close

Enter

Log in using OpenID

Customer Magazine A Mag

embedDownload
Mag.
WashTec Una vettura pulita al minuto
L'intervista a Huu-Tri Nguyen
AVENTICS Pneumobile Febbre da gara in Europa Orientale
# 01
La rivista
per i Clienti AVENTICS
C
olophon
Edito da:
Responsabile dei contenuti:
Direttore:
Vicedirettore e Redazione:
Redazione:
2
A Mag |
AVENTICS GmbH
Ulmer Straße 4, 30880 Laatzen, Germany
Mirko Pannwitz
Tel. +49 511 2136-142
Juliane Maxin
Tel. +49 511 2136-870
[email protected]
Lena Liebenau
Tel. +49 511 2136-862
[email protected]
Torsten Kirchmann
Tel. +49 6131 6230 330
[email protected]
Fotografie:
Layout:
Stampato da:
Copertina: WashTec AG
Altre di altra proprietà
Se prive di autore: Archivio AVENTICS
Windrich & Sörgel,
Agentur für Markenkommunikation
Druckhaus Pinkvoss
Per suggerimenti potete scrivere a:
[email protected]
“La pneumatica è una
tecnologia del futuro dalle
enormi potenzialità.”
Paul Cleaver
CEO AVENTICS
vi presentiamo la nostra nuova rivista AVENTICS, A Mag. AVENTICS,
ex controllata di Bosch Rexroth, è diventata azienda autonoma
all'inizio del 2014. AVENTICS, un’azienda nuova ma dalla lunga
tradizione, guarda ora al futuro. D'ora in poi, questa rivista
semestrale sarà la vostra piattaforma informativa globale, in cui
scoprirete interessanti applicazioni, innovazioni e trend tecnologici. A Mag è proprio come AVENTICS: flessibile, immediata e
focalizzata sull'obiettivo.
In AVENTICS abbiamo investito un grande potenziale nella pneumatica di nuova generazione. Questa tecnologia guida continuerà ad essere stabile ed efficiente per molte applicazioni che
comprendono macchine, sistemi, veicoli commerciali, veicoli su
rotaia e applicazioni navali. Per questo AVENTICS continuerà a
sviluppare i propri prodotti mantenendo sempre lo sguardo alla
pneumatica di nuova generazione. Puntiamo a migliorare l'efficienza energetica della pneumatica e ad integrarla a regola
d'arte nei sistemi di controllo digitali. A Mag vi illustrerà con
numerosi esempi applicativi come i produttori di macchine e gli
utilizzatori finali incorporino queste nuove opzioni nelle loro idee
e nei loro progetti.
L'efficienza energetica gioca un ruolo cruciale nel futuro della
pneumatica. Contrariamente a tutti i pregiudizi, grandi miglioramenti nei prodotti di serie sono possibili già oggi, con le stesse
prestazioni o perfino migliori. A Mag Vi dimostrerà come potrete
migliorare sensibilmente l'efficienza energetica delle vostre
soluzioni pneumatiche con sistemi intelligenti, riducendo nel
contempo i costi del cliclo di vita dei prodotti. In questa rivista,
inoltre, troverete articoli relativi a tecnologie navali e catene
dentate.
Proprio ora ho di fronte a me un team totalmente dedito e motivato a raggiungere il successo. Sono certo che cresceremo
insieme a voi, i nostri Clienti. Vi auguro una piacevole lettura!
Paul Cleaver
CEO AVENTICS
Editoriale | A Mag
3
Gentili Lettori,
indiCe
02
06
10
COLOPHON
03
EDITORIALE
4
Una vettura pulita al minuto
Valvole in plastica resistenti ai flussi a getto
22
AVENTICS Pneumobile
Una gara per gli studenti universitari
A Mag | Indice
Intervista a Nguyen
Il futuro della pneumatica
26
Tipper Tie
Il confezionamento insaccati Tipper Tie
Dimezzare il consumo energetico
Sistema di ammortizzo regolabile
28
Caleidoscopio
Novità dal mondo AVENTICS
16
Il sistema a serbatoio di zavorra
Una soluzione affidabile e conveniente
20
Agire localmente su scala globale
AVENTICS in Cina
30
Fauci di tigre
Un sistema di pneumatica offshore
Indice | A Mag
5
14
Una vettura pulita
al minuto
Il leader globale degli impianti di lavaggio
vetture a portale punta sull'AV03
6
A Mag | WashTec
A Mag
Foto: WashTec AG
Condurre la vettura nell'impianto di lavaggio, uscire dall'auto, selezionare il programma e osservare l’impianto avanzare ed arretrare... Gli impianti di lavaggio vetture
WashTec contano milioni di utenti. Le valvole pneumatiche AVENTICS AV03 vengono
sempre più utilizzate per garantire una pulizia impeccabile delle vetture.
“Utilizziamo la pneumatica per comandare le pompe di erogazione dei prodotti chimici e per
allineare al meglio l'equipaggiamento di lavaggio alla vettura, ci spiega Rüdiger
Hirschmann, Team Manager per l'ambito Sviluppo Portali di WashTec AG, fornitore leader
mondiale di soluzioni per lavaggio veicoli, con sede ad Augusta. WashTec comanda fino ad
80 funzioni mediante valvole pneumatiche. Tali valvole devono avere un'alta resistenza,
essendo esposte a flussi a getto e a prodotti chimici all'interno dell'impianto di lavaggio. “Le
valvole in plastica sono l'unica opzione che consideriamo per rispondere ai nostri requisiti di
forma e funzionalità”, sottolinea Rüdiger Hirschmann.
Il cursore diagonale riduce il volume delle
Advanced Valves (AV), migliorando le prestazioni
dei condotti di alimentazione e scarico.
