close

Enter

Log in using OpenID

amministrazione dei beni demaniali della frazione di acquavella

embedDownload
...
Comuaedl
casaJ.Vellno
AMMINISTRAZIONE SEPARATA BENI DEMANIALI DI ACQUAVELLA
Via Napoli, 67 - Telefono e Fax: 0974 906467 - Cod Fisc: 84003460650
AMMINISTRAZIONE DEI BENI DEMANIALI DELLA FRAZIONE DI ACQUAVELLA
PROVINCIA DI SALERNO
ORIGINALE DELLA DELIBERAZIONE DEL COMITATO
Data 23/06/2014
.
OGGETTO
N.14 del Reg
=·
PRESA D'ATTO ESITO CONFERENZA DI SERVIZI DEL 28/04:2014
L'anno duemila QUATTORDICI il giorno 23 del mese di giugno in continuazione, nella
sede delle adunanze dell'Ente suddetto, convocato con appositi avvisi il Comitato si è riunito con la
presenza dei Signori
I Presenti
----j
Assenti
--------·~-------------------1-----+-
_i__:__
1. Sig. Beniamino CAMMAROTA
- PRESIDENTE
2. Sig. Francesco TIERNO
- COMPONENTE I
X ........
3. Sig. Angelo MONDELLI
- COMPONENTE
X
- COMPONENTE
X
...
-+----
I
·-
·-
4. Sig. Stefano MORINELLI
...
5. Sig. Mariano SCOLA
..
- COMPONENTE
.
/.bi'IPartecipa con funzione di Segretario Avv.to Gerardo SPIRA
Partecipa il Revisore dei Conti
Partecipa il Responsabile del servizio Finanziario
IL PRESIDENTE
informa e da lettura della proposta allegata
X
. j
Il comitato
Letta la proposta e visti gli atti rimessi dal Responsabile del procedimento del Comune di
Casal Velino Arch. Pasquale Cammarota-prot. nr. 5583/14con voti unanimamente espressi
DELIBERA
di prendere Atto della Proposta e per gli effetti di tutti gli atti allegati al verbale della
conferenza dei servizi, come richiamati nelle note di accompagnamento.
Immediata esecutività
AMMINISTRAZIONE SEPARATA BENI DEMANIALI DI ACQUAVELLA
Via Napoli, 67 - Telefono e Fax: 0974 906467 - Cod Fisc: 84003460650
PROPOSTA n. 02
IL PRESIDENTE
Oggetto: Presa d'atto esito Conferenza di Servizi del 28/04/2014.
Informa che in data 12/06/2014 il responsabile del procedimento del Comune di Casal
Velino Arch. Pasquale Cammarota ha rimesso nota 5583 con allegata determinazione conclusiva n.
211 del 06/06/2014 di approvazione del progetto definitivo dei lavori di realizzazione di un
impianto di stoccaggio dei rifiuti località Torricelli. Il fascicolo comprende tutti gli atti relativi al
procedimento che faranno parte della deliberazione quale parte integrante e sostanziale. Secondo
gli impegni, assunti nel deliberato precedente si propone al consiglio la presa d'atto.
Il comitato, letta la proposta e visti gli atti
con voti
Favore __/__
Contro __/__
Astenuti
/
Delibera
Prendere atto della documentazione relativa alla Conferenza dei Servizi per la realizzazione di un
impianto di stoccaggio dei rifiuti in località Torricelli.
Acquavella Lì ...............
Il Presidente
(Beniamino Cammarota)
...
-~--·--~~-·~-~
,.,,.,- e-
;
,.-'/~'-:.·:I ·.,"~, _.-
Allegati: 1. Determina e verbale conferenza servizi.
·--.. ,·
-
Com.ime di
CualVeltno
, SJll!,
AMMINISTRAZIONE SEPARATA BENI DEMANIALI DI ACQUAVELLA
e, , ;
Via Napoli, 67 - Telefono e Fax: 0974 906467 - Cod Fisc: 84003460650
Prot. nr.~del
o.i/o 1/2o)4
r
I
Comune di CASAL VELINO
c. a. Arch. Pasquale CAMMAROTA
Responsabile del Procedimento
Oggetto: Conferenza dei servizi-impianto di stoccaggio rifiuti in loc. Torricelli.
In riscontro alla nota nr. 5583 del 12.06.2014 si rimette in allegato copia della deliberazione
di consiglio nr. 14 del 23/06/2014, relativa alla presa d'atto.
Si resta in attesa di comunicazioni in merito.
Distinti saluti
Acquavella
e-mail: [email protected]
[email protected]
c-1tn.•
u1u.1u.1 hiP-n1r113mo;anlo;alÌo;ar-n1Hn1Pl1~
lt
Comune di
CasalVellno
w
,Mt.
:
l
AMMINISTRAZIONE SEPARATA BENI DEMANIALI DI ACQUAVELLA
Via Napoli, 67 - Telefono e Fax: 0974 906467 - Cod Fisr: 84003460650
~
':-~;#
Prot. nr. .3 2 3 del
o4/o
1/lo)
f.t
Comune di CASAL VELINO
c. a. Arch. Pasquale CAMMAROTA
Responsabile del Procedimento
Oggetto: Conferenza dei servizi-impianto di stoccaggio rifiuti in loc. Torricelli.
In riscontro alla nota nr. 5583 del 12.06.2014 si rimette in allegato copia della deliberazione
di consiglio nr. 14 del 23/06/2014, relativa alla presa d'atto.
Si resta in attesa di comunicazioni in merito.
Distinti saluti
Acquavella
e-mail: [email protected]
[email protected]
<:ito· www hP.nirlP.m:mi::ili::ir.mrnvi>ll::i it
-
Comune di
CUalVellno
',lllillll.-._'
'
.
w,~~/
AMMINISTRAZIONE SEPARATA BENI DEMANIALI DI ACQUAVELLA
Via Napoli, 67 - Telefono e Fax: 0974 906467 - Cod Fisr: 84003460650
Prot. nr.323 del
o4/o 1/2oJJ.t
Comune di CASAL VELINO
c. a. Arch. Pasquale CAMMAROTA
Responsabile del Procedimento
Oggetto: Conferenza dei servizi-impianto di stoccaggio rifiuti in loc. Torricelli.
In riscontro alla nota nr. 5583 del 12.06.2014 si rimette in allegato copia della deliberazione
di consiglio nr. 14 del 23/06/2014, relativa alla presa d'atto.
Si resta in attesa di comunicazioni in merito.
Distinti saluti
Acquavella
e-mail: [email protected]
[email protected]
<:ito: wwwheniclemanialiacouavella.it
Comune di Casal Velino
Provincia di Salerno
PARCO NAZIONALE DEL CILENTO E VALLO DI DIANO
Piazza XXIII Luglio, 6- 84040 Casal Velino (Sa)
Tel. 0974/908818--19 Fax 0974/902290
e-mail: [email protected]
pec: [email protected]
Prot n. 5583
del 12/06/2014
Trasmissione a mezzo pec
Al Sindaco di Casal Velino
Sede
[email protected]
Alla Giunta Regionale della Campania
U.O.D. 07 Foreste - Usi Civici
Centto Direzionale - Isola A6
80143 - Napoli
[email protected]
Al Comitato dell'Amministrazione Separata
dei Beni Demaniali di Uso Civico della Frazione Acquavella
BEN/ D
ElViANIALf
No_$ :>
ACQUAVELf.A
• ...... ~... DJp
(SA)
1iOT. DATA••
Via Napoli - Fraz. Acquavella
84040 - Casal Velino (SA)
[email protected]
2
t{.:l /
Alla Provincia di Salemo
Settore Govemo del Territorio
7
Via Roma n. 104 - Palazzo S. Agostino
84100 - Salerno
[email protected]
Alla Soprintendenza B.A.P. di Salemo
Via Tasso n. 46 - Palazzo Ruggi
84100 - Salerno
[email protected]
Alla Comunità Montana "Alento - Monte Stella"
ViaRoman.1
84050 - Laureana Cilento (SA)
[email protected]
Oggetto: Conferenza di Servizi ai sensi dell'art.14 della legge 07/08/90 n.241 e ss.mm.ii. per l'acquisizione di
tutte le autorizzazioni, pareri e/ o nulla osta sul progetto definitivo dei lavori di "REALIZZAZIONE DI UN
IMPIANTO DI STOCCAGGIO DEI RIFIUTI IN LOCALITA' TORRICELLl".
Trasmissione Determinazione decisoria conclusiva n. 211del06/06/2014.
Con riferimento all'oggetto ed in prosieguo della CdS del 28/04/2014, si trasmette in allegato e per
opportuna conoscenza, copia della Determinazione decisoria conclusiva n. 211 del 06/06/2014 di
approvazione del progetto definitivo dei lavori di ''&alizzazjone di un impianto di stoccaggio dei rifiuti in località
Tonicelli'~
Cordiali saluti.
Allegati:
1) copia Determina n. 211 del 06/06/2014;
')\
rnn1<> V,..-l-,,,J; ...i; rnnfP1"o>n'7<> <>llP0<>tÌ <>ll<> nPtM"mim> n ?11 /?014~
~
~
-. ...
--~
COMUNE DI CASAL VELINO
Provincia di Salerno
Piazza XXIII Luglio n° 6 - C.A.P. 84040
TeL: 0974.908816 Fax 0974.902290
e-mail [email protected]
1
Prot. n. 12092 del 19 /11/2013
Conferenza di Servizi ai sensi dell'art14 della legge 07 /08/90 n.241 così come integrato e modificato dalla
legge 15/05/97 n. 127, legge 24/11/00 n. 340 e legge 11/02/05 n. 15 e s.m.i., per l'acquisizione di tutte le
autorizzazioni, pareri e/ o nulla osta sul progetto definitivo dei lavori di "REALIZZAZIONE DI UN
IMPIANTO DI STOCCAGGIO DEI RIFIUTI IN LOCALITA' TORRICELLI".
VERBALE DI CONFERENZA DEI SERVIZI
Premesso:
.
- Che con nota prot. n. 10534 del 7/10/2013 veniva indetta e convocata per il giorno 28 ottobre 2013, alle ore
10,00, Conferenza di Servizi ai sensi dell'art.14 della legge 07 /08/90 n.241 e s.m.i., per l'acquisizione di tutte
le autorizzazioni, pareri e/ o nulla osta sul progetto definitivo dei lavori di "Realizzazione di un impianto di
stoccaggio dei rifiuti in località Torricelli'~ finalizzata al mutamento di destinazione d'uso dei terreni
gravati da uso civico riportati nel C.T. al Foglio 10, partile 15 (parte) e 169 ex 6 (parte);
Che la Provincia di Salerno - Settore Governo del Territorio - comunicava l'impossibilità di partecipare alla
conferenza di servizi in quanto tale risultava incompatibile con impegni già assunti dalla stessa Provincia;
Che l'Amministrazione procedente, ex art. 14-ter co.2 della L. 241/90 e s.m.i., concordava con la Provincia di
Salerno la nuova data della riunione di conferenza di servizi, fissandola per il giorno 19 /11/2013;
- Che con nota prot. 11130 del 24/10/2013 veniva comunicato il rinvio depa conferenza del 28/10/2013 e, nel
contempo, si convocava la nuova riunione per il giorno 19/11/2013 alle ore 11.00 presso la Sede Municipale
di Casal Velino;
Dato atto che con la richiamata nota prot. 11130 del 19/11/2013 è stata convocata per il giorno 19/11/2013
Conferenza di Servizi alla quale sono state invitate a partecipare le seguenti Amministrazioni ed Enti coinvolti nel
procedimento:
Comune di Casal Velino, nella persona del Sindaco p.t.;
Giunta Regionale della Campania A.G.C. 11 - Sviluppo Attività Settore Primario - Settore Sviluppo Bilancio
e Credito Agtario;
Amministrazione Separata dei Beni Demaniali di Uso Civico della Frazione Acquavella;
Provincia di Salerno - Settore Governo del Territorio;
Soprintendenza ai B.A.P. di Salerno;
Comunità Montana "Alento-Monte Stella":
Vista la nota fax del 19/11/2013, in atti al prot. gen. dell'Ente con il n. 12055 del 19/11/2013, con la quale la
Comunità Montana "Alento - Monte Stella" ha trasmesso il proprio parere fayoreyole ai sensi dell'art. 23 della
L.R. 11/96, a condizione che i movimenti di ten"a siano strettamente limitati a quelli necessari e che si riJ;pettino integralmente le
eventualiprescrizjoni dettate ne/parere tecnico del Settore delle Foreste di Salerno, che si allega al presente verbale.
