close

Enter

Log in using OpenID

CURRICOLO VERTICALE DI CIRCOLO

embedDownload
Direzione Didattica Statale1° Circolo di Rivoli
Via Alba,15 10098 Rivoli (To) TEL.011/9580575
E-mail:[email protected]
CURRICOLO VERTICALE
DEL 1°CIRCOLO DI RIVOLI
1
INDICE
PREMESSA
3
PROFILO
4
TRAGUARDI PER LOSVILUPPO DELLE COMPETENZE
5
OBIETTIVI DI APPRENDIMENTO
6
ITALIANO
7
LINGUA INGLESE
33
STORIA
47
GEOGRAFIA
60
MATEMATICA
67
SCIENZE
84
MUSICA
95
ARTE E IMMAGINE
102
EDUCAZIONE FISICA
110
TECNOLOGIA
125
RELIGIONE CATTOLICA
144
NOTE
153
2
PREMESSA
Le Indicazioni Nazionali per il curricolo della scuola dell’infanzia e del primo ciclo d’istruzione (D.Lgs n. 254/2012) costituiscono il quadro di riferimento per la
progettazione curricolare affidata alle scuole. Sono un testo aperto, che la comunità professionale è chiamata ad assumere e a contestualizzare, elaborando
specifiche scelte relative a contenuti, metodi, organizzazione e valutazione coerenti con i traguardi formativi previsti dal documento nazionale.
Il curricolo di istituto è espressione della libertà d’insegnamento e dell’autonomia scolastica e, al tempo stesso, esplicita le scelte della comunità scolastica e
l’identità dell’istituto. La costruzione del curricolo è il processo attraverso il quale si sviluppano e organizzano la ricerca e l’innovazione educativa.
Ogni scuola predispone il curricolo all’interno del Piano dell’offerta formativa con riferimento al profilo dello studente al termine del primo ciclo di istruzione, ai
traguardi per lo sviluppo delle competenze, agli obiettivi di apprendimento specifici per ogni disciplina.
A partire dal curricolo di istituto, i docenti individuano le esperienze di apprendimento più efficaci, le scelte didattiche più significative, le strategie più idonee,
con attenzione all’integrazione fra le discipline e alla loro possibile aggregazione in aree, così come indicato dal Regolamento dell’autonomia scolastica, che
affida questo compito alle istituzioni scolastiche.
3
1) PROFILO
Il profilo che segue descrive, in forma essenziale, le competenze riferite alle discipline di insegnamento e al pieno esercizio della cittadinanza, che un ragazzo
deve mostrare di possedere al termine del primo ciclo di istruzione. Il conseguimento delle competenze delineate nel profilo costituisce l’obiettivo generale del
sistema educativo e formativo italiano.
Profilo delle competenze al termine del primo ciclo di istruzione
Lo studente al termine del primo ciclo, attraverso gli apprendimenti sviluppati a scuola, lo studio personale, le esperienze educative vissute in
famiglia e nella comunità, è in grado di iniziare ad affrontare in autonomia e con responsabilità, le situazioni di vita tipiche della propria età,
riflettendo ed esprimendo la propria personalità in tutte le sue dimensioni.
Ha consapevolezza delle proprie potenzialità e dei propri limiti, utilizza gli strumenti di conoscenza per comprendere se stesso e gli altri, per
riconoscere ed apprezzare le diverse identità, le tradizioni culturali e religiose, in un’ottica di dialogo e di rispetto reciproco. Interpreta i sistemi
simbolici e culturali della società, orienta le proprie scelte in modo consapevole, rispetta le regole condivise, collabora con gli altri per la
costruzione del bene comune esprimendo le proprie personali opinioni e sensibilità. Si impegna per portare a compimento il lavoro iniziato da
solo o insieme ad altri.
Dimostra una padronanza della lingua italiana tale da consentirgli di comprendere enunciati e testi di una certa complessità, di esprimere le
proprie idee, di adottare un registro linguistico appropriato alle diverse situazioni.
Nell’incontro con persone di diverse nazionalità è in grado di esprimersi a livello elementare in lingua inglese e di affrontare una
comunicazione essenziale, in semplici situazioni di vita quotidiana, in una seconda lingua europea.
Utilizza la lingua inglese nell’uso delle tecnologie dell’informazione e della comunicazione.
Le sue conoscenze matematiche e scientifico-tecnologiche gli consentono di analizzare dati e fatti della realtà e di verificare l’attendibilità
delle analisi quantitative e statistiche proposte da altri. Il possesso di un pensiero razionale gli consente di affrontare problemi e situazioni sulla
base di elementi certi e di avere consapevolezza dei limiti delle affermazioni che riguardano questioni complesse che non si prestano a
spiegazioni univoche.
Si orienta nello spazio e nel tempo dando espressione a curiosità e ricerca di senso; osserva ed interpreta ambienti, fatti, fenomeni e
produzioni artistiche.
Ha buone competenze digitali, usa con consapevolezza le tecnologie della comunicazione per ricercare e analizzare dati ed informazioni, per
distinguere informazioni attendibili da quelle che necessitano di approfondimento, di controllo e di verifica e per interagire con soggetti diversi nel
4
mondo.
Possiede un patrimonio di conoscenze e nozioni di base ed è allo stesso tempo capace di ricercare e di procurarsi velocemente nuove
informazioni ed impegnarsi in nuovi apprendimenti anche in modo autonomo.
Ha cura e rispetto di sé, come presupposto di un sano e corretto stile di vita. Assimila il senso e la necessità del rispetto della convivenza
civile. Ha attenzione per le funzioni pubbliche alle quali partecipa nelle diverse forme in cui questo può avvenire: momenti educativi informali e
non formali, esposizione pubblica del proprio lavoro, occasioni rituali nelle comunità che frequenta, azioni di solidarietà, manifestazioni sportive
non agonistiche, volontariato, ecc.
Dimostra originalità e spirito di iniziativa. Si assume le proprie responsabilità e chiede aiuto quando si trova in difficoltà e sa fornire aiuto a chi
lo chiede.
In relazione alle proprie potenzialità e al proprio talento si impegna in campi espressivi, motori ed artistici che gli sono congeniali. È disposto
ad analizzare se stesso e a misurarsi con le novità e gli imprevisti.
5
2) TRAGUARDI PER LO SVILUPPO DELLE COMPETENZE
Al termine della scuola dell’infanzia, della scuola primaria e della scuola secondaria di primo grado, vengono fissati i traguardi per lo sviluppo delle
competenze relativi ai campi di esperienza ed alle discipline.
Essi rappresentano dei riferimenti ineludibili per gli insegnanti, indicano piste culturali e didattiche da percorrere e aiutano a finalizzare l’azione educativa allo
sviluppo integrale dell’allievo.
Nella scuola del primo ciclo i traguardi costituiscono criteri per la valutazione delle competenze attese e, nella loro scansione temporale, sono prescrittivi,
impegnando così le istituzione scolastiche affinché ogni alunno possa conseguirli, a garanzia dell’unità del sistema nazionale e della qualità del servizio. Le
scuole hanno la libertà e la responsabilità di organizzarsi e di scegliere l’itinerario più opportuno per consentire agli studenti il miglior conseguimento dei
risultati.
Nel seguente documento sono riportati, per ogni singola disciplina, i traguardi per lo sviluppo delle competenze nella scuola dell’infanzia e al
temine della scuola primaria.
3) OBIETTIVI DI APPRENDIMENTO
Gli obiettivi di apprendimento individuano campi del sapere, conoscenze e abilità ritenuti indispensabili al fine di raggiungere i traguardi per lo sviluppo delle
competenze. Essi sono utilizzati dalle scuole e dai docenti nella loro attività di progettazione didattica, con attenzione alle condizioni di contesto, didattiche e
organizzative mirando ad un insegnamento ricco ed efficace.
Gli obiettivi sono organizzati in nuclei tematici e definiti in relazione a periodi didattici lunghi: l’intero triennio della scuola dell’infanzia, l’intero quinquennio della
scuola primaria, l’intero triennio della scuola secondaria di primo grado.
Per garantire una più efficace progressione degli apprendimenti nella scuola primaria gli obiettivi di italiano, lingua inglese e seconda lingua
comunitaria, storia, geografia, matematica e scienze sono indicati anche al termine della terza classe.
6
ITALIANO
Traguardi per lo sviluppo della competenza della scuola per l’infanzia
Il bambino usa la lingua italiana, arricchisce e precisa il proprio lessico, comprende parole e discorsi, fa ipotesi sui significati.
Sa esprimere e comunicare agli altri emozioni, sentimenti, argomentazioni attraverso il linguaggio verbale che utilizza in differenti situazioni comunicative.
Sperimenta rime, filastrocche, drammatizzazioni; inventa nuove parole, cerca somiglianze e analogie tra i suoni e i significati.
Ascolta e comprende narrazioni, racconta e inventa storie, chiede e offre spiegazioni, usa il linguaggio per progettare attività e per definirne regole.
Ragiona sulla lingua, scopre la presenza di lingue diverse, riconosce e sperimenta la pluralità dei linguaggi, si misura con la creatività e la fantasia.
Si avvicina alla lingua scritta, esplora e sperimenta prime forme di comunicazione attraverso la scrittura, incontrando anche le tecnologie digitali e i nuovi
media.
Traguardi per lo sviluppo delle competenze al termine della scuola primaria
L’allievo partecipa a scambi comunicativi (conversazione, discussione di classe o di gruppo) con compagni e insegnanti rispettando il turno
e formulando messaggi chiari e pertinenti, in un registro il più possibile adeguato alla situazione.
Ascolta e comprende testi orali "diretti" o "trasmessi" dai media cogliendone il senso, le informazioni principali e lo scopo. Legge e comprende testi di vario tipo,
continui e non continui, ne individua il senso globale e le informazioni principali, utilizzando strategie di lettura adeguate agli scopi.
Utilizza abilità funzionali allo studio: individua nei testi scritti informazioni utili per l’apprendimento di un argomento dato e le mette in relazione; le sintetizza, in
funzione anche dell’esposizione orale; acquisisce un primo nucleo di terminologia specifica.
Legge testi di vario genere facenti parte della letteratura per l’infanzia, sia a voce alta sia in lettura silenziosa e autonoma e formula su di essi giudizi personali.
Scrive testi corretti nell’ortografia, chiari e coerenti, legati all’esperienza e alle diverse occasioni di scrittura che la scuola offre; rielabora testi parafrasandoli,
completandoli, trasformandoli.
7
Capisce e utilizza nell’uso orale e scritto i vocaboli fondamentali e quelli di alto uso; capisce e utilizza i più frequenti termini specifici legati alle discipline di studio.
Riflette sui testi propri e altrui per cogliere regolarità morfosintattiche e caratteristiche del lessico; riconosce che le diverse scelte linguistiche sono correlate alla
varietà di situazioni comunicative.
È consapevole che nella comunicazione sono usate varietà diverse di lingua e lingue differenti (plurilinguismo).
Padroneggia e applica in situazioni diverse le conoscenze fondamentali relative all’organizzazione logico-sintattica della frase semplice, alle parti del discorso (o
categorie lessicali) e ai principali connettivi.
Obiettivi di apprendimento al termine della classe quinta della scuola primaria
Ascolto e parlato
– Interagire in modo collaborativo in una conversazione, in una discussione, in un dialogo su argomenti di esperienza diretta, formulando domande, dando
risposte e fornendo spiegazioni ed esempi.
– Comprendere il tema e le informazioni essenziali di un’esposizione (diretta o trasmessa); comprendere lo scopo e l’argomento di messaggi trasmessi dai
media (annunci, bollettini ...).
– Formulare domande precise e pertinenti di spiegazione e di approfondimento durante o dopo l’ascolto.
– Comprendere consegne e istruzioni per l’esecuzione di attività scolastiche ed extrascolastiche.
– Cogliere in una discussione le posizioni espresse dai compagni ed esprimere la propria opinione su un argomento in modo chiaro e pertinente.
– Raccontare esperienze personali o storie inventate organizzando il racconto in modo chiaro, rispettando l’ordine cronologico e logico e inserendo gli
opportuni elementi descrittivi e informativi.
– Organizzare un semplice discorso orale su un tema affrontato in classe con un breve intervento preparato in precedenza o un’esposizione su un
argomento di studio utilizzando una scaletta.
Lettura
– Impiegare tecniche di lettura silenziosa e di lettura espressiva ad alta voce.
– Usare, nella lettura di vari tipi di testo, opportune strategie per analizzare il contenuto; porsi domande all’inizio e durante la lettura del testo; cogliere indizi
utili a risolvere i nodi della comprensione.
– Sfruttare le informazioni della titolazione, delle immagini e delle didascalie per farsi un’idea del testo che si intende leggere.
– Leggere e confrontare informazioni provenienti da testi diversi per farsi un’idea di un argomento, per trovare spunti a partire dai quali parlare o scrivere.
– Ricercare informazioni in testi di diversa natura e provenienza (compresi moduli, orari, grafici, mappe ecc.) per scopi pratici o conoscitivi, applicando
tecniche di supporto alla comprensione (quali, ad esempio, sottolineare, annotare informazioni, costruire mappe e schemi ecc.).
– Seguire istruzioni scritte per realizzare prodotti, per regolare comportamenti, per svolgere un’attività, per realizzare un procedimento.
– Leggere testi narrativi e descrittivi, sia realistici sia fantastici, distinguendo l’invenzione letteraria dalla realtà.
8
–
Leggere testi letterari narrativi, in lingua italiana contemporanea, e semplici testi poetici cogliendone il senso, le caratteristiche formali più evidenti,
l’intenzione comunicativa dell’autore ed esprimendo un motivato parere personale.
Scrittura
–
–
–
–
–
–
–
–
–
Raccogliere le idee, organizzarle per punti, pianificare la traccia di un racconto o di un’esperienza.
Produrre racconti scritti di esperienze personali o vissute da altri che contengano le informazioni essenziali relative a persone, luoghi, tempi, situazioni,
azioni.
Scrivere lettere indirizzate a destinatari noti, lettere aperte o brevi articoli di cronaca per il giornalino scolastico o per il sito web della scuola, adeguando il
testo ai destinatari e alle situazioni.
Esprimere per iscritto esperienze, emozioni, stati d’animo sotto forma di diario.
Rielaborare testi (ad esempio: parafrasare o riassumere un testo, trasformarlo, completarlo) e redigerne di nuovi, anche utilizzando programmi di
videoscrittura.
Scrivere semplici testi regolativi o progetti schematici per l’esecuzione di attività (ad esempio: regole di gioco, ricette, ecc.).
Realizzare testi collettivi per relazionare su esperienze scolastiche e argomenti di studio.
Produrre testi creativi sulla base di modelli dati (filastrocche, racconti brevi, poesie).
Sperimentare liberamente, anche con l’utilizzo del computer, diverse forme di scrittura, adattando il lessico, la struttura del testo, l’impaginazione, le
soluzioni grafiche alla forma testuale scelta e integrando eventualmente il testo verbale con materiali multimediali.
Produrre testi sostanzialmente corretti dal punto di vista ortografico, morfosintattico, lessicale, rispettando le funzioni sintattiche dei principali segni
interpuntivi.
Acquisizione ed espansione del lessico ricettivo e produttivo
–
–
–
–
–
–
Comprendere ed utilizzare in modo appropriato il lessico di base (parole del vocabolario fondamentale e di quello ad alto uso).
Arricchire il patrimonio lessicale attraverso attività comunicative orali, di lettura e di scrittura e attivando la conoscenza delle principali relazioni di
significato tra le parole (somiglianze, differenze, appartenenza a un campo semantico).
Comprendere che le parole hanno diverse accezioni e individuare l’accezione specifica di una parola in un testo.
Comprendere, nei casi più semplici e frequenti, l’uso e il significato figurato delle parole.
Comprendere e utilizzare parole e termini specifici legati alle discipline di studio.
Utilizzare il dizionario come strumento di consultazione.
Elementi di grammatica esplicita e riflessione sugli usi della lingua
–
–
–
–
–
Relativamente a testi o in situazioni di esperienza diretta, riconoscere la variabilità della lingua nel tempo e nello spazio geografico, sociale e
comunicativo.
Conoscere i principali meccanismi di formazione delle parole (parole semplici, derivate, composte).
Comprendere le principali relazioni di significato tra le parole (somiglianze, differenze, appartenenza a un campo semantico).
Riconoscere la struttura del nucleo della frase semplice (la cosiddetta frase minima): predicato, soggetto, altri elementi richiesti dal verbo.
Riconoscere in una frase o in un testo le parti del discorso, o categorie lessicali, riconoscerne i principali tratti grammaticali; riconoscere le congiunzioni di
9
–
uso più frequente (come e, ma, infatti, perché, quando)
Conoscere le fondamentali convenzioni ortografiche e servirsi di questa conoscenza per rivedere la propria produzione scritta e correggere eventuali
errori.
10
I DISCORSI E LE PAROLE-Scuola dell’Infanzia
3 anni
Indicatori
I discorsi e le parolecomunicazione lingua cultura
Obiettivi di apprendimento
Conoscenze
Abilità
-si esprime in modo
-pronuncia il proprio nome e
comprensibile
quello dei compagni
-esprime verbalmente
-esprime i bisogni
esigenze personali
fondamentali
-conosce e utilizza parole
-esprime i propri desideri e le
nuove
proprie emozioni
-verbalizza produzioni
grafiche
-ascolta e racconta brevi e
semplici storie
-racconta le proprie
esperienze
-impara semplici filastrocche,
canti e poesie
-descrive semplici immagini
Contenuti , attività,metodi
-giochi di socializzazione
-conversazioni
-lettura di semplici immagini
-verbalizzazione delle proprie
produzioni grafiche
-ascolto di brevi storie, poesie
e canzoni
-attività volte all'acquisizione
di nuovi vocaboli (animali,
oggetti, spazi e materiali
scolastici, colori ecc.)
-ripetizione e memorizzazione
di semplici regole ( di gioco,
di comportamento ecc.)
Competenze
-sviluppa la padronanza d'uso
della lingua italiana e
arricchisce il proprio lessico
-sviluppa fiducia e
motivazione
-esprime e comunica agli altri
emozioni e bisogni
-ascolta e comprende semplici
narrazioni
11
I DISCORSI E LE PAROLE-Scuola dell’Infanzia
4 anni
Indicatori
I discorsi e le parolecomunicazione lingua cultura
Obiettivi di apprendimento
Conoscenze
Abilità
-esprime ed espone
-interviene in una
verbalmente esperienze,
conversazione rispettando il
emozioni e pensieri legati al
proprio turno
proprio vissuto
-comprende richieste
-ascolta e comprende
finalizzate ad ottenere oggetti
discorsi, racconti, fiabe
-ascolta e memorizza canti,
-aumenta i tempi di ascolto e
filastrocche e poesie
di attenzione
-esprime in modo semplice il
proprio vissuto
-comunica sentimenti ed
emozioni
-formula semplici domande
per ottenere informazioni
-racconta episodi della
propria storia personale
-comprende ed esegue
semplici consegne
Contenuti , attività,metodi
Competenze
-conversazioni a tema
-racconto del proprio vissuto,
di sensazioni, emozioni ed
esperienze
-verbalizzazione delle proprie
rappresentazioni graficopittoriche
-lettura di immagini
-ascolto e commento di storie,
poesie, filastrocche, canzoni
-discussione e confronto di
idee ed esperienze
-invenzione di semplici storie
-sviluppa la padronanza
dell'uso della lingua italiana ed
arricchisce il proprio lessico
-sviluppa fiducia e
motivazione nell'esprimersi e
comunicare domande,
emozioni, pensieri tramite il
linguaggio verbale,
utilizzandolo in modo
appropriato e differenziato
nelle varie attività
-ascolta, inventa, comprende
narrazioni e storie
-dialoga, discute, chiede
spiegazioni e spiega a sua
volta
-usa il linguaggio per
progettare attività e definire
regole
-sviluppa un repertorio
linguistico adeguato alle
esperienze e agli
apprendimenti nei diversi
campi di esperienza
12
I DISCORSI E LE PAROLE -Scuola dell’Infanzia
5 anni
Indicatori
I discorsi e le parolecomunicazione lingua cultura
Obiettivi di apprendimento
Conoscenze
Abilità
-si esprime con pensiero
-utilizza strumenti multimediali
-interviene in una
compiuto
conversazione in modo
-usa una terminologia
appropriata ai vari contesti
pertinente e rispettando il
-si cimenta nelle prime forme
proprio turno
-rievoca un fatto all'interno di
di scrittura
una semplice conversazione
-comprende e applica
consegne di lavoro
-distingue tra personaggi,
situazioni, racconti reali e
fantastici
-ascolta, individua e
comprende gli elementi
essenziali di un dialogo
-produce frasi di senso
compiuto
-risponde in modo adeguato
alle domande che gli vengono
poste
-descrive immagini
complesse
-amplia gradualmente il
proprio lessico
-produce scritture spontanee
-differenzia disegno e
scrittura
-ipotizza il significato di una
parola, anche in base al
disegno
-fa operazioni logiche con le
parole ( classificazioni,
contrari, analogie, rime)
-conosce parole, canzoni e
semplici filastrocche di altri
paesi
Contenuti , attività,metodi
Competenze
-conversazioni in piccolo o
grande gruppo
-conversazione, analisi e
discussione su fiabe, racconti
e poesie
-racconto di esperienze
proprie, discriminandole dal
racconto fantastico
-consultazioni di libri e
giornali, anche con
successivo ritaglio e
incollatura di immagini o
simboli
-verbalizzazione delle proprie
produzioni grafiche in modo
analitico e specifico
-formulazione e confronto di
ipotesi
-attività di pregrafismo
-attività finalizzate allo
sviluppo della motricità fine
-discussione e confronto di
idee ed esperienze
-ricostruzione di una storia in
sequenze, anche attraverso
l'uso di immagini
-invenzione del finale di un
racconto
-fruizione di CD e DVD
-attività di approccio alla
multiculturalità
-sviluppa la padronanza
dell'uso della lingua italiana ed
arricchisce il proprio lessico
-sviluppa fiducia e
motivazione nell'esprimersi e
comunicare domande,
emozioni, pensieri tramite il
linguaggio verbale,
utilizzandolo in modo
appropriato e differenziato
nelle varie attività
-ascolta, inventa, comprende
narrazioni e storie
-dialoga, discute, chiede
spiegazioni e spiega a sua
volta
-riflette sulla lingua, confronta
lingue diverse; riconosce,
apprezza e sperimenta la
pluralità linguistica e il
linguaggio poetico
-è consapevole della propria
lingua madre
-formula ipotesi sulla lingua
scritta e sperimenta le prime
forme di comunicazione
attraverso la scrittura, anche
utilizzando le tecnologie
13
ITALIANO - CLASSE I SCUOLA PRIMARIA
ASCOLTARE E PARLARE
Conoscenze
Conosce:
- la lingua come strumento di
espressione per raccontare
- le regole della comunicazione
- la frase e le sue funzioni in contesti
comunicativi (affermativa, negativa,
interrogativa, esclamativa
-le forme di espressione personale di
stati d’animo, emozioni
Abilità
Contenuti , attività, metodi
Sa:
-interagire in una conversazione
rispettando il proprio turno
- inserirsi in modo pertinente e
costruttivo nel dialogo
- ascoltare gli interlocutori (adulti e
coetanei) per cogliere opportunità di
conoscenza, di confronto
-comprendere ed eseguire semplici
istruzioni e consegne
-interagire in modo adeguato ed
efficace rispettando il punto di vista
altrui
-comprendere l’argomento e le
informazioni principali di testi ascoltati
-riferire esperienze personali e
semplici storie raccontate rispettando
l’ordine logico e cronologico
-esprimersi con pronuncia accettabile
e linguaggio comprensibile
-Conversazioni libere e guidate
-elaborazione di regole comuni
-esecuzione di giochi e attività
-esercizi
di
comprensione
e
rielaborazione
- giochi percettivi uditivi
-esecuzione di consegne a comando
verbale
-formulazione di domande e risposte
pertinenti
-giochi di animazione teatrale
-narrazione di esperienze
-giochi di rime e filastrocche
- memorizzazione di rime, poesie e
filastrocche
-giochi fonologici di manipolazione
linguistica, catene di parole
Competenze
-Partecipare a scambi comunicativi
con i compagni e i docenti attraverso
messaggi semplici, chiari e pertinenti
- comprendere testi di tipo diverso
individuandone il senso globale e/o le
informazioni principali
-narrare brevi esperienze personali e
racconti fantastici seguendo un ordine
logico e cronologico
-riferire contenuti essenziali dei testi
ascoltati
14
ARRICCHIRE IL LESSICO
Conoscenze
Abilità’
Contenuti , attività, metodi
Competenze
-Arricchimento
del
lessico
con
l’utilizzo di sinonimi e contrari
-relazioni di significato tra le parole
- Riconoscere e utilizzare sinonimi
-riconoscere e utilizzare aggettivi
contrari
-conoscere
e
ampliare
campi
semantici
- Completamento in una frase di
parole uguali, ma con significato
diverso
-riconoscimento di sinonimi e contrari
tra parole date
- giochi linguistici
- Scrivere brevi frasi e semplici testi
utilizzando parole nuove
LEGGERE
Conoscenze
Abilità
Contenuti , attività, metodi
Competenze
- Corrispondenza fonema-grafema
-caratteri grafici
- vocali, consonanti, sillabe, digrammi,
trigrammi e suoni particolari
- avvio alla lettura
la
funzione
dei
segni
di
punteggiatura forte
-Sviluppare abilità propedeutiche
all’apprendimento della lettura
-impadronirsi gradualmente delle
abilità di lettura strumentale per
scoprire e comprendere messaggi e
informazioni, scoprire il piacere della
lettura
- leggere, comprendere e rielaborare
oralmente il messaggio contenuto in
immagini o in brevi e semplici testi
-riconoscere
alcuni
elementi
essenziali della narrazione
-Lettura di immagini
-riconoscimento e lettura di simboli
alfabetici
-lettura di sillabe e parole
-giochi di analisi e sintesi sillabica e
fonematica
-leggere parole, frasi, testi
-esercitazioni con tecniche di lettura di
testi narrativi
-analisi di testi e riordino di sequenze
in successione logico-temporale
-drammatizzazione di testi
- completamento di storie
- lettura di rime,indovinelli,giochi,
poesie …
- Leggere brevi testi dimostrando di
aver acquisito la competenza tecnica
della lettura ( lettura strumentale)
-comprendere semplici testi ed
individuarne il senso globale e/o le
informazioni principali
15
SCRIVERE
Conoscenze
Abilità
Contenuti , attività, metodi
Competenze
Conosce:
- le prime convenzioni di scrittura (
vocali e consonanti, scansione in
sillabe,
raddoppiamenti,
grafemi
complessi)
- i diversi caratteri grafici e
l’organizzazione spaziale della pagina
la
funzione
dei
segni
di
punteggiatura forte
-il concetto di frase
- la scoperta di parole e dei loro
significati
Sa:
- orientarsi nello spazio-tempo
-pronunciare correttamente i fonemi
- la corrispondenza tra fonema e
grafema
-scrivere sotto dettatura o con autodettatura lettere, sillabe, parole
-utilizzare il codice scritto per
comporre semplici frasi, eseguire
semplici attività di scrittura a carattere
giocoso
- Orientamento sul foglio, pregrafismo
-orientamento del tratto grafico
- vocali, consonanti, sillabe, parole
- scrittura di semplici frasi
-esecuzione di giochi e attività
funzionali al riconoscimento e all’uso
dei vari caratteri
-giochi linguistici
- catene di parole
- cruciverba illustrati, indovinelli,
dettati
-completamento di frasi
- Scrivere autonomamente parole
- scrivere semplici frasi sotto dettatura
- scrivere autonomamente semplici
frasi
- utilizzare diversi caratteri di scrittura
- rispettare le convenzioni di scrittura
conosciute
16
RIFLETTERE SULLA LINGUA
Conoscenze
Conosce:
- la corrispondenza tra fonema e
grafema
-le sillabe, le parole
-i digrammi e i trigrammi
- le convenzioni ortografiche
- le funzioni della punteggiatura forte
- la concordanza di genere e numero
- parole, non parole
- rime
Abilità
Sa:
- riconoscere e discriminare vocali e
consonanti
- discriminare le consonanti con suoni
affini
-riconoscere suoni duri e dolci di c e g
-riconoscere ed usare digrammi e
trigrammi
- riconoscere ed
utilizzare il
raddoppiamento consonantico
- riconoscere ed utilizzare mp-mb
- dividere in sillabe in modo intuitivo
- riconoscere e trovare rime
- far concordare genere e numero in
parole e frasi
-distinguere le parole dalle non parole
Contenuti , attività, metodi
Competenze
- Ricomposizione e ordinamento di
parole
-completamento di semplici frasi
-giochi di sostituzione di parole e frasi
- giochi di sostituzione di parole, rime
- attività di riflessione lessicale: nomi,
azioni, qualità, articoli
-scrittura e arricchimento della frase
esercitazioni
sulle
principali
convenzioni ortografiche
- attività di riflessione relative
all’utilizzo
di
alcuni
segni
di
interpunzione
- Utilizzare le conoscenze acquisite
per strutturare frasi ordinate, in
autonomia
- utilizzare via via un lessico sempre
più adeguato
ITALIANO - CLASSE II SCUOLA PRIMARIA
ASCOLTARE E PARLARE
Conoscenze
Conosce:
la lingua come strumento di
espressione per raccontare : criterio
della successione temporale, la frase
e le sue funzioni ( affermativa,
negativa, interrogativa, esclamativa)
- le modalità di ascolto e di intervento:
le regole della conversazione
- le forme e le modalità di
comunicazione: i tratti prosodici (
intensità, timbro, velocità, ritmo) che
possono
contraddistinguere
una
comunicazione,
conversazione,
dialogo, discussione …
- forme di espressione personale di
stati d’animo, emozioni …
Abilità
Sa:
- partecipare attivamente all’ascolto
dell’insegnante o dei compagni
mantenere
un’attenzione
gradualmente più costante
- comprendere le consegne, gli
argomenti e le informazioni principali
di discorsi affrontati in classe
- partecipare alle conversazioni,
rispettando le regole condivise e
tenendo
conto
degli
interventi
precedenti
chiedere
informazioni
e/o
spiegazioni
- utilizzare termini lessicali adeguati
alle diverse situazioni comunicative
- ipotizzare/dedurre il significato di
termini sconosciuti ricavandolo dal
contesto
- raccontare fatti e riferire esperienze
rispettando la successione temporale
- costruire via via una comunicazione
orale personale, corretta, coerente,
funzionale allo scopo
- usare i tratti prosodici in una
comunicazione
- memorizzare filastrocche e poesie
Contenuti , attività, metodi
- Esercizi di comprensione e
rielaborazione di racconti ( riordino
sequenze, completamento del testo,
illustrazione
grafica
di
storie
ascoltate,assegnazione di un titolo …
-in una storia ascoltata individuare i
personaggi, l’ambiente, il tempo e le
tre parti principali: inizio, svolgimento,
conclusione
- conversazioni libere e guidate
-esecuzione di giochi e attività
- giochi percettivi uditivi
- esecuzione di consegne a comando
verbale
- formulazione di domande e risposte
pertinenti
- ripetizione di istruzioni
- giochi di animazione teatrale
- narrazione di esperienze
- giochi di rime e filastrocche
- memorizzazione di poesie e
filastrocche
- giochi fonologici di manipolazione
linguistica, catene di parole
Competenze
- Partecipare a scambi comunicativi
con i compagni e i docenti (
conversazioni,
discussioni
…)
attraverso messaggi semplici, chiari e
pertinenti, formulati con un registro e
un lessico il più possibile adeguati alla
situazione
-comprendere testi di tipo diverso,
individuandone il senso globale e/o le
informazioni principali
mantenere
l’attenzione
sul
messaggio orale, avvalendosi del
contesto e dei diversi linguaggi verbali
e non verbali
- narrare brevi esperienze personali e
racconti fantastici, seguendo un
ordine temporale
- riferire contenuti di testi ascoltati
17
ARRICCHIRE IL LESSICO
Conoscenze
Conosce:
- relazioni di significato tra le parole
(sinonimia, omonimia, polisemia)
- l’ampliamento del patrimonio
lessicale
Abilità
Contenuti , attività, metodi
Competenze
Sa:
- individuare la relazione di significato
tra
l
parole
e
usare
sinonimi,omonimi,contrari
nella
comunicazione
- arricchire e utilizzare il patrimonio
lessicale
-sostituire termini generici con altri
specifici nella comunicazione
- registrare e usare i termini nuovi
individuati nei testi e nel contesto
d’uso
- Individuazione di sinonimi, omonimi,
contrari
- avvio all’uso di vocaboli appropriati
nelle descrizioni per caratterizzare
personaggi, oggetti, animali
-sostituzione di termini con sinonimi
- sostituzione di termini generici con
termini più specifici
- uso della rubrica per la registrazione
- giochi linguistici
- Consapevolezza della relazione di
significato tra le parole
- ampliamento del proprio patrimonio
lessicale e uso in situazioni differenti
18
LEGGERE
Conoscenze
Abilità
Contenuti , attività, metodi
Conosce
- le modalità di lettura (intonazionepause)
- le diverse tipologie di lettura
(silenziosa,
ad
alta
voce,
drammatizzata)
-le tipologie testuali: testo narrativo,
filastrocche, poesie
- gli elementi principali di un testo
(personaggi, luoghi, tempi)
- individuazione delle parti di un testo:
momento iniziale, centrale, finale
Sa:
- leggere correttamente frasi e brevi
testi
- individuare e comprendere il
significato generale del testo
- individuare le informazioni principali
di un testo
- ricostruire le sequenze di una storia
secondo l’ordine logico e cronologico
- Lettura ad alta voce e silenziosa di
brevi racconti
- lettura e comprensione di testi vari
con difficoltà graduali
- individuazione degli elementi di un
racconto: personaggi, luoghi, tempo
- individuazione delle sequenze e dei
nessi logici di un racconto
- traduzione in altri linguaggi di
contenuti di testi letti
- rime, poesie, filastrocche
Competenze
- Saper leggere differenti tipologie
testuali sia ad alta voce, con tono di
voce espressivo, sia con lettura
silenziosa ed autonoma, riuscendo a
formulare su di esse semplici pareri
personali
- comprendere il significato e la
struttura di testi letti
SCRIVERE
Conoscenze
Abilità
Contenuti , attività, metodi
Conosce:
- le convenzioni ortografiche
- i segni di punteggiatura
- strategie di autocorrezione
- la costruzione di un testo: momento
iniziale, centrale e conclusivo della
narrazione
- semplici schemi per la descrizione di
oggetti, animali, persone
Sa:
- scrivere correttamente parole
- utilizzare i segni di punteggiatura
- essere consapevole che la
comunicazione scritta ha degli scopi
- essere consapevole che per
esprimersi chiaramente in forma
scritta è necessario seguire uno
schema logico
- rispettare semplici regole per la
produzione di testi
- scrivere brevi testi in base a schemi
o immagini
- Scrittura di didascalie relative a
immagini
- scrittura di didascalie relative ad una
storia raccontata per sequenze
- completamento di una descrizione
con l’aiuto di uno schema guida
- giochi linguistici
- utilizzo dei dati sensoriali nelle
descrizioni
- manipolazione di testi
- completamento di testi
Competenze
- Comunicare per iscritto con frasi
semplici e compiute, strutturate in un
breve
testo
che
rispetti
le
fondamentali convenzioni ortografiche
19
RIFLETTERE SULLA LINGUA
Conoscenze
Abilità
Conosce:
- le convenzioni ortografiche e le loro
principali eccezioni
- l’accento, l’apostrofo
- nomi: genere e numero; proprio,
comune; cosa, animale e persona
- verbo come azione
- articoli: genere e numero
- aggettivi qualificativi come qualità
dei nomi
- il tempo dell’azione
- costruzione della frase: soggetto e
predicato
- individuare frasi/ non frasi
- filastrocche, poesie
Sa:
- scrivere rispettando le regole
ortografiche acquisite
- utilizzare le regole della divisione in
sillabe
- attribuire genere e numero a nomi
ed articoli
- riconoscere articoli determinativi e
indeterminativi
- attribuire all’azione la collocazione
temporale corretta
- riconoscere la frase minima e le sue
parti più importanti
- discriminare frasi/ non frasi
- riconoscere filastrocche e poesie
Contenuti , attività, metodi
- Ordine alfabetico
- parole in sillabe
- esercitazioni ortografiche
- riflessione sull’uso di maiuscole e
minuscole, sui principali segni di
punteggiatura ed esercitazioni
- individuazione di enunciati minimi
- arricchimento della frase utilizzando
in modo intuitivo le espansioni
- confronto fra filastrocche, poesie e
loro memorizzazione
Competenze
Utilizzare
le
conoscenze
grammaticali e sintattiche per scrivere
correttamente dettati, autodettati e
brevi testi
ITALIANO - CLASSE III SCUOLA PRIMARIA
ASCOLTARE E PARLARE
Conoscenze
Conosce:
- la lingua come strumento di
espressione per raccontare
- le regole dell’ascolto (silenzio,
attenzione …)
- le regole della conversazione
(modalità di intervento, turnazione,
rispetto dei tempi, pertinenza …)
- un lessico adeguato all’età e alle
circostanze
Abilità
Contenuti , attività, metodi
Competenze
Sa:
- partecipare attivamente all’ascolto
dell’insegnante o dei compagni
mantenendo
un’attenzione
gradualmente più costante
- comprendere le consegne, gli
argomenti e le informazioni principali
di discorsi affrontati in classe
- chiedere informazioni o spiegazioni
- seguire una semplice narrazione
mostrando di saperne cogliere il
senso globale e riferirne il contenuto
- interagire in una conversazione
rispettando le regole condivise,
tenendo
conto
degli
interventi
precedenti, formulando domande e
dando risposte o opinioni pertinenti su
argomenti di esperienza diretta
- raccontare oralmente un’esperienza
personale, rispettando l’ordine logico
e cronologico
- narrare racconti realistici o fantastici
in modo coerente e comprensibile
- comprendere e dare semplici
istruzioni su un gioco o un’attività
precedentemente sperimentata
- avviarsi guidato dall’insegnante
all’esposizione degli argomenti di
studio
- utilizzare termini lessicali sempre più
appropriati alle diverse situazioni
- recitare in modo espressivo semplici
filastrocche e poesie memorizzate
- Conversazioni spontanee e guidate
su esperienze vissute o tematiche
diverse,
non
necessariamente
disciplinari, ma che scaturiscano
anche da proposte degli alunni o da
fatti e situazioni significative e
motivanti
- attività di ascolto, comprensione,
invenzione
e
rielaborazione
di
racconti ( racconto orale del
contenuto,
riordino
sequenze,
illustrazione grafica, assegnazione di
un titolo, individuazione delle parti e
degli elementi principali, invenzione
individuale o collettiva delle parti
mancanti …)
- ripetizione di istruzioni
- conversazioni per verificare le
preconoscenze su argomenti oggetto
di studio
- verbalizzazione di schemi/mappe
- memorizzazione di poesie
- giochi di animazione teatrale
- attività di arricchimento lessicale
- esecuzione di giochi e attività
secondo consegne date a comando
verbale
- Partecipare a scambi comunicativi
con i compagni e i docenti attraverso
messaggi semplici, chiari e pertinenti,
