close

Enter

Log in using OpenID

Campionato Italiano di Società di Pesca alla Trota con Esche

embedDownload
SETTORE TECNICO
Acque Interne
Circolare n° 20
Prot. n° 2414 / CDS / fm
Roma, 7 marzo 2014
-
SOCIETA’ ORGANIZZATRICE
PRESIDENTE PROVINCIALE F.I.P.S.A.S.
---------------------------------------------------------GIUDICE DI GARA
---------------------------------------------------------= Loro Indirizzi =
Oggetto: Campionato Italiano di Società di Pesca alla Trota con Esche Naturali in
Torrente 2014
Con la presente si trasmette il Regolamento Particolare del Campionato Italiano di
Società di Pesca alla Trota con Esche Naturali in Torrente 2014, con allegati i moduli di
iscrizione, redatto dal Comitato di Settore Acque Interne.
Nell’augurare alla manifestazione il massimo successo si coglie l’occasione per
porgerVi cordiali saluti.
F.to IL SEGRETARIO GENERALE
Pasqualino Zuccarello
V. 2 del 7 MARZO 2014
1
FEDERAZIONE ITALIANA PESCA SPORTIVA E ATTIVITA’ SUBACQUEE
VIALE TIZIANO,70 - 00196 ROMA
CAMPIONATO ITALIANO DI SOCIETA’
DI PESCA ALLA TROTA CON ESCHE NATURALI IN TORRENTE 2014
REGOLAMENTO PARTICOLARE
Art. 1 - La Federazione Italiana Pesca Sportiva e Attività Subacquee indice il
CAMPIONATO ITALIANO DI SOCIETA’ DI PESCA ALLA TROTA CON ESCHE NATURALI IN
TORRENTE 2014.
Art. 2 – ORGANIZZAZIONE – Le prove sono organizzate dal Comitato di Settore che si
avvale della collaborazione delle Sezioni Provinciali, dei Delegati Provinciali FIPSAS
competenti per territorio e della Società Organizzatrice. Si svolgeranno quali che siano le
condizioni atmosferiche e sono rette dal presente Regolamento Particolare e dalla Circolare
Normativa per l'anno in corso alla quale si fa riferimento per tutto quanto non contemplato
nel presente Regolamento che tutti i concorrenti, per effetto della loro iscrizione alle prove,
dichiarano di conoscere ed accettare.
Si ricorda che con il tesseramento e/o rinnovo vengono accettate le Norme Sportive
Antidoping del Programma Mondiale Antidoping WADA.
La normativa Antidoping è visionabile sia sul sito FIPSAS (www.fipsas.it) che sul
sito CONI (www.coni.it) ai link antidoping.
Art. 3 – PARTECIPAZIONE – Nel 2014 il Campionato Italiano per Società di Pesca alla
Trota con Esche Naturali in Torrente si disputerà in due fasi:
La prima fase del Campionato Italiano per Società di Pesca alla Trota con Esche Naturali in
Torrente 2014 si disputerà in due gironi:
- Girone NORD (provenienti dalle Regioni della Zona 1, Zona 2, Zona 3);
30 squadre, con il limite massimo di 2 squadre per società,
provenienti dal Campionato Italiano di Società 2013 e le rimanenti dai Trofei di
Serie B e C di competenza del 2012.
- Girone CENTRO SUD (provenienti dalle regioni della Zona 4, Zona 5);
15 squadre, con il limite massimo di 1 squadra per società,
provenienti dal Campionato Italiano di Società 2013 e le rimanenti dai Trofei di
Serie B e C di competenza del 2012.
Le squadre ammesse ai Gironi Nord e Centro Sud disputeranno tre prove di
qualificazione. Acquisiranno il diritto di effettuare le due prove di finale 10 squadre
provenienti dal Girone Nord e 5 squadre provenienti dal Girone Centro Sud (con il limite
di una squadra per Società).
Le squadre rimanenti retrocederanno nei Trofei di Serie B di competenza.
V. 2 del 7 MARZO 2014
2
Prove di finale
Saranno ammesse alle prove di finale 15 squadre (con il massimo di una squadra
per Società) che disputeranno DUE prove in un weekend.
Il campo gara sarà suddiviso in quattro settori e la classifica finale sarà determinata
dalla minor somma di penalità tecniche conseguite dai componenti la squadra nelle DUE
prove.
In caso di parità si terrà conto delle discriminanti ufficiali.
La migliore squadra classificata parteciperà al Campionato Mondiale per
Club 2015.
Al termine del Campionato tutte le 15 squadre acquisiranno il diritto di partecipare
ai rispettivi Gironi Nord e Centro Sud di competenza del Campionato Italiano per Società di
Pesca alla Trota con Esche Naturali in Torrente 2015.
CAMPIONATO ITALIANO PER SOCIETA’ DI PESCA ALLA TROTA CON ESCHE
NATURALI IN TORRENTE 2015.
In tutte le fasi del Campionato sarà ammessa solo 1 (UNA) Squadra per Società.
Art. 4 – ISCRIZIONI – Debbono pervenire, a firma del Presidente della Società, agli
Organizzatori sotto elencati, accompagnate dal contributo per spese di organizzazione di €
112,00 (euro centododici/00) per ogni prova. Il modulo (vedi facsimile allegato) deve
contenere i nominativi ed i relativi numeri di Tessera Federale dei componenti la squadra.
