close

Enter

Log in using OpenID

Bando [file ] - Regione Autonoma della Sardegna

embedDownload
Allegato 1 alla determina Servizi Sociali n. 131
del 21.05.2014
COMUNE DI MONTRESTA - PROVINCIA DI ORISTANO
SERVIZIO SOCIO-CULTURALE
BANDO DI GARA - PROCEDURA APERTA
Il Responsabile del Servizio
In esecuzione alla determinazione n° 131 del 21.05.2014, rende noto che è indetta
PROCEDURA APERTA PER L’AFFIDAMENTO DEL SERVIZIO DI
GESTIONE DELLA BIBLIOTECA COMUNALE NEL COMUNE DI
MONTRESTA – PERIODO LUGLIO 2014 – LUGLIO 2016 - CIG:
ZE70F509E7
1 - Amministrazione appaltante
Comune di Montresta – Servizio Sociale – Via S. Maria della Neve, n. 2 - 08010 Montresta- telefono 0785 30003, fax 0785-30240 e-mail: [email protected]
2 – Oggetto dell'appalto
Il Servizio consiste nella gestione della Biblioteca Comunale, anche nei rapporti con l’utenza, secondo le
modalità indicate nel presente bando e nel capitolato speciale d’appalto.
3 - Riferimenti normativi ed organizzativi dell’appalto
L’appalto è indetto, regolato e affidato mediante procedura aperta secondo le modalità previste dal D.P.R. n.
207/2010, dall’art. 17 comma 4 lettera a) e 18 comma 1 lett. c) L.R. n.5/2007, nonchè ai sensi degli art. 55 e 83
del D. Lgs. n° 163/2006 con aggiudicazione secondo il criterio dell’offerta economicamente più vantaggiosa.
Categoria del servizio: 26 – servizi ricreativi, culturali e sportivi ( Allegato II B. L.R. N°5/07)
CIG:
4 - Luogo di esecuzione
Il servizio dovrà essere effettuato presso il locale attualmente adibito a Biblioteca Comunale in via Roma n. 22
a Montresta. L’Amministrazione si riserva di adibire nel corso dell’appalto altro locale, in sostituzione, al
servizio Biblioteca, sempre nell’abitato di Montresta.
5 - Durata dell'appalto
L’appalto ha durata biennale e decorrerà presumibilmente dal 06.07.2014, con una sospensione di n. 2
settimane nei mesi di agosto.
Qualora si verificassero delle interruzioni non previste e non prevedibili da parte della stazione appaltante,
anche in relazione ad eventi imprevisti, che comportino la sospensione temporanea o definitiva del servizio
mensa, nessuna rivendicazione di carattere economico potrà essere avanzato dall’appaltatore nei confronti
della stazione appaltante.
L’Amministrazione si riserva la facoltà di prorogare il contratto nelle more dell’espletamento di una nuova
gara per l’affidamento del servizio.
6 - Corrispettivo a base d’asta
L’importo posto a base di gara è di Euro 33.000,00, oltre ad IVA, soggetti a ribasso. Ai fini contrattuali la
spesa è stimata presuntivamente in ragione del monte ore che si valuta in n. 600 ore annue. L’offerta dovrà
tenere conto di tutte le spese che l’aggiudicatario dovrà sostenere per l’esecuzione del servizio, nessuna
esclusa, ad eccezione dell’IVA.
Non sono ammesse offerte in aumento rispetto al prezzo a base d’asta fissato dall’Amministrazione.
Bando di Gara Servizio Mensa Scolastica 2014-2015 - Pagina 1 di 12
Allegato 1 alla determina Servizi Sociali n. 131
del 21.05.2014
Resta inteso che l’importo verrà erogato sulla base delle prestazioni effettivamente richieste dall’utente e rese
dalla Ditta, con la percentuale di ribasso praticata.
7 – Procedura di gara
Procedura aperta ai sensi dell’art. 17 co. 4 lett. a) L.R. n. 5/2007 e 55 del D.Lgs n° 163/2006;
8 – Criteri di aggiudicazione
Il criterio di aggiudicazione è quello previsto dall’art. 18 co. 1 lett. c L.R. n. 5/2007 e 83 del D. Lgs. n°
163/2006 e con aggiudicazione al all’offerta economicamente più vantaggiosa, determinata in base ai seguenti
elementi di valutazione e relativi parametri:
A) Qualità del servizio: p. 70;
B) Offerta economica : p. 30
TOTALE
p. 100
L’esame e la valutazione delle offerte saranno affidati ad apposita Commissione, da nominarsi, decorso il
termine per la ricezione delle offerte, con determinazione del Responsabile del Servizio competente.
9 – Modalità di assegnazione dei punteggi
A) Qualità del servizio (Offerta tecnica)…………………………………………………… max punti 70
Gli elaborati progettuali non dovranno superare le 8 pagine dattiloscritte in formato A4 - max. 25 righe di testo
- e includeranno un indice riassuntivo. I progetti saranno valutati in termini di completezza, chiarezza
metodologica, proprietà terminologica, relativamente ai seguenti ambiti:
- A1) Svolgimento di attività finalizzate alla promozione del servizio ( attività di invito alla lettura,
animazione) e tutto ciò che la Ditta ritiene opportuno al fine di incrementare la fruizione del servizio da
parte dell’utenza d’intesa con l’Amministrazione comunale………………………............... max p. 25
- A2) Realizzazione e organizzazione nell’ambito del servizio, di nuove attività culturali e/o attività
laboratoriali rivolte sia alla generalità della popolazione che a particolare tipologie di cittadini
(bambini,adolescenti)…………………………………………………………………………… max p. 25
- A3) Proposte aggiuntive di miglioramento del servizio (che non comprenda nessun onere aggiuntivo per
l’Amministrazione appaltante…………………………………………..……………………….max p. 20
Sarà fondamentale che la ditta manifesti in maniera chiara e inequivocabile la volontà di dare piena attuazione
agli impegni assunti
I punteggi sui contenuti di cui al parametro A), punti A1), A2), A3), saranno attribuiti assegnando un
coefficiente compreso tra 0 (zero) e 1, espresso in valori centesimali, a ciascuno di questi parametri. Il
coefficiente di valutazione sarà pari a 0 (zero) in corrispondenza della prestazione minima e pari a 1 in
corrispondenza della prestazione massima, come specificato nel seguente schema:
Ottimo 1,00
Distinto 0,80
Buono 0,60
Sufficiente 0,40
Mediocre 0,20
Non valutabile 0,00
Il punteggio verrà assegnato moltiplicando il coefficiente di valutazione attribuito alla specifica voce di qualità
del servizio (A1, A2, A3) per il relativo fattore ponderale. Ad esempio, in presenza di un fattore ponderale pari
a max p. 25 e, relativamente a tale specifico progetto, un coefficiente che la Commissione di gara intende
assegnare di 0,60 (buono), verrà attribuito un punteggio di 15 punti (25 x 0,60). Il punteggio complessivo del
progetto tecnico sarà dato dalla somma dei punti assegnati ai singoli parametri.
