close

Enter

Log in using OpenID

Caos 231 sui reati presupposto

embedDownload
IV
Lunedì 10 Febbraio 2014
AT T UA L I TÀ
Imprese sempre più nel panico per la stratificazione e l’eterogeneità delle normative
Caos 231 sui reati presupposto
L’ultimo blitz tentato è sulle violazioni in materia di privacy
slatore fa di tutto per rendeDa avvocato, anche in ma- la conversione per i reati nei (probabilmente molti)
re questa normativa ostica teria di privacy, certo ci sarà privacy nella 231. Il Senato casi in cui risulta difficile
e poco comprensibile ai non qualche lavoro e potenziale ha confermato l’impostazio- identificare la persona fisiecreto 231: un si- tecnici. Dal canto loro, però, introito in meno: ma la nor- ne, non c’era tempo per fare ca responsabile dell’illecito
s t e m a g o v e r n a t o anche le imprese spesso per- mativa specifica, pur con le diversamente. «Qualcuno la trattamento (ricordo che la
dal caos. È quanto dono l’occasione di sfruttare sue complessità, ha misure vede legata anche alle oppo- responsabilità dell’ente sussizioni sul Regola- siste anche in caso di manemerge dalle più la 231 come un’opportunità protettive e sanmento europeo in cata identificazione della
recenti interpretazioni giu- (di struttura organizzativa, zionatorie promateria di privacy persona fisica – cfr. art. 8
risprudenziali e dalla conti- di mercato, anche di marke- prie e coerenti
(Uk in pole po- dlgs 231/2001). Lecito prenua espansione del campo di ting) e la considerano pura- ed un’Autorità
mente un costo. Sotto questo G a r a n t e c h e
sition); tutto ciò vedere che la responsabilità
applicazione del decreto
sebbene il Censis dell’ente avrebbe avuto apL’ultima in ordine di tempo profilo, sta anche agli orga- ne presidia il
ha pubblicato nelle plicazione soprattutto a casi
ha riguardato i reati contro nismi di vigilanza aiutare rispetto: mettescorse settimane i di spamming o di profi ling
la privacy, esclusi dall’elenco le società ad interpretare re insieme due
complessità
dati relativi ad una illegale, fermo restando le
in continua espansione dei meglio la normativa».
Un giudizio, quello di non omogenee
ricerca secondo la difficoltà dell’enforcement
reati presupposto per l’apquale circa il 97% in caso di soggetto di diritto
plicazione della disciplina Cicogna, suffragato dal- avrebbe nuociudegli Italiani ritie- estero.
prevista dal dlgs 231/2001 la giurisprudenza che si è to, a mio modo
ne che «la privacy
sulla responsabilità am- registrata in questi ultimi di vedere, all’inSecondo Debora Gobsia un elemento bo, associate dello Studio
ministrativa delle persone anni che fa sì che, a detta tero sistema».
Massimo Tavella
Secondo Ani m p r e s c i n d i b i l e Orrick, l’estensione della
giuridiche, stralciati in ex- di Cicogna, «il bilancio non
dell’identità, pur responsabilità amministratremis a metà ottobre dalla può dirsi ancora positivo. drea Fedi, partconversione del decreto legge Abbiamo normative in tema ner dello studio Legance a fronte dei grandi cambia- tiva degli enti ai reati pridi compliance tra Avvocati Associati, pri- menti dovuti alla diffusione vacy tramite il dl 93/2013
14 agosto 2013,
le più stringenti ma di parlare di occasione di Internet e dei media. È è sembrato, più che un’ocn. 93.
del mondo ma poi persa occorrerebbe interro- stato sostenuto che i costi di casione persa, un tentativo
«Il novero dei
in tutte le classi- garsi sulla reale efficacia implementazione della «ma- sprecato. «La tecnica legireati presuppofiche internazio- del dlgs 231/01. «Sarebbe teria privacy» nell’impianto slativa con cui si è cercato
sto è talmente
nali sulla corru- interessante, in proposi- della 231 sarebbero stati di introdurre i reati privacy
vasto ed eterogezione rimaniamo to, verifi care se negli oltre troppo alti o addirittura in- nel novero dei reati presupneo che lo stato
n e l l e r e t r o v i e . dieci anni dall’emanazione sostenibili. Ma - mi chiedo io posto ex dlgs 231/2001 è apdell’arte ben può
Occorre passare dlgs 231/01 i reati societari - la normativa sulla privacy parsa sin dall’inizio del tutessere definito
quanto prima da (previsti nell’articolato sin non dovrebbe essere rispet- to inadeguata sotto almeno
caotico», spiega
una compliance dall’inizio) siano diminuiti. tata di per sé?».
ad Affari Legali
due punti di vista. In primo
di forma, cosme- O se una diminuzione si sia
Secondo Luca Basilio, luogo non sono mai state
Michelangelo
Michelangelo
tica, come ancora riscontrata con riferimento responsabile del team di ben chiare quali fossero le
Cicogna, partCicogna
oggi è in molte alle violazioni delle norme diritto penale di Simmons ragioni di «necessità e urner dello studio
realtà intesa, ad su salute e sicurezza sul luo- & Simmons in Italia, la genza» idonee a giustificare
De Berti Jacchia Franchini Forlani. una compliance di sostan- go di lavoro nel quinquennio mancata estensione
l’estensione di
«È difficile, anche per il più za, fatta di meno cose ma 2008/13. Non risulta, del re- ai reati privacy
tale responsabisto, che altri Paesi abbiano permette una vascrupoloso degli imprendito- più concrete».
