close

Enter

Log in using OpenID

copertina bandiera blu 2014

embedDownload
Comune di Ostuni
Ufficio Stampa
“BANDIERA BLU”
2014
(20° riconoscimento per Ostuni)
A
N
G
E
S
S
RA
A
P
M
STA
a cura di
Natalino Santoro
Francesco Pecere
LA GAZZETIA DEL MEZZOGIORNO
VENERDI' 18 LUGLIO 2014
PER LA VENTESIMA VOLTA CONSECUTIVA
La Bandiera
~OSTUNI.
Assegnata a Ostuni
e ille sue spiagge dalia Fee (Fondazione per l'educazione ambientale), per la XXWI edizione
dell'iniziativa italiana,hala ~Bandiera blu 2014)).
Dopo la ventesima (Bandiera
blu» (dal 1994 ad oggi), la 6" bandiera gialla delle ((5 Vele» assegnata da Legambiente e Touring
Club Italiano e la 2" ((Bandiera
verde dei pediatri)), a conferma
che anche per il 2014 le marine
ostunesi hanno il mare e le spiagge pulito, paesaggi incontaminati
ma soprattutto sono in linea con i
criteri di rispetto deli'ambiente,
un altro riconoscimento irnportante arriva per la Città bianca.
Secondo la versione on-line del
TouringClub Italiano,Ostuniha il
mare più bello di tutta la Puglia.
La giuria della Guida Blu, composta da Touring e Legambiente,
ha valutato il mare più bello suila
qualità dei litorali, dal punto di
vista ambientale, dell'offerta turistica, rispetto dell'ambiente e alla valorizzazione del territorio.La
votazione 'è, avvenuta per quanto
riguarda l'edizione 2014 (amare
più bello» della Guida Blu Tci, in
ambito regionale ed e l'ennesimo
riconoscimento per Ostuni e che
testimonia illavoro e gli sforzifatti
dali'amministrazione comunale
per tutelare le bellezze naturali,
ma anche quelli. destinati alla
creazione e valorizzazione di aree
protette e parchi archeologici oltre che la loro valorizzazione.
Si sonorealizzati in passato una
seriedi interventi che tendono alla tutela del territorio, ma anche
alla sua valorizzazione tramite la
creazione di parchi e skrvizi abbinati a controlii rigorosi sulla
qualità delle acque di balneazione
e tengono conto di molte altre variabili.
[a. gua,]
LA GAZZE 11C4 D U Mi.1Z-ZOGIORXO
VENERDI' 16 MAGGIO 2014
m
Bandiera blu da record
per le spiagge ostunesi
RICOWOSCIMEWTO Al SERVIZI E AL MARE
OSTUNi. Assegnata a Ostuni e
alle sue spiagge dalla Fee (Fondazione per l'educazione ambientale), per la MNIII edizione
dell'iniziativa italiana, la "Bandiera Blu 2014". ,Per Ostuni si tratta
della 20" "Bandiera Blu", dai 1994'
ad oggi, a conferma che anche per il
2014 le marine ostunesi sono in
linea con i criteri di assegnazione
deiia "Bandiera blu", legati ai rispetto dell'ambiente e alla .vaiorizzazione del territorio.
"I record si fanno per essere
battuti - ha detto il sindaco Tanzarella - e quindi la 20" bandiera
blu viene prima deila 21" che avremo sicuramente l'anno prossimo.
Al di la di queste considerazioni
simpatiche, c'è un dato di fondo
importantissimo e cioè che questa
città dimostra di avere una grande
forza, una determinazione e una
richiesta di partecipazione che abbiamo sempre richiesto a tutta la
comunità, operatori turistici, associazioni, imprese perché tutt'insieme si conseguono certi risultati.
Non è casuale avere 20 vessilli consecutivi; c'è l'impegno di tutti, c'è
grande riconoscimento ad un lavoro certosino che abbiamo svolto e
sono orgoglioso di avere sempre
conseguito, in questi 12 anni, questo risultato che serve per stimolare, incoraggiare a fare sempre
meglio. Serve a dare maggiore credibilità e afEdabilità ad un turismo
che è un volano del nostro territorio e rende ancora più certo e
attendibile un percorso in un settore delicato, difficile, che sta attraversando come tutto il paese, un
momento di flessione mentre le
città che hanno la bandiera blu,
hanno maggiore concretezza e capacità di uscire fuori da momentidi
crisi".
Il prestigioso riconoscimento è
stato assegnato in base a rigorosi
controlli riguardanti la qualità delle acque, della costa, dei servizi,
,misure di sicurezza ed educazione
ambientale a conferma che Ostuni
è tra i comuni che hanno coniugato
lo sviluppo con la tutela dell'ambiente e del territorio. L'assessore
ai turismo, Agostino Buongiorno,
ha ricevuto ufficialmente il riconoscimento partecipando alla cerimonia ufficiaie che si è svolto ieri
a Roma presso la Presidenza del
Consiglio dei Ministri e ha detto:
"E' il vaiore aggiunto che hanno
questi riconoscimenti e non a caso
il 2013 si è rivelato uno degli anni
più importanti proprio di questo
"Cuore di miglia" perchè i dati
conseguiti, sono tutto il frutto e il
lavoro fatto in questi anni. La Regione ci ha dato il riconoscimento
che questa parte di miglia, è stata
quella che ha lavorato meglio nel
2013 e quest'estate si presenta aitrettanto migliore".
