close

Enter

Log in using OpenID

079587 (PDF)

embedDownload
FIRE/503 WATER-N
REGOLATORE ELETTRONICO PER
CAMINETTI
Fig. 2
INTRODUZIONE
La ringraziamo per la fiducia che ha voluto riservarci e ci
complimentiamo con Lei per aver scelto un nostro prodotto. Il
presente dispositivo è un REGOLATORE ELETTRONICO
DA INCASSO PER CAMINETTI che attraverso una logica a
microprocessore, gestisce quattro dispositivi: due circolatori,
una valvola deviatrice e un’uscita ausiliaria per il controllo
dell’impianto di riscaldamento ad un camino.
CONFORMITA’ ALLE NORME:
• EN 60730-1 ed aggiornamenti successivi
• EN 60730-2-7
• EN 60730-2-9
3
CONFORMITA’ ALLE DIRETTIVE:
• B.T. 73/23/CEE
• E.M.C. 89/336/CEE
ed aggiornamenti successivi 93/68/CEE
CARATTERISTICHE TECNICHE
ALIMENTAZIONE = 230Va.c./50Hz (+10%-15%)
SONDA TEMPERATURA = NTC 1%
MASSIMA TEMPERATURA SONDA = 150°C
TEMPERATURA DI ESERCIZIO = 0÷50°C
TEMPERATURA DI STOCCAGGIO = 0÷60°C
UMIDITA’ DI ESERCIZIO = 10%÷90% senza condensa
REGOLAZIONE = a relè (I max. = 3A)
POTENZA ASSORBITA = 1VA
VISUALIZZAZIONE DISPLAY LCD
VISUALIZZAZIONE TEMPERATURA = 5÷85°C (risoluzione 1°C)
GRADO DI PROTEZIONE = IP20 (a prodotto installato)
SITUAZIONE DI INSTALLAZIONE = ambiente normale
MONTAGGIO = in scatola standard da incasso 3 moduli din503
MEMORIA DATI NON VOLATILE SU TECNOLOGIA FLASH
TASTIERA: in gomma con 8 tasti
BUZZER interno per le segnalazioni di allarme
LEGENDA COMANDI DEL REGOLATORE
Tasti + e -
INSTALLAZIONE E COLLEGAMENTI
•
PRESCRIZIONI DI SICUREZZA
Prima di collegare il regolatore all’energia elettrica,
accertarsi che la tensione di rete sia SCOLLEGATA
e che corrisponda ad un valore di 230Va.c. (Fig.3).
Fig. 3
•
Il camino deve essere alimentato in rete con a monte
un interruttore generale differenziale di linea,
come dalle vigenti normative.
Verificare che le caratteristiche elettriche del motore da
comandare, siano compatibili con i dati tecnici del prodotto (I
max. = 3A) non si risponde per l’uso improprio
dell’apparecchio.
POSIZIONAMENTO
•
Non installare il prodotto in luoghi ove la
temperatura possa raggiungere valori superiori ai
40°C (Fig.4).
•
Accertarsi che la scatola da incasso sia espressamente
dedicata all’alloggiamento del solo prodotto e NON
venga utilizzata come derivazione elettrica (Fig.5).
incrementano o decrementano il valore
selezionato
Tasto SET
Tasto E
Tasto A
Pulsante T
Abilita la funzione SET Point
Tasto OFF
Premendo il tasto OFF si spegne il regolatore
Fig. 5
Abilita la funzione Enter
INSTALLAZIONE
Abilita la funzione Automatico
A) Collegare i fili alle morsettiere come da schema elettrico
(vedere paragrafo successivo “collegamenti elettrici” e
“schema applicativo”)
B) Alloggiare il regolatore nella scatola a 3 moduli
precedentemente incassata nel muro e fissare il tutto con
le viti in dotazione (Fig.6)
Premendo il tasto T avviene la
memorizzazione dei nuovi paramentri.
DIMENSIONI
Fig. 2
Fig. 6
1/4
C) Montare a pressione la PLACCA desiderata.