Con le valvole AV03, AVENTICS ha sviluppato la prima innovazione costruttiva da
decenni nella tecnologia a valvole. L'esperienza pluridecennale AVENTICS è confluita nello sviluppo di questa nuova generazione, con l'impiego di materiali plastici
ad alte prestazioni per valvole pneumatiche. Il risultato? L'elevato grado di protezione IP65, unitamente al design ergonomico, garantisce protezione e funzionalità
anche in caso di infiltrazioni d'acqua.
“Nelle AV03 non esistono i punti deboli
noti da altri produttori, dove l'acqua può
infiltrarsi attraverso il display a LED già
dopo poche settimane”, ci dice Rüdiger
Hirschmann.
FINO A 18 LAVAGGI
ALL'ORA
WashTec realizza ogni anno da 1500 a
2000 installazioni di lavaggio a portale
personalizzate, in varie configurazioni
base. Il criterio essenziale è il numero di
lavaggi al mese. La gamma parte da
modelli per installazioni in spazi ridotti e
dalle basse potenzialità di lavaggio. Il
modello SoftCare Pro Classic risulta redditizio a partire dai 400 lavaggi al mese.
L'impianto di lavaggio a portale più
veloce, SoftCare² Juno, per installazioni di
alto livello con una frequenza di oltre
1200 Clienti al mese, lava e asciuga fino a
18 vetture all'ora.
WashTec offre i propri impianti di lavaggio
a portale in diverse varianti di equipaggiamento. “Comandiamo i sistemi a valvole in modo da garantire che siano quasi
sempre a pieno carico”, spiega Rüdiger
Hirschmann. Ciascuna unità valvole
WashTec viene realizzata in base a principi logici: le valvole per funzioni di disinserzione d'emergenza sono sempre collocate frontalmente, seguite dalle funzioni
antigelo. “In presenza di temperature
inferiori ai 4°, l'impianto deve poter eseguire un drenaggio automatico, per prevenire danni da gelo”, spiega Rüdiger
Hirschmann.
7
PROTEzIONE E FUNzIONALITÀ
“Le valvole AV03 rappresentano
la soluzione migliore per
il nostro ambiente.”
| A Mag
Foto: WashTec AG
rüdiger Hirschmann,
Team Manager per Sviluppo Portali
di WashTec AG
Prodotti di grande
durata utile,
per vetture pulite
senza interruzioni
Foto: WashTec AG
8
WashTec realizza ogni anno da 1500 a 2000 installazioni di lavaggio a
portale personalizzate, in varie configurazioni base.
Un assemblaggio semplice
Foto: WashTec AG
L'efficienza di queste valvole è particolarmente vantaggiosa. Le bobine comandano portate volumetriche molto elevate con poca energia: di conseguenza, un sistema WashTec
non richiede relè supplementari per le bobine stesse. “Comandiamo i nostri sistemi a
valvole con una presa multipolare D-SUB 25. Tale soluzione riduce sensibilmente la
complessità dell'assemblaggio”, ci spiega Rüdiger Hirschmann. Le valvole sono progettate in base al principio “poka-yoke”, a prova di errore, che consente soltanto l'installazione corretta. Il tecnico fa inserire la valvola in un apposito gancio nella piastra di
base, dopodiché deve semplicemente serrare una vite metallica dall'alto.
“Le valvole AV03 rappresentano una soluzione estremamente intelligente per il
nostro ambiente, con un'elevatissima
durata utile grazie alla progettazione ottimizzata per funzioni e all'eccellente qualità
dei prodotti”: così Rüdiger Hirschmann
riassume la propria esperienza con la
nuova generazione di valvole. WashTec è
di gran lunga il maggior fornitore di
impianti di lavaggio a portale, con oltre
20000 unità installate a livello mondiale.
Oltre ai portali, il portfolio dell'azienda
comprende tunnel convogliatori, equipaggiamenti di lavaggio a getto self-service,
impianti di lavaggio per veicoli commerciali, sistemi di recupero acqua e prodotti
chimici per pulizia e manutenzione complementare. Nel 1962 i fondatori di
WashTec AG depositarono una richiesta di
brevetto per il primo impianto al mondo
di lavaggio automatico per automobili.
Oggi l'azienda, leader globale, è presente
in circa 65 Paesi.
AquaX²: massime prestazioni del filtro
e consumo energetico ridotto del 70%.
A Mag | WashTec
WashTec | A Mag
Foto: WashTec AG
9
Foto: Markus Hibbeler
10
“La maggior parte dei sistemi pneumatici
potrebbe disporre già oggi di un'efficienza
energetica decisamente superiore.”
A Mag | L'intervista
A Mag
“I nostri nipoti
lavoreranno ancora
con la pneumatica.”
Intervista a Huu-Tri Nguyen,
Jade University of Applied Sciences,
Wilhelmshaven
Per Lei, docente di meccatronica e tecnologie di controllo presso un'università
tedesca, quale ruolo gioca la pneumatica
nell'automazione industriale?
Huu-Tri Nguyen: La pneumatica ha i suoi
punti di forza e punti di debolezza: può
generare direttamente movimenti lineari, è
veloce, adempie agevolmente a requisiti di
protezione antiesplosione ed è in grado di
affrontare sovraccarichi; anche in termini di
durata, la pneumatica presenta chiari vantaggi. Per contro, la controllabilità è uno dei
classici argomenti di discussione e l'efficienza energetica non è entusiasmante; tuttavia, la pneumatica moderna padroneggia
entrambe le problematiche.
Quali possibilità esistono per migliorare
l'efficienza energetica?
Huu-Tri Nguyen: La maggior parte dei
sistemi pneumatici potrebbe disporre già
oggi di un'efficienza energetica decisamente superiore. Tutto si riduce alla giusta
configurazione del sistema: se io utilizzo
due valvole direzionali 3/2 abbinate ad un
controllo intelligente anziché una valvola
direzionale 5/2, ottengo un minore consumo
di aria compressa. Un altro esempio è l’ammortizzo dei cilindri: un ammortizzo ottimizzato all'applicazione riduce il consumo
del 40-50%.