In totale sono stati ben 140 i
comuni premiati in Italia; la Puglia
è ai quinto posto con 10 spiagge
premiate a pari merito con l'Abruzzo.
Il litorale, per il ventesimo anno consecutivo, ottiene il prestigioso ricorioccimentc'
la la bandiera blu:
la Città bianca è da record
Un vessillo da record: la
Fondazione per l'educazione
ambientale (Fee) ha assegnato
ad Ostuni e alle sue spiagge la
Bandiera Blu 2014. Con quella conquistata quest'anno la
Citth bianca ne pub vantm
ben venti, collezionate dal
1994 ad oggi.
Per l'ennesima estate consecutiva, il litorale ostunese potrà fregiarsi del prestigioso n_conoscimento,assegnato in base a rigorosi controlli. La Bandiera Blu deiie spiagge viene
assegnata, infatti, per la qualità delle acque, della costa, dei
s e ~ z idei
, piani in materia di
sicurezza ed educazione ambientale.
il sindaco di Ostuni, Domenico Tanzarella e i'assessore.
al turismo, Agostino Buongiorno, riceveranno
ia nc-m
mate& pros- j
l'Amministrazione comunale*.
Altrettanto evidente la soddisfazione degli assessori Giuseppe Santoro (Ambiente) e
Agostino Buongiomo (Turismo): «Anche quest'anno i turisti potranno godere di certezze in mento alla pulizia delle
acque e delle spiagge oltre che
sul fronte dei servizi offerti.
La Bandiera Blu conferma il
buon lavoro svolto da questa
Amministrazione nella tutela
del temtorio e neila sua promozione all'estemo".
.. Tra i fattori postivi che hanno consentito di portare a casa
il 20 vessillo, spicca il nuovo
servizio di raccolta differemiata porta a porta che ha consentito al Comune di Ostuni mantenere la raccolta differenziata
su percentuali vicine al 70% .
Diversi gli indicatori presi
in considerazione per poter as- '
segnare le Bandiere Blu, a partire appunto dalla qualità delle
acque di balneazione, accertata
suila scorta di regolari campionamenti delle acque effettuati
nel corso delia stagione estiva
(secondo regole più resirittive
di quelle previste dalla normativa nazionale).
A seguire le altre valutazioni: efficienza della depurazione delle acque reflue e deila re- ,
te fognaria allacciata almeno
al1'80% su tutto il temtono comunale; raccolta differenziata,
corretta gestione dei rifiuti pe-.
ncolosi; vaste aree pedonali,
piste ciclabili, arredo urbano '
curato, aree verdi; spiagge dotate di tutti i servizi e di perso-
nale addetto al salvamento, accessibilità per tutti (abbattimento delle barriere architettoniche); ampio spazio dedicato ai
corsi d'educazione ambientale,
rivolti in particolare alle scuole e ai giovani, ai turisti e residenti; diffusione dell'informa'zione su Bandiera Blu, pubblicazione dei dati sulle acque di
balneazione; strutture alberghiere, servizi d'utilità pubblica sanitaria, informazioni turistiche, segnaletica aggiornata;
ceaificazione ambientale e10
delle procedure delle attività
istituzionali e delie strutture turistiche presenti sul temtorio
comunale; presenza d'attività
di pesca ben inserita nel contesto deila località marina.
N.Qua.
simQ,nelcasoBtiuna&~'
aia dae G svdgerà a R m
presso ia gse-dei
Cmsiglio &i raìixiistri.
Un bollino di qualith che
conferma Ostuni tra le pib ambite località balneari d'Italia:
«Siamo davvero felici per questo riconoscimento che conferma Ostuni tra i Comuni che ,
hanno coniugato lo sviluppo
con la tutela dell'ambiente e
del territorio», spiega il sindaco Domenico Tanzarella. «Un
riconoscimento - aggiunge il
primo cittadino - che ci invoglia a lavorare sempre con
maggiore impegno per migliorare i servizi offerti agli ostunesi e ai turisti, con i'obiettivo
di fare sistema con i Comuni
limitrofi. In quest'ottica rientra
la particolare attenzione riservata al Parco delle Dune Costiere, che rappresenta il fiore
all'occhiello della politica sostenibile portata avanti dal- 1
Qu$idiaZ
DOMENICA 11 MAGGIO 2014
~ceanto,
ma
p z q @ adei
rmrale osiunese
Cono. il sindaco
Domenica
Tanzarella
insieme
ad Agostino
Buongiorno
'
IL 13 MAGGIO CERIMONIA A ROMA PER LA CONSEGNA UFFICIALE AGU AMMINISTRATORI COMUNhlI
a bandiera blu.
per ;1 ventesima volta
Ancora un grande riconoscimento per la tutela dell'ambiente
~~ni~l.la~ee(~ondazioneper~'educazione
gestionedeirifiutipericdosi;vasteareepedon~,
ambientale) ha assegnato ad Ostuni e aiie sue piste ciclabiii, arredo urbano curato, areeverdi; ':
spiaggela Bandiera Blu U)14. Per Ostuni si tratta.. spiagge dotate4 .tutti i servizi e d i personale
deiiaventesimaBandieraBlu dal 1994ad oggi. La addetto al salvamento, accessibilità per tutti (ab- "
Città Bianca potrà fi-egiarsi del prestigioso ri- battimentodel1ebarrierearchitettoniche);ampio
conoscimento assegnato in base a rigorosi con- spaziodedicato ai corsi d'educazioneambientale,
trolli. La Bandiera Blu delle spiagge viene as: rivolti in particolare aiie scuole e ai giovani, ai
segnata, infatti, per la qualità delle acque, della turisti e residenti; diffusione deii'iiormazione
costa, dei servizi, misure di sicurezza ed edu- bandiera Blu, pubblicazione dei dati sulle accazione ambientale.
