close

Enter

Log in using OpenID

CONCETTA IMPASTATO - Comune di Cinisi

embedDownload
-
CIMISI
Programma elettorale del candidato Sindaco
CONCETTA IMPASTATO
(DETTA CONNY)
e del Movimento Civico "Is "I C~..~.—'.~.._'"
C.C. ALL'ORIGINALE
ELEZIONI AMMINISTRATIVE OMISI - MAGGIO 2014
Opere e decisioni avventate, orientamenti amministrativi non condivisibili che hanno prodotto risultati
catastrofici ormai sotto gli occhi di tutti; poco interesse per ia collettività e molto per i soli privilegiati
della "casta"; gestione della cosa pubblica affidata ad enti (carrozzoni politici) che hanno prodotto
solamente sprechi, emergenze e fallimenti principalmente per i cittadini che ci hanno rimesso di tasca
loro.
In questo non facile momento, un gruppo di concittadini ha deciso dì mettere a disposizione dell'intera
comunità ie proprie forze, con l'intento di dare vita ad un NUOVO CORSO NELLA POLITICA DI CINISI.
Una "NUOVA GENERAZIONE DI POLÌTICI" che faccia la politica con la "P" maiuscola, quella fatta di
lavoro, programmi, progetti e interessi della collettività.
UNA "NUOVA GENERAZIONE DI CITTADINI" che non perderà tempo negli asti e nelle discussioni sterilì,
ma che intende sbracciarsi e darsi da farei
LAVOREREMO PER IL BENE COMUNE, per amministrare la cosa pubblica e per l'Amministrazione
Comunale che vorremmo nascesse, fatta di giovani con tante idee e volontà.
Renderemo di DOMÌNIO PUBBLICO ciò che intendiamo realizzare e perseguire per la nostra comunità,
con una nuova e più equilibrata ripartizione di impegni di spesa, ìS tutto, secondo criteri di concreta
"PROGETTUALITÀ' E PROGRAMMAZIONE".
La nuova amministrazione dovrà occuparsi del bene comune con lungimiranza. Le azioni non potranno
limitarsi alle contingenze dei momento e alle emergenze, ma dovranno prevenire gli eventi e
rispondere, con razionalità e ponderazione, alle esigenze future del nostro Paese.
il programma politico del candidato sindaco CONCETTA IMPASTATO fdetta CONNY) e delia lista
collegata "ia Rl GENERAZIONE" nasce dalla gente comune, NASCE DAL BASSO. È l'idea di un gruppo
variegato di giovani e meno giovani, desiderosi dì impegnarsi per il BENE DELLA COLLETTIVITÀ.
il nostro programma è basato su un'idea di trasversaiità.
È la NOSTRA PROPOSTA POLITICA, quella di un gruppo variegato dì cittadini che ha voluto impegnarsi
con entusiasmo e che condivide idee concrete e SOGNI REALIZZABILI.
P.C.C. AL
ELEZIONI AMMINISTRATIVE CINISI - MAGGIO 2014
ÌNDICE
C>a :
a)
b)
e)
fiU3 : , L'ENTE PUBBLICO "COMUNE"
LA PUBBLICA AMMINISTRAZIONE'TRASPARENTE"
BILANCIO COMUNALE
COSTI DELLA POLITICA E MACCHINA AMMINISTRATIVA
4
4
4
5
POLITICA ECONOMICA E OCCUPAZIONALE
a) AGRICOLTURA E PASTORIZIA
b) INDUSTRIA COMMERCIO E ARTIGIANATO
e) TURISMO
d) POLITICHE PER IL LAVORO
a)
b)
e)
d)
e)
a)
6
6
6
7
8
URBANISTICA, PIANIFICAZIONE E RIQUALIFICAZIONE URBANA
PIANIFICAZIONE DEL TERRITORIO
REVISIONE DEL P.R.G.
MONITORAGGIO DELL'UFFICIO TECNICO
LAVORI PUBBLICI E VIABILITÀ'
RIQUALIFICAZIONE DEI QUARTIERI E DEL CENTRO STORICO
EDILIZIA SCOLASTICA
10
10
11
12
13
14
14
SERVIZI SOCIALI
a] POLITICHE SOCIALI
b) SICUREZZA E CONTROLLO DEL TERRITORIO
e) SCUOLA E ISTRUZIONE
15
15
16
17
AMBIENTE E SOSTENIBIUTA'
RIFIUTI
ACQUA
DEPURAZIONE
AREE VERDi COMUNALI
SVILUPPO URBANO SOSTENTILE
19
19
20
20
20
21
b)
e)
d)
e}
f)
SPORT, CULTURA E SPETTACOLO
a) SPORT
b) CULTURA ED EVENTI
,
22
22
23
P.C.C. ALL'ORIGINAlb
ElfZIONI AMMINISTRATIVE CIMISI - MAGGIO 2014
LA PUBBLICA AMMNINISTRAZIONE "TRASPARENTE"
Obiettivi
Le decisioni inerenti il BENE COMUNE saranno assunte oltre che con partecipazione di comitati, associazioni etc.,
coinvolgendo tutte !e forze politiche, e soprattutto rendendo partecipi i cittadini; saranno loro i veri protagonisti
della Ri Nascita politica e amministrativa di questa cittadina nell'ottica delia vera trasparenza e partecipazione.
L'Ente Comune sarà vicino a!!e forze economiche e produttive del Paese, agii operatori privati, agli imprenditori
ed ai commercianti e farà da polo attrattivo nei confronti di nuove risorse ed investimenti, garantendo lo
snellimento dei tempi burocratici, in merito ad autorizzazioni, licenze, concessioni e quant'altro.
Azioni e strumenti
Verrà portato avanti un programma di valorizzazione del personale dipendente esistente per mezzo di corsi
interni di aggiornamento e specializzazione, basati soprattutto sull'utilizzo di software necessari alio snellimento
burocratico.
Si adotteranno tutti i canali finanziari possibili affinchè si arrivi ad una definitiva stabilizzazione dei precari e dei
contrattisti che all'interno della macchina amministrativa costituiscono una fondamentale forza lavoro.
Verrà istituito l'uso obbligatorio della corrispondenza tramite PEC,
Massima trasparenza e controllo negli affidamenti di incarichi e nei contratti di fornitura. Utilizzeremo il principio
della rotazione privilegiando i professionisti e fé ditte locali, contrastando fin da subito i fenomeni di infiltrazioni
mafiose.
li cittadino potrà interagire completamente via internet con la Pubblica Amministrazione; potrà cosi accedere ai
servizi pubblici, attraverso la rete, pagare bolli, multe e tasse comunali oniine.
Cinisì diventerà un modello di digitalizzazione dei servizi pubblici!
Verrà innanzitutto migliorato il sito web ufficiale de! Comune di Cinisi, rendendolo attuale e facilmente
percepibile,
istituiremo il sistema "Mettiamoci la faccia" che permetterà agii utenti, attraverso le emotion {faccine felici, tristi
ecc.), di esprimere il loro grado di soddisfazione sui servizi erogati dal comune; sarà possibile così avere i report
istantanei del grado di soddisfazione degli utenti suddivisi per settori, intervenendo in quelli più lacunosi.
BILANCIO COMUNALE
Obiettivi
II Bilancio comunale è lo strumento fondamentale con i! quale il Comune programma le attività e i servizi dell'ente
per l'anno successivo; esso influisce sul vivere quotidiano dei cittadini, da l'impronta alla comunità e stabilisce le
priorità in tanti settori diversi: dagli aiuti sociali, al turismo, alla scuola, alle opere pubbliche, alle opportunità
economiche e culturali ecc.
La crisi che attraversa la quasi totalità degli enti comunali è molto spesso da ricercare nei tagli dei trasferimenti
statali e nella gestione politica statale e regionale, ma anche nella mancanza di progettualità e e attingimento da
fondi strutturali europei da cui ottenere risorse.
Vogliamo rendere il Bilancio Comunale comprensibile a tutti, assolvendo così a criteri di chiarezza, trasparenza e
comunicazione di cui l'Amministrazione deve occuparsi nella sua funzione di dialogo costante con i cittadini.
Azioni e strumenti
Tramite l'incrocio dei dati catastali degli immobili, verrà recuperata la maggior parte di introiti derivanti
dall'evasione dei tributi locali (TARSU, ifvìU, multe e etc..,},. e con queste somme si potrà prevedere uno sgravì
delle imposte per le famiglie disagiate.
pQ Q ALLQR|G|NÀL1::
ELEZIONI AMMINISTRATIVE CINISI - MAGGIO 2014
Si redigerà un "Bilancio partecipato" che verrà reso pubblico e che permetterà ai cittadini di decidere in che
modo spendere i soldi della collettività. Questo strumento permetterà dr elaborare un bilancio comunale come
processo d: discussione che ricorre alia partecipazione diretta dei cittadini nella definizione di scelte finanziarie su
alcuni ambiti predefiniti di spesa comunale. Si darà così la possibilità ai cittadini, divisi in rappresentanti di
quartieri, di intervenire nella suddivisione delle risorse economiche da spendere per la collettività.
COSTI DELLA POLITICA E MACCHINA AMMINISTRATIVA
Obiettivi
FINIRÀ IL GIOCO DELLE CONSULENZE ESTERNE E DEGLI INCARICHI!
1 dipendenti comunali devono essere formati e devono avere i requisiti per ottemperare a tutte le necessità,
ognuno per il suo settore di competenza.
Per dare concretamente un chiaro segnale di svolta al metodo dì amministrare fin qui attuato, riteniamo che i
prossimi amministratori debbano PRESTARE IL LORO SERVÌZIO A TEMPO PIENO.
PER NO! LA POLITICA È UN SERVIZÌO PRESTATO AL CITTADINO.
