
● Modulo di interfaccia IM 155-6 DP HF (6ES7155-6BU00-0CN0)
● Modulo server (6ES7193-6PA00-0AA0)
● Connettore di collegamento al bus PROFIBUS FastConnect (6ES7972-0BB70-0XA0)
Vista del modulo
Figura 2-1
Vista del modulo di interfaccia 155-6 DP HF comprensivo degli accessori in dotazione
Caratteristiche
Il modulo presenta le seguenti caratteristiche tecniche:
● Collegamento del sistema di periferia decentrata ET 200SP tramite PROFIBUS DP
● Tensione di alimentazione 1L+ DC 24 V (SELV/PELV)
● Collegamento al bus tramite interfaccia RS485
Il modulo supporta le seguenti funzioni (vedere (Pagina 12))
Modulo di interfaccia IM 155-6 DP HF (6ES7155-6BA00-0CN0)
Manuale del prodotto, 07/2014, A5E03916554-AB
9
Presentazione del prodotto
2.1 Caratteristiche
Configurazione massima
● 244 byte di dati I/O
● 32 moduli di periferia
Accessori
I seguenti accessori devono essere ordinati separatamente:
● Etichette di siglatura
● Targhetta identificativa
Per ulteriori informazioni sugli accessori consultare il manuale di sistema Sistema di periferia
decentrata ET 200SP (http://support.automation.siemens.com/WW/view/it/58649293).
Modulo server
Il modulo server fa parte della dotazione del modulo di interfaccia e può essere ordinato
separatamente come accessorio.
Il modulo server presenta le seguenti caratteristiche:
● Chiude il bus backplane del sistema di periferia decentrata ET 200SP
● Contiene un supporto per 3 fusibili di riserva (5 × 20 mm)
● Fornisce funzioni della stazione, come ad es. i byte di stato
● Dati di identificazione da I&M 0 a 3
Nota
Nel software di progettazione è necessario configurare il modulo server.
Inserire il modulo server con la lunghezza dei byte di stato desiderata sull'ultimo posto
connettore della configurazione. Se i moduli di periferia sono 32 il modulo server va inserito
sul posto connettore 33.
Connettore di bus PROFIBUS FastConnect
Il connettore di bus PROFIBUS FastConnect fa parte della dotazione del modulo di
interfaccia e può essere ordinato separatamente come accessorio.
Ulteriori informazioni sul connettore di bus PROFIBUS FastConnect sono riportate nelle
relative Informazioni sul prodotto in Internet
(http://support.automation.siemens.com/WW/view/it/58648998).
Modulo di interfaccia IM 155-6 DP HF (6ES7155-6BA00-0CN0)
10
Manuale del prodotto, 07/2014, A5E03916554-AB
Presentazione del prodotto
2.1 Caratteristiche
Progettazione con più di 244 byte di dati di parametri
La progettazione con STEP 7 a partire da V5.5 SP 3 con HSP 242 consente di utilizzare il
modulo di interfaccia IM 155-6 DP HF da 6ES7155-6BA00-0CN0 nel funzionamento DPV1
con più di 244 byte di dati di parametri. La progettazione con il file GSD non offre questa
opzione.
Nota
Quando si esegue una progettazione con STEP 7 a partire da V5.5 SP 3 con HSP 242
senza file GSD va previsto un tempo di avvio maggiore per la stazione.
Riferimento
Per ulteriori informazioni sui dati di identificazione, consultare il manuale di sistema Sistema
di periferia decentrata ET 200SP
(http://support.automation.siemens.com/WW/view/it/58649293).
Modulo di interfaccia IM 155-6 DP HF (6ES7155-6BA00-0CN0)
Manuale del prodotto, 07/2014, A5E03916554-AB
11
Presentazione del prodotto
2.2 Funzioni
2.2
Funzioni
2.2.1
Funzioni
Introduzione
Il modulo di interfaccia supporta le seguenti funzioni:
● Dati di identificazione da I&M 0 a 3
● PROFIBUS DP
● Aggiornamento del firmware tramite PROFIBUS DP
● Controllo di configurazione tramite programma utente
● Funzionamento come slave DPV1
● Funzionamento a valle di un Y-Link
● Ampliamento della stazione tramite ET-Connection
Presupposti
Nella tabella seguente sono riportati i requisiti software per la configurazione con il modulo di
interfaccia IM 155-6 DP HF:
Tabella 2- 1
Ulteriori funzioni del modulo e versioni necessarie
Funzione
Versione del
modulo a partire
da
Versione
Software di progettazione
firmware del
Progettazione
STEP 7 da V5.5
STEP 7
modulo a partire
con file GSD
SP3 con
(TIA Portal) da
da
(http://support.aut
HSP 242
V13
omation.siemens.com
/WW/view/it/1969
8639/130000)/So
ftware di un altro
produttore1
Funzionamento a valle di
un Y-Link
1
Hot swapping
1
V1.0.0
X
X
X
Ampliamento della stazione
tramite ET-Connection
1
V3.0.0
X
---
---
1
V1.1.0
X
---
---
Sistemi di altri produttori: in base alle funzioni del sistema di terzi
Modulo di interfaccia IM 155-6 DP HF (6ES7155-6BA00-0CN0)
12
Manuale del prodotto, 07/2014, A5E03916554-AB
Presentazione del prodotto
2.2 Funzioni
2.2.2
Controllo di configurazione
Caratteristiche
Il controllo di configurazione consente di predisporre la configurazione del sistema di
periferia decentrata per ampliamenti e modifiche futuri. "Controllo di configurazione" sta ad
indicare la possibilità di progettare in anticipo la configurazione massima del sistema di
periferia decentrata e di modificarla successivamente dal programma utente in modo
flessibile.
Riferimento
Per maggiori informazioni sul controllo della configurazione consultare
● il capitolo Controllo di configurazione (Pagina 20)
● il link Internet: Applications & Tools
(http://support.automation.siemens.com/WW/view/it/29430270)
● la Guida in linea di STEP 7.
Modulo di interfaccia IM 155-6 DP HF (6ES7155-6BA00-0CN0)
Manuale del prodotto, 07/2014, A5E03916554-AB
13
3
Collegamento
3.1
Assegnazione dei pin
Tensione di alimentazione DC 24 V
La tabella seguente riporta i nomi dei segnali e l'assegnazione dei collegamenti della
tensione di alimentazione DC 24 V.
Tabella 3- 1
Assegnazione dei pin per la tensione di alimentazione DC 24 V
Vista
Connettore
Nome del segnale1)
Denominazione
Collegamento IM
1L+
DC 24 V
2L+
DC 24 V
(per il collegamento in cascata)2
1M
Massa
2M
Massa (per il collegamento in cascata)2
1
1L+ e 2L+ nonché 1M e 2M sono collegati internamente a ponte.
2
sono ammessi max. 10 A.
PROFIBUS DP con interfaccia RS485
La tabella seguente riporta i nomi dei segnali e l'assegnazione dei pin dell'interfaccia
PROFIBUS DP.
Tabella 3- 2
Assegnazione dei pin PROFIBUS DP dell'interfaccia RS485
Vista
Nome del segnale
Denominazione
1
-
-
2
-
-
3
RxD/TxD-P
Linea dati B
4
RTS
Request To Send
5
M5V2
Potenziale di riferimento dei dati DP
(della stazione)
6
P5V2
Positivo dell'alimentazione (della stazione)
7
-
-
8
RxD/TxD-N
Linea dati A
9
-
-
Modulo di interfaccia IM 155-6 DP HF (6ES7155-6BA00-0CN0)
14
Manuale del prodotto, 07/2014, A5E03916554-AB
Collegamento
3.2 Schema di principio
Riferimento
Maggiori informazioni sul collegamento del modulo di interfaccia e sugli accessori sono
disponibili nel manuale di sistema Sistema di periferia decentrata ET 200SP
(http://support.automation.siemens.com/WW/view/it/58649293).
3.2
Schema di principio
La figura seguente mostra lo schema elettrico a blocchi del modulo di interfaccia
IM 155-6 DP HF.
Figura 3-1
Schema di principio per il modulo di interfaccia IM 155-6 DP HF
Modulo di interfaccia IM 155-6 DP HF (6ES7155-6BA00-0CN0)
Manuale del prodotto, 07/2014, A5E03916554-AB
15
Collegamento
3.3 Impostazione dell’indirizzo PROFIBUS DP
3.3
Impostazione dell’indirizzo PROFIBUS DP
Introduzione
Sul modulo di interfaccia (PROFIBUS) impostare l'indirizzo PROFIBUS DP per il
PROFIBUS DP utilizzando l'interruttore DIL. L’indirizzo PROFIBUS DP consente di definire
l'indirizzo con il quale accedere all'ET 200SP sul PROFIBUS DP.
Presupposti
● Ogni indirizzo PROFIBUS DP può essere assegnato una volta sola all'interno del
PROFIBUS DP.
● Sono ammessi gli indirizzi PROFIBUS DP da 1 a 125.
● L'indirizzo PROFIBUS DP deve coincidere con l'indirizzo PROFIBUS DP definito nel
software di progettazione per l'ET 200SP.
Strumenti necessari
Cacciavite da 3 a 3,5 mm
Impostazione degli indirizzi PROFIBUS DP
1. Spostare verso l'alto la finestra del modulo di interfaccia.
2. Con il cacciavite impostare l’indirizzo PROFIBUS desiderato utilizzando l'interruttore DIL.
3. Chiudere la finestra.
Figura 3-2
Impostazione degli indirizzi PROFIBUS DP
Modulo di interfaccia IM 155-6 DP HF (6ES7155-6BA00-0CN0)
16
Manuale del prodotto, 07/2014, A5E03916554-AB
Collegamento
3.3 Impostazione dell’indirizzo PROFIBUS DP
Modifica dell'indirizzo PROFIBUS DP
La modifica dell'indirizzo PROFIBUS DP avviene esattamente come la relativa impostazione.
La modifica dell'indirizzo PROFIBUS DP acquisisce validità per l'ET 200SP dopo un RETE
ON sul modulo di interfaccia.
