close

Enter

Log in using OpenID

Campana 25 Gennaio 2015 - Parrocchia di Santa Bertilla

embedDownload
La Campana
FOGLIO SETTIMANALE
PARROCCHIALE
S. MARIA BERTILLA
IN ORGNANO
B.M.V. IMMACOLATA
IN CREA DI SPINEA NELLA
COLLABORAZIONE DI SPINEA
TERZA SETTIMANA DEL SALTERIO
VISITA PASTORALE DEL VESCOVO
NELLA COLLABORAZIONE DI SPINEA
via Roma, 224 30038 Spinea (VE) telefax 041 990283
e-mail:[email protected] Diocesi di Treviso
http://www.santabertillaspinea.it/
[email protected]
COLLABORAZIONE PASTORALE
DI SPINEA
- 25 GENNAIO 2015 - ANNO B
TUTTE LE PARROCCHIE.
MESSA SIAMO TUTTI INVITATI PRESSO
IL BAR ASSOCIATIVO DEL NOI CIRCOLO S.
FRANCESCO PER UN SEMPILCE MOMENTO DI
RINFRESCO/CONVIVIALITÀ.
DOPO LA SANTA
Sabato 31 Gennaio 2015
15.30 –18.00 SS. VITO E MODESTO
L’apostolo Paolo espone ai primi cristiani di
Corinto questo pensiero fondamentale: la
condizione sociale, le ricchezze, la gioia e il
pianto sono secondarie in confronto al
mondo nuovo che Dio ci darà. Paolo esorta
quindi a non dar troppo peso alle “cose del
mondo”, fiduciosi nella vita che verrà.
ASSEMBLEA CON IL VESCOVO
VANGELO
Nel
primo capitolo del suo vangelo, Marco
I CPP RELAZIONERANNO AL VESCOVO,
presenta l’esordio della predicazione di Gesù
INTERVENTO DEL VESCOVO,
BENVENUTO MONS. GIANFRANCO AGOSTINO
e la chiamata dei primi discepoli. Gesù
DIALOGO/DIBATTITO.
annuncia la vicinanza del regno di Dio, la
NELLA COLLABORAZIONE PASTORALE DI
PER TUTTI GLI OPERATORI PASTORALI DELLE necessità di tornare al Padre con la
SPINEA!
PARROCCHIE.
conversione e l’urgenza di credere al
vangelo.
VISITA PASTORALE
di S. Ecc. Mons. Gianfranco Agostino GARDIN,
Vescovo di Treviso
Domenica 01 Febbraio 2015
9.15 SS. VITO E MODESTO S. MESSA
INVITATI I CATECHISTI
11.15 S. M. BERTILLA S. MESSA
INVITATI OPERATORI PASTORALE
GIOVANILE E GIOVANI, OPERATORI
PASTORALE FAMILIARE E FAMIGLIE, CORI
RICHIESTA DI COLLABORAZIONE NELLA
DISTRIBUZIONE DELLA VITA DEL POPOLO
CON INSERTO SULLA VISITA PASTORALE.
CALENDARIO:
Mercoledì 28 Gennaio 2015
20.30 SS. VITO E MODESTO
CELEBRAZIONE DI APERTURA.
RELAZIONI AL VESCOVO SU PASTORALE
GIOVANILE, PASTORALE FAMILIARE E
ADULTI, CARITÀ, CATECHESI.
TUTTE E TRE LE PARROCCHIE SONO
INVITATE!
Giovedì 29 Gennaio 2015
9.00 A MIRANO
INC. DEL VESCOVO CON LA
CONGREGA
20.30 A CREA S MESSA
INVITATI FEDELI DI CREA, OPERATORI
CARITAS E MINISTRI STRAORDINARI DI
La vita del popolo ha stampato un inserto
per la nostra Visita Pastorale. E’ a
disposizione gratuitamente in fondo alla
chiesa. Oltre a invitarvi a portarlo a casa
vi chiediamo di diffonderlo ad altre
famiglie. Basta prelevarne in più,
provvedere
alla
consegna
ed
eventualmente riportare quelli che non
hanno trovato destinazione.