que di baineazione; stnit&ure alberghiere, servizi
I1 Sindaco di Ostuni, Domenico Tanzarella e d'utilità pubblica sanitaria, informazioni turiil'assessore al turismo, Agustino Buongiorno, ri- che, segnaletica aggiornata; certifimzione amceveranno ufficialmente il riconoscimento par- bientale e/o delle procedure deiie attività istitecipando alia~cerimoniaufficiaieche si svolgerà tuzionali e delle strutture turistiche presenti sul
, a Roma martedì prossimo 13 maggio presso la
territorio comunale; presenza d'attività 9 pesca
Presidenza del Consiglio dei Mnistri. Un rico- ben inseritane1contesto della lociiità marina.
, noscimento che conferma Ostuni tra le regine ,
delle località balneari d'Italia con grande soddisfazione di tutta l'amministrazione comunale.«Siamodavverofeliciperquestoriconoscimento che conferma Osfuni tra i comuni che hanno
coniugatolosviluppoconla tuteladeli'ambiente e
del territorio" spiega il Sindaco Tanzareh "Que
sta Bandiera ci impegna a lavorare sempre con
maggiore impegnoper migliorare i serviziofferti
agli ostunesi e ai turisti, con l'obiettivo di fare
. sistema con i comuni limitrofi,In quest'ottica
rientra la particolare attenzione al turismo ar, '
cheologico e museale oltre al Parcn delle Dune
Costiere che rappresenta il fiore flocchieiio della politica Sostenibile portata avanti dali'amministrazione comunale».L'attribuzione deiia Bandiera Blu ha trovato la soddisfazione di tutta
l'Amministrazione Comunale. In particolare ,
deli'Assessore a m b i e n t e , Giuseppe Santoro e
al Turismo, Agostino Buongiorno. «Un riconoscimento che consente ai turisti di avere deiie
certezze in merito aila pulizia delle acque e deiie
spiagge oltre che sui servizi offerti per le loro
vacanze. LaBandieraBlu conferma ilbuonlavoro
svolto da questa amministrazioneneiia tutele del
L4,4mDELMEZZOQORNO
territorio e nelia sua promozione ali'esternon.
T? i tanti fattori postivi spicca il nuovo servizio
DOMENICA l1 MAGGIO 2014
di'raccolta differenziata porta a porta che ha
consentito al Comune di Ostuni mantenere la
raccolta differenziata su percentuali vicine al
70 % .Fondamentalialcuni indicatoripresi in considerazione per poter assegnareb BandiereBlu:
acque «eccellenti»;regolari campionamenti delie . :
acque effettuati nel corso delia stagione estiva.
Solo dopo queste due condizioni preliminari si
può accedereaiie successivevalutazioni:efficienzadeliadepurazionedelleacquerefluee deiiarete
fognaria allacciata almeno all'80% su tutto il ter:
ritorio comunale; raccolta differenziata,corretta
1
l
CORRIERE DELLA SERA
CORRIERE DEL MEZZOGIORNO
DOMENICA 11 MAGGIO 2014
Ostuni resta Bandiera blu.
l
l
l
OSTUNI -La Fee (Fondazione per i'educazione ambientale) ha assegnato ad Ostuni la Bandiera Blu m14 Per Ostuni si
tratta della ventesima dal 1994ad oggi. La Città Bianca potrà
fregiarsi del riconoscimento assegnato in base a rigorosi
controlli. La Bandiera Blu delle spiagge viene assegnata,
infatti, per la qualità delle acque, della costa, dei servizi,
misure di sicurezza ed educazione ambientaie. Ii sindaco di
Ostuni, Domenico Taarelia, e l'assessore al turismo,
Agostino Buongiorno, riceveranno il riconoscimento
partecipando alla cerimonia ufficiaie che si svolgerà a Roma
martedì presso la Presidenza del Consiglio dei Ministri.
1
QuotidiiSG
MERCOLEDI' 14 MAGGIO 2014
Acqua azzurra e chiara
bandiera blu
per Ostuni e Fasano
La Puglia conquista anche quest'anno 10 bandiere blu
quale riconoscimento, concesso d a l ì Fee (Foundation
for environrnental education), ad altrettante località costiere che nel corso del 2014 hanno superato rigidi parametri di qualità ambientale in primo luogo con nferimento alia limpidezza delle acque. In provincia di Bnndisi il riconoscimento & andato a Fasano e Ostuni.
COSTA, MARTUCCI e NATALE alle pagg. 2 e 3
Quafidi2 a i e
MERCOLEDI' 14 M A G G I O 2 0 1 4
B;!;~!;;I
i
:I
i
.
