close

Enter

Log in using OpenID

Conto Sempre - Banca Carim

embedDownload
FOGLIO INFORMATIVO
Data release 1/01/2015
N° release 0021
Pagina 1 di 16
Conto Sempre
Consigliato per i seguenti profili di operatività definiti da Banca d’Italia:
- Pensionati con operatività media
- Pensionati con operatività bassa
INFORMAZIONI SULLA BANCA
Denominazione
BANCA CARIM – Cassa di Risparmio di Rimini S.p.A.
Sede legale:
P.za Ferrari 15 – 47921 Rimini
Nr. di iscriz. Albo delle banche
5175.5.0
Codice ABI
06285
Nr. di telefono
0541-701.111
Nr. Fax
0541-701.337
Sito Internet
www.bancacarim.it
Indirizzo di posta elettronica:
[email protected]
OFFERTA FUORI SEDE – SOGGETTO COLLOCATORE:
Nome e Cognome ___________________________________________________________
Qualifica _____________________________ Indirizzo _____________________________
Nr. Telefonico _________________________ E-mail _______________________________
Eventuale Albo a cui il soggetto è iscritto ______________________ N° Iscrizione _______
COS’E’ IL CONTO SEMPRE
Il prodotto è riservato alle sole persone fisiche residenti che domiciliano l’accredito
della pensione direttamente sul conto corrente e che hanno compiuto i 60 anni di
età.
Il prodotto è abbinato ad un pacchetto di servizi aggiuntivi con riferimento ai quali
sono previste agevolazioni come da dettaglio riportato nella sezione “condizioni
economiche” del presente foglio informativo.
Il canone resta fisso ed invariato fino al 31.12.2014. Per gli anni dal 2015 in poi, il
predetto canone mensile varia automaticamente una volta all’anno ed in misura
proporzionale alle eventuali variazioni in aumento dell’indice ISTAT dei prezzi al
consumo per le famiglie di operai e di impiegati (indice FOI – ISTAT consultabile sul
sito www.istat.it), rilevato nel mese di dicembre di ogni anno, con applicazione
dell’eventuale variazione sui canoni dovuti da gennaio a dicembre dell’anno
successivo. La prima rilevazione del parametro di indicizzazione (indice FOI –
ISTAT) dei canoni viene effettuata a dicembre 2014 con applicazione dell’eventuale
variazione del canone dal mese di gennaio 2015.
Il conto corrente è un contratto con il quale la banca svolge un servizio di cassa per
conto del cliente, custodendone il denaro e mantenendolo nella disponibilità dello
stesso. Il cliente può effettuare versamenti di contante e/o di assegni, ricevere
bonifici e giroconti, nonché effettuare prelevamenti, trarre assegni e disporre
pagamenti per utenze varie, bonifici e bancogiri, nei limiti del saldo disponibile. Le
relative operazioni sono registrate anche al fine del periodico invio dell'estratto
conto.
Sul conto corrente possono essere regolate anche altre operazioni bancarie, quali
ad esempio, i depositi titoli, le aperture di credito, i mutui, le carte di credito e di
debito, gli incassi ed i pagamenti. Per il dettaglio delle condizioni di queste
operazioni si rinvia ai relativi fogli informativi.
Informativa prevista ai sensi della disciplina della TRASPARENZA BANCARIA (cfr. Istruzioni di Vigilanza di Banca d’Italia)
FOGLIO INFORMATIVO
Data release 1/01/2015
N° release 0021
Pagina 2 di 16
Conto Sempre
Consigliato per i seguenti profili di operatività definiti da Banca d’Italia:
- Pensionati con operatività media
- Pensionati con operatività bassa
Il conto corrente deve essere utilizzato dal cliente entro il saldo creditore presente
sul conto.
Il Cliente ha diritto di utilizzare il conto a debito solo dopo aver concordato con la
banca la concessione di un affidamento in conto corrente. In assenza di un
affidamento la banca può rifiutare di eseguire le operazioni disposte dal Cliente per
le quali sul conto non siano presenti i fondi sufficienti. Il saldo debitore si può
determinare a seguito dell’addebito di disposizioni del Cliente autorizzate dalla
banca (ad esempio carte di debito/credito, interessi, commissioni, spese, ecc.).
Qualora, nel corso del trimestre di riferimento, si verifichi il passaggio del saldo
contabile giornaliero del conto a debito in assenza della concessione di affidamento
ovvero di utilizzo a debito oltre il fido disponibile, sarà applicata la commissione
denominata “Commissione di istruttoria veloce” secondo le modalità descritte nella
sezione “Fidi e sconfinamenti” della sezione “Principali Condizioni Economiche” del
presente foglio informativo.
Tra i principali rischi, vanno tenuti presenti:
variazione in senso sfavorevole delle condizioni economiche (tasso di interesse
creditore; commissioni e spese del servizio) ove contrattualmente previsto;
utilizzo fraudolento da parte di terzi del libretto degli assegni, nel caso di
smarrimento e sottrazione, e di eventuali atti dispositivi apparentemente riferibili
al cliente; pertanto va osservata la massima attenzione nella custodia del
libretto degli assegni e dei relativi moduli di richiesta;
accredito di assegni e di altri titoli similari al salvo buon fine, con conseguente
possibilità di non poter disporre degli importi accreditati sul conto prima della
maturazione della disponibilità;
traenza di assegni bancari che risultino senza provvista al momento della
presentazione al pagamento, con conseguente iscrizione nella Centrale d'Allarme
Interbancaria, istituita presso la Banca d'Italia, qualora non intervenga il
pagamento ai sensi della normativa vigente;
rischio di controparte. A fronte di questo rischio è prevista una copertura, nei
limiti di importo di euro 100.000,00 per ciascun correntista, delle disponibilità
risultanti dal conto, per effetto dell' adesione della banca al Sistema di Garanzia
dei Depositi sopra indicato;
il rischio che la remunerazione delle somme depositate, assolvendo il rapporto
principalmente ad una funzione di cassa, non risulti sufficiente a difendere il
capitale dall’inflazione;
estinzione del rapporto e destinazione delle somme dello stesso al Fondo di cui
all’art. 1 comma 343 legge 266/2008 in caso in cui il conto non venga
movimentato dal/i titolare/i per almeno 10 anni consecutivi - cd. “Conto
dormiente” - (D.P.R. n.116 del 22/06/2007).
Per saperne di più:
La Guida pratica al conto corrente, che orienta nella scelta del conto, è disponibile
sul sito www.bancaditalia.it, sul sito della banca www.bancacarim.it e presso tutte
le filiali della banca.
INFORMAZIONI SULLA BANCA
CHE COS’È IL CONTOPCORRENTE
RINCIPALI CONDIZIONI ECONOMICHE
PRINCIPALI CONDIZIONI ECONOMICHE
Le voci di spesa riportate nel prospetto che segue rappresentano la gran parte dei
costi complessivi sostenuti da un cliente titolare di un conto corrente.