Tenuto conto dei pareri e nulla osta sopra menzionati, anticipati a mezzo fax, prima di dare avvio ai lavori della
Conferenza, alle ore 11.30 presso l'Ufficio Tecnico del Comune di Casa! Velino, viene effettuata la verifica delle
presenze e delle deleghe prodotte dai rappresentanti delle Amministrazioni ed E~ti interessati, risultando quanto
segue:
Amministrazioni ed Enti invitati
Comune di Casal Velino - Sindaco p.t.
Giunta Regionale della Campania
Settore Sviluppo Bilancio e Credito Agrario
Amministrazione Separata dei Beni Demaniali di
Uso Civico della Frazione Acquavella
Presenza Rappresentante
Presente con delega al Vicesindaco
prot. n. 11130 del 18/11/2013 (allegata)
fl.ssente
Presente il Presidente p.t. nella persona
del s:W:. Beniamino Cammarota
Provincia di Salerno
Settore Governo del Territorio
Soprintendenza ai B.A.P. di Salerno
Presente con delega all'arch. Nicola Vitolo, Funzionario
Coordinatore del Settore Urbanistica
e Governo del Territorio
acquisita al prot. gen. n. 12069 del 9/11/2013 (allegata)
Assente
Assente
Comunità Montana "Alento-Monte Stella"
Ii
Risultano altresì presenti:
- l'ing. Oreste Pappacena e l'ing. Ezio Dura, nelle qualità di tecnici progettisti;
- geom. Francesco Tiemo, nella qualità di Vicepresidente dell'Amm.ne Sep. dei Belli Demaniali di Acquavella.
i
l
Assume le funzioni di Presidente della Conferenza di Servizi il Responsabile del Procedimento arch. Pasquale
Cammarota che, verificata la presenza dei rappresentanti e dei delegati, alle ore 11.35 apre la seduta di
Conferenza di cui in oggetto.
I
Il Presidente dà lettura delle note richiamate in premessa e dà lettura della relazione illustrativa allegata alla nota
di convocazione, con la quale rappresenta i contenuti del progetto posto a base della presente conferenza, al fine
ì
di individuare un percorso condiviso per affrontare la problematica relati.va alla situazione di fatto e al futuro
impiego dei terreni gravati. da uso civico presenti in località Torricelli di questo Comune.
Serviz~ a questo punto, invita i rappresentanti degli Enti ed Amministrazioni
intervenute ad esprimersi per quanto di loro competenza.
Il Presidente della Conferenza di
L'Amministrazione dei Beni Demaniali di Acquavella, nella persona del Presidente p.t., presa la parola, propone
di riaggiornare la seduta di conferenza al fine di consentire la partecipazione del Settore Regionale competente,
ritenuta indispensabile ai fini della trattazione della problematica in questione.
La Provincia di Salerno, nella persona del Funzionario Coordinatore del 'ettore Urbanistica e Governo del
Territorio, prende atto che trattasi di conferenza pre-decisoria e comunque, ad ogni buon conto, ritiene che ai
fini della valutazione di competenza, necessita che il progetto, in variante al PRG, sia corredato di tutti gli
elementi (elaborati grafici e descrittivi) per la verifica di coerenza al PTCP così come disposto dalla L.R. 16/04 e
dal Regolamento n. 5/2011 e che lo stesso sia anche verificato per quanto concerne la VAS e la VI.
Il Comune di Casal Velino, nella persona del Vicesindaco, ritiene di associarsi a quanto dichiarato dagli enti
intervenuti, sottolineando la necessità di definire al più presto il percorso amministrativo ai fini della trattazione
della tematica relativa all'uso dell'area in questione e fa presente che risulta opportuno individuare una data
affinchè la nuova seduta di conferenza possa tenersi a stretto giro.
Alle ore 13.30, il Presidente dichiara chiusa la seduta, aggiornando i lavori a nuova data da definirsi.
Rimanda a tutti gli Enti e Amministrazioni partecipanti copia del presente verbale con i relativi allegati
Casa/ Velino, 19/11/2013
/'.'.'.~ ~....._
~ .:r?~x...'~~~·~
f(4~fi.·~
'.'9<
Il Presidente
o~\ '\ì·<~
M't.l ~· Pasq~eCammarota
~
..,..:·:-~~o~
i'flt
v . .·~~~~o/
~:~.....,
\-z;.
\l
cv.,
/
-J
1
'---,
Sig. Beniamino Cammarota - Presidente p.t.
Amm.ne Beni Demaniali di Acquavella -b~~:.s.r::~~~::::.,l-&:Z.~~~~,
I
I
j
-I
il Sindaco
Prot. 11130
ATTO DI DELEGA
Il sottoscritto Rag. Domenico Giordano, Sindaco e legale rappresentante del Comune
di Casal Velino;
Vista la convocazione della Conferenza dei Servizi del 24.10.2013 prevista per il
giorno 19.11.13 alle ore 11,00;
Considerata la propria impossibilità a partecipare per sopravv~nuti impedimenti;
Delega
Il Vicesindaco Avv. Silvia Pisapia a partecipare, in sua vece, alla precitata
Conferenza presso la sede municipale di Casal Velino - Piazza XXIIl Luglio 6.
Casal Velino, lì 18.11.2013
In fede
-~
.....·
-
p--
IL SINDACO
,'. ·. ~: · ,~· .· ',""." · Domeni
~
.,..
., . , :·
-··\::-·
_"fi'
-~~r·
,
.
. . . ·- ,.
~
!......._.
1i'J.
IL PRESIDENTE
.rl\!
-- •• ·- ." ._;
{j
Provincia dl satemo
Prot PSA 20~300Z76756 1811112013
Al Responsabil~ del Scttor<e Tecnico
del Comune di Casal Velino
Arch. Pasquale Cammai-ota
Piazza XXIII Luglio, 6
84040 - Ca.sa.I Velino (SA)
.T1
sottoscritto Antonio Iannone, Presidente f.f. pro tempere dàla Provincia di Sa.lemo
Vista la convocazione della Conferenza dei Servizi del 7 ottobre 2013 prot. n. 10534, avente ad
oggetto '~C011ferenza di Servizi, per l'acquisizione di tutte le auto1•i:zzazioni, pareri e/o nulla ost.t7. sul
progetto definitivo dei lavori di realizzazione di un impianto di stoccaggio dei t'{fìuti in località
Torricelli", fissata per l1 giorno 20 gjugno 2013 alle ore 11,00 presso la Sede Municipale del
Comune di Casal Velino, sita in Casa.I Velino alla Piazza :XXU1 Luglio, n. 6;
delega
l'Arch. Nicola Vitolo nato a Battipaglia (SA) il 26 novembre 1953, funzionario coordinatore del
Settore Urbanistica e Governo de] Tenitorio, a rappresentare la Provincia di Sale.mo alla
convocazione della CoDferenza dei Servizi per il giorno l 9 novembre 201.3 alle ore 10,00, con
ampia faco1tà di intervento e di decisioJ1e.
Salerno, 18 novembre 2013
PRE~E f.f.
A;t1
.IL
Per accettazione: il delegato
lanpone
PAG
CDMUNITA MONTANA
I
I
I
Comunità !Montana
."Jlknto :Monte sutra"
Selle : o/ia 'R9ma n. 1 - 84050 Laureana Ciknto (Sfl.)
cParco War.ionafe ae(Ci[ento e 'Clatro di. (})iano
e.Patrimonio 9litontfiafe
I·
vmsco
Te! 0974850511-Fax 0974/832498-
J
~---
www .alento-montestella.it
1 i)
[email protected]
Prot. n 2886
:riv. ·, ,. '. ;:
•
'1!· •
.:.. .) ; ....}
del 19/11/2013
All;Arch.Pasquale Cammarota
Responsabile del Procedimento
Comune di Casal Velino
Oggetto;-Conferenza di Servizi del 19/1112013Rlchiesta di autorizzazione ai lavori di realizzazione di un impianto di stoccaggio dei
rifiuti in loc.Torricelli di Casal Velino~
}
AUTORIZZAZIONE AL MUTAMENTO DI DESTINAZIONE DEI TERRENI
ART.23-LEGGE 11196
In riferil:µento all'oggetto~
VISTA la convocazione della conferenza. dei servizi indetta per il giorno 19/11/2013
pervenuta a questo Ente il 25/10/2013 prot.2678;
ESAMINATI gli elaborati tecnici a fmna deWing.Alessandro
Scovotto,delPing.Oreste Pappacene, dell'Ing.Ezio Dura e del Geol.Vincenzo Chiera
allegati alla predetta convocazione;
CONSIDERATO che per esigenze d'~fficio non è possibile partecipare alla
conferenza,
Ai sensi dell'art.23 della legge regionale 11/96,
ESPRIME PARERE FAVOREVOLE
ai movimenti di terra :finalizzati alla realizzazione di un impianto di stoccaggio dei
rifiutì in loc. Torricelli del comune di Casalvelino,a condlzione che, i movimenti di
· terra siano strettamente limitati a .quelli necessari e che si rispettino integralmente le
even~ali prescrizioni dettate nel parere tecnico del Settore delle Foreste di Salerno.
Il
. ile
rocedimento
~m~:v.l.al drino)
01/81
COMUNE DI CASAL VELINO
Provincia di Salerno
Piazza XXIII Luglio n° 6 - C.A.P. 84040
Tel.: 0974.908818 Fax 0974.902290
e-mail [email protected]ìt
Prot. n.1502del18/02/2014
Conferenza di Servizi ai sensi dell'art.14 della legge 07 /08/90 n.241 così come integrato e modificato dalla
legge 15/05/97 n. 127, legge 24/11/00 n. 340 e legge 11/02/05 n. 15 e s.m.i., per l'acquisizione di tutte le
autorizzazioni, pareri e/ o nulla osta sul progetto definitivo dei lavori di ''REALIZZAZIONE DI UN
IMPIANTO DI STOCCAGGIO DEI RIFIDTI IN LOCALITA' TORRICEJ.LI".
VERBALE DI CONFERENZA DEI SERVIZI (2° SEDUTA)
Premesso:
- Che con nota prot. n. 10534 del 7/10/2013 veniva indetta e convocata per il giorno 28 ottobre 2013, alle ore
10,00, Conferenza di Servizi ai sensi dell'art.14 della legge 07 /08/90 n.241 e s.m.i., per l'acquisizione di tutte
le autorizzazioni, pareri e/ o nulla osta sul progetto definitivo dei lavori di "Realizzazione di un impianto di
stoccaggio dei rifiuti in località Torrice/D'~ finalizzata al mutamento di destinazione d'uso dei terreni
gravati da uso civico riportati. nel C.T. al Foglio 10, part.lle 15 (parte) e 169 ex 6 (parte);
- Che con nota prot. 11130 del 24/10/2013 veniva comunicato il rinvio della conferenza del 28/10/2013 e, nel
contempo, si convocava la nuova .riunione per il giorno 19/11/2013 alle ore 11.00 presso la Sede Municipale
di Casal Velino;
Visto e richiamato il Verbale della prima seduta di conferenza dei servizi del 19/11/2013, prot. n. 12092;
Considerato che:
"";l
- con nota prot. n. 12667 del 4/12/2013 veniva convocata per il giorno 20 dicembre 2013 alle ore 11.00 a.m., la
seconda seduta di Conferenza di Serv:izi di cui all'oggetto,
- con nota prot. n. 13118 del 12/12/2013 veniva trasmessa relazione integrativa inerente la verifica di
conformità dell'intervento con il PTCP della Provincia di Salerno;
- con comunicazione del 19/12/2013, prot. n. 13406 veniva comunicato il differimento della seconda seduta di
conferenza fissata per il giorno 20/12/2013 e la nuova convocazione per il giorno 28 gennaio 2014, ore
11.00;
- al fine di approfondire l'istruttoria in corso, il Responsabile dd Procedimento, con successiva nota prot. n.