I ministri straordinari dell’Eucarestia
provvedano per gli anziani o infermi loro
affidati, i genitori per i figli o viceversa, i
catechisti per i fanciulli o ragazzi loro
affidati…. Grazie.
Dal vangelo secondo Marco (Mc 1,14-20)
Dopo che Giovanni fu arrestato, Gesù
andò nella Galilea, proclamando il
vangelo di Dio, e diceva: «Il tempo è
compiuto e il regno di Dio è vicino;
convertitevi e credete nel Vangelo».
Passando lungo il mare di Galilea, vide
Simone e Andrea, fratello di Simone,
mentre gettavano le reti in mare; erano
infatti pescatori. Gesù disse loro:
«Venite dietro a me, vi farò diventare
pescatori di uomini». E subito
lasciarono le reti e lo seguirono.
Andando un poco oltre, vide
Giacomo, figlio di Zebedèo, e Giovanni
suo fratello, mentre anch'essi nella
barca riparavano le reti. E subito li
chiamò. Ed essi lasciarono il loro padre
Zebedèo nella barca con i garzoni e
andarono dietro a lui.
COMMENTO ALLA PAROLA
“PESCATORI DI UOMINI!”
Finalmente con questa domenica
Dal libro del profeta Giona (Gio 3,1-5.10) iniziamo a leggere in modo continuo il
Il libro di Giona è il racconto delle vicende vangelo
di
Marco.
L’evangelista
del profeta a cui Dio affida una missione compone il suo testo in modo originale
presso gli abitanti di Ninive, perché si e brillante risultando essere un buon
convertano
e
cambino
vita.
Tutti
narratore e mira a guidare il lettore alla
indistintamente danno ascolto alle parole del
profeta; vedendo la sincerità della loro professione di fede in Gesù, Messia e
Figlio di Dio.
conversione, Dio li perdona.
L’opera di Marco, infatti, è considerata
SECONDA LETTURA
Dalla prima lettera di san Paolo il Vangelo dei catecumeni perché è una
guida semplice e profonda verso
apostolo ai Corinzi (1 Cor 7,29-31)
l’incontro personale con il Signore.
PRIMA LETTURA
L’INIZIO ANNUNCIA IL FINE E LA MISSIONE.
Dopo una brevissima presentazione del
Battista, del Battesimo di Gesù e del
periodo che Egli trascorre nel deserto,
Marco passa subito a presentare il suo
ministero pubblico.
L’attività pubblica Gesù ha però un
inizio
preciso,
datato:
l’arresto
(consegna) del Battista.
Il verbo greco (met¦ d tÕ paradoqÁnai
dice
[passivo]
tÕn'Iw£nnhn
)
“CONSEGNARE” che ha un valore
teologico più pregnante.
Il verbo al passivo infatti dice un’azione
divina. L’arresto del Battista è
riconvertito da Dio stesso in salvezza e
profezia (l’ultima profezia del Battista)
circa l’arresto/ consegna di Gesù
nell’orto degli ulivi.
Gesù quindi si allontana dalla zona
desertica del Giordano e si reca in
Galilea.
Galilea deriva da “ghelil” che significa
“distretto, zona, regione”. Un nome
che, specificato con “delle genti”,
Galilea delle genti, indicava una zona
dove abitavano stranieri e pagani.
Egli inizia la sua predicazione nella
modalità universale, rivolta a tutti, e
qui la concluderà tornando dopo la sua
risurrezione, per precedere e indicare ai
suoi la via della missione.
La chiesa è sempre stata, in ogni luogo
e in ogni tempo, nella “Galilea delle
genti”. E quindi è sempre in stato di
conversione. Non ci sono stati tempi o
luoghi migliori di altri.
POI SI INDICA UNO STILE DI
CONVERSIONE (metanoe‹te kaˆ
™n tù eÙaggel…J. ).