Questo vuol dire che il prospetto non include tutte le voci di costo. Alcune
delle voci escluse potrebbero essere importanti in relazione sia al singolo
conto sia all’operatività del singolo cliente.
Informativa prevista ai sensi della disciplina della TRASPARENZA BANCARIA (cfr. Istruzioni di Vigilanza di Banca d’Italia)
FOGLIO INFORMATIVO
Data release 1/01/2015
N° release 0021
Pagina 3 di 16
Conto Sempre
Consigliato per i seguenti profili di operatività definiti da Banca d’Italia:
- Pensionati con operatività media
- Pensionati con operatività bassa
Prima di scegliere e firmare il contratto è quindi necessario leggere attentamente
anche la sezione “Altre condizioni economiche”.
Quanto può costare il conto corrente
Indicatore Sintetico di Costo (ISC)
Profilo di operatività
Giovani
Nr operazioni: 164
Famiglie con operatività bassa
Nr operazioni: 201
Famiglie con operatività media
Nr operazioni: 228
Famiglie con operatività elevata
Nr operazioni: 253
Pensionati con operatività bassa
Nr operazioni: 124
Pensionati con operatività media
Nr operazioni: 189
Sportello
Non adatto
Online
Non adatto
Non adatto
Non adatto
Non adatto
Non adatto
Non adatto
Non adatto
€ 60,90
€ 30,90
€ 87,86
€ 35,50
Oltre a questi costi va considerata l'imposta di bollo obbligatoria per legge, pari a 34,20 euro in
presenza di una giacenza media annuale complessivamente superiore a 5.000 euro; se la giacenza
media non supera questa cifra,l’imposta di bollo non è dovuta, gli eventuali interessi attivi e/o passivi
maturati sul conto e le spese di apertura del conto.
I costi riportati nella tabella sono orientativi e si riferiscono a un profilo di operatività, meramente indicativo
- stabilito dalla Banca d'Italia - di conti correnti privi di fido. Per saperne di più: www.bancaditalia.it.
Quanto può costare il fido
Affidamento di 1.500 euro utilizzato per intero dal momento della
conclusione del contratto e per l'intera durata del medesimo. Essendo il
contratto a tempo indeterminato la durata si ipotizza di tre mesi e la
periodicità di liquidazione interessi su base trimestrale.
Affidamento di 5.000 euro utilizzato per intero dal momento della
conclusione del contratto e per l'intera durata del medesimo. Essendo il
contratto a tempo indeterminato la durata si ipotizza di tre mesi e la
periodicità di liquidazione interessi su base trimestrale.
17,338%
15,816%
Per sapere quanto può costare il fido è necessario leggere il documento Informazioni europee di base sul
credito ai consumatori.
SPESE FISSE
Gestione Liquidità
Voci di Costo
Spese per l’apertura del conto
Spese annue per il conteggio interessi e competenze
Canone annuo con addebito mensile
Importo
Gratuite
Gratuite
Il canone varia una volta all’anno con decorrenza 1 gennaio,
in misura pari alle eventuali variazioni in aumento dell’indice
FOI-ISTAT rilevato nel mese di dicembre di ogni anno
(attualmente + 3,00% a dicembre 2012)
€ 24,00
(€ 2,00 al mese)
Numero di operazioni incluse nel canone annuo
30 trimestrali
Informativa prevista ai sensi della disciplina della TRASPARENZA BANCARIA (cfr. Istruzioni di Vigilanza di Banca d’Italia)
FOGLIO INFORMATIVO
Data release 1/01/2015
N° release 0021
Pagina 4 di 16
Conto Sempre
Consigliato per i seguenti profili di operatività definiti da Banca d’Italia:
- Pensionati con operatività media
- Pensionati con operatività bassa
Elenco casuali operazioni che se effettuate tramite canali
automatici e telematici non decurtano il plafond delle 30
trimestrali:
AQ Pagamento rid utenze
CA Abbuoni/Rimborsi
J0 Ritenuta fiscale
K0 rettifica di valuta
PP Pagamento pedaggi
Fastpay
05 Prelevamento ATM Carim
FB Pagamento tasse comunali
EN Pag bollette elettricità
41 Pag. disp. a mezzo sp. Autom
operazione
Servizi di
pagamento
Home Banking
19 Imposte e tasse
ZTD Pagamento bollettino bancario
ZE Pag. per servizi Acqua/Gas
SI Pag Bollette telefoniche
GA Pagamento Bollette GAS
43 Pagamento tramite P.O.S
68 storno di
Canone annuo carta di debito
nazionale/internazionale
Carta EXPANSA (circuito Cirrus e Maestro)
Canone annuo carta di credito
Carta Preziosa Free Touch (circuito Mastercard)
Compreso nel
canone annuo
Una carta
gratuita, le
successive €
30,99
Canone mensile per internet banking
( con addebito trimestrale posticipato)
Versione:
- “informativo”
- “dispositivo”
- “trading”
- “book 5 livelli”
€
€
€
€
0,00
0,00
3,00
6,00
SPESE VARIABILI
Voci di Costo
Gestione liquidità
Servizi di
pagamento
accessori
Sportello
Spese unitarie per ogni scrittura relativa ad
operazione eseguita allo sportello
Spese unitarie per ogni scrittura relativa ad
operazione di versamento
Spese unitarie per ogni scrittura relativa
operazioni automatiche e
tramite canali
telematici
Invio estratto conto o e/c scalare
Prelievo sportello automatico presso la
stessa banca
Prelievo sportello automatico presso altra
banca in Italia
Bonifico con addebito in c/c verso Filiali
della Banca
Bonifico verso l’Italia e Ue fino a 50.000
euro con addebito in c/c
Domiciliazione utenze ed addebiti in via
continuativa (RID/SDD)
Online
€ 2,50
€ 0,00
€ 0,00
Compreso nel canone annuo
Gratuito
€ 2,30
€ 2,00
€ 0,00
€ 4,50
€ 0,00
- Utenze telefoniche / acqua
/ gas / energia elettrica €
0,00
- Sorit € 0,50
- Altro € 1,00
INTERESSI SOMME DEPOSITATE
Tasso creditore annuo nominale
•
TUR BCE diminuito di 0,50 punti attualmente pari
a 0,00% (al lordo delle imposte vigenti, pari a
0,00% tenendo conto degli effetti della
capitalizzazione)
Informativa prevista ai sensi della disciplina della TRASPARENZA BANCARIA (cfr. Istruzioni di Vigilanza di Banca d’Italia)
FOGLIO INFORMATIVO
Data release 1/01/2015
N° release 0021
Pagina 5 di 16
Conto Sempre
Consigliato per i seguenti profili di operatività definiti da Banca d’Italia:
- Pensionati con operatività media
- Pensionati con operatività bassa
FIDI E SCONFINAMENTI
Fidi
Tasso debitore annuo nominale
somme utilizzate
- con affidamenti fino a 5.000,00 €
-
sulle
con affidamenti superiori a 5.000,00 €
Commissione messa a disposizione fondi
Valore
0,50% dell’accordato (*)
Modalità di applicazione
Calcolata a livello di singola
linea di credito in dietimi
giornalieri
Modalità di addebito
Addebito cumulativo
trimestrale
Tasso debitore annuo nominale sulle somme
utilizzate
- con affidamenti fino a 5.000,00 €
15,30% (pari al 16,2004%
tenendo conto degli effetti
della capitalizzazione)
- con affidamenti superiori a 5.000,00 €
13,50% (pari al 14,1989%
tenendo conto degli effetti
della capitalizzazione)
Commissione di Istruttoria Veloce (CIV)
Sconfinamenti
extra-fido
Importo sconfinamento extra-fido:
Importo commissione
da € 100,01
Modalità di applicazione CIV
€ 45,00
Applicata a fronte di addebiti
sui rapporti che determinano
uno sconfinamento extrafido
o
accrescono
l’ammontare
di
uno
sconfinamento
extra-fido
esistente.
