close

Enter

Log in using OpenID

DCC 11 del 18/03/2014 - PUC

embedDownload
DELIBERAZIONE APPROVATA DAL CONSIGLIO COMUNALE NELLA SEDUTA
PUBBLICA DI PRIMA CONVOCAZIONE DEL 18/03/2014
DCC-201411
PREVENTIVO ASSENSO EX ART. 59 COMMA 2 LETTERA A) DELLA L.R.
36/1997 E S.M. PER LA PROMOZIONE DI UNA MODIFICA IN ITINERE AL
PROGETTO PRELIMINARE DI P.U.C. ADOTTATO CON D.C.C. N° 92/2011,
FINALIZZATO AD ALLINEARE LA CARTOGRAFIA AL PIANO DI BACINO DEL
TORRENTE BISAGNO E CONTESTUALE APPROVAZIONE DI VARIANTE EDILIZIA
DEL PROGETTO DI IMPIANTI SPORTIVI SU AREA DI PROPRIETÀ COMUNALE IN
SANT’ANTONINO,
D.LGS. 163/06 (PROJECT
2011/118.18.0./127
LOCALITÀ
Presiede:
Assiste:
PRESENTATO AI SENSI DELL’ART.
FINANCING),
APPROVATO
CON
153 DEL
D.D. N.
Il Presidente Guerello Giorgio
Il Segretario Generale Mileti Pietro Paolo
Al momento della deliberazione risultano presenti (P) ed assenti (A) i Signori:
1
2
3
4
5
6
7
8
9
10
11
12
13
14
15
16
17
18
19
20
21
22
23
Guerello Giorgio
Doria Marco
Anzalone Stefano
Balleari Stefano
Baroni Mario
Bartolini Maddalena
Boccaccio Andrea
Brasesco Pier Claudio
Bruno Antonio Carmelo
Burlando Emanuela
Campora Matteo
Canepa Nadia
Caratozzolo Salvatore
Chessa Leonardo
De Benedictis Francesco
De Pietro Stefano
Farello Simone
Gioia Alfonso
Gozzi Paolo
Grillo Guido
Lauro Lilli
Lodi Cristina
Malatesta Gianpaolo
Presidente
Sindaco
Consigliere
Consigliere
Consigliere
Consigliere
Consigliere
Consigliere
Consigliere
Consigliere
Consigliere
Consigliere
Consigliere
Consigliere
Consigliere
Consigliere
Consigliere
Consigliere
Consigliere
Consigliere
Consigliere
Consigliere
Consigliere
P
P
P
P
A
P
P
P
P
P
P
P
P
P
P
P
P
P
A
P
P
P
P
Documento Firmato Digitalmente
24
25
26
27
28
29
30
31
32
33
34
35
36
37
38
39
40
41
Mazzei Salvatore
Muscara' Mauro
Musso Enrico
Musso Vittoria Emilia
Nicolella Clizia
Padovani Lucio Valerio
Pandolfo Alberto
Pastorino Gian Piero
Pederzolli Marianna
Pignone Enrico
Putti Paolo
Repetto Paolo Pietro
Rixi Edoardo
Russo Monica
Salemi Pietro
Vassallo Giovanni
Veardo Paolo
Villa Claudio
Consigliere
Consigliere
Consigliere
Consigliere
Consigliere
Consigliere
Consigliere
Consigliere
Consigliere
Consigliere
Consigliere
Consigliere
Consigliere
Consigliere
Consigliere
Consigliere
Consigliere
Consigliere
A
P
P
P
A
A
P
P
A
P
P
P
A
P
A
P
A
P
E pertanto complessivamente presenti n. 32 componenti del Consiglio.