formulati con un registro e un lessico
il più possibile adeguati alla
situazione
- comprendere testi di tipo diverso,
individuandone il senso globale e/o le
informazioni principali
mantenere
l’attenzione
sul
messaggio orale, avvalendosi del
contesto e dei diversi linguaggi verbali
e non verbali
- narrare brevi esperienze personali e
racconti
realistici
o
fantastici,
seguendo un ordine logico e
temporale, ricostruendone le varie fasi
ed esplicitando le informazioni
necessarie perché siano comprensibili
- riferire contenuti di testi ascoltati o
studiati
- comprendere gli scopi di una
comunicazione
- comprendere le funzioni di diversi
tipi di testi
20
ARRICCHIRE IL LESSICO
Conoscenze
Abilità
Contenuti , attività, metodi
Conosce:
- nuove parole e famiglie di parole
- relazioni di significato tra le parole
- parole e termini specifici riferiti alle
discipline
- l’uso del vocabolario
Sa:
- riconoscere la convenzionalità della
comunicazione
- comprendere la duplicità del segno
linguistico
- riconoscere la relazione di significato
tra le parole
- comprendere l’appartenenza di
termini specifici riferiti alle discipline
- usare il vocabolario
Riconoscimento
di
registri
comunicativi
- parole primitive, derivate, alterate e
composte
- riconoscimento e uso di sinonimi,
omonimi, parole polisemiche
- uso di prefissi e suffissi per formare
parole nuove
- ordine alfabetico delle parole
- ricerca di parole date su pagine di
vocabolario selezionate
- giochi linguistici
Competenze
- Comprendere nei casi più semplici e
frequenti l’uso e il significato figurato
delle parole
- riconoscere relazioni di significato
tra le parole
- utilizzare parole e termini specifici
riferiti alle discipline
- usare il vocabolario
21
LEGGERE
Conoscenze
Abilità
Conosce:
- le modalità di lettura (intonazione,
pause, la funzione dei segni di
punteggiatura)
- le diverse tipologie di lettura
(silenziosa, ad alta voce, per studio,
drammatizzata)
- alcune tipologie testuali: testo
narrativo ( fiaba, favola, mito,
leggenda); descrittivo, regolativo,
espositivo, poetico
- gli elementi principali di un testo
(personaggi, luoghi, tempi)
-la struttura di un testo narrativo,
descrittivo e poetico
Sa:
- padroneggiare la lettura strumentale,
sia nella modalità ad alta voce, sia in
quella silenziosa
- prevedere il contenuto di un testo
semplice in base ad alcuni elementi
- leggere testi individuando le
informazioni principali e le loro
relazioni
- comprendere testi di tipo diverso
- leggere brevi testi letterari, sia
poetici sia narrativi, mostrando di
saperne cogliere il senso globale
- leggere semplici testi di divulgazione
per ricavarne informazioni utili ad
ampliare le conoscenze su temi noti
Contenuti , attività, metodi
- Lettura silenziosa o ad alta voce di
testi di tipo diverso (narrativo,
descrittivo, poetico, informativo)
- memorizzazione di testi poetici
- lettura di testi informativi per l’avvio
alla didattica dello studio
Competenze
- Leggere testi letterari di vario genere
sia a voce alta, con tono di voce
espressivo, sia con lettura silenziosa
ed autonoma, riuscendo a formulare
su di essi semplici pareri personali
- comprendere testi di tipo diverso
individuandone il senso globale, le
informazioni principali, implicite ed
esplicite
- organizzare in sequenza e in modo
logico i contenuti di un testo letto
ricercandone le connessioni causali
- sviluppare gradualmente abilità
funzionali allo studio estrapolando dai
testi letti informazioni su un dato
argomento utili per l’esposizione orale
e la memorizzazione
SCRIVERE
Conoscenze
Abilità’
Contenuti , attività, metodi
Conosce:
- regole ortografiche
- concetto di frase e periodo
- i segni di punteggiatura
- criterio della successione temporale
- nessi logici
- le diverse tipologie testuali
- discorso diretto e indiretto
operazioni
propedeutiche
al
riassumere e alla sintesi
- pianificazione elementare di un testo
scritto
- semplici strategie di autocorrezione
Sa:
- produrre semplici testi di vario tipo
legati a scopi concreti e connessi con
situazioni quotidiane ( contesto
scolastico e/o familiare)
- produrre testi legati a scopi diversi
(narrare, descrivere)
- comunicare per iscritto con frasi
semplici e compiute, strutturate in un
breve
testo
che
rispetti
le
fondamentali convenzioni ortografiche
- rilevare e correggere gli errori
ortografici e le improprietà lessicali
- Scrittura di un semplice testo
narrativo o descrittivo
- conclusione di un racconto su
traccia
- scrittura di un resoconto su
un’esperienza vissuta
- risposte scritte a domande riferite a
un testo letto
- utilizzo dei dati sensoriali nelle
descrizioni
- giochi linguistici
Competenze
- Scrivere testi narrativi o descrittivi
legati
a
situazioni
quotidiane
rispettando
le
fondamentali
convenzioni ortografiche
22
RIFLETTERE SULLA LINGUA
Conoscenze
Abilità
Contenuti , attività, metodi
Conosce:
- le convenzioni ortografiche
- i principali segni di punteggiatura
- le parti del discorso: articolo, nome
aggettivo qualificativo
- i verbi: coniugazioni, persone,
principali
tempi
del
modo
indicativo,verbi ausiliari
- funzione del soggetto e dl predicato
- costruzione della frase: soggetto,
predicato ed espansioni
- relazione di significato tra le parole
(sinonimi,
omonimi,
parole
polisemiche
Sa:
- riconoscere ed applicare le
convenzioni ortografiche
- riconoscere le parole secondo le
categorie grammaticali
- conoscere ed analizzare i verbi al
modo indicativo
- dividere una frase in sintagmi
- riconoscere una frase minima e
individuare
le
domande
che
producono le espansioni
- utilizzare correttamente i principali
segni di punteggiatura
- Consolidamento delle competenze
ortografiche
- uso consapevole della punteggiatura
- articoli, nomi, aggettivi qualificativi
- il verbo (coniugazione, persona,
tempo, modo indicativo)
- la frase e i suoi elementi
- la frase minima
- le espansioni
- conoscenza e uso del dizionario
- concetti di emittente, destinatario,
codice, messaggio
Competenze
- Effettuare operazioni logiche e di
classificazione sulla lingua
- riconoscere nel linguaggio orale e
scritto strutture morfosintattiche e
lessicali
ITALIANO - CLASSE IV SCUOLA PRIMARIA
ASCOLTARE E PARLARE
Conoscenze
Conosce:
- la lingua come strumento di
espressione per raccontare
- le regole dell’ascolto (silenzio,
attenzione …)
- le regole della conversazione
(modalità di intervento, turnazione,
rispetto dei tempi, pertinenza …)
- un lessico adeguato all’età e alle
circostanze
- le diverse tipologie testuali (testi
narrativi,
descrittivi,
informativi,
espositivi,
poetici,
regolativi,
multimediali)
e
gli
elementi
caratterizzanti
- gli elementi della comunicazione:
messaggio,
emittente,
ricevente,
registro, scopo
Abilità’
Sa:
- partecipare attivamente all’ascolto
dell’insegnante o dei compagni
mantenendo
un’attenzione
gradualmente più costante
- comprendere le consegne, gli
argomenti e le informazioni principali
di discorsi affrontati in classe
- chiedere informazioni o spiegazioni
- interagire in una conversazione
rispettando le regole condivise,
tenendo
conto
degli
interventi
precedenti, formulando domande e
dando risposte o opinioni pertinenti
- raccontare oralmente un’esperienza
personale, rispettando l’ordine logico
e cronologico
- sintetizzare ed esporre il contenuto
di testi
- seguire una narrazione mostrando di
saperne cogliere il senso globale, i
messaggi espliciti e/o impliciti, le
informazioni principali e secondarie
- narrare racconti realistici o fantastici
in modo coerente e comprensibile
- relazionare su argomenti di studio
- utilizzare termini lessicali sempre più
appropriati alle diverse situazioni
comunicative; avviarsi all’uso del
lessico specifico delle discipline di
studio
Contenuti , attività, metodi
Competenze
- Conversazioni spontanee e guidate
su esperienze vissute o tematiche
diverse,
non
necessariamente
disciplinari, ma che scaturiscano
anche da proposte degli alunni o da
fatti e situazioni significative e
motivanti
- attività di ascolto, comprensione,
invenzione
e
rielaborazione
di
racconti ( racconto orale del
contenuto,
riordino
sequenze,
illustrazione grafica, assegnazione di
un titolo, individuazione delle parti e
degli elementi principali, invenzione
individuale o collettiva delle parti
mancanti …)
- ripetizione di istruzioni
- conversazioni per verificare le
preconoscenze su argomenti oggetto
di studio
- verbalizzazione di schemi/mappe
- memorizzazione di poesie
- giochi di animazione teatrale
- attività di arricchimento lessicale
- esecuzione di giochi e attività
secondo consegne date a comando
verbale
- memorizzazione di poesie
- Partecipare a scambi comunicativi
con i compagni e i docenti attraverso
messaggi semplici, chiari e pertinenti,
formulati con un registro e un lessico
il più possibile adeguati alla
situazione
- comprendere testi di tipo diverso,
individuandone il senso globale e/o le
informazioni principali
mantenere
l’attenzione
sul
messaggio orale, avvalendosi del
contesto e dei diversi linguaggi verbali
e non verbali
- narrare brevi esperienze personali e
racconti
realistici
o
fantastici,
seguendo un ordine logico e
temporale, ricostruendone le varie fasi
ed esplicitando le informazioni
necessarie perché siano comprensibili
- riferire contenuti di testi ascoltati o
studiati
- comprendere gli scopi di una
comunicazione
- comprendere le funzioni di diversi
tipi di testi
23
ASCOLTARE E PARLARE
Conoscenze
Abilità
Contenuti , attività, metodi
Sa:
- comprendere e dare semplici
istruzioni
- verbalizzare schemi e tabelle
- ipotizzare/dedurre il significato di
termini sconosciuti ricavandolo dal
contesto
- recitare in modo espressivo semplici
filastrocche, poesie, testi teatrali
- Giochi di animazione teatrale (uso
del linguaggio verbale e non verbale)
- attività di arricchimento lessicale
- esecuzione di giochi e attività
secondo consegne e regole date a
comando verbale
- interviste
Competenze
ARRICCHIRE IL LESSICO
Conoscenze
Abilità
Contenuti , attività, metodi
Competenze
Conosce:
- la relazione di significato tra le
parole
- l’uso del vocabolario
- vocaboli provenienti da lingue
straniere entrati nell’uso comune
- come ampliare il patrimonio
lessicale
Sa:
- ampliare il patrimonio lessicale a
partire da testi e contesti d’uso
- riflettere sul lessico, sui significati,
sulle principali relazioni tra le parole
(somiglianze, differenze)
- utilizzare il vocabolario per risolvere
problemi di lessico e come fonte di
informazione (anche grammaticale)
sulle parole di una lingua
- riconoscere parole onomatopeiche
- conoscere termini di lessici settoriali
- Scoperta di nuovi vocaboli in
situazioni differenti
- parole primitive, derivate, alterate,
composte
- riconoscimento e uso di sinonimi
- ricerca di sinonimi; uso di parole
polisemiche
- riconoscimento e uso di iperonimi e
iponimi
- parole onomatopeiche
- uso di termini specifici in contesti
dati
- uso del dizionario
- inglese in relazione alla tecnologia
- Riflettere sul lessico, sui significati,
sulle relazioni tra parole
- utilizzare gradualmente la ricchezza
dei vari campi semantici per
arricchire, trascrivere, produrre testi
adeguati alle richieste
24
LEGGERE
Conoscenze
Conosce:
- strategie di lettura veloce
la
funzione
dei
segni
di
punteggiatura
varietà
di
forme
testuali
relativamente ai generi letterari e non
letterari
- caratteristiche strutturali, sequenze,
informazioni principali, secondarie,
personaggi, tempo, luogo, in testi
narrativi,
descrittivi,
informativi,
regolativi, argomentativi
- relazioni logico-temporali, nessi
logici
Abilità’
Sa:
- elementari abilità di anticipazione
della parola da leggere o di gruppi di
parole, per aumentare la velocità di
lettura
- utilizzare tecniche di lettura
silenziosa
con
diversi
scopi;
individuare l’autore del messaggio, il
destinatario, lo scopo del mittente
- leggere ad alta voce comprendendo
ed utilizzando la componente sonora
dei
testi
(timbro,
intonazione,
intensità, accentazione, pause)
- avvalersi in modo elementare delle
anticipazioni
del
testo(
titolo,
immagini, didascalie) per orientarsi
nella comprensione
- leggere e comprendere globalmente
il significato del testo, rilevandone gli
elementi e le informazioni più
importanti
Contenuti , attività, metodi
Competenze
- Lettura ad alta voce di un testo e,
nel caso di dialoghi, inserimento
opportuno con la propria battuta,
rispettando le pause e la componente
sonora dei testi
- lettura di testi di varia tipologia, di
testi della biblioteca, di fumetti, di
giornali, di quotidiani, di orari, di
avvisi, di volantini
- ricerca di informazioni in testi di
diversa natura per scopi pratici e/o
conoscitivi
applicando
semplici
tecniche
di
supporto
alla
comprensione (sottolineare, annotare
informazioni, costruire mappe e
schemi)
- Leggere e comprendere testi di vario
tipo adottando molteplici strategie di
lettura funzionali ai diversi scopi
- leggere testi di vario genere e
formulare su di essi dei pareri
personali
- consultare testi per estrapolare
informazioni da riorganizzare in vista
dell’esposizione orale o della scrittura
- riconoscere la terminologia propria
dei linguaggi: storico, geografico,
scientifico,
logico,
matematico,
informatico
25
SCRIVERE
Conoscenze
Abilità
Conosce:
- regole ortografiche
- concetto di frase e periodo
- principali segni di punteggiatura
- criterio della successione temporale
- nessi logici
- strategie di scrittura adeguate al
testo da produrre
- elementi essenziali della narrazione
realistica e fantastica
- elementi della descrizione
- trasformazione del discorso diretto
in indiretto
elementari
conoscenze
del
linguaggio del fumetto
- elementi del testo regolativo,
informativo
- pianificazione elementare di un testo
scritto ( idee, selezione delle stesse,
organizzazione schematica)
- riassunti
- revisione di testi scritti
- le rime
- le similitudini e le metafore
Sa:
- rielaborare testi
- individuare le sequenze di un testo
- dare un titolo alle sequenze
- riconoscere nelle sequenze le parole
chiave e le informazioni essenziali per
giungere alla produzione con parole
proprie di una semplice sintesi
- rispettare le convenzioni di scrittura
conosciute
- ideare similitudini e metafore
- utilizzare un lessico adeguato
- rispondere per iscritto a domande
- produrre semplici testi narrativi,
arricchiti da brevi sequenze descrittive
e da dialoghi
- individuare in un testo errori
d’ortografia, di punteggiatura e
sostituire parole ripetute con sinonimi
Contenuti , attività, metodi
Competenze
- Produzione di testi narrativi arricchiti
da brevi sequenze descrittive e da
dialoghi
- rielaborazione di testi individuali e
collettivi in cui si fanno resoconti di
esperienze scolastiche e si esprimono
pareri personali
- sintesi di un brano letto
- rielaborazione di testi in base ad un
vincolo dato
- Produrre testi coerenti e coesi legati
a scopi diversi
completare,
trasformare
e
rielaborare testi
26
RIFLETTERE SULLA LINGUA
Conoscenze
Abilità
Contenuti , attività, metodi
Competenze
Conosce:
- le convenzioni ortografiche
- i principali segni di punteggiatura e
la loro funzione
- le parti del discorso: articolo, nome
aggettivo qualificativo nei suoi gradi,
pronomi, preposizioni e congiunzioni
- i principali tempi dei verbi
- soggetto e predicato (verbale e
nominale) e alcune espansioni
- uso del dizionario
Sa:
- riconoscere ed applicare le
convenzioni ortografiche
- riconoscere e classificare le parole
secondo le categorie grammaticali
- riconoscere, analizzare ed utilizzare
adeguatamente i verbi
- analizzare la frase minima ed alcune
espansioni
- utilizzare correttamente i principali
segni di punteggiatura
- Individuazione di tipologie testuali
- individuazione di famiglie di parole e
del significato di una parola
- consultazione sempre più funzionale
del dizionario
- individuazione e classificazione delle
parti variabili e invariabili del discorso
- riconoscimento e analisi dei verbi
- riconoscimento delle espansioni
dirette
- consolidamento delle diverse
difficoltà ortografiche
- esercitazioni per l’uso corretto della
punteggiatura e del discorso diretto
- inferire il significato di una parola
dalla frase
- Effettuare operazioni logiche e di
classificazione sulla lingua
- riconoscere nel linguaggio orale e
scritto strutture morfosintattiche e
lessicali
27
ITALIANO - CLASSE V SCUOLA PRIMARIA
ASCOLTARE E PARLARE
Conoscenze
Conosce:
- la lingua come strumento di
espressione per raccontare
- le regole dell’ascolto (silenzio,
attenzione …)
- le regole della conversazione
(modalità di intervento, turnazione,
rispetto dei tempi, pertinenza …)
- un lessico adeguato all’età e
specifico delle diverse discipline
- le diverse tipologie testuali (testi
narrativi,
descrittivi,
informativi,
espositivi,
poetici,
regolativi,
multimediali)
e
gli
elementi
caratterizzanti
- gli elementi della comunicazione:
messaggio,
emittente,
ricevente,
registro, scopo, punto di vista
- l’origine della propria lingua e alcuni
prestiti linguistici acquisiti nel tempo
da altre culture
Abilità
Contenuti , attività, metodi
Sa:
- partecipare attivamente all’ascolto
dell’insegnante o dei compagni
mantenendo un’attenzione adeguata
- interagire in una conversazione
rispettando le regole condivise,
tenendo
conto
degli
interventi
precedenti, formulando domande e
dando risposte o opinioni pertinenti
- partecipare a conversazioni secondo
una modalità assembleare guidata o
autogestita
- sostenere il proprio punto di vista
rispettando
quello
degli
altri
argomentando le proprie opinioni
- esprimere attraverso il parlato stati
d’animo e affetti
- chiedere informazioni o spiegazioni
- comprendere le consegne
- sintetizzare ed esporre il contenuto
di testi
- seguire una narrazione (letta o
raccontata
oralmente
da
altri)
mostrando di saperne cogliere il
senso globale, i messaggi espliciti e
impliciti,le informazioni principali e
secondarie)
- raccontare oralmente un’esperienza
personale o una cronaca, rispettando
la sequenzialità dei fatti
intervistare
per
raccogliere
informazioni o opinion
- Conversazioni spontanee e guidate
su esperienze vissute o tematiche
diverse,
non
necessariamente
disciplinari, ma che scaturiscano
anche da proposte degli alunni o da
fatti e situazioni significative e
motivanti
- attività di ascolto, comprensione,
invenzione
e
rielaborazione
di
racconti ( racconto orale del
contenuto,
riordino
sequenze,
illustrazione grafica, assegnazione di
un titolo, individuazione delle parti e
degli elementi principali, invenzione
individuale o collettiva delle parti
mancanti …)
- ripetizione di istruzioni
- conversazioni per verificare le
preconoscenze su argomenti oggetto
di studio
- verbalizzazione di schemi/mappe
- memorizzazione di poesie
- giochi di animazione teatrale
- attività di arricchimento lessicale
- esecuzione di giochi e attività
secondo consegne date a comando
verbale
- interviste
- ascolto attivo con l’utilizzo di
tecniche per la registrazione di
appunti
Competenze
- Partecipare a scambi comunicativi
con i compagni e i docenti attraverso
messaggi semplici, chiari e pertinenti,
formulati con un registro e un lessico
il più possibile adeguati alla
situazione
- comprendere testi di tipo diverso,
individuandone il senso globale e/o le
informazioni principali, secondarie,
esplicite ed implicite, nonché i nessi
causali e temporali
mantenere
l’attenzione
sul
messaggio orale, avvalendosi del
contesto e dei diversi linguaggi verbali
e non verbali
- narrare
esperienze personali e
racconti
realistici
o
fantastici,
seguendo un ordine logico e
temporale, ricostruendone le varie fasi
ed esplicitando le informazioni
necessarie perché siano comprensibili
- riferire contenuti di testi ascoltati o
studiati
- effettuare resoconti orali di
esperienze didattiche
- riferire contenuti di testi o argomenti
ascoltati
o
studiati,
descrivere
seguendo una linea descrittiva
28
ASCOLTARE E PARLARE
Conoscenze
Abilità
Contenuti , attività, metodi
- comprendere e dare semplici
istruzioni
- verbalizzare schemi e tabelle
- relazionare su argomenti di studio
- avviarsi a prendere appunti
- utilizzare termini lessicali sempre più
adeguati alle diverse situazioni
comunicative; utilizzare il lessico
specifico delle discipline di studio
- ipotizzare/dedurre il significato di
termini sconosciuti ricavandolo dal
contesto
- recitare in modo espressivo semplici
poesie e/o testi teatrali memorizzati
Competenze
- comprendere gli elementi e gli scopi
di una comunicazione
- riconoscere le funzioni di diversi tipi
di testi
- dare istruzioni efficaci in base ad
uno scopo prefisso
29
ARRICCHIRE IL LESSICO
Conoscenze
Abilità
Conosce:
- come ampliare il patrimonio
lessicale con vocaboli provenienti
anche da altre lingue
- l’uso del vocabolario
- uso dei connettivi spaziali, logici e
temporali
- relazioni di forma e significato tra le
parole
- strategie per cogliere il significato di
parole sconosciute
Sa:
- ampliare il patrimonio lessicale a
partire da testi e contesti d’uso e
utilizzare il lessico specifico delle
discipline
- usare il vocabolario
- riconoscere vocaboli entrati nell’uso
comune provenienti da altre lingue
- riconoscere in un testo connettivi
spaziali, logici, temporali e usarli nella
stesura di un testo
- cogliere la relazione di forma e
significato tra le parole
Contenuti , attività, metodi
- Uso corretto di parole nuove
- uso di strategie per comprendere la
semantica delle parole (suffissi,
prefissi, radice, contesto)
- riconoscimento e uso di connettivi
logici, spaziali, temporali
- memorizzazione e uso di termini
specifici delle discipline
- uso del vocabolario
Competenze
- Cogliere il significato delle parole
- usare correttamente parole
- ampliare il patrimonio lessicale a
partire da testi e contesti d’uso
- utilizzare il lessico specifico delle
varie discipline
- usare il dizionario
- riconoscere alcuni vocaboli di uso
comune
provenienti
da
lingue
straniere
- riconoscere in un testo alcuni
connettivi spaziali, logici, temporali
- cogliere le relazioni di significato tra
le parole: sinonimia, omonimia,
polisemia
LEGGERE
Conoscenze
Conosce:
- strategie di lettura veloce
la
funzione
dei
segni
di
punteggiatura
varietà
di
forme
testuali
relativamente ai generi letterari e non
letterari
- caratteristiche strutturali, sequenze,
informazioni principali, secondarie,
elementi essenziali in testi narrativi,
descrittivi,
informativi,
regolativi,
argomentativi
- relazioni di significato tra le parole
(sinonimia,
polisemia,
antinomia,
parafrasi) sulla base dei contesti
- alcune figure
di
significato
(onomatopea, similitudine, metafora)
Abilità
Contenuti , attività, metodi
Competenze
Sa:
- leggere testi scelti liberamente in
base a motivazioni personali
- riconoscerne il genere secondo
categorie stabilite insieme
- leggere ad alta voce e in maniera
espressiva testi di diverso tipo
- utilizzare tecniche di lettura
silenziosa
- seguire istruzioni scritte per
realizzare prodotti, per regolare
comportamenti
- sfruttare le informazioni della
titolazione delle immagini e delle
didascalie per farsi un’idea del testo
che si intende leggere
- leggere e confrontare informazioni
provenienti da testi diversi per farsi
un’idea di un argomento, per trovare
spunti a partire dai quali parlare e
scrivere
- Lettura personale a voce alta e
silenziosa
- lettura di testi a più voci
- lettura di testi di varia tipologia, di
testi della biblioteca, di fumetti, di
giornali, di avvisi
- controllo della comprensione
attraverso: l’uso del vocabolario; la
suddivisione
in
sequenze;
completamento e/o risposta ad
enunciati aperti; la scoperta del
messaggio implicito; il riconoscimento
di tecniche narrative
- approfondimento della lettura
attraverso sottolineature, note a
margine, parole chiave
- riconoscimento delle principali
caratteristiche di un libro (titolo,
autore, genere, struttura, messaggio)
- Leggere e comprendere testi di vario
tipo adottando molteplici strategie di
lettura funzionali ai diversi scopi
- leggere testi di vario genere e
formulare su di essi dei pareri
personali
- consultare testi per estrapolare
informazioni da riorganizzare in vista
dell’esposizione orale o della scrittura
- riconoscere la terminologia propria
dei linguaggi: storico, geografico,
scientifico,
logico,
matematico,
informatico
30
SCRIVERE
Conoscenze
Conosce:
- funzioni morfologiche e conoscenze
sintattiche che distinguono le parti del
discorso
- regole ortografiche
- la punteggiatura
- lessico appropriato a relazioni di
significato tra le parole
- connettivi
- strategie di scrittura adeguate al
testo da produrre
- la pianificazione elementare di un
testo scritto (idee, selezione delle
stesse, organizzazione schematica)
- tipologie testuali:
- il diario
- la cronaca
- il testo informativo, espositivo
- cenni al testo argomentativo
- la poesia
Abilità
Sa:
- produrre racconti scritti di esperienze
personali che contengono le informazioni
essenziali relative a persone, luoghi,
tempi, situazioni, azioni
- produrre testi creativi sulla base di
modelli dati (filastrocche, racconti brevi,
poesie)
- scrivere una lettera indirizzata a
destinatari noti, adeguando le forme
espressive al destinatario e/o alla
situazione di comunicazione
- esprimere per iscritto esperienze,
emozioni, stati d’animo sotto forma di
diario
- produrre testi corretti dal punto di vista
ortografico, morfosintattico, lessicale, in
cui siano rispettate le funzioni dei
principali segni di punteggiatura
- reperire idee per la scrittura, attraverso
la lettura del reale, gli spunti tratti dalla
letteratura, il recupero di ricordi,
l’invenzione
- pianificare semplici testi scritti,
distinguendo le idee essenziali dalle
superflue e scegliendole in funzione dello
scopo
- individuare relazioni tra le idee e
organizzarle secondo semplici schemi
- produrre semplici testi narrativi, arricchiti
da opportune sequenze descrittive, da
dialoghi, da stati d’animo ed opinioni
- elaborare semplici testi informativi e
regolativi inerenti la vita quotidiana (avvisi,
regolamenti, istruzioni)
- saper rispondere per iscritto a domande
Contenuti , attività, metodi
Competenze
- Produzione di testi narrativi arricchiti
da brevi sequenze descrittive e da
dialoghi
- rielaborazione di testi individuali e
collettivi in cui si fanno resoconti di
esperienze scolastiche e si esprimono
pareri personali
- sintesi di un brano letto
- rielaborazione di testi in base ad un
vincolo dato
- revisione di testi scritti
- individuazione in un testo di errori di
ortografia,
di
punteggiatura
e
sostituzione di parole ripetute con
sinonimi
- giochi di animazione teatrale
- narrazione di esperienze
- giochi di rime e filastrocche
- memorizzazione di rime, poesie,
filastrocche
- giochi fonologici, di manipolazione
linguistica, catene di parole
- Produrre testi coerenti e coesi legati
a scopi diversi
completare,
trasformare
e
rielaborare testi
- produrre brevi narrazioni su
esperienze personali e racconti
fantastici, seguendo un ordine
temporale
- riferire contenuti essenziali dei testi
ascoltati
31
RIFLETTERE SULLA LINGUA
Conoscenze
Conosce:
- le convenzioni ortografiche
- le parti variabili e invariabili del
discorso (nome, articolo, aggettivo,
pronome, preposizione, congiunzione,
esclamazione, avverbio)
- modi finiti e indefiniti dei verbi nella
forma attiva
- rapporto tra morfologia della parola
e significato
- soggetto, predicato, espansioni
- l’alfabeto, il dizionario
- la punteggiatura e le sue funzioni
sintattiche e semantiche
- la lingua come strumento in continua
evoluzione
Abilità
Contenuti , attività, metodi
Sa:
- riconoscere ed applicare le
convenzioni ortografiche
- riconoscere e classificare le parole
secondo le categorie grammaticali
- operare modifiche sulle parole
(derivazione,
alterazione,
composizione)
- riconoscere in un testo la frase
semplice e individuare i rapporti logici
tra i sintagmi
- distinguere verbi transitivi e
intransitivi
- conoscere la forma attiva dei verbi
- utilizzare correttamente i principali
segni di punteggiatura
- riconoscere ed usare i modi finiti e
indefiniti dei verbi
- utilizzare il dizionario come
strumento di consultazione per
trovare risposte ai dubbi linguistici
- riconoscere ed utilizzare termini ed
espressioni dialettali
Partendo da testi motivati:
- individuazione del campo semantico
Individuazione di famiglie di parole e
di significati contestuali (derivazioni,
etimologie)
consultazione
sempre
più
consapevole di vocabolari
- ripasso della punteggiatura, del
nome, dell’articolo, della preposizione
- riconoscimento ed analisi di
pronomi,
aggettivi,
avverbi,
congiunzioni, esclamazioni
- riconoscimento ed analisi dei verbi
(modi, tempi, ausiliari, transitivi,
intransitivi, attivi, impersonali e
regolari); intuitivamente di riflessivi,
passivi e irregolari
- riconoscimento e analisi di soggetti,
predicati, delle espansioni dirette e
indirette, di complementi oggetto e
complementi indiretti
- riconoscimento di enunciati, frasi
nucleari e sintagmi
- proverbi, filastrocche dialettali
- revisione e autocorrezione degli
elaborati
Competenze
- Effettuare operazioni logiche e
classificazione sulla lingua
- riconoscere nel linguaggio orale
scritto strutture morfosintattiche
lessicali
- riconoscere nel linguaggio orale
scritto l’evoluzione storica
di
e
e
e
32
LINGUA COMUNITARIA INGLESE
Traguardi per lo sviluppo delle competenze al termine della scuola primaria per la lingua inglese
(I traguardi sono riconducibili al Livello A1 del Quadro Comune Europeo di Riferimento per le lingue del Consiglio d’Europa)
L’alunno comprende brevi messaggi orali e scritti relativi ad ambiti familiari.
Descrive oralmente e per iscritto, in modo semplice, aspetti del proprio vissuto e del proprio ambiente ed elementi che si riferiscono a bisogni immediati.
Interagisce nel gioco; comunica in modo comprensibile, anche con espressioni e frasi memorizzate, in scambi di informazioni semplici e di routine.
Svolge i compiti secondo le indicazioni date in lingua straniera dall’insegnante, chiedendo eventualmente spiegazioni.
Individua alcuni elementi culturali e coglie rapporti tra forme linguistiche e usi della lingua straniera.
Obiettivi di apprendimento al termine della classe terza della scuola primaria
Ascolto (comprensione orale)
– Comprendere vocaboli, istruzioni, espressioni e frasi di uso quotidiano, pronunciati chiaramente e lentamente relativi a se stesso, ai compagni, alla
famiglia.
Parlato (produzione e interazione orale)
– Produrre frasi significative riferite ad oggetti, luoghi, persone, situazioni note.
– Interagire con un compagno per presentarsi e/o giocare, utilizzando espressioni e frasi memorizzate adatte alla situazione.
Lettura (comprensione scritta)
– Comprendere cartoline, biglietti e brevi messaggi, accompagnati preferibilmente da supporti visivi o sonori, cogliendo parole e frasi già acquisite a livello
orale.
Scrittura (produzione scritta)
– Scrivere parole e semplici frasi di uso quotidiano attinenti alle attività svolte in classe e ad interessi personali e del gruppo.
Obiettivi di apprendimento al termine della classe quinta della scuola primaria
Ascolto (comprensione orale)
– Comprendere brevi dialoghi, istruzioni, espressioni e frasi di uso quotidiano se pronunciate chiaramente e identificare il tema generale di un discorso in
cui si parla di argomenti conosciuti.
– Comprendere brevi testi multimediali identificandone parole chiave e il senso generale.
Parlato (produzione e interazione orale)
– Descrivere persone, luoghi e oggetti familiari utilizzando parole e frasi già incontrate ascoltando e/o leggendo.
– Riferire semplici informazioni afferenti alla sfera personale, integrando il significato di ciò che si dice con mimica e gesti.
33
–
Interagire in modo comprensibile con un compagno o un adulto con cui si ha familiarità, utilizzando espressioni e frasi adatte alla situazione.
Lettura (comprensione scritta)
– Leggere e comprendere brevi e semplici testi, accompagnati preferibilmente da supporti visivi, cogliendo il loro significato globale e identificando parole e
frasi familiari.
Scrittura (produzione scritta)
– Scrivere in forma comprensibile messaggi semplici e brevi per presentarsi, per fare gli auguri, per ringraziare o invitare qualcuno, per chiedere o dare
notizie, ecc.
Riflessione sulla lingua e sull’apprendimento
– Osservare coppie di parole simili come suono e distinguerne il significato.
– Osservare parole ed espressioni nei contesti d’uso e coglierne i rapporti di significato.
– Osservare la struttura delle frasi e mettere in relazione costrutti e intenzioni comunicative.
– Riconoscere che cosa si è imparato e che cosa si deve imparare.
34
LINGUA STRANIERA (INGLESE) -Scuola dell’Infanzia
5 anni
Indicatori
I discorsi e le parolecomunicazione lingua cultura
Obiettivi di apprendimento
Conoscenze
Abilità
-comprende semplici
-riconosce e comprende
parole
istruzioni relative allo
-esegue semplici canti,
svolgimento di giochi e
percorsi
filastrocche e rime
-utilizza le espressioni
-utilizza i proprio corpo e si
muove nello spazio in
necessarie per dire il proprio
risposta a semplici comandi
nome e chiedere quello altrui
-riconosce suoni e ritmi della
-utilizza semplici forme di
dialogo
lingua straniera appresa
Contenuti attività e metodi
Competenze
-formule di saluto
-formule di presentazione (
chiedere/dire il proprio nome
ecc.)
-formule di augurio
-attività relative alle festività
-arricchimento del lessico
attraverso giochi e attività
finalizzate all'acquisizione di:
nomi comuni (oggetti, animali
ecc.), colori, numeri, azioni,
concetti spaziali
-giochi di gruppo e percorsi
-ascolto di CD e riproduzione
orale delle parole proposte
-memorizzazione e
comprensione di canti e
filastrocche-attività graficomanipolative
-utilizzo di materiale
strutturato ( tombole, carte,
domini ecc.)
-lettura di immagini e di
semplici parole
-ascolta e comprende il
lessico e semplici espressioni,
filastrocche, canzoni
-comprende ed esegue
istruzioni e procedure
-riconosce e pronuncia i nomi
comuni di persone e cose (
familiari, animali, numeri,
colori, festività ecc.)
35
LINGUA INGLESE – CLASSE PRIMA
Indicatori
Conoscenze
Abilità
Contenuti attività e metodi
Competenze
- semplici istruzioni correlate
alla vita di classe
all’esecuzione di compiti o
allo svolgimento di giochi;
-riconoscere e comprendere
parole;
-comprendere ed eseguire
istruzioni e procedure.
Funzioni comunicative
Listening
- ricezione orale
-Ascoltare e comprendere
semplici espressioni,
filastrocche, canzoni,
accompagnati da supporti
audio-visivi.
-Comprendere ed eseguire
istruzioni e procedure.
-suoni e ritmi della L2.
Speaking
- interazione orale
Reading
- ricezione scritta
-espressioni per chiedere e
dire il proprio nome;
- suoni e ritmi della L2.
-colori;
- oggetti di uso comune;
-animali domestici;
-numeri (1-‐10).
-presentarsi e chiedere il nome
delle persone;
-riprodurre suoni e ritmi della
L2;
-eseguire semplici canti e
rhymes.
-Identificare la corrispondenza
tra
parole/immagini eviceversa di:
di tutte le parole proposte
-riprodurre in forma scritta
parole e semplici strutture
note a partire da un modello
dato o un’immagine relative al
lessico presentato
-ricercare parole inglesi usate
in italiano;
Culture
- il lessico pertinente alle
principali festività
-identificare simboli relativi
alle festività.
- formule di saluto (hi, hello, bye
bye);
-chiedere e dire il proprio nome
(What’s your name? My name
is)…o l’età (How old are you?
• Espressioni per ringraziare
• colours (What colour is it?);
• numeribers da 1 a 10 (How
many?);
• oggetti scolastici (What is it?);
• animali domestici;
elementi di civiltà relativi a
Halloween, Christmas,Easter;
• formule di augurio e relativo
lessico essenziale.
Attività
-Interagire
nel gioco
modo comprensibile e con
espressioni e frasi
memorizzate in scambi
di
informazioni facili e di
routine
•
•
Esecuzione di comandi. (L)
Collegamento di parole
ascoltate all’immagine
•
Ascolto e riproduzione orale
colori,dei primi suoni
proposti. (L-‐S)
•
Rinforzo all’acquisizione del
lessico con attivitàdi richiamo
e verifica orale. (L-‐S)
•
Chain communications. (S)
•
Role playing. (S)
•
Songs e rhymes. (L-‐S-‐C)
•
TPR (L-‐S)
•
Utilizzo di flashcards per
sviluppare il lessico
•
Collegamento
di parole
scritte all’immagine
e
viceversa. (R)
•
Attività di
drammatizzazione. (L-‐S)
•
Realizzazione di biglietti
augurali. (C)
36
-Riconoscere,
come
lettura
globale,termini inglesi
entrati nell’uso quotidiano.
-Stabilire relazioni tra
elementi linguistico–
comunicativi e culturali
appartenenti alla lingua
materna e alla
lingua straniera
LINGUA INGLESE - CLASSE SECONDA
Indicatori
Conoscenze
Listening
- ricezione orale
- semplici istruzioni correlate
alla vita di classe all’
esecuzione di compiti
o
allo svolgimento di giochi;
-suoni e ritmi della L2.
Speaking
- interazione orale
Reading
- ricezione scritta
Writing
-produzione scritta
-espressioni per chiedere e
dire il proprio nome e la
propria età
- suoni e ritmi della L2.
colori;
oggetti di uso comune;
animali domestici;
numeri (1-20);
saluti e età;
parti del viso
colori;
oggetti di uso comune;
animali domestici;
numeri (1-20);
saluti e età;
parti del viso
Culture
il lessico pertinente alle
principali festività
Abilità
Contenuti attività e metodi
Competenze
riconoscere e comprendere
parole e semplici strutture;
comprendere ed eseguire
istruzioni e procedure
- espressioni per ringraziare;
-Ascoltare e comprendere
presentarsi e interagire in
modo
molto
modo semplice e pertinente,
domande personali inerenti
al proprio contesto di vita;
riprodurre suoni e ritmi della
L2;
eseguire semplici canti e
rhymes
identificare la corrispondenza
parole/immagini e viceversa
di: colori,
oggetti, animali, numeri (120), saluti e età,
parti del viso.
riprodurre in forma scritta
parole e semplici
strutture note, a partire da
un modello dato o
un’immagine,relative a:
colori, oggetti,
animali domestici, numeri
(1-20), saluti e
età, parti del viso.
ricercare parole inglesi usate
in italiano
identificare simboli relativi alle
festività.
lessico e semplici espressioni,
formule di saluto;
filastrocche,canzoni,
- chiedere e dire il proprio nome
accompagnati da supporti audioe la propria età (How old are
visivi.
you?).