750 del 27 /01/2014, comunicava l'ulteriore rinvio della seconda seduta di conferenza, fissando la nuova
convocazione per il giorno 18 febbraio 2014 ore 11.00;
Dato atto che con la richiamata nota prot n. 750 del 27 /01/2014 è stata convocata per il giorno 18/02/2014 la
Seconda Seduta di Conferenza di Servizi alla· quale sono state invitate a partecipare le seguenti Amministrazioni
ed Enti coinvolti nel procedimento:
Comune di Casal velino, nella persona del Sindaco p.t.;
Giunta Regionale della Campania A.G.C. 11 - Sviluppo Attività Settore Primario - Settore Sviluppo Bilancio
e Credito Agrario:
Amministrazione Separata dei Beni Demaniali di Uso Civico della Frazione Acquavella:
Provincia di Salerno - Settore Governo del Territorio:
Comunità Montana "Alento-Monte Stella";
e, p.c. alla Soprintendenza ai B.A.P. di Salerno.
Preso atto dei pareri già pervenuti da parte degli Enti e/ o Amministrazioni coinvolte nel presente procedimento
e precisamente:
a) Parere Favorevole ai sensi dell'art. 23 della L.R. 11/96 della Comunità Montana Alento-Monte Stella "a
condizione che i movimenti di terra siano strettamente /imitati a quelli necessari e che si rispettino integralmente le eventuali
prescrizioni dettate ne/ parere tecnico del Settore delle Foreste di Sa/ern~" (in atti al prot. gen. dell'Ente con il n. 12055
del 19/11/2013);
'
b) Parere Favorevole della Soprintendenza B.A.P. di Salerno prot. n. 30074 del 29/10/2012 ai sensi del DLgs
42/04sul progetto definitivo relativo ai lavori di "realizzazione di un impianto di stoccaggio dei rifiuti in loc.
T orticelli";
c) successiva nota prot. n. 34333 del 12/12/2013, con la quale la Soprintendenza B.A.P. di Salerno comunicava
la non necessità della partecipazione alla conferenza di servizi e nel contempo l'archiviazione dell'istanza "in
quanto non competente ad esprimere parere al mutamento di destinazione d'uso dei terreni gravati da usi czvù:i';·
Preso atto, altresì, della deliberazione di C.C. n. 3 del 30/01/2014 avente ad oggetto "A.tea sita alla località
Torricelli gravata da servitù di uso civico - Provvedimenti";
Tenuto conto dei pareri/nulla osta ed atti sopra menzionati, prima di dare avvio ai lavori della Conferenza, alle
ore 11.00 presso l'Ufficio Tecnico del Comune di Casal Velino, viene effettuata la verifica delle presenze e delle
deleghe prodotte dai rappresentanti delle Amministrazioni ed Enti interessati, risultando quanto segue:
Presenza Rappresentante
Presente il Sinda.co p.t.
Amministrazioni ed Enti invitati
Comune di Casal Velino - Sindaco p. t.
Giunta Regionale della Campania
Settore Sviluono Bilancio e Credito Agrario
Amministrazione Separata dei Beni Demaniali di
Uso Civico della Frazione Acquavella
Provincia di Salerno
Settore Governo del Territorio
Comunità Montana "Alento-Monte Stella"
Assente
Presente il Presidente p.t nella persona
del sig. Beniamino Cammarota
Assente
Assente
Risulta altresì presenti il geom. Francesco Tiemo, nella qualità di Vicepresidente dell'Amm.ne Sep. dei Beni
Demaniali di Acquavella.
Assume le .funzioni di Presidente della Conferenza di Servizi il Responsabile del Procedimento arch. Pasquale
Cammarota che, verificata la presenza dei rappresentanti e dei delegati, alle ore 11.15 apre la seduta di
Conferenza di cui in oggetto.
Il Presidente dà lettura delle note riclùamate in premessa, dà comunicazÌofif e prende atto del parere reso noto
telefonicamente dal funzionario del Settore Regionale Sviluppo Bilancio e Credito Agrario, dott. Girolamo Gatta,
impossibilitato a raggiungere la sede, così come di seguito riportato: '~l ra,ppftsentante degli Usi Civici: chtt. Girolamo
Gatta. dichiara che al momento nonjJuò e!j:Jrimere parere in quanto l'U.O.D. - Foreste non ha ancora terminato l'iter istmttorio
.Per il mutamento di de.rtinazione dei temni di cui la progetto in esame''.
Il Presidente della Conferenza di Servizi, a questo punto, invita i rappresentanti degli Enti ed Amministrazioni
intervenute ad esprimersi per quanto di loro competenza.
L'Amministrazione dei Beni Demaniali di Acquavella, nella persona del Presidente p.t., presa la parola, consegna
copia della Deliberazione di Comitato n. 1del27 /01/2014 avente ad oggetto ''&alt'zZflz!one impianto di stoccaggio dei
rifiuti in /oc. Torricelli, progetto redatto dal Comune di Casa/ Veli.no ~vnvocaz!one conferenza dei seruizj t"n data 28/ 01/2014)
Provvedimenti" e conferma quanto riportato nel citato deliberato.
Il Comune di Casal Velino, nella persona del Sindaco, prende atto della dichiarazione del rappresentante del
Settore Regionale, dott Girolamo Gatta.
Alle ore 13.20, il Presidente dichiara chiusa la seduta, con riserva di determinarsi in merito.
Rimanda a tutti gli Enti e Amministrazioni partecipanti copia del presente verbale con i relativi allegati.
Casa/ Velino, 18/02/2014
Sig. Beniamino Cammarota - Preside e
Amm.ne
A'""""a'""" dlG-,
Geom. Francesco Tierno - Vice Presidente p.t.
Amm.ne Beni Demaniali di Acquavella
(JQ._
--f
-=---,.,
---r-t-,,_,._ _...,,_,\=_..-_.9.....,g._ _ _ .....__
_
I
AMMINISTRAZIONE DEI BENI DEMANIALI DELLA FRAZIONE DIACQUAVELLA
PROVINCIA DI SALERNO
COPIA DELLA DELIBERAZIONE DEL COMITATO
:I
N. 01 del Reg
OGGETTO
Data 27/01/2014
REALIZZAZIONE IMPIANTO DI STOCCAGGIO DEI RIFIUTI IN
L. TA' TORRICELLI, PROGETTO REDATTO DAL COMUNE DI
CASAL VELINO (CONVOCAZIONE CONFERENZA DEI SERVIZI
IN DATA 28/01/2014) PROVVEDIMENTI
L'anno duemilaQUATTORDICI il giorno 27 del mese di Gennaio alle ore 17,10, nella
sede delle adunanze dell'Ente suddetto, convocato con appositi avvisi il Comitato si è riunito con la
presenza dei Signori
Presenti
1. Sig. Beniamino CAMMAROTA
- PRESIDENTE
X
2. Sig. Francesco TIERNO
-COMPONENTE
X
3. Sig. Angelo MONDELLI
-COMPONENTE
X
4. Sig. Stefano MORINELLI
-COMPONENTE
X
5. Sig. Mariano SCOLA
- COMPONENTE
X
Assenti
Partecipa con funzione di Segretario Avv.to Gerardo SPIRA
Sono presenti:
il Revisore dei Conti presente alle ore 17, 1O
il Responsabile del servizio Finanziario
}
IL PRESIDENTE
constatato che gli intervenuti sono in numero legale, pone in discussione l'argomento posto
all'ordine del giorno.
Il Presidente, legge la proposta e invita il consigliere Mondelli Angelo a relazionarla.
Mondelli ricorda al Comitato che la zona utilizzata dal Comune quale per conferimento e
stoccaggio di rifiuti, da oltre 40 anni ha perduto la sua originaria destinazione, per cui il problema
AMMINISTRAZIONE SEPARATA DEI BENI DEMANIALI
DELLA FRAZIONE DIACQUAVELLA(SA)
Via Napoli n.67 - Telefono e fàx 0974/906467 -
C.F.: 84003460650-P.IVA: 00676730658 84040-AcquaveJla (SA)
Proposta n. 01
REALIZZAZIONE IMPIANTO DI STOCCAGGIO DEI RmUTI IN LOC.TÀ TORRICELLlt
PROGE'ITO REDATTO DAL COMUNE DI CASAL VELINO (CONVOCAZIONE CONFERENZA
DEI SERVIZI IN DATA 28/0111014) PROVVEDIMENTI;
Proposta del Presidente - Relaziona Mondelli
Si propone di verificare che l'area di Torricelli come già dichiarata nella delibera di consiglio
comunale n. 2/2008 abbia perso l'originale destinazione d'uso, attraverso l'attestazione tramite consegna di
perizia demaniale al .fine di procedere all'attivazione delle procedure di sdemanializz.azione secondo le
procedure di Legge in materia di usi civici con indennizzo all'Ente.
Lo stesso discorso vale anche ~r l'Area in Ioc. Mortella di cui già questa Amministrazione ha
discusso e deliberato come da delibera n.J.l .•det .. r.9.t.J....... che si allega in copia .
.·
.· .
AMMINISTRAZIONE DEI BENI DEMANIALI DELLA FRAZIONE DI ACQUAVELLA
PROVINCIA DI SALERNO
ORIGINALE DELLA DELIBERAZIONE DEL COMITATO
N. 32 delReg
OGGETTO
Data 14-11-2013
DISCUSSIONE PROPOSTE DEI CONSIGLIERI DI MINORANZA
SCOLA MARIANO E MORINELLI STEFANO ASSUNTE A PROTT.
N.117 DEL27.07.2013, N.118 DEL30.07.2013 e N.122 DEL 09.08.2013
-PROVVEDIMENTI
L'anno duemilaTREDICI
il giorno 14 del mese di NOVEMBRE alle ore 17,30, nella
sede delle adunanze dell'Ente .suddetto, convocato con appositi avvisi il Comitato si è riunito con la
presenza dei Signori
Presenti
1. Sig. Beniamino CAMMAROTA
- PRESIDENTE
X
12. Sig. Francesco TIERNO
- COMPONENTE
X
3. Sig. Angelo MONDELLI
- COMPONENTE
X
4. Sig. Stefano MORINELLI
- COMPONENTE
X
5. Sig. Mariano SCOLA
- COMPONENTE
X
Assenti
Partecipa con funzione di Segreta,rio Avv.to Gerardo SPIRA
Partecipa il Revisore dei Conti.
IL PRESIDENTE
-··---corrstat:aUJ-che-gfri:ntervennti-sono-in-mnnero-legale;--ptme-in-diseessi-en.e-il-pr-im.&aFgerrwnt0-p0st0---·-·
all'ordine del giorno.
I
Preliminannente il consigliere Scola Mariano legge nota che si acclude al verbale.
Il Vice-Presidente, Tiemo Francesco, interviene e precisa sul punto 2 dell'ordine del giorno,
che la proposta non era pronta e quindi disponbile perché, nel pomeriggio del 12 di questo mese,
alle ore 15.30, vi è stato un incontro convocato dall'UTC del Comune di Casal Velino per una
richiesta di integrazione di due particelle non comprese nelle precedenti note e quindi integrative
della proposta di questo ordine del giorno. Per lui la proposta è regolare.
Il consigliere Mandelli Angelo, chiamato in causa precisa che per quanto gli riguarda
rispetter~ il programma stilato e lo stesso potrà essere sempre integrato e esaminato alla luce delle
situazioni degli eventi.
Le motivazioni sulla costituzione del nuovo quadro amministrativo sono state precisate
all'atto della votazione.
Il Presidente precisa che l'organismo è fonnato da tutti amministratori.