La commissione di istruttoria
veloce così come previsto
dal DL n. 29/2012 convertito
con modifiche nella L. n.
62/2012 non è dovuta per
sconfinamenti fino a 500
euro,
di
durata
non
superiore
a
7
giorni
consecutivi di calendario e
solo per uno sconfinamento
a trimestre solare.
Addebito
cumulativo
effettuato
in
sede
di
liquidazione periodica
Non previste
Modalità di addebito
Altre spese
Sconfinamenti in
assenza di fido
15,30% (pari al 16,2004%
tenendo conto degli effetti
della capitalizzazione)
13,50% (pari al 14,1989%
tenendo conto degli effetti
della capitalizzazione)
Tasso debitore annuo nominale sulle somme
utilizzate
fino a € 1.500,00
-
oltre € 1.500,00
22,00% (pari al 23,8824%
tenendo conto degli effetti
della capitalizzazione)
21,10% (pari al 22,8290%
tenendo conto degli effetti
della capitalizzazione)
Informativa prevista ai sensi della disciplina della TRASPARENZA BANCARIA (cfr. Istruzioni di Vigilanza di Banca d’Italia)
FOGLIO INFORMATIVO
Data release 1/01/2015
N° release 0021
Pagina 6 di 16
Conto Sempre
Consigliato per i seguenti profili di operatività definiti da Banca d’Italia:
- Pensionati con operatività media
- Pensionati con operatività bassa
Commissione di Istruttoria Veloce (CIV)
Importo sconfino in assenza di fido:
Importo commissione
da € 100,01
Modalità di applicazione CIV
€ 45,00
Applicata a fronte di addebiti
sui rapporti che determinano
sconfinamenti in assenza di
fido di
importo ovvero
accrescono lo sconfinamento
in assenza di fido medesimo.
La
commissione
di
istruttoria veloce così come
previsto dal DL n. 29/2012
convertito con modifiche
nella L. n. 62/2012 non è
dovuta per sconfinamenti
fino a 500 euro, di durata
non superiore a 7 giorni
consecutivi di calendario e
solo per uno sconfinamento
a trimestre solare.
Addebito
cumulativo
effettuato
in
sede
di
liquidazione periodica
Non previste
Modalità di addebito
Altre spese
(*) pari all’importo del fido accordato aumentato degli eventuali aumenti temporanei concessi.
Esempio di calcolo Commissione messa a disposizione fondi
COMMISSIONE DI MESSA A DISPOSIZIONE FONDI
Esempi di determinazione dell’importo,
calcolato su un trimestre di 90 gg in base all’anno civile
Applicazione su affidamento d’importo costante nel trimestre
IMPORTO LINEA DI CREDITO
ALIQUOTA
DURATA
IMPORTO DIF
€ 10.000,00
0,50%
90 gg
€ 49,32
Applicazione su affidamenti d’importo variabile nel trimestre
IMPORTO LINEA DI CREDITO
ALIQUOTA
DURATA
IMPORTO DIF
€ 10.000,00
0,50%
30 gg
€ 16,44
€ 15.000,00
0,50%
25 gg
€ 20,55
€ 10.000,00
0,50%
35 gg
€ 19,18
TOTALE
90 gg
€ 56,17
(**) pari all’importo massimo rilevato nel trimestre di riferimento per quanto riguarda gli affidamenti relativi ad
apertura di credito in conto corrente, smobilizzo crediti, affidamenti per estero finanziario e commerciale e per rilascio
di crediti di firma Italia (nell’importo sono ricompresi gli eventuali aumenti temporanei concessi).
CAPITALIZZAZIONE
Periodicità liquidazione interessi creditori
Trimestrale
Periodicità liquidazione interessi debitori
Trimestrale
Criterio di capitalizzazione
In base all’anno civile
DISPONIBILITA’ DELLE SOMME VERSATE
Contanti/assegni circolari della banca
Assegni bancari stessa filiale
Assegni bancari altra filiale
Assegni circolari altri istituti/vaglia Banca d’Italia
Immediata
Immediata
2 giorni lavorativi
4 giorni lavorativi
Informativa prevista ai sensi della disciplina della TRASPARENZA BANCARIA (cfr. Istruzioni di Vigilanza di Banca d’Italia)
FOGLIO INFORMATIVO
Data release 1/01/2015
N° release 0021
Pagina 7 di 16
Conto Sempre
Consigliato per i seguenti profili di operatività definiti da Banca d’Italia:
- Pensionati con operatività media
- Pensionati con operatività bassa
Assegni bancari altri istituti
Vaglia e assegni postali
4 giorni lavorativi
4 giorni lavorativi
Il Tasso Effettivo Globale Medio (TEGM), previsto dall’art. 2 della legge sull’usura
(l. n. 108/1996), relativo alle operazioni di apertura di credito in conto corrente, può
essere consultato in filiale e sul sito internet della banca www.bancacarim.it.