- saluti;
-Comprendere ed
eseguire
-colori (What colour is it?);
istruzioni
e procedure.
-numeri da 1 a 20 (How many?);
-oggetti scolastici (What is it?);
-animali domestici;
- Interagire nel
gioco e
-parti del viso;
comunicare in modo
-giorni della settimana;
comprensibile,con una
-elementi di civiltà relativi a
pronuncia abbastanza corretta.
Halloween, Christmas, Easter;
formule di augurio e relativo lessico
essenziale.
-Utilizzare espressioni e frasi
memorizzate in scambi di
-Esecuzione di comandi. (L)
informazioni facili e di routine.
-Collegamento di parole ascoltate
all’immagine data. (L-C)
- Ascolto e riproduzione dei primi
suoni proposti. (L-‐S)
-Rinforzo all’acquisizione lessico
con
attività di richiamo e verifica
-Riconoscere la forma scritta di
orale. (L-‐S)
parole ed espressioni familiari.
- Chain communications. (S)
-Role playing. (S)
- Songs e rhymes. (L-‐S-‐C)
- TPR (L-‐S)
- Collegamento di parole scritte
all’immagine e viceversa. (R)
- Operazione di una
sceltabinaria/multipla. (L-‐R)
- Scrittura/copiatura di parole legate
-Copiare e ricomporre parole del
al lessico presentato. (W)
proprio repertorio orale.
-Riordino di lettere per comporre
parole seguendo un modello dato.
(W)
-Attività di drammatizzazione (L-‐S)
-Stabilire relazioni tra elementi
-Realizzazione di biglietti augurali.
linguistico – comunicativi culturali
appartenenti alla lingua materna
e alla lingua straniera.
37
LINGUA INGLESE – CLASSE TERZA
Indicatori
Listening
- ricezione orale
Conoscenze
Abilità
- semplici istruzioni correlate
alla vita di classe all’
esecuzione di compiti
o
allo svolgimento di giochi;
-suoni e ritmi della L2.
-riconoscere e comprendere
espressioni di uso quotidiano;
-riconoscere e comprendere le
strutture linguistiche
presentate;
-comprendere ed eseguire
istruzioni e procedure.
Contenuti attività e metodi
Competenze
Funzioni comunicative
-porre domande per
identificare e localizzare
oggetti e persone(where is -domandare e rispondere sul
saper fare( Can you…?)
-descrivere l’aspetto fisico;
-Ascoltare comprendere
semplici frasi e brevi
testi, per
interazioni riferibili a
situazioni concrete.
-Comprendere ed eseguire
istruzioni e procedure.
-fare lo spelling di parole
Strutture linguistiche
chiedere ed eseguire lo
spelling di parole;
Speaking
- interazione orale
-lessico strutture linguisticocomunicative relative ai vari
ambienti della sfera personale
e scolastica.
•
recitare brevi filastrocche
e poesie;
•
porre domande e
rispondere in modo
adeguato in giochi di ruolo
con i compagni e
in contesti di vita scolastica
quotidiana;
•
formulare semplici richieste
legate ad
esigenze di vita quotidiana.
•
identificare la
corrispondenza tra
parole/immagini e
viceversa;
Reading
- ricezione scritta
lessico e strutture linguisticocomunicative relative ai vari
ambienti della sfera personale
e scolastica
•
leggere e comprendere
istruzioni scritte per
eseguire un compito
assegnato e vocaboli e brevi
testi accompagnati da
supporti visivi, ricavandone
le informazioni richieste
-there is/there are;
-articoli determinativi e
indeterminativi;
-pronomi personali;
-forma affermativa degli
ausiliari to be e to have;
-forma affermativa e negativa
del verbo can;
-aggettivi qualificativi;
- plurali regolari dei nomi
Lessico
-alfabeto e spelling
- numeri da 1 a 100
-stagioni e mesi dell’anno;
-ambienti della casa e
familiare;
- preposizioni di luogo;
-sport;
-parti del corpo;
-tradizioni, festività, cultura
Attività’
Esecuzione di comandi. (L)
Collegamento di parole
ascoltate all’immagine data.
Operazione di una scelta
binaria/multipla.
•
Ascolto e riproduzione
-Intervenire in situazioni
comunicative rispondendo e
ponendo
domande,
utilizzando le strutture e
il lessico appresi.
-Interagire nel gioco ed
esprimere bisogni di tipo
concreto utilizzandole
strutture note in modo
spontaneo.
Leggere e comprendere un
breve
testo riconoscendo
parole e frasi familiari,
istruzioni e contenuti.
38
orale delle strutture
linguistiche presentate. (L-‐S)
Writing
- produzione scritta
-copiare correttamente
lessico e strutture linguistiche
relative alla descrizione della
propria persona, dei gusti,
delle capacità e degli
ambienti di vita quotidiani.
vocaboli,espressioni e frasi
della L2;
riprodurre in forma scritta
semplici frasi;
• descrivere oggetti e ambienti
utilizzando il lessico
e le strutture linguistiche
conosciute.
•
•
•
•
•
•
•
•
•
•
Culture
•
•
Festivitàbandiera, cenni
geografici
-Rilevare diversità culturali
attraverso
un
confronto con le proprie
abitudini di vita.
•
•
Rinforzo all’acquisizione
del lessico con attività
di richiamo e verifica orale.
(L-‐S)
Ascolto e comprensione
di brevi dialoghi
corredati da immagini. (L)
Chain communications.
(S)
Role playing. (S)
Songs e rhymes. (S)
TPR. (L-‐S)
Cloze. (W)
Attività ad incastro. (R)
Completamento di frasi.
(R-‐W)
Scrittura/copiatura
di
parole,espressioni
e
semplici
frasi, dopo
comprensione e produzione
orale. (W)
Riordino
di lettere per
comporre parole e frasi
seguendo un modello
dato. (W)
Attività di
drammatizzazione. (L-‐S)
-Copiare e ricomporre parole
e frasi del proprio repertorio
orale, -Completare una frase
data con vocaboli noti,
-Riordinare parole per
costruire frasi note.
39
Attività di confronto guidato
tra culture differenti. (C)
Realizzazione di biglietti
augurali. (C)
-Stabilire
relazioni tra
elementi
linguistico
comunicativi e
culturali
appartenenti alla lingua
materna e alla lingua
straniera.
LINGUA INGLESE – CLASSE QUARTA
Indicatori
Listening
- ricezione orale
Conoscenze
Abilità
Contenuti attività e metodi
Competenze
•
-Comprendere espressioni e
Frasi di uso quotidiano
pronunciate chiaramente;
•
Identificare il tema
generale di un discorso
in cui si parli di argomenti
conosciuti;
Comprendere e ricavare
l’informazione essenziale da
semplici testi registrati;
•
comprendere ed eseguire
istruzioni.
- Descrivere l’abbigliamento
(What are you wearing?
I’m/He’s/She’s wearing…);
-Descrivere l’aspetto fisico;
-Chiedere e dare permessi
(Can I…?);
-Esprimere preferenze proprie
e altrui (What do you like? I
like.. I don’t like…);
-Chiedere e indicare il prezzo
(How much is it?);
-Chiedere e rispondere sulle
azioni in corso
(What are you doing?);
-Chiedere e dare informazioni
sul tempo atmosferico
(What’s the weather like?).
-Ascoltare e comprendere
brevi messaggi orali, con
lessico e strutture noti su
argomenti familiari
accuratamente articolati e
pronunciati.
Suoni, ritmi, intonazione e
lessico della L2;
• Semplici strutture linguistiche
della L2.
Speaking
- interazione orale
Lessico e strutture linguisticocomunicative relative ai vari
ambienti della sfera
personale, scolastica e
quotidiana.
-descrivere se stesso e i
compagni, persone,
luoghi, oggetti e animali
utilizzando
il
lessico conosciuto;
-interagire in brevi dialoghi
stimolato anche da supporti
visivi
-produrre suoni,ritmi
attribuendovi significati e
funzioni
-riprodurre con pronuncia
chiara ed articolata
filastrocche e semplici
canzoni.
Reading
- ricezione scritta
•
relative ai vari ambienti
Lessico strutture linguisticocomunicative della sfera
personale, scolastica e
quotidiana.
Strutture linguistiche:
-Forma affermativa e
negativa degli ausilliari to
be e to have e dei verbi
can e like
•
present continuous di
verbi di uso comune;
•
pronomi personali;
• aggettiviqualificativ,iaggettivi
interrogativi (what, where,
when, who);
- plurali regolari e irregolari
dei nomi.
Lessico:
numeri da 1 a 100;
abbigliamento;
tempo atmosferico;
parti del corpo;
animali;
sport e tempo libero;
cibo e bevande;
valuta inglese;
tradizioni, festività e
caratteristiche culturali del
mondo anglosassone.
-Comprendere ed eseguire
istruzioni e procedure.
-Descrivere in termini semplici
aspetti del proprio vissuto e
del proprio ambiente.
-Esprimere bisogni immediati
-Intervenire,interagire in
modo pertinente in brevi
scambi dialogici con
compagni ed insegnanti
rispondendo e ponendo
domande su aspetti personali,
utilizzando il lessico e le
strutture conosciute.
40
Leggere
e
comprendere un breve
riconoscendo parole e frasi
familiari,
istruzioni e contenuti.
Scrivere
in
modo complessivamente
corretto e relativamente
autonomo
vocaboli
e frasi per
fornire
informazioni su se
stessi, sul proprio
vissuto e sul proprio
ambiente.
Writing
- produzione scritta
•
Culture
Lessico e strutture
linguistiche
relative alla
descrizione della propria
persona, dei
gusti,,dellecapacità e degli
ambienti di vita quotidiani.
•
•
Civiltà
americana:bandiera,festi
vità,
lessico ed elementi tipici
della civiltà americana e
tradizioni musicali e
culinarie.
Attività
Esecuzione di comandi.
(L)
- leggere e comprendere
Collegamento di parole
istruzioni scritte per eseguire
ascoltate all’immaginedata.
un lavoro assegnato;
(L)
- leggere e comprendere
Operazione di una scelta
brevi e semplici testi
binaria/multipla. (L-‐R)
accompagnati da supporti
Ascolto e riproduzione
visivi, ricavandone le
orale delle strutture
informazioni richieste;
•
linguistiche presentate (L- cogliere in un breve testo
S)
strutture linguistiche già
•
Rinforzo all’acquisizione del
presentate;
lessico con attività di
- leggere e rispondere a
richiamo e rinforzo orale.
semplici domande di
(S)
comprensione testuale.
Ascolto e comprensione di
brevi dialoghi corredati da
immagini. (L)
Chain communications. (S)
Role playing. (S)
-Scrivere semplici frasi su un
Songs e rhymes. (L-‐S)
modello dato;
TPR. (L-‐S)
- Scrivere in modo autonomo
Cloze. (W)
vocaboli e semplici frasi
Dettato di parole. (W)
riportanti informazioni su se
Completamento di frasi. (Rstesso;
‐W)
- Descrivere oggetti e
Scrittura di parole,
ambienti utilizzando il lessico
espressioni e semplici frasi.
e le strutture linguistiche
Riordino di lettere per
conosciute;
comporre parole e di parole
-Scrivere didascalie, cartelli
per comporre frasi, seguendo
e altri brevi messaggi per
un modellodato. (W)
illustrare semplici racconti
Attività di
e/o scenette da
drammatizzazione. (L-‐S)
rappresentare.
Attività di confronto guidato
tra culturedifferenti.(C)
Realizzazione di biglietti
augurali
Rilevare diversità culturali
attraverso un confronto con le
proprie abitudini di vita.
Stabilire
relazioni tra
elementi
linguisticocomunicativi
e culturali
appartenenti
alla lingua materna e alla
lingua straniera
41
LINGUA INGLESE – CLASSE QUINTA
Indicatori
Listening
- ricezione orale
Conoscenze
Suoni, ritmi, intonazione e
lessico della L2;
Speaking
- interazione orale
•
semplici strutture linguistiche
della L2.
Abilità
Contenuti attività e metodi
-Comprendere espressioni e
Frasi di uso quotidiano
pronunciate chiaramente;
•
identificare il tema
generale di un discorso
in cui si parli di argomenti
conosciuti;
- Comprendere e ricavare
l’informazione essenziale da
semplici testi registrati;
•
comprendere ed eseguire
istruzioni.
Genitivo sassone;
some e any;
• aggettivi possessivi,
qualificativi, dimostrativi e
interrogativi;
• pronomi possessivi;
• plurali regolari e irregolari
dei nomi.
Lessico:
abbigliamento;
• parti del corpo;
• animali;
• professioni;
sport e tempo libero;
• cibo e bevande;
• ambienti e materie
scolastiche;
• spazi della città e mezzi di
trasporto;
• stati d’animo e malesseri;
• numeri ordinali;
• nazioni e nazionalità;
• valuta inglese;
• tradizioni, festività e
caratteristiche culturali
del mondo
anglosassone.
descrivere se stesso e i
compagni,persone, luoghi,
oggetti animali
utilizzando il lessico
conosciuto;
interagire in brevi dialoghi
stimolato anche da
supporti visivi;
produrre suoni e ritmi
attribuendovi significati e
funzioni;
riprodurre con pronuncia
chiara articolata
filastrocche e semplici
canzoni.
Reading
- ricezione scritta
-Lessico e strutture linguistico-
-Lleggere e comprendere
Attività:
Esecuzione di comandi (L)
Collegamento di parole
ascoltate all’immagine data.(L)
Operazione di una
scelta binaria/multipla. (L-R
• Ascolto e riproduzione orale
delle strutture
linguistiche presentate. (LS)
• Rinforzo all’acquisizione del
lessico con
attività di richiamo e
verifica orale. (S)
Ascolto e comprensione di
brevi dialoghi corredati da
immagini. (L)
• Chain communications. (S)
• Role playing. (S)
• Songs e rhymes. (L-S)
• TPR. (L-S)
• Cloze. (W)
Competenze
Leggere
comprendere
un
breve testo
riconoscendo parole
e
frasi familiari, istruzioni e
contenuti
42
comunicative relative ai vari
ambienti della sfera
personale, scolastica e
quotidiana.
Writing
- produzione scritta
istruzioni scritte per eseguire
un lavoro assegnato;
-Leggere e comprendere brevi
e
semplici
testi
ricavandone le informazioni
richieste;
-Cogliere in un breve testo
strutture linguistiche
già
presentate;
- leggere e rispondere
a
semplici domande di
comprensione testuale.
- Lessico e strutture
linguistico-comunicative
relative ai vari ambienti della
sfera personale,
scolastica e quotidiana.
Culture
Lessico ed elementi tipici
della civiltà inglese
,americana, australiana:
tradizioni musicali e culinarie
scrivere semplici frasi
seguendo un modello dato;
• scrivere in modo autonomo
vocaboli e semplici frasi
riportanti informazioni su
se stesso;
• descrivere oggetti e ambienti
utilizzando lessico e le
strutture linguistiche
conosciute;
scrivere didascalie, cartelli e
altri brevi messaggi per
illustrare semplici racconti e/o
scenette da rappresentare.
Rilevare diversità culturali
attraverso un confronto con le
proprie abitudini di vita.
Dettato di parole. (W)
Completamento di frasi. (RW)
• Scrittura di parole,
espressioni e semplici
frasi
Riordino di lettere per
comporre parole e di parole
per comporre frasi,
seguendo un modello
dato.(W)
• Attività di
drammatizzazione. (L-S)
• Attività di confronto tra
culture differenti (C)
•
Scrivere
in
modo complessivamente
corretto e relativamente
autonomo
vocaboli e
frasi per fornire informazioni
su se stessi, sul
proprio vissuto e sul
proprio ambiente.
Stabilire
relazioni tra
elementi
linguisticocomunicativi
e culturali
appartenenti
alla lingua
materna e alla lingua
straniera.
43
METODOLOGIA
Scuola Primaria
I traguardi per lo sviluppo delle competenze al termine della scuola primaria per la lingua inglese sono riconducibili al Livello A1 del Quadro Comune
Europeo di Riferimento per le lingue del Consiglio d'Europa, come previsto dalle Indicazioni Nazionali per il curricolo della scuola dell'infanzia e del
primo ciclo d'istruzione del 2012.
Lo studente di lingua straniera è un soggetto attivo, predisposto e dotato di un meccanismo di acquisizione linguistica che va supportato e facilitato,
soprattutto nei primi anni di vita.
Tale considerazione pone al centro dell’attenzione l’alunno nella sua totalità e all’interno del contesto sociale di appartenenza,che considera la
lingua come lo strumento essenziale di comunicazione, basato sullo sviluppo integrato delle quattro abilità linguistiche (listening, speaking, reading
and writing) opportunamente graduate.
Lo scopo dell’insegnamento
diventa il raggiungimento di un determinato
livello di competenza comunicativa nella
lingua straniera
senza,tuttavia,dimenticare l’importanza della dimensione interculturale, come i progetti e le raccomandazioni europee degli ultimi anni mettono in
evidenza.
La finalità di base consiste nel favorire il riconoscimento di differenti sistemi linguistici e culturali ,volti alla relativizzazione e al superamento
dell’etnocentrismo.
Per favorire l’apprendimento della seconda lingua è opportuno creare un contesto motivante che renda l’alunno protagonista attivo del proprio
percorso formativo.
L’uso della lingua straniera per comunicare con i compagni, attraverso attività che si svolgeranno in grande gruppo, in piccoli
gruppi, a coppie o individualmente, avverrà attraverso attività soprattutto ludiche, finalizzate alla comprensione e alla produzione orale. Anche la
lettura e la scrittura saranno comunque presentate attraverso attività facili e stimolanti.
Si procederà secondo un metodo detto a spirale: le unità di lavoro saranno collegate fra di loro, ma proporranno sempre elementi di novità dal
punto di vista linguistico e, allo stesso tempo, consentiranno il recupero e l’utilizzo delle conoscenze pregresse.
Si utilizzeranno varie strategie didattiche finalizzate a stimolare negli alunni una risposta di tipo linguistico, anche attraverso il coinvolgimento fisico
(T.P.R.) nel rispetto degli stili cognitivi di ciascuno alunno che si sentirà maggiormente gratificato e motivato.
44
Le 4 abilità
Ascoltare
Per favorire l’abilità di ascolto è ooportuno proporre al bambino diverse fonti di ascolto che rispondano,il più possibile a
caratteristiche di autenticità che rispettino ritmo e intonazione della lingua inglese (video – CDRom – DVD).
Il materiale di ascolto deve essere strettamente aderente alla competenza degli alunni e deve essere scelto in modo appropriato,
affinché i bambini sappiano ricavare dal contesto i vocaboli nuovi.
45
Parlare
E’ fondamentale aiutare gli alunni a comunicare parlando di sé e del mondo a loro vicino incoraggiando molto la spontaneità e proponendo
attività quali:
mimica;
attività di drammatizzazione – role play;
giochi con una componente ritmico musicale;
ripetizione e memorizzazione di filastrocche.
Leggere
L’abilità di lettura è prevalentemente indirizzata a:
lettura di frasi e di sequenze di frasi,
lettura di dialoghi e fumetti.
lettura di semplici testi di vario genere ( descrizioni, lettere, biglietti d’auguri, ricette);
lettura di istruzioni per eseguire attività manipolative e proposte didattiche;
Scrivere
Per favorire lo sviluppo dell’abilità della scrittura è opportuno:
inserire parole mancanti in un testo scegliendo tra un elenco (cloze);
utilizzare puzzle linguistici per ricomporre una parola o un testo ( scrambled words)
proporre cruciverba lessicali;
proporre dettati di parole e semplici testi
associare vocaboli ad immagini
46
STORIA
IL SE’ E L’ALTRO - Scuola infanzia
Traguardi per lo sviluppo della competenza
Il bambino gioca in modo costruttivo e creativo con gli altri, sa argomentare, confrontarsi, sostenere le proprie ragioni con adulti e bambini.
Sviluppa il senso dell’identità personale, percepisce le proprie esigenze e i propri sentimenti, sa esprimerli in modo sempre più adeguato.
Sa di avere una storia personale e familiare, conosce le tradizioni della famiglia, della comunità e le mette a confronto con altre.
Riflette, si confronta, discute con gli adulti e con gli altri bambini e comincia e riconoscere la reciprocità di attenzione tra chi parla e chi ascolta.
Pone domande sui temi esistenziali e religiosi, sulle diversità culturali, su ciò che è bene o male, sulla giustizia, e ha raggiunto una prima consapevolezza dei
propri diritti e doveri, delle regole del vivere insieme.
Si orienta nelle prime generalizzazioni di passato, presente, futuro e si muove con crescente sicurezza e autonomia negli spazi che gli sono familiari,
modulando progressivamente voce e movimento anche in rapporto con gli altri e con le regole condivise.
Riconosce i più importanti segni della sua cultura e del territorio, le istituzioni, i servizi pubblici, il funzionamento delle piccole comunità e della città.
Traguardi per lo sviluppo delle competenze al termine della scuola primaria
L’alunno riconosce elementi significativi del passato del suo ambiente di vita.
Riconosce e esplora in modo via via più approfondito le tracce storiche presenti nel territorio e comprende l’importanza del patrimonio artistico e culturale.
Usa la linea del tempo per organizzare informazioni, conoscenze, periodi e individuare successioni, contemporaneità, durate, periodizzazioni.
47
Individua le relazioni tra gruppi umani e contesti spaziali.
Organizza le informazioni e le conoscenze, tematizzando e usando le concettualizzazioni pertinenti.
Comprende i testi storici proposti e sa individuarne le caratteristiche.
Usa carte geo-storiche, anche con l’ausilio di strumenti informatici.
Racconta i fatti studiati e sa produrre semplici testi storici, anche con risorse digitali.
Comprende avvenimenti, fatti e fenomeni delle società e civiltà che hanno caratterizzato la storia dell’umanità dal paleolitico alla fine del mondo antico con
possibilità di apertura e di confronto con la contemporaneità.
Comprende aspetti fondamentali del passato dell’Italia dal paleolitico alla fine dell’impero romano d’Occidente, con possibilità di apertura e di confronto con la
contemporaneità.
Obiettivi di apprendimento al termine della classe terza della scuola primaria
Uso delle fonti
–
–
Individuare le tracce e usarle come fonti per produrre conoscenze sul proprio passato, della generazione degli adulti e della comunità di appartenenza.
Ricavare da fonti di tipo diverso informazioni e conoscenze su aspetti del passato.
Organizzazione delle informazioni
–
–
–
Rappresentare graficamente e verbalmente le attività, i fatti vissuti e narrati.
Riconoscere relazioni di successione e di contemporaneità, durate, periodi, cicli temporali, mutamenti, in fenomeni ed esperienze vissute e narrate.
Comprendere la funzione e l’uso degli strumenti convenzionali per la misurazione e la rappresentazione del tempo (orologio, calendario, linea temporale
…).
Strumenti concettuali
–
–
–
Seguire e comprendere vicende storiche attraverso l’ascolto o lettura di testi dell’antichità, di storie, racconti, biografie di grandi del passato.
Organizzare le conoscenze acquisite in semplici schemi temporali.
Individuare analogie e differenze attraverso il confronto tra quadri storico-sociali diversi, lontani nello spazio e nel tempo.
48
Produzione scritta e orale
–
–
Rappresentare conoscenze e concetti appresi mediante grafismi, disegni, testi scritti e con risorse digitali.
Riferire in modo semplice e coerente le conoscenze acquisite.
Obiettivi di apprendimento al termine della classe quinta della scuola primaria
Uso delle fonti
–
–
Produrre informazioni con fonti di diversa natura utili alla ricostruzione di un fenomeno storico.
Rappresentare, in un quadro storico-sociale, le informazioni che scaturiscono dalle tracce del passato presenti sul territorio vissuto.
Organizzazione delle informazioni
–
–
–
Leggere una carta storico-geografica relativa alle civiltà studiate.
Usare cronologie e carte storico-geografiche per rappresentare le conoscenze.
Confrontare i quadri storici delle civiltà affrontate.
Strumenti concettuali
–
–
Usare il sistema di misura occidentale del tempo storico (avanti Cristo – dopo Cristo) e comprendere i sistemi di misura del tempo storico di altre civiltà.
Elaborare rappresentazioni sintetiche delle società studiate, mettendo in rilievo le relazioni fra gli elementi caratterizzanti.
Produzione scritta e orale
–
–
–
–
Confrontare aspetti caratterizzanti le diverse società studiate anche in rapporto al presente.
Ricavare e produrre informazioni da grafici, tabelle, carte storiche, reperti iconografici e consultare testi di genere diverso, manualistici e non, cartacei e
digitali.
Esporre con coerenza conoscenze e concetti appresi, usando il linguaggio specifico della disciplina.
Elaborare in testi orali e scritti gli argomenti studiati, anche usando risorse digitali.
49
IL SE’ E L’ALTRO -Scuola dell’Infanzia
3 anni
Indicatori
Obiettivi di apprendimento
Conoscenze
IL SE’ E L’ALTRO
Presa di coscienza
della propria identità
Conoscenza delle
tradizioni della
propria famiglia e
della comunità di
appartenenza
Conoscenza dei
comportamenti più
opportuni da seguire
nella vita scolastica
(nella cura di sé,
dell’ambiente, etc)
Contenuti, attività,metodi
Competenze
Abilità
Accettare il distacco
dai genitori
Muoversi con
sicurezza ed
autonomia
nell’ambiente
scolastico
Interagire con gli altri
e stabilire legami
affettivi
Rispetto delle regole
fondamentali della
convivenza
Controllare ed
esprimere emozioni,
sentimenti
Posticipare il
soddisfacimento di un
bisogno o desiderio
Accettare il confronto
con gli altri
Accettare di
condividere con altri
spazi, oggetti,
materiali
Collaborare per il
raggiungimento di un
obiettivo comune
Attività di routine
Filastrocche, canti,
giochi finalizzati alla
conoscenza dell’altro
Giochi per
l’acquisizione di
regole
Racconto di storie,
drammatizzazioni
Giochi di scambio di
ruolo
Conversazioni, giochi
liberi e guidati nel
piccolo/grande
gruppo
Uscite sul territorio
Utilizzo di mezzi
audiovisivi
Capacità di :
sviluppare il senso
dell’identità
personale
Sviluppare il senso di
appartenenza alla
famiglia e alla
comunità
Porre domande su
ciò che è bene o
male
Acquisire abitudini e
norme di vita sociale
Motivare le proprie
scelte e azioni
Ascoltare con
attenzione; parlare
rispettando il proprio
turno
Riconoscere chi è
fonte di autorità
50
IL SE’ E L’ALTRO -Scuola dell’Infanzia
4 anni
Indicatori
Obiettivi di apprendimento
Conoscenze
Contenuti,attività, metodi
Competenze
Abilità
Capacità di :
IL SE’ E L’ALTRO
Conoscenza delle
tradizioni della
propria famiglia e
della comunità di
appartenenza
Conoscenza dei
comportamenti più
opportuni da seguire
nella vita scolastica
(nella cura di sé,
dell’ambiente, etc)
Accettare il distacco
dai genitori
Muoversi con
sicurezza ed
autonomia
nell’ambiente
scolastico
Interagire con gli altri
e stabilire legami
affettivi
Rispettare le regole
fondamentali della
convivenza
Controllare ed
esprimere emozioni,
sentimenti
Posticipare il
soddisfacimento di un
bisogno o desiderio
Accettare il confronto
con gli altri
Collaborare per il
raggiungimento di un
obiettivo comune
Attività di routine
Filastrocche, canti,
giochi finalizzati alla
conoscenza dell’altro
Giochi per
l’acquisizione di
regole
Racconto di storie,
drammatizzazioni
Giochi di scambio di
ruolo
Conversazioni, giochi
liberi e guidati nel
piccolo/grande
gruppo
Uscite sul territorio
Utilizzo di mezzi
audiovisivi
Sviluppare il senso
dell’identità personale
Aumentare la
consapevolezza dei
propri bisogni e dei
propri sentimenti e la
capacità di esprimerli
Sviluppare il senso di
appartenenza alla
famiglia e alla comunità
Porre domande su ciò
che è bene o male
Comprensione della
necessità di rispettare le
fondamentali regole di
convivenza
Acquisire abitudini e
norme di vita sociale
Prendere coscienza
dell’esistenza di punti
di vista diversi
Motivare le proprie
scelte e azioni
Ascoltare e dialogare
Giocare in modo
costruttivo e creativo
con gli altri
Riconoscere chi è fonte
di autorità
51
IL SE’ E L’ALTRO -Scuola dell’Infanzia
5 anni
Indicatori
Obiettivi di apprendimento
Conoscenze
IL SE’ E L’ALTRO
Conoscenza delle
tradizioni della
propria famiglia e
della comunità di
appartenenza
Conoscenza dei
comportamenti più
opportuni da seguire
nella vita scolastica
(nella cura di sé,
dell’ambiente, etc)
Contenuti,attività, metodi
Competenze
Abilità
Accettare
serenamente il
distacco dai genitori
Muoversi con
sicurezza ed
autonomia
nell’ambiente
scolastico
Interagire con gli altri
e stabilire legami
affettivi
Rispettare le regole
fondamentali della
convivenza
Controllare ed
esprimere emozioni e
sentimenti
Posticipare il
soddisfacimento di un
bisogno o desiderio
Accettare il confronto
con gli altri
Collaborare per il
raggiungimento di un
obiettivo comune
Assumere
atteggiamenti
collaborativi
Offrire il proprio aiuto
in modo spontaneo
Attività di routine
Filastrocche, canti,
giochi finalizzati alla
conoscenza dell’altro
Giochi per
l’acquisizione di
regole
Racconto di storie,
drammatizzazioni
Giochi di scambio di
ruolo
Conversazioni, giochi
liberi e guidati nel
piccolo/grande
gruppo
Uscite sul territorio
Utilizzo di mezzi
audiovisivi
Capacità di:
sviluppare il senso
dell’identità personale
Aumentare la
consapevolezza dei
propri bisogni e dei
propri sentimenti e la
capacità di esprimerli
Sviluppare il senso di
appartenenza alla
famiglia e alla comunità
Porre domande su ciò
che è bene o male
Prima consapevolezza
dei propri diritti e dei
propri doveri
Comprendere la
necessità di rispettare le
fondamentali regole di
convivenza
Acquisire abitudini e
norme di vita sociale
Motivare le proprie
scelte e azioni
Ascoltare e dialogare
Accettare punti di vista
diversi superando il
proprio egocentrismo
Giocare in modo
costruttivo e creativo
con gli altri
Riconoscere chi è fonte
di autorità
52
Storia - Classe I scuola primaria
Indicatori
A
Orientarsi e collocare nel
tempo e nello spazio fatti
ed eventi
Conoscenze
• Successione delle azioni e
delle situazioni.
• Azioni contemporanee.
• Durata e misurazione delle
azioni.
B
Conoscere,ricostruire
e comprendere eventi e
trasformazioni storiche
• Ciclicità dei fenomeni
temporali e loro durata
(giorni, settimane e mesi ).
Indicatori
Cittadinanza e
Costituzione
Essere consapevoli della
propria identità in rapporto
con gli altri.
Conoscenze
• Cura di se stessi, degl altri,
dell’ambiente.
• Valori di base che regolano
la convivenza scolastica.
• Comportamenti adeguati
alla realtà scolastica.
Abilità
• Collocare nel tempo fatti ed
esperienze vissute,
riconoscere rapporti di
successione tra loro.
• Riconoscere la
successione delle azioni in
una storia.
• Rilevare il rapporto di
contemporaneità tra
situazioni.
• Riconoscere la ciclicità dei
fenomeni regolari.
• Utilizzare strumenti
convenzionali per misurare il
tempo (giorni, mesi e
stagioni).
Abilità
• Suddividere incarichi e
svolgere compiti per lavorare
insieme con un obiettivo
Comune.
• Collaborare nella
realizzazione di un compito.
• Conoscere, condividere e
rispettare le regole della
classe.
Contenuti , attività e metodi
• Primo approccio al concetto di
tempo.
• La successione prima/dopo.
• Percorso sulla linea del tempo.
• Tempo vicino/ lontano
• La durata.
• Fatti del recente passato: le
azioni compiute nella giornata.
• I giorni della settimana.
• Attività di tipo spazio-temporale.
Competenze
• Comunicare usando
semplici
connettivi temporali.
• Riconoscere azioni che
avvengono
contemporaneamente.
Utilizzare strumenti
convenzionali per la
misurazione del tempo.
• II tempo modifica le cose.
• Completamento e riordino di
vignette di una sequenza.
• Drammatizzazione,
verbalizzazione,rappresentazione
grafica, ordinamento di sequenze
relative a storie raccontate o
lette.
• Individuazione e riordino di
azioni di esperienza quotidiana.
• Ricostruzione di avvenimenti
significativi della vita della classe
attraverso ricordi,testimonianze e
documenti.
• Riconoscere la successione
temporale in storie lette e/o
ascoltate.
• Ordinare semplici
sequenze,
immagini, azioni, fatti,
esperienze.
Contenuti , attività e metodi
• Conversazioni guidate.
• Giochi di gruppo
regolamentati.
• Gioco libero.
• Lavori in piccolo e grande
gruppo.
• Educazione ambientale.
• Educazione alla salute.
• Educazione al gusto.
Competenze
• Saper agire in autonomia.
• Conoscere le regole e
saperle mettere in atto.
• Comprendere le
conseguenze provocate
dalla trasgressione delle
regole.
• Saper attuare forme di
collaborazione.
53
• Rispettare gli ambiente e le
cose proprie e degli altri.
• Conoscere e attuare le
norme fondamentali
dell’igiene personale.
• Acquisire una corretta
conoscenza degli alimenti.
• Acquisire un corretto
comportamento durante la
merenda e la mensa.
Storia- Classe II scuola primaria
Indicatori
A
Orientarsi e collocare nel
tempo e nello spazio fatti
ed eventi
Conoscenze
• Indicatori temporali.
• Concetto di periodizzazione.
• Rapporti di causalità tra fatti
e situazioni.
B
Conoscere, ricostruire e
comprendere eventi e
trasformazioni storiche
• Trasformazioni operate dal
tempo relativamente a
cose/ambienti/persone
ed al vissuto personale.
• Concetto di fonte storica.
Abilità
• Applicare gli indicatori
temporali in modo
appropriato.
• Utilizzare l’orologio.
• Riordinare gli eventi in
successione temporale e
analizzare situazioni di
contemporaneità.
• Individuare relazioni di
causa/effetto.
• Osservare e confrontare
cose/ambienti e persone di
oggi con quelle del passato.
• Individuare e utilizzare fonti
storiche.
Contenuti , attività e metodi
• Usare correttamente il
lessico relativo agli indicatori
e connettivi temporali.
• Il calendario.
• L’orologio.
• I grafici temporali.
Competenze
• Classificare, ordinare e
raccontare fatti in base ai
principali ordinatori temporali.
• Cogliere la relazione
causa/effetto.
• Osservare immagini relative
a diversi periodi dell’anno e
rilevarne i mutamenti.
• Ricercare tracce, fonti e
documenti di esperienze
vissute.
• Confronto tra passato e
presente.
• Ricostruzione di
avvenimenti significativi della
vita della classe.
• Ricercare e classificare le
fonti.
• Riconoscere individuare
trasformazioni prodotte dal
tempo sulle cose e sugli
esseri viventi.
54
Indicatori
Cittadinanza e
Costituzione
Essere consapevoli della
propria identità in rapporto
con gli altri.
Conoscenze
• Accettarsi per accettare.
• Cura di se stessi, degli altri
e dell’ambiente.
• Valori di base che regolano
la convivenza scolastica
(diritti e doveri a scuola).
• Comportamenti adeguati
alla realtà scolastica.
• Regole fondamentali nelle
relazioni con compagni ,
insegnanti e familiari.
Abilità
• Suddividere incarichi e
svolgere compiti per lavorare
insieme con un obiettivo
comune.
• Collaborare nella
realizzazione di un compito.
• Conoscere, condividere e
rispettare le regole della
classe.
• Acquisire la consapevolezza
del proprio ruolo a scuola e in
famiglia.
Contenuti , attività e metodi
• Conversazioni guidate.
• Giochi di gruppo
regolamentati.
• Gioco libero.
• Lavori in piccolo e grande
gruppo.
• Educazione ambientale.
• Educazione alla salute.
• Educazione alla solidarietà.
• Educazione
all’alimentazione.
• Educazione stradale.
Competenze
• Saper agire sempre con
maggior autonomia.
• Conoscere la necessità
delle regole e saperle mettere
in atto.
• Saper comprendere le
conseguenze provocate dalla
trasgressione delle regole.
• Saper attuare forme di
collaborazione.
• Saper rispettare gli ambienti
e le cose proprie e altrui.
• Acquisire un corretto
comportamento durante la
merenda e la mensa.
• Conoscere e rispettare la
segnaletica stradale.
55
Storia- Classe III scuola primaria
Indicatori
A
Orientarsi e collocare nel
tempo e nello spazio fatti
ed eventi
Conoscenze
• Indicatori temporali.
• Rapporti di causalità tra fatti
e situazioni.
B
Conoscere, ricostruire e
comprendere eventi e
• Trasformazioni di uomini,
oggetti, ambienti, connessi al
trascorrere del tempo.
Abilità
• Applicare in modo
appropriato gli indicatori
temporali e riordinare gli
eventi in successione logica.
• Approcciare situazioni di
concomitanza spaziale e di
contemporaneità.
• Individuare relazioni di
causa ed effetto, formulare
ipotesi sugli effetti possibili di
una causa.
• Osservare e confrontare
oggetti e persone di oggi con
quelli del passato.
Contenuti , attività e metodi
• Gli indicatori temporali (anni,
decenni, secoli, millenni ).
• Rapporti di causalità tra fatti
e situazioni.
Competenze
• Classificare, ordinare e
raccontare fatti in base ai
principali ordinatori temporali.
• Ordinare fatti e periodi
storici usando scale
cronologiche (linea del
tempo).
• Conoscenza ed utilizzo di
testimonianze e fonti storiche
(orali, materiali, scritte,
• Riconoscere ed indicare le
trasformazioni prodotte dal
tempo sulle cose e sugli
trasformazioni storiche
Indicatori
Cittadinanza e
Costituzione
Essere consapevoli della
propria identità in rapporto
con gli altri.
• La Terra prima dell’uomo .
Miti e leggende delle origini.
• Le esperienze umane
preistoriche: la comparsa
dell’uomo, i cacciatori delle
epoche glaciali, la rivoluzione
neolitica, l’agricoltura e
l’allevamento, lo sviluppo
dell’artigianato e i primi
commerci.
• Passaggio dall’uomo
preistorico all’uomo storico.
Conoscenze
• Accettarsi per accettare.
• Cura d se stessi, degli altri e
dell’ambiente.
• Valori di base che regolano
la convivenza scolastica
(diritti e doveri a scuola).
• Comportamenti adeguati
alla realtà scolastica.
• Regole fondamentali nelle
relazioni con compagni ,
insegnanti e familiari
• Distinguere e confrontare
vari tipi di fonte storica.
Riconoscere la differenza tra
mito e racconto storico.
Abilità
• Suddividere incarichi e
svolgere compiti per lavorare
insieme con un obiettivo
Comune.
• Collaborare nella
realizzazione di un compito.
• Conoscere, condividere e
rispettare le regole della
classe.