Il Presidente pone in discussione la proposta della minoranza secondo l'ordine degli
argomenti.
1. Ricorso Straordinario Capo dello Stato;
Il consigliere Scola Mariano legge il ricorso, propone insieme al consiglierè Morinelli
Stefano di costituirsi.
Il consigliere Mandelli Angelo, precisa che egli già risulta costituito. Pone però
~ubbi
sui
termini per la costituzione in giudizio da parte dell'Ente.
A suo avviso l'Ente non si può più costituire. Tra l'altro evidenzia che la sospensiva
richiesta non è stata accolta per cui la questione è già affidata al merito.
Il consigliere Morinelli Stefano alla domanda come mai l'Ente non si è costituito sotto la sua
Presidenza, cosi come deliberato n. 10 del 04 febbraio 2013,risponde che all'epoca non vi erano·
soldi in cassa.
Il consigliere Mondelli intervie~e nella discussione è propone di verificare se vi sono ancora
i tennini per costituirsi e comunque di valutare se conviene.
Il comitato unanimamente decide di rinviare l'argomento, accertando la proposta del
~~---.c~o......
nsigliere-M~ndell~·.~~~~~~~~~~~~~~~--~~~~~~~~
2. Installazione bacheca pubblicitaria presso la casa di Vallo Scalo;
Il consigliere Scola Mariano legge la proposta allegata.
Il consigliere Mandelli Angelo ritiene che la proposta.non possa essere accolta per ragioni di
sicurezza, trattandosi di un fabbricato di vecchia costruzione parzialmente pericolante e propone di
trovare un'altra soluzione, magari di fare una tabellonisti.ca in.fissa al suolo.
Poiché la competenza per l'autorizzazione è del Comune bisogna munirsi di tutte le
autorizzazioni, verificando i luoghi e le condizioni. Su questa proposta il comitato ma.ìlifesta
unanimità.
3. Nomina avvocato per le cause contro Logarzo, Cilento e Giordano;
Poiché nel comitato del 05 novembre è stato già conferito incarico legale sulle questioni,
l'argomento viene ritirato.
4. Discussione e proposte sulla questione Vallo Scalo;
Il consigliere Scola Mariano legge la proposta allegata.
Tra i componenti si esprimono diverse considerazioni per il fine della conferenza di servizi.
Quindi il consigliere Mandelli Angelo, dopo avere preliminarmente precisato che il comitato
non può assumere una posizione su situazioni già realizzate, propone di fare indire la conferenza di
servizi al Comune di Casal Velino sulle situazioni pregresse di Vallo Scalo e Torricelli, invitando
l'Amministrazione del Comune ad approntare ·una proposta progettuale o di piano specificando
analiticamente finalità ed obiettivi.
L'Ente dovrà partecipare.alla conferenza riservandosi di esprimere il proprio parere in ordine
alla destinazione e finalità secondo gli atti originari.
Il presidente mette ai voti la proposta dei consiglieri Scola e Morinelli:
Voti favorevoli 2 (Morinelli e Scola)
Voti contrari 3 (Cammarota. Tiemo e Mandelli)
.. Il Presidente mette ai voti la proposta del consigliere Mandelli Angelo:
Voti favorevoli 3 (Cammarota. Tierno e Mondelli)
Voti contrari 2 (Morinelli e Scola)
5. Richiesta intervento per sistemazione e messa in sicurezza piazzale retrostante
la Chiesa "Mater Ecclesia";
,j
Il consigliere Scola Mariano legge la proposta allegata.
Il consigliere Mondelli Angelo ritiene che l'argomento debba essere meglio approfondito
perchè vi sono diverse problematiche in ordine alla realizzazione delle opere. A suo avviso vanno
---'v.....e.,...ri.....,fi~cateJe
condizioxri dLammi.ssihmtà .amministrativ~omunq11e_yà verificata la disponibilità di _____ _
bilancio per la concessione del .contributo, dal momento chè il bilancio di questo anno è in corso di
redazione. Propone di accertare le condizioni di ammissibilità amministrativa e eventualmente di
prevedere il contributo nel prossimo bilancio.
La proposta del consigliere Mandelli Angelo messa ai voti si approva all'unanimità.
6. Richiesta contributo associazione AI LOVE Acquavella;
Il consigliere Morinelli Stefano, poiché presidente dell'associazione "AI LOVEAcquavella"
si allontana dalla sala.
Il presidente specifica che in assenza di bilancio il comitato non può assumere impegni.
Il consigliere Mandelli Angelo ritiene che la materia dei contributi. vada regolamentata :
ragioni di trasparenza e di uguaglianza nei confronti di tutti i cittadini.
Il segretario chiarisce che già da molto tempo i contributi sono stati eliminati cm
facoltativi dai bilanci e la materia ha richiesto un intervento ministeriale ai fini del controllo su.
finanza locale. Per i Comuni infatti è stabilità una percentuale massima che può essere destinata n
che deve essere assoggettata comunque a regolamentazione.
Il Presidente propone di predisporre un regolamento sulla base del quale il comitato
confronterà, intanto mette ai voti la proposta del consigliere Scola Mariano sul contributo richiest
dall'Associazione "AI LOVE Acquavella".
Voti favorevoli 1 (Scola)
Voti Contrari 3 (Cammarota, Tiemo e Mandelli) perché la materia vengi
regolamentata.
7. Rientra ~forinelli Stefano - Richiesta contributo "ASD Acquavella";
Il consigliere Scola Mariano chiede che le richieste di contributo come proposte vengano
inserite nel prossimo bilancio.
Sull'argomento n. 7 il presidente propone la votazione.
Voti favorevoli 2 (Morinelli e Scola)
Voti
contrari 3 (Cammarota.
Tiemo
e Mandelli) che si riportano
alla
regolamentazione.
8. Richiesta contributo Parrocchia "San Nicola Arcangelo";
Il presidente mette ai voti.
Voti favorevoli 2 (Scola e Morinelli)
Voti contrari 3 (Cammarota, Tiemo e Mondelli) si rip<>rtano al regolamento
9. Richiesta contn'buto Ientile Ròsseila;
Il presidente mette ai voti
Voti favorevoli 2 (Scola e Morinelli)
Voti contrari 3 (Cammarota, Tiemo e Mond:elli) si~~-~ ··-
a:-~~~~~~~--~~~~~~--~~~~~-"
IL
SEGRETARl~VER.SAf~TE
Avv.~SP~LA__
IL RESPONSABILE DEL SERVIZIO INTERESSATO
per quanto attiene la regolarità tecnica Ex Art 49 Dlgs 267/2000, esprime il seguente parere
IL RESPONSABILE
IL RESPONSABILE DEL SERVIZIO FINANZIARJO
per quanto attiene la rogolarità tecnica Ex Art. 49 Dlgs 267/2000, esprime il seguente parere
IL RESPONSABILE
IMPUTAZIONE SPESA DA IMPEGNARE CON LA PRESENTE PROPOSTA
Situazione finanziaria del Cap. _ _ _-Art._ __
Comp./Resldui
Denomlnazione'------
Somma sùmziata
€ _ _ _ _ _ __
Variazioni+ e/o·
€ _ _ _ _ _ __
Stanziamento aggiornato
€ _ _ _ _ _ __
Somme impegnate
€ _ _ _ _ _ __
SOMMA DISPONIBILE € _ _ _ _ __
IL RESPONSABJLE del SERVIZIO FINANZIARIO
ProtN._ _
CERTIFICATO DI PUBBLICAZIONE
Del _ _ _ _ __
Copia della Deliberazione viene pubblicata all'Albo pretorio del Comune per 15 gg consecutivi 11 partire dal
·:_ ...
L'ADDETIO ALLA PUBBLICAZJONE
I
I
ti
~'~\
IL SEGRETARIO
Letta la pubblicazione che precede, attesta che la Deliberazione è divenuta esecutiva il - - - - - - oppure è stata dichiarata immediatamente esecutiva il -------------·
IL SEGRETARIO
ProtN. _ _
COMUNICAZIONE DELIBERAZIONE
Del _ _ _ _ __
Copia della Deliberazione è consegnata a _ _ _ _ _ _ _ __
COPIA CONFORME ALL'ORIGINALE PER USO AMMINISTRATIVO
Dalla Residenza. del!'Ente _ _ _ _ _ _ _ _ __
COMUNE DI CASAL VELINO
Provincia di Salerno
Piazza XXIII Luglio n ° 6 - C.A.P. 84040
Tel.: 0974.908818 Fax 0974.902290
e-mail [email protected]
Prot. n. 3788 del 28/04/2014
Conferenza di Servizi ai sensi dell'art.14 della legge 07 /08/90 n.241 così come integrato e modificato dalla
legge 15/05/97 n. 127, legge 24/11/00 n. 340 e legge 11/02/05 n. 15 e s.m.i., per l'acquisizione di tutte le
autorizzazioni, pareri e/o nulla osta sul progetto definitivo dei lavori di ''REALIZZAZIONE DI UN
IMPIANTO DI STOCCAGGIO DEI RIFIUTI IN LOCALITA' TORRlCEil.J".
VERBALE DI CONFERENZA DEI SERVIZI (3° SEDUTA)
Premesso:
- Che con nota prot. n. 10534 del 7/10/2013 veniva indetta e convocata per il giorno 28 ottobre 2013, alle
ore 10,00, Conferenza di Servizi ai sensi dell'art.14 della legge 07 /08/90 n.241 e s.m.i., per l'acquisizione
di tutte le autorizzazioni, pareri e/ o nulla osta sul progetto definitivo dei lavori di "Realizzazione di un
impianto di stoccaggio dei rifiuti in locafità TorriceUi'~ finalizzata al mutamento di destinazione
d'uso dei terreni gravati da uso civico riportati nel C.T. al Foglio 10, part.lle 15 (parte) e 169 ex 6 (parte);
Che con nota prot. 11130 del 24/10/2013 veniva comunicato il rinvio della conferenza del 28/10/2013
e, nel contempo, si convocava la nuova riunione per il giorno 19/11/2013 alle ore 11.00 press,o la Sede
Municipale di Casal Velino;
Con Verbale del 19/11/2013, prot. n. 12092 si chiudeva la prima seduta di conferenza dei servizi;
con nota prot. n. 12667 del 4/12/2013 veniva convocata per il giorno 20 dicembre 2013 alle ore 11.00
a.m., la seconda seduta di Conferenza di Servizi di cui all'oggetto,
con nota prot. n. 13118 del 12/12/2013 veniva trasmessa relazione integrativa inerente la verifica di
conformità dell'intervento con il PTCP della Provincia di Salerno;
}
con comunicazione del 19/12/2013, prot. n. 13406 veniva comunicato il differimento della seconda
seduta di conferenza fissata per il giomo 20/12/2013 e la nuova convocazione per il giorno 28 gennaio
2014, ore 11.00;
al fine di approfondire l'istruttoria in corso, il Responsabile del Procedimento, con successiva nota prot.
n. 750 del 27 /01/2014, comunicava l'ulteriore rinvio della seconda seduta di conferenza, fissando la
nuova convocazione per il giorno 18 febbraio 2014 ore 11.00;
Visto e richiamato il Verbale di seconda seduta di conferenza dei servizi del 18/02/2014, prot. n. 1502;
Dato atto che con nota prot. n. 3098 del 07 /04/2014 veniva convocata per il giorno 28 aprile 2014 alle ore
11.00 a.m., la terza seduta di Conferenza di Servizi di cui all'oggetto, alla quale sono state invitate a partecipare le
seguenti. Amministrazioni ed Enti coinvolti nel procedimento:
Comune di Casal Velino, nella persona d~ Sindaco p.t.;
Giunta Regionale della Campania - U.O.D. 07 Foreste;
- Amministrazione Separata dei Beni Demaniali di Uso Civico della Frazione Acquavella;
Provincia di Salerno - Settore Governo del Territorio;.
