close

Enter

Log in using OpenID

Catalogo Adesivi e Sigillanti

embedDownload
adesivi e sigillanti
adesivi e
sigillanti
indice
drykoll
44
flexkoll
46
flowkoll
48
fastkoll
50
pietrakoll
52
idealkoll k
54
idealkoll
56
kolla k1
58
fixolite
60
cellular rapid koll
62
fugalin f3
64
fugalin f6
66
fugalin fl15
68
fugapoxy
70
ottoseal s100
73
ottoseal s105
74
otto primer 1216
75
tabella riepilogativa
77
DRYKOLL
adesivo polimero cementizio impermeabile
altamente deformabile
CM
op
ia
str
elle
14891
EN
il
ab
me
imper
Drykoll è la membrana impermeabilizzante e l’adesivo polimero cementizio progettato per eseguire impermeabilizzazioni sotto pavimentazione e
la posa in opera di piastrelle e pietre naturali stabili all’umidità garantendo
alte prestazioni ed elevata deformabilità. Specifici nano polimeri a struttura filmogena altamente deformabili e resistenti all’acqua, innovative micro
particelle siliconiche ad effetto idrofobico, micro silicati a spiccata attività
pozzolanica, rendono il prodotto altamente prestazionale, flessibile, impermeabile all’acqua e durevole anche in ambientali umidi o in presenza
di severe condizioni di esercizio. Alte resistenze meccaniche, elevata deformabilità, lungo tempo aperto, eccellente adesione, garantiscono l’esecuzione di pose perfette con la massima garanzia di tenuta e durata.
iz
tt
za
nte
so
liquido per
Adesivo cementizio nano polimerico estremamente deformabile ed impermeabile all’acqua, specifico per l’esecuzione di membrane cementizie impermeabilizzanti e per la posa di piastrelle ceramiche e pietre naturali stabili all’umidità su supporti assorbenti interessati ad elevati stress meccanici ed esposti a
severe condizioni atmosferiche o ambientali. Prodotto fibro rinforzato, alleggerito, estremamente lavorabile, ad elevata resa e lungo tempo aperto.
Confezioni sacchi carta da 20 kg; pianale da 1120 kg
Conservazione 9 mesi negli imballi originari in un luogo coperto ed asciutto
Descrizione
Aspetto
Impiego
Ambiente
Impermeabilizzazione ed incollaggio Supporti compatibili
IMPERMEABILIZZAZIONE ED INCOLLAGGIO
(posa in unica soluzione, spessore max. 5 mm.)
polvere premiscelata grigio chiaro
adesivo cementizio ad elevata deformabilità per la posa di piastrelle a parete o a pavimento
membrana flessibile ed impermeabile per la protezione e l’impermeabilizzazione di massetti,
intonaci cementizi e calcestruzzo
interno - esterno
bagni, box doccia, spogliatoi, lavanderie, laboratori
balconi, scalinate, facciate
solo su supporti assorbenti, inserire rete CVR 4x4 mm. ≥155 gr.
massetti cementizi tradizionali, a rapida essiccazione o riscaldati,
intonaci cementizi, pareti in calcestruzzo cellulare porizzato, lastre in fibro cemento,
pannelli in magnesite, calcestruzzo, blocchi in cemento
SOLO IMPERMEABILIZZAZIONE
(spessore max. 3 mm.)
anche su supporti non assorbenti, inserire rete CVR 4x4 mm. ≥155 gr.
massetti cementizi tradizionali, a rapida essiccazione o riscaldati, intonaci cementizi,
pareti in calcestruzzo cellulare porizzato, lastre in fibro cemento, pannelli in magnesite,
calcestruzzo, blocchi in cemento, posa su pavimenti e rivestimenti (maioliche, cotto, grés, grés porcellanato, grés marmorizzato, clinker, pietre naturali stabili)
SOLO INCOLLAGGIO
(spessore max. 5 mm.)
Materiali incollabili
Destinazione d’uso
Realizzazione impasto
Applicazione
Condizioni di posa
Consumo
solo su supporti assorbenti, non necessita la rete di armatura
massetti cementizi tradizionali, a rapida essiccazione o riscaldati, intonaci cementizi,
pareti in calcestruzzo cellulare porizzato, lastre in fibro cemento, pannelli in magnesite,
calcestruzzo, blocchi in cemento
pavimenti ceramici (monocotture, bicotture, maioliche, cotto)
grés, grés porcellanato, grés marmorizzato, clinker
pietre naturali stabili all’umidità e non soggette alle efflorescenze
mosaici vetrosi
pavimentazioni interne ed esterne di civili abitazioni
terrazze, balconi, coperture piane, rivestimenti di facciate
vasche, piscine, laboratori, spogliatoi, locali tecnici
locali commerciali soggetti a traffico intenso
lastrici solari e superfici esterne sottoposte a stress termici
supporti deformabili, strutture snelle, solai in legno o in acciaio
trapano miscelatore a basso numero di giri
1° mano: spatola liscia
2° mano: spatola dentata
da +8°C a +35°C
1,22 kg/m2 ogni mm. di spessore (adesivo standard: 1,45 kg/m2 ogni mm.)
caratteristiche
Tempo di transitabilità Messa in servizio
Levigatura pavimento
Sigillatura delle fughe
24 – 48 ore
14 giorni
21 giorni
parete/pavimento: 48 ore
Dati tecnici
Classificazione secondo UNI EN 14891
Classificazione secondo UNI EN 12004 ed EN 12002
POLVERE PREMISCELATA
Fuso granulometrico
Massa volumica apparente della polvere
MALTA FRESCA
Acqua di impasto
Massa volumica apparente della malta fresca
Tempo di riposo impasto
Durata di vita dell’impasto
Tempo di aggiustabilità
MEMBRANA CEMENTIZIA
Adesione iniziale
Adesione dopo azione del calore
Adesione dopo cicli gelo – disgelo
Adesione dopo immersione in acqua
Adesione dopo immersione in acqua di calce
Crack bridging ability (condizioni standard)
Impermeabilità all’acqua
ADESIVO
Adesione iniziale
Adesione dopo azione del calore
Adesione dopo cicli gelo – disgelo
Adesione dopo immersione in acqua
Tempo aperto
intervallo di tempo
5 minuti
10 minuti
20 minuti
30 minuti
Deformazione trasversale Condizioni di esercizio
CM
C2E – S2
0 – 0.6 mm.
1060 kg/m3
26% (5.2 litri per sacco)
1550 kg/m3
10 minuti
4 ore
40 minuti
Valore rilevato
1,9 N/mm2 1,6 N/mm2 2,6 N/mm2 1,0 N/mm2 1,6 N/mm2 0,85 mm. Nessuna penetrazione Valore rilevato
2,3 N/mm2 4,1 N/mm2 2,3 N/mm2 1,7 N/mm2 resistenza alla trazione da adesione “As”
3,0 N/mm2 2,6 N/mm2 2,3 N/mm2 2,3 N/mm2 > 10,0 mm. da -20°C a +70°C
Valore di norma
$ 0,5 N/mm2
$ 0,5 N/mm2
$ 0,5 N/mm2
$ 0,5 N/mm2
$ 0,5 N/mm2
0,75 mm.
Nessuna penetrazione
Valore di norma
$ 1,0 N/mm2
$ 1,0 N/mm2
$ 1,0 N/mm2
$ 1,0 N/mm2
$ 1,0 N/mm2
$ 1,0 N/mm2
$ 1,0 N/mm2
$ 0,5 N/mm2
$ 5,0 mm.
vocE di capitolato
La posa in opera di piastrelle ceramiche, grés porcellanato e pietre naturali stabili all’umidità ed alle efflorescenze sarà eseguita con adesivo polimero
cementizio impermeabile all’acqua, ad alta resistenza ed elevata deformabilità tipo il DRYKOLL della Società CVR classificato CM secondo la norma EN
14891 e C2E-S2 secondo la norma EN 12004. Il supporto dovrà risultare pulito, asciutto, stagionato e compatto. L’adesivo sarà applicato sul supporto
utilizzando in primo la parte liscia della spatola realizzando uno spessore uniforme di circa 1 mm.; subito dopo l’impasto sarà posato utilizzando la parte
dentata della medesima spatola la cui misura dovrà essere adeguata al formato delle piastrelle ed allo spessore finale del collante che non dovrà comunque superare i 5 mm. Le superfici esterne aventi metratura superiore ai 16 m2 saranno frazionate prevedendo appositi giunti di dilatazione. Ove si esegua contemporaneamente l’impermeabilizzazione e posa in opera delle piastrelle sarà eseguita una prima mano di rasatura con spessore di circa 2 mm.
all’interno della quale sarà annegata apposita rete CVR in fibra di vetro alcali resistente con maglia 4x4 mm e grammatura 155 gr/m2. Immediatamente
dopo, con l’ausilio di idonea spatola dentata, si procederà alla posa del collante necessario per l’incollaggio delle piastrelle. Ad avvenuto indurimento
dell’adesivo, comunque non prima di 48 ore, sarà eseguita la sigillatura delle fughe mediante posa di specifico stucco cementizio polimero modificato
ad elevata resistenza e a ridotto assorbimento di acqua tipo il FUGALIN della Società CVR classificato CG2 secondo la norma EN 13888.
avvertenze
• non applicare su supporti in legno, plastica, metallo o gomma; non idoneo per sovrapposizioni tra materiali inassorbenti
• impiegare solo su supporti puliti, resistenti, compatti, stagionati, sufficientemente asciutti (U.R.<5%) e stabili
• non eseguire la posa su sottofondi eccessivamente umidi, massetti saturi di acqua o in presenza di ghiaccio
• fondi non perfettamente pianeggianti debbono essere livellati almeno 48 ore prima della posa, evitare assolutamente spessori superiori ai 5 mm. che
comprometterebbero la capacità filmante del polimero e quindi le prestazioni meccaniche finali dell’adesivo
• rispettare eventuali giunti tecnici preesistenti strutturali applicando idonea bandella elastica Giuntoflex
• in prossimità di angoli e spigoli eseguire appositi sgusci di raccordo impiegando malte a base cemento di adeguate resistenze meccaniche, in detti
punti applicare specifica bandella elastica di rinforzo Giuntoflex
• ove si voglia eseguire contemporaneamente impermeabilizzazione del supporto e posa in opera di piastrelle prevedere idonea rete in fibra di vetro
alcali resistente con maglia 4x4 mm. e grammatura ≥155 gr/m2 da inserire all’interno della prima mano; in ambienti particolarmente aggressivi o in
condizioni di esercizio critiche è consigliabile l’utilizzo di una rete in polipropilene a maglia a nido d’ape al posto di una in fibra di vetro. Garantire la
continuità della rete in fibra di vetro sovrapponendo i teli 10 cm. l’uno sull’altro.
• eseguire la doppia spalmatura per formati superiori al 30x30 cm. e per tutte le pose in esterno
• predisporre sulla pavimentazione, specie se in esterno, adeguati giunti di dilatazione ogni massimo 16 m2
• non bagnare le piastrelle porose ed assorbenti prima della posa; evitare la posa su sottofondi riscaldati da sole battente
• il prodotto messo in opera deve essere protetto per almeno 48 ore da pioggia, dilavamenti, sole battente e gelate; temperature inferiori a +8°C e superiori a +35°C nelle 48 ore successive alla posa possono modificare sensibilmente i tempi di indurimento e pregiudicare le prestazioni meccaniche finali
e la durabilità dell’adesivo
• utilizzare una spatola dentata adeguata al formato della piastrella ed allo spessore di adesivo da mettere in opera; stendere l’impasto sul supporto con
la parte liscia della spatola realizzando uno spessore di circa 2 mm. e subito dopo procedere alla stesura dell’adesivo utilizzando la parte dentata
• dove prevista la posa in parete di piastrelle ceramiche o pietre naturali verificare la compatibilità meccanica tra l’intonaco e l’adesivo prescelto per l’incollaggio dei rivestimenti
• superfici in gesso, cartongesso o scagliola debbono essere trattate 24 ore prima della posa dell’adesivo con il Fondo Omogeneizzante Ruvido da posare
sul supporto mediante apposito rullo o pennello
• elevate temperature, la presenza di ventilazione o supporti fortemente assorbenti possono ridurre i tempi di inizio presa dell’adesivo, si consiglia di
stendere l’impasto su una porzione limitata di supporto e controllare frequentemente la capacità bagnante dell’impasto
• il presente prodotto funge da strato di protezione flessibile ed impermeabile di supporti cementizi quali massetti, intonaci o elementi in cemento armato ma non può essere considerato come unica soluzione per impermeabilizzare coperture piane, coperture inclinate o lastrici solari; in tali casi dovrà
essere sempre prevista una ulteriore idonea protezione impermeabile sottostante il massetto
• supporti umidi o con possibile risalita capillare dell’umidità, specie se esposti all’azione del sole, debbono essere preventivamente rasati con malta cementizia osmotica Osmotic al fine di impedire fenomeni di degrado o sollevamento della pavimentazione prodotti dalla pressione del vapore acqueo
sicurezza
Avvertenze per la sicurezza: Attenersi alla scheda informativa in materia di sicurezza.
flexkoll
adesivo cementizio polimero modificato
deformabile per grandi formati
Flexkoll è l’adesivo ad elevata tecnologia studiato per facilitare le
operazioni di posa, a parete o a pavimento, di tutti i tipi di piastrelle
ceramiche e pietre naturali stabili all’umidità. Alte resistenze meccaniche, buona deformabilità, lungo tempo aperto, ridotto scivolamento verticale, ottima adesione, garantiscono l’esecuzione di
pose perfette con la massima garanzia di tenuta.
Adesivo monocomponente polimero modificato, ad elevate resistenze meccaniche, formulato con speciali elastomeri con eccellente capacità di adesione su supporti e rivestimenti a pasta vetrosa, lisci ed inassorbenti. Adesivo
tixotropico a media deformabilità e ridotto scivolamento verticale. Prodotto
tecnico formulato a ritiro controllato, resistente all’acqua ed ingelivo.
Confezioni sacchi carta da 25 kg su pianale da 1400 kg
Linea Elegance: scatole da 5 kg in confezioni da 20 kg - Linea Basic: sacchi pvc da 5 kg in confezioni da 25 kg
Conservazione 9 mesi negli imballi originari in un luogo coperto ed asciutto
Descrizione
Aspetto Impiego principale
Utilizzi consigliati
Ambiente
Fondi di posa
Materiali di posa
Destinazione d’uso
Realizzazione impasto
Applicazione
Spessore massimo adesivo
Condizioni di posa
Consumo polvere premiscelata bianca o grigia
adesivo cementizio migliorato per pose a parete o a pavimento
incollaggio a punti di pannelli isolanti in polistirene, sughero, legno, cemento e rasatura di collegamento per la realizzazione di rivestimenti termoisolanti a cappotto
interno - esterno
massetti cementizi tradizionali o a rapida essiccazione mass7
autolivellanti come il livelplan L35 - massetti riscaldati
intonaci a base calce e cemento
posa in sovrapposizione su pavimentazioni preesistenti
membrana cementizia impermeabilizzante guainaflex - membrana poliuretanica monotech
grandi formati, gres rettificato a ridotto spessore
pavimenti ceramici (monocotture, bicotture, maioliche, cotto)
grés, grés porcellanato, grés marmorizzato, clinker
pietre naturali stabili all’umidità e non soggette alle efflorescenze
mosaici vetrosi
pavimentazioni interne ed esterne di civili abitazioni
pavimentazioni riscaldate
terrazze, balconi, coperture piane, rivestimenti di facciate
vasche, piscine, laboratori
locali commerciali soggetti a traffico intenso
trapano miscelatore
manuale con spatola dentata
10 mm.
da +5°C a +35°C
da 2 a 5 kg/m2
Dati tecnici
Classificazione secondo UNI EN 12004 ed EN 12002
POLVERE PREMISCELATA
Fuso granulometrico
Massa volumica apparente della polvere
MALTA FRESCA
Acqua di impasto
Massa volumica apparente della malta fresca
Tempo di riposo impasto
Durata di vita dell’impasto
Tempo di aggiustabilità
Scorrimento verticale
Potere bagnante
intervallo di tempo
appena posato
10 minuti
20 minuti
30 minuti
MALTA INDURITA
Adesione iniziale Adesione dopo azione del calore Adesione dopo cicli gelo – disgelo Adesione dopo immersione in acqua Tempo aperto
intervallo di tempo
5 minuti 10 minuti 20 minuti 30 minuti
Deformazione trasversale (secondo EN 12002)
Condizioni di esercizio
46
C2TE – S1
0 – 0.6 mm.