Ogni squadra è composta di 4 concorrenti. Ritardi all’atto dell’iscrizione comportano
l’esclusione dalla prova. Resta inteso che la non partecipazione non implica il rimborso del
contributo versato.
E’ fatto tassativamente obbligo alle squadre partecipanti di presentarsi al
mattino della gara munite della ricevuta dell’avvenuto pagamento
dell’iscrizione senza la quale non dovranno essere ammesse a partecipare alla
gara stessa. Le Società Organizzatrici hanno l’obbligo di segnalare al Giudice di
Gara il nominativo di eventuali società morose.
Le Società che al termine del Campionato non saranno in regola con il
versamento di tutti i contributi di partecipazione verranno automaticamente e
senza possibilità di appello retrocesse con tutte le loro squadre nella serie
inferiore prevista per la manifestazione; in caso di recidività le Società saranno
escluse con tutte le proprie squadre da ogni attività del Settore Acque Interne.
QUANDO UNA SQUADRA E’ ASSENTE SENZA GIUSTIFICATO MOTIVO, VALUTATO DAL
COMITATO DI SETTORE, SARA’ DEFERITA ALL’ORGANO COMPETENTE PERCHE’ LE
VENGANO COMMINATE LE SANZIONI DEL CASO.
Nel Campionato Italiano di Pesca alla Trota con esche naturali in Torrente devono essere
considerati “Partecipanti Ufficiali” i primi 4 atleti di ogni squadra che raggiungono la
seconda partecipazione. Questi non potranno in alcun caso partecipare a manifestazioni di
livello inferiore, ma potranno essere sostituiti da atleti titolari di manifestazioni inferiori o
da non titolari che possono poi rientrare nelle rispettive manifestazioni di provenienza.
Le prime 3 prove del Campionato Italiano, dei Trofei di Serie B e, dove sono previste, della
Serie C devono OBBLIGATORIAMENTE essere considerate concomitanti anche se, per
cause di forza maggiore o per esigenze di composizione di calendari, si devono svolgere in
date diverse (cioè la prima prova di ciascuna delle varie fasi sarà concomitante sia che
venga disputata nella stessa data, sia che si svolga in date diverse e così la seconda ecc.).
Una gara rinviata per qualsivoglia motivo conserverà l’ordine progressivo che aveva in
V. 2 del 7 MARZO 2014
3
partenza (ad esempio la seconda prova di un Trofeo rimarrà tale anche se a causa di un
rinvio diventerà la quarta).
IL "PARTECIPANTE UFFICIALE" CHE DISPUTA UNA GARA DI LIVELLO INFERIORE
ED UN QUALSIASI CONCORRENTE (ANCHE SE NON "PARTECIPANTE UFFICIALE")
CHE PRENDE PARTE A GARE CONSIDERATE CONCOMITANTI, ANCHE SE
DISPUTATE IN DATE DIVERSE, VERRANNO RETROCESSI ASSEGNANDO LORO 15
PENALITÀ IN SETTORI DA 10 CONCORRENTI, 20 PENALITA’ IN SETTORI DA 15, 25
IN SETTORI DA 20 E COSI’ VIA. PER LA CLASSIFICA DI SQUADRA SIA DI GIORNATA
CHE GENERALE, ALLA SQUADRA DI APPARTENENZA DEL CONCORRENTE
RETROCESSO VERRANNO ASSEGNATE LE PENALITÀ CORRISPONDENTI A
QUATTRO RETROCESSIONI (60 PENALITÀ CON SETTORI DA 10 CONCORRENTI, 80
PENALITA’ CON SETTORI DA 15 CONCORRENTI, 100 CON SETTORI DA 20 E COSI’
VIA), PENALITÀ CHE NON POTRANNO ESSERE SCARTATE PER LA CLASSIFICA
GENERALE.
Art. 5 – OPERAZIONI PRELIMINARI – Le operazioni preliminari per la composizione
dei Settori avranno luogo il giorno antecedente la gara presso la Sede della Società
Organizzatrice o il luogo del raduno alla presenza del Giudice di Gara e di tutti coloro che
vorranno presenziarvi.
I sorteggi saranno effettuati con le seguenti modalità:
- i quattro componenti ogni Squadra verranno ripartiti nelle quattro zone in cui è diviso il
campo di gara;
- il campo di gara del Girone Nord sarà formato da 4 zone con 8 settori di 15 concorrenti, il
Girone Centro Sud da 4 zone con 4 settori di 15 quindici concorrenti;
Le zone ed i settori di gara verranno tabellati il giorno precedente la gara e numerati
progressivamente da monte a valle.
L’abbinamento dei gruppi indicati con lettere ai settori indicati con numeri avverrà
mediante sorteggio effettuato un’ora prima dell’inizio della gara sul luogo del raduno.
In alternativa alle operazioni manuali tutte le operazioni relative alla
preparazione di ogni gara potranno essere effettuate con l’ausilio del
Programma di Gestione Agonistica, che rispetta tutte le condizioni previste
nella Circolare Normativa. In tal caso i concorrenti verranno inseriti nella zona
corrispondente all’ordine di iscrizione e pertanto è fatto obbligo alle Società
partecipanti di inviare le iscrizioni per ogni prova. Qualora le iscrizioni non
arrivassero nei tempi stabiliti, gli atleti verranno inseriti nell’ordine cronologico
della prova precedente.
Art. 6 - PROGRAMMA - Il Campionato si svolgerà in due fasi:
Prima fase a Gironi Nord e Centro Sud di 3 prove, e 2 prove di finale in due weekend.