Saranno ammesse alla fase successiva, apertura delle offerte economiche, solamente le ditte che avranno
conseguito un punteggio per la "qualità" non inferiore a 40 punti.
Bando di Gara Servizio Mensa Scolastica 2014-2015 - Pagina 2 di 12
Allegato 1 alla determina Servizi Sociali n. 131
del 21.05.2014
B) offerta economica……………………………………………………………max punti 30
l’assegnazione del punteggio assegnato relativo all'offerta economica avverrà proporzionalmente tra i
concorrenti, attribuendo all’offerta più bassa (offerta più vantaggiosa per l’Amministrazione) il punteggio
massimo secondo la seguente formula:
P = Pm xOb
Op
Ove:
P = punteggio da attribuire all’offerta
Pm = Punteggio massimo ( 30 punti)
Ob = Offerta più bassa ( in assoluto fra e Ditte partecipanti)
Op = Offerta proposta
L’aggiudicazione avverrà a favore del concorrente che conseguirà il maggiore punteggio dato dalla
sommatoria dei punteggi spettanti all’offerta qualitativa e quello spettante dall’offerta economica.
A parità di punteggio complessivo prevale l'offerta con il maggior punteggio per l’offerta tecnica. In caso di
ulteriore parità di punteggio si procederà mediante sorteggio e l'aggiudicazione avverrà in favore della ditta
sorteggiata.
Saranno ammesse solo offerte in ribasso ed escluse quelle espresse in aumento.
10 - Indirizzo dove può essere richiesta la documentazione
Il Bando di gara, il Capitolato ed i Modelli utili per la formulazione dell’offerta e delle dichiarazioni, possono
essere consultati nella Sezione Albo on line del sito internet istituzionale www.comune.montresta.or.it e sul
sito della Regione Sardegna (sezione “Atti soggetti esterni” – Bandi e gare) www.regione.sardegna.it , nonché
presso gli uffici comunali siti in via Santa Maria della Neve n° 2 - tutti i giorni feriali, escluso il sabato, dalle
ore 9,00 alle ore 12,00.
11 - Termine ultimo per la ricezione delle offerte
Il plico contenente l’offerta ed i documenti richiesti dovrà pervenire, a pena di esclusione, entro le ore 12:00
del giorno 06/06/2014 al seguente indirizzo: Comune di Montresta – Servizi Sociali –Via S. Maria della Neve
n° 2 Cap. 08010.
Il plico può essere consegnato tramite servizio postale, posta celere, corriere, a mano. Si precisa che farà fede
la data di arrivo al protocollo e non la data del timbro postale di spedizione.
L’offerta dovrà essere presentata con le modalità indicate nel successivo punto 17.
12 - Persone ammesse ad assistere alla gara
Chiunque può presenziare alle sedute pubbliche di gara ma soltanto i rappresentanti legali delle Ditte
partecipanti, o loro delegati, avranno diritto di parola e di chiedere dichiarazioni a verbale.
13 – Data, luogo e ora di apertura dei plichi
Il giorno 09.06.2014 - ore 10:00 in Montresta, presso sede del Comune, via Santa Maria della Neve n° 2, il
Seggio di gara procederà in seduta pubblica all’apertura dei plichi, alla verifica della documentazione e
all’ammissione dei concorrenti.
Al termine della succitata, dopo la verifica e la conseguente ammissione delle ditte alla gara, si procederà in
seduta pubblica all'apertura delle offerte tecniche e, immediatamente dopo, in seduta riservata, all’esame ed
alla valutazione delle stesse.
In data 11.06.2014, alle ore 11.00 in seduta pubblica, la Commissione
procederà all’esame delle offerte economiche delle Ditte ammesse ed all’aggiudicazione provvisoria
dell'appalto ovvero, qualora siano state individuate offerte anomale, alla sospensione della seduta ed alla
trasmissione degli atti al Responsabile del procedimento per la verifica delle offerte anomale ai sensi degli artt.
87 e 88 del D. Lgs. n. 163/2006.
14 - Modalità essenziali di finanziamento e di pagamento
La spesa è finanziata con fondi regionali a valere sul fondo unico ex art.10 L.R.29/05/07 n° 2, sui fondi
comunali e sulla contribuzione utenza.
Bando di Gara Servizio Mensa Scolastica 2014-2015 - Pagina 3 di 12
Allegato 1 alla determina Servizi Sociali n. 131
del 21.05.2014
Il pagamento sarà effettuato con le modalità indicate all'art. 9 del Capitolato d’appalto e in conformità alle
disposizioni di legge e alle norme regolamentari in materia di contabilità.
15 - Soggetti ammessi alla gara
La partecipazione alla gara è riservata agli operatori economici di cui all’art. 34 del D.Lgs. 163/06 che
possiedano i requisiti di cui al successivo punto 15). Possono partecipare anche raggruppamenti temporanee di
imprese costituiti o costituendi nei modi previsti dall’art. 37 del D.Lgs.163/06
Non sono ammesse offerte presentate da associazioni di volontariato o associazioni senza fini di lucro.
Si precisa inoltre che non è consentito per la medesima gara ad una stessa Impresa presentare
contemporaneamente offerte in più di un raggruppamento d’impresa di cui all’art. 37 del D.Lgs. 163/06 ovvero
individualmente ed in raggruppamento. Qualora tale situazione si verifichi si procederà all’esclusione dalla
gara dell’impresa medesima.