1365 kg/m3
26% (6.5 litri per sacco)
1780 kg/m3
5 minuti
4 ore
40 minuti
#0,5 mm.
superficie di contatto
100%
99%
99%
99%
$1.0 MPa
$1.0 MPa
$1.0 MPa
$1.0 MPa
resistenza alla trazione da adesione “As”
$1.0 MPa
$1.0 MPa
$1.0 MPa
$0.5 MPa
$2.5 mm.
da -30°C a +70°C
Tempo di transitabilità Messa in servizio
Levigatura pavimento
Sigillatura delle fughe
24 – 48 ore
14 giorni
21 giorni
a parete a pavimento
adesivi e
sigillanti
caratteristiche
24 ore
48 ore
vocE di capitolato
La posa in opera di piastrelle ceramiche, grés porcellanato e pietre naturali stabili all’umidità ed alle efflorescenze sarà eseguita con adesivo cementizio polimero modificato ad alta resistenza e buona deformabilità tipo il FLEXKOLL della Società CVR classificato C2TE secondo la norma EN 12004. Il
supporto dovrà risultare pulito, asciutto, stagionato e compatto. L’adesivo sarà applicato al supporto con idonea spatola dentata e dovranno essere
previsti idonei giunti di dilatazione. Ad avvenuto indurimento dell’adesivo e comunque non prima di 48 ore sarà eseguita la sigillatura delle fughe
mediante posa di specifico stucco cementizio polimero modificato ad elevata resistenza e a ridotto assorbimento di acqua tipo il FUGALIN della
Società CVR classificato CG2 secondo la norma EN 13888.
avvertenze
• non applicare su supporti in legno, plastica, metallo, gomma o pvc
• impiegare solo su supporti puliti, resistenti, compatti, stagionati, sufficientemente asciutti e stabili
• non eseguire la posa su sottofondi riscaldati da sole battente, con acqua ristagnante o in presenza di ghiaccio
• fondi non perfettamente pianeggianti debbono essere livellati almeno 24 ore prima della posa
• eseguire la doppia spalmatura per formati superiori al 30x30 cm. e per tutte le pose in esterno
• predisporre adeguati giunti di dilatazione ogni 16 mq. per superfici di ampia metratura specie se in esterno
• non bagnare le piastrelle porose ed assorbenti prima della posa
• il prodotto messo in opera deve essere protetto per almeno 48 ore da pioggia, dilavamenti, sole battente e gelate; temperature inferiori a +5°C
e superiori a +35°C nelle 24 ore successive alla posa possono modificare sensibilmente i tempi di indurimento e pregiudicare le prestazioni
meccaniche finali dell’adesivo
• utilizzare una spatola dentata adeguata al formato della piastrella ed allo spessore di adesivo da mettere in opera
• ove previsto la posa in parete di piastrelle ceramiche o pietre naturali verificare la compatibilità meccanica tra l’intonaco e l’adesivo prescelto
per l’incollaggio dei rivestimenti
• superfici in gesso, cartongesso o scagliola debbono essere trattate 24 ore prima della posa dell’adesivo con il Fondo Omogeneizzante Ruvido
da posare sul supporto mediante apposito rullo o pennello
• elevate temperature, la presenza di ventilazione o supporti fortemente assorbenti possono ridurre i tempi di inizio presa dell’adesivo, si consiglia di stendere l’impasto su una porzione limitata di supporto e controllare frequentemente la capacità bagnante dell’impasto
• non impiegare nei casi in cui sia richiesta una rapida pedonabilità della pavimentazione
sicurezza
Al preparato si applicano le disposizioni previste dagli articoli 10 e 14 e dell’allegato V della direttiva 1999/45/CE.
Simbolo di pericolo: Xi (irritante)
Frasi di rischio
R 36
Irritante per gli occhi
R 37
Irritante per le vie respiratorie
R 41
Rischio di gravi lesioni oculari
R 43
Può provocare sensibilizzazione per contatto con la pelle
Consigli di prudenza
S2
Conservare fuori dalla portata dei bambini
S22
Non respirare le polveri
S24/25
Evitare il contatto con gli occhi e con la pelle
S26
In caso di contatto con gli occhi lavare immediatamente e abbondantemente con acqua e consultare un medico
S36/37
Usare indumenti protettivi e guanti adatti
S46
In caso di ingestione consultare immediatamente un medico e mostrargli il contenuto o l’etichetta
——————
I dati e le informazioni contenuti nella presente scheda sono il risultato delle conoscenze disponibili alla data della pubblicazione. La Società non si assume alcuna responsabilità per danni
a persone o a cose che possono derivare da un uso del prodotto diverso da quello per cui è stato destinato. La scheda non sostituisce ma integra i testi o le norme che regolano l’attività
dell’utilizzo. L’utilizzatore ha piena responsabilità per le precauzioni che sono necessarie per l’uso che farà del preparato. Per tutto quanto non riportato si rimanda alla scheda di sicurezza
del prodotto.
47
flowkoll
adesivo cementizio autobagnante
polimero modificato
Flowkoll è l’adesivo di nuova generazione progettato per facilitare le operazioni di posa di grandi formati di tutti i tipi di piastrelle
ceramiche e pietre naturali stabili all’umidità e non soggette alle
efflorescenze. Alte resistenze meccaniche, buona deformabilità,
lungo tempo aperto, piena adesione, garantiscono l’esecuzione di
pose perfette ad alta resistenza specifiche per pavimenti soggetti a
traffico intenso.
Adesivo monocomponente autobagnante ad alta resistenza meccanica
specifico per la posa, a letto pieno e a spessore sino a 15 mm., di grandi
formati assorbenti o inassorbenti anche in sovrapposizione su pavimentazioni preesistenti adeguatamente trattate preparate. Prodotto tecnico
ad elevata stabilità dimensionale formulato a ritiro controllato, resistente all’acqua ed ingelivo.
Confezioni sacchi carta da 25 kg su pianale da 1400 kg
Conservazione 9 mesi negli imballi originari in un luogo coperto ed asciutto
Descrizione
Aspetto Impiego
Ambiente
Fondi di posa
Materiali di posa
Destinazione d’uso
Realizzazione impasto
Applicazione Spessore massimo adesivo
Condizioni di posa
Consumo polvere premiscelata grigia
adesivo autobagnante per pose a pavimento di grandi formati
interno - esterno
massetti cementizi tradizionali o a rapida essiccazione mass7
autolivellanti come il livelplan L35 - massetti riscaldati
posa in sovrapposizione su pavimentazioni preesistenti
membrana cementizia impermeabilizzante guainaflex
pavimenti ceramici (monocotture, bicotture, maioliche, cotto)
grés, grés porcellanato, grés marmorizzato, clinker
pietre naturali stabili all’umidità e non soggette alle efflorescenze
materiali trafilati, cotto o pietre a spacco con profilo irregolare
pavimentazioni interne ed esterne di civili abitazioni
terrazze, balconi, coperture piane
locali commerciali soggetti a traffico intenso
trapano miscelatore
manuale con spatola dentata
15 mm.
da +5°C a +35°C
1.4 kg/m2 ogni mm. di spessore
Dati tecnici
Classificazione secondo UNI EN 12004
POLVERE PREMISCELATA
Fuso granulometrico
Massa volumica apparente della polvere
MALTA FRESCA
Acqua di impasto
Massa volumica apparente della malta fresca
Tempo di riposo impasto
Durata di vita dell’impasto
Tempo di aggiustabilità
Scorrimento verticale
Potere bagnante
intervallo di tempo
appena posato
10 minuti
20 minuti
30 minuti
MALTA INDURITA
Adesione iniziale Adesione dopo azione del calore
Adesione dopo cicli gelo – disgelo
Adesione dopo immersione in acqua
Tempo aperto
intervallo di tempo
5 minuti
10 minuti
20 minuti
30 minuti
Condizioni di esercizio 48
C2E
0 – 0.6 mm.
1385 kg/m3
24% (6 litri per sacco)
1780 kg/m3
5 minuti
4 ore
<40 minuti
non pertinente
superficie di contatto
100%
99%
99%
99%
$1.0 MPa
$1.0 MPa
$1.0 MPa
$1.0 MPa
resistenza alla trazione da adesione “As”
$1.0 MPa
$1.0 MPa
$1.0 MPa
$0.5 MPa
da -30°C a +70°C
Tempo di transitabilità Messa in servizio
Levigatura pavimento
Sigillatura delle fughe
24 – 48 ore
7 giorni
21 giorni
a pavimento
adesivi e
sigillanti
caratteristiche
48 ore
vocE di capitolato
La posa in opera di piastrelle ceramiche, grés porcellanato e pietre naturali stabili all’umidità ed alle efflorescenze sarà eseguita con adesivo cementizio polimero modificato ad alta resistenza e media deformabilità tipo il FLOWKOLL della Società CVR. Il supporto dovrà risultare pulito, asciutto,
stagionato e compatto. L’adesivo sarà applicato al supporto con idonea spatola dentata e dovranno essere previsti idonei giunti di dilatazione.
Ad avvenuto indurimento dell’adesivo e comunque non prima di 48 ore sarà eseguita la sigillatura delle fughe mediante posa di specifico stucco
cementizio polimero modificato ad elevata resistenza e a ridotto assorbimento di acqua tipo il FUGALIN della Società CVR classificato CG2 secondo
la norma EN 13888.
avvertenze
• non applicare su supporti in gesso, legno, pvc, metallo, gomma o pvc
• impiegare solo su supporti puliti, resistenti, compatti, stagionati, sufficientemente asciutti e stabili
• non eseguire la posa su sottofondi riscaldati da sole battente, con acqua ristagnante o in presenza di ghiaccio
• fondi non perfettamente pianeggianti debbono essere rasati almeno 24 ore prima della posa
• predisporre adeguati giunti di dilatazione ogni 16 mq. per superfici di ampia metratura
• non bagnare le piastrelle porose ed assorbenti prima della posa
• il prodotto messo in opera deve essere protetto per almeno 48 ore da pioggia, dilavamenti, sole battente e gelate; temperature inferiori a +5°C
e superiori a +35°C nelle 24 ore successive alla posa possono modificare sensibilmente i tempi di indurimento e pregiudicare le prestazioni
meccaniche finali dell’adesivo
• utilizzare una spatola dentata adeguata al formato della piastrella ed allo spessore di adesivo da mettere in opera
• superfici in gesso, cartongesso o scagliola debbono essere trattate 24 ore prima della posa dell’adesivo con il Fondo Omogeneizzante Ruvido
da posare sul supporto mediante apposito rullo o pennello
• l’incollaggio in sovrapposizione su pavimentazioni preesistenti particolarmente lisce ed inassorbenti deve essere preceduta da specifico trattamento del supporto con il Fondo Omogeneizzante Ruvido da applicare a rullo 24 ore prima della posa dell’adesivo
• elevate temperature, la presenza di ventilazione o supporti fortemente assorbenti possono ridurre i tempi di inizio presa dell’adesivo, si consiglia di stendere l’impasto su una porzione limitata di supporto e controllare frequentemente la capacità bagnante dell’impasto
sicurezza
Al preparato si applicano le disposizioni previste dagli articoli 10 e 14 e dell’allegato V della direttiva 1999/45/CE.
Simbolo di pericolo: Xi (irritante)
Frasi di rischio
R 36
Irritante per gli occhi
R 37
Irritante per le vie respiratorie
R 41
Rischio di gravi lesioni oculari
R 43
Può provocare sensibilizzazione per contatto con la pelle
Consigli di prudenza
S2
Conservare fuori dalla portata dei bambini
S22
Non respirare le polveri
S24/25
Evitare il contatto con gli occhi e con la pelle
S26
In caso di contatto con gli occhi lavare immediatamente e abbondantemente con acqua e consultare un medico
S36/37
Usare indumenti protettivi e guanti adatti
S46
In caso di ingestione consultare immediatamente un medico e mostrargli il contenuto o l’etichetta
——————
I dati e le informazioni contenuti nella presente scheda sono il risultato delle conoscenze disponibili alla data della pubblicazione. La Società non si assume alcuna responsabilità per danni
a persone o a cose che possono derivare da un uso del prodotto diverso da quello per cui è stato destinato. La scheda non sostituisce ma integra i testi o le norme che regolano l’attività
dell’utilizzo. L’utilizzatore ha piena responsabilità per le precauzioni che sono necessarie per l’uso che farà del preparato. Per tutto quanto non riportato si rimanda alla scheda di sicurezza
del prodotto.
49
FASTkoll
adesivo cementizio migliorato a presa e
indurimento rapida
Fastkoll è l’adesivo cementizio rapido ad elevata tecnologia studiato
per facilitare le operazioni di posa, a parete o a pavimento, di tutti i
tipi di piastrelle ceramiche e pietre naturali stabili all’umidità. La specifica formulazione permette la posa di pavimenti per cui sia prevista
una rapida pedonabilità che riduca al minimo i tempi di fermo per la
messa in esercizio. Alte resistenze meccaniche, rapido indurimento,
ridotto scivolamento verticale, ottima adesione, garantiscono l’esecuzione di pose perfette con la massima garanzia di tenuta.
Adesivo monocomponente rapido, polimero modificato, ad elevate resistenze meccaniche, formulato con speciali leganti idraulici a presa rapida e veloce
indurimento, con eccellente capacità di adesione su supporti e rivestimenti
lisci ed inassorbenti. Adesivo tixotropico a ridotto scivolamento verticale. Prodotto tecnico formulato a ritiro controllato, resistente all’acqua ed ingelivo.
Confezioni sacchi carta da 25 kg su pianale da 1500 kg
Conservazione 9 mesi negli imballi originari in un luogo coperto ed asciutto
Descrizione
Aspetto Colore Impiego
Ambiente
Fondi di posa
Materiali di posa
Destinazione d’uso
Realizzazione impasto
Applicazione
Spessore massimo adesivo
Condizioni di posa
Consumo
polvere premiscelata
grigio
adesivo cementizio migliorato, rapido, per pose a parete o a pavimento
interno - esterno
massetti cementizi tradizionali o a rapida essiccazione come mass7
autolivellanti come il livelplan L35 – livelplan L10
massetti riscaldati
intonaci a base calce e cemento
posa in sovrapposizione su pavimentazioni preesistenti
membrana cementizia impermeabilizzante guainaflex
pavimenti ceramici (monocotture, bicotture, maioliche, cotto)
grés, grés porcellanato, grés marmorizzato, clinker
pietre naturali stabili all’umidità e non soggette alle efflorescenze
mosaici vetrosi
pavimentazioni interne ed esterne di civili abitazioni
terrazze, balconi, coperture piane, rivestimenti di facciate
locali commerciali soggetti a traffico intenso, laboratori tecnici
trapano miscelatore
manuale con spatola dentata
5 mm.
da +5°C a +35°C
1.3-1.4 kg/m2 ogni mm. di spessore
Dati tecnici
Classificazione secondo UNI EN 12004
POLVERE PREMISCELATA
Fuso granulometrico
Massa volumica apparente della polvere
MALTA FRESCA
Acqua di impasto
Massa volumica apparente della malta fresca
Tempo di riposo impasto
Durata di vita dell’impasto
Tempo di aggiustabilità
Scorrimento verticale
Potere bagnante
intervallo di tempo
appena posato
10 minuti
20 minuti
MALTA INDURITA
Adesione dopo 6 ore Adesione dopo 28 giorni
Adesione dopo azione del calore
Adesione dopo cicli gelo – disgelo Adesione dopo immersione in acqua
Tempo aperto
intervallo di tempo
5 minuti
10 minuti
20 minuti
Condizioni di esercizio
50
C2F
0 – 0.6 mm.
