close

Enter

Log in using OpenID

cu 38 - Centro Sportivo Italiano

embedDownload
.
INSIEME SPORT
CENTRO SPORTIVO ITALIANO
Viale Piave, 18
tel 0574 464883
Fax 0574 468359
Settimanale del Centro Sportivo Italiano
Viale Piave, 18 59100—Prato
Aut. Trib. Prato N° 7 del 24/12/1998
Direttore Editoriale Daniele Paoletti
Ciclostilato in proprio SPEDIZIONE IN A.P.
Art. 2 comma 20/c—L. 662/96 filiale di Prato
Tassa riscossa—TAXE PERCURE
Comunicato Ufficiale n° 38 del 04 Giugno 2014
Calcio a 11: c.u. n°37
Calcio a 7: c.u. n°35
Calcio a 5 Sporting: c.u. n° 38
www.csiprato.org
e-mail [email protected]
Csi Prato (Pagina ufficiale)
La Tua società sportiva non può mancare!
Orario
Sabato 7 Giugno sarà necessario essere in piazza a partire
dalle ore 15,00 per poter accedere con calma.
Il Papa inizierà il giro con la Papa mobile alle ore 16,30 e sarà
con noi sino alle 18,00.
Posti in Piazza
Per accedere alla piazza sarà necessario un pass che si potrà
stampare dal sito www.societasportivedalpapa.org.
Il pass darà diritto all’accesso a Piazza San Pietro e al ritiro del
kit dei materiali. I posti in piazza saranno però “liberi” e
pertanto chi prima arriva, prima avrà la possibilità di scegliere
il posto. Abbiamo fatto questa scelta per non privilegiare
nessuno e per trattare allo stesso modo tutte le società
sportive.
Sito internet
Sul sito internet www.societasportivedalpapa.org troverai, in
tempo reale, da qui a giugno ogni aggiornamento
organizzativo. Ti consiglio di consultarlo periodicamente.
Una Grande Festa
L’incontro con Papa Francesco sarà una grande festa. Dovete
venire in piazza San Pietro indossando la maglia di gioco della
Vostra società sportiva, perché vogliamo colorare la piazza
con la gioia e l’entusiasmo delle società sportive di base
Informazioni di massima
Mezzo di trasporto:
Orario di partenza:
Località di partenza:
Orario di rientro:
Pranzo e cena:
Quota di partecipazione:
Caparra:
Saldo:
Iscrizioni:
Autobus
ore 7,00 del sabato
comunicata successivamente
previsto nella tarda serata
liberi
€. 30,00 per tesserati CSI
€. 35,00 per non tesserati CSI
compresa tessera assicurativa
obbligatoria
per
la
partecipazione
€. 20,00 per non tesserati
€. 15,00 per tesserati
al momento della prenotazione.
entro giovedì 15 maggio 2014
fino ad esaurimento posti
Per ulteriori informazioni ed iscrizioni, rivolgersi alla segreteria del CSI Viale Piave, 18 Prato
tel. 0574/464883 – fax 0574/468359 e-mail [email protected]
C.U. N°38 del 04 giugno 2014
2
CALCIO A 11: Comunicato Ufficiale n° 37
ACCESSO ALLE SEMIFINALI
RITORNO
A
Mastromarco
B
Las Vegas
F.C. Carmignano
CDP Coiano
2–1
2–2
SEMIFINALI
ANDATA
CDP Coiano
Mastromarco
RITORNO
Mastromarco
CDP Coiano
Gio. 05/06/14
FINALE 1° e 2° posto
Bar Valentina Kickers Vincente semifinali
Lun. 16/06/2014
*variazione data e campo dal precedente C.U.
21,15
Oste
21,30
Chiavacci
*
SUPERCOPPA TOSCANA
FINALE
G.I.Vernio – Stella Rossa
Bar Valentina Kickers
C.U. N°38 del 04 giugno 2014
0–1
3
PLAY OFF
FINALE 1° e 2° posto
Castelnuovo
Rangers
3 – 6 d.c.r.
GIRONE A
ERRATA CORRIGE
Nel C.U. n°36 del 21/05/2014 leggasi 1° giornata Mis. Capezzana – AW 92 1 – 3, anziché 0 – 0.