• Acquisire la consapevolezza
del proprio ruolo a scuola e in
famiglia.
iconografiche…).
• Conoscere le principali
teorie scientifiche e alcuni miti
relativi alla nascita della
Terra.
• Approfondire la teoria
scientifica del BIG BANG e
raccogliere informazioni sulle
prime forme di vita sulla
Terra.
• I fossili.
• I dinosauri: confronto tra
erbivori e carnivori.
Ipotesi sulla loro estinzione.
Letture, ricerche e
approfondimenti.
• Evoluzione dell’uomo: dai
primi ominidi all’Homo
Sapiens Sapiens.
• L’uomo preistorico.
• Il paleolitico.
• La rivoluzione neolitica.
Contenuti , attività e metodi
• Conversazioni guidate.
• Giochi di gruppo
regolamentati.
• Gioco libero.
• Lavori in piccolo e grande
gruppo.
• Educazione ambientale.
• Educazione alla salute.
• Educazione alla solidarietà.
• Educazione
all’alimentazione.
• Educazione stradale.
esseri viventi.
• Periodizzare in base alle
informazioni raccolte.
• Distinguere tra mito e teorie
scientifiche.
• Individuare tra i fatti eventi
capaci di produrre
conseguenze sulla vita dei
gruppi sociali.
56
Competenze
• Saper agire sempre con
maggior autonomia.
• Conoscere la necessità delle
regole e saperle mettere in atto.
• Saper comprendere le
conseguenze provocate dalla
trasgressione delle regole.
• Saper attuare forme di
collaborazione.
• Saper rispettare gli ambienti e
le cose proprie e altrui.
• Acquisire un corretto
comportamento durante la
merenda e la mensa.
• Conoscere e rispettare la
segnaletica stradale.
Storia - Classe IV scuola primaria
Indicatori
A
Orientarsi e collocare
nel tempo e nello spazio fatti
ed eventi
Conoscenze
• Elementi di
contemporaneità, di sviluppo
nel tempo e di durata di
elementi propri delle civiltà
studiate.
• I possibili nessi tra eventi
storici e caratteristiche
geografiche del territorio.
B
Conoscere,ricostruire e
comprendere eventi e
Trasformazioni storiche
• Termini specifici del
linguaggio disciplinare.
• Gli elementi caratterizzanti
una civiltà.
• Confronti tra le diverse
civiltà.
Indicatori
Cittadinanza e
Costituzione
Essere consapevoli della
propria identità in rapporto
con gli altri.
Conoscenze
• Comportamenti adeguati
alle situazioni in cui si vive.
• Le altre culture e la
valorizzazione della
propria identità culturale.
• I valori sanciti dalla
Abilità
• Individuare elementi di
contemporaneità, di sviluppo
nel tempo e di durata nei
quadri storici delle civiltà
studiate.
• Collocare nello spazio
gli eventi,
individuando i possibili nessi
tra eventi
storici e caratteristiche
geografiche di un territorio.
• Usare termini specifici del
linguaggio disciplinare.
• Ricostruire quadri di civiltà
in relazione al contesto fisico,
sociale, economico,culturale,
religioso.
• Leggere brevi testi peculiari
della tradizione culturale delle
civiltà antiche.
Contenuti , attività e metodi
• I quadri di sviluppo delle
civiltà: analisi e confronto
(contemporaneità e durata).
• La cronologia storica (linea
del tempo).
Competenze
• Costruire un grafico
temporale e collocare in esso
le informazioni.
• Operare sulla linea del
tempo in senso progressivo e
regressivo.
• Le fonti: classificazione
(materiali,iconografiche, orali,
scritte ). Confronto.
• Le caratteristiche di
un’epoca: lettura di testi e
documenti.
• Le civiltà della
Mesopotamia: Sumeri,Assiri,
Babilonesi.
• Gli Egizi.
• La Civiltà Fenicia e
Giudaica.
• I Cretesi e i Micenei.
• La civiltà Indiana e Cinese.
• Produzione ed utilizzo di
grafici e mappe concettuali.
• Selezionare le fonti in
relazione al tema.
• Ricavare informazioni
esplicite dalle fonti esaminate.
• Riconoscere gli indicatori di
una civiltà.
Abilità
• Realizzare attività di gruppo
per favorire le conoscenze.
• Analizzare regolamenti di
gioco e di istituto e attuare
quanto previsto.
• Riconoscere le varie forme
Contenuti , attività e metodi
• Conversazioni
regolamentate.
• Comportamento adeguato
alle varie situazioni.
• Rispetto delle idee e
opinioni di tutti nel lavoro di
Competenze
• Saper manifestare il proprio
punto di vista in forme e modi
corretti.
• Saper riconoscere e
valorizzare la propria e le
altre culture.
57
Costituzione in alcuni articoli
fondamentali.
• I principali elementi
dell’organizzazione
amministrativa del
costituzionale nostro Paese.
• Regole fondamentali nelle
relazioni con compagni,
insegnati e familiari.
di governo.
• Sviluppare il senso di
partecipazione come forma di
convivenza democratica.
• Acquisire la consapevolezza
del proprio ruolo a scuola e in
famiglia.
gruppo.
• Letture e riflessioni di alcuni
articoli fondamentali della
Costituzione
• Educazione ambientale,
alimentare e alla salute
• Solidarietà e affettività.
• Conoscere alcuni articoli
fondamentali della
Costituzione Italiana.
• Conoscere i principali
elementi dell’organizzazione
costituzionale e
amministrativa del nostro
Paese.
58
Storia - Classe V scuola primaria
Indicatori
A
Orientarsi e collocare nel
tempo e nello spazio fatti
ed eventi
Conoscenze
• Elementi di
contemporaneità, di sviluppo
nel tempo e di durata di
elementi propri delle civiltà
studiate.
• I possibili nessi tra eventi
storici e caratteristiche
geografiche del territorio.
B
Conoscere, ricostruire
e comprendere eventi e
trasformazioni storiche
• Termini specifici del
linguaggio disciplinare.
• Gli elementi di
identificazione di una realtà
storica.
• Elementi delle principali
civiltà mediterranee.
Indicatori
Cittadinanza e
Costituzione
Essere consapevoli della
propria identità in rapporto
con gli altri.
Conoscenze
• Comportamenti adeguati
alle situazioni in cui si vive.
• Le altre culture e la
valorizzazione della
propria identità culturale.
• I valori sanciti dalla
Costituzione in alcuni articoli
fondamentali.
• I principali elementi
dell’organizzazione
amministrativa e
costituzionale del nostro
Paese.
• Regole fondamentali nelle
relazioni con compagni,
insegnati e familiari.
Abilità
• Collocare in un quadro
cronologico a maglie larghe
gli eventi trattati e cogliere
connessioni.
• Collocare nello spazio gli
eventi, individuando possibili
nessi tra fatti storici e
caratteristiche geografiche di
un territorio.
• Comprendere ed usare
termini specifici del linguaggio
disciplinare.
• Scoprire radici storiche
classiche e cristiane della
realtà locale.
Abilità
• Realizzare attività di gruppo
per favorire le conoscenze.
• Analizzare regolamenti di
gioco e di istituto e attuare
quanto previsto.
• Riconoscere le varie forme
di governo.
• Sviluppare il senso di
partecipazione come forma di
convivenza democratica.
• Acquisire la consapevolezza
del proprio ruolo a scuola e in
famiglia.
Contenuti , attività e metodi
• I quadri di sviluppo delle
civiltà: analisi e confronto
(contemporaneità e durata).
• La lettura e l’elaborazione di
carte geo – storiche.
Competenze
• Individuare le coordinate
temporali delle principali
civiltà del passato.
• Interpretare carte geostoriche.
• Le fonti: classificazione
(materiali, iconografiche, orali,
scritte). Confronto.
• Lettura di testi, documenti
per individuare le
caratteristiche di un’epoca.
• I popoli italici.
• La civiltà romana.
• Ricavare informazioni dalla
lettura di testi scritti.
• Operare confronti tra civiltà
utilizzando le informazioni
raccolte.
Contenuti , attività e metodi
• Conversazioni
regolamentate.
• Comportamento adeguato
alle varie situazioni.
• Rispetto delle idee e
opinioni di tutti nel lavoro di
gruppo.
• Letture e riflessioni di alcuni
articoli fondamentali della
Costituzione.
• Educazione ambientale,
alimentare e alla salute
• Solidarietà e affettività.
Competenze
• Saper manifestare il proprio
punto di vista in forme e modi
corretti.
• Saper riconoscere e
valorizzare la propria e le
altre culture.
• Conoscere alcuni articoli
fondamentali della
Costituzione Italiana.
• Conoscere i principali
elementi dell’organizzazione
costituzionale e
amministrativa del nostro
Paese.
59
GEOGRAFIA
Traguardi per lo sviluppo delle competenze al termine della scuola primaria
L’alunno si orienta nello spazio circostante e sulle carte geografiche, utilizzando riferimenti topologici e punti cardinali.
Utilizza il linguaggio della geo-graficità per interpretare carte geografiche e globo terrestre, realizzare semplici schizzi cartografici e carte tematiche, progettare
percorsi e itinerari di viaggio.
Ricava informazioni geografiche da una pluralità di fonti (cartografiche e satellitari, tecnologie digitali, fotografiche, artistico-letterarie).
Riconosce e denomina i principali “oggetti” geografici fisici (fiumi, monti, pianure, coste, colline, laghi, mari, oceani, ecc.)
Individua i caratteri che connotano i paesaggi (di montagna, collina, pianura, vulcanici, ecc.) con particolare attenzione a quelli italiani, e individua analogie e
differenze con i principali paesaggi europei e di altri continenti.
Coglie nei paesaggi mondiali della storia le progressive trasformazioni operate dall’uomo sul paesaggio naturale.
Si rende conto che lo spazio geografico è un sistema territoriale, costituito da elementi fisici e antropici legati da rapporti di connessione e/o di interdipendenza.
Obiettivi di apprendimento al termine della classe terza della scuola primaria
Orientamento
Muoversi consapevolmente nello spazio circostante, orientandosi attraverso punti di riferimento, utilizzando gli indicatori topologici (avanti, dietro, sinistra, destra,
ecc.) e le mappe di spazi noti che si formano nella mente (carte mentali).
Linguaggio della geo-graficità
Rappresentare in prospettiva verticale oggetti e ambienti noti (pianta dell’aula, ecc.) e tracciare percorsi effettuati nello spazio circostante.
Leggere e interpretare la pianta dello spazio vicino.
Paesaggio
Conoscere il territorio circostante attraverso l’approccio percettivo e l’osservazione diretta.
Individuare e descrivere gli elementi fisici e antropici che caratterizzano i paesaggi dell’ambiente di vita della propria regione.
Regione e sistema territoriale
Comprendere che il territorio è uno spazio organizzato e modificato dalle attività umane.
Riconoscere, nel proprio ambiente di vita, le funzioni dei vari spazi e le loro connessioni, gli interventi positivi e negativi dell’uomo e progettare soluzioni,
esercitando la cittadinanza attiva.
Obiettivi di apprendimento al termine della classe quinta della scuola primaria
Orientamento
Orientarsi utilizzando la bussola e i punti cardinali anche in relazione al Sole.
Estendere le proprie carte mentali al territorio italiano, all’Europa e ai diversi continenti, attraverso gli strumenti dell’osservazione indiretta (filmati e fotografie,
documenti cartografici, immagini da telerilevamento, elaborazioni digitali, ecc.).
60
Linguaggio della geo-graficità
Analizzare i principali caratteri fisici del territorio, fatti e fenomeni locali e globali, interpretando carte geografiche di diversa scala, carte tematiche, grafici,
elaborazioni digitali, repertori statistici relativi a indicatori socio-demografici ed economici.
Localizzare sulla carta geografica dell’Italia le regioni fisiche, storiche e amministrative; localizzare sul planisfero e sul globo la posizione dell’Italia in Europa e nel
mondo.
Localizza le regioni fisiche principali e i grandi caratteri dei diversi continenti e degli oceani.
Paesaggio
Conoscere gli elementi che caratterizzano i principali paesaggi italiani, europei e mondiali, individuando le analogie e le differenze (anche in relazione ai quadri
socio-storici del passato) e gli elementi di particolare valore ambientale e culturale da tutelare e valorizzare.
Regione e sistema territoriale
Acquisire il concetto di regione geografica (fisica, climatica, storico-culturale, amministrativa) e utilizzarlo a partire dal contesto italiano.
Individuare problemi relativi alla tutela e valorizzazione del patrimonio naturale e culturale, proponendo soluzioni idonee nel proprio contesto di vita.
61
Geografia - Classe I scuola primaria
Obiettivi di apprendimento
Indicatori
Conoscenze
Leggere e capire il
mondo: acquisire
progressivamente
strumenti di lettura
della realtà in
termini geografici
•
Organizzatori spaziali
(sopra, sotto,
davanti, dietro, vicino, lontano,
ecc.)
•
ambienti scolastici e
loro funzione.
•
•
•
Abilità
Contenuti, attività, metodi
•
•
•
Riconoscere la propria
posizione e quella degli
oggetti nello spazio
vissuto rispetto a
diversi punti di
riferimento;
Descrivere verbalmente,
utilizzando indicatori
topologici, gli
spostamenti propri
e di altri
elementi nello spazio
vissuto.
•
•
•
•
Esplorazione dell’ambiente
scuola
Giochi di movimento
Esercizi grafici
Attività concrete di
orientamento spaziale.
Percorsi in palestra o negli
spazi della scuola
Rappresentazioni grafiche
di percorsi
Attività di analisi e
riflessione sulla funzione e
gli elementi principali dei
diversi spazi a scuola e a
casa.
•
Osservazioni dirette di
elementi e loro
collocazione con l’utilizzo
di indicatori spaziali
•
•
•
•
Verbalizzazioni con
l’utilizzo di indicatori
topologici
Rappresentazione di
oggetti e spazi da diversi
punti di vista
Completamento di schede
di verifica.
Esercitazioni mirate
all’acquisizione di un
linguaggio specifico
Competenze
• Localizzare oggetti nello spazio e
nel piano.
• Individuazione:
-
della posizione del proprio
corpo
-
della posizione di un oggetto in
-
della posizione di un oggetto in
riferimento all'osservatore
riferimento ad un altro oggetto.
•
Collocazione:
- di sé in una data posizione
- di
un oggetto in
riferimento
all'osservatore
‐ d i un oggetto in riferimento a
un altro oggetto;
•
Sapersi orientare nello
spazio vissuto.
•
Essere in grado di
esprimere, descrivere la
propria posizione saperla
confrontare con quella degli
altri.
•
Formulare semplici ipotesi
ed effettuare verifiche
guidate.
62
Geografia - Classe II scuola primaria
Obiettivi di apprendimento
Indicatori
Conoscenze
•
•
•
•
Osservare e
descrivere
ambienti da
molteplici punti
di vista
•
•
I l rapporto tra realtà
geografica e la sua
rappresentazione;
concetti di pianta,
simbolo e legenda;
differenza tra spazio
aperto e chiuso, tra
elemento fisso e
mobile, tra elemento
fisico e antropico;
elementi
fisici
antropici che
caratterizzano i
paesaggi del proprio
territorio (urbano,
rurale, etc.) e le loro
trasformazioni nel
tempo;
comportamenti adeguati
alla tutela dell’ambiente.
Competenze
Abilità
•
Leggere e capire il
mondo: acquisire
progressivamente
strumenti di lettura
della realtà in
termini geografici
Contenuti ,attività,metodi
•
•
•
•
•
•
Formulare proposte
organizzazione di spazi
scolastici e di
pianificazione
comportamenti da
assumere.
Leggere e produrre
semplici rappresentazioni
iconiche utilizzando le
legende
Riconoscere e
rappresentare
graficamente i principali
tipi di paesaggio
(urbano,rurale, costiero);
Descrivere un ambiente
naturale nei suoi elementi
essenziali,usando una
terminologia adeguata;
Riconoscere gli elementi
fisici e antropici di un
paesaggio;
Riconoscere le più
evidenti modificazioni
apportate dall’uomo nel
proprio territorio
Produrre informazioni
dall’osservazione
dei luoghi vissuti.
•
•
Riconoscere e definire
la posizione di oggetti e
persone rispetto ad un
punto di riferimento.
•
Sapersi muovere nello
spazio seguendo
consegne precise.
•
Descrivere posizioni di
oggetti e persone
nell’aula usando
indicatori spaziali e
simboli.
•
•
•
Prendere coscienza
della pianta dell’aula e
di rappresentazioni
grafiche arbitrarie e
convenzionali.
Descrivere e riprodurre
i possibili percorsi a
partire dall’aula (per
andare in bagno, in
cortile, in palestra…)
•
•
•
•
•
•
Osservare e descrive e
con ordine lo spazio
circostante
Osservare e descrivere
un oggetto da molteplici
punti di vista
Intuire i concetti di
riduzione e di
ingrandimento
Individuare confini,
regioni e territori nello
spazio vissuto
Eseguire, descrivere e
rappresentare percorsi
seguendo le istruzioni
Riconoscere e
descrivere i diversi
paesaggi nei loro
elementi essenziali
Distinguere in un
ambiente gli elementi
naturali da quelli
antropici
Individuare le
modificazioni più
evidenti apportate
dall’uomo nei principali
ambienti geografici
63
Geografia - Classe III scuola primaria
Obiettivi di apprendimento
Indicatori
Conoscenze
Abilità
•
•
Osservare,
descrivere e
confrontare
paesaggi
geografici con
l’uso di carte e
rappresentazioni
•
•
•
Rapporto tra realtà
geografica e sua
rappresentazione;
concetti di carta
geografica, legenda,
scala,localizzazione;
differenza tra spazio
aperto e chiuso, tra
elemento fisso e
mobile, tra elemento
fisico e antropico,
paesaggio;
•
•
•
•
•
Contenuti, attività, metodi
•
Formulare proposte di
organizzazione di spazi
vissuti (aula, la propria
stanza, il parco, etc) di
pianificazione
comportamenti da
assumere in tali spazi;
•
Leggere semplici
rappresentazioni iconiche e
cartografiche, utilizzando
le legende e i punti
cardinali;
Riconoscere e
rappresentare graficamente
i principali tipi di
paesaggio (urbano, rurale,
costiero, etc.);
Descrivere un ambiente
naturale nei suoi elementi
essenziali, usando una
terminologia appropriata;
Riconoscere gli elementi
fisici e antropici di un
paesaggio, cogliendo i
principali rapporti di
connessione e
interdipendenza;
Riconoscere le più evidenti
modificazioni apportate
dall’uomo nel proprio
territorio
•
•
•
•
•
•
•
Elementi naturali e
antropici del paesaggio
Modificazioni per
opera dell’uomo e per
cause naturali
Riduzione in scala.
L’orientamento e i punti
cardinali
Punti di riferimento
naturali
Osservazione del proprio
territorio, costruzione di
schemi e mappe da
utilizzare nello studio
dei diversi tipi di
ambiente
Gli ambienti della
Terra: montagna,
collina, pianura, mare,
fiume, lago
Osservazione della
simbologia utilizzata
nelle carte geografiche
Ricerche, decodifiche e
ideazione di una carta
tematica
Lavori di gruppo per la
realizzazione di
cartelloni relativi ai
diversi paesaggi.
Competenze
•
•
•
•
•
•
•
Seguire un percorso
seguendo le opportune
indicazioni, sia nello
spazio fisico sia in
quello rappresentato
Rappresentare oggetti e
spazi visti dall’alto
Osservare,
rappresentare lo spazio
vissuto con opportune
mappe, riduzioni in
scala, legende, punti
cardinali
Comprendere il
significato di
orientamento partendo
dai punti di riferimento
naturali
Acquisire gradualmente
una terminologia
specifica
Leggere una carta
geografica fisica con
relativa legenda
individuare gli aspetti
naturale e antropici dei
vari ambiente
Comprendere
l’importanza di avere un
comportamento corretto
nei confronti
dell’ambiente per
tutelarne l’integrità .
64
Geografia - Classe IV scuola primaria
Obiettivi di apprendimento
Indicatori
Conoscenze
•
Osservare,
descrivere e
confrontare
paesaggi
geografici con
l’uso di carte e
rappresentazioni
•
•
•
•
•
•
•
Concetti di spazio
rappresentativo,
progettato, codificato;
Scala grafica; carta
tematica e
cartogramma;
Territorio, ambiente,
sistema; confine,
regione,clima;
economia;
Rappresentazioni
tabellari e grafiche
relative a dati geografici;
Interventi dell'uomo
sull’ambiente e sviluppo
sostenibile;
L’ Italia: elementi fisici e
antropici;
Elementi fisici di ciascun
paesaggio geografico
italiano;
Presentazione di alcune
regioni italiane
(climatiche, storiche,
economiche,
amministrative)
•
•
•
•
•
•
Abilità
Leggere grafici, carte
fisiche e tematiche,
cartogrammi;
Riconoscere interpretare
simboli convenzionali e
segnali;
Realizzare lo schizzo
della mappa mentale
dell’Italia
e della
propria regione con la
simbologia
convenzionale;
Riconoscere le più
evidenti modificazioni
apportate dall’uomo nel
territorio regionale e
nazionale;
Ricercare e proporre
soluzioni di problemi
relativi alla protezione,
conservazione e
valorizzazione del
patrimonio ambientale
e culturale.
Contenuti, attività, metodi
•
•
•
•
•
•
•
Rappresentazioni
grafiche dei paesaggi:
Carte geografiche,
fisiche, politiche,
tematiche, storiche e
miste
Legende e sistemi
simbolici; le scale di
riduzione
Le fasce climatiche in
Italia
Concetto di confine e
criteri principali con cui
sono stati tracciati
nell'Italia definendo i
territori regionali
L’ Italia: elementi fisici e
antropici
Gli ambienti naturali
dell’Italia
L’azione dell’uomo
sull’ambiente.
Competenze
•
•
•
Leggere,utilizzare grafici
e carte geografiche,
carte tematiche,
cartogrammi
Orientarsi nello spazio,
utilizzando piante e
carte stradali
Conoscere la
simbologia e leggere
una legenda.
65
Geografia - Classe V scuola primaria
Obiettivi di apprendimento
Indicatori
Conoscenze
Leggere e capire il
mondo: acquisire
progressivamente
strumenti di lettura
della realtà in
termini geografici
Osservare,
descrivere e
confrontare
paesaggi
geografici con
l’uso di carte e
rappresentazioni
•
•
•
•
Concetti di spazio
rappresentativo,
progettato, codificato;
scala grafica; carta
tematica e
cartogramma; territorio,
ambiente, sistema;
confine, regione, clima;
economia;
rappresentazioni
tabellari e grafiche
relative a dati
geografici;
elementi fisici e politici
di ciascuna regione
italiana;
interventi dell'uomo
sull’ambiente sviluppo
sostenibile;
•
•
•
•
•
•
Contenuti ,attività,metodi
Competenze
Abilità
•
Leggere grafici, carte
fisiche e tematiche,
cartogrammi;
orientarsi e muoversi
nello spazio
calcolare distanze su
carte, utilizzando la
scala grafica;
riconoscere interpretare
simboli convenzionali
Realizzare lo schizzo
della mappa mentale
dell’Italia e della propria
regione con la
simbologia
convenzionale;
•
•
•
L’ Italia: elementi fisici
e antropici
Le regioni italiane
(climatiche, storiche,
economiche,
amministrative): i
confini, gli elementi
peculiari, l’evoluzione
nel tempo
Confronti fra gli
elementi fisici e
antropici emersi dallo
studio delle regioni.
Correlazioni di aspetti
significativi del
territorio
Problemi relativi alla
tutela e valorizzazione
del patrimoni culturale
e ambientale.
•
Leggere,utilizzare grafici
e carte geografiche,
carte tematiche,
cartogrammi
•
Orientarsi nello spazio,
utilizzando piante carte
stradali
66
•
Calcolare distanze sulle
carte utilizzando la scala
grafica e/o numerica
•
Conoscere la simbologia
e leggere una legenda
MATEMATICA
Traguardi per lo sviluppo delle competenze al termine della scuola primaria
L’alunno si muove con sicurezza nel calcolo scritto e mentale con i numeri naturali e sa valutare l’opportunità di ricorrere a una calcolatrice.
Riconosce e rappresenta forme del piano e dello spazio, relazioni e strutture che si trovano in natura o che sono state create dall’uomo.
Descrive, denomina e classifica figure in base a caratteristiche geometriche, ne determina misure, progetta e costruisce modelli concreti di vario tipo.
Utilizza strumenti per il disegno geometrico (riga, compasso, squadra) e i più comuni strumenti di misura (metro, goniometro...).
Ricerca dati per ricavare informazioni e costruisce rappresentazioni (tabelle e grafici). Ricava informazioni anche da dati rappresentati in tabelle e grafici
Riconosce e quantifica, in casi semplici, situazioni di incertezza.
Legge e comprende testi che coinvolgono aspetti logici e matematici.
Riesce a risolvere facili problemi in tutti gli ambiti di contenuto, mantenendo il controllo sia sul processo risolutivo, sia sui risultati. Descrive il procedimento
seguito e riconosce strategie di soluzione diverse dalla propria.
Costruisce ragionamenti formulando ipotesi, sostenendo le proprie idee e confrontandosi con il punto di vista di altri.
Riconosce e utilizza rappresentazioni diverse di oggetti matematici (numeri decimali, frazioni, percentuali, scale di riduzione, ...).
Sviluppa un atteggiamento positivo rispetto alla matematica, attraverso esperienze significative, che gli hanno fatto intuire come gli strumenti matematici che
ha imparato ad utilizzare siano utili per operare nella realtà.
Obiettivi di apprendimento al termine della classe terza della scuola primaria
Numeri
–
–
–
Contare oggetti o eventi, a voce e mentalmente, in senso progressivo e regressivo e per salti di due, tre, ...
Leggere e scrivere i numeri naturali in notazione decimale, avendo consapevolezza della notazione posizionale; confrontarli e ordinarli, anche
rappresentandoli sulla retta.
Eseguire mentalmente semplici operazioni con i numeri naturali e verbalizzare le procedure di calcolo.
67
–
–
Conoscere con sicurezza le tabelline della moltiplicazione dei numeri fino a 10. Eseguire le operazioni con i numeri naturali con gli algoritmi scritti usuali.
Leggere, scrivere, confrontare numeri decimali, rappresentarli sulla retta ed eseguire semplici addizioni e sottrazioni, anche con riferimento alle monete o
ai risultati di semplici misure.
Spazio e figure
–
–
–
–
–
Percepire la propria posizione nello spazio e stimare distanze e volumi a partire dal proprio corpo.
Comunicare la posizione di oggetti nello spazio fisico, sia rispetto al soggetto, sia rispetto ad altre persone o oggetti, usando termini adeguati
(sopra/sotto, davanti/dietro, destra/sinistra, dentro/fuori).
Eseguire un semplice percorso partendo dalla descrizione verbale o dal disegno, descrivere un percorso che si sta facendo e dare le istruzioni a
qualcuno perché compia un percorso desiderato.
Riconoscere, denominare e descrivere figure geometriche.
Disegnare figure geometriche e costruire modelli materiali anche nello spazio.
Relazioni, dati e previsioni
–
–
–
–
Classificare numeri, figure, oggetti in base a una o più proprietà, utilizzando rappresentazioni opportune, a seconda dei contesti e dei fini.
Argomentare sui criteri che sono stati usati per realizzare classificazioni e ordinamenti assegnati.
Leggere e rappresentare relazioni e dati con diagrammi, schemi e tabelle.
Misurare grandezze (lunghezze, tempo, ecc.) utilizzando sia unità arbitrarie sia unità e strumenti convenzionali (metro, orologio, ecc.).
Obiettivi di apprendimento al termine della classe quinta della scuola primaria
Numeri
–
–
–
–
–
–
–
–
–
Leggere, scrivere, confrontare numeri decimali.
Eseguire le quattro operazioni con sicurezza, valutando l’opportunità di ricorrere al calcolo mentale, scritto o con la calcolatrice a seconda delle
situazioni.
Eseguire la divisione con resto fra numeri naturali; individuare multipli e divisori di un numero.
Stimare il risultato di una operazione.
Operare con le frazioni e riconoscere frazioni equivalenti.
Utilizzare numeri decimali, frazioni e percentuali per descrivere situazioni quotidiane.
Interpretare i numeri interi negativi in contesti concreti.
Rappresentare i numeri conosciuti sulla retta e utilizzare scale graduate in contesti significativi per le scienze e per la tecnica.
Conoscere sistemi di notazione dei numeri che sono o sono stati in uso in luoghi, tempi e culture diverse dalla nostra.
68
Spazio e figure
–
–
–
–
–
–
–
–
–
–
–
Descrivere, denominare e classificare figure geometriche, identificando elementi significativi e simmetrie, anche al fine di farle riprodurre da altri.
Riprodurre una figura in base a una descrizione, utilizzando gli strumenti opportuni (carta a quadretti, riga e compasso, squadre, software di geometria).
Utilizzare il piano cartesiano per localizzare punti.
Costruire e utilizzare modelli materiali nello spazio e nel piano come supporto a una prima capacità di visualizzazione.
Riconoscere figure ruotate, traslate e riflesse.
Confrontare e misurare angoli utilizzando proprietà e strumenti.
Utilizzare e distinguere fra loro i concetti di perpendicolarità, parallelismo, orizzontalità, verticalità, parallelismo.
Riprodurre in scala una figura assegnata (utilizzando, ad esempio, la carta a quadretti).
Determinare il perimetro di una figura utilizzando le più comuni formule o altri procedimenti.
Determinare l’area di rettangoli e triangoli e di altre figure per scomposizione o utilizzando le più comuni formule.
Riconoscere rappresentazioni piane di oggetti tridimensionali, identificare punti di vista diversi di uno stesso oggetto (dall’alto, di fronte, ecc.).
Relazioni, dati e previsioni
–
–
–
–
–
–
–
Rappresentare relazioni e dati e, in situazioni significative, utilizzare le rappresentazioni per ricavare informazioni, formulare giudizi e prendere decisioni.
Usare le nozioni di frequenza, di moda e di media aritmetica, se adeguata alla tipologia dei dati a disposizione.
Rappresentare problemi con tabelle e grafici che ne esprimono la struttura.
Utilizzare le principali unità di misura per lunghezze, angoli, aree, volumi/capacità, intervalli temporali, masse, pesi per effettuare misure e stime.
Passare da un’unità di misura a un’altra, limitatamente alle unità di uso più comune, anche nel contesto del sistema monetario.
In situazioni concrete, di una coppia di eventi intuire e cominciare ad argomentare qual è il più probabile, dando una prima quantificazione nei casi più
semplici, oppure riconoscere se si tratta di eventi ugualmente probabili.
Riconoscere e descrivere regolarità in una sequenza di numeri o di figure.
69
LA CONOSCENZA DEL MONDO -Scuola dell’Infanzia
3 anni
Indicatori
Obiettivi di apprendimento
Conoscenze
Abilità
•
Numero e spazio
•
•
Semplici concetti
topologici (dentro/fuori;
sopra/sotto; in alto/ in
basso; dietro/davanti
vicino/lontano;
aperto/chiuso)
Quantificazione a livello
percettivo di elementi
concreti (tanti/pochi)
Forme del mondo reale
•
•
•
•
•
Contenuti e attività
•
Saper osservare con
attenzione
Esplorazione e
orientamento nello spazio
Saper passare
dall’esplorazione senso
percettiva alla
rielaborazione del vissuto
Riconoscimento,
denominazione,
rappresentazione del
cerchio
Riconoscimento e
confronto delle dimensioni:
grande/ piccolo; alto/basso
•
•
•
•
•
•
•
Attività di routine e di
riordino
Giochi percettivi
Giochi di
manipolazione,
esplorazione e/o
costruzione con
materiale vario
Ricerca oggetti della
forma data
Confrontare persone,
animali, cose,
immagini
Giochi di
raggruppamento con
materiale strutturato e
non
Conte, canti,
filastrocche
Percorsi semplici
Competenze
•
Capacità di
raggruppare e
ordinare oggetti
secondo criteri diversi
70
LA CONOSCENZA DEL MONDO -Scuola dell’Infanzia
4 anni
Indicatori
Obiettivi di apprendimento
Conoscenze
Abilità
•
La conoscenza del mondo
Numero e spazio
•
•
•
Uso consapevole dei
5 sensi quali
strumenti di
conoscenza della
realtà
Regioni
interne/esterne
Figure geometriche
semplici e loro
caratteristiche
Strutture ritmiche
•
•
•
•
•
•
•
•
Individuazione di
caratteristiche
percettive quali:
colori, forme e
dimensioni
Esplorazione e
orientamento nello
spazio (esecuzione di
percorsi)
Riconoscimento dei
riferimenti spaziali
(lontano/vicino;
dietro/davanti;
aperto/chiuso etc )
Riconoscimento e
confronto di
dimensioni
(lungo/corto;
alto/basso etc)
Riconoscimento,
denominazione e
rappresentazione del
cerchio e del
triangolo
Riconoscimento e
denominazione del
quadrato
Individuazione e
riproduzione di
sequenze ritmiche
Rielaborazione dei
dati raccolti
Contenuti, attività, metodi
•
•
•
•
•
•
•
•
•
Attività di routine e di
riordino
Attività ludiche di
orientamento
Giochi con blocchi
logici, puzzle
Giochi di
esplorazione,
manipolazione e /o
costruzione
(ritagliare,
appallottolare,
ricomporre, incollare
etc) con materiale
vario
Gioco di
individuazione e
riproduzione di
sequenze ritmiche
(con oggetti,
strumenti musicali)
Giochi di
raggruppamento con
materiale strutturato
e non
Ricerca di oggetti con
una data forma o
caratteristica (es
aperto/chiuso)
Conte, canti,
filastrocche
Rappresentazioni
grafiche
Competenze
•
•
•
•
•
Distinguere e operare
con alcune forme
geometriche
Raggruppare e
ordinare oggetti e
materiali secondo
criteri diversi
Confrontare e
valutare quantità
Rappresentare i dati
dell’esperienza
utilizzando media
diversi (disegno,
verbalizzazione,
costruzione)
Individuare la
posizione di oggetti e
persone nello spazio
71
LA CONOSCENZA DEL MONDO -Scuola dell’Infanzia
5 anni
Indicatori
Obiettivi di apprendimento
Conoscenze
Abilità
•
Numero e spazio
•
•
•
Uso consapevole dei
5 sensi quali
strumenti di
conoscenza della
realtà
Semplici relazioni
spaziali
Semplici forme
geometriche (cerchio,
triangolo, quadrato,
rettangolo) e loro
caratteristiche
Strutture ritmiche
• Riconoscimento,
definizione, riproduzione
di semplici forme e linee
• Individuazione e
riproduzione di
sequenze ritmiche
• Comprensione di
locuzioni spaziali date
dall’adulto
• Ideazione, esecuzione e
rappresentazione di
percorsi
• Rappresentazione di
uno spazio
aperto/chiuso
• Saper osservare,
passando da una
visione indifferenziata
all’acquisizione delle
abilità necessarie per
quantificare e misurare
• Intuizione delle prime
operazioni matematiche
Contenuti, attività, metodi
Competenze
• Attività di routine e di
riordino
• Giochi strutturati e con i
regoli
• Attività ludiche di
orientamento
• Invenzione, esecuzione e
rappresentazione di
percorsi
• Passare dal gioco di
costruzione di insiemi alla
loro rappresentazione
esplicitando il criterio di
classificazione usato
• Giochi con blocchi logici
• Giochi di esplorazione,
manipolazione e /o
costruzione (ritagliare,
appallottolare, ricomporre,
incollare ecc) con
materiale vario
• Puzzle
• Gioco di individuazione e
riproduzione di sequenze
ritmiche (con oggetti,
strumenti musicali, con il
corpo)
• Ricerca di oggetti con una
data caratteristica
• Cifre mimate con il corpo
• Conte, canti, filastrocche
• Rappresentazioni grafiche
• Familiarità con il concetto
di misura e quantità
• Capacità di stabilire
relazioni
• Capacità di operare con
simbologie
• Conoscenza del numero
• Rappresentare i dati
dell’esperienza utilizzando
media diversi (disegno,
verbalizzazione,
costruzione)
• Rappresentazioni grafiche
sulla base di indicazioni
verbali
72
Matematica- Classe I scuola primaria
Indicatori
Obiettivi di apprendimento
Conoscenze
I NUMERI
Conosce:
-nella realtà la presenza dei
numeri negli aspetti ordinali e
cardinali;
Contenuti, attività, metodi
Competenze
Abilità
Sa:
-contare in senso progressivo e
regressivo entro il 20;
-il concetto di operazione come
relazione tra i numeri;
-associare a una determinata
quantità il simbolo numerico
corrispondente;
-la strategie risolutive di
semplici problemi.
-ordinare i numeri naturali sulla
retta numerica;
-confrontare i numeri naturali
utilizzando i simboli <,>,=;
-leggere e scrivere i numeri;
-comprendere il valore
posizionale delle cifre;
-comprendere il valore e l’uso
dello 0;
-eseguire semplici addizioni e
sottrazioni;
-utilizzare l’aspetto ordinale dei
numeri;
-risolvere semplici situazioni
problematiche utilizzando
l’addizione e la sottrazione.
-esercizi sulla corrispondenza
quantità-numero;
-costruzione della linea dei
numeri e attività collegate;
-uso di materiale strutturato e
non per acquisire il concetto di
numero;
-esecuzione di operazioni sulla
linea dei numeri;
-rappresentazione di operazioni
con il disegno;
-scrittura dell’addizione e
sottrazione in riga;
-addizioni e sottrazioni in
tabella;
-rappresentazione grafica e
simbolica di una situazione
problematica.
-utilizzare i numeri negli aspetti
ordinali in contesti diversi;
-utilizzare le operazioni di
addizione e sottrazione come
strategie di risoluzione di
problemi aritmetici
73
Indicatori
Obiettivi di apprendimento
Conoscenze
SPAZIO E FIGURE
Conosce:
-gli elementi costitutivi di uno
spazio vissuto nelle sue
funzioni, relazioni e
rappresentazioni, interagendo
con esso;
-la realtà che ci circonda;
-i colori e le forme;
-gli attributi degli oggetti e li
confronta;
-modelli di riferimento per
operare semplici classificazioni;
RELAZIONI, MISURE,
DATI E PREVISIONI
strategie per operare semplici
classificazioni;
- uso di semplici grafici e
diagrammi per rappresentare la
realtà
Abilità
Sa:
- localizzare un oggetto nello
spazio rispetto a se stessi,a
un’altra persona, a un oggetto
utilizzando concetti topologicospaziali(davanti,dietro…)
-eseguire percorsi seguendo le
istruzioni anche su di un piano
quadrettato;
-individuare e posizionare oggetti
in un reticolo;
-riconoscere e tracciare linee
aperte e chiuse;
-osservare oggetti per rilevarne
le forme.
- osservare oggetti per effettuare
semplici confronti;
-classificare oggetti in base a
una o più proprietà;
-utilizzare semplici connettivi
logici
Contenuti, attività, metodi
Competenze
- giochi per definire la propria
posizione nei confronti di
persone e oggetti;
Orientarsi nello spazio
utilizzando i concetti topologici
e spaziali;
-eseguire, rappresentare
percorsi seguendo le
informazioni date su un piano
quadrettato;
- compiere confronti cogliendo
gli attributi degli oggetti e delle
forme.
