close

Enter

Log in using OpenID

Anteprima - TIMreading

embedDownload
edizione italiana - luglio/agosto 2014
stile
liBeR
l’estate veste
il design
AREA RELAX
Granada romantica
Safari in giardino
Cheesecake golosa
immersione totale nella natUra
tra sUdafrica, messico, brasile
case con vista
n.103
sommario
A sinistra, le gemelle Virginie
e Nathalie Droulers nel loro
studio, a Milano. Diverse
in tutto, sono accomunate
da un’eleganza innata.
Luglio/Agosto 2014 – In copertina, la spettacolare area living con vista
sull’Atlantico di una casa in Brasile; divano di Arthur Casas e coffee table
di Tora Brasil. Foto di James Silverman/Photofoyer; servizio da pag. 74.
13
45
Editoriale Benvenuti a casa!
AGENDA
15
27
News Mostre ed eventi da non perdere questo mese.
TENDENzE
19
A destra, reportage
dal Salone del
Mobile 2014: la
presentazione della
collezione Moooi
e, qui, il secchiello
portaghiaccio
Plum, Tom Dixon.
Optical Art Ispirazione Bridget Riley, tra pattern
rigorosamente grafici e illusioni ottiche.
23
Sfumature Sunset Rosa, arancione, porpora, magenta.
I colori infuocati del tramonto accendono l’arredo.
25
French Riviera Dallo stile marinière lanciato da Chanel
al blu navy, la Costa Azzurra detta il mood.
spEciAlE DEsiGN
27
Milano Salone del Mobile 2014 Tra allestimenti e mostre,
i brand sfilano in location d’eccezione: il nuovo parte da qui.
luoGhi & pErsoNE
37
Le ceramiche dei desideri Nostalgia e innovazione
nei piatti decorati a mano del laboratorio Paravicini.
41
Pittura materica Andrea Brandi crea quadri-scultura
contemporanei, mixando tecniche, materie, emozioni.
45
Eleganza ereditaria Un’infanzia dorata alle spalle. Oggi
le sorelle Droulers progettano e arredano con garbo innato.
50
Sopra, il living dai toni caldi disegnato da Trevyn
e Julian McGowan per la loro casa in Sudafrica.
A destra, abito Cédric Charlier e poltrona
Corsaire, Maisons du Monde. Sotto, il padiglione
piscina firmato da Ricardo Legorreta, in Messico.
25
62
LUGLIO - AGOSTO 2014 / MC Maison 5
sommario
In Andalusia, tra
mille iniziative e nuovi
musei, si rinnova il
fascino di Granada;
a destra, uno scorcio
dell’Alhambra; sullo
sfondo, i monti della
Sierra Nevada.
Case & arredo
50
Ocean Dream In Sudafrica, una torre di vetro con veduta
panoramica sul mare. Per abitare e lavorare lontano dalla città.
60
Monsieur capitonné In versione classica o attualizzata.
62
Messico e nuvole Natura, arte, design per un progetto firmato
dal celebre architetto Ricardo Legorreta e da suo figlio Victor.
110
135
A sinistra, l’elegante boiserie
in olmo nero esalta la
silhouette dell’isola centrale
Phoenix, di Varenna,
presentata a Eurocucina.
72
Picnic estivo Appuntamento di stagione con il barbecue.
74
Mood brasiliano Modernismo e visione olistica
per un lusso ecologico. Nell’incanto di Praia da Baleia.
84
86
Acqua Gym Missione benessere nella Home Spa.
Naturalia A Cape Town, l’oasi di relax del designer Boyd Ferguson:
punto di equilibrio tra location scenografica e linee rigorose.
96
Vista mare L’eleganza giocata su toni sabbia e azzurri impalpabili.
98
Sogno di una notte di mezza estate II design sulle orme di William
Shakespeare, nel palcoscenico di Villa Borromeo Visconti Litta.
LifestyLe
110
Labirinti moreschi Perdersi nei ricami architettonici di Granada.
E scoprire un passato rivitalizzato da iniziative e nuovi musei.
118
Safari italiano Un sorprendente zoo lombardo dove gli animali
vivono felici: sono le sculture dell’artista Michele Vitaloni.
