close

Enter

Log in using OpenID

Bergamo Artigiana - novembre-dicembre 2014

embedDownload
Periodico mensile degli organi direttivi dell’Associazione Artigiani di Bergamo
Poste Italiane spa • Spedizione in Abbonamento Postale D.L. 353/2003 (conv. in L. 27/02/2004 n° 46) art. 1, comma 1, DCB Bergamo
ANNO 70 • NUMERO 6 • NOVEMBRE-DICEMBRE 2014
27ª Conferenza Organizzativa
le imprese alla sfida del mercato globale
Tremonti quater,
fattura elettronica,
Jobs Act e bandi
Contiene I.P.
otto incontri sul territorio per saperne di più
È scomparso
il presidente Calegari
bergamoartigiana
SOMMARIO
NOVEMBRE-DICEMBRE 2014
SOMMARIO
05 EDITORIALE
15 TESSERAMENTO
Incontri su fisco e lavoro
per essere pronti alle sfide della “Terza rivoluzione industriale”
06 SPECIALE CONFERENZA
27ª Conferenza Organizzativa
Dal 1945 orgogliosi di essere artigiani
19 AREE DI MESTIERE
Settore tessile/abbigliamento
il corso PerFeCT per operatori
le imprese alla sfida del mercato globale
Meccatronica
Sondaggio sull’export
Le imprese bergamasche superano la media regionale
Meccanica Motoristica ed Elettrauto
Carrozzieri
proposta di legge in materia di Rc Auto
Restauro di beni culturali
09 PRIMO PIANO
pubblicate le nuove Linee Guida
Autotrasporto Merci
Tremonti quater, fattura elettronica,
Jobs Act e bandi
otto incontri sul territorio per saperne di più
al via gli incentivi per l’acquisto
di mezzi a gas naturale o biometano
Impianti termici a biomassa
controllo, manutenzione e verifica dell’efficienza
Pratiche Rai
10 AMMINISTRAZIONE PERSONALE
Garanzia Giovani
avviati gli incentivi per le imprese che assumono
nuovo sportello di consulenza
22 SOLIDARIETÀ
AFRICA TREMILA
10 INTERNAZIONALIZZAZIONE
Crisi Ucraina
misure restrittive dall’Ue e dalla Russia
prosegue l’impegno umanitario
23 VITA ASSOCIATIVA
Arte&’Artigianato:
12 SPECIALE ALIMENTAZIONE
L’alimento del mese: i cereali
a novembre Silvia Bennardo
a dicembre Paola Meneghetti
Gli artigiani bergamaschi a Bruxelles
per approfondire i programmi europei
Si è spento Italo Calegari
una vita al servizio dell’Associazione
I cereali più diffusi e loro derivati
Operatori cinesi
incontri d’affari con le imprese bergamasche
Anam
14 FORMAZIONE
Inaugurato l’anno accademico 2014-2015
1° concorso giovani pasticcieri
I corsi di Novembre e Dicembre
14 AMBIENTE E SICUREZZA
Bando Inail
per investire sulla sicurezza
Periodico mensile degli organi direttivi
dell’Associazione Artigiani di Bergamo
aderente a Confartigianato
DIRETTORE RESPONSABILE
Angelo Carrara
EDITORE
Associazione Artigiani
via Torretta, 12
24125 Bergamo
tel. 035.274.111
www.artigianibg.com
[email protected]
sul podio la “carezza del Papa”
28 ULTIM’ORA • SCADENZE
Scadenze fiscali e per il personale
Novembre e Dicembre 2014
Chiusura natalizia dei nostri uffici
REDAZIONE
Ufficio Comunicazione di
Confartigianato Bergamo
via Torretta, 12
24125 Bergamo
PUBBLICITÀ
XComunicare srl
via Torretta, 7
24125 Bergamo
tel. 035.4284864
fax 035.4132194
[email protected]
Autorizzazione del Tribunale di Bergamo
n. 501 del 13-12-1968
iscrizione ROC n. 10601
STAMPA
Sestanteinc srl
Chiuso in redazione il 20.10.2014
♻ chlorine-free bleached paper
Printed on elemental
3
ARTICOLAZIONE REGIONALE /20%$5',$ C/O E/%$
9LDOH 9LWWRULR 9HQHWR $ 0LODQR
7HO )D[ ‡ IRQGDUWLJLDQDWRORPE#HOEDORPEDUGLDLW
Parti sociali costituenti
IL SINDACATO DEI CITTADINI
bergamoartigiana
EDITORIALE
NOVEMBRE-DICEMBRE 2014
Incontri su fisco e lavoro
Per essere pronti alle sfide della “Terza rivoluzione industriale”
S
iamo arrivati agli ultimi mesi di questo 2014 che purtroppo ci ha confermato la tendenza degli ultimi anni. Da troppo tempo ormai viviamo in un contesto di recessione e stagnazione dell’economia, al punto che non si può più parlare di crisi, ma è meglio forse affermare che è finita un’epoca: il modello occidentale come lo conosciamo noi è al tramonto
e non potrà più reggere a lungo. Insomma stiamo entrando in una nuova
fase dell’economia! La potremmo definire la “Terza rivoluzione industriale”, una rivoluzione che si giocherà sull’innovazione, l’internazionalizzazione, la comunicazione digitale, le nuove tecnologie manifatturiere (ne è un
esempio la stampante 3D), le nuove reti e le piattaforme di business. Ed è
una questione che non tocca solo le grandi imprese produttrici, ma anche
le imprese più piccole, sia di produzione che di servizi. Una delle caratteristiche più importanti di questa fase è però che sempre più ci verrà richiesta una manifattura di pezzi unici, che implica una maggiore personalizzazione del servizio e una stretta relazione con il cliente, qualità, queste, che
fanno parte del Dna del nostro lavoro di imprenditori artigiani.
Quindi sta a noi imprenditori munirci degli strumenti giusti per partire alla
sfida del nuovo mercato. La formazione continua e la consulenza, sia in
termini tecnico professionali (cioè per studiare le novità tecniche necessarie per migliorare il nostro processo produttivo o il prodotto) sia in termini
gestionali e commerciali (per migliorare la gestione amministrativa, organizzativa e la competitività della nostra impresa) ci potranno aiutare.
In questo contesto Confartigianato Bergamo vuole essere al vostro fianco, come un vero e proprio partner, per aiutarvi a cogliere nuove opportunità di lavoro, trovare un nuovo posizionamento sui mercati, stimolare
la riorganizzazione dei processi aziendali, supportarvi per intercettare le
risorse e i contributi messi a disposizione dai diversi enti e dall’Europa. I
nostri uffici Formazione, Internazionalizzazione e Innovazione & Qualità sono dunque al vostro servizio per aiutarvi. Contattateli anche solo
per saperne di più: senza alcun impegno vi illustreranno le soluzioni
che fanno per voi.
In particolare sotto l’aspetto della formazione vi segnalo il percorso gratuito che stiamo realizzando in collaborazione con il movimento Giovani
Imprenditori artigiani, dal titolo [email protected]: motori del cambiamento. Partecipa, condividi, cresci”. Si tratta di una serie di serate che terremo in vari comuni del territorio provinciale (Albino, Romano di Lombardia, Calusco d’Adda e Bergamo) durante le quali illustreremo temi
importanti di carattere fiscale e in materia di lavoro e occupazione, come i crediti di imposta per investimenti previsti dalla Tremonti quater, la
fatturazione elettronica con le pubbliche amministrazioni, il Jobs Act e i
nuovi bandi per le assunzioni.
Vi invitiamo ad essere presenti perché è davvero un’occasione importante per conoscere meglio il contesto in cui operiamo e sfruttare le occasioni di risparmio che ci vengono offerte. L’anno prossimo gli incontri
proseguiranno in altre zone della provincia.
Vi aspetto!
Il presidente
Angelo Carrara
5
SPECIALE CONFERENZA ORGANIZZATIVA
bergamoartigiana
NOVEMBRE-DICEMBRE 2014
27ª Conferenza Organizzativa
le imprese alla sfida del mercato globale
H
a ancora senso credere che
l’internazionalizzazione sia un
fenomeno che riguarda solo le
grandi imprese e che invece le più
piccole ne siano esenti? Il mondo sta
cambiando, i mercati si ampliano, le
nuove tecnologie modificano le nostre abitudini: è davvero possibile restare immobili a guardare e continuare a credere che le nostre aziende e le nostre vite non ne avranno ripercussioni? Sono questi i temi su cui
si è concentrato il dibattito aperto
durante la 27^ Conferenza Organizzativa di Confartigianato Bergamo,
dal titolo “Impresa e mercato globale:
Davide contro Golia? - In un mondo
sempre più connesso possiamo ancora credere che l’internazionalizzazione non ci tocchi?” svoltasi il 19
settembre nella sede di Bergamo.
Una mattinata di lavori e riflessioni organizzata da Confartigianato Bergamo che ha voluto presentare alle imprese il lavoro compiuto dal Gruppo
Internazionalizzazione guidato dal
componente di Giunta Lorenzo Pinetti, e alla quale hanno partecipato
docenti dell’Università di Bergamo, alcune imprese che hanno fornito la
propria testimonianza e Licia Redolfi dell’Osservatorio MPI Confartigia-
6
nato Lombardia che ha presentato i
risultati di un sondaggio sull’internazionalizzazione delle imprese lombarde fatto realizzare dalla nostra Organizzazione (i dati emersi sono pubblicati nelle pagine successive).
Dopo i saluti del direttore di Confartigianato Bergamo Stefano Maroni e della responsabile dell’ufficio
Internazionalizzazione Marina Redondi, ha aperto i lavori il Presidente
Angelo Carrara che ha ribadito
come sia necessario aprirsi al cambiamento e guardare le cose da un
diverso punto di vista. “La stessa divisione tra mercato interno e internazionale – ha detto - oggi non ha
più senso. Meglio parlare invece di
un unico mercato con diverse sfaccettature”.
Dello stesso parere anche il coordinatore del Gruppo Internazionalizzazione Lorenzo Pinetti che ha esortato tutti a ripartire con una prospettiva nuova, con la voglia di ricominciare a camminare su una
strada che pur essendo faticosa è ormai tracciata. “Ogni giorno viviamo
in una situazione destabilizzante
che richiede strumenti nuovi e innovativi – ha detto -, allo stesso tempo è un momento ricco di innova-
zione e tecnologie molto più accessibili. La missione che abbiamo
come Associazione è di essere in prima linea per interpretare ciò che accade, cogliendone le opportunità per
le imprese”.
Di seguito il saluto del rettore dell’Università di Bergamo Stefano Paleari che ha evidenziato come, in un
mercato globale, solo due cose ci restano di «locale»: i debiti e l’identità.
Entrambi devono essere visti in
un’accezione positiva. “Occorre insomma – ha detto Paleari - affermare la propria identità in un concetto globale di apertura al mondo,
facendo i debiti che servono per costruire un contesto di futuro”. Paleari
si è inoltre espresso sul tema della
crescita che il nostro Paese sembra
inseguire senza mai raggiungere, interrogandosi sui fattori che fanno crescere. “Sono tre – ha detto -: i primi
due sono legati all’aumento della popolazione e alla sua giovane età, e su
questi fattori i Paesi europei non possono contare. Il fattore per noi fondamentale è invece dato dall’innovazione, di prodotto, di processo o
di contesto. È questo fattore che ci
consentirà di tornare a crescere. È
importante però che ci si renda
conto che saremo chiamati a fare più
cose con le stesse risorse o le stesse cose con meno risorse. E il primo
a doverlo fare sarà lo Stato”.
