close

Enter

Log in using OpenID

Arezzo Wave, ecco le trenta band

embedDownload
24 spettacoli
ORE
Trio Castalia con Schubert e Beethoven
domenica 2 febbraio 2014
drammatico che pervade quasi l’intera composizione, così
come i vigorosi impulsi dinamici che innervano i fraseggi e
l’arditezza di alcuni passaggi armonici, sono alcuni dei
principali elementi che creano una netta distinzione tra il Trio n.
3 (il più «beethoveniano») e i numeri 1 e 2, più legati alla
scuola di Haydn.
Tra le composizioni degli ultimi anni di Schubert, al Trio op. 100
toccò la sorte di essere non solo eseguito ma anche di venir
pubblicato mentre l’autore era ancora in vita. La composizione
dell’op.100 s’intreccia con quella più travagliata dell’op. 99 e
anzi addirittura di poco la precede, in un periodo di vera
passione da parte di Schubert per il genere cameristico più
D.V.
nobile e di grandi speranze rivolte al futuro.
■
■
■
■
Arezzo Wave, ecco le trenta band
■
■
■
■
■
■
■
■
■
■
Scelti i gruppi
«emergenti» regionali,
28 dal Trentino,
e partono le selezioni
■
TRENTO
■
■
■
■
■
■
CINEMA ASTRA
Corso Buonarroti, 14 - Tel. 0461/829002
Il capitale umano di Paolo Virzì
ore 21.00
Nebraska di Alexander Payne
ore 16.45
Tutto sua madre di Guillaume Galliene
ore 19.00
Dallas Buyers Club di Jean Marc Vallèe
ore 16.30 - 19.00 - 21.15
I segreti di Osage County di John Wells
ore 16.15 - 18.45 - 21.30
■ MULTISALA MODENA
■
CONTEST | Le serate ospitate all’Angolo del ’33 alla Vela, solo «the best one» volerà in estate in Toscana
■
■
■
TRENTO - Un programma che affianca un Beethoven agli
esordi ad uno Schubert degli ultimi anni è la proposta del Trio
Castalia per l’appuntamento odierno con «I concerti della
domenica».
Oggi alla Filarmonica, ore 10.30, Alessia Pallaoro al violino,
Barbara Misiewicz al violoncello e Roberto Arosio al pianoforte
interpretano il Trio op. 1 n. 3 di Ludwig van Beethoven e il Trio
op. 100 di Franz Schubert. I tre Trii della beethoveniana op. 1
furono l’improvvisa rivelazione d’un compositore capace di dire
senza timori qualcosa di audacemente nuovo e d’imporsi
all’attenzione del mondo musicale viennese con opere piene di
forza e d’originalità.
La scelta della tonalità di do minore e il carattere intenso e
OGGI AL CINEMA
■
■
ore 15.00 - 19.45
Hercules - La leggenda ha inizio (3D)
di Renny Harlin
ore 15.10 - 21.30
A spasso con i dinosauri (3D)
di Neil Nightingale e Barry Cook
ore 16.45 - 18.30
La gente che sta bene di Francesco Patierno
ore 17.10
Tutta colpa di Freud di Paolo Genovese
ore 17.15 - 19.00 - 21.30
Il segnato di Christopher Landon
ore 20.15 - 22.00
CINEMA NUOVO ROMA
Corso III Novembre, 35 - Tel. 0461/915398
A spasso con i dinosauri di Neil Nightingale e Barry Cook ore 15.30
The wolf of Wall Street di M. Scorsese (V.M. 14)
ore 17.15 - 20.45
SUPERCINEMA VITTORIA
Via Manci, 158 - Tel. 0461/235284
Belle & Sebastien di Nicolas Vanier
ore 15.40 - 17.40
La gente che sta bene di Francesco Patierno
ore 19.50 - 22.00
MATTARELLO
ore 17.00
ROVERETO
■
■
formazioni che saranno
chiamate a rappresentare la
scena dell’Alto Adige; i
Moscaburro e i Vortika.
Ad ospitare gran parte delle
serate live sarà il pub
«L’Angolo del ‘33» alla Vela di
Trento con il seguente
calendario (un concerto
verrà anche proposto allo
Smart Lab di Rovereto).