Modulo di interfaccia IM 155-6 DP HF (6ES7155-6BA00-0CN0)
Manuale del prodotto, 07/2014, A5E03916554-AB
17
4
Parametri/area di indirizzi
4.1
Parametri
Parametri del modulo di interfaccia IM 155-6 DP HF
La seguente tabella mostra i parametri del modulo di interfaccia IM 155-6 DP HF.
Tabella 4- 1
Parametri del modulo di interfaccia IM 155-6 DP HF (file GSD)
Parametri
Campo di valori
Controllo di configurazione
Preimpostazione3
Applicazione
inibizione/
abilitazione
inibizione
ET 200SP
Avvio con configurazione prefissata
diversa da quella attuale
sì/no
No
ET 200SP
Allarme di diagnostica
sì/no
sì
ET 200SP
Interrupt di processo
sì/no
sì
ET 200SP
sì/no
No
ET 200SP
Allarme di
1
estrazione/inserimento2
1
Tenere presente che il parametro "Avviamento con configurazione prefissata diversa da quella
attuale" è sempre attivo se si utilizza il controllo di configurazione.
2
Nel file GSD il parametro estrazione/inserimento è sempre attivato.
3
Le preimpostazioni valgono per l'avvio di default. Se il master DP non indica altri parametri,
l'IM 155-6 DP HF si avvia con questi valori.
Nota
Soltanto in caso di progettazione con il file PROFIBUS GSD, non interessa la progettazione
con STEP 7 tramite HSP:
Con la progettazione GSD, il file GSD non fornisce tutti i parametri del modulo di periferia in
quanto la Norma PROFIBUS ne limita il numero a 244 byte per ciascun ET 200SP. Se
necessario, questi parametri possono essere parametrizzati a posteriori con il set di dati 128.
Quest'operazione è descritta nel manuale del prodotto del modulo di periferia utilizzato.
Nota
Progettazione di un file PROFIBUS GSD con STEP 7 V5.5 SP3
• Il modulo universale non deve essere progettato.
• Il parametro Modo allarme DP non deve essere impostato sul valore DPV0.
Modulo di interfaccia IM 155-6 DP HF (6ES7155-6BA00-0CN0)
18
Manuale del prodotto, 07/2014, A5E03916554-AB
Parametri/area di indirizzi
4.2 Spiegazione dei parametri
4.2
Spiegazione dei parametri
4.2.1
Controllo di configurazione
Questo parametro consente l'abilitazione della funzione Controllo di configurazione nel
sistema di periferia decentrata ET 200SP.
Nota
Controllo di configurazione
La funzione "Controllo di configurazione" si può utilizzare solo se allo stesso tempo si
imposta a "Sì" il parametro "Avviamento con configurazione prefissata diversa da quella
attuale".
Nota
Progettazione dell'abilitazione
Per la progettazione dell'abilitazione il sistema di periferia decentrata ET 200SP necessita
del set di dati di controllo 196 del programma utente per poter comandare i moduli di
periferia.
Riferimenti
Per maggiori informazioni consultare il capitolo Controllo di configurazione (Pagina 20) e la
Guida in linea a STEP 7.
4.2.2
Avvio con configurazione prefissata diversa da quella attuale
Se il parametro è stato abilitato e
● vengono estratti e inseriti moduli durante il funzionamento, non si verificano guasti alla
stazione del sistema di periferia decentrata ET 200SP
● la configurazione prefissata è diversa da quella attuale, il sistema di periferia decentrata
ET 200SP continua lo scambio di dati con il master DP.
Se il parametro è disabilitato e
● vengono estratti e inseriti moduli durante il funzionamento, si verifica un guasto alla
stazione del sistema di periferia decentrata ET 200SP
● la configurazione prefissata è diversa da quella attuale, master DP e sistema di periferia
decentrata ET 200SP non si scambiano i dati.
Modulo di interfaccia IM 155-6 DP HF (6ES7155-6BA00-0CN0)
Manuale del prodotto, 07/2014, A5E03916554-AB
19
Parametri/area di indirizzi
4.3 Controllo di configurazione
4.2.3
Allarme di diagnostica
Questo parametro consente di abilitare o disabilitare gli allarmi di diagnostica.
4.2.4
Interrupt di processo
Questo parametro consente di abilitare o disabilitare gli interrupt di processo.
4.2.5
Allarme di estrazione/inserimento
Questo parametro consente di abilitare o disabilitare gli allarmi di estrazione/inserimento.
4.3
Controllo di configurazione
4.3.1
Controllo di configurazione e set di dati di comando
Principio di funzionamento
Il controllo di configurazione consente di utilizzare diverse configurazioni reali (opzioni) con
un'unica progettazione del sistema di periferia decentrata ET 200SP.
In questo contesto di distinguono le seguenti varianti:
● Controllo di configurazione con spazi vuoti
● Controllo di configurazione senza spazi vuoti
● Ampliamento della configurazione
Presupposti
Per questa funzione, selezionare il parametro "Controllo di configurazione" durante la
progettazione. Il controllo viene eseguito attraverso un set di dati di comando per definire la
configurazione desiderata.
Senza set di dati di comando il controllo di configurazione non è operativo:
● Tutti i moduli di periferia del sistema di periferia decentrata ET 200SP sono fuori servizio
(reazione rispetto al valore sostitutivo)
● Il modulo di interfaccia continua lo scambio dati
● Non viene generato un messaggio di errore
Modulo di interfaccia IM 155-6 DP HF (6ES7155-6BA00-0CN0)
20
Manuale del prodotto, 07/2014, A5E03916554-AB
Parametri/area di indirizzi
4.3 Controllo di configurazione
Set di dati di comando
Per il controllo di configurazione viene definito il set di dati di comando 196 contenente
l'assegnazione dei posti connettore. Il posto connettore con il numero più elevato della
configurazione è quello del modulo server.
Tabella 4- 2
Set di dati di comando
Byte
Elemento
Codifica
Spiegazione
0
Lunghezza del blocco
4 + (numero dei posti
connettore × 2)
Intestazione
1
ID del blocco
196
2
Versione
2
3
Versione
0
4
Assegnazione del posto
connettore 1 progettato
Posto connettore
reale 1
5
Funzione supplementare per il posto connettore 1
6
Assegnazione del posto
connettore 2 progettato
7
Funzione supplementare per il posto connettore 2
:
:
:
4 + ((numero max. di posti
connettore - 1) × 2)
Assegnazione del posto
connettore del modulo
server
Posto connettore
reale del modulo
server
4 + ((numero max. di posti
connettore - 1) × 2) + 1
Funzione supplementare per il posto connettore /il
modulo server
Posto connettore
reale 2
Elemento di
comando
Descrive, per
ciascun elemento,
quale posto
connettore reale
nello slave DP è
stato assegnato al
posto connettore
progettato.
Modulo di interfaccia IM 155-6 DP HF (6ES7155-6BA00-0CN0)
Manuale del prodotto, 07/2014, A5E03916554-AB
21
Parametri/area di indirizzi
4.3 Controllo di configurazione
Elemento di comando
Ogni elemento deve contenere le seguenti informazioni sul posto connettore:
● Assegnazione posto connettore progettato ⇔ posto connettore reale
● Identificazione di un posto vuoto (BaseUnit con BU Cover)
● Apertura di un nuovo gruppo di potenziale (sostituzione di una BaseUnit BU...B con una
BU...D)
Tabella 4- 3
Codifica dell'elemento di comando
Byte
Bit
Significato
Assegnazione del posto
connettore progettato
(ad es. 4, sull'offest dei byte
pari)
da 0 a 6
0000000: Modulo non presente
0000001 fino al numero max. di posti connettore: posto
connettore reale
7
1: è possibile un posto vuoto (con BU Cover)
Funzione supplementare per il 0
posto connettore
(ad es. 5, sull'offest dei byte
dispari)
1: apertura di un nuovo gruppo di potenziale.
Sostituzione di una BU...B con una BU...D.
da 1 a 7
Se si imposta questo bit, viene progettata una BU...D.
Se non si imposta un bit per il posto connettore, viene
applicato il parametro già impostato nel software di
progettazione.
Riservato
Particolarità
Particolarità da osservare:
● Il set di dati di comando viene salvato a ritenzione nel modulo di interfaccia.
● I valori del posto connettore al di fuori della configurazione prefissata vengono ignorati.
● Il controllo di configurazione avviene dal modulo di interfaccia (posto connettore 0).
● Il set di dati di comando può essere abbreviato. Deve contenere i valori fino all'ultimo
posto connettore della configurazione prefissata attuale.
● Ogni posto connettore reale può essere presente solo una volta nel set di dati.
Nota
Configurazione modificata
La scrittura di un set di dati di comando con configurazione modificata causa l'arresto
della stazione e il conseguente riavvio con la nuova configurazione.
● Se scrivendo il set di dati di comando 196 compare il codice di errore 80B2H, verificare se
la configurazione desiderata è stata applicata nonostante il codice.
● Se il set di dati di comando 196 non è ancora stato scritto, viene assunta internamente
una mappatura 1:1 (posto connettore progettato → posto connettore reale). Con questa
mappatura viene formato il set di dati di conferma.
Modulo di interfaccia IM 155-6 DP HF (6ES7155-6BA00-0CN0)
22
Manuale del prodotto, 07/2014, A5E03916554-AB
Parametri/area di indirizzi
4.3 Controllo di configurazione
Messaggi di errore
Se necessario, il set di dati di comando emette i seguenti messaggi di errore:
Tabella 4- 4
4.3.2
Messaggi di errore
Codice dell'errore
Significato
80B1H
Lunghezza non ammessa
80B5H
Controllo di configurazione non progettato
80B8H
Errore di parametro
Set di dati di conferma
Set di dati di conferma
Il set di dati di conferma viene creato da un set di dati 197 separato.
Il set di dati di conferma esiste soltanto se è stato progettato il controllo di configurazione e si
riferisce sempre alla configurazione massima, ovvero a 33 posti connettore (32 moduli di
periferia e modulo server). La lettura parziale è possibile.
