close

Enter

Log in using OpenID

11a Vela n° 107

embedDownload
!
#$$%&'() **+,*--
+$.(%/"01(%
"
(0!
/02(
"34(
!5"/
,678(77
291
($# *:3
; 11A VELA
2
/ Notiziario regionale tecnico sportivo della XVIII Zona
numero 107 / luglio 2014 / 11A VELA
L’editoriale
Il mondo della vela è in continua evoluzione tecnologica
ed organizzativa, occorre essere veloci per stare al passo,
mentre Raffaele Fredella (YCA) e Andrea Fornaro conquistano
per la prima volta nella storia il secondo posto al fastnet per
mini, decine di risultati lusinghieri per la nostra vela si accavallano e quasi impossibile seguirne l’evoluzione, poi irrompe la
46° edizione della Barcolana che presenta un meraviglioso
nuovo manifesto ed un programma tutto da seguire.
Buone vacanze e sistemiamo le vele per un autunno
impegnativo. Buon vento.
V.A
.A..
11A VELA
www.velafiv.it
Registrato al Tribunale di
Trieste n. 724 dd.03.03.1989
ANNO XXIII NUMERO 107
R.N.S. 6166
DIRETTORE RESPONSABILE
VINCENZO ACCIARINO
[email protected]
REDAZIONE
COMITATO XIII ZONA - TRIESTE
PIAZZALE ATLETI AZZURRI
TEL./FAX 040.89908231
[email protected]
E-mail
[email protected]
EDITORE
ZENIT - Trieste
HANNO COLLABORATO:
Raffaele Scoppa
Giorgio Bailo
Vincenzo Acciarino
Marisa Bruckner Rainis
In questo numero :
Edit
oriale .................................................................................. 3
Editoriale
XXIX Coppa Tit
o Nor
dio ............................................................ 4
Tito
Nordio
Otta
of
eo int
ernazionale IR
C dell’alt
o adriatico .............. 5
Ottavvo tr
trof
ofeo
internazionale
IRC
dell’alto
uar
ta tappa coppa italia .................................. 6
Classe Finn: q
uarta
quar
No
tizie dalla classe Uf
o ........................................................... 8
Notizie
Ufo
49er YYouth
outh W
orld Cham
pionship
.......................................... 10
World
Championship
pionship..........................................
Regata int
ernazionale Grignano - Isola d’Istria .................. 11
internazionale
La XV miglia in solitario ........................................................ 12
Assonautica pr
ovinciale: assemblea or
dinaria .................. 13
pro
ordinaria
46a Bar
colana ........................................................................ 14
Barcolana
FOTO
Vincenzo Acciarino
Raffaele Scoppa
Marisa Bruckner Rainis
Giorgio Bailo
INSERZIONI SOC. NAUTICHE
Litografia ZENIT - Trieste
Via Rivalto, 1
TEL. 040.761005
FAX 040.3725826
STAMPA
ZENIT - Trieste
E-Mail: [email protected]
FOTO DI COPERTINA
Trieste: Veduta panoramica
del Canale di Ponterosso
Archivio XI Vela
Via Fabio Severo 22 - Trieste - Tel. 040 635427 - 040 362993 -Fax 040 3473382
3
11A VELA
/ Notiziario regionale tecnico sportivo della XVIII Zona
Classe Star
XXIXa Coppa Tito Nordio
La manifestazione,
organizzata alla
grande dallo Yacht
Club Adriaco, ha
avuto successo
4
Sono state tre giornate fortunate quelle
che hanno ospitato a Trieste le 31 imbarcazioni della classe STAR che hanno
partecipato alla 29° Coppa Tito Nordio dal
16 al 18 maggio.
La manifestazione, organizzata alla
grande dallo Yacht Club Adriaco, ha avuto
successo anche grazie all’impegno ed alla
prontezza del Comitato di Regata che,
nonostante le previsioni di avverse
condimeteo, ha portato a termine cinque
delle sei prove in programma; l’intensità di
vento e le situazioni meteo sono state
molto varie nelle diverse giornate di regata
nelle quali si sono dati battaglia anche
nomi illustri e molti equipaggi stranieri.
La regata era valida pure come Campionato del XIV Distretto.
Riguardo alla Classifica quindi, la vittoria
incontrastata è andata a Diego NEGRI e
Sergio LAMBERTENGHI (sez.Vela G.d.F.)
con 5 primi posti; in seconda posizione
overall gli svedesi Tom LOFSTEDT e Jesper
SUNDMAN che hanno preceduto i portacolori del Circolo organizzatore Guglielmo
DANELON e Mattia GAZZETTA.
Per quanto riguarda invece la Classifica
del Distretto niente di invariato per i
vincitori D.NEGRI e S.LAMBERTESCHI
seguiti al 2° posto da G.DANELON e
M.GAZZETTA ed al 3° Raffaello ASTORRI e
Alessandro VONGHER
(Soc.Vel.Viareggina).
