close

Enter

Log in using OpenID

Delibera del 25 giugno 2014, n. 23/9 [file ]

embedDownload
DELIBERAZIONE N. 23/9 DEL 25.6.2014
—————
Oggetto:
L.R. n. 21/2000, art. 16, lett. a). Programma di tenuta dei Libri Genealogici ed
effettuazione dei Controlli Funzionali. Contributi alle Associazioni Provinciali degli
Allevatori. Programma per l'anno 2013. Euro 4.740.783,42.
L’Assessore dell'Agricoltura e Riforma Agro-Pastorale ricorda che viene finanziata, tramite aiuti di
stato, l’attività delle Associazioni Provinciali Allevatori (AA.PP.AA.) riguardante la tenuta dei Libri
Genealogici (LL.GG.) e lo svolgimento dei Controlli Funzionali (CC.FF.) del bestiame, mediante i
quali vengono effettuate le valutazioni genetiche degli animali, che sono la base per gli schemi di
selezione del bestiame. Tali attività rivestono particolare importanza in quanto hanno come
conseguenza un aumento della qualità e delle produzioni unitarie, contribuendo a migliorare
l’efficienza delle aziende; infatti maggiore è la produzione più bassa è l’incidenza dei costi fissi per
unità di produzione. I risultati finora raggiunti in Sardegna sia nel comparto bovino che ovino,
hanno ripagato ampiamente gli investimenti pubblici effettuati sia come aumenti quanti-qualitativi di
produzione che in termini di occupazione.
La materia è regolata e finanziata da apposita normativa statale (legge n. 30/1991 e legge n.
280/1999) ed è affidata al coordinamento della Regione che esercita le funzioni amministrative e di
controllo. La Regione Sardegna opera sulla base di programmi annuali approvati con decreto
ministeriale e secondo le modalità stabilite dalla L.R. 21 del 14.11.2000, art. 16, comma 1, lettera
a). Tale norma regionale prevede la erogazione di un contributo di intensità pari al 100% degli
importi ammessi relativamente alle attività inerenti la tenuta dei Libri Genealogici e del 70% degli
importi relativi alle attività inerenti i Controlli Funzionali, in linea con le disposizioni ministeriali e con
il dettato della normativa comunitaria.
L’Assessore ricorda che, con la deliberazione n. 30/25 del 30.7.2013 la Giunta regionale, nelle
more dell’emanazione del decreto ministeriale di approvazione dei programmi per l’esercizio 2013,
al fine di garantire la continuità delle attività svolte dalle Associazioni Provinciali Allevatori di
Cagliari, Nuoro, Oristano e Sassari, ha approvato un programma stralcio, autorizzando le suddette
Associazioni allo svolgimento delle attività relative alla tenuta dei Libri Genealogici e allo
1/4
DELIBERAZIONE N. 23/9
DEL 25.6.2014
svolgimento dei Controlli Funzionali per l’anno 2013, concedendo un anticipazione pari ai 2/3 delle
somme a disposizione pari a € 3.218.853,11.
Gli importi contributivi relativi ai programmi delle AA.PP.AA. vengono determinati con il metodo
denominato forfait, secondo quanto stabilito dalla circolare n. 3 del 13.1.1994 emanata dall’allora
Ministero delle risorse agricole, alimentari e forestali, oggi MI.P.A.A.F., e da successive note di
precisazione, che consente, con l’ausilio di un apposito software, fornito dal Ministero, di
determinare l’entità dei finanziamenti da erogare a ciascuna APA, in funzione di alcuni parametri
oggettivi individuati nel numero dei capi sottoposti a controllo (distinti per specie, razza e tipo di
controllo), nel numero di aziende controllate e nel numero di giornate lavorative necessarie per lo
svolgimento dell’attività.
Al riguardo si deve osservare che una serie di elementi il cui peso è stato definito su base media
nazionale, non tengono conto delle specificità della Sardegna, sia per la conformazione e
l’ampiezza del territorio, sia per le infrastrutture che influenzano in maniera apprezzabile i tempi di
lavoro nell’attività di campagna svolta dalle AA.PP.AA.. Lo stesso metodo forfettario trascura anche
gli aspetti specifici riferibili ai servizi e alle attività svolte dalle Associazioni Allevatori nei confronti
degli allevatori.
Tale sistema, in linea di massima, è ritenuto equo per la quasi totalità delle razze o specie allevate
in Italia, ad eccezione del comparto ovi-caprino. Infatti in questo settore, il numero dei campi