Due i Comuni premiati
Premio alle dune costiere
tra Ostuni e Fasano
Le dune costiere di Torre Canne
Si tratta di una conferma praticamente attesa già alla vigilia, ma Ostuni e Fasano possono a buon diritto festeggiare con soddisfazione il riconoscimento della Bandiera Blu 2014,
esattamente come era già avvenuto
l'anno scorso.
Per Ostuni è cifra tonda, visto
che ha collezionato 20 vessilli, dal
1995 ad oggi. Grazie al riconoscimento assegnato dalla Fondazione
per l'educazione ambientale (Fee), il
litorale ostunese continua dunque a
vantare un bollino speciale: per la
qualità delle acque, della costa, dei
servizi, per l'efficacia dei piani in
materia di sicurezza, igiene ed educazione ambientale.
Ieri a Roma, presso la presidenza
del Consiglio dei ministri, la consegna ufficiale del premio: «il frutto di
una programmazione - spiega il sindaco di Ostuni, Domenico Tanzarella
- che ha saputo coniugare in tutti
questi anni lo sviluppo con la tutela
dell'ambiente e del territorio». L'obiettivo, guardando al futuro? «Fare
sistema - sottolinea Tanzarella - con
i Comuni limitrofi. In quest'ottica
rientra la particolare attenzione riservata al Parco delle Dune Costiere di
Ostuni e Fasano, che rappresenta il
fiore all'occhiello della politica sostenibile portata avanti dalY Arnministrazione comunale».
Per Fasano si tratta del quarto anno consecutivo. Per la consegna del
Rosa Marina di Ostuni
vessillo ieri a Roma c'era l'assessore
comunale al Turismo Laura De Mola. «Si tratta di un riconoscimento ottenuto - afferma la De Mola - grazie
all'impegno comune per la tutela deli'
ambiente. il mio doveroso ringraziamento va a tutti i cittadini e agli operatori turistici che ogni anno si sacrificano sempre più. Inoltre, un ringraziamento va agli uffici comunali per
i1 lavoro rognoso che svolgono per
la raccolta dei dati*. Anche quest'anno il tratto di costa fasanese, che si
estende per circa 18 chilometri, è stato suddiviso in tre spiagge, tutte candidate alla "Bandiera Blu". Per soddisfare le indicazioni formulate dalla
Fee, sono stati prodotti quattro chilogrammi di fascicoli.
Fondamentali sono i dati inseriti
nella documentazione sulla raccolta
differenziata nel territorio comunale,
richiesti nel dettaglio le percentuali
per ogni genere di rifiuto (persino
batterie, medicinali, materiale edile)
e il lavoro fatto dal Nucleo di Polizia Ecologica del Comando di Fasano. «Abbiamo rispettato tutti i requisiti necessari per ottenere il riconoscimento. Per mantenere la Bandiera
Blu bisogna tenere tutto sotto controllo, perché nel corso dell'anno ci sono dei controlli con il rischio di perdere in un qualsiasi momento la Bandiera Blu», ricorda l'assessore De
Mola.
(Hanno collaborato Vincenzo
Lagalante e Nicola Quaranta)
Nella provincia di Lecce riconoscimento-per il livello dei servizi di Melendugno Otranto, Castro e Salve
Nel Salento l'Adriatico batte 10 Jonio
di Serena COSTA
ll Salento fa poker di Bandiere blu,
con una netta prevalenza dell'Adriatico
sullo Ionio: da una parte, si aggiudicano il prestigioso nconoscimento intemazionale le acque azzurre di Melendugno, Otranto e Castro, dall'altra svetta
in solitudine la marina di Salve.
Una nconferma per tutte e quattro
le località marine, i cui mari cristailini,
abbinati a un approccio eco-sostenibile
su spiagge e approdi e a iniziative volte all'educazione ambientale, hanno
convinto la Giuria intemazionale dell'organizzazione non governativa
"Foundation for environmental education", che assegna le bandiere dal
1987. Occhi puntati su San Foca, Roca,
Torre deiilOrso, ma anche Frassanito,
Alimini, sulla spiaggia di Otranto e sul- stra città, del buon percorso intrapreso
la scogliera mozzafiato di Castro, oltre e portato avanti sul nostro temtono.
che su Lido Marini, Torre Pali, Pescolu- Vengono premiate indubbiamente le pose (denominate dai turisti le "Maldive litiche vimiose nel campo deiia tutela e
del Salento") e Posto Vecchio, le cui della valonzzazione del patrimonio amcalette e i cui locali notturni sono sem- bientale, valori questi tenuti in alta conpre più frequentati da vip, attori e can- siderazione dalla Fee, ma anche la quatanti, come l'habituée Vinicio Caposse- lità. dei servizi turistici offerti a Otranla. Grande soddisfazione è stata espres- to. Certamente un apprezzamento per
sa dal sindaco di Otranto Luciano Ca- tutte le nostre spiagge e quindi anche
nddi, che ien è ha ritirato la bandiera: per il tanto lavoro messo in campo du«Una conferma, il nconoscimento della rante ogni stagione da molti operatori
Bandiera Blu anche quest'anno alla no- turistici e balneari. Un'attestazione che
QUAL~~A
Mare pulito,
stabilimenti
balneari e spiagge
libere rendono
Otranto (nella foto)
attrattiva sul piano
turistico. Ma di fatto
quasi tutto il tratto .
salentino
delllAdriatico da
Melendugno a
Castro ha ottenuto
il rinoscimento
della bandiera blu
premia una intera comunità e non solo
owiamente le politiche attuatè dali'Arnministrazione Comunale e che noi accogliamo sempre come stimolo a fare ancora meglio, dal momento che il lavoro
da realizzare è ancora tantissimo», ha
affermato Cariddi.