Marisa Bruckner Rainis
numero 107 / luglio 2014 / 11A VELA
Ottavo Trofeo Internazionale
IRC dell’Alto Adriatico
La vittoria in
Classe A va
a Sayonara
di Roberto
Bertocchi
La manifestazione d’apertura
della 10°Settimana Internazionale dei 3 Golfi e riservata alle
imbarcazioni d’altura stazzate
in IRC è stata organizzata all’
inizio di giugno dallo Yacht
Club Porto San Rocco in
collaborazione con il Circolo
della Vela Muggia ed il supporto dello YCA, dell’STV e della
S.V.Barcola Grignano.
Un caldo torrido e poco vento
hanno caratterizzato le due
giornate di regata e, nonostante le avverse condizioni meteo,
il Comitato di regata coordinato da Roberto Sponza con
grande prontezza è riuscito a
portare a casa due prove nella
prima giornata; nulla di fatto
purtroppo nella seconda, dove
il vento si è fatto attendere
invano sul campo di regata
posizionato nelle acque
antistanti ad Izola, cosicchè la
classifica del giorno precedente è diventata definitiva.
I ventidue scafi partecipanti
sono stati suddivisi in due
classi;
la vittoria in classe A va a
Sayonara di Roberto BERTOCCHI (CdVMuggia 1-1) davanti
ad Aoi Me di Piero SANTI
(YCPortoS.Rocco 4-2) che
conclude a pari punti con
Marinariello di Carlo DE BONA
(YCLignano 3-3).
Massimo MINOZZI con Sagola
60 (SVOscarCosulich) vince in
classe B davanti a Furkolkjaaff
di Massimo POLO (CVAprilia
Marittima); al terzo posto
Corrado ANNIS con Lady Day
(YCAdriaco)
MBR.
5
11A VELA
/ Notiziario regionale tecnico sportivo della XVIII Zona
Classe FINN:
quarta tappa Coppa Italia
E’ stat
o uno
stato
splendido
week
-end di
eek-end
sole e di
vent
o
ento
6
E’ stato uno splendido week-
Regata presieduto da Riccardo
end di sole e di vento quello
Maurizi di portare a termine
che ha offerto Porto San
tutte le cinque prove previste
Giorgio nel penultimo week-
dal bando. I 27 finnisti si
end di giugno ai numerosi
sono dati battaglia con
finnisti che vi hanno fatto
un’onda dispettosa il sabato
tappa per partecipare alla
ed una bella brezza nella
quarta regata nazionale
seconda giornata con la quale
organizzata dalla locale
è stato dato pure il pompaggio
Sezione della Lega Navale
libero con la Oscar.
Italiana. Molto gradevole pure
Molto bella la vittoria di Enrico
la parte conviviale a terra con
PASSONI (Lega Navale Anzio)
la ricca cena offerta dal
con quattro primi posti e lo
Circolo ospitante.
scarto di un terzo piazzamen-
Le ottime condimeteo hanno
to; ottimo il secondo posto del
permesso al Comitato di
giovanissimo Matteo SAVIO (
CV Muggia) che conclude con due terzi e
tre secondi piazzamenti, premiato anche
come primo Juniores ; chiude il podio
Giacomo GIOVANELLI del CV Sassonia di
Fano con 2-5-7-6-4.
Coppa anche a Norberto FELICI, regatante
del Circolo ospitante arrivato decimo in
overall, primo Gran Gran Master che si è
aggiudicato il premio riservato agli over
60.
L’appuntamento finale per la Coppa Italia
sarà a Malcesine sul lago di Garda in
occasione dell’International Finn Cup –
Trofeo Menoni dal 3 al 5 ottobre. Nella
foto i premiati con il Presidente della Lega
Navale di P.to S.Giorgio, Carlo Iommi
mare & poesia
numero 107 / luglio 2014 / 11A VELA
mare & poesia
II Mio Adriatico
Mari cristallini azzurri e quieti,
smeraldi verdi incastonati negli anfratti.
Un tiepido tramonto, arancio ardente,
navigazione di bolina, orizzonte incandescente.
El río, Mario Buffa.
Marisa B.R.
ni,
i
v
e
n
o
zi
Distribu bite acque
i
birre, b
Forniture, consulenze e allestimenti
spine birre e vino per bar, pub,
ristoranti, manifestazioni e feste
Tel. 040 2820060 email: [email protected]
7
11A VELA
/ Notiziario regionale tecnico sportivo della XVIII Zona
Notizie dalla classe Ufo
Regata in solitario, le donne prendono coraggio alla solitaria di grignano diverso UFO
alla partenza e una donna tutta sola alla
partenza sul Bandito. La Kikka che preso
coraggio è partita per la sua avventura. ecco
l’appassionato resoconto dell’armatrice-timoniera-solitaria........ ma in compagnia di
tanti ufisti che non lasciano solo
nessuno.Terza prova di Bandito al Circuito
x2 e solitari ed è la volta della 15 miglia in
solitario! Riempire il modulo d’iscrizione con
il mio solo nome mi ha fatto un certo effetto, abituata come sono a metterci sette persone di equipaggio....ma appunto di regata
in solitario trattasi ;L’avventura inizia già da
sabato, nel senso che chiedo ospitalità alla
gentile segreteria della Società Nautica Grignano e decido di portare lì Bandito sabato
pomeriggio, in modo da evitarmi l’alzataccia domenica mattina, dovendo partire dalla SVOC.