lità ai reati priPer Agostino Migone, approvato legislazioni sulla lutazione di quale
ri, sentirsi partecipe di una
vacy. In secondo
r e s p o n s a b i l i t à sarebbe stato l’efnormativa che mette sullo partner di Pavia
luogo, il rinvio
quasi-penale del- fetto concreto. «In
stesso piano reati come l’in- e Ansaldo, la
generico a tutti
le imprese tanto tema di reati in
duzione alla prostituzione rinuncia, su inii delitti di cui al
estese quanto il materia di privacy
o la mutilazione di organi ziativa del legiCodice Privacy,
dlgs 231/01. Va è senz’altro vero
genitali femminili con l’ag- slatore stesso,
compresi, ad
anche considera- che la fattispecie
giotaggio o la corruzione ad introdurre i
esempio, quelli
to che le violazio- di illecito trattaprivata e poi, in un ragiona- delitti commespropri dei «sogni della privacy mento di dati permento di sistema difficile da si in violazione
getti pubblici»
comportano re- sonali è quella che
comprendere, «dimentica» di del «Codice della
per i quali la
sponsabilità ci- ha avuto maggiore
inserire reati davvero sensi- P r i v a c y » ( d l g s
responsabilità
Debora Gobbo
vili, penali e am- applicazione. Caso
bili e vissuti sulla loro pelle 1 9 6 / 2 0 0 3 ) t r a
amministrativa
ministrative che Google a parte, dal
dagli imprenditori quali la i reati-presupdegli enti non
possono già risa- 2003 sono reperibili in mate- avrebbe comunque trovaturbativa d’asta
posto
lire dal trasgres- ria una ventina di preceden- to applicazione - ha fatto
e l’usura. Che
per la
Andrea Fedi
sore-persona fi- ti di Cassazione, a fronte di chiaramente emergere un
i reati in tema
responsica alla persona uno solo per il reato di inos- utilizzo della legislazione
di privacy, per
sabilità
come impostapenale di enti e giuridica attraverso gli artt. servanza dei provvedimenti d’urgenza poco ponderato riti, non siano
società (di cui al 2049 c.c., 185 e 197 c.p. e 6 del Garante e di nessuno spetto ai principi che caratstati inseriti è
dlgs 231/2001) «È legge 689/81 (potendo giun- per il reato di falsità nelle terizzano il dlgs 231/2001.
un bene. Non
u n ’ o c c a s i o n e … gere sino alla capogruppo ex dichiarazioni o notificazioni. Non è stata, pertanto, una
v’era alcuna
provvidamente col- art. 2497 c.c.). Alcuni dei re- La sua introduzione quale sorpresa che le distrazioni
reato presuppo- dell’esecutivo siano state
proporzione tra
ta, tutt’altro quin- ati-presupposto
sto per la respon- poi corrette in sede di conle condotte riledi che persa!, per del dlgs 231/01,
sabilità ai sensi versione in legge del decrevanti (mancata
mantenere chiaro peraltro, già indel dlgs231/2001 to. Soprattutto se si conacquisizione
il nostro ordina- d i r e t t a m e n t e
a v r e b b e a v u t o sidera il forte impatto che
del consenso al
mento giuridico. s a n z i o n a n o l a
Agostino Migone
trattamento dei
una portata ten- l’estensione della responDa componente e criminalità pridati ai fini markedenzialmente ge- sabilità amministrativa ex
consulente di Or- vacy attraverso
ting, conservazione riprese ganismi di Vigilanza vedevo le fattispecie di
nerale, applican- dlgs 231/2001 avrebbe avudi videosorveglianza, cioè con preoccupazione il molti- riciclaggio/ricetdosi pressoché to sulla quasi totalità degli
fattispecie che interessa- plicarsi di interpretazioni tazione di dati
alla totalità dei enti operanti in Italia. Auno migliaia di aziende) e della normativa già com- (art. 25-octies), il
soggetti economi- spichiamo che, se e quando i
le sanzioni, elevatissime, plessa in sé e del lavorio di trattamento illeci e costringendo reati privacy saranno intropotenzialmente applicabili. aggiornamento dei modelli, cito di dati (art.
quindi questi ul- dotti nel dlgs 231/2001, tale
Luca
Basilio
Sarebbe stato un bagno di troppo spesso materializza- 24-bis), o l’assotimi a rivedere il scelta verrà fatta in modo
sangue per le imprese».
proprio modello più razionale, selezionando
tosi nell’adozione acritica ciazione a delinLa normativa, e la sua ap- di standard esterni alle re- quere (art. 24-ter).».
organizzativo o a decidere di con attenzione i casi in cui
Per Massimo Tavella, implementarlo». È plausibile sia effettivamente necessaplicazione, sono comunque altà aziendali, nella ricerca
divenute un onere eccessivo di servizi a basso costo e fondatore di Tavellaw Av- ipotizzare che l’introduzione rio e opportuno sanzionare
per le imprese. «Per come nell’illusione che avere un vocati Associati, nel ddl della responsabilità «penale» l’ente per trattamenti illeciviene intesa e applicata, documento in archivio funga arrivato al Senato dalla Ca- delle società per questo re- ti di dati commessi nel suo
purtroppo sì», prosegue Ci- da polizza di assicurazione mera (tema principale: fem- ato risponda all’esigenza di interesse o vantaggio».
cogna. «Ho detto che il legi- contro i guai.
minicidio) era già assente semplifi care l’enforcement
© Riproduzione riservata
DI
Pagina a cura
FEDERICO UNNIA
D
Author
Document
Category
Uncategorized
Views
5
File Size
138 KB
Tags
1/--pages
Report inappropriate content