«Sono estremamente orgoglioso che
il nostro txritono abbia ricevuto la bandiera per il quinto anno consecutivo»,
ha affermato Maurizio Cistemino, assessore alla Tutela ambientale del Comune
di Melendugno. <<Laprossima stagione
si preannuncia molto positiva», ha aggiunto.
Ed esultano imprenditori e operatori
turistici anche dalle marine di Melendugno. Come Antonio De Finis, generai
manager di Puglia Class Viiiage, di cui
fanno parte l'Araba Fenice Viiiage e
The Viliage, villaggi turistici entrambi
situati a Melendugno, per un totaie di
1.700 posti letto: «Si tratta di un nconoscimento importantissimo a livello nazionale. ma soprattutto internazionale,
in quanto costituisce una forte spinta
commerciale per villaggi. hotel, titolari
di lidi balneari. L'entusiasmo dei buyer
esten è assolutamente proporzionale alle Bandiere Blu e porta statisticamente
un 10% in piìì di domanda e di fatturato, come minimo. Prevedo un'altra stagione all'insegna del pienone: il Salento sarà. la prima destinazione in Italia e
tutti noi dobbiamo essere contenti del
brand Puglia*.
Soddisfazione anche a Castro. E'
stato Femando Schifano a ritirare la
bandiera blu per conto del Comune.
«Nonostante i parametri sempre piìì restrittivi che impone la Fee Italia, il co- ,
mune di Castro grazie ad una attenta I
ed oculata politica ambientale, si pone
ancora una volta fra le 140 località n- I
vierasche che hanno ottenuto la bandiera blu», ha sottolienato.
I
I
U QUAbITA DELL
BIE
QuotidiZZG
MERCOLEDI' 14 M A G G I O 2014
ancoraal top
con 10 bandiere blu
' ,
di Oronzo MARTUCCI
La Puglia ha conquistato
anche quest'anno 10 bandiere
blu quale riconoscimento, concesso dalla Fee (Foundation
for Environmental Education),
ad altrettante località costiere
che nel corso del 2014 hanno
superato rigidi parametri di
qualità ambientale in primo
luogo con riferimento alla limpidezza.delle acque di balneazione. Rispetto al 2013 dall'elenco deiie bandiere blu è uscita Rodi Garganico, in provincia di Foggia, ed è entrata
Margherita di Savoia, nella
provincia Bat. Per altre 9 località si è tratto di una conferma
del risultato ottenuto nel 2013.
E' il caso di Polignano a Mare; di 3 spiagge di Monopoli
(Lido Rosso, Castello Santo
Stefano, Capitolo), in provincia di Bari; di Fasano e Ostuni
in provincia di Brindisi; di Ginosa con la relativa Marina in
provincia di Taranto; di Otranto, Melendugno, Castro e Salve in provincia di Lecce.
La costa adriatica salentina
è quella che ha ottenuto il
maggiori numero di bandiere,
ma è anche quella che in questo momento presenta le maggiori criticità, provocate dali'erosione della falesia, in particolare nel tratto a Sud di Lec-
ce. La sicurezza delle spiagge
è uno degli elementi che vengono valutati dalla Fondazione che assegna le bandiere
blu. Sinora il crollo della falesia non ha inciso in modo tale
da i m ~ e d i r e i'asseena7ione
---.
dell'ambito riconoscimento di
qualità ambientale, perché è
evidente che il crollo dei costoni non è riconducibile direttamente a responsabiltà di cittadini e amministratori delle
zone da valutare (come invece
accade per raccolta dfferenziata, balneabilità deiie acque, piste ciclabili, depuratori e irnpianti fognanti). Ma è vero pérò che amministratori e cittadini devono preoccuparsi degli
interventi di messa in sicurezza deila falesia, anche con progetti di medio periodo. .
Ii riconoscimento che le località costiere dell'area jonico
salentina hanno ottenuto con
le bandieri: blu è un elemento
che conferma l'attenzione che
le amministrazioni locali e i
cittadini dimostrano nella difesa dell'ambiente. Una difesa
che diventa risorsa economica
visto che i turisti, soprattutto
quelli stranieri, sono molto attenti alla qualità ambientale
delle zone che scelgono per le
loro vacanze. La crescita del
numero delie bandiere blu negli ultimi anni nel Sud della
Ma resta l'allarme per l'ero~ionedella falesia
in alcune località cÒstiire di grande valore
---~
m"
cfi
Successodella Liguria
La premiazione
I concomnti
Prerriiati 20 Comuni
e 15 approdi turisiici
Riconoscimento richiesto
da 163 località italiane
La Liguria ha ottenuto il maggior numero di riconoscimenti
deiia Fondazione europea per
la promozione dell'ambiente
(Fee): 20 bandiere ai Comuni
e 15 aglj approdi turistici.
.