Così con Luisella, preziosa amica, ormai
coinvolta nel Bandito supporter team, si
parte attorno alle tre alla volta di Grignano,
c’è poca aria e si va di motore, che però poco
dopo Porto Piccolo inspiegabilmente ci molla. Dopo aver verificato tutto il verificabile e
provato a rimetterlo in moto, si constata che
il motore ci ha lasciato.
La termica ovviamente cala ancora di più e
devo decidere in breve che fare, così dopo
varie telefonate e aver attirato l’attenzione
di una barca a noi sottovento, Argentovivo,
decido di continuare per Grignano a vela,
dopo aver preso accordi con la Nautica Grignano che può mandarmi fuori un gommone per farmi entrare nel porticciolo. L’aria
cala inesorabilmente, siamo ferme. Ci tornano vicino i ragazzi su Argentovivo, che,
8
sapendo del problema, non ci hanno perso
di vista e gentilissimi ci danno un traino fino
a Grignano, una volta lì parte il gommone
della società e Bandito entra finalmente nel
porticciolo all’ormeggio, si sono fatte quasi
le sette di sera, barca da sistemare, siamo
esauste. Lasceremo l’incantevole baia ben
dopo le otto, ma Bandito è pronto per l’indomani. Domenica ore 9, sono a Grignano,
inizio a preparare la barca e alle 10 il gommone mi porta fuori, ci siamo, sono alla mia
prima regata in solitario! Viene data quasi
subito l’intelligenza, non c’è aria e restiamo
per un’ora abbondante ad attenderla, poi il
comitato decide di spostarsi e.....aiutoooo,
tutti a motore e io? ; Chiedo immediatamente un traino e così raggiungo il nuovo campo di regata, dove iniziano le operazioni per
mettere giù le boe. Finalmente tutto è pronto, giù intelligenza, prendo i sei, cerco di trovarmi un varco per partire il più pulita possibile, ma mi ritrovo incastrata tra barconi
vari e........siii viene differita la partenza, clamoroso salto di vento, campo di regata da
rifare. Ricominciano le procedure per posare le boe, che seguo dal vhf, pannello n. 1,
il percorso sarà un triangolo. Ci risiamo, giù
intelligenza, riprendo i sei e stavolta sono
più agguerrita e forse più pronta ad osare,
vado, mi infilo, sono sulla linea, parto meglio, la barca a me sopravento non ne vuole
sapere di virare, ma sopraggiunge un barcone a me sottovento e o vira o io vengo
rullata dal barcone, finalmente vira, io subito dopo e immediatamente Bandito prende
il largo in direzione della prima boa, vedo
Poison, Alien e Gufo volati via, l’aria è pochina, arrivo alla prima boa, mi metto di lasco, ma mi pare il lato non paghi, strambo e
Cambio al vertice
della S.N.L.
Cambio al
vertice della Società
Nautica Laguna del
Villaggio
del Pescatore. Eletto
presidente
Alberto
Bazzeo,
c i n quant’anni,
consulente finanziario. Nel corso dell’Assemblea dei Soci svoltasi domenica
11 maggio sono stati rinnovati tutti gli
Organi Sociali. Il nuovo Consiglio Direttivo è composta da: Alessandra Cechet
(Beni Mobili ed Attrezzature), con funzioni di Vice-Presidente, Claudio Visintini (Segretario), Paolo Rusgnak (Tesoriere),
Gianfranco Antonante (Direttore Mare),
Alfeo Furlan, (Responsabile Sede), Alessandro De Piccoli (Direttore Sportivo),
Lorenzo Giurissi (Direttore Tecnico), Michele Lorgio (Direttore Scuola Vela), Marina Silvestri (Marketing e Pubbliche Relazioni), Luca Portelli (Attività Ricreative).