11
Huu-Tri Nguyen, vietnamita di nascita,
arrivò in Germania all'età di 18 anni, per poi
frequentare la facoltà di Ingegneria
Meccanica ed Economia Aziendale presso
l'Università di Aquisgrana. Dopo aver
ricoperto vari ruoli come ingegnere, ha
accolto l'offerta della Jade University of
Applied Sciences di Wilhelmshaven, della
cattedra Professore di Ingegneria nel 1997,
è specializzato in tecnologie di controllo,
meccatronica, idraulica e pneumatica.
Quindi l'efficienza energetica dei sistemi
pneumatici dipende innanzitutto
dagli ingegneri?
Huu-Tri Nguyen: Noi ingegneri tendiamo sempre a
curare la sicurezza dei
sistemi. Di conseguenza,
preferiamo utilizzare un
cilindro da 40 mm anche
quando ne basterebbe uno
da 32. Tutto questo sovradimensionamento tende ad
accumularsi; tuttavia, esistono strumenti di configurazione che prevengono
tale rischio: utilizzando
questi ausili nel modo corretto, gli ingegneri
possono migliorare l'efficienza energetica e
progettare sistemi ancora più compatti.
L'intervista | A Mag
Quali innovazioni si aspetta dalla pneumatica?
Huu-Tri Nguyen: Negli scorsi decenni
abbiamo assistito ad un passaggio verso
i materiali plastici e ad un maggior grado
d'integrazione delle funzioni. L'industria
continua a promuovere la miniaturizzazione: ormai le più piccole valvole di pilotag-
gio di serie sono grandi quanto una moneta da 5 centesimi. Attualmente stiamo vedendo interessanti sviluppi nell'impiego dei
materiali ceramici, che consentono durate utili molto elevate; inoltre,
vari scienziati stanno lavorando a microvalvole direttamente
impresse nel silicio, insieme ai circuiti elettronici. In tale ambito, la
pneumatica può raggiungere i livelli delle nanotecnologie.
Quali opzioni offrono le tecnologie di controllo?
Huu-Tri Nguyen: La fluidotecnica presenta forti non-linearità, in
quanto l'aria compressa si comporta diversamente rispetto ad
un'onda meccanica. Oggi, tuttavia, le capacità di calcolo e le memorie disponibili sono più che sufficienti per compensare il problema. I
moderni controlli controbilanciano in gran parte gli svantaggi della
pneumatica.
Quale ruolo svolge la pneumatica per gli studenti di Ingegneria?
Huu-Tri Nguyen: In molti corsi la pneumatica non è più una materia
obbligatoria: vi è l'idea che gli ingegneri approfondiranno l'argomento nel corso delle loro carriere. La pneumatica, tuttavia, è più
complessa di quanto sembri: lavorando a stretto contatto con questa tecnologia, presto ci si accorge che non soltanto pressione e
flusso rivestono un ruolo fondamentale, bensì anche la termodinamica. E qui, in futuro, i produttori di pneumatica dovranno offrire un
maggior supporto applicativo.
La pneumatica continuerà ad avere un ruolo nell'automazione
del 2020?
Huu-Tri Nguyen: Sono sinceramente convinto di questo: perfino i
nostri nipoti lavoreranno ancora con la pneumatica.
Foto: Markus Hibbeler
12
Quali ritiene siano le potenziali applicazioni
della pneumatica nell'automazione industriale del futuro?
Huu-Tri Nguyen: Ovunque occorrano movimenti e dosaggi semplici e rapidi. Consideriamo, ad esempio, i sistemi di verniciatura
per l'industria automobilistica: nella produzione di serie, le case automobilistiche cambiano il colore per ciascuna carrozzeria.
Tutto ciò richiede un rapido dosaggio di pressione e di flusso e, in questo caso, la pneumatica è senz'altro la soluzione ideale.
Pensiamo ai regolatori di pressione elettropneumatici: con l'estrusione a soffiaggio della
plastica, ad esempio, il processo inizia con
pressioni nell'ordine dei millibar, per poi raggiungere valori nettamente superiori ai 10
bar. Gli ingegneri, sempre in cerca della giusta soluzione, integrano i vantaggi di ogni
tecnologia. È per questo che, in futuro, elettromeccanica e pneumatica coesisteranno.
“La pneumatica è più complessa di quanto sembri:
lavorando a stretto contatto con questa tecnologia, presto
ci si accorge che non soltanto pressione e flusso rivestono
un ruolo fondamentale, bensì anche la termodinamica.”
A Mag | L'intervista
13
Le ricerche quotidiane dei prodotti appropriati,
configurazione e documentazione incluse,
possono richiedere molto tempo. Gli engineering
tool di AVENTICS agevolano il processo,
concentrando tutti gli strumenti che occorrono
alla pneumatica.
L'intervista | A Mag
Ammortizzo
regolabile
Per dimezzare il consumo d'aria
con un semplice cacciavite
Ridurre il consumo
energetico
di oltre il
14
50
Raramente le soluzioni
preregolate risultano ottimali
%
“L’ammortizzo pneumatico è la soluzione più sofisticata ed efficiente per la maggior parte delle applicazioni”, sottolinea Stefan
Krämer. Un ammortizzo preregolato, adottando un valore medio,
è raramente la soluzione ottimale: questo tipo di smorzamento
può infatti coprire soltanto una gamma limitata delle capacità di
smorzamento, dovendo quindi scendere a compromessi quanto
a dinamica e precisione.
