close

Enter

Log in using OpenID

Comunicato stampa Autunno nei Musei

embedDownload
Comunicato stampa
AUTUNNO NEI MUSEI CIVICI E SPAZI CULTURALI DI ROMA CAPITALE
CON SPETTACOLI SERALI AD INGRESSO GRATUITO
INFOLINE 060608
Tra ottobre e novembre 2014, ad animare l’autunno romano di cittadini e turisti, i Musei Civici e altri spazi
culturali di Roma Capitale (Musei Capitolini, Centrale Montemartini, Mercati di Traiano - Museo dei Fori
Imperiali, Museo dell’Ara Pacis, Museo di Roma - Palazzo Braschi, Museo Napoleonico, Museo di Roma in
Trastevere, Museo Canonica, Musei di Villa Torlonia, Centro Culturale Elsa Morante, Centro Culturale Aldo
Fabrizi, Centro Culturale Gabriella Ferri, Factory) saranno eccezionalmente aperti al pubblico in orario serale
con eventi e spettacoli dal vivo ad ingresso gratuito, selezionati attraverso l’avviso pubblico "Selezione di
progetti di animazione culturale e spettacolo dal vivo da realizzarsi presso i Musei Civici e alcuni Spazi
Culturali di Roma Capitale nel periodo estivo e autunnale", emanato da Zètema Progetto Cultura in
collaborazione con Roma Capitale, ufficio dell'Assemblea Capitolina.
Tra i numerosi spettacoli di danza, musica, e teatro, segnaliamo: lo spettacolo multimediale Artusi Remix in
Rome del dj, economista, appassionato di gastronomia Donpasta il 19 ottobre presso lo spazio Factory; il
concerto di Riccardo Sinigallia il 28 ottobre presso lo spazio Factory; il concerto di Luca Barbarossa l’8
novembre presso il Centro Culturale Aldo Fabrizi; i concerti di Bruno Canino e di Enrico Pieranunzi,
rispettivamente l'1 e 2 novembre presso i Musei Capitolini, nell'ambito della XIII edizione del Festival
Pianistico di Roma; il suggestivo spettacolo di danza ispirato al Giappone Kaze Mononoke (20 e 30
novembre) realizzato presso il Museo dell'Ara Pacis da DaCru Dance Company; lo spettacolo “Donne” Tra
musica e parole - con la partecipazione di Tosca - ai Musei Capitolini il 25 novembre; lo spettacolo teatrale
Gli ultimi tre giorni di Fernando Pessoa con Massimo Popolizio e Gianluigi Fogacci il 29 novembre
presso il Museo di Roma Palazzo Braschi.
Programma eventi
OTTOBRE e NOVEMBRE 2014
Domenica 12 ottobre 2014
SAX & STRAWBERRIES
Centrale Montemartini - Sala Macchine
Via Ostiense, 106
A cura di Servizi Integrati s.r.l.
Orario: 19.30
Concerto jazz in acustico, composto da sax e contrabbasso, e degustazione di fragole.
Domenica 12 e lunedì 13 ottobre 2014
KAFKA SULLA SPIAGGIA (spettacolo di danza)
Museo dell’Ara Pacis
Lungotevere in Augusta - angolo via Tomacelli
a cura di DaCru Dance Company, nell’ambito del progetto From Tokyo to Rome: Ara Pacis Project
Orario: 21.30
Coreografie: Marisa Ragazzo e Omid Ighani
Musiche: The Doors, Flaming Tunes, Simon & Garfunkel, The Stranglers, Bronnt Kapital Industries, Boards
Of Canada, Bonobo, Moondog, El-P, RZA, Kilimanjaro Darkjazz Ensemble, Hirano & Hideki, René Aubry
Personaggi ed interpreti:
Kafka: Omid Ighani
Nakata: Claudia Taloni
Il ragazzo corvo: Serena Stefani
Tamura: Samar Khorwash
La signora Saeki: Jenny Mattaioli
Oshima: Afshin Varjavandi
Hoshino: Tiziano Vecchi
Sada: Paolo Red Face
Johnny Walker: Tiziano Vecchi
Lo spettacolo di danza Kafka sulla spiaggia, proposto dai coreografi Marisa Ragazzo e Omid Ighani, è un
omaggio alla celebrata, visionaria immaginazione dello scrittore giapponese Murakami Haruki.
La coreografia è infatti la trasposizione danzata dell’omonima opera di Murakami, del geniale viaggio
visionario e incantato dove si susseguono personaggi e rivelazioni senza mai giungere al cuore più profondo
che resta segreto e inattingibile. Il progetto d’un libro danzato è di per sé un viaggio, ma danzare “Kafka
Sulla Spiaggia” è divenuto un vero e proprio privilegio, sempre accompagnati dalla misteriosa anima di
Murakami che, geniale e illuminata, tra tanti incredibili personaggi pone i gatti al centro dell’attenzione,
memorabili creature che sovente rubano la scena agli umani.
Il progetto DaCru nasce nel 1996 dall’unione artistica di due danzatori e coreografi tra i più rappresentativi
del panorama della danza urbana italiana, Marisa Ragazzo e Omid Ighani, che danno vita ad un percorso
innovativo di hip hop theater, spaziando ovunque possa giungere la contaminazione dell’hip hop,
fondendone il gesto tecnico con quello dell’house, della danza contemporanea, del jazz rock e del breaking
più innovativo.
