close

Enter

Log in using OpenID

a Querce, lo sgombero si avvicina

embedDownload
 05/02/2014
INDICE RASSEGNA STAMPA
05/02/2014
Fiesole
Nazione Firenze
05/02/2014
p. 8
La Querce, lo sgombero si avvicina L'ex collegio sarà liberato
ad aprile
Nazione Firenze
05/02/2014
p. 9
Tamponò e andò via: a giudizio per omicidio
3
Nazione Firenze
05/02/2014
p. 19
Cammelli e Casali si sfidano per succedere a Incatasciato
4
Nazione Firenze
05/02/2014
p. 19
Rivoluzione nella raccolta rifiuti Tregua tra ‘porta a porta' e
cassonetti»
5
Avvenire
05/02/2014
p. 16
Fiesole a scuola di legalità
6
Indice Rassegna Stampa
Claudio Capanni
1
Pagina I
..a Querce, lo sgombero si avvicina
co eg o
api
®
s
,
t/j g ( / y/
ll
ï
di CLAUDIO CAPANNI
EX COLLEGIO La Querce, lo
sgombero si avvicina. Per due secoli è stato il tempio dell'educazione
fiorentina, un convitto per i rampolli dell'elite cittadina che dal 1868
hanno potuto studiare fra le sue mura in via della Piazzuola alle Cure.
Poi la chiusura nel 2005 con la cessione da parte dei padri Barnabiti alla nuova proprietà, l'Hotel Invest
col piano di realizzare una struttura
alberghiera d'eccellenza. Un vuoto
breve. Da questa estate infatti i
70mila libri e le opere di Annigoni
e del Cifariello custodite dal collegio sono stati sostituiti da lenzuola,
fornelli da campo e materassi dei
nuovi padroni di casa. Sono i centoventi occupanti del Movimento di
lotta per la casa, fra cui circa 40
bambini che il 20 luglio hanno fatto irruzione oltre il portone monumentale del collegio.
_.
LE.
L'edificio dovrebbe diventare
un hotel con 140 camere
e 70 nuovi posti i lavoro
UNO DEI PIÙ grandi blitz messi
a segno per il Movimento guidato
da Lorenzo Bargellini, una sconfitta per Palazzo Vecchio che dopo la
cessione alla proprietà non ha potuto fare altro che assistere alla «requisizione» dei 13mila metri quadrati
dell'edificio ottocentesco. Su cui oggi pesano un decreto di sequestro
firmato dal tribunale e tre ordinanze di sgombero. A bloccare tutto è
Fiesole
.m
iir/I
H
i
e
stata finora l'assenza nel piano urbanistico della variante che avrebbe
potuto permettere il cambio di de
stinazione d'uso per realizzare nel
complesso monumentale un hotel
che sulla carta prevede 140 camere
per più di 20 milioni di investimenti e la creazione di 70 posti di lavoro. Ma nonostante l'invasione degli
occupanti, stando al report dei carabinieri del nucleo tutela del patrimonio, non abbia causato danni alle opere ancora presenti e vincolate
dalla Soprintendenza, la dead line
si avvicina. E dopo i due tentativi
di sgombero falliti da via Zara la fine dell'occupazione dovrebbe arrivare ad aprile.
le
ratori di chimica, le aule e le scale
di marmo dove oggi giocano i figli
degli occupanti. Che aiutati dagli
studenti di Scienze politiche sono
riusciti a rimettere in sesto il cinema teatro dell'ex collegio lasciando
libero l'ingresso dal portone di via
della Piazzuola. Dove oggi è senza
fine il viavai di bambini, ignari di
essere gli ultimi eredi del tempio degli «ex querciolini».
UNA PATATA bollente per Palazzo Vecchio che si trova stretto
nella morsa delle occupazioni , l'ultima la scorsa settimana, quella
dell'hotel Concorde di viale Gori
che ha fatto salire quasi a quota 130
il numero di persone alla quali trovare una sistemazione alternativa.