Tabella 4- 5
Set di dati di conferma
Byte
Elemento
Codifica
Significato
0
Lunghezza del blocco
70
Intestazione
1
ID del blocco
197
2
Versione
2
3
0
4
Stato del posto connettore 1
1
5
riservato
0
6
Stato del posto connettore 2
1
7
Riservato
0
:
:
:
68
Stato del posto connettore 33 Numero max. di
posti connettore
(modulo server)
69
Riservato
Bit 0 = 0: Modulo disinserito o non
consentito
Bit 0 = 1: Posto connettore con modulo
corretto
Bit 1 - 15: riservato
0
Modulo di interfaccia IM 155-6 DP HF (6ES7155-6BA00-0CN0)
Manuale del prodotto, 07/2014, A5E03916554-AB
23
Parametri/area di indirizzi
4.3 Controllo di configurazione
Messaggi di errore
Se necessario, il set di dati di conferma emette i seguenti messaggi di errore:
Tabella 4- 6
Messaggi di errore
Codice di errore
Significato
80B1H
Lunghezza non ammessa
80B5H
Controllo di configurazione non progettato
80B8H
Errore di parametro
Modulo di interfaccia IM 155-6 DP HF (6ES7155-6BA00-0CN0)
24
Manuale del prodotto, 07/2014, A5E03916554-AB
Parametri/area di indirizzi
4.3 Controllo di configurazione
4.3.3
Progettazione del controllo di configurazione con spazi vuoti
Principio di funzionamento
Nel caso del controllo di configurazione con spazi vuoti vengono montate delle BaseUnit nei
posti connettore non utilizzati. Negli spazi vuoti devono essere inserite le BU Cover. Queste
ultime non vengono progettate.
Figura 4-1
Progettazione del controllo di configurazione con spazi vuoti
Nota
Nel software di progettazione è necessario specificare se le BU Cover si trovano su una
BaseUnit chiara o scura.
Modulo di interfaccia IM 155-6 DP HF (6ES7155-6BA00-0CN0)
Manuale del prodotto, 07/2014, A5E03916554-AB
25
Parametri/area di indirizzi
4.3 Controllo di configurazione
Set di dati dell'esempio
La tabella sottostante indica la configurazione del set di dati di comando relativa all'esempio
sopra riportato.
Tabella 4- 7
Set di dati relativo all'esempio "Progettazione del controllo di configurazione con spazi
vuoti"
Byte
Elemento
Codifica
Descrizione
0
Lunghezza del
blocco
32
Intestazione
1
ID del blocco
196
2
Versione
2
3
Versione
0
4
Posto connettore 1
0000001B
Il posto connettore 1 progettato è il posto connettore 1
reale.
5
Funzione
supplementare 1
0000000B
---
6
Posto connettore 2
0000010B
Il posto connettore 2 progettato è il posto connettore 2
reale.
7
Funzione
supplementare 2
0000000B
---
8
Posto connettore 3
0000011B
Il posto connettore 3 progettato è il posto connettore 3
reale.
9
Funzione
supplementare 3
0000000B
---
10
Posto connettore 4
0000100B
Il posto connettore 4 progettato è il posto connettore 4
reale.
11
Funzione
supplementare 4
0000000B
---
12
Posto connettore 5
1000101B
Il posto connettore 5 progettato è il posto connettore 5
reale (e uno spazio vuoto).
13
Funzione
supplementare 5
0000000B
---
14
Posto connettore 6
1000110B
Il posto connettore 6 progettato è il posto connettore 6
reale (e uno spazio vuoto).
15
Funzione
supplementare 6
0000000B
---
16
Posto connettore 7
0000111B
Il posto connettore 7 progettato è il posto connettore 7
reale.
17
Funzione
supplementare 7
0000000B
---
18
Posto connettore 8
0001000B
Il posto connettore 8 progettato è il posto connettore 8
reale.
19
Funzione
supplementare 8
0000000B
---
Modulo di interfaccia IM 155-6 DP HF (6ES7155-6BA00-0CN0)
26
Manuale del prodotto, 07/2014, A5E03916554-AB
Parametri/area di indirizzi
4.3 Controllo di configurazione
Byte
Elemento
Codifica
Descrizione
20
Posto connettore 9
1001001B
Il posto connettore 9 progettato è il posto connettore 9
reale (e uno spazio vuoto).
21
Funzione
supplementare 9
0000000B
---
22
Posto connettore 10 1001010B
Il posto connettore 10 progettato è il posto connettore 10
reale (e uno spazio vuoto).
23
Funzione
supplementare 10
---
24
Posto connettore 11 0001011B
Il posto connettore 11 progettato è il posto connettore 11
reale.
25
Funzione
supplementare 11
---
26
Posto connettore 12 0001100B
Il posto connettore 12 progettato è il posto connettore 12
reale.
27
Funzione
supplementare 12
---
28
Posto connettore 13 0001101B
Il posto connettore 13 progettato è il posto connettore 13
reale.
29
Funzione
supplementare 13
---
30
Posto connettore 14 0001110B
Il posto connettore 14 progettato è il posto connettore 14
reale.
31
Funzione
supplementare 14
---
0000000B
0000000B
0000000B
0000000B
0000000B
Modulo di interfaccia IM 155-6 DP HF (6ES7155-6BA00-0CN0)
Manuale del prodotto, 07/2014, A5E03916554-AB
27
Parametri/area di indirizzi
4.3 Controllo di configurazione
4.3.4
Progettazione del controllo di configurazione senza spazi vuoti
Principio di funzionamento
I moduli che non vengono utilizzati realmente non sono presenti. La configurazione viene
spostata verso sinistra in direzione del modulo di interfaccia IM 155-6 DP HF.
Figura 4-2
Progettazione del controllo di configurazione senza spazi vuoti
Modulo di interfaccia IM 155-6 DP HF (6ES7155-6BA00-0CN0)
28
Manuale del prodotto, 07/2014, A5E03916554-AB
Parametri/area di indirizzi
4.3 Controllo di configurazione
Set di dati dell'esempio
La tabella sottostante indica la configurazione del set di dati di comando relativa all'esempio
sopra riportato.
Tabella 4- 8
Set di dati relativo all'esempio "Progettazione del controllo di configurazione senza spazi
vuoti"
Byte
Elemento
Codifica
Descrizione
0
Lunghezza del blocco
32
Intestazione
1
ID del blocco
196
2
Versione
2
3
Versione
0
4
Posto connettore 1
0000001B
Il posto connettore 1 progettato è il posto connettore 1
reale.
5
Funzione
supplementare 1
0000000B
---
6
Posto connettore 2
0000010B
Il posto connettore 2 progettato è il posto connettore 2
reale.
7
Funzione
supplementare 2
0000000B
---
8
Posto connettore 3
0000011B
Il posto connettore 3 progettato è il posto connettore 3
reale.
9
Funzione
supplementare 3
0000000B
---
10
Posto connettore 4
0000100B
Il posto connettore 4 progettato è il posto connettore 4
reale.
11
Funzione
supplementare 4
0000000B
---
12
Posto connettore 5
0000000B
Il posto connettore 5 progettato non esiste.
13
Funzione
supplementare 5
0000000B
---
14
Posto connettore 6
0000000B
Il posto connettore 6 progettato non esiste.
15
Funzione
supplementare 6
0000000B
---
16
Posto connettore 7
0000101B
Il posto connettore 7 progettato è il posto connettore 5
reale.
17
Funzione
supplementare 7
0000000B
---
18
Posto connettore 8
0000110B
Il posto connettore 8 progettato è il posto connettore 6
reale.
19
Funzione
supplementare 8
0000000B
---
20
Posto connettore 9
0000000B
Il posto connettore 9 progettato non esiste.
21
Funzione
supplementare 9
0000000B
---
Modulo di interfaccia IM 155-6 DP HF (6ES7155-6BA00-0CN0)
Manuale del prodotto, 07/2014, A5E03916554-AB
29
Parametri/area di indirizzi
4.3 Controllo di configurazione
Byte
Elemento
Codifica
Descrizione
22
Posto connettore 10
0000000B
Il posto connettore 10 progettato non esiste.
23
Funzione
supplementare 10
0000000B
---
24
Posto connettore 11
0000111B
Il posto connettore 11 progettato è il posto connettore 7
reale.
25
Funzione
supplementare 11
0000000B
---
26
Posto connettore 12
0001000B
Il posto connettore 12 progettato è il posto connettore 8
reale.
27
Funzione
supplementare 12
0000000B
---
28
Posto connettore 13
0001001B
Il posto connettore 13 progettato è il posto connettore 9
reale.
29
Funzione
supplementare 13
0000000B
---
30
Posto connettore 14
0001010B
Il posto connettore 14 progettato è il posto connettore 10
reale.
31
Funzione
supplementare 14
0000000B
---
Modulo di interfaccia IM 155-6 DP HF (6ES7155-6BA00-0CN0)
30
Manuale del prodotto, 07/2014, A5E03916554-AB
Parametri/area di indirizzi
4.3 Controllo di configurazione
4.3.5
Ampliamento della configurazione
Modo di funzionamento
Questa variante consente l'aggiunta di moduli alla fine della configurazione. Sulla base
dell'assegnazione libera del posto connettore, la configurazione progettata può essere
ampliata anche dal centro. Inoltre nell'esempio viene aperto un nuovo gruppo di potenziale.
Nota
Se dal controllo di configurazione si apre un nuovo gruppo di potenziale o si sostituisce una
BaseUnit BU...B con una BU...D, tenere presente la configurazione elettrica massima
(vedere il capitolo Schema di principio).
Figura 4-3
Ampliamento della configurazione
Modulo di interfaccia IM 155-6 DP HF (6ES7155-6BA00-0CN0)
Manuale del prodotto, 07/2014, A5E03916554-AB
31
Parametri/area di indirizzi
4.3 Controllo di configurazione
Set di dati dell'esempio
La tabella sottostante indica la struttura del set di dati di comando relativa all'esempio sopra
riportato.
Tabella 4- 9
Set di dati per l'esempio "Ampliamento della configurazione"
Byte
Elemento
Codifica
Spiegazione
0
Lunghezza del
blocco
30
Intestazione
1
ID del blocco
196
2
Versione
2
3
Versione
0
4
Posto connettore 1
0000001B
Il posto connettore 1 progettato è il posto connettore 1
reale.
5
Funzione
supplementare 1
0000000B
---
6
Posto connettore 2
0000010B
Il posto connettore 2 progettato è il posto connettore 2
reale.
