close

Enter

Log in using OpenID

comunicato stampa in pdf

embedDownload
Teoremi è il primo festival di performance italiano contro le discriminazioni di orientamento sessuale
e d’identità di genere. Al Museo d’Arte Contemporanea di Genova Villa Croce nelle serate di giovedì 12,
venerdì 13 e sabato 14 giugno 2014.
Il festival Teoremi si offre come momento di riflessione partecipativo sugli aspetti discriminatori della realtà
italiana, focalizzandosi in specifico sulle problematiche omofobiche e transfobiche che affliggono il nostro
Paese. Prendendo spunto dal noto film di Pier Paolo Pasolini, il titolo del festival si riferisce alla possibilità di
riformulare quei postulati – o “teoremi” appunto – etico-comportamentali che in Italia legano tuttora fattori di
cultura e “valori tradizionali” a continue discriminazioni interne alla propria comunità. Il festival si colloca
inoltre in un periodo di rilevante interesse storico e sociale – essendo quest’ultimo protagonista di
manifestazioni dedicate alla visibilità e al rispetto dei diritti LGBT in tutto il mondo fin dal 1968. Il 17 Maggio è
la data dell'International Day Against Homophobia, Biphobia and Transphobia (IDAHO) e in tutto il mondo,
dal mese di giugno, si tengono gli eventi dei più noti “Pride” (quello di Roma avrà luogo il 7 giugno 2014).
In tre giornate di performance, il festival metterà in luce i lavori di artisti che riflettano da una prospettiva
italiana le problematiche affrontate: canecapovolto, Tiziana Contino, exvUoto teatro, Hard-Ton & Gaia
Brigida, Kyrahm & Julius Kaiser, Ruben Montini & Alexander Pohnert, Mona Lisa Tina. Il festival
Teoremi è ideato e organizzato da Roberta Orlando, artista visiva e ricercatrice in studi di genere, Giulia
Casalini, curatrice e fondatrice del progetto Archivio Queer Italia, in collaborazione con il team di
CUNTemporary (organizzazione no-profit con sede a Londra).
PROGRAMMA
GIOVEDÍ 12 GIUGNO
h. 17:00 - 22:00 Ruben Montini & Alexander Pohnert (Berlino): performance presso l’entrata del museo.
h. 18:00 - 19:00 Presentazione del festival con le curatrici Giulia Casalini e Roberta Orlando, in
collaborazione con la rivista About Gender (Università di Genova). Presentazione all’esterno del museo.
h. 20:30 - 21:30 Tiziana Contino (Catania): performance d’interazione col pubblico nella sala conferenze.
VENERDÍ 13 GIUGNO
h. 14:00 - 18:00 ExvUoto teatro (Vicenza): performance all’esterno. [Piazza Matteotti]
h. 20:30 - 22:00 Mona Lisa Tina (Bologna): performance all’esterno con coinvolgimento del pubblico.
[Piazza San Giorgio (inizio performance) - Porto Antico (fine performance)]
SABATO 14 GIUGNO
h. 19:00 - 20:00 Kyrahm & Julius Kaiser (Roma): performance Il gioiellere nella sala conferenze.
h. 20:00 - 23:30 Musica live di Hard-Ton (Venezia) e performance in collaborazione con Gaia Brigida,
presso l’ingresso del museo.
Durante la giornata di Venerdì le performance avranno luogo in città. Da giovedì a sabato, durante il festival,
all’interno del Museo di Villa Croce verrà proiettato in loop il video di canecapovolto Io sono una parte del
problema (2013, 33’10”).
Curatrici
Giulia Casalini (1988, Modena) laureatasi al Goldsmiths College di Londra (Master in Teoria dell’Arte Contemporanea)
con un percorso legato a studi di performance art e teorie queer e femministe, è curatrice indipendente e scrittrice. Giulia
Casalini è co-fondatrice dell’organizzazione no-profit CUNTemporary (Arts, Feminism, Queer), nata a Londra nel 2012, e
del progetto Archivio Queer Italia. Attualmente è inoltre assistente e curatrice di galleria presso la Richard Saltoun
Gallery di Londra.
Per informazioni: [email protected]
Roberta Orlando (1988, Genova) incentra la sua ricerca artistica sulle identità di genere e la performance, con
un'attenzione specifica alle discriminazioni per l'orientamento sessuale. Lavora nel campo delle arti visive con video,
fotografia, installazione, performance e suono. I suoi lavori sono stati presentati in numerosi spazi urbani, gallerie d'arte e
musei in Europa e Stati Uniti. Inoltre ha collaborato nell'organizzazione di festival artistici e musicali a livello nazionale ed
internazionale.
Per informazioni: [email protected] | http://r0inconnu.blogspot.com/
Promosso da
Il progetto Archivio Queer Italia (AQI) è la prima piattaforma italiana di arte, teoria e attivismo queer. L’archivio virtuale (al
momento in costruzione) vuole mantenersi in continuo aggiornamento sulle realtà italiane con espressione artistica o
teorica queer, dando inoltre visibilità agli artisti selezionati attraverso diversi formati e contesti espositivi (es. festival in
fiera, mostra al museo, galleria virtuale). AQI è stato presentato dal 10 al 14 Ottobre 2013 durante la fiera d’arte
contemporanea ArtVerona (all’interno e all’esterno dei luoghi fieristici), riscuotendo enorme interesse da parte del
pubblico, della stampa e del direttore della fiera Andrea Bruciati.
Per informazioni: [email protected] | www.archivioqueeritalia.com/
In collaborazione con
Nata nel marzo 2012, l’organizzazione no-profit CUNTemporary ha iniziato le sue attività segnalando giornalmente e
mensilmente mostre, conferenze ed eventi aventi luogo a Londra, all’intersezione di femminismo e queer. Parallelamente
alle segnalazioni, CUNTemporary organizza discussioni, proiezioni, mostre ed eventi assieme a un gruppo di associati e
artisti internazionali, esperti in varie discipline. Lo scopo principale dell’organizzazione è di promuovere e discutere il
pensiero autonomo e la pratica queer e femminista. Ciò in risposta alla mancanza di visibilità e alle difficoltà nel
presentare questo tipo di lavoro all’interno delle tendenze dominanti nei media e nelle istituzioni.
Per informazioni: [email protected] | www.cuntemporary.org/
Con il patrocinio del Comune di Genova
Col supporto di
Author
Document
Category
Uncategorized
Views
0
File Size
128 KB
Tags
1/--pages
Report inappropriate content