Tutti i partecipanti saranno suddivisi in settori di 15 concorrenti cadauno e disputeranno
un turno di gara di 3 ore consecutive.
I Campi di Gara saranno ripopolati con trote fario adulte di misura legale come da leggi
Regionali di competenza.
I concorrenti, dopo aver assistito alle operazioni di sorteggio per l'abbinamento ai Settori
predisposti sul Campo di Gara, dovranno raggiungere, immediatamente e con i propri
mezzi, il centro del Settore loro assegnato. Dopo l'appello nominale del Capo Settore, i
concorrenti avranno circa 30 minuti di tempo per visionare il loro tratto di Campo Gara
trascorso il quale si ritroveranno al centro del settore dove il Capo Settore procederà per
sorteggio alla chiamata dei garisti. Il concorrente chiamato si porterà sul posto prescelto
per iniziare la gara. Ogni concorrente potrà spostarsi liberamente nell'ambito del proprio
Settore rispettando le normali etiche di pesca.
V. 2 del 7 MARZO 2014
4
Art. 7- CAMPI DI GARA E ORGANIZZATORI PRIMA FASE
GIRONE NORD:
1a Prova: 06 Aprile 2014 – Torrente Bormida (SV)
Società Organizzatrice: APSD GARISTI 93 ARTICO – Via Dell’ Edera 1 – 17024 Finale
Ligure (SV) – Mario Rubatto cell. 3356966463 – [email protected][email protected]; ulteriori informazioni Sig. Sardelli Giuseppe cell. 339456157;
Iban: IT 37 S 030 6949 4101 0000 0012 269 Istituto San Paolo Agenzia di Finalborgo –
intestato a: APSD GARISTI 93 Finale Ligure;
Raduno: ore 6:30 c/o Bar K2 – Via XXV Aprile – Calizzano (SV);
Premiazione: ore 13:00 c/o Bar K2 – Via XXV Aprile – Calizzano (SV).
2a Prova: 27 Aprile 2014 Torrente Cismon (TN)
Società Organizzatrice: ASD PESCATORI MONTELLO ASTORIA VINI – c/o Marino Poloniato
– Via Erizzo 33 – 31035 Crocetta del Montello (TV) – lav. 042386206 – cell. 3470309033 –
email [email protected];
Iban: IT 94 K 07084 61660 01600 170 1292 – Intestato a: Associazione Sportiva
Dilettantistica Pescatori Montello;
Raduno: Ore 6:30 c/o Hotel Sagetti Via Roma 149 38050 Mezzano (TN);
Premiazione: Ore 13:00 c/o come sopra.
3a Prova: 25 Maggio 2014 Torrente Solano (AR)
Società Organizzatrice: ASD PESCATORI CASENTINESI – c/o Simone Cafaggini – Via
Fiorentina 16/d – 52018 Castel San Niccolo’ 52014 Poppi (AR) – cell. 3358334828 – email
[email protected];
Iban: IT 84E 061607139 000000 3743C00 – C.R.F. Strada in Casentino Intestato a:
Cafaggini Simone;
Raduno: Ore 6:30 c/o Bar Lanini Piazza Matteoltti Strada Casentino;
Premiazione: Ore 13:00 c/o come sopra.
GIRONE CENTRO SUD:
1a Prova: 06 Aprile 2014 – Torrente Biferno (CB)
Società Organizzatrice: ADPS NUOVO BIFERNO – Via Labanca 84 – 86100 Campobasso –
3382888611 – email [email protected];
Iban: IT 70A07 6010 38 000000 15824865 INTESTATO A: ADPS NUOVO BIFERNO;
Raduno: ore 6:30 c/o Ristorante Tre Archi – Comune di Castropignano CB;
Premiazione: ore 13:00 come sopra.
2a Prova: 27 Aprile 2014 Torrente Topino (PG)
Società Organizzatrice: AMICI DEL CLITUNNO ARTICO – c/o Massimo Roccetti – Via Casa
del Putto – Frazione Bovara 16 – 06039 Trevi (PG) – tel. 0742781212 – fax 0742780818 cell. 3386212499 – email [email protected];
Iban: IT 10 H057 0438 7200 0000 0004 794 – BIC BPSPIT3S;
Raduno: Ore 6:30 c/o Caffè Del Borgo Via Sant’Egidio 18 - Borgo Trevi (PG);
Premiazione: Ore 13:00 c/o come sopra.
3a Prova: 25 Maggio 2014 Torrente Sele (AV)
V. 2 del 7 MARZO 2014
5
Società Organizzatrice: AP CALORESI – c/o Nardone Luciano – Via Azzavita s.n.c - 83036
Mirabella Eclano (AV) – tel. 0825431150 – cell. 3382185803 – email
[email protected]
Iban: IT 22 K0 5927 577 0000001295407 - intestato a: AP CALORESI;
Raduno: Ore 6:30 c/o Fashion Bar località Quaglietta (AV);
Premiazione: Ore 13:00 c/o come sopra.
PROVE DI FINALE
1a Prova: 14 Giugno 2014 – Torrente Caffaro (BS)
2a Prova: 15 Giugno 2014 – Torrente Caffaro (BS)
Società Organizzatrice: ASD TEAM TROTA BRESCIA SARA IMMOBILIARE – c/o sezione
Provinciale FIPSAS di Brescia – Via Bazoli 10 – 25127 Brescia – 3280085200 – email
[email protected];
Iban: IT 30 Y 02008 5459 0000 1024 33051 – Intestato a: ASD Team Trota Brescia
Raduno: Ore 6:30 c/o Centro Sportivo di Ponte Caffaro (BS);
Premiazione: Ore 13:00 c/o Bagolino c/o Il Parco Pineta.