3° giornata
Castelnuovo
Mis. Capezzana
CASTELNUOVO
AW 92
NYLON GROUP
MIS. CAPEZZANA
4–1
CLASSIFICA
GIO V N P GF
3 3 0 0
3 1 1 1
3 0 2 1
3 0 1 2
GS
8
8
5
3
Punti
2
8
6
8
9
4
2
1
GIRONE B
3° giornata
Pol. S. Andrea A
Prato Est
BAR VALENTINA KICKERS
POL. S. ANDREA A
LE GINESTRE
PRATO EST
C.U. N°38 del 04 giugno 2014
8–1
CLASSIFICA
GIO V N P GF
3 2 0 1
3 2 0 1
3 1 1 1
3 0 1 2
GS
9
12
8
6
Punti
5
4
9
17
6
6
4
1
4
SEMIFINALI 2° MEMORIAL “BAGLIONE”
Bar Valentina Kickers
AW 92
Castelnuovo
Pol. S. Andrea A
FINALE 2° MEMORIAL “BAGLIONE”
3° E 4° POSTO
Gio. 12/06/14
1° E 2° POSTO
Gio. 12/06/14
*variazione campo dal precedente C.U.
**variazione data dal precedente C.U.
21,00
21,00
SEMIFINALI 1° TROFEO ”POLISPORTIVA S.ANDREA”
Nylon Group
Prato Est
Le Ginestre
Mis. Capezzana
Mer. 04/06/14
Lun. 09/06/14
21,00
21,00
Castelnuovo
Iolo
*
**
Mar. 03/06/14
Non si disputa
21,00
Castelnuovo
Iolo
Iolo
FINALE 1° TROFEO “POLISPORTIVA S. ANDREA”
3° E 4° POSTO
Le Ginestre
1° E 2° POSTO
Mis. Capezzana
*variazione data e campo dal precedente C.U.
Lun. 16/06/14
21,00
Castelnuovo
*
Mar. 10/06/14
21,00
Iolo
*
Pubblicato in Prato il 04 Giugno 2014
La Casp calcio a 11
C.U. N°38 del 04 giugno 2014
5
“L’erba del vicino è sempre la più verde”
La
A.S.D. ZENITH AUDAX
In collaborazione con il
C.S.I. di Prato
Organizza
3° TroFEo “ CITTA’ DI prATo –
CAlCIo A 7”
3° TornEo “ ZEnITH AUDAX ”
Data di inizio : Martedì 17 Giugno 2014.
Sede di gara : “Bruno Chiavacci” – Via del Purgatorio 81\a – 59100 Prato.
Campi di gioco : N. 2 campi in erba naturale completamente verde .
Dimensioni
: mt. 50 x 30.
Coppe alle prime 2 classificate nei due Tornei finali.
Coppa al capocannoniere del Torneo - Coppa al miglior portiere.
ISCRIZIONE
: Gratuita.
SPESA AFFILIAZIONE
: Gratuita.
TESSERAMENTO
: Gratuito per n° 12 tesseramenti atleti.
UNICA SPESA : € 60,00 a squadra per ogni gara .
Si richiede al momento dell’iscrizione al Torneo una CAUZIONE di € 100,00
da restituirsi alla fine dello stesso.
PER INFORMAZIONI rivolgersi a :
ASD ZENITH AUDAX – Tel.\ Fax 0574-63.35.93
[email protected]
Marco Vieri : cell. 333–65.80.496
Paolo Tarocchi : cell 333–59.75.955 [email protected]
C.S.I. PRATO : Tel. 0574-46.48.83 Fax 0574-46.83.59 [email protected]
C.U. N°38 del 04 giugno 2014
6
CALCIO A 7: Comunicato Ufficiale n° 35
Finale 1° e 2° posto
Granducato
Mastromarco
Mer. 18/06/14
SEMIFINALI 2° MEMORIAL “PARRETTI”
Pol. S. Andrea A
Niucastel
Pol. A. Andrea B
Mis. Prato
FINALI 2° MEMORIAL “PARRETTI”
3° E 4° POSTO
Lun. 16/06/14
1° E 2° POSTO
Lun. 16/06/14
Mer. 04/06/14
Mer. 04/06/14
21,30
21,30
21,30
Oasi Cintolese
21,30
21,30
Casale
Casale
Casale
Casale
SEMIFINALI 2° TROFEO C.S.I.
MIAF Decathlon
Fiamme Azzurre
4–7
Pol. S. Andrea C
Officina Salva
Mer. 04/06/14
22,30
Casale
3° E 4° POSTO
MIAF Decathlon
Lun. 09/06/14
21,30
Casale
1° E 2° POSTO
Fiamme Azzurre
Lun. 09/06/14
21,30
Casale
FINALI 2° TROFEO C.S.I.