124
Cheesecake Collection Un grande classico del dessert rivela
la sua anima trasformista. Attraverso cinque golose varianti.
foCus
135
Nouvelle Cuisine In diretta da Eurocucina 2014, l’ultimo trend:
legno naturale a vista, con una spiccata vocazione high-tech.
rubriChe
146
118
Sopra, il parco privato dell’artista Michele
Vitaloni, animato delle sue sculture animali.
A destra, ispirazione Optical Art per l’outfit
Edun e i pouf e i cuscini Missoni Home. Sotto,
cheesecake alle pere caramellate.
Verde vincente Trionfo italiano al Chelsea Flower Show di Londra.
148
Primafila Musica. Cinema. Lettura.
154
Ospite d’onore Le 10 passioni di Diane Pernet.
indirizzi
151
Dove trovare tutti i mobili e gli accessori di questo numero.
124
19
appuntamento
dal 26 agosto
di
settembre
editoriale
Ritratto Stefania Giorgi. Tessuto Soft Jardin Exo’chic, design Christian Lacroix per Designers Guild
P
benvenuti
a casa!
remessa doverosa: la casa protagonista di questo editoriale non è delimitata da mura,
né fornita di arredo. Non è registrata come residenza o domicilio e non coincide
neppure con le amene varianti sul tema (in campagna, al mare, al lago o in montagna),
dove trascorrere il weekend. Eppure, si tratta dell’abitazione più importante in assoluto:
quella che — con la sua stupefacente complessità — ospita la nostra persona. Non mi riferisco
unicamente al corpo (ovvero alla “struttura esterna”), ma anche alle stanze intangibili di mente
e anima, che attraverso pensieri ed emozioni influenzano in larga misura la qualità della vita.
L’ispirazione di queste righe deve molto alla lettura dell’ultimo libro della giornalista
di origine greca Arianna Huffington e alle riflessioni della scrittrice canadese Danielle LaPorte.
Nel suo Thrive, tradotto da Rizzoli con il titolo Cambiare passo, Arianna — fondatrice del celebre
blog The Huffington Post, nonché ex lavoratrice instancabile — dopo essere letteralmente crollata
per lo stress (con uno svenimento che le ha procurato cinque punti di sutura sotto il sopracciglio
destro e la frattura di uno zigomo) ora mette in discussione, nero su bianco, l’assioma secondo
il quale lavorare fino allo sfinimento psicofisico sia un titolo di merito. La sua ricetta contro
la sindrome da workaholic? Meditazione (arma segreta di parecchi CEO di successo, a partire
dal leggendario Steve Jobs) e almeno sette ore di riposo notturno. Non stupisce che la signora
Huffington abbia introdotto in redazione tre aree relax provviste di confortevoli lounge chairs,
sulle quali esercitarsi nella nobile arte della pennichella ristoratrice. «Il sonno ci rende più sani,
produttivi, creativi e felici. Non si tratta banalmente di un modo per ricaricarsi e rimettersi
in contatto con se stessi, bensì di una vera e propria strategia di sopravvivenza», assicura.
Quanto a Danielle, nel suo blog ci invita a bandire dal vocabolario l’aggettivo “stressato”,
perché solo pronunciare quella parola ci indebolisce, mettendo in dubbio la convinzione di poterci
risollevare. E suggerisce di sostituire nel lessico quotidiano “oberato/travolto” (overwhelmed)
con “impegnato/indaffarato” (whelmed), che suona meno ansiogeno e pieno di potenzialità.
Ma come affrancarsi dalla macchina infernale della produttività a oltranza? Iniziando a dire
qualche sano “no”, evitando di fare tre cose in contemporanea, sforzandoci di delegare.
E ancora, tenendoci alla larga dal perfezionismo, dalla negatività (propria e altrui), imparando
a respirare profondamente, disintossicandoci da internet e dedicando più tempo a noi stessi.
Perché inserire nella lista delle priorità il nostro benessere ci aiuta a risintonizzarci su doti preziose,
quali intuizione, saggezza spirituale e capacità di cogliere le piccole cose. O, come affermava
Steve Jobs, permette di prestare attenzione al bisbiglio dell’anima, che sa sempre che cosa sia
più giusto per noi. Ne approfitto per augurarvi, anche da parte della redazione, una vacanza
rigenerante nella località che avete scelto, ma — soprattutto — nella vostra splendida casa interiore.
FrontE
dEl porto
istinto nordico
Foto Olafur Eliasson
Solo tre suite a cinquanta metri
di altezza, in una gru riconvertita.
