close

Enter

Log in using OpenID

"BaseballTime" no. 9/2014

embedDownload
l
l
a
b
e
s
Ba
Anno 5- N. 9 del 17/07/2014 - Autorizzazione del Tribunale di Parma n. 25 del 16/12/2010- Direttore responsabile: Matteo Desimoni - Redazione: Filiberto Molossi, Filippo Fantasia , Gianluigi Calestani.
- Progetto grafico: Davide Pescini - Contributi fotografici: Andrea Cantini e Oldmanagency. Edito da: APSCD Il Diamante-Redazione: via G. Morandi 23, 43123 Parma. Tel 347.7770139
Protagonisti all'All Star Game!!
MVP- Renato Imperiali è stato nominato MVP dell'All Star Game di Nettuno
all'esordio in maglia azzurra
Soffrono in campionato ma sono protagonisti nella partita
delle stelle i giocatori del Lino's Coffee. Osman Marval ha
vinto la gara dei fuoricampo, Renato Imperiali ha battuto a
casa i due punti decisivi per la vittoria dell'Italia.
Bene anche Desimoni, Sambucci e Rivera.
HOME RUN KING- Osman Marval ha vinto la
gara dei fuoricampo in anteprima alla disputa
dell'All Star Game allo Steno Borghese
EDITORIALE
Foto Ezio Ratti (Fibs)
NON SIAMO STRUMENTI
"Treno
scudetto
ultima fermata!!"
Questa sera e sabato sera (ore 21,00) al "Cavalli", domani sera a Rimini.
Per la squadra di Orlando Munoz è il momento della verità: per continuare
a sognare servono assolutamente tre vittorie
IBL
Adesso o mai più!!
B FEDERALE
Junior, non mollare!
Passa l'ultimo treno per
la finale. Il Lino's Coffee
si gioca contro il Rimini di Catanoso, Bertagnon, Corradini, Zileri
e Gomez le ultime speranze di accedere alla
serie per il titolo. Unica
strada la tripletta. Ma
anche due vittorie potrebbero tenere accesa
un flebile fiammella di
speranza.
Lo Junior Parma è
costretto a vincere le
restanti quattro partite e s a sperare in
quattro sconfitte del
Dynos Verona per agguantare la salvezza.
Ma comunque vada
a finire la stagione,
quello di cavazzini è
un progetto che deve
proseguire e che può
portare risultati.
SERVIZI ALLE PAGINE 2-3
SERVIZIO A PAGINA 3
Nel week-end precedente alla
sosta sono successe cose che
mi hanno dato fastidio. Nel
corso della radiocronaca sia io
che il collega Gianluigi Calestani abbiamo evidenziato un
certo nervosismo nella squadra, che spesso si traduceva
in evidenti discussioni tra alcuni giocatori in campo. E desidero precisare che si tratta
di situazioni abbastanza frequenti sui diamanti. Se mai ci
siamo chiesti il motivo, visto
che alla fine la squadra il suo
obiettivo stagionale l'ha raggiunto e dovrebbe scendere in
campo libera da ogni pressione, nello stato d'animo ideale
insomma. Tutto qui. Non fosse altro che qualcuno ha voluto strumentalizzare le nostre
parole paventando chissà
quali "segreti" dietro a questa
situazione. Ne sono nate le
voci più incredibili. A questo
punto non ci sto. Questo vuol
dire essere in mala fede. Se
qualcuno pensa di utilizzarci
come strumenti per attaccare
squadra o società si sbaglia
alla grande. Noi dobbiamo
raccontare. Ma siamo con la
squadra. Sempre. Si dimostri
di voler fare altrettanto...
TORNEI
Grande festa Crocetta
U
n torneo con i
fiocchi quello organizzato
dalla
Crocetta.
Parmigiane
protagoniste con quattro
successi. Oltretorrente
nei ragazzi, Crocetta con
Allievi e Cadetti, Old Parma con le cadette. Poi
l'Home-run derby con
Munoz vincente e Lono
secondo.