Spesso, con un semplice cacciavite, i produttori di macchine possono ridurre il consumo energetico della pneumatica di oltre il
50%, contenendo inoltre i tempi di ciclo fino al 40%. Il trucco? Uno
smorzamento esattamente su misura per l'applicazione.
Se le masse in movimento sono troppo ridotte o se le velocità
sono troppo basse, la conseguenza è un sovrasmorzamento:
l'eccessivo cuscino d'aria fa rimbalzare il pistone all'indietro
prima della posizione finale, causando vibrazioni. Ciò comporta
maggiori tempi di ciclo, oltre al rischio di commutazione accidentale del sensore.
“Lo smorzamento evita che il pistone del cilindro urti la testata
del cilindro o la sua base, a velocità incontrollate”, ci spiega Stefan Krämer, Product Manager AVENTICS per l'ambito Componenti Standard. “I cilindri non ammortizzati sollecitano i pezzi
trasportati, riducono la durata utile del modulo e generano
vibrazioni nell'intera macchina.” Con un sistema ammortizzato,
invece, il pistone di un cilindro viene rallentato prima di raggiungere la posizione finale.
Le tecniche di ammortizzo sono essenzialmente tre: semplice
ammortizzazione meccanica, ammortizzatori esterni o smorzamento pneumatico. Gli ammortizzatori esterni sono il metodo
più costoso, oltre a richiedere ulteriore spazio; l’ammortizzo
meccanico riduce l'energia d'impatto soltanto limitatamente.
A Mag | Smorzamento regolabile
Per contro, se le masse sono troppo grandi o se la velocità è
troppo elevata, la conseguenza è il sottosmorzamento: in tale
caso, l'insufficiente cuscino d'aria fa sì che il pistone urti la posizione finale con eccessiva energia, con rischio di danni al cilindro
e all'applicazione. Inoltre, si creano vibrazioni, che riducono la
durata utile del sistema aumentando la rumorosità.
In tale caso l'utente dovrà utilizzare un cilindro più grande, dalla
maggiore capacità di smorzamento, per smorzare adeguatamente
la massa o la velocità; ciò, tuttavia, farà aumentare i costi di
approvvigionamento e d'esercizio.
“Con un ammortizzo regolabile,
le prestazioni richieste si possono
raggiungere con cilindri molto più piccoli
rispetto all’ammortizzo preregolato.”
Stefan Krämer,
Group Manager Product Management
AVENTICS
Una regolazione ottimale
dimezza il consumo d'aria
15
Uno smorzamento regolabile, invece, sfrutta al meglio le
prestazioni del cilindro pneumatico. Le regolazioni vengono
effettuate mediante un'apposita vite, che adatta la sezione del
condotto di scarico. “Di conseguenza, è possibile raggiungere le
prestazioni richieste con cilindri molto più piccoli rispetto allo
ammortizzo preregolato”, afferma Stefan Krämer. “Ad esempio, al
posto di un cilindro preregolato da 32 mm di diametro, con uno
smorzamento regolabile il progettista potrà ridurre il diametro del
pistone ad appena 16 mm”, ci spiega lo specialista.
Già soltanto impiegando un cilindro più piccolo, il consumo d'aria
si riduce di circa il 50%; ciò, inoltre, consente agli utenti di
operare con valvole di minori dimensioni, con conseguente
ulteriore risparmio.
Apposite prove con carichi elevati hanno rivelato ulteriori miglioramenti in termini energetici. Questa la regola empirica: quanto
maggiore è la potenza dell'applicazione, tanto più rilevanti
saranno le potenzialità di risparmio. A tale riguardo, AVENTICS
ha compiuto un passo oltre l'impiego di cilindri ISO, diventando
recentemente il primo produttore di pneumatica ad offrire un
ammortizzo pneumatico per minislitte.
Posizione finale
raggiunta il
75
%
L’ammortizzo regolabile dimezza il consumo d'aria e riduce i tempi di ciclo.
Con conseguente risparmio di energia e riduzione dei tempi di
ciclo. Bastano pochi giri di vite per regolare al meglio lo smorzamento in base al peso del pezzo e alla dinamica di movimento.
Secondo Stefan Krämer, le misurazioni comparative danno risultati molto interessanti: “Uno smorzamento regolato al meglio
riduce i tempi di frenatura fino al 75% rispetto ai sistemi preregolati: i produttori di macchine possono così contenere i tempi di
ciclo fino al 40%.”
più velocemente
Smorzamento regolabile | A Mag
Foto: Getty Images®
16
Un sistema pneumatico a serbatoio di
zavorra, per navi a prova di alto mare
I sistemi a serbatoio di zavorra assicurano stabilità alle navi
e compensano il peso del carico. Marex VCS, un sistema a serbatoio di
zavorra esclusivamente pneumatico, offre una stabilizzazione affidabile,
anche in caso di avaria dell'alimentazione.
cargo
ca rgo
cargo
ca rgo
ca rgo
cargo
cargo
cargo
A Mag | Il sistema a serbatoio di zavorra
A Mag
cargo
17
In base al peso e alla distribuzione del carico nello scafo, i sistemi a
serbatoio di zavorra riempiono o svuotano gli appositi serbatoi
distribuiti. Questo “lavoro di rifinitura” genera contrappesi in base al
fabbisogno, mantenendo stabile la nave sull'acqua. Questa, in particolare, la sfida: “Il sistema deve continuare a funzionare anche in
caso di avaria dell'alimentazione e anche a valvole completamente
sommerse”, sottolinea Abdullah Özer, Product Manager responsabile per i sistemi a serbatoio di zavorra. Per decenni, AVENTICS ha
equipaggiato navi e installazioni offshore con soluzioni di automazione e controlli nave della famiglia Marex. Il sistema a serbatoio di
zavorra Marex Valve Control System (VCS) si dimostra una soluzione estremamente affidabile da oltre dieci anni.