13, 14, 15, 16, 17, 19 ottobre 2014
ANNI '50 E '60
Vent'anni di musica
Centro Culturale Gabriella Ferri
L.go Beltramelli
A cura di Associazione Sportiva Dilettantistica ALBA
Orario: dalle ore 11 alle ore 13
Intrattenimento musicale dal vivo con musica e canzoni del repertorio italiano e internazionale degli anni '50
e '60, e le più belle cover delle canzoni che hanno fatto la storia musicale di quel particolare ventennio dalla
rivoluzione dei Beatles alla musica contemporanea.
Giovedì 16 ottobre 2014
PISA-ROMA 1 A 2
di e con Giuseppe Manfridi
Centro Culturale Elsa Morante
Piazzale Elsa Morante
A cura dell'Associazione Culturale Racconti Teatrali
Orario: 21.00
Nell’ambito del festival FESTIVAL AUTORI PER ROMA giovedì 16 ottobre alle ore 21 si svolgerà “Pisa-Roma
1 a 2” di e con Giuseppe Manfridi. Uno spettacolo che si inserisce nel più ampio progetto dell’autore romano
“Dieci partite” di cui Pisa-Roma è parte integrante nella memoria dei tifosi romanisti, in quanto fu l’inizio
della cavalcata che portò allo scudetto dell’83 alla squadra giallorossa. Pisa-Roma 2 a 1 rende inoltre un
commosso omaggio al giocatore che di quella Roma destinata a diventare campione d’Italia fu il magnifico
capitano: Agostino Di Bartolomei.
Venerdì 17 ottobre 2014
LA BATTAGLIA DI ROMA
di e con Pierpaolo Palladino
Centro Culturale Elsa Morante
Piazzale Elsa Morante
A cura dell'Associazione Culturale Racconti Teatrali
Orario: 21.00
Secondo appuntamento del FESTIVAL AUTORI PER ROMA, venerdì 17 ottobre alle ore 21 con “La battaglia di
Roma” di e con Pierpaolo Palladino. Una narrazione in versi, ispirati dalla struttura stessa del romanesco, con
le musiche originali di Pino Cangialosi suonate dal vivo dall’autore e da Fabio Battistelli e Livia
Cangialosi, per rievocare una giornata emblematica, il 10 settembre 1943, due giorni dopo l’armistizio,
quando fu combattuta a Roma la più grossa battaglia sul suolo nazionale tra l’esercito regolare italiano e le
armate tedesche. Una galleria di volti del popolo e dei soldati, di volta in volta smarriti o coraggiosi, in un
vortice di vita e morte come solo in guerra, in questa come in qualsiasi altra, si è costretti ad affrontare.
Venerdì 17 e domenica 19 ottobre 2014
ROMANI …ALL’OSTERIA!
Museo di Roma in Trastevere
Piazza Sant'Egidio, 1/b
A cura di Zariel
Due repliche: 17 ottobre e 19 ottobre 2014
Orario: 16.30 e 18.30
Una serata dedicata a Roma nella sua più schietta genuinità. Prendendo spunto da quel grande ricercatore
che è stato Giggi Zanazzo e con il supporto di un altro grande romano come Giuseppe Gioachino Belli, Paolo
Gatti ha teatralizzato tutta una serie di ricette, rimedi, modi di dire, proverbi, canzoni e stornelli della più
pura e genuina tradizione romana.
Nello spettacolo il Maestro Paolo Gatti firma il testo, la regia e gli arrangiamenti musicali. Virtuoso della
chitarra classica, accompagnerà le canzoni con il Decacordo, chitarra classica a dieci corde realizzata nel
1964 da Josè Ramirez per il grande chitarrista Narciso Yepes, e sarà coadiuvato dalle attrici e cantanti:
Priscilla Baldini, Irene Cedroni, Alessandra Cosimato, Francesca Del Vicario.
Sabato 18 ottobre 2014
ROMA, LA CITTÀ E IL MONDO - UNO SGUARDO INCROCIATO
Centro Culturale Aldo Fabrizi - San Basilio
Via Treia, 14
A cura dell'Associazione Culturale Racconti Teatrali
Orario: 18.00
Nell'ambito del FESTIVAL AUTORI PER ROMA, sabato 18 ottobre alle ore 18 presso il Centro Culturale Aldo
Fabrizi si svolge lo spettacolo “Roma, la città e il mondo - Uno sguardo incrociato”. Un reading - con
musiche originali di Pino Cangialosi ed eseguite dal vivo dall’autore e da Fabio Battistelli e Livia
Cangialosi - di quattro autori italiani di nascita e di elezione per raccontare, ciascuno dalla propria
angolazione, il rapporto con la città di Roma. Fabio Bussotti, Cristina Aubry, Marta Scelli e Andrea
Murchio leggeranno i testi “Finestre Romane” dell’equadorena Katia Tola Olivares, “Documenti Prego” e
“Voglio tornare a casa” della congo-egiziana e romana di nascita Ingy Mubiay - alternati a “San Pietro” del
meranese Roberto Cavosi – e “Un condominio adeguato” del napoletano Pierpaolo Palladino.
CONCERTO DI ARCHI CON 14 ELEMENTI
Musei Capitolini – Sala Pietro da Cortona
A cura di Accademia Nova
Orario: 21.00
L'ensamble Archi Accademia Nova, oltre ad essere un’orchestra d’archi composta da giovani musicisti, è un
progetto nato per creare percorsi di formazione musicale che permettano di promuovere il talento, di creare
sinergie e di integrare con esperienze di alto livello artistico i consueti percorsi di studio.