Le Società Cooperative aventi sede in Sardegna dovranno essere iscritte nell’apposito Albo Regionale di cui
alla L.R. 16/1997
Nel caso di Consorzi dovrà indicarsi per quali consorziati il consorzio concorre. Per questi ultimi,
esecutori, opera il divieto di partecipare alla gara in qualsiasi altra forma. Si applica la disciplina di cui
agli artt. 35 e seguenti del D.Lgs 163/06 e s.m.i. Anche i consorziati essere in possesso ed indicare
specificatamente i requisiti di ordine morale di cui all’art. 38 D. Lgs. n. 163/2006.
16 - Requisiti per la partecipazione alla gara
A1) requisiti morali, dati dall’assenza delle cause di esclusione di cui all’art. 38 del D.Lgs. n. 163/2006
Il concorrente dovrà attestare, a pena di esclusione, a mezzo di dichiarazione sostitutiva resa dal
rappresentante legale ai sensi e per gli effetti di cui agli artt. 46 e 47 D.P.R. n. 445/2000:
a) di non trovarsi in stato di fallimento, di liquidazione coatta, di concordato preventivo, e nei suoi
riguardi non sia in corso un procedimento per la dichiarazione di una di tali situazioni. Qualora si
versi nella situazione di concordato preventivo con continuità aziendale di cui all’art. 186 bis R.D.
n. 267/1942, è ammessa la partecipazione, purchè venga presentata apposita relazione di un
professionista abilitato che attesti la conformità al Piano e la ragionevole capacità di adempimento
del contratto ed altra impresa, in possesso dei requisiti morali di cui al presente articolo, nonché dei
requisiti di capacità professionale, tecnico-organizzativa ed economica-finanziaria, si impegni a
mettere a disposizione, per tutta la durata del contratto, le risorse necessarie, nonché a garantire, in
caso di fallimento da parte del concorrente principale, l’esecuzione delle prestazioni.
b) di non avere procedimento pendente per l'applicazione di una delle misure di prevenzione di cui
all'articolo 6 del d. Lgs. 06.09.2011 n. 159 o di una delle cause ostative previste dagli artt. 67,
commi 1, lettere da a) a g), da 2 a 7 e 8, e 76, comma 8, dello stesso D.Lgs. n. 159/2011; La
dichiarazione dovrà essere resa dal titolare e dal direttore tecnico, se si tratta di impresa individuale;
dai soci e dal direttore tecnico se si tratta di società in nome collettivo, dai soci accomandatari e
dal direttore tecnico se si tratta di società in accomandita semplice, dagli amministratori muniti di
poteri di rappresentanza e dal direttore tecnico, dal socio unico, ovvero dal socio di maggioranza in
caso di società con meno di 4 soci, se si tratta di altro tipo di società.
Si precisa che per socio di maggioranza si intende non solo quello che ha la maggioranza assoluta
delle quote, ma anche quello che ha la maggioranza relativa delle quote tale da poter bloccare le
decisioni e le scelte della società (ad esempio ciascuno dei due soci al 50% o, nel caso di tre soci,
un socio al 50%).
c) di non avere riportato sentenza di condanna passata in giudicato, o emesso decreto penale di
condanna divenuto irrevocabile, oppure sentenza di applicazione della pena su richiesta, ai sensi
dell'articolo 444 del codice di procedura penale, per reati gravi in danno dello Stato o della
Comunità che incidono sulla moralità professionale; parimenti che non è intervenuta la condanna,
con sentenza passata in giudicato, per uno o più reati di partecipazione a un’organizzazione
criminale, corruzione, frode, riciclaggio, quali definiti dagli atti comunitari citati all’articolo 45,
paragrafo 1, direttiva CE 2004/18. Il concorrente è tenuto ad indicare indistintamente tutte le
condanne passate in giudicato, i decreti penali di condanna divenuti irrevocabili, oppure sentenze di
applicazione della pena su richiesta, anche nei casi in cui abbia beneficiato della non menzione.
Compete esclusivamente alla stazione appaltante valutare la gravità dei reati, nella misura in cui,
tenendo conto dell’oggetto del contratto, incidano sulla moralità professionale. L’accertata mancata
indicazione dei reati comporterà l’esclusione della Ditta, nonché l’incameramento della cauzione
Bando di Gara Servizio Mensa Scolastica 2014-2015 - Pagina 4 di 12
Allegato 1 alla determina Servizi Sociali n. 131
del 21.05.2014
definitiva e la segnalazione all’autorità di vigilanza. Il concorrente non è tenuto ad indicare nelle
dichiarazione le condanne quando il reato è stato depenalizzato, ovvero il reato è stato dichiarato
estinto dopo le condanne ovvero in caso di revoca delle condanne medesime. Tale dichiarazione
dovrà essere resa dal titolare o dal direttore tecnico o institore se si tratta di impresa individuale; dai
soci e dal direttore tecnico o institore, se si tratta di società in nome collettivo; dai soci
accomandatari e dal direttore tecnico o institore se si tratta di società in accomandita semplice; dagli
amministratori muniti di potere di rappresentanza e dal direttore tecnico o institore, dal socio unico,
ovvero dal socio di maggioranza in caso di società con meno di 4 soci, se si tratta di altro tipo di
società o consorzio. Per quanto concerne la nozione di socio di maggioranza, si rinvia a quento
evidenziato al sovrastante punto b).