Nel punto più carico, la nave si abbassa maggiormente in acqua. Riempiendo
i serbatoi di zavorra si riottiene una stabile posizione orizzontale.
Una soluzione con poco sforzo
In passato spesso si adottavano sistemi idraulici. “I cantieri
navali, tuttavia, vogliono ridurre la complessità delle tubazioni e i
costi dei sistemi”, puntualizza Abdullah Özer. “Inoltre, i gestori
adottano sempre più spesso l'aria, trattandosi di un fluido ecologico.” E proprio qui, la pneumatica mostra i propri punti di forza.
Le tubazioni e i componenti pneumatici, infatti, sono sensibilmente più economici rispetto ai condotti idraulici e
l'installazione è molto più semplice, poiché la pressione raggiunge al massimo i 7 bar. “I cantieri navali hanno confermato
una riduzione dei costi di circa il 30% rispetto all'idraulica”, puntualizza Abdullah Özer. Vi è poi un altro vantaggio, cruciale per i
gestori: anche in alto mare, l'equipaggio può agevolmente manutenere i sistemi pneumatici con gli attrezzi disponibili a bordo.
Il sistema a serbatoio di zavorra | A Mag
1
2
3
4
5
18
1
2
3
Il sistema pneumatico a serbatoio di zavorra Marex VCS
compensa la distribuzione dei pesi della nave.
4
5
6
6
Trattamento aria
Sistema di visualizzazione ed automazione con Marex AMC
Armadio di comando pneumatico con sistema di controllo e
visualizzazione
Unità di controllo ridondante con alimentazione aria d'emergenza
Attuatori
Sonda di misura serbatoio
NON OCCORRE ENERGIA
Gli attuatori pneumatici di Marex VCS sono installabili nei
serbatoi e regolano le valvole dei serbatoi di zavorra senza
richiedere energia elettrica. La trasmissione pneumatica, inoltre,
previene i cortocircuiti nei serbatoi di zavorra. Un indicatore
attivo di posizione pneumatica, la linea di feedback, trasmette
senza ricorrere all'energia elettrica la posizione attuale della
valvola all'unità di controllo, garantendo una sorveglianza
affidabile.
In base alle dimensioni della nave, Marex VCS comanda la
commutazione pneumatica per un massimo di 100 zavorre e
valvole a rilascio rapido, inclusi il trattamento aria e tutti i moduli
di funzionamento e controllo necessari. La pressione di lavoro
standard è compresa fra 5 e 7 bar. In caso di avaria
dell'alimentazione, l'equipaggio stesso può generare la pressione
di lavoro, mediante una o più pompe manuali, mantenendo la
funzionalità del sistema.
A Mag | Il sistema a serbatoio di zavorra
Il movimento simulato della nave semplifica l'esercizio.
“I cantieri navali hanno confermato
che la pneumatica riduce i costi di
circa il 30% rispetto all'idraulica.”
19
Abdullah Özer
Product Manager per l'ambito Sistemi a
serbatoio di zavorra
UN SISTEMA RIDONDANTE NELLA
SALA CONTROLLO MACCHINE
UNA SOLUzIONE ANCHE PER GLI
AMBIENTI ESPLOSIVI
Il sistema a serbatoio di zavorra è comandabile mediante i
moduli di funzionamento e controllo Marex AMC. Questo sistema
di automazione, molto diffuso nel settore nautico, consente un
ordinato accesso a tutte le informazioni e funzioni del sistema a
serbatoio di zavorra; inoltre, esso raggruppa e visualizza
ulteriori sistemi, quali motore, invertitore di marcia e funzioni
supplementari. Il sistema modulare comunica con il sistema a
serbatoio di zavorra tramite bus CAN ed offre un'intuitiva unità di
controllo con touchscreen, che riproduce i movimenti nella nave
e semplifica l'esercizio, esigenza cruciale nella nautica.
Questi attuatori, esclusivamente pneumatici, operano in un'ampia
gamma di ambienti: zavorra, sentina e serbatoi HFO (Heavy Fuel
Oil, olio combustibile pesante). Per tutte le navi e le installazioni
in aree a rischio di esplosione, ad esempio piattaforme
galleggianti per estrazione di petrolio e gas, la soluzione di
sistema è conforme ai requisiti di protezione antiesplosione
ATEX.
E se il sistema principale presenta un'avaria, è possibile
comandare le valvole mediante un'unità di controllo ridondante e
un sistema ridondante all'esterno della sala controllo macchine.
Ciò comprende una o più pompe manuali, che garantiscono il
funzionamento anche in caso di avaria dell'alimentazione.
Marex VCS è certificato per l'impiego su navi ed installazioni
offshore dalle società di certificazione leader a livello mondiale.
“Il sistema è basato su componenti di serie prodotti su vasta
scala, disponibili a livello globale”, afferma Abdullah Özer nel
descrivere un altro aspetto determinante. “Siamo presenti con
strutture di assistenza e magazzini ricambi in tutti i maggiori
centri di nautica in Europa, in Asia e nelle Americhe.”
Il sistema a serbatoio di zavorra | A Mag
AVENTICS in Cina:
un affermato
fornitore di sistemi
La Cina rappresenta il mercato più vasto per molti tipi
di macchine e veicoli. Insieme al suo precedessore, AVENTICS è
presente nella Terra di Mezzo fin dagli anni '70 ed ha inaugurato
un nuovo stabilimento a Changzhou nel 2013. AVENTICS, inoltre,
sviluppa in loco soluzioni personalizzate su misura.