Preso atto dei pareri già pervenuti. da parte degli Enti e/ o Amministrazioni coinvolte nel presente procedimento
e precisamente:
a) Parere Favorevole ai sensi dell'art. 23 della L.R. 11/96 della Comunità Montana Alento-Monte Stella "a
condizione che i movimenti di terra siano strettamente limitati a quelli necessari e che .si rispettino integralmente le eventuali
prescrizioni dettate nelparere tecnico del Settore delle Foreste di Salerno" (in atti al prot. gen. dell'Ente con il n. 12055
del 19/11/2013);
b) Parere Favorevole della Soprintendenza B.A.P. di Salerno prot. n. 30074 del 29/10/2012 ai sensi del D.Lgs
42/04sul progetto definitivo relativo ai lavori di "realizzazione di un impianto di stoccaggio dei .rifiuti in loc.
Torricelli";
c) successiva nota prot. n. 34333 del 12/12/2013, con la quale la Soprintendenza B.A.P. di Salerno comunicava
la non necessità della partecipazione alla conferenza di servizi e nel contempo l'archiviazione dell'istanza ''in
quanto non competente ad esprimere parere al mutamento di destinazione d'uso dei terreni gravati da usi civici'~·
cl) Deliberazione di Comitato dell'Amm.ne dei Beni Demaniali di Acquavella n. 1 del 27 /01/2014 avente ad
oggetto "Realizzazione impianto di stoccaggio dei rifiuti in Joc. Torricelli, progetto redatto dal Comune di Casa/ Velino
(convocazione conferenza dei servizj in data 28/01 /2014) Provvedimenti'~ che si intende interamente ripetuta e
riportata.
,,-....
,,
fk ·
~
Preso atto, altresì, della deliberazione di C.C. n. 3 del 30/01/2014 avente ad oggetto "Area sita alla località
Torricelli gravata da servitù di uso civico - Provvedimenti";
Tenuto conto dei pareri/ nulla osta ed atti sopra menzionati, prima di dare avvio ai lavori della Conferenza, alle
ore 11.00 presso l'Ufficio Tecnico del Comune di Casal Velino, viene effettuata la verifica delle presenze e delle
deleghe prodotte dai rappresentanti delle Amministrazioni ed Enti interessati, risultando quanto segue:
Presenza Rappresentante
Presente il Sindaco p.t.
Amministrazioni ed Enti invitati
Comune di Casal Velino - Sindaco p.t.
Giunta Regionale della Campania
U.O.D. 07 Foreste - Usi Civici
Amministrazione Separata dei Beni Demaniali di
Uso Civico della Frazione Acquavella
Provincia di Salerno
Settore Governo del Territorio
Presente il sig. Girolamo Gatta, istruttore amministrativo
U.O.D. 07 Foreste, giusta delega allegata al presente
verbale prot. 0261503 del 11/04/2014
Presente il Vice Presidente nella persona
del sig. Francesco Tiemo
Presente con delega all'arch. Nicola Vitolo, Responsabile
dello Sportello Urbanistica della provincia di Salerno
Assume le funzioni di Presidente della Conferenza di Servizi il Responsabile del Procedimento arch. Pasquale
Cammarota che, verificata la presenza dei rappresentanti e dei delegati, alle ore 11.15 apre la seduta di
Conferenza di cui in oggetto.
Il Presidente dà lettura delle note richiamate in premessa ed invita i rappresentanti degli Enti ed .Amministrazioni
intervenute ad esprimersi per quanto di loro competenza.
l
Il funzionario delegato dell'U.OD. 07 Foreste - Usi Civici riferisce che l'Ufficio Usi Civici ha concluso
l'istruttoria ravvisando i presupposti per la concessione del mutamento di destinazione dei terreni di uso civico
distinti in Catasto in agro del Comune di Casal Velino al Foglio n. 10, partile n.ri 6 e 15 per la superficie totale di
circa Ha 1,20 (p:tevio frazionamento da parete dell'ente comunale da trasmettere al competente ufficio regionale)
per la realizzazione di un impianto di stoccaggio dei rifiuti in località Torricelli, in quanto gli stessi hanno perso la
caratteristica originaria di uso civico perché utilizzati da oltre un trentennio in via p:tovvisoria per lo smaltimento
dei r.s.u. e che la realizzazione dell'intervento di riqualificazione dell'area attraverso operazioni di recupero
ambientale e di ingegneria naturalistica, attua pienamente il disposto della D.G.RC. n. 268 del 23/03/2010.
Riferisce ancora che appena sarà informatizzato il relativo decreto di concessione di mutamento di destinazione
di terre d'uso civico, sarà trasmesso al Comune di Casal Velino per gli ulteriori provvedimenti conseguenziali.
L'arch. Nicola Vitolo; preso atto di quanto espresso dal delegato della Regione Campania, considerato che la
carta dell'uso agricolo del suolo inerente il P,T.C.P. riporta l'area in questione come "Ambiente urbanizzato e
superfici artificiale" che come riportato nella nota comunale prot. n. 13118 del 12/12/2013 del Responsabile del
Procedimento di trasmissione della relazione di verifica di coerenza al P.T.C.P. ''tale condizione (reale destinazione
dell'area) è stata già recepita nel redigendo strumento urbanistico comunale ... ': dichiara la coerenza della variante di che
trattasi alle strategie a scala sovra provinciale individuate dall'Amministrazione Regionale ed alla propria
programmazione socio-economica anche in riferimento al P .T.R ..
L'Amministrazione dei Beni Demaniali di Acquavella, nella persona del Vice Presidente, presa la parola,
conferma quanto deliberato con delibera n. 1/2014 e dichiara che il cambio òi destinazione dovrà riguardare
esclusivamente l'area da frazionarsi (da distaccarsi) dalle originarie particelle n. 6 e n. 15 e che, prima di procedere
al frazionamento, l'area dovrà essere individuata in loco attraverso opportuno picchettamento.
Alle ore 13.00, il Presidente dichiara chiusa la seduta, dando atto che:
1) i pareri definitivamente acquisiti in ordine al progetto definitivo, sia formulati in sede di Conferenza che
acquisiti formalmente con apposite note dagli Enti invitati ma non intervenuti alla medesima, risultano
essere favorevoli e che gli stessi sono, comunque, da intendersi subordinati al rispetto delle prescrizioni
impartite dagli Enti, da recepitsi in particolare, nel progetto esecutivo;
2) si procederà alla pubblicità delle determinazioni finali assunte in Conferenza di Servizi con il presente
verbale, mediante pubblicazione sul sito istituzionale del Comune di Casal Velino;
----..
I
-
flfn
V'ljt' _
3) che, in ogni caso, le suddette determinazioni verranno approvate e formalizzate con apposito
provvedimento decisorio conclusivo della relativa procedura che avrà effetto sostitutivo di ogni
autorizzazione, concessione, nulla osta o atto di assenso comunque denominato di competenza delle
amministrazioni partecipanti o comunque invitate a partecipare ma risultate assenti alla predetta
conferenza.
Casal Velino, 28/04/2014
Sig. Girolamo Gatta - Regione Campania
.fu:ch. Nicola Vitolo - Provincia di Salerno
r " "'- "'
Geom. Francesco Tiemo - Vice Presidente p.t
~
Beni Demaniali di Acquavella
Amm""
I
'-----.,---=
~'rutta P/k~ dc//a ~~h
!!J~tdrneftto-de~ .?~te e rk& !Jl/i1tJ;';1e.lf/'attudf
91~ g~,,.._&.9'otftt.-de .iaf,P~N~can"e Yo;wrad
rt...:r.z
~,.-at."ua !lf&P~ !TdnJ5te
- Al Comune di Casal Velino (SA)
REGIONE CAMPANIA
~~~l,' uc~~~r~:,}~261503
DesL ' COMUNE
Classific•11i
11/04/2014
14, 11
DI C:ASAL VELINO
IÌIÌ{IÌiÌliillli1iiì~ii1i11i1ii11flii1i~ii1
Indizione e Convocazione Conferenza di Servizi.
~tto-:
In relazione alla nota fax prot. n. 3098 del 08.04.2014 di c6desto Comune, al prot. della
Regione Campania n. 0250779 del 08/04/2014, concernente la convocazione della Conferenza di
Servizi di cui all'oggetto, si incarica il Sig. Girolamo Gatta istruttore amministrativo dell'U.O.D.07
Foreste - Usi Civici -, a partecipare alla stessa conferenza di servizi ed a rappresentare lo scrivente
U.0.D. Foreste ai sensi e per gli effetti dell'art. 14-ter della legge n. 241/1990, nella conferenza di
Servizi indicata in oggetto che si terrà il giorno 28/04/2014 alle ore 11,00 presso la sede comtinale
di Casa! Velino (SA) sita in Piazza XXIII Luglio, n. 6.
Via G. Porzio- Centro Direzionale, IsolaA/6 - 80143 NAPOLI - Tel. 081.7967748-51 - Fax 081.7967752
COMUNE DI CASAL VELINO
PROVINCIA DI SALERNO
COPIA
Determinazione n. 211 del 06.06.2014 (N. settoriale 55)
Oggetto: DETERMINAZIONE DECISORIA CONCLUSNA DELLA CONFERENZA DI
SERVIZI INDETTA AI SENSI DELL'ART. 14 E SEGUENTI DELLA LEGGE N. 241/90 E
S .M.I. PER L'APPROVAZIONE DEL PROGETTO DEFINITIVO
DEI
LAVORI DI
'REALIZZAZIONE DI UN IMPIANTO DI STOCCAGGIO DEI RIFIUTI IN LOCALITÀ
TORRICELLI'
Settore: TECNICO - MANUTENTIVO
L'anno duemilaquattordici il giorno sei del mese giugno, nella sede municipale, previa
l'osservanza di tutte le formalità prescritte dalla vigente legge, il Responsabile del servizio Sig,.
ARCH. CAMMAROTA PASQUALE, nell'esercizio delle proprie funzioni,
Espresso il proprio parere favorevole sulla regolarità tecnica;
Visto il T. U. dell'ordinamento approvato con D.Lgs. 18 agosto 2000, n. 267;
Visto il regolamento di contabilità approvato con deliberazione consiliare n. 61 del
27-07.1996;
VISTO il decreto del Sindaco n. 10518 del 31.08.2010, con il quale è stato nominato Responsabile
di posizione organizzativa - Direttore di area;
VISTO il T.U. D.Lgs. 267/2000 ed in particolare, l'art. 107 "Funzioni e responsabilità dei
Dirigenti", l'art. 151 "Principi in materia di compatibilità", l'art. 183 "Impegno di spesa" e l'art.
184 " Liquidazione di spesa" , che demanda ai Responsabile dei Servizi gli atti di impegno e
liquidazione;
Visto il regolamento comunale dei contratti;
Visto il regolamento comunale sui controlli interni;
Visto il D.Lgs. n. 118/2011;
Visto il DPCM 28/12/2011 concernente le modalità della sperimentazione;
Visto l'articolo 9 del decreto legge 31 agosto 2013, n. 102, convertito con modificazioni
dalla legge n. 124/2013;
Visto il DM economia e finanze 15 novembre 2013, con cui sono stati individuati i nuovi
enti ammessi alla sperimentazione per l'anno 2014;
adotta il presente provvedimento.