Dall’Hotel Faralda NDSM Crane
la vista spazia su Amsterdam
e sull’IJ, una baia ora divenuta
lago, nota per essere il lungomare
della città, nonché una delle zone
emergenti della capitale olandese.
Ogni stanza è contraddistinta
da un nome che ne evoca
le caratteristiche: Mystique, ispirata
all’Oriente, opulenta di colori scuri
e tocchi dorati; Secret, astrazioni
asiatiche dai toni saturi e brillanti;
Free Spirit, dalle nuance sobrie con
echi che ricordano le cabine di
una nave da crociera (nella foto).
Tutte sfoggiano tappezzerie e
tende di Chivasso, uno dei brand
JAB Anstoetz. Domina il panorama
una maxi Jacuzzi. Basta non soffrire
di vertigini. www.faralda.com
Olafur Eliasson, dal 20/8 al 4/1 2015, Louisiana Museum
of Modern Art, Copenhagen, Danimarca.
L’artista danese presenta un progetto nell’ala sud del museo. Invertendo
la tradizionale relazione tra esterni e interni, gli ambienti diventano oggetto
espositivo, trasformati da opere di grande formato a soggetto naturalistico
(nella foto, Iceland Series, 2004, C — print). www.louisiana.dk
colonna
portantE
rdicalE
sEmplicità
Stile essenziale e composizione
magistrale. Lo spagnolo Alberto
Campo Baeza è una delle voci
più autorevoli dell’architettura
contemporanea. Campo Baeza.
Complete Works, di Oscar Riera
Ojeda e Richard Meier, Thames
& Hudson, pp. 632, e62.
www.thamesandhudson.com
16
MC MAISON / LugLIO - AgOSTO 2014
Un’icona del design italiano
degli anni Settanta è stata
acquisita nella collezione
permanente del Metropolitan
Museum of Art di New York.
«Il Capitello Chair, ispirato
all’arte classica e presentato
nel 1972, è un oggetto di
evidente forza dissacrante.
Vero emblema dell’arte Pop»,
sottolinea l’architetto Gianni
Arnaudo di Studio 65, autore
anche del famoso divano
Bocca. www.gufram.it
AGENDA
Arredi, utensili, libri, foto d’interni narrano
la vita degli Shaker americani di
Mount Lebanon, nello Stato di New York.
Di questa setta religiosa, nata dal
protestantesimo, attiva dal 1787 al 1947,
restano gli edifici diventati museo. The
Shakers: from Mount Lebanon to the
World, di Michael K. Komanecky, Skira
Rizzoli, pp. 256, e50. www.rizzoliusa.com
Foto Richard Powers − Styling Piet Boon®
chic austerity
sarnno
famosi
Sono già un culto i vasi Visio
(alto e slanciato) e l’imponente
Manifesto, della collezione
Crystal Architecture, creati
da Zaha Hadid per Lalique.
Forme libere e dinamiche,
in linea con l’impostazione
decostruttivista dei suoi
edifici, progettati in contrasto
con la purezza formale del
modernismo. Per l’architetto
«Lalique è sinonimo di eleganza,
di oggetti fluidi, innovativi
e senza tempo. Ogni pezzo è
un vero tripudio delle proprietà
uniche del cristallo».
Esemplari numerati e firmati,
lucidi o satinati, in nero
o bianco. www.lalique.com
sacro e profano
Ristorante The Jane.
Paradeplein 1, Anversa, Olanda.
Nell’ex cappella di un ospedale militare,
un ristorante insolito e griffato: progetto e styling
dell’architetto Piet Boon, vetrate di Studio Job,
chef stellato Michelin Sergio Herman. Per questa
esperienza letteralmente divina è bene prenotare
con tre mesi di anticipo. www.pietboon.com
www.thejaneantwerp.com
cascata
di diamanti
Vincitrice di ben diciotto Diamond
International Award, l’Oreficeria Damiani
compie 90 anni: una tradizione di famiglia
che vede in campo la terza generazione.
L’evento viene celebrato con una mostra
di gioielli iconici, i Masterpiece, assieme a opere
pluripremiate (nella foto, il bracciale Sahara,
indossato da Tilda Swinton alla cerimonia dei
Golden Globe 2008). 90 Years of Excellence
and Passion, Galleria di Arte Moderna di
Palazzo Pitti, Firenze, fino al 7/8. www.damiani.it
design
Dall’architettura poetica all’oggetto icona. L ’ Arte di Abitare è solo su Marie Claire Maison
La collezione di
Moooi inserita nel
gioco prospettico
delle fotografie
di Massimo Listri.