1350 kg/m3
25% (6.5 litri per sacco)
1750 kg/m3
5 minuti
50 minuti
20 minuti
#0.5 mm.
superficie di contatto
100%
99%
99%
$0.5 N/mm2
$1.0 N/mm2
$1.0 N/mm2
$1.0 N/mm2
$1.0 N/mm2
resistenza alla trazione da adesione “As”
$1.0 N/mm2
$1.0 N/mm2
$0.5 N/mm2
da –30°C a +70°C
Tempo di transitabilità Messa in servizio
Levigatura pavimento
Sigillatura delle fughe
4 ore
24 ore
7 giorni
a parete a pavimento
adesivi e
sigillanti
caratteristiche
4 ore
8 ore
vocE di capitolato
La posa in opera di piastrelle ceramiche, grés porcellanato e pietre naturali stabili all’umidità ed alle efflorescenze sarà eseguita con adesivo cementizio polimero modificato ad alta resistenza e rapido indurimento tipo il FASTKOLL della Società CVR classificato C2F secondo la norma EN 12004. Il
supporto dovrà risultare pulito, asciutto, stagionato e compatto. L’adesivo sarà applicato al supporto con idonea spatola dentata e dovranno essere
previsti idonei giunti di dilatazione. Ad avvenuto indurimento dell’adesivo e comunque non prima di 4-8 ore sarà eseguita la sigillatura delle fughe
mediante posa di specifico stucco cementizio polimero modificato ad elevata resistenza e a ridotto assorbimento di acqua tipo il FUGALIN della
Società CVR classificato CG2 secondo la norma EN 13888.
avvertenze
• non applicare su supporti in legno, plastica, metallo, gomma o PVC
• impiegare solo su supporti puliti, resistenti, compatti, stagionati, sufficientemente asciutti e stabili
• non eseguire la posa su sottofondi riscaldati da sole battente, con acqua ristagnante o in presenza di ghiaccio
• fondi non perfettamente pianeggianti debbono essere livellati almeno 24 ore prima della posa
• eseguire la doppia spalmatura per formati superiori al 30x30 cm. e per tutte le pose in esterno
• predisporre adeguati giunti di dilatazione ogni 16 mq. per superfici di ampia metratura specie se in esterno
• non bagnare le piastrelle porose ed assorbenti prima della posa
• il prodotto messo in opera deve essere protetto per almeno 48 ore da pioggia, dilavamenti, sole battente e gelate; temperature inferiori a +5°C
e superiori a +35°C nelle 24 ore successive alla posa possono modificare sensibilmente i tempi di indurimento e pregiudicare le prestazioni
meccaniche finali dell’adesivo
• utilizzare una spatola dentata adeguata al formato della piastrella ed allo spessore di adesivo da mettere in opera
• ove previsto la posa in parete di piastrelle ceramiche o pietre naturali verificare la compatibilità meccanica tra l’intonaco e l’adesivo prescelto
per l’incollaggio dei rivestimenti
• superfici in gesso, cartongesso o scagliola debbono essere trattate 24 ore prima della posa dell’adesivo con il Fondo Omogeneizzante Ruvido
da posare sul supporto mediante apposito rullo o pennello
• l’incollaggio in sovrapposizione su pavimentazioni o su supporti particolarmente lisci ed assorbenti deve essere preceduto da specifico trattamento del supporto con il Fondo Omogeneizzante Ruvido da applicare a rullo 24 ore prima della posa dell’adesivo
• elevate temperature, la presenza di ventilazione o supporti fortemente assorbenti possono ridurre i tempi di inizio presa dell’adesivo, si consiglia di stendere l’impasto su una porzione limitata di supporto e controllare frequentemente la capacità bagnante dell’impasto
sicurezza
Al preparato si applicano le disposizioni previste dagli articoli 10 e 14 e dell’allegato V della direttiva 1999/45/CE.
Simbolo di pericolo: Xi (irritante)
Frasi di rischio
R 36
Irritante per gli occhi
R 37
Irritante per le vie respiratorie
R 41
Rischio di gravi lesioni oculari
R 43
Può provocare sensibilizzazione per contatto con la pelle
Consigli di prudenza
S2
Conservare fuori dalla portata dei bambini
S22
Non respirare le polveri
S24/25
Evitare il contatto con gli occhi e con la pelle
S26
In caso di contatto con gli occhi lavare immediatamente e abbondantemente con acqua e consultare un medico
S36/37
Usare indumenti protettivi e guanti adatti
S46
In caso di ingestione consultare immediatamente un medico e mostrargli il contenuto o l’etichetta
——————
I dati e le informazioni contenuti nella presente scheda sono il risultato delle conoscenze disponibili alla data della pubblicazione. La Società non si assume alcuna responsabilità per danni
a persone o a cose che possono derivare da un uso del prodotto diverso da quello per cui è stato destinato. La scheda non sostituisce ma integra i testi o le norme che regolano l’attività
dell’utilizzo. L’utilizzatore ha piena responsabilità per le precauzioni che sono necessarie per l’uso che farà del preparato. Per tutto quanto non riportato si rimanda alla scheda di sicurezza
del prodotto.
51
pietrakoll
adesivo cementizio migliorato per posa
a spessore variabile di materiali a spacco,
pietre naturali o ricostruite
Pietrakoll è l’adesivo specifico per eseguire lavori di posa in opera, a parete o a pavimento, di tutti i tipi di pietre naturali o pietre
ricostruite purché stabili all’umidità e non soggette ad efflorescenze. Elevate resistenze meccaniche, ridotto scivolamento verticale,
ottima adesione, lungo tempo aperto unitamente ad un rapido indurimento garantiscono l’esecuzione di pose perfette a garanzia di
tenuta.
Adesivo monocomponente polimero modificato, ad elevate resistenze
meccaniche, con eccellente capacità di adesione su supporti e rivestimenti lisci ed inassorbenti. Adesivo tixotropico a ridotto scivolamento
verticale. Prodotto tecnico formulato a ritiro controllato, resistente all’acqua ed ingelivo. Spessore massimo di posa 20 mm..
Confezioni sacchi carta da 25 kg su pianale da 1400 kg
Conservazione 9 mesi negli imballi originari in un luogo coperto ed asciutto
Descrizione
Aspetto Colore Impiego
Ambiente
Fondi di posa
Materiali di posa
Destinazione d’uso
Realizzazione impasto
Applicazione
Spessore massimo adesivo
Condizioni di posa
Consumo
polvere premiscelata
grigio
adesivo cementizio migliorato per pose a parete o a pavimento
interno - esterno
intonaci a base cemento
elementi in calcestruzzo
massetti cementizi tradizionali o a rapida essiccazione mass7
autolivellanti come il livelplan L35
pietre naturali lisce o a spacco
pietre ricostruite
grés, grés porcellanato, grés marmorizzato, clinker
realizzazione di rivestimenti a faccia a vista
rivestimenti di muri di contenimento o di recinzione
pavimentazioni interne ed esterne di civili abitazioni
terrazze, balconi, coperture piane
vasche, piscine, canali
trapano miscelatore
manuale con cazzuola o spatola dentata
#20 mm.
da +5°C a +35°C
1.5 kg/m2 ogni mm. di spessore
Dati tecnici
Classificazione secondo UNI EN 12004
POLVERE PREMISCELATA
Fuso granulometrico
Massa volumica apparente della polvere
MALTA FRESCA
Acqua di impasto
Massa volumica apparente della malta fresca
Tempo di riposo impasto
Durata di vita dell’impasto
Tempo di aggiustabilità
Scorrimento verticale
MALTA INDURITA
Adesione iniziale Adesione dopo azione del calore
Adesione dopo cicli gelo – disgelo Adesione dopo immersione in acqua Tempo aperto
intervallo di tempo
5 minuti
10 minuti
20 minuti
Condizioni di esercizio
52
C2T
0 – 1.0 mm.
1350 kg/m3
26% (6.5 litri per sacco)
1800 kg/m3
5 minuti
60 minuti
30 minuti
#0.5 mm.
$1.0 N/mm2
$1.0 N/mm2
$1.0 N/mm2
$1.0 N/mm2
resistenza alla trazione da adesione “As”
$1.0 N/mm2
$1.0 N/mm2
$1.0 N/mm2
da –30°C a +70°C
Tempo di transitabilità Messa in servizio
Levigatura pavimento
Sigillatura delle fughe
24 – 48 ore
14 giorni
21 giorni
a parete a pavimento
adesivi e
sigillanti
caratteristiche
24 ore
48 ore
vocE di capitolato
La realizzazione di rivestimenti a faccia a vista sarà eseguita mediante posa in opera di pietre naturali stabili all’umidità ed alle efflorescenze con adesivo cementizio polimero modificato ad alta resistenza tipo il PIETRAKOLL della Società CVR classificato C2T secondo la norma EN 12004. Il supporto
dovrà risultare pulito, asciutto, stagionato e compatto. L’adesivo sarà applicato al supporto con idonea spatola dentata o cazzuola. Gli elementi
lapidei saranno distanziati mediante appositi distanziatori aventi anche funzione di sorreggere il peso delle pietre posate in verticale. Ad avvenuto
indurimento dell’adesivo e comunque non prima di 48 ore sarà eseguita la stuccatura delle fughe mediante posa di specifica malta a faccia a vista
tipo il RINZAFFO STORICO o la MALTA M1 della Società CVR.
avvertenze
• non applicare su supporti in legno, plastica, metallo, gomma o pvc
• impiegare solo su supporti puliti, resistenti, compatti, stagionati, sufficientemente asciutti e stabili
• non eseguire la posa su sottofondi riscaldati da sole battente, con acqua ristagnante o in presenza di ghiaccio
• fondi non perfettamente pianeggianti debbono essere rasati almeno 24 ore prima della posa
• eseguire la doppia spalmatura per formati superiori al 30x30 cm. e per tutte le pose in esterno
• predisporre adeguati giunti di dilatazione ogni 16 mq. per superfici di ampia metratura
• non bagnare le pietre porose ed assorbenti prima della posa
• il prodotto messo in opera deve essere protetto per almeno 48 ore da pioggia, dilavamenti, sole battente e gelate; temperature inferiori a +5°C
e superiori a +35°C nelle 24 ore successive alla posa possono modificare sensibilmente i tempi di indurimento e pregiudicare le prestazioni
meccaniche finali dell’adesivo
• utilizzare una spatola dentata adeguata al formato della piastrella ed allo spessore di adesivo da mettere in opera
• verificare sempre la compatibilità meccanica tra il supporto ed il carico del successivo rivestimento
• superfici in gesso, cartongesso o scagliola debbono essere trattate 24 ore prima della posa dell’adesivo con il Fondo Omogeneizzante Ruvido
da posare sul supporto mediante apposito rullo o pennello
• l’incollaggio in sovrapposizione su pavimentazioni preesistenti particolarmente lisce ed inassorbenti deve essere preceduta da specifico trattamento del supporto con il Fondo Omogeneizzante Ruvido da applicare a rullo 24 ore prima della posa dell’adesivo
• elevate temperature, la presenza di ventilazione o supporti fortemente assorbenti possono ridurre i tempi di inizio presa dell’adesivo, si consiglia di stendere l’impasto su una porzione limitata di supporto e controllare frequentemente la capacità bagnante dell’impasto
sicurezza
Al preparato si applicano le disposizioni previste dagli articoli 10 e 14 e dell’allegato V della direttiva 1999/45/CE.
Simbolo di pericolo: Xi (irritante)
Frasi di rischio
R 36
Irritante per gli occhi
R 37
Irritante per le vie respiratorie
R 41
Rischio di gravi lesioni oculari
R 43
Può provocare sensibilizzazione per contatto con la pelle
Consigli di prudenza
S2
Conservare fuori dalla portata dei bambini
S22
Non respirare le polveri
S24/25
Evitare il contatto con gli occhi e con la pelle
S26
In caso di contatto con gli occhi lavare immediatamente e abbondantemente con acqua e consultare un medico
S36/37
Usare indumenti protettivi e guanti adatti
S46
In caso di ingestione consultare immediatamente un medico e mostrargli il contenuto o l’etichetta
——————
I dati e le informazioni contenuti nella presente scheda sono il risultato delle conoscenze disponibili alla data della pubblicazione. La Società non si assume alcuna responsabilità per danni
a persone o a cose che possono derivare da un uso del prodotto diverso da quello per cui è stato destinato. La scheda non sostituisce ma integra i testi o le norme che regolano l’attività
dell’utilizzo. L’utilizzatore ha piena responsabilità per le precauzioni che sono necessarie per l’uso che farà del preparato. Per tutto quanto non riportato si rimanda alla scheda di sicurezza
del prodotto.
53
idealkoll k
adesivo cementizio migliorato
polimero modificato
Idealkoll K è l’adesivo specifico per eseguire lavori di posa in opera,
a parete o a pavimento, di tutti i tipi di piastrelle ceramiche anche in
sovrapposizione. Elevate resistenze meccaniche, buona deformabilità, ridotto scivolamento verticale, ottima adesione, lungo tempo
aperto, garantiscono l’esecuzione di pose perfette con la massima
garanzia di tenuta.
Adesivo monocomponente polimero modificato, ad elevate resistenze
meccaniche, con eccellente capacità di adesione su supporti e rivestimenti lisci ed inassorbenti. Adesivo tixotropico a media deformabilità e ridotto scivolamento verticale. Prodotto tecnico formulato a ritiro controllato,
resistente all’acqua ed ingelivo. Spessore massimo di posa 10 mm.
Confezioni sacchi carta da 25 kg su pianale da 1400 kg
Conservazione 9 mesi negli imballi originari in un luogo coperto ed asciutto
Descrizione
Aspetto Impiego
Ambiente
Fondi di posa
Materiali di posa
Destinazione d’uso
Realizzazione impasto
Applicazione
Spessore massimo adesivo
Condizioni di posa
Consumo polvere premiscelata bianca o grigia
adesivo cementizio migliorato per pose a parete o a pavimento
interno - esterno
massetti cementizi tradizionali o a rapida essiccazione mass7
autolivellanti come il livelplan L35
intonaci a base calce e cemento
posa in sovrapposizione su pavimentazioni preesistenti
pavimenti ceramici (monocotture, bicotture, maioliche, cotto)
grés, grés porcellanato, grés marmorizzato, clinker
pietre naturali stabili all’umidità e non soggette alle efflorescenze
pavimentazioni interne ed esterne di civili abitazioni
terrazze, balconi, coperture piane, rivestimenti di facciate
vasche, piscine, laboratori
locali commerciali soggetti a traffico intenso
trapano miscelatore
manuale con spatola dentata
10 mm.
da +5°C a +35°C
da 2 a 5 kg/m2
Dati tecnici
Classificazione secondo UNI EN 12004
POLVERE PREMISCELATA
Fuso granulometrico
Massa volumica apparente della polvere
MALTA FRESCA
Acqua di impasto
Massa volumica apparente della malta fresca
Tempo di riposo impasto
Durata di vita dell’impasto
Tempo di aggiustabilità
Scorrimento verticale
MALTA INDURITA
Adesione iniziale Adesione dopo azione del calore
Adesione dopo cicli gelo – disgelo Adesione dopo immersione in acqua Tempo aperto
intervallo di tempo
5 minuti 10 minuti 20 minuti 30 minuti Condizioni di esercizio
54
C2TE
0 – 0.6 mm.
1365 kg/m3
27% (6.75 litri per sacco)
1800 kg/m3
5 minuti
4 ore
40 minuti
#0.5 mm.
$1.0 MPa
$1.0 MPa
$1.0 MPa
$1.0 MPa
resistenza alla trazione da adesione “As”
$1.0 MPa
$1.0 MPa
$1.0 MPa
$0.5 MPa
da -30°C a +70°C
Tempo di transitabilità Messa in servizio
Levigatura pavimento
Sigillatura delle fughe
24 – 48 ore
14 giorni
21 giorni
a parete a pavimento
adesivi e
sigillanti
caratteristiche
24 ore
48 ore
vocE di capitolato
La posa in opera di piastrelle ceramiche, grés porcellanato e pietre naturali stabili all’umidità ed alle efflorescenze sarà eseguita con adesivo cementizio polimero modificato ad alta resistenza tipo l’IDEALKOLL K della Società CVR classificato C2TE secondo la norma EN 12004. Il supporto dovrà
risultare pulito, asciutto, stagionato e compatto. L’adesivo sarà applicato al supporto con idonea spatola dentata e dovranno essere previsti idonei
giunti di dilatazione. Ad avvenuto indurimento dell’adesivo e comunque non prima di 48 ore sarà eseguita la sigillatura delle fughe mediante posa
di specifico stucco cementizio polimero modificato ad elevata resistenza e a ridotto assorbimento di acqua tipo il FUGALIN della Società CVR classificato CG2 secondo la norma EN 13888.
avvertenze
• non applicare su supporti in legno, plastica, metallo, gomma o pvc
• impiegare solo su supporti puliti, resistenti, compatti, stagionati, sufficientemente asciutti e stabili
• non eseguire la posa su sottofondi riscaldati da sole battente, con acqua ristagnante o in presenza di ghiaccio
• fondi non perfettamente pianeggianti debbono essere livellati almeno 24 ore prima della posa
• eseguire la doppia spalmatura per formati superiori al 30x30 cm. e per tutte le pose in esterno
• predisporre adeguati giunti di dilatazione ogni 16 mq. per superfici di ampia metratura
• non bagnare le piastrelle porose ed assorbenti prima della posa
• il prodotto messo in opera deve essere protetto per almeno 48 ore da pioggia, dilavamenti, sole battente e gelate; temperature inferiori a +5°C
e superiori a +35°C nelle 24 ore successive alla posa possono modificare sensibilmente i tempi di indurimento e pregiudicare le prestazioni
meccaniche finali dell’adesivo
• utilizzare una spatola dentata adeguata al formato della piastrella ed allo spessore di adesivo da mettere in opera
• ove previsto la posa in parete di piastrelle ceramiche o pietre naturali verificare la compatibilità meccanica tra l’intonaco e l’adesivo prescelto
per l’incollaggio dei rivestimenti
• superfici in gesso, cartongesso o scagliola debbono essere trattate 24 ore prima della posa dell’adesivo con il Fondo Omogeneizzante Ruvido
da posare sul supporto mediante apposito rullo o pennello
• l’incollaggio in sovrapposizione su pavimentazioni preesistenti particolarmente lisce ed inassorbenti deve essere preceduta da specifico trattamento del supporto con il Fondo Omogeneizzante Ruvido da applicare a rullo 24 ore prima della posa dell’adesivo
• elevate temperature, la presenza di ventilazione o supporti fortemente assorbenti possono ridurre i tempi di inizio presa dell’adesivo, si consiglia di stendere l’impasto su una porzione limitata di supporto e controllare frequentemente la capacità bagnante dell’impasto
• non impiegare nei casi in cui sia richiesta una rapida pedonabilità della pavimentazione
sicurezza
Al preparato si applicano le disposizioni previste dagli articoli 10 e 14 e dell’allegato V della direttiva 1999/45/CE.