Sabato 18 ottobre alle ore 21,00, diretti da Alessandro Viale, eseguiranno nella Sala Pietro da Cortona nei
Musei Capitolini musiche di Vivaldi, Mozart, Elgar.
Domenica 19 ottobre 2014
ROMANI …ALL’OSTERIA!
Museo di Roma in Trastevere
Piazza Sant'Egidio, 1/b
A cura di Zariel
Domenica 19 ottobre
Orario: 16.30 e 18.30
Una serata dedicata a Roma nella sua più schietta genuinità. Prendendo spunto da quel grande ricercatore
che è stato Giggi Zanazzo e con il supporto di un altro grande romano come Giuseppe Gioachino Belli, Paolo
Gatti ha teatralizzato tutta una serie di ricette, rimedi, modi di dire, proverbi, canzoni e stornelli della più
pura e genuina tradizione romana.
Nello spettacolo il Maestro Paolo Gatti firma il testo, la regia e gli arrangiamenti musicali. Virtuoso della
chitarra classica, accompagnerà le canzoni con il Decacordo, chitarra classica a dieci corde realizzata nel
1964 da Josè Ramirez per il grande chitarrista Narciso Yepes, e sarà coadiuvato dalle attrici e cantanti:
Priscilla Baldini, Irene Cedroni, Alessandra Cosimato, Francesca Del Vicario.
POETI PER ROMA
Centro Culturale Gabriella Ferri
L.go Beltramelli
A cura dell'Associazione Culturale Racconti Teatrali
Domenica 19 ottobre
Orario: 18.00
Quarto e ultimo appuntamento del FESTIVAL AUTORI PER ROMA, domenica 19 ottobre alle ore 18 al Centro
Culturale Gabriella Ferri con “Poeti per Roma”, a cura del poeta e giornalista Graziano Graziani,
accompagnato alla chitarra da Simone Nebbia. Prima ricognizione sulla poesia contemporanea in lingua
romanesca che, pur rifacendosi alla tradizione, resta parola viva del presente, dal grande Elia Marcelli de “Li
Romani in Russia”, introdotto dal prof. Marcello Teodonio e letto dall’attore Vinicio Marchioni, ai Poeti der
Trullo affidati alla voce di Simona Senzacqua, ai Sonetti del Corvaccio di Graziano Graziani e ai versi di
Leone Antenone “Scartaccia” e Michele Costabile "Er viandante grezzo".
DONPASTA PRESENTA ARTUSI REMIX A ROMA
Se magni bene nun mori mai
Factory - La Pelanda 19 ottobre ore 18.30 (Piazza Orazio Giustiniani 4)
Centro Culturale Elsa Morante 18 novembre ore 10.00
Centro Culturale Aldo Fabrizi 19 novembre ore 18.00
A cura Associazione culturale e ricreativa Beba do Samba
Daniele De Michele donpasta. Regia e voce narrante
Antonello Carbone: vj e regista video
DgVisual: Vj e Grafism
Definito dal New York Times come uno dei più inventivi attivisti del cibo, Daniele De Michele donpasta, a
seguito del tour mondiale di Food Sound System, presenta il nuovo progetto Artusi Remix in Rome.
Lo spettacolo multimediale Artusi Remix in Rome, consiste in una interazione sul palco tra cucina dal vivo,
narrazione teatrale, musica dal vivo e immagini. Un compositore, due vj e un dj lavorano sul commento
musicale dei testi declamati da donpasta e delle interviste video realizzate nelle borgate romane (Testaccio,
San Basilio e San Lorenzo) a persone che raccontino la cucina e al contempo l'evoluzione della città.
Donpasta è un dj, economista, appassionato di gastronomia.
Sul palco usa vinili e pentole contemporaneamente, mixer e minipimer per frullare musica e veloutés. Una
consolle, un piano da cucina, fornelli e vinili, coltelli e Technics 1200.
Il suo primo progetto, “Food sound system” è divenuto un libro, edito da Kowalski, e uno spettacolo
multimediale, in tournée in giro per il mondo da ormai dieci anni. A questo ha fatto seguito nel 2009 “Wine
Sound System” sempre edito da Kowalski, tradotto anche in francese dal marzo 2011. Nel febbraio 2013 è
stato pubblicato il suo terzo libro: La Parmigiana e la Rivoluzione. Collabora tra gli altri con Paolo Fresu,
David Riondino, Daniele di Bonaventura. Scrive regolarmente per Slow Food, Repubblica, Left Avvenimenti e
collabora con Smemoranda, Alias, Fooding, l’Università del Gusto di Slow Food, CasArtusi e Cultura
gastronomica. Organizza a Roma il Festival Soul Food con Terreni Fertili e a Toulouse, dove vive, l'Academie
des Cuisines Metisses. Lavora attualmente sul progetto Artusi Remix con Casartusi, sulla cucina popolare
italiana.
CHARLES BUKOWSKI A 20 ANNI DALLA SUA MORTE
Centro Culturale Elsa Morante
Piazzale Elsa Morante
A cura di One Group srl
Domenica 19 ottobre
Orario: 21.00
Uno spettacolo tra letteratura, musica, teatro e cinema, incentrato sul poeta e scrittore statunitense Charles
Bukowski, sulle sue poesie e sui suoi scritti crudi, irriverenti, e introspettivi, che si alterneranno a canzoni
d’amore, di abbandono e di vita vissuta.