Art. 8 – ESCHE - Nelle gare di Pesca alla Trota in Torrente sono consentite solo le
seguenti esche che devono essere allo stato naturale, senza alcun trattamento colorante
e VIVE all’atto dell’innesco, fatta eccezione per il “caimano” (larva di tenebrionide –
tenebrio molitor - zophobas morio) ammesso anche allo stato di muta, vivo o morto e
senza alcun trattamento colorante e/o aromatizzante.
-
vermi d'acqua e di terra;
camola del miele;
camola o tarma della farina;
“caimano” (larva di tenebrionide – tenebrio molitor - zophobas morio);
portasassi o portalegna (larva di friganea, caddis flies o sedges);
plecotteri (larva della mosca della pietra o perla, nome scientifico: dinocras
cephalotes).
La pasturazione, sotto ogni forma, è sempre vietata.
E’ vietato detenere all’interno del campo di gara esche non permesse.
Art. 9 – CONDOTTA DI GARA – Valgono le disposizioni generali riportate nella Circolare
Normativa dell'anno in corso e le seguenti norme particolari.
Per la Pesca alla Trota in Torrente le canne di scorta possono essere armate, innescate,
ma non montate. E’ vietato l’uso del polistirolo in ogni sua forma.
E’ vietato inserire tra l’ultimo pallino o il moschettone finale e l’amo (nudo),
distanziali, segna fili e quant’altro.
OBBLIGO:
- di effettuare la pesca a piede asciutto, salvo differenti disposizioni del Giudice di Gara. Si
potrà attraversare il fiume solo nei punti consentiti e segnalati;
- di comunicare immediatamente agli Ispettori di Sponda incaricati ogni cattura effettuata.
- di non ostacolare l'esercizio della pesca degli altri concorrenti nella manovra dei propri
attrezzi;
- di non prestare né ricevere collaborazione alcuna da parte di altri concorrenti o di terzi;
- di osservare un contegno corretto e disciplinato nei confronti degli Ufficiali di Gara e di
tutti gli incaricati dell'Organizzazione;
V. 2 del 7 MARZO 2014
6
- di non allontanarsi dal proprio posto di gara senza informare preventivamente l'Ispettore
incaricato al quale dovrà essere affidato fino al proprio ritorno il sacchetto con il pescato;
- di usare il guadino in forma strettamente personale e solo per il recupero del pesce
allamato;
- di effettuare le catture allamando le prede per l'apparato boccale;
- di pescare con una sola canna con o senza mulinello, armata di un solo amo terminale.
Sono consentite più canne di scorta armate, innescate, ma non montate;
- di uccidere le prede valide appena catturate;
- di conservare il pescato in contenitori forati in cui non dovranno trovare posto altro che
le prede stesse in condizioni di conveniente pulizia;
- di togliere la lenza dall'acqua al segnale di fine gara. Le prede salpate dopo tale segnale
non sono valide; la trota è ritenuta valida quando nell'azione di pesca cade all'asciutto
oppure in acqua, ma al di fuori del campo di gara;
- di rimettere immediatamente in acqua con la massima cautela pena la retrocessione e le
conseguenti penalità di legge le trote di lunghezza inferiore alla misura vigente nel luogo
di gara.
CONDIZIONI INDEROGABILI DI CAUTELA SONO:
- la trota va afferrata a mani bagnate;
- la lenza va tagliata nel caso che l'amo non sporga dalla bocca e non sia facilmente
estraibile.
DIVIETO:
- di provare gli attrezzi prima dell'inizio della gara;
- di usare canne di lunghezza superiore a metri 13.00 nella massima estensione;
- di lavare il pesce catturato;
- di tenere un comportamento o di stipulare accordi tesi ad ottenere un vantaggio illecito
per sè stessi o per altri concorrenti o tesi a penalizzare od ostacolare altri concorrenti.
Qualora il comportamento in oggetto sia verificato dal G.d.G., a questi è fatto obbligo di
retrocedere i concorrenti interessati al fatto e di deferire loro e le Società di appartenenza
per illecito sportivo all’organismo competente per gli ulteriori provvedimenti.
Art. 10 - CONTROLLI E VERIFICHE – Il controllo delle gare sarà disimpegnato da
Ispettori assegnati ciascuno ad un certo numero di concorrenti, comunque non superiore a
10.
Il concorrente è l’unico responsabile del pescato pertanto al momento della cattura dovrà
assicurarsi della specie e della misura. Al segnale di fine gara i concorrenti dovranno
immediatamente portarsi al centro settore e solo dopo quel momento dovranno trasferire il
pescato nell’apposito sacchetto fornito dall’organizzazione. I concorrenti dovranno
preoccuparsi che le prede siano consegnate in condizioni di massima pulizia per le
operazioni di conteggio e di pesatura che saranno effettuate alla presenza degli interessati
a centro settore. Le catture devono essere consegnate integre e misurabili; una trota con
la testa staccata dal corpo non verrà considerata valida e non verrà nè conteggiata né
pesata; inoltre, se la preda stessa non raggiungerà palesemente la misura minima vigente
sul luogo di gara il concorrente che la presenta alla pesatura verrà retrocesso.
