close

Enter

Log in using OpenID

Carta dei Servizi

embedDownload
Asilo Nido LE IMPRONTE
Carta dei Servizi
Anno educativo 2014/2015
Via XI Febbraio, 38 Parabiago 20015 – MI –
Tel. 0331/552191 (Int. 27)
Part. IVA/Cod. Fisc: 10644540154
e-mail:[email protected]
pec: [email protected]
www.cooperativacofol.it
Indice
Mission ……………………………………………………………………………………………………….. pag. 1
Presentazione ……………………………………………………………………………………………..pag. 2
Il personale..………………………...……………………………………………………..………………pag. 3
Piano formativo del personale………………………………………………………..………..pag. 3
Come funziona la struttura………….…………………………………………………………..pag. 4
Gli orari…………………………………………………………………………………………………………pag. 5
La quotidianità all’Asilo Nido ……………………………………………………………….....pag. 6
Domanda di ammissione………………………………………………………………………….….pag. 8
Retta……………………………………………………………………………………………………………..pag. 9
Cosa occorre……………………………………………………………………………………………....pag. 11
L’ambientamento al Nido …………………………………………………………………………pag. 12
Il regolamento sanitario…………………………………………………………………….…….pag. 13
Il menù …………………………………………………………………………………………………….….pag. 15
Modalità di coinvolgimento delle famiglie e servizi offerti……….…….pag. 16
L’assemblea delle famiglie ……………………………………………………………………….pag. 17
Il comitato di gestione …………………………………………………………………………….pag. 17
Customer satisfaction …………………………………………………………………..………..pag. 18
La scatola dei reclami ………………………………………………………………………..…….pag. 18
Mission
La Cooperativa Cofol intende istituire l’Asilo Nido quale aiuto alle famiglie
nell’educazione dei figli piccoli. L’Asilo Nido è “prolungamento” della famiglia che
delega l’istituzione perché la trova coerente al proprio indirizzo educativo e di
crescita del figlio, in grado di sviluppare la competenza sociale già presente nel
bambino piccolo attraverso le interazioni tra i coetanei. L’ambientamento dei bambini
nel gruppo dei pari, infatti, permette loro di effettuare una serie di esperienze
fondamentali per il processo evolutivo, come confrontarsi con l’altro, a livello sia fisico
sia cognitivo, o stabilire rapporti affettivi privilegiati che ampliano i suoi modelli di
socializzazione.
pag. 1
Presentazione
L’Asilo Nido Cofol è nato nel 2006 per far fronte alle esigenze delle famiglie del
territorio di Parabiago. L’Asilo Nido è gestito dalla Cooperativa Sociale di solidarietà
e lavoro COFOL, avente come Rappresentante Legale Don Giuseppe Beretta, che
garantisce l’impegno al rispetto di modalità e scadenze stabilite da Regioni e Comuni in
merito al debito informativo. Dal 1 settembre 2014 il servizio modifica il proprio nome
in Asilo Nido LE IMPRONTE.
L’Asilo Nido è in possesso dell’autorizzazione del Comune di Parabiago N. PAE – 514 –
2006 del 16/01/2007 ed è convenzionato con il medesimo che eroga un contributo
mensile di Euro 53,78 per ogni bambino residente.
L’Asilo Nido è disponibile all’integrazione con le diverse agenzie del territorio e a
partecipare a momenti di confronto promossi dall’Ufficio di Piano territorialmente
competente.
La ricettività dell’Asilo Nido è di 50 bambini effettivamente frequentanti. (Il numero
dei bambini può essere superiore all’utenza potenziale della struttura nella misura del
20%, secondo Le Norme Regionali).
Il Nido accoglie i bambini dai 10 mesi ai 3 anni compiuti, senza nessuna preclusione
riguardante il sesso, la nazionalità, l’etnia, la religione, la diversa abilità
e la
condizione economica. I bambini sono suddivisi in tre sale eterogenee, nelle quali
operano le Educatrici di riferimento.
Nell’Asilo Nido è presente una Coordinatrice con funzione di supervisione,
coordinamento e supporto operativo all’ attività educativa.
pag. 2
Il personale
1 Rappresentante Legale.
1 Coordinatrice ( Laurea in Scienze dell’educazione e Laurea in Scienze della
formazione primaria)
1 Psicoterapeuta familiare ( Laurea in Psicologia )
6 Educatrici a tempo pieno
1 Educatrice part – time
(Tutte con Laurea o Diploma specifico)
2 Addette mensa
1 Addetta pulizia
Piano formativo del personale
La Coordinatrice e le Educatrici svolgeranno almeno le 20 ore di aggiornamento nelle
seguenti modalità e date:
Nei giorni 27 e 28 Agosto 2014, Don Giuseppe Beretta ha tenuto il corso dal
titolo: “Ruoli e competenze nel lavoro socio–educativo”.