Determinazione n. 211 del 06.06.2014
IL RESPONSABILE DEL SERVIZIO
Premesso che:
nel territorio del Comune di Casal Velino, in Località Torricelli-Catullo, foglio 10, ex particelle n.6 e n.15, è
presente un'area ricadente in zona omogenea "E - Agricold' del vigente P.R.G., e gravata da servitù di uso
civico, cat.A. "bosco epascolo permanenti', giusta Decreto del Regio Commissario per la Liquidazione degli Usi
Civici in Napoli, del 12.01.1935, da oltre un trentennio utilizzata quale sito per lo smaltimento - in via
provvisoria - dei rifiuti solidi urbani, in forza di ordinanze sindacali di volta in volta adottate;
il Comune di Casal Velino, allo scopo di regolarizzare tale uso del sito, con delibera di Giunta Comunale
n.279 del 29.10.1985, ha disposto di inoltrare richiesta per ottenere dal Servizio Ecologia, Igiene Ambientale e
Prevenzione della Regione Campania, competente ai sensi del D.P.R. n.915/1982, l'autorizzazione allo
smaltimento dei rifiuti solidi urbani presso il sito di Torricelli, foglio 10, particella n.15, previa verifica della
relativa idoneità da parte della competente Commissione Prefettizia istituita ai sensi dell'art.24 della
L.336/1941;
detta Commissione, con verbale del 05.11.1984 aveva già ritenuto che il sito individuato dal Comune di Casal
Velino fosse idoneo all'utilizzo quale "discarica di prima categorid', rilevando che l'area "di proprietà comunali'
presentava un'estensione di mq.6.000,00 mq. sufficiente per lo smaltimento dei rifiuti;
sulla scorta di tale verifica istruttoria, il Prefetto di Salerno, con provvedimento n.412 - Sett.II, Sez.I, ai sensi
del citato art.24, ha decretato di approvare "la scelta dell'area da destinare a discarica di prima categoria operata dal
Comune di Casa/ Velino", autorizzandone l'uso per lo smaltimento dei rifiuti solidi urbani;
con provvedimenti sindacali n.12 del 07.02.1986 e n.16 del 04.05.1987, è stato ordinato "lo smaltimento dei rifiuti
solidi urbani mediante l'utilizzazione della discarica .... '~·
il Comitato Tecnico Regionale - Sez. Provinciale di Salerno, nella seduta del 12.06.1987, voto n.1687, in
riscontro alla richiesta formulata dal Comune di Casal Velino con allegato il progetto relativo alla discarica in
parola, con nota prot.n.1154 del 12.02.1987, ha espresso parere favorevole;
il Comune di Casal Velino, con delibera di C.C. n.6 del 26.01.1987 e delibera di G.C. n.272 del 08.07.1988,
poi ratificata con delibera di C.C. n.124 del 19.11.1988, nel prendere atto che il sito da anni era utilizzato
quale discarica comunale, ha approvato il progetto tecnico-esecutivo per l'ampliamento e la sistemazione
dell'area;
il sito in questione, utilizzato per oltre un trentennio quale discarica comunale per lo smaltimento dei rifiuti
solidi urbani, è stato in seguito interessato da provvedimenti emessi nell'ambito delle attività di competenza
delle autorità preposte ai fini della risoluzione della questione comunemente definita quale "emergenza rifiuti in
Campanid';
infatti, fin dall'anno 2001, con provvedimento di G.M. n. 89 del 14.06.2001, parte dell'area della discarica
comunale è stata destinata a sito di stoccaggio provvisorio dei rifiuti, previa acquisizione di idonei
provvedimenti ai sensi dell'art.191 del D.Lgs. n.152/2006, ex art.13 del D.Lgs. n.22/1997, richiedendo,
successivamente, il parere dell'A.S.L. Sa/3 del 26.07.2007, prot.n.16641, ed il parere dell'A.R.P.A.C.
prot.n.6133 del 10.08.2007.
Considerato che
a seguito della utilizzazione protratta quale discarica comunale, il sito ha assunto delle caratteristiche tali da
presentare, ancorché in spregio alla servitù di uso civico sullo stesso gravante, una conformazione
irreversibilmente legata alla funzione assunta;
per tale ragione, detto sito non può essere reintegrato alla originaria destinazione a fini "bosco e pascolo
permanenti', risultandone compromessi gli originari valori ambientali.
Valutato che
il ciclo integrato dei rifiuti, i rifiuti in Regione Campania, è stato gestito in via emergenziale, secondo
metodologie e criteri che hanno assunto un'accezione negativa, anche perché non basati sulla necessaria
logica di programmazione e pianificazione degli interventi;
al fine di trovare una soluzione credibile e sostenibile di detta problematica emergenziale, il Consiglio
Comunale di Casal Velino, con deliberazione n. 2 del 23.02.2008, ha disposto l'attivazione di un
procedimento amministrativo, con il coinvolgimento della Giunta Regionale della Campania A.G.C. Sviluppo
Attività Settore Primario - Settore B.C.A., per la realizzazione di una stazione di trasferenza in Località
Torricelli, previa riqualificazione area dell'ex discarica comunale ivi presente, con risanamento/ adeguamento
del sito esistente, in area catastalmente individuata al foglio 10 particelle n.6 e n.15, in zona omogenea "E Agricold' del vigente P.R.G., gravata da servitù di uso civico, in area di categoria A "bosco epascolo permanente'',
giusta Decreto del Regio Commissario per la Liquidazione degli Usi Civici in Napoli, del 12.01.1935;
con il citato deliberato (n.2/2008), l'organo consiliare, nell'approvare il relativo progetto definitivo
"Realizzazione di una stazione di trasferenza il Località Torricelli', prendeva atto del parere favorevole all'intervento,
espresso dal Comitato dell'Amministrazione Separata dei Beni Demaniali di Acquavella, giusta Verbali di
Comitato n. 32 del 18.12.2007 e n. 12 del 15.02.2008;
successivamente, con provvedimento dirigenziale n. 286 del 31.12.2009 del Responsabile di Area Tecnica, si
dava incarico professionale per la redazione di una progettazione preliminare generale di "messa in sicurezza
permanente e ripristino ambientale dell'ex discarica comunale'';
è stato trasmesso il progetto preliminare per l'importo complessivo di € 2.606.180,40 ed opportunamente
inserito negli atti di programmazione di questo Ente;
successivamente, l'Amministrazione Comunale, al fine di concorrere al finanziamento regionale di cui
all'Avviso Pubblico approvato con D.D. n.13 del 09.11.2011, nel fare salvo il progetto già approvato in sede
consiliare con Deliberazione n. 2 del 23.02.2008, ha deciso di proporne una rimodulazione dello stesso,
prevedendo un intervento-stralcio del progetto preliminare generale nell'importo di € 210.000,00 finalizzato
all'adeguamento del sito di stoccaggio provvisorio ubicato in Località Torricelli "Tipologia A", approvato con
delibera di Giunta Comunale n. 264 del 22.12.2011;
con delibera di Giunta Comunale n. 36 del 23.02.2012, recante "Decreto Dirigenziale Regionale n.13 del
09.11.2011. Riqualificazione dell'area dell'ex discarica comunale in Località Torricelli con risanamento/adeguamento del sito
di stoccaggio provvisorio esistente'', è stata approvata la relativa progettazione definitiva generale nell'importo
complessivo di€ 210.000,00;
con istanza prot. n. 0648882 del 17.07.2012 inoltrata alla Regione Campania - Settore Provinciale di Salerno Ecologia, Tutela dell'Ambiente e Protezione Civile, questo Ente faceva richiesta di autorizzazione alla
realizzazione ed esercizio dell'impianto, ai sensi dell'art.208 del D.Lgs 152/06;
con Decreto Dirigenziale Regionale n. 34 del 27.07.2012 è stato ammesso a finanziamento definitivo il
progetto del Comune di Casal Velino inerente la realizzazione del "sito di stoccaggio provvisorio in sito permanente''
in Località Torricelli per l'importo di€ 150.000,00, come risultante dalla nota prot. n. 9413 acquisita agli atti
dell'Ente in data 10.08.2012;
a seguito dell'istanza del 17.07.2012, si è tenuta il 25.09.2012, presso il Settore Regionale competente, la
relativa Conferenza dei Servizi, in seno alla quale, in ragione dei chiarimenti richiesti dagli Enti coinvolti ed in
particolare dall'A.R.P.A.C. con nota prot.n. 0697714 del 25.09.2012, fu deciso un riaggiornamento;
a seguito delle richieste di chiarimento sorte in seno alla conferenza del 25.09.2012, si è proceduto
all'aggiornamento della progettazione definitiva generale approvata con delibera di G.C. n. 36 del 23.02.2012,
attraverso la redazione di un progetto definitivo-stralcio, coerente con le previsioni progettuali del definitivo
generale, di cui si configura quale lotto funzionale, che tiene conto esclusivamente della realizzazione di un
"sito di stoccaggio" all'interno dell'area dell'ex discarica comunale, presentato dal Comune di Casal Velino in
data 10.12.2012, prot.n. 0913129;
in data 31.01.2013 si è tenuta la seconda Conferenza di Servizi conclusasi con il parere favorevole al rilascio
dell'autorizzazione ex art. 208 e 269 del D.Lgs 152/06 e s.m.i..
Preso atto che:
l'intervento in parola si configura quale rimodulazione del precedente progetto di cui alla delibera di Consiglio
Comunale n. 2 del 23.02.2008 e, pertanto, parimenti richiede, per la relativa realizzazione, il mutamento di
destinazione temporaneo delle terre gravate da usi civici interessate dallo stesso;
l'interesse pubblico sotteso alla realizzazione di detta opera è stato già riconosciuto dal Consiglio Comunale e
dall'Amministrazione Separata dei Beni Demaniali della Frazione Acquavella, i quali, nel prendere atto
dell'utilizzazione protratta del sito quale discarica comunale a partire dall'inizio degli anni ottanta, hanno
rilevato che l'area interessata dall'intervento ha assunto delle caratteristiche tali da presentare una
conformazione legata alla funzione assunta negli anni;
l'intervento in parola è di interesse pubblico attuale, concreto e prevalente rispetto alla conservazione della
forma originaria del territorio e rispetto all'interesse pubblico di tutela dell'ambiente, anche in ossequio
all'articolo 41 della Costituzione, trattandosi di un'opera che risponde ai criteri di efficienza ed efficacia
dell'Azione Amministrativa, prevedendo un intervento economicamente vantaggioso e socialmente
conveniente in considerazione delle maggiori utilità derivanti alla generalità degli abitanti dalla diversa
utilizzazione delle terre civiche;
inoltre, ai sensi dell'art. 10 della legge 11/1996, l'opera proposta non risulta pregiudizievole per il circostante
patrimonio forestale, mentre - di converso - è necessaria a soddisfare le locali esigenze;
nella realizzazione dell'intervento viene assicurata la tutela dell'ambiente e, comunque, alcun cespite viene
sottratto all'originario patrimonio, preservando la primitiva consistenza agro-silvo-pastorale, non
compromettendo la destinazione naturale delle parti residue, facendo salvo l'eventuale maggior valore che ne
derivasse dalla diversa destinazione dei beni;
infine, le terre interessate dal suddetto intervento, allo stato, non risultano utilizzate per pascolo permanente,
avendo assunto una caratterizzazione a seguito dell'uso protratto da oltre un trentennio quale area destinata a
servizi;
Visto che:
sul progetto definitivo generale approvato con delibera di G.C. 36/2012 è stato acquisito parere favorevole
della competente Soprintendenza B.A.P. di Salerno, prot.n. 30074 del 29.10.2012;
il Comune di Casal Velino ha rilasciato per il citato progetto Autorizzazione Paesaggistica n. 103 del
08.11.2012, ex art. 146 del D.Lgs 42/04;
l'intervento in oggetto è previsto nel programma triennale dell'Ente, regolarmente approvato ai sensi dell'art.
128 del D.Lgs 163/06 e s.m.i., nonché nello schema delle oo.pp. adottato per il triennio 2012-2014;
a seguito della conferenza dei servizi del 31.01.2013, è stato emesso Decreto Dirigenziale Regionale n. 83 del
07.05.2013 con il quale si autorizza la realizzazione dell'impianto di stoccaggio di rifiuti in località Torricelli ex
art. 208 del D.Lgs 152/06;
con Decr~to Dirigenziale Regionale n. 85 del 08.05.2013 è stato concessa l'autorizzazione all'emissione in
atmosfera dell'impianto di stoccaggio di rifiuti in località Torricelli ex art. 269 del D.Lgs 152/06;
Atteso che nel D.D.R n. 34/2012 di finanziamento dell'opera si è stabilito che 'Ve.ffettiva erogazione del contributo
sarà subordinata all'acquisizjone di idonea attestazione inerente la compatibilità dell'opera con il sussistente vincolo idrogeologico
nonché la mancata sussistenza di altri vincoli di natura urbanistica, paesaggistica/ambientale che impediscano la realizzazione
dell'opera, da accertare in sede di autorizzazione regionale ex art. 208 del D.Lgs 152/ 2006 ':·
Osservato che la realizzazione dell'intervento di riqualificazione dell'area dell'ex discarica comunale sita in
Località Torricelli attraverso operazioni di recupero ambientale e di ingegneria naturalistica tesa, ovviamente, al
risanamento/adeguamento del sito di stoccaggio provvisorio esistente, attua pienamente il disposto della citata
D.G.R. Campania n. 368 del 23 marzo 2010, recante "Definizione, ai sensi delfart. 4, comma 2, della legge regionale 13
ottobre 2008, n. 13 degli indirizzi di assetto paesaggistico e territoriale e delle destinazioni d'uso ammissibili per le terre gravate da
usi civici', laddove la medesima definisce come indirizzo di assetto paesaggistico e territoriale per le terre gravate
da usi civici il mutamento di destinazione, temporaneo o definitivo (alienazione) - di cui all'art. 12 della legge n.
