close

Enter

Log in using OpenID

Clicca qui

embedDownload
Conclusione della visita Comunità Regione Italia-Albania
Il giorno 9 novembre 2014 con il rientro a Roma da Tirana si è conclusa la visita della Madre,
accompagnata dalla Segretaria, alle Comunità Italia-Albania.
L’ultima visitata è stata appunto la
Comunità Intercongregazionale MedeePasc di
Tirana. Per la Madre è stata una esperienza molto
positiva che ha chiuso in bellezza il suo
pellegrinare nelle Comunità. I dubbi che in lei si
affacciavano circa l’andamento di vita di quel
genere di Comunità e la sua continuità nel tempo
sono scomparsi sin dal momento dell’accoglienza
che si è rivelata all’insegna della semplicità e
naturalezza ricche di senso. Il messaggio, invito ad
una integrazione tra vita di preghiera, di
comunione e di apostolato era già realtà viva in
quella Comunità che la Madre ha confermato e
rinsaldato.
E’ stata bella la serata organizzata con
tutte le ragazze là presenti, liceali (2) e
universitarie (10) in cui dopo la celebrazione della Santa Messa, presieduta da Mons. Frendo, Vescovo
Ausiliare di Tirana a cui tutte hanno partecipato, è stato offerto dalla Comunità un buffet in cui si è potuto
stare insieme in armonia ed allegria. E, come è di abitudine in tutte le feste albanesi, non è mancato il ballo
in cui, tutte, anche la Madre si sono cimentate.
Le sorelle che compongono la Comunità sono Sr Nadia Paluello Superiora, Sr Teresa Torresan
(ancora per il momento), Sr Lucia Cerri. Il loro apostolato, oltre che rivolto alle ragazze che vivono nella
casa, si svolge anche presso la scuola delle suore della Compagnia di Maria e a fine settimana nei villaggi di
Bizë, San Pietro e Plug. Nel giorno del nostro arrivo a Bizë vi era stata la cresima di una ventina di giovani. Sr
Lucia Cerri sta inoltre completando gli studi liceali.
Comunità del Centro Madonna del Popolo in San Vito Ionio
Nella Comunità era ancora assente la Superiora, Sr Matilde Tonetto che, dopo aver dato
una mano alla nuova Superiora del Centro Familiare San Giuseppe, è andata a fare qualche giorno
di riposo per entrare poi, in forma, nella nuova Comunità.
La Madre ha potuto apprezzare l’apostolato di queste sorelle che, sostenute da un laicato
ben preparato e motivato, aiutano i Parroci nella pastorale parrocchiale di San Vito (Sr Vincenza) e
di Cenadi (Sr Scolastica). E’ rimasta inoltre confermata circa il senso della presenza della vita
consacrata, nel caso del nostro Istituto, in queste realtà locali a tempo pieno e totalmente
coinvolte nella vita della gente dove è possibile
dare una testimonianza del dono in tutte le sue
dimensioni in modo diretto e creativo.
Comunità del Centro Familiare San Giuseppe Taranto
La Comunità opera a favore degli anziani
che nel Centro trovano la loro nuova famiglia. Vi è
molta attenzione all’accoglienza e alla cura
particolare di ciascun ospite perché la fase del
distacco dai suoi più significativi affetti, la famiglia,
la casa, le cose, sia resa meno difficile. Le sorelle,
quasi tutte molto anziane, alcune malate, in
assistenza loro stesse, sono coadiuvate da una équipe laica che ha portato il centro all’altezza dei
tempi per i servizi assistenziali in atto, per l’oculata gestione a tutti i livelli e per l’offerta umana e
spirituale che viene data agli ospiti secondo le esigenze proprie di ciascuno sì da manifestare
agevolmente lo spirito delle prime Comunità cristiane dove il Carisma di “Medee” si trova
pienamente a suo agio.
Le sorelle Medee lì presenti e attive sono Sr Anna Lucia Ragione, Superiora della Comunità;