Dovrà essere presentata dal rappresentante legale la stessa dichiarazione anche per i soggetti cessati
dalla carica nell’anno antecedente la data della lettera invito, ovvero dichiarazione dettagliata circa
le misure adottate di completa ed effettiva dissociazione della condotta penalmente sanzionata;
d)di non avere violato il divieto di intestazione fiduciaria posto all'articolo 17 della
legge 19 marzo 1990, n. 55;
ovvero
di avere violato il divieto di intestazione fiduciaria posto all'articolo 17 della legge 19 marzo
1990, n. 55 in data antecedente ad un anno dalla data della lettera invito e di avere comunque
rimosso la violazione;
e) di non avere commesso gravi infrazioni debitamente accertate alle norme in materia di sicurezza
e a ogni altro obbligo derivante dai rapporti di lavoro;
f) di non avere commesso grave negligenza o malafede nell'esecuzione delle prestazioni affidate
dalla stazione appaltante che bandisce la gara; e di non avere commesso un errore grave
nell’esercizio dell’attività professionale. Tale errore grave potrà essere accertato con qualsiasi
mezzo di prova da parte della stazione appaltante;
g) di non avere commesso violazioni, gravi, definitivamente accertate, rispetto agli obblighi relativi
al pagamento delle imposte e tasse, secondo la legislazione italiana o quella dello Stato in cui sono
stabiliti per un importo superiore a € 10.000,00;
h) di non avere reso, nell'anno antecedente la data della lettera-invito, false dichiarazioni o falsa
documentazione in merito ai requisiti e alle condizioni rilevanti per la partecipazione alle procedure
di gara e per l'affidamento dei subappalti risultanti dall’iscrizione nel casellario informatico presso
l’osservatorio di cui all’art.7 c. 10 D.lgs 163/2006;
i) di non avere commesso violazioni gravi, definitivamente accertate, alle norme in materia di
contributi previdenziali e assistenziali, secondo la legislazione italiana o dello Stato in cui sono
stabiliti. Si intendono gravi le violazioni ostative al rilascio del DURC secondo la disciplina
normativa vigente;
l) di essere in regola con le assunzioni di cui all’articolo 17 della legge 12 marzo 1999, n. 68:
o per avere adempito
ovvero
o per non esservi tenuta
m) di non avere riportato sanzioni interdittive di cui all’articolo 9, comma 2, lettera c), del decreto
legislativo dell’8 giugno 2001 n. 231 o altra sanzione che comporta il divieto di contrarre con la
pubblica amministrazione compresi i provvedimenti interdittivi di cui all'articolo 36-bis, comma 1,
del decreto-legge 4 luglio 2006, n. 223, convertito, con modificazioni, dalla legge 4 agosto 2006, n.
248;
m-ter) ove sia stato vittima dei reati previsti e puniti dagli articoli 317 e 629 del codice penale
aggravati ai sensi dell’articolo 7 del decreto-legge 13 maggio 1991, n. 152, convertito, con
modificazioni, dalla legge 12 luglio 1991, n. 203, di non avere omesso la denuncia dei fatti
all’autorità giudiziaria, salvo che ricorrano i casi previsti dall’articolo 4, primo comma, della legge
24 novembre 1981, n. 689. Tale dichiarazione deve essere resa anche dai soggetti di cui sopra
alla lettera b). L’omissione della denuncia è causa ostativa quando essa emerga dagli indizi a base
della richiesta di rinvio a giudizio formulata nei confronti dell’imputato nell’anno precedente alla
lettera invito e sia stata comunicata all’Autorità per la Vigilanza sui Contratti Pubblici e pubblicata
sul sito dell’Ossrvatorio;
m-quater) - di non essere in una situazione di controllo di cui all'articolo 2359 del codice civile con
nessun partecipante alla medesima procedura e di avere formulato l’offerta autonomamente; ovvero
Bando di Gara Servizio Mensa Scolastica 2014-2015 - Pagina 5 di 12
Allegato 1 alla determina Servizi Sociali n. 131
del 21.05.2014
- di essere in una situazione di controllo di cui all'articolo 2359 del codice civile e di aver formulato
autonomamente l'offerta, con indicazione del concorrente con cui sussiste tale situazione;
ovvero
- di non essere a conoscenza della partecipazione alla stessa procedura di soggetti che si trovavano
con il concorrente in situazione di controllo di cui all’art.2359 c.c. e di aver formulato l’offerta
autonomamente;
La stazione appaltante esclude i concorrenti per i quali accerta che le relative offerte sono
imputabili ad un unico centro decisionale, sulla base di univoci elementi. La verifica e
l'eventuale esclusione sono disposte dopo l'apertura delle buste contenenti l'offerta
economica.
Il concorrente dovrà inoltre dichiarare:
- che nei propri confronti, negli ultimi cinque anni, non sono stati estesi gli effetti delle misure
di prevenzione della sorveglianza di cui all’art. 6 del D. Lgs. n. 169/2011, irrogate nei
confronti di un proprio convivente;
- che nei propri confronti non sono state emesse sentenze di condanna passate in giudicato,
relative a reati che comportano, quale pena accessoria il divieto di contrattare con la pubblica
amministrazione, ex art. 34 quater c.p..
- non essersi avvalso di piani individuali di emersione di cui all’art. 1- bis della legge n.
383/2001, come sostituito dall’art. 2 del D. Lgs. n. 210/2002 convertito con legge n. 266/2002
OVVERO di essersi avvalso di piani individuali di emersione di cui alla legge 383 del 2001
ma che il periodo di emersione si è concluso;
- indicazione di un numero di fax o indirizzo di posta elettronica certificata validi, da utilizzare
per qualsiasi tipo di comunicazione.
Le dichiarazione personali di cui al presente punto A) potranno essere rese sugli allegati modelli A1) e A2). Le
dichiarazioni inerenti i requisiti di cui sopra i punti b), c) e mter) dovranno essere rese anche dai soggetti
diversi dal legale rappresentante e sopra indicati e potrà utilizzarsi a tal fine, da parte di ciascun soggetto, il
Mod. A2).
Si precisa che nel caso di consorzi di cui alle lett. b) e c) dell’art. 34 D. Lgs. n. 163/2006, i requisiti di ordine
generale devono essere posseduti da tutte le imprese consorziate indicate come esecutrici del servizio; nel caso
di raggruppamenti temporanei di imprese (costituiti o da costituire) tali requisiti dovranno essere posseduti da
tutte le imprese del raggruppamento.
A2) requisiti di idoneità professionale, di cui all’art. 39 del D.Lgs. n. 163/2006
Il concorrente dovrà attestare, a pena di esclusione, a mezzo di dichiarazione sostitutiva resa dal
rappresentante legale ai sensi e per gli effetti di cui agli artt. 46 e 47 D.P.R. n. 445/2000:
a) l’iscrizione nel Registro delle Imprese presso la competente C.C.I.A.A. (se l’Impresa è Italiana o
straniera con sede in Italia) ovvero nel corrispondente registro professionale dello Stato di
appartenenza (se si tratta di uno Stato dell'U.E.) – conformemente con quanto previsto dall’art. 39
del D.Lgs. 163/06 per l’attività oggetto dell’appalto;
b) (se trattasi di cooperative) iscrizione nell’apposito Albo Regionale di cui alla L.R. n. 16/1997;
Tale dichiarazione potrà essere resa anche sull’allegato modello A1) reso disponibile dall’ufficio.