7
Funzione
supplementare 2
0000000B
---
8
Posto connettore 3
0000011B
Il posto connettore 3 progettato è il posto connettore 3
reale.
9
Funzione
supplementare 3
0000000B
---
10
Posto connettore 4
0000100B
Il posto connettore 4 progettato è il posto connettore 4
reale.
11
Funzione
supplementare 4
0000000B
---
12
Posto connettore 5
0001010B
Il posto connettore 5 progettato è il posto connettore 10
reale.
13
Funzione
supplementare 5
0000000B
---
14
Posto connettore 6
0001011B
Il posto connettore 6 progettato è il posto connettore 11
reale.
15
Funzione
supplementare 6
0000000B
---
16
Posto connettore 7
0001100B
Il posto connettore 7 progettato è il posto connettore 12
reale.
17
Funzione
supplementare 7
0000000B
---
18
Posto connettore 8
0001000B
Il posto connettore 8 progettato è il posto connettore 8
reale.
19
Funzione
supplementare 8
0000001B
Viene aperto un nuovo gruppo di potenziale.
20
Posto connettore 9
0001001B
Il posto connettore 9 progettato è il posto connettore 9
reale.
21
Funzione
supplementare 9
0000000B
---
Modulo di interfaccia IM 155-6 DP HF (6ES7155-6BA00-0CN0)
32
Manuale del prodotto, 07/2014, A5E03916554-AB
Parametri/area di indirizzi
4.3 Controllo di configurazione
Byte
Elemento
22
Posto connettore 10 0000101B
Codifica
Il posto connettore 10 progettato è il posto connettore 5
reale.
23
Funzione
supplementare 10
Viene aperto un nuovo gruppo di potenziale. La BasisUnit
chiara è già stata progettata, pertanto questo gruppo di
potenziale esiste già.
24
Posto connettore 11 0000110B
Il posto connettore 11 progettato è il posto connettore 6
reale.
25
Funzione
supplementare 11
---
26
Posto connettore 12 0000111B
Il posto connettore 12 progettato è il posto connettore 7
reale.
27
Funzione
supplementare 12
---
28
Posto connettore 13 0001101B
Il posto connettore 13 progettato è il posto connettore 13
reale.
29
Funzione
supplementare 13
---
0000101B
0000000B
0000000B
0000000B
Spiegazione
Vedere anche
Schema di principio (Pagina 15)
Modulo di interfaccia IM 155-6 DP HF (6ES7155-6BA00-0CN0)
Manuale del prodotto, 07/2014, A5E03916554-AB
33
Parametri/area di indirizzi
4.3 Controllo di configurazione
4.3.6
Combinazione delle configurazioni
Principio di funzionamento
Nel controllo di configurazione è possibile anche la combinazione di diverse varianti.
Figura 4-4
Combinazione delle configurazioni
Modulo di interfaccia IM 155-6 DP HF (6ES7155-6BA00-0CN0)
34
Manuale del prodotto, 07/2014, A5E03916554-AB
Parametri/area di indirizzi
4.3 Controllo di configurazione
Set di dati dell'esempio
La tabella sottostante indica la configurazione del set di dati di comando relativa all'esempio
sopra riportato.
Tabella 4- 10 Set di dati per l'esempio "Combinazione delle configurazioni"
Byte
Elemento
Codifica
configurazione
1
Codifica
Descrizione
configurazione 2
0
Lunghezza del
blocco
30
1
ID del blocco
196
2
Versione
2
3
Versione
0
4
Posto connettore 1
0000001B
0000001B
Il posto connettore 1 progettato è il posto connettore 1
reale.
5
Funzione
supplementare 1
0000000B
0000000B
---
6
Posto connettore 2
0000010B
0000010B
Il posto connettore 2 progettato è il posto connettore 2
reale.
7
Funzione
supplementare 2
0000000B
0000000B
---
8
Posto connettore 3
0000011B
00000011B
Il posto connettore 3 progettato è il posto connettore 3
reale.
9
Funzione
supplementare 3
0000000B
0000000B
---
10
Posto connettore 4
0000100B
0000100B
Il posto connettore 4 progettato è il posto connettore 4
reale.
11
Funzione
supplementare 4
0000000B
0000000B
---
12
Posto connettore 5
0000000B
1000101B
Il posto connettore 5 progettato non è disponibile
(configurazione 1).
Intestazione
Il posto connettore 5 progettato è il posto connettore 5
reale e uno spazio vuoto (configurazione 2).
13
Funzione
supplementare 5
0000000B
0000000B
---
14
Posto connettore 6
0000000B
1000110B
Il posto connettore 6 progettato non è disponibile
(configurazione 1).
Il posto connettore 6 progettato è il posto connettore 6
reale e uno spazio vuoto (configurazione 2).
15
Funzione
supplementare 6
0000000B
0000000B
---
16
Posto connettore 7
0000101B
0000111B
Il posto connettore progettato è il posto connettore 5
reale (configurazione 1).
Il posto connettore progettato 7 è il posto connettore 7
reale (configurazione 2).
17
Funzione
supplementare 7
0000000B
0000000B
---
Modulo di interfaccia IM 155-6 DP HF (6ES7155-6BA00-0CN0)
Manuale del prodotto, 07/2014, A5E03916554-AB
35
Parametri/area di indirizzi
4.3 Controllo di configurazione
Byte
Elemento
Codifica
configurazione
1
Codifica
Descrizione
configurazione 2
18
Posto connettore 8
0000110B
0001000B
Il posto connettore progettato è il posto connettore 6
reale (configurazione 1).
Il posto connettore progettato 8 è il posto connettore 8
reale (configurazione 2).
19
Funzione
supplementare 8
0000000B
0000000B
---
20
Posto connettore 9
0000111B
0001001B
Il posto connettore progettato 9 è il posto connettore 7
reale (configurazione 1).
Il posto connettore progettato 9 è il posto connettore 9
reale (configurazione 2).
21
Funzione
supplementare 9
0000000B
0000000B
---
22
Posto connettore 10 0000000B
0001011B
Il posto connettore 10 progettato non è disponibile (configurazione 1).
Il posto connettore progettato 10 è il posto connettore 11
reale (configurazione 2).
23
Funzione
supplementare 10
0000000B
0000000B
---
24
Posto connettore 11 0000000B
0001100B
Il posto connettore 11 progettato non è disponibile (configurazione 1).
Il posto connettore progettato 11 è il posto connettore 12
reale (configurazione 2).
25
Funzione
supplementare 11
0000000B
0000000B
---
26
Posto connettore 12 0001000B
0001010B
Il posto connettore progettato 12 è il posto connettore 8
reale (configurazione 1).
Il posto connettore progettato 12 è il posto connettore 10
reale (configurazione 2).
27
Funzione
supplementare 12
0000000B
0000000B
---
28
Posto connettore 13 0001001B
0001101B
Il posto connettore progettato 13 è il posto connettore 9
reale (configurazione 1).
Il posto connettore progettato 13 è il posto connettore 13
reale (configurazione 2).
29
Funzione
supplementare 13
0000000B
0000000B
---
Modulo di interfaccia IM 155-6 DP HF (6ES7155-6BA00-0CN0)
36
Manuale del prodotto, 07/2014, A5E03916554-AB
Parametri/area di indirizzi
4.4 Reazione rispetto al valore sostitutivo
4.4
Reazione rispetto al valore sostitutivo
Nel sistema di periferia decentrata ET 200SP la reazione rispetto al valore sostitutivo viene
eseguita dal master DP per ciascun posto connettore.
La rispettiva uscita si comporta secondo la reazione rispetto al valore sostitutivo
parametrizzata:
● Senza tensione e senza corrente
● Mantieni ultimo valore
● Emetti valore sostitutivo
La reazione rispetto al valore sostitutivo viene attivata nei casi seguenti:
● STOP master DP
● Guasto del master DP (interruzione del collegamento)
● Aggiornamento del firmware
● Stop della stazione ad es. tramite:
– Modulo server mancante
– Almeno un modulo di periferia inserito in una BaseUnit errata
● Disattivazione dello slave DP
Nota
Riduzione di una configurazione
Se si riduce la configurazione del sistema di periferia decentrata ET 200SP e si carica la
nuova progettazione nella CPU, i moduli non più progettati ma ancora presenti
mantengono la loro reazione originaria rispetto al valore sostitutivo. Questo vale finché
non viene disinserita la tensione di alimentazione sulla BaseUnit BU...D o sul modulo di
interfaccia.
Il comportamento "Senza tensione e senza corrente" diventa attivo nei seguenti casi:
● Aggiornamento del firmware
● Controllo di configurazione: ricezione di un nuovo set di dati di comando
● Errata progettazione del modulo
● Errata parametrizzazione del modulo
Modulo di interfaccia IM 155-6 DP HF (6ES7155-6BA00-0CN0)
Manuale del prodotto, 07/2014, A5E03916554-AB
37
Segnalazioni di allarme e di sistema, messaggi di
diagnostica e di errore
5.1
5
Segnalazioni di stato e di errore
Indicatori LED
La figura seguente mostra gli indicatori LED del modulo di interfaccia.
①
②
③
④
⑤
RN (verde)
ER (rosso)
MT (giallo)
DP (verde)
PWR (verde)
Figura 5-1
LED sul modulo di interfaccia
Significato dei LED
Nelle tabelle seguenti è indicato il significato dei LED di stato e di errore.
Modulo di interfaccia IM 155-6 DP HF (6ES7155-6BA00-0CN0)
38
Manuale del prodotto, 07/2014, A5E03916554-AB
Segnalazioni di allarme e di sistema, messaggi di diagnostica e di errore
5.1 Segnalazioni di stato e di errore
LED RN/ER/MT sul modulo di interfaccia
Tabella 5- 1
Segnalazioni di stato e di errore dei LED RN/ER/MT
LED
RN
(RUN)
ER
(ERROR)
Significato
Rimedio
MT
(MAINT)
Spento
Spento
Spento
Acceso
Acceso
Acceso
Lampeggiante
Spento
Spento
Tensione di alimentazione mancante o Verificare la tensione di alimentazione
insufficiente sul modulo di interfaccia
o inserirla nel modulo di interfaccia.1
Test dei LED all'avvio: i tre LED si
accendono contemporaneamente per
ca. 0,25 s.
