close

Enter

Log in using OpenID

Avviso - Comune di Ravarino

embedDownload
Comune di Ravarino
Provincia di Modena
Area Tecnica Edilizia - Urbanistica
Via Roma 173 – 41017 Ravarino
tel 059.800821 fax 059.800848
e-mail: [email protected]
AVVISO PUBBLICO
PER L’AFFIDAMENTO DI UN INCARICO LIBERO PROFESSIONALE A SOGGETTI
ESTERNI ALL’AMMINISTRAZIONE COMUNALE PER LA REALIZZAZIONE DEGLI
STUDI DI MICROZONAZIONE SISMICA DI SECONDO LIVELLO (MS) E DELLA
CONDIZIONE LIMITE DI EMERGENZA (CLE) – OCDPC N. 52/2013 E DGR N. 1919/2013.
- CIG n. Z8A106BA22
A) Informazioni generali:
Il Comune di Ravarino, intende procedere all’affidamento di un incarico libero professionale
per la realizzazione degli studi di Microzonazione Sismica del proprio territorio (secondo
livello di approfondimento) e dell'analisi della Condizione Limite di Emergenza (CLE),
mediante ricerca e comparazione di proposte tecniche e curricula.
In attuazione di quanto previsto dalla deliberazione di Giunta comunale 21 del 25/02/2014,
al fine di favorire un'efficace assunzione degli Studi ed Analisi affidate con il presente avviso
nel proprio strumento di pianificazione generale, ed anche al fine di meglio coordinare le
attività da svolgersi, l’Amministrazione comunale e la Provincia di Modena si coordinano
sugli atti tecnici da formare.
Il Comune di Ravarino risulta classificato in zona sismica 3, ha popolazione pari a 6.233
abitanti al 31/12/2013, una superficie territoriale pari a 28,53 km², l’altitudine minima è pari
a 20 mt s.l.m. e quella massima è di 26 mt s.l.m.. L’assetto insediativo presenta 4
agglomerati urbani diversamente articolati dal punto di vista territoriale tra capoluogo,
frazioni e nuclei abitati minori.
B) Oggetto dell'incarico:
L’incaricato dovrà provvedere alla redazione degli studi di Microzonazione Sismica di
secondo livello (MS) e analisi della Condizione Limite di Emergenza (CLE) – OCDPC n.
52/2013 e DGR n. 1919/2013, comprensivi della redazione delle cartografie e norme di
Piano, conseguenti agli esiti degli studi e delle analisi svolte, finalizzate alla riduzione del
rischio sismico.
Gli elaborati e le relative modalità redazionali e di informatizzazione stabiliti dall'OCDPC n.
52/2013 e dalla DGR n. 1919/2013, costituiscono lo standard minimo richiesto per
l’approvazione degli studi e analisi (MS e CLE). Tutti gli elaborati, sia cartacei che digitali,
redatti secondo i criteri e la struttura della banca dati indicata dall'OCDPC n. 52/2013 e dalla
DGR n. 1919/2013 (Allegato C e Allegato D) dovranno essere consegnati in 3 (tre) copie, di
cui: 2 (due) copie in formato cartaceo e 1 (una) copia su supporto informatico firmata
digitalmente.
Tali elaborazioni sono finalizzate all’individuazione delle zone di territorio caratterizzate dai
diversi scenari di pericolosità sismica locale, definendo, per essi, i diversi livelli di
approfondimento ai quali saranno soggetti i successivi strumenti operativi e di attuazione
dello strumento urbanistico generale.
Gli studi di microzonazione sismica sono richiesti, di minima, con riguardo alle aree
urbanizzate, alle aree urbanizzabili, alle aree suscettibili di trasformazioni urbanistiche e
lungo le fasce delle principali reti viabilistiche, così come individuate nel vigente Piano
Regolatore Generale comunale che è integralmente consultabile presso gli uffici
dell’Amministrazione Comunale e sul sito web del Comune.
1
L’incaricato dovrà esser disponibile a collaborare con il Servizio Pianificazione Territoriale,
Urbanistica e Cartografia della Provincia di Modena nella fase di progettazione e
realizzazione degli elaborati utili alla pianificazione urbanistica, e dovrà altresì rapportarsi
con il Servizio Geologico, Sismico e dei Suoli della Regione Emilia-Romagna.
C) Durata dell'incarico :
L'incarico dovrà concludersi entro 12 mesi decorrenti dalla data di stipula del medesimo
secondo la seguente scansione temporale: entro i primi 8 mesi dovranno essere
consegnati gli studi di MS e l’analisi CLE in ottemperanza di quanto stabilito dalla
DGR 1919/2013, ed i restanti elaborati entro i successivi 4 mesi.