-attività per riconoscere la
regione interna, esterna e il
confine;
-gioco con blocchi logici;
74
-riconoscimento delle forme
nell’ambiente:
- giochi per individuare
somiglianze e differenze tra
oggetti;
Confrontare oggetti di uso
comune per definire
somiglianze e differenze;
- leggere e confrontare grafici
- raccolta dati e realizzazione di
un grafico;
riconoscendoli come strumenti
matematici che descrivono la
-lettura di un semplice grafico.
realtà.
Matematica- Classe II scuola primaria
Indicatori
Obiettivi di apprendimento
Conoscenze
Conosce:
-nella realtà la presenza dei
numeri negli aspetti ordinali e
cardinali;
-il concetto di operazione come
relazione tra i numeri;
I NUMERI
-le strategie risolutive di
semplici problemi.
Contenuti, attività, metodi
Competenze
Abilità
Sa:
-contare in senso progressivo e
regressivo entro il 100;
-leggere, scrivere, ordinare i numeri
naturali sulla retta numerica fino al
100;
-comprendere il valore posizionale
delle cifre (unità, decine, centinaia);
-comprendere il valore posizionale e
l’uso dello 0;
-riconoscere l’aspetto ordinale dei
numeri;
-eseguire addizioni e sottrazioni in
riga e in colonna senza e con il
cambio;
-comprendere ed eseguire la
moltiplicazione intesa come
addizione ripetuta;
-costruire e memorizzare le tabelle di
moltiplicazione da 0 a 10:
-eseguire moltiplicazioni, con una
cifra al moltiplicatore, in riga e in
colonna;
-eseguire mentalmente semplici
addizioni, sottrazioni e
moltiplicazioni;
-intuire la proprietà commutativa
nell’addizione e nella moltiplicazione;
-eseguire la prova dell’addizione;
-intuire il concetto di operazione
inversa;
-eseguire la prova della
moltiplicazione,
-riconoscere ed analizzare situazioni
problematiche reali,rappresentarle
iconicamente individuando
soluzioni;
-riconoscere e risolvere semplici
problemi utilizzando l’addizione, la
sottrazioni e la moltiplicazione;
-esercizi sulla corrispondenza
quantità-numero;
-costruzione della linea dei
numeri e attività collegate;
-uso di materiale strutturato e
non per acquisire il concetto di
numero;
-esecuzione di operazioni sulla
linea dei numeri;
-rappresentazione di operazioni
con il disegno;
-scrittura dell’addizione e
sottrazione in riga;
-addizioni e sottrazioni in
tabella;
-rappresentazione grafica e
simbolica di una situazione
problematica.
-utilizzare i numeri negli aspetti
ordinali in contesti diversi;
-utilizzare le operazioni di
addizione e sottrazione come
strategie di risoluzione di
problemi aritmetici
75
Indicatori
Obiettivi di apprendimento
Conoscenze
Conosce:
-le principali figure solide e
piane;
-i diversi tipi di linea;
-le caratteristiche della
simmetria.
SPAZIO E FIGURE
Contenuti, attività, metodi
Competenze
Abilità
Sa:
-riconoscere e denominare figure
solide e piane;
-riconoscere una linea chiusa e
una linea aperta;
-riconoscere il concetto di
regione e di confine;
-riconoscere e classificare i
diversi tipi di linee;
-riconoscere la simmetria di una
figura rispetto ad un asse
- Disegno su carta bianca e/o
quadrettata con righello di
semplici figure geometriche;
--cogliere le caratteristiche
delle principali figure piane e
solide;
-disegno di diversi tipi di linea;
-compiere confronti cogliendo
le caratteristiche dei diversi tipi
di linea;
-produzione di figure
simmetriche con diverse
tecniche anche su carta
quadrettata;
-osservazione e riconoscimento
di simmetrie nella realtà.
-riconoscere la simmetria nello
spazio grafico e nella realtà.
76
Indicatori
Obiettivi di apprendimento
Conoscenze
RELAZIONI, MISURE,
DATI E PREVISIONI
Sa
unità di misura non
convenzionali;
intuire il concetto di unità di
misura(arbitrarie);
-classificare oggetti in base ad
una o più proprietà;
-individuare una o più proprietà
in una classificazione data;
-raccogliere dati e organizzarli in
un istogramma;
-leggere istogrammi;
-individuare gli elementi di una
relazione ed esprimerla
utilizzando rappresentazioni
diverse: frecce e tabelle;
-usare in situazioni concrete i
termini: certo,possibile,
impossibile;
-individuare una o più proprietà
in una classificazione data.
-la relazione tra la realtà e la
sua rappresentazione
attraverso semplici grafici;
-la distinzione tra un evento
certo, possibile e impossibile
Competenze
--misurazione delle altezze dei
bambini per rilevare le diversità
individuali e i cambiamenti nel
tempo;
confrontare oggetti di uso
comune per definire differenze
di grandezza;
Abilità
Conosce
-strategie per operare semplici
classificazioni;
Contenuti, attività, metodi
-saper leggere semplici
-confronto di oggetti in
riferimento alle unità di misura
arbitrarie;
-attività varie di osservazione,
descrizione, confronto e
raccolta dati.
istogrammi riconoscendoli
come strumenti matematici che
descrivono la realtà.
77
Matematica- Classe III scuola primaria
Indicatori
I NUMERI
Obiettivi di apprendimento
Conoscenze
Conosce
il sistema di numerazione
decimale;
-le relazioni tra numeri, gli
algoritmi e le proprietà nelle
operazioni;
-le modalità per moltiplicare e
dividere per 10, 100 e 1000;
-il concetto di frazione;
-la frazione decimale e il
numero che ne consegue.
Contenuti, attività, metodi
Competenze
Abilità
Sa
leggere,scrivere e ordinare numeri
naturali a quattro cifre;
-comporre e scomporre numeri
naturali
comprendendo
valore
posizionale delle cifre, valore ad uso
dello 0;
- le tabelline fino al 10;
-eseguire le quattro operazioni e le
relative prove, con padronanza degli
algoritmi;
-eseguire
consapevolmente
la
moltiplicazione con una/ due cifre al
moltiplicatore;
-eseguire
consapevolmente
la
sottrazione e la divisione come
operazioni inverse dell’addizione e
della moltiplicazione;
-eseguire
consapevolmente
la
divisione con una cifra al divisore;
-il significato e la funzione dello zero
e delle quattro operazioni;
-utilizzare strategie di calcolo orale e
scritto;
-frazionare oggetti utilizzando l’unità
frazionaria;
-leggere, scrivere e rappresentare
frazioni;
-leggere,
scrivere,
confrontare
numeri, rappresentarli sulla retta
decimale numerica;
-rappresentare
situazioni
problematiche ed individuare le
informazioni
utili
per
la
comprensione e risoluzione di un
problema;
-utilizzare l’aspetto ordinale dei
numeri;
-riconoscere e risolvere semplici
situazioni problematiche
-esercizi di consolidamento e
verifica delle conoscenze sul
sistema numerico decimaleposizionale;
-attività di vario genere su
scomposizioni, composizioni,
confronti e ordinamenti di
numeri;
-addizioni, sottrazioni,
moltiplicazioni;
-nomenclatura, significato,
tabella, proprietà;
-strategie per velocizzare il
calcolo mentale;
-esercitazioni con operazioni in
colonna;
-moltiplicazioni con una/due
cifre al moltiplicatore;
-divisioni in colonna;
-attività di vario genere sulle
frazioni;
-semplici attività con i numeri
decimali;
-uso concreto degli euro, valori
interi e decimali;
-comprensione di un testo
relativo a situazioni
problematiche, individuazione
delle domande o dei dati
necessari per la soluzione.
-utilizzare le operazioni come
strategie di risoluzione di
problemi aritmetici;
-operare con i numeri in modo
consapevole, sia mentalmente
sia per iscritto e li rappresenta.
-
78
Indicatori
Obiettivi di apprendimento
Conoscenze
Contenuti, attività, metodi
Competenze
Abilità
Sa:
Conosce
-riconoscere la posizione di rette,
-le principali figure del piano e
dello spazio;
SPAZIO E FIGURE
-gli angoli,
-la simmetria.
-strategie per osservare la
realtà in modo mirato;
RELAZIONI, MISURE,
DATI E PREVISIONI
-terminologie specifiche per
spiegare fatti ed eventi della
realtà;
-i diversi elementi delle
rilevazioni statistiche;
-le modalità per effettuare
rilevazioni statistiche;
-l’unità di misura convenzionale
di lunghezza con i suoi multipli
e sottomultipli
semirette, segmenti sul piano e loro
relazione;
-individuare punti, direzioni,
cambiamenti di direzione, distanze;
-il concetto di angolo;
-riconoscere e denominare i diversi
tipi di angolo(retto, acuto, ottuso,
piatto e giro);
-usare reticoli;
-costruire, disegnare, denominare e
descrivere alcune delle figure
geometriche fondamentali;
-cogliere relazioni tra oggetti e figure
solide e tra figure solide e figure
piane;
-individuare simmetrie.
individuare, descrivere,costruire,
in contesti vari, relazioni
significative;
-operare confronti tra figure
convenzionali e non;
-effettuare misurazioni con unità
convenzionali di lunghezza;
-raccogliere e classificare dati;
-distinguere fatti certi, possibili e
impossibili
- riconoscimento di rette,
semirette, segmenti,
parallelismi, incidenze;
Esplorare, descrivere,
rappresentare lo spazio;
-compiere confronti tra angoli,
-confronto fra angoli per
sovrapposizione con l’angolo
retto;
figure, operando classificazioni.
-costruzione, disegno,
denominazione e descrizione di
figure geometriche piane;
-disegno di figure simmetriche.
79
le relazioni, le loro
rappresentazioni(frecce,
tabelle);
utilizzare un linguaggio
matematico nei suoi diversi
aspetti:verbale e simbolico;
-attività di utilizzo e studio
dell’unità di misura
convenzionale di lunghezza,
con i suoi multipli e
sottomultipli;
-individuare relazioni tra
elementi e le rappresenta;
-creazione e lettura di grafici;
-conoscere i sistemi
-analisi di situazioni per definire
possibilità,impossibilità,
certezza.
-classificare e ordinare in base
a determinate proprietà;
convenzionali per misurare le
grandezze.
Matematica- Classe IV scuola primaria
Indicatori
Obiettivi di apprendimento
Conoscenze
I NUMERI
Conosce:
-i numeri e le relazioni tra i
numeri e classifica le frazioni;
-i numeri decimali;
-gli algoritmi nelle operazioni e
le proprietà.
Abilità
Sa
leggere e scrivere i numeri naturali
entro il periodo delle migliaia;
-riconoscere in essi il valore
posizionale di ogni cifra;
-utilizzare i termini di una frazione;
-definire frazioni proprie, improprie,
apparenti, complementari ed
equivalenti;
-calcolare la frazione di un numero
decimale e viceversa;
-riconoscere il valore posizionale
delle cifre in numeri interi e decimali;
-eseguire le quattro operazioni con
numeri naturali;
-controllare la correttezza di un
calcolo stimando l’ordine di
grandezza;
-utilizzare procedure e strategie di
calcolo mentale utilizzando le
proprietà delle quattro operazioni;
-individuare situazioni problematiche
in contesti diversi;
-esporre il proprio procedimento
risolutivo confrontarlo con gli altri;
-utilizzare un linguaggio
progressivamente più specifico;
-costruire il testo di un problema
partendo da situazioni differenti di
esperienza o da operazioni date;
-risolvere problemi con schemi
opportuni(diagramma a blocchi,
grafici, disegni e schemi vari) ;
-risolvere problemi utilizzando le
quattro operazioni;
-risolvere semplici problemi con
un’espressione aritmetica;
-risolvere problemi di vario
tipo(compravendita, le varie unità di
misura, percentuali e geometrici).
Contenuti, attività, metodi
- esercizi di
rappresentazione,scomposizione,
composizione, confronto e
ordinamento con i numeri interi;
-individuazione e rappresentazione
di vari tipi di frazione(proprie,
improprie, apparenti ed
equivalenti);
-calcolo della funzione di un
numero con l’ausilio della
rappresentazione grafica;
-calcolo di frazioni complementari;
-trasformazione di frazioni decimali
in numeri decimali e viceversa;
-confronto e ordinamento di
frazioni in numeri decimali;
-addizioni sottrazioni con i numeri
interi;
-moltiplicazione tra numeri interi
con più cifre al moltiplicatore;
-divisioni di numeri interi con il
divisore a una cifra;
-applicazione delle proprietà e
utilizzo delle operazioni inverse
perla prova e i calcoli veloci;
-analisi del testo di un problema
per l’individuazione degli elementi
che lo compongono strategie
risolutive;
-applicazione delle quattro
operazioni in problemi tratti da
situazioni reali o simulate;
-rappresentazione di situazioni
problematiche con tabelle e
diagrammi;
-confronto e riflessione sui diversi
percorsi logici utilizzati per arrivare
ai risultati.
Competenze
-comprendere e utilizzare i
numeri negli aspetti ordinali in
contesti diversi;
-utilizzare i numeri in modo
consapevole nel calcolo
mentale e scritto;
-comprendere e utilizzare le
operazioni di addizione e
sottrazione come strategie di
risoluzione di problemi
aritmetici;
-risolvere correttamente
situazioni problematiche:
80
Indicatori
Obiettivi di apprendimento
Conoscenze
Abilità
Sa
Conosce
-i principali enti geometrici;
SPAZIO E FIGURE
-simmetrie;
-gli angoli;
-le principali figure piane e i
loro elementi significativi.
RELAZIONI,
MISURE, DATI E
PREVISIONI
il lessico e le espressioni
matematiche relative a numeri,
figure, dati, relazioni e simboli;
- rappresenta le relazioni
(tabelle,frecce…);
-diagrammi di vario tipo;
-modi pratici e convenzionali
per misurare le varie
grandezze e i valori dell’euro;
-il concetto di probabilità
-tipi di linee(parallele,
perpendicolari ed incidenti);
-individuare simmetrie in oggetti in
oggetti e figure date e
rappresentarle con un disegno;
-usare in maniera operativa, in
contesti diversi, il concetto di
angolo e misurare l’ampiezza di
un angolo utilizzando il
goniometro;
-individuare gli elementi
significativi di una figura
geometrica(lato,angolo,altezza…);
-conoscere le principali proprietà
delle figure geometriche
calcolarne il perimetro;
-conoscere l’area come concetto
di estensione.
-individuare, descrivere, costruire in
contesti vari relazioni significative;
-rappresentare relazioni tra
oggetti,figure e dati numerici;
-classificare e rappresentare oggetti,
figure e numeri in base a più
proprietà;
-misurare, confrontare e ordinare
lunghezze e pesi, ampiezze e tempi;
-operare con il denaro;
.effettuare conversioni in un’unità di
misura e l’altra ipotizzando quella più
adatta per misurare realtà differenti;
-raccogliere dati mediante
osservazioni, questionari;
-classificare i dati e rappresentarli con
tabelle e grafici;
-individuare in situazioni concrete
eventi certi, possibili, impossibili
Contenuti, attività, metodi
Riconoscimento,
rappresentazione,classificazione
di linee di diverso tipo
(perpendicolari,parallele
incidenti);
-individuazione dei cambi di
direzione in linee spezzate e
individuazione degli angoli ;
-rotazioni che danno origine ad
angoli(lancette dell’orologio),
-riconoscimento, confronto e
classificazione di angoli;
-riconoscimento, classificazione,
rappresentazione di figure
poligonali, costruzione di
poligoni per comprenderne le
caratteristiche ;
-individuazione e calcolo del
perimetro dei poligoni con
riferimento alla realtà circostante
e a figure date, risoluzione di
problemi geometrici.
utilizzo del linguaggio matematico
nei suoi diversi aspetti:verbale
simbolico;
-individuazione e rappresentazione
delle relazioni tra diversi elementi;
-utilizzo di diagrammi per
rappresentare classificazioni di
oggetti,forme e numeri in base a
due o più criteri;
.esperienze di misurazione ed
individuazione dell’unità di misura
più adatta;
-individuazione di misure
equivalenti e conversione da una
misura all’altra;
-utilizzo di termini probabilistici e
quantificatori legati ad esperienze
concrete;
Competenze
Riconosce e descrivere diversi
tipi di linee, le principali figure
solide e piane;
.utilizzare correttamente gli
strumenti(righello, squadra e
goniometro).
81
Utilizzare un linguaggio
matematico nei suoi diversi
aspetti:verbale e simbolico;
-individuare relazioni tra
elementi e le rappresenta;
-classificare e ordinare in base
a determinate proprietà;
-conoscere i sistemi
convenzionali per misurare le
grandezze;
-utilizzare denaro in modo
consapevole;
-analizzare, confronta e
classifica dati;
-quantificare in semplici
contesti le probabilità.
Matematica- Classe V scuola primaria
Indicatori
Obiettivi di apprendimento
Conoscenze
Conosce:
-i numeri naturali;
I NUMERI
-le frazioni:
-i numeri decimali;
-le relazioni tra i numeri e le
proprietà nelle operazioni;
-conosce e risolve i problemi.
Contenuti, attività, metodi
Competenze
Abilità
Sa:
- leggere, scrivere i numeri naturali
entro il periodo dei miliardi
consolidando la consapevolezza del
valore posizionale delle cifre;
-confrontare e ordinare i numeri
naturali e operare con essi;
-utilizzare i termini di una
frazione(proprie, improprie,
apparenti, complementari,
equivalenti);
-calcolare la frazione di un numero;
-trasformare una frazione decimale
in numero decimale e viceversa;
-riconoscere il valore posizionale
nelle cifre nei numeri decimali;
-utilizzare il numero come polinomio
ordinato;
-confrontare e ordinare i numeri
decimali e operare con essi;
-eseguire le quattro operazioni con
numeri interi e decimali;
-utilizzare le proprietà delle
operazioni per stimolare il calcolo
mentale,
-costruire il testo di un problema
partendo da situazioni differenti di
esperienza o da situazioni date;
-risolvere problemi con schemi
opportuni(diagramma a
blocchi,grafici,disegni, schemi vari);
-risolvere problemi utilizzando le
operazioni;
-risolvere semplici problemi con
un’espressione aritmetica;
-risolvere problemi di vario tipo
(compravendita, le varie unità di
misura, percentuale, geometrici);
Numeri oltre le migliaia ;
-le potenze;
-le potenze del 10;
-esercizi di composizione,
scomposizione, confronto,
ordinamento dei numeri naturali e
decimali;
-arrotondamento di numeri interi e
decimali;
-numeri primi e numeri composti;
-individuazione di vari tipi di
frazione;
calcolo della frazione di un
numero;
-calcolo di frazioni complementari;
-opera con frazioni proprie,
improprie, apparenti, equivalenti;
-trasformazione di frazioni decimali
in numeri decimali e viceversa;
-utilizzo delle proprietà nelle
quattro operazioni;
-i numeri relativi:operare con essi;
-analisi del testo di un problema
per l’individuazione degli elementi
che lo compongono e strategie
risolutive;
-applicazione delle quattro
operazioni in problemi tratti da
situazioni reali o simulate;
-rappresentazione di situazioni
problematiche con tabelle e
diagrammi;
-confronto e riflessioni sui percorsi
logici diversi utilizzati per arrivare
ai risultati.
Rappresentare, eseguire
mentalmente e per iscritto le
quattro operazioni con numeri
interi e decimali;
-risolvere correttamente
situazioni problematiche
82
Indicatori
Obiettivi di apprendimento
Conoscenze
Conosce:
SPAZIO E FIGURE
RELAZIONI,
MISURE, DATI E
PREVISIONI
-il sistema di riferimento
cartesiano;
-i principali enti geometrici;
-simmetrie, traslazioni,
rotazioni;
-gli angoli e la loro
ampiezza;
-le principali figure piane e i
loro elementi significativi;
-le figure isoperimetriche,
equiestese ed
equiscomponibili.
Il lessico e le espressioni
matematiche relative a
numeri, figure, dati,
relazioni e simboli;
- rappresenta le relazioni
(tabelle,frecce…);
-diagrammi di vario tipo;
-modi pratici e
convenzionali per misurare
le varie grandezze e i valori
dell’euro;
-il concetto di probabilità
Abilità
Sa:
-utiilizzare piano cartesiano
per localizzare punti e figure;
-costruire e disegnare con
strumenti vari le principali
figure geometriche;
-individuare simmetrie in
oggetti e figure date;
realizzarle e rappresentarle
con disegno;
-effettuare movimenti sul
piano;
traslazioni e rotazioni di
oggetti e figure;
-usare in maniera operativa
in contesti diversi, il concetto
di angolo;
-individuare le principali
proprietà delle figure
geometriche;
-calcolare perimetri e aree
delle principali figure
geometriche.
- Misurare,confrontare, ordinare
lunghezze, capacità,
pesi,ampiezze, tempi;
-sistemi di misurazione;
-effettuare conversioni tra
un’unità di misura e un’altra;
-operare con l’euro;
-rappresentare i dati con tabelle
grafici diagrammi di EuleroVenn;
-osservare e descrivere un
grafico usando moda, mediana
e media aritmetica;
-effettuare valutazioni di
probabilità di eventi
Contenuti, attività, metodi
-Riconoscimento, descrizione
delle principali figure piane;
-utilizzo di trasformazioni
geometriche per comprendere le
formule del calcolo dell’area;
-problemi geometrici
Competenze
Descrivere rappresenta lo spazio;
-riconoscere e descrivere le principali
figure piane;
.utilizzare le trasformazioni geometriche
per operare su figure;
-utilizzare correttamente gli strumenti
:righello,squadra,goniometro,compasso;
-calcolare il perimetro e l’area delle
figure geometriche.
83
Esercitazioni relative a misure di
lunghezza, superficie, capacità e
massa;
-problemi relativi all’uso delle
misure nella quotidianità;
-problemi relativi alla
compravendita;
-passaggi da un’unità di misura ad
un’altra con misure di superficie;
-misure di tempo e di valore,
rappresentazioni diverse dei
risultati
ottenuti(tabelle,istogramma,grafici,
aerogramma…);
-calcolo di media,moda e
mediana;
-calcolo delle probabilità
-Acquisire,utilizzare un linguaggio
matematico nei suoi diversi
aspetti:verbale simbolico;
-individuare relazioni tra elementi,
rappresentarle e classificarle in base a
determinate proprietà;
-usare misure di grandezze diverse;
-organizzare una ricerca, analizzare
confrontare e classificare i dati;
-effettuare valutazioni di probabilità e di
eventi.
Scienze
Traguardi per lo sviluppo della competenza
Il bambino raggruppa e ordina oggetti e materiali secondo criteri diversi, ne identifica alcune proprietà, confronta e valuta quantità; utilizza simboli per
registrarle; esegue misurazioni usando strumenti alla sua portata.
Sa collocare le azioni quotidiane nel tempo della giornata e della settimana.
Riferisce correttamente eventi del passato recente; sa dire cosa potrà succedere in un futuro immediato e prossimo.
Osserva con attenzione il suo corpo, gli organismi viventi e i loro ambienti, i fenomeni naturali, accorgendosi dei loro cambiamenti.
Si interessa a macchine e strumenti tecnologici, sa scoprirne le funzioni e i possibili usi.
Ha familiarità sia con le strategie del contare e dell’operare con i numeri sia con quelle necessarie per eseguire le prime misurazioni di lunghezze, pesi, e altre
quantità.
Individua le posizioni di oggetti e persone nello spazio, usando termini come avanti/dietro, sopra/sotto, destra/sinistra, ecc; segue correttamente un percorso
sulla base di indicazioni verbali.
Traguardi per lo sviluppo delle competenze al termine della scuola primaria
L’alunno sviluppa atteggiamenti di curiosità e modi di guardare il mondo che lo stimolano a cercare spiegazioni di quello che vede succedere.
Esplora i fenomeni con un approccio scientifico: con l’aiuto dell’insegnante, dei compagni, in modo autonomo, osserva e descrive lo svolgersi dei fatti, formula
domande, anche sulla base di ipotesi personali, propone e realizza semplici esperimenti.
Individua nei fenomeni somiglianze e differenze, fa misurazioni, registra dati significativi, identifica relazioni spazio/temporali.
Individua aspetti quantitativi e qualitativi nei fenomeni, produce rappresentazioni grafiche e schemi di livello adeguato, elabora semplici modelli.
Riconosce le principali caratteristiche e i modi di vivere di organismi animali e vegetali.
Ha consapevolezza della struttura e dello sviluppo del proprio corpo, nei suoi diversi organi e apparati, ne riconosce e descrive il funzionamento, utilizzando
modelli intuitivi ed ha cura della sua salute.
Ha atteggiamenti di cura verso l’ambiente scolastico che condivide con gli altri; rispetta e apprezza il valore dell’ambiente sociale e naturale.
Espone in forma chiara ciò che ha sperimentato, utilizzando un linguaggio appropriato.
Trova da varie fonti (libri, internet, discorsi degli adulti, ecc.) informazioni e spiegazioni sui problemi che lo interessano.
Obiettivi di apprendimento al termine della classe terza di scuola primaria
Esplorare e descrivere oggetti e materiali
– Individuare, attraverso l’interazione diretta, la struttura di oggetti semplici, analizzarne qualità e proprietà, descriverli nella loro unitarietà e nelle loro parti,
scomporli e ricomporli, riconoscerne funzioni e modi d’uso.
– Seriare e classificare oggetti in base alle loro proprietà.
– Individuare strumenti e unità di misura appropriati alle situazioni problematiche in esame, fare misure e usare la matematica conosciuta per trattare i dati.
84
–
Descrivere semplici fenomeni della vita quotidiana legati ai liquidi, al cibo, alle forze e al movimento, al calore, ecc.
Osservare e sperimentare sul campo
– Osservare i momenti significativi nella vita di piante e animali, realizzando allevamenti in classe di piccoli animali, semine in terrari e orti, ecc. Individuare
somiglianze e differenze nei percorsi di sviluppo di organismi animali e vegetali.
– Osservare, con uscite all’esterno, le caratteristiche dei terreni e delle acque.
– Osservare e interpretare le trasformazioni ambientali naturali (ad opera del sole, di agenti atmosferici, dell’acqua, ecc.) e quelle ad opera dell’uomo
(urbanizzazione, coltivazione, industrializzazione, ecc.).
– Avere familiarità con la variabilità dei fenomeni atmosferici (venti, nuvole, pioggia, ecc.) e con la periodicità dei fenomeni celesti (dì/notte, percorsi del
sole, stagioni).
L’uomo i viventi e l’ambiente
- Riconoscere e descrivere le caratteristiche del proprio ambiente.
- Osservare e prestare attenzione al funzionamento del proprio corpo (fame, sete, dolore, movimento, freddo e caldo, ecc.) per riconoscerlo come
organismo complesso, proponendo modelli elementari del suo funzionamento.
- Riconoscere in altri organismi viventi, in relazione con i loro ambienti, bisogni analoghi ai propri.
Obiettivi di apprendimento al termine della classe quinta della scuola primaria
Oggetti, materiali e trasformazioni
Individuare, nell’osservazione di esperienze concrete, alcuni concetti scientifici quali: dimensioni spaziali, peso, peso specifico, forza, movimento,
pressione, temperatura, calore, ecc.
Cominciare a riconoscere regolarità nei fenomeni e a costruire in modo elementare il concetto di energia.
Osservare, utilizzare e, quando è possibile, costruire semplici strumenti di misura: recipienti per misure di volumi/capacità, bilance a molla, ecc.)
imparando a servirsi di unità convenzionali.
Individuare le proprietà di alcuni materiali come, ad esempio: la durezza, il peso, l’elasticità, la trasparenza, la densità, ecc.; realizzare sperimentalmente
semplici soluzioni in acqua (acqua e zucchero, acqua e inchiostro, ecc).
Osservare e schematizzare alcuni passaggi di stato, costruendo semplici modelli interpretativi e provando ad esprimere in forma grafica le relazioni tra
variabili individuate (temperatura in funzione del tempo, ecc.).
Osservare e sperimentare sul campo
- Proseguire nelle osservazioni frequenti e regolari, a occhio nudo o con appropriati strumenti, con i compagni e autonomamente, di una porzione di
ambiente vicino; individuare gli elementi che lo caratterizzano e i loro cambiamenti nel tempo.
- Conoscere la struttura del suolo sperimentando con rocce, sassi e terricci; osservare le caratteristiche dell’acqua e il suo ruolo nell’ambiente.
- Ricostruire e interpretare il movimento dei diversi oggetti celesti, rielaborandoli anche attraverso giochi col corpo.
L’uomo i viventi e l’ambiente
Descrivere e interpretare il funzionamento del corpo come sistema complesso situato in un ambiente; costruire modelli plausibili sul funzionamento dei
diversi apparati, elaborare primi modelli intuitivi di struttura cellulare.
Avere cura della propria salute anche dal punto di vista alimentare e motorio. Acquisire le prime informazioni sulla riproduzione e la sessualità.
Riconoscere, attraverso l’esperienza di coltivazioni, allevamenti, ecc. che la vita di ogni organismo è in relazione con altre e differenti forme di vita.
85
-
Elaborare i primi elementi di classificazione animale e vegetale sulla base di osservazioni personali.
Proseguire l’osservazione e l’interpretazione delle trasformazioni ambientali, ivi comprese quelle globali, in particolare quelle conseguenti all’azione
modificatrice dell’uomo.
86
Scienze - Scuola Infanzia 3 anni
Obiettivi di apprendimento
Indicatori
Conoscenze
La conoscenza
del mondo
Abilità
•
•
i mutamenti della natura
•
le caratteristiche della natura
•
Piante, animali, frutti
•
Esseri viventi (persone, animali e
piante)
Contenuti, attività,metodi
•
Utilizzare i cinque sensi per
acquisire una prima conoscenza
dell’ambiente naturale attraverso la
manipolazione di materiali diversi
(acqua, conchiglie, sabbia, foglie
…)
formulare domande
•
Attività manipolative con
diversi materiali
•
Vivere l'ambiente,
esplorandolo,
osservandolo,
rappresentandolo.
•
Porre domande.
87
Scienze - Scuola Infanzia 4 anni
Obiettivi di apprendimento
Indicatori
Conoscenze
Abilità
•
•
La conoscenza
del mondo
le caratteristiche
meteorologiche (sole-
pioggia)
•
le caratteristiche del
giorno e della notte.
•
Ricercare soluzioni
creative a un
problema.
Contenuti, attività, metodi
•
Sa indicare le parti della
giornata (mattina pomeriggio -sera ‐
notte)
• Sa ricercare soluzioni
creative a un problema.
•
Scansione della giornata
nei passaggi essenziali
(mattina, mezzogiorno,
sera).
•
Calendario
•
Attività di semina (ciclo
della vita)
•
Individuazione della
relazione causa effetto
semplici formulazioni di
ipotesi per la soluzione
del problema.
Competenze
•
Sa collocare le azioni
quotidiane nel tempo
della giornata e della
settimana.
•
Sa osservare i
fenomeni naturali e gli
organismi viventi sulla
base di criteri o ipotesi
con attenzione e
sistematicità.
• Sa porre domande
discutere, confrontare ipotesi e
soluzioni.
•
Riferisce correttamente
eventi del passato
recente: sa dire cosa
potrà succedere in un
futuro immediato e
prossimo
88
Scienze - Scuola Infanzia 5 anni
Obiettivi di apprendimento
Indicatori
Conoscenze
Abilità
•
•
La conoscenza
del mondo
Descrivere in modo
semplice le fasi di un
evento naturale
Contenuti, attività, metodi
•
•
Osservare,
descrivere, rappresentare
graficamente alcune
trasformazioni e
modificazioni che
avvengono nei cicli
stagionali, nella vita
animale, ecc.(albero,
letargo, migrazione,
clima)
Adoperare lo schema
investigativo del “chi,
come e perché per
risolvere problemi,
chiarire soluzioni,
spiegare processi .
•
Esecuzione di semplici
esperimenti.
•
Osservazione di animali
e piante
•
Rappresentazioni
grafiche
verbalizzazione dei
diversi esperimenti
effettuati
•
La ciclicità delle
stagioni e fenomeni
atmosferici
•
Rappresentazione e
registrazione di
eventi atmosferici
mediante simboli
•
Osservazione dei
fenomeni naturali
•
Formulazione di ipotesi
mediante il nesso
causa‐effetto
Competenze
•
Osservare i fenomeni
naturali e gli organismi
viventi sulla base di
criteri ipotesi con
attenzione sistematicità.
•
Osservare i cicli
stagionali delle piante,
degli animali.
•
Esplorazione di oggetti
di ambienti naturali e
artificiali.
89
Scienze - Classe I scuola primaria
Obiettivi di apprendimento
Indicatori
Conoscenze
•
•
Sperimentare con
oggetti e materiali
•
•
Osservare e
sperimentare sul
campo
Identificare e
descrivere viventi e
non viventi
Distinzione tra esseri
viventi
•
•
•
L'uomo i viventi e
l'ambiente
•
•
•
•
Contenuti, attività, metodi
Abilità
Elencare le
caratteristiche di corpo
noti e/o parti che lo
compongono
Osservare un
fenomeno,un oggetto e
un essere vivente
Porre domande
coerenti effettuando
ipotesi
Esplorare il mondo
attraverso i cinque sensi
Raggruppare per
somiglianze (oggetti,
animali, piante, etc.)
Saper riconoscere i
viventi e i non viventi
Riconoscere le parti
fondamentali delle
piante
Descrivere animali,
mettendo in evidenza le
differenze nel
movimento
nell'alimentazione
•
•
•
•
•
•
•
•
•
Esplorazione e
osservazione degli
oggetti scolastici: la
scoperta dei materiali
Esplorazione del mondo
attraverso i cinque sensi
Classificazione,
realizzazione e lettura di
tabelle
Esecuzione di semplici
esperimenti
Rappresentazione grafica
del corpo umano
Osservazione di animali
e piante
Rappresentazioni
grafiche verbalizzazione
di contenuti
Attività pratiche e ludiche
Attività di osservazione
dei cambiamenti
ambientali di tipo
stagionale
Competenze
•
Usare più
consapevolmente
l'esperienza per
conoscere il mondo
circostante
•
Usare i cinque sensi
per conoscere la realtà
e porsi in relazione
con essa.
•
Formulare ipotesi.
90
Scienze - Classe II scuola primaria
Obiettivi di apprendimento
Indicatori
Conoscenze
•
Osservare e
sperimentare sul
campo
L'uomo i viventi e
l'ambiente
•
Ascoltare e comprendere
istruzioni e spiegazioni
•
Osservare e analizzare
la realtà che ci circonda
•
•
Utilizzare modelli di
riferimento per operare
semplici classificazioni
Competenze
Abilità
•
Sperimentare con
oggetti e materiali
Contenuti e attività
•
•
•
Utilizzo del metodo
scientifico sperimentale
•
•
•
•
•
Descrivere in una
trasformazione ciclica il
passaggio di uno stato
all'altro e riconoscerne
le cause.
Riconoscere e descrivere
trasformazioni rilevate
nei fenomeni naturali e
artificiali.
Realizzare, descrivere
semplici esperienze
Mettere in relazione
comportamenti degli
esseri viventi e
cambiamenti ambientali.
Confrontare organismi
viventi e cogliere
differenze, uguaglianze
e somiglianze.
Saper identificare l'origine
animale o vegetale di
alcuni prodotti.
Porre domande
coerenti.
Effettuare semplici
ipotesi.
Produrre semplici
diagrammi di flusso e
mappe concettuali
•
Analisi di semplici
trasformazioni fisiche
dell'acqua al variare
delle temperature.
•
L'acqua e le sue
caratteristiche
fondamentali
•
•
Acquisire capacità
operative, progettuali e
manuali, che verranno
utilizzate in contesti di
esperienza ,
conoscenza per un
approccio scientifico ai
fenomeni.
Le trasformazioni
dell'albero nelle quattro
stagioni.
•
Trarre informazioni
dall'esperienza sulla
realtà.
•
Somiglianze e differenze
delle foglie.
•
Formulare ipotesi
plausibili
•
La frutta e la verdura
tipica di ogni stagione
•
•
Classificare gli animali in
base ad alcuni attributi
Assumere
comportamenti di
rispetto verso
l'ambiente
•
Il rispetto per il mondo
naturale. Norme di
comportamento
•
Osservare, analizzare e
formulare ipotesi e
verificarle.
91
Scienze - Classe III scuola primaria
Obiettivi di apprendimento
Indicatori
Conoscenze
Sperimentare con
oggetti e materiali
•
•
•
Capire e riconoscere gli
stati dell'acqua.
•
Illustrare con esempi
pratici alcune
trasformazioni
dell'acqua.
Conoscere l'acqua e le
sue proprietà
Osservare e
sperimentare sul
campo
•
L'uomo i viventi e
l'ambiente
•
Osservare e distinguere
vegetali e animali.
Abilità
Motivare adottare
atteggiamenti
consapevoli nell'utilizzo
dell'acqua.
•
Effettuare esperimenti
su fenomeni legati al
cambiamento di
temperatura
•
Sperimentare una serie
di operazioni e
procedure su materiali
solidi e liquidi.
•
Riconoscere e
distinguere le parti della
pianta.
•
Classificare gli animali
invertebrati e vertebrati.
•
Conoscere le classi
animali.
Contenuti, attività, metodi
•
L'acqua come elemento
essenziale per la vita
•
Il ciclo dell'acqua.
•
Comportamenti adatti
per non sprecare e non
inquinare le acque.
•
Gli stati dell’acqua
•
Miscugli e soluzioni.
•
Osservazione e
rilevazione dei
cambiamenti
atmosferici
•
Le funzioni delle parti
di una pianta.
•
Classificazione delle
varie specie animali:
vertebrati.
•
Catene alimentari.
Competenze
•
Conoscere ed applicare
il metodo scientifico
sperimentale.
•
Formulare ipotesi e
verificarle con
esperienze pratiche;
rappresentarle in modi
diversi.
•
Capacità di osservare,
confrontare,individuare
somiglianze e
differenze, classificare.
•
Assumere
comportamenti
responsabili nei
confronti dell'ambiente e
delle risorse naturali.
•
Osservare, analizzare e
formulare ipotesi e
verificarle.
92
Scienze - Classe IV scuola primaria
Obiettivi di apprendimento
Indicatori
Conoscenze
•
•
Sperimentare con
oggetti e materiali
•
Conoscere l'acqua e le
sue proprietà
Osservare e
sperimentare sul
campo
L'uomo i viventi e
l'ambiente
•
Osservare e distinguere
vegetali e animali.
Abilità
Capire intuitivamente
come è costituita la
materia
•
Illustrare la differenza tra
temperatura e calore con
riferimento all'
esperienza.
•
Importanza dell'aria le
cause e le conseguenze
dell'inquinamento
atmosferico.
•
Conoscere gli elementi
viventi e non, che
interagiscono in un
ecosistema.
•
Capire l'importanza della
vegetazione per la vita
del pianeta.
•
Conoscere le
caratteristiche dei
vertebrati e invertebrati.
•
Conoscere le classi
animali.
•
Sapere come gli esseri
viventi si sono adattati
all'ambiente per
sopravvivere.
Contenuti, attività, metodi
•
I tre stati della materia.
•
Calore e temperatura.
•
Caratteristiche
principali del suolo e
dell'aria.
•
Classificazione delle
piante.
•
Classificazione delle
specie animali:
vertebrati e
invertebrati.
•
Catene alimentari.
Competenze
•
Applicare il metodo
scientifico
sperimentale.
•
Acquisire capacità
operative, progettuali e
manuali, da utilizzare in
contesti di esperienza conoscenza per un
approccio scientifico ai
singoli fenomeni.