VITA: LA Quando un pescatore tira fuori un
pisteÚete pesce dall’acqua praticamente lo uccide
Il verbo, tradotto con convertitevi,
invita a cambiare mentalità, a
capovolgere il proprio modo di
pensare e vedere la realtà.
Soprattutto c’è da cambiare in ordine
alla convinzione che l’uomo può
bastare a se stesso e che la presenza di
Dio possa limitare la libertà umana.
Un invito quanto mai attuale!
La nostra società ha tantissima paura
che Dio possa limitare la sua libertà.
Una libertà che è concepita come “fare
quello che si vuole”, dove la realtà è
scambiata per l’unica verità e l’etica con
i comportamenti di fatto.
“Io sono libero quando faccio quello
che voglio…”, “credo solo a quello che
vedo…”, “ così fan tutti e allora…”,
sono modi di dire che danno l’altezza,
la larghezza e la profondità del nostro
modo di pensare ed essere.
E così il “tempo” della nostra vita
scorre via.
Il kerigma cristiano annuncia invece che
il tempo si compie, porta ad un Fine,
che la vita è un momento di grazia, un
tempo opportuno.
Come può l’amore umano, quando è
vero amore, limitare la libertà della
persona amata? Tanto più quello di
Dio!
Un Dio crocifisso, con le mani
inchiodate sulla croce per amore come
può limitare la nostra libertà?
Certo ci mette in crisi, ma è tutto da
IL KERIGMA.
dimostrare che sia costrizione alla
Marco prima di informarci su cosa dice libertà!
Gesù, ci informa su cosa fa.
Il messaggio di Gesù lo dice con il I PRIMI DISCEPOLI: SI CONVERTONO, CREDONO
verbo (Ãlqen Ð'Ihsoàj e„j t¾n AL VANGELO E DIVENTAO PESCATORE DI
Galila…an khrÚsswn tÕ eÙaggšlion UOMINI.
toà qeoà ), verbo tecnico per dire Nella chiamata dei primi discepoli noi
l’annuncio cristiano il cui oggetto è il abbiamo la descrizione di come il
“vangelo di Dio”. Gesù annuncia Signore si relaziona con gli uomini: uno
pertanto la “buona notizia” che sguardo d’amore, una parola decisa, un
riguarda Dio. L’annuncio è sintetico: invito a seguirlo e una promessa sicura.
‘’Il tempo è compiuto e il regno di Dio A questa modalità di relazione si può
è vicino; convertitevi e credete al rispondere solo con ascolto fiducioso,
un distacco risolutivo e una sequela
vangelo”.
Anzitutto viene detto quello che Dio pronta. Infatti da subito alcuni discepoli
“fa”: Dio entra direttamente nella storia riescono ad intravedere al di là delle
dell’uomo e la trasforma dal profondo. reti e delle barche, del pesce e delle
Ha trasformato il tempo da kronos a pescherie di Cafarnao una “pesca più
kairòs, da tempo che passa a momento grande” da iniziare.
di grazia. Il tempo è arrivato al suo Simone e Andrea, Giovanni e Giacomo
mettono al servizio di Gesù le loro
compimento.
Non scorre più verso l’ignoto ma si competenze di pescatori e diventano
“pescatori di uomini”.
dirige verso il suo compimento.
QUALE LA DIFFERENZA?
(lo destina alla vendita e a diventare
cibo), tirare fuori gli uomini dall’acqua
nella simbologia battesimale significa
farli risorgere a vita nuova.
Il tema dell’anno pastorale in corso è
“LA RISALITA BATTESIMALE”. L’uscire
dall’acqua per risorgere a vita nuova.
Se dovessimo calare nella nostra realtà
l’invito di Gesù a diventare anche noi
“pescatori di uomini” non potrebbe
che essere questa: tirare fuori
dall’acqua i “battezzati”!
Se avessimo tempo di sfogliare i
registri di battesimo che sono
conservati
nel
nostro
archivio
parrocchiale non ci sfuggirebbe
l’evidenza: la non corrispondenza tra i
tanti battezzati e coloro che di fatto
vivono da cristiani.