20
“Per i produttori cinesi di macchine e veicoli commerciali siamo un partner di
pneumatica flessibile ed offriamo una solida esperienza”, sottolinea Michel Gunawan,
Direttore del Reparto Sviluppo AVENTICS in Cina. “Il nostro nuovo stabilimento
produttivo di Changzhou ci consente di reagire con tempestività a ciò che i clienti ci
chiedono.” Con gli attuali 2000 m² di superficie produttiva, l'azienda realizza cilindri in
varianti standard e personalizzate, oltre a soluzioni di sistema complete di pannelli,
armadi di controllo e sistemi a valvole.
Un importante
contratto per i treni
veloci regionali
“La nostra produzione vanta livelli qualitativi europei e, naturalmente, siamo certificati a norma ISO 9001”, puntualizza il Direttore di Stabilimento Johannes Riechers. In
particolare, il tecnico punta a brevi tempi
di ciclo e ad una flessibilità ancora maggiore: “In Cina, il tempo è un fattore critico
ed è proprio a questo aspetto che prestiamo attenzione.”
I colleghi di Changzhou approvvigionano principalmente il mercato locale.
A Mag | AVENTICS in Cina
Tutto ciò convince i clienti cinesi, come
dimostra un recente contratto per
l'industria dei trasporti su rotaia: in futuro,
cilindri senza stelo AVENTICS apriranno e
chiuderanno le porte dei treni veloci
regionali cinesi. Nel complesso AVENTICS
dà lavoro in Cina ad oltre 100 persone.
Una copertura universale in loco
Oltre alla produzione in loco a Changzhou, AVENTICS gestisce varie società controllate di vendita ed assistenza: AVENTICS
Trading (Shanghai) Co. Ltd. cura le vendite a livello nazionale; ulteriori Uffici Vendite a Pechino, Dalian e Changzhou coprono i
principali centri industriali del Paese.
21
I contatti sul campo con i Clienti e i relativi feedback confluiscono direttamente nel portfolio AVENTICS. “Mettiamo a punto i
nostri prodotti qui in loco, basandoci sui requisiti del mercato cinese”, rimarca Michel Gunawan. “Offriamo inoltre supporto alle
applicazioni e sviluppiamo soluzioni personalizzate su misura.”
Soluzioni personalizzate
I componenti e le soluzioni AVENTICS sono ideali per l'industria ferroviaria e dei veicoli industriali, nonché per le applicazioni
marittime e l'industria meccanica generale. Attualmente i progettisti si concentrano sull'industria tessile e sui settori
dell'industria pesante, oltre che sulla produzione e la lavorazione del petrolio. In tale ambito, AVENTICS ha contribuito alla
prima installazione cinese di produzione offshore, come partner per la
pneumatica. Anche il reparto navale dell'azienda guarda ad un'ulteriore
crescita: i componenti e i comandi a distanza per navi della famiglia
Marex, già affermati in Europa, stanno attualmente abbracciando
anche il settore delle costruzioni navali cinesi.
“Reagiamo con tempestività
alle esigenze dei clienti.”
Michel Gunawan,
Direttore Generale AVENTICS per la Cina
AVENTICS in Cina | A Mag
A Mag
Foto: Getty Images®
22
A Mag | Pneumobile
A Mag
AVENTICS Pneumobile
Febbre da gara in Europa Orientale
23
Per la settima volta, AVENTICS ha chiamato a raccolta i veicoli dotati esclusivamente
di azionamenti pneumatici alla sua gara di engineering. L'invito è rivolto alle squadre
di studenti universitari di tutta l'Europa Centrale ed Orientale. All'edizione di
quest'anno hanno partecipato 43 squadre, provenienti da cinque Paesi.
Pneumobile | A Mag
A Mag
24
43 squadre da cinque Paesi
alla linea di partenza
Un evento davvero unico: International AVENTICS Pneumobile
Competition – sponsorizzata da Bosch Rexroth Ungheria. In qualità di
organizzatore principale AVENTICS ha debuttato con la nuova
denominazione aziendale, mentre Bosch Rexroth ha contribuito
all'evento. Le squadre si sono affrontate sul circuito del centro di
Eger in tre categorie: Autonomia, Maneggevolezza e Accelerazione.
A Mag | Pneumobile
Vincitrice assoluta di Pneumobile 2014 è
stata la squadra “Kakukktojás” (“Nido del
cuculo” in ungherese), dell'Università di
Tecnologia ed Economia di Budapest. Gli
studenti della capitale magiara sono arrivati primi nelle categorie Maneggevolezza e Accelerazione; inoltre, il loro veicolo ha ricevuto il riconoscimento di “Best
AVENTICS Pneumobile”. Nella gara sulla
distanza ha invece prevalso la squadra
“Fönix” di un'altra università ungherese,
quella di Debrecen: con un volume fisso di
aria compressa pari a 10 litri, il loro veicolo è riuscito a percorrere 7,77 chilometri.
L'evento è ormai divenuto un importante
appuntamento per l'industria: numerosi
docenti, rivenditori e utilizzatori di pneumatica da tutta l'Europa Centrale ed Orientale hanno potuto approfittare del
weekend ad Eger per stringere nuovi contatti e scambiarsi informazioni. E i preparativi per l’International AVENTICS Pneumobile Competition del 2015 sono già in
corso...
25
L'appuntamento per
l'industria vede
vincitrice assoluta una
squadra ungherese
Atmosfera da Formula 1 per le squadre vincitrici
Pneumobile | A Mag
Per prodotti gustosi e igienici:
il confezionamento
insaccati Tipper Tie
Gli insaccati non devono soltanto essere gustosi: devono anche apparire tali
ma, soprattutto, vanno prodotti con standard igienici di prim'ordine. Proprio
ciò che fa il sistema di taglio SV4800 Tipper Tie, con componenti pneumatici
AVENTICS per elevati requisiti igienici.
