close

Enter

Log in using OpenID

Allegato_2014_SSEF_48_pagine 4 febbraio_2014

embedDownload
L'attività della Scuola di formazione del Ministero dell'economia e delle finanze e delle
agenzie fiscali nel 2013 ha visto un consolidamento delle tendenze in atto negli anni
precedenti: il volume complessivo di formazione erogata si è attestato (con leggero aumento) sul livello del 2012 ma è cresciuta significativamente la quota delle iniziative di
alta formazione. In aumento è anche l'attività rivolta al personale di altri Ministeri, Enti
previdenziali ed Enti locali, soprattutto negli ambiti caratteristici delle competenze del
MEF. Negli stessi ambiti, si è rafforzata la cooperazione internazionale con istituzioni
analoghe dei paesi del Mediterraneo e con la Scuola centrale del PC cinese.
La missione della Scuola è sempre quella di fare da catalizzatore per l’integrazione
delle esperienze e delle conoscenze maturate all’interno dell’amministrazione economico-finanziaria con la riflessione teorica e pratica del mondo accademico e professionale.
Un compito svolto con successo dal 1957.
Giuseppe Pisauro
Rettore SSEF “Ezio Vanoni”
SCUOLA SUPERIORE DELL’ECONOMIA E DELLE FINANZE
“EZIO VANONI”
La storia
La Scuola superiore dell'economia e delle finanze è la scuola nazionale per la formazione del
personale dell’amministrazione economica e finanziaria. Fondata nel 1957, con la
denominazione di Scuola tributaria centrale, fu intitolata ad Ezio Vanoni. Scomparso nel 1956,
Vanoni fu statista e studioso di Scienza delle finanze e diritto finanziario, ridisegnò
profondamente il sistema tributario italiano e avviò la prima esperienza di programmazione
economica. Egli era ben consapevole di come la riforma del sistema tributario non potesse
prescindere da una radicale riorganizzazione dell’amministrazione finanziaria, di cui si fece
promotore. Per questo Vanoni volle con forza la fondazione di una Scuola dedicata, che verrà
poi istituita a un anno dalla sua morte.
Compito originario della Scuola era, dunque, curare la formazione e l’aggiornamento del
personale civile del Ministero delle Finanze in materia tributaria. Nel 2001, a seguito
dell’unificazione del Ministero delle Finanze con quello del Tesoro e l’istituzione nel Ministero
dell’Economia e delle Finanze (MEF), la denominazione della Scuola è cambiata in quella
attuale e si sono ampliate la missione istituzionale e le aree tematiche di intervento.
I Rettori della Scuola
dal 1957 ad oggi
Prof. Gaetano Stammati
Prof. Giovanni A. Micheli
Prof. Franco Gallo
Prof. Ernesto Longobardi
Prof. Raffaello Lupi
Prof. Gennaro Terracciano
Prof. Vincenzo Fortunato
Prof. Giuseppe Pisauro
Le attività
La Scuola realizza le sue attività formative e di ricerca tenendo conto delle esigenze delle diverse tipologie
di destinatari: il Ministero dell’Economia e delle Finanze, le Agenzie fiscali e gli altri enti pubblici, la
comunità scientifica (attraverso lo sviluppo di sinergie con Università italiane ed europee), la comunità
locale (attraverso l’attività delle sedi decentrate), la comunità giovanile (con iniziative per neolaureati) e la
comunità internazionale (con la partecipazione a progetti di formazione europei destinati ai Paesi di nuova
adesione all’UE e ai Paesi terzi).
Le attività della Scuola sono, in particolare:
x formare, specializzare e aggiornare il personale dell’amministrazione economica e finanziaria, delle
agenzie fiscali e degli enti che operano nel settore della fiscalità
x redigere studi e ricerche su temi di interesse del Ministero dell’Economia e delle Finanze
x svolgere attività formative, divulgative e di ricerca anche per soggetti italiani o esteri esterni
all’amministrazione
x curare la formazione e la preparazione di neo-laureati e aspiranti all’accesso nel pubblico impiego.
ORGANIZZAZIONE
Il Rettore
Il Rettore è il rappresentante legale della Scuola, indirizza le attività istituzionali e ne ha la
responsabilità sotto il profilo didattico e scientifico.
Il Direttore amministrativo
Il Direttore amministrativo, nominato dal Ministro, ha la responsabilità gestionale e
amministrativa della Scuola e coordina l'attività degli uffici di livello dirigenziale. Il Direttore
amministrativo esercita sull’attività degli uffici da lui dipendenti il controllo di gestione anche
mediante valutazioni comparative riguardanti i costi e i rendimenti, il conseguimento degli
obiettivi, l’efficienza e l’economicità nella gestione delle risorse assegnate.
Il Rettorato
L’ufficio del Rettorato assiste il Rettore nell’esercizio delle sue competenze, in particolare per la
pianificazione dell’offerta formativa della Scuola e l’indirizzo e il controllo delle attività
istituzionali e didattico/scientifiche.
I Dipartimenti
L’attività formativa è svolta da quattro Dipartimenti didattici e di ricerca, competenti
rispettivamente per Scienze Aziendali, Scienze Economiche, Scienze Giuridiche e Scienze
Tributarie.
Gli uffici
Gli Uffici svolgono attività tecnico-amministrativa per il perseguimento della mission istituzionale
della Scuola attraverso la gestione delle risorse umane, finanziarie e strumentali, la
predisposizione dei documenti contabili nonché il supporto generale allo svolgimento della
complessiva attività formativa.
DIPARTIMENTO SCIENZE AZIENDALI
Il Dipartimento delle Scienze Aziendali pianifica e svolge attività didattiche e scientifiche con
riferimento alle seguenti aree tematiche:
x organizzazione e cambiamento organizzativo
x comportamento organizzativo
x sistemi di direzione
x diritto del lavoro e previdenza sociale
x sicurezza e salute sul lavoro
x informatica e archivistica informatica
x comunicazione, organizzazione, tecnologie
x formazione linguistica
L'azione formativa del Dipartimento si svolge, pertanto, su discipline trasversali, comuni alle
attività di tutti i settori del Ministero dell'Economia e delle Finanze, delle Agenzie fiscali e, in
generale, delle Pubbliche Amministrazioni. Si tratta, difatti, di competenze funzionali all'ottimale
esercizio delle diverse missioni istituzionali assegnate alle varie strutture amministrative, riguardando "saperi" relativi non solo al "cosa fare", ma al "come fare" al meglio le attività assegnate.
Le tecniche dell'organizzazione dell'Amministrazione, le competenze di ruolo e manageriali, la
corretta gestione delle risorse umane, la comunicazione e l'informatica costituiscono, difatti, un
complesso ed articolato strumentario sempre più necessario ad una moderna Pubblica Amministrazione per svolgere la propria attività con crescente efficienza ed efficacia, nonché allo stesso dipendente pubblico per acquisire maggiore consapevolezza del proprio ruolo e delle caratteristiche tipologiche e organizzative del contesto lavorativo in cui agisce. Si ricordano, a titolo
esemplificativo, tra i percorsi formativi predisposti dal Dipartimento, quelli relativi a: general
management e leadership; sistemi di valutazione delle performance; controlli interni ed esterni
della P.A.; gestione dei rapporti di lavoro nella P.A. e relazioni sindacali; pari opportunità e benessere organizzativo; corsi in materia di sicurezza e salute sul lavoro.
Il Dipartimento, inoltre, organizza master e iniziative di alta formazione specialistica sui temi di
competenza ed affianca, poi, all'attività strettamente formativa, un'attività di studio, di ricerca
oltre che seminariale e convegnistica, finalizzata anche al costante aggiornamento
dei percorsi formativi in una logica sinergica tra formazione e ricerca.
Il Dipartimento partecipa altresì alla realizzazione di iniziative multidisciplinari in collaborazione con gli altri dipartimenti e i
particolare , si segnala il:
x Corso di alta formazione interdipartimentale: “Per una cultura della responsabilità pubblica e della legalità nella pubblica amministrazione”, Roma (I ed).
DIPARTIMENTO SCIENZE ECONOMICHE
Il Dipartimento è stato istituito nel 2004 al fine di intercettare un fabbisogno formativo articolato,
a forte valenza specialistica, aderente a molteplici settori di intervento del MEF.
Principali aree didattiche:
x economia politica, politica economica, economia pubblica, economia dei mercati finanziari
x scienze attuariali e finanziarie, statistica, econometria
x catasto
x economia dell’Unione Europea
x diritto pubblico dell’economia
x contabilità pubblica
Negli anni più recenti, il Dipartimento è stato impegnato in una profonda riconsiderazione della
propria offerta formativa sia riguardo ai destinatari (rivolta essenzialmente al personale del
MEF, si è spinta oltre tale perimetro, fino all’esterno della stessa P.A.), sia rispetto alle diverse
tipologie di percorso didattico (oltre alla corsistica ricorrente, realizza vari Master e Corsi di alta
formazione nelle varie sedi della Scuola), sia rispetto alle aree tematiche trattate e alle impostazioni metodologiche adottate, che tentano di conciliare la sfera economica con altre prospettive.
Il Dipartimento offre al MEF anche una serie di Corsi a catalogo, quale il più recente “Ciclo di
lezioni di finanza pubblica: novità, riforme, metodi di analisi.
Il Dipartimento partecipa alla realizzazione di iniziative multidisciplinari anche in collaborazione
con gli altri Dipartimenti della Scuola: negli anni scorsi, con i Master in “Etica nella Pubblica
Amministrazione e contrasto alla corruzione”, “Economia e diritto della regolamentazione” e “I
contratti pubblici in materia di lavori, beni e servizi. Aspetti giuridici ed economici degli appalti e
concessioni nell’attuale congiuntura”.