La Nautica Laguna, nata nel 1977 per
volontà di un gruppo di diportisti triestini
amanti degli sport nautici conta oggi circa 300 soci, partecipa alle regate del
calendario FIV e alle gare di pesca del
calendario FIPSAS. La scuola vela, che
partirà il 16 giugno prossimo ed è rivolta
ai bambini dai 6 ai 14 anni, e agli adulti,
si svolge quest’anno in collaborazione
con la Polisportiva San Marco. I corsi vengono fatti su imbarcazioni di tipo Optimist,
Laser, 4.20, Catamarani e Tika. “Mi auguro che la collaborazione con la Polisportiva San Marco, le altre Società nautiche ed Associazioni del Villaggio del Pescatore siano sempre più frequenti, così
come i rapporti con le Istituzioni. Posso
lavorare con una squadra di collaboratori coesa. I quarant’anni del sodalizio che
ci apprestiamo a raggiungere” - afferma
Bazzeo -” sono un traguardo da valorizzare, tenendo conto delle potenzialità del
territorio che permette di praticare tutte
le attività legate alla marineria in un contesto ambientale e umano di rara bellezza.”
Marina Silv
estri
Silvestri
numero 107 / luglio 2014 / 11A VELA
vado su, e una volta al traverso della boa 2
ristrambo, arrivo in boa, mi preparo ad orzare e via alla boa 3, in cui viro ma nella
virata perdo un pò di tempo per rimettermi
in assetto, perchè come ho virato, c’è un pò
d’aria e Bandito sbanda, il fiocco non è cazzato a ferro da bolina e devo dare un pò di
carrello randa perchè ho la falchetta in acqua, arrivo in boa 1 e lì si chiude la mia regata, riduzione di percorso.Ce l’ho fatta!!
Chiudo settima assoluta! Adesso il mio pensiero va a recuperare Giovanni di Scheggia,
sono sempre senza motore e sono d’accordo con lui di rientrare assieme alla SVOC,
vedo Piero Boldrini su Poison e gli spiego il
mio problema, gentilissimo, mi rimarrà accanto fino a che non mi sono accordata con
Giovanni per ritrovarci. Il rientro avviene a
motore al traino, nella mente la regata e
mille pensieri, sono già a una sorta di debriefing personale Arrivati alla SVOC c’è stato campionato zonale di laser nel week end,
per cui dovremmo attendere un bel pò prima di poter tirare su le barche, lascerò la
SVOC alle nove di sera passate, Giovanni è
andato via poco prima di me, rimango lì un
ultimo attimo, nel silenzio della sera a contemplare Bandito ormai sul carrello e a fissare nella mente questa giornata, che avventura!
Tanti i ringraziamenti, a Gianfranco per i preziosi consigli, a Luisella per la sua allegra e
positiva disponibilità, a Giovanni, solido e
presente amico, a tutti quelli che mi sono
stati accanto mentre ero senza motore, Argentovivo, il sig. Franco Tomsic con il gommone della Nautica Grignano, Piero Boldrini, e poi ultimi, ma solo nella sequenza dei
fatti il Presidente e il Direttore Sportivo della SVOC che mi hanno dato assistenza nelle ultime operazioni di rientro di Bandito
senza motore alla società.
News 13 luglio 2014
Sabato e domenica, 14-15 GIUGNO, si e’
volta la classica Muggia- Portorose- Muggia.
Nonostante previsioni infauste, maledizione ai siti catastrofici, giornate bellissime. L’
andata, borino a scemare con entrata di lieve maestralino , poi bonaccia, poi entrata
di libeccio 8 - 10 knts, per far arrivare tutte
le barche, un’ ottantina circa. Ritorno con
vento di bora sino a quasi trenta nodi, nel
golfo di Capodistria, che ha messo a dura
prova attrezzature ed equipaggi. La classifica dopo andata e ritorno, ha visto primeggiare un grande GOOFY dei Perelli 7 assoluto, davanti al CATTIVIK, 8 ass., seguito dal
battagliero DON CHISCIOTTE, 11 ass.. Seguono l’ ottimo SCHEGGIA, 13 ass. POISON
15 ass., il GUFO AIRAM, 25 ass:, 52 il FUZZY FUN,( ocio alle mure dx!!!!), 54 il RE
NERO. BRAVI TUTTI....! Prossimo appuntamento il 5 luglio: bastoni del SIRENA!
Mar
co Sabadin
Marco
9
11A VELA
/ Notiziario regionale tecnico sportivo della XVIII Zona
SAVIO- SAVIO chiudono al 7' posto
49er Youth World
Championship
Il primo luglio si è concluso ad Aarhus in
Danimarca il Campionato Mondiale
Juniores per le derive acrobatiche 49er e
49erFX (femminile). In rappresentanza
dell’ Italia hanno partecipato, convocati
dalla Federazione, due equipaggi per
ciascuna classe. Alto livello agonistico per
i 44 49er che si sono contesi il titolo nelle
quattro giornate di regata. Dieci le prove di
selezione portate a termine per accedere
alla Medal Race riservata ai Top 10.
Purtroppo il vento bizzoso non ha consentito ai migliori 10 equipaggi di regatare le
tre prove di questa finale per cui la
classifica è rimasta invariata al termine
della decima prova. Vittoria incontrastata
degli spagnoli Victor PAYA’ e Alvaro DE
ARCO davanti ai fratelli danesi Lubeck ed
agli austriaci Bildstein e Hussl.