Qualora l’utente scelga di montare una PLACCA della
serie “LIVING INTERNATIONAL”, “PLAYBUS” o
“PLAYBUS YOUNG”, dovrà spezzare e quindi eliminare
le due alette poste ai lati del frontalino (Fig.7).
Fig. 7
Nel caso in cui venga deciso di montare una PLACCA
della serie “IDEA” o “IDEA RONDO’”, le due alette
dovranno essere lasciate ai bordi del frontalino stesso
(Fig. 8)
NOTA: nella confezione sono inseriti n°2 listelli in plastica da
utilizzarsi come “coperture estetiche” dei fori, che
rimarrebbero altrimenti visibili sul frontalino del prodotto in
caso di montaggio PLACCHE Gewiss o Vimar.
COLLEGAMENTI
APPLICATIVO
ELETTRICI
E
SCHEMA
Effettuare i collegamenti come riportato negli schemi di Fig.9
CONNESSIONI
MORSETTO 1 = Uscita fase Circolatore C2
MORSETTO 2 = Fase }
MORSETTO 3 = Neutro 230Va.c
MORSETTI 4-5 = Sonda
MORSETTI 4-6 = Flussostato
MORSETTO 7 = Comune elettrovalvola EV
Comune circolatore C1
MORSETTI 8-9 = Uscita AUX
MORSETTO 10 = Uscita EV - Sanitari
MORSETTO 11 = Uscita EV - Riscaldamento
MORSETTO 12 = Uscita circolatore C1
ATTENZIONE:
Si raccomanda di eseguire l’installazione del prodotto
rispettando scrupolosamente le norme di sicurezza e le
disposizioni di legge vigenti.
NOTA: la sonda è un dispositivo molto delicato; è
assolutamente necessario prestare la massima attenzione
durante la fase di montaggio allo scopo di evitare rotture dei
terminali o della sonda medesima.
Descrizione funzioni regolatore
Fig. 9
Il regolatore deve agire su:
• Circolatore C1: L’attivazione del circolatore avviene nei
seguenti casi:
o
sempre se il flussostato di richiesta di a.c.s. è
chiuso;
o
in tutti gli altri casi, solo al superamento della
temperatura di Set Point Circolatore impostata
dall’utente da 20°C a 85°C
• Deviatrice EV : L’attivazione della valvola deviatrice
avviene nel seguente caso.
o
al superamento della temperatura di Set Point
Deviatrice impostata dall’utente da 20°C a 85°C :
Uscita EV riscaldamento
• Se il flussostato A.C.S. (Acqua Calda Sanitaria) è chiuso
la valvola deviatrice commuta verso il camino uscita EV
sanitari.
• Uscita ausiliaria AUX che può essere configurata in tre
modi:
o
funzione 0 : corrisponde alla configurazione
caldaia
• la caldaia si spegne al raggiungimento
del Set Point impostato
o
funzione 1 : corrisponde alla configurazione
termostato
• l’uscita si attiva al raggiungimento del
Set Point impostato
o
funzione 2 : configurazione grill
• l’uscita si attiva e si disattiva da tastiera
per comandare un girarrosto, Tasti + e -.
• Circolatore C2: L’attivazione del circolatore avviene nei
seguenti casi:
o
Solo al superamento della temperatura di Set Point
Circolatore impostata dall’utente tra 20°C a 85°C
o
Funzione sicurezza: quando la temperatura sonda
supera il valore impostato nel parametro P16 (
default 90°C – vedere tabella parametri) si devono
verificare le seguenti condizioni:
• Visualizzare sul display lo stato di
allarme A01
• Il circolatore C1 è in funzione
• Il buzzer è attivo ( per tacitarlo premere
il tasto E )
2/4
Il regolatore ritorna alla condizione di stato AUTO quando la
temperatura scende al di sotto valore impostato nel parametro
P16
o
Funzione antigelo : quando la temperatura sonda
è al di sotto del valore impostato nel parametro
P17 ( default 5°C – vedere tabella parametri) si
devono verificare le seguenti condizioni:
• Visualizzare sul display lo stato di
allarme A04
• Il circolatore C1 è in funzione
• Il buzzer è attivo ( per tacitarlo premere
il tasto E)
Il regolatore ritorna alla condizione di stato precedente quando
la temperatura sale al di sopra del valore impostato nel
parametro P17.
o Funzione antiblocco :In caso di inattività del
circolatore C1 per più di una settimana si devono
verificare le seguenti condizioni:
• Visualizzare sul display la scritta
“BLP”
• Il circolatore C1 entra in funzione per 30
secondi
Il regolatore ritorna alla condizione di stato precedente quando
terminano i 30 secondi. (la funzione è disattivabile agendo sul
parametro P18).