Simbolo di pericolo: Xi (irritante)
Frasi di rischio
R 36
Irritante per gli occhi
R 37
Irritante per le vie respiratorie
R 41
Rischio di gravi lesioni oculari
R 43
Può provocare sensibilizzazione per contatto con la pelle
Consigli di prudenza
S2
Conservare fuori dalla portata dei bambini
S22
Non respirare le polveri
S24/25
Evitare il contatto con gli occhi e con la pelle
S26
In caso di contatto con gli occhi lavare immediatamente e abbondantemente con acqua e consultare un medico
S36/37
Usare indumenti protettivi e guanti adatti
S46
In caso di ingestione consultare immediatamente un medico e mostrargli il contenuto o l’etichetta
——————
I dati e le informazioni contenuti nella presente scheda sono il risultato delle conoscenze disponibili alla data della pubblicazione. La Società non si assume alcuna responsabilità per danni
a persone o a cose che possono derivare da un uso del prodotto diverso da quello per cui è stato destinato. La scheda non sostituisce ma integra i testi o le norme che regolano l’attività
dell’utilizzo. L’utilizzatore ha piena responsabilità per le precauzioni che sono necessarie per l’uso che farà del preparato. Per tutto quanto non riportato si rimanda alla scheda di sicurezza
del prodotto.
55
idealkoll
adesivo cementizio
Idealkoll è l’adesivo specifico per eseguire lavori di posa in opera,
a parete o a pavimento, di piastrelle ceramiche mediamente assorbenti. Adeguate resistenze meccaniche, ridotto scivolamento verticale, ottima adesione, lungo tempo aperto, garantiscono l’esecuzione di pose perfette a garanzia di tenuta.
Adesivo cementizio specifico per la posa in opera in interno ed esterno
di piastrelle ceramiche quali monocotture, bicotture, maioliche su supporti cementizi sufficientemente ruvidi ed assorbenti quali intonaci civili
o massetti cementizi. Prodotto a reologia controllata e a ridotto scivolamento verticale. Idealkoll è un adesivo ad alto contenuto di cemento,
selezionati inerti silicei e specifici additivi che rendono l’impasto facilme
nte lavorabile, garantiscono un adeguato tempo aperto ed assicurano le resistenze meccaniche. Prodotto tecnico resistente all’acqua ed ingelivo.
Spessore massimo di posa 10 mm.
Confezioni sacchi carta da 25 kg su pianale da 1400 kg
Conservazione 9 mesi negli imballi originari in un luogo coperto ed asciutto
Descrizione
Aspetto Impiego
Ambiente
Fondi di posa
Materiali di posa
Destinazione d’uso
Realizzazione impasto
Applicazione
Spessore massimo adesivo
Condizioni di posa
Consumo polvere premiscelata bianca o grigia
adesivo cementizio per pose a parete o a pavimento
interno - esterno
massetti cementizi tradizionali o a rapida essiccazione mass7
autolivellanti come il livelplan L10-L35
intonaci a base calce e cemento
pavimenti ceramici mediamente assorbenti
monocotture - bicotture - maioliche - cotto
pavimentazioni interne ed esterne di civili abitazioni
trapano miscelatore
manuale con spatola dentata
10 mm.
da +5°C a +35°C
da 2 a 5 kg/m2
Dati tecnici
Classificazione secondo UNI EN 12004
POLVERE PREMISCELATA
Fuso granulometrico
Massa volumica apparente della polvere
MALTA FRESCA
Acqua di impasto
Massa volumica apparente della malta fresca
Tempo di riposo impasto
Durata di vita dell’impasto
Tempo di aggiustabilità
Scorrimento verticale
Potere bagnante
intervallo di tempo
appena posato
10 minuti
20 minuti
30 minuti
MALTA INDURITA
Adesione iniziale Adesione dopo azione del calore
Adesione dopo cicli gelo – disgelo Adesione dopo immersione in acqua
Tempo aperto
intervallo di tempo
5 minuti 10 minuti 20 minuti 30 minuti Condizioni di esercizio
56
C1TE
0 – 0.6 mm.
1250 kg/m3
28% (7.0 litri per sacco)
1720 kg/m3
5 minuti
4 ore
40 minuti
#0,5 mm.
superficie di contatto
100%
99%
98%
97%
$0.5 MPa
$0.5 MPa
$0.5 MPa
$0.5 MPa
resistenza alla trazione da adesione “As”
$0.5 MPa
$0.5 MPa
$0.5 MPa
$0.5 MPa
da -30°C a +70°C
caratteristiche
24 – 48 ore
14 giorni
a parete a pavimento
24 ore
48 ore
adesivi e
sigillanti
Tempo di transitabilità Messa in servizio
Sigillatura delle fughe
vocE di capitolato
La posa in opera di piastrelle ceramiche mediamente assorbenti, a parete o a pavimento, sarà eseguita con adesivo cementizio tipo l’IDEALKOLL della Società CVR classificato C1TE secondo la norma EN 12004. Il supporto dovrà essere pulito, asciutto, stagionato e compatto. L’adesivo sarà applicato
al supporto con idonea spatola dentata e dovranno essere previsti idonei giunti di dilatazione. Ad avvenuto indurimento dell’adesivo e comunque
non prima di 48 ore sarà eseguita la sigillatura delle fughe mediante posa di specifico stucco cementizio polimero modificato ad elevata resistenza
e a ridotto assorbimento di acqua tipo il FUGALIN della Società CVR classificato CG2 secondo la norma EN 13888.
avvertenze
• non applicare su supporti in legno, plastica, metallo, gomma o pvc
• impiegare solo su supporti puliti, resistenti, compatti, stagionati, sufficientemente asciutti e stabili
• non eseguire la posa su sottofondi riscaldati da sole battente, con acqua ristagnante o in presenza di ghiaccio
• fondi non perfettamente pianeggianti debbono essere rasati almeno 24 ore prima della posa
• eseguire la doppia spalmatura per formati superiori al 30x30 cm. e per tutte le pose in esterno
• predisporre adeguati giunti di dilatazione ogni 16 mq. per superfici di ampia metratura
• non bagnare le piastrelle porose ed assorbenti prima della posa
• il prodotto messo in opera deve essere protetto per almeno 48 ore da pioggia, dilavamenti, sole battente e gelate; temperature inferiori a +5°C
e superiori a +35°C nelle 24 ore successive alla posa possono modificare sensibilmente i tempi di indurimento e pregiudicare le prestazioni
meccaniche finali dell’adesivo
• utilizzare una spatola dentata adeguata al formato della piastrella ed allo spessore di adesivo da mettere in opera
• ove previsto la posa in parete di piastrelle ceramiche o pietre naturali verificare la compatibilità meccanica tra l’intonaco e l’adesivo prescelto
per l’incollaggio dei rivestimenti
• superfici in gesso, cartongesso o scagliola debbono essere trattate 24 ore prima della posa dell’adesivo con il Fondo Omogeneizzante Ruvido
da posare sul supporto mediante apposito rullo o pennello
• elevate temperature, la presenza di ventilazione o supporti fortemente assorbenti possono ridurre i tempi di inizio presa dell’adesivo, si consiglia di stendere l’impasto su una porzione limitata di supporto e controllare frequentemente la capacità bagnante dell’impasto
• non impiegare nei casi in cui sia richiesta una rapida pedonabilità della pavimentazione
sicurezza
Al preparato si applicano le disposizioni previste dagli articoli 10 e 14 e dell’allegato V della direttiva 1999/45/CE.
Simbolo di pericolo: Xi (irritante)
Frasi di rischio
R 36
Irritante per gli occhi
R 37
Irritante per le vie respiratorie
R 41
Rischio di gravi lesioni oculari
R 43
Può provocare sensibilizzazione per contatto con la pelle
Consigli di prudenza
S2
Conservare fuori dalla portata dei bambini
S22
Non respirare le polveri
S24/25
Evitare il contatto con gli occhi e con la pelle
S26
In caso di contatto con gli occhi lavare immediatamente e abbondantemente con acqua e consultare un medico
S36/37
Usare indumenti protettivi e guanti adatti
S46
In caso di ingestione consultare immediatamente un medico e mostrargli il contenuto o l’etichetta
——————
I dati e le informazioni contenuti nella presente scheda sono il risultato delle conoscenze disponibili alla data della pubblicazione. La Società non si assume alcuna responsabilità per danni
a persone o a cose che possono derivare da un uso del prodotto diverso da quello per cui è stato destinato. La scheda non sostituisce ma integra i testi o le norme che regolano l’attività
dell’utilizzo. L’utilizzatore ha piena responsabilità per le precauzioni che sono necessarie per l’uso che farà del preparato. Per tutto quanto non riportato si rimanda alla scheda di sicurezza
del prodotto.
57
kolla k1
adesivo cementizio
Kolla K1 è l’adesivo super bianco ad elevata lavorabilità specifico per eseguire lavori di posa in opera, a parete o a pavimento, di
piastrelle ceramiche mediamente assorbenti. Adeguate resistenze
meccaniche, assenza di scivolamento verticale, ottima adesione,
lungo tempo aperto, garantiscono l’esecuzione di pose perfette a
garanzia di tenuta.
Adesivo cementizio specifico per la posa in opera in interno ed esterno di
piastrelle ceramiche quali monocotture, bicotture, maioliche e cotto su
supporti cementizi sufficientemente ruvidi ed assorbenti quali intonaci
civili o massetti cementizi. Prodotto a reologia controllata a ridotto scivolamento verticale. kolla k1 è un adesivo ad alto contenuto di cemento,
selezionati inerti silicei e specifici additivi che rendono l’impasto particolarmente lavorabile, garantiscono un lungo tempo aperto ed assicurano
adeguate resistenze meccaniche.
Confezioni sacchi carta da 25 kg su pianale da 1400 kg
Conservazione 9 mesi negli imballi originari in un luogo coperto ed asciutto
Descrizione
Aspetto Impiego
Ambiente
Fondi di posa
Materiali di posa
Destinazione d’uso
Realizzazione impasto
Applicazione
Spessore massimo adesivo
Condizioni di posa
Consumo polvere premiscelata bianca
adesivo cementizio per pose a parete o a pavimento
interno - esterno
massetti cementizi tradizionali o a rapida essiccazione mass7
autolivellanti come il livelplan L10-L35
intonaci a base calce e cemento
pavimenti ceramici mediamente assorbenti
monocotture - bicotture - maioliche - cotto
pavimentazioni interne ed esterne di civili abitazioni
trapano miscelatore
manuale con spatola dentata
5 mm.
da +5°C a +35°C
da 2 a 5 kg/m2
Dati tecnici
Classificazione secondo UNI EN 12004
POLVERE PREMISCELATA
Fuso granulometrico
Massa volumica apparente della polvere
MALTA FRESCA
Acqua di impasto
Massa volumica apparente della malta fresca
Tempo di riposo impasto
Durata di vita dell’impasto
Tempo di aggiustabilità
Scorrimento verticale
Potere bagnante
intervallo di tempo
appena posato
10 minuti
20 minuti
30 minuti
MALTA INDURITA
Adesione iniziale Adesione dopo azione del calore Adesione dopo cicli gelo – disgelo Adesione dopo immersione in acqua Tempo aperto
intervallo di tempo
5 minuti 10 minuti
20 minuti Condizioni di esercizio
58
C1
0 – 0.6 mm.
1250 kg/m3
28% (7.0 litri per sacco)
1720 kg/m3
5 minuti
4 ore
40 minuti
#1 mm.
superficie di contatto
100%
99%
98%
97%
$0.5 MPa
$0.5 MPa
$0.5 MPa
$0.5 MPa
resistenza alla trazione da adesione “As”
$0.5 MPa
$0.5 MPa
$0.5 MPa
da -30°C a +70°C
caratteristiche
24 – 48 ore
14 giorni
a parete a pavimento
24 ore
48 ore
adesivi e
sigillanti
Tempo di transitabilità Messa in servizio
Sigillatura delle fughe
vocE di capitolato
La posa in opera di piastrelle ceramiche mediamente assorbenti, a parete o a pavimento, sarà eseguita con adesivo cementizio tipo il KOLLA K1 della
Società CVR classificato C1 secondo la norma EN 12004. Il supporto dovrà essere pulito, asciutto, stagionato e compatto. L’adesivo sarà applicato al
supporto con idonea spatola dentata e dovranno essere previsti idonei giunti di dilatazione. Ad avvenuto indurimento dell’adesivo e comunque non
prima di 48 ore sarà eseguita la sigillatura delle fughe mediante posa di specifico stucco cementizio polimero modificato ad elevata resistenza e a
ridotto assorbimento di acqua tipo il FUGALIN della Società CVR classificato CG2 secondo la norma EN 13888.
avvertenze
• non applicare su supporti in legno, plastica, metallo, gomma o pvc
• impiegare solo su supporti puliti, resistenti, compatti, stagionati, sufficientemente asciutti e stabili
• non eseguire la posa su sottofondi riscaldati da sole battente, con acqua ristagnante o in presenza di ghiaccio
• fondi non perfettamente pianeggianti debbono essere livellati almeno 24 ore prima della posa
• eseguire la doppia spalmatura per formati superiori al 30x30 cm. e per tutte le pose in esterno
• predisporre adeguati giunti di dilatazione ogni 16 mq. per superfici di ampia metratura
• non bagnare le piastrelle porose ed assorbenti prima della posa
• il prodotto messo in opera deve essere protetto per almeno 48 ore da pioggia, dilavamenti, sole battente e gelate; temperature inferiori a +5°C
e superiori a +35°C nelle 24 ore successive alla posa possono modificare sensibilmente i tempi di indurimento e pregiudicare le prestazioni
meccaniche finali dell’adesivo
• utilizzare una spatola dentata adeguata al formato della piastrella ed allo spessore di adesivo da mettere in opera
• ove previsto la posa in parete di piastrelle ceramiche o pietre naturali verificare la compatibilità meccanica tra l’intonaco e l’adesivo prescelto
per l’incollaggio dei rivestimenti
• superfici in gesso, cartongesso o scagliola debbono essere trattate 24 ore prima della posa dell’adesivo con il Fondo Omogeneizzante Ruvido
da posare sul supporto mediante apposito rullo o pennello
• elevate temperature, la presenza di ventilazione o supporti fortemente assorbenti possono ridurre i tempi di inizio presa dell’adesivo, si consiglia di stendere l’impasto su una porzione limitata di supporto e controllare frequentemente la capacità bagnante dell’impasto
• non impiegare nei casi in cui sia richiesta una rapida pedonabilità della pavimentazione
sicurezza
Al preparato si applicano le disposizioni previste dagli articoli 10 e 14 e dell’allegato V della direttiva 1999/45/CE.
Simbolo di pericolo: Xi (irritante)
Frasi di rischio
R 36
Irritante per gli occhi
R 37
Irritante per le vie respiratorie
R 41
Rischio di gravi lesioni oculari
R 43
Può provocare sensibilizzazione per contatto con la pelle
Consigli di prudenza
S2
Conservare fuori dalla portata dei bambini
S22
Non respirare le polveri
S24/25
Evitare il contatto con gli occhi e con la pelle
S26
In caso di contatto con gli occhi lavare immediatamente e abbondantemente con acqua e consultare un medico
S36/37
Usare indumenti protettivi e guanti adatti
S46
In caso di ingestione consultare immediatamente un medico e mostrargli il contenuto o l’etichetta
——————
I dati e le informazioni contenuti nella presente scheda sono il risultato delle conoscenze disponibili alla data della pubblicazione. La Società non si assume alcuna responsabilità per danni
a persone o a cose che possono derivare da un uso del prodotto diverso da quello per cui è stato destinato. La scheda non sostituisce ma integra i testi o le norme che regolano l’attività
dell’utilizzo. L’utilizzatore ha piena responsabilità per le precauzioni che sono necessarie per l’uso che farà del preparato. Per tutto quanto non riportato si rimanda alla scheda di sicurezza
del prodotto.
59
fixolite
adesivo cementizio
Fixolite è l’adesivo specifico per eseguire lavori di posa in opera, a
parete o a pavimento, di piastrelle ceramiche porose ed assorbenti.
Adeguate resistenze meccaniche, assenza di scivolamento verticale, ottima adesione, garantiscono l’esecuzione di pose perfette.
Adesivo cementizio tixotropico formulato con speciali sabbie silicee e
polveri di marmo, ad elevata adesione e ridotto scivolamento verticale
specifico per piastrelle ceramiche di medio formato.