ALTRE CONDIZIONI ECONOMICHE
OPERATIVITÀ CORRENTE E GESTIONE DELLA LIQUIDITÀ
Spese tenuta conto
Richiesta saldo allo sportello
Gratuita
Richiesta estratto conto allo sportello
€ 0,52
Recupero spese per invio corrispondenza
Compresa nel canone annuo
Spese per invio documento di sintesi
Compresa nel canone annuo
Spese per duplicato di ogni estratto conto e/c scalare
- relativo all’anno in corso e ai due precedenti
€ 3,10
- relativo ad anni precedenti gli ultimi tre
€ 7,50
Spese per rilascio certificazioni, dichiarazioni, duplicati e ricerche
CERTIFICAZIONI
E
DICHIARAZIONI
Oggetto della richiesta
Costo unitario
Attestati per certificazione di bilancio
€ 150,00
Capacità finanziaria
€ 60,00
Capacità finanziaria per Estero
€ 60,00
Lettere liberatorie
€ 30,00
Certificaz one rapporti e garanzie
€ 30,00
Competenze liquidate anni precedenti
€ 20,00
Rapporti nella pratica di successione
€ 25,00 per rapporto
COPIE FOTOSTATICHE DI ASSEGNI
€ 7,50
Per tutte le richieste di documentazione non espressamente regolate dagli specifici
Fogli Informativi relativi ai singoli prodotti/servizi, si applicano le seguenti spese:
DUPLICATI
Copie fotostatiche di documenti
€ 6,50
Informazioni ed accesso dei Clienti a
documentazioni, indagini, rilevamenti,
constatazioni, ecc
€ 30,00 per ogni ora
RICERCHE
Imposta di bollo
occupata dall’impiegato
addetto (min. € 15,00)
Nella misura prevista dalla Legge, attualmente:
- per persone fisiche € 34,20 annuale
SERVIZI DI PAGAMENTO
Carte di debito: CARTA EXPANSA ed EXPANSA QUICK (circuito Cirrus/Maestro)
SPESE FISSE
Voci di costo
Commissione semestrale di emissione e gestione carta
Importo
1 carta per ogni intestatario del
conto compresa nel canone, carta
successiva alla prima € 7,50,
delegati € 7,50
Informativa prevista ai sensi della disciplina della TRASPARENZA BANCARIA (cfr. Istruzioni di Vigilanza di Banca d’Italia)
FOGLIO INFORMATIVO
Data release 1/01/2015
N° release 0021
Pagina 8 di 16
Conto Sempre
Consigliato per i seguenti profili di operatività definiti da Banca d’Italia:
- Pensionati con operatività media
- Pensionati con operatività bassa
SPESE VARIABILI
Commissioni per operazioni di acquisto di beni/servizi presso
sportello pos/pagobancomat
(*)Commissione su ogni operazione di prelievo effettuata da
ATM in Italia :
circuito nazionale Bancomat
circuito internazionale Cirrus
Nessuna
ATM
Banca Carim
€ 0,00
€ 2,30
Commissione su ogni operazione di prelievo effettuata da
ATM in paesi esteri extra UE
€ 2,30 + cambio MC(**)
+ 0,25%
Commissione su ogni operazione di prelievo effettuata da
ATM in paesi UE:
divisa euro
altra divisa
€ 2,30
€ 2,30+ cambio MC (**)
ATM
Altre Banche
€ 2,30
€ 2,30
(*) Sugli sportelli automatici nazionali di default è attivo il circuito Bancomat; salvo eventuali anomalie tecniche o
espressa digitazione del circuito internazionale Cirrus da parte del titolare della carta di debito
(**)Tasso di cambio applicato dal sistema internazionale Mastercard su operazioni in divisa diversa dall’euro
Carta di credito: Carta PREZIOSA FREE TOUCH (circuito Mastercard)
Costo di emissione carta principale
Prelievi
Commissioni per spese effettuate presso esercizi commerciali
Costo di emissione carta famigliare aggiuntiva a valere su plafond
carta principale
Prima carta € 0,00
Le successive € 30,99
4% min € 0,52
nessuna
€ 25,82
Carta di credito: Carta PREZIOSA (circuito Visa)
Costo di emissione carta principale
Prelievi
Commissioni per spese effettuate presso esercizi commerciali
Costo di emissione carta famigliare aggiuntiva a valere su plafond
carta principale
€ 30,99
4% min € 0,52
nessuna
€ 25,82
INTERNET BANKING
SPESE FISSE
Canone del Servizio
Importo
Canone mensile per le versioni:
- “informativo”
€ 0,00
- “dispositivo”
€ 0,00
€ 3,00
- “trading”
- “book 5 livelli”
€ 6,00
(con addebito trimestrale posticipato)
Spese per singola operazione eseguita tramite Internet Nessuna spesa aggiuntiva
banking
Costo unitario per ogni SMS ricevuto
Servizio SMS
SMS finanziario/bancario/sicurezza:
Compreso nel canone annuo
i.b. “dispositivo”
€ 0,10
i.b. “trading”
€ 0,10
ib “book 5 livelli”
Compreso nel canone annuo
SMS alert bancomat
Ulteriori servizi disponibili a pagamento con addebito delle spese recriminate dal fornitore
Spese per singola operazione eseguita tramite Internet
banking:
Ricarica carta prepagata Eura
€ 2,50
Pagamento bollettini postali
€ 2,00
Pagamento bollette tramite C-BILL
€ 2,00 (oltre ad eventuali costi
reclamati dal creditore)
Pagamento MyBank
Costo per bonifico telematico a
Banche
Assegni
Costo unitario assegni
Spese per richiamo assegni negoziati
Compreso nel canone
€ 22,00
Informativa prevista ai sensi della disciplina della TRASPARENZA BANCARIA (cfr. Istruzioni di Vigilanza di Banca d’Italia)
FOGLIO INFORMATIVO
Data release 1/01/2015
N° release 0021
Pagina 9 di 16
Conto Sempre
Consigliato per i seguenti profili di operatività definiti da Banca d’Italia:
- Pensionati con operatività media
- Pensionati con operatività bassa
Spese per assegni emessi senza la preventiva precostituzione dei
fondi e/o in esubero rispetto alla disponibilità:
Spese per denuncia smarrimento assegni
Spese ammortamento assegni
Spese per pagamento effettuato verso l’estero a mezzo assegno
Imposta di bollo per assegni liberi
€ 7,00
per ciascun giorno lavorativo
in cui l’assegno non risulta
addebitato in conto
€ 25,82
Spesa effettivamente
sostenuta
Min € 154,94
€ 10,00
€ 1,50
Commissione unitaria su pagamento
Bollette:
-
Con addebito in c/c
estemporaneo da Filiale
Enel
Telecom
Hera
Prometeo
Eni gas e power
Gas Riccione
Sgr Servizi
Bollettini
postali
diversi
precedenti
Bollettino Bancario FRECCIA
Bollettino RAV
Bollettino MAV
Tipologia di bonifico
1. Bonifico SCT
a. verso filiali Carim
b. ricorrente a banche
c. ricorrente a filiali
d. periodico a banche
e. periodico a filiali
f. stipendi a banche
g. stipendi a filiali
dai
Con domiciliazione su c/c
€ 2,00
€ 2,00
€ 1,50
€ 1,50
€ 1,50
€ 1,50
€ 1,50
Gratuita
Gratuita
Gratuita
Gratuita
Gratuita
Gratuita
Gratuita
€ 2,50
Modalità non prevista
€ 0,60
€ 2,20
€ 0,00
Modalità non prevista
Modalità non prevista
Modalità non prevista
BONIFICI IN PARTENZA
Con addebito in c/c
Disposizione “per cassa”
Spese
Spese
Spese
Spese fisse
fisse
variabili
variabili
4,50
2,00
1,03
0,00
1,30
0,50
2,07
0,00
Non
Non
Non
Non
Non
Non
7,00
4,50
consentito
consentito
consentito
consentito
consentito
consentito
Home/internet banking
Spese
Spese fisse
variabili
0,00
0,00
Non consentito
Non consentito
1,30
0,50
0,00
0,00
2. Bonifico transfrontaliero
a. in SEK qualsiasi importo
4,50 0,25% min. € 2,20
1,50
7,00
0,25% min. € 2,20
0,25% min. € 2,20
0,25% min. € 2,20
0,25% min. € 2,20
b. in altre divise per
16,50 0,25% min. € 2,20
16,50
16,50
qualsiasi importo
0,25% min. € 2,20
0,25% min. € 2,20
3. Bonifico estero
16,50 0,25% min. € 2,20
16,50
16,50
0,25%
min.