Il risultato di questa operazione verrà annotato sulla scheda di controllo che il concorrente
controfirmerà in segno di accettazione del numero delle catture e del loro peso. IN
ASSENZA DI FIRMA DI CONVALIDA IL CONCORRENTE PERDERA’ IL DIRITTO AD OGNI
CONTESTAZIONE. La scheda rimarrà in possesso dell'Ispettore e costituirà l'unica base per
la compilazione delle classifiche.
V. 2 del 7 MARZO 2014
7
I concorrenti che abbandonassero per cause di forza maggiore la gara prima del termine,
dovranno consegnare il sacchetto con le proprie catture, all'Ispettore incaricato,
provvedere alla verifica del numero delle catture e firmare la scheda di controllo su cui
verrà annotato il numero delle catture stesse. La pesatura verrà effettuata
contestualmente a quella degli altri concorrenti, alla presenza di tutti gli interessati. Il
concorrente ritiratosi senza consegnare il pescato o quello che deliberatamente non
presenta alla pesatura il pescato o parte di esso sarà retrocesso e deferito al Giudice
Sportivo Regionale per le sanzioni disciplinari conseguenti. Coloro che non disputano
almeno metà gara o metà dei turni di pesca saranno considerati assenti anche se
consegnano il sacchetto con il pescato.
LA SOCIETA’ ORGANIZZATRICE E’ LA SOLA RESPONSABILE DELLE OPERAZIONI DI
MISURA E PESATURA DELLE CATTURE, CHE NON POTRANNO ESSERE EFFETTUATE DAI
CONCORRENTI.
I CONCORRENTI CHE CONSEGNANO LE CATTURE IN NUMERO INFERIORE ALL’ULTIMO
CONTROLLO EFFETTUATO, SARANNO RETROCESSI.
I concorrenti retrocessi, saranno classificati con un piazzamento pari al numero dei
concorrenti ammessi al settore con il maggior numero di concorrenti più CINQUE unità.
In caso di retrocessione di uno o più concorrenti, quelli che li seguivano in classifica prima
della retrocessione, compresi i concorrenti che non hanno effettuato catture, verranno
avanzati di tante posizioni quanti sono i concorrenti retrocessi.
Il pescato, al termine delle operazioni di pesatura, verrà restituito al concorrente che ne
farà richiesta. Tutto il pescato non ritirato dai concorrenti verrà devoluto in beneficenza a
cura della Società Organizzatrice.
Art. 11 - CLASSIFICHE - Come dettagliatamente specificato sulla Circolare Normativa
dell’anno in corso, verranno stilate le seguenti classifiche, attribuendo un punto a grammo
e 1000 punti a salmonide (non sono valide altre specie). Non sono valide le trote catturate
simultaneamente da due o più concorrenti.
i concorrenti che al termine della gara risulteranno a pari merito (qualsiasi sia il
sistema adottato per la compilazione delle classifiche: solo peso, punteggio
effettivo, penalità tecniche, solo numero, ecc.) verranno classificati attribuendo
loro una penalità media. Ad esempio due concorrenti classificati primi a pari
merito si vedranno attribuire 1.5 penalità ciascuno (1 + 2 = 3: 2 = 1.5), mentre
quello che li segue in classifica prenderà 3 penalità, tre concorrenti classificati
primi a pari merito si vedranno attribuire 2 penalità ciascuno (1 + 2 + 3 =6: 3 =
2), mentre quello che li segue in classifica ne prenderà 4, tre concorrenti
classificati al sesto posto si vedranno attribuire 7 penalità ciascuno (6 + 7 + 8
= 21:3 =7), mentre quello che li segue in classifica prenderà 9 penalità ecc..
Settore: al termine di ogni prova, sulla base del pescato di ciascun concorrente e del
punteggio effettivo da lui conseguito, verrà compilata una classifica di settore che
evidenzierà per ciascuno il piazzamento effettivo e la penalità tecnica ottenuti. Il
piazzamento effettivo varrà per l'assegnazione dei premi di settore e come eventuale
fattore discriminante, la penalità tecnica servirà a comporre la classifica generale di
squadra.
V. 2 del 7 MARZO 2014
8
Squadra: al termine di ogni prova, sulla base della somma di penalità tecniche ottenute dai
quattro componenti ogni squadra si provvederà ad elaborare la classifica generale per
squadre, prendendo in considerazione nell'ordine i seguenti fattori discriminanti:
-
la minor somma di penalità tecniche;
la minore o le minori penalità tecniche individuali;
la minor somma dei piazzamenti effettivi;
il minore o i minori piazzamenti effettivi individuali;
la maggior somma di catture effettuate;
la maggior somma dei punteggi effettivi.
Fase a Gironi: al termine delle 3 (tre) prove si provvederà ad elaborare la classifica
generale di Squadre di Società, sulla base della somma delle penalità tecniche conseguite
dai 4 componenti ogni Squadra nelle 3 (tre) prove e considerando le seguenti
discriminanti:
- la minor somma di penalità tecniche in una o più prove;
- la minore o le minori penalità tecniche individuali;
- la minor somma dei piazzamenti effettivi;
- il minore o i minori piazzamenti effettivi individuali;
- la maggior somma di catture effettuate;
- la maggior somma dei punteggi effettivi.
Acquisiranno il diritto di effettuare le due prove di finale 10 squadre provenienti dal
Girone Nord e 5 squadre provenienti dal Girone Centro Sud (con il limite di una squadra
per Società).