D) Compenso:
Il compenso per le prestazioni oggetto del presente incarico è pari ad €. 18.500,00 (Euro
diciottomilacinquecento/00) compresi contributi previdenziali e IVA.
E) Requisiti di partecipazione:
Il professionista deve risultare in possesso di titolo di studio universitario, Laurea in Scienze
Geologiche (Diploma conseguito secondo l’ordinamento precedente l’emanazione del D.M.
n.509 del 03.11.1999 o Diploma di Laurea Specialistica).
Per l’affidamento dell’incarico è richiesta esperienza di particolare e comprovata
specializzazione universitaria, con competenza e professionalità specifica acquisite in
materie attinenti l’oggetto della prestazione.
Il professionista dovrà essere iscritto/a all’Ordine Regionale dei Geologi da almeno cinque
anni, aver maturato pratica di cantiere, nonché documentata esperienza lavorativa con
riguardo particolare allo sviluppo delle indagini e delle valutazioni specialistiche richieste,
esperienza nel campo della pianificazione ovvero incarichi di consulenza prestati per
Pubbliche Amministrazioni in dette materie.
F) Criteri di comparazione e modalità di affidamento dell’incarico.
L’incarico sarà affidato mediante comparazione delle proposte tecniche e dei curricula,
(aspetti qualitativi) presentate dai professionisti, secondo le norme previste dal vigente
“Regolamento per l’acquisizione di lavori, beni e servizi in economia” del Comune di
Ravarino, approvato con deliberazione della Giunta Comunale n. 37 del 23.04.2008,
modificato ed integrato con successive Delibere di Giunta Comunale n. 117 del 31.12.2008
e n. 71 del 29.10.2013.
Per la valutazione comparativa, e quindi la scelta del professionista affidatario, il Dirigente
dell'Area Tecnica si avvarrà di una commissione di esperti da lui stesso nominata scaduto il
termine per la presentazione delle manifestazioni di interesse all’incarico. La valutazione
avrà riguardo a quanto segue:
Aspetti qualitativi
− le proposte tecniche saranno valutate con riguardo all’articolazione e sviluppo delle
prestazioni dettagliate dal professionista, alla estensione delle aree oggetto di
microzonazione in relazione ai caratteri insediativi del territorio comunale, al tipo e
numero di indagini offerte. Resta fermo il rispetto dei criteri per gli studi di
microzonazione sismica di cui agli allegati del DGR n. 1919/2013, che disciplina i
contributi OPCM 52/2013. Altre procedure di analisi e indagini possono essere effettuate
purché non in contrasto con quanto indicato dagli indirizzi regionali e nazionali in
materia, e, in particolare, se di dettaglio non inferiore e più aggiornate.
− il curriculum sarà valutato prioritariamente su:
o
gli studi di microzonazioni sismiche effettuate e in particolare nel territorio della
Regione Emilia-Romagna;
o
la redazione di strumenti pianificazione comunali e sovracomunali (PRG, PSC e
PTCP) aventi ad oggetto la riduzione del rischio sismico;
o
le analisi di Condizione Limite di Emergenza ed esperienze richieste dal presente
avviso di ricerca.
o
Studi di carattere geologico effettuate in particolare sul territorio comunale.
Il Comune si riserva la facoltà di non procedere all’affidamento dell'incarico se nessuna
proposta risulti conveniente o idonea in relazione all’oggetto del contratto.
2
L’incarico sarà affidato mediante determinazione del Responsabile del Procedimento e
sarà formalizzato con apposito disciplinare da inviare al professionista incaricato, per la
sua sottoscrizione.
G) Modalità e termini di presentazione delle manifestazioni di interesse
Le manifestazioni d’interesse a partecipare alla procedura comparativa per l’affidamento
dell’incarico, con sottoscrizione non autenticata, indicazione dell’oggetto dell’incarico e
curriculum professionale redatto su modello europeo, dovranno pervenire al Comune di
Ravarino, Via Roma n. 173, 41017 Ravarino (MO), non più tardi delle ore 12,00 del
giorno 03/09/2014 con una delle seguenti modalità:
− mediante posta celere / corriere espresso al seguente indirizzo: Comune di
Ravarino, Via Roma n. 173, 41017 Ravarino (MO) ;
− mediante consegna a mano all’Ufficio Protocollo – Segreteria Generale del Comune
di Ravarino, Via Roma n. 173, 41017 Ravarino (MO) negli orari di apertura al
pubblico:
o
lunedì, martedì, mercoledì, giovedì, venerdì dalle ore 8.00 alle ore 13.00;
o
giovedì pomeriggio dalle ore 14.30 alle ore 17.30;
o
sabato dalle ore 8.00 alle ore 12.00;
− mediante
Posta
Elettronica
Certificata
al
seguente
indirizzo:
[email protected]
In caso di spedizione sul plico, debitamente sigillato e controfirmato sui lembi di
chiusura, dovrà essere riportata la dicitura “Avviso pubblico per l’affidamento del servizio
di redazione degli studi di microzonazione sismica di secondo livello e della CLE
(Condizione Limite di Emergenza)”.