I requisiti sopra elencati devono sussistere al momento di richiesta di partecipazione alla gara e
persistere per tutta la durata del contratto, pena l’esclusione dalla gara o la decadenza dal contratto.
Si precisa che nel caso di consorzi di cui alle lett. b) e c) dell’art. 34 D. Lgs. n. 163/2006, i requisiti di
idoneità professionale devono essere posseduti da tutte le imprese consorziate indicate come esecutrici del
servizio
A3) requisiti di capacità tecnica e professionale, di cui all’art. 42 del D.Lgs. n. 163/2006
Il concorrente dovrà attestare, a pena di esclusione, a mezzo di dichiarazione sostitutiva resa dal
rappresentante legale ai sensi e per gli effetti di cui agli artt. 46 e 47 D.P.R. n. 445/2000:
Bando di Gara Servizio Mensa Scolastica 2014-2015 - Pagina 6 di 12
Allegato 1 alla determina Servizi Sociali n. 131
del 21.05.2014
a) di avere alle proprie dipendenze un numero di operatori con le qualifiche richieste almeno uguale a
quello necessario e adeguato per il funzionamento del servizio oggetto del presente appalto, di cui
all’art. 7 del capitolato speciale d’appalto;
b) di avere effettuato almeno nr.3 (tre) servizi, analoghi a quelli oggetto della gara, nel triennio
precedente (2011, 2012, 2013) per conto di enti pubblici e/o per conto di soggetti privati titolari di
autorizzazione al funzionamento rilasciata dai competenti organi o che abbiano, comunque,
provveduto a richiederla, corrispondenti a 3 (tre) distinti incarichi o contratti di durata non
inferiore a mesi 6 (sei) ;
Tale dichiarazione potrà essere resa anche sull’allegato modello A1) reso disponibile dall’ufficio.
I requisiti sopra elencati devono sussistere al momento di richiesta di partecipazione alla gara e
persistere per tutta la durata del contratto, pena l’esclusione dalla gara o la decadenza dal contratto.
Per quanto concerne i consorzi di cui alle lett. b) e c) dell’art. 34 D. Lgs. n. 163/2006, si applica la
disciplina di cui all’art. 35 D. Lgs. n. 163/2006 ed all’art. 277 D.P.R. n. 207/2010, per cui i requisiti tecnico
- organizzativi posseduti dai singoli consorziati relativi alla disponibilita' delle attrezzature e dei mezzi
d'opera, nonche' all'organico medio annuo sono sommati; i restanti requisiti tecnico - organizzativi sono
sommati con riferimento ai soli consorziati esecutori
A4) requisiti di capacità economica e finanziaria, di cui all’art. 42 del D.Lgs. n. 163/2006
Il concorrente dovrà attestare, a pena di esclusione, la propria capacità economica e finanziaria in
uno dei seguenti modi:
a) dichiarazione di due istituti bancari o intermediari finanziari autorizzati, ai sensi del D. Lgs. 385/93,
che specifichino testualmente circa la capacità economica finanziaria della ditta, con riferimento
all’oggetto ed all’importo dell’appalto;
oppure, in alternativa
b) i bilanci o gli estratti di bilancio o dichiarazione resa dal rappresentante legale ai sensi e per gli effetti
di cui agli artt. 46 e 47 D.P.R. n. 445/2000 con le quali si attestino i risultati degli ultimi tre esercizi
approvati (2011, 2012 e 2013) e da cui risultino almeno due esercizi con risultato positivo nel triennio
considerato.
oppure, in alternativa
c) dichiarazione resa dal rappresentante legale ai sensi e per gli effetti di cui agli artt. 46 e 47 D.P.R.
n. 445/2000 con le quali si attesti il fatturato globale d’impresa degli ultimi tre anni (2011, 2012 e
2013) e da cui risulti un fatturato medio globale annuo non inferiore a Euro 50.000,00 nonché
l’importo di questo relativo ai servizi di gestione biblioteche, realizzati nello stesso triennio, per un
valore pari ad almeno € 33.000,00 al netto dell’IVA, pari all’importo posto a base della presente
gara; nel caso di raggruppamenti temporanei di impresa il suddetto requisito della capacità
economica deve essere posseduto in misura maggioritaria dalla società capogruppo-mandataria,
fermo restando che la somma dei fatturati medi delle imprese associate deve essere comunque pari
ad almeno € 34.000,00;
.Si precisa che se il concorrente non fosse in grado, per giustificati motivi, ivi compreso quello
concernente la costituzione o l’inizio dell’attività da meno di tre anni, di presentare le referenze richieste,
può provare, in sede di domanda, la propria capacità economica e finanziaria mediante qualsiasi altro
documento che potrà essere considerato idoneo dalla stazione appaltante.
Per quanto concerne i consorzi di cui alle lett. b) e c) dell’art. 34 D. Lgs. n. 163/2006, si applica la
disciplina di cui all’art. 35 D. Lgs. n. 163/2006 ed all’art. 277 D.P.R. n. 207/2010, per cui i requisiti
economico - finanziari posseduti, limitatamente alla lett. c), sono sommati con riferimento ai soli consorziati
esecutori, mentre sarà il consorzio in sé, ovvero ciascun singolo consorziato esecutore a dovere possedere i
requisiti alternativi sub a) e sub b).
Tali documenti dovranno essere inseriti nel plico unitamente alla busta contenente l’offerta economica.
Bando di Gara Servizio Mensa Scolastica 2014-2015 - Pagina 7 di 12
Allegato 1 alla determina Servizi Sociali n. 131
del 21.05.2014
Il possesso dei requisiti e la loro sussistenza è accertata dalla stazione appaltante secondo le disposizioni
vigenti in materia. Le eventuali verifiche , da cui risulti che la ditta concorrente non è in possesso dei requisiti
richiesti per la partecipazione alla gara, comporteranno la decadenza dall’aggiudicazione che, fino a tale
momento, deve intendersi sottoposta a condizione risolutiva espressa.