-
Il modulo di interfaccia è disattivato.
Attivare il modulo di interfaccia tramite
il software di progettazione o il
programma utente.
Il modulo di interfaccia non è configurato.
Configurare il modulo di interfaccia
con il software di progettazione.
L'ET 200SP viene avviato.
-
L'ET 200SP viene parametrizzato.
Irrilevante
Irrilevante
L'ET 200SP comunica con il master
DP.
-
Irrilevante
Errore cumulativo ed errore
cumulativo dei canali
Analizzare la diagnostica ed eliminare
l'errore.
La configurazione progettata non
corrisponde a quella effettiva
dell'ET 200SP.
Verificare se nella configurazione
dell'ET 200SP manca un modulo o se
è guasto, oppure se è inserito un
modulo non progettato.
Stati di configurazione non consentiti
Vedere il capitolo Stati di
configurazione dell'ET 200SP non
consentiti in PROFINET DP
(Pagina 61).
Errore di parametrizzazione nel
modulo di periferia
Analizzare la visualizzazione dello
stato del modulo in STEP 7 ed
eliminare l'errore nel rispettivo modulo
di periferia.
Richiesta di manutenzione presente.
Eseguire la manutenzione
Guasto hardware o firmware.2
Aggiornare il firmware. Se l'errore
persiste rivolgersi al Siemens Industry
Online Support.
Acceso
Irrilevante
Lampeggiante
Irrilevante
Irrilevante
Acceso
Lampeggiante
Lampeggiante
Lampeggiante
Sostituire il modulo di interfaccia.
1
LED PWR acceso (sul modulo di interfaccia): controllare il bus backplane per escludere un cortocircuito.
2
LED DP spento
Modulo di interfaccia IM 155-6 DP HF (6ES7155-6BA00-0CN0)
Manuale del prodotto, 07/2014, A5E03916554-AB
39
Segnalazioni di allarme e di sistema, messaggi di diagnostica e di errore
5.1 Segnalazioni di stato e di errore
LED PWR sul modulo di interfaccia
Tabella 5- 2
Segnalazione di stato dei LED PWR
LED PWR
Significato
Rimedio
Tensione di alimentazione mancante o insufficiente Controllare la tensione di alimentazione.
Spento
Tensione di alimentazione presente
-
Acceso
LED DP sull'interfaccia RS 485
Tabella 5- 3
LED DP
Segnalazione di stato dei LED DP
Significato
Rimedio
Spento
Il collegamento tra l'interfaccia PROFIBUS del
dispositivo PROFIBUS e un partner della
comunicazione (ad es. DP master) non esiste.
Verificare che non vi siano interruzioni sul cavo di
bus del master DP.
Il collegamento tra l'interfaccia PROFIBUS del
dispositivo PROFIBUS e un partner della
comunicazione (ad es. DP master) è attivo.
-
Acceso
LED degli errori di configurazione
Nel modulo di interfaccia vengono emessi, tramite i LED ERROR (rosso) e MAINT (giallo),
gli errori di configurazione del sistema di periferia decentrata ET 200SP .
I LED segnalano i seguenti errori di configurazione:
● Modulo server mancante
● Interruzioni o cortocircuito nel bus backplane
Modulo di interfaccia IM 155-6 DP HF (6ES7155-6BA00-0CN0)
40
Manuale del prodotto, 07/2014, A5E03916554-AB
Segnalazioni di allarme e di sistema, messaggi di diagnostica e di errore
5.1 Segnalazioni di stato e di errore
Modo di funzionamento
Le informazioni sulle cause dell'errore sono rilevabili dai rispettivi LED. Dopo una
segnalazione tramite segnale a intermittenza vengono visualizzati rispettivamente il tipo di
errore e successivamente la localizzazione/il codice di errore.
La segnalazione di errore tramite LED
● è attiva sia con RETE ON che durante il funzionamento;
● ha priorità rispetto a tutti gli altri stati visualizzati tramite ERROR- e MAINT-LED.
● rimane acceso fintantoché la causa dell'errore non è stata eliminata.
Tabella 5- 4
Visualizzazione della localizzazione e del tipo di errore
Procedimento
Descrizione
1
ERROR- e MAINT-LED lampeggiano 3x con
0,5 Hz
Segnalazione del tipo di errore
2
MAINT-LED lampeggia con 1 Hz
Visualizzazione del tipo di errore (decimale)
3
ERROR- e MAINT-LED lampeggiano 3x con
2 Hz
Segnalazione della localizzazione e del codice
dell'errore
4
ERROR-LED lampeggia con 1 Hz
Visualizzazione del numero decimale (decina)
della localizzazione e del codice dell'errore
5
MAINT-LED lampeggia con 1 Hz
Visualizzazione del numero ad una cifra
(decimale) della localizzazione e del codice
dell'errore
6
Ripetizione da 1 a 5, fino alla rimozione della causa dell'errore.
Segnalazione di errore
La seguente tabella indica le possibili cause di errore.
Tabella 5- 5
Segnalazione di errore
Tipo di
errore
(MAINT)
Localizzazione
dell'errore
(ERROR/MAINT)
Causa dell'errore
1
65*
•
Modulo server mancante
1
33*
•
Interruzioni nel bus backplane
•
Cortocircuito nel bus backplane
Provvedimento
Verificare la configurazione
dell'ET 200SP.
* Posto connettore
Nota
Un cortocircuito nell'alimentazione del bus backplane o del collegamento al bus viene
segnalato dai seguenti LED:
• PWR-LED: acceso
• RN-, ER- e MT-LED Spento
Modulo di interfaccia IM 155-6 DP HF (6ES7155-6BA00-0CN0)
Manuale del prodotto, 07/2014, A5E03916554-AB
41
Segnalazioni di allarme e di sistema, messaggi di diagnostica e di errore
5.2 Allarmi
5.2
Allarmi
5.2.1
Introduzione
Definizione
La parte di allarme della diagnostica slave fornisce informazioni sul tipo di allarme e la causa
che ne ha provocato l'attivazione. La parte di allarme include 62 byte comprensivi degli
header di allarme.
Posizione nel telegramma di diagnostica
La posizione della parte di allarme si trova dopo la diagnostica del canale.
Set di dati
I dati di diagnostica di un modulo sono contenuti nei set di dati 0 e 1:
● Il set di dati 0 contiene 4 byte di dati di diagnostica che descrivono lo stato attuale del
sistema di periferia decentrata. DS0 è parte dell'informazione di intestazione dell'OB 82
(byte dei dati locali da 8 a 11).
● Il set di dati 1 contiene gli stessi 4 byte di dati di diagnostica del set di dati 0.
Modulo di interfaccia IM 155-6 DP HF (6ES7155-6BA00-0CN0)
42
Manuale del prodotto, 07/2014, A5E03916554-AB
Segnalazioni di allarme e di sistema, messaggi di diagnostica e di errore
5.2 Allarmi
La figura seguente mostra la struttura del set di dati 1:
Figura 5-2
Struttura del set di dati 1
Modulo di interfaccia IM 155-6 DP HF (6ES7155-6BA00-0CN0)
Manuale del prodotto, 07/2014, A5E03916554-AB
43
Segnalazioni di allarme e di sistema, messaggi di diagnostica e di errore
5.2 Allarmi
Lettura dei set di dati
I set DS0 e DS1 possono essere letti con l'SFC 59 (RD_REC) oppure SFB 52 (RDREC). La
lunghezza dei dati DS1 comprende fino a 240 byte. In questo caso il DS1 contiene fino a 38
registrazioni di canale.
Osservare le figure che seguono nel presente capitolo.
Contenuto
Il contenuto dell'informazione di allarme dipende dal tipo di allarme:
● In caso di allarmi di diagnostica viene inviato, come informazione sullo stato dell'allarme
(dal byte x+4), il set di dati di diagnostica 1 (fino a 58 byte).
● In caso di interrupt di processo la lunghezza dell'informazione sullo stato dell'allarme è di
4 byte.
Modulo di interfaccia IM 155-6 DP HF (6ES7155-6BA00-0CN0)
44
Manuale del prodotto, 07/2014, A5E03916554-AB
Segnalazioni di allarme e di sistema, messaggi di diagnostica e di errore
5.2 Allarmi
Struttura degli allarmi
La figura seguente mostra la struttura della parte di allarme per il sistema di periferia
decentrata ET 200SP
Figura 5-3
Struttura dello stato di allarme della parte di allarme
Modulo di interfaccia IM 155-6 DP HF (6ES7155-6BA00-0CN0)
Manuale del prodotto, 07/2014, A5E03916554-AB
45
Segnalazioni di allarme e di sistema, messaggi di diagnostica e di errore
5.2 Allarmi
Allarme di diagnostica, byte x+4 ... x+7
La figura seguente mostra la struttura dei byte x+4 ... x+7 per l'allarme di diagnostica
Figura 5-4
Struttura dei byte da x+4 a x+7 per allarme di diagnostica
Modulo di interfaccia IM 155-6 DP HF (6ES7155-6BA00-0CN0)
46
Manuale del prodotto, 07/2014, A5E03916554-AB
Segnalazioni di allarme e di sistema, messaggi di diagnostica e di errore
5.2 Allarmi
Allarme di diagnostica dai moduli, dal byte x+8
La figura seguente mostra la struttura dal byte x+8:
Figura 5-5
Struttura dal byte x+8
Allarme di diagnostica dai moduli, dal byte x+14
A partire dal byte x+14 seguono le registrazioni di errore di canale. Una registrazione di
errore di canale è lunga 6 byte e a partire dal byte x+14 può ripetersi 8 volte.
Se le registrazioni di errore di canale vengono lette da un SFB o da una SFC, sono possibili
38 messaggi di diagnostica di canale.
La figura seguente mostra la struttura dal byte x+14:
Figura 5-6
Struttura a partire dal byte x+14
Modulo di interfaccia IM 155-6 DP HF (6ES7155-6BA00-0CN0)
Manuale del prodotto, 07/2014, A5E03916554-AB
47
Segnalazioni di allarme e di sistema, messaggi di diagnostica e di errore
5.2 Allarmi
La tabella sottostante illustra il significato delle registrazioni di errore di canale.