Il sistema SV4800 può formare numerosi tipi di insaccati, spaziando dai 45 ai 160 mm
di diametro ed operando con numerosi involucri in plastica, fibra e collagene, con
grande flessibilità in ogni applicazione. Rapide sostituzioni degli involucri, diverse
densità di riempimento e un'affidabile tecnologia di taglio ad U garantiscono nel
contempo efficienza e igiene – oltre, naturalmente, ad un gustoso prodotto finale.
26
Superfici in acciaio inox, eccellente accessibilità a tutte le zone, uno scomparto di
pulizia, un convogliatore orientabile e la sfera brevettata “Easy Clean”
per il corno di riempimento: l'SV4800 non lascia al caso alcun
aspetto quanto ad igiene. Tutti i singoli componenti sono
conformi ai requisiti igienici per l'industria della carne.
L'impermeabilità all'acqua e la resistenza ai prodotti chimici
sono entrambi fattori cruciali.
All'interno del sistema, molti dei movimenti necessari per il
riempimento ed il taglio sono affidati a cilindri pneumatici. Il
“Quick Release” (Rilascio rapido), un nuovo meccanismo
orientabile per il freno involucri, consente di sostituire
rapidamente gli involucri senza spostare la testa di taglio. Il freno
involucri e il corno di riempimento vengono ruotati all'interno del sistema e
bloccati da un apposito minicilindro pneumatico serie ICM: questa serie di cilindri, in
acciaio inox e con coperchi in plastica di alta qualità, è estremamente resistente alla
corrosione.
All'interno della macchina, il tubo da riempire viene prima tratto sul corno di riempimento, quindi viene
posizionato. Successivamente, il sistema colloca due tagli l'uno accanto all'altro, per chiudere l'involucro
su un lato. Un apposito cilindro aziona quindi il dispositivo di spinta tagli, mentre un altro cilindro con protezione sovraccarichi aziona il dispositivo di taglio. Il cilindro con protezione sovraccarichi ICS-D2 è resistente
L'SV4800 Tipper Tie: il sistema di taglio per prodotti da taglio ed
insaccati chiude involucri in plastica, fibra e collagene fino a 160 mm
di diametro, ad un ritmo massimo di 120 cicli al minuto.
A Mag | Tipper Tie
AS2: portata max. 2700 l/min, larghezza 52 mm
27
alla corrosione ed è realizzato in acciaio inox. Fra i tagli, un coltello separa il primo; il movimento del coltello, destinato a
separare l'involucro, è anch'esso eseguito da un cilindro ICM. Il
taglio rimasto sul tubo lo chiude su un lato, preparando così
l'involucro al riempimento. Ora può iniziare la produzione vera
e propria, al ritmo massimo di 120 cicli al minuto. Concluso il
riempimento, il dispositivo di taglio chiude l'insaccato.
I clienti possono inoltre impostare varie dimensioni e lunghezze di prodotto.
I minicilindri AVENTICS serie ICM
bloccano in modo sicuro il
meccanismo orientabile.
Foto: Tipper Tie
Foto: Tipper Tie
Le unità di trattamento aria AVENTICS AS2
preparano l'aria compressa, rendendola
conforme a questo avanzato sistema. L'SV4800
è ottimizzato in ogni dettaglio per offrire un
sistema efficiente.
Tipper Tie | A Mag
Caleidoscopio
Foto: Getty Images®
Spirito artigianale
per l'industria
28
Leonardo da Vinci, celebre per il suo dipinto “Monna Lisa”, ha lasciato anche molti altri segni, completamente diversi: autentico genio
della tecnica in molti ambiti, inventò, ad esempio, una trasmissione a catena e rocchetto, idea che venne concretizzata quasi
quattrocento anni dopo. Insieme al suo predecessore, AVENTICS è produttore leader mondiale di catene dentate fin dal 1908.
Dall'industria dell'automobile a quella del vetro, tutti questi ambiti impiegano le catene silenziose dentate e il giunto articolato rotante
a due elementi a basso attrito. Ancora oggi, la produzione continua ad essere anche artigianale, chiudendo il cerchio iniziato da
Leonardo: la produzione di catene su misura è talmente complessa che i 70 specialisti dello stabilimento AVENTICS di Gronau, in
Germania, le sistemano tuttora manualmente.
AVENTICS
su YouTube
52
%
di nuovi
Clienti
La nuova
generazione di valvole AV:
per raggiungere nuovi Clienti
Per vedere filmati relativi ad animazioni e esempi di sistema ed
eventi digitate semplicemente www.youtube.com/AVENTICS ed
iscrivetevi al nostro canale: sarete sempre al corrente delle
ultime novità.
A Mag | Caleidoscopio
Con la nuova generazione di valvole AV, AVENTICS sta
guadagnando nuove quote di mercato: da un'indagine svolta fra
gli acquirenti che hanno ordinato la valvola, è risultato che il 52%
di essi sono nuovi clienti. Questa innovazione è la risposta ideale
alla domanda di valvole compatte e leggere. Grazie alla nuova
spola della valvola disposta in diagonale, questi sistemi di
valvole pesano appena la metà rispetto ai prodotti concorrenti
disponibili sul mercato. Ogni mese i nostri clienti configurano
circa 250 nuovi progetti, e salvano i loro progetti.
WIN-WIN: LA VOSTRA
OPINIONE È IMPORTANTE
Vincete
con
AVENTICS
Quali aspetti apprezzate di A Mag, di quali altri argomenti possiamo parlare, in cosa possiamo migliorare? Saremo lieti di leggere i vostri suggerimenti e le vostre idee. Inviate un'e-mail
all'indirizzo: [email protected] Questa è un’iniziativa “partecipare per vincere”: tutti i clienti che invieranno un’email entro il
1° dicembre 2014 potranno infatti partecipare all'estrazione di un
iPad Air Apple nel colore Space Gray (32 GB, Wi-Fi). Aspettiamo i
vostri feedback.