17 - Raggruppamenti temporanei di imprese o consorzi ordinari di concorrenti
Non essendo individuate prestazioni principali ed accessorie, non si ritiene configurabile il
raggruppamento temporaneo di imprese di tipo verticale né il consorzio ordinario di concorrenti di tipo
verticale.
Nel caso in cui l'offerta venga presentata da una R.T.I di tipo orizzontale già costituita l’istanza di
partecipazione, a pena di esclusione, deve essere sottoscritta dal legale rappresentante della mandataria e
specificare le parti del servizio e le percentuali di realizzazione delle singole imprese, fermo restando che la
partecipazione della mandataria dovrà essere obbligatoriamente maggioritaria.
Le dichiarazioni sostitutive attestanti il possesso dei requisiti morali di partecipazione di cui al precedente
articolo lett. A1), nonché i requisiti di idoneità professionale di cui al precedente articolo lett. A2), a pena di
esclusione, devono essere prodotte per ciascuna ditta del R.T.I..
Il requisito di capacità tecnico-professionale di cui all’articolo precedente lett. A3) punto a) (personale idoneo),
deve essere posseduto dalla Ditta indicata come mandataria, mentre per quanto riguarda la lett. b) (servizi
effettuati nell’arco del triennio), ciascuna Ditta mandante del R.T.I. dovrà possedere il requisito con
riferimento ad un servizio espletato nel triennio, per la durata sopra indicata, mentre la mandataria dovrà avere
effettuato almeno n. 2 servizi, della durata sopra indicata per ciascuno.
I requisiti di capacità economica e finanziaria di cui all’articolo precedente, lett. A4, dovranno essere posseduti
al 100% da tutte le Ditte del R.T.I. per quanto concerne i casi a) (referenze bancarie) e b) (bilanci), mentre nel
caso c) (fatturato), la mandataria dovrà in ogni caso possedere il requisito in misura pari alla propria
percentuale maggioritaria di partecipazione e ciascuna delle mandanti per la propria quota di partecipazione e
comunque in misura non inferiore al 10%.
Le singole imprese, facenti parte del gruppo risultato aggiudicatario, devono conferire e presentare con la
documentazione di gara, con unico atto, mandato speciale con rappresentanza ad una di esse, designata quale
capogruppo. Tale mandato deve contenere espressamente le prescrizioni di cui agli articoli soprarichiamati e
risultare da scrittura privata autenticata, secondo la forma prevista dal Paese in cui il relativo atto è redatto. La
procura è conferita al rappresentante legale dell'impresa capogruppo.
E’ prevista anche la presentazione di domanda da parte di R.T.I. costituenda: in tal caso l'offerta congiunta, a
pena di esclusione, deve essere sottoscritta da tutte le imprese raggruppate e deve specificare le parti del
servizio che saranno eventualmente eseguite dalle singole imprese e nell’istanza deve essere contenuto
l'impegno, in caso di aggiudicazione della gara, a che gli stessi operatori, in caso di aggiudicazione della gara,
conferiscano mandato collettivo speciale con rappresentanza a quello di essi già indicato come mandatario, il
quale stipulerà il contratto in nome e per conto proprio e dei mandanti.
L'offerta congiunta comporta la responsabilità solidale di tutte le imprese raggruppate nei confronti
dell'amministrazione.
18 - Modalità di presentazione dell'offerta
L’offerta, redatta in lingua italiana, dovrà pervenire al Comune di Montresta in busta chiusa e sigillata, in
modo tale da garantire la segretezza dell’offerta, entro il termine indicato nel presente bando di gara.
La busta oltre l’indicazione del nome e l'indirizzo del mittente dovrà contenere, ben visibile, la seguente
dicitura:
Non aprire
Offerta per la gara di affidamento del “Servizio di gestione della Biblioteca Comunale”
Scadenza: ore 12:00 del 06/06/2014
Il plico dovrà essere inviato al COMUNE DI MONTRESTA – Servizi Sociali- – Via Santa Maria della Neve
n° 2 – 08010 Montresta e potrà essere recapitato tramite servizio postale, posta celere, corriere, a mano
all’Ufficio Protocollo.
L’Amministrazione appaltante declina ogni responsabilità in ordine a disguidi postali o di altra natura che
impediscano il recapito del plico entro il termine predetto e farà fede la data di arrivo all’Ufficio Protocollo del
Comune.
Bando di Gara Servizio Mensa Scolastica 2014-2015 - Pagina 8 di 12
Allegato 1 alla determina Servizi Sociali n. 131
del 21.05.2014
Qualora il plico pervenisse lacerato o risultasse privo di firma sui lembi di chiusura, oppure non contenesse le
prescritte indicazioni e dicitura, l’offerta sarà esclusa dalla gara.
Il plico dovrà contenere la seguente documentazione:
1. La documentazione amministrativa
2. L’offerta tecnica in apposito distinto plico secondo quanto sotto riportato
3. L’offerta economica in apposito distinto plico secondo quanto sotto riportato
1 Documentazione amministrativa
La documentazione amministrativa è costituita da:
a) Domanda di ammissione alla gara, redatta in lingua italiana ed in conformità al Modello A1 predisposto
dall’ente appaltante e messo a disposizione dei soggetti interessati.
Nella domanda dovranno essere riportati i dati relativi al soggetto partecipante ed al sottoscrittore ed essere
indicata la formula con la quale lo stesso intende partecipare alla gara.
b) Dichiarazioni sul possesso dei requisiti morali, di idoneità professionale, di capacità tecnico-professionale
ed economico-finanziaria, redatta in lingua italiana, resa ai sensi degli artt. 46 e 47 del D.P.R. 28.12.00, n°
445, con allegata copia fotostatica di un documento di identità in corso di validità dei sottoscrittori. Le
dichiarazioni dovranno essere rese in conformità al Modello a1 e al Modello A2 predisposti dall’ente
appaltante e messi a disposizione dei soggetti interessati.
c) Cauzione provvisoria e impegno di un fideiussore abilitato a rilasciare la garanzia fideiussoria per
l’esecuzione del contratto di cui all’art. 113 del D. Lgs. n. 163/2006.