Sembra quasi che siano stati immersi
nell’acqua del battesimo ma non ne
siano mai stati tirati fuori per una vita
di comunità cristiana.
Che si siano “annegati” per mancanza
di pescatori di uomini?
COMMISSIONE CAMPI SCUOLA PDC
LANCIO FORMAZIONE ANIMATORI
La
Commissione
Campi
Scuola,
organismo che ha l’onore di redigere il
Sussidio
e garantire la formazione
degli animatori per i Campi Scuola, ha
fissato per
LUNEDÌ 09 FEBBRAIO 2015
ORE
20.30 – SALONE ORATORIO D. MILANI
il primo incontro ( lancio) per la
Formazione di coloro che intendessero
partecipare come animatori ai Campi
Scuola. SI PUÒ PARTECIPARE DALLA TERZA
SUPERIORE IN SÙ.
COLLABORAZIONE PASTORALE
DI SPINEA
EVENTO
SAN FRANCESCO SECONDO GIOTTO
“Costruttore di Giustizia e Pace”
Gli affreschi della Basilica Superiore di Assisi
Mostra religiosa e culturale
per educarci alla “vocazione regale”:
prendersi cura della storia in cui viviamo in
ordine alla giustizia e alla pace.
L’EVENTO È PROPOSTO E COORDINATO
DALL’AZIONE CATTOLICA ADULTI DELLA
COLLABORAZIONE DI SPINEA.
WORK IN PROGRESS
GIOVEDÌ 12 FEBBRAIO 2015
ORE
20.45 SALONE ORATORIO DON MILANI A
SANTA BERTILLA
Incontro con tutti coloro che si offrono
come volontari per il servizio di guida o
sorveglianza.
GIOVEDÌ 26 FEBBRAIO 2015
ORE
20.45 SALONE ORATORIO DON MILANI A
SANTA BERTILLA
Incontro di Istruzione e Formazione per
guide guidato dal prof. Roberto Filippetti
curatore della mostra.
DOMENICA 01 MARZO 2015
ORE
10.00 SALONE ORATORIO GIOVANNI PAOLO II
AI SS VITO E MODESTO
Inaugurazione della Mostra
SAN FRANCESCO
SECONDO GIOTTO
“Costruttore di Giustizia e Pace”
Gli affreschi della Basilica Superiore di Assisi
Video presentazione
del prof. Roberto Filippetti
VENERDÌ 10 APRILE 2015
ORE
20.30 SALONE ORATORIO GIOVANNI PAOLO II
AI SS VITO E MODESTO
Chiusura Evento con video presentazione
guidata dal prof. Roberto Filippetti
“IL BENE DI TUTTI”
GLI AFFRESCHI DEL BUON GOVERNO DI
AMBROGIO LORENZETTI NEL PALAZZO
PUBBLICO DI SIENA.
17 – 29 MARZO 2015
CHIESETTA DI SAN LEONARDO
APERTURA MOSTRA
Al mattino su appuntamento.
Al pomeriggio dalle 15.30 alle 18.30
Possibilità di visitare il ciclo degli affreschi
della Basilica Superiore di Assisi riprodotti
in formato 1:4 ripercorrendo la vita di San
Francesco secondo Giotto.
CI STIAMO ORGANIZZANDO
PER UN TOUR AD ASSISI E SIENA.
Parrocchia di S. Maria Bertilla - Orgnano - Spinea
Bilancio annuale dal 01/01/2014 al 31/12/2014
Gestione Economica della Parrocchia – anno 2014
ENTRATE
USCITE
Offerte in Chiesa
81.783 Spese per il culto
Offerte da Matrimoni,Battesimi,Esequie, ecc..