Descrizione
Numero di canale
0 … 63: Numero di canale per gli errori di canale
0x8000: Sottomodulo generale
Proprietà del canale
da bit 0 a 7
00H: Tipo di dati libero
01H: bit
02H: 2 bit
03H: 4 bit
04H: byte
05H: Parola
06H: Doppia parola
07H fino a FFH: Riserva
Bit 8
0: Canale
1: Gruppo di canali
Bit 9, 10
00H: Diagnostica
01H: Richiesta di manutenzione
02H: Manutenzione necessaria
03H: Riserva
Bit 11, 12
00H: Canale privo di errori
01H: Diagnostica entrante
02H: Diagnostica uscente
03H: Diagnostica uscente, sono tuttavia presenti altri
messaggi di diagnostica su questo canale
da bit 13 a 15
00H: Riserva
01H: Canale di ingresso
02H: Canale di uscita
03H: Canale di ingresso/uscita
Tipo di canale
Per la spiegazione consultare il manuale specifico del prodotto.
Modulo di interfaccia IM 155-6 DP HF (6ES7155-6BA00-0CN0)
48
Manuale del prodotto, 07/2014, A5E03916554-AB
Segnalazioni di allarme e di sistema, messaggi di diagnostica e di errore
5.2 Allarmi
Esempio di allarme di diagnostica
La figura seguente mostra un esempio di allarme di diagnostica (parte 1):
Figura 5-7
Esempio di allarme di diagnostica (parte 1)
Modulo di interfaccia IM 155-6 DP HF (6ES7155-6BA00-0CN0)
Manuale del prodotto, 07/2014, A5E03916554-AB
49
Segnalazioni di allarme e di sistema, messaggi di diagnostica e di errore
5.2 Allarmi
La figura seguente mostra un esempio di allarme di diagnostica (parte 2):
Figura 5-8
Esempio di allarme di diagnostica (parte 2)
Interrupt di processo delle unità di ingressi analogici e digitali
La figura seguente mostra la struttura dal byte x+4 per l'interrupt di processo
Figura 5-9
Struttura dal byte x+4 per interrupt di processo
Modulo di interfaccia IM 155-6 DP HF (6ES7155-6BA00-0CN0)
50
Manuale del prodotto, 07/2014, A5E03916554-AB
Segnalazioni di allarme e di sistema, messaggi di diagnostica e di errore
5.2 Allarmi
5.2.2
Analisi degli allarmi dell'ET 200SP
Introduzione
In presenza di determinati stati del processo o di errori, lo slave DP crea un blocco di allarme
nel telegramma di diagnostica con le rispettive informazioni (meccanismo di allarme DPV1).
Lo stato della diagnostica dello slave DP viene inoltre indicato nella diagnostica riferita al
canale, nello stato del modulo e nella diagnostica di canale.
Allarmi nel funzionamento DPV1
Il sistema di periferia decentrata ET 200SP supporta i seguenti allarmi:
● Allarmi di diagnostica
● Interrupt di processo
● Allarme di estrazione/inserimento
5.2.3
Attivazione di un allarme di diagnostica
In presenza di un evento entrante o uscente (ad es. rottura conduttore su un canale di un
modulo di periferia), se è stata configurata la funzione "Abilita allarme di diagnostica", il
modulo genera un allarme di diagnostica.
La CPU interrompe l'elaborazione del programma utente ed elabora l'OB di allarme di
diagnostica (OB 82). L'evento che ha attivato l'allarme viene registrato nell'informazione di
avvio dell'OB di allarme di diagnostica.
5.2.4
Attivazione di un interrupt di processo
In presenza di un interrupt di processo la CPU interrompe l'elaborazione del programma
utente ed elabora l'OB di interrupt di processo, ad es. l'OB 40. L'evento che ha attivato
l'allarme viene registrato nell'informazione di avvio dell'OB di interrupt di processo.
Nota
Diagnostica "Interrupt di processo perso" (del modulo di periferia)
Non utilizzare gli interrupt di processo per scopi funzionali (ad es. creazione ciclica di
interrupt di processo).
Se il carico di interrupt di processo è troppo elevato, a seconda del numero dei moduli di
periferia e del carico della comunicazione gli interrupt di processo possono andare persi.
Modulo di interfaccia IM 155-6 DP HF (6ES7155-6BA00-0CN0)
Manuale del prodotto, 07/2014, A5E03916554-AB
51
Segnalazioni di allarme e di sistema, messaggi di diagnostica e di errore
5.3 Messaggi
5.2.5
Generazione di un allarme di estrazione/inserimento
In presenza di un allarme di estrazione/inserimento la CPU interrompe l'elaborazione del
programma utente ed elabora l'OB di allarme di estrazione/inserimento (OB 83). L'evento
che ha generato l'allarme viene registrato nell'informazione di avvio dell'OB di
estrazione/inserimento.
5.3
Messaggi
Operazioni in seguito ad un messaggio di diagnostica nel funzionamento DPV1
L'errore viene registrato nella diagnostica di canale nel telegramma di diagnostica:
● Nel funzionamento DPV1, gli errori possono essere segnalati come allarmi di diagnostica.
● Un messaggio di diagnostica viene
– registrato come blocco di allarme nel telegramma di diagnostica (sempre soltanto un
allarme)
– salvato nel buffer di diagnostica della CPU.
● Il LED ERROR sul modulo di interfaccia lampeggia.
● Viene richiamato l'OB 82. In assenza di questo OB 82, la CPU commuta allo stato di
funzionamento "STOP".
● Conferma dell'allarme di diagnostica (dopodiché è possibile un nuovo allarme)
Lunghezza del telegramma di diagnostica
● Nei sistemi di periferia decentrata ET 200SP con il modulo di interfaccia IM155-6 DP HF
(funzionamento DPV1) la lunghezza max. dei telegrammi di diagnostica è di 244 byte.
● La lunghezza min. del telegramma è di 6 byte.
Modulo di interfaccia IM 155-6 DP HF (6ES7155-6BA00-0CN0)
52
Manuale del prodotto, 07/2014, A5E03916554-AB
Segnalazioni di allarme e di sistema, messaggi di diagnostica e di errore
5.3 Messaggi
Lettura della diagnostica
Tabella 5- 6
Lettura della diagnostica con STEP 7
Sistema di
automazione con
master DP
SIMATIC S7/M7
Impiego
Vedere ...
Diagnostica slave come testo in chiaro ”Diagnostica hardware” nella Guida in
nella scheda "Diagnostica slave DP"
linea di STEP 7
nell'interfaccia utente di STEP 7
Istruzione "DP NRM_DG" (SFC 13)
Lettura della diagnostica slave
(memorizzata nell'area di dati del
programma utente)
SFC vedere la Guida in linea a
STEP 7
Istruzione "RD_REC" (SFC 59)
Vedere il manuale di riferimento
Lettura del set di dati della diagnostica Funzioni standard e di sistema
S7 (memorizzata nell'area di dati del
programma utente)
Istruzione "RDREC" (SFB 52)
Lettura del set di dati dallo slave DP
Istruzione "RALRM" (SFB 54)
Ricezione degli OB di allarme
SFB vedere la Guida in linea a
STEP 7 (funzioni di sistema/blocchi
funzionali)
SFB vedere la Guida in linea a
STEP 7 (funzioni di sistema/blocchi
funzionali)
Modulo di interfaccia IM 155-6 DP HF (6ES7155-6BA00-0CN0)
Manuale del prodotto, 07/2014, A5E03916554-AB
53
Segnalazioni di allarme e di sistema, messaggi di diagnostica e di errore
5.3 Messaggi
5.3.1
Diagnostica slave
La figura seguente mostra la struttura della diagnostica slave.
Figura 5-10
Struttura della diagnostica slave
Nota
La lunghezza del telegramma di diagnostica nell'IM 155-6 DP HF varia tra 6 e 244 byte
(a seconda della parametrizzazione) nel funzionamento DPV1.
La lunghezza dell'ultimo telegramma di diagnostica ricevuto è individuabile in STEP 7 dal
parametro RET_VAL dell'SFC 13.
Modulo di interfaccia IM 155-6 DP HF (6ES7155-6BA00-0CN0)
54
Manuale del prodotto, 07/2014, A5E03916554-AB
Segnalazioni di allarme e di sistema, messaggi di diagnostica e di errore
5.3 Messaggi
5.3.2
Stato della stazione da 1 a 3
Gli stati della stazione da 1 a 3 indicano lo stato di uno slave DP nel suo insieme.
Struttura dello stato stazione 1 (byte 0)
Tabella 5- 7
Struttura dello stato stazione 1 (byte 0)
Bit
0
Significato
1: Lo slave DP non viene indirizzato dal
master DP.
Causa/rimedio
•
È stato impostato l'indirizzo PROFIBUS
corretto sullo slave DP?
•
Il connettore di bus è collegato?
•
C'è tensione nello slave DP?
•
Il repeater RS485 è stato impostato
correttamente?
1
1: Lo slave DP non è ancora pronto per lo
scambio dei dati.
•
Attendere: lo slave DP è in fase di
avviamento.
2
1: I dati di progettazione inviati dal master DP
allo slave DP non corrispondono alla
configurazione dello slave DP.
•
Il tipo di stazione o la configurazione
dello slave DP immessi nel software di
progettazione sono corretti?
3
1: La diagnostica esterna è disponibile.
(visualizzazione diagnostica cumulativa).
•
Analizzare la diagnostica riferita
all'identificazione, lo stato del modulo
e/o la diagnostica di canale. Una volta
eliminati tutti gli errori, il bit 3 viene
resettato. Il bit viene reimpostato nel
momento in cui è presente un nuovo
messaggio di diagnostica nei byte della
diagnostica sopra citata.
4
1: La funzione richiesta (ad es. modifica
dell'indirizzo PROFIBUS tramite software) non
viene supportata dallo slave DP.
•
Controllare la progettazione.
5
1: Il master DP non è in grado di interpretare lo •
slave DP.
Controllare la configurazione del bus.
6
1: Il tipo di slave DP non corrisponde a quello
progettato nel software.
•
Il tipo di stazione introdotto nel software
di progettazione è corretto?