€
2,20
0,25%
min.
€
2,20
0,25% min. € 2,20
4. Bonifico estero interno
6,10
6,10
6,10
ALTRE SPESE/COMMISSIONI APPLICATE AI BONIFICI IN PARTENZA
Disposizioni urgenti (valuta accredito al beneficiario
€ 15,49
stesso giorno data esecuzione)
Disposizioni impartite via fax tramite filiale da
€ 25,82
eseguire stesso giorno.
Invio di allegati
€ 20,66
Comunicazione di conferma esecuzione
- verso controparte in Italia
€ 4,15
Informativa prevista ai sensi della disciplina della TRASPARENZA BANCARIA (cfr. Istruzioni di Vigilanza di Banca d’Italia)
FOGLIO INFORMATIVO
Data release 1/01/2015
N° release 0021
Pagina 10 di 16
Conto Sempre
Consigliato per i seguenti profili di operatività definiti da Banca d’Italia:
- Pensionati con operatività media
- Pensionati con operatività bassa
- verso controparte all’estero
Richiesta di variazione dati, variazione valuta, esito
- bonifici SCT
- bonifici transfrontalieri
- bonifici esteri
Richiesta di cancellazione
- bonifici SCT
- bonifici transfrontalieri
- bonifici esteri
Stop payment per bonifici a mezzo assegno tratto
su corrispondente
Annullamento del pagamento dopo l’esecuzione,
ma prima della spedizione
Maggiorazione per bonifici indirizzati a banche non
aderenti al circuito SWIFT
Bonifici eseguiti con procedura di tesoreria
- fino ad € 2.582,28
- da € 2.582,29 a € 5.164,57
- oltre € 5.164,58
€ 7,25
€ 2,00 + eventuali spese reclamate dalle corrispondenti
€ 15,00 + eventuali spese reclamate dalle corrispondenti
€ 15,00 + eventuali spese reclamate dalle corrispondenti
€ 2,00 + eventuali spese reclamate dalle corrispondenti
€ 20,00 + eventuali spese reclamate dalle corrispondenti
€ 20,00 + eventuali spese reclamate dalle corrispondenti
€ 15,00 + eventuali spese reclamate dalle corrispondenti
€ 10,00
€ 10,00
€ 1,55
€ 2,58
€ 5,16
BONIFICI IN ARRIVO (con accredito in C/C)
Spese
Tipologia di bonifico
Spese variabili
Valuta di accredito
fisse
1. Bonifico SCT
€ 0,00
€ 0,00
Stessa valuta di regolamento
2. Bonifico transfrontaliero qualsiasi importo
a. in SEK
b. in altre divise
3. Bonifico estero
4. Bonifico estero interno
Cambio applicato (ove previsto)
€ 0,00
€ 6,10
€ 6,10
€ 6,10
0,25% minimo € 2,20
0,25% minimo € 2,20
2 gg lavorativi successivi alla valuta di regolamento
2 gg lavorativi successivi alla valuta di regolamento
0,25% minimo € 2,20
2 gg lavorativi successivi alla valuta di regolamento
0,25% minimo € 2,20
2 gg lavorativi successivi alla valuta di regolamento
Listino interno determinato in base alle quotazioni di mercato della
giornata
Informativa prevista ai sensi della disciplina della TRASPARENZA BANCARIA (cfr. Istruzioni di Vigilanza di Banca d’Italia)
FOGLIO INFORMATIVO
Data release 1/01/2015
N° release 0021
Pagina 11 di 16
Conto Sempre
Consigliato per i seguenti profili di operatività definiti da Banca d’Italia:
- Pensionati con operatività media
- Pensionati con operatività bassa
VALUTE
VERSAMENTI
Contanti
Assegni bancari stessa filiale
Assegni circolari della Banca
Assegni bancari altre filiali
Valuta estera
Assegni circolari emessi da altre banche
Vaglia postali ordinari e/o telegrafici
Vaglia internazionali ordinari e/o telegrafici
Assegni e vaglia cambiari della Banca d’Italia
Assegni di c/c postale
- vidimati
- non vidimati
- serie speciale
Assegni bancari tratti su altre banche
Travellers cheques
Assegni in divisa su banca estera
Assegno in euro di conto estero su banca italiana
Assegno in euro di conto estero su banca estera
Assegni divisa non residenti
Assegni divisa della Banca
(*) Successivi al giorno di versamento
PRELIEVI
Con assegno bancario
A mezzo sportello automatico
A mezzo sportello automatico
A mezzo sportello automatico
A mezzo sportello automatico
Data versamento
1 giorno lavorativo (*)
2 giorni lavorativi (*)
3 giorni lavorativi (*)
10 giorni lavorativi (*)
10 giorni lavorativi (*)
3 giorni lavorativi (*)
10 giorni lavorativi (*)
10 giorni lavorativi (*)
3 giorni lavorativi (*)
Data assegno
Giorno prelievo
Giorno feriale successivo
Giorno prelievo
Giorno feriale successivo
della Banca in giorni feriali
della Banca in giorni festivi
di altre banche in giorni feriali
di altre banche in giorni festivi
SPESE EFFETTUATE CON CARTE DI DEBITO/CREDITO
Con carta di debito
Con carta di credito
Giorno lavorativo successivo
Quella applicata dalla Società di gestione e
indicata sull’estratto conto
TERMINI DI ESECUZIONE DEL BONIFICO
Tipologia di bonifico
Termini massimi di esecuzione
1. Bonifico SCT
-
a banche
verso filiali Carim
ricorrente a banche
ricorrente a filiali
stipendi a banche
stipendi a filiali
urgente a banche
2. Bonifico transfrontaliero altre divise
3. Bonifico estero
4. Bonifico estero interno
Valuta di addebito sul c/c ordinante
Cambio applicato (ove previsto)
Con addebito in c/c
1
0
1
0
1
0
0
gg
gg
gg
gg
gg
gg
gg
lavorativi
lavorativi
lavorativi
lavorativi
lavorativi
lavorativi
lavorativi
Disposizione “per
cassa”
1
0
1
0
1
0
0
gg
gg
gg
gg
gg
gg
gg
lavorativi
lavorativi
lavorativi
lavorativi
lavorativi
lavorativi
lavorativi
Home/Internet banking