•
Premendo il tasto TEST e quindi passando in modo
TEST
•
Tenendo premuto il tasto OFF per un tempo
maggiore di 5 secondi si passa allo stato CONF (
parametri di configurazione solo per l’installatore).
SPEGNIMENTO DEL REGOLATORE – Modo OFF
Si entra nello stato di OFF all’atto
della
prima
accensione
del
dispositivo, oppure premendo il tasto
OFF. In tale stato il display visualizza
“OFF” e la temperatura dell’acqua
rilevata dalla sonda. Il dispositivo è
disattivato.
Si esce dallo stato di OFF in questi modi:
• Premendo il tasto A e quindi passando al modo
AUTO
•
Premendo il tasto SET e quindi passando al modo
SET
•
Premendo il tasto T e quindi passando in modo
TEST
•
Tenendo premuto il tasto OFF per un tempo
maggiore di 5 secondi si passa allo stato CONF (
parametri di configurazione solo per l’installatore).
FUNZIONAMENTO REGOLATORE
MODO AUTOMATICO
- MODO “AUTO”
MODO “SET” (Set Point)
Si entra nello stato di AUTO
(modo automatico) premendo il
tasto A . In tale stato il display
visualizza la scritta “AUTO”,la
temperatura dell’acqua rilevata
dalla sonda , il set point circolatore
C1 impostato, oppure la scritta “FL” nel caso il contatto che
fa riferimento al flussostato sia chiuso (due cifre in basso a
destra).
•
Il simbolo “1” è
in funzione
•
Il simbolo
EV in funzione
•
La visualizzazione della scritta “AUX” rappresenta
l’uscita ausiliaria attiva ( nel caso di configurazione 2
(funzione grill) l’attivazione e la disattivazione
viene effettuata con i tasti + e -
•
Il simbolo “2” è
in funzione
, quando il circolatore C1 è
, rappresenta l’elettrovalvola
destra).
Con i tasti – e + si modifica il valore di Set Point C1 (come da
Tab 1 e compare il rispettivo simbolo
) e successivamente
premendo il tasto E si conferma e si passa al parametro
successivo. Si ripetono i passi descritti precedentemente per
tutti gli altri parametri.
Si esce dallo stato di SET in questo modo:
• Premendo il tasto E che riposiziona il regolatore allo
stato precedente.
Tab 1
PARAMETRO
Setpoint C1
Setpoint EV
Setpoint AUX*
Setpoint C2
NUMERO
P00
P01
P02
P03
MINIMO
20°C
20°C
20°C
20°C
PREIMPOSTATO
40°C
45°C
50°C
50°C
MASSIMO
85°C
85°C
85°C
85°C
, quando il circolatore C2 è
Si esce dallo stato di AUTO in questi modi:
• Premendo il tasto OFF e quindi passando in modo
OFF
•
Si entra nello stato di SET premendo il
tasto SET . In tale stato il display
visualizza la scritta “P00” ( parametro
00) e il valore di Set Point impostato per
il circolatore C1 ( due cifre in basso a
*Set Point AUX = solo quando l’uscita è configurata in
funzione 0 (configurazione caldaia) oppure funzione 1.