Ne nasce un reading musicale, un intreccio tematico di poesie e canzoni, che si fondono con i brani di grandi
artisti della canzone d’autore italiana, tra cui Lucio Dalla, Stefano Rosso, Franco Califano, Vinicio Capossela.
Le poesie di Charles Bukowski saranno lette dal cantautore e scrittore Jacopo Ratini, mentre i grandi
successi della musica italiana d’autore saranno suonati cantati e reinterpretati da Gianmarco Dottori,
cantautore reduce dal successo del Talent di Rai Due “The Voice”, e dallo stesso Ratini. Al pianoforte
troveremo il maestro Luca Bellanova.
Nel suo salotto, Charles Bukowski ospiterà personaggi del calibro di Woody Allen, Giorgio Gaber, Alda Merini,
Edgar Lee Masters (e la sua antologia di Spoon River), Allen Ginserg, Gioachino Belli, Raymond Carver, John
Fante, Lenny Bruce e molti altri.
Lunedì 20 e martedì 21 ottobre 2014
ARMONIUM E LA MUSICA LEGGERA ITALIANA, 40 ANNI DI STORIA INSIEME
Factory - La Pelanda
Piazza Orazio Giustiniani 4
A cura di Associazione Culturale Cinecittà Cinema
Lunedì 20 e martedì 21 ottobre
Orario: 20.00
Gli Armonium, gruppo musicale italiano molto noto negli anni '70, racconteranno la loro storia attraverso
l'esecuzione dei brani più rappresentativi passati e recenti.
Nato nel 1973, ha partecipato a due festival di Sanremo: nel 1976 con Stella Cadente e nel 1980 con Ti
desidero. Sono ricordati anche per i successi internazionali dei brani Wanted (1976) e Bambina mia (1979).
Mercoledì 22 ottobre 2014
CONFESSIONE DI UN EX PRESIDENTE CHE HA PORTATO IL SUO PAESE SULL’ORLO DELLA
CRISI
di Davide Carnevali
Factory – La Pelanda
piazza Orazio Giustiniani 4
A cura di PAV
Orario: 21.00
lettura scenica di Accademia degli Artefatti
a cura di Fabrizio Arcuri
con Matteo Angius
si ringrazia Davide Carnevali, Michele di Mauro per la gentile concessione e Outis Tramedautore
Il discorso pubblico è innanzitutto un atto teatrale e performativo con le sue regole e i suoi colpi di scena, i
suoi coinvolgimenti e le sue trappole. Ma la verità di un discorso pubblico è dietro la sua facciata politica o,
invece, è tutta esattamente nel materializzarsi della sua esposizione mediatica? A cosa dobbiamo credere? A
quello che ci viene detto, a quello che intuiamo anche se non ci viene detto, o a quello che non ci viene
detto? Oggi il Nostro Ex Presidente ci vuole raccontare la sua versione dei fatti. La sua storia. Oggi il Nostro
Ex Presidente vuole parlare di noi, a noi. Oggi si parla di noi, della nostra crisi e dei nostri orizzonti, di quello
che siamo stati e di quello che siamo condannati ad essere di nuovo.
Accademia degli Artefatti incontra ora Davide Carnevali, in vista della produzione di “Sweet Home Europa”
che debutterà al Teatro India di Roma ad aprile 2015.
Sabato 25 e domenica 26 ottobre 2014
LES LESBIENNES
Casino Nobile – Musei di Villa Torlonia
Via Nomentana, 70
A cura di Associazione no-profit LA PLATEA
Sabato 25 e domenica 26 ottobre
Orario: 19.30
Con l'attore Alessio Colella e la performer Ludovica Tizzano.
Lo spettacolo “Les lesbiennes” muove dall’opera “Les fleurs du Mal” di Charles Baudelaire, raccolta poetica
pubblicata per la prima volta nella primavera del 1857 e fondamento della poesia moderna. Manifesto del
simbolismo, “I fiori del male”, il cui titolo doveva essere inizialmente “Les lesbiennes”, appunto e’ un viaggio
attraverso quello che e’ “l’inferno della vita”.
Temi come l’amore,la morte, il peccato, sono trattati dall’autore con senso disincantato, già lontano dal
romanticismo classico eppur ancor non definitivamente decadente. Lo spettacolo si presenta come un
esperimento di teatro-reading multidisciplinare in cui la lettura delle liriche da parte dell’attore sono
intervallate e arricchite da momenti di drammaturgia di movimento eseguiti da una performer sulle note
dell’autore tedesco Richard Wagner.
Sabato 25 e domenica 26 ottobre 2014
IL DUELLO
Museo Napoleonico
Piazza di Ponte Umberto I, 1
A cura di Sus Babi Teatro
Orario: sabato 25 ottobre ore 21.00 / domenica 26 ottobre ore 18 e ore 21
Prenotazione consigliata allo 060608
Scritto da Matilde D’Accardi e liberamente tratto dal romanzo di Joseph Conrad, Il Duello narra di due
tenenti di cavalleria dell’esercito Napoleonico, Feraud e D'Hubert, che sullo sfondo dell’epopea Bonapartista
si sfidano a duello per oltre quindici anni. La loro storia diventerà leggenda. La sfida, che nasce da una
misteriosa questione d'onore, si ingigantisce a causa dell'ostinazione dei due protagonisti e del gran parlare
che ne fa il popolo, incuriosito dalla segreta origine della vicenda. I protagonisti si affronteranno in cinque
duelli, intervallati, interrotti o generati da enormi stravolgimenti storico-politici (l'espansione napoleonica, la
relativa fine dell'impero e la restaurazione della monarchia) e da cambiamenti personali (l'avanzamento di
grado nell'esercito, l'amore, la perdita di tutto).