7
1: Lo slave DP è stato parametrizzato da un
altro master DP (non da quello che
attualmente ha accesso allo slave DP).
•
Il bit è sempre 1, ad es. se in quel
momento si accede allo slave DP con il
PG o un altro master DP.
•
L'indirizzo PROFIBUS del master DP
che ha parametrizzato lo slave DP si
trova nel byte di diagnostica "Indirizzo
PROFIBUS del master".
Modulo di interfaccia IM 155-6 DP HF (6ES7155-6BA00-0CN0)
Manuale del prodotto, 07/2014, A5E03916554-AB
55
Segnalazioni di allarme e di sistema, messaggi di diagnostica e di errore
5.3 Messaggi
Struttura dello stato stazione 2 (byte 1)
Tabella 5- 8
Struttura dello stato stazione 2 (byte 1)
Bit
1
Significato
0
1:
Lo slave DP deve essere nuovamente parametrizzato.
1
1:
È presente un messaggio di diagnostica. Lo slave DP non funziona finché non si
elimina l'errore (messaggio di diagnostica statico).
2
1:
Il bit nello slave DP è sempre "1".
3
1:
In questo slave DP è attivo il controllo risposta.
4
1:
Lo slave DP ha ricevuto il comando di controllo "FREEZE" 1.
5
1:
Lo slave DP ha ricevuto il comando di controllo "SYNC" 1.
6
0:
Il bit è sempre "0".
7
1:
Lo slave DP è disattivato, vale a dire escluso dall'elaborazione attuale.
Il bit viene aggiornato solamente al variare di un ulteriore messaggio di diagnostica.
Struttura dello stato stazione 3 (byte 2)
Tabella 5- 9
Struttura dello stato stazione 3 (byte 2)
Bit
5.3.3
Significato
0 ... 6
0:
I bit sono sempre "0".
7
1:
•
Sono presenti più messaggi di diagnostica di quanti ne possa memorizzare lo
slave DP.
•
Il master DP non può registrare nel proprio buffer di diagnostica tutti i messaggi di
diagnostica inviati dallo slave DP (diagnostica di canale).
Indirizzo PROFIBUS del master
Nel byte di diagnostica indirizzo PROFIBUS del master è memorizzato l'indirizzo
PROFIBUSdel master DP:
● che ha parametrizzato lo slave DP
● che ha accesso in lettura e scrittura allo slave DP.
L'indirizzo PROFIBUS del master si trova nel byte 3 della diagnostica slave.
Modulo di interfaccia IM 155-6 DP HF (6ES7155-6BA00-0CN0)
56
Manuale del prodotto, 07/2014, A5E03916554-AB
Segnalazioni di allarme e di sistema, messaggi di diagnostica e di errore
5.3 Messaggi
5.3.4
Diagnostica riferita all'identificazione
La diagnostica riferita all'identificazione indica la presenza o meno di errori nei moduli del
sistema di periferia decentrata ET 200SP. La diagnostica riferita all'identificazione inizia dal
byte 6 e comprende 8 byte.
La figura sottostante mostra la configurazione della diagnostica riferita all'identificazione per
il sistema di periferia decentrata ET 200SP con il modulo di interfaccia IM 155-6 DP HF:
Figura 5-11
Struttura della diagnostica riferita all'identificazione
Modulo di interfaccia IM 155-6 DP HF (6ES7155-6BA00-0CN0)
Manuale del prodotto, 07/2014, A5E03916554-AB
57
Segnalazioni di allarme e di sistema, messaggi di diagnostica e di errore
5.3 Messaggi
5.3.5
Stato del modulo
Lo stato del modulo indica lo stato dei moduli progettati e rappresenta in modo dettagliato la
diagnostica riferita all'identificazione rispetto alla configurazione. Lo stato del modulo inizia
dopo la diagnostica riferita all'identificazione e comprende 17 byte.
La figura sottostante mostra la configurazione dello stato del modulo per il sistema di
periferia decentrata ET 200SP con il modulo di interfaccia IM 155-6 DP HF:
Figura 5-12
Struttura dello stato del modulo
Modulo di interfaccia IM 155-6 DP HF (6ES7155-6BA00-0CN0)
58
Manuale del prodotto, 07/2014, A5E03916554-AB
Segnalazioni di allarme e di sistema, messaggi di diagnostica e di errore
5.3 Messaggi
5.3.6
Diagnostica di canale
La diagnostica di canale fornisce informazioni sugli errori di canale dei moduli e rappresenta
dettagliatamente la diagnostica riferita all'identificazione. La diagnostica di canale inizia con
lo stato del modulo. La diagnostica di canale non incide sullo stato del modulo.
La figura sottostante indica la struttura della diagnostica di canale del sistema di periferia
decentrata ET 200SP con il modulo di interfaccia IM 155-6 DP HF:
Figura 5-13
Struttura della diagnostica di canale
Se la progettazione della BaseUnit è errata, la rappresentazione viene eseguita su una
diagnostica di canale. Il primo byte contiene il posto connettore. Il tipo di errore in questo
caso è codificato con 0x10 - Errore di parametrizzazione. Tutti gli altri campi sono impostati
su "0".
Modulo di interfaccia IM 155-6 DP HF (6ES7155-6BA00-0CN0)
Manuale del prodotto, 07/2014, A5E03916554-AB
59
Segnalazioni di allarme e di sistema, messaggi di diagnostica e di errore
5.3 Messaggi
5.3.7
Stato H
Presupposti
Il modulo di interfaccia IM 155-6 DP HF fornisce lo stato H nel telegramma di diagnostica
solo in funzionamento dopo un Y-Link (ad es. IM 157) in modalità DPV1. Durante l'analisi del
telegramma di diagnostica questo blocco può essere ignorato. La procedura è descritta qui
di seguito.
Struttura dello stato H
La figura seguente mostra la struttura dello stato H del modulo di interfaccia
IM 155-6 DP HF.
Figura 5-14
Struttura dello stato H
Modulo di interfaccia IM 155-6 DP HF (6ES7155-6BA00-0CN0)
60
Manuale del prodotto, 07/2014, A5E03916554-AB
Segnalazioni di allarme e di sistema, messaggi di diagnostica e di errore
5.3 Messaggi
5.3.8
Stati di configurazione dell'ET 200SP non consentiti in PROFIBUS DP
Stati di configurazione errati
I seguenti stati di configurazione errati del sistema di periferia decentrata ET 200SP
comportano un guasto dello slave DP oppure impediscono l'inserimento nel circuito di
scambio dati.
● Il numero di moduli supera la configurazione massima
● Bus backplane errato (ad es. BaseUnit difettosa). In caso di interruzione sul bus
backplane dell'ET 200SP non viene generato alcun allarme
● Modulo server mancante
● La configurazione supera la lunghezza max. di 1 m
In caso di progettazione errata della BaseUnit si ha il fermo di tutti i moduli di periferia, il
modulo di interfaccia continua lo scambio dati.
Diagnostica
La tabella sottostante indica tutti gli stati di configurazione errata con i rispettivi messaggi di
diagnostica:
Tabella 5- 10 Diagnostica
Diagnostica riferita
all'identificazione
Stato del modulo
Posto connettore 33
Posto connettore 33
impostato, restanti posti con 11B: "Nessun
connettore irrilevanti
modulo impostato; dati
utili non validi"
Sono impostati tutti i
33 bit
Causa
•
Modulo server
mancante
•
Più di 32 moduli di
periferia
•
Bus backplane
difettoso
01B: "Errore nel modu- •
lo; dati utili non validi" in
tutti i moduli
Configurazione >
1m
Reazione
Tutti i moduli di periferia
e di interfaccia sono
fuori servizio
Tutti i moduli di periferia
e di interfaccia sono
fuori servizio
In caso si progettazione errata della BaseUnit per il posto connettore corrispondente viene
emesso il messaggio di diagnostica di canale "Errore di parametrizzazione". Controllare il
parametro "Gruppo di potenziale" nei parametri del modulo di periferia.
Modulo di interfaccia IM 155-6 DP HF (6ES7155-6BA00-0CN0)
Manuale del prodotto, 07/2014, A5E03916554-AB
61
Segnalazioni di allarme e di sistema, messaggi di diagnostica e di errore
5.3 Messaggi
5.3.9
Guasto della tensione di carico nella BaseUnit BU...D
Guasto della tensione di carico
In caso di guasto della tensione di alimentazione nella BaseUnit BU...D i moduli di periferia
si comportano nel modo seguente:
● Se durante il guasto della tensione di alimentazione si estrae un modulo di periferia,
viene generato un allarme di estrazione.
● Se invece durante il guasto della tensione di alimentazione si inserisce un modulo di
periferia, viene generato un allarme di inserimento.
Modulo di interfaccia IM 155-6 DP HF (6ES7155-6BA00-0CN0)
62
Manuale del prodotto, 07/2014, A5E03916554-AB
6
Compatibilità
6.1
Compatibilità dei moduli
Versioni firmware valide
La tabella sottostante indica la versione firmware valida per i moduli di periferia ed il relativo
campo di impiego.
Moduli di periferia
Versione firmware Osservazione
DI8 x DC24V ST
V1.0.1
DI16 x DC24V ST
DQ4 x DC24V / 2A ST
DQ8 x DC24V / 0.5A ST
A partire da questa versione è possibile
l'impiego di moduli di periferia a valle del
modulo di interfaccia IM 155-6 DP HF
(6ES7155-6BA00-0CN0).
DQ16 x DC24V / 0.5A ST
AI4 x I 2-,4-Draht ST
AI4 x U/I 2-Draht ST
AI4 x RTD/TC 2-,3-,4-Draht HF
AQ4 x U/I ST
Stato della tensione di alimentazione
Le diagnostiche della tensione di carico sono valide solo se la stazione è stata avviata con
una progettazione valida e completa.
● Per i moduli riparametrizzati contenuti nella tabella seguente viene segnalato nello stato
della tensione di alimentazione (byte di stato del modulo server) il valore "1"
indipendentemente dallo stato reale della tensione.
● Se un gruppo di potenziale è stato configurato solo con moduli riparametrizzati della
tabella seguente, per questo gruppo di potenziale non viene segnalata la diagnostica
cumulativa "Tensione di alimentazione mancante L+".