Ottimo risultato per ANDREA ed ALESSANDRO SAVIO, in costante e determinata
crescita agonistica che con i parziali 132- 2- 5- 4- 4- 25- 24- 4- 6 chiudono al 7'
posto a soli 12 punti dal bronzo, con il
rammarico di non aver potuto dire la loro
nella Final Race. L’altro equipaggio
maschile convocato R.Tita e G.Cavalli
termina la manifestazione al 15' posto.
Più fortunati gli equipaggi femminili che
hanno concluso regolarmente la loro
Medal: vittoria per le danesi Baad Nielsen-
Thusgaard Olsen seguite dalle olandesi
Bekkering- Blom e dalle sorelle tedesche
Gorge.26 gli FX partecipanti.
M.O.Raggio- P.Bergamaschi chiudono al
18' posto e le liguri G.Genesio- F.Volpi al
24'.
Marisa B.R.
caffè
Stabilimento: Via Ressel 2/7 34018 s. Dorligo della Valle (Trieste)
Telefono: 040/810141 Fax: 040/2820962
www.inpuntocaffè.com [email protected]è.com
10
numero 107 / luglio 2014 / 11A VELA
Con la vela ed i ricordi...
Regata Internazionale
Grignano - Isola d’Istria
Nello scenario velico proposto dal
calendario FIV XIII Zona, nel terzo week
end di maggio, ha fatto la sua prima
comparsa nel golfo di Trieste una regata
articolata su due giornate organizzata
dalla Società Nautica Grignano la “Grignano – Isola d’Istria“ con partenza
nell’area antistante il porto di Grignano,
rotta sulla boa della Paloma e bordo
finale verso la cittadina istriana con arrivo
piazzato a nord est di Punta Gallo ( nella
giornata di sabato ed analogo, ma inverso
nella giornata di domenica ) per complessive 32 miglia circa. L’idea di “toccare”
Haliaetum con le barche è nata nell’autunno del 2013 quando, predisponendo
l’attività velica della SNG, fu colto il
desiderio di tanti di fare una regata ad
Isola d’Istria abbinando così gli aspetti
sportivi ad un caleidoscopio di ricordi e
di emozioni per i tantissimi natii di quella
terra. I contatti con i responsabili del
Marina furono presto presi cosi come gli
accordi su gli aspetti logistici ed amministrativi, fu organizzata la serata conviviale
fondamentale siparietto, per consentire ai
regatanti di conoscersi, di socializzare, di
fare gruppo in serenità ed amicizia; in altri
termini non mancava nulla se non mollare
gli ormeggi e, detto fatto, sabato 17
maggio alle ore 10,15 ventitre prue hanno
fatto rotta sulla boa della Paloma da
lasciare a sinistra per poi puntare su Isola
d’Istria.
Partenza con vento da sud est 7, 8 nodi
circa nessun problema, nessun contatto
tra le barche, tutte con mure a sinistra,
subito evidente appare la competizione tra
la lepre “Argentovivo“ timonato da Dario
Gustin, “Schiribiz III“ di Fabio Fischer e
”Barbarik“ di Franco Scolari; faticano un
po’ gli altri “Spitz”, “Airone”, “ Evergreen”
a trovare l’assetto giusto. La Paloma,
dopo poche miglia percorse appare
all’orizzonte, il vento tiene, con buona
intensità, saltando qualche scanso si
riesce a far correre le barche che doppiata
la boa affrontano un rinforzo d’aria che le
porta verso la costa istriana. La prima
parte della flottiglia, tiene però una rotta
troppo orzata (errori di valutazioni, o di
allineamento ?) dovendo, alla fine,
modificare la loro strategia di regata per
tagliare il traguardo. Gustin con il suo
“Argentovivo” mantiene la prima piazza
seguito nell’ordine da “Barbarik” e “
Schiribiz III ” Sistemati gli ormeggi, si
svuotano le cambuse e si sturano le
bollicine, quattro chiacchiere in allegria e
mini tour ad Isola in attesa della serata di
“gala”. Le ore volano, si fa presto mezzanotte, fortunatamente la minacciata
pioggia ha fatto cilecca e tutti in branda a
passare la pratica a Morfeo. Domenica
mattina, condizioni meteo marine buone,
bava da sud est in orientamento verso
sud ovest; la partenza alle dieci sotto
gennaker , gli scansi sono più frequenti e
c’è qualche difficoltà a tenere rotta e
gennaker pieno. “Argentovivo” seguito
dopo da “ Schiribiz III” sparigliano le carte
e fanno rotta verso Capodistria, mentre il
resto della flotta mantiene la prua sulla
Paloma; la scelta dei due skipper risulterà
vincente, trovano aria fresca e costante e
con due bordi lunghi sono in boa. Il vento
intanto rinfresca e le velocità di punta
diventano significative , si toccano infatti
gli otto, dieci nodi. La volata verso l’arrivo
sarà regolata, ancora una volta, da
“Argentovivo” che fa “ l’un plain “ avendo
la meglio su “ Schiribiz III “ seguito da
“Airone” che aveva , evidentemente
fretta, di ritornare al suo nido. Nella
categoria “veleggiata” il bellissimo Gran
Soleil “Euphoria” in classe Bravo piazza
la botta vincente in ambedue le prove,
seguito da “Gliglio rosso”, “ Milù ” e “
Giulia” tutte classe Echo. Adugliamo le
scotte, rimettiamo le vele nei sacchi ed
archiviamo questo we non dimenticandoci
di esprimere un sincero ringraziamento
all’Organizzazione ed al C.d.R. che hanno
saputo gestire la regata in condizioni
logistiche alquanto difficili.Questo è il
nostro sport. Buon vento
Raf
Rafffaele Scoppa
11
11A VELA
/ Notiziario regionale tecnico sportivo della XVIII Zona
La “XV miglia in solitario”
giunge alla XXIIa edizione
Eh si, di miglia ne devono aver fatte tante
quelli che da sempre sono presenti alla classicissima della S.N.G. che, puntualmente,
nella prima domenica di Luglio richiama
nelle acque antistanti Grignano armatori/
skipper di tutti i Circoli velici da Monfalcone
a Muggia.