•
Assumere
comportamenti di
rispetto delle risorse
naturali.
•
Osservare, analizzare e
formulare ipotesi e
verificarle.
93
Scienze - Classe V scuola primaria
Obiettivi di apprendimento
Indicatori
Conoscenze
•
Conoscere e descrivere i
fenomeni principali del
mondo fisico.
•
Conoscere l'Universo e
il Sistema Solare.
Sperimentare con
oggetti e materiali
Osservare e
sperimentare sul
campo
•
•
L'uomo i viventi e
l'ambiente
Conoscere la struttura e
il funzionamento di
apparati e organi del
corpo umano.
Conoscere l'importanza
della cura e dell'igiene
personale per la
conservazione del
proprio organismo.
•
Contenuti , attività, metodi
Abilità
•
L'energia e le sue
forme
•
Varie forme di energia:
rinnovabili e non.
•
Pianeti e corpi celesti.
•
Energia termica ed
elettrica e fonti energia
alternativa
•
La Terra nell'Universo.
•
Indicare le misure di
prevenzione e di
intervento per i pericoli
delle fonti di energia
elettrica.
Cellule: vegetali e
animali.
•
Morfologia e
funzionamento di alcuni
apparati ed organi del
corpo umano.
•
Competenze
•
Applicare il metodo
scientifico sperimentale.
•
Raccogliere,
selezionare e ordinare
informazioni e dati.
•
Affrontare in modo
critico i problemi.
•
Utilizzare il linguaggio
specifico relativo agli
argomenti trattati.
•
Saper riconoscere i
principali organi dei vari
apparati.
•
Conoscere e mettere in
pratica regole per la
tutela della salute.
•
Conoscere le principali
caratteristiche dei pianeti
e degli altri corpi del
sistema solare.
•
Scoprire come è fatta
una cellula.
•
Riconoscere le strutture
fondamentali dell'uomo.
•
•
Praticare l'igiene
personale, dicendo in
cosa consiste e perché
è importante.
Consolidare
atteggiamenti di rispetto
verso la propria salute
e ambiente
•
Osservare, analizzare e
formulare ipotesi e
verificarle.
•
Condizioni per la
salute dell'organismo
umano: igiene, salute,
alimentazione.
94
MUSICA
Traguardi per lo sviluppo della competenza - Scuola infanzia
Il bambino comunica, esprime emozioni, racconta, utilizzando le varie possibilità che il linguaggio del corpo consente.
Inventa storie e sa esprimerle attraverso la drammatizzazione, il disegno, la pittura e altre attività manipolative; utilizza materiali e strumenti, tecniche
espressive e creative; esplora le potenzialità offerte dalle tecnologie.
Segue con curiosità e piacere spettacoli di vario tipo (teatrali, musicali, visivi, di animazione …); sviluppa interesse per l’ascolto della musica e per la fruizione
di opere d’arte.
Scopre il paesaggio sonoro attraverso attività di percezione e produzione musicale utilizzando voce, corpo e oggetti.
Sperimenta e combina elementi musicali di base, producendo semplici sequenze sonoro-musicali.
Esplora i primi alfabeti musicali, utilizzando anche i simboli di una notazione informale per codificare i suoni percepiti e riprodurli.
Traguardi per lo sviluppo delle competenze al termine della scuola primaria
L’alunno esplora, discrimina ed elabora eventi sonori dal punto di vista qualitativo, spaziale e in riferimento alla loro fonte.
Esplora diverse possibilità espressive della voce, di oggetti sonori e strumenti musicali, imparando ad ascoltare se stesso e gli altri; fa uso di forme di notazione
analogiche o codificate.
Articola combinazioni timbriche, ritmiche e melodiche, applicando schemi elementari; le esegue con la voce, il corpo e gli strumenti, ivi compresi quelli della
tecnologia informatica.
Improvvisa liberamente e in modo creativo, imparando gradualmente a dominare tecniche e materiali, suoni e silenzi.
Esegue, da solo e in gruppo, semplici brani vocali o strumentali, appartenenti a generi e culture differenti, utilizzando anche strumenti didattici e auto-costruiti.
Riconosce gli elementi costitutivi di un semplice brano musicale, utilizzandoli nella pratica.
Ascolta, interpreta e descrive brani musicali di diverso genere.
Obiettivi di apprendimento al termine della classe quinta della scuola primaria
– Utilizzare voce, strumenti e nuove tecnologie sonore in modo creativo e consapevole, ampliando con gradualità le proprie capacità di invenzione e
improvvisazione.
– Eseguire collettivamente e individualmente brani vocali/strumentali anche polifonici, curando l’intonazione, l’espressività e l’interpretazione.
– Valutare aspetti funzionali ed estetici in brani musicali di vario genere e stile, in relazione al riconoscimento di culture, di tempi e luoghi diversi.
– Riconoscere e classificare gli elementi costitutivi basilari del linguaggio musicale all’interno di brani di vario genere e provenienza.
– Rappresentare gli elementi basilari di brani musicali e di eventi sonori attraverso sistemi simbolici convenzionali e non convenzionali.
– Riconoscere gli usi, le funzioni e i contesti della musica e dei suoni nella realtà multimediale (cinema, televisione, computer).
95
IMMAGINI, SUONI, COLORI- Scuola infanzia
Indicatori
Conoscenze
Abilità
Immagini, suoni,
colori
I colori primari
Materiali di
diverso tipo
Elementi della
realtà
Semplici elementi
di un’immagine
Semplici
riproduzioni
sonore
Realizzare segni,
scarabocchi e prodotti
grafico-pittorici
Denominare i colori primari
Manipolare materiali di
diverso tipo
Rappresentare la realtà in
modo personale
Produrre messaggi
Disegnare e dipingere
semplici elementi
riconoscibili
Individuare in un’immagine
semplici elementi che la
compongono
Utilizzare semplici strumenti
musicali
Accostarsi a linguaggi
sonori
Cantare per imitazione
Accompagnare un canto
con movimenti liberi e
spontanei
Rappresentare
complessivamente lo
schema corporeo
Colorare entro uno spazio
determinato
Contenuti, attività, metodi
Attività manipolative con
materiali di diverso tipo
(farina gialla, bianca e sale)
Competenze
Sperimenta ed utilizza materiali,
strumenti e tecniche;
Attribuisce un significato a ciò che
rappresenta;
Riconosce e denomina i colori
fondamentali;
Effettua attività di campismo;
Rappresenta graficamente la figura
umana nelle sue parti principali;
Canta insieme ai compagni;
Partecipa ai giochi simbolici;
Ascolta brevi brani musicali;
Rappresentazione grafica
delle molteplici attività
Rappresentazione del
proprio corpo
Lettura di semplici immagini
Attività pittoriche con colori
primari
Ascolto e riproduzione di
semplici canzoncine
mimate
96
Musica - Classe I scuola primaria
Obiettivi di apprendimento
Indicatori
Conoscenze
Abilità
Sa:
Percezione e
comprensione
Produzione e
riproduzione
Conosce:
-i concetti di suono/ silenzio e
di fonte sonora;
-la sonorità di oggetti comuni e
di eventi naturali;
-le caratteristiche della voce
come strumento;
-la corrispondenza
suono/ movimento,suono/
segno;
-canti corali;
brani musicali.
-ascoltare e discriminare
silenzio,suoni e rumori;
-associare sistemi grafici intuitivi
ai suoni percepiti;
-riconoscere intensità e durata
del suono;
-cogliere l' atmosfera di brani
musicali, interpretandola con il
movimento e con il
disegno/colori.
Utilizzare la voce come mezzo
espressivo;
-eseguire sonorizzazioni di
filastrocche, favole, racconti;
-eseguire giochi musicali in cui
si integrino musica/ gesti/
movimento/ immagini/ simboli;
-usare la voce nel canto corale.
Contenuti, attività, metodi
- Giochi di ascolto e di
riconoscimento dei suoni
prodotti da eventi naturali, esseri
umani,animali, oggetti
meccanici, strumenti musicali.
- Percezione della “pulsazione”
attraverso il movimento:sentire il
battito del cuore, camminare,
battere le mani,con la voce.
- Giochi per il riconoscimento
dell' intensità del suono(piano/
forte, crescendo/ diminuendo);
per il controllo dell' intensità
della voce;recita di filastrocche
con diverse intonazioni;per il
riconoscimento della durata del
suono (lungo/corto);con le
lettere dell' alfabeto: suoni
prolungabili e non, suoni duri,
dolci (chi- che, ci-ce) abbinati al
suono forte o debole del
tamburello.
- Riproduzione di un semplice
ritmo usando il corpo o uno
strumento a percussione.
- Lettura di una semplice
partitura ritmica con simboli non
convenzionali.
- Sonorizzazioni di semplici
racconti.
- Ascolto, rappresentazioni
grafiche.
- Canto mimato, accompagnato
da movimenti o semplici
coreografie, corale.
Competenze
-Ascoltare e analizzare
fenomeni sonori di ambienti e
oggetti naturali e artificiali.
-Attribuire significati a segnali
sonori e musicali, a semplici
sonorità quotidiane ad eventi
naturali.
97
-Utilizzare la voce, il proprio
corpo e oggetti in giochi,
situazioni, storie e libere
attività per espressioni parlate,
recitate e cantate.
-Esprimersi comunicare anche
attraverso linguaggi non
tradizionali.
Musica - Classe II scuola primaria
Obiettivi di apprendimento
Indicatori
Conoscenze
Abilità
Contenuti, attività, metodi
-
Sa:
Percezione e
comprensione
Conosce:
- ascoltare e distinguere i
parametri del suono;
- distinguere il timbro dei
differenti strumenti di repertori
diversi
- cogliere l’atmosfera di un
brano musicale.
-
- i parametri del suono:timbro,
intensità, durata, altezza;
-
- lo strumentario didattico e
oggetti sonori di uso comune;
Produzione e
riproduzione
- brani musicali di differenti
repertori( canti, sigle tivù,
jingle, filastrocche, musiche)
propri dei vissuti dei bambini.
.
- Eseguire per imitazione
semplici canti da solo e /o in
gruppo;
- accompagnare con oggetti di
uso comune prima e con
strumenti poi, semplici canti,
ritmi, filastrocche,poesie in
rima;
- riprodurre sequenze ritmiche
anche seguendo partiture con
notazione non convenzionale;
- interpretare brani musicali con
il disegno e il colore.
-
-
-
-
Riconoscimento e
classificazione di suoni
naturali /artificiali,
umani/animali, suoni/rumori
secondo la loro fonte;
riconoscimento del ritmo
veloce/lento di un brano
ascoltato;
riproduzione di semplici ritmi
anche con l’uso dello
strumentario;
classificazione di suoni
ascoltati per determinare il
timbro, la durata, l’intensità e
l’altezza;
coordinazione di movimenti
del corpo con semplici
melodie;
ascolto di suoni acuti e gravi
e loro collocazione su due
righe;
ascolto e discriminazione
delle altezze dei suoni degli
strumenti in laboratorio;
rappresentazione con segni
non convenzionali di alcuni
suoni e loro durata e
intensità;
esecuzione con gli strumenti
di semplici sequenze
ritmiche con i valori
considerati coreografie,
corale.
Competenze
Riconoscere e descrivere
suoni in base ai quattro
parametri del suono;
98
Utilizzare la voce, il
proprio corpo e gli
strumenti per interpretare
semplici ritmi e melodie.
Musica - Classe III scuola primaria
Obiettivi di apprendimento
Indicatori
Conoscenze
Conosce:
-i parametri del suono;
-la sonorità di strumenti
musicali;
Percezione e
comprensione
-le potenzialità espressive della
voce;
-la corrispondenza
suono/movimento,
suono/segno, onomatopee.
Produzione e
riproduzione
-canti corali;
-brani musicali;
-la funzione della musica
presso le società primitive
.
Abilità
Sa:
- riconoscere suoni forti/deboli
variazioni della
musica(crescendo diminuendo);
-riconoscere l’altezza dei suoni;
-riconoscere il timbro della voce
e di alcuni strumenti musicali;
-distinguere suoni lunghi e
brevi;
-riconoscere la funzione delle
onomatopee;
-ascoltare e distinguere brani
musicali di repertori diversi.
Utilizzare la voce come mezzo
espressivo;
-memorizzare il testo di un canto
con quello degli altri;
-controllare il proprio tono di voce;
-interpretare brani musicali
sincronizzando i movimenti del
corpo;
-usare semplici strumenti a
percussione per accompagnare
ritmi;
-eseguire giochi musicali con la
voce ;
-riprodurre sequenze ritmiche
anche interpretando successioni
grafiche di segni non codificati e/o
convenzionali
Contenuti, attività, metodi
- Ascolto e distinzione di brani di
diverse tipologie;
-riconoscimento del ritmo
veloce/lento e del carattere
(solenne,cupo,lieto,allegro,
vivace…) di un brano ascoltato;
-giochi motori e fonetici;
-produzione ed esecuzione di
semplici partiture con notazione
convenzionale e non;
-scansione di proverbi con
altezze,intensità e timbro
sempre diversi;
-riconoscimento delle immagini
delle onomatopee dei fumetti;
-sperimentazione di differenti
sequenze ritmico-sonore;
-costruzione di semplici celle
ritmiche(gruppi di note,note e
pause scritte con il loro valore);
-esecuzione vocale e corporea
in gruppo di brani vocali e
strumentali curando
l’espressività;
-costruzione di storie cariche di
effetti speciali;
-ascolto di musiche prodotte da
compagni e loro traduzione in
segni grafici con la realizzazione
di brevi racconti.
Competenze
- Riconoscere e descrivere
suoni ed eventi sonori in base
ai parametri del suono;
-confrontare due suoni molto
diversi fra loro individuandone
i parametri.
99
-Utilizzare la voce il proprio
corpo e oggetti sonori per
riprodurre sequenze ritmicomelodiche;
-utilizzare la voce per cantare
in gruppo.
Musica - Classe IV scuola primaria
Obiettivi di apprendimento
Indicatori
Conoscenze
Conosce:
- gli elementi di base del codice
musicale(ritmo,melodia,timbro…);
- i principi costruttivi dei brani
musicali(strofa,ritornello)
Percezione e
comprensione
- le componenti antropologiche
musicali:contesti,funzioni,pratiche
sociali;
- sistemi di notazione non
convenzionali e/o convenzionali;
Produzione e
riproduzione
- Canti appartenenti a differenti
repertori,di vario genere e
provenienza.
Contenuti, attività, metodi
Competenze
Abilità
Sa:
- riconoscere alcune
strutture del linguaggio
musicale mediante l’ascolto di
brani di epoche e generi
diversi;
- cogliere immediati valori
espressivi delle musiche
ascoltate e tradurli con la
voce,il corpo,i segni e i colori.
- Utilizzare la voce come
mezzo espressivo da solo e in
gruppo;
- utilizzare strumenti musicali di
laboratorio, riproducendo
semplici brani;
- utilizzare sistemi di notazione
convenzionale e non;
-Ascolto di brani musicali
appartenenti a culture e generi
diversi:
musica
ritmica,
melodica, musica da ballo, canti
popolari …;
-analisi
dei
brani
per
riconoscere il tema, variazioni
ritmiche,
melodiche,
strumentali, ritornelli,
- giochi motori fonetici;
-trascrizione
di
sequenze
ritmiche e melodiche con
simboli;
- lettura di partiture con simboli
non convenzionali e o codificati;
- riproduzione di ritmi con la
voce, il corpo , gli strumenti
-esecuzione corali di canti di
vario tipo;
-esecuzione
di
danze,
drammatizzazione.
- Cogliere le funzioni della
musica nella danza, nel
gioco, nello spettacolo, nella
pubblicità;
- attribuire eventi sonori e
immagini poetiche un
carattere (allegri,
malinconia…);
- individuare i principi
costruttivi di brani musicali:
ripetizione, variazione …
-- Utilizzare la voce come
melodia;
- leggere ed eseguire una
semplice partitura con la voce
o strumenti a percussione e a
fiato;
- esprimersi e comunicare
con linguaggi diversi.
100
Musica - Classe V scuola primaria
Obiettivi di apprendimento
Indicatori
Conoscenze
Conosce:
-- gli elementi di base del
codice musicale(ritmo,
melodia, 4 parametri del
suono);
Percezione e
comprensione
- i principi costruttivi dei brani
musicali( strofa ,ritornello)
- le componenti antropologiche
della musica;
- sistemi di notazione arbitrarie
e o codificate;
Produzione e
riproduzione
- strumenti dell’orchestra;
- esempi di strumenti e musica
nella storia;
- ritmo in filastrocca e poesia
- canti corali e brani musicali;
- figure di importanti
compositori;
- gli effetti dell’inquinamento
acustico..
Abilità
Sa:
- riconoscere alcune strutture
del linguaggio musicale
mediante l’ascolto di brani di
epoche e generi diversi;
- riconoscere l’accento tonico
nelle filastrocche;
- cogliere la musicalità nel verso
poetico.
- Esprimere emozioni suscitate
dall’ascolto con gesti, parole,
colori e segni;
- utilizzare strumenti musicali di
laboratorio, riproducendo
semplici brani;
- utilizzare sistemi di notazione
convenzionale e non;
- usare la voce nel canto corale;
- accompagnare canti con base
ritmica
Contenuti, attività, metodi
- ascolto guidato:
riconoscimento del timbro
anche di celebri compositori;
- utilizzare il corpo, la voce, gli
strumenti per riprodurre
sequenze ritmiche;
- usare e classificare
strumentario del laboratorio;
- classificare i principali
strumenti dell’orchestra;
- sonorizzare racconti,
registrando in tabella le
sequenze sonore;
- leggere ed eseguire partiture
con segni arbitrari e codificati;
- usare le diverse
strumentazioni;
- riprodurre ritmi di filastrocche e
canti con corpo e strumenti;
- analizzare filastrocche e
poesie con ritmo e musicalità;
- usare la voce nel canto con
ritmo intensità e altezza dei
suoni.
Competenze
- Cogliere le funzioni della
musica;
- analizzare eventi sonori;
- individuare i principi
costruttivi di brani musicali:
ripetizione, variazione …
.
-Utilizzare la voce e gli
strumenti in modo espressivo;
- utilizzare notazione arbitrarie
e convenzionali;
- riprodurre sequenze ritmiche
e melodiche con la voce, il
corpo e gli strumenti.
101
ARTE E IMMAGINE
Traguardi per lo sviluppo della competenza - Scuola infanzia
Il bambino comunica, esprime emozioni, racconta, utilizzando le varie possibilità che il linguaggio del corpo consente.
Inventa storie e sa esprimerle attraverso la drammatizzazione, il disegno, la pittura e altre attività manipolative; utilizza materiali e strumenti, tecniche
espressive e creative; esplora le potenzialità offerte dalle tecnologie.
Segue con curiosità e piacere spettacoli di vario tipo (teatrali, musicali, visivi, di animazione …); sviluppa interesse per l’ascolto della musica e per la fruizione
di opere d’arte.
Traguardi per lo sviluppo delle competenze al termine della scuola primaria
L’alunno utilizza le conoscenze e le abilità relative al linguaggio visivo per produrre varie tipologie di testi visivi (espressivi, narrativi, rappresentativi e
comunicativi) e rielaborare in modo creativo le immagini con molteplici tecniche, materiali e strumenti (grafico-espressivi, pittorici e plastici, ma anche audiovisivi
e multimediali).
È in grado di osservare, esplorare, descrivere e leggere immagini (opere d’arte, fotografie, manifesti, fumetti, ecc) e messaggi multimediali (spot, brevi filmati,
videoclip, ecc.)
Individua i principali aspetti formali dell’opera d’arte; apprezza le opere artistiche e artigianali provenienti da culture diverse dalla propria.
Conosce i principali beni artistico-culturali presenti nel proprio territorio e manifesta sensibilità e rispetto per la loro salvaguardia.
Obiettivi di apprendimento al termine della classe quinta della scuola primaria
Esprimersi e comunicare
–
–
–
–
Elaborare creativamente produzioni personali e autentiche per esprimere sensazioni ed emozioni; rappresentare e comunicare la realtà percepita;
Trasformare immagini e materiali ricercando soluzioni figurative originali.
Sperimentare strumenti e tecniche diverse per realizzare prodotti grafici, plastici, pittorici e multimediali.
Introdurre nelle proprie produzioni creative elementi linguistici e stilistici scoperti osservando immagini e opere d’arte.
Osservare e leggere le immagini
–
–
Guardare e osservare con consapevolezza un’immagine e gli oggetti presenti nell’ambiente descrivendo gli elementi formali, utilizzando le regole della
percezione visiva e l’orientamento nello spazio.
Riconoscere in un testo iconico-visivo gli elementi grammaticali e tecnici del linguaggio visivo (linee, colori, forme, volume, spazio) individuando il loro
significato espressivo.
102
–
Individuare nel linguaggio del fumetto, filmico e audiovisivo le diverse tipologie di codici, le sequenze narrative e decodificare in forma elementare i
diversi significati.
Comprendere e apprezzare le opere d’arte
Individuare in un’opera d’arte, sia antica che moderna, gli elementi essenziali della forma, del linguaggio, della tecnica e dello stile dell’artista per
comprenderne il messaggio e la funzione.
– Familiarizzare con alcune forme di arte e di produzione artigianale appartenenti alla propria e ad altre culture.
Riconoscere e apprezzare nel proprio territorio gli aspetti più caratteristici del patrimonio ambientale e urbanistico e i principali monumenti storico-artistici
–
103
IMMAGINI, SUONI, COLORI- Scuola infanzia
Indicatori
Conoscenze
Abilità
Immagini, suoni,
colori
I colori primari
Materiali di
diverso tipo
Elementi della
realtà
Semplici elementi
di un’immagine
Semplici
riproduzioni
sonore
Realizzare segni,
scarabocchi e prodotti
grafico-pittorici
Denominare i colori primari
Manipolare materiali di
diverso tipo
Rappresentare la realtà in
modo personale
Produrre messaggi
Disegnare e dipingere
semplici elementi
riconoscibili
Individuare in un’immagine
semplici elementi che la
compongono
Utilizzare semplici strumenti
musicali
Accostarsi a linguaggi
sonori
Cantare per imitazione
Accompagnare un canto
con movimenti liberi e
spontanei
Rappresentare
complessivamente lo
schema corporeo
Colorare entro uno spazio
determinato
Contenuti, attività, metodi
Attività manipolative con
materiali di diverso tipo
(farina gialla, bianca e sale)
Competenze
Sperimenta ed utilizza materiali,
strumenti e tecniche;
Attribuisce un significato a ciò che
rappresenta;
Riconosce e denomina i colori
fondamentali;
Effettua attività di campismo;
Rappresenta graficamente la figura
umana nelle sue parti principali;
Canta insieme ai compagni;
Partecipa ai giochi simbolici;
Ascolta brevi brani musicali;
Rappresentazione grafica
delle molteplici attività
Rappresentazione del
proprio corpo
Lettura di semplici immagini
Attività pittoriche con colori
primari
Ascolto e riproduzione di
semplici canzoncine
mimate
104
Arte e immagine- Classe I scuola primaria
Obiettivi di apprendimento
Indicatori
•
•
Leggere
•
•
•
•
Conoscenze
Abilità
Conosce:
Sa:
i colori come aspetto
della realtà;
i colori primari e
secondari;
le forme legate alla
realtà;
le parti del corpo
le relazioni spaziali;
gli elementi di un
immagine, i personaggi
•
•
•
•
•
•
•
•
materiali vari
(carta,stoffa,pasta
ecc…)
i materiali plastici;
modi e strumenti per
colorare
e produrre
forme e figure.
•
•
•
•
•
Produrre
distinguere le immagini
grafiche da quelle
fotografiche;
individuare il soggetto di
un’immagine;
rappresentare linee e
figure.
Contenuti, attività, metodi
•
•
•
•
impugnare in modo
corretto la matita;
usare i colori in modo
realistico;
usare i colori in modo
creativo;
rappresentare le forme
in modo appropriato;
rappresentare le figure
umane con schema
corporeo;
acquisire scioltezza nei
movimenti fini della
mano;
orientarsi nello spazio
foglio.
.
•
•
•
•
Giochi per
l’osservazione e il
riconoscimento di colori
e forme;
osservare e leggere con
l’aiuto di domande guida
immagini di vario
genere ( fotografie,
illustrazioni.);riproduzio
ni segni grafici;
giochi con i colori per
mescolanze: primari secondari, chiaro –
scuro;
utilizzo strumenti per
colorare: matite,
pennarelli, tempere,
acquerelli;
realizzazione disegni
liberi e/o su indicazione:
(esperienze,illustrazioni
storie in sequenza);
utilizzo di tecniche
differenti: ritaglio,
collage, puntinatura,
impronte, frottage;
utilizza materiali diversi:
carta, cartoncino, stoffa,
giornali, semi, foglie,
pasta, etc.;
manipolazione materiali
plasmabili per
modellare: plastilina,
Das..
Competenze
•
•
Discriminare e
denominare colori
Descrivere
un’immagine
indicandone gli
elementi che la
compongono.
105
•
•
•
•
Utilizzare
consapevolmente i
colori;
Utilizzare i colori in
modo espressivo;
Rappresentare
elementi della realtà
Tradurre la realtà con
segni grafici condivisi.
Arte e immagine- Classe II scuola primaria
Obiettivi di apprendimento
Indicatori
Conoscenze
Conosce:
•
Leggere
•
forme e colori: il
segno, la linea, i colori
complementari, caldi e
freddi;
tecniche e materiale
diversi.
Abilità
•
•
•
•
•
Produrre
•
lavori realizzati con
tecniche e materiale
diversi;
semplici immagini
utilizzando anche
strumenti multimediali.
•
•
•
•
Sa:
usare gli elementi del
linguaggio visivo: il
segno, il colore, lo
spazio;
leggere immagini,
rilevando gli elementi
costitutivi;
distinguere globalmente
l’intenzione
comunicativa di un’
immagine.
utilizzare il linguaggio
iconico per raccontare,
esprimersi, illustrare;
utilizzare tecniche
diverse per
rappresentare realtà e
fantasia;
modellare diversi
materiali e utilizzarli per
realizzare oggetti su
modello o in modo
personale;
interagire con gli
strumenti multimediali,
con la guida dell’adulto.
associare colori ad
impressioni e
sensazioni.
.
Contenuti, attività, metodi
•
•
•
•
•
•
•
•
•
•
•
•
Osservare e
rappresentare
graficamente oggetti,
paesaggi, ecc.;
orientarsi sullo spazio
foglio;
discriminare forme e
grandezze
riconoscere i colori
caldi e freddi e usarli in
situazioni adeguate;
discriminare immagini
statiche e in movimento;
esprimere con il colore;
utilizzare tecniche
grafiche diverse (pastelli,
colori a cera, pennarelli,
tempere, colori digitali);
utilizzare la tecnica della
puntinatura;
utilizzare la tecnica del
collage;
espandere un’immagine
dato un soggetto;
utilizzare linguaggio
iconico per
rappresentare,
esprimersi, illustrare;
creare oggetti,
decorazioni e
composizioni con
materiale vario
Competenze
•
Usare gli elementi del
linguaggio visivo per
decodificare l’
ambiente che lo
circonda;
106
•
•
•
Riconoscere ed usare
consapevolmente il
linguaggio
iconografico sia dal
punto di vista emotivo
che informativo;
Manipolare in modo
autonomo materiali
diversi a fini
espressivi;
Utilizzare le produzioni
grafiche multimediali
con finalità trasversali.
Arte e immagine- Classe III scuola primaria
Obiettivi di apprendimento
Indicatori
Conoscenze
Abilità
Conosce:
•
Leggere
•
•
•
elementi essenziali del
linguaggio fumettistico per
decodificare semplici
storie e riconoscere le
azioni dei personaggi;
alcuni elementi del
linguaggio delle immagini (
campi,piani, immagini…)
attraverso foto e/o visione
di film;
alcuni elementi essenziali
del linguaggio fumettistico
per decodificare semplici
storie e riconoscere le
azioni dei personaggi;
una prima semplice
lettura di opere d’arte nel
proprio territorio.
•
•
•
•
Sa:
Leggere le immagini,
rilevando gli elementi
costitutivi;
descrivere una sequenza
di immagini fumetto,
decodificandone il
linguaggio che lo
caratterizza
analizzare alcune opere
d’arte con la guida
dell’insegnante;
leggere alcune fonti
iconografiche primitive e
individuarne la tecnica
utilizzata ( graffiti,
impronte, pittura
rupestre, etc.).
Produrre
•
•
•
Gli elementi
fondamentali del
linguaggio iconico per
comunicare;
tecniche e materiali
diversi;
semplici strumenti
multimediali che
interagiscono con le
immagini.
•
•
•
Utilizzare il linguaggio
iconico per raccontare,
illustrare, esprimersi;
modellare materiali
diversi per realizzare
oggetti su modello o
liberamente;
utilizzare paint, per
produrre disegni.
Contenuti, attività, metodi
-Osservarzione guidata di alcune
opere d’arte:
-discriminazione e individuazione dei
colori complementari in immagini di
diverso tipo;
-esprimere con il colore;
-osservare e cogliere nei fumetti le
espressioni dei personaggi segni
grafici comunemente utilizzati per
comunicarle;
-verbalizzare impressioni e stati
d’animo suscitati da immagini
(fotografie, opere d’arte, sequenze
di film, etc.).
-cogliere, attraverso foto e/o
visione di film, semplici elementi
del linguaggio delle immagini (
campi, piani );
-operare mescolanze di colore e
ne registra la formazione.
-Creazione oggetti, decorazioni e
composizioni con materiale vario;
mosaici;
-utilizzo tecniche grafiche diverse:
matite colorate, pastelli a cera,
tempere, acquerelli.
-utilizzo materiale di riciclo a fini
espressivi;
-rielaborazione immagini;
-uso di strumenti multimediali per la
produzione di immagini.
-produzione di un semplice
fumetto;
Competenze
•
•
•
•
Riconoscere il
linguaggio dei fumetti
come forma di
comunicazione;
eggere un’immagine
stabilendo relazioni tra
gli oggetti, i
personaggi e con
l’ambiente che li
circonda;
riconoscere il
linguaggio dei fumetti
come forma di
comunicazione;
leggere un’opera
d’arte nel suo aspetto
denotativo ed esprime
ipotesi su ciò che
vuole significare.
• Usare
consapevolmente il
linguaggio iconico per
raccontare esperienze
e/o comunicare
emozioni;
• Manipolare in modo
autonomo e creativo
materiali diversi a fini
espressivi
• Utilizzare le produzioni
grafiche con strumenti
multimediali
• Utilizzare linee di terra
e dell’orizzonte
inserendo elementi
del paesaggio.
107
Arte e immagine- Classe IV scuola primaria
Obiettivi di apprendimento
Indicatori
•
•
Leggere
•
•
Produrre
•
Conoscenze
Abilità
Conosce:
Sa:
• Individuare nelle immagini,
anche
in movimento, gli
elementi costitutivi: linea,
colore,forme,
ritmi,
configurazione
spaziale,
sequenze , piani, ecc.;
• individuare le molteplici funzioni
che l’immagine, statica o in
movimento, svolge da un
punto vista sia informativo, sia
emotivo (simbolica, narrativa,
esortativa, etc.);
• leggere
alcune
fonti
iconografiche e riconoscere
alcune
fondamentali
caratteristiche relative
a
materiali
e
tecniche
di
produzione
Gli elementi del
linguaggio visivo nella
sua globalità;
la valenza creativa ed
emotiva di un’immagine
e/o di un’opera d’arte;
alcune caratteristiche
forme espressive
dell’antichità (prime
civiltà: Assiri,
Babilonesi, Egizi, etc.).
Alcune tecniche e gli
stili espressivi e li sa
riutilizzare;
materiali vari a fini
espressivi.
l’opera
per
• Utilizzare
appropriarsi di una nuova
abilità tecnica espressiva;
• rielaborare,
ricombinare
e
modificare
creativamente
disegni immagini, materiali
d’uso,
testi,
suoni,
per
produrre
immagini
su
indicazione
e/o
autonomamente.
• utilizzare clip art e inserire
immagini in un testo con la
guida di un adulto.
Contenuti, attività, metodi
• Lettura di immagini;
• rilevare le forme geometriche
dell’ambiente;
• confrontare
immagini
e
cogliere differenze ed analogie;
• riconoscere immagini- simbolo
della nostra società;
• confrontare
immagini
e
cogliere l’aspetto comunicativo;
• analizzare alcune opere d’arte
delle prime civiltà;
• rilevare
i
colori
delle
emozioni.
• Utilizzare
strumenti
e
tecniche
diverse
per
comunicare (matite colorate,
pastelli a cera/ a olio, tempere,
acquerelli, sbalzo, decoupage
, frottage, collage, etc.);
e/o
rielabora
• copiare
riproduzioni di opere d’arte
anche relative alle civiltà
storiche affrontate;
materiali
• manipolare
differenti
per
creare
decorazioni
ed
elementi
tridimensionali
(cartapesta,
plastilina, etc.) anche con
materiale di riciclo;
• comunicare
le proprie
emozioni attraverso il disegno
ed il colore;
• utilizzare
strumenti
multimediali per la produzione
di immagini
Competenze
• Utilizzare gli elementi di
base del linguaggio visivo
per osservare, descrivere e
leggere immagini statiche e
in movimento e
riconoscerne le funzioni;
• leggere i gesti e le
espressioni dei personaggi
collegandoli a stati d’animo
e significato;
• distinguere le
fondamentali forme d’arte
visiva: pittura, scultura,
architettura e alcune arti
minori.
• Utilizzare tecniche
espressive apprese per
produrre autonomamente un
proprio testo visivo;
• scegliere il materiale
adeguato al soggetto da
realizzare ed alla sua
funzione;
• scegliere la tecnica più
adatta ad un certo
linguaggio artistico.
• utilizzare le produzioni
grafiche con strumenti
multimediali.
108
Arte e immagine- Classe V scuola primaria
Obiettivi di apprendimento
Indicatori
•
•
Leggere
•
Produrre
•
Conoscenze
Abilità
Conosce:
Sa:
La valenza creativa ed
emotiva di un’immagine
e/o di un’opera d’arte;
i beni del patrimonio
artistico e culturale
presenti sul proprio
territorio;
le principali forme
espressive di epoche
storiche differenti.
•
•
•
alcune forme di
•
fantastica;
•
Semplici forme di arte
appartenenti alla propria
e ad altre culture.
•
•
•
•
•
Tecniche espressive e
produzione realistica e
Individuare le molteplici
funzioni che l’immagine
svolge da un punto di
vista narrativo,
informativo ed emotivo;
identificare le tecniche, i
materiali e gli strumenti
in un’opera d’arte;
Contenuti, attività, metodi
•
Produrre e/o rielaborare
immagini utilizzando
diverse tecniche
espressive;
rielaborare e modificare
creativamente disegni e
immagini
utilizzare clip art e
inserire immagini in un
testo autonomamente.
Osservare e leggere opere
d’arte: analizzare elementi
naturali e antropici nelle
diverse opere;
Descrivere le emozioni
attraverso il colore;
Leggere la simbologia di
piante, mappe, cartine
geografiche;
Riconoscere immagini simbolo
della nostra società;
Cogliere i sentimenti dei
personaggi in un’opera d’arte,
attraverso le varie
espressioni.
• Utilizzare anche strumenti
multimediali per la produzione
di
immagini
Competenze
• Sviluppare un pensiero
critico autonomo verso
un’opera d’arte;
• acquisire il concetto di tutela
e salvaguardia delle opere
d’arte, dei beni ambientali e
paesaggistici del proprio
territorio;
• leggere i gesti e le
espressioni dei personaggi,
collegandoli a stati d’animo
e significato.
• riconosce l’importanza del
patrimonio artistico,
ambientale e paesaggistico
per attuare comportamenti
adeguati.
• superare gli stereotipi della
rappresentazione,
sviluppando la
sperimentazione;
• utilizzare le tecniche
espressive
apprese per
produrre autonomamente un
proprio testo visivo;
• scegliere la
tecnica più
adatta ad un determinato
linguaggio artistico e
manipolare materiali vari per
valutare le diverse
possibilità creative.
• utilizzare le produzioni
grafiche come strumenti
multimediali per finalità
traversali.
109
EDUCAZIONE FISICA
Traguardi per lo sviluppo della competenza scuola infanzia
Il bambino vive pienamente la propria corporeità, ne percepisce il potenziale comunicativo ed espressivo, matura condotte che gli consentono una buona
autonomia nella gestione della giornata a scuola.
Riconosce i segnali e i ritmi del proprio corpo, le differenze sessuali e di sviluppo e adotta pratiche corrette di cura di sé, di igiene e di sana alimentazione.
Prova piacere nel movimento e sperimenta schemi posturali e motori, li applica nei giochi individuali e di gruppo, anche con l’uso di piccoli attrezzi ed è in
grado di adattarli alle situazioni ambientali all’interno della scuola e all’aperto.
Controlla l’esecuzione del gesto, valuta il rischio, interagisce con gli altri nei giochi di movimento, nella musica, nella danza, nella comunicazione espressiva.
Riconosce il proprio corpo, le sue diverse parti e rappresenta il corpo fermo e in movimento.
Traguardi per lo sviluppo delle competenze al termine della scuola primaria
L’alunno acquisisce consapevolezza di sé attraverso la percezione del proprio corpo e la padronanza degli schemi motori e posturali nel continuo
adattamento alle variabili spaziali e temporali contingenti.
Utilizza il linguaggio corporeo e motorio per comunicare ed esprimere i propri stati d’animo, anche attraverso la drammatizzazione e le esperienze ritmicomusicali e coreutiche.
Sperimenta una pluralità di esperienze che permettono di maturare competenze di giocosport anche come orientamento alla futura pratica sportiva.
Sperimenta, in forma semplificata e progressivamente sempre più complessa, diverse gestualità tecniche.
Agisce rispettando i criteri base di sicurezza per sé e per gli altri, sia nel movimento che nell’uso degli attrezzi e trasferisce tale competenza nell’ambiente
scolastico ed extrascolastico.
Riconosce alcuni essenziali principi relativi al proprio benessere psico-fisico legati alla cura del proprio corpo, a un corretto regime alimentare e alla
prevenzione dell’uso di sostanze che inducono dipendenza.
Comprende, all’interno delle varie occasioni di gioco e di sport, il valore delle regole e l’importanza di rispettarle.
110
Obiettivi di apprendimento al termine della classe quinta della scuola primaria
Il corpo e la sua relazione con lo spazio e il tempo
– Coordinare e utilizzare diversi schemi motori combinati tra loro inizialmente in forma successiva e poi in forma simultanea (correre / saltare, afferrare /
lanciare, ecc).
– Riconoscere e valutare traiettorie, distanze, ritmi esecutivi e successioni temporali delle azioni motorie, sapendo organizzare il proprio movimento nello
spazio in relazione a sé, agli oggetti, agli altri.
Il linguaggio del corpo come modalità comunicativo-espressiva
– Utilizzare in forma originale e creativa modalità espressive e corporee anche attraverso forme di drammatizzazione e danza, sapendo trasmettere nel
contempo contenuti emozionali.
– Elaborare ed eseguire semplici sequenze di movimento o semplici coreografie individuali e collettive.
Il gioco, lo sport, le regole e il fair play
– Conoscere e applicare correttamente modalità esecutive di diverse proposte di giocosport.
– Saper utilizzare numerosi giochi derivanti dalla tradizione popolare applicandone indicazioni e regole.
– Partecipare attivamente alle varie forme di gioco , organizzate anche in forma di gara, collaborando con gli altri.