1
0
1
0
1
0
0
gg
gg
gg
gg
gg
gg
gg
lavorativi
lavorativi
lavorativi
lavorativi
lavorativi
lavorativi
lavorativi
1 gg lavorativi
1 gg lavorativi
1 gg lavorativi
3 gg lavorativi
3 gg lavorativi
3 gg lavorativi
3 gg lavorativi
3 gg lavorativi
3 gg lavorativi
Data esecuzione bonifico
Listino interno determinato in base alle quotazioni di mercato della
giornata
Informativa prevista ai sensi della disciplina della TRASPARENZA BANCARIA (cfr. Istruzioni di Vigilanza di Banca d’Italia)
FOGLIO INFORMATIVO
Data release 1/01/2015
N° release 0021
Pagina 12 di 16
Conto Sempre
Consigliato per i seguenti profili di operatività definiti da Banca d’Italia:
- Pensionati con operatività media
- Pensionati con operatività bassa
TABELLE DI CUT-OFF
OP. SINGOLA SCT
OP. MULTIPLA SCT
BONIFICI ESTERI E
TRANSFRONTALIERI IN
DIVISA DIVERSA DA
€
INTERNET
BANKING
HOME BANKING
Giornata
operativa
Orario di chiusura
sportello
(non oltre le 16:30)
13:30
Entro le 13:30 del giorno
precedente
16:30
15:00
Prefestivi o
semi-festivi
Orario di chiusura
sportello
10:00
Entro le 13:30 del giorno
precedente
12:00
11:00
Gli ordini disposti dopo i termini temporali previsti dall’Istituto saranno recepiti con
data di esecuzione posticipata al primo giorno lavorativo successivo.
Informativa prevista ai sensi della disciplina della TRASPARENZA BANCARIA (cfr. Istruzioni di Vigilanza di Banca d’Italia)
FOGLIO INFORMATIVO
Data release 1/01/2015
N° release 0021
Pagina 13 di 16
Conto Sempre
Consigliato per i seguenti profili di operatività definiti da Banca d’Italia:
- Pensionati con operatività media
- Pensionati con operatività bassa
ALTRO
Negoziazione banconote estere
Cambio applicato
Recupero spese per singola operazione
Valuta di regolamento su conto corrente
Determinato in fase di esecuzione dell’operazione e
pubblicizzato attraverso la stampa del listino giornaliero
esposto nei locali della filiale
€ 6,50
Giorno dell’operazione
Termini di disponibilità
Travellers cheques
Assegni divisa su banca estera
Assegni euro c/estero su banca italiana
Assegni euro c/estero su banca estera
Assegni divisa non residenti
Assegni divisa su sulla Banca
20
20
20
20
20
20
giorni
giorni
giorni
giorni
giorni
giorni
lavorativi
lavorativi
lavorativi
lavorativi
lavorativi
lavorativi
RECESSO E RECLAMI
Recesso dal contratto
Il rapporto di Conto Corrente e gli altri rapporti disciplinati dal Contratto di Conto
Corrente Ordinario sono a tempo indeterminato, salvo espresso patto contrario.
Il Cliente ha la facoltà di recedere in qualsiasi momento, senza penalità e senza
spese, dal Contratto e/o dalla inerente convenzione di assegno e/o dai vari Servizi
di Pagamento disciplinati dal Contratto, nonché di esigere il pagamento di tutto
quanto gli sia dovuto, dandone comunicazione per iscritto alla Banca.
Uguale facoltà di recesso spetta alla Banca, la quale è tenuta a comunicare al
Cliente per iscritto, su supporto cartaceo o su altro supporto durevole, il recesso
con un preavviso di almeno due mesi.
Tempi massimi di chiusura
A fronte della richiesta del Cliente di estinzione del conto corrente, qualora non
siano presenti servizi collegati, la Banca si impegna a dar corso alla richiesta entro
massimo 15 giorni lavorativi.
Reclami
•
Il Cliente può presentare reclamo alla Banca:
con consegna agli sportelli delle Filiali della Banca;
a mezzo posta ordinaria o raccomandata, all’indirizzo:
BANCA CARIM Cassa di Risparmio di Rimini S.p.A.
SEDE CENTRALE – Customer Care e Reclami
Oggetto "Reclamo"
P.zza Ferrari 15 – 47921 Rimini RN
tramite posta elettronica all’indirizzo: [email protected];
tramite posta elettronica certificata all’indirizzo:
[email protected];
tramite fax al numero 0541-701.294.
•
La Banca è tenuta a rispondere entro 30 giorni dal ricevimento nel caso di
reclamo relativo ad operazioni e servizi bancari e finanziari ovvero entro 90
giorni nel caso di reclamo relativo ai servizi e alle attività di investimento.
Informativa prevista ai sensi della disciplina della TRASPARENZA BANCARIA (cfr. Istruzioni di Vigilanza di Banca d’Italia)
FOGLIO INFORMATIVO
Data release 1/01/2015
N° release 0021
Pagina 14 di 16
Conto Sempre
Consigliato per i seguenti profili di operatività definiti da Banca d’Italia:
- Pensionati con operatività media
- Pensionati con operatività bassa
Se non è soddisfatto dalla risposta della Banca o se non ha avuto risposta entro
i termini di cui sopra, prima di ricorrere al giudice, il Cliente, può rivolgersi
all’Arbitro Bancario Finanziario (A.B.F.). Per sapere come rivolgersi all’arbitro si
può:
consultare il sito www.arbitrobancariofinanziario.it;
rivolgersi alle sedi dell’A.B.F. (i) Segreteria tecnica del Collegio di Milano,
Via Cordusio, 5 - 20123 Milano (Telefono: 02-724241); (ii) Segreteria
tecnica del Collegio di Roma, Via Venti Settembre, 97/e - 00187 Roma
(Telefono: 06-47921); (iii) Segreteria tecnica del Collegio di Napoli, Via
Miguel Cervantes, 71 - 80133 Napoli (Telefono: 081-7975111);
chiedere alla Banca;
chiedere presso le Filiali della Banca d’Italia.