Sull’innovazione ha insistito anche Lucio Cassia (Università di Bergamo e
presidente del Cyfe – Center For
Young & Family Enterprise). “Oggi il
più innovatore vince sul conservatore – ha detto – e dobbiamo farcene
una ragione perché l’innovazione è diventata devastante e negli ultimi
anni ha travolto interi settori, alcuni
dei quali con poche decine di anni. Il
processo di internazionalizzazione è
ormai per un certo verso irreversibi-
bergamoartigiana
SPECIALE CONFERENZA ORGANIZZATIVA
NOVEMBRE-DICEMBRE 2014
Marina Redondi
Gianpaolo Baronchelli
Lorenzo Pinetti
Mara Brumana
Stefano Paleari
Giampiero Borgonovo
Lucio Cassia
Remigio Cantamesse
Licia Redolfi
Pietro Trapletti
le ed è strettamente legato all’innovazione, anzi è esso stesso un modo
per innovare e passa necessariamente attraverso l’apertura, la connessione e l’interdipendenza. Insomma diventa sempre più importante comunicare, scambiarci le idee,
poiché la fortuna aiuta la mente connessa. E non solo la fortuna: se uno
internazionalizza è merito del territorio
che ha intorno, che gli ha consentito
di farlo”.
Dopo la presentazione dei risultati
del sondaggio a cura di Licia Redolfi
dell’Osservatorio MPI di Confartigianato Lombardia è stata la volta di
Gianpaolo Baronchelli dell’Università
di Bergamo che ha descritto le dinamiche di approccio ai mercati internazionali, ricordando come l’export non abbia limiti, poiché tutti i
Paesi del mondo sono potenziali
clienti, e sottolineando come, per affrontare questo cambiamento di
mentalità in modo vincente, occorra un approccio globale. In sostanza
l’imprenditore che vuole internazionalizzare deve possedere alcuni requisiti: conoscere le lingue, saper accettare e vivere con culture diverse,
saper rischiare e conoscere il proprio
prodotto che deve essere adattabile al Paese in cui viene presentato ed
essere flessibile per soddisfare tutte le esigenze. Fondamentale anche
la creazione di un network che permetta di sviluppare reti tra fornitori
e clienti, locali ed internazionali.
Quindi l’intervento di Mara Brumana dell’Università di Bergamo e
Cyfe, che ha presentato uno studio
sulle imprese familiari, evidenziando
come queste internazionalizzino
meno e più lentamente rispetto alle
altre e come il coinvolgimento di
membri non familiari (outsider) nell’azionariato e nel cda (come pure
l’ingresso di una nuova generazione
nella proprietà) favorisca invece l’attività di export. Ancora, nel caso di
alleanze con partner internazionali,
le imprese familiari preferiscono allearsi con altre imprese familiari. Nel
panorama italiano, infine, la Lombardia figura tra le regioni con una
7
SPECIALE CONFERENZA ORGANIZZATIVA
più alta percentuale di aziende familiari che internazionalizzano (il
51,6% fa investimenti diretti all’estero).
Su questo tema ha portato la propria
testimonianza Giampiero Borgonovo direttore finanziario della Calvi holding che ha illustrato il percorso verso l’internazionalizzazione intrapreso dall’azienda, con l’obiettivo di fornire ai clienti soluzioni su misura basate sulla creatività e sulla personalizzazione. Un percorso che ha portato una piccola azienda a diventare leader mondiale nella produzione
di profili speciali in acciaio.
In ultimo le testimonianze di due imprenditori che hanno avuto il coraggio di osare fuori confine.
Remigio Cantamesse della Cmg
quadri srl di Grassobbio, azienda nel
settore elettromeccanico specializzata nella progettazione di applicazioni speciali per quadri elettrici, ha
raccontato i sacrifici negli anni bui per
migliorare la produttività aziendale,
attraverso la partecipazione a corsi,
la dotazione di apparecchiature sempre più sofisticate, l’implementazione del sistema di gestione aziendale, la collaborazione con insegnanti
dell’Esperia e l’Università di Padova,
il coinvolgimento dei fornitori nel
percorso. Dalla metà del 2011 tutto
ciò non è stato più sufficiente: era il
momento di aprirsi ai mercati stranieri. “È stato necessario imparare l’inglese, andare alle fiere estere, met-
bergamoartigiana
NOVEMBRE-DICEMBRE 2014
tersi in rete, rimettersi in gioco – ha
detto -. Un difficile passaggio, reso
possibile dal cambio di mentalità e
dalla grande flessibilità, che ora ci sta
dando i suoi risultati.”
Pietro Trapletti della Balsamo Srl, trovatosi di punto in bianco a dover condurre l’azienda familiare di autonoleggio a seguito della prematura
scomparsa del padre, ha raccontato
il percorso di riposizionamento della propria attività e la sua progressiva espansione all’estero, che lo porta oggi ad essere leader nel trasporto
d’elite, per la musica, i grandi eventi, lo spettacolo e la moda, grazie a
requisiti di affidabilità, discrezione,
esclusività e servizio su misura dedicato ad ogni singolo cliente.
Sondaggio sull’export
Le imprese bergamasche superano la media regionale
P
articolarmente apprezzati sono
stati i risultati emersi dal sondaggio web realizzato da Confartigianato Bergamo e Confartigianato Lombardia per testare le abitudini delle imprese lombarde in
tema di export, presentato durante
la Conferenza Organizzativa da Licia
Redolfi dell’Osservatorio MPI Confartigianato Lombardia.
Il questionario, al quale hanno risposto 324 imprese (116 delle quali con sede nella provincia di Bergamo) ha evidenziato come negli ultimi
12 mesi il 57% delle imprese artigiane che internazionalizzano la loro
attività ha registrato un aumento di
fatturato, a differenza di quelle che
non internazionalizzano, dove solo il
36% ha riscontrato un incremento.
Inoltre le aziende bergamasche spiccano rispetto alla media regionale per
propensione all’internazionalizzazione: infatti, mentre sul totale degli
intervistati lombardi la media delle
imprese che internazionalizzano è
pari al 51%, nella sola nostra provincia la media si alza al 61,6%.
Le principali attività di internazionalizzazione riguardano la vendita di8
retta di beni e servizi, seguita dalla
vendita indiretta mediante l’utilizzo
di intermediari (esportatori, buyers,
grossisti operanti sia in Italia che all’estero).
La Svizzera risulta essere il primo
Paese estero verso cui è indirizzata la
commercializzazione del campione,
seguita a breve distanza dalla Germania e dalla Francia. L’Europa è
quindi una delle mete preferite per
l’internazionalizzazione delle imprese
e, per trovare un Paese extra Ue, bisogna arrivare alla settima posizione
di questa classifica che vede posizionarsi la Russia. E sempre la Russia
si trova al terzo posto dei Paesi in cui
le imprese lombarde hanno manifestato interesse ad esportare in futuro, dopo la Germania e la Svizzera.
Alla domanda «Quali sono, secondo
lei, le maggiori difficoltà nell’approccio ai mercati esteri», la maggior
parte degli intervistati ha risposto la
ridotta dimensione aziendale, seguita
dalla lingua e dall’avere rappresentanze affidabili sui mercati esteri.
Tra i motivi frenanti, per le imprese
che ancora non internazionalizzano,
vengono indicati, accanto alla di-
mensione aziendale, l’onerosità
(come i costi di trasporto e delle trasferte), i vincoli burocratici e amministrativi e la scarsa conoscenza
del sistema legislativo-amministrativo
estero.
Uno dei paradossi emersi dal sondaggio è, poi, la bassa formazione
in tema di internazionalizzazione:
solo il 20,3% delle imprese lombarde (il 26,7% nella provincia di
Bergamo) ha dichiarato che i propri
addetti hanno frequentato corsi ad
hoc nell’ultimo anno. Di contro, il
58,6% (il 63,3% in provincia di
Bergamo) ha dichiarato che nell’impresa è presente comunque personale con adeguate competenze per
operare sui mercati esteri, a cominciare dalla conoscenza delle lingue.
Per quanto riguarda, infine, l’utilizzo
del web quale via alternativa per raggiungere nuovi mercati, il 76,3% degli intervistati bergamaschi dispone di una versione in lingua straniera del proprio sito, rispetto al
64,8% della media lombarda. Tuttavia, solo il 15,3% riceve e gestisce
ordini online dall’estero, rispetto al
17,6% della media lombarda.
bergamoartigiana
PRIMO PIANO
NOVEMBRE-DICEMBRE 2014
Tremonti quater, fattura elettronica,
Jobs Act e bandi
otto incontri sul territorio per saperne di più
C
onosci i vantaggi del credito di imposta per investimenti previsto dalla Tremonti Quater? Vorresti essere al corrente delle ultime novità previste in materia di lavoro dal Jobs Act e, sempre in tema
di occupazione, poter utilizzare i numerosi bandi che possono aiutarti economicamente ad assumere? Ti piacerebbe saperne di più sui vantaggi della fattura elettronica nei confronti della Pubblica amministrazione?
Per fare chiarezza su questi temi Confartigianato
Bergamo, in collaborazione con il Movimento Giovani Imprenditori, organizza 8 incontri sul territorio
provinciale condotti dai propri relatori qualificati.
Il percorso formativo dal titolo [email protected]: motori
del cambiamento. Partecipa, condividi, cresci” si
propone di offrire a tutti voi associati le conoscenze
e gli strumenti necessari a migliorare la vostra gestione di impresa, con modalità fresche e smart (intelligenti) grazie anche alla collaborazione dei giovani imprenditori che utilizzeranno nuove tecnologie informative e canali social per catturare l’attenzione degli
imprenditori più “digitali”. Novità di quest’anno è infatti la possibilità di iscriversi alle serate anche attraverso la pagina Facebook del Movimento Giovani Imprenditori di Confartigianato Bergamo e di partecipare al dibattito nel corso degli incontri twittando con
l’ashtag #motoridelcambiamento.
Gli incontri si terranno nel mese di novembre nei Poli di Albino, Romano di Lombardia, Calusco d’Adda
e Bergamo. Successivamente, all’inizio del 2015,
verranno interessati anche i territori di Clusone, Grumello, Treviglio e Zogno.
Iscriviti agli incontri
a
anche dalla pagin
po Giovani
Facebook del Grup
ni Bergamo!
Imprenditori Artigia
PROGRAMMA E RELATORI
Ecco i titoli in programma e gli esperti che
relazioneranno durante ogni incontro:
Credito d’imposta per investimenti:
la cosiddetta Tremonti quater
ILEANA NAVA,
Responsabile servizio Consulenza Fiscale - Confartigianato Bergamo
La fattura elettronica
nei confronti della Pubblica Amministrazione
ROBERTO GARGANTINI,
Responsabile Servizio Contabilità - Confartigianato Bergamo
Jobs Act: le ultime novità in materia di lavoro
ROBERTO PERHAT,
Consulente del lavoro, Responsabile Servizio Consulenza Amministrazione
del Personale – Confartigianato Bergamo
Bandi e doti per le assunzioni
EVA MORANDI,
Servizio Consulenza Amministrazione del Personale – Confartigianato Bergamo
CALENDARIO
Gli incontri si terranno, a partire dalle ore 20.30
(registrazione presenze alle ore 20.15) tutti i lunedì di
novembre secondo il seguente calendario:
lunedì 3 novembre - Albino
Auditorium Comune di Albino, via Aldo Moro (sala piccola)
lunedì 10 novembre - Romano di Lombardia
Uffici di Delegazione, via Pigola, 1
lunedì 17 novembre - Calusco d’Adda
Centro parrocchiale don Paltenghi, via dell’Assunta 243
lunedì 24 novembre - Bergamo
Auditorium sede centrale, via Torretta, 12
Per informazioni e iscrizioni è possibile contattare gli uffici di territorio interessati:
Polo di Albino – Responsabile Stefano Bressanini, tel. 035.752040
Polo di Romano di Lombardia – Responsabile Zaverio Campana, tel. 0363.912255
Polo di Calusco d’Adda – Responsabile Cristian Ruffoni, tel. 035.790322
Polo di Bergamo – Responsabile Paolo Pellegrinelli, tel. 035.274.302
9
AMMINISTRAZIONE DEL PERSONALE
bergamoartigiana
NOVEMBRE-DICEMBRE 2014
Garanzia Giovani
avviati gli incentivi per le imprese che assumono
S
ono attivi i bonus occupazionali per le imprese che
intendono assumere personale “giovane”. Dal 3 ottobre 2014, infatti, i datori di lavoro possono usufruire di un bonus nel caso di assunzione di giovani iscritti al portale Garanzia Giovani (www.garanziagiovani.gov.it),
in possesso dei seguenti requisiti:
• età compresa tra i 16 anni (con obbligo scolare assolto) ed i 29 anni compiuti;
• disoccupati o inoccupati
• non inseriti in un percorso di studio o di formazione
L’incentivo è riconosciuto per le assunzioni con contratto a tempo indeterminato (anche in somministrazione, anche a tempo parziale) o a tempo determinato, per un periodo fino a 6 o 12 mesi (anche in somministrazione e an-
che a tempo parziale).