Azioni e strumenti
Basterà investire anche una mìnima parte delle somme fin qui utilizzate per le consulenze esterne, per la
formazione dei dipendenti comunali ai fine di permettere ìoro di prestare al cittadino un servizio migliore e più
completo.
Un amministratore che lavora a pieno regime, in totale fiducia e con grande competenza permette alì'"azienda
comune" di ottenere maggiori introiti economici in termini di iotta agli sprechi, recupero delle risorse interne ed
esterne (fondi europei).
Rinunceremo al gettone di presenza per i consiglieri comunali, e lo proporremo come la prima delibera a tutti i
consiglieri.
Per evitare ulteriori costi quaii i rimborsi per te assenze dei consiglieri comunali e degli amministratori (dipendenti
pubblici e privati) a carico del Comune, istituiremo i consigli comunali nelle ore pomeridiane.
P.C.C. ALL:GR!GsteALi
ELEZIONI AMMINISTRATIVE CIMISI - MAGGIO 2014
AGRICOLTURA E PASTORIZIA
Obiettivi
Per noi il vero cambiamento sta nei modo di vedere ie cose, nell'obiettivo che ci si prefigge.
Riteniamo che l'unico modo per risollevare iì comparto è quello di fare gioco di squadra, quello dì CONSORZIARSI,
vuoi per ottimizzare i costi dei servizi, vuoi per ridare vita al settore produttivo più penalizzato.
E' obbligatorio, perché non più rinviabiie, superare ogni forma di localismo; dobbiamo evitare ia dispersione delle
risorse e consentire una visione strategica dell'insieme del territorio valorizzando ie risorse di cui esso è
potenzialmente ricco.
Vogliamo rinvigorire le imprese che hanno puntato e vogliono puntare sui prodotti locali, rendendole strutturate
ed altamente competitive. Combatteremo i! fenomeno delie imprese "nane", incentivando il loro
consorziamento, perché il singoio produttore non venga calpestato dal mercato che detta prezzi e condizioni.
Favoriremo l'incontro tra produttori dei vari comuni per PROMUOVERE NUOVE COOPERATIVE AGRICOLE
partecipate che miglioreranno l'efficienza e la produttività, ad esempio condividendo te attrezzature e le
macchine agricole.
Azioni e strumenti
Riuniremo i produttori, gli allevatori e tutti coloro i quali hanno fatto impresa nei nome della 'Vecce cìnìsam" in
un unico grande evento, una grande manifestazione aiia stregua del Cous-Cous Festival di San Vita Lo Capo
rimarcando la nostra scelta di destagionalizzare i! turismo,
Introdurremo il concetto di De.Co, (Denominazione Comunale) con il quale i! Comune stesso potrà individuare e
intraprendere
iniziative dirette a sostenere ogni forma d'intervento e di evento culturale a sostegno delle
tradizioni e dei prodotti focaii, meritevoli di valorizzazione; il caciocavallo, ìa ricotta, ia busambrìna ( bresaola
che è approdata anche nella mensa dell'Ospedale dei Bambini G. Dì Castina di Palermo e che viene data ai
ricoverati affetti da intolleranze e allergìe) ma anche l'olio, i! ficodindia ed il limone, sono tutti prodotti tipici focaii
da esportare e da valorizzare.
INDUSTRIA COMMERCIO E ARTIGIANATO
Obiettivi
La nostra idea di sviluppo parte dai centro urbano e si estende verso le periferie, siamo contrari allo sviluppo
economico di una cittadina attraverso i centri commerciali; le riteniamo forme di sviluppo solo apparentemente
durature e che possono causare falsa occupazione.
Vogliamo rendere innanzi tutto CfNISI UNA CITTADINA INTERESSANTE per tutti coloro i quali pensano di investire
su di essa, partendo dalle basi, cioè dai servizi essenziali: un comune pulito ed efficiente diventa attrazione per gii
investimenti!
Lo sviluppo turistico, lo sfruttamento del patrimonio artistico e ia creazione di grandi eventi, potranno dare quella
marcia in più che influenzerà l'economia di un paese.
Da qui il passo è breve e può portarci ad una crescita dei movimenti logistici (flussi di persone) e finanziari (flussi
di denaro), ma solamente con il consenso e la partecipazione delie associazioni di commercianti ed artigiani, che
dovranno essere parte attiva dei grandi progetti intrapresi dal Comunei.
Azioni e strumenti
Partiremo dal concetto di Centro Commerciale Naturale, organo composto dalle associazioni di categoria, per
trovare migliori soluzioni per lo sviluppo del commercio all'interno del tessuto economico urbano, con la
possibilità di attingere a fondi nazionali e comunitari, per progetti specifici volti a migliorare l'arredo urbano e\e la nas
ELEZIONI AMMINISTRATIVE CINISI - MAGGIO 2014
Inoltre avyierejfàtìKjSs^ercorso di comunicazione a sostegno di prodotti a Kivi. ZERO, prodotti tipici del territorio,
prodotti sfusi a prezzi accessibili, anche con l'introduzione de! regolamento De.Co..
Con l'istituzione di un piano del commercio atto a riequilibrare funzionaimente il centro storico ed il centro
abitato, privilegeremo la tutela e io sviluppo degli esercizi di vicinato, le strutture di carattere rionale che hanno
un'utenza di carattere prevalentemente pedonaie, con la valorizzazione o introduzione di "nuove centralità
urbane". I! tutto garantendo la piena accessibilità al centro, la pedonalizzazione dì alcuni tratti (per alcuni periodi
anche le arterie di maggior flusso economico come il C.so Umberto e la Via Regina Margherita) e l'abbattimento
delle barriere architettoniche.
Nell'ottica di regolamentare i propositi indicati abbiamo localizzato delle attuali criticità che dovremo
necessariamente correggere come i! quartiere "chiusa" in cui intendiamo incentivare lo sviluppo e l'apertura di
esercizi commerciali che si integrino con la destinazione d'uso prevista e prevedibile, quali attività artigianali e di
imprenditoria giovanile come ristorantini e wine-bar (vedi URBANISTICA, PIANIFICAZIONE E RIQUALIFICAZIONE
URBANA - Centro storico)
TURISMO
Obiettivi
Cinisi è un territorio a forte vocazione turistica. Secondo noi, il turismo rappresenta il veicolo prioritario di
scoperta culturale e dì promozione dell'intercuituralità. Per tale ragione bisogna puntare alia valorizzazione del
patrimonio ambientale e culturale, alla riqualificazione dei territorio e ai miglioramento dei servizi pubblici.
La presenza dell'Aeroporto "Faicone e Borsellino", delia stazione ferroviaria e dell'autostrada Paìermo-Mazara dei
Vallo è un vantaggio da non sottovalutare, bisogna semplicemente canalizzare queste risorse e trasferirle ai turisti
in arrivo.
Cinisi è mare e montagna e bisogna programmare un modo diverso di fare turismo, non soltanto concentrato
sulla stagione estiva ma anche sfruttando la parte montana che può portare sui nostro territorio un nuovo tipo di
turista.
Azioni e strumenti
TURISMO DESTAGIONALÌZZATO
Per risollevare il comparto turistico sarà necessaria la stesura di un calendario unico delle manifestazioni di
interesse turistico che copra l'intero anno solare. Inoltre il comune creerà un'adeguata campagna di
comunicazione turìstica e fornirà una brochure esplicativa disponibile per tutti i visitatori.
Una delle maggiori risorse economiche e occupazionali del nostro territorio è l'Aeroporto Internazionale "Falcone
e Borsellino". Vogliamo ridurre la "distanza economica" tra l'aeroporto ed il centro urbano di Cinisi.
La presenza dell'aeroporto nel nostro territorio sarà per noi una vera risorsa se inizieremo a riscuotere tutte le
entrate per le prestazioni di servizi forniti oltre che alla tassa di soggiorno.
Dovrà essere presente in area Arrivi il nostro tuffo point, dove il turista avrà l'opportunità di ricevere tutte le
informazioni necessarie per poter visitare la nostra cittadina: mappe, taxi/navette, B&B, hotel, Resort, eventi e
luoghi da visitare.
Uno dei prodotti dalle grandi potenzialità, è il turismo studentesco e giovanile.
i giovani visitatori di oggi saranno i potenziali turisti che ritorneranno domani nello stesso territorio. Faremo in
modo che il turismo dei giovani o delle scolaresche venga promosso e incentivato inserendo questa categoria
all'interno di un sistema di promozione turistica mirato, con l'ausilio di sconti e riduzioni particolari nelle strutture
ricettive.
instituiremo un filo conduttore tra l'amministrazione e l'associazione "Caso memoria - Felicia e Peppino
Impastato", creando un sistema di accoglienza nei punti nevralgici di arrivo dei visitatori (aeroporto e stazioni*
ferroviarie e degli autobus); inoltre verrà creato in piena sinergìa un "percorso della legalità" che possa condurre i Vi
a
ELEZIONI AMMINISTRATIVE CINISI - MAGGIO 2014
visitatori neiUliMfhi simbolo (Radio Aut, Casa Memoria, ex Casa Baaalamentì ed il casolare di c.da Pozzillo"}.
Consideriamo che la montagna è una risorsa non utilizzata.
Esistono delle realtà e forme di turismo legate alla montagna e più note come Vagriturismo, passeggiate
(trekking), mountan bike, etc., ma anche meno note come il birdwatching, parapendio, ecotrail ecc.
La presenza di un chiosco/bar a Piano Margi ha messo in evidenza l'interesse dei cinisarì per la montagna di
appartenenza e per le sue straordinarie qualità.
Vogliamo migliorare e stimolare questo interesse incentivando le iniziative turistiche ed imprenditoriali,
migliorando la sicurezza del percorso che porta verso la montagna, aumentando e sostenendo gli eventi in
sinergia con i privati.