Sr Josepha Ceccon, infermiera; Sr Serafina Campello, aiuto portineria; Sr Assunta Dacanal (venuta
recentemente dal Brasile per un accompagnamento soprattutto umano e spirituale alle consorelle
malate). Vi sono poi Sr Assunta
Corcella, Sr Antonia Crudele, Sr
Mercedes Cafagna.
Comunità Casa Generalizia
La Comunità stabile della Casa
Generalizia è formata da Sr Bertilla
Torresin, Superiora, Sr Dolores Casilli e
Sr Luigia Graziotto, cuoca. Vi è la
presenza interna anche di Marzia
Cannata che, in qualità di dipendente,
aiuta nei vari compiti, secondo le
necessità e partecipa alla vita di
preghiera corale della Comunità. La Comunità accoglie giovani e altro genere di persone di
passaggio, offrendo loro un luogo tranquillo per le esigenze che ciascuno presenta. Si tratta in
genere di parenti, amici e persone conosciute perché, secondo la buona tradizione dell'Istituto, e
per dare al voto di povertà una sua visibilità, ogni
Comunità deve vivere del lavoro delle proprie
mani.
Nella Casa Generalizia vivono Madre Mara,
la Superiora Generale, Sr Carmela Speri,
Consigliera e Responsabile Regionale della Regione
Italia-Albania e Congo (Brazzaville); Sr M. Nives
Zacchello Segretaria Generale. Sono tutte
impegnate negli uffici di governo, ma non
mancano di prestare piccoli servizi in Comunità:
lavare i piatti, pulizia dei propri ambienti, sacrestia,
guide nella liturgia secondo i turni comunitari ecc.
Comunità Casa di formazione Grottaferrata
La Comunità è formata dalla Superiora, Sr Raffaella Baggio, da Sr Floriana Pasqualetto,
Vicaria, Consigliera Generale e per ora ancora Economa, Sr Margherita Tenaglia e Sr Anna Rita
Cormio. Sr Serafina Campello è stata prestata alla Comunità Centro Familiare di Taranto per motivi
di necessità.
E’ casa di incontri di formazione permanente, di vacanza per le sorelle che lo desiderano e
di accoglienza estiva di qualche signora che vi trascorre volentieri i mesi caldi
La Comunità è assidua nella preghiera, è ancora una delle poche che gode del sacrificio
Eucaristico quotidiano nella propria Cappella! Ha il compito di pregare per tutte le altre Comunità
e di applicare per le Comunità che lo richiedano, le Sante Messe di Regola. E’ fedele a tutte le
pratiche spirituali perché non avendo un
apostolato particolare, si dedica di più alla
contemplazione, alla adorazione e alla
preghiera, pregando per chi è nell’opera e in
missione.
Comunità Casa Madre di Genova
La Comunità è impegnata nella
scuola dell’infanzia, attualmente ridotta ad
una sezione Primavera (bimbi dai 2-3 anni).
Svolge anche attività di accoglienza di
ragazze universitarie o insegnanti di prima
nomina provenienti dal Sud d’Italia; offre
inoltre l’opportunità di accoglienza a
persone di passaggio a Genova per particolari cure mediche. Un membro svolge la professione di
infermiera presso la Villa Salus delle Suore Immacolatine, ma dove è ormai presente una bella
équipe di religiose di diversi Istituti in quello spirito di collaborazione tra Istituti, oggi molto sentito
e necessario per non veder finire tutte le opere tenute da religiosi. Non è trascurata la catechesi in
parrocchia e la collaborazione con il gruppo Caritas
I membri presenti nella Comunità sono Sr Zita Daminato fino a che sarà necessario per
sistemare questione tecniche e burocratiche, sostituita poi da Sr Teresa Torresan, Superiora
nominata per quella Comunità. Sr Pia Cocomazzi, Sr Alda Laio, Sr Paola D’Annibale, Sr Lirjane
Qosaj, Sr Filomena Gjika.
Author
Document
Category
Uncategorized
Views
0
File Size
1 804 KB
Tags
1/--pages
Report inappropriate content