1766/1927 - finalizzato e connesso alla realizzazione, esercizio, gestione dei seguenti interventi, impianti ed
opere: ( ... omissis) opere igieniche ed idropotabili e di risanamento del suolo nonché opere dì conservazione e di
restauro ambientale del territorio;
Considerato che:
per la realizzazione dell'intervento in oggetto occorreva necessariamente il mutamento di destinazione d'uso
delle terre gravate da uso civico;
è stata individuata la conferenza di servizi quale strumento obbligatorio in quanto i pareri necessari superano i
trenta giorni ai sensi del co.2 dell'art. 14 della L. 241/90 e s.m.i.;
a tal proposito, al fine di acquisire autorizzazioni e/o pareri e/ o nulla osta sul progetto definitivo dei lavori dì
cui in premessa, con nota prot. n. 10534 del 07.10.2013 veniva indetta e convocata per il giorno 28.10.2013,
alle ore 10,00, Conferenza di Servizi ai sensi dell'art.14 della legge 07.08.90 n.241 e s.m.i., per l'acquisizione dì
tutte le autorizzazioni, pareri e/ o nulla osta sul progetto definitivo dei lavori di ''Realizzazione di un
impianto di stoccaggio dei rifiuti in località TorriceUi'~ finalizzata al mutamento dì destinazione d'uso
dei terreni gravati da uso civico riportati nel C.T. al Foglio 10, partile 15 (parte) e 169 ex 6 (parte);
venivano trasmessi preventivamente ai soggetti invitati, per quanto di interesse, gli elaborati progettuali
relativi alle opere anzidette;
il progetto in questione veniva depositato agli atti della Conferenza;
a seguito di richiesta della Provincia di Salerno - Settore Governo del Territorio - l'Amministrazione
procedente, ex art. 14-ter co.2 della L. 241/90 e s.m.i., concordava con la Provincia la nuova data della
riunione di conferenza dì servizi, fissandola per il giorno 19.11.2013;
con nota prot.n.11130 del 24.10.2013 verùva comunicato il rinvio della conferenza del 28.10.2013 e, nel
contempo, si convocava la nuova riunione per il giorno 19 .11.2013 alle ore 11.00 presso la Sede Municipale di
Casal Velino;
Visto e richiamato il verbale della prima seduta di conferenza di servizi del 19.11.2013, prot. n. 12092;
Preso atto del parere favorevole della Comunità Montana "Alento - Monte Stelle/' ai sensi dell'art. 23 della L.R.
11/96, pervenuto con nota fax del 19.11.2013 ed acquisito al protocollo generale dell'Ente in data 19.11.2013
con il n. 12055, "a condizione che i movimenti di terra siano strettamente limitati a quelli necessari e che si rispettino
integralmente le eventualiprescrizioni dettate nelparere tecnico del Settore delle Foreste di Salerno";
Preso atto, altresì, dei pareri espressi nella prima seduta di conferenza con i quali:
• L'Amministrazione dei Beni Demaniali di Acquavella, nella persona del Presidente p.t., propone di riaggiornare la seduta di
confirenza alfine di consentire la partecipazione del Settore fugionale competente, ritenuta indispensabile aifini della trattazione
della problematica in questione.
• La Provincia di Sa!erno, nella persona del Funzjonario Coordinatore del Settore Urbanistica e Governo del Tenitorio, prende
atto che trattasi di conferenza pre-decisoria e comunque, ad ogni buon conto, ritiene che aiftni della valutazione di competenza,
necessita che il progetto, in variante al PRG, sia corredato di tutti gli elementi (elaborati grafici e descrittivi) per la verifica di
coerenza al PTCP cosi come disposto dalla LR 16/04 e dal fugo/amento n. 5/2011 e che lo stesso sia anche verificato per
quanto concerne la VAS e la VI.
• Il Comune di Casa! Velino, nella persona del Vicesindaco, ritiene di associarsi a quanto dichiarato dagli enti intervenuti,
sottolineando la necessità di definire al più presto il percorso amministrativo ai fini della trattazione della tematica relativa
all'uso dell'area in questione e fa presente che risulta opportuno individuare una data affinché la nuova seduta di conferenza
possa tenersi a stretto giro.
Visto:
la convocazione della seconda seduta di conferenza trasmessa con nota prot.n. 12667 del 14.12.2013, fissata
per il 20.12.2013;
la relazione integrativa a firma dell'U.T.C., inerente la verifica di conformità dell'intervento in oggetto con il
PTCP, trasmessa a mezzo pec agli enti interessati dal procedimento con nota prot.n. 13118 del 12.12.2013;
la nota della Soprintendenza B.A.P. di Salerno prot. n. 34333 del 12.12.2013, acquisita al protocollo dell'Ente
in data 13.12.2013 al n. 13169, con la quale la stessa Soprintendenza, nel prendere atto della nota di
convocazione finalizzata al mutamento di destinazione d'uso dei terreni gravati da usi civici, comunicava che
per la realizzazione dell'impianto di stoccaggio, si era già espressa favorevolmente in data 29.10.2012 - prot.
n. 30074, e che, pertanto, riteneva non necessario partecipare alla conferenza in quanto "non competente ad
esprimere parere al mutamento di destinazione d'uso dei terreni gravati da usi civici" e che, nel contempo, avrebbe
provveduto ''all'archiviazione dell'istanza";
la comunicazione di differimento della riunione di conferenza del 19.12.2013, prot. 13406, e la nuova
convocazione fissata per il giorno 28.01.2014, ore 11.00;
la nota prot. n. 750 del 27.01.2014, con la quale il R.U.P. ha comunicato l'ulteriore rinvio della seconda seduta
di conferenza differendolo al giorno 18.02.2014 al fine di approfondire l'istruttoria in corso, ritenendo
necessario richiedere ai competenti Organi Regionali "Usi Civici' l'autorizzazione al mutamento di
destinazione dell'appezzamento di terreno occupato dall'ex discarica comunale in località Torricelli,
catastalmente riportato al Foglio 10, partile 15 (parte) e 169 ex 6 (parte), finalizzata anche alla "messa in
sicurezza permanente e ripristino ambientale dell'ex discarica comunale'', in coerenza con il progetto preliminare
generale .richiamato nella deliberazione di C.C. n. 2 del 23.02.2008;
Visto che il Consiglio Comunale di Casal Velino, con deliberazione n. 3 del 30.01.2014 avente ad oggetto "Area
sita alla località Tonicelli gravata da servitù di uso civico - Provvedimenti', ha deliberato:
1) di richiamare e di attuare integralmente il disposto di cui alla citata D.G.R. Campania n. 368 del 23
marzo 2010, recante "Dejinizjone, ai sensi dell'art. 4, comma 2, della legge regionale 13 ottobre 2008, n. 13 degli
indirizzi di assetto paesaggistico e tenitoriale e delle destinazioni d'uso ammissibili per le terre gravate da usi civici',
laddove la medesima definisce come indirizzo di assetto paesaggistico e territoriale per le terre gravate
da usi civici il mutamento di destinazione, temporaneo o definitivo (alienazione) - di cui all'art. 12 della
legge n. 1766/1927 - finalizzato e connesso alla realizzazione, esercizio, gestione dei seguenti interventi,
impianti ed opere: (... omissis) opere igieniche ed idropotabili e di risanamento del suolo nonché opere
di conservazione e di restauro ambientale del territorio;
2) di prendere atto della compatibilità dell'intervento proposto per la "Realizzazione di un impianto di stoccaggio
dei rifiuti in località Tonicelli" con i contenuti della D.G.R. Campania n. 368 del 23 marzo 2010, recante
"Definizione, ai sensi dell'art. 4, comma 2, della legg,e regionale 13 ottobre 2008, n. 13 degli indirizxj di assetto
paesagg,istico e tem'toriale e delle destinazioni d'uso ammissibili per le terre gravate da usi civici", trattandosi di opera
3)
4)
5)
6)
7)
finalizzata all'utilizzazione di area gravata da servitù di uso civico in confornùtà alle destinazioni ed agli
impieghi espressamente ammessi dal deliberato regionale;
di confermare la richiesta ai competenti Organi Regionali "Usi Civici" per l'ottenimento
dell'autorizzazione al mutamento di destinazione d'uso, anche temporaneo, dei terreni gravati da uso
civico relativamente all'appezzamento di terreno occupato dall'ex discarica comunale in località
Torricelli, catastalmente riportato al Foglio 10, partile 15 (parte) e 169 ex 6 (parte), finalizzata anche alla
"messa in sicurezx..a permanente e ripristino ambientale dell'ex discarica comunali', come già prodotta in coerenza
con il progetto preliminare generale e relativa delibera di C.C. di approvazione n. 2 del 23.02.2008;
di dare atto che:
l'intervento in parola, per la sua realizzazione, richiede il previo mutamento di destinazione d'uso
temporaneo delle terre interessate dallo stesso;
l'intervento proposto è di interesse pubblico attuale, concreto e prevalente rispetto alla conservazione
della forma originaria del territorio e rispetto all'interesse pubblico di tutela dell'uso civico, anche ai
sensi dell'art.41, comma 2, della Costituzione;
con la pubblicazione della deliberazione di C.C. n. 2 del 23.02.2008, valida ed efficace ai sensi di
legge, è stata resa nota la volontà dell'Ente di procedere al mutamento di destinazione d'uso dei
terreni in oggetto, attivando il relativo procedimento amministrativo;
con la realizzazione dell'intervento di "realizzazjone di un impianto di stoccagg,io rifiuti in /oc. Torricelli' non
viene lesa la destinazione delle parti residue;
le terre interessate dal citato intervento non sono investite da pascolo permanente;
di confermare l'approvazione e, per l'effetto, di riapprovare il progetto definitivo dei lavori di
"Realizx..azione di un impianto di stoccagg,io dei rifiuti in località Torricelli' nell'importo invariato di€ 210.000,00,
quale stralcio funzionale del progetto preliminare generale di "messa in sicurezza permanente e ripristino
ambientale dell'ex discarica comunali' di€ 2.606.180,40;
di confermare Responsabile del Procedimento l'arch. Pasquale Cammarota, demandando allo stesso
l'adozione dei provvedimenti relativi e consequenziali;
di rendere la deliberazione immediatamente eseguibile, ai sensi e per gli effetti dell'art. 134, c.4 del D.Lgs
267 /2000.
Visto e richiamato il verbale di seconda seduta di conferenza di servizi del 18.02.2014, prot. n. 1502, con il
quale si prende atto dei seguenti pareri:
a) il Settore Regionale Sviluppo Bilancio e Credito Agrario, nella persona del funzionario delegato esprime
il seguente parere: il rappresentante degli Usi Civici, dott. Girolamo Gatta, dichiara che al momento non può esprimere
parere in quanto f'U.O.D. Foreste non ha ancora terminato l'iter istruttorio per il mutamento di destinazjone dei terreni
di cui alprogetto in esame;
b) l'Amm.ne dei Beni Demaniali di Acquavella nella persona del Presidente p.t., presa la parola, consegna
copia della Deliberazione di Comitato n. 1 del 27.01.2014 avente ad oggetto "Realizx..azione impianto di
stoccagg,io dei rifiuti in loc. Torricelli, progetto redatto dal Comune di Casa! Velino (convocazione conferenza di seruizi del
28.01.2014)-Provvedimenti': confermando quanto riportato nel citato deliberato.