Le squadre rimanenti retrocederanno nei Trofei di Serie B di competenza.
I Giudici di Gara della terza prova del Girone Nord e Centro Sud DEVONO
raccogliere la quota di iscrizione alle 2 finali € 224,00 (euro
duentoventiquattro/00), mentre le Società DEVONO compilare 2 schede di
iscrizione, 1 per la prima prova e 1 per la seconda prova, variando la sequenza
dei concorrenti.
Finale: al termine delle 2 (due) prove di finale si provvederà ad elaborare la classifica
generale finale di Società, sulla base della somma di penalità tecniche conseguite dai 4
componenti ogni Squadra nelle 2 (due) prove di finale e considerando le seguenti
discriminanti:
-
la minor somma di penalità tecniche in una o più prove;
la minore o le minori penalità tecniche individuali;
la minor somma dei piazzamenti effettivi;
il minore o i minori piazzamenti effettivi individuali;
la maggior somma di catture effettuate;
la maggior somma dei punteggi effettivi.
La Società meglio classificata conquisterà il titolo di CAMPIONE d ‘ITALIA 2014 di Pesca
alla Trota con Esche Naturali in Torrente.
Al termine del Campionato tutte le 15 squadre acquisiranno il diritto di partecipare
ai rispettivi Gironi Nord e Centro Sud di competenza del Campionato Italiano per Società di
Pesca alla Trota con Esche Naturali in Torrente 2015.
La migliore squadra classificata parteciperà al Campionato Mondiale per Club
2015.
V. 2 del 7 MARZO 2014
9
Art.12- PREMIAZIONE – Verranno assegnati i premi previsti dal Regolamento per la
istituzione dei Campionati Italiani.
DI OGNI GARA
SETTORE
1° Classificato Medaglia color oro
2° Classificato Medaglia color argento
3° Classificato medaglia color bronzo
SQUADRE n° 30
1a Classificata Rimborso Spese / Kilometrico per un massimo di € 100.00;
2a Classificata Rimborso Spese / Kilometrico per un massimo di € 90.00;
3a Classificata Rimborso Spese / Kilometrico per un massimo di € 80.00;
4a Classificata Rimborso Spese / Kilometrico per un massimo di € 70.00;
5a Classificata Rimborso Spese / Kilometrico per un massimo di € 60.00;
6a-10a Classificata Rimborso Spese / Kilometrico per un massimo di € 40.00.
SQUADRE n° 15
1a Classificata Rimborso Spese / Kilometrico per un massimo di €
2a Classificata Rimborso Spese / Kilometrico per un massimo di €
3a Classificata Rimborso Spese / Kilometrico per un massimo di €
4a Classificata Rimborso Spese / Kilometrico per un massimo di €
5a Classificata Rimborso Spese / Kilometrico per un massimo di €
80.00;
70.00;
60.00;
50.00;
40.00.
Si fa tuttavia presente che le premiazioni potranno subire delle variazioni in base al
numero dei partecipanti effettivi alla manifestazione.
FINALE
Società: alla 1a classificata: Labaro, Trofeo, Medaglie e Titolo di Società Campione
d’Italia;
alla 2a classificata: Trofeo e medaglie;
alla 3a classificata: Trofeo e medaglie.
Il Concorrente o la Squadra che non si presentino di persona a ritirare i premi loro
assegnati, perdono il diritto ai premi stessi che verranno incamerati dall’Organizzazione.
Potranno non presenziare soltanto per cause di forza maggiore e, se preavvertito
tempestivamente il Direttore di Gara, potranno delegare altri al ritiro. Le premiazioni finali
saranno effettuate alla cerimonia di premiazione dell’ultima prova.
Art. 13 - UFFICIALI DI GARA – Responsabile della manifestazione è il Sig. Severino
Bussacchini.
I Giudici di Gara sono tenuti ad inviare tempestivamente tutto il materiale relativo ad
ogni
prova
agli
indirizzi
di
posta
elettronica:
[email protected]
e
[email protected]
V. 2 del 7 MARZO 2014
10
GIRONE NORD:
1a Prova: 06 Aprile 2014 – Torrente Bormida (SV)
GIUDICE DI GARA:
Sig. PAOLO GHISO
DIRETTORE DI GARA:
Sig. NICOLO’ TORTAROLO
VICE DIRETTORE:
Sig. MARCO COLOMBO
SEGRETARIO DI GARA:
Sig. GIUSEPPE SARDELLI
2a Prova: 27 Aprile 2014 Torrente Cismon (TN)
GIUDICE DI GARA:
Sig. ANTONINO LEONARDI
DIRETTORE DI GARA:
Sig. ARMANDO PAVAN
VICE DIRETTORE:
Sig. ALBERTO GIOLO
SEGRETARIO DI GARA:
Sig. DANIELE BERNARDI