Cifra sulla quale in buona parte pesano proprio gli occupanti dell'ex
collegio residenti fino al giorno del
blitz dentro il Comune di Fiesole e
che questa estate portarono il vicesindaco Stefania Saccardi a una faccia a faccia rovente con la questura,
accusata di aver gestito male l'emergenza e aver trasformato Firenze
nella «discarica delle emergenze».
UN RITARDO burocratico che
ha permesso agli occupanti di passare l'inverno fra le tre palestre, i labo-
Pagina 1
Una catena senza fine, cento sfratti at mese
E 17 occupazioni con 1200 persone
ALLARME CASA, cento sfratti al mese per morosità, 17 occupazioni
attive netta provincia di Firenze che riguardano 1.200 persone.
L'uttimo blitz, quello dett'hotel Concorde di viale Gori. Prima c'è una
lunga lista a cui si aggiungono t'ex cottegio La querce, te occupazioni
di via del Luccio alte Piagge dove oggi vivono 10 famiglie, via pier
Capponi, te 100 persone dell'ex ospedale militare di monte Uliveto,
l'ex asilo Ritter con 25 occupanti, 250 persone in via Incontri, via Dazzi,
gli ex uffici Inait di via dette Porte nuove con 20 occupanti,
l'ambulatorio a Mantignano con 5 persone, due patazzine in via primo
Maggio a Sesto con 80 persone, via Nigra dove vivono 70 persone, via
Stataper, 50 persone in via Luca Giordano, viale Corsica dove abitano
30 persone, via Atdini e 10 persone in via Baracca.
!, ,'/rG!„i%''/r
Il Movimento di lotta
per la casa riesce
a occupare il 20 luglio
i 1mila metri quadrati
dell'edificio ottocentesco
Sono circa 120 persone,
fra le quali ci sono
anche quaranta bambini
Prima di entrare G erano
nek comune di Fiesole
Per due volte la questura
ha tentato la via
dello sgombero senza
successo- stavolta tutto
dovrebbe fErre d .;ipré e
L
Quest'estate avvenne
un duro faccia a faccia
fra il vicesindaco Saccardi
e la questura sulla
fesl,ioi"',
Fiesole
;'i"gonza
Pagina 2
,,,r,., r ... .. . ..... .... ... . r..
. ,,..., 7„ r., .,,,,,, . ,
. I .. I„ I,,.,... I,,.
.. „ , ,,,
,/ y.;
, { j/
..,A t i '' •i .. , . S 5,,,/ r;;; j "'` ; ;: t ` i ....,% ;r ,. Ì %''.. i,,. ;; 9,..3L , ,,, :.. V
: IA
t' , rh ...S„
.,%..,%' ...;i % ' i ;r,,;.a „
.. ...
,, /....00 _
., . , , %,,,, .. .. „ /
//:í
%.. ,/„%.i G.G. ..%!./%.%. %,% !/,,,
%
.í t /Gtrd. dal
r
1,/nCCli,.r/n ,..6 .. sd rí,rr" .,,rYl Ia
r r.r
. i. I✓.
I_
L.`; r / . I G ,r,,,r,,6 r,
che lo
... ,
%/ .% ï,G-ror
_ ,.A,r.
, II „ d,r rA.
/ 27..",'r rr,,.s1 ir
. .A rr1, Ir rrr'.'l..-i.,nt A 1er✓...'t
ar
P rec ede va íi.Y. b..': ..ZY sor pa s so, d4ara22,6fa.lolrr, ,r
sbattere . I¿,difJ il Í.,
lr.l:'
i
. ...r
:%ni.l.
' " ì iÓfJir/"
i
aac4 ir!Yí ;5p.1.i2i,.:.
Ir.iu,a r rA,,=.,íu i,Al b,6lr.A ..Zr k a'c. sar2.:
/fti:!,aadr. d'i lr.U.! 44r,.