TURISMO STAGIONALE
L'esperienza delle recenti stagioni estive ci ha insegnato che non si può avere alcun riscontro economico e
turistico se non vi è a priori una programmazione chiara e lineare basata principalmente sulla prestazione dei
servizi necessari: trasferimenti, parcheggi, pulizìa e controlio.
La spiaggia dovrà diventare un luogo facilmente raggiungibile soprattutto a piedi, in bici o con l'ausilio di una
navetta elettrica.
Lavoreremo con due ottiche di programmazione: quella A BREVE TERMINE e quella a MEDIO E LUNGO TERMINE.
Nel primo caso ci occuperemo delia prestazione dei servizi essenziali come:
tariffe di parcheggio differenziate per i residenti;
tariffe differenti per l'utilizzo dei servizi legati alla balneazione (sdraio, ombrelloni, etc..);
aumento delle aree di sosta per biciaumento dei percorsi pedonali;
servizio di bus-navetta elettrica a partire dalia Piazza V.E. Orlano a Cinisifìno alla Spiaggia "Magaggiari";
abbattimento delle barriere architettoniche;
regolazione del servizio di raccolta dei rifiuti e aumento dei punti dì raccolta all'ingresso delia spiaggia;
distribuzione di "cenerini" (raccoglitori di cicche dì sigarette da spiaggia) e sensibiìizzazione ai bagnanti;
Nei secondo caso avvieremo le progettualità per la realizzazione di un piano dì riconversione de! water-front di
c.da Magaggiari e della zona di Pozzitlo che prevedere:
la rimodulazione della viabilità sia in c.da Magaggiari che in c.da PozzìHo;
la realizzazione di un'area di svago su! piazzale antistante la Spiaggia "Magaggiari";
la realizzazione di un'area attrezzata sul piazzale antistante la Spiaggia dell'Orso;
la concessione di strutture temporanee a servizio della balneazione (chioschi), da installare sui piazzale
antistante la spiaggia di Pozzillo;
la realizzazione di aree di parcheggio delocalizzate e fornite di servizio dì navetta;
l'aumento della banchina sulla via Ciucca a partire dal molo;
POLITICHE PER IL LAVORO (SPORTELLO LAVORO, FONDI EUROPEI E OCCASIONI PER IL CITTADINO)
Bisogna cominciare fin da subito a prendere coscienza del fatto che oggi le uniche risorse disponibili possono
arrivare da fondi europei.
Bisogna anche creare le basi di un nuovo modo di concepire il lavoro in modo più moderno e aperto: il "posto
fisso" è ormai un'utopia, bisogna investire sulle capacità e sulle idee personali.
Creeremo un servizio per le imprese con uno staff in grado di fornire un orientamento per le iniziative di <
imprenditoria giovanile e non, sulla possibilità di strutturare una società e la preparazione delle pratiche / 1
necessarie, sui tipi di finanziamento e l'accesso al credito; il tutto con il contributo di esperti del settore, anche
coinvolgendo enti qualificati.
n««
/«A
l i «nOIOIWAI =
C
\
P.C.C.
ALL'ORIGINAI
ELEZIONI AMMINISTRATIVE CINISI - MAGGIO 2014
""•-/i X
V
/
(
O./
'
visitatori nei luog»;'^imboìo {Radio Aut, Casa Memoria, ex Casa Bada/amenti ed il casolare di c.da Pozzilìo").
Consideriamo che la montagna è una risorsa non utilizzata.
Esistono delle realtà e forme di turismo legate alla montagna e più note come l'agriturismo, passeggiate
(trekking), mountan bike, etc., ma anche meno note come il birdwatching, parapendio, ecotrail ecc.
La presenza di un chiosco/bar a Piano Margì ha messo in evidenza l'interesse dei cìnisarì per ia montagna di
appartenenza e per le sue straordinarie qualità.
Vogliamo migliorare e stimolare questo interesse incentivando le iniziative turistiche ed imprenditoriali,
migliorando la sicurezza del percorso che porta verso ia montagna, aumentando e sostenendo gli eventi in
sinergia con i privati.
TURISMO STAGIONALE
L'esperienza delle recenti stagioni estive ci ha insegnato che non si può avere alcun riscontro economico e
turistico se non vi è a priori una programmazione chiara e Hneare basata principaìmente sulla prestazione dei
servizi necessari: trasferimenti, parcheggi, pulizia e controlio.
La spiaggia dovrà diventare un luogo facilmente raggiungibile soprattutto a piedi, in bici o con l'ausilio di una
navetta elettrica.
Lavoreremo con due ottiche di programmazione: quella A BREVE TERMINE e quella a MEDIO E LUNGO TERMINE,
Nel primo caso ci occuperemo della prestazione dei servizi essenziali come:
tariffe di parcheggio differenziate per i residenti;
tariffe differenti per l'utilizzo dei servizi legati alia balneazione {sdraio, ombrelloni, etc..);
aumento delle aree di sosta per bici;
aumento dei percorsi pedonali;
servizio di bus-navetta elettrica a partire dalla Piazza V.E. Orlano a Cinisifino alla Spiaggia "Magaggiari";
abbattimento delle barriere architettoniche;
',
-
regolazione del servizio di raccolta dei rifiuti e aumento dei punti dì raccolta all'ingresso della spiaggia;
distribuzione di "cenerini" {raccoglitori di cicche di sigarette da spiaggia) e sensibilizzazione ai bagnanti;
; Nel secondo caso avvieremo le progettualità per la realizzazione di un piano di riconversione del water-front di
: c.da Magaggiari e della zona dì PozziSlo che prevedere:
la rimodulazione della viabilità sia in c.da Magaggiari che in c.da Pozzilìo;
la realizzazione di un'area di svago sul piazzale antistante la Spiaggia "Magaggiari";
la realizzazione di un'area attrezzata sul piazzale antistante la Spiaggia dell'Orsa;
la concessione di strutture temporanee a servizio della balneazione (chioschi) da installare sul piazzale
:
antistante la spiaggia dì Pozzilìo;
la realizzazione dì aree di parcheggio delocaìizzate e fornite dì servizio dì navette;
I
-
l'aumento della banchina sulla via Ciucca a partire dal molo;
POLITICHE PER IL LAVORO (SPORTELLO LAVORO, FONDI EUROPEI E OCCASIONI PER IL CITTADINO)
Bisogna cominciare fin da subito a prendere coscienza del fatto che oggi le uniche risorse disponibili possono
' arrivare da fondi europei.
; Bisogna anche creare ie basi di un nuovo modo di concepire il lavoro in modo più moderno e aperto: il "posto
i fisso" è ormai un'utopia, bisogna investire sulle capacità e sulle idee personali.
a
Creeremo un servizio per le imprese con uno staff in grado di fornire un orientamento per le iniziative di J«\ impr
i necessarie, sui tipi di finanziamento e l'accesso ai credito; \ì tutto con il contributo di esperti del settore, anche
i coinvolgendo enti qualificati.
Programma elettorale dei Candidato Sindaco Concetta impestato (detta Conny) e det Movimento Civico "la Rl Generazione"
\. ALL'ORIGIN
In
ELEZIONI AMMINISTRATIVE CINISI - MAGGIO 2014
Azioni e strumenti
Creeremo uno sportello lavoro sia per le occasioni fornite dal Comune che per la creazione di nuove forme
d'impresa.
Utilizzeremo tutte le possibìiità di accesso a fondi ed in particolare a:
FESR - Fondi Europei Strutturali di Sviluppo Regionale - finanzia la realizzazione di infrastrutture e
investimenti per incrementare l'occupazione nelle imprese);
FES - Fondi Sociali Europei - finanziamenti destinati a corsi di formazione e d'istruzione riservati ai
disoccupati per ottenere certificazioni e abilitazioni da utilizzare per l'inserimento ne! mondo del lavoro;
PSR - Piano di sviluppo Rurale - strumento con il quale ogni regione eroga i fondi comunitari per
migliorare il settore agricolo e forestale;
PON - Programmi operativi nazionali;
POR - Programmi operativi Regionali;
POIN - Programmi operativi interregionali;
GAL - Gruppo Azione Locale - Società consortile a responsabilità limitata.
P.C.C. ALL'ORfGINAlF
y
ELEZIONI AMMINISTRATIVE CINISI - MAGGIO 2014
PIANIFICAZIONE DEL TERRITORIO
Obiettivi
La pesante crisi che sta investendo il mercato generate delie costruzioni ha prodotto la stagnazione degli
investimenti ed una crescente disoccupazione nel settore edilìzio.
L'edilizia dopo aver attaccato le periferie è entrata in crisi, complica anche i! sistema politico locale, incapace di
indirizzare verso nuove soluzioni di sviluppo, come la riqualificazione e il recupero urbano.
i vecchi strumenti di pianificazione HANNO FALLITO: ne sono conferma l'abusivismo diffuso e l'incapacità di
attuare le previsioni di sviluppo.
t La migliore risposta che riteniamo dì poter dare è ia partecipazione dei cittadini (soprattutto dei tecnici locali) alla
revisione del P.R.G. e alla pianificazione urbanistica, attraverso scelte condivise e consapevoli, tracciando un
percorso: quello dello sviluppo edilizio sostenibife, basato sui corretto utilizzo dei materiali e delle tecnologie
volte al risparmio energetico.
Bisogna cominciare a trasmettere i concetti dì compatibilita e sostenìbilità ambientate, impiego dì materiali edili
i eco-compatibili, ricorso a fonti energetiche rinnovabili, limitazione dell'inquinamento acustico, anche da!
patrimonio edilizio esistente: da singole unità immobiliari a interi edifici e quartieri, rivolgendo l'attenzione alle
esigenze degli abitanti, così da ottenere case meno costose e più vivibili.