L’importo del bonus varia da un minimo di 1.500 a un massimo di 6.000 euro in funzione del tipo di contratto di assunzione e della classe di profilazione assegnata al giovane
dal programma Garanzia Giovani. L’incentivo è concesso
in regime de minimis e non è cumulabile con altri incentivi all’assunzione, siano essi di natura economica o contributiva. Per maggiori informazioni è possibile consultare il sito istituzionale www.garanziagiovani.gov.it o rivolgersi
ai nostri uffici di sede e di delegazione.
Per maggiori dettagli:
Paghe – Area Consulenza (e-mail:
[email protected]).
INTERNAZIONALIZZAZIONE
Crisi Ucraina
misure restrittive dall’Ue e dalla Russia
L’
attuale situazione di tensione
e crisi in Ucraina orientale sta
avendo notevoli ripercussioni
sia sul piano politico sia su quello
economico e commerciale a livello
mondiale. Negli ultimi mesi l’Unione
Europea e la Russia hanno adottato alcuni importanti provvedimenti
restrittivi di cui diamo di seguito le
normative di riferimento sulle sanzioni finora applicate.
MISURE RESTRITTIVE ADOTTATE
DALL’UNIONE EUROPEA
Nel Regolamento (UE) n. 833/2014
del 31 luglio scorso, sono annoverate
alcune sanzioni, che interessano
specialmente il settore meccanico,
e che hanno trovato applicazione
dall’1 agosto 2014. Successivamente, il Regolamento n. 960/2014
dell’8 settembre, ha integrato e
rafforzato le misure restrittive.
Il Consiglio dell’UE, con il Regolamento n. 825/2014 del 30 luglio
2014, che modifica il Regolamento
n. 692/2014, ha adottato ulteriori
misure che limitano nuovi investimenti infrastrutturali nei settori
10
dei trasporti, delle telecomunicazioni, dell’energia e dello sfruttamento delle risorse di petrolio, di
gas o di minerali in Crimea e a Sebastopoli. E’ sancito inoltre il divieto di esportazione diretta o indiretta di attrezzature e tecnologie chiave connesse alla creazione, all’acquisto o allo sviluppo di infrastrutture
nei settori e nelle predette regioni.
MISURE RESTRITTIVE ADOTTATE
DALLA RUSSIA
Il Governo della Federazione Russa,
con Decreto n. 656 del 14 Luglio
2014, ha determinato il divieto di introdurre determinati prodotti di
meccanica strumentale. Successivamente, con risoluzione del 7 Agosto 2014 n. 778 ed in riferimento all’Ordine Esecutivo Presidenziale
n.560, il governo russo ha disposto
il divieto di importazione di alcuni
prodotti agroalimentari e materie
prime originari dell’Unione Europea,
Stati Uniti, Canada, Australia e
Norvegia. L’embargo, in vigore dal 7
agosto e che avrà durata di un
anno, riguarda carni bovine e suine,
pollame, pesce (crostacei e molluschi
compresi), latte, prodotti caseari, verdura, frutta e tutti i prodotti specificati all’interno della risoluzione (alcune eccezioni sono state introdotte successivamente con il Decreto n.
830 del 20 agosto 2014).
Dall’1 settembre è entrato in vigore
il Decreto governativo russo n.791
dell’11 agosto 2014 che determina
il divieto di acquisto di prodotti tessili, abbigliamento, calzature, valigie
e pelli di produzione straniera (ovvero fuori dall’Unione Doganale tra
Russia, Bielorussia e Kazakhstan) da
parte di istituzioni pubbliche russe
e di enti soggetti a controllo pubblico. Infine, con l’approvazione del
Decreto governativo russo n. 826 del
19 agosto 2014, è stato introdotto
un divieto temporaneo (dall’1 ottobre 2014 all’1 aprile 2015) di esportare prodotti semilavorati di pelle
(es. pelle conciata di bovini o di
equini senza pelliccia) dal territorio
della Federazione Russa verso i
Paesi esteri.
Per informazioni: Internazionalizzazione
(tel. 035.274.285; e-mail [email protected]).
COOPERATIVA
ARTIGIANA
DI GARANZIA
DI BERGAMO
ARTIGIANI SI NASCE
Servizi C.E.C.
GARANTITI
SI VOLA
Noi garantiamo il finanziamento. Tu ottieni liquidità e risorse per crescere.
LA TUA IMPRESA LAVORA. ANZI, VOLA.
FINO A 50.000 EURO
IN MODO FACILE E VELOCE
Scopri come su www.coopart-garanzia.it
Via Stoppani 10/d º Bergamo º Tel. 035.248601-271201 º [email protected]
E NE
L
A ZIO
I
C A
E
SP ENT
IM
L
A L’alimento del mese: I CEREALI
bergamoartigiana
NOVEMBRE-DICEMBRE 2014
I CEREALI PIÙ DIFFUSI E I LORO DERIVATI
Con il termine cereali si indica un
gruppo di piante erbacee i cui
frutti hanno un grande potere nutrizionale. Il nome cereali deriva
da Ceres (Cerere), dea romana
della coltivazione e della vegetazione. I cereali fanno parte della
famiglia delle Graminacee, tenendo conto che si considerano cereali anche alcune piante chiamate “pseudocereali”, delle famiglie
Polygonacee (grano saraceno),
Amarantacee (amaranto) e Chenopodiacee (quinoa).
I cereali rappresentano l’alimento
principale nell’alimentazione umana, soprattutto nei paesi in via di
sviluppo. La produzione così diffusa è resa possibile dalla facilità di
coltivazione, anche in condizioni
ambientali difficili come il grande
caldo, la siccità, ma anche il grande freddo.
I cereali hanno un contenuto elevato di Amido (dal 54% del frumento all’87% del riso), non molto elevato di Proteine (dal 7% del
riso al 13% dell’avena) e modesto
di Lipidi (grassi), ad eccezione
dell’avena che ne contiene il
7,5%. Quantità apprezzabili di Vitamine (gruppo B e PP), modeste
quantità di Sali minerali (K, P, Mg).
I cereali integrali hanno un’elevata
quantità di fibra. Le proteine dei
cereali sono di medio-basso valore biologico perché povere di alcuni amminoacidi essenziali.
L’associazione dei cereali con i legumi ( piselli, lenticchie, fagioli etc)
mette a disposizione dell’organismo una miscela proteica il cui valore biologico è paragonabile a
quello della carne; sono inoltre facilmente digeribili e si possono
conservare per mesi sottoforma di
chicchi essiccati, o di farina. Con i
12
cereali l’uomo ha sviluppato centinaia di ricette diverse con le quali
si preparano svariate tipologie di
prodotti: pane, pasta, bevande alcoliche (ad es. la birra), ecc…
Il cereale più coltivato è il mais,
impiegato soprattutto come foraggio per gli animali, seguono il frumento, il riso e l’orzo, quest’ultimo
utilizzato soprattutto per il bestiame e per la produzione di birra. I
cereali più utilizzati nell’alimentazione umana sono: frumento (grano duro o grano tenero), riso,
mais, orzo, avena, segale, miglio
farro, grano saraceno.
IL GRANO DURO ED IL GRANO
TENERO sono cereali differenti
ma sono entrambi varietà di frumento. Pasta, pane e pizza sono
alcuni dei numerosi prodotti che
derivano dalla loro lavorazione. Lo
sfarinato di grano duro (semola)
essendo più proteico é adatto per
la produzione della pasta (ma anche per la panificazione), mentre
quello di grano tenero (farina) è
più adatto per la preparazione di
dolci (torte, biscotti, ecc.) o altri
prodotti da forno, tra cui il pane.
Utilizzando cereali integrali restano intatte le proprietà nutrizionali
di cui sono ricchi: vitamine del
gruppo B, Calcio, Ferro, Fosforo,
Magnesio, fibre. Sia il grano duro
che il grano tenero non sono adatti ai celiaci e sono sconsigliati anche a coloro che presentano ipersensibilità al glutine.
IL RISO INTEGRALE appartiene
alla famiglia delle graminacee, come il frumento. Oltre al contenuto
in amidi il riso integrale contiene
proteine, vitamine tra cui B1, B2,
B3 (niacina o vitamina PP) e sali
minerali quali ferro, fosforo e cal-
cio. Il riso integrale è ricco di fibra,
ha un alto valore proteico e contiene lisina che è un amminoacido
spesso carente nei cereali. Rispetto al riso brillato, il Parboiled contiene molte più vitamine del gruppo B e più ferro. La lavorazione
del riso consente di ottenere molti
prodotti: farina di riso, pasta di riso, fiocchi di riso, riso soffiato (gallette), riso germogliato, pane di riso, bevanda di riso (latte di riso),
olio di riso, aceto di riso e altri
prodotti da forno come biscotti,
merendine, schiacciatine, cracotte
(cracker soffici).
IL MAIS è disponibile in 2 varietà:
il mais bianco e il mais giallo
(quest’ultimo ricco di carotene).
Contiene una buona fonte di vitamine del gruppo B (in particolare
la Vitamina B1, ma è privo della
Vitamina PP), la vitamina A, diversi sali minerali quali sodio, potassio, calcio, fosforo e magnesio. Le
proteine del mais sono carenti di
alcuni amminoacidi essenziali (lisina e triptofano). Si tratta di un cereale privo di glutine, quindi adatto anche per i celiaci. In commercio sono disponibili diversi prodotti a base di mais: farina di mais
(utilizzati per preparazioni quali
pasta, polenta, tortillas e altri prodotti da forno), amido di mais,
fiocchi di mais, pop corn (mais
soffiato), mais dolce, olio di mais,
malto o sciroppo di mais (dolcificante).
IL MIGLIO è un antico cereale originario dell’Asia Centro Orientale,
coltivato anche dagli antichi egizi.
Sotto il profilo nutritivo contiene
proteine di buona composizione
in aminoacidi ed in quantitativo
maggiore, circa il 10% in più rispetto a riso e mais. Tra i cereali è
bergamoartigiana
AL SP
IM EC
EN IA
TA LE
ZIO
NE
NOVEMBRE-DICEMBRE 2014
il più ricco in ferro ma contiene
anche fosforo e vitamine del gruppo B. Ha proprietà ricostituenti ed
ipocolesterolemizzanti grazie alla
presenza di lecitina e colina. La farina di miglio e il miglio decorticato cotti assumono un sapore tendente al dolce. Viene generalmente utilizzato per la produzione di
dolci tipici oppure per la preparazione di minestre, mentre per il
suo alto contenuto di acido salicilico viene utilizzato nell’industria
cosmetica e considerato un vero
prodotto di bellezza per l’azione
benefica sulla pelle, sui capelli,
sulle unghie.
IL FARRO appartiene alla famiglia
delle graminacee e per molti secoli
ha costituito il fondamento dell’alimentazione delle popolazioni mediterranee e asiatiche. La parola
farina deriva proprio dalla radice
“far”, il termine latino per “farro”.
Questo cereale, presente in Italia
con tre varietà (piccolo: Triticum
monococcum; comune: Triticum
dicoccum; grande: Triticum spelta),
è stato soppiantato nel corso del
tempo da altre colture più redditizie. Negli ultimi anni tuttavia, grazie alla maggiore attenzione alla
qualità nutrizionale degli alimenti,
si sta assistendo ad una reintroduzione di questo cereale. I valori dei
nutrienti del farro sono molto simili a quelli del grano.