Confezioni sacchi carta da 25 kg su pianale da 1400 kg
Conservazione 9 mesi negli imballi originari in un luogo coperto ed asciutto
Descrizione
Aspetto Impiego
Ambiente
Fondi di posa
Materiali di posa
Destinazione d’uso
Realizzazione impasto
Applicazione
Spessore massimo adesivo
Condizioni di posa
Consumo polvere premiscelata bianca
adesivo cementizio per pose a parete o a pavimento
interno - esterno
massetti cementizi tradizionali o a rapida essiccazione mass7
autolivellanti come il livelplan L10-L35
intonaci a base calce e cemento
pavimenti ceramici mediamente assorbenti
monocotture - bicotture - maioliche
pavimentazioni interne ed esterne di civili abitazioni
trapano miscelatore
manuale con spatola dentata
5 mm.
da +5° C a +35° C
da 2 a 5 kg/m2
Dati tecnici
Classificazione secondo UNI EN 12004
POLVERE PREMISCELATA
Fuso granulometrico
Massa volumica apparente della polvere
MALTA FRESCA
Acqua di impasto
Massa volumica apparente della malta fresca
Tempo di riposo impasto
Durata di vita dell’impasto
Tempo di aggiustabilità
Scorrimento verticale
MALTA INDURITA
Adesione iniziale Adesione dopo azione del calore
Adesione dopo cicli gelo – disgelo Adesione dopo immersione in acqua
Tempo aperto
intervallo di tempo
5 minuti
10 minuti 20 minuti Condizioni di esercizio
60
C1
0 – 0.6 mm.
1290 kg/m3
27%
1780 kg/m3
5 minuti
4 ore
40 minuti
#1 mm.
$0.5 MPa
$0.5 MPa
$0.5 MPa
$0.5 MPa
resistenza alla trazione da adesione “As”
$0.5 MPa
$0.5 MPa
$0.5 MPa
da -30°C a +70°C
caratteristiche
24 – 48 ore
28 giorni
a parete a pavimento
24 ore
48 ore
adesivi e
sigillanti
Tempo di transitabilità Messa in servizio
Sigillatura delle fughe
vocE di capitolato
La posa in opera di piastrelle ceramiche (monocotture, bicotture, maioliche, cotto) a parete o a pavimento sarà eseguita con adesivo cementizio tipo
FIXOLITE della Società CVR classificato C1 secondo la norma EN 12004. Il supporto dovrà risultare pulito, asciutto, stagionato e compatto. L’adesivo
sarà applicato al supporto con idonea spatola dentata e dovranno essere previsti idonei giunti di dilatazione. Ad avvenuto indurimento dell’adesivo
e comunque non prima di 48 ore sarà eseguita la sigillatura delle fughe mediante posa di specifico stucco cementizio polimero modificato ad elevata resistenza e a ridotto assorbimento di acqua tipo il FUGALIN della Società CVR classificato CG2 secondo la norma EN 13888.
avvertenze
• non applicare su supporti in legno, plastica, metallo, gomma o pvc
• impiegare solo su supporti puliti, resistenti, compatti, stagionati, sufficientemente asciutti e stabili
• non eseguire la posa su sottofondi riscaldati da sole battente, con acqua ristagnante o in presenza di ghiaccio
• fondi non perfettamente pianeggianti debbono essere rasati almeno 24 ore prima della posa
• eseguire la doppia spalmatura per formati superiori al 30x30 cm. e per tutte le pose in esterno
• predisporre adeguati giunti di dilatazione ogni 16 mq. per superfici di ampia metratura
• non bagnare le piastrelle porose ed assorbenti prima della posa
• il prodotto messo in opera deve essere protetto per almeno 48 ore da pioggia, dilavamenti, sole battente e gelate; temperature inferiori a +5°C
e superiori a +35°C nelle 24 ore successive alla posa possono modificare sensibilmente i tempi di indurimento e pregiudicare le prestazioni
meccaniche finali dell’adesivo
• superfici in gesso, cartongesso o scagliola debbono essere trattate 24 ore prima della posa dell’adesivo con il Fondo Omogeneizzante Ruvido
da posare sul supporto mediante apposito rullo o pennello
• utilizzare una spatola dentata adeguata al formato della piastrella ed allo spessore di adesivo da mettere in opera
• ove previsto la posa in parete di piastrelle ceramiche o pietre naturali verificare la compatibilità meccanica tra l’intonaco e l’adesivo prescelto
per l’incollaggio dei rivestimenti
• elevate temperature, la presenza di ventilazione o supporti fortemente assorbenti possono ridurre i tempi di inizio presa dell’adesivo, si consiglia di stendere l’impasto su una porzione limitata di supporto e controllare frequentemente la capacità bagnante dell’impasto
• non impiegare nei casi in cui sia richiesta una rapida pedonabilità della pavimentazione
sicurezza
Al preparato si applicano le disposizioni previste dagli articoli 10 e 14 e dell’allegato V della direttiva 1999/45/CE.
Simbolo di pericolo: Xi (irritante)
Frasi di rischio
R 36
Irritante per gli occhi
R 37
Irritante per le vie respiratorie
R 41
Rischio di gravi lesioni oculari
R 43
Può provocare sensibilizzazione per contatto con la pelle
Consigli di prudenza
S2
Conservare fuori dalla portata dei bambini
S22
Non respirare le polveri
S24/25
Evitare il contatto con gli occhi e con la pelle
S26
In caso di contatto con gli occhi lavare immediatamente e abbondantemente con acqua e consultare un medico
S36/37
Usare indumenti protettivi e guanti adatti
S46
In caso di ingestione consultare immediatamente un medico e mostrargli il contenuto o l’etichetta
——————
I dati e le informazioni contenuti nella presente scheda sono il risultato delle conoscenze disponibili alla data della pubblicazione. La Società non si assume alcuna responsabilità per danni
a persone o a cose che possono derivare da un uso del prodotto diverso da quello per cui è stato destinato. La scheda non sostituisce ma integra i testi o le norme che regolano l’attività
dell’utilizzo. L’utilizzatore ha piena responsabilità per le precauzioni che sono necessarie per l’uso che farà del preparato. Per tutto quanto non riportato si rimanda alla scheda di sicurezza
del prodotto.
61
cellular
rapid koll
collante e rasante tecnico per blocchi
Adesivo cementizio che risolve la posa di elementi porosi ed alleggeriti realizzati in cemento cellulare. E’ idoneo per la posa, a parete o a
pavimento, di piastrelle ceramiche assorbenti. Adeguate resistenze
meccaniche, ridotto scivolamento verticale, buona capacità adesiva,
garantiscono l’esecuzione di pose perfette con la garanzia di tenuta.
conforme alla
UNI en 998-2
T
M2,5
Adesivo cementizio a presa normale ed indurimento medio rapido specifico per l’incollaggio e la rasatura di blocchi in cemento cellulare alleggerito e per la posa in opera, a parete e pavimento, di piastrelle ceramiche
quali monocotture, bicotture, maioliche su supporti cementizi sufficientemente ruvidi ed assorbenti quali intonaci civili o massetti cementizi.
Particolari additivi rendono crk altamente lavorabile, fortemente adesivo
e particolarmente coprente garantendo una eccellente finitura di pareti in cemento cellulare. Prodotto tecnico a reologia controllata ad elevato
contenuto di cemento, selezionati inerti silicei e specifici additivi che rendono l’impasto facilmente lavorabile, garantiscono un adeguato tempo
aperto ed assicurano ottime resistenze meccaniche.
Malta a strato sottile
Confezioni sacchi carta da 25 kg su pianale da 1400 kg
Conservazione 9 mesi negli imballi originari in un luogo coperto ed asciutto
Descrizione
Aspetto Impiego Ambiente
Materiali per l’incollaggio
Supporti da rasare
Consumo Impiego
Fondi di posa
Materiali di posa
Destinazione d’uso
Realizzazione impasto
Applicazione Spessore massimo adesivo
Consumo adesivo Condizioni di posa
polvere premiscelata grigio chiaro
collante e rasante per blocchi in cemento cellulare alleggerito
interno - esterno
blocchi in cemento cellulare alleggerito
pareti in cemento cellulare alleggerito
incollaggio blocchi
4 – 8 kg/mq.
rasatura blocchi
2 – 4 kg/mq.
adesivo cementizio per pose a parete o a pavimento
massetti cementizi tradizionali o a rapida essiccazione mass7
autolivellanti come il livelplan L35
intonaci a base calce e cemento
pavimenti ceramici mediamente assorbenti
monocotture
bicotture
maioliche
cotto
pavimentazioni interne ed esterne di civili abitazioni
trapano miscelatore
manuale con spatola dentata
5 mm.
1.5 kg/m2 ogni mm. di spessore
da +5°C a +35°C
Dati tecnici
Classificazione secondo UNI EN 998-2
POLVERE PREMISCELATA
Fuso granulometrico
Massa volumica apparente della polvere
MALTA FRESCA
Acqua di impasto
Massa volumica apparente della malta fresca
Tempo di riposo impasto
Tempo di lavorabilità
Tempo di correzione
Scorrimento verticale
MALTA INDURITA
Massa volumica apparente della malta indurita essiccata
Adesione iniziale
Adesione dopo azione del calore
Adesione dopo cicli gelo – disgelo
Adesione dopo immersione in acqua
Resistenza media alla flessione a 28 gg.
Resistenza media alla compressione a 28 gg.
Resistenza iniziale al taglio “f voi”
Conduttività termica “λ10 dry” (valore tabulato)
Coefficiente di assorbimento di acqua per capillarità “Cm”
Condizioni di esercizio
62
T - M2,5
0 – 0.6 mm.
1250 kg/m3
28% (7.0 litri per sacco)
1720 kg/m3
5 minuti
>3 ore
>1 minuto
≤1 mm.
1300 kg/m3
≥ 0.5 N/mm2
≥ 0.5 N/mm2
≥ 0.5 N/mm2
≥ 0.5 N/mm2
≥ 1.50 N/mm2
≥ 2.50 N/mm2
≥ 0.30 N/mm2 – A2
0.45 W/m K
≤ 0.75 kg/(m2 min0,5)
da -30°C a +70°C
caratteristiche
24 – 48 ore
14 giorni
a parete a pavimento
24 ore
48 ore
adesivi e
sigillanti
Tempo di transitabilità Messa in servizio
Sigillatura delle fughe
vocE di capitolato
L’incollaggio e la successiva rasatura di elementi in cemento cellulare alleggerito sarà eseguita con malta cementizia a strato sottile conforme alle
UNI EN 998-2 tipo il CELLULAR RAPID KOLL della Società CVR classificato T - M2,5 specifico per l’allettamento a basso spessore di elementi calibrati
porosi e per la finitura di supporti fortemente assorbenti.
avvertenze
• non applicare su supporti in gesso, legno, pvc, metallo o gomma
• impiegare solo su supporti puliti, resistenti, compatti, stagionati, sufficientemente asciutti e stabili
• non eseguire la posa su sottofondi riscaldati da sole battente, con acqua ristagnante o in presenza di ghiaccio
• fondi non perfettamente pianeggianti debbono essere rasati almeno 24 ore prima della posa
• eseguire la doppia spalmatura per formati superiori al 30x30 cm. e per tutte le pose in esterno
• predisporre adeguati giunti di dilatazione ogni 16 mq. per superfici di ampia metratura
• non bagnare le piastrelle porose ed assorbenti prima della posa
• il prodotto messo in opera deve essere protetto per almeno 48 ore da pioggia, dilavamenti, sole battente e gelate
• utilizzare una spatola dentata adeguata al formato della piastrella ed allo spessore di adesivo da mettere in opera
• trattare preventivamente con il primer latex supporti lisci o scarsamente assorbenti e posare l’adesivo con la tecnica “fresco su fresco”
• elevate temperature, la presenza di ventilazione o supporti fortemente assorbenti possono modificare i tempi di inizio presa dell’adesivo, si
consiglia di stendere l’impasto su una porzione limitata di supporto e controllare frequentemente la capacità bagnante dell’impasto
sicurezza
Al preparato si applicano le disposizioni previste dagli articoli 10 e 14 e dell’allegato V della direttiva 1999/45/CE.
Simbolo di pericolo: Xi (irritante)
Frasi di rischio
R 36
Irritante per gli occhi
R 37
Irritante per le vie respiratorie
R 41
Rischio di gravi lesioni oculari
R 43
Può provocare sensibilizzazione per contatto con la pelle
Consigli di prudenza
S2
Conservare fuori dalla portata dei bambini
S22
Non respirare le polveri
S24/25
Evitare il contatto con gli occhi e con la pelle
S26
In caso di contatto con gli occhi lavare immediatamente e abbondantemente con acqua e consultare un medico
S36/37
Usare indumenti protettivi e guanti adatti
S46
In caso di ingestione consultare immediatamente un medico e mostrargli il contenuto o l’etichetta
——————
I dati e le informazioni contenuti nella presente scheda sono il risultato delle conoscenze disponibili alla data della pubblicazione. La Società non si assume alcuna responsabilità per danni
a persone o a cose che possono derivare da un uso del prodotto diverso da quello per cui è stato destinato. La scheda non sostituisce ma integra i testi o le norme che regolano l’attività
dell’utilizzo. L’utilizzatore ha piena responsabilità per le precauzioni che sono necessarie per l’uso che farà del preparato. Per tutto quanto non riportato si rimanda alla scheda di sicurezza
del prodotto.
63
fugalin f3
sigillante cementizio per fughe fino a 3 mm
Fugalin f3 è il sigillante per la stuccatura di fughe fino a 3 mm. di
ampiezza di pavimenti e rivestimenti ceramici o pietre naturali stabili all’umidità e non soggette ad efflorescenze. Pregiati pigmenti e
materie prime di alta qualità garantiscono stuccature di pregevole
aspetto con la massima garanzia di tenuta e durata.
Stucco cementizio monocomponente polimero modificato ad elevate resistenze meccaniche, eccellente capacità di adesione su supporti e rivestimenti a pasta vetrosa, formulato con micro granuli silicei e selezionate polveri di marmo altamente resistenti all’usura e all’abrasione. Prodotto
tecnico di elevata qualità resistente all’acqua ed ingelivo.
Confezioni sacchi da 5 kg in scatole da 25 kg; pianale da 900 kg
Conservazione 24 mesi in luogo coperto ed asciutto
Descrizione
Aspetto
Colori disponibili
Impiego
Ambiente
Fondi di posa
Destinazione d’uso
Realizzazione impasto
Applicazione
Condizioni di posa
Dimensioni fuga
Consumo
polvere premiscelata
bianco, grigio perla, grigio
stucco per la sigillatura di fughe sino a 3 mm. per pose a parete o a pavimento
interno - esterno
pavimenti ceramici (monocotture, bicotture, maioliche, cotto)
grés, grés porcellanato, grés marmorizzato, clinker
pietre naturali stabili all’umidità e non soggette alle efflorescenze
mosaici vetrosi
pavimentazioni interne ed esterne di civili abitazioni
terrazze, balconi, coperture piane, rivestimenti di facciate
vasche, piscine, laboratori
locali commerciali soggetti a traffico intenso
trapano miscelatore
manuale con spatola in gomma
da +5°C a +35°C
0 – 3 mm.
0.15 – 2.4 kg/mq.
Dati tecnici
Classificazione secondo EN 13888
POLVERE PREMISCELATA
Fuso granulometrico
Massa volumica apparente della polvere
MALTA FRESCA
Acqua di impasto
Massa volumica apparente della malta fresca
Tempo di riposo impasto
Durata di vita dell’impasto
Tempo di attesa per la pulizia MALTA INDURITA
Resistenza media alla flessione a 28 gg.
Resistenza media alla compressione a 28 gg.
Condizioni di esercizio
CG2
0 – 0.08 mm.
1480 kg/m3
32% (1.6 lt. per sacco da 5 kg.)