C.U. N°38 del 04 giugno 2014
7
SEMIFINALI 2° TROFEO MISERICORDIA IOLO
Polizia Municipale
Casini
Real Subbuteo
Mis. Iolo
2–4
4–7
FINALI 2° TROFEO MISERICORDIA IOLO
3° E 4° POSTO
Polizia Municipale
Real Subbuteo
Mar. 10/06/14
21,30
Casale
1° E 2° POSTO
Casini
Mis. Iolo
Mar. 10/06/14
21,30
Casale
La C.A.Sp. Calcio a 7 PO - PT
Pubblicato in Prato il 04 Giugno 2014
C.U. N°38 del 04 giugno 2014
8
CALCIO A 5 SPORTING: Comunicato Ufficiale n° 37
PLAY OFF serie C 1 “TORNEO GAZZETTA”
SEMIFINALI ANDATA
Semifinale 1 Asganaway
Semifinale 2 Prosques
Muppet
Man In Pink
SEMIFINALI RITORNO
Semifinale 1 Muppet
Semifinale 2 Man In Pink
Asganaway
Prosques
8–6
3–8
Gio. 05/06/14
Gio. 05/06/14
22,00
22,50
3
3
FINALI
3° E 4° POSTO
Perdente Semifinale 1
Perdente Semifinale 2
Mar. 10/06/14
21,00
3
1° E 2° POSTO
Vincente Semifinale 1
Vincente Semifinale 2
Mar. 10/06/14
22,00
3
“SUPERCOPPA SPORTING BEN NEVIS”
SEMIFINALE
FC Gnaido
AS Cafè Noir
Galacticos
La Raza 2.0
2–5
1–4
FINALI
3° E 4° POSTO
FC Gnaido
AS Cafè Noir
Mer. 04/06/14
21,00
4
1° E 2° POSTO
Galacticos
La Raza 2.0
Mer. 04/06/14
21,50
4
C.U. N°38 del 04 giugno 2014
9
COPPA SPORTING SERIE C 2
SEMIFINALI RITORNO
E Habanero United
F Dep. Aperitivo
Mamporreros
I Mosconi
FINALI 3° E 4° POSTO
Habanero United
Dep. Aperitivo
Mer. 04/06/14
21,00
3
FINALI 1° E 2° POSTO
Mamporreros
I Mosconi
Mer. 04/06/14
21,50
3
5–5
5–9
NORME DI PARTECIPAZIONE
Art. 1 ORGANIZZAZIONE
- La ASD CALCETTO SPORTING Mezzana organizza, con la collaborazione Tecnica e per la giustizia sportiva
del Centro Sportivo Italiano di Prato , il 1° Torneo Agla 2014.
- Possono partecipare al torneo le società affiliate al Centro Sportivo Italiano.
Il torneo rientra tra le attività sportive non agonistiche regolamentate dal decreto ministeriale del
28\02\83 che obbliga le società a sottoporre i propri tesserati a visita medica per il certificato di buona
salute.
Sono ammessi: DUE ATLETI provenienti da altra società del C.S.I stagione sportiva 2013-2014, con NULLA
OSTA del PRESIDENTE della società di appartenenza.
STRUTTURA:
Il Torneo si svilupperà in SEI Gironi di 4 squadre, con gare di sola andata. Le PRIME e le SECONDE
classificate daranno vita alle QUALIFICAZIONI ai QUARTI DI FINALE del Torneo “MONDIAL” con gare di
andata e ritorno, in caso di parità, nella gara di ritorno, si andrà direttamente ai calci di rigore.
Le TERZE e le QUARTE classificate daranno vita alle QUALIFICAZIONI ai QUARTI DI FINALE del Torneo
“MONDIALITO” con gare di andata e ritorno, in caso di parità, nella gara di ritorno, si andrà direttamente
ai calci di rigore.
FORMULA MONDIAL:
1 GIR. A vs 2 GIR. C
1 GIR. B vs 2 GIR. E
1 GIR. C vs 2 GIR. D
1 GIR. D vs 2 GIR. B
1 GIR. E vs 2 GIR. F
1 GIR. F vs 2 GIR. A
C.U. N°38 del 04 giugno 2014
FORMULA MONDIALITO:
3 GIR. A vs 4 GIR. C
3 GIR. B vs 4 GIR. E
3 GIR. C vs 4 GIR. D
3 GIR. D vs 4 GIR. B
3 GIR. E vs 4 GIR. F
3 GIR. F vs 4 GIR. A
10
Per accedere ai Quarti di Finale verranno ripescate DUE MIGLIORI ESCLUSE tenendo conto nell’ordine:
1) Differenza reti fatte.
2) Differenza reti subite.
3) Coppa disciplina+ Fair play.
4) Sorteggio.
I Quarti di Finale saranno gare di sola andata, in caso di parità si andrà direttamente ai calci di rigore.
Vincente GRUPPO A/C vs 2 vincente GRUPPO B/E
Vincente GRUPPO C/D vs 2 vincente GRUPPO E/F
Vincente GRUPPO D/B vs 2 vincente GRUPPO F/A
Migliore Esclusa A vs Migliore Esclusa B
Le Semifinali saranno gare di andata e ritorno, in caso di parità, nella gara di ritorno, si andrà direttamente
ai calci di rigore.