8 incontri di 2 ore ciascuno, con cadenza settimanale, indicativamente nei mesi di
gennaio, febbraio, marzo, su tematiche educative/pedagogiche inerenti la vita
quotidiana
del
bambino
all’Asilo
Nido,
tenuti
da
esperti
nel
settore
(Danza movimento terapeuta Dott.ssa Tellarini Nicoletta e Psicopedagogista
Dott.ssa Bissi Rosanna).
pag. 3
Come funziona la struttura
Il primato della famiglia determina anche l’organizzazione dell’Asilo Nido che si
articola nei seguenti modi:
FASCIA DI FREQUENZA
ORARIO DI ENTRATA
ORARIO DI USCITA
Tempo pieno
dalle 7.30 alle 9.30
dalle 15.30 alle 18.00
Part – time mattutino
dalle 7.30 alle 9.30
dalle 12.00 alle 12.15
Part – time pomeridiano
dalle 13.15 alle 13.30
18.00
L’Asilo Nido è aperto dal lunedì al venerdì per 11 mesi da settembre a luglio compresi,
per un totale di 47 settimane nel corso dell’anno.
L’Asilo Nido garantisce il rapporto educativo 1:7 dalle ore 9.30 alle ore 16.30.
L’Asilo Nido è aperto tutti i giorni eccetto i sabati ed i festivi secondo il calendario
annuale consegnato alle famiglie nei primi giorni di attività.
L’Asilo Nido apre lunedì 1 settembre 2014 e chiuderà mercoledì 29 luglio 2015.
È possibile, in caso di necessità accertata, passare dal tempo pieno al tempo parziale e
viceversa.
pag. 4
Gli orari
L’Asilo Nido è aperto dal lunedì al venerdì.
L’entrata dei bambini avviene dalle ore 7,30 alle ore 9,30 e l’uscita dalle ore 15,30 alle
ore 18,00.
L’orario del part – time mattutino è dalle 7,30 fino alle 12,15.
L’orario del part – time pomeridiano è dalle 13,15 alle 18,00.
Il ritiro quotidiano dei bambini dall’Asilo Nido può essere effettuato anche da parte
di familiari o parenti maggiorenni, previa autorizzazione scritta di uno dei genitori
presentata alle Educatrici di sala.
L’assenza del minore dall’Asilo Nido deve essere comunicata dai genitori entro le ore
9,30 del giorno stesso, telefonando al numero: 0331/552191 (int. 27).
In casi eccezionali (visite mediche, vaccinazioni, etc…) l’ingresso è consentito entro e
non oltre le ore 11,15.
pag. 5
La quotidianità all’Asilo Nido
La giornata all’Asilo Nido prevede dei ritmi regolari e costanti che diano sicurezza e
stabilità ai bambini.
7,30 – 9,30 L’accoglienza
8,30 – 9,00 Piccolo spuntino a base di frutta
9,30 Canti
10,00 Attività ludico - didattica
10,45 Igiene personale
11,30 Pranzo
12,15 Nanna
14,30 Merenda
14,45 Igiene personale
15,30 – 18,00 Uscita
Tutti i momenti della giornata al nido in realtà sono vere e proprie “attività”, cioè
occasioni di esperienza cognitiva, ludica e affettiva. I bambini sperimentano
direttamente attraverso l’esplorazione percettiva la molteplicità dei materiali
proposti e acquisiscono attraverso i processi imitativi la “capacità di fare da soli”.
Molta attenzione viene data alle proposte di attività e ai materiali di gioco da offrire
ai bambini per le loro scelte autonome, in particolare rispetto a:
pag. 6
attività di movimento;
attività di manipolazione;
attività per lo sviluppo del linguaggio;
attività per lo sviluppo del pensiero simbolico;
attività cognitive;
attività grafico – pittoriche ed espressive.
La strutturazione degli spazi, i giochi e i materiali proposti sono pensati affinchè
ciascun bambino trovi risposte adeguate al suo PERSONALE LIVELLO DI SVILUPPO
E DI AUTONOMIA.
Il Progetto Educativo si articola nei seguenti momenti:
-
osservazione
individuale finalizzata a conoscere i reali interessi e bisogni
evolutivi del bambino;
-
organizzazione degli spazi secondo le esigenze dei bambini;
-
stesura della programmazione “su misura”.