L’ORZO è uno dei cereali più antichi e può essere sottoposto a varie
lavorazioni, dando origine a diverse forme come ad esempio l’orzo
mondo o “integrale” (meno raffinato quindi più completo), l’orzo decorticato, l’orzo perlato (più raffinato) e l’orzo spezzato. Contiene
un’elevata quantità di Selenio, è
ricco di vitamine (soprattutto Vitamina B1 e B3), Ferro, Zinco, Fosforo, Manganese e Rame, è ricco di
fibre (diffuse in tutto il chicco) che
stimolano il buon funzionamento
dell’intestino contribuendo a ridurre l’assorbimento dei grassi e
degli zuccheri.
L’AVENA è un cereale ricco di proteine, grassi , vitamine (B 1, B 2, vitamina D e PP), sali minerali (calcio,
ferro, fosforo e magnesio) e fibre.
Contiene un tipo di fibra solubile
chiamato betaglucano che favorisce
la riduzione del colesterolo. Farina
d’avena, fiocchi d’avena, pane d’avena, bevanda a base d’avena (latte
d’avena), panna d’avena, sono tra i
prodotti più diffusi.
IL GRANO KHORASAN (chiamato
anche grano del faraone) ha origini
molto antiche e può essere coltivato dovunque, ma non può essere
chiamato Kamut, essendo un marchio registrato da una società americana che lo garantisce puro e con
certi standard qualitativi. Il grano
Khorasan è l’antenato del grano
duro ma contiene circa il 20-40% in
più di proteine, acidi grassi essenziali,
vitamine, sali minerali (in particolare di Selenio). Il suo sviluppo raggiunge inoltre un’altezza 2 volte superiore a quella del frumento.
LA SEGALE è stata considerata in
passato un cibo povero o un’erba
infestante chiamata segale cornuta
(colpita dal parassita “Claviceps purpurea” che attaccava i centri nervosi), ma poi presa in considerazione da diverse popolazioni,
diventando addirittura un alimento
base. Oggi tuttavia questa cariosside è messa in commercio perfettamente salubre, anche se è impiegata più come farina utilizzata
soprattutto nella preparazione del
pane, pasta, cracker o altri prodotti
da forno dal caratteristico sapore
acidulo (non da tutti apprezzato).
IL GRANO SARACENO, a dispetto del nome, non ha nulla a che fare
con il grano. Non è un cereale ma
uno pseudocereale; infatti appartiene alla famiglia delle “Poligonacee”.
Si distingue per l’elevato valore biologico delle sue proteine dato che
contiene, in proporzioni ottimali, gli
otto aminoacidi essenziali. E’ un alimento ricco in particolare di minerali importanti come Calcio, Ferro,
Magnesio, Fosforo, Zinco, di Vitamine
del gruppo B e di numerosi amminoacidi essenziali (tra i quali il Triptofano).
13
FORMAZIONE
bergamoartigiana
NOVEMBRE-DICEMBRE 2014
I corsi di Novembre e Dicembre
L‘
attività dell’ufficio Formazione, anche per i mesi di novembre e dicembre, propone
alle imprese associate un ricco ca-
lendario di corsi. Si tratta di percorsi
formativi obbligatori o di tipo tecnico-professionale, avviati al raggiungimento del numero minimo di
CATEGORIA
partecipanti, in grado di soddisfare le necessità delle singole categorie artigiane. Ecco le proposte dei
mesi.
CORSO E DATA
ALIMENTARISTI
• HACCP – 10 novembre
ELETTRICISTI
• Norma CEI 11-27 per la qualifica di Persona Esperta (PES) – 6 novembre
IMPIANTISTI
• NETWORKING (Impiantisti ELETTRICI) – 5 novembre
• Corso di aggiornamento per frigoristi: diagnosi guasti, compilazione documentazione FGAS
e nuovi libretti - 6 novembre
CORSI OBBLIGATORI
PER LA SICUREZZA
ai sensi del d.lgs 81/08
e accordo Stato Regione
• AGGIORNAMENTO PRIMO SOCCORSO 4 ore – 10 novembre (dalle 18.45 alle 22.45)
• AGGIORNAMENTO PRIMO SOCCORSO 6 ore – 17 e 19 novembre (dalle 19.30 alle 22.30)
• FORMAZIONE OBBLIGATORIA DIPENDENTI Ex art. 37 T.U. 81/08:
- IMPIANTISTI 16 ore - 6/13/20/27 novembre dalle 14.00 alle 18.00
- IMPRESE DI PULIZIA 8 ore – 3/10 novembre dalle 9.00 alle 13.00
- IMPRESE DI PULIZIA 8 ore – 19/26 novembre dalle 9.00 alle 13.00
- IMPIEGATI 8 ore -3/10 novembre dalle 09.00 alle 13.00
- AUTORIPARATORI 8 ore–7/14 novembre dalle 14.00 alle 18.00
- METALMECCANICI 16 ore– 7/14/21/28 novembre dalle 14.00 alle 18.00
- FALEGNAMI ED EDILI 16 ore – 7/14/21/28 novembre dalle 14.00 alle 18.00
• ANTINCENDIO 8 ore – 28 novembre - dalle ore 14.00 alle ore 18.00 e 29 novembre
dalle ore 08.30 alle ore 12.30
Sono aperte le iscrizioni al corso di preparazione all’esame provinciale
per la qualifica di “conduttori di impianti termici di 2° grado” 2014/2015.
Per dettagli dei corsi e iscrizioni: Formazione (tel. 035.274.321-306; e-mail: [email protected]).
AMBIENTE E SICUREZZA
Bando Inail
per investire sulla sicurezza
A
partire da lunedì 3 novembre è possibile presentare domanda di partecipazione al bando
Inail Fipit 2014, che finanzia le imprese che investono in progetti di innovazione tecnologica degli impianti, macchinari e attrezzature mirati al miglioramento
delle condizioni di sicurezza e salute del lavoro.
I beneficiari del bando sono le piccole e micro imprese appartenenti ai settori edilizia (compresi gli installatori di impianti), lapidei e agricoltura.
Le risorse finanziarie ammontano a 30 milioni di euro (di cui 3.142.349 euro per la Regione Lombardia); il contributo, in conto capitale, è erogato fino a
una misura massima che corrisponde al 65% dei costi sostenuti per concludere il progetto e con un im14
porto massimo pari a 50.000 euro (per ogni singolo
settore sono individuati solo alcuni rischi per cui
verrà concesso il contributo. Nel caso dell’edilizia
per esempio: acquisto di macchine che riducono i rischi connessi e derivanti da movimentazione manuale carichi o cadute dall’alto nei cantieri; rischi che
coincidono alle cause principali di infortuni o malattie professionali del settore).
Il termine per aderire al bando scade il 3 dicembre
2014.
Per maggiori informazioni o assistenza:
Ambiente e Sicurezza (tel. 035.274.312;
e-mail: [email protected]).
DAL 1945,
ORGOGLIOSI
DI ESSERE
ARTIGIANI.
DOVE C’È IMPRESA C’È CONFARTIGIANATO.
Dal 1945 sosteniamo i piccoli e grandi imprenditori bergamaschi,
con tutti i servizi di cui hanno bisogno.
Il 2015 è un anno importante non solo perché vivremo insieme un
evento eccezionale come Expo ma soprattutto perché Confartigianato
festeggia i suoi 70 anni di storia al servizio delle imprese.
Un anno ricco di sorprese, di novità, di eventi, di promozioni e di
imperdibili opportunità per tutti e in special modo per i giovani.
PIU SICURI CON LA POLIZZA INFORTUNI GRATUITA
La polizza Infortuni gratuita per tutti: titolari, soci, collaboratori familiari.
Con la tua tessera personale Confartigianato ti regala una polizza infortuni che copre il ricovero ospedaliero a seguito di infortunio professionale ed extraprofessionale con un rimborso di 60 euro a notte! Un anno
di polizza infortuni senza franchigia operativa da subito, senza sottoscrivere alcun contratto, e cumulabile con l’eventuale polizza infortuni da te
stipulata individualmente.
La copertura prevede:
t Indennità giornaliera da ricovero a seguito di infortunio professionale
o extraprofessionale SENZA FRANCHIGIA (60 EURO a notte)
t Indennità per invalidità permanente superiore al 50% (15.000 Euro)
t Indennità per morte (10.000 Euro)
Regala sicurezza e serenità
a chi lavora con te: con soli 30 euro
puoi chiedere la tessera associativa anche
per i tuoi collaboratori familiari o soci!
Sei
socio di
di
Sei titolare
titolare di
di un’impresa
un’impresa familiare
familiare oo socio
una
società
con
molti
soci?
Non
perdere
questa
una società con molti soci? Non perdere queoccasione:
concon
solisoli
30,00
Euro
puoi
chiedere
sta occasione:
30,00
puoi
chiedere
la
la
tessera
associativa
anche
per
i
tuoi
collatessera associativa anche per i tuoi collaboboratori
familiario osoci
socieeinsieme
insieme alla
alla tessera
tessera
ratori familiari
avrai
gratuitamente
la
copertura
assicurativa.
avrai gratuitamente la copertura assicurativa.
Farlo
una
Farlo èè semplicissimo:
semplicissimo: basta
basta una
una mail
mail oo una
telefonata
indicando
il
nome
dell’impresa
telefonata indicando il nome dell’impresa ee ilil
nome
socio oo
nome cognome
cognome ee codice
codice fiscale
fiscale del
del socio
collaboratore
che
vuoi
tesserare.
collaboratore che vuoi tesserare.
UNDER 30? MEGLIO COSÌ !
A tutti gli imprenditori under 30 una quota scontata del 30%. Novità assoluta e mai vista prima in Confartigianato! Non solo: per loro, e per tutti gli imprenditori appassionati di nuove tecnologie, il 2015 si annuncia come
l’anno dell’innovazione e dell’apertura e valorizzazione dei nuovi mestieri e professioni che il mondo del web
ha creato e creerà.
Confartigianato è pronta, al servizio delle nuove generazioni come è stata, in 70 anni, a fianco di ogni imprenditore bergamasco.
TEL. 035 274 210 - [email protected] - WWW.ARTIGIANIBG.COM
CRESCIAMO INSIEME CONNESSI AL FUTURO.
Un’impresa associata non è mai sola. Al suo fianco c’è tutta la forza di una grande associazione: un
mondo di iniziative, vantaggi, servizi. Dove c’è un’impresa noi siamo lì!
Confartigianato si fa in cinque per dare più attenzione alle tue esigenze, con servizi e assistenza mirati alle tue necessità aziendali
e la sicurezza di poter contare sull’affidabilità di un’organizzazione gestita da imprenditori artigiani, commercianti e professionisti
come te, con un’esperienza di 70 anni, che mette a tua disposizione oltre 200 esperti e 27 uffici in tutta la provincia.
Quali sono i vantaggi di un socio?