Il recapito del plico contenente l’offerta e tutta la necessaria documentazione, rimane ad
esclusivo rischio dell’offerente e si avvisa che NON fa fede la data del timbro postale;
pertanto le domande pervenute oltre la scadenza non saranno considerate.
Alla domanda di partecipazione alla procedura comparativa deve essere allegata anche
copia fotostatica di un documento d’identità, i dati identificativi del mittente, inclusi
indirizzo, codice fiscale e/o partita IVA, numero telefono, e-mail e PEC e curriculum.
La manifestazione d’interesse dovrà contenere:
a) Istanza / dichiarazione, compilata preferibilmente sull’apposito modulo allegato al
presente avviso pubblico, firmata dal professionista concorrente, con allegata copia
fotostatica di documento di identità in corso di validità del sottoscrittore;
b) “Offerta tecnica” timbrata e sottoscritta, con allegata copia fotostatica di
documento di identità in corso di validità del sottoscrittore.
c) Curriculum professionale.
Trascorso il termine fissato, non è riconosciuta valida alcuna altra manifestazione
d'interesse anche se sostitutiva o aggiuntiva di precedente manifestazione.
H) Pubblicazione sul sito internet
Sarà pubblicato sul sito internet dell’Amministrazione Comunale gli estremi del
provvedimento di affidamento dell’incarico, completo dei riferimenti identificativi del
professionista individuato, dell’oggetto dell’incarico, del compenso e della durata.
I) Altre Informazioni
La manifestazione d’interesse non pone in essere nessuna procedura selettiva,
paraconcorsuale, né parimenti prevede alcuna graduatoria di merito, bensì
semplicemente l’individuazione del soggetto al quale affidare l’incarico.
La manifestazione d’interesse non comporta l’assunzione di alcun obbligo specifico da
parte dell’Amministrazione Committente, né l’attribuzione di alcun diritto al proponente,
in ordine all’eventuale conferimento.
Il presente avviso di ricerca non costituisce proposta contrattuale e non vincola
l'Amministrazione committente che si riserva ogni facoltà in merito all’affidamento.
In particolare l’Amministrazione Comunale committente si riserva la facoltà di affidare
l’incarico e sottoscrivere il relativo disciplinare d’incarico, e nulla potrà pretendere il
3
proponente per mancato guadagno o per costi sostenuti per la presentazione della
manifestazione di interesse, ove a questa non facesse seguito l’affidamento.
Il Responsabile del Procedimento è il Responsabile dell’Area Tecnica Edilizia –
Urbanistica geom. Giacomo Ferrari;
Ai sensi del D.Lgs. n. 196/2003, si informa che i dati personali forniti saranno trattati
esclusivamente per le finalità connesse alla presente procedura, con modalità e
strumenti idonei a garantire la sicurezza e la riservatezza dei candidati.
Del trattamento dei dati personali è il Responsabile dell’Area Tecnica, Edilizia –
Urbanistica geom. Giacomo Ferrari;
Per informazioni gli interessati potranno rivolgersi al geom. Giacomo Ferrari del Comune
di
Ravarino
negli
orari
d’ufficio:
Tel.
059-800812,
E-mail
[email protected]
Il Responsabile dell’Area Tecnica Edilizia - Urbanistica
F.to Geom. Giacomo Ferrari
Allegati:
- Fac simile istanza - dichiarazione
4
Fac–simile istanza/dichiarazioni
Dati legali professionista
____________________________
____________________________
____________________________
Al Comune di Ravarino
Via Roma, 173
41017 Ravarino (MO)
OGGETTO: Domanda di partecipazione alla manifestazione di interesse per
l’affidamento del servizio di redazione degli studi di microzonazione sismica di
secondo livello e della CLE (Condizione Limite di Emergenza) – OCDPC n. 52/2013 e
DGR n. 1919/2013.