Con Michele Lisi, Carlotta Mangione, Alessandro Marmorini, Matteo Prosperi.
Domenica 26 ottobre 2014
GEORGE KAPLAN
di Frédéric Sonntag
Factory – La Pelanda
piazza Orazio Giustiniani 4
A cura di PAV
Orario: 20.30
traduzione di Camille Brison
mise en espace di Veronica Cruciani
con Gianni D'addario, Mariagrazia Pompei, Maria Teresa Campus, Alessandro Riceci, Gianluca
Musiu
Cosa lega un gruppo di attivisti clandestini sul'orlo dell'abisso, un team di sceneggiatori in cerca di un nuovo
format per una serie TV e il governo ombra di una potente nazione alle prese con un pericolo che minaccia
la sicurezza del paese? Un nome: George Kaplan. George Kaplan è un'opera divisa in tre parti, un testo sulle
intese politiche nei miti e nella storia, sull'influenza di Hollywood sulla nostra rappresentazione geopolitica
del mondo, sulla guerra dell'informazione e la manipolazione della massa, su una gallina che potrebbe
salvare l'umanità, su un nome che potrebbe cambiare l'aspetto del mondo.
Martedì 28 ottobre 2014
RICCARDO SINIGALLIA IN CONCERTO
Factory - La Pelanda
piazza Orazio Giustiniani 4
A cura di BCP Eventi
Orario: 21.00
Il noto cantautore Riccardo Sinigallia si esibirà con una formazione speciale, ideata ad hoc per questo
evento, rivisitando in chiave acustica il suo repertorio ed alcune cover.
BIOGRAFIA
Nato a Roma il 4 marzo del 1970, scrive canzoni dall’età di 12 anni.
Tra il 1988 e il 1994 forgia la sua passione con la prima band, i 6 suoi ex prima di inaugurare una lunga
collaborazione con Niccoló Fabi, (con cui firma tra le altre “Dica”, “Capelli”, “Rosso”, “Vento d’Estate”,
“Lasciarsi un giorno a Roma”producendo e arrangiando i primi 2 album “Il giardiniere” e “Niccoló Fabi”).
Seguono co-produzioni con Max Gazzè (“La favola di Adamo ed Eva”) e collaborazioni con Frankie Hi-Nrg Mc
(indimenticabile il loro lavoro di copia sfociato nel ritornello di “Quelli che benpensano”). Alternando la
passione per la macchina da presa alla sala di registrazione, lavora 360° con i Tiromancino; nel “La
descrizione di un attimo” firma con il gruppo la produzione e tutte le canzoni comprese “Due destini” (“Le
fate ignoranti”) e “Strade” (con Tiromancino a Sanremo 2000). Ancora nel 2000 scrive e produce “Medicina
buona” per la Comitiva, collettivo nel quale figurano Frankie Hi-Nrg Mc, Elisa, Ice One, Francesco
Zampaglione, David Nerattini e Franco Califano (scomparso il 30 Marzo 2013) e l’anno seguente da alle
stampe il primo lavoro da solista - “Riccardo Sinigallia” – che viene spesso inserito dalla critica specializzata
nelle classifiche dei migliori dischi italiani di questi anni. Segue a tre anni di distanza “Incontri a metà
strada“, l’album con cui riesce a crearsi un proprio spazio nel panorama della canzone d’autore. Complice di
Luca Carboni - nel 2008 – in “Musiche Ribelli” (dove i due reinterpretano alcune perle del cantautorato
italiano anni ’70) dal 2012 è parte vitale dei Deproducers con cui pubblica “Planetario”, musica per
conferenze spaziali (realizzato insieme a Max Casacci, Gianni Maroccolo, Vittorio Cosma, Howie B, Dodo
Nkishi e Fabio Peri, quest’ultimo conservatore del Planetario di Milano). Alla 64esima edizione del Festival di
Sanremo ha presentato “Prima di andare via” e “Una rigenerazione”, inseriti nel nuovissimo Per Tutti,
pubblicato il 20 Febbraio 2014: il primo su etichetta Sugar.
Recentemente, Riccardo Sinigallia con i Deproducers ha realizzato due colonne sonore: “La Vita Oscena” di
Renato De Maria e “Italy In A Day” di Gabriele Salvatores, presentati all’ultimo Festival del Cinema di
Venezia.
Venerdì 31 ottobre, sabato 1 e domenica 2 novembre 2014
FESTIVAL PIANISTICO DI ROMA XIII° ED (con Enrico Pieranunzi, Bruno Canino, Daniele Riscica
e Tommaso Carlini)
Musei Capitolini – Esedra del Marco Aurelio
Piazza del Campidoglio 1
A cura di Concertistica Romana
31 ottobre concerto di Daniele Riscica e Tommaso Carlini
1 novembre concerto di Bruno Canino
2 novembre concerto di Enrico Pieranunzi
Orario: 20.30 ingresso pubblico alle 21 inizio concerto
L'Associazione Concertistica Romana attraverso il Festival Pianistico di Roma si impegna ad arricchire, con
operazioni ad elevato contenuto culturale, i luoghi più affascinati e di maggior pregio che costellano la nostra
città. Il Festival Pianistico di Roma giunge quest'anno alla sua tredicesima edizione. Al centro di questa
proposta musicale vi è il pianoforte con il suo illimitato repertorio e possibilità espressive.