GESTIONE D’IMPRESA
t accesso ai nostri servizi contabilità e paghe, a tariffe modulate in base alla dimensione aziendale, con possibilità di accesso ai
nostri servizi via Internet e via sms
t consulenze gratuite o a tariffe agevolate in materia legale, fiscale, sindacale, ambientale, ecc.
t sopralluoghi e check-up a tariffe agevolate in materia di sicurezza sui luoghi di lavoro
t check-up della gestione finanziaria e accesso ai finanziamenti agevolati garantiti da Confiab
t check-up gratuiti su utenze elettriche e gas (anche domestico) con possibilità di risparmio fino al 20% sui costi grazie al
Consorzio Cenpi
t check-up gratuiti sulle polizze assicurative (anche personali) con possibilità di risparmio sui premi fino al 30%
AREE DI MESTIERE
t informazione tempestiva sulle novità tecniche e normative che riguardano la tua attività con la newsletter settimanale AAB
News e il nostro sito www.artigianibg.com
t accesso a seminari di aggiornamento specialistico, incontri formativi e di approfondimento tecnico, convegni e missioni d’affari
t approfondimento tecnico per tutti i settori attraverso il periodico “Bergamo Artigiana”
FORMAZIONE
t accesso a corsi obbligatori in materia di sicurezza e a percorsi tecnico professionali a tariffe
molto agevolate anche presso la propria azienda
t accesso a proposte formative sempre nuove e rispondenti al reale fabbisogno
dell’imprenditore
COMPETITIVITà E SVILUPPO
t ampio pacchetto di convenzioni e opportunità di risparmio locali e nazionali;
t progetti per lo sviluppo competitivo dell’impresa, missioni all’estero, importexport e fiere internazionali
t informazione tempestiva e supporto all’accesso a bandi ed appalti
WELFARE
t consulenza e assistenza gratuita su pensioni e previdenza
t consulenza nella scelta dei piani pensionistici integrativi
t accesso a convenzioni sanitarie
QUOTE ASSOCIATIVE
STANDARD UNDER 30
Ditta individuale o società unipersonali
(Titolare o socio unico)
180
125
Società
250
175
Dal 3° Socio e Coadiuvante
30
30
Contributo Confederale (solo
per artigiani e commercianti)
100
100
SCOPRI LE CONVENZIONI DEDICATE AI SOCI
ACI:
ALBERGHI:
ALD AUTOMOTIVE:
ALITALIA:
CATHAY PACIFIC:
CICLOMOTORI:
FIAT GROUP:
FORD:
NOLEGGIO BREVE:
SIAE:
TAMOIL:
TICKET RESTAURANT:
TOYOTA:
TRENITALIA:
Assistenza stradale in
Italia e nei paesi UE
Sconti sulle tariffe della
tessera ACI SISTEMA
E ACI GOLD
Viaggiare in Italia a tariffe
scontate
Condizioni economiche
esclusive per viaggiare sui
voli nazionali
Veicoli commerciali
Sconti per l’acquisto di
tutti i modelli più richiesti
di veicoli commerciali
nuovi a marchio Fiat
Con la musica si lavora
meglio
Riduzione dei compensi
dovuti alla Società Italiana
degli Autori ed Editori
Acquisto veicoli
La più ampia gamma di
autovetture con alimentazione ibrida a condizioni
esclusive
Ospitalità e Servizi
Tariffe speciali presso
le più famose catene di
alberghi nel mondo
Vola in Oriente
Sconti sui voli per Cina,
Hong Kong,Taiwan,Corea,
Giappone,Australia,sudest
Asia e Nuova Zelanda
Acquisto autovetture e
veicoli commerciali
Sconto sui prezzi di listino
di tanti modelli di veicoli
commerciali e autovetture
un pieno di risparmio
Carta a microchip gratuita
con sconto sul prezzo alla
pompa;eliminazione della
scheda carburante
Noleggio a lungo termine
Condizioni vantaggiose
per il noleggio di veicoli a
lungo termine
I mezzi piu’ veloci per la
città a condizioni esclusive
Sconto per acquisto mezzi
di uno dei più prestigiosi
marchi italiani: la Piaggio.
un veicolo sempre a tua
disposizione
Condizioni vantaggiose
con Budget,Europcar,
Hertz e Maggiore
Il risparmio è servito
Condizioni privilegiate per
l’acquisto di buoni pasto
Ticket Restaurant MAX
Alta velocità,prezzo basso
Prezzi scontati dei biglietti
ferroviari su tutti i treni
della Media e Lunga
percorrenza
MASEC
Tutela Sanitaria, grazie alla mutua volontaria Masec. Sono compresi nei vari pacchetti sconti e/o rimborsi in caso di esami o visite specialistiche e diaria in caso di
ricoveri. Inoltre la quota include: servizi di assistenza sanitaria a domicilio consulenza medica telefonica, invio di un medico in orari notturni e festivi, trasporto in
ambulanza e prenotazioni di centri specialistici per ricoveri.
GUIDA ALLE CONVENZIONI: UN’OPPORTUNITÀ PER FARSI SCOPRIRE
Guida alle convenzioni 2015: un’opportunità gratuita per farti conoscere sul territorio.
La nostra guida alle convenzioni raccoglie gratuitamente tutte le imprese partner che desiderano acquisire nuovi clienti o farsi conoscere. Se anche tu sei interessato a diventare partner devi semplicemente formulare una proposta commerciale con condizioni
di particolare favore dedicate, in esclusiva, ai possessori della tessera Confartigianato 2015, compilare la scheda di proposta che
trovi sul nostro sito e inviarla a [email protected] entro il 30 di novembre.
La guida viene stampata e distribuita in tutte le sedi territoriali, inviata a tutte le imprese via mail e pubblicata sul nostro sito.
RICHIEDI SUBITO LA TUA TESSERA 2015 !
TEL. 035 274 210
[email protected]
WWW.ARTIGIANIBG.COM
bergamoartigiana
AREE DI MESTIERE
NOVEMBRE-DICEMBRE 2014
Settore tessile/abbigliamento
il corso PerFeCT per operatori
L‘
Azienda Bergamasca Formazione organizza un
corso di qualifica triennale per Operatori dell’Abbigliamento, che consente di assolvere all’obbligo scolastico, raggiungendo una Qualifica professionale di III Livello Europeo, con la quale è possibile l’inserimento nel mondo del lavoro o l’iscrizione
al 4° anno per il conseguimento del Diploma Professionale.
Il corso, denominato PerFeCT, acronimo di Percorso
per operatori fashion confezione e tessile, si svolgerà presso la sede dell’ABF di Bergamo, in via Monte
Gleno 2, e avrà l’obiettivo di formare coloro che sostituiranno il personale che lascia l’attività per raggiunti limiti di età (pensione) oppure di integrarlo in
situazioni di già avviata attività produttiva industriale
o artigianale.
La figura professionale che viene formata avrà le seguenti caratteristiche: modellista, confezionatore, sarto, CAD designer, fashion designer e fashion stylist.
Le aziende artigiane del comparto tessile/abbigliamento interessate ad accogliere studenti per far ef-
fettuare loro le ore di pratica necessarie al completamento del percorso formativo, oppure le imprese interessate a frequentare il corso, possono contattare
gli uffici della nostra Organizzazione.
Per informazioni: Aree di Mestiere
Alfredo Perico (tel. 035.274.292;
e-mail [email protected]).
Meccatronica
Meccanica Motoristica ed Elettrauto
L
a legge 224/2012 ha introdotto nel mondo dell’autoriparazione la nuova attività denominata Meccatronica, che accorpa le precedenti specializzazioni
denominate Meccanica-Motoristica ed Elettrauto.
Confartigianato Bergamo, già a partire dai primi mesi
dello stesso anno, ha messo in opera una struttura
interna in grado di aiutare le aziende associate in
possesso di uno solo dei due requisiti ad acquisire
quello mancante, sulla base di documentate lavorazioni particolari.
Per coloro che non hanno potuto regolarizzare la
propria posizione, la Regione Lombardia ha approvato la regolamentazione di appositi corsi che consentiranno, a chi è solo meccanico o solo elettrauto, di
conseguire l’abilitazione alla Meccatronica.
Per informazioni: Aree di Mestiere
Giorgio Bianchi (tel. 035.274.317;
e-mail: [email protected]).
Carrozzieri
proposta di legge in materia di Rc Auto
L
a rappresentanza nazionale dei carrozzieri di Confartigianato, unitamente alle rappresentanze delle
altre Organizzazioni artigiane, ha presentato una
proposta di legge in materia di Rc Auto: l’obiettivo
della legge è quello di tutelare il lavoro dei carrozzieri, la possibilità di scelta dei clienti, la sicurezza stradale, riducendo le tariffe assicurative.
I punti principali della proposta riguardano la libertà
di scelta dell’assicurato, la tracciabilità e la sicurezza
della riparazione, il risarcimento del danno in forma
specifica, la cessione del credito, i limiti e le condizioni nelle convenzioni tra assicurazioni e carrozzieri.
Per informazioni: Aree di Mestiere
Giorgio Bianchi (tel. 035.274.317;
e-mail: [email protected]).
19
AREE DI MESTIERE
bergamoartigiana
NOVEMBRE-DICEMBRE 2014
Restauro di beni culturali
pubblicate le nuove Linee Guida
È
recente l’approvazione, da parte del Ministero per
i Beni e le Attività Culturali, delle Linee Guida contenenti i criteri applicativi delle nuove norme che
disciplinano il riconoscimento delle qualifiche di Restauratore di beni culturali e Collaboratore Restauratore
di beni culturali (legge n. 7 del 14/1/2013 che ha innovato l’art. 182 del decreto legislativo n. 42 del
22/1/2004).
In seguito è stato anche pubblicato sul sito del Ministero dei Beni e delle Attività culturali e del Turismo il
primo dei bandi previsti per il riconoscimento giuridico delle qualifiche professionali operanti nel settore
del restauro. Il bando consentirà ad artigiani ed operatori del restauro l’acquisizione della qualifica di
“Collaboratore Restauratore di beni culturali – tecnico del restauro”. Successivamente verrà aperta la
procedura per l’acquisizione della qualifica di “Restauratore di beni culturali”, per la quale occorrerà
attendere la pubblicazione di un altro bando.
Si tratta di qualifiche attribuite dal Ministero a segui-
to di apposite procedure di selezione pubblica avviate con bandi già pubblicati (per Collaboratore restauratore) e di prossima pubblicazione (per Restauratore), a cui le imprese di restauro saranno chiamate a
partecipare qualora intendano proseguire nella realizzazione di interventi di restauro su beni sottoposti
a tutela. Si evidenzia infatti che l’art. 29 del sopracitato decreto legislativo n. 42 prevede che “gli interventi di manutenzione e restauro su beni culturali
mobili e superfici decorate di beni architettonici
siano eseguiti in via esclusiva da coloro che sono
restauratori di beni culturali ai sensi della normativa in materia”. Pertanto, al termine delle suddette
procedure, gli interventi di restauro sui beni citati
sottoposti a tutela potranno essere eseguiti solo dalle imprese in possesso delle suddette qualifiche.
Per informazioni: Aree di Mestiere
Alfredo Perico (tel. 035.274.292;
e-mail [email protected]).
Autotrasporto Merci
al via gli incentivi per l’acquisto
di mezzi a gas naturale o biometano
S
ulla Gazzetta Ufficiale n. 218 del 19 settembre
2014, è stato pubblicato il decreto 3 luglio 2014,
con il quale il Ministero delle Infrastrutture e dei
Trasporti ha dettato disposizioni in merito alla ripartizione e alle modalità di erogazione delle risorse finanziarie (15 milioni di euro) destinate ai seguenti investimenti e iniziative imprenditoriali:
• acquisto, anche mediante locazione finanziaria, di autoveicoli, nuovi di fabbrica, adibiti al trasporto di merci di massa complessiva a pieno carico da 3,5 a 7 t a
trazione alternativa a gas naturale o biometano;
• acquisizione, anche mediante locazione finanziaria,
di autoveicoli, nuovi di fabbrica, adibiti al trasporto
di merci di massa complessiva a pieno carico pari o
superiore a 16 t a trazione alternativa a gas naturale o biometano;
• acquisizione, anche mediante locazione finanziaria,
di semirimorchi, nuovi di fabbrica, per il trasporto
combinato ferroviario rispondenti alla normativa
UIC 596-5 e per il trasporto combinato marittimo dotati di ganci nave rispondenti alla normativa IMO.
20
Beneficiari della presente misura d’incentivazione
sono le imprese di autotrasporto merci, di qualsiasi dimensione, attive sul territorio italiano, in regola con i
requisiti di iscrizione al Registro elettronico nazionale
e all’Albo degli autotrasportatori di cose per conto di
terzi.
È possibile presentare le domande, tramite l’apposito
modello allegato al decreto, dal 19 settembre scorso
(data di pubblicazione del decreto), fino al 30 novembre
2014, termine ultimo perentorio nel quale devono pervenire le domande al Ministero delle infrastrutture e
dei trasporti - Dipartimento dei trasporti terrestri - Direzione Generale per il trasporto stradale e per l’intermodalità, Via Giuseppe Caraci, 36 - 00157 Roma.
Tramite raccomandata con avviso di ricevimento, ovvero
mediante consegna a mano, presso la stessa Direzione generale.