.1 ! / r, A
il '.on.
!.i ilíl,Slir c;1SA;., .:
Roberto Iléa"i.a. _dir.d. _,rJ a nnA é, . %r.w dEra /Amo . ¡,,lsa.Erl1, ➢
A, l,
Fr,43.-A 1.«',' c' s, 1-1
.r .A,ras44/ <év-vl.ra4r.; ír. r r 4uga!%r L,°.lil mentre ll<_r4.r:;d!!r
Co7í..1ì53.d.,
..
„S!,..oadrrqrl,:a3'2!o il.arr2lll I iPa.2i/wr,y.;ralc,
aperta grazie
Fiesole
SA/;A eOlddan.l O a .-:
,dl ".ì Jí ;SD.t;,cir,. lar. ,:L;.S.i%r d'k ,i
10
iíí ,sass
.
,/././,,:i!.%
, ,%
a
di
CO : S..,°raS,., J :i;rt.:%b./. ➢
,,lo r.a.áe o del
sce nde re d ei
.rrd,.r!LA;.,.,
i/,iA,3..,
c_S
; ,tJ,,.i
p:;rRrr ;o,rp,.. ,ìr uso, dr,.i ; a.: _Ia ,G i.t,rJ per A :aT
p,.a;
I,y.,F ff, in-r qti.h. N, 6 ste ssa inano vra fu.
ï;,ií!;"u'!i -!.i f.ir,il - .i.ilir'._J;f., i-'1,
V !,io..rlJ. l.r,,iri!/r
!r_-if.•.
n2E!w la Q -rM verr,r!, ! "Lvtoia,.all !. ,l .)'.. Lv dnJ ,.{rlr.uo A
%l,rl/o., 1 om
j/rrSd!i
l,i
/kJle,r!íI, i% ...a l¡'„ Ji CO/!L,";ia4 '
-al,,i
i!.
di battere a,oiao.l:es,!e I ir6., 7.:adG I!l!,a soccor ritori. AG.a
tra
r.
j!'O031.2i!r i.r.,.
4-i,ivr lu
-(303.-A ..
:;r „ 6!'i..!.r %,.%;
l í 3YE.: /.a i-.„a1.5•
r 4i.a;l,,a !i;
W/-,lAr
;.;a" ra,.Lra
i2f!l,l.a 1r464
avanti '.> poi lAp,rí5"GAfl! !.:.'2rAe se non c ' entrasse fliuN . .-:od,,
i írr..i.J.':sr!! . i'!l.'.: ro !7i'!,"21rJ.,lr..i '.; iJ, l.!,Sraa!r/r ad iSpp,iiadrri.-í
7i í6!iaí,!,i// rii.
i-, 1 !;lrrJ !r I!C;2a,!
Pagina 3
PRIMARIE: IN CAMPO IL SEGRETARIO COMUNALE DEL PD E IL COORDINATORE DEL COMITATO PER RENZI
.
.
.
.
s
si snwno per uccedere
A "SCALDARSI" per le primarie erano pronti in sei. A scendere in campo e sfidarsi il 9
marzo verso la poltrona di sindaco però saranno solo in due. Si tratta del segretario comunale Pd Andrea Cammelli e del coordinatore del
comitato "Fiesole per Matteo Renzi" Alessandro Casali.
brica del futuro" e presentato un documento
condiviso. «L'unità del Partito è il valore più
importante che dovrà ispirare questa fase- sottolineano dal Pd- Il confronto leale e rispettoso tra i due profili sarà occasione per riattivare
su Fiesole tutte le energie necessarie ad affrontare il futuro governo della città».