Si esibiranno: per la musica classica il Maestro Bruno Canino; per il jazz il Maestro Enrico Pieranunzi; e come
giovani talenti emergenti Daniele Riscica e Tommaso Carlini.
Sabato 8 novembre 2014
LUCA BARBAROSSA IN CONCERTO
Centro Culturale Aldo Fabrizi
San Basilio - Via Treia, 14
A cura di Associazione Musicale e Culturale Musicalmente
Sabato 8 novembre 2014
Orario: 21.00
Luca Barbarossa eseguirà un concerto acustico accompagnato dal suo storico chitarrista Mario Amici,
con il quale ha condiviso i maggiori successi canori della carriera, e Giuseppe Basile alle percussioni. Nel
corso del suo spettacolo l’artista proporrà i classici del suo repertorio, tra cui “Portami a ballare”, “Roma
spogliata”, “Via Margutta”, “Al di là del muro”.
BIOGRAFIA
Luca Barbarossa inizia a suonare come musicista di strada nella seconda metà degli anni ’70, suonando il
repertorio folk americano e i classici del cantautorato italiano.
Nel 1981 partecipa a Sanremo nella sezione nuove proposte col brano Roma spogliata. Esce sce il mio primo
album Luca Barbarossa, prodotto da Shel Shapiro. Torna a Sanremo nel 1986 con Via Margutta e nel 1987
con Come dentro un film. Nel 1988 si classifica terzo sempre a Sanremo con L'amore rubato, e primo in
classifica di vendite dei singoli e degli album con Non tutti gli uomini (doppio platino).
Nel 1989 esce Al di là del muro, quarto album di inediti. Primo posto in classifica di vendite (disco di platino).
Nel 1992 Luca vince il Festival di Sanremo con “Portami a ballare”, e pubblica il quinto album Cuore
D’Acciaio. Primo posto in classifica e disco di platino.
Nel 1994 è al Festivalbar con il singolo provocatorio Cellai solo te, con un video particolarmente divertente
che vede come protagonista Corrado Guzzanti.
Torna a Sanremo nel 1996 con Il ragazzo con la chitarra e nel 2003 con Fortuna.
Nel 2008 esce il decimo album di inediti: Via delle storie infinite.
Da una serie di improvvisazioni nate in occasione di alcuni show case, prende vita Attenti a quei due, con
Neri Marcorè. Lo spettacolo teatrale mette insieme comicità, satira e musica dal vivo.
In questo periodo inizia a dedicarsi anche alla conduzione radiofonica.
Nel 2008 affianca Enrica Bonaccorti alla conduzione del programma radiofonico “Tornando a casa” (Radio1)
e dal 2010 è il conduttore di Radio 2 Social Club.
Nel 2011 Barbarossa torna a Sanremo in coppia con Raquel Del Rosario, con la canzone Fino in fondo.
Seguirà l’album Barbarossa Social Club, una raccolta dei suoi più grandi successi, per festeggiare i suoi
trent’anni di carriera.
Nel 2012 debutta in televisione con Max Giusti conducendo il programma Super Club su Rai 2.
Come autore, ha scritto anche per Gianni Morandi, Luciano Pavarotti, Paola Turci, Tosca, Tina Arena e
Fiorella Mannoia; nei suoi dischi ha ospitato Francesco De Gregori, Antonello Venditti, Fiorella Mannoia, Eros
Ramazzotti e Roy Paci.
Sabato 8 novembre e domenica 9 novembre 2014
L’ULTIMO PALAZZO DEL PAPA
di Rosa Di Brigida
Museo di Roma - Palazzo Braschi (Sala Torlonia)
Piazza Navona, 2
A cura di Era Dea
Sabato 8 novembre ore 21.00
Domenica 9 novembre ore 19.00
Prenotazione consigliata allo 060608
La mise en espace, tra parole e musica, racconta la storia di Palazzo Braschi dalla sua costruzione
commissionata da Papa Pio VI Braschi, fino a pochi anni fa, quando è diventato sede del Museo di Roma.
La vicenda, ricca di tanti, diversi e significativi avvenimenti, è raccontata da tre personaggi: la Storia, Papa
Pio VI e Pasquino (tipico carattere romano, fustigatore, attraverso i suoi versi satirici, di nobili e potenti).
L’originalità e la particolarità della messa in scena emergono, oltre che dal testo e dal trattamento della
musica che lo accompagna, anche nei costumi, che sono cuciti e dipinti a mano dal laboratorio artistico ERA
DEA, per farne delle pitture viventi.
La musica che accompagna le parole ripercorre in piena libertà le atmosfere dal ‘700 ai nostri giorni.
In scena Rosa Di Brigida nel ruolo della Storia, Francesco D’Ascenzo nel ruolo di Pio VI e Pasquino.
Sabato 8 novembre e domenica 9 novembre 2014
HAMMOND BAND
Museo dell'Ara Pacis
A cura di AMI - Associazione Musicisti Italiani
Orario: 20.30
La caratteristica principale che contraddistingue questa band è costituita dall’elemento solista. Protagonista
della serata è infatti l’organo “Hammond”, strumento dalle sonorità inconfondibili che ha caratterizzato la
musica leggera, R & Blues e Jazz fino agli anni ’80. Il M° Adelmo Musso e la sua band di 9 elementi (organo
“Hammond”, sassofoni, tromba, trombone, batteria, basso, chitarra elettrica) eseguono brani R & Blues,
Funky e rivisitazioni di successi italiani famosi nel mondo, con arrangiamenti particolari che esaltano tutta la
duttilità, la brillantezza e la carica sonora dell’ensamble.