Hanno chiesto di potersi fregiare della Bandiera blu 163 località nel corso dell'edizione
2014 del concorso organizzato
dalla Fee. Parametri di valutazione ogni anno più rigorosi.
h g l i a è andata di p* passo
con l'aumento del numero dei
turisti. Il Salento, in particolare, è diventata la metà privilegiata dei turisti che scelgono
la Puglia. La bandiera blu non
è l'unico elemento di scelta,
ma certamente è un valore aggiunto che può condizionare
le scelte di migliaia di vacanzien.
In termini assoluti la hglia è stata battuta dalla Liguria che ha conquistati 20 ban-
diere blu, dalia Toscana (18),
dalle Marche (17), dalla Campania (13). Ma la nostra regione ha conquistato l'ambito vessillo con temtori molto ampi
che' in alcuni casi (Fasano,
Ostuni e Melendugno)' devono
garantire la balneabilità lungo
tratti di costa lunghi tra i ! 5 e
i 20 chilometri. E si tratta di
un impegno gravoso rispetto a
quello di località costiere come quelle collegate a molti
Comuni della Liguria e della
Toscana che si espandono per
Le spiagge certificate
sono state 140
n vessillo che riconosce in mo-
do assolto la balneabilità delle
acque costiere e la qualità del
sistema ambientale è stato attribuito a 140 località sparse lungo tutta la costa e sui laghi.
tre o quattro chilometri appena.
I Comuni premiati sono stati 140, su un totale di 163 candidame presentate.
I1 programma di Bandiera
blu prevede anche la scelta- di
approdi turisti (cioè di porticcioli) di qualità. E in niiwtn
caso la Puglia ha ottenuto un
solo riconosimento per la Marina di Rodi Garganico, in provincia di Foggia. La località
foggiana è nel top dei porticcioli da molti anni, sempre da
sola. Al contrario, in Liguria
gli approdi che hanno ricevuto
la bandiera sono stati 15 nel
2014, 11 nel Friuli Venezia
Giulia e 7 nel Veneto e in Sardegna, 5 in Toscana.
Che dire? Che il futuro della portualità tunstica in Puglia
è ancora tutto da costruire, in
termini numenci e di qualità.
La crisi economica degli ultimi anni ha bloccato il piano di
potenziamento e di qualificazione degli approdi che la Puglia aveva messo in cantiere.
figorosa
selezione
dei requisiti
dei Comuni
@ Il programma "Bandiera
Blu" è condotto
dall'organizzazione
non-governativa e no-profit
"Foundation for
Environmental Education"
(Fee) ed è operativo in
Europa dal 1987.
La qualità delle acque di
balneazione è un criterio
imperativo: solo le località,
le cui acque sono risultate
eccellenti nella stagione
precedente, possono
presentare la candidatura.
Per quanto riguarda la
depurazione, solo località
con impianto di
depurazione almeno-con
trattamento secondario
possono procedere nel
percorso di valutazione.
Non vengono prese in
considerazione località che
non abbiano almeno 1'80%
dell'allaccio in fognatura
delle acque reflue,
dell'intero territorio della
località candidata.
Per quanto riguarda la
raccolta differenziata,
recentemente è stato
richiesto un incremento
nella percentuale di
raccolta differenziata
QuotidiaZG
MERCOLEDIt 14 M A G G I O 2014
muiima per l'accesso alle
valutazioni. Al centro deile
diverse problematiche
diversificate, è posta, in
maniera trasversale, la
necessità di garantire la
massima vivibilità del
territorio che si manifesta
attraverso una serie di
interventi (la depurazione
I delie acque reflue; la
gestione dei rifiuti con
particolare attenzione alla
raccolta differenziata e ai
rifiuti pericolosi, quali
batterie esauste ed oli
usati; la regolamentazione
del traffico veicolare,
anche attraverso
l'istituzione di aree
pedonali, piste ciclabili,
parcheggi decentxati e bus
- navetta; la cura
dell'arredo ed il decoro
urbano; la sicurezza ed i
servizi in spiaggia).
Nel corso della stagione
estiva, tutte le località
insignite della Bandiera
Blu, sono oggetto di visite
di controllo, al fine di
verificare la conformità ai
criteri stabiliti dal
Programma.
I ritonostimenti Da Ostuni a Marina di Ginosa, il mare ael Salentr- i
*:L,
Bandiera b
a ne arrivano 1
Esulta Cariddi: è merito dell'intera comunità
LECCE - 11 mare pugliese
si conferma limpido e pulito,
le sue spiagge confortevoli e
In Italia
ben attrezzate, il rispetto per
l'ambiente una priorità. ConCon nuovi 21 ingressi,
sale a 269 il numero dei
fermate, quindi, anche le dielidi doc italiani e salgono
ci Bandiere blu che, dal 1987,
a 140 i relativi Comuni
Anno europeo deii'ambiente,
(cinque in più dell'anno
vengono assegnate dalia Fee
scorso) che potranno
(Fond.azione per l'educziziofregiarsi nel 2014 della
ne ambientale) in 41 paesi,
Bandiera blu, il
inizialmente solo europei,
riconoscimento
più recentemente anche exinternazionale della
tra-europei.