– Rispettare le regole nella competizione sportiva; saper accettare la sconfitta con equilibrio, e vivere la vittoria esprimendo rispetto nei confronti dei
perdenti, accettando le diversità, manifestando senso di responsabilità.
Salute e benessere, prevenzione e sicurezza
– Assumere comportamenti adeguati per la prevenzione degli infortuni e per la sicurezza nei vari ambienti di vita.
– Riconoscere il rapporto tra alimentazione, ed esercizio fisico in relazione a sani stili di vita. Acquisire consapevolezza delle funzioni fisiologiche (cardiorespiratorie e muscolari) e dei loro cambiamenti in relazione all’esercizio fisico.
111
IL CORPO E IL MOVIMENTO-Scuola dell’Infanzia
3 anni
Indicatori
Conoscenze
Obiettivi di apprendimento
Abilità
Riconoscimento della
propria identità sessuale
Capacità di usare i
servizi igienici
correttamente
Identità,
Autonomia,
Raggiungimento
dell'autonomia al
momento del pranzo.
Salute
Percezione del proprio corpo;
Riconoscimento del proprio
corpo nella sua globalità;
Riconoscimento e
denominazioni delle principali
parti del corpo su se stesso e su
gli altri;
Rappresentazione del proprio
schema corporeo;
Saper utilizzare il corpo per
esprimere bisogni ed emozioni;
Sviluppo e controllo degli schemi
motori di base (strisciare,
gattonare, camminare, saltare);
Acquisizione di corrette abitudini
alimentari.
Contenuti,attività, metodi
Giochi motori;
Manipolazione di
materiali vari e
diversi;
Esecuzione motoria
di un percorso
proposto;
Attività di routine.
Competenze
Raggiungimento di una
primaria autonomia
personale
nell’alimentarsi e nel
vestirsi;
Conoscere le principali
parti del corpo.
112
IL CORPO E IL MOVIMENTO-Scuola dell’Infanzia
4 anni
Indicatori
Conoscenze
Riuscire a vestirsi e
svestirsi;
Uso appropriato
delle posate;
Identità,
Autonomia,
Obiettivi di apprendimento
Abilità
Esecuzioni di
movimenti su
indicazioni;
Capacità di saltellare
solo su un piede;
Salute
Esecuzione di un
semplice percorso
ad ostacoli;
Imitazione di
movimenti;
Migliorare la
coordinazione
globale e l'equilibrio
in posizione statica.
Prendere coscienza del proprio corpo
in rapporto con gli altri, discriminando
il sesso;
Discriminazione delle proprietà
percettive attraverso l'uso dei sensi;
Riconoscimento delle sensazioni
dolorose relative al proprio corpo;
Esecuzione di un percorso tenendo
conto dei riferimenti spaziali,
utilizzando gli attrezzi in maniera
appropriata;
Acquisizione di corrette abitudini
alimentari;
Acquisizione di una primaria
autonomia personale (vestirsi,
svestirsi, slacciare, sbottonare, infilare,
sfilare, piegare);
Manipolazione di materiali con azioni
finalizzate.
Contenuti, attività, metodi
Giochi di conoscenza del
proprio io e degli altri;
Competenze
Raggiungimento di una buona
autonomia personale
nell’alimentarsi e nel vestirsi;
Giochi motori e sensoriali;
Realizzazione di lavori
collettivi per l’acquisizione
di una corretta
alimentazione e di routine
quotidiana;
Creazione di elaborati con
vari e diversi materiali.
Conoscenza del proprio corpo
e delle differenze sessuali;
Conoscenza di una sana
alimentazione ed igiene
personale;
Dimostrare sicurezza e agilità
negli automatismi degli schemi
motori di base.
113
IL CORPO E IL MOVIMENTO-Scuola dell’Infanzia
5 anni
Indicatori
Conoscenze
Obiettivi di apprendimento
Abilità
Autonomia e cura della
propria persona;
Consapevolezza delle
pulsioni del proprio corpo
e valutazione di un
possibile rischio;
Identità,
Orientamento in sicurezza
all’interno della scuola;
Autonomia,
Salute
Conoscenza degli organi
di senso e le loro funzioni;
Esecuzione di un percorso
complesso;
Riconoscimento delle
proprie potenzialità e dei
propri limiti.
Prendere coscienza del proprio corpo in
rapporto ai parametri spazio-temporali
rispetto a sé stesso e sugli altri;
Saper distinguere a livello sensoriale le
proprietà positive e negative degli
alimenti e degli oggetti;
Rappresentazione grafica
particolareggiata delle varie parti del
corpo;
Identificazione delle funzioni delle varie
parti del corpo;
Iniziale del riconoscimento della
lateralizzazione su sé stesso;
Sviluppo della coordinazione posturale;
Riproduzione ed interpretazione con il
proprio corpo di strutture ritmiche;
Sviluppo della coordinazione oculomanuale (motricità fine);
Progettazione ed attuazione di efficaci
strategie motorie in relazione al
contesto, alle dinamiche degli oggetti,
alle dinamiche di gruppo.
Contenuti, attività, metodi
Gioco simbolico;
Giochi di coordinazione,
nel grande e nel piccolo
gruppo;
Percorsi motori con ritmi e
suoni diversi;
Rielaborazione grafica di
percorsi con materiali
diversi.
Competenze
Dimostrazione di destrezza
nel movimento e in diverse
forme di attività quali:
correre, stare in equilibrio,
coordinarsi in altri giochi
individuali e di gruppo che
richiedono l’uso di attrezzi ed
il rispetto delle regole,
all’interno della scuola ed
all’aperto;
Capacità di controllo della
forza del corpo e
valutazione del rischio;
Coordinamento ed
interazione motoria con gli
altri;
Esercitare le potenzialità
sensoriali, ritmiche ed
espressive del corpo;
Consapevolezza delle
diverse parti del corpo e
rappresentazione in stasi ed
in movimento.
114
Educazione fisica – Classe I scuola primaria
Indicatori
Conoscenze
Il corpo e la
sua relazione
con lo spazio e
il tempo
Il linguaggio
del corpo
come modalità
comunicativo espressiva
Obiettivi di apprendimento
Abilità
Lo schema corporeo
I sensi e le percezioni
sensoriali
Schemi motori e posturali
Le posizioni del corpo in
rapporto allo spazio e al
tempo
Orientarsi nello spazio
circoscritto
La lateralità del proprio corpo
Sperimenta su di sé e con
gli altri il linguaggio
corporeo e motorio per
esprimere i propri stati
d’animo.
Riconosce e denomina le varie parti del
corpo su di sé e sugli altri
Verbalizza le proprie sensazioni
sensoriali legate all'esperienza vissuta
Sviluppa la coordinazione oculo –
manuale e oculo - podalica negli schemi
motori
Si colloca in posizioni diverse in rapporto
ad altri e/o ad oggetti
Prende coscienza della propria lateralità
Si muove secondo una direzione,
controllando la
lateralità e
adattando gli schemi motori in
funzione
di parametri spaziali e
temporali.
Verbalizza le proprie sensazioni
sensoriali legate all'esperienza vissuta
Si muove secondo una direzione,
controllando la
lateralità e
adattando gli schemi
motori in
funzione
di
parametri spaziali e
temporali
Utilizza modalità espressive e corporee
in forma originale
Contenuti, attività,metodi
Competenze
-Rappresentazione grafica dello
schema
corporeo
per
riconoscere,
denominare,
rappresentare graficamente
le varie parti del corpo
-Esecuzione
di
semplici
percorsi per coordinare e
collegare i movimenti naturali
Iniziare ad utilizzare, in modo
adeguato, gli schemi motori
di base
Utilizzare il corpo come
linguaggio
-Esercizi individuali, a coppie
o a piccoli gruppi per
imitazione o esempio
-Utilizzare il proprio corpo e
attrezzi per rappresentare e
drammatizzare semplici e
brevi storie.
-Utilizza il proprio corpo e
attrezzi per rappresentare e
drammatizzare semplici e
brevi storie.
-Utilizzare il proprio corpo
attraverso la danza e diverse
forme di drammatizzazione
115
Iniziare ad utilizzare, in modo
adeguato, gli schemi motori
di base
Utilizzare il corpo come
linguaggi
Interpretare con il proprio
corpo le storie proposte
Interpretare con il proprio
corpo ritmi e sequenze
musicali
Saper esprimere con il
proprio corpo le emozioni.
Indicatori
Conoscenze
Obiettivi di apprendimento
Abilità
Il gioco,lo
sport,le regole
e il fair play
Diverse proposte di gioco,
utilizzando il corpo in
relazione allo spazio a
disposizione o mediante
l’uso di piccoli attrezzi
Rispetto delle regole di
gioco
Salute,
benessere,
prevenzione e
sicurezza
Rispetto delle regole
igienico- comportamentali
riconoscendo alcuni
essenziali principi relativi
al proprio benessere
psicofisico
Utilizza e adatta gli schemi motori in
funzione di parametri spaziali e
temporali in base al gioco proposto
Utilizza e adatta gli schemi motori in
funzione di parametri spaziali e
temporali in base alle regole proposte
Accetta le regole proposte sia in caso di
sconfitta che di vittoria
Contenuti, attività, metodi
Competenze
-Utilizzare il proprio corpo e
piccoli attrezzi per realizzare i
giochi proposti quali: staffette,
attività a piccoli gruppi,lavoro
a stazioni.
Iniziare ad utilizzare, in modo
adeguato, gli schemi motori
di base
Utilizzare il corpo come
linguaggio
Sviluppare la coordinazione
oculo/manuale e
oculo/podalica negli schemi
motori
Collocarsi in posizioni diverse
in rapporto ad altri e/o oggetti
Prendere coscienza della
propria lateralità e rinforzarla
Prendere
coscienza
del
proprio
equilibrio
e
rinforzarlo
Applicare le regole acquisite
nel gioco
- Creare cartelloni, striscioni
sulle regole da rispettare nel
gioco.
Adotta comportamenti consoni al rispetto
delle regole igienico- comportamentali
-Creare cartelloni, striscioni
sulle regole igienico sanitarie
da seguire.
Applicare nel quotidiano le
regole igienico comportamentali acquisite,
rispetto ai diversi ambienti e
situazioni
116
Educazione fisica – Classe II scuola primaria
Indicatori
Conoscenze
Il corpo e la
sua relazione
con lo spazio e
il tempo
Il linguaggio
del corpo
come modalità
comunicativo espressiva
Obiettivi di apprendimento
Abilità
Lo schema corporeo
Schemi motori e posturali
Le posizioni del corpo in
rapporto allo spazio e al
tempo
Orientarsi nello spazio
circoscritto
La lateralità del proprio corpo
Coordinare e utilizzare
diversi schemi motori
combinati tra loro:
camminare,correre,
saltare,lanciare,strisciare
arrampicarsi …
Esprimere emozioni
utilizzando linguaggio
mimico-gestuale
attraverso
drammatizzazioni, danza.
Riconosce e denomina le varie parti del
corpo su di sé e sugli altri
Sviluppa la coordinazione oculo –
manuale e oculo - podalica negli schemi
motori
Si colloca in posizioni diverse in rapporto
ad altri e/o ad oggetti
Prende coscienza della propria lateralità
Si muove secondo una direzione,
controllando la
lateralità e
adattando gli schemi motori in
funzione
di parametri spaziali e
temporali.
Controlla e gestisce le condizioni di
equilibrio statico del proprio corpo.
Controllare e gestire le condizioni di
equilibrio statico-dinamico del proprio
corpo.
Contenuti,attività, metodi
Competenze
-Rappresentazione grafica dello
schema
corporeo
per
riconoscere,
denominare,
rappresentare graficamente
le varie parti del corpo
-Esecuzione
di
semplici
percorsi per coordinare e
collegare i movimenti naturali
Iniziare ad utilizzare, in modo
adeguato, gli schemi motori
di base
-Esercizi individuali, a coppie
o a piccoli gruppi per
imitazione o esempio
Utilizzare diversi materiali e
stimoli senso-percettivi
.
-Percorsi individuali e/o a
coppie
- Riproduzione di ritmi e
semplici andature su basi
musicali e/o sonorità naturali
117
Iniziare ad utilizzare, in modo
adeguato, gli schemi motori
di base
Utilizzare diversi materiali e
stimoli senso-percettivi
Indicatori
Conoscenze
Il gioco,lo
sport,le regole
e il fair play
Obiettivi di apprendimento
Abilità
Rispettare le regole dei
giochi organizzati
Interagire positivamente
con gli altri
Utilizzare in modo corretto
gli attrezzi e gli spazi di
attività
Utilizza e adatta gli schemi motori in
funzione di parametri spaziali e
temporali in base al gioco proposto
Utilizza e adatta gli schemi motori in
funzione di parametri spaziali e
temporali in base alle regole proposte
Accetta le regole proposte sia in caso di
sconfitta che di vittoria
Contenuti, attività, metodi
Competenze
-Utilizzare il proprio corpo e
piccoli attrezzi per realizzare i
giochi proposti quali: staffette,
attività a piccoli gruppi,lavoro
a stazioni.
Iniziare ad utilizzare, in modo
adeguato, gli schemi motori
di base
Sviluppare la coordinazione
oculo/manuale e
oculo/podalica nelle attività
ludiche proposte
Collocarsi in posizioni diverse
in rapporto ad altri e/o oggetti
nelle attività ludiche proposte
Applicare le regole acquisite
nel gioco
Utilizzare diversi materialie
stimoli senso-percettivi
-Giochi di cooperazione con
utilizzo
di
diversi
attrezzi(palle,
funi,cerchi,
clavette, appoggi Baumann,
coni)
- Creare cartelloni, striscioni
sulle regole da rispettare nel
gioco.
Salute,
benessere,
prevenzione e
sicurezza
Rispetto delle regole
igienico- comportamentali
riconoscendo alcuni
essenziali principi relativi
al proprio benessere
psicofisico
Utilizzare in modo corretto
gli attrezzi e gli spazi di
attività
Adotta comportamenti consoni al rispetto
delle regole igienico- comportamentali
-Creare cartelloni, striscioni
sulle regole igienico sanitarie
da seguire.
Applicare nel quotidiano le
regole igienico comportamentali acquisite,
rispetto ai diversi ambienti e
situazioni
Riconoscere alcuni
essenziali principi
relativi al proprio benessere
psico--- fisico legati
alla
cura del proprio corpo e a
un
corretto regime
alimentare
118
Educazione fisica – Classe III scuola primaria
Indicatori
Conoscenze
Il corpo e la
sua relazione
con lo spazio e
il tempo
Il linguaggio
del corpo
come modalità
comunicativo espressiva
Obiettivi di apprendimento
Abilità
Coordinare e utilizzare
diversi schemi motori
combinati tra loro:
camminare,correre,
saltare,lanciare,strisciare
arrampicarsi …
Saper controllare e gestire
le condizioni di equilibrio
statico/dinamico del
proprio corpo
Organizzare e gestire
l’orientamento del proprio
corpo in riferimento alle
principali coordinate
spaziali-temporali
(contemporaneità e
successione) e strutture
ritmiche
Sviluppa la coordinazione oculo –
manuale e oculo - podalica negli schemi
motori
Si colloca in posizioni diverse in rapporto
ad altri e/o ad oggetti
Prende coscienza della propria lateralità
Si muove secondo una direzione,
controllando la
lateralità e
adattando gli schemi motori in
funzione
di parametri spaziali e
temporali
Utilizzare in modo
personale il corpo e il
movimento per esprimersi,
comunicare stati d’animo,
emozioni,sentimenti
Utilizzare in modo appropriato la propria
lateralità
Adattare gli schemi motori in funzione di
parametri spaziali e temporali
Contenuti,attività,metodi
Competenze
-Esecuzione
di
semplici
percorsi per coordinare e
collegare i movimenti naturali
Utilizzare, in modo adeguato,
gli schemi motori di base
acquisiti
-Esercizi individuali, a coppie
o a piccoli gruppi per
imitazione o esempio
-Percorsi individuali e/o a
coppie
Utilizzare consapevolmente
le proprie capacità motorie
modulandone l’intensità del
carico
.
119
-Esercizi individuali, a coppie
o a piccoli gruppi per
imitazione o esempio
-Eseguire semplici sequenze
di movimento o semplici
coreografie
collettive
su
imitazione
Utilizzare, in modo adeguato,
gli schemi motori di base
acquisiti
Assumere e controllare, in
forma consapevole, diverse
posture del corpo con finalità
espressive
Indicatori
Conoscenze
Il gioco,lo
sport,le regole
e il fair play
Salute,
benessere,
prevenzione e
sicurezza
Obiettivi di apprendimento
Abilità
Conoscere,applicare
correttamente modalità
esecutive di giochi di
movimento e pre-sportivi
individuali e di squadra
Assumere un
atteggiamento positivo di
fiducia verso il proprio
corpo, accettando i propri
limiti cooperando e
interagendo con gli altri
Valorizzare e rispettare le
regole
Conoscere e utilizzare in
modo corretto ed
appropriato gli attrezzi e
gli spazi di attività
Percepire e riconoscere
“sensazioni di
benessere”legate
all’attività motoria
Mantiene attenzione e impegno per
tutta la durata del gioco
Utilizza consapevolmente le proprie
capacità motorie finalizzandole
all’esperienza ludica
Esprime le proprie emozioni e opinioni
relativamente all’esperienza di gioco,
controllandole
Assume ruoli diversi nel gioco e
nell’organizzazione, proponendo e /o
accettando eventuali modifiche
Contenuti, attività, metodi
Competenze
-Giochi a staffetta e a squadra.
Partecipare alle attività di
gioco rispettandone le regole
Cooperare all’interno del
gruppo
accettandone
le
diversità
-Percorsi e circuiti organizzati
anche dagli stessi alunni
- Giochi di orientamento nello
spazio individuali, a coppie, di
squadra.
- Cartelloni, striscioni sulle
regole igienico
comportamentali da seguire.
Adotta comportamenti consoni al rispetto
delle regole igienico- comportamentali
Acquisisce gradualmente la
consapevolezza delle proprie funzioni
respiratorie e cardiache
- Le regole della piramide
alimentare
Applicare nel quotidiano le
regole igienico comportamentali acquisite,
rispetto ai diversi ambienti e
situazioni
Riconoscere alcuni
essenziali principi relativi
al proprio benessere psico--fisico legati alla cura del
proprio corpo e a un corretto
regime alimentare
120
Educazione fisica – Classe IV scuola primaria
Indicatori
Conoscenze
Il corpo e la
sua relazione
con lo spazio e
il tempo
Il linguaggio
del corpo
come modalità
comunicativo espressiva
Obiettivi di apprendimento
Abilità
Consolidare gli schemi
motori e posturali,
affinandole capacità
coordinative
Saper controllare e gestire
le condizioni di equilibrio
statico/dinamico del
proprio corpo
Coordinare e utilizzare
diversi stili motori
combinati tra loro:
camminare, correre,
saltare, lanciare, afferrare,
strisciare, …
Organizzare e gestire
l’orientamento del proprio
corpo in riferimento alle
principali coordinate
spaziali/temporali(contemp
oraneità e successione)
Utilizzare in modo
personale il corpo e il
movimento per esprimersi,
comunicare stati d’animo,
emozioni,sentimenti
Sviluppa la coordinazione oculo –
manuale e oculo - podalica negli schemi
motori
Si colloca in posizioni diverse in rapporto
ad altri e/o ad oggetti
Riconosce e valuta traiettorie, distanze,
ritmi esecutivi e successione temporali
delle azioni motorie,organizzando il
proprio movimento in relazione a sé,
agli oggetti, agli altri
Utilizzare in modo appropriato la propria
lateralità
Adattare gli schemi motori e posturali,le
loro interazioni in situazione combinata e
simultanea
Variare gli schemi motori in funzione di
parametri di spazio, tempo, equilibrio
Migliorare la destrezza insieme alla
capacità di anticipazione e scelta
Contenuti, attività, metodi
Competenze
-Esecuzione
di
semplici
percorsi per coordinare e
collegare i movimenti naturali
Utilizzare, in modo adeguato,
gli schemi motori di base
acquisiti
Utilizzare consapevolmente
le proprie capacità motorie
modulandone l’intensità del
carico
Saper gestire il proprio corpo
in varie situazioni
-Esercizi individuali, a coppie
o a piccoli gruppi per
imitazione o esempio
-Percorsi individuali e/o a
coppie
-Esercizi individuali, a coppie
o a piccoli gruppi per
imitazione o esempio
-Eseguire semplici sequenze
di movimento o semplici
coreografie
collettive
su
imitazione
-Giochi
di
percezione
corporea per il rilassamento
-Percorsi con elementi di
coordinazione motoria, agilità
e controllo muscolare
Utilizzare, in modo adeguato
e preciso gli schemi motori di
base acquisiti
Assumere e controllare, in
forma consapevole, diverse
posture del corpo con finalità
espressive
Saper riprodurre e
automatizzare gesti motori
combinati
121
Indicatori
Conoscenze
Il gioco,lo
sport,le regole
e il fair play
Salute,
benessere,
prevenzione e
sicurezza
Obiettivi di apprendimento
Abilità
Conoscere,applicare
correttamente modalità
esecutive di giochi di
movimento e pre-sportivi
individuali e di squadra
Assumere un atteggiamento
positivo di fiducia verso il
proprio corpo, accettando i
propri limiti cooperando e
interagendo con gli altri
Valorizzare e rispettare le
regole
Partecipare attivamente ai
giochi, anche in forma di
gara, collaborando con gli
altri, accettando la sconfitta e
la diversità, manifestando
senso di responsabilità,
assumendo comportamenti
adeguati per la sicurezza
propria e altrui
Conoscere e utilizzare in
modo corretto ed appropriato
gli attrezzi e gli spazi di
attività
Percepire e riconoscere
“sensazioni di
benessere”legate all’attività
motoria
Riconoscere una situazione
di sforzo in relazione
all’attività richiesta
Adottare comportamenti
appropriati per la sicurezza
propria e dei compagni
Mantiene attenzione e impegno per
tutta la durata del gioco
Utilizza consapevolmente le proprie
capacità motorie finalizzandole
all’esperienza ludica
Esprime le proprie emozioni e opinioni
relativamente all’esperienza di gioco,
controllandole
Assume ruoli diversi nel gioco e
nell’organizzazione, proponendo e /o
accettando eventuali modifiche
Partecipare individualmente o in gruppo
a giochi tradizionali reinterpretandoli,
con l’apporto di variazioni personali
Adotta comportamenti consoni al rispetto
delle regole igienico- comportamentali
Acquisisce gradualmente la
consapevolezza delle proprie funzioni
respiratorie e cardiache
Contenuti, attività, metodi
Competenze
-Giochi a staffetta e a squadra.
Partecipare alle attività di
gioco rispettandone le regole
Cooperare all’interno del
gruppo
accettandone
le
diversità
Gestire il proprio corpo nelle
varie situazioni di gioco-sport
-Percorsi e circuiti organizzati
anche dagli stessi alunni
- Giochi di orientamento nello
spazio individuali, a coppie, di
squadra.
-Avvio alla conoscenza di
alcuni giochi sportivi
- Cartelloni, striscioni sulle
regole igienico
comportamentali da seguire.
- Applicazione di regole
alimentari relative alla
piramide alimentare
-Utilizzo, disposizione e ritiro
degli attrezzi in modo corretto
Applicare nel quotidiano le
regole igienico comportamentali acquisite,
rispetto ai diversi ambienti e
situazioni
Riconoscere alcuni
essenziali principi
relativi al proprio benessere
psico--- fisico legati
alla
cura del proprio corpo e a
un
corretto regime
alimentare
122
Educazione fisica – Classe V scuola primaria
Indicatori
Conoscenze
Il corpo e la
sua relazione
con lo spazio e
il tempo
Il linguaggio
del corpo
come modalità
comunicativo espressiva
Obiettivi di apprendimento
Abilità
Consolidare gli schemi motori
e posturali, affinandole
capacità coordinative
Saper controllare e gestire le
condizioni di equilibrio
statico/dinamico del proprio
corpo
Organizzare condotte
motorie sempre più
complesse, coordinando vari
schemi di movimento in
simultaneità e in successione
Organizzare condotte motorie
Migliorare le proprie capacità
fisiche e muscolari
Coordinare e utilizzare diversi
stili motori combinati tra loro:
camminare, correre, saltare,
lanciare, afferrare, strisciare,
rotolare…
Organizzare e gestire
l’orientamento del proprio
corpoin riferimento alle
principali coordinate
spaziali/temporali(contempor
aneità e successione)
Utilizzare in modo personale
il corpo e il movimento per
esprimersi, comunicare stati
d’animo, emozioni,sentimenti
Consolida la coordinazione oculo –
manuale e oculo - podalica negli schemi
motori
Usa indiscriminatamente entrambe le
mani e i piedi
Riconosce e valuta traiettorie, distanze,
ritmi esecutivi e successione temporali
delle azioni motorie,organizzando il
proprio movimento in relazione a sé,
agli oggetti, agli altri
Riconosce la parte dominante d3l
proprio corpo
Contenuti,attività, metodi
Competenze
-Esecuzione di percorsi a
difficoltà crescente
Utilizzare, in modo adeguato,
gli schemi motori di base
acquisiti
Utilizzare consapevolmente
le proprie capacità motorie
modulandone l’intensità del
carico
Saper gestire il proprio corpo
in varie situazioni
-Lavoro
a
stazioni
per
coordinare e collegare i
movimenti naturali
-Esercizi individuali, a coppie
o a piccoli gruppi per
imitazione o esempio
-Corse di velocità
mezzofondo
e
di
-Pre – atletica: corse, salti,
andature con ritmi diversi
Si colloca in posizioni diverse in
rapporto ad altri e/o oggetti
Utilizzare in modo appropriato la propria
lateralità
Adattare gli schemi motori e posturali,le
loro interazioni in situazione combinata e
simultanea
Variare gli schemi motori in funzione di
parametri di spazio, tempo, equilibrio
Migliorare la destrezza insieme alla
capacità di anticipazione e scelta
-Esercizi individuali, a coppie
o a piccoli gruppi per
imitazione o esempio
-Eseguire semplici sequenze
di movimento o semplici
coreografie
collettive
su
imitazione
-Giochi
di
percezione
corporea per il rilassamento
-Percorsi con elementi di
coordinazione motoria, agilità
e controllo muscolare
123
Utilizzare, in modo adeguato
e preciso gli schemi motori di
base acquisiti
Assumere e controllare, in
forma consapevole, diverse
posture del corpo con finalità
espressive
Saper riprodurre e
automatizzare gesti motori
combinati
Indicatori
Conoscenze
Il gioco,lo
sport,le regole
e il fair play
Salute,
benessere,
prevenzione e
sicurezza
Obiettivi di apprendimento
Abilità
Conoscere,applicare
correttamente modalità
esecutive di giochi di
movimento e pre-sportivi
individuali e di squadra
Assumere un atteggiamento
positivo di fiducia verso il
proprio corpo, accettando i
propri limiti cooperando e
interagendo con gli altri
Valorizzare e rispettare le
regole
Partecipare attivamente ai
giochi, anche in forma di
gara, collaborando con gli
altri, accettando la sconfitta e
la diversità, manifestando
senso di responsabilità,
assumendo comportamenti
adeguati per la sicurezza
propria e altrui
Conoscere e utilizzare in
modo corretto ed appropriato
gli attrezzi e gli spazi di
attività
Percepire e riconoscere
“sensazioni di
benessere”legate all’attività
motoria
Riconoscere una situazione
di sforzo in relazione
all’attività richiesta
Adottare comportamenti
appropriati per la sicurezza
propria e dei compagni
Praticare attività di
movimento per migliorare le
proprie capacità fisiche.
Mantiene attenzione e impegno per
tutta la durata del gioco
Utilizza consapevolmente le proprie
capacità motorie finalizzandole
all’esperienza ludica
Esprime le proprie emozioni e opinioni
relativamente all’esperienza di gioco,
controllandole
Assume ruoli diversi nel gioco e
nell’organizzazione, proponendo e /o
accettando eventuali modifiche
Rispetta le regole del gioco ed è in
grado di spiegarle ai compagni
Adotta comportamenti consoni al rispetto
delle regole igienico- comportamentali
Acquisisce gradualmente la
consapevolezza delle proprie funzioni
respiratorie e cardiache
Controlla e sa rilassarsi dopo l’attività
motoria
Contenuti, attività, metodi
Competenze
-Giochi a staffetta e a squadra.
Partecipare alle attività di
gioco rispettandone le regole
Cooperare all’interno del
gruppo
accettandone
le
diversità
Gestire il proprio corpo nelle
varie situazioni di gioco-sport
-Percorsi e circuiti organizzati
anche dagli stessi alunni
- Giochi di orientamento nello
spazio individuali, a coppie, di
squadra.
-Avvio alla conoscenza di
alcuni giochi sportivi
-Giochi di socializzazione
124
-Partecipazione e
collaborazione attive a tutte le
forme di gioco, organizzate
anche in forma di gara
- Cartelloni, striscioni sulle
regole igienico
comportamentali da seguire.
- Applicazione di regole
alimentari relative alla
piramide alimentare
-Utilizzo, disposizione e ritiro
degli attrezzi in modo corretto
Applicare nel quotidiano le
regole igienico comportamentali acquisite,
rispetto ai diversi ambienti e
situazioni
Riconoscere alcuni
essenziali principi
relativi al proprio benessere
psico--- fisico legati
alla
cura del proprio corpo e a
un
corretto regime
alimentare
TECNOLOGIA: DUE E’ MEGLIO DI UNO
La scelta di proporre due curricoli distinti per l’area tecnologica, nasce da anni di esperienza e da riflessioni in atto nel mondo della scuola, ed in
seguito alla lettura delle Nuove Indicazioni Nazionali.
Condividiamo il discorso introduttivo delle NI all’area
“I nuovi strumenti e i nuovi linguaggi della multimedialità rappresentano ormai un elemento fondamentale di tutte le discipline, ma è precisamente
attraverso la progettazione e la simulazione, tipici metodi della tecnologia, che le conoscenze teoriche e quelle pratiche si combinano e concorrono
alla comprensione di sistemi complessi. Inoltre, per quanto riguarda le tecnologie dell’informazione e della comunicazione e le tecnologie digitali, è
necessario che oltre alla padronanza degli strumenti, spesso acquisita al di fuori dell’ambiente scolastico, si sviluppi un atteggiamento critico e una
maggiore consapevolezza rispetto agli effetti sociali e culturali della loro diffusione, alle conseguenze relazionali e psicologiche dei possibili modi di
impiego, alle ricadute di tipo ambientale o sanitario, compito educativo cruciale che andrà condiviso tra le diverse discipline.”
I problemi e le incongruenze nascono a nostro parere nel momento in cui ci si addentra nella sezione delle Indicazioni dedicata alla tecnologia:
“La tecnologia si occupa degli interventi e delle trasformazioni che l’uomo opera nei confronti dell’ambiente per garantirsi la sopravvivenza e, più
in generale, per la soddisfazione dei propri bisogni. Rientrano nel campo di studio della tecnologia i princìpi di funzionamento e le modalità di
impiego di tutti gli strumenti, i dispositivi, le macchine e i sistemi –materiali e immateriali- che l’uomo progetta, realizza e usa per gestire o risolvere
problemi o semplicemente per migliorare le proprie condizioni di vita.”
Trattandosi di indicazioni per la scuola dell’obbligo riteniamo che il rischio di una confusione tra tecnologie della comunicazione e mero uso del
computer inteso come macchina sia forte e potenzialmente dannoso. La polifunzionalità di un computer (multitasking) non permette di effettuare
su di esso operazioni di analisi al pari di una qualsiasi semplice macchina o di un elettrodomestico.
Le Tecnologie dell’Informazione e della Comunicazione (TIC) dovrebbero essere finalizzate al miglioramento dell’apprendimento in tutte le
discipline, se utilizzate all’interno di specifiche strategie didattiche, e non possono pertanto essere relegate al solo ambito scientifico-tecnologico.
Da queste riflessioni è nata la scelta di progettare due curricoli distinti, uno per la tecnologia e uno per le Tecnologie della comunicazione, dando
ampio risalto alla dimensione interdisciplinare.
125
TIC e APPRENDIMENTO
Obiettivo prioritario della scuola dev’essere sviluppare negli allievi le capacità di cercare, trovare, selezionare e utilizzare informazioni per la
soluzione di un problema, attivando un atteggiamento di continua autoformazione, e collegare tutto ciò con la capacità di relazionarsi, confrontarsi
e collaborare con altri.
L’approccio costruttivista socio-culturale parte dal presupposto che l’apprendimento sia un fenomeno fondamentalmente sociale, nel quale la
conoscenza è prodotto di una costruzione attiva e consapevole, attuata attraverso forme di collaborazione e negoziazione. Questo tipo di
approccio porta ad una continua ristrutturazione della propria rete concettuale, generando nuovi saperi e rendendo gli allievi consapevoli delle loro
modalità di apprendimento.
Nell'ottica costruttivista il docente progetta ambienti di apprendimento, intenzionalmente costruiti per consentire percorsi attivi, ricchi, variegati e
consapevoli per orientare ma non dirigere lo studente, consentendogli l’utilizzo di una grande varietà di strumenti e di risorse. Ambienti arricchiti da
momenti di riflessione individuale e collettiva, da domande e da consegne che lo studente potrà affrontare scegliendo percorsi e modalità, a
seconda del proprio stile, di interessi e di strategie personali.
Le tecnologie e la rete, contenitore di informazioni e comunità virtuale, rappresentano uno strumento ricco di potenzialità a disposizione di chi ha la
responsabilità di organizzare e gestire i sistemi di formazione e di educazione.
Anche la formazione dei docenti dev’essere coerente con un modello di scuola che vuole diventare ambiente atto a costruire competenze oltre che
conoscenze e non più luogo di trasmissione di saperi codificati e rigidi. Solo un docente che utilizzi con un minimo di continuità queste modalità di
studio e formazione può trasferire in modo significativo questo comportamento a scuola facendolo sperimentare ai propri studenti.
Le tecnologie possono essere finalizzate al miglioramento dell’apprendimento se utilizzate all’interno di specifiche strategie didattiche, per
sostenere la realizzazione di “attività di apprendimento” che portino gli allievi ad esplorare ed a costruire nuove conoscenze, ad applicarle per la
realizzazione del “prodotto” ed a rappresentare ciò che hanno appreso.
Usando le tecnologie per “costruire” (artefatti materiali ed immateriali) gli allievi:
- assumono un ruolo attivo nel proprio apprendimento;
- sviluppano responsabilità;
- sono coinvolti cognitivamente ed emozionalmente;
126
- elaborano e rielaborano le proprie conoscenze;
- esplorano ed analizzano nuove conoscenze;
- sviluppano abilità di pensiero;
Chi apprende non impara direttamente dalla tecnologia, impara pensando a ciò che sta facendo.
Nel curricolo verticale che abbiamo elaborato abbiamo voluto dare grande spazio al gioco didattico digitale, che a nostro parere rappresenta un
approccio ottimale per tutti i campi di conoscenza, utilizzabile per sviluppare abilità, per presentare un nuovo argomento, per l’approfondimento o
in fase di verifica delle competenze. Il gioco ha una funzione aggregatrice, stimola gli allievi a collaborare tra loro, e permette anche al docente più
“intimidito” dalle tecnologie di attivare percorsi didattici imparando e divertendosi con i suoi allievi.
L'avvicinamento e la familiarizzazione con le tecnologie della comunicazione, se supportati dalla presenza di un adulto fin dalla scuola
dell’infanzia, favoriscono il passaggio del pensiero concreto a quello simbolico, supportandone la maturazione delle capacità di attenzione,
riflessione, analisi e creatività, attraverso la progettazione di esperienze significative a livello affettivo, cognitivo, metacognitivo e relazionale.
127
Traguardi per lo sviluppo delle competenze al termine della scuola primaria
L’alunno riconosce e identifica nell’ambiente che lo circonda elementi e fenomeni di tipo artificiale.
È a conoscenza di alcuni processi di trasformazione di risorse e di consumo di energia, e del relativo impatto ambientale.
Conosce e utilizza semplici oggetti e strumenti di uso quotidiano ed è in grado di descriverne la funzione principale e la struttura e di spiegarne
il funzionamento.
Sa ricavare informazioni utili su proprietà e caratteristiche di beni o servizi leggendo etichette, volantini o altra documentazione tecnica e
commerciale.
Si orienta tra i diversi mezzi di comunicazione ed è in grado di farne un uso adeguato a seconda delle diverse situazioni.
Produce semplici modelli o rappresentazioni grafiche del proprio operato utilizzando elementi del disegno tecnico o strumenti multimediali.
Inizia a riconoscere in modo critico le caratteristiche, le funzioni e i limiti della tecnologia attuale.
Obiettivi di apprendimento al termine della classe terza della scuola primaria
Esplorare il mondo fatto dall’uomo
•
•
•
•
•
128
Distinguere, descrivere con le parole e rappresentare con disegni e schemi elementi del mondo artificiale, cogliendone le differenze per
forma, materiali, funzioni e saperli collocare nel contesto d’uso riflettendo sui vantaggi che ne trae la persona che li utilizza.
Usare oggetti, strumenti e materiali coerentemente con le funzioni e i principi di sicurezza che gli vengono dati.
Prevedere lo svolgimento e il risultato di semplici processi o procedure in contesti conosciuti e relativamente a oggetti e strumenti
esplorati.
Seguire istruzioni d’uso e saperle fornire ai compagni.
Conoscere e raccontare storie di oggetti e processi inseriti in contesti di storia personale.
Obiettivi di apprendimento al termine della classe quinta della scuola primaria
Vedere e osservare
• Eseguire semplici misurazioni e rilievi fotografici sull’ambiente scolastico o sulla propria abitazione.
• Leggere e ricavare informazioni utili da guide d’uso o istruzioni di montaggio.
• Impiegare alcune regole del disegno tecnico per rappresentare semplici oggetti.
• Effettuare prove ed esperienze sulle proprietà dei materiali più comuni.
• Riconoscere e documentare le funzioni principali di una nuova applicazione informatica.
• Rappresentare i dati dell’osservazione attraverso tabelle, mappe, diagrammi, disegni, testi.
Prevedere e immaginare
• Effettuare stime approssimative su pesi o misure di oggetti dell’ambiente scolastico.
• Prevedere le conseguenze di decisioni o comportamenti personali o relative alla propria classe.
• Riconoscere i difetti di un oggetto e immaginarne possibili miglioramenti.
• Pianificare la fabbricazione di un semplice oggetto elencando gli strumenti e i materiali necessari.
• Organizzare una gita o una visita ad un museo usando internet per reperire notizie e informazioni.
Intervenire e trasformare
• Smontare semplici oggetti e meccanismi, apparecchiature obsolete o altri dispositivi comuni.
• Utilizzare semplici procedure per la selezione, la preparazione e la presentazione degli alimenti.
• Eseguire interventi di decorazione, riparazione e manutenzione sul proprio corredo scolastico.
• Realizzare un oggetto in cartoncino descrivendo e documentando la sequenza delle operazioni.
• Cercare, selezionare, scaricare e installare sul computer un comune programma di utilità.
129
LA CONOSCENZA DEL MONDO-Scuola dell’Infanzia
3 anni
Indicatori
Obiettivi di apprendimento
Conoscenze
LA CONOSCENZA DEL
MONDO:
TECNOLOGIA
Riconoscimento e
denominazione dei
colori primari
Le forme: il cerchio
Alternanza
giorno/notte
Contenuti , attività, metodi
Competenze
Abilità
Riordinamento di
semplici sequenze
temporali
Manipolazione di
materiali vari
Raggruppamento di
oggetti secondo
criteri dati
Utilizzo dei 5 sensi
per entrare in
relazione con il
mondo circostante
Utilizzo di concetti
topologici
(sopra/sotto..)