Azioni e strumenti
II tema della RIGENERAZIONE URBANA SOSTENTILE è una questione prioritaria nelle politiche di sviluppo dei
prossimi anni e l'unica alternativa all'esaurimento delle risorse energetiche e ai miglior manto delie condizioni del
patrimonio edilizio esistente,
La riqualificazione del patrimonio immobiliare esistente è una priorità per garantire ai cittadini la qualità e la
sicurezza dell'abitare e può costituire un importante volano economico per il settore delle costruzioni,
affermando così i! ruolo del progetto di architettura quale strumento per le politiche di welfare e di sviluppo dei
valori culturali e sociali del territorio.
i II CNAPPC {Consiglio Nazionale degli Architetti, Pianificatori, Paesaggisti e Conservatori} sta promuovendo, con
diversi soggetti interessati, una serie di azioni, studi, ricerche e proposte legislative, finalizzati alla trasformazione
e rigenerazione delle aree urbane salvaguardando l'ambiente, il paesaggio e limitando il consumo di territorio,
11 progetto RI-U-SO (Rigenerazione Urbana Sostenibiie) contiene già in sé le risorse economiche che, messe a
reddito con strumenti finanziari adeguati e sommate a incentivi pubblici, bonus volumetrici e fondi europei,
I rendono realizzabile questa sfida; per vincerla serve una vasta condivisìone politica e sociale, non solo per la
dismissione ma anche per la valorizzazione del patrimonio pubblico.
Mediante una nuova concezione urbanistica si può generare un flusso economico virtuoso in grado di recuperare
quelle parti di territorio, dove l'assenza d'insediamenti qualificati, ia mancanza dì servizi e il deperimento degli
spazi pubblici hanno prodotto forme dì tensione ed esclusione sociale.
{ Va perciò attivato il "Piano per la Rigenerazione Urbana Sostenibiie" che fissi gli obiettivi e ricavi gli strumenti
normativi e finanziari, cioè:
•
la messa in sicurezza, manutenzione e rigenerazione del patrimonio edilizio pubblico e privato;
•
la riduzione del consumo del suolo e degli sprechi degli edifìci, energetici e idrici;
•
la rivalutazione degli spazi pubblici, del verde urbano, dei servizi di quartiere;
•
la razionalizzazione della mobilità urbana;
•
la salvaguardia dei centri storici e la loro rivitalizzazione;
] Le risorse disponibili per fare ciò provengono da:
• te risorse dei programmi comunitari;
•
H risparmio derivante dalla messa in sicurezza dei fabbricati;
"C.C.
ALL'ORIGINALE
ELEZIONI AMMINISTRATIVE CIMISI - MAGGIO 2014
i contribàtfb Incentivazioni pubbliche sull'energia;
la messa a frutto del patrimonio pubblico esistente;
l'ideazione di strumenti finanziari ad hoc in grado di mettere a reddito il risparmio energetico, idrico e
sulla manutenzione (bonus volumetrici a fronte di un impatto ambientale vicino allo zero e di innovazioni
tecnoiogiche utili all'efficienza delle città).
REVISIONE DEL P.R.G.
Obiettivi
li Piano Regolatore Generale dì Cìnisr è stato approvato con Decreto Assessoriaie dei Dicembre 2006, ed è
attualmente vigore, con l'esclusione dei vincoli di piano ormai scaduti.
| Lo sviluppo territoriale a Cimsi, più che in ogni altro comune del comprensorio, è condizionato da vincoli di varia
tipologia e natura: ìdrogeologico, aeroportuale, autostradale, ferroviario, paesaggistico per ìa presenza di
montagna e mare, etc.
Inoltre è chiaro che un PRG scaduto condizioni lo sviluppo di un territorio come il nostro, fortemente legato
•: all'economia del settore della costruzione e di tutto il suo indotto (tecnici, imprese, artigiani e commercianti).
Il contributo sociale dei nuovo PRG dovrà essere quello di affrontare le criticità, di scontrarsi contro l'interesse
privato a favore di una prospettiva di pubblica utilità; iì patrimonio edilizio non è tutelato e considerato, e gii
edifici, spesso abbandonati o poco usati, diventano per cause conseguenti, dormitorio e alloggio per le classi
meno abbienti, che in questo
contesto trovano facilmente Ìa locazione a basso costo.
'
Azioni
La revisione del PRG dovrà prevedere un consumo del suolo attento e scrupoloso.
La categoria che più dì ogni altra dovrà partecipare alia redazione del nuovo piano dovrà essere quella dei tecnici
che conoscono di esso tutte le criticità.
L'accessibilità urbana dovrà essere migliorata, disincentivando l'uso dell'auto, con ia creazione di parcheggi di
interscambio, integrati con un sistema di mobilità pubblica urbana, piste e corridoi ciclabili, favorendo ia mobilità
condivisa, creando parcheggi intermodali all'ingresso delia città, pianificando tempi e modi per il carico e scarico
delle merci. Le periferie andranno dotate di tutti i servizi di cui sono prive.
Nelle condizioni di necessità di una revisione urgente de! piano, anche in virtù dell'aggiornamento delle
planimetrie di rilievo dell'esistente, si potranno rimoduiare aree come quelle a monte e a valle della Vìa de! mare,
destinandole ad aree per attività turìstico-alberghiere.
La revisione del PRG prevedere inoltre l'aumento delle percentuali di aree a verde attrezzato, aree per
attrezzature collettive e per il tempo lìbero; inoltre permetterà di definire i Piani ParticolareggiatI, mai realizzati,
. soprattutto per le aree ricadenti nella zona "A" (Tessuti urbani di valore storico e ambientale) e superare ìi famoso
step delle soprintendenze.
.
Strumenti
: Per mettere in pratica tutto ciò, ci si servirà di strumenti di pianificazione moderni e partecipati come il
COORDINAMENTO Di AGENDA 21 LOCALE, un network tra i Comuni e le Province finalizzato a rendere più
: efficace il processo di applicazione dei principi di sviluppo sostenibiie, che in Sicilia ha già dato buoni esempi dì
i
pianificazione del territorio.
•
L'obiettivo sarà quello dì accelerare il processo di applicazione dei principi dello sviluppo sostenibiie, favorendo e
; potenziando lo scambio di informazione, monitorando e valorizzando le buone pratiche e le esperienze di Agenda
j
21 Locale sul territorio regionale.
i Verranno creati momenti formativi per amministratori, incentivata la formazione di nuove figure professionali per
j
lo sviluppo sostenibiie, attivate iniziative promozionali e culturali di diffusione dei principi della sostenibilità e ci si
j
doterà di nuovi strumenti operativi interni.
rnnmft s» AcA Mmrimenta (Thrirn "la R! Generazione'"
\V
.
ELEZIONI AMMINISTRATIVE CIMISI - MAGGIO 2014
!! Regolamento Edilizio Comunale è in questo senso uno strumento basilare per l'amministrazione, per decidere
le politiche e i processi edilizi che influenzano l'aspetto delia città,, ma, soprattutto, ia qualità della vita.
Porremo attenzione sul Regolamento Edilizio Comunale, poiché rappresenta uno snodo fondamentale dei
processi edilizi, dove si incontrano ie Direttive Europee in materia di efficienza energetica in edilizia e la
legislazione nazionale e regionale introducendo il REGOLAMENTO EDILIZIO SOSTENIBILE.
Abbiamo infatti messo assieme il meglio dì quello che sì può trovare nei regolamenti edilizi italiani in termini di
efficienza energetica, integrazione delie fonti rinnovabili in edilizia e qualità dei costruire.
' Dieci saranno i temi fondamentali deti'edifizia sostenibile:
1) isolamento termico
2) prestazione dei serramenti
3} integrazione delle fonti rinnovabili
4} utilizzo di tecnologie per l'efficienza energetica e contabilizzazione individuale del calore
5) orientamento e schermatura degli edifìci
6} materiali da costruzione
7) risparmio idrico e recupero delle acque meteoriche
8} isolamento acustico
9) permeabilità dei suoli
10) certificazione energetica
MONITORAGGIO DELL'UFFICIO TECNICO
Obiettivi
Lo sviluppo e la ripresa del settore edilizio e del suo indotto passa anche e soprattutto dall'Ufficio tecnico locale.
!l legame tra il cittadino, che necessità di autorizzazioni e concessioni, e l'istruttore della pratica, fino ad arrivare
al capo settore è molto stretto; la presenza deficitaria di unità lavorative stabili ha fatto il resto, tanto che
; l'impossibilità da parte dei comune dì rinnovare certi contratti dì collaborazione con tecnici ormai divenuti punti
\i riferimento per l'ufficio stesso, ha inceppato la "catena di montaggio" dello stesso ufficio, in cui ogni elemento
è preposto ad una specifica mansione; chiaramente in una cittadina la cui economia si basa anche sull'edilizia e
sul relativo indotto, il rallentamento degli uffici preposti al rilascio deite autorizzazioni edilizie, crea molti handicap
ai comparto edilizio già martoriato da una crisi generale che non risparmia nessuna categoria sociale.
j L'obiettivo principale sarà avere pratiche edilizie più celeri e rispetto dei tempi prefissati per i procedimenti, che
aiia fine della filiera producono introiti non indifferenti per il bilancio di un comune.
Azioni
L'azione principale va puntata su due fattori prevalenti: il censimento delle pratiche e i! riassetto della pianta
organica degli uffici.
j E fondamentale infatti partire da un'analisi di tutte le pratiche edilizie e di sanatoria, creando un archivio dati che
permetta di individuare facilmente Se criticità di determinati settori ed i provvedimenti da prendere.
| Inoltre, onerando il tecnico di una maggiore garanzia di competenza professionale, con corsi di aggiornamento e
• utilizzo di software e PEC per ogni unità, si permetterà di velocizzare i tempi burocratici e di avere un'analisi
= attenta e approfondita delle pratiche edili.
Strumenti
UTILIZZO DEI SISTEMI INFORMATICI PER LE COMUNICAZIONI
y
Gli strumenti più efficaci per un vero snellimento burocratico passano ovviamente dai sistemi informatici.