Si sta consolidando – a conferma di tali esercizi di cross-fertilisation interdisciplinare – la formazione volta a rispondere al crescente fabbisogno di “cultura statistica” nella P.A. a supporto
delle informazioni e delle conoscenze, delle analisi (come quelle alla base della spending review), delle scelte di policy e delle previsioni a carattere economico-finanziario. Il Master in Econometria applicata - l’unico a livello nazionale - ha ormai una propria tradizione (è alla 8^
Edizione) ed è un importante punto di riferimento non solo per i dipendenti pubblici.
Nel solco della recente e crescente offerta formativa a carattere quantitativo si pongono anche i
Corsi di alta formazione in Statistica per l’economia e in Econometria dei mercati finanziari.
Basato su una impostazione metodologica di natura quantitativa – e di livello avanzato sul piano didattico – è anche il Master in Internazionalizzazione: esso si propone l’obiettivo di fornire
le conoscenze e le competenze di base per la comprensione dei comportamenti delle imprese
e delle istituzioni pubbliche nello spazio della competitività internazionale e si articola in tre Moduli, rispettivamente sul commercio internazionale; sugli investimenti diretti esteri e sulle imprese multinazionali; sulle politiche commerciali.
Il filo rosso dell’interdisciplinarietà formativa – nel campo della law and economics – passa anche attraverso iniziative a carattere seminariale – “I Colloqui di diritto dell’economia” –, volti ad
approfondire gli aspetti di frontiera nel settore della regolamentazione.
Altri appuntamenti di approfondimento, prevalentemente nel campo dell’economia pubblica,
vengono realizzati nell’ambito del “Ciclo di Seminari della SSEF Ezio Vanoni”.
Il Dipartimento sta diventando un punto di riferimento nei temi di contabilità pubblica anche a
livello internazionale: tra le varie iniziative in atto, ricordiamo l’attività di formazione per funzionari del Ministero delle Finanze somalo, in collaborazione con il Ministero degli Esteri.
DIPARTIMENTO SCIENZE GIURIDICHE
Il Dipartimento di Scienze Giuridiche pianifica e svolge attività didattiche e scientifiche con riferimento alle seguenti aree tematiche:
x Scienze giuspubblicistiche
x Scienze giuscivilistiche
x Scienze processuali
x Diritto dell’Unione europea e diritto Internazionale
x Diritto commerciale e societario
In questo ambito, il Dipartimento realizza una attività di formazione "interna" (svolta nei confronti del personale dei Dipartimenti del Ministero dell’Economia e delle Finanze) e una attività di
formazione "esterna", svolta nei confronti delle Agenzie fiscali e di altre istituzioni pubbliche,
attraverso la sottoscrizione di accordi e convenzioni.
In particolare, l’attività didattica del Dipartimento, in linea con le esigenze formative rappresentate dagli utenti, si incentra nel fornire un costante e approfondito aggiornamento sulle normative incidenti nelle materie di competenza. Questi alcuni dei temi trattati: La nuova disciplina in
tema di procedimento amministrativo; Il codice della privacy; La semplificazione amministrativa; La redazione e l’interpretazione dei testi normativi ed amministrativi; Il contenzioso amministrativo e le tecniche di difesa in giudizio; Il regime amministrativo e giurisdizionale delle invalidità degli atti; La riforma del processo civile, con particolare riferimento alle procedure esecutive; Il diritto comunitario con particolare riferimento al patto di stabilità; Il diritto processuale
dell’Unione Europea con particolare riferimento alle procedure di infrazione; La governance
nelle società pubbliche; La responsabilità civile e penale dei dipendenti pubblici e il nuovo quadro normativo in materia di anticorruzione; La pubblicità immobiliare; La legislazione in materia
di edilizia, urbanistica, beni culturali e, più in generale, la regolamentazione in materia di patrimonio immobiliare pubblico.
Nell’ambito delle relazioni internazionali della Scuola, il Dipartimento cura la realizzazione del
corso di formazione sul “Sistema Italia “, destinato a rappresentanti di amministrazioni pubbliche della Repubblica Popolare della Cina.
Le accresciute esigenze formative di tipo specialistico hanno altresì determinato un'espansione
dell'attività di ricerca e sviluppo del Dipartimento, che si è tradotta anche nella realizzazione di
convegni, seminari e altre iniziative multidisciplinari, anche in collaborazione con gli altri dipartimenti, tra cui master e corsi di alta formazione sulle tematiche di maggiore interesse ed attualità, tra cui si segnalano:
x Master: “Il nuovo diritto societario: aspetti
giuridici ed economici, con particolare riferimento alla governance societaria”, Roma (I
ed.)
x Master: “Procedimento e processo ammini-
strativo: tradizione e novità” Roma (II ed.),
Milano (I ed.)
x Corso di alta formazione interdipartimenta-
le: “Per una cultura della responsabilità pubblica e della legalità nella pubblica amministrazione”, Roma (I ed).
DIPARTIMENTO SCIENZE TRIBUTARIE
Il Dipartimento delle Scienze Tributarie svolge una intensa e continua attività di formazione,
studio e ricerca con riferimento a tre specifiche aree tematiche:
x Diritto tributario
x Scienza delle finanze
x Scienze processuali tributarie
L'attività di studio e di ricerca è
finalizzata principalmente all'approfondimento delle tematiche di fiscalità nazionale e internazionale, allo
scopo di fornire alle organizzazioni
pubbliche e private che ne fanno
richiesta un'offerta formativa qualificata ed in linea con il progressivo
sviluppo della normativa fiscale e
con l'evoluzione della dottrina e
della giurisprudenza in materia.
Le attività formative, svolte avvalendosi di docenti altamente qualificati, sono rivolte prevalentemente
al personale del Ministero dell'Economia e delle Finanze e delle Agenzie fiscali, con particolare riguardo all’Agenzia delle Entrate.
L'attività formativa prevede in primo luogo l'organizzazione di corsi, seminari e convegni aventi
ad oggetto sia l'approfondimento della disciplina dei singoli tributi sia l'aggiornamento sulle novità che di anno in anno intervengono nel settore.
Il Dipartimento cura anche l'organizzazione di Master e di Corsi di alta formazione, svolti in collaborazione con Università e Ordini professionali. Partecipano a tali iniziative sia dipendenti del
Ministero dell’Economia e delle Finanze, compresi quelli delle Agenzie fiscali e della Guardia di
Finanza, sia liberi professionisti, laureati in discipline giuridiche ed economiche e responsabili e
addetti di uffici amministrativi e fiscali delle imprese.
Nell’ambito dei Master, si segnalano quelli in:
x Diritto tributario “Ezio Vanoni” (Roma, Milano, Venezia e Trieste);
x Diritto tributario internazionale (Roma).
Nell’ambito dei Corsi di alta formazione, si segnalano quelli di:
x Officina di fiscalità internazionale (Milano, Palermo, Torino e Trieste);
x Officina di fiscalità internazionale – corso avanzato (Roma, Milano e Venezia);
x Officina di diritto penale tributario (Milano, Palermo, Roma, Torino e Venezia);
x Riscossione dei tributi e fiscalità della crisi d’impresa (Bari e Roma);
x Laboratorio di contenzioso tributario (Milano, Roma e Venezia);
x Disciplina delle operazioni straordinarie (Roma);
x Laboratorio IVA, (Roma e Venezia);
x Fiscalità dei redditi da lavoro subordinato (Roma);
x Incontri di fiscalità internazionale (Roma);
CENTRO RICERCHE E DOCUMENTAZIONE
ECONOMICA E FINANZIARIA
Il Centro di ricerche e documentazione economica e finanziaria (Ce.R.D.E.F.) ha come obiettivi
la ricerca, lo sviluppo, l’elaborazione e la diffusione delle informazioni in materia economica e
finanziaria. Esso costituisce una fonte di informazione completamente gratuita, sulle specifiche
tematiche d’interesse per tutte le Amministrazioni pubbliche, nonché per tutti gli studiosi e gli
operatori del settore.
La Banca dati
Il Servizio di Documentazione
economica e finanziaria,
operativo già dal 2001,
fornisce
una
raccolta
completa ed integrata di
normativa,
prassi
e
giurisprudenza in materia
fiscale ed economica ed è
attivo gratuitamente sul web
per rispondere alle esigenze
di pubblicità imposte dallo
Statuto del contribuente.
Divenuto negli anni un punto
di riferimento importante per
una vasta platea di utenti, il
Servizio
è
stato
oggi
totalmente rinnovato sia nei contenuti sia nella piattaforma tecnologica, mettendo a
disposizione funzionalità di ricerca più efficaci e fruibili e una più ampia gamma di fonti
documentali.
Il servizio è fruibile all’indirizzo: http://def.finanze.it
Il Servizio di risposte a quesiti
Con il servizio “Risposte a quesiti” si dà l’opportunità di chiedere via e-mail informazioni sul
reperimento di provvedimenti vigenti in materia economica e fiscale, fornendo assistenza ai
contribuenti nella conoscenza delle norme con tempestività e completezza.
Il servizio è fruibile attraverso il portale del Ce.R.D.E.F.: http://cerdef.it
LA BIBLIOTECA S.S.E.F. “EZIO VANONI”
La Biblioteca SSEF “Ezio Vanoni”, inizialmente istituita in Via
Maresciallo Caviglia a supporto dell’attività didattica per i docenti e i discenti della Scuola, è oggi gestita dal Ce.R.D.E.F.
ed ha la nuova sede in Roma presso il palazzo di Via della
Luce, 35.
Nell’anno 2008, con l’adesione al polo TES, è entrata a far
parte del Servizio Bibliotecario Nazionale (SBN), ponendo le
basi di un cambiamento della propria Mission da organo esclusivamente interno a biblioteca orientata verso l’erogazione di
servizi bibliotecari anche ad un pubblico esterno. La Biblioteca, difatti, è accessibile alla consultazione ed al prestito del
proprio patrimonio librario, nonché agli altri servizi bibliotecari,
anche da parte di studenti, laureandi, dottorandi, ricercatori e
professionisti che abbiano bisogno di approfondire ricerche in
ambito economico-tributario. In tal senso, integrando un servizio già da tempo erogato dal Ce.R.D.E.F., la Biblioteca è di ausilio nella ricerca di materiale per
la redazione di tesi e attraverso la compilazione di bibliografie di area economico-tributaria.
