close

Enter

Log in using OpenID

CTI di Verdellino - Istituto Comprensivo di Verdellino

embedDownload
Istituzioni scolastiche del Piano di Zona di Dalmine
CTI di Verdellino
Triennio 2014/2017
Protocollo per la costituzione
del
Centro Territoriale per
l’Inclusione
di
Verdellino
3 giugno 2014
prot. 3631/B15 del 3 giugno 2014
(IC di Verdellino)
CTI di Verdellino
Il CTI (attraverso l’équipe professionale) avrà funzione di promuovere la diffusione di una
cultura dell’educazione inclusiva e di strumenti efficaci per la sua realizzazione. In linea con
il progetto provinciale e con le indicazioni e gli indirizzi in esso contenuti, il CTI di
Verdellino si propone di sostenere azioni strategiche finalizzate ad incrementare, anno per
anno, il grado di inclusività delle scuole del Piano di Zona di Dalmine. Tra le azioni previste
si collocano
 il coordinamento a livello territoriale delle azioni intraprese dagli Istituti della rete locale in
termini qualitativi e quantitativi per migliorarne il livello di inclusività;
 azioni di raccordo tra CTS provinciale e GLI dei singoli istituti;
● azioni per accrescere la consapevolezza e sensibilizzare la comunità di educatori e di utenti
(studenti e famiglie) degli istituti della Rete sulla centralità e trasversalità dei processi
inclusivi in relazione alla qualità dei risultati educativi;
●
azioni per favorire una riflessione sulle modalità organizzative e metodologico-didattiche con
l’obiettivo di formare e sviluppare competenze di automonitoraggio sull’efficacia dell’azione
didattica in termini inclusivi;
●
azioni di sostegno pedagogico ai docenti in relazione alle differenti tipologie di bisogni
educativi speciali degli studenti e alle conseguente scelta delle metodologie didattiche più
efficaci;
●
azioni per implementare strategie educative e metodologico-didattiche in modo da ridurre e
superare le difficoltà legate allo svantaggio socio-economico, linguistico e culturale (ad es.
studenti con cittadinanza non italiana, borderline ecc.), i disturbi specifici dell’apprendimento
e la disabilità;
CTI di Verdellino Triennio 2014/2017
●
1
azioni per sostenere gli istituti della rete attraverso percorsi di formazione e attività di ricercaazione per l’applicazione di strategie e modelli didattici innovativi che siano funzionali ai
diversi bisogni rilevati negli istituti;
●
azioni per rendere sistemiche le collaborazioni con gli enti locali del territorio, l’Ufficio del
Piano di Zona, le ASL, le Università per l'attuazione e la verifica degli accordi di programma
e altre iniziative inerenti l'integrazione di alunni con bisogni educativi speciali;
●
azioni per coinvolgere altri gruppi istituzionali che lavorano nel sociale (associazioni,
cooperative, fondazioni, ecc.);
●
azioni per promuovere e organizzare iniziative di formazione permanente per il personale
(docenti e ATA) e l'utenza (genitori);
●
azioni per prevenire e contrastare l'insuccesso, l'abbandono
scolastico e formativo e i
fenomeni di bullismo.
POPOLAZIONE SCOLASTICA nelle scuole statali della rete dell’CTI di
Verdellino (dati giugno 2013)
PDZ 2 di Dalmine - Comuni coinvolti 18 – Istituzioni scolastiche 17

14 Istituti afferenti alla rete (scuole statali)

15332 popolazione scolastica (scuole statali)

2495 (alunni CNI)

578 (alunni L.104/92)

306 (alunni DSA)
SEDE
La sede del costituendo CTI sarà dislocata presso l’IC di Verdellino, scuola primaria di
Zingonia, Largo Cartesio 1, Zingonia in continuità con il servizio finora erogato sia dallo
Sportello-Scuola per l’integrazione degli alunni con cittadinanza non italiana che dal CTRH.
Presso la sede è disponibile anche la biblioteca di entrambi gli sportelli.
RISORSE PROFESSIONALI
Per un funzionamento efficace del CTI si prevede la necessità di 3 risorse professionali con
distacco completo
● un docente esperto in problematiche organizzative, aspetti normativi, metodologie didattiche
anche connesse alle nuove tecnologie, problematiche linguistiche, socio-educative;
● un docente esperto per l'area della disabilità e dei disturbi evolutivi specifici e delle
metodologie didattiche;
CTI di Verdellino Triennio 2014/2017
● un docente alfabetizzatore di rete.
2
PROFILI PROFESSIONALI CHE CONFLUISCONO NEL CTI
Le esperienze pregresse dell’operatrice dello Sportello-Scuola per l’integrazione degli alunni
stranieri, dell’insegnante alfabetizzatrice di rete e della referente del CTRH, da non
disperdere, possono inserirsi a pieno titolo nelle attività del CTI e implementare il ventaglio di
azioni che il futuro CTI dovrà organizzare e gestire insieme ai DS e ai Collegi Docenti per
portare a sistema la didattica inclusiva.
Le figure professionali che faranno capo al CTI