Fondazione per
A conquistare l'ambito ril'educazione ambientale
conoscimento, per la Puglia
(Fee)Italia assegnato ieri
sono stati, nel Leccese Canella ventottesima
stro, Otranto, Melendugno e
Salve, nella Bat il Centro Urbacerimonia di premiazione
alla presenza dei sindaci.
no Cannafesca di Margherita
A presentare la
di Savoia, nel Barese Polignacandidatura sono stati
no a Mare, Monopoli-Lido
163 Comuni
Rosso, Castello Santo Stefano
e Capitolo, Fasano e Ostuni
Le regioni
per la provincia di Brindisi e
La Liguria conferma il
Marina di Ginosa per la prop rimato con venti località
vincia di Taranto. La cerimopremiate mentre
nia di consegna e la conferenl'Abruzzo spicca per
za stampa si sono svolte ieri
«maglia nera»
mattina, presso
scendendo a
la presidenza
quota 10 perché
del Consiglio
quattro località
dei ministri a
hanno perso il
Roma Per ottevessillo.Seconda
nere la bandiera
in classifica la
blu, i Comuni
Toscana con 18
devono rispetta(conquistauna
re alcuni parabandiera) che
metri tra i quali
sorpassa le
la qualità delle
Marche con 17
Dornenico Tanzarella
acque di balnea(ne perde una).
ione, la depuraL'elenco prosegue con
zione delle acque refiue, la geI'Emilia Romagna che
stione dei rifiuti, la regolaconquista una bandiera e
mentazione del traffico veicosale a 9, la Campania
lare, la sicurezza e i servizi in
spiaggia
In Puglia
Era i presenti aiia cerimoConferma le 10 dello
nia di Roma, anche il sindaco
scorso anno anche la
- di Otranto, Luciano Cariddi:
Puglia. Sono quelle di
«Una conferma, il r&onosciMargherita di Savoia
mento
della B w e r a blu anCentro Urbano
Cannafesca (Bat),
che quest'anno alia nostra citPolignano a Mare,
tà, del buon percorso intra..
preso e portato avanti sul noMonopoli-Lido Rosso,
Castello S.Stefano,
stro territorio - commenta -.
Capitolo (Bari),Fasano,
Vengono premiate indubbiamente le politiche virtuose
Ostuni (Brindisi), .
Ginosa-Marina di Ginosa
nel campo della tutela e della
(Taranto),Otranto,
valorizzazione del patrimonio ambientale, valori questi
Melendugno,Castro,
Salve (Lecce)
tenuti in alta considerazione
'
-
,,
'
Il sindaco di Otranto, Cariddi, ieiri alla cerimonia di Roma
realizzare è ancora tantissimo».
Sempre sull'Adriatico, ma
qualche decina di chilometri
più a Nord, esulta anche il
sindaco di Ostuni, Domenico
Tanzarella, che quest'anno festeggia la ventesima Bandiera blu dal 1994 assegnata alla
Città Bianca «Siamo dawero
felici per questo riconoscimento che conferma Ostuni
tra i comuni che hanno coniugato lo sviluppo con la tutela deii'ambiente e del territorio - spiega Tanzarella -.
Questa Bandiera ci impegna
a lavorare sempre con magGarganogiore impegno per migliora:
Le spiagge premiate
re i servizi offerti agli ostunea Margherita di Savoia
si e ai turisti, con l'obiettivo
di fare sistema con i comuni
(Bat) al Tarantino
limitrofi.
In quest'ottica rienNessuna del Foggiano .
tra la particolare attenzione
al turismo archeologicoe musede oltre al Parco delle dune cogtiere, che rappresenta
ParQaTanrareBa
il fiore ali'occhiello della poliIl sindaco di Ostuni:
tica sostenibile portata avanquesto riconoscimento ti dall'amministrazione coci impegna a migliorare munale».
Francesca Mandese
sempre di più i servizi
dalia Fee, ma anche la qualità
dei servizi turistici offerti a
Otranto. Certamente un apprezzamento per tutte le nostre spiagge e quindi anche
per il tanto lavoro messo in
campo durante ogni stagione
da molti operatori turistici e
balneari. Un'attestazione che
premia una intera comunità
e non solo ovviamente le politiche attuate dali'amministra- '
zione comunale e che noi accogliamo sempre come stimolo a fare ancora meglio,
dal momento che il lavoro da
L% GLVZE'ITA DEL .3fEZZOGIORV(P
MERCOLEDI' 1 4 M A G G I O 2 0 1 4
LA NEW ENIRY È MARGHERI"cr
Confermate Polignano, Mon.iuc;;
Fasano, Ostuni, salve, Castro.
Melendugno, Otranto e Marina di Ginosa
I RICONOSCIMENTI DELLA FSE
crescono le spiagge doc
8 mentano lungo le coste del
Belpaese le spiagge «l0 e lode)).ii
2014 mette a segno un nuovo record con 269 lidi dalle acque cristaliine, registrando 21 nuovi ingressi, e salgono a 140 i relativi
Comuni (cinque in più dell'anno
scorso) che potranno fregiarsi
dell'ambita Bandiera blu, il riconoscimento internazionale della
Fondazione per l'educazione ambientale (Fee) Italia assegnato ieri a Roma. A presentare la candidatura sono stati 163Comuni.
Regina della stagione si conferma la Liguria con venti località
premiate mentre l'Abruzzo, sceso
da 14a dieci, è maglia nera. Su 140
Comuni, a fronte di dieci uscite,
15 i nuovi ingressi: Trebisacce
(Cosenza), Gatteo (Forli-Cesena),
Gaeta (Latina), Santo Stefano al
Mare (Imperia), Pietra Ligure
(Savona). Margherita di Savoia
(Bat),Pozzallo (Ragusa),Marsala,
Marciana Marina (Livorno),
Chioggia (Venezia) e quattro località sui laghi in Trentino: Calceranica al Lago, Caldonazzo,
Pergine Valsugana e Tenna
(l'rento).