Attualmente le monografie possedute sono oltre 15 mila, catalogate con il sistema Dewey, incluso il fondo Pier Maria Breccia Fratadocchi formato con l’acquisizione di 649 volumi donati
dall’omonima biblioteca di proprietà della famiglia, mentre le testate di periodici ammontano a
330.
Nel corso del 2009/2010, la Biblioteca ha partecipato al gruppo di lavoro sul "Progetto di gestione unificata delle biblioteche del Ministero dell'Economia e delle Finanze", che ha reso operativa la gestione unificata delle Biblioteche del MEF, con la realizzazione di una politica comune
di sviluppo delle collezioni e di procedura per il processo delle acquisizioni, l'adozione di un
regolamento unico e la creazione di un accesso comune ai cataloghi.
Presso la sede di Via Caviglia è, inoltre, disponibile una sala dedicata alle collezioni OECD.
Nel 2013, nell’ambito di un progetto sperimentale per la divulgazione delle attività svolte dalla Biblioteca, si è intrapresa un’iniziativa a costo zero per la realizzazione di un video tutorial interamente autoprodotto. Questa iniziativa persegue l’intento di sensibilizzare i responsabili delle biblioteche, i bibliotecari e le istituzioni preposte ad una crescente innovazione attraverso lo sviluppo
di nuove tecnologie di comunicazione. Il video è visionabile sul
sito della SSEF nella pagina dedicata alla biblioteca.
Servizi erogati dalla Biblioteca:
x Prestito
x Prestito interbibliotecario
x Ricerche
x Bibliografie
Sede: via della Luce, 35 - 00153 Roma
Recapiti:
e-mail: [email protected]
Tel: 06.9667.3614
Orari per gli utenti esterni:
lunedì-venerdì 10.00-13.00 (su appuntamento)
LE SEDI: ROMA
La Sede centrale della Scuola, di recente rinnovata nella struttura, occupa un immobile
demaniale di circa 6.500 mq, è dotata di ampio parcheggio ed è facilmente raggiungibile sia dal
centro della città sia dal raccordo anulare.
Recapiti:
via Maresciallo Caviglia, 24
00135 Roma
Tel: 06 98 01 60 20
e-mail: [email protected]
Sede di via della Luce
Alla fine del 2003 è stato acquisito
l’immobile di via della Luce, nel quale hanno sede il Ce.R.D.E.F., la
Biblioteca "Ezio Vanoni" (oltre 8.500
volumi, 65 testate di riviste italiane e
straniere) ed alcune aule con 274
posti. In particolare, 6 aule tradizionali, 1 aula informatica da 15 posti,
ed un laboratorio linguistico da 16
Recapiti:
via della Luce, 35 - 00153 Roma
Tel: 06 98 01 60 20
La sede è dotata di 1 aula magna con 120
posti, 7 aule tradizionali per un totale di 227
posti, 3 aule informatiche per complessivi 82
posti. Le aule informatizzate sono dotate di
postazioni client, collegate con internet e con
le banche dati del ministero dell'economia e
delle finanze.
LE SEDI: MILANO
La sede, istituita con d. m. del 30 aprile
1996, è ubicata in un palazzo d’epoca,
situato in centro città a 700 metri da Piazza del Duomo, che ospita altri uffici finanziari, tra i quali gli Uffici dell’Agenzia delle
Entrate e dell’Agenzia del Territorio, gli
Uffici della Ragioneria Territoriale dello
Stato di Milano.
Competenza territoriale:
Lombardia e Trentino Alto-Adige
La sede dispone di 2 aule
per la didattica,1 aula da
30 postazioni e 1 aula da
40. E’ dotata, altresì, di 1
aula informatica con 9
postazioni client, collegate
con le banche dati del
Ministero dell’Economia e
delle Finanze.
Recapiti:
via della Moscova, 2 – 20121 Milano
Palazzo degli Uffici Finanziari, 4° piano.
Tel.: 02 63 78 60 42 / 57
Fax: 02 63 78 60 33
e-mail: [email protected]
LE SEDI: TORINO
La sede, istituita nel 1992 con
d. m. 27 giugno dello stesso
anno, è ubicata presso l’ex
Centro Servizi delle Imposte
Dirette e Indirette .
Com peten za territoriale:
Piemonte, Valle d'Aosta e
Liguria
Attualmente, sono disponibili 3
aule per la didattica, delle quali 2
aule da 30 postazioni e 1 aula da
35. È dotata altresì di 1 aula informatica con 21 postazioni
client, collegate con le banche
dati del Ministero dell'Economia e
delle Finanze.
Recapiti:
Strada Antica di Collegno, 259 - 10146 Torino
ex Centro Servizi delle Imposte Dirette e Indirette di Torino, 2° piano
Tel.: 01179 78 64 / 01172 48 25
e-mail: [email protected]
LE SEDI: BOLOGNA
La sede, istituita nel 1996 , con d. m. 12 luglio 1995, è ubicata nel centro della città, in quella
che molti chiamano "Cerchia del mille". Gli uffici e le aule sono all'interno del palazzo delle
finanze, ricavato da un ex convento francescano, il cui giardino ospita le tombe dei
glossatori.
Competenza territoriale: Emilia Romagna, Friuli Venezia-Giulia e Veneto
Attualmente, sono disponibili 3 aule dotate
di connessione di rete e accesso ad
internet per un totale di 90 posti, 1 aula
magna di 70 posti, 1 aula di informatica
con postazioni client, collegate con le banche dati del Ministero dell’Economia e
delle Finanze.
Recapiti:
piazza Malpighi, 19 - 40123 Bologna
Palazzo delle Finanze, 2° piano
Tel.: 051 33 12 51 / 051 33 12 01
Fax: 051 33 91 866
e-mail: [email protected]
LE SEDI: BARI
La sede di Bari è stata istituita nel 1991 con d.m. 26 giugno. Gli Uffici e le aule sono ubicati
all'interno dell'Executive Center, un immobile direzionale che ospita anche numerosi altri
uffici finanziari, fra cui gli Uffici dell'Agenzia delle Entrate, le Commissioni tributarie
(provinciale e regionale), l'Ufficio del Territorio, l’Agenzia del Demanio.
Competenza territoriale: Puglia, Abruzzo, Basilicata, Campania, Marche e Molise.
Attualmente, sono disponibili 2
aule dotate di connessione di rete
e accesso ad internet per un totale di 52 posti, 1 aula magna con
lavagna interattiva di 40 posti, 1
aula di informatica con 18 postazioni client, collegate con le banche dati del Ministero dell’Economia e delle Finanze.
Recapiti:
via Amendola, 164/A - 70126 Bari
Executive Center, 8° piano
Tel.: 080 54 86 41 4
Fax: 080 54 86 40 4
e-mail: [email protected]
LE SEDI: PALERMO
La sede di Palermo, istituita nel 1991 con d.m. 8
luglio, è ubicata all'interno di un prestigioso palazzo
seicentesco situato nel centro storico, antica sede del
convento “dei Crociferi” sorto alla fine del secolo XVI,
nel quartiere del Cassaro. Oggi si presenta con un
monumentale prospetto lungo via Maqueda, che,
realizzato a partire dal 1700, fu definito verso la fine
del XVIII secolo, su disegni dell'architetto Ferdinando
Lombardo. La costruzione del corpo conventuale, che
doveva articolarsi con un ampio chiostro con colonne,
ebbe inizio alla fine del secolo XVII. Questo
complesso immobiliare venne acquisito al demanio
dello Stato ai sensi del regio decreto n. 3036 del 7
luglio 1866, sulla soppressione delle corporazioni
religiose.
Competenza territoriale: Sicilia, Calabria e Sardegna.
Attualmente, sono disponibili 3 aule per un
totale di 65 posti, 1 aula di informatica con 11
postazioni client, collegate con le banche dati
del Ministero dell’Economia e delle Finanze.
Recapiti:
via Maqueda, 206 - 90134
Palermo
ex Casa Professa dei Padri
Crociferi di Santa Ninfa,
1° e 2° piano
Tel.: 091 61 12 32 7
RECAPITI
Rettore
Direttore amministrativo
Segreteria
via M.llo Caviglia, 24 - 00135 Roma
Segreteria
via M.llo Caviglia, 24 - 00135 Roma
Tel.: 06 98 01 60 20
Fax: 06 98 01 66 04
e-mail: [email protected]
Tel.: 06 98 01 62 50
Fax: 06 98 01 64 28
e-mail: [email protected]
Dipartimento Scienze Aziendali
Tel.: 06 98 01 66 25
e-mail: [email protected]
Sede di Bari
via Amendola, 164/A - 70126
Tel.: 080 54 86 41 4
Fax: 080 54 86 40 4
e-mail: [email protected]
Dipartimento Scienze Economiche
Tel.: 06 98 01 6 6 43 / 216
e-mail: [email protected]
Dipartimento Scienze Giuridiche
Tel.: 06 98 01 66 46 / 068
e-mail: [email protected]
Dipartimento Scienze Tributarie
Tel.: 06 98016 650
Fax: 06 98 01 66 34
e-mail: [email protected]
Centro ricerche e documentazione
economica e finanziaria (Ce.R.D.E.F.)