Sono presenti alla seduta, oltre il Sindaco, gli Assessori:
1
2
3
4
5
6
7
8
9
10
Bernini Stefano
Boero Pino
Crivello Giovanni Antonio
Fiorini Elena
Fracassi Emanuela
Garotta Valeria
Lanzone Isabella
Miceli Francesco
Oddone Francesco
Sibilla Carla
Documento Firmato Digitalmente
PROPOSTA AL CONSIGLIO
ADOTTATA DALLA GIUNTA COMUNALE
NELLA SEDUTA DEL 20/02/2014
Presiede:
Assiste:
Il Sindaco Doria Marco
Il Segretario Generale Mileti Pietro Paolo
Al momento della deliberazione risultano presenti (P) ed assenti (A) i Signori:
1
2
3
4
5
6
7
8
9
10
11
12
Doria Marco
Bernini Stefano
Boero Pino
Crivello Giovanni Antonio
Dagnino Anna Maria
Fiorini Elena
Fracassi Emanuela
Garotta Valeria
Lanzone Isabella
Miceli Francesco
Oddone Francesco
Sibilla Carla
Sindaco
ViceSindaco
Assessore
Assessore
Assessore
Assessore
Assessore
Assessore
Assessore
Assessore
Assessore
Assessore
P
P
A
P
P
A
P
P
P
P
P
P
PREVENTIVO ASSENSO EX ART. 59 COMMA 2 LETTERA A) DELLA L.R.
36/1997 E S.M. PER LA PROMOZIONE DI UNA MODIFICA IN ITINERE AL
PROGETTO PRELIMINARE DI P.U.C. ADOTTATO CON D.C.C. N° 92/2011,
FINALIZZATO AD ALLINEARE LA CARTOGRAFIA AL PIANO DI BACINO DEL
TORRENTE BISAGNO E CONTESTUALE APPROVAZIONE DI VARIANTE EDILIZIA
DEL PROGETTO DI IMPIANTI SPORTIVI SU AREA DI PROPRIETÀ COMUNALE IN
SANT’ANTONINO,
D.LGS. 163/06 (PROJECT
2011/118.18.0./127
LOCALITÀ
PRESENTATO AI SENSI DELL’ART.
FINANCING),
APPROVATO
CON
153 DEL
D.D. N.
Documento Firmato Digitalmente
118 18 0 - DIREZIONE URBANISTICA, SUE E GRANDI PROGETTI - SETTORE
URBANISTICA
Proposta di Deliberazione N. 2014-DL-33 del 11/02/2014
PREVENTIVO ASSENSO EX ART. 59 COMMA 2 LETTERA A) DELLA L.R. 36/1997 E
S.M. PER LA PROMOZIONE DI UNA MODIFICA IN ITINERE AL PROGETTO
PRELIMINARE DI P.U.C. ADOTTATO CON D.C.C. N° 92/2011, FINALIZZATO AD
ALLINEARE LA CARTOGRAFIA AL PIANO DI BACINO DEL TORRENTE BISAGNO E
CONTESTUALE APPROVAZIONE DI VARIANTE EDILIZIA DEL PROGETTO DI
IMPIANTI SPORTIVI SU AREA DI PROPRIETÀ COMUNALE IN LOCALITÀ
SANT’ANTONINO, PRESENTATO AI SENSI DELL’ART. 153 DEL D.LGS. 163/06
(PROJECT FINANCING), APPROVATO CON D.D. N. 2011/118.18.0./127
Il Presidente pone in discussione la proposta della Giunta al Consiglio Comunale n. 5 in data 20
febbraio 2014.
(omissis)
Nota n. 72590 del 11.03.14
Con riferimento alla deliberazione in oggetto si chiede di apportare le seguenti modifiche:
Nei “Visti” dopo l’elenco elaborati inserire “Vista la relazione tecnica del R.U.P. datata 11 marzo
2014”
(omessa la discussione)
Non essendo fatte altre osservazioni il Presidente pone in votazione la proposta della Giunta,
nel testo di seguito riportato, comprensivo degli allegati parte integrante e delle modifiche come
sopra indicate.
Su proposta dell'Assessore all’Urbanistica Dott. Stefano Bernini;
Premesso che:
- con contratto sottoscritto il 9 Gennaio 2007 - Rep. n. 65824 - il Comune di Genova ha affidato in
concessione alla Società Sant’Antonino S.r.l. la progettazione, l’esecuzione e la gestione di impianti
1
Documento Firmato Digitalmente
sportivi su area di proprietà comunale sita in località Sant’Antonino in Valbisagno ai sensi dell’art.