Per informazioni: Aree di Mestiere
Danilo Bianchi (tel. 035.274.295;
e-mail [email protected])
bergamoartigiana
AREE DI MESTIERE
NOVEMBRE-DICEMBRE 2014
Impianti termici a biomassa
controllo, manutenzione e verifica dell’efficienza
L‘
installazione di generatori di calore a biomassa
legnosa, inseriti o meno in impianti termici,
deve rispettare le norme vigenti in materia, con
particolare riferimento al Decreto Ministeriale 37 del
2008 e s.m.i. e alla norma tecnica UNI 10683, ove quest’ultima sia applicabile. Inoltre, al termine delle operazioni di posa, l’installatore deve effettuare una verifica di corretto funzionamento dell’impianto e rilasciare le dichiarazioni di conformità riferite ai vari componenti dell’impianto, compreso il sistema di evacuazione dei prodotti della combustione.
I sistemi fumari nuovi e quelli ristrutturati devono essere conformi ai requisiti del Regolamento UE
305/2011 relativo ai prodotti da costruzione e, fino a
sua
completa
abrogazione,
della
Direttiva
89/106/CE. Il produttore del generatore di calore a
biomassa legnosa dovrà indicare nel libretto, per la
corretta installazione, l’uso e la manutenzione dell’apparecchio, tutte le informazioni necessarie affinché possano essere rispettati i livelli di efficienza e di
emissione dichiarati, con riferimento anche alle caratteristiche del combustibile, alle corrette modalità
di gestione del generatore, al regime di funzionamento ottimale, ai sistemi di regolazione presenti e alle
configurazioni impiantistiche più idonee, ivi compreso il limite minimo e massimo del tiraggio del sistema di evacuazione dei fumi, da collegare all’apparecchio.
Il produttore del generatore di calore a biomassa legnosa deve indicare il valore nominale del rendimento dell’apparecchio.
Le attività di controllo, manutenzione e verifica
dell’efficienza dei generatori di calore a biomassa legnosa e del sistema di evacuazione dei prodotti della
combustione, devono essere eseguite da soggetti
abilitati ai sensi dell’art.1, comma 2, lettera c), del
DM n. 37 del 2008. Tali attività devono essere eseguite conformemente alle prescrizioni tecniche indicate nelle istruzioni per l’uso e la manutenzione, rese
disponibili dal produttore del generatore e/o dall’impresa installatrice dell’impianto ai sensi della normativa vigente. Qualora l’impresa installatrice non abbia
fornito proprie istruzioni specifiche, o queste non siano più disponibili, le operazioni di manutenzione devono essere eseguite conformemente alle prescrizioni tecniche indicate dal produttore, ai sensi della normativa vigente. In assenza di istruzioni specifiche, le
operazioni di manutenzione si svolgeranno in conformità alle norme tecniche di riferimento. In ogni caso
la manutenzione del generatore di calore, a decorrere dallo scorso 15 ottobre deve essere svolta con
le seguente periodicità:
a) per generatori di calore di potenza termica nominale inferiore a 15 kW ogni 2 anni;
b) per apparecchi di potenza termica nominale superiore o uguale a 15 kW ogni anno.
E’ inoltre richiesta la pulizia dei sistemi di evacuazione dei fumi con periodicità almeno biennale. La fuliggine derivante dalla pulizia deve essere smaltita
come rifiuto solido urbano e non deve essere dispersa nell’ambiente.
Gli impianti termici, anche se costituiti esclusivamente da apparecchi alimentati da biomassa legnosa,
devono essere muniti di un “Libretto di impianto”. In
caso di trasferimento a qualsiasi titolo dell’immobile
o dell’unità immobiliare, i libretti di impianto devono
essere consegnati all’avente causa, debitamente aggiornati, con gli eventuali allegati.
Al termine delle operazioni, l’Operatore provvede a
redigere e sottoscrivere lo specifico Rapporto di manutenzione. Una copia del Rapporto è rilasciata al
Responsabile dell’impianto, che lo conserva e lo allega al libretto, una copia è conservata a cura del
Manutentore o Terzo responsabile per un periodo
non inferiore a 5 anni, per eventuali verifiche da parte delle Autorità competenti. In ogni caso il Rapporto
redatto deve essere registrato nel CURIT entro la fine del mese successivo alla data di controllo. La manutenzione si intende conclusa nel momento in cui
tutti i componenti dell’impianto sono stati sottoposti
a manutenzione. La data da riportare sul Rapporto è
quella in cui viene conclusa la manutenzione di tutte
le parti dell’impianto.
Per informazioni: Aree di Mestiere
Marco Trussardi (tel. 035.274.355;
e-mail: [email protected]).
21
AREE DI MESTIERE
bergamoartigiana
NOVEMBRE-DICEMBRE 2014
Pratiche Rai
nuovo sportello di consulenza
D
al mese scorso presso gli uffici della nostra sede è aperto uno sportello di consulenza Rai rivolto agli artigiani associati e a tutti gli utenti in
generale.
Ogni terzo giovedì del mese, dalle 9 alle 12, due
ispettori Rai saranno presenti per fornire consulenza
in merito ad ogni pratica relativa al canone, dall’apertura e la chiusura di abbonamenti privati e
aziendali, fino alle richieste di pagamento e alle cartelle esattoriali. I prossimi appuntamenti per il 2014
saranno il 20 novembre e il 18 dicembre.
Per informazioni: Aree di Mestiere
Giorgio Bianchi (tel. 035.274.317;
e-mail: [email protected]).
SOLIDARIETÀ
AFRICA TREMILA
prosegue l’impegno umanitario
Z
imbabwe, Kenya, Madagascar, Congo, Malawi
sono solo alcuni dei paesi in cui quest’anno Africa Tremila ONLUS è intervenuta per portare la propria solidarietà alle popolazione più bisognose.
Grazie al progetto “Maurella”, attivo da più di sei anni, continua e si allarga la distribuzione di derrate
alimentari in alcune delle aree più povere del mondo, luoghi anche difficilmente accessibili come lo
Slum di Muimuto nei pressi di Nairobi e in Madagascar nella periferia di Antananarive dove purtoppo ci
sono situazioni di povertà e di miseria estreme. In
Madagascar è stato inoltre avviato, nella Diocesi di
Morondova, il progetto per la costruzione di una fattoria i cui prodotti saranno destinati alla popolazione
locale più povera. Nello Zimbabwe, invece, quest’anno è stato avviato il progetto più impegnativo, ovvero
la realizzazione di un nuovo poliambulatorio nella periferia di Harare (capitale dello Zimbabwe), una zona
di recente formazione densamente abitata e priva di
strutture sanitarie. L’incarico è stato assegnato ad
una impresa locale, lo scorso agosto sono iniziati i lavori di costruzione e l’impresa sta realizzando il centro sanitario di circa 1000 mq, impiegando esclusivamente manodopera locale.
Un altro progetto di sostegno avviato quest’anno è il
progetto FASICA, che consiste nella donazione di un
asino e due capre a duecento famiglie povere site in
aree rurali, per consentire lo sviluppo di micro attività di trasporto e per la produzione di carne e latte
per il sostentamento della famiglia.
Ci sono altri progetti realizzati o avviati nel corso del
22
2014,
di
non minore
importanza
rispetto a questi
citati, per questo, per
saperne di più vi invitiamo a seguirci sul nostro sito www.africatremila.it e
a sostenerci partecipando alla nostra cena annuale,
in programma a fine novembre. Un’occasione per
incontrarsi e per conoscere nei dettagli i progetti e le
persone che li rendono realtà.
Il Presidente
Mauro Centurelli
bergamoartigiana
VITA ASSOCIATIVA
NOVEMBRE-DICEMBRE 2014
La rassegna artistica Arte &’Artigianato, promossa da Confartigianato Bergamo e patrocinata da Regione, Provincia, Comune di Bergamo, Camera di Commercio, Confartigianato Imprese Lombardia e Scuola d’Arte Andrea
Fantoni, continua il suo ciclo di esposizioni, ospitate nella Sala Agazzi di via Torretta 12 a Bergamo, con
a novembre
SILVIA BENNARDO
Inaugurazione ufficiale lunedì 3 novembre ore 18
A novembre Arte &’ Artigianato ospita presso i propri spazi i lavori
dell’artista Silvia Bennardo.
Nata a Milano nel 1967, è da sempre spinta alla sperimentazione artistica scaturita da una passione per i colori e per i materiali.
Nel 1989 frequenta l’Istituto Europeo di Design specializzandosi come graphic designer e illustratrice. Successivamente, dopo il tirocinio
presso uno studio di architettura e la collaborazione con agenzie
pubblicitarie ed editoriali, prosegue il suo apprendistato di tecniche
quali il mosaico, la pittura e la decorazione.
Nel 1998 trasferisce la sua attività da Milano a Bergamo, creando
un percorso artistico personale rivolto all’introspezione e alla ricerca
espressiva con l’uso di materiali naturali e una predilezione per l’arte
musiva.
Numerose sono le esposizioni per le quali ha ottenuto significativi riconoscimenti.
Le opere dell’artista rimarranno esposte fino al 26 novembre, da lunedì a venerdì dalle 8.30 alle 12.30 e dalle 14 alle 18. Sabato e
festivi solo su prenotazione.
L’inaugurazione della mostra si terrà lunedì 3 novembre alle ore 18,
con la presenza dell’artista.
Contatti:
Silvia Bennardo, via L. Tadini, 1. Bergamo (tel. 349.4765540
e-mail: [email protected]; sito internet: www.amoreecolore.it).
Per informazioni: Segreteria organizzativa - Alfredo Perico (tel. 035.274.292; e-mail: [email protected]).
23
VITA ASSOCIATIVA
bergamoartigiana
NOVEMBRE-DICEMBRE 2014
a dicembre
PAOLA MENEGHETTI
Inaugurazione ufficiale lunedì 1 dicembre ore 18
Nata a Milano, Paola Meneghetti vive e lavora in provincia di
Bergamo.
Sviluppa il suo talento artistico dall’età di undici anni con la
prima esposizione personale; talento che poi arricchisce frequentando diverse accademie d’arte fino al raggiungimento di
una maturità artistica che le consentirà di entrare a pieno titolo nel mondo contemporaneo dell’arte.
Nel corso della sua lunga carriera sono molte le partecipazioni
a manifestazioni ed eventi che le hanno dato modo di conseguire prestigiosi riconoscimenti artistici. Tra questi ricordiamo:
il Primo premio artistico ex equo “Donne Oggi”, nel 2001 a
Milano e il Riconoscimento al concorso artistico “Search for
Art” a Bologna nel 2000.
Pittrice poliedrica e dalla forte sensibilità, la sua produzione
ed evoluzione artistica è sempre stata guidata da un profondo
percorso di ricerca interiore, che ha portato ad una maturazione stilistica passando dal figurativo paesaggistico dei primi
tempi, ai più recenti e ricercati temi Naïf, nei quali è possibile
ritrovare una componente autobiografica con la riproduzione
di luoghi realmente vissuti.
L’esposizione di dicembre metterà infatti in mostra le opere
più rappresentative della sua produzione riguardanti i temi sacri.
Sandro Rubboli definisce la pittrice con queste parole “...affida
alla pittura una specie di accorata invocazione nel desiderio di
riscoprire la poesia della natura e insieme di ritrovare un senso e una verità che restituisca alla vita una sua ragione d’essere umana...!”
Le opere dell’artista rimarranno esposte fino al 30 dicembre, da lunedì a venerdì dalle 8.30 alle 12.30 e dalle 14 alle 18, sabato e festivi su prenotazione.
Contatti: Paola Meneghetti, Tel. 339.04841715; e-mail: [email protected] sito web: www.pittrice.com
Per informazioni: Segreteria organizzativa - Alfredo Perico (tel. 035.274.292; e-mail: [email protected]).
24
bergamoartigiana
VITA ASSOCIATIVA
NOVEMBRE-DICEMBRE 2014
Gli artigiani bergamaschi a Bruxelles
per approfondire i programmi europei
L
o scorso settembre i dirigenti di
Confartigianato Bergamo si sono
recati a Bruxelles per approfondire il ruolo e il funzionamento
delle istituzioni europee e sulle
politiche a favore delle imprese. La
Commissione Europea ha infatti
invitato una delegazione di rappresentanti della nostra Organizzazione a partecipare ad una due
giorni di approfondimento.