Sabato 15 novembre 2014
UN PONTE DI NOTE
Un viaggio musicale tra due culture: Roma - La Habana
Centro Culturale Elsa Morante
Piazzale Elsa Morante
A cura di Associazione Culturale Sonora
15 novembre 2014
Orario: 21.00
Un'orchestra di musicisti romani e cubani reinterpreta le canzoni romane e cubane creando un mix dalle
grandi potenzialità creative ed innovative.
Il repertorio spazierà da famosi brani di musica cubana tra cui Guantanamera, El manicero, Dos gardenias,
Lagrimas negras, a classici della canzone romana come Ciumachella, Serenata sincera, Vecchia Roma, Roma
nun fa la stupida stasera.
Domenica 16 novembre 2014
CUORE IN ME
Centro Culturale Elsa Morante
Piazzale Elsa Morante
A cura di Associazione Stardance Studio
Orario: 18.30
Coreografie di Tiziana Fiorveluti
Consulenza musicale di Simone Tordi
La Compagnia Stardance si compone di otto giovani danzatrici ed esplora gli orizzonti della danza classica e
contemporanea mantenendo al contempo un alto rigore stilistico.
Lo spettacolo “Cuore in me“ intende sottolineare, oltre al valore estetico e artistico della performance, la
capacità della danza di emozionare profondamente lo spettatore. E' composto da momenti diversi, tra cui il
balletto dedicato all’adolescenza, il balletto dedicato all’amore, il balletto dedicato alla gelosia e alla
ribellione, il balletto dei ricordi e quello dedicato alla vecchiaia.
Martedì 18 e mercoledì 19 novembre 2014
DONPASTA PRESENTA ARTUSI REMIX A ROMA
Se magni bene nun mori mai
Centro Culturale Elsa Morante (Piazzale Elsa Morante) 18 novembre ore 10.00
Centro Culturale Aldo Fabrizi (San Basilio - Via Treia, 14) 19 novembre ore 18.00
A cura Associazione culturale e ricreativa Beba do Samba
Daniele De Michele donpasta. Regia e voce narrante
Antonello Carbone: vj e regista video
DgVisual: Vj e Grafism
Definito dal New York Times come uno dei più inventivi attivisti del cibo, Daniele De Michele donpasta, a
seguito del tour mondiale di Food Sound System, presenta il nuovo progetto Artusi Remix in Rome.
Lo spettacolo multimediale Artusi Remix in Rome, consiste in una interazione sul palco tra cucina dal vivo,
narrazione teatrale, musica dal vivo e immagini. Un compositore, due vj e un dj lavorano sul commento
musicale dei testi declamati da donpasta e delle interviste video realizzate nelle borgate romane (Testaccio,
San Basilio e San Lorenzo) a persone che raccontino la cucina e al contempo l'evoluzione della città.
Donpasta è un dj, economista, appassionato di gastronomia.
Sul palco usa vinili e pentole contemporaneamente, mixer e minipimer per frullare musica e veloutés. Una
consolle, un piano da cucina, fornelli e vinili, coltelli e Technics 1200.
Il suo primo progetto, “Food sound system” è divenuto un libro, edito da Kowalski, e uno spettacolo
multimediale, in tournée in giro per il mondo da ormai dieci anni. A questo ha fatto seguito nel 2009 “Wine
Sound System” sempre edito da Kowalski, tradotto anche in francese dal marzo 2011. Nel febbraio 2013 è
stato pubblicato il suo terzo libro: La Parmigiana e la Rivoluzione. Collabora tra gli altri con Paolo Fresu,
David Riondino, Daniele di Bonaventura. Scrive regolarmente per Slow Food, Repubblica, Left Avvenimenti e
collabora con Smemoranda, Alias, Fooding, l’Università del Gusto di Slow Food, CasArtusi e Cultura
gastronomica. Organizza a Roma il Festival Soul Food con Terreni Fertili e a Toulouse, dove vive, l'Academie
des Cuisines Metisses. Lavora attualmente sul progetto Artusi Remix con Casartusi, sulla cucina popolare
italiana.
Giovedì 20 novembre 2014
KAZE MONONOKE
Museo dell’Ara Pacis
Spettacolo di danza a cura di DaCru Dance Company, nell’ambito del progetto From Tokyo to Rome: Ara
Pacis Project
20 e 30 novembre
Orario: 21.30
Lo spettacolo di danza Kaze Mononoke, proposto dai coreografi Marisa Ragazzo e Omid Ighani, è ispirato al
tradizionale Hanami, la cerimonia con cui ogni anno i Giapponesi celebrano la fioritura dei ciliegi.
La fioritura dei ciliegi incanta gli umani che, estasiati, si lasciano cadere addosso i fragili petali spinti dal
vento. E’ dunque questo il racconto: il vento e i petali.
E’ un racconto poetico e lieve che i danzatori scrivono sulla scena, uno spazio bianco ed essenziale dove,
carezzati da una brezza costante, mutano se stessi rapidamente e continuamente, perché questo fa il vento,
spinge qualsiasi cosa al movimento, anche i sentimenti e gli umori.