Vincente 1 QUARTO vs Vincente 3 QUARTO
Vincente 2 QUARTO vs Migliore Esclusa
Finale 3° vs 4° posto in caso di parità si andrà direttamente ai calci di rigore.
Finale 1° vs 2° posto in caso di parità ci saranno 2 tempi supplementari di 5’ ciascuno, ulteriore parità, calci
di rigore.
Art. 2 PARITÀ’ PUNTI
Se nel girone due squadre risultassero a pari punti si terrà conto nell’ordine:
Scontro Diretto;
Differenza reti negli scontri diretti;
Reti fatte; in totale
Reti subite;in totale
Coppa disciplina
In caso di ulteriore parità sorteggio
Se nel girone più squadre risultassero a pari punti si terrà conto nell’ordine:
Classifica avulsa;
Differenza reti nella classifica avulsa;
Differenza reti nel girone;
Reti fatte nel girone;
Reti subite nel girone;
Coppa disciplina.
Art. 3 TESSERAMENTO
Le Società possono schierare in campo solo i giocatori regolarmente tesserati per il CSI, per la stagione
sportiva 2013/2014, in data antecedente, il loro utilizzo in gara. Possono partecipare n°2 atleti nati
nell’anno 1998, previa autorizzazione del genitore.
Il termine ultimo per il tesseramento di atleti liberi da altro tesseramento è fissato con l’ultima giornata
della fase a GIRONI. Si possono tesserare atleti provenienti dalla FIGC calcio a 11 fino alla “SERIE D”
compresa, per il calcio a 5 fino alla “C1” compresa.
Si ricorda alle società che da quest’anno è previsto lo svincolo. Gli atleti tesserati al CSI possono richiedere
lo “svincolo” dalla Società sportiva d’appartenenza e tesserarsi per un’altra Società sportiva CSI. All’atto del
ritesseramento, l’interessato dovrà rilasciare obbligatoriamente il nulla-osta della Società di appartenenza –
in originale – all’Ufficio tesseramento CSI. Non è possibile effettuare più di uno “svincolo” nella stessa
stagione sportiva.
E' consentita la partecipazione di calciatori tesserati per altro Ente di Promozione Sportiva.
Le sanzioni disciplinari superiori ai sei mesi comminate dagli organi giudicanti della FIGC hanno piena
validità anche nel CSI. Per quanto non contemplato nel presente regolamento valgono le norme contenute
nel “regolamento e norme per l’attività sportiva” del CSI. Si ricorda che i Calciatori che hanno scelto la
promozione “10,00 Euro a Cartellino e il resto gratuito” devono OBBLIGATORIAMENTE presentare in
C.U. N°38 del 04 giugno 2014
11
direzione il CERTIFICATO DI BUONA SALUTE prima di scendere in campo, altrimenti non possono
partecipare alla competizione.
Art. 4 ORDINE PUBBLICO
Durante lo svolgimento delle gare, la responsabilità dell'ordine pubblico spetta alla Società ospitante, o
prima nominata in calendario, con le precisazioni e le limitazioni riguardanti le Società ospitanti (vedi
Regolamenti e Norme per l’attività sportiva CSI – 2013/14).
Tuttavia la squadra ospitata potrà essere ritenuta oggettivamente responsabile per il comportamento dei
propri sostenitori e, in caso di intemperanze degli stessi, dovrà attivamente adoperarsi affinché cessino le
irregolarità, senza delegare tale compito alla squadra ospitante responsabile dell'ordine pubblico.
Spetta comunque, in ogni caso, alla Società prima nominata in calendario, la cura e la responsabilità
dell'ammissione nel recinto di gioco solo ed esclusivamente degli atleti e dei dirigenti autorizzati e la
vigilanza che questa norma venga rispettata per l'intera durata della gara.
Art. 5 TUTELA SANITARIA
Ai sensi del D. M. del 18.02.1983 (G. U. n° 63 del 5/3/1982) la fase provinciale dei campionati Sporting di
calcio a 5, sono ATTIVITA’ NON AGONISTICA.
Le Società potranno schierare in gara solo gli Atleti, che in data antecedente abbiano ottenuto la relativa
idoneità. Le Società sono le uniche responsabili di eventuali inadempienze in materia di tutela sanitaria dei
propri atleti, fatto salvo quelle Società e i rispettivi Calciatori che hanno scelto la promozione “10,00 Euro a
Cartellino e il resto gratuito” che devono OBBLIGATORIAMENTE presentare in direzione il CERTIFICATO DI
BUONA SALUTE prima di scendere in campo, altrimenti non potranno partecipare alla competizione.
Art. 6 NORME TECNICHE
DURATA DELLE GARE: Le gare avranno la durata di 2 tempi di 20 minuti ciascuno; il tempo di attesa è di 10
minuti.