L'ANNUNCIO ufficiale delle candidature è
stato dato dall'assemblea comunale del partito
democratico, che ha anche evidenziato come
entrambi i candidati abbiano già sottoscritto
le linee programmati di "Fiesole 2020: la fab-
PER ALESSANDRO CASALI, cinquant'anni, due figli, si tratta di un ritorno alla politica
attiva. Presidente del consiglio comunale dal
1999 al 2004, dopo essere stato eletto con la lista civica "Fiesolani per Fiesole", ha infatti ripreso l'impegno politico a fianco di Matteo
Renzi in occasione delle primaria per il sindaco di Firenze. Fra i suoi sostenitori, anche l'assessore alla cultura Paolo Becattini.
CONTRIBUITO a fondare il Pd fiesolano invece Andrea Cammelli, che di anni ne ha
37 anni, e dal 2009 è consigliere comunale del
centrosinistra nonché al secondo mandato come segretario comunale del Pd. Di area cuperliana, nel suo comitato elettorale trovano comunque spazio varie "anime": indipendenti,
Sel e renziani compresi.
D.G.
Fiesole
Pagina 4
CHIESTO AL COMUNE DI RIVEDERE IL CALEN DARIO DEL SERVIZIO
Rivoluzione nella raccolta rifiuti
«Tregua tra `porta a porta' e cassonetti»
E' STATA molto partecipata,
nonché animata da vivaci scambi
di opinione, la prima delle tre assemblee pubbliche sull'ultima fase
delle riorganizzazione nella gestione dei rifiuti, svoltasi lunedì. Sala
Marchini Carrozza non è infatti
riuscita a contenere i numerosi cittadini intervenuti per capire come
funzionerà il servizio di "porta a
porta" che da fine febbraio scatterà in circa un centinaio di nuove
vie fra San Domenico, Fiesole,
Pian del Mugnone, Querciola e
Mimmole, con la conseguente rimozione di tutti i cassonetti presenti dalle strade.
Luciano Orsecci
Fiesole
«SARANNO APPLICATE ha detto l'assessore all'ambiente
Luciano Orsecci - le stesse modalità che abbiamo introdotto sia alle
Caldine sia nel centro dello stesso
capoluogo, e che in questi mesi abbiamo avuto modo di testare con
successo».
Ben diverso è stato però il punto di
vista espresso da numerosi dei cittadini presenti che hanno chiesto di
rivedere il calendario e di mantene-
re, almeno per un periodo di prova, parte dei cassonetti. A preoccupare è in particolare il tempo di raccolta per l'umido. Sono state inoltre fatte notare criticità come la difficoltà di dover lasciare rifiuti su
marciapiedi spesso stretti e insufficienti per tutti, la mancanza della
consegna di sacchetti specifici da
Quadrifoglio, il timore che in caso
di errori i rifiuti rimangano in strada per giorni.
TUTTI I DETTAGLI dell'operazione saranno comunque spiegate a domicilio dai "comunicatori".
«Con tutti gli allarmi per la sicurezza e gli inviti ai cittadini a non aprire la porta, non credo sia proprio il
momento di inviare persone sconosciute nelle case - commenta Anna Ravoni -. Se poi, come sembra, questi chiederanno anche di
firmare una lettera che attesti che
la famiglia è stata informata, mi
sembra che si voglia avere una sorta di liberatoria, per poter applicare le sanzioni anche in caso di errore involontario».
D.G.
Pagina 5
Fiesole a scuola di legalità
1 ragazzi della diocesi di Fiesole a
scuola di legalità. Ha avuto al centro la figura di don Pino Puglisi
l'«Agorà dei giovani fiesolani» che ogni anno rappresenta uno degli appuntamenti centrali della pastorale
giovanile. Venerdì scorso, nel teatro
dei Salesiani di Figlíne Valdarno, si è
tenuto l'incontro che ha avuto come
ospite Giuseppe Carini, testimone di
giustizia e amico del sacerdote beato.
La serata è stata animata dalle musiche del gruppo «Progetto 1». Era presente anche il vescovo Mario Meini.
Fiesole
Pagina 6
Author
Document
Category
Uncategorized
Views
0
File Size
1 531 KB
Tags
1/--pages
Report inappropriate content