SERVIZIO A PAGINA 4
ll
a
b
e
s
a
B
2
a cura di Matteo Desimoni
IBL FIRST DIVISION
Tre vittorie per continuare a sognare
N
on c'è domani per il Lino's
Coffee. Vincere o "morire"
insomma. Servono tre
vittorie contro il Rimini per
poter sognare ancora una qualificazione alla serie finale. La
squadra di Munoz ha tre partite
di ritardo sulla coppia composta
da Rimini e San Marino e quattro dalla capolista Bologna. Ne
va da se che servano sette vittorie su nove incontri da giocare. Ed è necessario essere in
vantaggio negli scontri diretti
con almeno una tra Rimini e
San Marino. Ma fare tabelle
adesso è sicuramente fuorviante e rischia solo di creare pressione inutile. I giocatori ci credono ancora. Il succo del loro
ragionamento è il seguente:
"Abbiamo perso quattro partite
di un punto, vuol dire che non
L'eliminazione in seconda di Maestri a Rimini (CB-Oldman)
siamo mai battuti, quindi non
vediamo perchè non potremmo
vincerne almeno altrettante" E
non fa una grinza. Anche perchè i lanciatori la squadra la
Il punto sul campionato
tengono sempre in partita, la
difesa di errori ne commette,
adesso, molto pochi, serve dare
un'aggiustatina alla battuta e
soprattutto alla corsa sulle basi,
causa di più di una sconfitta
quest'anno. Ma personalmente
credo che nemmeno ragionare
in ottica finale abbia particolarmente senso. Mi spiego: certo, lo scopo del gioco è vincere.
Ma è un punto di arrivo al quale
si giunge dopo un certo numero di passaggi. Il vero obiettivo
di questa squadra deve essere
quello di giocare a baseball.
Di fare gli out che può fare, di
prendere la base che può prendere, senza cercare di strafare,
di rubare quando è gioco, di
fare il bunt quando serve, di
tirare lontano dall'area dello
strike quanto sul battitore avversario di strike ce ne sono
già due e nessun ball. Poi nella
maggior parte dei casi chi gioca
a baseball come si deve finisce
per vincere. Poi chiaramente ci
sono gli avversari. E in questo
caso sono avversari forti. In
definitiva credo che la stagione del Parma vada considerata
positiva o meno non sulla base
di una qualificazione alla finale ottenuta o sfumata ma
sulla base dei miglioramenti
effettuati dalla squadra e dai
singoli nell'arco del campionato. Tornando all'attualità, però,
il Lino's Coffee ha nelle corde la
possibilità di battere ancora il
Rimini. Stasera Munoz partirà sicuramente con Sanchez,
verosimilmente opposto ad
Ekstrom. Poi, in base al risultato, vedremo cosa succederà.
Attenzione però perchè Catanoso recupera a tempo pieno
Mazzanti e Gomez e potrebbe
riavere a disposizione Corradini: godiamoci lo spettacolo.
A cura di Matteo Desimoni
Parma non vuol fare l'arbitro dei play-off..
A
livello teorico i giochi
per la finale sono ormai
un affare a tre per Bologna, San Marino e Rimini. Con
Parma a fare da arbitro, dovendole affrontare tutte. Ma si
sa che nel baseball le sorprese
sono sempre dietro l'angolo. E
il girone di andata della seconda fase, a parte qualche eccezione, è stato caratterizzato
da grande equilibrio. Anche
le statistiche confermano questa sensazione. Bologna a parte, la differenza tra le altre tre
è veramente infinitesimale.
O quasi. Nella media battuta
Parma è ultima con 220, ma
San Marino ha .236 e Rimini
.232. Addirittura il numero di
battute valide è il medesimo
(65) per Parma e Rimini, con
San Marino che ne ha battute
Alex Sambucci prende in trappola Duran(CB- Oldman)
quattro sole in più. Nelle statistiche difensive Parma è invece seconda, con un solo errore
più di Bologna e .971 di media.
Dove è un po' più attardata la
squadra di Munoz è nel rendimento dei lanciatori. La media
pgl è infatti decisamente più
alta delle altre (3.94, Bologna,
prima ha 3.35) ma in questo
influisce notevolmente l'incidente di percorso rappresentato dal terzo incontro proprio
contro i felsinei, dal punteggio pirotecnico.