La richiesta di comporto di 10 min. sarà sanzionabile con 10,00€ di multa la prima volta, 20,00€ di multa la
seconda volta e via dicendo.
CLASSIFICA: I punti in classifica saranno 3 per ogni gara vinta, 1 per ogni gara pareggiata e 0 per ogni gara
persa.
Durante la gara ogni squadra potrà chiedere un minuto di sospensione per ogni tempo di gara, fatta
eccezione per i tempi supplementari dove siano previsti. Per usufruire del time-out il capitano o i dirigenti
seduti in panchina, dovranno, solo a gioco fermo, farne richiesta al D.G. il time out sarà accordato solo alla
squadra che si trova in possesso di palla. Il gioco riprenderà con il fischio dell’arbitro.
Prima di ogni gara le società devono presentare all’arbitro la distinta della gara in doppia copia dalla quale
risultino i nomi dei giocatori che vi partecipano a qualsiasi titolo, nonché quello dei dirigenti con i compiti
da questi svolti. Sulla distinta deve annotarsi il numero della tessera C.S.I., il tipo ed il numero del
documento d’identità.
Sono ammesse distinte “prestampate” purché redatte in modo chiaro, devono riportare quanto previsto
dall’art. 6 di Sport in Regola sezione calcio a 5.
Le distinte devono essere compilate su moduli idonei, in quelle prestampate i giocatori eventualmente
assenti dovranno essere depennati mediante un rigo sopra il loro nome; non sono ammesse correzioni
illeggibili o scarabocchiate, ogni infrazione sarà punita con € 10,00 di multa.
Il ritardo nella consegna delle note, previsto 10 min. prima dell’inizio della gara, sarà sanzionato con 10,00€
di multa.
Tutti i partecipanti alla gara devono risultare dalla distinta di gara, che sarà corredata del numero di Tessera
C.S.I. che saranno allegate alla distinta per il riconoscimento; quando queste fossero senza foto il
riconoscimento sarà effettuato secondo le modalità previste dall’art. 45 di Sport in Regola.
In nessun caso potrà partecipare alla gara un giocatore sprovvisto della tessera C.S.I., provvisoriamente,
fintanto che le tessere associative non siano predisposte dai comitati CSI, i giocatori potranno prendere
parte alla gara purché provvisti del modello 2/T, ovvero dei modelli 2/R o 2/Rb (tabulati) vistati dall’Ufficio
Provinciale Tesseramento del Comitato di appartenenza, il cui numero va trascritto nella distinta; la
certificazione dell’avvenuto tesseramento può avvenire anche tramite copia del listato TACSI.
C.U. N°38 del 04 giugno 2014
12
Art. 7 DOVERI DELLE SOCIETA'
La Società prima nominata è tenuta a tutelare la persona dell'Arbitro dal suo arrivo al campo di gara fino a
che lo stesso non lo lasci; per meglio adempiere ai doveri verso i Direttori di Gara, la Società prima
nominata, è tenuta a mettere a disposizione dell’Arbitro un proprio Dirigente regolarmente tesserato, che
dovrà essere riportato nella distinta di gara e che fornirà all’Arbitro tutta la collaborazione da questi
richiesta. La Società prima nominata deve adempiere ai doveri di ospitalità: deve cambiare le maglie
qualora l'Arbitro ritenga che il loro colore si confonda con quelle della squadra ospitata, deve mettere a
disposizione dell'Arbitro almeno 2 palloni per la gara; anche la Società ospitata dovrà procurare all’Arbitro
almeno un pallone idoneo per lo svolgimento della gara.
Tutti gli atleti, sia titolari che riserve, devono indossare un abbigliamento uniforme con una numerazione
individuale; agli atleti in campo è fatto d’obbligo avere i parastinchi. I portieri devono indossare una
maglia di colore diverso da quella dei compagni.
Eventuali danni alle strutture dovuti a atti vandalici o comportamenti violenti da parte dei tesserati
saranno direttamente imputati alla società di appartenenza dei medesimi.
Art. 8 GARE
Il Torneo inizia il 09 Giugno 2014 e finisce entro il fine Luglio 2014.
L’Organizzazione si riserva, in qualsiasi momento, il diritto di apportare tutte le modifiche che si rendessero
tecnicamente necessarie al Calendario gare.
Art. 9 ESPULSIONE TEMPORANEA
L'espulsione temporanea: viene notificata da parte del direttore di gara mediante il cartellino azzurro; ha la
durata di 4 minuti ed è comminata durante la gara in relazione della gravità della scorrettezza (violazioni di
norme regolamentari o di comportamento), secondo il giudizio dell'arbitro.
Ai fini delle sanzioni disciplinari l’espulsione temporanea viene conteggiata come ammonizione con diffida
e si somma, con tale tipologia, alle altre ammonizioni subite.