Il sottoscritto _____________________________________________________________
Nato a____________________________________il _____________________________
Residente nel Comune di _______________________Provincia_____________________
Via/Piazza_______________________________________________________ n. ______
con studio professionale nel Comune di_______________________Provincia__________
Via/Piazza_______________________________________________________________
con codice fiscale numero___________________________________________________
e con partita IVA numero____________________________________________________
Telefono__________________________PEC___________________________________
e-mail ___________________________________________________________________
chiede
di partecipare alla manifestazione di interesse per l’affidamento del servizio di redazione
degli studi di microzonazione sismica di secondo livello e della CLE (Condizione
Limite di Emergenza) – OCDPC n. 52/2013 e DGR n. 1919/2013 e, a tal fine, consapevole
del fatto che, in caso di mendace dichiarazione, verranno applicate nei suoi riguardi, ai sensi
dell’articolo 76 del D.P.R. 28-12-2000 n. 445, le sanzioni previste dal codice penale e dalle
leggi speciali in materia di falsità negli atti, oltre alle conseguenze amministrative previste
per le procedure relative agli appalti pubblici,
dichiara
ai sensi degli articoli 46 e 47 del D.P.R. 445/2000,
1) di essere, in qualità di professionista, in possesso dei requisiti prescritti e:
Titolo di studio__________________________
conseguito il _______________________
Iscrizione all’Ordine ____________________________________________________
N° iscrizione _______________________________data________________________
2) di non trovarsi nelle condizioni previste dall’articolo 38, del D.Lgs. 12.04.2006 n. 163 e
s.m.i. e cioè:
a) di NON trovarsi in stato di fallimento, di liquidazione coatta, di concordato preventivo,
salvo il caso di cui all'articolo 186-bis del regio decreto 16 marzo 1942, n. 267, e che non è
in corso un procedimento per la dichiarazione di una di tali situazioni;
5
b) NON è pendente procedimento per l'applicazione di una delle misure di prevenzione di cui
all'articolo 3 della legge 27 dicembre 1956, n. 1423 o di una delle cause ostative previste
dall’articolo 10 della legge 31 maggio 1965, n. 575;
c) NON è stata pronunciata sentenza di condanna passata in giudicato, o emesso decreto
penale di condanna divenuto irrevocabile, oppure sentenza di applicazione della pena su
richiesta, ai sensi dell'articolo 444 del codice di procedura penale, per reati gravi in danno
dello Stato o della Comunità che incidono sulla moralità professionale; è comunque causa di
esclusione la condanna, con sentenza passata in giudicato, per uno o più reati di
partecipazione a un’organizzazione criminale, corruzione, frode, riciclaggio, quali definiti
dagli atti comunitari citati all’articolo 45, paragrafo 1, direttiva 2004/18/CE;
oppure,
che
SONO
state
emesse
le
seguenti
condanne
o
sentenze
___________________________________________________________________________
___________________________________________________________________________
(il professionista non è tenuto ad indicare nella dichiarazione le condanne per reati
depenalizzati ovvero dichiarati estinti dopo la condanna stessa, nè le condanne revocate, nè
quelle per le quali è intervenuta la riabilitazione)
d) di NON aver violato il divieto di intestazione fiduciaria posto all'articolo 17 della legge 19
marzo 1990, n. 55;
oppure,
di aver violato il divieto di intestazione fiduciaria posto all'articolo 17 della legge 19 marzo
1990, n. 55, ma l'accertamento definitivo della violazione è avvenuta da oltre un anno
(indicare la data) e la violazione è stata rimossa.