La Toscana è arrivata a 18 bandiere e sfda il secondo posto alle
Marche, che sono terze. La classifica prosegue con la Campania
che conferma le 13 bandiere e la
migliacheconferma le proprie 10.
Le Bandiere Blu 2014
1
Numeri dei Comuni con le 269 spiagge doc
Fonte: Fondazione oer l'educazione ambientale
L'Emilia Romagna sale a 9, il Vee il
neto raggiunge 7 bandiere (+l)
Lazio si piazza a pari merito (+2);
Sardegna (-l)e Sicilia (+2) sono
rappresentate ciascuna da 6 località. Scendendo nella graduatoria la Calabria è presente con 4
ANSA,cmTimm
bandiere (+l),il Molise conferma
le 3, il Friuli Venezia Giulia le
proprie 2 e la Basilicata una.
Buona la performance dei laghi: un vessillo per la Lombardia,
uno per il Piemonte (-1)e 5 per il
Trentino Alto Adige (+4).Premia-
ti anche 62 approdi turistici per
qualità e quantità dei servizi erogati nella piena compatibilità ambientale.
h Puglia, oltre alla new entry
Margherita, confermano la ban-diera blu Polignano a Mare, Monopoli (Lido Rosso, Caste1 S. Stefano e Capitolo), Fasano, Ostuni,
Salve, Castro, Melendugno,
Otranto e Marina di Ginosa. In
Basilicata, invece, l'unica spiaggia premiata èMaratea. Rigidi come ogni anno i criteri di selezione
per i Comuni: mare ((eccellente)),
alta efficienza delia depurazione
delle acque reflue e della rete fognaria, raccolta differenziata,
corretta gestione dei rifiuti pericolosi, spiagge con tutti i servizi 1
e personale addetto al salvarnento, abbattimento delie barriere architettoniche, iniziative delle amministrazioni per una migliore
vivibilità nel periodo estivo.
Soddisfatto il presidente delia
Fee Italia, Claudio Mazza secondo
cui «nonostantela situazione economica, la priorità di scelte sostenibili di tante località turistiche &nostra l'attenzione ali'ambiente in ogni sua declinazione ed
è l'elemento di partenza per sviluppare una destinazione turistica, con un mercato fortemente
orientato al turismo sostenibile)).
1red.reg.J
1
ano bocc
entra Margherita
L
a Puglia conferma i vessilli ma è
~olemica
~ el'esclusione
r
di Rodi
il record di1Mento: quattrospiagge
ANTONELLOUISSANO
LP
che alla Bat.
to il mare di Rodi.
La ~ e r l adel Garaano inter
rompe così una striscia di BandiereBlucheduravadanoveanni e priva la provincia di Foggia
dellasuaunicaeccellenza Que
steleunicheduesorprese. Per il
resto si confermano i risultati
a buona notizia è data da
Margherita di Savoia,
ella cattiva da Rodi Garganico. Alla fine la ventottesima edizionedelleBandiereBlu,
il riconoscimento della Fee
(Foundation for enviromental
education) assegnato all'eccellenza delle località rivierasche Nel Barese le regine
nazionali, siconclude per la Pu- sono ancora una volta
glia con un sostanziale paregPolignano a Mare
gio rispetto al risultato rage
Monopoli
aiuntol'annoscorso:erano 101e
L e t e premiate nel 2013, rimangono tali anche quest'anno, grazieoacausadelturnover dell'anno scorso. Anche nel
operato dai due Comuni. Per- 2014 è il Salento a fare la parte
ché se dalla classifica delle delleone conquistando4vessilspiagge migliori d'Italia entra a li a Otranto, Melendugno, Casorpresa Margherita di Savoia, stro e Salve. Fasano e Ostuni
con pari sorpresa viene boccia- tengono alta l'ecc-enza del
Questedunquelespiaggepu-
mare brindisino. Due Bandiere
Blu anche per Bari, dove ancora
una volta le regine sono PolignanoaMareeMonopo, conla
lingua di sabbia che si estende
dal Lido Rosso a Capitolo, pas-
sando per Castello Santo Stefano. Una bandiera per Taranto
grazieallaMarinadiGinosaela
new entry del Gentro urbano di
C v a f e s c a anilargherita di Ginosa che regala un vessillo an-
gliesi che hanno superato i rigidissimi parametri stabiliti dall'ong danese per portare a casa
il risultato: dali'applicazione di
regole selettive in tema di depurazione delle acque aiia raccolta differenziata, daiie aree
pedonali e ciclabili'a servizidelle spiagge, fino allo spazio dedicato ali'educazione ambientale
neue scuole e fra i turisti. il risultatoregionaleènelcomplessopositivo.Siconservailsaltoin
avanticompiutonel2011quando le Bandiere Blu nel Taccod'Italia erano ancora 8.Il podio nazionale invece appare lontano,
considerando i 20~essilliconquistati daiia Liguria, 18 della
Toscana e 17 delle Marche.
Author
Document
Category
Uncategorized
Views
0
File Size
1 645 KB
Tags
1/--pages
Report inappropriate content