Tel.: 06 98 01 06 61 45 / 06 96 67 36 56
e-mail: [email protected]
e-mail: [email protected]
e-mail: [email protected]
Biblioteca “Ezio Vanoni”
via della Luce, 35 - 00153 Roma
Tel.: 06 96 67 36 14
e-mail: [email protected]
Sito SSEF
Tel.: 06 96 67 36 59 / 60
e-mail: [email protected]
Sede di Bologna
piazza Malpigli, 19 - 40123
Tel.: 051 33 12 51 / 01
Fax: 051 33 91 866
e-mail: [email protected]
Sede di Milano
via della Moscova, 2 - 20121
Tel.: 02 63 78 60 57
Fax: 02 63 78 60 33 / 02 62 89 28 33
e-mail: [email protected]
Sede di Palermo
via Maqueda, 206 - 90134
Tel.: 091 61 12 327
Fax: 091 32 90 04
e-mail: [email protected]
Sede di Torino
Strada Antica di Collegno, 259 - 10146
Tel.: 011 79 78 64 / 011 72 4825
Fax: 011 72 35 44
e-mail: [email protected]
PRINCIPALI
EVENTI DELLA SCUOLA - 2013 - Roma, 14 gennaio: convegno
La governance delle nuove s.r.l.
Giuseppe Pisauro, Paolo Moretti, Claudia
Tedeschi, Niccolò Abriani, Nicola Bianchi,
Giovanni Figà Talamanca, Pietro
Panzetta, Riccardo Patimo, Adolfo de
Rienzi, Valentina Lostorto
- Roma, 18 febbraio: seminario
Legge, contrattazione collettiva e
interesse pubblico
Alessandro Bellavista, Valerio Talamo,
Stefano Battini
Erica Melloni
- Roma, 12 marzo: convegno
Tutela, valorizzazione e fruizione
dei beni culturali tra contratti di
sponsorizzazione e pianificazione
urbanistica del territorio
- Roma, 17 gennaio: seminario
Gli sviluppi della crisi a livello
economico e finanziario. Quali
prospettive per una exit strategy?
Bilancio e prospettive
Stefano Russo, Maurizio De Paolis,
Sveva Rossi
Angelo Caloia, Fiammetta Mignella
Calvosa
- Milano, 13 marzo: convegno
Tutela, valorizzazione e fruizione
dei beni culturali tra contratti di
sponsorizzazione e pianificazione
urbanistica del territorio
- Roma, 22 gennaio: convegno
Il nuovo redditometro
Mario Civetta, Marco Di Capua, Paolo
Moretti, Francesco Gravina, Nicola Forte,
Gianfranco Ferranti
- Roma, 28 gennaio
Il percorso della privatizzazione:
continuità e discontinuità
Lorenzo Zoppoli, Francesco Tomasone,
Stefano Battini, Maria Gentile, Valentina
Lostorto
Stefano Russo, Maurizio De Paolis,
Sveva Rossi, Ernesto Stajano
- Roma, 21 febbraio: seminario
La disciplina dei contratti pubblici - Roma, 18 marzo: seminario
in Argentina e in prospettiva
Il costo del lavoro pubblico dopo
comparata
la privatizzazione
Carlos F. Balbín, Stefano Battini
- Roma, 21 febbraio: seminario
- Roma, 31 gennaio: seminario
Fiscal council: una comparazione Spending review e servizi di
pubblico interesse
internazionale e il caso italiano
Lucio Landi
Filippo Donati, Gian Franco Cartei
- Milano, 6 febbraio: seminario
La regolamentazione
indipendente. Le Authorities nei
processi di europeizzazione dei
mercati e delle politiche
- Milano, 28 febbraio: seminario
Target centrali e finanza locale. Il
caso degli asili nido in Italia
Maria Stella Righetti
- Roma, 1° marzo: convegno
La disciplina fiscale delle
operazioni straordinarie:
problematiche attuali e
prospettive future
- Roma, 12 febbraio: seminario
Crisi e revisione della
regolamentazione dei mercati
finanziari
Veronica Grembi
Alberto Franco Pozzolo
Gianfranco Ferranti, Eugenio Della Valle,
Raffaele Rizzardi, Ivan Vacca
- Roma, 18 febbraio: seminario
Regolamentazione e governance
societaria
- Roma, 4 marzo: tavola rotonda
La dirigenza pubblica tra
privatizzazione e politicizzazione
Nicola Cinosi, Salvatore Monni
- Milano, 5 marzo: seminario
La riorganizzazione degli uffici
giudiziari a servizio della
semplificazione per imprese e
cittadini
Francesco Tomasone, Roberto Cavallo
Perin, Vincenzo Lopilato, Stefano Battini,
Maria Gentile, Valentina Lostorto
Francesco Tomasone, Mario Nispi Landi,
Pierluigi Mastrogiuseppe, Riccardo Sisti,
Alessandro Bacci
- Roma, 20 marzo: seminario
La regolamentazione dei servizi
di comunicazione a banda larga e
ultralarga
Paolo Lupi
- Roma, 22 marzo: convegno
I trust nella fiscalità
internazionale
Gianfranco Ferranti, Carlo Romano,
Giovanni Battista Calì, Maria Palma
Chicca, Gianmarco Committeri, Gianluca
Stancati
- Roma, 25 marzo: seminario
L’impatto della privatizzazione sul
concorso pubblico e sul merit
system
Maria Gentile, Armando Pozzi, Nicola
Niglio
- Roma, 4 aprile: seminario
Il ritardo dei pagamenti della P.A.
nelle transazioni commerciali
Valentina Lostorto, Carlo Forte, Matteo
Gnes, Fabio Garella, Deosdedio Litterio
PRINCIPALI
EVENTI DELLA SCUOLA - 2013 - Venezia, 6 aprile: convegno
Le linee di sviluppo
dell’ordinamento tributario alla
luce della recente evoluzione
normativa
Gianfranco Ferranti, Annibale Dodero,
Maurizio Leo, Antonino Morina
- Roma, 13 aprile: convegno
La nuova direttiva sulla
fatturazione l’impatto sulle
operazioni transnazionali
Livia Salvini, Paolo Centore, Raffaele
Rizzardi
- Milano, 18 aprile: seminario
La tassazione ambientale
Alberto Majocchi
- Roma, 18 aprile: seminario
Gli istituti delle flessibilità nel
rapporto di lavoro pubblico
privatizzato
Benedetto Cimino, Valentina Lostorto,
Francesco Tomasone
- Roma, 14 maggio: seminario
Amministrazione digitale e nuovi
servizi digitali: l’approccio
interdisciplinare
Elisabetta Zuanelli, Fiammetta Mignella
Calvosa
Eugenio Della Valle, Carlo Romano,
Daniel Gutmann, Giuseppe Melis,
Raffaele Rizzardi
- Roma 17 maggio: convegno
Connessione tra aspetti
economici e giuridici della
tassazione attraverso le aziende e
riflessi sulle istituzioni
- Roma 18 maggio: convegno
Le linee di sviluppo
dell’ordinamento tributario alla
luce della recente evoluzione
normativa
Gianfranco Ferranti, Raffaello Lupi
Gianfranco Ferranti, Annibale Dodero
- Roma, 17 maggio: convegno
Il passaggio generazionale in
azienda
- Roma, 20 maggio: seminario
Le pari opportunità nel lavoro
pubblico
Gabriele Sepio, Francesco Rossi
Ragazzi, Raffaele Rizzardi
Monica Parrella, Valeria Vaccaro, Stefano
Battini, Maria Gentile, Valentina Lostorto
- Roma, 17 maggio: convegno
L’influenza della normativa
fiscale comunitaria sulla
disciplina nazionale
- Roma 23 maggio: seminario
Il servizio pubblico radiotelevisivo e la sua disciplina
giuridica, fra indicazioni
comunitarie e ordinamento
nazionale
Raffaele Rizzardi
- Roma, 22 aprile: seminario
Il sistema delle responsabilità del
dipendente pubblico privatizzato
- Roma, 17 maggio: convegno
Le implicazioni fiscali del
business restructuring
Valentina Lostorto, Sandro Mainardi,
Bernardo Giorgio Mattarella
Carlo Romano, Fabrizio Acerbis,
Gianmarco Cottani, Tamara Gasparri,
Arnaud Le Boulanger
- Milano, 23 aprile: seminario
Il ritardo dei pagamenti della p.a.