La delegazione, composta da 21
imprenditori artigiani era guidata
dal presidente Angelo Carrara, dal
vicepresidente Giacinto Giambellini e dal direttore Stefano Maroni.
Tra i temi illustrati: il ruolo e funzionamento della Commissione
Europea, gli scambi per giovani
imprenditori previsti dal progetto
ERASMUS, la rete Enterprise Europe Network per l’internaziona-
lizzazione delle PMI, il programma
REFIT per la semplificazione normativa a favore delle PMI e il programma COSME che stabilisce
aiuti per la competitività delle imprese.
La visita è stata organizzata in collaborazione con la Rappresentanza regionale di Milano della Commissione Europea, il cui direttore
generale Fabrizio Spada era già stato nostro ospite lo scorso marzo in
occasione del convegno conclusivo
del percorso formativo sull’Unione
Europea tenuto dal prof. Alberto
Barzanò dal titolo «Gli imprenditori artigiani e l’Europa: istruzioni
per l’uso», promosso da Confartigianato Bergamo a favore dei propri dirigenti e funzionari.
Un prezioso invito da parte della
Commissione Europea, che rappresenta quindi una sorta di riconoscimento dell’impegno della nostra Associazione per la diffusione
delle tematiche europee.
Si è spento Italo Calegari
una vita al servizio dell’Associazione
L
o scorso 28 settembre si è
spento a Gorle il comm. Italo Calegari, per tanti anni alla guida
della nostra Organizzazione, oltre
che presidente della Cooperativa
artigiana di garanzia, vicepresidente del Consorzio fidi- Confiab e
titolare di diverse cariche regionali e nazionali.
Laureato in Economia e Commercio all’Università Cattolica di Milano, Calegari è stato imprenditore artigiano dal 1969, titolare con i
fratelli di un’azienda di Grassobbio
specializzata nella produzione e
installazione di impianti di riscaldamento e condizionamento.
In Associazione la sua carriera era
iniziata nel 1964 con l’iscrizione
come coadiuvante del fratello Giancarlo; nel 1988 era stato eletto
componente del consiglio direttivo,
nel 1994 componente di giunta, tesoriere e vicepresidente, fino a diventare presidente nel dicembre
1994, carica confermata per le
successive tre tornate elettorali.
La famiglia artigiana, il presidente
di Confartigianato Bergamo Angelo Carrara, la giunta esecutiva, il
consiglio direttivo, il direttore Stefano Maroni con tutta l’Organizzazione, e il Confiab con il presidente Angelo Ondei, il consiglio direttivo, il direttore Antonella Bardoni
e tutto il personale si stringono nel
dolore alla moglie Terry e ai figli
Marco e Valentina, ricordandolo
come grande esempio di onestà,
lungimiranza, impegno e iniziativa
a favore del comparto artigiano bergamasco.
25
VITA ASSOCIATIVA
bergamoartigiana
NOVEMBRE-DICEMBRE 2014
Operatori cinesi
incontri d’affari con le imprese bergamasche
D
are valore alle piccole aziende attraverso un ruolo internazionale, apprezzato all’estero e considerato come simbolo di affidabilità e garanzia; sostenere l’impresa nella gestione di rapporti internazionali.
Sono questi gli obiettivi che Confartigianato Bergamo si
pone e l’azienda DBMilano ne è un esempio. L’imprenditrice bergamasca Deborah Biffi, infatti, grazie al sostegno
della nostra Organizzazione, è riuscita a gettare le basi per
un successo nei mercati esteri. Con l’appoggio dell’ufficio Internazionalizzazione e l’ufficio estero di BPS DBMilano è riuscita ad approdare ad Hong Kong durante la fashion week con una collezione primavera-estate 2015 molto apprezzata dagli investitori cinesi, creando un interesse
tale da trascinarli in Italia, in visita alla ditta bergamasca.
Inoltre, in occasione della Settimana per l’Energia svoltasi lo scorso ottobre, Confartigianato Bergamo ha ospitato una trentina di operatori cinesi per scambi commerciali e incontri d’affari con imprese dei settori Ambiente
ed Energie Rinnovabili. Due distinte delegazioni di operatori cinesi: la prima per una missione “incoming”, finanziata da Ice (Agenzia per la promozione all’estero e
l’internazionalizzazione delle imprese italiane) finalizzata
ad effettuare incontri d’affari con le imprese bergamasche
di impiantistica; la seconda appartenente al centro di cooperazione internazionale Igea (Associazione aziende
settore energie rinnovabili), per avviare una serie di collaborazioni istituzionali e commerciali con alcune imprese
associate. Entrambe hanno incontrato le imprese per valutare scambi commerciali. Il progetto fa seguito ad un
accordo siglato lo scorso aprile con la Camera di Commercio nazionale di Pechino, per promuovere il Made in
Italy di alcuni settori, come le energie rinnovabili e la green economy, un’occasione per le nostre imprese per essere sempre più competitive anche oltre confine.
L’iniziativa ha l’obiettivo di sviluppare progetti e attività
che possano rendere più sostenibile e internazionale l’attività imprenditoriale provinciale. Importante il coinvolgimento nei lavori della Settimana per l’Energia degli operatori di un Paese in espansione come la Cina che da qualche anno si sta orientando verso le tematiche della sostenibilità. Infatti entro il 2050 l’approvvigionamento elettrico del Paese potrebbe essere coperto per l’80% da fonti rinnovabili e fino al 2020 questo Stato continuerà a guidare la classifica globale degli investimenti nelle energie
rinnovabili. Da qui dunque l’interesse degli operatori stranieri verso l’esperienza bergamasca con le sue eccellenze in campo nelle tematiche in questione.
Anam
Inaugurato l’anno accademico 2014-2015
L
o scorso fine settembre è stato inaugurato, nella sede
di via Torretta, l’anno accademico 2014-2015 dell’ANAM, l’Accademia Nazionale degli Acconciatori Misti aderente a Confartigianato Bergamo, presieduta da
Tarcisio Capelli.
Nel corso della manifestazione si sono esibiti dando prova delle loro abilità con tagli e acconciature moderne, sia
docenti che hanno conseguito il diploma lo scorso anno
accademico come Silvia Breno, Fabio Contessi, Carla Maffi, nonchè maestri veterani quali Diana Doci, Mirko Ghezzi e Alice Cavenati. Presenti il presidente di Confartigianato Bergamo Angelo Carrara, il presidente del Confiab
Angelo Ondei, il past president dell’Anam Marziano Borlotti ed il direttore didattico Nazionale Nevio Villa.
26
bergamoartigiana
VITA ASSOCIATIVA
NOVEMBRE-DICEMBRE 2014
1° concorso giovani pasticcieri
sul podio la “carezza del Papa”
D
rande successo, lo scorso
settembre, al ristorante «Antico Borgo La Muratella» di
Cologno, per il 1° Trofeo Giovani
Pasticcieri promosso dal Capab, il
consorzio dei pasticcieri artigiani
bergamaschi guidato da Giosuè
Berbenni.
Il concorso, ideato per promuovere la giovane imprenditorialità
del settore, ha visto sfidarsi le
giovane leve delle pasticcerie
consorziate chiamate a realizzare
una torta artistica ispirata alla figura di Papa Giovanni XXIII.
Il primo premio è andato allo
staff «under 40» tutto al femminile della pasticceria Giosuè di
Montello: Nausicaa e Miluscia
Berbenni, Elizabeth e Maria
Barcella ed Emanuela Di Fronzo.
Il dolce vincitore si è ispirato al
famoso «discorso della luna» pronunciato dal santo Pontefice bergamasco l’11 ottobre 1962, il cui
testo è stato riportato integralmente sulla pagina di un libro
aperto, sormontato da un mappamondo. “Ciò che abbiamo voluto rappresentare – spiega Nausicaa – è il fatto che quella sera
tutto il mondo e tutta l’umanità,
senza distinzioni di colori, razze,
popoli, era rappresentato nella
piazza San Pietro illuminata, proprio come il Papa aveva detto nel
suo discorso”. Per la giovane pasticciera il concorso è stato l’occasione per avvicinare i giovani
ad una professione faticosa “perché comunque si tratta di un lavoro che porta via tanto tempo
della tua vita, compresi i giorni
festivi”, ma che dà moltissime
soddisfazioni. “Si tratta di un ambiente di lavoro creativo e in continua evoluzione, che gratifica”.
Secondo posto per Claudio Ferrandi (pasticceria Ferrandi di Gorle) con un trofeo di zucchero
composto da soggetti molto elaborati e l’immagine del Papa dipinta con colori alimentari; terzo
per Chiara Pagani (pasticceria Alpino di Casirate d’Adda) con una
torta a piani tutti ispirati alle frasi
e alla vita di Papa Giovanni e
quarto per Massimiliano e Roberto Chiodini (pasticceria Chiodini di Villongo) sempre con un
trofeo realizzato in pastigliaggio,
anche in questo caso con un’immagine di Papa Giovanni dipinta
a mano.
Le dolci creazioni sono state votate da tutti i presenti alla festa
tra pasticcieri, familiari e amici,
escluso il consiglio direttivo, le
autorità, le ditte fornitrici ed il segretario; la manifestazione ha visto anche la presenza del Presidente di Confartigianato Berga-
mo Angelo Carrara, che ha portato ai pasticcieri parole di incoraggiamento per proseguire sulla
strada dell’aggregazione e dell’aggiornamento
professionale,
focalizzando l’attenzione sui giovani sui quali si fondano le speranze per tutti noi.
Presenti anche il presidente del
Confiab Angelo Ondei e il fondatore e primo presidente e socio
fondatore del Capab il Presidente
Onorario Alessandro Piva, che
ha premiato i vincitori.
L’obiettivo resta quello di far crescere il Gruppo dei giovani pasticcieri per poter avere un ricambio
generazionale e una crescita professionale reciproca. Il Gruppo è
nato proprio perché i figli dei pasticcieri sono sempre stati coinvolti, nel corso degli anni, nelle
attività e negli eventi del consorzio, si sono conosciuti e hanno
stretto amicizia, pertanto risulta
importante coinvolgere altri giovani con cui potersi confrontare e
fare squadra per condividere la
passione.
27
ULTIM’ORA • SCADENZE
bergamoartigiana
NOVEMBRE-DICEMBRE 2014
Scadenze fiscali
e per il personale novembre 2014
17 NOVEMBRE 2014
Sostituti d’imposta
• Versamento ritenute alla fonte su
importi corrisposti nel mese di ottobre 2014
• Versamento rata di addizionale
regionale e comunale trattenuta
ai lavoratori dipendenti sulle competenze del mese precedente a
seguito delle operazioni di conguaglio di fine anno, o in unica soluzione a seguito delle operazioni di cessazione del rapporto di
lavoro; Versamento 8^ rata acconto anno 2014 addizionale
comunale, trattenuta ai lavoratori
dipendenti sulle competenze del
mese precedente.