compilati non dà la giusta informazione relativamente al tempo impiegato per le varie lavorazioni e
per la reale suddivisione dell’attività fra Controlli Funzionali e Libro Genealogico. Ad esempio, il
“metodo forfait” non tiene conto di alcune attività svolte in campagna relative alla valutazione delle
mammelle, del prelievo del bulbo pilifero previsto dal Piano regionale contro la scrapie che
interessano esclusivamente gli ovini di razza sarda. Vi è da aggiungere che a livello nazionale, le
giornate di controllo riconosciute per gli allevamenti ovini e caprini, sono passate da 11 a 9. Per la
realtà sarda, tale riduzione appare ingiustificata dal momento che alle giornate annue previste per il
rilevamento delle produzioni del latte, si devono aggiungere le giornate per l’identificazione degli
agnelli che avviene in due fasi distinte e quelle per il rilevamento delle fecondazioni e formazione
dei gruppi di monta per i censimenti e pertanto viene ritenuto congruo un numero di 11 giornate
anno.
La rettifica del calcolo, eseguita per tenere conto delle specificità regionali, apporta le necessarie
integrazioni e variazioni al sistema di calcolo del forfait, rispettando le intensità di aiuto stabilite
dalla legge regionale n. 21/2000.
2/4
DELIBERAZIONE N. 23/9
DEL 25.6.2014
Si arriva in questo modo ad una definizione del contributo differente rispetto a quello determinato
dal Ministero, che tiene opportunamente conto delle specificità territoriali e infrastrutturali nonché
delle specie e razze allevate in Sardegna.
L’Assessore riferisce che le risorse finanziarie totali iscritte in bilancio per l’anno 2013 ammontano
€ 4.740.783,42 di cui € 1.340.783,42 fondi statali e € 3.400.000 fondi regionali.
L’Assessore propone alla Giunta regionale di ripartire tra le APA la somma di € 4.740.783,42, con
gli stessi criteri utilizzati per la ripartizione effettuata a livello nazionale sulla base dell’entità dei
controlli.
Tenendo conto che è già stata programmata con la deliberazione n. 30/25 del 30.7.2013, una
somma di € 3.218.853,11, il servizio competente dell’Assessorato dell’Agricoltura e Riforma AgroPastorale adotterà i provvedimenti necessari a liquidare la differenza tra gli importi totali e gli
importi anticipati.
Apa
Totale spesa
Libri
genealogici
Totale spesa
Controlli
funzionali
Totale spesa
ammessa
(A+B)
A
B
C
Contributo
Libri
genealogici
(Colonna A)
x100%
D
Contributo
Controlli
funzionali
(Colonna B)
x70%
E
Totale
contributo
F
CA
943.366,03
626.324,67
1.569.690.70
943.366,03
438.427,27
1.381.793,30
NU
1.163.979,29
594.948,10
1.758.927,39
1.163.979,29
416.463,68
1.580.442,97
OR
615.052,00
575.138,98
1.190.190,98
615.052,00
402.597,28
1.017.649,28
SS
536.610,87
320.410.01
857.020,88
536.610,87
224.287,01
760.897,88
3.259.008,19
2.116.821,76
5.375.829,95
3.259.008,19
1.481.775,24
4.740.783,43
TOT.
La Giunta regionale, condividendo quanto rappresentato e proposto dall’Assessore dell’Agricoltura
e Riforma Agro - Pastorale, constatato che il Direttore generale ha espresso il parere favorevole di
legittimità sulla proposta in esame
DELIBERA
di autorizzare per l’anno 2013 l’erogazione di un contributo totale pari a € 4.740.783,42 per lo
svolgimento dei programmi di tenuta dei Libri Genealogici e la effettuazione dei Controlli Funzionali
da parte delle Associazioni Provinciali degli Allevatori della Sardegna secondo la seguente tabella:
3/4
DELIBERAZIONE N. 23/9
DEL 25.6.2014
Apa
Totale spesa
Libri
genealogici
Totale spesa
Controlli
funzionali
Totale spesa
ammessa
(A+B)
A
B
C
Contributo
Libri
genealogici
(Colonna A)
x100%
D
Contributo
Controlli
funzionali
(Colonna B)
x70%
Totale
contributo
E
F
CA
943.366,03
626.324,67
1.569.690.70
943.366,03
438.427,27
1.381.793,30
NU
1.163.979,29
594.948,10
1.758.927,39
1.163.979,29
416.463,68
1.580.442,97
OR
615.052,00
575.138,98
1.190.190,98
615.052,00
402.597,28
1.017.649,28
SS
536.610,87
320.410.01
857.020,88
536.610,87
224.287,01
760.897,88
3.259.008,19
2.116.821,76
5.375.829,95
3.259.008,19
1.481.775,24
4.740.783,43
TOT.
Il Direttore Generale
p. Il Presidente
Alessandro De Martini
F.to Raffaele Paci
4/4
Author
Document
Category
Uncategorized
Views
0
File Size
120 KB
Tags
1/--pages
Report inappropriate content