Il giocatore espulso temporaneamente sosterà presso la propria panchina; al termine del periodo di
sospensione, alla prima occasione di giuoco fermo, il sanzionato chiederà all’Arbitro il permesso di
riprendere il giuoco.
Un giocatore espulso temporaneamente che riprendesse il gioco senza il permesso dell’Arbitro sarà da
questi espulso definitivamente.
L’espulsione temporanea in gara potrà essere decretata una sola volta allo stesso giocatore e non ptrà
essere mai decretata ad un giocatore precedentemente ammonito; per cui al giocatore che avesse già
subito in gara un’espulsione temporanea ad ulteriore infrazione punibile anche con il solo cartellino
Azzurro, sarà decretata l’espulsione definitiva con Cartellino Rosso.
Al termine di ogni tempo di gara le espulsioni temporanee, ancorché non completamente scontate,
saranno azzerate.
Se una squadra si viene a trovare con un numero di atleti insufficiente per proseguire la gara e con uno o
più atleti fuori dal campo perché colpiti dalla sanzione dell'espulsione temporanea, l'arbitro riammetterà al
gioco il calciatore espulso temporaneamente o, in caso di più giocatori espulsi temporaneamente, quello o
quelli necessari per fare raggiungere alla propria squadra il
numero minimo di 3 calciatori a partire dal giocatore espulso temporaneamente per primo.
Se una squadra sta giocando con il numero minimo di 3 giocatori e un suo calciatore commette
un'infrazione da sanzionarsi con l'espulsione temporanea, l’arbitro estrarrà i cartellini giallo e blu incrociati
e li notificherà all’atleta interessato; in questo caso l’espulsione temporanea viene
comminata all’atleta e segnata nel referto ma lo stesso rimarrà in campo per consentire il proseguimento
del gioco.
Art. 10 SQUALIFICHE
Squalifiche per somma di ammonizioni: i tesserati i cui organi di giustizia sportiva infliggano più
ammonizioni, ancorché conseguenti ad infrazioni di diversa indole, incorrono nella squalifica per una gara
alla seconda ammonizione durante la fase a gironi.
Ai fini dell’applicabilità del presente comma, all’ammonizione inflitta dal giudice di gara corrisponde un
uguale provvedimento dell’organo competente, salvo che quest’ultimo in base al rapporto del giudice di
gara, ritenga di dover infliggere una sanzione più grave.
C.U. N°38 del 04 giugno 2014
13
Squalifiche per espulsione dal terreno di gioco: al giocatore espulso dal campo o ai dirigenti allontanati,
viene applicata la squalifica automatica per una giornata di gara, anche in assenza della delibera del Giudice
Unico. La squalifica automatica di una giornata dovrà scontarsi nella giornata immediatamente successiva a
quella dell’espulsione diretta dal terreno di gioco.
Art. 11 RINUNCIA:
In caso di rinuncia ad una gara, la Società rinunziataria, oltre alle sanzioni previste dal Regolamento di
giustizia, subisce la perdita della gara per 6 a 0, inoltre è tenuta al pagamento di euro 90,00, oltre ai
provvedimenti disciplinari della G.S.
Alla squadra avversaria spetterà il pagamento regolare di Euro 20,00, il campo di gioco rimarrà a
disposizione della stessa.
Durante la fase provinciale, se una squadra si ritira dal campionato dove la stessa partecipa, verrà applicata
la regola presente nella domanda di iscrizione, accettata e controfirmata dal Presidente della Società.
Art. 12 CALENDARIO GARE
Per evidenti motivi organizzativi, vedi Comunicato Ufficiale del CSI e designazioni arbitrali, per effettuare
spostamenti di partite o cambiamenti di orario, dopo la pubblicazione del calendario, le comunicazioni
devono giungere almeno 7 gg prima.
Il trasgredire più volte tale norme, comporterà una sanzione di €. 5,00.
Sarà cura di ogni squadra aggiornarsi sul calendario gare e le sue eventuali modifiche.
Art. 13 AUTOMATISMO DELLE SANZIONI
Le espulsioni dal campo di gioco di tesserati, sancite dal Direttore di Gara, saranno sanzionate
automaticamente con una giornata effettiva di squalifica, fatte salve le eventuali decisioni del Giudice
Unico pubblicate sul Comunicato Ufficiale.
Art. 14 QUOTA DI PARTECIPAZIONE
Il costo del campo per squadra a gara è fissato in € 55,00.
La CAUZIONE è fissata in € 100,00. La stessa deve rimanere integra per tutto il Torneo.
La CAUZIONE, deve essere interamente versata, obbligatoriamente, prima dell’inizio Torneo.