Prima di far ricorso all’Autorità Giudiziaria, il Cliente e la Banca possono
rivolgersi a:
l’Organismo di conciliazione presso il Conciliatore Bancario Finanziario –
Associazione per la soluzione delle controversie bancarie, finanziarie e
societarie – ADR. Le condizioni e le procedure sono definite nel relativo
Regolamento, disponibile sul sito www.conciliatorebancario.it ;
oppure un altro Organismo iscritto nell’apposito registro tenuto dal
Ministero della Giustizia e specializzato in materia bancaria e finanziaria.
•
•
•
ALLEGATO 1 – Elenco causali che danno origine ad una scritturazione e
per le quali vengono addebitati al cliente oneri economici se eseguite allo
sportello (€2,50 per ogni scrittura eseguita allo sportello).
AFA
GIRO DA C/C DIVERSO
SR
AFD
AG
AGA
AGD
GIRO SU C/C DIVERSO
GIROCONTO FIN POOL
OP.METALLI PREZIOSI-ACCR.
OP. METALLI PREZIOSI-ADD.
A6
A7
A9
BV
BZ
CG
CI
CN
CP
CT
DD
DU
EE
EMISS/ESTINZ. CERT. DEP.
EROGAZIONE FIN/MUTUO
RESTO SU VERSAMENTO
ESTINZ. CERT. DEPOSITO
EMISSIONE CERT.DEPOSITO
CAPITAL GAIN D.L.461/97
SPESE ISTRUT.PRATICA FIDO
RATA POS TASTO VERDE
CANONE POS
CANONE EMIS.CARTA ELETTR
DISP.GIROCON.STESSA BANCA
PAGAMENTO DELEGHE F24-F23
VENDITA VALUTA
VI
XB
Y52
ZA
ZB
ZF
ZG
ZH
ZI
ZL
ZM
ZN
ZS
ZTA
SPESE REVISIONE FIDO
ADDEBITO
VIACARD/TELEPASS
SOT.ZIONE POLIZZE VITA
PAGAMENTI DIVERSI
INSOLUTO M.A.V.
INCASSO CERT.CONFORMITA'
ADDEB. PRODOTTI DERIVATI
ACCRED.PRODOTTI DERIVATI
RIMB.TITOLI/FONDI COMUNI
BONIFICI DALL'ESTERO
DISP.BONIFICO SU ESTERO
SCONTO EFF. SU ESTERO
NEGOZIAZ. ASS. SU ESTERO
EROGAZ. FINANZIAM.DIVERSI
INC. BOLLETTINO BANCARIO
ZU
ZV
ZZ
Z1
Z1F
BONIFICO PREVID. COMPL.RE
BONIFICO RIMBORSO RID
BONIFICO DA SOCIETA CARTE
DISP.DI GIRO DI CASH POOL
DISP. CASH POOLING ALTRI
FP
ACCREDITO CUMULATIVO
IB
EFFETTI INSOLUTI S.B.F.
Z6
Z7
Z7M
IS
IT
EFFETTI INSOLUTI SCONTO
ADD.VARI SERVIZIO TITOLI
J1
DISP. GIROCONTO ESTERO
PREL.A VAL.SU CRED SEMPL.
INCASSI R.I.D.
DISPONIBILITA'R.I.D. SBF
MATURAZIONE
DISPONIBILITA'
INSOLUTO STORNO R.I.D.
DISP. GIROCONTO ESTERO
VERS.AB CARIM NS. FILIALE
Z8
Z9
01
011
30
30M
31
311
312
ACCREDITO EFFETTI
MATURAZIONE EFFETTI SBF
PAG. EFFETTI RI.BA.
PAGAMENTO EFFETTI
PAG. M.AV.
34
37
39
GIROCONTO
INSOLUTI RI.BA.
DISPOSIZIONE EMOLUMENTI
42
44
45
451
46
47
471
48
50
51
52
53
55
EFF.INSOLUTI E PROTESTATI
PAG.CREDITO DOCUMENTARIO
PAG.UTIL. CARTA CREDITO
ACCREDITO VOUCHERS
MANDATI DI PAGAMENTO
ACCR.UTIL.CRED/DOC ITL
PAGAMENTO EFFETTI
BONIFICO A VOSTRO FAVORE
PAGAMENTI DIVERSI
OPERAZIONE GPM
PRELEV.CONTANTE
SPORTELLO
ADD. UTIL.CRED/DOC ITL
ASS.BANCARI INSOL/PROT.
56
57
58
62
RICAVO EFFETTI D.I.
ASS.INV.CHKT E RESO IMP.
REVERSALI D'INCASSO
PROROGA SCADENZA EFFETTO
Informativa prevista ai sensi della disciplina della TRASPARENZA BANCARIA (cfr. Istruzioni di Vigilanza di Banca d’Italia)
FOGLIO INFORMATIVO
Data release 1/01/2015
N° release 0021
Pagina 15 di 16
Conto Sempre
Consigliato per i seguenti profili di operatività definiti da Banca d’Italia:
- Pensionati con operatività media
- Pensionati con operatività bassa
J2
J3
DISPOSIZIONE DI BONIFICO
ASS.INV.CHKT E RESO IMP.
012
013
VERS.AB CARIM AL. FILIALE
VERS.AC CARIM
63
64
J4
J6
K3
ASS.CT RIPRESA ALL'INCASS
PROROGA SCADENZA EFFETTO
FONDO PENSIONE
014
015
02
65
70
70A
K4
K5
K6
K7
K9
MA
MI
MP
MRA
MRD
PE
EMISSIONE A/B TRAENZA
ACCR.A/B TRAENZA PRESCR.
VS. ASS. BANCARIO ESTERO
VERSAMENTO
ACCREDITO GENERICO
DISP.GIROCONTO M.A.V.
INSOLUTO M.A.V.
ACCREDITO M.A.V.
MAND./REV.TESORERIA-ACCR.
MAND./REV.TESORERIA-ADD.
ESITO ASS. ELETTR.PAGATO
02R
021
VERS AC ALTRE BANCHE
VERS. VAGLIA BANKITALIA
DISPOSIZIONE DI BONIFICO
ASS. IN VALUTA NO
RESIDENTI
VERS.AB ALTRE BANCHE
06
07
ACCREDITO CUMULATIVO
INC/ADD NON PREAUT/CASSA
PR
RB
RE
RQ
RR
RS
ADDEBITO RICHIAMO R.I.D.
DISP.RICHIAMO EFFETTI SBF
DISP.RITIRO EFF.ALT/BANCH
RIMB.TIT E/O FONDI COMUNI
DISP. RICHIAMO RI.BA.