(configurazione termostato)
**Abilitazione AUX = solo quando l’uscita è configurata in
funzione 2 (grill)
Premendo il tasto SET e quindi passando in modo
SET
3/4
Tab.2
MODO “TEST”
Si entra nello stato di TEST premendo
il tasto T. In tale stato il display
visualizza :
• la scritta “OFF” ( in basso a
destra)
•
Il simbolo “1” e
( uscita C1 )
Con i tasti + e - si attiva o disattiva l’uscita C1
• Premendo il tasto + l’uscita C1 si attiva
•
Premendo il tasto - l’uscita C1 si disattiva
•
Premendo il tasto E si passa all’uscita successiva
Tutte le uscite sono attivabili,consecutivamente, con lo stato
di TEST e sono:
l’elettrovalvola EV con il simbolo
l’uscita ausiliaria con la scritta “AUX”
il circolatore C2 con simbolo “2” e
Si esce dallo stato di TEST dopo aver selezionato l’ultima
uscita e premendo il tasto E , che riposiziona il regolatore allo
stato precedente.
Le uscite vengono disattivate.
MODO “CONF” (Modo Configurazione) solo per
l’installatore
Si entra nello stato di CONF. tenendo
premuto il tasto OFF per un tempo
maggiore di 5 secondi.
In tale stato il display visualizza la scritta
“P10” ( parametro 10) e il valore del
parametro impostato ( due cifre in basso a destra).
Con i tasti – e + si modifica il valore del parametro selezionato
e successivamente premendo il tasto E si passa al parametro
successivo P11.
I parametri modificabili sono elencati nella tabella 2
Si esce dallo stato di CONF in questi modi:
• Dopo l’ultimo parametro visualizzato P18, premendo il
tasto T, avviene la memorizzazione dei nuovi parametri
• Dopo l’ultimo parametro visualizzato P18 premendo il
tasto RESET non avviene la memorizzazione dei nuovi
parametri
Parametri
I parametri della tabella sottostante sono modificabili
dall’installatore o dal costruttore camini con la procedura
descritta nel modo CONF (Modo Configurazione)
PARAMETRI
NUMERO
MINIMO
PREIMPOSTATO
MASSIMO
Differenziale
circolatore C1
Differenziale
elettrovalvola EV
Differenziale uscita
AUX
Differenziale
circolatore C2
Configurazione uscita
AUX
0 = Funzione caldaia
1 = Funzione
termostato
2= Funzione grill
Modo di funzionamento
Modo 0 = senza
flussostato
Modo 1 = con
flussostato per anticipo
acs (acqua calda
sanitari)
P10
2°C
4°C
8°C
P11
2°C
4°C
8°C
P12
2°C
4°C
8°C
P13
2°C
4°C
8°C
P14
0
0
2
P15
0
0
1
P16
60°C
90°C
95°C
P17
2°C
5°C
9°C
P18
0(off)
1
1(on)
Temperatura attivazione
funzione sicurezza
Temperatura attivazione
funzione antigelo
Abilitazione funzione
antiblocco
Memorizzazione Parametri
I parametri P00÷P18 dopo 60 secondi dalla modifica ,
vengono memorizzati.
Nel caso di mancanza della tensione di rete i parametri
vengono mantenuti ed il regolatore riparte nello stato
precedente.
All’accensione viene eseguito un controllo dei parametri , se
essi per qualche motivo sono al di fuori del range , il controllo
ricarica i parametri preimpostati
COLLAUDO
Si entra nello stato di TEST (modo TEST) premendo il tasto
T e si seguono le istruzioni descritte nel paragrafo MODO
“TEST”
SOLUZIONE PROBLEMI
PROBLEMA
Il regolatore non si
accende
CAUSA POSSIBILE
1.
Collegamenti errati
Allarme A02
sonda sonda in cortocircuito
(T>130°C)
Allarme A03
sonda non presente (T<0°C)
SOLUZIONE
1. Verificare i
collegamenti dei
fili di
alimentazione
(230Va.c.) con i
morsetti n°2 e n°3
del regolatore
Spegnere il regolatore
Collegare una nuova
la sonda
Riaccendere il
regolatore
Spegnere il regolatore
Collegare una nuova
la sonda
Riaccendere il
regolatore
NOTA: in caso di anomalie persistenti non manomettere
per nessun motivo alcuna parte del prodotto, ma
contattare l’assistenza tecnica.
4/4
Author
Document
Category
Uncategorized
Views
0
File Size
163 KB
Tags
1/--pages
Report inappropriate content