Art. 15 NORME GENERALI
Il CSI Comitato Provinciale di Prato E ASD CALCETTO SPORTING Mezzana declina ogni responsabilità per
infortuni o danni occorsi a persone o cose prima, durante e dopo le gare, fatta eccezione per quanto
previsto dalla parte assicurativa del tesseramento.
Per quanto non espressamente previsto nei presenti articoli, vigono: Lo Statuto, i Regolamenti e le Norme
per l’Attività Sportiva 2013-2014 emanati dalla Presidenza nazionale del C. S. I.
GIRONE A
1° giornata
Blue & White
Atl. Mezzana
Ditinq
AC Family
Mer. 11/06/14
Gio. 12/06/14
21,50
21,00
3
3
2° giornata
Ditinq
AC Family
Atl. Mezzana
Blue & White
Mar. 17/06/14
Mar. 17/06/14
22,40
22,50
3
3
3° giornata
Atl. Mezzana
Ditinq
Blue & White
AC Family
Mar. 24/06/14
Mar. 24/06/14
21,00
22,00
3
4
C.U. N°38 del 04 giugno 2014
14
GIRONE B
1° giornata
Iran
GK
Corona’s
Phoenix
Mer. 11/06/14
Lun. 09/06/14
21,00
22,40
3
3
2° giornata
Corona’s
Phoenix
GK
Iran
Mar. 17/06/14
Mar. 17/06/14
21,00
22,00
3
4
3° giornata
GK
Corona’s
Iran
Phoenix
Mer. 25/06/14
Mar. 24/06/14
21,50
21,50
3
3
1° giornata
Sao Caetano
Giglio Viola
P.S. Grignano
Muppet
Mer. 11/06/14
Mer. 11/06/14
22,40
22,00
3
4
2° giornata
P.S. Grignano
Muppet
Giglio Viola
Sao Caetano
Mer. 18/06/14
Mer. 18/06/14
21,50
21,50
4
3
3° giornata
Giglio Viola
P.S. Grignano
Sao Caetano
Muppet
Mer. 25/06/14
Mer. 25/06/14
21,00
22,00
3
4
1° giornata
Cholconeros
Li’Gnoranti
Briganti
Arj
Ven. 13/06/14
Ven. 13/06/14
21,00
21,50
3
3
2° giornata
Briganti
Arj
Li’Gnoranti
Cholconeros
Ven. 20/06/14
Mer. 18/06/14
21,00
21,00
3
3
3° giornata
Li’Gnoranti
Briganti
Cholconeros
Arj
Mer. 25/06/14
Gio. 26/06/14
21,00
21,00
4
3
FC Bozzolo
Mezzana Valdinievole
Lun. 09/06/14
Gio. 12/06/14
21,50
21,50
3
3
GIRONE C
GIRONE D
GIRONE E
1° giornata
Sbrindoli
ACP Coccio
C.U. N°38 del 04 giugno 2014
15
2° giornata
FC Bozzolo
Mezzana Valdinievole
ACP Coccio
Sbrindoli
Ven. 20/06/14
Mer. 18/06/14
21,50
22,40
3
3
3° giornata
ACP Coccio
FC Bozzolo
Sbrindoli
Mezzana Valdinievole
Lun. 23/06/14
Gio. 26/06/14
21,00
22,00
3
3
1° giornata
Molino Mugnaioni
Costola D’Avorio
Asganaway
Amici Miei
Lun. 09/06/14
Gio. 12/06/14
21,00
22,40
3
3
2° giornata
Asganaway
Amici Miei
Costola D’Avorio
Molino Mugnaioni
Lun. 16/06/14
Lun. 16/06/14
21,00
21,50
3
3
3° giornata
Costola D’Avorio
Asganaway
Molino Mugnaioni
Amici Miei
Lun. 23/06/14
Mer. 25/06/14
21,50
22,40
3
3
GIRONE F
Pubblicato in Prato il 04 Giugno 2014
La Casp calcio a 5
C.U. N°38 del 04 giugno 2014
16
Calcio a 11
Campionato Eccellenza
1^ ammonizione:
Pacini Leonardo
Bolognini Mirko
Gualtieri Matteo
Cenacchi Simone
Las Vegas
Las Vegas
Las Vegas
CDP Coiano
Gelli Simone
Carli Marco
Dabizzi Riccardo
Storai Alberto
Mastromarco
Mastromarco
FC Carmignano
FC Carmignano
2^ ammonizione:
Ceccarelli Michele
Gelli Alessandro
FC Carmignano
FC Carmignano
Rainaldi Vincenzo
Pettinari Gabriel
FC Carmignano
Las Vegas
Squalifiche: giocatori espulsi dal campo
Bendo Orges
Mastromarco
2 giornate per aver colpito con un calcio un avversario
non in possesso di palla
Bendo Oltjan
Mastromarco
2 giornate per essere entrato in campo dalla panchina e
aver colpito un avversario
Mannelli Leonardo
Las Vegas
2 giornate per aver ripetutamente offeso il D.G.