Primo appuntamento
mercoledì prossimo con il
sound di South Punk,
L’Opera di Amanda, Barbara
Bertoldi, Clara Can’t Escape
e Nonostantetutto mentre
dopo la prima fase in aprile si
svolgeranno le due semifinali
e la finalissima regionale. Il
miglior gruppo o artista
solista che emergerà dalla
selezioni si esibirà la
prossima estate sul palco del
Festival Arezzo Wave che si
svolgerà in Toscana.
Attraverso il concorso
Arezzo Wave Band, oltre
30.000 artisti nel corso degli
anni hanno inviato i propri
demo e sono stati selezionati
da una giuria qualificata di
giornalisti specializzati e
operatori del settore
musicale attraverso migliaia
di eventi nei principali locali
di musica dal vivo lungo
tutta la Penisola. Arezzo
Wave vuole essere una bella
opportunità per mettersi in
evidenza a livello nazionale
come dimostra anche la serie
di band che hanno vinto e
partecipato al Festival come
nel caso di Amari,
Appaloosa, Ministri e Il Pan
del Diavolo, insieme a tanti
altri che negli anni sono
diventati icone dell’indie
italiano: Negrita, Afterhours,
Mau Mau, Quintorigo,
Almamegretta, Marlene
Kuntz, Agricantus, e Reggae
National Tickets.
■
■
Il male come redenzione nel film di Vallé. Nonostante la sceneggiatura
Il cow boy, l’Aids e il senso della vita
TRENTO - L’Aids non è (e soprattutto non era negli anni ’80
e ’90) una malattia come le altre; come la peste nel medioevo, ha sempre avuto una lettura religiosa, di solito in chiave
di punizione divina collettiva
(vedi «Angels in America») o individuale (vedi, in chiave minore, il recentissimo «Philomena»).
In «Dallas buyers club» invece la
malattia è vista come percorso
di redenzione e di santificazione, laddove il punto peccaminoso di partenza è un cowboy
eterosessuale scorbutico che
vive di droga, prostitute, alcol
e di indifferenza e pregiudizi
verso gli altri. Da qui parte un
percorso di riscoperta di se
stesso di fronte all’incombere
della morte, laddove la lotta per
le medicine diventa un nuovo
scopo per la vita. Soprattutto
però il cammino prevede lo sviluppo di una solidarietà fra malati, della scoperta di un’umanità comune nell’altro, che siano omosessuali, drag queen,
dottoresse.
Come nelle vite dei santi, il personaggio si redime attraverso
le sofferenze dell’anima e del
corpo e per questo è centrale
la buona interpretazione di Matthew McConaughey (pur se a
tratti eccessiva, per compensare le carenze emotive della sceneggiatura), esaltata da un’adatta fotografia ruvida.
Purtroppo però, dichiarato ta-
le intento, il film non sembra
riuscito. Da un alto infatti, al di
là della battaglia in stile Erin
Brockovich per l’approvazione
dei farmaci, il personaggio (vero) raccontato non appare così interessante, dall’altro i difetti stanno nella sceneggiatura.
Nel bel «Crazy» infatti il regista
del Quebec Jean Marc Vallee ci
aveva offerto un delicato affresco familiare, con molta attenzione anche ai personaggi minori, qui invece abbozzati e poco approfonditi nella loro potenzialmente varia umanità, se
non addirittura stereotipati (vedi il personaggio di Jennifer Garner, ma in fin dei conti anche
quello di Jared Leto). A mancare è soprattutto l’empatia,
l’emozione.