Ai sensi dell’articolo 75 del D.Lgs n° 163/2006 e successive modificazioni ed integrazioni, il concorrente deve
allegare apposita cauzione o fideiussione, rilasciata da istituti autorizzati ai sensi di detta norma, pari a €
640,00 (due per cento del prezzo a base di gara indicato nel bando), corredata, a pena di esclusione,
dall’impegno di un fideiussore abilitato, a rilasciare la garanzia fideiussoria per l’esecuizione del contratto di
cui all’art. 113 del D. Lgs. n. 163
La mancanza della documentazione di cui sopra ai punti a) e b) e dell’impegno di cui al punto c)comporta
l'esclusione dalla gara.
2 L’offerta tecnica
La documentazione tecnica è costituita da:
a)
Progetto tecnico di organizzazione e gestione dei servizi in appalto contenente le eventuali offerte migliorative. Il
suddetto elaborato dovrà essere contenuto nel numero massimo di 50 cartelle formato A4;
L’offerta tecnica deve essere chiusa in separata apposita busta, chiusa in modo tale da garantire la
segretezza dell’offerta, dal soggetto che ha espresso l’offerta e recare l'indicazione dei mittente, l'oggetto della
gara e la dicitura “Contiene offerta tecnica”.
In tale busta non devono essere inseriti altri documenti. La busta, così sigillata, deve essere racchiusa nel piego
contenente la documentazione.
3 L'offerta economica
L’offerta economica, redatta in lingua italiana e sottoscritta dal legale rappresentante della Ditta, deve essere
espressa attraverso l'indicazione della percentuale di ribasso applicata (in cifre e in lettere) sul prezzo per il
quale si intende svolgere il servizio, al netto dell’IVA.
A tal fine l'offerente deve utilizzare il Modello B (o modello equivalente contenente tutti gli elementi di quello
fornito), denominato "Offerta Economica", predisposto dall’ente appaltante e messo a disposizione dei
soggetti interessati.
Bando di Gara Servizio Mensa Scolastica 2014-2015 - Pagina 9 di 12
Allegato 1 alla determina Servizi Sociali n. 131
del 21.05.2014
Qualora il concorrente partecipi in forma di raggruppamento temporaneo o di consorzio ordinario di
concorrenti non ancora costituiti, l’offerta deve essere sottoscritta da tutti i soggetti che costituiranno il
raggruppamento.
L’offerta economica deve essere chiusa in separata apposita busta, chiusa in modo tale da garantire la
segretezza dell’offerta, dal soggetto che ha espresso l’offerta e recare l'indicazione dei mittente, l'oggetto della
gara e la dicitura “Contiene offerta economica”.
In tale busta non devono essere inseriti altri documenti. La busta, così sigillata, deve essere racchiusa nel piego
contenente la documentazione.
19 - Periodo di tempo durante il quale l’offerente è vincolato alla propria offerta.
180 (centottanta) giorni dalla data di scadenza per la presentazione delle offerte.
20 - Subappalto
E' consentito il subappalto, nei limiti di cui all’art. 118 del D. Lgs. n. 163/2006
21 - Offerte anomale
Si procederà all’individuazione ed alla valutazione delle offerte anomale ai sensi dell’art. 86 commi 2 e 3 e
degli artt. 87 ss. del D. Lgs n° 163.
21 – Aggiudicazione
Esaminata la documentazione di ciascuna Ditta e disposto in merito all’ammissione dei candidati, la
Commissione procede all’apertura, in seduta pubblica, delle offerte economiche e, fatti uscire i presenti
dall’aula, all’esame ed alla valutazione, in seduta riservata, delle offerte tecniche. Non accederanno alla fase
dell’esame e della valutazione delle offerte economiche i candidati che abbiano conseguito, per l’offerta
tecnica, un punteggio inferiore a p. 45/70. In data 11.06.2014, alle ore 11:00 presso l’aula consiliare del
Comune in via S. Maria della neve n. 2 a Montresta, si procederà all’esame ed alla valutazione, in seduta
pubblica, delle offerte economiche. L’aggiudicazione provvisoria avverrà a favore del concorrente che avrà
ottenuto il punteggio più alto derivante dalla somma del punteggio conseguito per l’offerta tecnica con quello
ottenuto per l’offerta economica. Qualora la Commissione abbia invece individuato delle offerte anomale ex
art. 86 co. 2 o co. 3 del D. Lgs. n. 163/2006, la Commissione rimetterà gli atti al Responsabile del
procedimento, che curerà la valutazione della congruità delle offerte ex arttt. 87 ss. D. Lgs. n. 163/2006. In
caso di parità di punteggio, prevarrà l’offerta col punteggio più alto per l’offerta tecnica e, in caso di ulteriore
parità, si procederà a sorteggio.
Non sono ammesse offerte in aumento e si procederà all’aggiudicazione anche in presenza di una sola offerta
valida.
L’aggiudicazione dichiarata dal Seggio di gara ha carattere provvisorio e sarà resa definitiva con
determinazione del responsabile del servizio, con la quale si procederà anche ad impegnare le somme
necessarie.
All’aggiudicazione definitiva, previa verifica dei requisiti dichiarati, previo versamento della cauzione
definitiva pari al 10% dell’importo netto contrattuale, ai sensi dell’art. 16 del Capitolato Speciale d’Appalto e
dell’art. 113 del D. Lgs. n. 163/2006, nonché previa stipula delle polizze infortuni e RCT di cui all’art. 11 del
capitolato speciale d’appalto, seguirà la stipula del contratto, in forma di scrittura privata soggetta a
registrazione, cui si allegherà il capitolato speciale d’appalto. Le spese contrattuali sono a carico
dell’appaltatore.
La mancata costituzione della garanzia determina la revoca dell’affidamento. La garanzia copre gli oneri per il
mancato od inesatto adempimento degli obblighi contrattuali e sarà svincolata alla cessazione del servizio
previa attestazione da parte del Responsabile del servizio di avvenuta regolare prestazione dello stesso.
Ove nei termini suddetti l’Aggiudicataria non abbia ottemperato a quanto richiesto, o vi provveda con
documenti irregolari o ritenuti non probanti dei prescritti requisiti o non conformi alle dichiarazioni rese in
sede di gara, si procederà, con atto motivato, in autotutela ed a valutare l’opportunità di aggiudicare il servizio
al concorrente che segue nella graduatoria, cui il Comune avrà comunicato l’esito della stessa, ferma restando
la richiesta dei danni all’aggiudicatario e l’applicazione all’Impresa inadempiente delle conseguenti sanzioni
amministrative, civili e penali.