nelle transazioni commerciali
Carlo Forte, Matteo Gnes, Fabio Garella,
Deosdedio Litterio
- Roma, 24 aprile: seminario
Regolamentazione e
cooperazione allo sviluppo
Fiammetta Mignella Calvosa, Gianfranco
Tamburelli
- Roma 6 maggio: seminario
Progressioni di carriera e mobilità
dei dipendenti pubblici
Maria Gentile, Maria Barilà, Marco
Esposito, Stefano Battini
- Roma, 11 maggio: convegno
La normativa antielusiva nelle
convenzioni internazionali
Gianfranco Ferranti, Carlo Romano,
Bruno Gibert Guglielmo Maisto
- Roma 18 maggio: convegno
L'elusione fiscale internazionale e
l'abuso del diritto
- Roma 17 maggio: convegno
La crisi d’impresa
Gianfranco Ferranti, Carlo Ravazzin,
Giulio Andreani, Maurizio Leo, Francesco
Cottone
Maurizio Mensi
- Milano, 23 maggio: seminario
Scelte collettive ed effetti sulla
politica economica
Paolo Balduzzi
- Roma, 28 maggio: seminario
Procedimento e processo
amministrativo: tradizione,
attualità e futuri scenari
Giuseppe Nerio Carugno, Gabriella
Palmieri Sandulli, Gennaro Terracciano,
Claudio Zucchelli
- Roma, 29 maggio: presentazione
del volume del Fondo Monetario
Internazionale
Public financial management and
its emerging architecture
Giuseppe Pisauro, Marco Cangiano,
Emanuele Baldacci, Chiara Goretti, Biagio
Mazzotta
- Roma, 3 giugno: seminario
I fabbisogni standard degli enti
locali
Alberto Zanardi
PRINCIPALI
EVENTI DELLA SCUOLA - 2013 - Roma, 3 giugno: seminario
Giudice del lavoro e controllo del
potere (privato) del datore di lavoro pubblico
Maria Gentile, Alessandra Pioggia, Paolo
Sordi, Stefano Battini , Valentina Lostorto
- Roma, 10 giugno: seminario
L’autonomia tributaria di regioni
ed enti locali
Luca Antonini
Palermo, 18-20 settembre: seminario internazionale
Cycle des Hautes Etudes CHEDEMEDE – SESSION 2013
“Quelle sortie de crise pour la
Méditerranée”
Gianfranco Ferranti, Bruno Assumma, Ivo
Caraccioli, Eugenio Della Valle, Pierfilippo
Laviani, Maurizio Leo, Gaetano MastroGiuseppe Pisauro, Mariella Lo Bello, Luca
pierro, Enrico Mezzetti, Riccardo Olivo,
Bianchi, Cosimo Gerardi, Roberto Vigotti,
Daniele Piva, Carlo Romano, Paola
Davide Bellavia, Michela Stancheris,
Severino, Gian Luca Soana, Giuseppe
Francesco Galante, Domenico Arcuri,
Tinelli, Piergiorgio Valente
Pietro D’Anzi, Roberto Helg, Antonello
Montante, Silvana Ceravolo
- Milano, 9 ottobre: prolusione
Il ruolo della finanza pubblica
nella crisi economica italiana
- Roma, 12 giugno: convegno
Linee evolutive della corporate
governance
Roberto Artoni
Giuseppe Pisauro, Paolo Moretti, Adolfo
de Rienzi, Mario Civetta, Valentina Lostorto, Carlo Angelici, Enrico Laghi
- Roma, 11 ottobre: convegno
La riscossione dei tributi: principi
ed evoluzione
- Milano, 13 giugno: seminario
Regolazione e politiche energetiche a livello europeo e nazionale
Gianfranco Ferranti, Antonio Casoria,
Antonio Cepparulo, Angelo Coco, Lorenzo Del Federico, Marco Di Capua, Enrico
Fronticelli Balzelli
Filippo Donati, Eugenio Bruti Liberati
- Milano, 16 ottobre: seminario
Procedimento e processo amministrativo: tradizione attualità e
futuri scenari
- Roma, 17 giugno: convegno
Privatizzazione del lavoro pubblico e sistema delle autonomie
Nicola Niglio, Pierluigi Mastrogiuseppe,
Simone Pajno, Stefano Battini, Maria
Gentile, Valentina Lostorto
- Milano, 4 luglio: seminario
Le soluzioni digitali a servizio
della P.A.
Amedeo Bianchi, Dario Simeoli, Ernesto
Stajano
- Roma, 26 settembre: convegno
Il personale dipendente all’estero:
- Torino, 18 ottobre: convegno
spunti di riflessione e criticità
La fiscalità internazionale: probleGianfranco Ferranti, Giovanni Battista
Calì, Renato Cinque, Antonio Leonardo
matiche aperte e linee evolutive
Giuliano Noci
Fraioli, Franco Petrucci, Andrea Grassetti,
Francesco delli Falconi
- Roma, 8 luglio: seminario
I meccanismi sanzionatori e premiali
- Roma, 26 settembre: seminario
Le attività ispettive sugli enti
locali: un approfondimento
Luca Antonini
- Roma, 15 luglio: tavola rotonda
Lo stato di attuazione della riforma del federalismo
Luca Antonini
- Roma, 4 ottobre: convegno
L'evoluzione del diritto penale
tributario e le prospettive di riforma
Benito di Troia
- Roma, 27 settembre: convegno
Il nuovo concordato preventivo
Gianfranco Ferranti, Fabio De Paolo,
Giulio Andreani, Alessandro Ferretti,
Carlo Ravazzin
- Roma, 4 ottobre: seminario
Obblighi di pubblicità, diritto di
accesso civico e profili sanzionatori
Anna Corrado, Simonetta Pasqua, Stefano Toschei, Valentina Lostorto
Ivo Caraccioli, Gianfranco Ferranti, Bruno
Ferroni, Guglielmo Maisto, Siegfried Mayr,
Rossella Orlandi, Luigi Vinciguerra
- Roma, 21 ottobre: convegno
Pianificazione e governo delle
aree metropolitane
Giuseppe Pisauro, Gabriella Alemanno,
Attilio Montefusco, Armando Zambrano,
Carla Cappiello, Antonio de Sanctis,
Almerico Realfonzo, Giulio Mondini, Giulio
Mondini, Maurizio Tirà, Eugenio Leanza,
Ricarco Realfonzo, Dionisio Vianello,
Uberto Siola, Luigi Vinci, Pietro Rostirolla,
Alessio D’Auria, Gennaro Terracciano
PRINCIPALI
EVENTI DELLA SCUOLA - 2013 - Roma, 23 ottobre: tavola rotonda
Crisi in Europa: risposta della
unione europea e degli stati
membri
Giuseppe Pisauro, Paolo De Ioanna,
Chiara Goretti, Lucio Landi, Gustavo Piga
- Milano, 30 ottobre: seminario
Invecchiamento della
popolazione e welfare attivo per
tutte le età
Alessandro Rosina
- Roma, 31 ottobre: seminario
Le operazioni straordinarie
Marco Pinto, Claudia Tedeschi, Marco
Aquino, Emanuele Mattei
- Roma, 31 ottobre: tavola rotonda
L’internazionalizzazione delle
imprese italiane in tempo di crisi
- Roma, 20 novembre: seminario
La normativa antiriciclaggio quale
protezione della stabilità e
dell’integrità del sistema
economico e finanziario
- Roma, 5 dicembre: ciclo colloqui di
diritto dell’economia
Il valore strategico dei dati, tra
sicurezza economia, trasparenza
e libertà
Marco Pinto, Leandro Cuzzocrea,
Roberto Pennisi, Ranieri Razzante
Giuseppe Pisauro, Mauriizo Mensi,
Gennaro Vecchione, Diego Di simone,
Federico Flaviano, Francesco Vitali,
Maurizio Bortoletti, Maurizio
Quattrociocchi, Paola Francescucci,
Ornella Izzo, Gennaro Terracciano
- Milano, 20 novembre: convegno
I sistema finanziario italiano a
prova EMIR
Mariateresa Fiocca, Domenico Mottura,
- Milano, 9 dicembre: tavola rotonda
Alessandra Carleo, Emiliano Conio, David
La crisi europea: quale futuro per
Angeloni, Gabriele Sacerdote, Giuseppe
le istituzioni europee e per
Attanà
l’Italia?
- Milano, 25 novembre: conferenza
Certificati e decertificazione: le
novità stabilite dalla legge di
stabilità 2012
Matteo Gnes
- Roma, 28 novembre: conferenza
La conferenza di servizi alla luce
delle recenti riforme
amministrative sulla trasparenza
- Roma, 8 novembre: tavola rotonda
e sulla leale collaborazione tra le
Profili del contenzioso e della
amministrazioni
giurisdizione tributaria
Gerardo Soricelli
Giuseppe Pisauro, Sergio de Nardis,
Beniamino Quintieri, Claudio Vicarelli
Vincenzo Busa, Antonio Cepparulo,
Lorenzo Del Federico, Annibale Dodero,
Gianfranco Ferranti, Fiorenzo Sirianni,
Ivan Teso
- Milano, 12 novembre: conferenza
La governance economica
europea e le implicazioni per la
finanza pubblica territoriale
Antonio Dal Bianco
- Marghera (VE), 29 novembre
Profili del contenzioso e della
giurisdizione tributaria
Gianni Cavallero, Gianfranco Ferranti,
Vincenzo Busa, Annibale Dodero,
Gianfranco Ferranti, Francesco Moschetti,
Luca Pizzocaro, Raffaele Rizzardi,
Fiorenzo Sirianni, Dario Stevanato, Ivan
Teso
Lucio Landi, Angelo Baglioni ,Andrea
Boitani, Massimo Bordignon, Francesco
Daveri
- Roma, 9 dicembre: seminario
Compiti e poteri del pubblico
ministero, della polizia giudiziaria
e dell’avvocatura nell’indagine
penale
Giuseppe Pisauro, Valentina Lostorto,
Adelchi D’Ippolito, Carmine Lopez, Titta
Madia
- Roma, 10 dicembre: seminario
Le società a responsabilità
limitata alla luce delle recenti
novità legislative
Paolo Moretti, Carlo Angelici, Giovanni
Figà Talamanca, Chiara Mingiardi, Marco
Pinto
- Roma, 11 dicembre: tavola
rotonda
Il bilancio dello Stato nella
prospettiva europea
Giuseppe Pisauro, Mariano D’Amore,
Clemente Forte, Biagio Mazzotta, Rita
Perez
- Roma, 11 dicembre: tavola
rotonda
La disciplina della prevenzione
della corruzione: applicazioni e
prime riflessioni ad un anno
dall’entrata in vigore della legge
n. 190/2012
Giuseppe Pisauro, Francesco Tomasone,
Roberto Garofoli, Giuseppe Maresca,
Antonio Naddeo, Romilda Rizzo,
Valentina Lostorto, Maria Gentile
L’OFFERTA FORMATIVA
DESTINATARI 2012
L’OFFERTA FORMATIVA
DESTINATARI 2013
2014
MASTER IN FINANZA PUBBLICA
Il Master intende offrire un approfondimento dello studio delle forme attraverso cui si realizza
l’intervento pubblico nella sfera sociale ed economica. Vengono in particolare esaminati i principali interventi sul lato della spesa (sanità, previdenza, assistenza,istruzione, spesa per il personale, contributi alle imprese, investimenti, ambiente, ecc.),con il tema correlato dell’analisi costibenefici, e sul lato delle entrate (tributarie e non).
Sono inoltre approfondite le ragioni economiche su cui si fonda la suddivisione delle responsabilità e competenze tra i diversi livelli di governo. Vengono anche esaminate le principali questioni connesse ai conti pubblici (in primo luogo, ai saldi); alla nuova legislazione di contabilità e
finanza pubblica; all’evoluzione delle regole fiscali europee (dal Trattato di Maastricht fino al
dibattito più recente); alle procedure di programmazione economica in Italia: interazione (tempi
e contenuti) con il nuovo modello di governance economica europea. Sono, inoltre, analizzate
le politiche per la riduzione del debito pubblico, con un focus sulle possibili misure postcartolarizzazione sul dibattito attuale sulle privatizzazioni. Ancora, è illustrato il contributo della
moderna teoria economica alla disciplina degli acquisti pubblici di beni e servizi, tenendo conto
delle innovazioni normative, anche in tema di tracciabilità dei flussi finanziari (L. n. 136/2010).