Ammende (devono essere pagate entro 15 gg dalla sua pubblicazione)
Las Vegas
€ 30,00
Per comportamento offensivo e minaccioso dei propri
sostenitori verso la terna arbitrale per tutta la durata della gara
Supercoppa Toscana
1^ ammonizione:
Pineider Christian
Porzio Antonio
Bar Valentina Kickers
Bar Valentina Kickers
Squalifiche: giocatori espulsi dal campo
Fiesoli Francesco
G.I.Vernio-Stella Rossa
Aquilano Stefano
Vannucchi Andrea
G.I.Vernio-Stella Rossa
G.I.Vernio-Stella Rossa
1 giornata per doppia ammonizione
Campionato Promozione
1^ ammonizione:
Lenzi Emanuele
2^ ammonizione:
Raugei Matteo
Castelnuovo
Tasselli Niccolò
Castelnuovo
Castelnuovo
Diffidati:
C.U. N°38 del 04 giugno 2014
17
Tombelli Mirko
Rangers
XXV Torneo Notturno- 2° Memorial “Baglione”-1° Trofeo Pol. S. Andrea
1^ ammonizione:
Fiesoli Daniele
Mis. Capezzana
2^ ammonizione:
Fratini Francesco
Marino Giuseppe
Prato Est
Prato Est
Diffidati:
Guasti Renzo
Pol. S. Andrea A
Squalifiche: dirigenti espulsi dal campo
Barisani Angelo
Prato Est
Berti Alessandro
Pol. S. Andrea A
2 giornate per proteste e per aver fatto resistenza nel
lasciare il terreno di gioco dopo l’espulsione
Calcio a 7
2° Memorial “Parretti”-2° Trofeo CSI-2° Trofeo Mis. Iolo
1^ ammonizione:
Lombardi Filippo
Mis. Iolo
2^ ammonizione:
Passaretta Gianluca
Fiamme Azzurre
C.U. N°38 del 04 giugno 2014
Faggi Filippo
Mis. Iolo
18
Calcio a 5
Play Off Serie C 1 “Torneo Gazzetta”
1^ ammonizione:
Marchetti Alessio
Firenzuoli Cosimo
Man In Pink
Muppet
Medini Nicholas
Asganaway
2^ ammonizione:
Puliti Francesco
Asganaway
Manzuoli Gianmarco
Muppet
Squalifiche: giocatori espulsi dal campo
Marchetti Alessio
Man In Pink
2 giornate per espressioni irriguardose verso il D.G.
Espulsione comunicata al capitano della società Man In Pink
Sporting Serie C 1 Suppercoppa Ben Nevis
1^ ammonizione:
De Marinis Fabio
La Raza 2.0
2^ ammonizione:
Mazzoni Filippo
AS Cafè Noir
C.U. N°38 del 04 giugno 2014
Bertozzi Niccolò
AS Cafè Noir
19
QUARTIERE LATINO
“TONDO E QUADRATO”
ALESSANDRO ZACCURI
Negare l’evidenzia è il principio del male. Di ogni male, comprese le
dittature, i totalitarismi, le prevaricazioni. Si può disporre tutto, per
leggere, ma non tutto, per questo, diventa giusto. Nel tetro regime
immaginato agli inizi degli anni Trenta dall’olandese Ferdinand
Bordewijk, per esempio , il cubo ha sostituito la sfera,decretandone la
messa al bando. Il principio ortogonale non ammette eccezioni: dritte le
strade, squadrate le case,privi di sinuosità gli indumenti. Allo stesso modo
in cui al centro della capitale sopravvive,come un monito, un labirinto di
vie storte attorno a una piazza circolare, in prigione resta un vecchio
dissidente, che ogni tanto viene convocato per ripetere le sue ragioni.
Sono argomenti semplici, che altrove suonerebbero banali:l’uomo ha una
testa tonda, dice,e tondi sono gli occhi dello scolare che impara a
riconoscere un cubo. L’acqua, poi,non ha forma, la assume solo quando
si congela. Venerare gli spigoli, come lo Stato impone, significa
assoggetarsi al ghiaccio. Meno conosciuto del Mondo nuovo di Huxley o
di 1984 di Orwell, Blocchi di Bordewijk è un racconto che non parla solo
di quello che è accaduto ieri. Scritto da uno che di mestiere faceva
l’avvocato, per di più, e quindi di evidenza negata si intedeva: di torto
spacciato per diritto.
C.U. N°38 del 04 giugno 2014
20
Author
Document
Category
Uncategorized
Views
0
File Size
1 545 KB
Tags
1/--pages
Report inappropriate content