22 - Esclusione
Bando di Gara Servizio Mensa Scolastica 2014-2015 - Pagina 10 di 12
Allegato 1 alla determina Servizi Sociali n. 131
del 21.05.2014
Saranno escluse dalla gara:
- le offerte che perverranno all’ufficio protocollo oltre il termine di cui sopra, ancorché inoltrate in tempo
utile. Oltre il termine del 06/2014 ore 12:00 non sarà considerata valida alcuna offerta, anche sostitutiva
e/o aggiuntiva di offerta precedente
Si darà luogo, inoltre, all’esclusione dalla gara dei concorrenti che:
- presentino la documentazione e l’offerta in plico aperto o comunque con modalità tali da non garantire la
segretezza dell’offerta;
- presentino l’offerta tecnica e/o economica al di fuori del plico sigillato (posto dentro il plico principale) e
comunque in modalità tali da non garantire la segretezza fino all’apertura delle offerte;
- non appongano sul plico principale l’indicazione della Ditta mittente e la scritta indicante l’oggetto
dell’offerta contenente la specificazione della gara;
- non sottoscrivano con firma leggibile le dichiarazioni personali e non le accompagno con documento
d’identità del sottoscrittore;
-
non sottoscrivano validamente l’offerta o che presentino offerta indeterminata o condizionata;
23 - Altre indicazioni
a) La domanda, le autocertificazioni, le certificazioni, i documenti allegati e l’offerta devono essere
espressi in lingua italiana o corredati di traduzione giurata.
b) Il recapito del plico rimane ad esclusivo rischio del mittente ove, per qualsiasi motivo, lo stesso non
giunga a destinazione in tempo utile;
c) L’Amministrazione Comunale, se necessario, si riserva la facoltà di invitare i concorrenti a completare
o a fornire chiarimenti in ordine al contenuto della documentazione presentata.
d) La mancata indicazione dei requisiti minimi stabiliti nel presente Bando e nel Capitolato, la non esatta
osservanza di quanto in essi indicato o l'incompletezza delle dichiarazioni richieste, comporterà
l'esclusione dalla gara, salva la possibilità di attivare il dovere di “soccorso istruttorio” per irregolarità,
senza alterare la par condicio tra i candidati.
e) Nel caso di dichiarazioni mendaci, saranno applicate, ai sensi dell’art.76 del D.P.R. n.445/00, le
sanzioni previste dal Codice penale e dalle leggi speciali in materia.
f) E’ esclusa la competenza arbitrale; le controversie saranno di competenza dell’Autorità Giudiziaria
presso il Foro di Oristano.
g) I dati raccolti saranno trattati, ai sensi del D. Lgs. 196/2003, esclusivamente nell’ambito della presente
gara.
h) Trascorso il termine fissato non viene riconosciuta valida alcuna offerta anche se sostitutiva o
aggiuntiva di offerta precedente;
i)
Non sono ammesse le offerte condizionate o quelle espresse in modo indeterminato o con riferimento
ad altra offerta relativa ad altro appalto. In caso di discordanza tra il prezzo indicato in cifre e quello
indicato in lettere è ritenuto valido quello espresso in lettere;
j)
Non sono ammesse le offerte che recano abrasioni o correzioni nell'indicazione del prezzo offerto salvo
che le correzioni siano state controfirmate dal concorrente;
k) Non sono ammesse offerte in aumento;
l)
Il Presidente di gara ha la facoltà insindacabile di non dar corso alla gara stessa, dandone
comunicazione ai concorrenti senza che gli stessi possano accampare pretesa alcuna;
24 - Tracciabilità dei flussi finanziari
L’impresa ai sensi dell’articolo 3,comma 7 della Legge 13.08.2010, n° 136 si obbliga a comunicare al Comune
gli estremi del suo conto corrente dedicato entro sette giorni dalla accensione, nonché, nello stesso termine le
generalità ed il codice fiscale delle persone delegate ad operare per esso.
L’impresa inoltre assume gli obblighi di tracciabilità dei flussi finanziari, così come prescritto dall’articolo 3,
commi 7-8-9 della Legge 13.08.2010, n°136.
Nel caso in cui le transazioni siano eseguite senza avvalersi di banche o delle società Poste Italiane Spa, il
contratto si intenderà risolto ex articolo 3, comma 8, 2° periodo.
25 – Dati Personali
Bando di Gara Servizio Mensa Scolastica 2014-2015 - Pagina 11 di 12
Allegato 1 alla determina Servizi Sociali n. 131
del 21.05.2014
In applicazione del D.Lgs. n° 196/2003, si precisa che il trattamento dei dati personali sarà improntato a liceità
e correttezza nella piena tutela dei diritti dei concorrenti e della loro riservatezza; il trattamento dei dati ha la
finalità di consentire l’accertamento dell’idoneità dei concorrenti a partecipare alla procedura di affidamento
del servizio di cui trattasi.
26 - Informazioni
Il bando integrale verrà pubblicato in data 21.05.2014 all’Albo Pretorio del Comune di Montresta sul sito del
Comune www.comune.montresta.or.it e trasmesso alla Regione Sardegna per la pubblicazione sull’apposita
sezione del sito regionale www.regione.sardegna.it
27 - Allegati
Al presente bando sono allegati i seguenti schemi documentali sui quali potrà essere redatta la
documentazione richiesta per la partecipazione alla gara:
⇒ Allegato A1 – Istanza di ammissione e dichiarazione sostitutiva;
⇒ Allegato A2 – Dichiarazione unica degli altri soggetti di cui all’art. 38 co. 1 lett. b), c), mter) D. Lgs. N.
163/2006;
⇒ Allegato B– Offerta economica.
⇒ Allegato C - Capitolato speciale d’appalto;
Montresta, lì 21.05.2014
Il Responsabile dei Servizi Socio - Culturali
F.to Dott. Giuseppe Manca
Bando di Gara Servizio Mensa Scolastica 2014-2015 - Pagina 12 di 12
Author
Document
Category
Uncategorized
Views
1
File Size
191 KB
Tags
1/--pages
Report inappropriate content