In via Savona 56,
l’arredamento
dà spettacolo.
MILANO
SALONE
2014
trA ALLestIMeNtI e MOstre, I brANd
sfILANO IN LOcAtION
d’eccezIONe. IL NuOvO pArte dA quI
Foto Andrea Oprescu -- Testo Cristiana Ceci
Ha collaborato Valerio Di Matteo
design
taLento
ecLettico
Marcel Wanders, art
director e cotitolare del
brand olandese Moooi,
siede sulla poltrona
Nest. Da lui disegnata,
presenta linee minimal
nella struttura, morbidezza
nell’imbottitura e colori
freschi nel rivestimento.
eMoZione LUce
alta tecnologia e poesia
nella mostra/installazione
“light is time” di Citizen, alla
triennale di Milano. il progetto
è curato da Tsuyoshi Tane
(studio Dgt architects):
80 mila dischi metallici
fluttuanti nel vuoto,
gli stessi del meccanismo
automatico degli orologi.
in un’interpretazione
suggestiva del tempo.
PRiVate
cLUB
PReZiosisMi in taVol
sul tavolo a cavalletto con piano in cristallo, il servizio da tè e caffè in porcellana intreccio svanito,
della Home Collection di Bottega Veneta. ora la classica posateria in argento sterling è nella finitura
color brunito, per un effetto anticato. Elegantemente “ombrosa”, sofisticata con discrezione.
28 Mc Maison / luglio - agosto 2014
Atmosfere rarefatte
da Gentlemen’s Club per
i mobili, le lampade e
gli accessori firmati Tom
Dixon. Sono le nuove
forme dell’edonismo
composto della British
upper class, come dimostra
questo secchiello per il
ghiaccio della serie da
cocktail Plum: linee
sinuose, scaldate dal rame
e dal vetro. Nel set anche
shaker, coppe e pestelli.
sogno di una notte
di mezza estate
il design sulle orme di william shakespeare. nel fiabesco
palcoscenico di villa borromeo visconti litta
Di Bruno Tarsia - Foto Lorenzo Pennati
Da sinistra, poltrona in metallo verniciato
Jacket, di Patrick Norguet per Tacchini,
e1.117; in alluminio e legno, tavolino Mesh,
design Patricia Urquiola per Kettal, e736;
sopra, corvo della collezione The Ravens, di
Benoît Convers per ibride, e108; lanterna
Casablanca, di Smania, e1.342. Divano
Diana Chester, in nabuk candido, Baxter,
e12.955; plaid in lana Lap, di Society, e250;
i cuscini: in seta, di Bagnaresi, e145, in
Trevira, Infusion Graphique, di Fermob,
e40, in velluto con ricamo, di Bagnaresi,
e275. Pouf Ziggy Clessidra, design Emilio
Nanni per Saba, prezzo e488. Candelabro
in rovere chiaro tornito Caesar, Fratelli Boffi,
e4.477, e tavolino basso Conico, in marmo
di Carrara, di Kensaku Oshiro per Ligne
Roset, e1.125. Dietro, chaise-longue Liner,
Bram Bollen per Manutti, con rivestimento
in tessuto Nautic, e965; sopra, lanterna
Autan, in acciaio e vetro, Sia, e59, e cuscino
di Dialma Brown, e42; valigia in metallo,
sempre Dialma Brown, e176/2pz. Sullo
sfondo, lampada da terra in ottone satinato
Asfodelo, di William Pianta per Nahoor. In
primo piano, poltrona Hervé, design Lievore
Altherr Molina, Driade, e2.055, con cuscino
Infusion Graphique, di Fermob. Base in
legno lavorato e top in vetro per il tavolino
Mashrabeya, di Moroso; sopra, scatola in
metallo, di Dialma Brown, e376 il set da tre.
Appese all’albero, lanterne Mix di Sia, e79
cad; candele di Cereria Pernici, da e1,70
l’una. All’interno del servizio i prezzi che non
sono specificati si intendono su richiesta.
LUGLIO - AGOSTO 2014 / MC MAISON 99
Author
Document
Category
Uncategorized
Views
0
File Size
3 232 KB
Tags
1/--pages
Report inappropriate content