'«istituiremo l'utilizzo sistematico della PEC per tutti gli istruttori come sistema di comunicazione tra gli enti,(
privati e i tecnici incaricati.
; In tal modo si ridurranno i tempi di attesa per ie pratiche edilizie con un notevole incremento di produttività.
;
ELEZIONI AMMINISTRATIVE CINISI - MAGGIO 2014
In ultimo si ridurrebbero i costi per le spedizioni tradizionali, che sarebbero sostituite dalla certificazione
elettronica della posta.
In sintesi:
- assegnare ad ogni responsabile dell'Ufficio Tecnico un indirizzo PEC;
- dedicare non più di un'ora al giorno per la lettura e le eventuali, possibili risposte ai vari quesiti posti;
- nel caso in cui non fosse possibile rispondere sinteticamente, risolvendo il quesito, utilizzare la stessa PEC per
comunicazioni riguardanti l'invito a presentarsi per discutere delle problematiche avanzate dal richiedente (utente
o in sua vece il tecnico).
ISTITUZIONE DELS.U.E.P. E DELS.U.A.P
Attraverso l'istituzione del S.U.E.P. (Sportello Unico dell'Edilizia Privata) e il decentramento del S.U.A.P. sarà
possibile, utilizzando dei software appropriati, presentare le pratiche edilizie con la PEC, contattare e dialogare
con i tecnici istruttori delle pratiche edilizie che, potranno richiedere integrazioni, sopralluoghi o incontri con il
tecnico incaricato dal committente. Inoltre, l'uso di una modulistica appropriata permetterà ai tecnici la
presentazione di DIA e SCIA, che come risaputo comporta una maggiore responsabilità professionale del tecnico
incaricato dal privato.
L'apertura di un front-office efficiente che recepisca le dichiarazioni di inizio attività permetterà di dare fiducia a
tutti i cittadini, sicurezza di pari trattamento e certezza dei tempi.
ISTITUZIONE SII (sistema informativo territoriale)
II rilancio della ripartizione Edilizia passa anche attraverso un servizio Internet, un portale che fornirà informazioni
agli utenti e un servizio dedicato ai professionisti, che con una chiave d'accesso potranno controllare l'iter delle
proprie pratiche.
I L'istituzione del S.I.T. {SISTEMA INFORMATIVO TERRITORIALE) è una realtà in tanti comuni italiani: dotiamoci
finalmente di questo sistema per rendere moderno un ufficio che da sempre traina ampi settori dell'economia
cittadina.
Potremmo utilizzare a pieno regime le grandi potenzialità del SII del Comune per fornire numerosi servizi ai
cittadini: archiviazione e consultazione delle pratiche edilizie, contrasto all'abusivismo edilizio, mappatura dei
servizi e dei sottoservizi, gestione ottimizzata dei servizi di manutenzione, gestione integrata ed efficiente dei
sistema di riscossione tributi (IMI), acquedotto, TARSU). inoltre tramite un'applicazione web i cittadini, oltre a
fruire di tutti i contenuti pubblici della banca dati, potranno interagire e fornire segnalazioni di dissesti stradali,
; discariche abusive, etc,
;
LAVORI PUBBLICI E VIABILITÀ'
Obiettivi
Si redigerà un piano di intervento di opere pubbliche indirizzato a! recupero dc!!c stretture e^tcr.t; ccr, :! 2--'.:zz
obiettivo di recuperare introiti dalle locazioni esistenti e determinare nuove destinazioni d'uso.
*• .niente non cara quelle d: iniziare opere "fzrzorJche" senza aver !a sicurezza cccncrr.ica df completare.
La linea programmatica prevedere una serie si interventi volti a ristabilire la "normalità".
Azioni e strumenti
Si punterà alla manutenzione e ai rifacimento delle sedi stradali esistenti e al completamento delle vie rimaste in
stato di cantiere, oltre al completamento e riqualificazione di strutture e infrastrutture comunali:
- attuale sedeATO (nuova destinazione d'uso);
attuale sede U.T.C, (nuova destinazione d'uso);
attuale sede mattatoio (nuova destinazione d'uso);
Tonnara dell'orsa, Torre dell'Orsa e Torre Pozzillo (recupero);
Palazzo dei Benedettini fnimun H^cfìnmìnno H'umì-
P.C.C. ALL'ORIGINALE
Kr
ELEZIONI AMMINISTRATIVE CINISI - MAGGIO 2014
beni confiscati (recupero e utilizzo);
Via del mare (parcheggi, pista ciclabile e verde);
Via delle Case;
ed inoltre in merito ai collegamenti da ripristinare o da progettare si lavorerà per:
ripristinare il collegamento con la Tonnara dell'Orsa;
realizzare i collegamenti diretti dal centro abitato alia zona stadio e "Piano Peri"
RIQUALIFICAZIONE DEI QUARTIERI E DEL CENTRO STORICO
Obiettivi
La linea programmatica di tutti i paesi, e che noi sposiamo in pieno, è quella di promuovere i! concetto di
recupero e ristrutturazione dei centri storici, anche perché in piena linea con le politiche economiche nazionali.
Il centro storico come luogo di aggregazione e volano di sviluppo de! paese.
(
Azioni e strumenti
Verranno promosse e incentivate le iniziative di recupero delle facciate, di ristrutturazione e di avviamento di
attività di bottega artigianale nel centro storico di Cinisi; queste ultime verranno incentivate anche grazie a
; particolari sgravi fiscali su oneri comunali e con snellimento burocratico.
I Verranno in particolare promossi progetti di imprenditoria giovanile per !a realizzazione dì attività artigianali, di
'-• locali pubblici come bar, pub e ristorantini in cui verranno promossi e venduti prodotti tipici locali.
• Correggeremo alcune criticità come il quartiere "chiusa" incentivando l'apertura di attività commerciali,
istituendo una giornata mensile detta "te chìusa...aperta" con musica, locali convenzionati, manifestazioni,
I mercatini dell'usato, de! riciclo, dei prodotti locali etc...
In merito al recupero degli edifici del centro storico, si farà riferimento a mutui agevolati ad hoc come il
1 contributo da parte della Regione Sicilia previsto daH'art. 33 delia LR. 14 maggio 2009 con l'accesso ai privati,
proprietari di immobili ubicati in centro storico, alle agevolazioni economiche.
Obiettivo la valorizzazione del patrimonio edilizio dei centri storici siciliani, nonché la riduzione del degrado
I ambientale ed il rallentamento di processi di desertificazione urbana, anche nell'ottica di favorire la economia
; locale (piccola imprenditoria, artigiani, ecc.).
EDILIZIA SCOLASTICA
Obiettivi
Ad oggi, tutti gli interventi iniziati nelle strutture scolastiche dì Cinisi, sono risultati insufficienti e poco incisivi e
sono stati affidati all'amministrazione che ha dovuto provvedere alla riqualificazione del patrimonio scolastico per
mezzo di risorse statali sempre troppo irrisorie. È indubbio che qualsiasi intervento di riqualificazione, di messa in
sicurezza, di bonifica, di sostenibilità e di restyling degli immobili, porterà una ricaduta certamente positiva nel
settore dell'edilizia e di conseguenza dell'occupazione.
Per far sì che le opere di ristrutturazione risultino realmente efficaci, si predisporrà un piano di intervento
finalizzato all'innalzamento dei livelli qualitativi e di standard di sicurezza.
Azioni e strumenti
Gli interventi di riqualificazione e ammodernamento prevedono innanzitutto una ricognizione in termini di
caratteristiche, qualità e livelli dì sicurezza.
Si inizierà con il costruire una mappatura strutturate degli edifici sulle condizioni di sicurezza degli immobili,
riscaldamento, mense, dotazioni informatiche, supporti tecnologici alla didattica, laboratori e iaboratori linguistici
etc..
\.
1
ELEZIONI AMMINISTRATIVE CINISI - MAGGIO 2014
POLITICHE SOCIALI
Obiettivi
Ci sono a Cinisi alcuni servizi per il cittadino, alcuni erogati dai comune, altri invece gestiti da gruppi e associazioni
lene, in mancanza di alcuni servizi indispensabili, si sono attivati per offrirli, spesso nella forma nobile e
^disinteressata del volontariato. L'impegno dei privati quando non aiutati, coadiuvati e sostenuti dal Comune e
dagli organi deputati a rappresentarli, non sono sempre sufficienti e la conseguenza è un "allentamento" dei
sservizi stessi, la cui continuità viene addirittura messa a rischio.
Nell'ultimo periodo i Servizi Santtari insieme a quelli Sociali si stanno decentrando sempre più dai presidi
•ospedalieri verso i territori. Proprio per questo si renderà necessario tessere una rete socio-sanitaria locale,
icoinvolgendo il settore dei servizi (associazioni di volontariato, cooperative sociali, ecc) per dare una risposta più
S esauriente possibile e particolarmente innovativa.
Azioni e strumenti
FAMIGLIE, MAMME E DONNE
Progetto "Benvenuto" per i nuovi residenti;
il Comune in tasca (sms) carta dì identità in scadenza;
URP (Ufficio Relazioni con i! Pubblico);
Carta Consumo Familiare;
Riduzione della pressione fiscale attraverso la previsione di parametri anche soggettivi che determinino la
perequazione delta tassazione (rivisitazione ÌMU, TARES, ed altri tributi locali);
Riprìstino del rimborso spese di viaggio per gli studenti delle scuole superiori, per garantire il diritto allo
studio ai giovani dì Cinisi e aiutare le famìglie;
Sostegno straordinario alle famiglie per l'assistenza a disabili ed anziani;
Destinare fondi
per la programmazioni
di lavori socialmente utili occasionali che riducano la
disoccupazione;
Utilizzo dei "Voucher Buoni lavoro" per le prestazioni occasionali, per le famiglie in difficoltà;
Assistenza per il disbrigo pratiche legate ai servizi di competenza delle ASL territoriali (Diabete, presidi di
incontinenza, esenzione di patologia ecc....};
Accesso alle attività sportive ai giovani provenienti da famiglie con disagio socio - conomìco - ambientale,
attraverso la predisposizione di Voucher.