1970 kg/m3
5 minuti
2 ore
da 10 a 30 minuti in funzione dell’assorbimento della piastrella e della temperatura
$3.5 MPa
$15 MPa
da -30°C a +70°C
caratteristiche
Tempo di transitabilità Messa in servizio
Levigatura pavimento
64
24 – 48 ore
7 giorni
21 giorni
vocE di capitolato
adesivi e
sigillanti
La sigillatura delle fughe fino a 3 mm. di pavimenti e rivestimenti sarà realizzata con idoneo stucco cementizio ad elevata resistenza e ridotto assorbimento d’acqua tipo il FUGALIN F3 della Società CVR classificato CG2 secondo la norma EN 13888. Le fughe dovranno risultare libere da sporco e da
tracce di adesivo, lo stucco dovrà essere posato all’interno dei giunti con spessore uniforme. La posa sarà eseguita con spatola gommata eseguendo
movimenti diagonali rispetto la direzione della fuga assicurandosi che lo stucco abbia perfettamente riempito il giunto e la successiva pulizia verrà
eseguita rimuovendo il materiale in eccedenza con idonea spugna umida prima che lo stucco indurisca.
avvertenze
• l’acqua d’impasto può essere sostituita in misura parziale con il lattice LATEX al fine di conferire allo stucco particolari requisiti di adesione,
resistenza ed impermeabilità. Eseguire prove preventive per verificare eventuali effetti sulla colorazione finale dello stucco
• impiegare solo su supporti puliti, asciutti, resistenti e compatti
• assicurarsi che i piani di posa siano perfettamente asciutti prima di sigillare le fughe
• fenomeni di risalita capillare nei massetti possono originare variazioni cromatiche ed efflorescenze saline superficiali sulle fughe
• accertarsi che la fuga sia libera da residui di adesivo, applicare lo stucco con altezza uniforme
• rivestimenti porosi ed assorbenti possono presentare problematiche di pulizia in fase di rimozione dello stucco eccedente, eseguire verifiche
preventive ed evitare colorazioni a contrasto
• predisporre adeguati giunti di dilatazione e rispettare eventuali giunti tecnici esistenti
• in presenza di climi caldi o ventilati, dopo qualche ora dalla stuccatura, procedere ad inumidire leggermente la pavimentazione al fine di migliorare l’idratazione del legante cementizio
• prima della sigillatura di pavimentazioni esterne verificare che non vi siano ristagni d’acqua all’interno della fuga
• utilizzare in fase di impasto sempre la medesima quantità di acqua al fine di evitare variazioni cromatiche finali dello stucco
• immettere l’acqua di impasto segnalata nella scheda tecnica, eventuali eccessi potrebbero compromettere le resistenze meccaniche finali e la
colorazione dello stucco
• realizzare le pavimentazioni esterne con idonee pendenze al fine di evitare ristagni d’acqua
• il prodotto messo in opera deve essere protetto per 48 ore da ventilazione, dilavamenti, sole e gelate
sicurezza
Al preparato si applicano le disposizioni previste dagli articoli 10 e 14 e dell’allegato V della direttiva 1999/45/CE.
Simbolo di pericolo: Xi (irritante)
Frasi di rischio
R 36
Irritante per gli occhi
R 37
Irritante per le vie respiratorie
R 41
Rischio di gravi lesioni oculari
R 43
Può provocare sensibilizzazione per contatto con la pelle
Consigli di prudenza
S2
Conservare fuori dalla portata dei bambini
S22
Non respirare le polveri
S24/25
Evitare il contatto con gli occhi e con la pelle
S26
In caso di contatto con gli occhi lavare immediatamente e abbondantemente con acqua e consultare un medico
S36/37
Usare indumenti protettivi e guanti adatti
S46
In caso di ingestione consultare immediatamente un medico e mostrargli il contenuto o l’etichetta
——————
I dati e le informazioni contenuti nella presente scheda sono il risultato delle conoscenze disponibili alla data della pubblicazione. La Società non si assume alcuna responsabilità per danni
a persone o a cose che possono derivare da un uso del prodotto diverso da quello per cui è stato destinato. La scheda non sostituisce ma integra i testi o le norme che regolano l’attività
dell’utilizzo. L’utilizzatore ha piena responsabilità per le precauzioni che sono necessarie per l’uso che farà del preparato. Per tutto quanto non riportato si rimanda alla scheda di sicurezza
del prodotto.
65
fugalin f6
sigillante cementizio per fughe da 1 a 6 mm
Fugali f6 è il sigillante per la stuccatura di fughe da 1 a 6 mm. di ampiezza di pavimenti e rivestimenti ceramici o pietre naturali stabili
all’umidità e non soggette ad efflorescenze. Pregiati pigmenti, additivi siliconici altamente idrofobici, micro silicati a spiccata attività
pozzolanica e materie prime di alta qualità garantiscono stuccature
di pregevole aspetto con la massima garanzia di tenuta e durata.
Stucco cementizio monocomponente polimero modificato ad elevate resistenze meccaniche, eccellente capacità di adesione su supporti e rivestimenti
a pasta vetrosa, formulato con micro granuli silicei e selezionate polveri di marmo altamente resistenti all’usura e all’abrasione. Prodotto tecnico di
qualità resistente all’acqua ed ingelivo.
Confezioni sacchi da 5 kg in scatole da 25 kg; pianale da 900 kg
Conservazione 24 mesi in luogo coperto ed asciutto
Descrizione
Aspetto
Colori
disponibili
verificare disponibilità
Impiego
Ambiente
Fondi di posa
Materiali stuccabili
Tempi di attesa per la stuccatura pavimento
parete
Realizzazione impasto
Applicazione
Pulizia dello stucco
Condizioni di posa
Dimensioni fuga
Consumo
polvere premiscelata
bianco, grigio perla, grigio, jasmine, bahama beige, caramel, terracotta
grigio chiaro, grigio medio, antracite, azzurro cielo, crocus, rosa, menta, nocciola, mogano, wengè, marrone chiaro, sabbia, off white
stucco per la sigillatura di fughe da 1 a 6 mm. per pose a parete o a pavimento
interno - esterno
pavimenti ceramici (monocotture, bicotture, maioliche, cotto)
grés, grés porcellanato, grés marmorizzato, clinker
pietre naturali stabili all’umidità e non soggette alle efflorescenze
mosaici vetrosi
pavimentazioni interne ed esterne di civili abitazioni
terrazze, balconi, coperture piane, rivestimenti di facciate
vasche, piscine, laboratori
locali commerciali soggetti a traffico intenso
adesivo a presa normale 24 ore
adesivo a presa rapida 4 ore
adesivo a presa normale 12 ore
adesivo a presa rapida 4 ore
trapano miscelatore
manuale con spatola in gomma
Asportare il prodotto fresco in eccesso con spatola di gomma ed attraverso apposita spugna umida rigida sino a completa rimozione dei residui dello stucco
da +5°C a +35°C
1 – 6 mm.
0.35 – 2.5 kg/mq.
Dati tecnici
Classificazione secondo EN 13888
POLVERE PREMISCELATA
Fuso granulometrico
Massa volumica apparente della polvere
MALTA FRESCA
Acqua di impasto
Massa volumica apparente della malta fresca
Tempo di riposo impasto
Durata di vita dell’impasto
Tempo di attesa per la pulizia MALTA INDURITA
Resistenza media alla flessione a 28 gg.
Resistenza media alla compressione a 28 gg.
Resistenza meccanica a flessione dopo cicli di gelo/disgelo
Resistenza meccanica a compressione dopo cicli di gelo/disgelo
Ritiro
Resistenza all’abrasione
Assorbimento di acqua dopo 30 minuti
Assorbimento di acqua dopo 4 ore
Resistenza agli acidi
Resistenza agli alcali
Condizioni di esercizio
66
CG2
0 – 0.10 mm.
1450 kg/m3
27% (1,35 lt. per sacco da 5 kg.)
1950 kg/m3
5 minuti
2 ore
da 10 a 30 minuti in funzione dell’assorbimento della piastrella e della temperatura
$ 2.5 N/mm2
$ 15 N/mm2
> 2.5 N/mm2
> 2.5 N/mm2
< 3 mm/m
< 1.000 mm3
< 2 gr.
< 5 gr.
scarsa
buona
da -30°C a +70°C
caratteristiche
24 – 48 ore
7 giorni
21 giorni
adesivi e
sigillanti
Tempo di transitabilità Messa in servizio
Levigatura pavimento
vocE di capitolato
La sigillatura delle fughe da 1 sino a 6 mm. di pavimenti e rivestimenti sarà realizzata con idoneo stucco cementizio ad elevata resistenza e ridotto
assorbimento d’acqua tipo il FUGALIN f6 della Società CVR classificato CG2 secondo la norma EN 13888. Le fughe dovranno risultare libere da sporco e da tracce di adesivo, lo stucco dovrà essere posato all’interno dei giunti con spessore uniforme. La posa sarà eseguita con spatola gommata
eseguendo movimenti diagonali rispetto la direzione della fuga assicurandosi che lo stucco abbia perfettamente riempito il giunto e la successiva
pulizia verrà eseguita rimuovendo il materiale in eccedenza con idonea spugna umida prima che lo stucco indurisca.
avvertenze
• impiegare solo su supporti puliti, asciutti, resistenti e compatti
• l’acqua d’impasto può essere sostituita in misura parziale con il lattice LATEX al fine di conferire allo stucco particolari requisiti di adesione,
resistenza ed impermeabilità. Eseguire prove preventive per verificare eventuali effetti sulla colorazione finale dello stucco.
• assicurarsi che i piani di posa siano perfettamente asciutti prima di sigillare le fughe
• fenomeni di risalita capillare nei massetti possono originare variazioni cromatiche ed efflorescenze saline superficiali sulle fughe
• accertarsi che la fuga sia libera da residui di adesivo, applicare lo stucco con altezza uniforme
• rivestimenti porosi ed assorbenti possono presentare problematiche di pulizia in fase di rimozione dello stucco eccedente, eseguire verifiche
preventive ed evitare colorazioni a contrasto
• predisporre adeguati giunti di dilatazione e rispettare eventuali giunti tecnici esistenti
• in presenza di climi caldi o ventilati, dopo qualche ora dalla stuccatura, procedere ad inumidire leggermente la pavimentazione al fine di migliorare l’idratazione del legante cementizio
• prima della sigillatura di pavimentazioni esterne verificare che non vi siano ristagni d’acqua all’interno della fuga
• utilizzare in fase di impasto sempre la medesima quantità di acqua al fine di evitare variazioni cromatiche finali dello stucco
• immettere l’acqua di impasto segnalata nella scheda tecnica, eventuali eccessi potrebbero compromettere le resistenze meccaniche finali e la
colorazione dello stucco
• realizzare le pavimentazioni esterne con idonee pendenze al fine di evitare ristagni d’acqua
• il prodotto messo in opera deve essere protetto per 48 ore da ventilazione, dilavamenti, sole e gelate
sicurezza
Al preparato si applicano le disposizioni previste dagli articoli 10 e 14 e dell’allegato V della direttiva 1999/45/CE.
Simbolo di pericolo: Xi (irritante)
Frasi di rischio
R 36
Irritante per gli occhi
R 37
Irritante per le vie respiratorie
R 41
Rischio di gravi lesioni oculari
R 43
Può provocare sensibilizzazione per contatto con la pelle
Consigli di prudenza
S2
Conservare fuori dalla portata dei bambini
S22
Non respirare le polveri
S24/25
Evitare il contatto con gli occhi e con la pelle
S26
In caso di contatto con gli occhi lavare immediatamente e abbondantemente con acqua e consultare un medico
S36/37
Usare indumenti protettivi e guanti adatti
S46
In caso di ingestione consultare immediatamente un medico e mostrargli il contenuto o l’etichetta
——————
I dati e le informazioni contenuti nella presente scheda sono il risultato delle conoscenze disponibili alla data della pubblicazione. La Società non si assume alcuna responsabilità per danni
a persone o a cose che possono derivare da un uso del prodotto diverso da quello per cui è stato destinato. La scheda non sostituisce ma integra i testi o le norme che regolano l’attività
dell’utilizzo. L’utilizzatore ha piena responsabilità per le precauzioni che sono necessarie per l’uso che farà del preparato. Per tutto quanto non riportato si rimanda alla scheda di sicurezza
del prodotto.
67
fugalin fl15
sigillante cementizio
per fughe da 3 a 15 mm
Fugalin fl 15 è il sigillante per la stuccatura di fughe da 3 a 15 mm. di
ampiezza di pavimenti e rivestimenti ceramici o pietre naturali stabili all’umidità e non soggette ad efflorescenze. Pregiati pigmenti e
materie prime di alta qualità garantiscono stuccature di pregevole
aspetto con la massima garanzia di tenuta e durata.
Stucco cementizio monocomponente polimero modificato ad elevate resistenze meccaniche, eccellente capacità di adesione su supporti e rivestimenti a pasta vetrosa, formulato con micro granuli silicei e selezionate polveri di marmo altamente resistenti all’usura e all’abrasione. Prodotto
tecnico di elevata qualità resistente all’acqua ed ingelivo.
Confezioni sacchi da 5 kg in scatole da 25 kg; pianale da 900 kg
Conservazione 24 mesi in luogo coperto ed asciutto
Descrizione
Aspetto
Colori disponibili
Impiego
Ambiente
Fondi di posa
Destinazione d’uso
Realizzazione impasto
Applicazione
Condizioni di posa
Dimensioni fuga
Consumo
polvere premiscelata
grigio perla, grigio, antracite, bahama beige
stucco per la sigillatura di fughe da 3 a 15 mm. per pose a parete o a pavimento
interno - esterno
pavimenti ceramici (monocotture, bicotture, maioliche, cotto)
grés, grés porcellanato, grés marmorizzato, clinker
pietre naturali stabili all’umidità e non soggette alle efflorescenze
mosaici vetrosi
pavimentazioni interne ed esterne di civili abitazioni
terrazze, balconi, coperture piane, rivestimenti di facciate
vasche, piscine, laboratori
locali commerciali soggetti a traffico intenso
trapano miscelatore
manuale con spatola in gomma
da +5°C a +35°C
3 – 15 mm.
0.35 – 2.5 kg/mq.
Dati tecnici
Classificazione secondo EN 13888
POLVERE PREMISCELATA
Fuso granulometrico
Massa volumica apparente della polvere
MALTA FRESCA
Acqua di impasto
Massa volumica apparente della malta fresca
Tempo di riposo impasto
Durata di vita dell’impasto
Tempo di attesa per la pulizia
MALTA INDURITA
Resistenza media alla flessione a 28 gg.
Resistenza media alla compressione a 28 gg.
Condizioni di esercizio
CG2
0 – 0.15 mm.
1540 kg/m3
20% (1.0 lt. per sacco da 5 kg.)
2080 kg/m3
5 minuti
2 ore
da 10 a 30 minuti in funzione dell’assorbimento della piastrella e della temperatura
$3.5 MPa
$15 MPa
da -30°C a +70°C
caratteristiche
Tempo di transitabilità Messa in servizio
Levigatura pavimento
68
24 – 48 ore
7 giorni
21 giorni
vocE di capitolato
adesivi e
sigillanti
La sigillatura delle fughe da 3 sino a 15 mm. di pavimenti e rivestimenti sarà realizzata con idoneo stucco cementizio ad elevata resistenza e ridotto
assorbimento d’acqua tipo il FUGALIN fl15 della Società CVR classificato CG2 secondo la norma EN 13888. Le fughe dovranno risultare libere da
sporco e da tracce di adesivo, lo stucco dovrà essere posato all’interno dei giunti con spessore uniforme. La posa sarà eseguita con spatola gommata
eseguendo movimenti diagonali rispetto la direzione della fuga assicurandosi che lo stucco abbia perfettamente riempito il giunto e la successiva
pulizia verrà eseguita rimuovendo il materiale in eccedenza con idonea spugna umida prima che lo stucco indurisca.
avvertenze
• l’acqua d’impasto può essere sostituita in misura parziale con il lattice LATEX al fine di conferire allo stucco particolari requisiti di adesione,
resistenza ed impermeabilità. Eseguire prove preventive per verificare eventuali effetti sulla colorazione finale dello stucco
• impiegare solo su supporti puliti, asciutti, resistenti e compatti
• assicurarsi che i piani di posa siano perfettamente asciutti prima di sigillare le fughe
• fenomeni di risalita capillare nei massetti possono originare variazioni cromatiche ed efflorescenze saline superficiali sulle fughe
• accertarsi che la fuga sia libera da residui di adesivo, applicare lo stucco con altezza uniforme
• rivestimenti porosi ed assorbenti possono presentare problematiche di pulizia in fase di rimozione dello stucco eccedente, eseguire verifiche
preventive ed evitare colorazioni a contrasto
• predisporre adeguati giunti di dilatazione e rispettare eventuali giunti tecnici esistenti
• in presenza di climi caldi o ventilati, dopo qualche ora dalla stuccatura, procedere ad inumidire leggermente la pavimentazione al fine di migliorare l’idratazione del legante cementizio
• prima della sigillatura di pavimentazioni esterne verificare che non vi siano ristagni d’acqua all’interno della fuga
• utilizzare in fase di impasto sempre la medesima quantità di acqua al fine di evitare variazioni cromatiche finali dello stucco
• immettere l’acqua di impasto segnalata nella scheda tecnica, eventuali eccessi potrebbero compromettere le resistenze meccaniche finali e la
colorazione dello stucco
• realizzare le pavimentazioni esterne con idonee pendenze al fine di evitare ristagni d’acqua
• il prodotto messo in opera deve essere protetto per 48 ore da ventilazione, dilavamenti, sole e gelate
sicurezza
Al preparato si applicano le disposizioni previste dagli articoli 10 e 14 e dell’allegato V della direttiva 1999/45/CE.
Simbolo di pericolo: Xi (irritante)
Frasi di rischio
R 36
Irritante per gli occhi
R 37
Irritante per le vie respiratorie
R 41
Rischio di gravi lesioni oculari
R 43
Può provocare sensibilizzazione per contatto con la pelle
Consigli di prudenza
S2
Conservare fuori dalla portata dei bambini
S22
Non respirare le polveri
S24/25
Evitare il contatto con gli occhi e con la pelle
S26
In caso di contatto con gli occhi lavare immediatamente e abbondantemente con acqua e consultare un medico
S36/37
Usare indumenti protettivi e guanti adatti
S46
In caso di ingestione consultare immediatamente un medico e mostrargli il contenuto o l’etichetta
——————
I dati e le informazioni contenuti nella presente scheda sono il risultato delle conoscenze disponibili alla data della pubblicazione. La Società non si assume alcuna responsabilità per danni
a persone o a cose che possono derivare da un uso del prodotto diverso da quello per cui è stato destinato. La scheda non sostituisce ma integra i testi o le norme che regolano l’attività
dell’utilizzo. L’utilizzatore ha piena responsabilità per le precauzioni che sono necessarie per l’uso che farà del preparato. Per tutto quanto non riportato si rimanda alla scheda di sicurezza
del prodotto.