e) di NON aver commesso gravi infrazioni debitamente accertate alle norme in materia di
sicurezza e a ogni altro obbligo derivante dai rapporti di lavoro, risultanti dai dati in possesso
dell'Osservatorio;
f) di NON aver commesso grave negligenza o malafede nell'esecuzione delle prestazioni
affidate dalla stazione appaltante e di NON aver commesso un errore grave nell’esercizio
della propria attività professionale;
g) di NON aver commesso violazioni gravi, definitivamente accertate, rispetto agli obblighi
relativi al pagamento delle imposte e tasse, secondo la legislazione italiana (o quella dello
Stato in cui il concorrente è stabilito);
(si intendono gravi le violazioni che comportano un omesso pagamento di imposte e tasse
per un importo superiore all’importo di cui all’articolo 48-bis, commi 1 e 2-bis, del decreto
del Presidente della Repubblica 29 settembre 1973, n. 602 [pari almeno a 10.000 euro come
da art. 1, comma 1, lett. e) del D.M. 18-1-2008 N. 40 ]; costituiscono violazioni
definitivamente accertate quelle relative all'obbligo di pagamento di debiti per imposte e
tasse certi, scaduti ed esigibili)
h) nei propri confronti, ai sensi del comma 1-ter, NON risulta l’iscrizione nel casellario
informatico di cui all’articolo 7, comma 10, per aver presentato falsa dichiarazione o falsa
documentazione in merito a requisiti e condizioni rilevanti per la partecipazione a procedure
di gara e per l’affidamento dei subappalti;
6
i) di NON aver commesso violazioni gravi, definitivamente accertate, alle norme in materia
di contributi previdenziali e assistenziali, secondo la legislazione italiana (o dello Stato in cui
il concorrente è stabilito);
(si intendono gravi le violazioni ostative al rilascio del documento unico di regolarità
contributiva di cui all’articolo 2, comma 2, del decreto-legge 25 settembre 2002, n. 210,
convertito, con modificazioni, dalla legge 22 novembre 2002, n. 266)
l) di aver ottemperato agli obblighi relativi al lavoro dei disabili, ai sensi della legge 12
marzo 1999, n. 68;
oppure
□ di non essere assoggettabile agli obblighi di assunzione obbligatorie di cui alla legge 12
marzo 1999, n. 68;
m) nei propri confronti NON è stata applicata la sanzione interdittiva di cui all’articolo 9,
comma 2, lettera c), del decreto legislativo dell’8 giugno 2001 n. 231 o altra sanzione che
comporta il divieto di contrarre con la pubblica amministrazione compresi i provvedimenti
interdittivi di cui all'articolo 36-bis, comma 1, del decreto-legge 4 luglio 2006, n. 223,
convertito, con modificazioni, dalla legge 4 agosto 2006, n. 248;
m-ter) che NON sono stati vittime dei reati previsti e puniti dagli articoli 317 e 629 del
codice penale aggravati ai sensi dell’articolo 7 del decreto-legge 13 maggio 1991, n. 152,
convertito, con modificazioni, dalla legge 12 luglio 1991, n. 203,
oppure, è stato vittima dei reati previsti e puniti dagli articoli 317 e 629 del codice penale
aggravati ai sensi dell’articolo 7 del decreto-legge 13 maggio 1991, n. 152, convertito, con
modificazioni, dalla legge 12 luglio 1991, n. 203, ed hanno denunciato i fatti all’autorità
giudiziaria (salvo che ricorrano i casi previsti dall’articolo 4, primo comma, della legge 24
novembre 1981, n. 689).
m-quater)
□ di non trovarsi in alcuna situazione di controllo di cui all’articolo 2359 del codice civile
rispetto ad alcun soggetto, e di aver formulato l’offerta autonomamente;
□ di non essere a conoscenza della partecipazione alla medesima procedura di soggetti che si
trovano, rispetto al concorrente, in una delle situazioni di controllo di cui all’articolo 2359
del codice civile, e di aver formulato l’offerta autonomamente;
□ di essere a conoscenza della partecipazione alla medesima procedura dei seguenti soggetti
_______________________________ che si trovano, rispetto al concorrente, in situazione di
controllo di cui all’articolo 2359 del codice civile, e di aver formulato l’offerta
autonomamente.
3) ai sensi del comma 2, del suddetto articolo 38, D.Lgs. 163/2006, di NON aver subito
condanne penali né condanne penali per le quali abbia beneficiato della non menzione;
oppure
di
aver
subito
le
seguenti
condanne
penali
___________________________________________________________________________
4) di non trovarsi nelle condizioni di divieto di partecipazione alle procedure di affidamento
dei contratti pubblici, previste dagli artt. 36, comma 5 e 37, comma 7 del D. Lgs. 163/2006;
5) di assumere a proprio carico tutti gli oneri assicurativi e previdenziali di legge, di
osservare le norme vigenti in materia di sicurezza sul lavoro e di retribuzione dei lavoratori
dipendenti, nonché di accettare condizioni contrattuali e penalità;
7
6) di accettare incondizionatamente e senza riserve tutto quanto indicato nel bando della
manifestazione di interesse e di aver preso esatta cognizione della natura del servizio e di
tutte le circostanze generali e particolari che possono influire sulla sua esecuzione;
7) che il proprio indirizzo di posta elettronica certificata, per l’invio di tutte le comunicazioni
relative alla presente gara, è il seguente _________________________________.
Data
___________________
Firma leggibile
_________________________
Documenti da allegare alla domanda:
ƒ copia fotostatica di un documento di identità del sottoscrittore la domanda;
ƒ offerta tecnica
8
Author
Document
Category
Uncategorized
Views
0
File Size
115 KB
Tags
1/--pages
Report inappropriate content