DISP. RICHIAMO EFF.SCONTO
10
11
13
14
14A
15
17
EMISS.ASSEGNI CIRCOLARI
PAGAMENTO BOLLETTE VARIE
VOSTRO ASSEGNO BANCARIO
CEDOLE E DIVIDENDI
CEDOLE/DIVIDENDI
RIMBORSO FINANZIAMENTO
LOCAZIONI/PREMI/CANONI
20
21
24
26
27
28
CANONE CASS. SICUREZZA
CONTRIB.ASSIST/PREVID.LI
DISPOSIZIONI SU FATTURE
VOSTRA DISPOSIZIONE
ACCR.EMOLUMENTI/PENSIONI
OPERAZIONE ESTERO
72
74
78
78V
79
80
81
82
83
84
85
86
87
88
90
91
92
SCONTO EFFETTI DIRETTI
SCONTO EFFETTI
COMPETENZE SCONTO
EFFETTI
OPERAZIONE TITOLI
OPERAZIONE TITOLI
INCASSO
CRED.DOCUMENTARIO
VALORI BOLLATI
VERSAMENTO CONTANTE
VERSAMENTO CONTANTE
GIROFONDI TRA BANCHE
ACQ/VEND.TITOLI TERMINE
ACCENSIONE RIPORTO TITOLI
ESTINZIONE RIPORTO TITOLI
SOTTOSCRIZ. TITOLI/FONDI
TITOLI ESTRATTI E SCADUTI
AUMENTO DI CAPITALE
ANTICIPO ESTERO
ANTICIPO ESTERO
ACCREDITO GENERICO
RIM. DOCUM. DA/PER ESTERO
PREL. ATM ALTRE BANCHE
COSTO LIBRETTO ASSEGNI
LEGENDA
Canone annuo
Capitalizzazione degli
interessi
Canone annuo
Commissione di Istruttoria
veloce
Commissione messa a
disposizione fondi
Conto dormiente
Coordinate bancarie IBAN
Disponibilità somme
versate
Fido o affidamento
Giustificato motivo
Spese fisse per la gestione del conto.
Una volta accreditati e addebitati sul conto, gli interessi sono contati
nel saldo e producono a loro volta interessi.
Spese fisse per la gestione del conto.
La Commissione di Istruttoria Veloce è dovuta ogni volta che viene
registrato un movimento che genera, in caso di conto creditore, un
saldo a debito, e in caso di conto affidato, un utilizzo oltre il limite
del fido.
Corrispettivo per il servizio di messa a disposizione dei fondi
mediante concessione di affidamenti in conto corrente, in qualsiasi
forma
tecnica
utilizzabili.
La
commissione
è
dovuta
indipendentemente dall’effettivo utilizzo e/o prelevamento dei fondi
da parte del cliente.
Rapporto con saldo superiore a € 100,00 sul quale non sia stata
effettuata alcuna operazione o movimentazione ad iniziativa del
titolare dello stesso o di terzi, da questo delegati in forma scritta,
per il periodo di tempo di 10 anni, decorrenti dalla data dell’ultima
movimentazione volontaria.
L’IBAN (International Bank Account Number) è la coordinate
bancaria internazionale che consente di identificare in modo
standard e univoco, il conto corrente del cliente. La struttura
dell’IBAN per l’Italia è fissata in 27 caratteri: IT, 2 caratteri numerici
di controllo internazionali, 1 carattere alfabetico di controllo
nazionale (CIN), 5 caratteri numerici per il codice ABI, 5 caratteri
numerici per il codice CAB, 12 caratteri alfanumerici per il numero
del conto.
Numero di giorni successivi alla data dell’operazione dopo i quali il
cliente può utilizzare le somme versate.
Somma che la banca si impegna a mettere a disposizione del cliente
oltre il saldo disponibile.
Evento di ordine generale che comporta per la Banca la necessità di
Informativa prevista ai sensi della disciplina della TRASPARENZA BANCARIA (cfr. Istruzioni di Vigilanza di Banca d’Italia)
FOGLIO INFORMATIVO
Data release 1/01/2015
N° release 0021
Pagina 16 di 16
Conto Sempre
Consigliato per i seguenti profili di operatività definiti da Banca d’Italia:
- Pensionati con operatività media
- Pensionati con operatività bassa
modificare determinate clausole contrattuali e/o condizioni
economiche applicate.
Periodicità di
Periodo al quale si riferisce il calcolo degli interessi creditori e
capitalizzazione
debitori e delle spese di liquidazione.
Saldo contabile
Saldo risultante dalla mera somma algebrica delle singole scritture
dare/avere in cui sono ricompresi importi non ancora giunti a
maturazione.
Saldo disponibile
Somma disponibile sul conto, che il correntista può utilizzare.
Sconfinamento in assenza
Somma che la banca ha accettato di pagare quando il cliente ha
di fido e sconfinamento
impartito un ordine di pagamento (assegno, domiciliazione utenze)
senza avere sul conto corrente la disponibilità.
extrafido
Si ha sconfinamento anche quando la somma pagata eccede il fido
utilizzabile.
Spese unitarie per ogni
Spesa per la registrazione contabile di ogni operazione oltre quelle
scrittura
eventualmente comprese nel canone annuo.
Spese annue per conteggio Spese per il conteggio periodico degli interessi, creditori e debitori,
interessi e competenze
e per il calcolo delle competenze.
Spese di liquidazione
Spese per invio estratto
conto
Tasso creditore annuo
nominale
Tasso debitore annuo
nominale
Tasso Effettivo Globale
Medio
(TEGM)
Valute sui prelievi
Valute sui versamenti
Sono le spese per ogni determinazione ordinaria delle competenze –
conteggio periodico degli interessi
Commissioni che la banca applica ogni volta che invia un estratto
conto, secondo la periodicità e il canale di comunicazione stabiliti
nel contratto.
Tasso annuo utilizzato per calcolare periodicamente gli interessi
sulle somme depositate (interessi creditori), che sono poi accreditati
sul conto, al netto delle ritenute fiscali.
Tasso annuo utilizzato per calcolare periodicamente gli interessi a
carico del cliente sulle somme utilizzate in relazione al fido e/o allo
sconfinamento. Gli interessi sono poi addebitati sul conto.
Tasso di interesse pubblicato ogni tre mesi dal Ministero
dell’economia e delle finanze come previsto dalla legge sull’usura.
Per verificare se un tasso di interesse è usurario e, quindi, vietato,
bisogna individuare, tra tutti quelli pubblicati, il TEGM degli
affidamenti in conto corrente, aumentarlo della metà e accertare
che quanto richiesto dalla banca non sia superiore.
Numero dei giorni che intercorrono tra la data del prelievo e la data
dalla quale iniziano ad essere addebitati gli interessi. Quest’ultima
potrebbe anche essere precedente alla data del prelievo.
Numero dei giorni che intercorrono tra la data del versamento e la
data dalla quale iniziano ad essere accreditati gli interessi.
LEGENDA (5)
Informativa prevista ai sensi della disciplina della TRASPARENZA BANCARIA (cfr. Istruzioni di Vigilanza di Banca d’Italia)
Author
Document
Category
Uncategorized
Views
0
File Size
379 KB
Tags
1/--pages
Report inappropriate content