Nelle riunioni d’équipe educativa si definiscono gli obiettivi, si effettuano le verifiche
dei percorsi educativi e si progettano gli aggiornamenti necessari.
pag. 7
Domanda di ammissione
Le domande di ammissione devono essere effettuate dopo le nascite direttamente
presso l’Asilo Nido; la Coordinatrice, infatti, riceve tutti i martedì pomeriggio dalle
ore 16.30 alle ore 17.30, previo appuntamento. Tutte le domande presentate entro il 6
marzo di ogni anno concorrono alla composizione della graduatoria degli inserimenti a
partire da settembre dell’anno educativo successivo.
La graduatoria viene stilata in base ai seguenti criteri: residenza, età, eventuale
presenza di un fratello/sorella, data di preiscrizione.
Entro la fine del mese di marzo la Coordinatrice contatterà la famiglia per comunicare
l’accoglienza del bambino al nido e per fissare un colloquio con i genitori, nel quale
verranno spiegati la carta dei servizi ed il regolamento; si completerà la domanda di
iscrizione e verrà richiesto un contributo di 50 Euro.
Durante l’anno educativo è possibile attuare l’inserimento di bambini dalla lista
d’attesa nel caso in cui si ritirassero utenti inseriti.
A completamento dei posti disponibili si possono accogliere domande di famiglie non
residenti.
La rinuncia al posto per chi già frequenta deve essere fatta con lettera scritta
indirizzata al Rappresentante Legale della Cooperativa Cofol e alla Coordinatrice.
pag. 8
Retta
Le famiglie dei piccoli utenti concorrono alla copertura delle spese per il
funzionamento del Servizio con il pagamento di una retta mensile. Ad ogni tipologia di
frequenza corrisponde una retta mensile diversificata:
Tempo pieno residenti
Tempo pieno non residenti
Part – time mattutino residenti
370,00 Euro
Part – time mattutino non residenti
Part – time pomeridiano residenti
Part – time pomeridiano non residenti
Gemelli/fratelli tempo pieno residenti
Gemelli/fratelli tempo pieno non residenti
Gemelli/fratelli part – time mattutino residenti
Gemelli/fratelli part – time mattutino non residenti
Gemelli/fratelli part – time pomeridiano residenti
Gemelli/fratelli part – time pomeridiano non
residenti
470,00 Euro*
520,00 Euro
350,00 Euro*
375,00 Euro
330,00 Euro*
355,00 Euro
420,00 Euro cadauno mensili*
470,00 Euro cadauno mensili
315,00 Euro cadauno mensili*
340,00 Euro cadauno mensili
300,00 Euro cadauno mensili*
320,00 Euro cadauno mensili
* La retta sopra indicata è integrata dal contributo comunale di Euro 53,78 per ogni
bambino frequentante residente.
La quota mensile è comprensiva di buono pasto, pannolini e creme da utilizzare durante
il momento del cambio e il lavaggio quotidiano delle bavaglie.
In caso di cambio del comune di residenza durante l’anno, il Servizio garantisce il
mantenimento del posto, con l’adeguamento della retta relativa ai non residenti.
pag. 9
A seguito di assenze consecutive pari a 1 mese e non oltre 2 mesi consecutivi, per
malattia del minore giustificata da certificato medico o per gravi motivi familiari
precedentemente dichiarati per iscritto è possibile mantenere il posto. Ciò comporta
la riduzione del 30% della retta. Trascorsi i 2 mesi consecutivi la Direzione non è più
tenuta a riservare il posto.
Nel caso i genitori intendessero ritirare il bambino dal Servizio, durante l’anno, sono
tenuti al pagamento dell’intera quota corrispondente al mese del ritiro.
In caso di ritiro del bambino dall’Asilo Nido, nei mesi di maggio, giugno, luglio, sarà
comunque dovuta la retta mensile intera da maggio a luglio.
pag. 10
Cosa occorre
L’Asilo Nido provvede alla fornitura di pannolini, creme da utilizzare durante il cambio
e di tachipirina al bisogno, previa autorizzazione scritta dei
genitori, con allegata la prescrizione medica (Vedi Regolamento).
Ai genitori chiediamo di collaborare nel portare:
 Un paio di calzature o calze antiscivolo da usare solo all’Asilo
Nido;
 due paia di cambi completi esterni (maglietta, felpa, pantaloni, tuta, etc.);
 due paia di cambi intimi (mutandine, body, magliette intime, calzini….);
 5 bavaglie (l’Asilo Nido si occupa del lavaggio giornaliero);
 due asciugamani*;
 biberon / bicchiere di plastica*;
 ciuccio con catenella* se il bambino lo usa;
 lenzuolino* e copertina* / cuscino* se il bambino lo usa (Ogni venerdì il lenzuolino
viene riconsegnato dalle Educatrici ai genitori);
 lenzuolino cerato* (133x60 cm);
 fazzoletti di carta;
 3 fototessere.