MASTER IN ECONOMETRIA APPLICATA
Il Master si propone l’obiettivo di fornire ai partecipanti le conoscenze degli elementi teorici dell'analisi econometrica di base ed avanzata, nonché le conoscenze per svolgere analisi applicate, con particolare riferimento all'econometria delle serie storiche, alle tecniche di previsione
macroeconomica e di finanza pubblica, alla microeconometria, all’analisi non parametrica e all’econometria spaziale. A tale fine, il Corso si propone anche di fare acquisire ai partecipanti una
buona padronanza nell'utilizzo di alcuni tra i più diffusi software per l’analisi econometrica.
MASTER IN BILANCIO PUBBLICO E SPENDING REVIEW
E’ noto come l’area della contabilità pubblica nell’ultimo decennio abbia subìto profonde trasformazioni e vincoli più stringenti, a partire dal peso crescente assunto dalle regole esterne, riconducibili direttamente o indirettamente dal contesto europeo, per proseguire con l’adozione di
schemi di contabilità diversi da quelli tradizionali, con l’introduzione di forme di maggiore flessibilità nelle fasi della predisposizione e della gestione dei bilanci che si accompagnano a una
maggiore enfasi sul monitoraggio tempestivo dei flussi di bilancio e sulla capacità di valutazione
degli effetti finanziari delle decisioni pubbliche.
Oltre all’approfondimento di tali tematiche e alla ricognizione delle misure più recenti (L.
n.135/2012), il Master intende concentrarsi sulle analisi e sulle indicazioni connesse alla Spending review, a partire dalla legge di riforma della contabilità e della finanza pubblica (L. 196/2009) fino ad arrivare al Rapporto 2012 realizzato dalla Ragioneria Generale dello Stato, sulla
base di quanto disposto dall’art. 41 della L. 196/2009.
MASTER IN INTERNAZIONALIZZAZIONE
Il Master si propone l’obiettivo di fornire ai partecipanti le conoscenze e le competenze di base
(economiche, econometriche e di policy) per la comprensione dei comportamenti delle imprese
e delle istituzioni pubbliche nello spazio della competitività internazionale. Il percorso formativo
si articola in tre Moduli, rispettivamente sul commercio internazionale; sugli investimenti diretti
esteri (IDE) e sulle imprese multinazionali; sulle politiche commerciali.
MASTER
IN DIRITTO TRIBUTARIO “EZIO VANONI”
Il Master in diritto tributario “Ezio Vanoni”:
x consente ai partecipanti di acquisire una conoscenza completa e approfondita del sistema tributario. Sono, in particolare, analizzati: la disciplina delle imposte sui redditi - con
particolare riguardo ai redditi di lavoro autonomo e d’impresa, alle operazioni societarie di
carattere straordinario e ai rapporti transnazionali - dell’IRAP, dell’IVA e dell’accertamento;
x ha una durata complessiva di 410 ore, articolate in lezioni, esercitazioni in aula, verifiche
e altre attività di studio. Sono previste sia delle prove intermedie che una prova finale. Le
lezioni si svolgono con cadenza settimanale (a Milano il venerdì, intera giornata, e nelle
altre sedi il venerdì pomeriggio e il sabato mattina);
x è realizzato in collaborazione con i locali Ordini dei Dottori Commercialisti ed Esperti Con-
tabili e con il Consiglio Nazionale Forense.
MASTER
IN DIRITTO TRIBUTARIO INTERNAZIONALE
Il Master in diritto tributario internazionale:
x consente ai partecipanti di acquisire una conoscenza completa e approfondita della fiscalità internazionale, coniugando gli approfondimenti teorici con l’esame delle casistiche più
significative e con esercitazioni pratiche. Sono in particolare, analizzati: i principi generali
della fiscalità internazionale, i lineamenti del diritto tributario comunitario, i principi della
tassazione dei redditi transnazionali, i lineamenti dei regimi d’imposizione particolari, i
principi dell’imposizione indiretta e patrimoniale nella fiscalità internazionale e gli elementi
di pianificazione fiscale internazionale;
x ha una durata complessiva di 240 ore, articolate in lezioni, esercitazioni in aula, verifiche
e altre attività di studio. Sono previste sia delle prove intermedie che una prova finale. Le
lezioni si svolgono con cadenza settimanale (venerdì pomeriggio e sabato mattina);
x è realizzato in collaborazione con l’Università di Roma “La Sapienza”, Facoltà di Econo-
mia, con l’Ordine dei Dottori Commercialisti ed Esperti Contabili di Roma e con il Consiglio Nazionale Forense
MASTER IN ““IL
IL NUOVO DIRITTO SOCIETARIO
SOCIETARIO””
Il Master, realizzato con il patrocinio dell’Istituto per il Governo Societario e della Fondazione
Accademia Romana di Ragioneria Giorgio di Giuliomaria, propone un percorso formativo specialistico nell’ambito del nuovo diritto societario, attraverso una trattazione approfondita degli
istituti e delle questioni, alla luce degli orientamenti formatisi nella più recente dottrina e giurisprudenza, anche in chiave comparatistica. Il Master è composto da sette moduli, frequentabili
anche singolarmente, dedicati ad argomenti specifici quali: normativa nazionale, comunitaria e
prospettive comparatistiche; organizzazione societaria e modifiche degli assetti societari; governo societario: modelli organizzativi, gestione e controllo; responsabilità e business ethics;
tutela degli interessi pubblici e gestione efficiente dell’impresa; disciplina giuridica del bilancio;
corporate governance e mercati finanziari.
La partecipazione di professori universitari, notai, avvocati e commercialisti, che portano oltre
alla preparazione accademica anche la loro esperienza pratica e professionale assicura un
eccellente livello della didattica.
MASTER IN ““PROCEDIMENTO
PROCEDIMENTO E PROCESSO
AMMINISTRATIVO
AMMINISTRATIVO:: TRADIZIONE E NOVITÀ
NOVITÀ””
Giunto alla sua seconda edizione nella sede romana, il Master sul procedimento e processo
amministrativo si concentra sulle interrelazioni sostanziali e processuali che riguardano l’attività
amministrativa e i suoi principi regolatori. Si rivolge ai lavoratori del settore, sia pubblici dipendenti, sia professionisti che desiderino un aggiornamento e un approfondimento delle tematiche
specialistiche oggetto di recenti interventi normativi e giurisprudenziali. Ha una durata complessiva di 300 ore, distribuite con cadenza settimanale prevalentemente ogni martedì, e articolate in lezioni frontali, esercitazioni, seminari e simulazioni. La qualità dei docenti e la loro esperienza professionale garantisce l’eccellenza dei contenuti didattici.
Dall’a.a. 2013-2014 il Master è in corso di svolgimento anche presso la sede di Milano.
CORSI DI ALTA FORMAZIONE
DI INDIRIZZO TRIBUTARIO
OFFICINA DI FISCALITÀ INTERNAZIONALE
Nell’ambito di tale iniziativa sono approfondite
le questioni controverse in materia di fiscalità
internazionale che gli operatori del settore si
trovano ad affrontare più frequentemente nella
pratica quotidiana. Le problematiche sono affrontate attraverso il confronto, in ogni giornata, tra docenti appartenenti all’Agenzia delle
Entrate, alla Guardia di Finanza, al mondo
universitario, delle libere professioni e delle
imprese.
Il Corso, che si svolge a Milano, Palermo, Torino e Trieste ed è articolato in 14 incontri settimanali (il venerdì pomeriggio), è realizzato in collaborazione con i locali ordini dei dottori commercialisti ed esperti contabili e con il Consiglio
Nazionale Forense.
OFFICINA DI FISCALITÀ INTERNAZIONALE – CORSO AVANZATO
L’iniziativa formativa, che presuppone la conoscenza di base della disciplina della fiscalità internazionale, si propone l’obiettivo di approfondire gli aspetti più specialistici della materia.
Le problematiche sono affrontate attraverso il confronto, in ogni giornata, tra docenti appartenenti all’Agenzia delle Entrate, alla Guardia di Finanza, al mondo universitario, delle libere professioni e delle imprese.
Il Corso, che si svolge a Milano, Roma e Venezia ed è articolato in 12 incontri settimanali (il
venerdì pomeriggio), è realizzato in collaborazione con i locali ordini dei dottori commercialisti
ed esperti contabili e con il Consiglio Nazionale Forense.
OFFICINA DI DIRITTO PENALE TRIBUTARIO
L’iniziativa formativa si propone l’obiettivo di fornire un quadro completo ed approfondito dell’
attuale sistema penale tributario, coniugando gli approfondimenti teorici con l’esame delle casistiche più significative.
Il Corso, che si svolge a Milano, Palermo, Roma, Torino e Venezia ed è articolato in 14 incontri
settimanali (il venerdì pomeriggio e il sabato mattina), è realizzato in collaborazione con i locali
ordini dei dottori commercialisti ed esperti contabili e con il Consiglio Nazionale Forense.
CORSO IN MATERIA DI RISCOSSIONE DEI TRIBUTI E FISCALITA’ DELLA CRISI D’IMPRESA
Nel corso è affrontata, in modo sistematico e completo, la disciplina della riscossione volontaria e coattiva, comprese le problematiche relative alle procedure concorsuali, agli accordi di
ristrutturazione dei debiti e alla transazione fiscale, nonché al contenzioso tributario in materia.
Sono previste, inoltre, esercitazioni pratiche guidate dai docenti, che provengono dal mondo
accademico, delle professioni e dell’Amministrazione finanziaria.