69
fugaPOXY
Adesivo epossidico bicomponente per la posa
di piastrelle ceramiche
Stucco antiacido per la sigillatura di fughe da
3 a 10 mm
Fugapoxy è l’adesivo e il sigillante epossidico in pasta per la posa in opera
di piastrelle inassorbenti e la stuccatura di fughe da 3 a 10 mm. di ampiezza
di pavimenti e rivestimenti ceramici o di pietre naturali. Pregiati pigmenti e
materie prime di alta qualità garantiscono stuccature di pregio ad elevata
resistenza meccanica e chimica in ambienti esposti all’azione di sostanze
acide aggressive garantendo la massima tenuta e durata.
R2T
RG
Adesivo e stucco epossidico bi-componente ad elevate resistenze meccaniche, eccellente capacità di adesione su supporti e rivestimenti a pasta vetrosa, formulato
con micro granuli silicei e selezionate polveri di marmo altamente resistenti all’usura e all’abrasione. Prodotto anti acido indicato per la sigillatura delle fughe di
piastrelle ceramiche in ambienti umidi ed in presenza di sostanze aggressive tipo caseifici, macelli, birrerie, cantine, laboratori alimentari. Il prodotto per le caratteristiche di resistenza all’acqua è la spiccata impermeabilità è consigliato anche per la stuccatura di piscine e vasche con acqua termale.
Confezioni secchielli da 5 kg; pianale da 450 kg
Conservazione 12 mesi negli imballi originari sigillati ed in luogo coperto ed asciutto
Descrizione
Aspetto componente A: pasta densa
componente B: (catalizzatore) liquido denso
Colori disponibili bianco, grigio perla, grigio ferro, bahama beige
Impiego
adesivo reattivo in pasta per la posa di pietre naturali e piastrelle ceramiche
stucco anti acido per la sigillatura di fughe da 3 a 10 mm. a parete o a pavimento
Ambiente
interno - esterno
Sottofondi compatibili con l’adesivo
massetti cementizi tradizionali o a rapida essiccazione
autolivellanti tipo il Livelplan L35 o L10
intonaci cementizi con resistenza a trazione > 0,5 N/mm2
posa in sovrapposizione su pavimentazioni preesistenti
supporti in legno, metallo o vetro (vedi avvertenze)
Materiali incollabili e stuccabili (vedi avvertenze)
grés, grés porcellanato, grés marmorizzato, clinker
pietre naturali non porose e non assorbenti
mosaici vetrosi, quarziti, vetro Destinazione d’uso
pavimentazioni interne ed esterne esposte a contatto con umidità e sostanze acide
laboratori ed industrie alimentari tipo: caseifici, macellerie, pescherie, birrerie e cantine
vasche, piscine, spogliatoi con presenza di acque termali aggressive
piani di lavoro e rivestimenti di cucine
(vedi tabella su resistenze chimiche)
Realizzazione impasto
immettere il componente B nel componente A e miscelare con trapano elettrico ad elica; non eseguire la miscelazione a mano
Applicazione adesivo
manuale con spatola inox dentata
Spessore massimo adesivo
5 mm.
Consumo adesivo
1,55 kg/mq. ogni mm. di spessore
Tempi di attesa per la stuccatura
adesivo a presa normale 48 ore
pavimento
adesivo a presa rapida 6 ore
adesivo a presa normale 24 ore
parete
adesivo a presa rapida 4 ore
Tempo di pedonabilità adesivo
48 ore a 23°C; 4 giorni a 15°C
Tempo di messa in esercizio pavimento
7 giorni a 23°C
Applicazione stucco
manuale con spatola di gomma
Pulizia dello stucco
Asportare il prodotto fresco in eccesso con spatola di gomma ed attraverso apposito
feltro procedere ad una prima pulizia delle piastrelle. Ripetere l’operazione con apposita spugna umida sino a completa rimozione dei residui dello stucco.
Condizioni di posa
da +12°C a +30°C
Dimensioni fuga
3 – 10 mm.
Tempo di pedonabilità stucco
24 ore a 23°C; 3 giorni a 15°C
Tempo di messa in esercizio stucco
5 giorni a 23°C Consumo stucco
0.35 – 2.5 kg/mq. (variabile in base alla dimensione della fuga e della piastrella)
70
Dati tecnici
R2T
RG
adesivi e
sigillanti
Classificazione adesivo secondo EN 12004
Classificazione stucco secondo EN 13888
IMPASTO
Rapporto di miscelazione
Fuso granulometrico
Massa volumica apparente della pasta
Durata di vita dell’impasto Tempo di attesa per la pulizia
MALTA INDURITA
Resistenza alla flessione a 28 gg.
Resistenza alla compressione a 28 gg. Adesione al taglio
Resistenza all’abrasione
Assorbimento di acqua dopo 4 ore
Condizioni di esercizio)
Resistenza chimica
componente A = 100 parti in peso
componente B = 8 parti in peso
0 – 0,20 mm.
1550 kg/m3
1 ora a 23°C
10 - 30 minuti in funzione dell’assorbimento della piastrella e della temperatura
iniziale dopo immersione in acqua
dopo shock termico
$30 MPa
$45 MPa
$2.0 MPa
$2.0 MPa
$2.0 MPa
< 250 mm³
< 0.10 N/mm²
da -20°C a +100°C
vedi tabella
vocE di capitolato Adesivo
La posa in opera di piastrelle ceramiche in grés porcellanato, clinker, di mosaici vetrosi, di quarziti o pietre naturali sensibili all’umidità o che presentino problematiche di macchiatura da efflorescenze saline, sarà eseguita con specifico adesivo epossidico ad elevata resistenza meccanica e
chimica tipo il FUGAPOXY della Società CVR classificato R2T secondo la norma EN 12004. L’adesivo sarà posato con idonea spatola dentata avendo
la precauzione di non superare i 5 mm. di spessore massimo finale. Il supporto dovrà risultare resistente, pulito, asciutto, stagionato e compatto.
L’adesivo sarà applicato con idonea spatola dentata avendo la precauzione di non superare i 5 mm. di spessore massimo finale. Dovranno essere
previsti idonei giunti di dilatazione per metrature superiori ai 16 mq. Ad avvenuto indurimento dell’adesivo sarà eseguita la sigillatura delle fughe
sempre mediante posa di specifico sigillante reattivo ad elevata resistenza meccanica e chimica e ad assorbimento d’acqua nullo tipo il FUGAPOXY
della Società CVR classificato RG secondo la norma EN 13888.
vocE di capitolato Sigillante
La sigillatura delle fughe da 3 sino a 10 mm. di pavimenti e rivestimenti soggetti all’azione di sostanze acide aggressive presenti in caseifici, macelli,
birrerie, cantine, laboratori alimentari, sarà realizzata con idoneo stucco epossidico ad elevata resistenza e ad assorbimento d’acqua nullo tipo il
FUGAPOXY della Società CVR classificato RG secondo la norma EN 13888. I giunti dovranno risultare liberi da sporco e da tracce di adesivo, lo stucco
dovrà essere posato all’interno delle fughe con spessore uniforme. La posa sarà eseguita con spatola gommata eseguendo movimenti diagonali
rispetto la direzione della fuga assicurandosi che lo stucco abbia perfettamente riempito il giunto. La successiva pulizia verrà eseguita rimuovendo
il materiale in eccedenza con idonea spugna umida prima che lo stucco indurisca definitivamente.
avvertenze
• Non applicare su superfici in gesso, cartongesso o scagliola e su tutti i supporti non adeguatamente resistenti e stabili.
• L’incollaggio di piastrelle su supporti in legno, vetro o in metallo deve essere attentamente valutato tenendo in considerazione che l’adesivo
epossidico risulta particolarmente rigido. Ne viene pertanto sconsigliato l’impiego in presenza di supporti con possibili deformazioni dimensionali prodotte da escursioni termiche o interessate da sollecitazioni meccaniche (vibrazioni, oscillazioni, flessioni, ecc.).
• Supporti non perfettamente planari debbono essere livellati almeno 24 ore prima della posa del pavimento al fine di applicare uno spessore di
adesivo uniforme.
• Eseguire la doppia spalmatura per formati superiori al 30x30 cm. al fine di garantire l’allettamento pieno della piastrella.
• Il prodotto messo in opera deve essere protetto per almeno 24 ore da pioggia, dilavamenti, sole battente e gelate; temperature inferiori a +12°C
e superiori a +30°C nelle 12 ore successive alla posa possono modificare sensibilmente i tempi di indurimento e pregiudicare le prestazioni
meccaniche finali .
• Utilizzare una spatola dentata adeguata al formato della piastrella ed allo spessore di adesivo da mettere in opera. Non applicare spessori di
adesivo superiori ai 5 mm.
• Vista l’elevata resistenza meccanica dell’adesivo epossidico verificare preventivamente la compatibilità meccanica con il supporto al fine di
evitare problematiche di distacco successivo alla posa.
• Assicurarsi che i materiali da stuccare non presentino problematiche di pulizia. La presenza di micro porosità e ruvidità superficiale può infatti
causare la macchiatura permanente della superficie stuccata e rendere problematica o vana la pulizia.
• Il prodotto risente molto della temperatura di applicazione, l’intervallo di temperatura ottimale per la posa e la stagionatura è compreso tra 15
e 25°C. Non applicare assolutamente con temperature inferiori ai 12°C e superiori ai 30°C.
• Miscelare esclusivamente il componente A con il componente B, non aggiungere alla miscela altri prodotti, non diluire con acqua o solventi.
Per l’esecuzione della miscela utilizzare il secchiello fornito ed apposito trapano a frusta, evitare la miscelazione a mano.
• Asportare nel minore tempo possibile il prodotto in eccesso tramite spatola gommata evitando di rimuovere il materiale all’interno delle fughe.
Una volta che lo stucco risulta perfettamente asciutto ed indurito è possibile eseguire la pulizia della pavimentazione versando dell’acqua pulita sulla pavimentazione e mediante mono spazzola con feltro asportare i residui di prodotto. La boiacca che si crea deve essere rapidamente
raccolta mediante spatola gommata o con aspiratutto.
• Lo stucco di colore bianco nel tempo tende a subire una lieve variazione cromatica che fa tendere il prodotto al colore avorio.
• Non utilizzare per la stuccatura di materiali porosi ed assorbenti quali il cotto, il clinker non smaltato o pietre naturali.
• Prima di procedere alla stuccatura di pavimenti o rivestimenti si consiglia di eseguire delle prove per verificarne la riuscita della pulizia. Detta
operazione è fondamentale in presenza di materiali che presentano micro porosità, di piastrelle con irregolarità superficiali ottenute per stampaggio o che risultino ruvide.
71
TABELLE DELLE RESISTENZE CHIMICHE (La tabella riportata è una sintesi delle prove di resistenza
chimica effettuata secondo la norma UNI EN 12808-1)
Gruppo
Nome
Acido acetico
Soluzioni sature
a 20°C
Oli e combustibili
Solventi
24 ore
7 giorni
14 giorni
28 giorni
SERVIZIO
INTERMITTENTE
2,5
n
n
n
n
n
5
n
n
n
n
n
Acido cloridrico
37
n
n
n
n
n
10
n
n
n
n
n
Acido nitrico
Acido oleico puro
Alcali
SERVIZIO CONTINUO
Acido citrico
Acido lattico
Acidi
Conc. %
2,5
n
n
n
n
n
5
n
n
n
n
n
10
n
n
n
n
n
25
n
n
n
n
n
50
n
o
o
o
n
-
n
o
o
o
n
1,5
n
n
n
n
n
Acido solforico
50
n
n
n
n
n
96
o
o
o
o
o
Acido tannico
10
n
n
n
n
n
Acido tartarico
10
n
n
n
n
n
Acido ossalico
10
n
n
n
n
n
Ammoniaca in soluzione
25
n
n
n
n
n
Soda caustica
50
n
n
n
n
n
Ipoclorito di sodio in soluzione Conc. Cl attivo
>10
n
n
n
n
n
Potassa caustica
50
n
n
n
n
n
Bisolfito di sodio
10
n
n
n
n
n
Sodio iposolfito
n
n
n
n
n
Cloruro di calcio
n
n
n
n
n
Cloruro di sodio
n
n
n
n
n
Cloruro di ferro
n
n
n
n
n
Zucchero
n
n
n
n
n
Benzina, carburanti
n
n
n
n
n
Trementina
n
n
n
n
n
Gasolio
n
n
n
n
n
Olio extra vergine di oliva
n
n
n
n
n
Olio lubrificante
n
n
n
n
n
Acetone
n
o
o
o
n
Glicole etilenico
n
n
n
n
n
Glicerina
n
n
n
n
n
Alcol etilico
n
n
n
o
n
n
n
n
n
n
10
n
n
n
n
n
25
n
n
n
n
n
Benzina solvente
Acqua ossigenata
LEGENDA
n Resistenza Ottima
n Resistenza Buona
o Resistenza Scarsa
sicurezza
Al preparato si applicano le disposizioni previste dagli articoli 10 e 14 e dell’allegato V della direttiva 1999/45/CE.
Simbolo di pericolo: Xi (irritante)
Frasi di rischio
R 36/38
Irritante per gli occhi
R 43
Può provocare sensibilizzazione per contatto con la pelle
R 52/53
Nocivo per gli organismi acquatici, può provocare a lungo termine effetti negativi per l’ambiente acquatico.
Consigli di prudenza
S2
Conservare fuori dalla portata dei bambini
S24/25
Evitare il contatto con gli occhi e con la pelle
S26
In caso di contatto con gli occhi lavare immediatamente e abbondantemente con acqua e consultare un medico
S29/56
Non gettare i residui nelle fognature; smaltire questo materiale e i relativi contenitori in un punto di raccolta rifiuti pericolosi o speciali
S36/37
Usare indumenti protettivi e guanti adatti
S46
In caso di ingestione consultare immediatamente un medico e mostrargli il contenuto o l’etichetta
——————
72
I dati e le informazioni contenuti nella presente scheda sono il risultato delle conoscenze disponibili alla data della pubblicazione. La Società non si assume alcuna responsabilità per danni a
persone o a cose che possono derivare da un uso del prodotto diverso da quello per cui è stato destinato. La scheda non sostituisce ma integra i testi o le norme che regolano l’attività dell’utilizzo.
L’utilizzatore ha piena responsabilità per le precauzioni che sono necessarie per l’uso che farà del preparato. Per tutto quanto non riportato si rimanda alla scheda di sicurezza del prodotto.
adesivi e
sigillanti
OTTOSEAL S100
sigillante siliconico monocomponente
a polimerizzazione acetica
Sigillante siliconico a reticolazione acetica monocomponente. Ottima resistenza alle intemperie, all’invecchiamento e ai raggi UV. Contiene agenti fungicidi e batteriostatici. Caratteristiche di lavorabilità
uniche. Superficie eccezionalmente lisciabile. Ottima adesione ai
substrati ceramici.
Confezioni tubo da 300 ml. in confezione da 20 pezzi
Conservazione Stabilità a magazzino a 23° C/50 % u.r.a. per cartuccia/sacchetto [mesi]: 18
Descrizione
Aspetto Colori
Impiego
Ambiente
pasta viscosa colorata
caramel, terracotta, sabbia, marrone chiaro, rosa, menta,
azzurro cielo, crocus, wengè, grigio media, mogano, off white
- giunti di dilatazione e giunti di raccordo in ambienti sanitari
- sigillatura di giunti di dilatazione su pavimenti e pareti
- incollaggio ed isolamento di collettori di componenti in vetro
- sigillatura di vetri profilati (ad es. vetro Profilit)
interno - esterno
DATI TECNICI
Testato secondo EN 15651 - Parte 1
Testato secondo EN 15651 - Parte 2
Testato secondo EN 15651 - Parte 3
Testato secondo EN 15651 - Parte 4
Tempo di filmazione a 23 °C/50 % u.r.a. [minuti]
Indurimento in 24 ore a 23 °C/50 % u.r.a. [mm]
Temperatura di lavorazione da/a [°C]
Viscosità al 23 °C
Densità a 23 °C secondo le norme ISO 1183-1 [g/cm³]
Durezza Shore A secondo le norme ISO 868
Deformazione complessiva ammessa [%]
Classe secondo ISO 11600 F
Modulo elastico al 100 % secondo le norme ISO 37, S3A [N/mm²]
Allungamento a rottura secondo le norme ISO 37, S3A [%]
Resistenza alla trazione secondo le norme ISO 37, S3A [N/mm²]
Resistenza termica da/a [°C]
Tasso di erogazione secondo le norme ISO 8394-1 [g/min.]