*Contrassegnare con nome e cognome.
È opportuno che i bambini abbiano vestiti che permettano il
massimo di libertà di movimento e il gioco con materiali
“sporchevoli “ (tempere, ect…).
Vestiti pratici (es. pantaloni con elastico in vita) che consentano
ai bambini più grandi di sviluppare la loro autonomia, vestendosi
e svestendosi da soli.
pag. 11
L’ambientamento al nido
Uno dei momenti più qualificanti di rinnovamento pedagogico dell’
Asilo Nido è l’inserimento graduale del bambino in un gruppo di
bambini
di
diversa
età
alle
prese
con
questa
esperienza
“eccezionale” della loro vita.
L’inserimento graduale è un periodo di tre settimane (per il tempo pieno) / due
settimane (per il part – time) in cui il bambino, accompagnato dal genitore conosce il
nido, le nuove figure adulte di riferimento e sperimenta alcuni momenti della giornata,
in particolare quelli riguardanti il cambio, la pappa e la nanna.
È importante che il genitore sia presente in queste tre settimane per rassicurare il
bambino e, soprattutto, per iniziare ad instaurare un rapporto, che coinvolga il piccolo,
il genitore e le Educatrici di riferimento, costruito sulla fiducia e sulla collaborazione
per il benessere del bambino.
La terza settimana è finalizzata al consolidamento dei contatti affettivi instaurati
durante l’ambientamento con le Educatrici e con gli altri bambini.
Le educatrici di sala rappresentano una vera e propria “ancora emotiva” per il bambino,
instaurando con lui, e con i genitori, un rapporto “privilegiato ma non esclusivo”.
La Coordinatrice, nel mese di giugno, durante un incontro consegnerà ad ogni famiglia
lo schema dell’ambientamento, contenente le date, gli orari e le modalità per lo
svolgimento del medesimo.
pag. 12
Il regolamento sanitario
Per tutelare la salute dei bimbi, all’Asilo Nido viene applicato il
seguente regolamento igienico – sanitario, in ottemperanza alla
D.G.R. n. VII / 18853 del 30/09/2004 “Sorveglianza notifica,
controllo delle malattie infettive: revisione e riordino degli
interventi di prevenzione in Regione Lombardia”, che prevede
l’allontanamento del bambino nei seguenti casi:
o Febbre (temperatura rettale > 38,5°C) e malessere;
o diarrea > 3 scariche liquide in 3 ore;
o esantema di esordio improvviso e non motivato da patologie preesistenti;
o congiuntive con occhi arrossati e secrezione purulenta.
 L’allontanamento del bambino dall’Asilo Nido è, comunque previsto, ogni
qualvolta lo staff educativo ne ravvisi la necessità.
Al momento dell’allontanamento la Coordinatrice / Educatrice consegna alla famiglia
un’autocertificazione da riconsegnare allo staff educativo al momento del rientro
all’Asilo Nido.
Dal quinto giorno di assenza per malattia (inclusi sabato e domenica) occorre
presentare il certificato del medico curante che attesti la possibilità di riammissione
del bambino all’Asilo Nido.
Le assenze oltre i 5 giorni per motivi familiari, diversi dalla malattia, devono essere
preventivamente comunicate in forma scritta o telefonicamente con successiva
presentazione dell’autocertificazione al rientro.
In caso di mancata comunicazione è obbligatorio presentare il certificato medico per
la riammissione.
pag. 13
Ai genitori è richiesta la massima sollecitudine nel rendere noto le informazioni
inerenti patologie infettive in atto nei loro bambini, al fine di consentire allo staff
educativo un aggiornamento puntuale alle altre famiglie dei frequentanti.
Lo
staff
educativo
non
può
somministrare
farmaci.
Unica
eccezione
è
la
somministrazione di antipiretici (tachipirina), in caso di febbre uguale o maggiore a
38,5°C rettale, previa autorizzazione firmata dal genitore (con allegata la
prescrizione medica, rinnovabile all’inizio di ogni anno educativo), in attesa che il
piccolo venga allontanato dalla struttura il più sollecitamente possibile.
pag. 14
Il menù
Il pranzo e la merenda variano ogni giorno per quattro settimane, seguendo un menù
(estivo o invernale) che fa riferimento alle tabelle dietetiche formulate dal Servizio
di Igiene degli Alimenti e delle Nutrizione della A.S.L. Milano 1. Durante il primo
colloquio con le Educatrici di riferimento, verranno raccolte alcuni informazioni
relative alla dieta dei piccoli ( Vedi scheda consegnata ai genitori antecedente al
primo colloquio) concordando con i genitori le variazioni individuali al menù in vigore, in
relazione agli alimenti non ancora introdotti nella dieta stessa. Per diete speciali
(allergie, intolleranze o altre patologie) è richiesta la certificazione medica che
attesti la diagnosi e che fornisca le indicazioni alimentari del caso. Tale certificazione
ha una durata massima annuale.