23.713 Servizi parrocchiali (sacerdoti, cooperatrici ecc.)
Candele votive
30.470 Manutenzione ordinaria edifici
Buste Annuali ( 225 a Pasqua, 147 a Natale)
10.985 Luce, acqua, gas, riscaldamento
Offerte straordinarie
8.316 Imposte, tasse, assicurazioni
Offerte utilizzo strutture parrocchiali
7.970 Uff. Parrocchiale e telefono
Stampa - famiglia cristiana, vita,
6.773 Stampa (riviste, avvisi settimanali, catechismo)
Pastorale per i giovani
3.196 Pastorale per i giovani
Prestiti da parrocchiani
864 Varie
Contrubuto dal comune (l..r. 44/87)
9.480 Lavori straordinari
Varie
910
TOTALE
€ 184.460 TOTALE
AVANZO POSITIVO
€ 27.501
Gestione Economica della Carità – anno 2014
ENTRATE
USCITE
Un posto a tavola / un pane per amor di dio
Per la carita’ del papa
Pro missioni / infanzia miss./ adoz a distanza
Offerte per la carita’
37.229
Seminario, univ. Cattolica / terra santa
Centro aiuto vita / lebbrosi
Gruppo Caritas
Varie
TOTALE
€ 37.229 TOTALE
16.851
29.547
36.883
20.568
17.616
1.555
11.755
6.386
75
15.723
€ 156.959
800
800
15.706
6.600
1.255
11.858
210
€ 37.229
La “CARITAS” ha distribuito N° 2.270 borse di generi alimentari.
Entrate
GESTIONE ECONOMICA “PIAN DI COLTURA” – ANNO 2014
ORDINARIA
€ 98.144 Uscite
Straordinaria
Uscite per interventi di conservazione, manutenzione e miglioramento
€ 55.939
€ 44.601
Avanzo negativo
€ 2.396
Dalla “SAGRA PATRONALE” si è ricavato un utile netto pari a € 17.000,00 che sarà investito a favore delle attività giovanili.
NOI Oratorio – CENTRO don LINO
Il rendiconto provvisorio di gestione fra INCASSI e PAGAMENTI riporta un saldo attivo di € 976. Il Bilancio ufficiale e dettagliato sarà presentato in
assemblea soci.
Il C.P.A.E in riunione straordinaria ha approvato il bilancio economico per l’anno 2014. A commento dei dati ha evidenziato che gli introiti sono in linea con
quelli del 2013. La voce più consistente è quella della colletta durante le celebrazioni. La positività si evidenzia nelle minori uscite. Pertanto abbiamo potuto
accantonare un cifra pari a € 27.501. Rispetto al 2013 sono diminuite invece le entrate per la carità. Entrate che, ovviamente, non si possono accantonare.
Per la gestione di Pian di Coltura si conferma per il secondo anno di seguito che le strutture costano non solo nel realizzarle ma anche nel mantenerle
efficienti negli anni, forse anche di più. Gli utili della Sagra Patronale si trasformano nel più importante investimento per il nostro futuro: l’attività educativa.
Nell’anno 2015 dovremmo cimentarci con il “problema” della Sala Barbazza da ristrutturare.
CALENDARIO
SABATO 24
DOMENICA
25 GENNAIO 2015
INTENZIONI
18.30
8.30
11.15
Paola Callegari (8° m)
F. Berton e Zanchin
Primo Giovanni Dorina
Maria Silvia Xiccato
BATTESIMO DI LEONARDO E NOEMI MARISA – PRESENTE LA PRIMA MEDIA