Quest’anno il numero dei partecipanti, ben
77, clolloca la regata tra le più attese ed
affollate del golfo; la voglia di confrontarsi,
da soli con la propria barca è evidentemente uno stimolo ed una passione che scatena anno dopo
anno un numero sempre crescente di velisti. Il settantasette è poi un numero particolarmente significativo; i lettori sapranno che nella Smorfia napoletana il “ 77 “ sta ad indicare “ le gambe delle donnette “ e guarda caso nella disputa velica tre tenaci veliste sono
state, al timone delle proprie
barche, delle splendide protagoniste, ma avremo modo di
dettagliare anche questa bella parentesi rosa; veniamo alla
cronaca sportiva della regata
condizionata, nei tempi, dalle
inevitabili bizze del vento. Di
fatto la partenza programmata per le 11,00 non era assolutamente possibile, calma
piatta su tutto lo specchio d’acqua, quindi “ intelligenza” a
riva ed attendere; poi delle increspature da sud/est hanno
consentito al C.d.R. di piazzare il campo per un percorso a
bastone a seguire, le procedure di partenza, ma a poco
meno di un minuto dall’ammainata dell’ultimo segnale, Eolo
ci ha messo lo zampino, salto
di vento di oltre 30° verso sud e procedura
inevitabilmente sospesa. Dopo alcune valutazioni , vedendo che il “bastone” sarebbe stato improponibile per eccessivo brandeggio, il C.d.R. , sentito il Comitato Organizzatore, ha optato per una modifica di percorso con Triangolo e boa di bolina al vento
per rotta 180°. Nuove procedure di partenza e finalmente le prue delle settantasette
barche possono, non senza difficoltà, attra-
12
versare la linea e far rotta sulla prima boa.
“Barraonda” un bellissimo prototipo di 12
mt con al timone Franco Ferluga allunga
decisamente e quasi senza rivali, punta
sulla prima boa sarà il vincitore assoluto; la
lepre è seguita da una formazione di UFO
che si danno battaglia sugli incroci: “Poison”, “Alien”, “Gufo” se la giocano in un’alternanza di prue e di abbattute e taglieranno il traguardo in questo ordine dietro a “Barraonda”, ma c’è un “Bandito” in agguato con
al timone una bravissima Federica Tuniz alla
sua prima “solitario” ed alla sua prima esperienza alla barra di un UFO. Tenacia, determinazione, bravura e concentrazione estrema sono gli ingredienti che consentono alla
Tuniz di portare la sua barca al settimo posto in classifica generale. Brava!! Complimenti !! la prima delle terribili “donnette”.
Detto dei primissimi non si può sottacere
della bella prestazione di Marsi con il suo
“Zogattolo” e di Tomsic con “Selve” rispettivamente decimo ed undicesimo in classifica generale e primi nelle loro rispettive categorie cosi come del confronto tra “Morgana” e “Spitz”, in categorie diverse, ma sempre appaiati e duellanti soprattutto sulla boa
di poppa con un bel passaggio di “Morgana” che infila “Spitz” attardatosi in un’abbattuta. In classifica generale Miro Cerneaz piazzerà la prua davanti a Maurizio Anselmi che risulterà il primo nella categoria
“Delta” e Miro il secondo in categoria “Echo”. A scorrere la
classifica si riconferma “Koala”
di Andrea Bernardi vera mattatrice nel golfo tra gli scafi in legno in categoria “Golf” , mentre
tra i “Meteor” Dean Bassi con
“Mash” ha la meglio su “Diabolik” con “Schizzo” ,timonato dalla seconda delle “donnette” terribili Sara Puzzi che coglie la terza piazza. Sul campo di regata
tra tante barche veloci, moderne e performanti non poteva
passare inosservata una piccola “Cocaletta” che ha portato a
termine la sua gara con una prova difficile per determinazione e
voglia di crederci. Tanto di cappello sig.ra Gabriella Morelli, la
terza tra le terribili “donnette”.