devono possedere buone competenze relazionali e multimediali per facilitare
l’organizzazione del servizio;

mettono a disposizione le proprie competenze, secondo le proprie specificità, per
garantire azioni e programmazioni atte a favorire il cambiamento metodologicodidattico e organizzativo;

si porranno come figure “intermedie” tra i docenti/consigli di classe e DS per la
qualificazione della didattica inclusiva.
Gli operatori del CTI si proporranno, attraverso le varie tipologie di attività descritte sopra, di
supportare i docenti, anche attraverso opportuni sostegni formativi, nella pratica didattica
inclusiva rivolta a tutte le tipologie di studenti con bisogni educativi speciali (e non solo)
presenti nella variegata realtà di classi per i quali, la didattica tradizionale, da sola, non è in
grado di promuovere il raggiungimento del successo formativo.
INDIVIDUAZIONE DEL PERSONALE
L'individuazione degli operatori del CTI, una volta determinato l'organico di diritto e di fatto
a cura dell'USR, sarà effettuata secondo i criteri definiti a livello provinciale.
CTI di Verdellino Triennio 2014/2017
DIREZIONE E COORDINAMENTO
3
La gestione del CTI è affidata a un Dirigente scolastico (capofila) individuato dal
coordinamento territoriale dei Dirigenti scolastici degli Istituti che hanno sottoscritto il
presente protocollo, affiancato da un gruppo di gestione composto da
●
un dirigente scolastico di un Istituto Comprensivo
●
un dirigente scolastico di un istituto secondario di secondo grado
●
il DSGA dell’Istituto capofila di rete
●
il docente coordinatore del CTI
Ogni anno nella progettazione del piano d’azione si valuterà l’opportunità di ridefinire la
costituzione della Direzione e del Coordinamento.
COMPITI DEL GRUPPO DI GESTIONE
a. Programmazione delle attività annuali
b. Promozione di iniziative di informazione e formazione
c. Monitoraggi e verifiche sulle azioni intraprese
d. Valutazione dei servizi alle scuole
e. Contatti con le altre Istituzioni territoriali
Rendicontazione economica
FUNZIONI dei docenti operatori del CTI
L'équipe professionale territoriale del CTI di Verdellino si raccorderà periodicamente con il
CTS provinciale.
Nella tabella seguente si riportano le istituzioni con le quali i docenti distaccati, come
operatori del CTI, terranno i contatti per facilitare il lavoro di rete sul territorio e le
possibili modalità di intervento:
Enti/Servizi
Azioni
CTS
Coordinamento e validazione azioni di sistema, confronto
problematiche territoriali
Preparazione materiali e documentazione
Documentazioni preparatorie per accordi di programma
Preparazione strumenti di verifica accordi di programma
ASL
Contatti con singole ASL per soluzione di problemi specifici
Prevenzione comportamenti a rischio
Scuole
Informazioni
Supporto
Consulenza
Studio per soluzioni di problemi specifici (progetti, ricerca di risorse,
ecc.)
Famiglie
Informazioni, formazione
CTI di Verdellino Triennio 2014/2017
f.
4
Consulenza
Enti Locali/UDP
Contatti per soluzioni di problemi specifici (barriere architettoniche,
assistenza al personale, ecc.)
Informazione e sensibilizzazione
Associazioni, altri Coinvolgimento su progetti specifici
enti
Consulenza
Università
Contatti per la formazione e l'aggiornamento
Collaborazione per la lettura dei dati rilevati
VALIDITA' DEL PROTOCOLLO
Il protocollo ha validità triennale. In via transitoria potrà essere sottoposto a revisione dopo il
primo anno di applicazione. L’opportunità di eventuali contributi economici sarà valutata e
CTI di Verdellino Triennio 2014/2017
approvata di anno in anno da parte del coordinamento dei dirigenti di ambito.
5
Istituti aderenti alla Rete del CTI di Verdellino
Dirigenti pro
Firme
tempore
CTI di Verdellino Triennio 2014/2017
Piano di Zona 2 di Dalmine
6
Author
Document
Category
Uncategorized
Views
9
File Size
430 KB
Tags
1/--pages
Report inappropriate content