29
Requisiti di partecipazione: età minima 18 anni. Il vincitore verrà contattato via e-mail. Il verdetto
dell'organizzazione è inappellabile. È possibile una sola iscrizione a persona. Sono esclusi dalla
partecipazione i collaboratori AVENTICS e il personale coinvolto nell'organizzazione del concorso a premi.
Il pagamento in contanti del premio o la sua sostituzione non sono consentiti. La partecipazione è soggetta
ad esclusione in caso di informazioni non corrette o incomplete o nel caso di iscrizioni multiple. Il vincitore
verrà decretato mediante un'apposita estrazione. I dati dei partecipanti verranno utilizzati ai soli fini dello
svolgimento del concorso. Il presente concorso a premi è promosso da AVENTICS GmbH, Laatzen.
RICAMBI ONLINE
Per molti prodotti AVENTICS sono ora disponibili ricambi a
prezzi convenienti. Con il nuovo Catalogo ricambi online,
all'indirizzo www.aventics.com/spc, i visitatori del nostro sito
web potranno trovare agevolmente ciò che occorre loro. Questo
pratico strumento offre numerose opzioni di ricerca: descrizione
sintetica, codice del prodotto finale del ricambio in questione. Il
Catalogo ricambi offre inoltre un aiuto alla ricerca in caso di
codice incompleto. Un altro suggerimento: il Catalogo ricambi è
collegato direttamente al Catalogo online AVENTICS. Basterà
fare un semplice clic sul codice materiale per accedere alla
scheda tecnica nel Catalogo online.
Un nuovo
Responsabile
Service
Klaus Offermann è il nuovo Responsabile Service AVENTICS.
La sua ampia esperienza, derivante dai vari ruoli svolti in
Bosch Rexroth, lo rende un esperto di prim'ordine delle
soluzioni di automazione. Il Responsabile cinquantasettenne
coordina attualmente l'organizzazione e l’ampliamento della
rete assistenza AVENTICS su scala mondiale.
Caleidoscopio | A Mag
Fauci di tigre
per trivellazioni sicure
Honghua Group Limited è il maggior esportatore cinese
di petrolio onshore e di equipaggiamenti per estrazione di gas.
Ora l'azienda sta collaborando con i cantieri navali di Shanghai
per sviluppare un nuovo tipo di nave da perforazione. La “Tiger”
è progettata per perforare a profondità fra 900 e 1800 metri.
Anche qui, come per molti altri progetti
nel settore industriale cinese, gli obiettivi
principali sono elevata efficienza e costi
contenuti. Naturalmente anche la sicurezza è importante e proprio questo è il
compito della pneumatica: man mano che
la testa di perforazione avanza in profondità, gli operai aggiungono nuove sezioni
alla tubazione sopra lo specchio dell'acqua. E anche quando l'oceano fa i
capricci, le sezioni non possono spostarsi
fuori controllo, ma vanno sempre stivate
in sicurezza.
Proprio come le fauci di una tigre, apposite levette di fissaggio a comando pneumatico mantengono una presa sicura
sulle sezioni di tubazione, anche in condiA Mag | Fauci di tigre
“L'ampia gamma di valvole AVENTICS a
comando elettrico supporta numerosi
protocolli di comunicazione”, ci spiega il
Sales Engineer Lin Hao, che supervisiona
il progetto AVENTICS in Cina. “Honghua
ha saputo implementare una soluzione
altamente flessibile ed efficiente, impiegando tecnologia fieldbus.”
Per far sì che i cilindri resistenti all'acqua
salmastra eroghino la forza necessaria,
AVENTICS li ha adattati ai requisiti del progetto. Una simile esperienza è stata acquisita in decenni di lavoro nell'equipaggiamento di navi d'altura. “Con il progetto
Tiger ci siamo nuovamente dimostrati il
fornitore leader di sistemi per soluzioni
pneumatiche offshore su misura nel mercato cinese”, afferma sicuro Lin Hao.
Foto: BP Plc.
Foto: Getty Images®
30
L'assemblaggio di tubi da trivellazione sulle navi
richiede particolari precauzioni di sicurezza.
zioni meteo avverse. Circa 350 cilindri
pneumatici resistenti all'acqua salmastra
azionano le “fauci”, per mantenere in posizione le sezioni stivate sul ponte. Dalla
sua posizione in cabina, il caposquadra
nella torre di controllo disimpegna le
sezioni una ad una, trattenendo le nuove
sezioni. I comandi per l'operazione vengono trasmessi via fieldbus alle valvole
pneumatiche in due armadi di comando,
dai quali vengono mossi i cilindri.
La prima nave cinese da perforazione offshore
con pneumatica AVENTICS.
31
BE INSPIRED BY
the Next
Generation
Pneumatics
Per il futuro, affidatevi agli specialisti AVENTICS. Con
i prodotti Premium dei reparti Pneumatica, Tecnologie
Navali, Catene dentate ed automezzi, proseguiamo la nostra
storia di successo iniziata il nostro nuovo brand nel 2014.
AVENTICS è sinonimo di idee nuove, grande flessibilità e
massimo focus su di voi, i nostri clienti.
AVENTICS Srl
SS Padana Superiore 11,41
20063 Cernusco sul Naviglio
www.aventics.com/it
| A Mag
AVENTICS GmbH
Corporate Communications
Ulmer Straße 4
30880 Laatzen, Germany
www.aventics.com
[email protected]
Further contacts:
www.aventics.com/contact
Con riserva di modifiche. Stampato in Germania.
© Il presente documento, i relativi dati, le specifiche e le altre informazioni fornite al suo interno sono di esclusiva proprietà
di AVENTICS GmbH. La riproduzione o la trasmissione dello stesso a terzi non sono consentite senza previo consenso.
Author
Document
Category
Uncategorized
Views
0
File Size
4 932 KB
Tags
1/--pages
Report inappropriate content