Insomma,
nessuna intenzione di fare da
arbitri, bensì di capovolgere i
pronostici. Certo che se prima
della sosta Parma aveva il vantaggio di poter affrontare San
Marino e Rimini con diverse
assenza, adesso la situazione
è leggermente diversa. San
Marino, che ha evitato in extremis di subire lo sweep dal
Bologna, dovrebbe aver recuperato quasi al 100% Chris
Cooper, Rimini in un colpo
solo ritrova Mazzanti, Gomez
e probabilmente Corradini. Per
Chiarini dovrà attendere ancora ma è già tanto così. Questa
prima giornata di ritorno do-
vrebbe comunque già fornirci
risposte interessanti. Dovesse
replicare il risultato del girone
di andata contro San Marino,
la squadra di Nanni sarebbe
veramente molto vicina alla
finale, perchè metterebbe in
sostanza tre (con gli scontri
diretti a favore) partite tra se
e i campioni d'Italia. Rimini
dal canto suo avrebbe la finale in tasca con una tripletta,
ma potrebbe accontentarsi
anche della doppietta in caso
di doppia sconfitta del San Marino. Un risultato identico tra
adriatici e titani renderebbe
davvero infuocate le ultime
sei partite. Parma? lo abbiamo
detto: è in gioco solo con una
tripletta. O quasi. Ma i calcoli
lasciano il tempo che trovano: lasciamo parlare il campo!
ll
a
b
e
s
a
B
3
COSI IN CAMPO: FORMAZIONI, ROSTER E CALENDARIO
RIMINI- Probabili formazioni
PARMA- Probabili formazioni
Zileri
Desimoni
Poma
Sanchez
Gradali
Rivera
Giovanelli
Scalera
Tagliavini
(Benetti)
DH
Benetti
(Giannetti)
Salazar
Camilo
(Leoni)
Santora
Imperiali
Yepez
Giovanelli
Sanchez
Romero
Mazzanti
Sambucci
Marval
Babini
Ekstrom
Corradini
Gonzalez
Spinelli
Marquez
Cherubini
Patrone
Del Bianco
Biondi
Bertagnon
Davide Benetti
(Foto Cantini Oldman)
Parma - Roster
MANAGER Chris Catanoso
(Foto CB-Oldmani)
1^ RIT. 2'^ FASE 17/18/19 luglio 2014
#
Nome
Ruolo
B.
T.
Nato
Naz.
33
99
6
62
30
50
47
56
92
4
3
7
52
83
65
12
18
29
48
25
75
26
Giovanelli Nicolas
Gradali Lorenzo
Loardi Niccolò
Yepez Jesus
Rivera Yomel
Sanchez Josè
Toledo Jean Carlos
Lori Maicol
Maestri Lorenzo
Marval Osman
Benetti Davide
Fanfoni Alessandro
Imperiali Renato
Sambucci Alex
Scalera Luca
Tagliavini Luca
Ugolotti Matteo
Camilo Juan
Desimoni Stefano
Giannetti Stefano
Leoni Christian
Poma Sebastiano
Lan
Lan.
Lan
Lan
Lan
Lan
Ric
Ric
Ric
Ric
Int
Int
Int
Int.
Int.
Int
Int
Est
Est.
Est
Est
Est
D
D
S
D
S
D
D
D
S
S/D
D
D
D
D
D
D
D
S
S
S
D
S
D
D
S
D
S
D
D
D
D
D
D
D
D
D
D
D
D
D
S
S
D
S
23-12-87
11-01-95
08-08-91
15-04-84
02-04-92
09-03-85
06-03-81
13-12-91
26-09-91
26-11-86
20-05-93
02-10-80
23-05-88
29-09-89
23-05-86
17-07-79
26-05-87
24-06-76
12-04-88
14-11-91
26-05-87
13-06-93
Ita
Ita
Ita
Ven
Ita
Ven
Ven
Ita
Ita
Ven
Ita
Ita
Ita
Ita.
Ita.
Ita.
Ita.
Ita.
Ita.
Ita.
Ita.
Ita.
Manager: Orlando Munoz. Coach: Gianguido Poma,Joel Lono,
Gary Villalobos, Augusto Medina
GIOVEDI ORE 21,00
A.S.D. Baseball
PARMA
Baseball
RIMINI
Unipol Sai
BOLOGNA
T&A
SAN MARINO
VENERDI ORE 21,00
Baseball
RIMINI
A.S.D. Baseball
PARMA
T&A
SAN MARINO
Unipol Sai
BOLOGNA
Sabato ORE 21,00
T&A
SAN MARINO
Unipol Sai
BOLOGNA
A.S.D. Baseball
PARMA
Baseball
RIMINI
CLASSIFICA - SECONDA FASE
Squadra
BOLOGNA
SAN MARINO
RIMINI
PARMA
PG PV PP
9
9
9
9
6
5
5
2
3
4
4
7
DH:
Gomez
RIMINI- Roster
#
Nome
Ruolo
B.