3a Prova: 25 Maggio 2014 Torrente Solano (AR)
GIUDICE DI GARA:
Sig. FABIO RENZETTI
DIRETTORE DI GARA:
Sig. GIULIANO CELLI
VICE DIRETTORE:
Sig. PIETRO GIANNETTI
SEGRETARIO DI GARA:
Sig. ANDREA FOGNANI
GIRONE CENTRO SUD:
1a Prova: 06 Aprile 2014 – Torrente Biferno (CB)
GIUDICE DI GARA:
Sig. ANTONIO ROTOLETTI
DIRETTORE DI GARA:
Sig. GIACINTO CEFARATTI
VICE DIRETTORE:
Sig. DOMENICO DI SOCCIO
SEGRETARIO DI GARA:
Sig. MARCO SPADOLINI
2a Prova: 27 Aprile 2014 Torrente Topino (PG)
GIUDICE DI GARA:
Sig. VALTER CHIARI
DIRETTORE DI GARA:
Sig. LORENO CALANDRI
VICE DIRETTORE:
Sig. GIORGIO LUPPARELLI
SEGRETARIO DI GARA:
Sig. FELICE FIORETTI
3a Prova: 25 Maggio 2014 Torrente Sele (AV)
GIUDICE DI GARA:
Sig. ALFONSO DI DOMENICO
DIRETTORE DI GARA:
Sig. LUCIANO NARDONE
VICE DIRETTORE:
Sig. FERNANDO SIRIGNANO
SEGRETARIO DI GARA:
Sig. GIUSEPPE MOSCATO
PROVE DI FINALE
1a Prova: 14 Giugno 2014 – Torrente Caffaro (BS)
2a Prova: 15 Giugno 2014 – Torrente Caffaro (BS)
GIUDICE DI GARA:
Sig. SEVERINO BUSSACCHINI
DIRETTORE DI GARA:
Sig. DARIO MENONI
VICE DIRETTORE:
Sig. ANDREA CERIOLI
SEGRETARIO DI GARA:
Sig. ANTONIO FRASSINE
V. 2 del 7 MARZO 2014
11
ELENCO SQUADRE AVENTI DIRITTO DI PARTECIPAZIONE AL GIRONE NORD
CAMPIONATO ITALIANO PER SOCIETA’ DI PESCA ALLA TROTA CON ESCHE
NATURALI IN TORRENTE 2014
GIRONE NORD
DA CAMPIONATO ITALIANO PER SQUADRE DI SOCIETA’ 2013
APSD GARISITI 93 ARTICO
ASD GARISTI ARTICO JESSICA TEAM
APDS FARIO MAVER
ASD PESCATORI MONTELLO
CLUB PESCA VALLE SAN MARTINO
ASD OLLI SCAVE PEZZASE
SV
CN
BS
TV
BG
BS
DA TROFEI DI SERIE B 2013
GARISTI OVADESI HOBBY PESCA
APD GARISTI RIVAROLO
GPS GALIMBERTI
ASD CLUB PESCA VALLE SAN MARTINO
SCUOLA PESCA DILTT. VALLE IMAGNA
APSD I GALEC ARTICO
APSD STROZZA MAVER
APSD PRESEGLIE
ASDP VALLERO VALMALENCO
ASD SEVESO
ASD SPS LAINATESI
APSD GARISTI 93
GAPS ARTICO
ASD PESCATORI MONTELLO
APS PONTE ALTO AGORDO
APSD SAN PIETRO DI FELETTO
SPS I FALCHI
TEAM ALTA PADOVANA
GPSG LA MARMORATA ARTICO
APSD FRIGNANESE IL MULINO
LE LONTRE
ASD PESCATORI CASENTINESI
GRAPPOLO D’ORO
ASG ROVERETO 96
AL
TO
BS
BG
BG
BG
BG
BS
SO
MI
MI
SV
VI
TV
BL
TV
TV
PD
PN
MO
BO
AR
MS
TN
GIRONE CENTRO/SUD
DA TROFEI DI SERIE B 2013
ASD CLU ALTO TENNA
ASD PESCATORI DEL SENTINO TUBERTINI
ASDP SETTEMPEDA
APS ALTO ANIENE
ASD CURES TUBERTINI
AP CALORESI
APS CASA ARSA
ASCMC MONTEMARANO
TEAM RI.VA.
ADPS CAMPOBASSO
V. 2 del 7 MARZO 2014
FM
AN
MC
RM
RI
AV
AV
AV
PZ
CB
12
FEDERAZIONE ITALIANA PESCA SPORTIVA E ATTIVITÀ SUBACQUEE
CAMPIONATO ITALIANO DI SOCIETA’ DI PESCA ALLA TROTA CON ESCHE
NATURALI IN TORRENTE 2014
GIRONE NORD
MODULO DI ISCRIZIONE
Prova del: …../…../2014
torrente: ………………………………………
La Società __________________________________________________________
con sede in ___________________________________ Prov._____ CAP ________
via________________________________________n°_____Tel._____/_________
regolarmente affiliata alla FIPSAS per l'anno in corso, CHIEDE di essere iscritta a
partecipare alla manifestazione sopra detta.
La Società sarà rappresentata da:
Sq.A - 1)_______________________Tess.Fed………….…..Licenza di Pesca________
2)_______________________Tess.Fed…….………..Licenza di Pesca________
3)_______________________Tess.Fed…….………..Licenza di Pesca________
4)_______________________Tess.Fed….…………..Licenza di Pesca________
La Società dichiara, in nome proprio e dei componenti la Squadra, di conoscere ed
accettare le norme della Circolare Normativa 2014, nonché quelle del Regolamento di gara
sollevando da ogni e qualsiasi responsabilità inerente alla partecipazione alla competizione
la FIPSAS, il Comitato di Settore, gli Ufficiali e gli Organizzatori tutti della gara stessa e che
gli iscritti sono in possesso della documentazione medica prevista dal D.M. del 28/02/1983.
Il Presidente della Società:
__________________________________
N.B.: È fatto obbligo di inviare il presente modulo alle Società Organizzatrici. È
indispensabile indicare almeno un numero di telefono per comunicazioni
urgenti.