Per indisposizione, è possibile mantenere la dieta in bianco per due giorni, periodo
oltre il quale vi sarà richiesto un certificato medico.
pag. 15
Modalità di coinvolgimento delle famiglie e servizi offerti
Per il nostro Asilo Nido è di notevole importanza il coinvolgimento delle famiglie nella
vita del nido; per questo motivo organizziamo durante l’anno educativo una serie di
iniziative e incontri, secondo la seguente cadenza:
 la presentazione del servizio e la visita degli ambienti, da parte della
Coordinatrice con incontri individuali (martedì dalle ore 16,30 alle ore 17,30,
previo appuntamento);
 la riunione plenaria con i genitori dei nuovi iscritti tenuta dalla Coordinatrice
nel mese di giugno;
 primo colloquio individuale con le Educatrici di riferimento (fine di agosto);
 la riunione di verifica circa l’ambientamento e l’andamento del gruppo (fine di
ottobre);
 la disponibilità a colloqui individuali durante tutto l’anno educativo con le
Educatrici e la Coordinatrice (ogni ultimo mercoledì del mese);
 il sostegno psicologico gratuito ai genitori da parte della Psicoterapeuta
della cooperativa (su richiesta personale);
 tre incontri formativi proposti alle famiglie (date da definire con gli
esperti);
 partecipazione alla mostra dei capolavori nel mese di maggio;
 partecipazione alle feste (S. Natale, fine anno educativo).
pag. 16
L’assemblea delle famiglie
Le famiglie sono convocate in assemblea per eleggere i rappresentanti dei genitori al
Comitato di Gestione, per offrire ai genitori la possibilità di esprimere il proprio
parere sulle linee educative dell’Asilo Nido e per verificare l’attuazione della
programmazione educativa.
Il comitato di gestione
Il Comitato di gestione è un organismo consultivo sull’organizzazione ed il
funzionamento dell’Asilo Nido.
È composto da: la Direzione, la Coordinatrice, i sei rappresentanti dei genitori, due
rispettivamente per ogni sala, eletti dalla assemblea dei genitori, convocata all’inizio
dell’anno educativo.
Gli eletti rimangono in carica fino a quando il loro figlio / figlia frequenta l’Asilo Nido.
Il Comitato garantisce una migliore gestione delle attività ed una più precisa
rappresentanza sociale dell’Asilo Nido stesso.
Il Comitato si riunisce con la Direzione e la Coordinatrice di norma ogni due mesi e,
comunque, ogni volta che la Direzione o la Coordinatrice o due dei sei genitori ne
avvertissero la necessità.
La prima convocazione annuale si tiene entro la fine del mese di ottobre. Al termine di
ogni convocazione viene stabilita la data della riunione successiva.
pag. 17
Customer satisfaction
Al fine di monitorare e di garantire la qualità del servizio offerto alle famiglie, oltre
alla disponibilità a colloqui individuali con la Coordinatrice e / o le Educatrici di sala,
l’Asilo Nido utilizza un questionario anonimo che consente di rilevare il livello di
soddisfazione delle famiglie che frequentano il nido. Il questionario analizza gli
aspetti del servizio che si ritengono fondamentali per il buon funzionamento dell’Asilo
Nido, lasciando, inoltre, l’opportunità ai genitori di segnalare le loro note, i loro
desideri ed eventuali proposte migliorative. Esso viene consegnato alle famiglie nel
mese di maggio.
Gli esiti del sondaggio, che viene svolto annualmente, vengono condivisi e discussi
all’interno del Comitato di Gestione, al fine di garantire un livello di qualità nel tempo e
di individuare gli ambiti di intervento per migliorare ulteriormente la qualità del
servizio erogato.
La scatola dei reclami
All’ingresso dell’Asilo Nido si trova una scatola in cui i genitori possono inserire
reclami e/o encomi relativi al servizio. La Direzione si preoccuperà di fornire una
risposta verbale o scritta entro dieci giorni lavorativi.
pag. 18
Author
Document
Category
Uncategorized
Views
0
File Size
1 005 KB
Tags
1/--pages
Report inappropriate content