Preso atto:
che con nota prot. n. 3098 del 07.04.2014 veniva convocata per il giorno 28.04.2014 alle ore 11.00 a.m., la
terza seduta di conferenza di servizi;
dei pareri pervenuti o espressi da parte degli Enti e/ o Amministrazioni coinvolti nel procedimento de quo.
Evidenziato che in occasione della terza seduta di conferenza di servizi del 28.04.2014, verbale prot. n. 3788, le
Amministrazioni convocate ed intervenute nella medesima riunione conclusiva esprimevano i seguenti pareri:
a) Il funzionario delegato dell'U.O.D. 07 Foreste - Usi Civici riferisce che l'Ufficio Usi Civici ha concluso l'istruttoria
ravvisando ipresuppostiper la concessione del mutamento di destinazione dei terreni di uso civico distinti in Catasto in
agro del Comune di Casa/ Velino al Foglio n. 1O, part.!le n.ri 6 e 15 per la superficie totale di circa Ha 1,20 (previo
frazionamento da parete dell'ente comunale da trasmettere al competente ufficio regionale) per la realizzazione di un
impianto di stoccagg,io dei rifiuti in località Tom"celli, in quanto gli stessi hanno perso la caratteristica originaria di uso
civico perché utilizx..ati da oltre un trentennio in via provvisoria per lo smaltimento dei r.s.u. e che la realizzazione
dell'interuento di riqualificazione dell'area attraverso operazioni di recupero ambientale e di ingegneria naturalistica, attua
pienamente il disposto della D.G.RC. n. 268 del 23.03.2010. Riferisce ancora che appena sarà informatizzato il
relativo decreto di concessione di mutamento di destinazione di terre d'uso civico, sarà trasmesso al Comune di Casa/
Velino per gli ulteriori provvedimenti conseguenziali.
b) L 'arch. Nicola Vito/o, preso atto di quanto espresso dal delegato della "Regione Campania, considerato che la carta dell'uso
agricolo del suolo inerente il P.T.C.P. riporta l'area in questione come "Ambiente urbanizzato e supeifìci artificiale" che
come nportato nella nota comunale prot. n. 13118 del 12.12.2013 a.firma del Responsabile del Procedimento di
trasmissione della relazione di verifica di coerenza al P. T. C.P. "tale condizione (reale destinazione dell'area) è stata già
recepita nel redigendo strumento urbanistico comunale ... '~ dichiara la coerenzçz della variante di che trattasi alle strategie a
scala sovraprovinciale individuate dall'Amministrazione "Regionale ed alla propria programmazione socio-economica anche
in riferimento al P. T.R.
c) L'Amministrazione dei Beni Demaniali di Acquavella, nella persona del Vice Presidente, presa la parola, conferma
quanto deliberato con delibera n. 1/2014 e dichiara che il cambio di destinazione dovrà riguardare esclusivamente l'area
da frazionarsi (da distaccarsi) dalle originarie particelle n. 6 e n. 15 e che, prima di procedere al frazionamento, l'area
dovrà essere individuata in loco attraverso opportuno picchettamento.
Preso atto:
dei tipi di frazionamento redatti dal tecnico incaricato, geom. Pasquale Giordano, ed approvati dall'Agenzia
delle Entrate di Salerno con prot. n. 2014/133274 e n. 2014/135926, dai quali risulta che le particelle
interessate dal mutamento di destinazione in loc. Torricelli sono quelle riportate al Foglio n. 10, mappali n.ri
375, 376 e 379 per una superficie complessiva di 23.615 mq;
del Decreto Regionale n. 58 del 26.05.2014 di concessione al mutamento di destinazione delle terre gravate da
uso civico per la ""Realizzazione di un impianto di stoccaggio dei rifiuti in /oc. Torricelli'', acquisito al protocollo
generale dell'Ente Comunale in data 27.05.2014 con il n. 4925;
Evidenziato che:
l'intervento prospettato, condiviso e frutto di esigenze espresse in conferenza di servizi, è ritenuto urgente,
importante e forte espressione di un'esplicitata volontà dell'Amministrazione comunale;
gli elaborati progettuali esaminati nel corso dell'espletata riunione istruttoria sono da considerarsi parte
integrante e sostanziale del presente atto;
le specifiche risultanze dei lavori della Conferenza non ostano alla conclusione del procedimento;
la documentazione acquisita precedentemente, ovvero nel corso dell'istruttoria e, successivamente alla seduta
decisoria, costituiscono determinazione conclusiva favorevole della Conferenza di Servizi;
Dato atto dei pareri favorevoli di pertinenza formulati dagli Enti intervenuti alla conferenza, ovvero pervenuti
precedentemente alla data di convocazione della medesima nonché quelli successivi;
Considerato l'unanime parere favorevole espresso in merito al progetto esaminato dai Soggetti competenti;
Visti i verbali della Conferenza di Servizi del 19.11.2013, del 18.02.2014 e del 28.04.2014 che costituiscono parte
integrante e sostanziale del presente atto e da cui si evince il parere favorevole all'approvazione del progetto in
argomento;
Dato atto che:
la presente determinazione sostituisce a tutti gli effetti di legge, tutte le intese, pareri, concessioni,
autorizzazioni, licenze, nulla osta e assensi comunque denominati necessari per l'approvazione del progetto di
cui trattasi;
tutti i documenti menzionati nella presente determinazione, sebbene non materialmente allegati alla presente,
ne fanno parte integrante ed essenziale e sono, comunque accessibili e/ o visionabili, nei termini e nelle
modalità di cui all'art. 22 e ss. della L. 241/90 e s.m.i.;
Ritenuto di poter assumere, ex art. 14-ter, comma 6-bis della Legge n. 241/1990, la determinazione di
conclusione del procedimento di cui trattasi sulla base delle posizioni espresse in sede di Conferenza;
Visti:
- il D.Lgs n. 163/06 e s.m.i.;
- la Legge 241/90 e s.m.i.;
- il D.Lgs 267 /2000;
DETERMINA
Di approvare in. 3 (tre) Verbali di Conferenza di Servizi del 19.11.2013, del 18.02.2014 e del 28.04.2014 che
allegati al presente atto ne costituiscono parte integrante e sostanziale;
Di dare atto che il presente provvedimento, adottato conformemente alle risultanze finali della Conferenza di
Servizi, sostituisce a tutti gli effetti, ogni autorizzazione, concessione, nulla osta o atto di assenso comunque
denominato di competenza delle amministrazioni partecipanti, o comunque invitate a partecipare ma risultate
assenti alla predetta conferenza;
Di dare atto quindi che il suddetto progetto definitivo risulta approvato e autorizzato ai fini e per gli effetti di
tutti i vincoli indicati nei citati verbali della conferenza di servizi ed espressi dai soggetti competenti invitati alla
conferenza stessa, compreso il Decreto Regionale n. 58 del 26.05.2014 di concessione al mutamento di
destinazione delle terre gravate da uso civico;
Di trasmettere copia del presente provvedimento unitamente a tutti i soggetti interessati dal procedimento di
approvazione del progetto di cui trattasi, per opportuna conoscenza;
Di rendere pubblica la presente Determinazione e gli allegati Verbali della Conferenza di Servizi, ai sensi dell'art.
1 comma 1 della Legge n. 241 del 07.08.1990 s.m.i. mediante affissione on line all'Albo Pretorio dell'Ente e
pubblicazione sul sito internet di questo Ente;
Di dare atto:
che il presente provvedimento non comporta alcun impegno di spesa e non deve essere sottoposto al visto di
regolarità contabile;
che avverso il presente atto è ammesso ricorso giurisdizionale al T.A.R. Campania ovvero ricorso
straordinario al Capo dello Stato nei termini, rispettivamente, di 60 e 120 giorni dall'ultimo giorno della sua
pubblicazione.
La presente determinazione:
non comporta alcun impegno di spesa;
viene inserita nel registro generale - anno 2014- e pubblicata all'Albo Pretorio online.
IL RESPONSABILE DEL SERVIZIO
F.to ARCH. CAMMAROTA PASQUALE
.· VISTO DI REGOLARITÀ CONTABILE:
Il Responsabile del Servizio finanziario in ordine alla regolarità contabile del presente prowedimento, ai sensi
dell'articolo 147-bis, comma 1. del d.Lgs. n. 267/2000 e del relativo Regolamento comunale sui controlli
interni, comportando lo stesso riflessi diretti o indiretti sulla situazione economico-finanziaria o sul patrimonio
dell'ente, osservato: ..........................................................................................,. ...... .
rilascia:
0 PARERE FAVOREVOLE
0 PARERE NON FAVOREVOLE, per le motivazioni sopra esposte;
Data 06.06.2014
Il Responsabile del servizio finanziario
Firmato
·.·.· . . •. <:• r· >:;:f'.?i!,rio·~1t~~i~iiN~2~~~$,g~,~~]H~.~:t~i~~~~ 1~:~§~~·~e~~.~··; ;~,:.~;.: .i\·i~'.
>·····.· ·.
Si attesta, ai sensi dell'art. 153, comma 5, del D.Lgs. n. 267/2000, la copertura finanziaria della spesa in
relazione alle disponibilità effettive esistenti negli stanziamenti di spesa e/o in relazione allo stato di
realizzazione degli accertamenti di entrata vincolata, mediante l'assunzione dei seguenti impegni contabili,
regolarmente registrati ai sensi dell'art. 191, comma 1, del D.Lgs. 18 agosto 2000, n. 267:
Data
Il Responsabile del servizio finanziario
Firmato
Con l'attestazione della copertura finanziaria di cui sopra il presente prowedimento è esecutivo, ai sensi
dell'art. 151, comma 4, del d.Lgs. 18 agosto 2000, n. 267.
ILSEGRETA~O!~]~~ANTE
A/1~'~VIRA
IL RESPONSABILE DEL SERVIZIO INTERESSATO
per quanto attiene la regolarità tecnica Ex Art. 49 Dlgs 267/2000, esprime il seguente parere
IL RESPONSABILE
IL RESPONSABILE DEL SERVIZIO FINANZIARIO
per quanto attiene la regolarità tecnica Ex Art. 49 Dlgs 267/2000, esprime il seguente parere
IL RESPONSABILE
IMPUTAZIONE SPESA DA IMPEGNARE CON LA PRESENTE PROPOSTA
Situazione finanziaria del Cap. ____-Art. _ __
Comp./Residui_ _ _ _ _ _Denominazione_ _ _ _ _ __
Somma stanziata
€ _ _ _ _ _ _ __
Variazioni + e/o -
€ --------
Stanziamento aggiornato
€ _ _ _ _ _ _ __
Somme impegnate
€ _ _ _ _ _ _ __
SOMMA DISPONIBILE
€-------IL RESPONSABILE del SERVIZIO FINANZIARIO
CERTIFICATO DI PUBBLICAZIONE
Del _ _ _ _ __
ProtN.
Copia della Deliberazione viene pubblicata all'Albo pretorio del Comune per 15 gg consecutivi a partire dal
L'ADDETTO ALLA PUBBLICAZIONE
IL SEGRETARIO
Letta la pubblicazione che precede, attesta che la Deliberazione è divenuta esecutiva il _ _ _ _ _ __
oppure è stata dichiarata immediatamente esecutiva il -----------------------------IL SEGRETARIO
COMUNICAZIONE DELIBERAZIONE
ProtN.
Del - - - - - -
Copia della Deliberazione è consegnata a _ _ _ _ _ _ _ _ __
COPIA CONFORME ALL'ORIGINALE PER USO AMMINISTRATIVO
Dalla Residenza dell'Ente _ _ _ _ _ _ _ _ _ __
IL SEGRETARIO
Author
Document
Category
Uncategorized
Views
0
File Size
1 158 KB
Tags
1/--pages
Report inappropriate content