Bonus energia;
Bonus maternità;
L'albero del neonato (vedi AREE VERDI COMUNALI);
Parcheggi rosa e Pit-stop mamme;
i MINORI E GIOVANI
La Young Cord;
Sportello Lavoro;
Progetto lavoro servizio civico;
Realizzazione di Wì-Fi nei punti strategici di Cinisi.
ANZIANI
Attività lavorativa volontaria per anziani;
-
Abbonamento teatrale per anziani;
TAXI sociale;
RC.C. ALL'ORIGJNAI f:
i
ELEZIONI AMMINISTRATIVE CINISI - MAGGIO 2014
Bagni pubblici e aree attrezzate per gii anziani
STRANIERI E IMMIGRATI
i
-
Verrà istituita una consulta degli stranieri, nominato un rappresentante che si occuperà di interagire con
l'amministrazione.
I
-
Si istituirà una giornata di accoglienza e festa dei cittadini stranieri a Cinisi;
Verranno messi a disposizione dei corsi gratuiti dì italiano base per stranieri;
•
•
4.e persone con disabilità e le loro famiglie verranno coinvolte nelle attività pubbliche e sociali.
Si predisporrà un progetto di abbattimento dette barriere architettoniche nei luoghi pubblici e si creeranno le
.condizioni per il giusto vivere a tutti i cittadini con disabilita di ogni tipo. Marciapiedi con rampe, posteggi riservati
;anche nelle attività private, servizi pubblici dedicati, installazione di segnalatori acustici nei semafori per i non
vedenti. Accessi al mare e spiagge attrezzate.
Verrà istituita una consulta dei disabili con un rappresentante che garantirà i diritti di tale categoria di cittadini
troppo spesso emarginata.
REGISTRO DELLE UNIONI CIVILI
La questione delie unioni civili è entrata spesso a far parte di direttive riguardanti uno dei principi cardine dell'Ue:
-. tutti i cittadini dell'Unione hanno gli stessi diritti, indipendentemente dalla loro origine, nazionalità, condizione
•sociale, dat loro credo religioso o orientamento sessuale. Questo strumento, riconosciuto già dalla normativa
vigente, ha il fine di garantire alle "coppie di fatto" un trattamento omogeneo a quello assicurato dalla legge alla
coppia coniugata.
La nuova amministrazione si impegna a inserire il Registro Comunale delle Unioni Civili; si tratta di un elenco dove
iscrivere le persone non legate da vincoli non "legali" {matrimonio, parentela, affinità, adozione e tutela) ma
"solamente" da vincoli affettivi e di reciproca solidarietà. L'Amministrazione Comunale rilascia su richiesta degli
interessati, attestato di "unione civile basata su vincolo affettivo" inteso come reciproca assistenza morale e
materiale.
ANIMALI RANDAGI
Si promuoverà una campagna informativa sul randagismo, gestita da personale competente,
incentivando un
servizio veterinario comunale per la sterilizzazione gratuita di gatti e cani randagi. Si prevedere la costruzione di
un canile comunale e un'area di sgambamento per cani.
j|
Bisognerà supportare l'azione delle associazioni dedite alla protezione degli animali presenti sul territorio per
•<£
affrontare il tema del randagismo con l'elaborazione concordata di un adeguato piano per i ricoveri e/o la
j|
sterilizzazione degli animali che per legge dovranno essere "microcippati", nonché dotare il corpo dei vigili urbani
£
di apposito lettore di microchip per creare ìa prima anagrafe canìna di Cinisi,
SICUREZZA E CONTROLLO DEL TERRITORIO
Obiettivi
Ogni piano di riqualificazione ambientale e territoriale è strettamente legato al sistema di controllo e prevenzione
instituito dall'amministrazione.
I L.
jv» v
li Corpo di Polizia Municipale ha in questo un compito fondamentale: controllare e reprimere le infrazioni, non "7\
solo automobilistiche, ma anche di semplice azione quotidiana.
J
II rispetto delle regole da parte di ogni individuo possono creare i presupposti per un innalzamento della qualità
della vita di un'intera cittadina. Il controllo dovrà
\
ELEZIONI AMMINISTRATIVE CINISI - MAGGIO 2014
ti Corpo di Polizia locale si occupa in generale di sicurezza urbana, con l'obiettivo di garantire il rispetto delle
norme, prevenire e, se necessario, reprimere i comportamenti illeciti, gestendo le connesse richieste di intervento
Begli utenti, in particolare, la Polizia Locale gestisce if controllo del territorio e nelie Contrade, rilievo dei sinistri
gradali, controllo del traffico, prevenzione ed accertamento delle violazioni al Codice della Strada, controllo del
Commercio, dei pubblici esercizi e delle attività artigianali ed edilizie, delie attività conseguenti all'accertamento
tfei reati, di educazione stradale ed abbandono di veicoli sul territorio.
i
;
flziont e strumenti
I/erra ampliato l'ambito di controllo e vigilanza del territorio attraverso la videosorveglianza nei punti nevralgici.
Messa in sicurezza del territorio comunale.
Censimento degli edifici pericolanti e predisposizione di bandi e graduatorie che consentano l'adeguamento
Sismico attraverso l'incentivazione delia ristrutturazione degli edifici stessi
Monitoraggio dei campi magnetici provocati dalle antenne telefoniche installate sul territorio comunale e di tutte
|e fonti di inquinamento.
tensirnento degli edifici pubblici e privati con presenza di amianto per la successiva Bonifica.
SCUOLA E ISTRUZIONE
«Sbiettivi
Migliorare la qualità dell'ambiente cittadino significa anche offrire ai bambini un luogo ideale dove possono
crescere, agire, partecipare e proporre idee e creatività.
Politica Educativa deve proseguire, qualificando in particolare la scuola pubblica, quale servizio fondamentale
dell'istruzione e delta formazione del futuro cittadino come soggetto cosciente di diritti e di doveri civici.
Ridefinire gli stanziamenti (risorse, più manutenzioni e convenzioni) di bilancio e agire sul piano del diritto allo
studio per il miglioramento dei servizi. I! comune ha il compito di supportare il sistema scolastico fornendo
ìnanziamenti, sia per incrementare le esperienze realizzate negli anni scorsi, sia per migliorare il servizio erogato
agli studenti in collaborazione con gli organismi scolastici.
Obiettivo principale, per quanto in potere dell'Ente Locale, è assicurare un ambiente sereno, stimolante, ricco di
proposte, all'avanguardia, coltivando il più possibile attività di reciproco supporto tra Scuola, Assessorato alia
Cultura, Assessorato ai Servìzi Sociali e relativi Uffici Comunali.
Azioni e strumenti
a) SCUOLA SICURA
Stare bene a scuola vuole dire frequentare ambienti curati e sicuri.
Il Comune si impegna a sostenere la scuola attraverso investimenti sul patrimonio edilizio (manutenzione,
ristrutturazioni, riqualificazione energetica).
b) SCUOLA APERTA
Innovare l'offerta scolastica significa pensare ad una scuola che possa integrarsi con la realtà locale., anche
oltre l'orario di scuola, coordinando e facilitando la collaborazione con altre attività e associazioni presenti,
per offrire ai bambini e ragazzi corsi di recupero e attività extrascotastiche, di servizi complementari pre
scuola e di prolungamento scolastiche alle famiglie che li richiedono.
Istituzione dei programma di educazione civica con il "Consiglio Comunale dei Bambini" per aprire il
Comune quale luogo in cui i bambini, la Scuoia e le istituzioni - il Comune in particolare - s'incontrino per
lavorare insieme,
e) SERVÌZI SCOLASTICI
E' necessario ripensare alcuni servizi scolastici, come il trasporto e la mensa, per aumentare Sa qualità,
l'efficienza e la sostenitóre. Sostegno diretto ed attivo ai progetti " PIEDI-BUS", "BICI-BUS" e " NAVETTA
ELEZIONI AMMINISTRATIVE CINISI - MAGGIO 2014
ELETTRICA" in collaborazione con le associazioni. Per il servizio mensa, vi è la necessità di migliorare qualità
ed incisività dell'azione commissione mensa.
Nei bandi, il comune dovrà porre attenzione ai prodotti biologici e locali a "KM ZERO".
Verifica e monitoraggio emissioni radiomagnetiche delie antenne Telefoniche ripetitrici poste nelle
immediate vicinanze delia scuoia
d) SCUOLA E TERRITORIO
E' importante aprire i luoghi di cultura ai giovani studenti, ia cultura e i suoi istituti devono avere un ruolo
importante nella crescita dei cittadini e per creare il legame tra essi e il luogo dove vivono.
Per lo sviluppo della conoscenza del luogo in cui si vive, è importante creare collegamenti tra le attività
scolastiche e quelle produttive del territorio. In collaborazione con la scuota, è si possono coinvolgere i
bambini su progetti di riqualificazione degli spazi, urbani e non, a loro dedicati.
Per facilitare ia partecipazione, servono, attraverso i! sito web del comune, informazioni puntuali e
aggiornata circa la vita scolastica e culturaìe delia città.
P.C.C. ALL'OR«GINAl£
\A
ELEZIONI AMMINISTRATIVE CINISI - MAGGIO 2014
RIFIUTI
Obiettivi - Strategia "Riduzione rifiuti" per Cinisi
la nuova amministrazione avrà il compito di puntare alla vafutazione della sostenibilità ambientale ed economica
ifiel sistema di gestione adottato tenendo in giusta considerazione gli impatti complessivi ed il sistema economico
jb sociale esistente. I principi e le finalità dovranno portare al raggiungimento di obiettivi normativi elaborati in
Sede europea e volti a disciplinare il settore dei rifiuti. Considerato il largo spettro dei soggetti che interagiscono
$ulla produzione dei rifiuti, i! programma di prevenzione, in generale è rivolto a tutti coloro che hanno l'obbligo o
.Ritengono opportuno operare su questo tema. Per questo motivo il programma è prioritariamente destinato agli
operatori locali (amministratori pubblici locali e soggetti gestori dei servizi di igiene urbana) e rappresentano un
arimo supporto per avvicinarsi alla progettazione e realizzazione di strategie e azioni di prevenzione e riduzione
della produzione di rifiuti.