Moduli
N. di articolo
DI 8x24VDC ST
6ES7132-6BF00-0BA0
DI 16x24VDC ST
6ES7131-6BH00-0BA0
DI 8x24VDC HF
6ES7132-6BF00-0CA0
DQ 4x24VC/2A ST
6ES7132-6BD20-0BA0
DQ 8x24VDC/0.5A ST
6ES7132-6BF00-0BA0
DQ 16x24VDC/0.5A ST
6ES7132-6BH00-0BA0
DQ 8x24VDC/0.5A HF
6ES7131-6BF00-0CA0
Modulo di interfaccia IM 155-6 DP HF (6ES7155-6BA00-0CN0)
Manuale del prodotto, 07/2014, A5E03916554-AB
63
Compatibilità
6.1 Compatibilità dei moduli
Aggiornamento del firmware
Per poter aggiornare il firmware dalla V01.00.00 alla V01.01.00 è necessario aggiornare il
codice di boot dell'IM 155-6 DP HF con la versione intermedia S01.00.01. Se non si aggiorna
il codice di boot l'IM 155-6 DP HF non accetta il firmware V01.01.00.
Procedura di aggiornamento del firmware:
È disponibile l'IM 155-6 DP HF con FW V01.00.00
1. Aggiornamento del codice di boot con S01.00.01 come descritto di seguito
2. Aggiornamento del firmware alla V01.01.00
Procedura di aggiornamento del codice di boot:
S01.00.01 serve esclusivamente per l'aggiornamento del codice di boot. Non la si può
utilizzare per scambiare i dati con il modulo di interfaccia.
1. Viene effettuato un aggiornamento alla S01.00.01 sulla base della V01.00.00. Non
attivare il segno di spunta su "Attiva il firmware dopo il caricamento".
2. Spegnere e riaccendere l'IM 155-6 DP HF.
I LED Run, Error e Maintenance lampeggiano 2 volte brevemente.
L'aggiornamento del codice di boot è concluso quando il LED Run lampeggia
rapidamente (2 Hz) e il LED Maintenance lampeggia lentamente (0,5 Hz). Se i LED si
comportano in questo modo subito dopo l'accensione significa che il codice di boot è già
aggiornato.
ATTENZIONE: non isolare dalla rete l'IM 155-6 DP HF prima che i LED Run e
Maintenance abbiano lampeggiato nel modo indicato.
3. Aggiornamento del firmware alla V01.01.00.
Estrazione e inserimento (hot swapping) dei moduli di periferia ET 200SP
ATTENZIONE
Estrazione e inserimento (hot swap) dei moduli di periferia ET 200SP durante il
funzionamento nell'S7-300 tramite PROFIBUS DP
I moduli di periferia ET 200SP possono essere estratti e inseriti
• a partire da STEP7 V5.5 SP3 HSP 242 e
• abilitando il parametro "Funzione con configurazione prefissata <> attuale".
Quando si utilizza l'ET 200SP con l'S7-300 tramite PROFIBUS DP: Quando si inseriscono i
moduli di periferia ET 200SP l'ET 200SP passa brevemente nello stato di guasto.
Nota
Negli altri sistemi master DP i moduli di periferia ET 200SP possono essere estratti e inseriti
senza alcuna limitazione se si abilita il parametro "Allarme di estrazione/inserimento
(OB83)".
Modulo di interfaccia IM 155-6 DP HF (6ES7155-6BA00-0CN0)
64
Manuale del prodotto, 07/2014, A5E03916554-AB
Compatibilità
6.1 Compatibilità dei moduli
Modulo di comunicazione master IO-Link CM 4xIO-Link
Nota
Modulo di comunicazione master IO-Link CM 4xIO-Link
Il funzionamento del modulo di comunicazione master IO-Link CM 4xIO-Link con il modulo di
interfaccia IM 155-6 DP HF è supportato a partire da S7-PCT V3.1 e una versione firmware
del modulo/un file GSD aggiornata/o.
Stato del valore (Quality Information QI)
Nota
Stato del valore (Quality Information QI)
I moduli di periferia DI 8x24VDC HF (V1.1), DQ 8x24VDC/0.5A HF (V1.1),
AI 2xU/I 2-/4-wire HS, AI 4xRTD/TC 2-/3-/4-wire HF (V1.1) e AQ 2xU/I HS supportano
l'analisi dello stato del valore (Quality Information QI). Per l'impiego dei moduli di periferia
con il modulo di interfaccia IM 155-6 DP HF questa funzione è in corso di elaborazione.
Tempi di reazione dei moduli fail-safe
Per il calcolo dei tempi di reazione dei moduli fail-safe occorre considerare il seguente tempo
di reazione massimo del modulo dell'interfaccia: tempo di reazione massimo = 2,3 ms
Prima BaseUnit di un'ET 200SP nella configurazione (a partire dalla V3.0)
Nota
Prima BaseUnit di un'ET 200SP nella configurazione
Se è stato inserito un modulo di periferia AC o un AI Energy Meter ST la prima BaseUnit di
una stazione ET 200SP può essere scura. Osservare le avvertenze sulla limitazione della
sovratensione e la potenza nei manuali del prodotto dei moduli di periferia AC.
Per fornire la tensione di alimentazione DC°24°V tramite un fusibile, sul posto connettore del
primo modulo di periferia deve essere inserita una BaseUnit di colore chiaro.
In fase di progettazione prestare attenzione al tipo di BaseUnit.
Ampliamento della stazione tramite ET-Connection
Nota
Se si aggiorna alla versione FW V3.0.0 un modulo sul quale il controllo di configurazione era
stato attivato con un set di dati di comando valido, la ritenzione del set di dati di comando
non viene mantenuta dopo l'aggiornamento. Si dovrà quindi riscrivere il set di dati di
comando nel modulo.
Modulo di interfaccia IM 155-6 DP HF (6ES7155-6BA00-0CN0)
Manuale del prodotto, 07/2014, A5E03916554-AB
65
7
Dati tecnici
7.1
Dati tecnici
Dati tecnici del modulo IM 155-6 DP HF
Tabella 7- 1
Dati tecnici del modulo IM 155-6 DP HF
6ES7155-6BA00-0CN0
Denominazione del prodotto
IM155-6DP HF con connettore PROFIBUS e
modulo server
Informazioni generali
Versione firmware
V3.0
Funzione del prodotto
Dati I&M
Sì; da I&M0 a I&M3
Engineering con
STEP 7 TIA Portal progettabile/integrato a partire
dalla versione
V13 / V13
STEP 7 progettabile/integrato a partire dalla
versione
V5.5 SP3 / -
PROFIBUS dalla versione GSD/revisione GSD
GSD dalla revisione 5
Tensione di alimentazione
Tipo di tensione di alimentazione
DC
Valore nominale (DC)
24 V
Campo consentito, limite inferiore (DC)
19,2 V
Campo consentito, limite superiore (DC)
28,8 V
Protezione contro l'inversione di polarità
Sì
Tamponamento caduta di rete e di tensione
Tempo di tamponamento caduta di rete e di tensione
5 ms
Corrente d'ingresso
Corrente assorbita, max.
250 mA
Corrente d'inserzione, max.
4,5 A
Potenza dissipata
Potenza dissipata, tip.
1,5 W
Area di indirizzi
Area indirizzi per stazione
Area indirizzi per stazione, max.
244 byte
Modulo di interfaccia IM 155-6 DP HF (6ES7155-6BA00-0CN0)
66
Manuale del prodotto, 07/2014, A5E03916554-AB
Dati tecnici
7.1 Dati tecnici
6ES7155-6BA00-0CN0
Interfacce
Numero di interfacce PROFIBUS
1
1. Interfaccia
Fisica interfaccia
•
RS 485
Sì
•
Corrente di uscita dell'interfaccia, max.
90 mA
Protocolli
•
Slave PROFIBUS DP
Sì
Fisica interfaccia
RS 485
Velocità di trasmissione, max.
12 Mbit/s
Protocolli
PROFIBUS
Servizi
•
Capacità SYNC
Sì
•
Funzione FREEZE
Sì
•
DPV0
No
•
DPV1
Sì
Allarmi / Diagnostica / Informazioni di stato
LED di stato
Sì
Allarmi
Allarmi
Sì
Messaggi di diagnostica
Funzioni di diagnostica
Sì
LED di diagnostica
LED RUN
Sì, LED verde
LED ERROR
Sì, LED rosso
LED MAINT
Sì, LED giallo
Controllo della tensione di alimentazione (LED
PWR)
Sì, LED PWR verde
LED del collegamento DP
Sì, LED DP verde
Separazione di potenziale
tra PROFIBUS DP e tutti gli altri circuiti
Sì
tra alimentazione e tutti gli altri circuiti
Sì
Differenza di potenziale consentita
tra i diversi circuiti
DC 75 V / AC 60 V (isolamento di base)
Isolamento
Isolamento, controllato con
DC 707 V (Type Test)
Tecnica di connessione
ET-Connection
tramite BU /BA Send
Sì
Modulo di interfaccia IM 155-6 DP HF (6ES7155-6BA00-0CN0)
Manuale del prodotto, 07/2014, A5E03916554-AB
67
Dati tecnici
7.1 Dati tecnici
6ES7155-6BA00-0CN0
Dimensioni
Larghezza
50 mm
Altezza
117 mm
Profondità
74 mm
Pesi
Peso, ca.
150 g
Modulo di interfaccia IM 155-6 DP HF (6ES7155-6BA00-0CN0)
68
Manuale del prodotto, 07/2014, A5E03916554-AB
A
Disegno quotato
In questa appendice è riportato il disegno quotato del modulo montato su una guida profilata.
Le dimensioni vanno osservate per il montaggio in armadi, cabine elettriche ecc.
Figura A-1
Disegno quotato del modulo di interfaccia IM 155-6 DP HF (vista anteriore e laterale)
Modulo di interfaccia IM 155-6 DP HF (6ES7155-6BA00-0CN0)
Manuale del prodotto, 07/2014, A5E03916554-AB
69
Author
Document
Category
Uncategorized
Views
2
File Size
5 044 KB
Tags
1/--pages
Report inappropriate content