Perdita di volume secondo le norme ISO 10563 [%]
F EXT-INT CC 25 LM
G CC 20 LM
XS 1
PW INT 12,5 E
≅ 10
≅ 2-3
+ 5 / + 35
pastoso, stabile
≅ 1,0
≅ 20
25 (1) (2)
25 LM
≅ 0,3
≅ 900
≅ 1,8
- 40 / + 180
≅ 140 - 170
< 10
(1) Per vetrature vale una deformazione complessiva consentita del 20 %
(2) Per applicazioni sul pavimento di ambienti interni vale una deformazione complessiva consentita del 12,5 %
voci di capitolato
Dopo aver scelto il sigillante idoneo in funzione dell’ambiente di destinazione e del materiale da sigillare, viene eseguita la sigillatura.
Tagliare la testa del filetto ed inserire il beccuccio in plastica tagliandolo a 45° ottenendo lo stesso diametro del giunto da sigillare.
Inserire la cartuccia nella pistola ed estrudere il prodotto nel modo più uniforme possibile.
avvertenze
• Le superfici di adesione devono essere pulite, sgrassate, asciutte e stabili.
• Le superfici da incollare devono essere pulite e occorre eliminare ogni sostanza estranea che potrebbe compromettere l’adesione, come
distaccanti, conservanti, grassi, oli, polveri, acqua, residui di vecchi adesivi/sigillanti.
• Prima di applicare il prodotto è necessario assicurarsi che i materiali costruttivi con i quali si verrà a contatto siano compatibili con il prodotto
stesso e tra loro e che non possano danneggiare o alterare le caratteristiche del prodotto (ad es. scolorimento). In caso di materiali costruttivi
che saranno successivamente lavorati nel punto dove è stato applicato il prodotto, l’utilizzatore deve verificare che i relativi componenti solidi
o volatili non possano compromettere o alterare le caratteristiche del prodotto (ad es. scolorimento). All’occorrenza, l’utilizzatore è tenuto a
contattare il produttore dei materiali costruttivi rispettivamente impiegati.
• Durante l’indurimento, si liberano lentamente minime quantità di acido acetico.
• Durante la lavorazione e l’indurimento, è necessario garantire una buona ventilazione.
• Dopo l’indurimento, il prodotto è completamente inodore, fisiologicamente innocuo e indifferente.
• I tempi di vulcanizzazione sono proporzionali allo spessore del giunto siliconico. I siliconi monocomponenti non sono idonei per incollaggi di
tipo areale, salvo specifici presupposti costruttivi. Nel caso in cui il silicone sigillante debba essere applicato in uno strato superiore a 15 mm, vi
preghiamo di interpellare prima il servizio di assistenza tecnica.
• Avvertenze per la lavorazione del colore “alluminio”: prestare attenzione durante il “modellamento” del silicone, perchè in caso di sovrapposizione
di strati di silicone (come ad es. nelle zone d’angolo) possono crearsi delle linee di separazione scure. Queste linee non sono più eliminabili
con la successiva fase di lisciatura. Questo effetto compare esclusivamente nella variante cromatica”alluminio”. La causa di questo fenomeno
è da attribuire al pigmento che produce un effetto metallizzato. Si tratta di una caratteristica tipica del prodotto nel colore “alluminio” e non
rappresenta un difetto. Per evitare questo effetto, è necessario verificare in fase di lisciatura che non vi siano strati di silicone sovrapposti.
• Evitare il contatto con materiali bituminosi o plastificanti, come ad es. butile, EPDM, neoprene, manti bituminosi e isolanti.
• I requisiti degli incollaggi e delle sigillature elastiche dipendono dagli influssi esterni di volta in volta presenti. Oscillazioni termiche estreme,
elevate forze di taglio e snervamento, ripetuto contatto con l’acqua ecc. mettono a dura prova un collegamento adesivo. In questo caso è
consigliabile l’impiego di OTTO Primer 1216, per ottenere un collegamento il più possibile resistente alle sollecitazioni.
• Dato il gran numero di fattori che influiscono sulla lavorazione e sull’applicazione del prodotto, l’utilizzatore dovrebbe sempre effettuare una
lavorazione e un’applicazione di prova.
sicurezza
Avvertenze per la sicurezza: Attenersi alla scheda informativa in materia di sicurezza.
Smaltimento: Istruzioni per lo smaltimento, vedere Scheda di sicurezza.
73
OTTOSEAL S105
sigillante siliconico monocomponente
a polimerizzazione acetica
Sigillante siliconico a reticolazione acetica monocomponente Ottima
resistenza alle intemperie, all’invecchiamento e ai raggi UV. Arricchito con fungicidi
Confezioni tubo da 310 ml. in confezione da 20 pezzi
Conservazione Stabilità a magazzino a 23° C/50 % u.r.a. per cartuccia/sacchetto [mesi]: 18
Descrizione
Aspetto
Colori
Impiego
Ambiente
pasta viscosa colorata
bianco, grigio chiaro, grigio perla, grigio, jasmine, antracite, nocciola
giunti di dilatazione e giunti di raccordo in ambienti sanitari
interno - esterno
DATI TECNICI
Testato secondo EN 15651 - Parte 3
Tempo di filmazione a 23 °C/50 % u.r.a. [minuti]
Indurimento in 24 ore a 23 °C/50 % u.r.a. [mm]
Temperatura di lavorazione da/a [°C]
Viscosità al 23 °C
Densità a 23 °C secondo le norme ISO 1183-1 [g/cm³]
Durezza Shore A secondo le norme ISO 868
Deformazione complessiva ammessa [%]
Modulo elastico al 100 % secondo le norme ISO 37, S3A [N/mm²]
Allungamento a rottura secondo le norme ISO 37, S3A [%]
Resistenza alla trazione secondo le norme ISO 37, S3A [N/mm²]
Resistenza termica da/a [°C]
XS 1
≅ 8 - 12
≅2-3
+ 5 / + 35
pastoso, stabile
≅ 1,0
≅ 18 - 22
25
≅ 0,35 - 0,40
≅ 400 - 600
≅ 1,2 - 1,5
- 40 / + 180
voci di capitolato
Dopo aver scelto il sigillante idoneo in funzione dell’ambiente di destinazione e del materiale da sigillare, viene eseguita la sigillatura.
Tagliare la testa del filetto ed inserire il beccuccio in plastica tagliandolo a 45° ottenendo lo stesso diametro del giunto da sigillare.
Inserire la cartuccia nella pistola ed estrudere il prodotto nel modo più uniforme possibile.
avvertenze
• Le superfici di adesione devono essere pulite, sgrassate, asciutte e stabili.
• Le superfici da incollare devono essere pulite e occorre eliminare ogni sostanza estranea che potrebbe compromettere l’adesione, come
distaccanti, conservanti, grassi, oli, polveri, acqua, residui di vecchi adesivi/sigillanti.
• Prima di applicare il prodotto è necessario assicurarsi che i materiali costruttivi con i quali si verrà a contatto siano compatibili con il prodotto
stesso e tra loro e che non possano danneggiare o alterare le caratteristiche del prodotto (ad es. scolorimento). In caso di materiali costruttivi
che saranno successivamente lavorati nel punto dove è stato applicato il prodotto, l’utilizzatore deve verificare che i relativi componenti solidi
o volatili non possano compromettere o alterare le caratteristiche del prodotto (ad es. scolorimento). All’occorrenza, l’utilizzatore è tenuto a
contattare il produttore dei materiali costruttivi rispettivamente impiegati.
• Durante l’indurimento, si liberano lentamente minime quantità di acido acetico.
• Durante la lavorazione e l’indurimento, è necessario garantire una buona ventilazione.
• Dopo l’indurimento, il prodotto è completamente inodore, fisiologicamente innocuo e indifferente.
• I tempi di vulcanizzazione sono proporzionali allo spessore del giunto siliconico. I siliconi monocomponenti non sono idonei per incollaggi di
tipo areale, salvo specifici presupposti costruttivi. Nel caso in cui il silicone sigillante debba essere applicato in uno strato superiore a 15 mm, vi
preghiamo di interpellare prima il servizio di assistenza tecnica.
• Evitare il contatto con materiali bituminosi o plastificanti, come ad es. butile, EPDM, neoprene, manti bituminosi e isolanti.
• I requisiti degli incollaggi e delle sigillature elastiche dipendono dagli influssi esterni di volta in volta presenti. Oscillazioni termiche estreme,
elevate forze di taglio e snervamento, ripetuto contatto con l’acqua ecc. mettono a dura prova un collegamento adesivo. In questo casi è
consigliabile l’impiego di OTTO Primer 1216, per ottenere un collegamento il più possibile resistente alle sollecitazioni.
• Dato il gran numero di fattori che influiscono sulla lavorazione e sull’applicazione del prodotto, l’utilizzatore dovrebbe sempre effettuare una
lavorazione e un’applicazione di prova.
sicurezza
Avvertenze per la sicurezza: Attenersi alla scheda informativa in materia di sicurezza.
Smaltimento: Istruzioni per lo smaltimento, vedere Scheda di sicurezza.
74
adesivi e
sigillanti
OTTO primer 1216
primer siliconico per metalli
Primer per il miglioramento delle proprietà adesive dei sigillanti
OTTO sui materiali metallici (ad es. acciaio inox, alluminio anodizzato, rame, acciaio zincato e cromo) e metalli rivestiti (ad es. smalto, ferro con trattamento antiruggine) oltre che per alcuni materiali plastici
(ad es. PVC) e finiture contenenti solventi.
Confezioni Flacone in alluminio da 100 ml in confezione da 15 pezzi
Conservazione Stabilità a magazzino a 23° C/50 % u.r.a. per cartuccia/sacchetto [mesi]: 12
Descrizione
Impiego
Ambiente
Sottofondi + = buona adesione senza primer
Primer per il miglioramento dell’aderenza
su materiali metallici ed alcune materie plastiche
interno - esterno
alluminio grezzo +
alluminio anodizzato
alluminio verniciato a polvere (con teflon) T
cromo
acciaio inox
rivestimento in resina epossidica T
vetro +
legno, verniciato (a base di solventi) +
legno verniciato (all’acqua) +
legno rifinito con flatting (a base di solventi)
ceramica, smaltata a vetro +
ceramica, non smaltata a vetro +
lastre in resina melamminica
poliestere +
T = test/prova preliminare consigliati
DATI TECNICI
Consumo in base all’assorbenza del substrato [g/m²]
Tempo di essiccazione a 23 °C/50 % u.r.a. [minuti]
Densità a + 23 °C [g/cm³]
≅ 30 - 50
0
≅ 0,8
voci di capitolato
Applicare il primer con un panno/feltro pulito o idoneo panno carta, non applicare a pennello. Applicare il primer in modo uniforme e in strato
sottile, il primer in eccesso forma una pellicola che può compromettere l’adesione. Effettuare con estrema accuratezza l’applicazione del primer
ed evitare di inumidire le superfici in pietra naturale attigue ai fianchi dei giunti per escludere la formazione di macchie.
I substrati lisci non richiedono lunghi tempi di asciugatura. Per le superfici strutturate o assorbenti, rispettare un tempo di asciugatura di almeno
15 minuti.
avvertenze
• Il primer è stato realizzato per gli adesivi/sigillanti OTTO al fine di garantire un’adesione ottimale in combinazione con questi ultimi. L’interazione/
compatibilità con gli adesivi/sigillanti OTTO è stata testata ed approvata dal nostro reparto di assistenza tecnica. Per gli altri gruppi di prodotti
OTTO, substrati o rivestimenti che non sono stati finora citati, suggeriamo di effettuare prove preliminari.
• Non applicare primer oltre i bordi del giunto e oltre le superfici di adesione per evitare di sporcare o di provocare alterazioni estetiche.
• Le superfici da incollare devono essere pulite e occorre eliminare ogni sostanza estranea che potrebbe compromettere l’adesione, come
distaccanti, conservanti, grassi, oli, polveri, acqua, residui di vecchi adesivi/sigillanti.
sicurezza
Avvertenze per la sicurezza: Attenersi alla scheda informativa in materia di sicurezza.
Smaltimento: Istruzioni per lo smaltimento, vedere Scheda di sicurezza.
75
76
adesivi e
sigillanti
tabella riepilogativa
Classificazione secondo
UNI EN 12004
colore
ed EN 12002
prodotto
descrizione
ambiente
realizzazione impasto
consumo
drykoll
adesivo polimero cementizio
C2E – S2
impermeabile altamente deformabile
grigio chiaro
interno - esterno
trapano miscelatore a
basso numero di giri
1,15 kg/mq. ogni mm. di
spessore
flexkoll
adesivo cementizio polimero
modificato deformabile per grandi
formati
C2TE – S1
bianco o grigio
interno - esterno
trapano miscelatore
da 2 a 5 kg/m
flowkoll
adesivo cementizio autobagnante
polimero modificato
C2E
grigio
interno - esterno
trapano miscelatore
1.4 kg/mq. ogni mm. di
spessore
fastkoll
adesivo cementizio migliorato a
presa e indurimento rapida
C2F
grigio
interno - esterno
trapano miscelatore
1.3-1.4 kg/mq. ogni mm.
di spessore
pietrakoll
adesivo cementizio migliorato per
posa a spessore variabile di materiali C2T
a spacco, pietre naturali o ricostruite
grigio
interno - esterno
trapano miscelatore
1.5 kg/mq. ogni mm. di
spessore
idealkoll k
adesivo cementizio migliorato
polimero modificato
C2TE
bianco o grigio
interno - esterno
trapano miscelatore
da 2 a 5 kg/m
idealkoll
adesivo cementizio
C1TE
bianco o grigio
interno - esterno
trapano miscelatore
da 2 a 5 kg/m
kolla k1
adesivo cementizio
C1
bianco o grigio
interno - esterno
trapano miscelatore
da 2 a 5 kg/m
fixolite
adesivo cementizio
C1
bianco o grigio
interno - esterno
trapano miscelatore
da 2 a 5 kg/m
prodotto
descrizione
Classificazione secondo colore
UNI EN 998-2
ambiente
realizzazione impasto
consumo
cellular rapid koll
collante e rasante tecnico per blocchi T - M2,5
interno - esterno
trapano miscelatore
1.5 kg/mq. ogni mm. di
spessore
prodotto
descrizione
Classificazione secondo colore
EN 13888
ambiente
realizzazione impasto
consumo
fugalin f3
sigillante cementizio per fughe fino
a 3 mm
CG2
bianco, grigio perla,
grigio
interno - esterno
trapano miscelatore
0.15 – 2.4 kg/mq.
interno - esterno
trapano miscelatore
0.15 – 2.4 kg/mq.
interno - esterno
trapano miscelatore
0.15 – 2.4 kg/mq.
ambiente
realizzazione impasto
consumo
bianco o grigio
fugalin f6
sigillante cementizio per fughe da
1 a 6 mm
CG2
bianco, grigio
chiaro, grigio perla,
grigio medio, grigio,
antracite, jasmine,
bahama beige,
nocciola, caramel,
terracotta, marrone
chiaro azzurro cielo,
crocus, rosa, menta,
mogano, wengè,
sabbia, off white
fugalin fl15
sigillante cementizio per fughe da
3 a 15 mm
CG2
bianco, grigio perla
grigio, antracite
prodotto
descrizione
Classificazione secondo colore
EN 12004 - 13888
fugapoxy
adesivo epossidico bicomponente
per la posa di piastrelle ceramiche
stucco antiacido per la sigillatura di
fughe da 3 a 10 mm
R2T - RG
prodotto
descrizione
Classificazione secondo colore
EN 15651
ottoseal S100
sigillante siliconico
monocomponente a
polimerizzazione acetica
- Parte 1 F EXT-INT CC
25 LM
- Parte 2 G CC 20 LM
- Parte 3 XS 1
- Parte 4 PW INT 12,5 E
ottoseal S105
sigillante siliconico
monocomponente a
polimerizzazione acetica
- Parte 3 XS 1
ottoseal 1216
sigillante siliconico
monocomponente a
polimerizzazione acetica
bianco, grigio perla,
interno - esterno
grigio, bahama beige
ambiente
immettere il componente
B nel componente A e
miscelare con trapano
1,55 kg/mq. ogni mm. di
elettrico ad elica; non
spessore
eseguire la miscelazione
a mano
realizzazione impasto
consumo
caramel, terracotta,
sabbia, marrone
chiaro, rosa, menta,
interno - esterno
azzurro cielo, crocus,
wengè, grigio media,
mogano, off white
pronto all'utilizzo
in base all'utilizzo
bianco, grigio chiaro,
grigio perla, grigio,
interno - esterno
jasmine, antracite,
nocciola
pronto all'utilizzo
in base all'utilizzo
interno - esterno
pronto all'utilizzo
in base all'utilizzo
77
Author
Document
Category
Uncategorized
Views
0
File Size
7 204 KB
Tags
1/--pages
Report inappropriate content