Il Corso, che si svolge a Bari e a Roma ed è articolato in 11 incontri settimanali (nella giornata
di venerdì), è realizzato in collaborazione con i locali ordini dei dottori commercialisti ed esperti
contabili e con il Consiglio Nazionale Forense.
CORSI DI ALTA FORMAZIONE
DI INDIRIZZO TRIBUTARIO
LABORATORIO DI CONTENZIOSO TRIBUTARIO
Nell’ambito di tale iniziativa si forniscono le nozioni teoriche e gli strumenti operativi necessari
per affrontare le problematiche più rilevanti riguardanti il processo tributario. Sono previste esercitazioni pratiche guidate.
Il Corso, che si svolge a Milano, Roma e Venezia ed è articolato in 9 incontri settimanali (il venerdì pomeriggio e il sabato mattina), è realizzato in collaborazione con i locali ordini dei dottori
commercialisti ed esperti contabili e con il Consiglio Nazionale Forense.
CORSO IN MATERIA DI OPERAZIONI STRAORDINARIE
Il Corso si propone di formare esperti in materia di operazioni societarie di carattere straordinario, coniugando gli approfondimenti teorici della materia civilistica, contabile e fiscale con l’esame delle casistiche più significative e con l’effettuazione di esercitazioni pratiche.
Il Corso, che si svolge a Roma ed è articolato in 21 incontri settimanali (il venerdì pomeriggio e
il sabato mattina), è realizzato in collaborazione con l’Università di Roma “La Sapienza”, Facoltà di Economia, con l’Ordine dei Dottori Commercialisti ed Esperti Contabili di Roma e con il
Consiglio Nazionale Forense
LABORATORIO IVA
Nell’ambito di tale iniziativa sono approfondite le questioni più rilevanti e controverse che gli
operatori si trovano ad affrontare nella pratica quotidiana in materia di IVA, promuovendo la
formazione di competenze altamente specialistiche in materia.
Il Corso, che si svolge a Roma e Venezia ed è articolato in 8 incontri settimanali (il venerdì pomeriggio), è realizzato in collaborazione con i locali ordini dei Dottori Commercialisti ed Esperti
Contabili e con il Consiglio Nazionale Forense.
FISCALITA’ DEI REDDITI DA LAVORO SUBORDINATO
Il corso si propone l’obiettivo di fornire ai partecipanti le nozioni teoriche e gli strumenti operativi
necessari per affrontare le problematiche derivanti dall’applicazione delle norme che disciplinano la tassazione dei redditi da lavoro subordinato e gli adempimenti dei datori di lavoro, promuovendo la formazione di competenze altamente specialistiche.
Il Corso, che si svolge a Roma ed è articolato in 8 incontri settimanali (il venerdì pomeriggio), è
realizzato in collaborazione con l’Ordine dei Dottori Commercialisti ed Esperti Contabili di Roma
e con il Consiglio Nazionale Forense.
LABORATORIO DEL TRUST
L’iniziativa formativa si propone l’obiettivo di approfondire le questioni più rilevanti e controverse che gli operatori devono affrontare in materia di fiscalità del Trust. Nel corso sono approfonditi anche gli aspetti civilistici dell’Istituto, coniugando gli approfondimenti teorici con l’esame
delle casistiche più significative.
Il corso, che si svolge a Milano, Roma e Venezia ed è articolato in 7 incontri settimanali (il venerdì pomeriggio), è realizzato in collaborazione con i locali ordini dei Dottori Commercialisti ed
Esperti Contabili e con il Consiglio Nazionale Forense.
CORSI DI ALTA FORMAZIONE
DI INDIRIZZO ECONOMICO
CORSO DI ALTA FORMAZIONE IN MATERIA DI DANNO ERARIALE NEL NUOVO CONTESTO DELLA SPENDING REVIEW
La finalità è di coniugare la conoscenza approfondita dei molteplici profili attinenti alla responsabilità patrimoniale del dipendenti pubblici, che assume oggi notevole rilevanza per i suoi riflessi sia sull’attività di amministrazione attiva, sia sull’intera finanza pubblica allargata, anche
con riferimento alle diverse tipologie di danno erariale che si sono accreditate nella giurisprudenza della Corte dei Conti, con le più recenti normative emanate dal legislatore in materia di
analisi e revisione dei programmi di spesa (spending review).
Oggi, soprattutto, i due aspetti sono estremamente interconnessi. Occorre evidenziare le novità
di carattere sostanziale e processuale che si sono succedute negli ultimi anni sul tema della
responsabilità amministrativa e contabile, compresa l’introduzione di numerose fattispecie tipizzate a carattere prevalentemente sanzionatorio, alcune delle quali tese ad assicurare in via
prioritaria proprio l’osservanza delle disposizioni afferenti alla spending review, nonché la continua e significativa evoluzione della giurisprudenza, specie in tema di giurisdizione del Giudice
contabile sui due connessi piani dell’Ente danneggiato e del soggetto agente responsabile del
pregiudizio erariale.
CORSO DI ALTA FORMAZIONE IN STATISTICA PER L’ECONOMIA
Intende fornire le nozioni di statistica descrittiva e inferenziale e di statistica economica necessarie per l’elaborazione di dati economici di varia natura (microdati sulle imprese e sui consumatori, serie storiche di contabilità nazionale, dati territoriali, ecc.). L’offerta formativa è articolata in tre livelli: base, intermedio e avanzato.
Il primo si concentra sugli elementi di statistica descrittiva (distribuzioni di un carattere e analisi
dell'associazione) e di statistica economica (numeri indici, conti economici nazionali, classificazione delle attività economiche, interdipendenze settoriali, censimenti, ecc.).
Il livello intermedio introduce le nozioni di statistica inferenziale (variabili casuali e distribuzioni
di probabilità, campionamento, stime puntuali e per intervallo, test statistici) e le indagini campionarie (tecniche di campionamento e di rilevazione, questionario, ecc.).
Il livello avanzato fornisce le nozioni necessarie per la stima di un modello di regressione lineare (specificazione e stima del modello, inferenza, analisi dei residui, ecc.), per l’analisi delle
serie storiche (scomposizione di
una serie storica, stazionarietà,
funzioni di autocovarianza, autocorrelazione totale e parziale,
processi a media mobile e autoregressivi, identificazione e
stima dei modelli a media mobile e auto regressivi, cenni ai
metodi di previsione economica
a breve termine), per l’analisi di
statistica spaziale (dati spaziali,
loro classificazione e loro proprietà, distanze, matrici dei pesi
spaziali e operatori di ritardo
spaziale, autocorrelazione spaziale locale e globale, cenni ai
modelli autoregressivi spaziali)
e per l’analisi dell’efficienza
(DEA).
CORSI DI ALTA FORMAZIONE
DI INDIRIZZO ECONOMICO
CORSO DI ALTA FORMAZIONE IN ACQUISTI DI BENI E SERVIZI DELLA P.A. ALLA LUCE
DELLA E-TECNOLOGIA, DELLA FUNZIONE DI CONTROLLO E DELLA SPENDING REVIEW
La sua finalità è duplice: 1) evidenziare i profili sostanziali e procedimentali, in diretta connessione con il quadro normativo di riferimento e gli ultimi provvedimenti emanati dal legislatore,
nella materia degli appalti di forniture di beni e servizi, mettendo in luce gli aspetti più significativi concernenti i diversi sistemi di approvvigionamento che possono essere utilizzati dalle P.A.
nello specifico comparto, ed analizzando, inoltre, anche le azioni per prevenire la collusione
negli appalti, i fattori che possono originare il contenzioso, i possibili riflessi degli affidamenti
sulla responsabilità amministrativa degli organi della stazione appaltante, nonché l’esercizio
della funzione di controllo sulle relative procedure di spesa, sia interno che esterno; 2) esaminare ed approfondire, da un lato, il notevole impatto delle attività di analisi e riqualificazione
della spesa pubblica (in senso lato spending review) sul settore degli appalti di beni e servizi,
dall’altro, le più moderne ed avanzate tecnologie informatiche afferenti alle suddette acquisizioni.
CORSO DI ALTA FORMAZIONE IN ECONOMETRIA DEI MERCATI FINANZIARI
Intende fornire gli strumenti quantitativi per l’analisi dell’efficienza, volatilità e rischiosità dei
mercati finanziari. Gli approfondimenti trattano temi quali le misurazioni del contagio e i sistemi
di early warning. Come per tutti gli altri percorsi formativi, la forte valenza operativa viene assicurata dallo svolgimento di numerose esercitazioni, che affiancano la parte teorica e la modellistica.
CORSO DI ALTA FORMAZIONE SUI SISTEMI CONTABILI E BILANCI DEGLI ENTI PUBBLICI
Il Corso intende offrire - con un taglio strettamente operativo - sia la varietà dei sistemi contabili
degli enti pubblici sia l’analisi dei bilanci pubblici nei principali settori dell’economia e della sfera
sociale, nel contesto di riferimento della nuova governance economica europea, alla luce dei
provvedimenti più recenti (L. n. 135/2012), delle analisi contenute nel Rapporto 2012 sulla spesa delle Amministrazioni centrali dello Stato e degli interventi contenuti nella Legge di Stabilità
per il 2013.
CORSO DI ALTA FORMAZIONE
DI INDIRIZZO GIURIDICO
GIURIDICO--AZIENDALE
CORSO DI ALTA FORMAZIONE PER UNA CULTURA DELLA RESPONSABILITÀ PUBBLICA E DELLA LEGALITÀ NELLA P. A.