Il linguaggio tecnico dei danzatori contribuisce a creare una fantastica connessione di inganni visivi,
viaggiando così come pochi possono e sanno fare dall’hip hop theater, al contemporaneo, ai più estremi e
innovativi codici di linguaggio artistico. I loro corpi, così come le loro menti, vivono quello che accade alle
loro spalle, la proiezione di immagini, pensata come ad una voce muta che racconta, descrive e sottolinea la
vita, ora di un petalo ora d’un sentimento.
Martedì 25 novembre 2014
DONNE
TRA MUSICA E PAROLE – con la partecipazione di TOSCA e altre donne della scena italiana.
Musei Capitolini – Esedra del Marco Aurelio
Piazza del Campidoglio 1
A cura di Daniele Cipriani Entertainment s.c.
Orario: 21.00
“DONNE” TRA MUSICA E PAROLE- con la partecipazione di TOSCA e altre donne della scena italiana, è uno
spettacolo a cura di Daniele Cipriani Entertainment, che nasce in occasione della Giornata Internazionale per
l'eliminazione della violenza contro le donne, il 25 novembre, con l’obiettivo di sensibilizzare sull’argomento,
purtroppo fortemente attuale, degli abusi e violenze di ogni genere sulla donna. Lo spettacolo porta in scena
dieci storie di donne, intervallati dalle canzoni delle grandi voci femminili internazionali interpretate da Tosca
(Tiziana Tosca Donati), cantante romana vincitrice del festival di Sanremo nel 1996.
Sabato 29 novembre 2014
GLI ULTIMI TRE GIORNI DI FERNANDO PESSOA di Antonio Tabucchi
Museo di Roma - Palazzo Braschi (Salone d’Onore)
Piazza Navona, 2
A cura della Compagnia Diritto e Rovescio
Orario: 21.00
Prenotazione consigliata allo 060608
Con Massimo Popolizio e Gianluigi Fogacci. Adattamento teatrale e cure registiche di Teresa Pedroni.
Musica dal vivo con Isabella Mangani (voce) e Felice Zaccheo (chitarra portoghese).
Lo spettacolo nasce come omaggio al grande scrittore Antonio Tabucchi, da poco scomparso. E' messo in
scena il racconto, immaginario e insieme biografico, nel quale Antonio Tabucchi descrive la morte di uno dei
più grandi scrittori del Novecento della cui opera lui stesso si è occupato lungamente, traducendola e
diffondendola nel mondo.
Il testo ripercorre gli ultimi tre giorni di agonia di Fernando Pessoa. Nel novembre 1935 Fernando António
Nogueira Pessoa si trova nel suo letto di morte all’ospedale di São Luís dos Fanceses e, come in un delirio, il
grande poeta portoghese riceve i suoi eteronomi, i suoi personaggi letterari (Álvaro de Campos, Alberto
Caeiro, Ricardo Reis, Bernando Soares, António Mora), parla con loro, elabora conflitti ancora aperti, detta le
sue ultime volontà, dialoga con i fantasmi da lui stesso creati che l’hanno accompagnato per tutta la sua
vita. Sarà l’attore Massimo Popolizio, nei panni dello stesso Pessoa, ad incontrare i vari eteronimi interpretati da Gianluigi Fogacci - e in questi appuntamenti come per magia tornerà a tratti anche ad
incarnarli, a ripetere le loro parole, i loro gesti, in un'atmosfera sospesa e inquietante. Si assiste così alle
varie trasformazioni di Pessoa come ad un rituale di congedo definitivo dai suoi personaggi e quindi anche
dalla vita. Lo accompagnano in questo percorso struggente la voce della giovane cantante di Fado Isabella
Mangani e la chitarra portoghese di Felice Zaccheo.
Domenica 30 novembre 2014
KAZE MONONOKE
Museo dell’Ara Pacis
Spettacolo di danza
a cura di DaCru Dance Company, nell’ambito del progetto From Tokyo to Rome: Ara Pacis Project
Orario: 21.30
Lo spettacolo di danza Kaze Mononoke, proposto dai coreografi Marisa Ragazzo e Omid Ighani, è ispirato al
tradizionale Hanami, la cerimonia con cui ogni anno i Giapponesi celebrano la fioritura dei ciliegi.
La fioritura dei ciliegi incanta gli umani che, estasiati, si lasciano cadere addosso i fragili petali spinti dal
vento. E’ dunque questo il racconto: il vento e i petali.
E’ un racconto poetico e lieve che i danzatori scrivono sulla scena, uno spazio bianco ed essenziale dove,
carezzati da una brezza costante, mutano se stessi rapidamente e continuamente, perché questo fa il vento,
spinge qualsiasi cosa al movimento, anche i sentimenti e gli umori.
Il linguaggio tecnico dei danzatori contribuisce a creare una fantastica connessione di inganni visivi,
viaggiando così come pochi possono e sanno fare dall’hip hop theater, al contemporaneo, ai più estremi e
innovativi codici di linguaggio artistico. I loro corpi, così come le loro menti, vivono quello che accade alle
loro spalle, la proiezione di immagini, pensata come ad una voce muta che racconta, descrive e sottolinea la
vita, ora di un petalo ora d’un sentimento.
Ufficio Stampa Zètema Progetto Cultura
Patrizia Morici
[email protected]
Author
Document
Category
Uncategorized
Views
0
File Size
173 KB
Tags
1/--pages
Report inappropriate content