Il tempo corre veloce e sono quasi le 17,30 quando le barche
rientrano a Grignano la stanchezza incomincia a farsi sentire, la giornata è stata molto calda ed un tuffo in mare ed una
doccia sono il minimo necessario per smorzare la calura accumulata in oltre cinque ore trascorse in mare, poi davanti ad
un Prosecco ghiacciato diamo la
stura ai commenti del dopo
gara. Il sole sta calando sull’orizzonte,
mentre ci sono ancora alcune incombenze
per i bravi U.d.R. e con un doveroso saluto
all’Organizzazione sempre puntuale ed impeccabile, un grazie all’armatore della barca Comitato ed all’ottimo lavoro dei posaboe stacco la spina anche io ed abbasso il
sipario su questa bellissima giornata di
sport . Buon vento
Raf
Rafffaele Scoppa
numero 107 / luglio 2014 / 11A VELA
Assonautica provinciale:
assemblea ordinaria
Il 19 giugno 2014, nella Sala Rossa della
Camera di Commercio, si è svolta l’assemblea dell’Assonautica provinciale di Trieste.
Presenti i rappresentanti dei Soci, la riuniione è presieduta dal presidente Antonio
Paoletti. Svolge le funzioni di segretario il
dott. Alessandro Delfrate.
I lavori assembleari prendono il via come
da ordine del giorno: Il presidente Paoletti
illustra l’attività prevista per l’anno in corso, sottolineando i lusinghieri traguardi ottenuti nel 2013, si sofferma sull’attività promozionale di “FARE VELA & REMO” che nonostante le restrizioni di bilancio sarà rifinanziata anche quest’anno. Fra le tante attività patrocinate da Assonautica si distinguono quelle effettuate ai fini della sicurezza in occasione di iniziative ed eventi in mare
tramite la Guardia Costiera Ausiliaria, in
particolare ha effettuato assistenza durante la barcolana ed ha effettuato interventi
suk pontone Ursus. La riserva Marina di
Miramare, nuovo associato di Assonautica
ha svolto un’attività di educazione e sensibilizzazione giovanile sui temi marini. Por-
tato a termine l’iter di concessione demaniale da parte dell’autorità portuale di trieste per lo specchio acque del Molo Venezia
lato sud, l’Associazione sportiva dilettantistica “CENTRO SERVIZI NAUTICI” già gestore dei pontili di Assonautica, provvederà alla
sistemazione di detto molo fornendo tutti i
servizi necessari (accessi, pontili,servizi
vari).
Terminata l’esposizione del presidente Paoletti, viene sottoposto all’Assemblea il bilancio preventivo per il 2014 che viene approvato all’unanimità. Il presidente Paoletti, da lettura della composizione del nuovo
Consiglio Direttivo Assonautica provinciale
di Trieste per gli anni 2014/2017, così deciso da consultazione con gli associati. L’Assemblea approva all’unanimità.
CONSIGLIO DIRETTIVO ASSONAUTICA PROVINCIALE DI TRIESTE
Triennio 20.6.2014 – 20.06.2017
President
e: PAOLETTI Antonio in rappr. soci
Presidente
sostenitori: CCIAA di Trieste
Vicepresident
e: DE GIOIA Roberto in rappr.
Vicepresidente
soci sostenitori: Centro Servizi Nautici
Com
ponenti
Componenti
ponenti: ZLATICH Fulvio in rappr. soci
ordinari: circoli velici e motonautici
ACCIARINO Vincenzo in rappr. soci ordinari:
circoli velici
DI ILIO Mauro in rappr. Soci ordinari: commercio al dettaglio
MARCHIONE Raffaele in rappr. soci onorari:
Istituto Tecnico Nautico
ZELCO Paolo in rappr. soci ordinari: imprese nautiche
MARTINI Maurizio in rappr. soci ordinari:
agenzie turistiche e scuole nautiche
MICHELAZZI Luciano in rappr. soci ordinari:
circoli canottieri
PARLADORI Mauro manifestazioni e Grandi
Eventi nautici
COLLEGIO DEI SIND
ACI
SINDA
Sindaco effettivo:
BENCI Guido
Sindaco effettivo:
BENSI Fabia
Sindaco effettivo:
PIERI Marco
Il presidente Paoletti augura a tutti buon
lavoro e con evidente soddisfazione dichiara chiusa l’Assemblea ordinaria 2014.
V.A
.A..