Il corso si pone nel contesto del complesso quadro normativo e regolamentare delineato dagli
interventi legislativi più recenti in tema di prevenzione alla corruzione e di nuovi adempimenti
imposti alle pubbliche amministrazioni ed è destinato, anche se non esclusivamente, a coloro
che operano nelle strutture amministrative dedicate (anticorruzione, trasparenza ecc.), al fine
di contribuire a svilupparne le competenze specifiche funzionali. L’intento è quello di esaminare la disciplina della prevenzione alla corruzione in un’ottica più ampia, quale strumento per
intervenire alla base sui modelli comportamentali della P.A., con riferimento all’integrità morale
dei funzionari pubblici e, quindi, alla disciplina dei codici etici e di condotta, delle incompatibilità,
della responsabilità disciplinare, della formazione, del livello di trasparenza dell’azione amministrativa e dei controlli interni.
Considerati i molteplici profili su cui il legislatore è intervenuto, il percorso formativo si articola
su tre moduli, soffermandosi sui punti più significativi in tema di organizzazione, trasparenza,
responsabilità. Sono previsti anche due seminari di approfondimento, che coinvolgono studiosi,
amministratori, giudici e in generale operatori ed esperti del funzionamento delle pubbliche amministrazioni. L’obiettivo è quello di stimolare una riflessione comune, che non si limiti possibilmente all’analisi di ciò che è stato, ma contribuisca anche alla elaborazione di posizioni critiche
e propositive circa ciò che dovrebbe farsi.
Questi i principali argomenti trattati: l’organizzazione della politica di prevenzione della corruzione e l’assetto delle responsabilità; la regolamentazione del conflitto di interessi e la disciplina
delle incompatibilità; le regole sul procedimento amministrativo e sull’attività amministrativa
con finalità di prevenzione della corruzione; i nuovi obblighi in tema di trasparenza e pubblicazione; le regole di etica pubblica, i codici di comportamento e la responsabilità disciplinare; la
repressione della corruzione e il sistema delle responsabilità penali
BANCA DATI
NUOVO SERVIZIO DI CONSULTAZIONE DI TUTTE LE
SENTENZE DELLE COMMMISSIONI TRIBUTARIE
Il Ce.R.D.E.F. (Centro Ricerche Documentazione
economica e finanziaria), in collaborazione con la
Direzione della Giustizia Tributaria (D.G.T.), ha
realizzato un progetto di integrazione con il Sistema
Informatico delle Commissioni tributarie (SI.COT),
finalizzato ad importare nella banca dati del
Ce.R.D.E.F. (Documentazione Economica e Finanziaria –http://def.finanze.it) le sentenze di pertinenza delle Commissioni tributarie (CT).
Per l’acquisizione dei documenti, dal 2011 è attivo
un flusso che, a partire dal documentale delle Commissioni tributarie, alimenta automaticamente la
banca dati con le nuove sentenze inserite.
Sui documenti acquisiti è possibile effettuare ricerche per:
x estremi;
x classificazione;
x parola all’interno del file del testo della sentenza in formato PDF interattivo.
Il popolamento della banca dati attraverso il flusso SI.COT si attesta su 300.000 nuove sentenze (regionali –CTR- e provinciali –CTP-) su base annua e fino ad oggi tali documenti hanno
alimentato una area riservata e separata rispetto alla banca dati accessibile a tutti dall’esterno.
In particolare da agosto 2013, completato il caricamento delle sentenze delle CTR acquisite dal
SICOT a partire dal 2011, il sistema acquisisce a regime tutte le nuove sentenze. Per quanto
riguarda le sentenze delle CTP, il sistema entrerà a regime da febbraio 2014.
In via sperimentale il Cerdef, in collaborazione con la D.G.T., mette a disposizione dell’utenza
del servizio di Documentazione economica e finanziaria anche la consultazione di tale area fino
ad oggi riservata e, come si è visto, alimentata automaticamente con tutte le sentenze delle CT
(ad esclusione di quelle contenenti dati sensibili, nel rispetto delle regole di cui al d. lg. 30 giugno 2003, n. 196 -Codice in materia protezione dei dati personali-).
Pertanto le sentenze acquisite con le modalità descritte sono consultabili attraverso una nuova funzionalità del servizio di
documentazione economica e finanziaria
che prevede, come parametri di ricerca:
estremi, classificazione e dati testuali.
L’utilizzo delle sentenze è consentito a
scopi di studio e ricerca e, al fine di tutelare la banca dati da indebite operazioni,
sono stati realizzati interventi tecnici volti
a prevenire ed evitare lo scaricamento
massivo dei documenti della banca dati,
attraverso l’introduzione del test captcha
(completely automated public turing test
to tell computers and humans apart) in
fase di richiesta della sentenza in formato
PDF.
ATTIVITÀ INTERNAZIONALI
CICLO DI ALTI STUDI PER LO SVILUPPO
ECONOMICO DEL MEDITERRANEO (CHEDE
(CHEDE--MED)
La Scuola Superiore dell’Economia e delle Finanze, in virtù un accordo di collaborazione con l’
Institut de la Gestion Publique et du Developpement Economique (IGPDE), partecipa a una
partnership con gli Istituti di alta formazione dei Ministeri delle Finanze di Francia, Spagna, Marocco e Libano finalizzata a realizzare un ciclo di alti studi per lo sviluppo economico mediterraneo, CHEDE-MED.
L’obiettivo è quello di riunire partecipanti provenienti dall’amministrazione pubblica, dal settore
privato, dalle imprese e rappresentanti della società civile coinvolgendoli in un ciclo di seminari
organizzati dai paesi partner su tematiche attinenti lo sviluppo del Mediterraneo.
L’esigenza di rafforzare gli scambi e le iniziative di cooperazione nasce dalla consapevolezza
che i Paesi che si affacciano sul Mediterraneo, sebbene abbiano livelli diversi di sviluppo, debbano tutti ugualmente confrontarsi con la sfida di superare l’attuale crisi economico-finanziaria.
Gli incontri organizzati nell’ambito dei diversi seminari sono un’occasione preziosa per favorire
lo scambio di esperienze e di competenze sul tema dello sviluppo economico.
Ogni sessione annuale prevede quattro seminari, della durata di tre giorni ciascuno, organizzati
a rotazione dai paesi partner. Il tema scelto per la sessione 2013 (terza edizione del ciclo) è
stato “Quelle sortie de crise pour la Mediterranée?”.
La Scuola Superiore dell’Economia e delle Finanze ha curato l’organizzazione della sessione
italiana che si è tenuta a Palermo il 18, 19 e 20 settembre 2013 sui temi delle energie rinnovabili, dello sviluppo turistico del territorio e delle politiche per sostenere la crescita nel Mezzogiorno.
ATTIVITÀ INTERNAZIONALI
ACCORDO DI COLLABORAZIONE CON
L’ÉCOLE NATIONALE D’ADMINISTRATION E.N.A.
Il 17 dicembre 2013, presso l’Ambasciata di Francia in Italia, il Rettore Giuseppe Pisauro e il
Direttore Silvana Ceravolo, hanno firmato un accordo di collaborazione con Nathalie Loiseau
Direttore dell’École nationale d’administration – ENA, alla presenza dell’ambasciatore francese
Alain Le Roy.
Attraverso questo Accordo inizia una cooperazione tra la Scuola Superiore dell’Economia e
delle Finanze e la prestigiosa Scuola francese finalizzata all’organizzazione di programmi formativi e di ricerca su temi di interesse comune, in particolare in materia di amministrazione e di
politiche pubbliche, di relazioni internazionali, di relazioni con l’Unione europea .
Nell’ambito di questa collaborazione la SSEF favorirà – anche attraverso borse di studio – la
partecipazione di funzionari del Ministero dell’Economia e delle Finanze ai percorsi formativi
dell’ENA.
La firma dell’Accordo con l’ENA segna una tappa importante nel potenziamento e nello sviluppo delle relazioni internazionali della Scuola anche nell’ottica di una sempre più stretta e più
efficace collaborazione tra le amministrazioni in ambito europeo.
ATTIVITÀ INTERNAZIONALI
ACCORDO DI COLLABORAZIONE CON LA SCUOLA
CENTRALE DEL PARTITO COMUNISTA CINESE
Dal 2005 è in vigore un accordo di collaborazione tra la Scuola superiore dell’economia e delle
finanze “Ezio Vanoni” e la Scuola Centrale del Partito Comunista Cinese (SCPCC).
L’accordo prevede lo scambio di conoscenze “dei rispettivi ordinamenti, culture, sistemi di amministrazione e produttivi” attraverso “attività didattiche, di ricerca e divulgative rivolte a discenti
provenienti dall’altro Paese”.
Va sottolineato come si trattasse del primo accordo collaborazione realizzato dalla SCPCC con
un paese straniero.
Nell’ambito del primo accordo (triennio 2005-2007), furono ospitati in Italia circa trecento docenti e quadri della SCPCC. Nel dicembre 2007, su incarico del Presidente del Consiglio, una
delegazione della SSEF si è recata in Cina dove, dopo una serie di incontri, è stato siglato, dal
Vicepresidente della SCPCC, Sun Qingju, e dal Rettore della SSEF, Giuseppe Pisauro, un nuovo accordo a valere per il quinquennio 2008-2012. L’accordo prevede l’estensione del programma ad alti dirigenti cinesi, nell’ambito del loro periodo di formazione presso la SCPCC, e visite
di studio annuali in Cina di delegazioni italiane, guidate dalla SSEF.
Complessivamente, oltre ottocento funzionari, quadri e dirigenti della amministrazione pubblica
cinese hanno finora partecipato al programma di formazione mirato alla conoscenza e all’approfondimento del contesto istituzionale, economico e culturale italiano, con particolare riferimento all’ordinamento giuridico, al sistema economico, alla finanza pubblica e al funzionamento della pubblica amministrazione.
Inserto allegato alla Rivista Ssef 2013
a cura di Gianluca Sacco
elaborazione grafica di Nazareno Borioni
impaginazione e realizzazione stampa del C.e.R.D.E.F.
Finito di stampare nel mese dicembre 2013
presso la Tipografia Facciotti
via Pian Due torri, 74 - 00146 Roma
Author
Document
Category
Uncategorized
Views
0
File Size
3 591 KB
Tags
1/--pages
Report inappropriate content