Ci si riferisce in particolar modo:
alla tutela della salute e dell'ambiente;
il principio di responsabilizzazione e di cooperazione di tutti i soggetti coinvolti nella produzione, nella
distribuzione, nell'utilizzo e nel consumo di beni da cui originano i rifiuti (i cittadini);
il rispetto dell'ordinamento nazionale e comunitario;
il rigoroso principio della gerarchla nelle priorità di gestione per cui il perseguimento della riduzione di
quantità e pericolosità dei rifiuti potrà avvenire innanzi tutto mediante azioni di prevenzione,
successivamente incentivando il riutilizzo e il recupero ed infine garantendo uno smaltimento sicuro dei
rifiuti comunque prodotti.
Azioni e strumenti
Gli strumenti utili a mettere in moto queste sinergie, e a garantire risultati significativi, sono quelli che
coinvolgono, in particolare con forme volontarie, ampie partecipazioni di settori pubblici e privati che presenziano
le varie fasi della filiera bene/rifiuto. Per far ciò bisogna innanzi tutto incentivare la separazione in casa (politica
tariffaria), nelie scuole e negli uffici comunali dì umido e secco e abolire i cassonetti stradali, attivando la raccolta
domiciliare finanziata coi risparmi dei materiali post-consumo non più conferiti in discarica, inoltre bisogna
rinegoziare con i consorzi obbligatori per avviare i materiali recuperati a! ciclo di produzione industriale e ottenere
reddito dai rifiuti (accordo quadro tra Conai ed Anci), così che sarà possibile costituire centri di riuso, recupero,
riparazione e baratto, in collaborazione con cooperative sociali e/o imprese giovanili e incentivare con sgravi
fiscali e concessori gli esercizi commerciali che aboliscono l'usa e getta e distribuiscono prodotti alla spina (no
imballaggi inutili).
Gli strumenti necessari ad attuare i! piano sono:
Incentivare il compostaggio domestico (comprese le scuole, le mense, le attività di ristorazione, ecc,}
soprattutto per coloro che risiedono fuori dal centro abitato: ciò comporterebbe una notevole riduzione
dei rifiuti in discarica;
Adottare strategie I.E.S. (Informazione, Educazione e Sanzione);
Avviare attività di formazione nelle scuole con azioni di sensibilizzazioni programmate e cadenzate nel
tempo;
t
Raccolta differenziata spinta (introduzione della raccolta con codice a barre);
Regolamentazione del conferimento dei rifiuti (orari di esposizione);
Regolamentazione logica della raccolta dei rifiuti (orari notturni);
-
Realizzazione della prima ìsola ecologica;
Raccolta rifiuti speciali ed ingombranti (sistema "carretta carretta") ;
Realizzazione della Casa dell'Acqua.
PC C ALL'ORIGINALA
• «
ELEZIONI AMMINISTRATIVE CIMISI - MAGGIO 2014
ACQUA
Mettivi
A NUOVA AMMINISTRAZIONE AVRÀ NUOVAMENTE LA GESTIONE DIRETTA DELLE RETI COMUNALI!
'on un piano di recupero e sostituzione delle reti ormai vecchie e mai ridotte, elimineremo il fenomeno delle
«rdite di acqua affioranti dalie strade. Con la realizzazione della casa dell'acqua, i cittadini di Cinisi avranno una
ornttura di acqua minerale naturale e frizzante grazie ad una tessera magnetica, Avremo acqua da bere e una
rossa riduzione della plastica da destinare alla discarica!
teloni e strumenti
Casa dell'acqua, ad un costo irrisorio prò capite che può essere di circa 5 centesimi a litro, offre un nuovo
•nodo di approvvigionamento dell'acqua potabile con importanti vantaggi ambientali. Ogni Casa dell'acqua eroga
n media: 2500 litri ai giorno che corrispondono a circa 1700 bottiglie di plastica da 1,5 litri al giorno. In un anno,
quindi, prelevando l'acqua dalle Case dell'acqua non si utilizzano circa 620 mila bottiglie e si evita !a produzione (e
o smaltimento) dì 20 tonnellate di Pet e, di conseguenza, si risparmiano 35 tonnellate di petrolio e 300 metri cubi
ii acqua.
DEPURAZIONE
Obiettivi
.Italia non ha dato correttamente attuazione, in varie parti dei suo territorio nazionale (compreso Cinisi),, alla
direttiva 91/271/CEE del Consiglio concernente il trattamento delle acque reflue urbane.
.a Commissione, con il suo ricorso, ha chiesto alla Corte di dichiarare l'Italia inadempiente rispetto agli obblighi
derivanti dalla direttiva comunitaria concernente il trattamento delle acque reflue urbane, ed in particolare sulle
disposizioni necessaria per garantire che le acque reflue urbane che confluiscono in reti fognarie siano sottoposte,
prima dello scarico, ad un trattamento secondario o ad un trattamento equivalente; inoltre non sono state
attuate le disposizioni necessarìe affinchè la progettazione, la costruzione, la gestione e la manutenzione degli
mpianti di trattamento delle acque reflue urbane realizzati per ottemperare ai requisiti fissati agli articoli 4-5-6 e
7 della direttiva 91/271/CEE siano condotte in modo da garantire prestazioni sufficienti nelle normali condizioni
climatiche locali e affinchè la progettazione degli impianti tenga conto delle variazioni stagionali di carico.
Cinisi è uno degli agglomerati con popolazione superiore a 10.000 ab. che fa parte di taie scenario,
-a norma assegnava alle Regioni ed alle Provìnce autonome il termine dì novanta giorni dalla data di entrata in
vigore della legge di conversione del decreto (termine scaduto il 18 marzo 2013), prevedendo che, in caso di
nerzia degli enti competenti, il Governo dovesse esercitare il potere sostitutivo entro un anno dalla data di
entrata in vigore della medesima legge dì conversione (termine scaduto il 18 dicembre 2013),
Azioni e strumenti
Dovremo nel più breve tempo possibile adeguare i nostri impianti per non incorrere in ulteriori sanzioni o
commissariamenti.
La progettazione e l'adeguamento degli impiantì saranno quanto mai prioritarì e realizzati in tempi celerì, sia per
conformare gii stessi alle disposizioni indicate, sia per adeguare gli impianti al bacino di utenza ormai
notevolmente elevato rispetto alfa realizzazione iniziale.
I fondi CIPE sono Se untene risorse disponibili a tal fine.
AREE VERDI COMUNALI
Obiettivi
RC.C. ALL'ORIGINAI
La tematica ambientale non è mai stata posta al centro dell'attenzione e per questo i cittadini di Cinisi ne stanno
pagando le conseguenze. 11 Comune ha bisogno di una mappa su cui annotare la situazione ambientale di ogni
- ..
ELEZIONI AMMINISTRATIVE CIMISI - MAGGIO 2014
ona creando un sorta di "Rapporto dello stato di fatto ambientale" che consenta all'amministratore di
predisporre dei'provvedimenti da adottare a breve, medio e ìungo termine all'interno di un "Piano di azione
Ambientale" mirato a! territorio cinisense.
Comune dovrà dotarsi di un organo predisposto alla raccolta dei dati ambientali e sanitari, a! fine di creare uno
rumente di monitoraggio del territorio in relazione alle casistiche che via via si andranno registrando, questo
o avvenire grazie a strumenti di tipo partecipativo ed operativo come potrebbe essere una consulta per
'ambiente costituita da professionisti locali che offrono le proprie competenze a servizio della comunità.
Azioni e strumenti
nuova amministrazione, consapevole che il verde urbano si inserisce nel contesto più ampio di Bene Comune
a tutelare e che per le sue molteplici funzioni (climatico-ecologiche, urbanistiche, sociali) garantisce un
iglioramento della qualità urbana, istituirà un "Piano di gestione e affidamento delle aree a verde" che
ermetterà l'affidamento di aree e spazi verdi di proprietà pubblica ad associazioni di cittadini, condomini,
rnprese, istituzioni scolastiche, circoli terza età ed altri soggetti privati o pubblici che vi abbiano interesse, a! fine
li mantenere, conservare e migliorare !e aree pubbliche già sistemate a verde dal Comune e/o riqualificare a
erde nuove aree con relativa manutenzione, secondo le destinazioni urbanistiche vigenti,
noltre ne! Piano dì azione ambientale rientrano:
Cura dei micro-spazi di quartiere messi a verde (villette comunali) rendendole fruibili al cittadino;
Attuazione legge n. 113/92 "Un albero per ogni nato", per quartiere dì nascita o aree cittadine destinate a
verde (vedi L "Norme per lo sviluppo degli spazi verdi urbani"};
SVILUPPO URBANO SOSTENTILE
Obiettivi
Puntiamo diritto a migliorare la qualità della vita che è strettamente legata ad una mobilità sostenìbile ed
alternativa. Vogliamo guidare ogni cittadino verso un nuovo modo di concepire gli spostamenti all'interno della
città. È indispensabile trovare le strategie per disincentivare gli spostamenti in auto, per regolamentare la sosta e
il movimento dei veicoli, delle merci e delle persone in un'ottica ecologica e sostenibile.
Azioni e strumenti
Vogliamo puntare ad una programmazione che crei un netto miglioramento della qualità della vita e viabilità.