T.
Nato
Naz.
14
32
31
21
11
37
35
35
12
2
50
16
54
44
27
15
1
4
45
17
57
Biondi Alessandro
Cherubini Tommaso
Corradini Roberto
Del Bianco Daniele
Ekstrom Michael
Escalona Josè
Gonzales Enrique
Marquez Enorbel
Patrone Sandy
Bertagnon Riccardo
Cit Pierangelo
Babini Riccardo
Di Fabio Lorenzo
Gomez Adolfo
Mazzanti Giuseppe
Salazar Oscar
Santora Jack
Spinelli Giuseppe
Chiarini Mario
Romero Alexander
Zileri Leonardo
Lan
Lan
Lan
Lan
Lan
Est
Lan
Lan
Lan
Ric
Ric
Int
Int
Int
Int
Int/Est
Int
Int
Est
Est
Est
D
D
D
D
D
D
D
D
S
S
D
D
D
D
D
D
S
D
D
D
D
D
D
D
D
D
D
D
D
S
D
D
D
D
D
D
D
D
D
D
D
D
14-01-89
09-11-90
23-09-78
25-01-94
30-08-83
07-01-86
14-07-82
31-12-89
10-10-79
02-10-84
24-04-91
27-01-88
30-06-92
30-05-76
05-04-83
23-10-90
06-10-76
03-01-85
07-01-81
09-09-83
03-04-84
Ita
Ita
Ita
Ita
Usa
Ita
Ven
Ger
Ita
Ita
Ita
Ita
Ita
Ita
Ita
Ven
Ita
Ita
Ita
Ven
Ita
Manager: Chris CatanosoCoach: Pierpaolo Illuminati, Paolo Siroli,
Andrea Palumbo, Luis Heredia
SERIE B FEDERALE
Per lo Junior Parma un'impresa titanica
S
e non è un'impresa disperata, poco ci manca. Per
mantenere la categoria lo
Junior Parma è obbligato a vincere le prossime quattro partite
e sperare che il Dynos Verona
ne perda altrettante. Molto
difficile soprattutto pensando
che gli avversari si chiamano
Minerbio e Fiorentina: terza e
secxonda in classifica. Ma un
eventuale retrocessione non
deve distogliere l'attenzione da quello che era e resta il
vero obiettivo della creazione
di questa squadra. L'idea era
quella di permettere ai giovani
di fare esperienza in un cam-
che una retrocessione (ci sarà
comunque la possibilità di un
ripescaggio) non scalfisce minimamente. Certo, i tecnici si
6^ RITORNO 19/20 luglio2014
siederanno ad un tavolo al termine della stagione, trarranno
un bilancio e programmeranno
eventuali aggiustamenti.
CLASSIFICA - SERIE B
GIRONE D
SABATO ORE 15,30 E 20,30
Una foto di squadra dello Junior Parma, fucina di talenti.
Dynos
VERONA
Fiorentina
FIRENZE
B.C.
CAGLIARI
Heila
POVIGLIO
DOMENICA h 10,30 E 15,30
pionato di livello superiore a
quello delle categorie giovanili e di creare i presupposti per
rinforzare adeguatamente nei
prossimi anni le squadre di serie A federale e perchè no, di
Ibl dei prossimi anni. E' quindi
un percorso in itinere che an-
Junior
PARMA
A.S.D. Bcm
MINERBIO
Squadra
PG PV PP
PIANORESE
FIORENTINA
MINERBIO
POVIGLIO
CAGLIARI
DYNOS VERONA
JUNIOR PARMA
22 17
20 12
20 11
22 11
20 8
20 8
20 5
5
8
9
11
12
12
15
ll
a
b
e
s
a
B
4
Tornei
A cura di Matteo Desimoni
Alla Crocetta fanno festa i giovanissimi
Tre giorni di partite a ritmo continuo in un'atmosfera di entusiasmo e amicizia. Quattro categorie, ventisei squadre,
circa quattrocento giocatori. Poi l'Home-run Derby vinto da "pepita" Munoz, con la presenza di Faso.