■
■
■
■
■
■
■
ore 17.30 - 21.00
RIVA DEL GARDA
■
■
■
Tutta colpa di Freud di Paolo Genovese
ore 20.00
BORGO VALSUGANA
■
■
■
CENTRO SCOLASTICO
Il castello magico di Jeremy Deruson e Ben Stassen
The counselor - il procuratore di Ridley Scott
ore 17.00
ore 20.30
CANAZEI
■
■
■
CINEMA COMUNALE
Belle & Sebastien di Nicolas Vanier
■
■
CINEMA ROSMINI
Un boss in salotto di Luca Miniero
■
ore 17.30 - 21.15
CLES
■
■
CINEMA COMUNALE
Sapore di te di C. Vanzina
■
ore 21.00
■
■
FOLGARIA
■
■
CINEMA PARADISO
■
■
■
■
■
■
■
■
■
PAOLO CAROLI
ore 17.00 - 19.15 - 21.30
■ SALA DELLA COMUNITA’
■
■
■
■
Una bella fotografia del gruppo trentino «Eravamo» Sunday Drivers», tra le 30 band selezionate
■
■
La gente che sta bene
di Francesco Patierno
■
■
■
Piovono polpette 2 - la rivincita degli avanzi
di Cody Cameron e Kris Pearn
■
■
■
■
CINEMA COMUNALE
TRENTO - Scelti i trenta
protagonisti, fra gruppi ed
artisti solisti, che saranno sul
palco alle selezioni per il
Trentino Alto Adige del
concorso «Arezzo Wave Band
2014», uno dei contest
dedicato alle band emergenti
più importanti d’Italia che
individua ogni anno le
migliori promesse musicali
del nostro Paese. Un numero
che conferma l’appeal di
questo concorso fra i
musicisti del Trentino Alto
Adige chiamati ora a sfidarsi
a colpi di note nelle varie fasi
delle selezioni con una prima
serie di live seguiti da due
semifinali e dalla finalissima
che si terrà in aprile. Sul
palco si ascolteranno
Barbara Bertoldi, Blow,
Camp Lion, Clara Can’t
Escape, Candirù, Davide
Battisti, Eco del Baratro,
Francesco Camin, Fucsia, I
Plebei, L’Opera di Amanda,
Litte Finger, Mauro Trentini,
Nonostantetutto, Otterloop,
Re Settima Minore, Rebel
Rootz, Stargazers,
Supercanifradiciadespiaredo
si, (Eravamo) Sunday
Drivers, Soul Under Rock,
Soundproof, South Punk,
Stargazers, Tamburi de
Gaindè, The Bankrobber, The
Wise e Vortika. Due invece le
■
■
■
A spasso con i dinosauri di Neil Nightingale e Barry Cook ore 15.00
Capitan Harlock di Shinji Aramaki
ore 15.00
The wolf of Wall Street di M. Scorsese (V.M. 14)
ore 17.15 - 20.45
■
■
ore 15.00
Dragon ball Z: la battaglia degli dei
di Masahiro Hosoda
■
■
■
■
Frozen - il regno del ghiaccio
di Chris Buck e Jennifer Lee
FABIO DE SANTI
■
■
Via S. F. d’Assisi, 6 - Tel. 0461/260399
■ SUPERCINEMA
■
9
■
A spasso con i dinosauri
di Neil Nightingale e Barry Cook
La prima neve di Andrea Segre
GRIGNO
Belle & Sebastien di Nicolas Vanier
■
■
■
■
■
■
■
■
■
ore 21.00
PINZOLO
ore 21.15
ore 17.00
ore 21.15
TIONE
ore 16.30
ore 21.00
■
American hustle - l’aparenza inganna
di David O Russel
ore 21.15
■
■
■
■
VOLANO
■
■
CINEMA COMUNALE
Philomena di Stephen Frears
■
■
ore 17.00
■
■
■
TESERO
CINEMA COMUNALE
■
■
■
■
CINEMA COMUNALE
A spasso con i dinosauri (3D)
di Neil Nightingale e Barry Cook
■
■
■
CINEMA COMUNALE
Il castello magico di Jeremy Degruson e Ben Stassen
The counselor - il procuratore di Ridley Scott
■
■
PREDAZZO
Hercules - La leggenda ha inizio (3D)di Renny Harlin
The counselor - il procuratore di Ridley Scott
■
■
CINEMA S. PIETRO
Philomena di Stephen Frears
■
■
ore 16.00
MEZZOLOMBARDO
The Butler - un maggiordomo alla Casa Bianca
di Lee Daniels
■
■
TEATRO PARROCCHIALE DI TEZZE
CINEMA COMUNALE
■
■
ore 17.30
ore 21.00
ore 20.30
■
A4012499
MUSICA
l'Adige
Author
Document
Category
Uncategorized
Views
0
File Size
2 193 KB
Tags
1/--pages
Report inappropriate content