Osservazione ed
esplorazione di spazi
ed ambienti
Osservazione dei
cambiamenti che
avvengono in natura
Attività di routine
Esplorazione
dell’ambiente
Giochi di
orientamento
Semplici esperimenti
Uscite scolastiche
finalizzate alla ricerca
Conversazioni libere
e guidate
Capacità di:
osservare con
curiosità ed interesse
semplici fenomeni
naturali ed organismi
viventi
Provare curiosità
verso oggetti,
strumenti tecnologici
Porre domande
pertinenti
all’argomento
Cogliere i
cambiamenti che
avvengono in natura
Individuare la
posizione di oggetti
e persone nello
spazio
Eseguire semplici
percorsi
130
LA CONOSCENZA DEL MONDO-Scuola dell’Infanzia
4 anni
Indicatori
Obiettivi di apprendimento
Conoscenze
Contenuti, attività, metodi
Competenze
Abilità
Capacità di:
TECNOLOGIA
Riconoscimento e
denominazione dei
colori primari e
secondari
Forme geometriche
di base
Scansioni temporali
(ieri, oggi, domani;
mattino, pomeriggio,
sera; i giorni della
settimana)
Osservazione delle
trasformazioni che
avvengono in natura
Verbalizzazione di
esperienze vissute
Registrazione di dati
elementari
Esecuzione grafica
di semplici percorsi
Riconoscimento di
spazi aperti e chiusi
Costruzione e
definizione di
insiemi
Effettuazione di
corrispondenze tra
insiemi
Seriazione di tre
elementi
Individuazione e
riproduzione di
sequenze ritmiche
Attività di routine
Giochi di
raggruppamento/ordinamento/c
onta e misurazione
Giochi di quantificazione,
numerazione, confronto
Attività di esplorazione
dell’ambiente scolastico ed
extra-scolastico
Rappresentazione di storie con
utilizzo di simboli
Registrazione di dati
Conversazioni libere e guidate
Uscite scolastiche finalizzate
alla ricerca
raggruppamento e
ordinamento di oggetti
e materiali secondo
criteri differenti
Confronto e
valutazione di quantità
Usare simboli per
registrare dati
Collocare le azioni
nell’arco della giornata
Riferire correttamente
eventi del passato
recente
Osservare e cogliere i
cambiamenti che
avvengono in natura
Provare curiosità e
interesse per oggetti
tecnologici
Porre domande
inerenti all’argomento
trattato
Formulare ipotesi e
proporre soluzioni
creative a semplici
problemi
Individuare e
denominare la
posizione di oggetti e
persone nello spazio
131
LA CONOSCENZA DEL MONDO-Scuola dell’Infanzia
5 anni
Indicatori
Obiettivi di apprendimento
Conoscenze
TECNOLOGIA
Riconoscimento e
denominazione
dei colori primari
e derivati
Forme
geometriche
(cerchio,
triangolo,
quadrato,
rettangolo)
Concetti
topologici
Scansioni
temporali (ieri,
oggi, domani;
mattino,
pomeriggio, sera,
notte; i giorni
della settimana)
Aspetti
dell’ambiente
naturale e socioculturale
Uso consapevole
dei 5 sensi quali
strumenti di
conoscenza della
realtà
Competenze
Abilità
Contenuti,attività, metodi
Osservazione delle
trasformazioni che
avvengono in natura
Verbalizzazione di
esperienze vissute
Registrazione di dati
elementari mediante l’uso di
simboli
Orientamento nello spazio
Esecuzione grafica di
semplici percorsi
Riconoscimento di spazi
aperti e chiusi
Seriazione di tre e più
elementi
Smontaggio e rimontaggio di
semplici oggetti
Raggruppamento,
classificazione, seriazione,
ordinamento di oggetti
secondo criteri dati
Verbalizzazione di
esperienze e conoscenze
acquisite e loro
rappresentazione secondo
media diversi
Formulare ipotesi, verificarle,
Sperimentare tentativi di
risoluzione a semplici
problemi
Capacità di:
Attività di routine
Giochi di
raggruppamento/ordina
mento/conta e
misurazione
Attività di
quantificazione ,
numerazione, confronto
Attività di esplorazione
dell’ambiente
scolastico ed extrascolastico
Rappresentazione di
percorsi effettuati
rispettando la giusta
collocazione nello
spazio di oggetti e
materiali
Invenzione e
rappresentazione di
storie con utilizzo di
simboli
Rappresentazione di
un’esperienza in
sequenze
Registrazione di dati
Conversazioni libere e
guidate
Uscite scolastiche
finalizzate alla ricerca
raggruppamento e ordinamento
di oggetti secondo criteri differenti
confronto e valutazione di
quantità
utilizzo di simboli per registrare
dati e prime misurazioni
utilizzando semplici strumenti
osservare fenomeni naturali ed
organismi viventi
cogliere i mutamenti che
avvengono in natura
mostrare curiosità e interesse
per oggetti tecnologici,
porre domande inerenti
all’argomento trattato
formulare ipotesi e proporre
soluzioni creative a semplici
problemi
accettare il confronto e
modificare le proprie opinioni
utilizzare un linguaggio adeguato
per descrivere esperienze e
osservazioni
132
AVVIO ALLA
CONOSCENZA
DEL
COMPUTER
Nomenclatura
delle parti
principali del
computer (mouse,
tastiera ecc)
Funzioni delle
parti principali del
computer
Procedura di
accensione e
spegnimento del
pc
Lettere, numeri
ed alcuni simboli
sulla tastiera
Alcuni comandi
dei software di
grafica utilizzati
Accensione e
spegnimento del
computer
Uso corretto del mouse
Illustrazione delle
principali parti del
computer, delle loro
funzioni e modalità di
impiego
Accensione e
spegnimento del
computer
Attività di coloritura
di immagini
Esercizi di scrittura (il
proprio nome etc)
Utilizzo di giochi
interattivi
Mostrare curiosità verso il
computer
Dimostrare interesse ad
apprenderne la funzione ed i
possibili usi
133
TECNOLOGIA –Classi I, II, III scuola primaria
Indicatori
Obiettivi di apprendimento
Conoscenze
TECNOLOGIA
conseguire conoscenze
pratiche sui vari materiali e
sulle loro proprietà
scoprire le interazioni e le
leggi fisiche che
intervengono in sistemi e
sottosistemi tecnici.
saper raggiungere e riferire
conclusioni basate sulle
evidenze, in termini di
causa-effetto
saper interpretare i
cambiamenti come
evidenze delle interazioni
scoprire le interazioni e le
leggi fisiche che
intervengono in sistemi e
sottosistemi tecnici.
saper raggiungere e riferire
conclusioni basate sulle
evidenze, in termini di
causa-effetto
saper pianificare,
controllare, valutare le
soluzioni proposte da tutti
per risolvere un problema
tecnico
acquisire conoscenze su
stabilità ed equilibrio
Competenze
Abilità
Contenuti , attività, metodi
Saper osservare, comparare,
analizzare gli elementi di un oggetto
tecnico e comprendere le loro funzioni
spostare il pensiero dal tutto alle parti,
alle parti più piccole e, a ritroso, dagli
elementi funzionali all’insieme
complessivo
nel corso di giochi liberi saper
osservare, scoprire e strutturare i
fenomeni tecnici semplici
imparare a risolvere i problemi tecnici
con montaggi, costruzioni,
sperimentazioni e ricerche metodiche
saper elaborare semplici progetti
individualmente o con i compagni
valutando il tipo di materiali in funzione
dell’impiego,
realizzare oggetti seguendo una
definita metodologia progettuale.
usare utensili ed attrezzi per compiere
determinate operazioni
scoprire la relazione tra strutture e
funzioni
saper esprimere verbalmente dati
tecnici ed i concetti tecnologici appresi
saper effettuare misurazioni, utilizzare
le quantità ed esprimere le relazioni
spazio-temporali
riconoscere l’interdipendenza delle
forme e delle funzioni, la dipendenza
delle forme dalle finalità, dal materiale
Indicatori di competenza
•
•
•
giochi ed
esperimenti con
materiali diversi
discussioni ed
esperimenti per
scoprire interazioni
tra materiali diversi
giochi ed
esperimenti con
sistemi e
sottosistemi
•
giochi di
costruzioni guidate
da consegne
•
interviste a genitori
e nonni
•
ricerche su e di
vecchi giocattoli
AGIRE E FARE
- abbinamento
- raggruppamento
- seriazione
RAPPRESENTARE
134
- graficamente
- corporeamente
VERBALIZZARE
-
esposizione
argomentazione delle
scelte
Valutazione:
Osservazione
-
-occasionale,
-sistematica,
-in itinere,
-finale.
Mediante
griglie di riferimento,
monitoraggio delle
attività.
saper distinguere gli
elementi portanti da quelli
passivi
conoscere e raccontare
storie di oggetti e processi
inseriti in contesti di storia
personale.
e dalle tecniche di fabbricazione
rilevare le trasformazioni di utensili e
processi produttivi e inquadrarli nelle
tappe evolutive della storia della
umanità
saper rappresentare realtà, fenomeni
e oggetti tecnologici mediante disegno
a mano libera e/o con strumentazione
digitale, schizzi e rappresentazioni
grafiche della realtà.
acquisire la consapevolezza dei
problemi economici,sociali, ambientali
legati alla tecnologia nel lavoro
dell’uomo.
•
progettazione e
costruzione di
semplici giocattoli
del passato
Documentazione
-fotografica
-audiovisiva
•
costruzione di
utensili ed attrezzi
•
costruzione di
semplici macchine
• visite guidate a:
piccole imprese,a cantieri,
a impianti di smaltimento rifiuti
e depurazione, a supermercati
•
progetti ambientali
(uso, riuso e
riciclaggio dei
rifiuti, protezione
della natura, acqua
come risorsa,
risparmio
energetico)
-elaborati dei bambini
135
TECNOLOGIA –Classi IV, V, scuola primaria
Indicatori
Obiettivi di apprendimento
Conoscenze
TECNOLOGIA
Acquisire la
consapevolezza dei
problemi
economici,sociali,
ambientali legati alla
tecnologia nel lavoro
dell’uomo
Acquisire la
consapevolezza dei
problemi della
sicurezza legati alla
tecnologia nel lavoro
dell’uomo
Competenze
Abilità
Contenuti , attività, metodi
analizzare in termini
di sistemi e
interazioni tra
sottosistemi,
stabilendo quali
sono i parametri
variabili e costanti.
saper manipolare
materiali di vario tipo
per realizzare
semplici forme
identificabili negli
oggetti quotidiani
usare utensili ed
attrezzi per compiere
determinate
operazioni
scoprire la relazione
tra strutture e
funzioni
osservando oggetti
del passato, rilevare
le trasformazioni di
utensili e processi
produttivi e
inquadrarli nelle
tappe evolutive della
storia della umanità.
saper effettuare
misurazioni,
utilizzare le quantità
ed esprimere le
relazioni spazio-
•
•
•
•
•
•
•
•
•
giochi ed esperimenti su
interazioni tra sistemi e
sottosistemi, con
particolare attenzione alle
variabili e alle costanti
costruzioni (strutture,
machine, utensili, attrezzi)
con problem solving
ricerche sulla storia degli
utensili
visite a musei
visite/progetti in parchi di
archeologia sperimentale
giochi di riconoscimento di
pericoli, schede, interviste,
quiz. Osservazione dei
segnali di sicurezza e
scoperta del loro
significato.
visite guidate a:
o piccole imprese,
o a cantieri,
o a impianti di
smaltimento rifiuti
e depurazione,
o a supermercati
progetti ambientali (uso,
riuso e riciclaggio dei rifiuti,
protezione della natura,
acqua come risorsa,
risparmio energetico)
lo sfruttamento del lavoro
umano, nella storia, nel
Indicatori di competenza:
• Saper conoscere i
vari tipi di materiali
• Saper utilizzare
attrezzi appropriati in
base alle operazioni
da svolgere
• Sapersi esprimere in
termini tecnici
• Saper effettuare
delle misurazioni
• Saper tabulare i dati
raccolti e trarne delle
conclusioni
•
Saper relazionare
su problemi di
carattere economico
- sociale
Valutazione:
• Attività pratiche sul
riconoscimento dei
vari materiali e sulle
loro applicazioni
• Lettura di dati e
interpretazione
• Attività di
realizzazione di
progetti seguendo le
istruzioni
• Conoscenza dei
principali problemi di
ordine economico –
136
temporali
Saper pianificare,
controllare, valutare
le soluzioni proposte
da tutti per risolvere
un problema tecnico
saper rappresentare
realtà, fenomeni e
oggetti tecnologici
mediante disegno a
mano libera e/o con
strumentazione
digitale, schizzi e
rappresentazioni
grafiche della realtà.
•
mondo: discussioni,
ricerche, interviste,
raccolta di articoli.
la pubblicità e gli
imballaggi: osservazione
degli imballaggi dal punto
di vista pubblicitario.
Progettazione di annunci
pubblicitari
•
sociale del territorio
italiano
Conoscenza dei
principali problemi di
ordine ambientale
legati all’attività
umana
137
TIC E APPRENDIMENTO – Classi I, II, III scuola primaria
Indicatori
Aree di
riferimento
Conoscenze e
abilità
Contenuti, attività, metodi
Risorse digitali
Competenze
Esplorazione di interfacce
attività
propedeutiche
all’uso del pc
Sa utilizzare il
mouse
Giochi di manualità
Giochi di
gestione del
puntatore, giochi
di trascinamento
Riconoscimento icone e
abbinamento al loro
significato
Approccio alla logica operativa
del pc
Motricità fine
educazione
fisica
Abiilità oculo-manuali
Giochi di riconoscimento
Sa riconoscere le
principali icone
(verificare
preconoscenze)
Sa salvare i propri
lavori
Sa utilizzare alcune
opzioni della barra
degli strumenti
Gioco
Analisi/scoperta/costruzione di
relazioni:
causa-effetto
tempo
spazio
ordinamento e classificazione
attività
interdisciplinari
Sa trovare e usare
giochi
area
matematicoscientificotecnologica
su internet e sul
computer
Creazione di una cartella
personale
Salvataggio di documenti di
testo e disegni
Creazione di una cartella
personale
desktop
Salvataggio di un documento
Precisione nella produzione
di brevi testi seguendo la
consegna
Copia/incolla
Scelta dimensione e colore
del carattere
138
Allineamento del testo
Giochi per:
Giochi sul portale
Capacità di accedere al
portale ed ai giochi desiderati
abilità e riflessi
area storicogeografica
area linguisticoartisticoespressiva
Sa essere
collaborativo nei
momenti di gioco
Capacità di collaborare
coordinazione
puzzle
memoria
logica
colorare e disegnare
attenzione e osservazione
Giochi scaricati
da Internet
singole discipline per:
•
•
•
•
Scrittura e lettura
area linguisticoartisticoespressiva
Sa gestire la
tastiera
introdurre un nuovo
argomento
Ripassare
Consolidare
Approfondire
Scrivere lettere, numeri,
Programmi di
word processing
Completamento di semplici
frasi, semplici operazioni
Giochi sul portale
Saper abbinare:
alcuni semplici simboli,
Sa abbinare
immagini a parole e
a semplici frasi
•
•
Cancellare, annullare la
digitazione, salvare.
Uso degli spazi tra le parole
immagine/parola
Immagine/frase
Giochi scaricati
da Internet
139
Giochi ed esercizi di
abbinamento, trascinamento
Scrittura creativa
area linguisticoartisticoespressiva
Sa completare brevi
storie
Giochi di completamento
Programmi di
word processing
Giochi sul portale
Giochi scaricati
da Internet
Saper inventare la fine di una
storia
TIC E APPRENDIMENTO – Classi IV, V, scuola primaria
Indicatori
Aree di
riferimento
Conoscenze e
abilità
Contenuti, attività, metodi
Risorse digitali
Competenze
Scrittura e lettura
area linguisticoartisticoespressiva
Sa scrivere semplici
testi
Utilizzo della tastiera e della
barra degli strumenti
Programmi di word
processing
Sa inserire
immagini inerenti al
testo da file e da
Internet
Riassunti
Saper analizzare un testo
prodotto
(errori, formattazione,
immagini inserite…)
Sa progettare,
collaborativamente
e con l’aiuto
dell’insegnante,
diagrammi, mappe
mentali e
concettuali
Produzione di mappe in gruppo
e con l’aiuto dell’insegnante
Programmi per
rappresentazioni
grafiche della realtà
Correttezza in produzione/
completamento di mappe
Schematizzazioni e
mappature
area linguisticoartisticoespressiva
area
matematicoscientificotecnologica
Testi liberi- poesie - filastrocche
area storicogeografica
Scrittura creativa
area linguisticoartisticoespressiva
Sa progettare e
creare un fumetto
utilizzando disegni
o fotografie
Produzione fumetti
Programmi per
fumetti
Grado di partecipazione ed
impegno nella
progettazione e creazione
di un fumetto, individuale o
di gruppo
Composizione di storie
area linguistico-
Sa utilizzare le
Produzione di audiolibri
Programmi di word
Descrizione ed attuazione
140
ramificate
artisticoespressiva
risorse per la
creazione di testi
Produzione di ipertesti e
ipermedia
Sa usare scanner e
stampante, sa
scaricare fotografie
sul computer
Uso di macchina digitale ,
scanner, programma di
fotoritocco, stampante
processing
Programmi per
audiolibri
Programmi per
ipertesti
del percorso necessario
per l’inserimento di un link
ipertestuale
Descrizione ed attuazione
del percorso necessario
per trasferire una foto su
computer e per modificarla
Scanner,
stampante,
macchina
fotografica,
programma di
fotoritocco
Attività grafiche e creative
area linguisticoartisticoespressiva
Sa
ricercare,utilizzare e
modificare le
immagini(disegni,
fotografie)
Ritoccare e modificare disegni e
fotografie
Programma per
ritocco fotografico
Inserire elementi
Foto camera
Modifica di una fotografia o
di un disegno(con
consegna)
Scanner
Inserimento nel testo
dell’immagine adeguata
Descrizione ed attuazione
del percorso necessario
per trasferire una foto su
computer e per modificarla
Ricerca, selezione,
organizzazione e elaborazione
di informazioni
area
matematicoscientificotecnologica
area storicogeografica
Sa usare Internet
per fare ricerche e
per conoscere
ambienti diversi
Costruire un percorso di ricerca
a partire da una mappa mentale.
Motori di ricerca
“Caccia al tesoro” digitale
Siti adatti ai
bambini
Data una domanda, sa
cercare e riportare il
risultato della sua ricerca
141
Simulazione di viaggi
area linguisticoartisticoespressiva
Introduzione di un nuovo
argomento, ripasso,
consolidamento
approfondimento
Gioco
area
matematicoscientificotecnologica
area storicogeografica
Sa trovare e usare
giochi su internet e
sul computer
visite a musei, mostre e altri
ambienti virtuali
Google earth
Giochi su singole discipline per:
Giochi sul portale
•
•
•
•
Sa essere
collaborativo nei
momenti di gioco
introdurre un nuovo
argomento
Ripassare
Consolidare
Approfondire
Giochi scaricati da
Internet
area linguisticoartisticoespressiva
Analisi/scoperta/costruzione
di relazioni:
causa-effetto
tempo
spazio
ordinamento e classificazione
Attività
interdisciplinari
area
matematicoscientificotecnologica
Sa trovare e usare
giochi su internet e
sul computer
Giochi per:
Sa essere
collaborativo nei
momenti di gioco
coordinazione
Giochi sul portale
abilità e riflessi
puzzle
Giochi scaricati da
Internet
memoria
Osservazione e
registrazione dei punteggi
raggiunti in alcuni giochi
Osservazione
dell’atteggiamento nei
momenti di gioco a
coppie/in gruppo
logica
attenzione e osservazione
area linguisticoartisticoespressiva
area linguisticoartistico-
Osservazione
dell’atteggiamento nei
momenti di gioco a
coppie/in gruppo
Verifica del miglioramento
preventivato (schede,
interrogazioni, mappe)
area storicogeografica
Scambio di messaggi
Osservazione e
registrazione dei punteggi
raggiunti in alcuni giochi
Sa usare Internet
per comunicare con
Scambi di informazioni anche in
lingua, notizie, lavori,foto (con
Posta elettronica
Grado di partecipazione ed
142
Partecipazione a gruppi di
discussione
Scambio di informazioni
finalizzate
espressiva
attività
interdisciplinari
gli altri
amici, insegnanti, esperti,
autorità ecc..)
Chat
impegno
Skype
Giornalini on-line
Gemellaggi
143
RELIGIONE CATTOLICA
PREMESSA
La religione cattolica è parte costitutiva del patrimonio culturale, storico ed umano della società italiana; per questo, secondo le indicazioni dell’Accordo di
revisione del Concordato, la scuola italiana si avvale della collaborazione della Chiesa cattolica per far conoscere i principi del cattolicesimo a tutti gli studenti che
vogliono avvalersi di questa opportunità.
L’insegnamento della religione cattolica favorisce e accompagna lo sviluppo intellettuale e di tutti gli altri aspetti della persona, mediante l’approfondimento critico
delle questioni di fondo poste dalla religione stessa. Per tale motivo,come espressione della laicità dello Stato , l’IRC è offerto a tutti in quanto opportunità
preziosa per la conoscenza del cristianesimo e della cultura italiana ed europea.
Questo insegnamento si pone in un rapporto di confronto, di interazione e di integrazione con le altre discipline e con le attività formative della scuola.
I traguardi per lo sviluppo delle competenze della religione cattolica esprimono gli elementi essenziali del cristianesimo.
Gli obiettivi di apprendimento sono articolati in quattro ambiti tematici:
Dio e l’uomo
La Bibbia e le fonti
Il linguaggio religioso
I valori etici e religiosi
Traguardi per lo sviluppo delle competenze al termine della scuola primaria
L’alunno riflette su Dio Creatore e Padre, sugli elementi fondamentali della vita di Gesù e sa collegare i contenuti principali del suo insegnamento alle
tradizioni dell’ambiente in cui vive, riconosce il significato cristiano del Natale e della Pasqua, traendone motivo per interrogarsi rispetto al modo in cui lui
stesso percepisce vive tali festività.
Riconosce nella Bibbia, libro sacro per ebrei e cristiani, un documento fondamentale della cultura occidentale, distinguendola da altre tipologie di testi,
tra cui quelli di altre religioni; identifica le caratteristiche essenziali di un brano biblico, sa farsi accompagnare nell’analisi delle pagine a lui più accessibili,
per collegarle alla propria esperienza culturale ed esistenziale.
144
Confronta la propria esperienza religiosa con quella di altre persone e distingue la specificità della proposta di salvezza del cristianesimo; identifica nella
Chiesa la comunità di coloro che credono in Gesù Cristo e cercano di mettere in pratica il suo insegnamento; coglie il valore specifico dei Sacramenti e si
interroga sul significato che essi hanno nella vita dei cristiani.
Gli orientamenti metodologico- didattici partiranno dall’esperienza dall’alunno, della loro esigenze e dai loro interrogativi.
I criteri metodologici per le attività didattiche da privilegiare sono i seguenti;
•
•
•
•
•
la valorizzazione dell’esperienza personale, sociale, culturale e religiosa dell’alunno;
l’uso graduale dei documenti della Religione Cattolica, in particolare la Bibbia, per giungere ala padronanza indispensabili alla comprensione del
messaggio cristiano;
l’attenzione ai segni-simboli della religione cattolica letti come espressione della tradizione ebraico-cristiana, riscontrati nella memoria storico-cattolico e
culturale italiana ed europea;
l’incontro con i testimoni della storia che hanno scoperto e hanno coniugato i valori cristiani con al vita, offrendo esempi concreti di giustizia, rispetto,
accoglienza, integrazione sociale, impegno coerente e resposabile, cooperazione, solidarietà;
la conoscenza e il dialogo con le altre tradizione religiose presenti nella società multietnica e multireligiosa.
Obiettivi di apprendimento al termine della classe terza della scuola primaria
Dio e l’uomo
•
•
•
•
Scoprire che per la religione cristiana Dio è Creatore, Padre e che fin dalle origini ha stabilito un’alleanza con l’uomo.
Conoscere Gesù di Nazareth come Emmanuele e Messia, testimoniato e risorto.
Individuare i tratti essenziali della Chiesa e della sua missione.
Identificare come nella preghiera l’uomo si apra al dialogo con Dio e riconoscere, nel “Padre Nostro”, la specificità della preghiera cristiana.
La Bibbia e le altre fonti
•
Ascoltare, leggere e saper riferire circa alcune pagine bibliche fondamentali, tra cui i racconti della creazione, le vicende e le figure principali del popolo
145
d’Israele, gli episodi chiave dei racconti evangelici e degli Atti degli apostoli.
•
Confrontare la Bibbia con i testi sacri delle altre religioni.
Il linguaggio religioso
•
Riconoscere i segni cristiani del Natale e della Pasqua, nell’ambiente, nelle celebrazioni e nella pietà popolare.
•
Conoscere il significato di gesti e segni liturgici come espressione di religiosità.
I valori etici e religiosi
•
•
Riconoscere che la morale cristiana si fonda sul comandamento dell’amore di Dio e del prossimo.
Apprezzare l’impegno della comunità umana e cristiana nel porre alla base della convivenza l’amicizia e la solidarietà.
Obiettivi di apprendimento al termine della classe quinta della scuola primaria
Dio e l’uomo
•
•
•
•
Sapere che per la religione cristiana Gesù è il Signore, che rivela all’uomo il Regno di Dio con parole e azioni.
Descrivere i contenuti principali del credo cattolico.
Riconoscere avvenimenti, persone e strutture fondamentali della Chiesa cattolica e metterli a confronto con quelli delle altre confessioni cristiane.
Individuare nei sacramenti e nelle celebrazioni liturgiche i segni della salvezza di Gesù e l’agire dello Spirito Santo nella Chiesa fin dalle sue origini.
Bibbia e le altre fonti
•
•
•
•
Conoscere la struttura e la composizione della Bibbia.
Leggere direttamente pagine bibliche ed evangeliche, riconoscendone il genere letterario e individuandone il messaggio principale.
Identificare i principali codici dell’iconografia cristiana.
Saper attingere informazioni sulla religione cattolica anche nella vita di santi e in Maria, la madre di Gesù.
Il linguaggio religioso
•
•
•
•
Intendere il senso religioso del Natale e della Pasqua, a partire dalle narrazioni evangeliche e dalla vita della Chiesa.
Riconoscere il valore del silenzio come “luogo” di incontro con se stessi, con l’altro, con Dio.
Individuare significative espressioni d’arte cristiana (a partire da quelle presenti nel territorio), per rilevare come la fede sia stata interpretata e
comunicata dagli artisti nel corso dei secoli.
Rendersi conto che la comunità ecclesiale esprime, attraverso vocazioni e ministeri differenti, la propria fede e il proprio servizio all’uomo.
146
I valori etici e religiosi
–
–
Scoprire la risposta della Bibbia alle domande di senso dell’uomo e confrontarla con quella delle principali religioni non cristiane.
Riconoscere nella vita e negli insegnamenti di Gesù proposte di scelte responsabili, anche per un personale progetto di vita.
147
Indicatori
Dio e l'uomo
Religione cattolica- Classe I scuola primaria
Conoscenze e abilità
Contenuti, attività, metodi
Affinare capacità di
La Bibbia e l'uomo
Competenze
osservazione dell’ambiente che ci
circonda per cogliervi la presenza
di Dio Creatore e Padre.
Ricostruire gli aspetti dell’ambiente
di vita di Gesù più vicini
all’esperienza personale del
bambino.
Riconoscere nella Chiesa la
grande famiglia dei cristiani.
Giochi.
Conversazioni e riflessioni.
Canti.
Disegni.
Intuire alcuni elementi essenziali
del messaggio di Gesù, attraverso
l’ascolto di brani tratti dai Vangeli.
libro sacro per ebrei e cristiani,
distinguendola da altre tipologie
di testi.
Realizzare attività di lettura e di
Lettura di brani evangelici e
Riconoscere nella Bibbia, il
drammatizzazione.
Osservazione dell’ambiente.
analisi di pagine bibliche
accessibili
per
ricavarne
conoscenze e saperle collegare
alla
propria
esperienza
esistenziale.
Identificare nella Chiesa la
Il linguaggio religioso
I valori etici e religiosi
Ricercare e riconoscere i segni che
contraddistinguono le feste
cristiane del Natale e della Pasqua
nell’ambiente.
Rappresentare modi diversi di
stare insieme a scuola, con gli
amici, in famiglia e nella comunità
religiosa.
Riconoscere l’apertura della
Chiesa all’intera umanità, secondo
il messaggio di Gesù.
Ascolto e commento di racconti
biblici.
Lavori di gruppo.
Realizzazioni
di
manuali.
Visita ad una chiesa.
attività
comunità di coloro che credono
in Gesù Cristo e cercano di
mettere in pratica il suo
insegnamento.
148
Religione cattolica- Classe II scuola primaria
Indicatori
Dio e l'uomo
Conoscenze e abilità
La Bibbia e l'uomo
Il linguaggio religioso
Scoprire che per la religione
cristiana Dio è Creatore, Padre e
che fin dalle origini ha stabilito
un’alleanza con l’uomo.
Identificare come nella preghiera
l’uomo si apra al dialogo con Dio e
riconoscere, nel “Padre Nostro”, la
specificità della preghiera cristiana.
Leggere, comprendere e riferire
alcune parabole evangeliche per
cogliervi la novità dell’annuncio di
Gesù.
Conoscere gli annunci evangelici
riguardo la nascita e la Pasqua di
Gesù.
Ricostruire, con l’aiuto degli Atti
degli Apostoli, le origini della
Chiesa.
Conoscere il significato di gesti
come espressione di religiosità
Contenuti, attività, metodi
Lavori di gruppo dopo l’ascolto.
Analisi testuale e riflessioni.
Attività espressive.
Osservazione dell’ambiente.
Disegni e schede.
Lettura del brano della nascita
di Gesù.
Disegni e schede sui
personaggi del presepe.
Presentazione del Vangelo
Capire
I valori etici e religiosi
Riconoscere nella Bibbia, il
libro sacro per ebrei e cristiani,
distinguendola da altre tipologie
di testi.
Realizzare attività di lettura e di
l’importanza
della
comunicazione nell’esperienza
umana
e
personale
di
ciascuno.
Riconoscere che la morale
cristiana
si
fonda
sul
comandamento dell’amore di
Dio e del prossimo.
Apprezzare l’impegno della
comunità umana e cristiana nel
porre
alla
base
della
convivenza l’amicizia e la
solidarietà.
Competenze
Brain storming dopo l’ascolto
del brano evangelico.
Realizzazione di lavori comuni
e individuali.
Lavoro comune di ricerca e
approfondimento.
Utilizzo di audiovisivi e
drammatizzazioni.
analisi di pagine bibliche
accessibili
per
ricavarne
conoscenze e saperle collegare
alla
propria
esperienza
esistenziale.
Identificare nella Chiesa la
comunità di coloro che credono
in Gesù Cristo e cercano di
mettere in pratica il suo
insegnamento.
149
Religione cattolica- Classe III scuola primaria
Indicatori
Conoscenze e abilità
Dio e l'uomo
La Bibbia e l'uomo
Il linguaggio religioso
I valori etici e religiosi
Scoprire che per la religione
cristiana Dio è Creatore, Padre e
che fin dalle origini ha stabilito
un’alleanza con l’uomo.
Conoscere Gesù di Nazareth come
Emanuele e Messia, testimoniato e
risorto.
Ascoltare, leggere e saper riferire
circa alcune pagine bibliche
fondamentali tra cui le vicende e la
figure
principali
del
popolo
d’Israele.
Interrogarsi sul significato di alcuni
testi biblici di genere profetico per
comprendere la venuta di Gesù.
Ricostruire gli eventi della Pasqua
cristiana narrati dai Vangeli.
Confrontare la Bibbia con i testi
sacri di altre religioni
Riconoscere i segni cristiani della
Pasqua nelle celebrazioni e nella
pietà popolare.
Conoscere il significato di gesti e
segni liturgici come espressione di
religiosità
Riconoscere
che
la
morale
cristiana
si
fonda
sul
comandamento dell’amore di Dio
e del prossimo.
Apprezzare
l’impegno
della
comunità umana e cristiana nel
porre alla base della convivenza
l’amicizia e la solidarietà.
Contenuti,attività, metodi
Competenze
Conversazioni guidate, disegni,
Riconoscere nella Bibbia, il
schede.
Lettura di immagini , racconti e
rappresentazioni grafiche
Lavori di gruppo dopo l’ascolto.
Uso del testo.
libro sacro per ebrei e cristiani,
distinguendola da altre tipologie
di testi.
Ascolto e commento di brani
biblici.
Lavori di gruppo.
Realizzazione di
cartelloni
murali.
Ricerca e lettura
Lettura di alcuni brani biblici.
Ascolto e commento di brani
biblici.
Realizzazione
di
cartelloni
murali.
Riflessioni
Disegni e schede.
Lavoro comune di ricerca e
approfondimento.
Realizzare attività di lettura e di
analisi di pagine bibliche
accessibili
per
ricavarne
conoscenze e saperle collegare
alla
propria
esperienza
esistenziale.
Identificare nella Chiesa la
comunità di coloro che credono
in Gesù Cristo e cercano di
mettere in pratica il suo
insegnamento.
150
Religione cattolica- Classe IV scuola primaria
Indicatori
Dio e l'uomo
Conoscenze e abilità
La Bibbia e l'uomo
Il linguaggio religioso
Sapere che per la religione
cristiana Gesù è il Signore, che
rivela all’uomo il Regno di Dio in
parole azioni.
Individuare nei Sacramenti e nelle
celebrazioni liturgiche i segni della
salvezza di Gesù e l’agire dello
Spirito Santo nella Chiesa fin dalle
sue origini.
Conoscere la struttura e la
composizione della Bibbia.
Leggere
direttamente
pagine
bibliche
ed
evangeliche,
riconoscendone il genere letterario
e individuandone il messaggio
principale.
Identificare i principali codici
dell’iconografia cristiana.
Saper attingere informazioni sulla
religione cattolica anche nella vita
di santi e in Maria, la madre di
Gesù.
Contenuti, attività,metodi
Realizzazioni di lavori comuni e
individuali.
Ricerca delle tradizioni natalizie
familiari.
Ricerca e osservazione di
immagini di arte sacra
Presentazione del Vangelo.
Riflessioni e considerazioni
sulla sua struttura e sulla sua
redazione.
Notizie storiche sugli
Evangelisti.
Lavoro comune di ricerca e
approfondimento.
I valori etici e religiosi
Individuare
significative
espressioni d’arte cristiana (a
partire da quelle presenti nel
territorio), per rilevare come la fede
sia stata interpretata e comunicata
dagli artisti nel
corso dei secoli.
Riconoscere nella vita e negli
insegnamenti di Gesù proposte
di scelte responsabili, anche
per un personale progetto di
vita.
Struttura delle parabole.
Significati dei miracoli.
Lettura dei brani biblici.
Competenze
Arricchire la personale visione
della realtà leggendo,
interpretando e rielaborando
fonti religiose cristiane e non di
vario genere.
Riflettere e confrontare la
propria esperienza religiosa
con quella di altre persone e
distinguere la specificità della
proposta di salvezza del
cristianesimo.
Scoprire gradualmente la
dimensione personale e
comunitaria che accomuna
tutte le religioni, con particolare
attenzione alla realtà della
Chiesa.
151
Religione cattolica- Classe V scuola primaria
Indicatori
Conoscenze e abilità
Dio e l'uomo
La Bibbia e l'uomo
Il linguaggio religioso
I valori etici e religiosi
Riconoscere avvenimenti, persone
e strutture fondamentali della
Chiesa cattolica e metterli a
confronto con quelli delle altre
confessioni cristiane.
Conoscere le origini e lo sviluppo
del cristianesimo e delle altre
grandi religioni.
Considerare la religione un “ponte”
per maturare atteggiamenti di
apertura e confronto con persone
di altre culture.
Saper attingere informazioni sulla
religione cattolica anche nella vita
di santi: San Paolo, dell’Apostolo
delle genti .
Intendere il senso religioso del
Natale e della Pasqua, a partire
dalle narrazioni evangeliche e dalla
vita della Chiesa.
Rendersi conto che la comunità
ecclesiale esprime, attraverso
vocazioni e ministeri differenti, la
propria fede e il proprio servizio
all’uomo
Scoprire, mediante la lettura e
l’analisi delle fonti religiose,
l’esistenza di un “principio guida
comune” che appartiene agli
uomini di tutte le religioni.
Scoprire la risposta della Bibbia
alle domande di senso dell’uomo e
confrontarla con quella delle
principali religioni non cristiane
Contenuti, attività, metodi
Conversazioni e considerazioni
sul mondo cristiano.
Eventuale visita a luoghi di
culto delle diverse religioni.
Letture, conversazioni e attività
di ricerca.
Visione di filmati.
Ricerca individuale e di gruppo
sulle tradizioni familiari,
regionali e mondiali delle feste
cristiane.
Ricerca e lettura dei brani
evangelici.
Visione di opere d’arte e
conversazioni guidate.
Realizzazioni di lavori comuni e
individuali.
Relazioni e conversazioni.
Realizzazione di cartelloni
murali.
Visione di videocassette
relative ai luoghi e alle feste
mariane.
Ricerche di gruppo per
conoscere alcuni personaggi:
San Giovanni Bosco, Martin
Luter King, Madre Teresa di
Calcutta, Gandhi, Ernesto
Olivero.
Letture e giochi di gruppo.
Lettura di brani Evangelici e
lavori di gruppo.
I testimoni dell’amore.
COMPETENZE
Arricchire la personale visione
della realtà leggendo,
interpretando e rielaborando
fonti religiose cristiane e non di
vario genere.
Riflettere e confrontare la
propria esperienza religiosa
con quella di altre persone e
distinguere la specificità della
proposta di salvezza del
cristianesimo.
Scoprire gradualmente la
dimensione personale e
comunitaria che accomuna
tutte le religioni, con particolare
attenzione alla realtà della
Chiesa.
152
NOTE
•
Il curricolo di lingua inglese riporta al termine anche la metodologia. Si è ritenuto opportuno per questo apprendimento specificare in maniera più
approfondita la metodologia.
•
Per quanto riguarda il curricolo di tecnologia si può verificare una confusione tra tecnologie della comunicazione e mero uso del computer inteso come
macchina La polifunzionalità di un computer (multitasking) non permette di effettuare su di esso operazioni di analisi al pari di una qualsiasi semplice
macchina o di un elettrodomestico.
Le Tecnologie dell’Informazione e della Comunicazione (TIC) dovrebbero essere finalizzate al miglioramento dell’apprendimento in tutte le discipline, se
utilizzate all’interno di specifiche strategie didattiche, e non possono pertanto essere relegate al solo ambito scientifico-tecnologico.
Da queste riflessioni è nata la scelta di progettare due curricoli distinti, uno per la tecnologia e uno per le Tecnologie della comunicazione, dando ampio
risalto alla dimensione interdisciplinare
153
Author
Document
Category
Uncategorized
Views
0
File Size
767 KB
Tags
1/--pages
Report inappropriate content