Contribuenti Iva mensili
• Versamento dell’Iva dovuta per il
mese di ottobre 2014
Contribuenti Iva trimestrali
• Versamento dell’Iva dovuta per il
3° trimestre 2014
Fornitore (cedente/prestatore)
dell’esportatore abituale
• Termine ultimo per l’invio telematico della comunicazione dei
dati relativi alle dichiarazioni d’intento, per le quali sono state
emesse fatture senza applicazione dell’Iva confluite nella liquidazione periodica Iva del mese di
ottobre (contribuenti che liquidano l’imposta trimestralmente)
o nella liquidazione periodica Iva
del terzo trimestre 2014 (contribuenti che liquidano l’imposta trimestralmente)
Contribuenti titolari di partita Iva:
persone fisiche, società semplici,
società di persone e soggetti
equiparati che hanno scelto nella
dichiarazione - Unico 2014 - il
28
pagamento rateale e
• hanno effettuato il 1° versamento entro il 7 luglio 2014 versamento della 6^ rata dell’Iva
dovuta a saldo, delle imposte dirette dovute a saldo e 1° acconto 2014 compreso eventualmente quello scaturente dai redditi soggetti a tassazione separata
(con applicazione degli interessi)
• hanno effettuato il 1° versamento entro il 20 agosto 2014 - versamento della 4^ rata dell’Iva dovuta a saldo, delle imposte dirette
dovute a saldo e 1° acconto
2014 compreso eventualmente
quello scaturente dai redditi soggetti a tassazione separata (con
maggiorazione per lo spostamento del termine ed interessi)
Persone fisiche che si avvalgono
del regime agevolato per le nuove
attività (c.d. forfettino) che hanno
scelto nella dichiarazione dei
redditi – Unico 2014 – il
pagamento rateale e
• hanno effettuato il 1° versamento entro il 7 luglio 2014 –
versamento 6^ rata dell’imposta
sostitutiva dell’IRPEF e dell’Iva
relativa all’intero anno 2013 risultante dalla dichiarazione annuale – Unico 2014 (con applicazione degli interessi)
• hanno effettuato il 1° versamento entro il 20 agosto 2014
– versamento 4^ rata dell’imposta sostitutiva dell’IRPEF e
dell’Iva relativa all’intero anno
2013 risultante dalla dichiarazione annuale – Unico 2014 (con
maggiorazione per lo spostamento del termine ed interessi)
Persone fisiche che si avvalgono
del regime dei nuovi contribuenti
minimi che hanno scelto nella
dichiarazione dei redditi – Unico
2014 – il pagamento rateale e
• hanno effettuato il 1° versamento entro il 7 luglio 2014 –
versamento 6^ rata del 1° acconto e del saldo dell’imposta
sostitutiva dell’IRPEF risultanti
dalla dichiarazione dei redditi
Unico 2014 (con applicazione
degli interessi)
• hanno effettuato il 1° versamento entro il 20 agosto 2014
– versamento 4^ rata del 1° acconto e del saldo dell’imposta
sostitutiva dell’IRPEF risultanti
dalla dichiarazione dei redditi
Unico 2014 (con maggiorazione
per lo spostamento del termine)
Inps - Versamento contributi
Gestione Separata
• Soggetti obbligati: committenti.
Adempimento: versamento dei
contributi corrisposti su compensi erogati nel mese precedente a collaboratori coordinati
continuativi, associati in partecipazione e venditori a domicilio,
iscritti e non iscritti a forme di previdenza obbligatoria
Inps - Versamento contributi lavoro
dipendente
• Soggetti obbligati: datori di lavoro che hanno alle proprie dipendenze lavoratori subordinati
di qualsiasi categoria e qualifica
iscritti alle gestioni previdenziali
e assistenziali dell’Inps. Adempimento: versamento dei contributi
Inps relativi alle retribuzioni dei dipendenti corrisposte nel mese
precedente
Inps ex Enpals - Versamento
contributi
• Soggetti obbligati: datori di lavoro che hanno alle proprie dipendenze lavoratori subordinati del
settore dello spettacolo.. Adem-
bergamoartigiana
ULTIM’ORA • SCADENZE
NOVEMBRE-DICEMBRE 2014
pimento: versamento dei contributi relativi alle retribuzioni corrisposte nel mese precedente
Inail – Versamento 4^ e ultima rata
premio da autoliquidazione
2013/2014
• Soggetti obbligati: datori di lavoro che hanno alle proprie dipendenze lavoratori subordinati
che hanno avuto una riduzione
dell’orario di lavoro nel mese
precedente. Adempimento: richiesta di autorizzazione all’Inps.
25 NOVEMBRE 2014
28 NOVEMBRE 2014
Operatori intracomunitari con
obbligo mensile
• Invio telematico degli elenchi Intrastat delle cessioni e/o acquisti di
beni e servizi resi e/o ricevuti in ambito intracomunitario effettuati
nel mese di ottobre 2014
Inps – Richiesta di autorizzazione
all’Inps per CIG e CIGS
Inps ex Enpals – Uniemens
individuale
• Soggetti obbligati: datori di lavoro che hanno alle proprie dipendenze lavoratori subordinati
di qualsiasi categoria e qualifica
iscritti alle gestioni previdenziali
e assistenziali dell’Inps. Adempimento: presentazione dei flussi
retributivi e contributivi individuali
dei lavoratori, relativi al mese precedente in via telematica all’Inps
Datore di lavoro – Stampa Libro
Unico
• Soggetti obbligati: tutti i datori di
lavoro. Adempimento: stampa
del Libro Unico del Lavoro relativamente ai dati retributivi del
mese precedente
730 – Datori di lavoro
• Soggetti obbligati: tutti i datori di
lavoro. Adempimento: trattenuta seconda o unica rata Irpef
Sono fatte salve
eventuali proroghe
o slittamenti dell’ultima ora
Scadenze fiscali
e per il personale dicembre 2014
1 DICEMBRE 2014
16 DICEMBRE 2014
Persone fisiche non titolari di
partita Iva che hanno scelto nella
dichiarazione dei redditi - Unico
2014 - il pagamento rateale e
hanno effettuato il 1° versamento
entro:
• il 16 giugno 2014 - Versamento della 7^ rata delle imposte
dovute a titolo di saldo e di 1°
acconto, compreso eventualmente quello scaturente dai redditi soggetti a tassazione separata, risultanti dalla dichiarazione
dei redditi Unico 2014 (con applicazione degli interessi)
• il 16 luglio 2014 - Versamento
della 6^ rata delle imposte dovute a titolo di saldo e di 1° acconto, compreso eventualmente
quello scaturente dai redditi soggetti a tassazione separata, risultanti dalla dichiarazione dei
redditi Unico 2014 (con maggiorazione per lo spostamento del
termine ed interessi)
Sostituti d’imposta
• Versamento ritenute alla fonte su
importi corrisposti nel mese di
novembre 2014
• Versamento dell’acconto (90%)
dell’imposta sostitutiva dell’11%
sulla rivalutazione del TFr per il
2014
• Versamento rata di addizionale
regionale e comunale trattenuta
ai lavoratori dipendenti sulle competenze del mese precedente a
seguito delle operazioni di conguaglio di fine anno, o in unica soluzione a seguito delle operazioni di cessazione del rapporto di
lavoro; Versamento 9^ rata acconto anno 2014 addizionale
comunale, trattenuta ai lavoratori
dipendenti sulle competenze del
mese precedente
Contribuenti Iva mensili
• Versamento dell’Iva dovuta per il
mese di novembre 2014
Fornitore (cedente/prestatore)
dell’esportatore abituale
• Termine ultimo per l’invio telematico della comunicazione dei
dati relativi alle dichiarazioni d’intento, per le quali sono state
emesse fatture senza applicazione dell’Iva confluite nella liquidazione periodica Iva del mese di
novembre (contribuenti che liquidano l’imposta mensilmente)
Contribuenti Imu
• Versamento della seconda rata,
nella misura del 50%, dell’imposta dovuta per l’anno 2014, ad
eccezione dell’abitazione principale e una pertinenza per ciascuna categoria catastale
Contribuenti Tasi
• Versamento del saldo dovuto
per l’anno 2014
Inps - Versamento contributi
Gestione Separata
• Soggetti obbligati: committenti.
29
ULTIM’ORA • SCADENZE
Adempimento: versamento dei
contributi corrisposti su compensi erogati nel mese precedente a collaboratori coordinati
continuativi, associati in partecipazione e venditori a domicilio,
iscritti e non iscritti a forme di previdenza obbligatoria
bergamoartigiana
obbligo mensile
• Invio telematico degli elenchi Intrastat delle cessioni e/o acquisti
di beni e servizi resi e/o ricevuti in
ambito intracomunitario effettuati nel mese di novembre 2014
31 DICEMBRE 2014
Inps – versamento contributi lavoro
dipendente
• Soggetti obbligati: datori di lavoro che hanno alle proprie dipendenze lavoratori subordinati
di qualsiasi categoria e qualifica
iscritti alle gestioni previdenziali
e assistenziali dell’Inps. Adempimento: versamento dei contributi
Inps relativi alle retribuzioni dei dipendenti corrisposte nel mese
precedente
Inps ex Enpals – Versamento
contributi
• Soggetti obbligati: datori di lavoro che hanno alle proprie dipendenze lavoratori subordinati del
settore dello spettacolo. Adempimento: versamento dei contributi relativi alle retribuzioni corrisposte nel mese precedente
27 DICEMBRE 2014
Contribuenti titolari di partita Iva
• Versamento dell’Iva dovuta in
acconto relativo all’imposta dovuta per il mese di dicembre o
per l’ultimo trimestre del 2014
Inps – Richiesta di autorizzazione
all’Inps per CIG e CIGS
• Soggetti obbligati: datori di lavoro che hanno alle proprie dipendenze lavoratori subordinati
che hanno avuto una riduzione
dell’orario di lavoro nel mese
precedente. Adempimento: richiesta di autorizzazione all’Inps
29 DICEMBRE 2014
Operatori intracomunitari con
30
Operatori che intrattengono
rapporti commerciali con Paesi c.d.
“black list” con obbligo mensile
• Invio telematico del modello di
comunicazione delle operazioni
intrattenute (cessioni e/o acquisti
di beni e servizi resi e/o ricevuti),
di importo superiore a 500 euro,
con soggetti aventi sede, residenza o domicilio in Paesi a fiscalità privilegiata (c.d. “black
list”) per le operazioni effettuate
nel mese di novembre 2014
NOVEMBRE-DICEMBRE 2014
Inps ex Enpals – Uniemens
individuale
• Soggetti obbligati: datori di lavoro che hanno alle proprie dipendenze lavoratori subordinati
di qualsiasi categoria e qualifica
iscritti alle gestioni previdenziali
e assistenziali dell’Inps. Adempimento: presentazione dei flussi
retributivi e contributivi individuali
dei lavoratori, relativi al mese precedente in via telematica all’Inps
Datore di lavoro – Stampa Libro
Unico
• Soggetti obbligati: tutti i datori di
lavoro. Adempimento: stampa
del Libro Unico del Lavoro relativamente ai dati retributivi del
mese precedente
Sono fatte salve eventuali proroghe
o slittamenti dell’ultima ora.
Chiusura natalizia
dei nostri uffici
Informiamo tutte le imprese associate
che gli Uffici della Sede Centrale di Bergamo
e delle Delegazioni periferiche di Confartigianato resteranno chiusi
mercoledì 24 dicembre e mercoledì 31 dicembre
Gli uffici riapriranno venerdì 2 gennaio.
Confartigianato Bergamo e la redazione di Bergamo Artigiana
augurano a tutti
Buon Natale e un Sereno Anno 2015
p h: g i u s e p p e c e l l a
.
oradaria.net
H8DC
H8
DCID
ID
RISERV
R ATO agli Iscritti
a Confartigianato
Bergamo
OZ10
.
FA L L
Trasforma i tuoi acqu
acquisti
in denaro da spende
spendere
Vieni al Virgy Store e richie
richiedi
la tua personalissima V.Card
V.Ca
W I N T E R
C H E M I S E S
.
C L A S S I C
&
W E E K E N D
035.437.7082
via fermi 56
c.c.zeb ra, cu r n o
* Gli sconti non sono cumulabili con altre iniziative in corso e vengono riconosciuti presentando la Tessera di Associato Confartigianato
IMPRENDITORE
crede in te
Il Consorzio fidi dell’Associazione Artigiani Bergamo:
- è convenzionato con 30 banche;
- agevola l’accesso al credito con garanzia dal 50 all’80%;
- garantisce i prestiti a tassi particolarmente convenienti
con finanziamenti agevolati;
- predispone e inoltra domande per la partecipazione
ai bandi regionali, italiani ed europei;
- dà consulenza gratuita per riqualificare il rapporto tra banca e impresa.
Bergamo - Via Torretta, 12 - tel. 035.223442; fax 035.230397
e-mail: [email protected]
Author
Document
Category
Uncategorized
Views
0
File Size
1 988 KB
Tags
1/--pages
Report inappropriate content