13
11A VELA
/ Notiziario regionale tecnico sportivo della XVIII Zona
46a Barcolana: nuovo percorso
e manifesto di Missoni
edizione 46 della
È stata presentata oggi l’edizione
colana
Barcolana
colana, la regata più affollata del MediBar
tt
obre
terraneo, in programma dal 3 al 12 o
ott
ttobre
20
14 a TTriest
riest
e, evento che vede protagoni201
rieste
sti circa 25mila velisti, che regatano di fronte
a un pubblico di 300mila persone provenienti da tutta Europa.
“Pur nel solco della tradizione - ha spiegato
e della Socie
tà vvelica
elica di
il neopresident
neopresidente
Società
Bar
cola e Grignano, Mitja Gialuz - la 46.a
Barcola
edizione della regata è stata profondamente innovata con l’obiettivo di rendere la
manifestazione più divertente per i velisti e
più spettacolare per il pubblico”.
cor
so
corso
so: per
La principale novità riguarda il per
percor
la prima volta, la regata terminerà di fronte
piazza dell’Unità d’Italia, la più grande piazza d’Europa aperta sul mare, permettendo
a tutto il pubblico di essere protagonista vivendo le fasi decisive della regata. “Pur
mantenendo lo spirito e la formula che ha
reso vincente l’evento in 45 anni, l’arrivo in
piazza Unità è una grande novità, che rende Trieste direttamente protagonista”, ha
commentato Gialuz
Gialuz.
est
o della 46.a edizione della regaIl manif
manifest
esto
ta, presentato oggi, è stato disegnato da
Luca Missoni, il figlio di Ottavio Missoni, triestino d’adozione, e grande amante dello
spirito originario di questa regata. Luca Missoni ha voluto così ricordare le numerose
partecipazioni del padre alla Barcolana, un
ritorno alle radici e alla città che lo aveva
ospitato, dopo l’esodo dalla Dalmazia. L’ultima partecipazione di Missoni alla Barcolana risale al 2006, a bordo del suo burchio
Timoteo.
14
La Barcolana del 12 ottobre sarà preceduta da nove giorni di eventi collegati: la grande festa di Trieste inizierà il 3 ottobre, con
FuoriR
egata (3 - 12 ottobre), un calendario
uoriRegata
di appuntamenti nel centro città, in location
affascinanti, tutti a tema mare. In acqua,
dal 4 al 12 ottobre, è previsto un calendario
di regate dedicato a tutti i velisti, dai bambicolana YYoung
oung (4 - 5 ottobre) ai
ni della Bar
Barcolana
colana FFun
un (4
kitesurfer e windsurfer di Bar
Barcolana
colana
- 8 ottobre), agli scafi d’epoca di Bar
Barcolana
Classic (11 ottobre), agli agguerriti armatocolana TTriest
riest
e (11 otri degli Este 24 in Bar
Barcolana
rieste
tobre), al tradizionale appuntamento con le
tt
e (11
colana di No
tte
regate in notturna di Bar
Barcolana
Nott
ottobre) e al nuovo evento dedicato ai vincicolana Challenge (10
tori di categoria, Bar
Barcolana
ottobre). A terra, nuovo layout e prestigiosi
colana collocato
espositori al Villaggio Bar
Barcolana
lungo le Rive (8 - 12 ottobre) e due serate di
colana in Musica (10 - 11
Barcolana
concerti con Bar
ottobre).
Forte il sostegno delle istituzioni locali, dalla Regione Autonoma Friuli Venezia Giulia
al Comune di Trieste, alla Fondazione CRTrieste, al main sponsor Generali. La Barcolana sta lavorando allo sviluppo di nuovi
progetti di partnership grazie all’impegno di
Illy. Tra le novità, la polo celebrativa e la collezione Barcolana prodotta da SLAM e il
nuovo sito internet, www.barcolana.it, reaON
lizzato dalla web agency IK
IKON
ON.
“La Barcolana 46 - ha commentato il president
e della Svbg Mitja Gialuz - è un lavoro
dente
di squadra allargato. Vi stanno partecipando istituzioni, sponsor, realtà economiche
alle quali siamo profondamente grati”.
Un contributo esterno alla Barcolana, di
grande valore celebrativo, arriva anche dalla Marina Militare, che farà attraccare a Trieste, in occasione della regata, il bellissimo
brigantino Na
Navve Italia
Italia, con un equipaggio
speciale di ragazzi, affiancato dai marinai
della Marina.
numero 107 / luglio 2014 / 11A VELA
ASSONAUTICA
Con il contributo del Fondo Benzina Agevolata ex Legge 47/88
TRIESTE
CAMERA DI COMMERCIO
INDUSTRIA ARTIGIANATO E AGRICOLTURA
TRIESTE
15
Author
Document
Category
Uncategorized
Views
4
File Size
4 827 KB
Tags
1/--pages
Report inappropriate content