Tu t t e l e s q u a d r e p a r t e c i p a n t i a i
E
foto Thomas Corradi
' stata una grande festa
del baseball giovanile. Circa quattrocento ragazzi e
ragazze a sfidarsi da mattina a
sera sui campi di San Pancrazio
di via Parigi e via Budellungo
per tre giorni, da venerdì a domenica. Nemmeno il forte temporale di sabato pomeriggio è
riuscito a scalfire la voglia di
divertirsi delle squadre che
hanno preso parte alla tradizionale Kermesse organizzata
dagli efficienti dirigenti della
Crocetta. Qualche disagio per
La
squadra
Allievi
tornei organizzati dalla Crocetta schierate al termine della cerimonia di premiazione
chi era accampato nella tendopoli, brillantemente superato
con l'utilizzo del Pala-Farma,
anche se poi il presidente Ferrarini ha annunciato che per
la decima edizione la società
studierà una soluzione diversa
per ospitare le squadre provenienti da fuori Parma. Istruttiva anche la presenza di una
squadra australiana che ha
disputato alcune amichevoli
con l'Under 21 della Crocetta. E
con la promessa di ricambiare
l'ospitalità. Grande spettacolo poi nella serata di venerdì
con il tradizionale Home-run
derby sul campo piccolo. protagoniste tante stelle del baseball parmigiano e non solo,
del passato. Da Bianchi a Ceccaroli, da Adorni a Corradi, poi
Fochi, Mari, Varriale, Gastaldo
e la gradita presenza del campione riminese Evangelisti,
insieme ai suoi ex compagni
Tassinari, Giovannelli e Uberti, un ex Crocetta tra l'altro.
Per non farsi mancare nulla,
perfino un divertente siparietto con un pittoresco invasore
di campo vestito del solo porta
conchiglia, prontamente trascinato fuori dalla sicurezza.
Ma tranquilli: era tutto finto!
della
Crocetta
B
Ha vinto il manager del Lino's
Coffee Orlando Munoz, in finale contro il suo collaboratore
Joel Lono, il pitching-coach
. Ma non hanno sfigurato
nemmeno Saccò e Del Sante,
che hanno colpito 5 fuoricampo nella finale a quattro. Poi
spazio alle sfide nelle varie
categorie, con la Crocetta, giustamente, a fare la parte del
giudizio degli arbitri, al Torre
Pedrera, eletta quindi squadra più simpatica e corretta
dell'intera
manifestazione.
Spettacolare e sintomatica la
scena finale, con tutti i minicampioni schierati davanti a
casa base, uno di fianco all'altro, mentre dall'altoparlante
uscivano le note dell'inno del
settore giovanile della Crocet-
proprio su quei diamanti, con
quella casacca. Un'immagine
che rappresenta lo spirito con
il quale gli organizzatori hanno messo in piedi i tornei. Uno
spirito di amicizia e simpatia
che ha pervaso per tre giorni e
tre sere l'intero centro Ferruccio Bellè Dai campi al centro
ristoro, perfettamente gestito
da genitori, amici, giocatori
La squadra cadetti della Crocetta vincitrice del Memorial Carpana
leone ( e come potrebbe essere altrimenti per una società
che ha in un leoncino il suo
simbolo...) I padroni di casa
hanno prevalso sia nella categoria Allievi, dove hanno dato
vita addirittura ad una finale
in famiglia, con la squadra B
vittoriosa sulla "A", sia nella
categoria Cadetti, dove hanno
superato la Fortitudo Bologna.
Doppietta anche per il gruppo
Oltretorrente, con l'Old Parma
davanti a tutte nelle cadette
e l'Oltretorrente trionfatore
nella categoria Ragazzi. Intensa e lunga la cerimonia di
premiazione, con anche i premi individuali di miglior lanciatore e battitore per tutte le
categorie, ma anche un premio
"Nice&Fair", andato, secondo il
ta, composto da Max Bozzani,
conosciuta voce della Max&Pro
Band e padre di due gemelli
che per anni hanno giocato
La
squadra
Ragazzi
ed ex giocatori della prima
squadra, fino alla tendopoli. E
alla fine, un arrivederci con il
sorriso alla decima edizione!
dell'Oltretorrente
Author
Document
Category
Uncategorized
Views
0
File Size
4 396 KB
Tags
1/--pages
Report inappropriate content