V. 2 del 7 MARZO 2014
13
FEDERAZIONE ITALIANA PESCA SPORTIVA E ATTIVITÀ SUBACQUEE
CAMPIONATO ITALIANO DI SOCIETA’ DI PESCA ALLA TROTA CON ESCHE
NATURALI IN TORRENTE 2014
GIRONE CENTRO SUD
MODULO DI ISCRIZIONE
Prova del: …../…../2014
torrente: ………………………………………
La Società __________________________________________________________
con sede in ___________________________________ Prov._____ CAP ________
via________________________________________n°_____Tel._____/_________
regolarmente affiliata alla FIPSAS per l'anno in corso, CHIEDE di essere iscritta a
partecipare alla manifestazione sopra detta.
La Società sarà rappresentata da:
Sq.A - 1)_______________________Tess.Fed………….…..Licenza di Pesca________
2)_______________________Tess.Fed…….………..Licenza di Pesca________
3)_______________________Tess.Fed…….………..Licenza di Pesca________
4)_______________________Tess.Fed….…………..Licenza di Pesca________
La Società dichiara, in nome proprio e dei componenti la Squadra, di conoscere ed
accettare le norme della Circolare Normativa 2014, nonché quelle del Regolamento di gara
sollevando da ogni e qualsiasi responsabilità inerente alla partecipazione alla competizione
la FIPSAS, il Comitato di Settore, gli Ufficiali e gli Organizzatori tutti della gara stessa e che
gli iscritti sono in possesso della documentazione medica prevista dal D.M. del 28/02/1983.
Il Presidente della Società:
__________________________________
N.B.: È fatto obbligo di inviare il presente modulo alle Società Organizzatrici. È
indispensabile indicare almeno un numero di telefono per comunicazioni
urgenti.
V. 2 del 7 MARZO 2014
14
FEDERAZIONE ITALIANA PESCA SPORTIVA E ATTIVITÀ SUBACQUEE
CAMPIONATO ITALIANO DI SOCIETA’ DI PESCA ALLA TROTA CON ESCHE
NATURALI IN TORRENTE 2014
PROVE DI FINALE
MODULO DI ISCRIZIONE
14 GIUGNO 2014 (1a finale)
La Società __________________________________________________________
con sede in ___________________________________ Prov._____ CAP ________
via________________________________________n°_____Tel._____/_________
regolarmente affiliata alla FIPSAS per l'anno in corso, CHIEDE di essere iscritta a
partecipare alla manifestazione sopra detta.
La Società sarà rappresentata da:
Sq.A - 1)_______________________Tess.Fed………….…..Licenza di Pesca________
2)_______________________Tess.Fed…….………..Licenza di Pesca________
3)_______________________Tess.Fed…….………..Licenza di Pesca________
4)_______________________Tess.Fed….…………..Licenza di Pesca________
La Società dichiara, in nome proprio e dei componenti la Squadra, di conoscere ed
accettare le norme della Circolare Normativa 2014, nonché quelle del Regolamento di gara
sollevando da ogni e qualsiasi responsabilità inerente alla partecipazione alla competizione
la FIPSAS, il Comitato di Settore, gli Ufficiali e gli Organizzatori tutti della gara stessa e che
gli iscritti sono in possesso della documentazione medica prevista dal D.M. del 28/02/1983.
Il Presidente della Società:
__________________________________
N.B.: È fatto obbligo di inviare il presente modulo alle Società Organizzatrici. È
indispensabile indicare almeno un numero di telefono per comunicazioni
urgenti.
V. 2 del 7 MARZO 2014
15
FEDERAZIONE ITALIANA PESCA SPORTIVA E ATTIVITÀ SUBACQUEE
CAMPIONATO ITALIANO DI SOCIETA’ DI PESCA ALLA TROTA CON ESCHE
NATURALI IN TORRENTE 2014
PROVE DI FINALE
MODULO DI ISCRIZIONE
15 GIUGNO 2014 (2a finale)
La Società __________________________________________________________
con sede in ___________________________________ Prov._____ CAP ________
via________________________________________n°_____Tel._____/_________
regolarmente affiliata alla FIPSAS per l'anno in corso, CHIEDE di essere iscritta a
partecipare alla manifestazione sopra detta.
La Società sarà rappresentata da:
Sq.A - 1)_______________________Tess.Fed………….…..Licenza di Pesca________
2)_______________________Tess.Fed…….………..Licenza di Pesca________
3)_______________________Tess.Fed…….………..Licenza di Pesca________
4)_______________________Tess.Fed….…………..Licenza di Pesca________
La Società dichiara, in nome proprio e dei componenti la Squadra, di conoscere ed
accettare le norme della Circolare Normativa 2014, nonché quelle del Regolamento di gara
sollevando da ogni e qualsiasi responsabilità inerente alla partecipazione alla competizione
la FIPSAS, il Comitato di Settore, gli Ufficiali e gli Organizzatori tutti della gara stessa e che
gli iscritti sono in possesso della documentazione medica prevista dal D.M. del 28/02/1983.
Il Presidente della Società:
__________________________________
N.B.: È fatto obbligo di inviare il presente modulo alle Società Organizzatrici. È
indispensabile indicare almeno un numero di telefono per comunicazioni
urgenti.
V. 2 del 7 MARZO 2014
16
Author
Document
Category
Uncategorized
Views
0
File Size
439 KB
Tags
1/--pages
Report inappropriate content