Pista ciclabile Piazza Cinisi-Spiaggìa Magaggiarì
Navetta elettrica stagionale (da utilizzare per gli studenti delle scuole nella stagione invernale);
-
Stazioni di bike-sharing (Piazza V.E. Orlano e Spiaggia Magaggiari);
Azioni di sensibilizzazioni nelle scuole programmate;
Porta la sporta (collaborazione con le attività che incentivano l'uso delle sporte di tela);
-
Mercatino mensile giocattoli usati;
-
Mercato del contadino a KM. Zero (la spesa a costo zero);
Mercatino dell'usato (centro storico);
Cinisi le facciate a colori (incentivi a fondo perduto, snellimento burocratico, esenzione tassa suolo
pubblico, esenzione diritti di segreteria, sconto acquisto materiale);
Autonomia energetica degli edifici comunali con installazione di pannelli solari;
Trasformazione graduale dell'attuale illuminazione pubblica con lampade a LEO;
Cimitero autosufficiente con installazione di pannelli solari e abolizione tassa lampada votiva.
P.C.C. ALL'ORIGINAI È
,AJL
ELEZIONI AMMINISTRATIVE CINISI - MAGGIO 2014
PORT
Obiettivi
a pratica sportiva è uno degli elementi fondamentali nella vita dell'uomo, una sana abitudine e un momento
faggregazione principe per giovani e famiglie.
jn'amministrazione è virtuosa quando pone al centro dell'attenzione dei suoi programmi i cittadini, per i quali
nette a disposizione strutture e servizi. Lo sport, in primis, è eduzione, passione, associazionismo e volontariato.
.'Amministrazione deve possedere uno strumento importante come la Consulta dello Sport, organo tramite il
ale il Sindaco e l'assessore delegato hanno la possibilità di monitorare la gestione delle società sportive,
arendendo atto di volta in volta, dei le problematiche in cui versano le organizzazioni sportive presenti sul
territorio cittadino.
.'Amministrazione deve trovarsi ai vertice di una "Polisportiva Comunale" e gestire ogni situazione in base aile
esigenze delle associazioni sportive dilettantistiche, aiutandole anche nell'espletamento delle pratiche
aurocratiche e nel reperimento dei fondi messi a disposizione da bandi regionali, nazionali ed europei.
teloni
.'Amministrazione, tramite ('Assessorato alle politiche giovanili e dei servizi sociali, deve individuare i soggetti a
-ischio, i meno abbienti e soprattutto i cittadini disabili che necessitano di strutture per la cura delle loro
aatologie, affinchè si verifichi un miglioramento qualitativo delia vita, con la collaborazione di associazioni di
/olontariato presenti su! territorio che provvedano al trasporto dei soggetti presso !a struttura sportiva indicata.
Sarà intenzione della nuova Amministrazione preservare e ammodernare il polo sportivo di proprietà del Comune
Cinisi situato in via della Libertà (ex contrada Galluzzi), costituito da un campo di gioco e da una palestra
aolifunzionale, entrambi già affidati tramite convenzione; il primo ad una società iscritta alla Federazione Italiana
Siuoco Calcio ed la seconda alla Federazione Italiana Pallavolo. Inoltre è necessario stilare un opportuno
"egolamento che stabilisca la fruizione degli impianti sportivi di proprietà del Comune rendendo noti gli orar! di
apertura delle strutture ai cittadini, anche tramite sito internet, di cui dovrà dotarsi.
5i procederà ai reperimento di fondi Europei/Regionali/Con! per la messa in sicurezza, la messa a norma e
'ammodernamento degli impianti elettrici, sanitari e d'iiluminazione di entrambe ie strutture,
noltre si porterà a termine l'opera di completamento del polo sportivo, cosi come previsto da progetto, con
'installazione di una pista d'atletica leggera e di campi d'allenamento secondari, la messa a norma delle tribune
spettatori. Si dovrà migliorare l'accesso del polo sportivo ai portatori di handicap e agli atleti paraolimpici.
5! fa presente che alcune federazioni sportive hanno mostrato l'interesse per un'eventuale collaborazione alla
"ealizzazione di eventi da effettuare nel territorio.
Strumenti
M ritiene necessario rendere più efficiente l'area destinata alla ricezione del pubblico, con l'apertura di un
2sercizio commerciale adibito al servizio di bar/ristorazione da assegnare tramite apposito bando di gara,
-reazione di una pista ciclabile per tutto il centro abitato, da realizzare ed installare anche con l'aiuto di aziende
arivate.
Accesso ai credito sportivo del Coni per l'installazione di un manto in erba sintetica, che renderebbe il campo
>portivo più fruibile e più funzionale, con l'abbattimento dei costi di manutenzione e di gestione dello stesso.
L amministrazione, grazie all'installazione dei manto in erba sintetica che richiede una minore manutenzione da
sarte dell'ente comunale, nonché alle presenza sul territorio dell'aeroporto Falcone e Borsellino, si impegna a
sottoscrivere degli accordi che mirino ad accogliere presso le strutture ricettive locali, società sportive di serie A/B
per i ritiri di pre-partita poiché impegnate in trasferta sia a Palermo che a Trapani.
P.C.C. AL ;
X^
/
ELEZIONI AMMINISTRATIVE CINISI - MAGGIO 2014
,••
Amministrazione, in accordo con le società sportive che svolgono attività sul territorio e con ìe Federazioni
critte al Coni, predisporrà la creazione dì un calendario di eventi a scadenza trimestrale, semestrale ed annuale,
;he porterebbe Cinisi a! centro dell'attenzione provinciale, regionale e nazionale.
Programmazione di eventi quali:
CENTRO URBANO: svolgimento di una gara podistica (mezza maratona e maratonina) e ciclistica di breve e lungo
aggio, da inserire nei circuiti regionali a scadenza annuale.
'ONA MARINA: organizzazione di un festival estivo.
fealizzazione di gare di castelli di sabbia, beach volley, beach soccer, beach rugby e beach football americano e
lag football, rowing e fitness e tutto quello che concerne l'intrattenimento per residenti e turisti. Creazione di
*are di surf, wind surf, sup, moto d'acqua, sci nautico, canoa, canoa velocità, canoa polo e pallanuoto.
7.ONA MONTANA: allestimento di una cronoscaìata podistica, ciclistica, automobilistica rally, prototipi e/o auto
.loriche su strada provinciale direzione "Piano Margi" e organizzazione di una tappa podistica da inserire
lì'interno de! circuito dell'Ecotrai! Sicilia.
CULTURA ED EVENTI
Obiettivi
Inisi è la cittadina delia provincia di Palermo con la più alta percentuale di laureati ma nella quale mancano tutta
una serie di attività destinate alla fruizione dei prodotti culturali: una libreria, un negozio per la vendita al
dettaglio di ed e strumenti musicali, una sala prove per giovani band.
Vogliamo investire nella cultura, perché oltre ad essere un elemento che caratterizza la crescita civile della di una
comunità, è anche un volano di sviluppo economico. Il Comune dovrà gestire e coordinare le iniziative su!
territorio e realizzare un nuovo regolamento per i contributi alle attività e agli eventi culturali che terrà conto di
criteri di merito, di importanza degli eventi, del numero di persone coinvolte.
Azioni e strumenti
Promuoveremo la nascita di un nuovo sistema che tenga in collegamento teatro, biblioteca, spazi espositivi e
museali (ancora tutte da realizzare).
Metteremo in rete il nostro patrimonio culturale, artistico, archeologico, di beni culturali, architettonici e
ambientali con la creazione di percorsi guidati per far conoscere questo patrimonio non solo ai turisti, ma ai
cinisarì stessi. Si attuerà in collaborazione con l'ass. Casa Memoria Impastato l'iniziativa "Percorsi di legalità" e si
coinvolgeranno tutte le realtà locali per realizzare iniziative di conoscenza del fenomeno mafioso e di
sensibilìzzazione dei cittadini finalizzate alla promozione della legalità in tutti i settori della vita civile.
Daremo un sostegno concreto al presepe semovente realizzato dall'artista Giacomo Randazzo e al presepe
vivente, entrambe iniziative da fare crescere anche a livello regionale e nazionale, creando con la sinergia dì tutti
gii operatori del settore anche dei concorsi a premi sulla realizzazione dei presepi più belli.
Ul
*£
rs
g
Punteremo sugli eventi più importanti come i! Carnevale di Cinisi creando una programmazione che inizierà già in
estate, reperendo in tempo i fondi (per fa realizzazione della manifestazione), gli spazi (per i capannoni) e le
risorse umane (per la preparazione e la formazione di chi lavora la cartapesta).
P
-J
PROGETTO "INTRA MOENIA"
O.'
P
Daremo la possibilità alle compagnie teatrali di utilizzare gratuitamente dei locali messi a disposizione dal
Comune, chiederemo in affidamento e gestione un bene comunale o confiscato alia mafia, per trasformarlo in
uno spazio autogestito a costo ZERO per i contribuenti, grazie alla donazione spontanea da parte dei cittadini di:
«ori, ed, quadri, e quant'altro riguardi la cultura. Questo è il progetto "Intra moenia" de! Movimento La
Rigenerazione, tradotto letteraimente "ciò che accade dentro le mura": creare uno spazio autogestito al cui
interno si produca cultura, nascano idee, facendolo diventare un luogo d'incontro per i nostri giovani ed \
un'opportunità r>or ;n^^: ~^-.^-,
K/
ELEZIONI AMMINISTRATIVE CINISI - MAGGIO 2014
DICHIARAZIONE DI NOMINA DEGLI ASSESSORI
;
lì indicano come assessori designati i sigg.:
ÌENCHI GIUSEPPINA
ZOLIN! GÌANCARLO
C/e/OtL
-^>J^/
I
P.C.C. ALL'ORIGINALE
1/1
Author
Document
Category
Uncategorized
Views
0
File Size
17 729 KB
Tags
1/--pages
Report inappropriate content