Romilda
DOMENICA 25 GENNAIO
8.30 – 12.00
BAR ASSOCIATIVO NOI
COLAZIONE DELLA SALUTE
16.45 –18.45
MALATI DI LEBBRA
18.30
LUNEDÌ 26
18.30
SS. TIMOTEO E TITO
Renato e Fam Pagin
Giovanna(4°) Severino Zelinda
Giuseppina Naletto
Primo e Vera
GIORNATA MONDIALE
DEI
PRO MEMORIA
Paola Agnese
Giannina
Teresa Giacinto (69°)
Guido Da Lio (5°)
Enrico Niero
10.00 S. MESSA ANIMATA DAI FANCIULLI/E DI IV ELEMENTARE.: ATTO PENITENZIALE
Pietro Norbiato
Giuseppe Ragazzo (3° m)
Agnese Luigi Candido Maria
Renzo Giuseppina Francesco
10.15
CREA
TERZA DEL TEMPO
ORDINARIO
Pietro (10°) Natalina (5°)
Antonietta Vendrame
Maria Ceccato (13° m) Albina
Emma (7°)
Angela e Gino/ Elena e Luigi
Giuseppe e Giovanna Campello
F. Faraon
VESCOVI
GAAG
ORATORIO DON MILANI
Arturo Trevisan
Elisabetta Corò
Desireè Cerionese
Fortunato Elena F. Carraro
Bruno Zatti
VISITA PASTORALE DEL VESCOVO
NELLA
COLLABORAZIONE DI SPINEA
SOSPESO IL CATECHISMO
MARTEDÌ 27
18.30
MERCOLEDÌ 28
18.30
GIOVEDÌ 29
18.30
VENERDÌ 30
18.30
S. TOMMASO D’AQUINO
SABATO 31
18.30
S. GIOVANNI BOSCO
Gabriella
Volontari PdC defunti
fratelli Gabriele e Raffaele
Pierluigi Giusberti (10°)
Elena
Nonna Pia e nonno Guido
Antonino
Umberto
Alfonso e palmira
20.30
Silvana Angela Guido
Ferdinando e Maria
8.30
Evelina e F. De Munari e
Stevanato
Gina Valentino Antonia
Giuseppe e Maria
Giuseppina
Pietro Norbiato
10.00
10.15
CREA
11.15
PRESIEDE MONS. GIANFRANCO AGOSTINO GARDIN VESCOVO DI TREVISO
TEMPO
ORDINARIO
18.30
LUNEDÌ 02 FEBBRAIO
18.30
DOMENICA 08 FEBB
LUNEDÌ 09 FEBBRAIO
MERCOLEDÌ 12 FEBBR
20.45
11.00
20.30
20.45
DOMENICA 15 FEBB
MARTEDÌ 17 FEBB
MERCOLEDÌ 18 FEBB
15.30
CHIESA SS. VITO E MODESTO
APERTURA
VISITA PASTORALE
CHIESA DI CREA
S. MESSA PRESIEDUTA DA
PRESIEDUTA DAL VESCOVO
SS. VITO E MODESTI - ASSEMBLEA
DI COLLABORAZIONE
PASTORALE
CON IL VESCOVO
DOMENICA
01 FEBBRAIO 2015
QUARTA DEL
20.30
9.45
20.45
15.00
18.30
Tullio Bertoldo
CALENDARIO MESE DI FEBBRAIO 2015
FESTA DELLA PRESENTAZIONE AL TEMPIO DI GESÙ – SANTA MESSA - BENEDIZIONE
DELLE CANDELE – ANIMA IL CANTO LA CORALE
COMMISSIONE PIAN DI COLTURA
IN SALONE ORATORIO RIUNIONE GENITORI DEI CRESIMANDI
LANCIO FORMAZIONE ANIMATORI CAMPI SCUOLA ( dalla terza superiore in sù)
INCONTRO CON I VOLONTARI PER IL SERVIZIO DI GUIDE O SORVEGLIANZA DURANTE
LA MOSTRA SU SAN FRANCESCO SECONDO GIOTTO (17-29 MARZO IN CHIESETTA S.
LEONARDO). L’EVENTO È DI COLLABORAZIONE PASTORALE. PERTANTO SI INVITANO
TUTTE E TRE LE PARROCCHIE.
EVENTO FAMIGLIE DI FAMIGLIE (TERZO INCONTRO) SALONE ORATORIO
TERZO INC. DI FORMAZIONE PER GESTORI AI CAMPI SCUOLA DI PIAN DI COLTURA
CELEBRAZIONE DELL’IMPOSIZIONE DELLE CENERI PER TUTTE LE CLASSI DI CATECHISMO
(OPPURE) SANTA MESSA E IMPOSIZIONE DELLE CENERI
Author
Document
Category
Uncategorized
Views
0
File Size
698 KB
Tags
1/--pages
Report inappropriate content