close

Enter

Log in using OpenID

CWT presenta le Travel Priorities del 2014

embedDownload
CWT presenta le Travel Priorities del 2014
Ricerca di risparmi, collaborazione tra funzioni ed esperienza del viaggiatore
sono tra le priorità del nuovo anno
MILANO, 30 gennaio 2014 – Carlson Wagonlit Travel (CWT) ha pubblicato la sesta edizione
dell’annuale studio CWT Travel Management Priorities, basato su un’indagine* che ha coinvolto 970
travel manager nel mondo. I risultati indicano che, sebbene la ricerca di nuove modalità per
generare risparmi rimanga in cima alle priorità dei manager per i prossimi dodici mesi, l’esperienza
dei viaggiatori è altrettanto importante, grazie anche alle nuove tecnologie e alla disponibilità di
dati che rendono possibile ideare servizi su misura e più vicini all’utente.
Questa la classifica delle sette principali priorità segnalate dall’intero campione dei responsabili
viaggi aziendali intervistati:
Tra le diverse aree geografiche emergono alcune differenze nell’ordine delle singole priorità. Nella
regione EMEA, in particolare, la maggioranza dei travel manager risulta in linea con i risultati
globali, ma con valori leggermente più contenuti: il 66% ha come priorità la ricerca di ulteriori
risparmi, il 53% indica l’adozione di strumenti online e il 52% evidenzia l’importanza di definire
processi end-to-end, capaci cioè di abbracciare tutte le fasi della trasferta.
Tra i travel manager con responsabilità a livello globale, invece, il 71% si concentra
sull’identificazione di soluzioni innovative per generare saving, cui seguono la promozione della
gestione del business travel (66%) e l'adozione di strumenti di prenotazione online (65%). Emerge
inoltre un maggior peso sul miglioramento della strategia mobile (38%) rispetto agli altri
intervistati.
Per quanto riguarda i manager italiani, infine, le priorità chiave restano le stesse ma viene dato
maggior peso al continuo affinamento di una travel policy che favorisca il controllo dei costi (65%)
- considerata al pari della ricerca di nuove modalità per ottenere risparmi (65%) -, e alla
ottimizzazione di processi end-to-end (al terzo posto, con il 60% dei rispondenti).
Tra i temi principali che emergono dall’indagine, troviamo poi la necessità di una maggiore
collaborazione tra le varie funzionali aziendali coinvolte nella gestione dei viaggi, la possibilità di
sfruttare dati sempre più sofisticati e la crescente attenzione rivolta ai viaggiatori. Secondo gli
intervistati, se da un lato la tecnologia amplia le aspettative dei viaggiatori, dall’altro apre anche
nuove opportunità per i travel manager: sono disponibili big data, proliferano applicazioni per i
dispositivi mobili, i social network offrono opportunità di assistere i viaggiatori d’affari in tutte le
loro esigenze come mai finora. Allo stesso tempo la necessità di garantire sicurezza – intesa come
protezione non solo dei dipendenti in trasferta, ma anche delle informazioni sensibili contenute sui
dispositivi - rimane un aspetto chiave.
«Ottenere risparmi è sempre stata la principale priorità dei travel manager e il 2014 non fa
eccezione – afferma David Moran, executive vice president Global Marketing & Enterprise Strategy
di CWT -. Per le aziende che hanno una gestione già avanzata del travel, sarà fondamentale
valutare nuove possibili opportunità e ampliare lo spettro di attività. Molte società, ad esempio,
stanno guardando con sempre più interesse agli online booking tool per tenere sotto controllo le
spese legate al trasporto via terra. Strumenti come CWT Online powered by KDS permettono di
integrare taxi e altri mezzi di trasporto negli itinerari door-to-door e di valutare eventuali
alternative in termini non solo di costi, ma anche di tempi e di impatto ambientale».
Le voci di spesa su cui i travel manager cercheranno di porre maggiore attenzione riguardano, in
particolare, il roaming delle connessioni telefoniche mobile usate sempre più dai viaggiatori mentre
sono all’estero, le spese per taxi e mezzi pubblici e i servizi ancillari legati ai voli acquistati, da
integrare nella travel policy ed eventualmente negoziare con i fornitori.
«Ottimizzare i processi end-to-end - aggiunge Loretta Bartolucci, Director Sales, Marketing &
Advanced Client Solutions di CWT Italia – porta vantaggi sia ai viaggiatori, semplificando le loro
attività e migliorando l’esperienza di viaggio, sia ai travel manager che possono così disporre di dati
più completi e accurati sulle spese. Questo contribuisce a rendere più efficace la travel policy, ne
aumenta il rispetto da parte dei viaggiatori e, in ultima analisi, genera ulteriori risparmi».
Per incentivare il rispetto della travel policy, tra l’altro, i manager intervistati pensano di attivare
anche giochi, competizioni tra colleghi, sistemi premianti e di motivazione.
Per ulteriori approfondimenti, è possibile consultare lo studio completo CWT Travel Management
Priorities 2014 che analizza le sette priorità nel dettaglio e mette in evidenza gli ultimi trend,
unitamente a consigli ed esempi concreti che aiutano i travel manager a raggiungere i propri
obiettivi.
*
L’indagine annuale di CWT si basa su un questionario sottoposto a 970 travel manager. Il campione include
aziende con modalità di gestione dei viaggi molto differenziate, sia in termini di responsabilità (locale,
internazionale, globale) sia di volumi di spesa annuale (da 2 milioni a più di 100 milioni di dollari).
Le sette priorità identificate nello studio sono:
•
Identificare nuove modalità per ottenere risparmi
•
incentivare l’adozione di strumenti di prenotazione online
•
ottimizzare processi di viaggio end-to-end
•
promuovere ulteriormente la gestione del business travel
•
ridisegnare la travel policy
•
sviluppare una strategia mobile
•
rafforzare i programmi di corporate social responsibility
CWT ha chiesto ai travel manager di attribuire il livello di priorità a ciascuna tematica, distinguendo tra priorità
alta, media o bassa. La percentuale accanto alle sette voci indica la quota di travel manager che hanno
attribuito priorità alta.
Carlson Wagonlit Travel
Carlson Wagonlit Travel (CWT) è leader mondiale specializzato nella gestione dei viaggi d’affari e di
meeting ed eventi e annovera tra i suoi clienti importanti gruppi multinazionali, istituzioni pubbliche
e aziende di varie dimensioni. Grazie alla competenza dei propri collaboratori, unita alla
disponibilità di tecnologie all’avanguardia, CWT aiuta i propri clienti in tutto il mondo a ottenere il
massimo valore dalla gestione dei propri viaggi d’affari in termini di risparmi, servizi, sicurezza e
sostenibilità. La società offre inoltre servizi e assistenza di eccellenza ai viaggiatori. Presente in
oltre 150 paesi, CWT ha registrato nel 2012 un volume d’affari complessivo, tra strutture di
proprietà e joint venture, di 27,7 miliardi di dollari. Nell’ambito di un costante impegno verso un
business responsabile, CWT è tra i firmatari del codice etico volontario United Nations Global
Compact. Per ulteriori informazioni: www.carlsonwagonlit.it.
Seguici su
.
Media Contact:
Sasa Carpaneda
Carlson Wagonlit Travel
+39 02 62543251 - 335 7999425
[email protected]
Author
Document
Category
Uncategorized
Views
7
File Size
114 KB
Tags
1/--pages
Report inappropriate content