153 del D.Lgs. 163/06;
- in data 30 Ottobre 2007 è stata convocata la seduta referente di Conferenza di Servizi per l'approvazione del progetto definitivo in project financing relativo alla progettazione, esecuzione e gestione degli impianti sportivi su area di proprietà comunale in località Sant’Antonino (CDS n. 16/07);
- con Determinazione Dirigenziale n. 2011/118.18.0/127 del 14 Dicembre 2011 è stato approvato
l’intervento;
- la Provincia di Genova Area 06, con atto n. 4713 del 27 Agosto 2008 - pratica VI05420, ha rilasciato autorizzazione ai sensi della L.R. 4/99 per movimenti di terreno in zone sottoposte al vincolo
idrogeologico da eseguire entro 36 mesi dalla data del rilascio della stessa;
- a seguito del trasferimento ai Comuni della competenza sui vincoli idrogeologici, L.R. 16/2011, la
Direzione Sviluppo Urbanistico e Grandi Progetti ha autorizzato, con Provvedimento Dirigenziale
n. 374611 del 28/11/2011, il rinnovo dell’autorizzazione Provinciale soprarichiamata;
- con Determinazione Dirigenziale n. 2012/118.18.0./84 del 24 Dicembre 2012 è stata rilasciata una
proroga di inizio lavori di un anno dalla data della scadenza del titolo edilizio fissando il nuovo termine al 14 Dicembre 2013;
- ad oggi sono state eseguite le sole indagini geologiche propedeutiche all’esecuzione degli stessi ed
all’analisi di rischio ambientale il cui iter è ancora in corso a seguito dell’approvazione del Piano di
Caratterizzazione ai sensi del D.Lgs. 152/06, di cui alla Determinazione Dirigenziale n.
2009/151.0.0./55;
Premesso ancora che:
- il sopra richiamato progetto definitivo, è stato approvato in vigenza del P.U.C. 2000 che, con riferimento alla carta di Zonizzazione Geologica e Suscettività d’uso del Territorio, comprende l’area
d’intervento in parte in zona a suscettività d'uso limitata (zona C urbanizzata) e in parte in zona a
suscettività parzialmente condizionata (B urbanizzata);
- il Progetto Preliminare di P.U.C., adottato con Delibera C.C. n° 92/2011 operante in salvaguardia,
comprende parte dell’area d’intervento tra quelle allo stato attuale interdette (zona E urbanizzata)
dalla carta di Zonizzazione geologica del territorio a causa della presenza di una frana attiva, mappata anche nella Carta dei vincoli geomorfologici e idraulici, e la rimanente porzione di area tra
quelle con suscettività parzialmente condizionata (B urbanizzata) per la presenza di riporti;
- su proposta della Società Sant’Antonino S.r.l., con nota prot. n. 215576 del 3 Luglio 2013, indirizzata allo scrivente Settore, la Direzione Nuove e Grandi Opere ha presentato istanza per avviare
una Conferenza dei Servizi volta all’approvazione di una variante edilizia al progetto definitivo approvato con la n. D.D. 2011/118.18.0/127 del 14 Dicembre 2011, con connessa modifica in itinere
al P.U.C. adottato con D.C.C. n° 92/2011, finalizzata ad allineare la relativa cartografia al Piano di
Bacino del torrente Bisagno;
- le opere previste dalla variante edilizia in esame risultano in contrasto con quanto disciplinato
dall’art. 17, comma 8 delle Norme Generali del Piano adottato che vieta, in presenza di frane attive,
la realizzazione di interventi edilizi eccedenti il risanamento conservativo;
2
Documento Firmato Digitalmente
- in ragione di ciò la Società Sant’Antonino S.r.l., a corredo della proposta di variante, ha prodotto
uno studio geologico a seguito di indagini e di approfondimenti geologici puntuali, nonché valutazioni riguardanti gli aspetti geomorfologici che, unitamente alle verifiche di stabilità del versante
eseguite su alcune sezioni, escludono l’area in oggetto da quelle interessate dal dissesto, confermando le indicazioni del Piano di Bacino Stralcio del torrente Bisagno (ultima revisione approvata con
D.G.P. n°180 del 14/12/12), che indica zona VI-MA-B (Versante Insediato – Mantenimento di tipo
B) della Carta dei Regimi Normativi dove è ammessa la nuova edificazione ai sensi dell’art. 17 delle Norme del Piano di Bacino;
- tale documentazione è stata giudicata complessivamente rispondente a quanto richiesto all’art. 12
e 14 delle Norme Geologiche di Attuazione del P.U.C. adottato dall’Ufficio Geologico del Comune
di Genova che, con l’allegata nota prot. n. 316534 del 16 Ottobre 2013 ha espresso parere favorevole proponendo di introdurre sulla Carta della Zonizzazione Geologica del Territorio e sulla Carta dei
Vincoli Geomorfologici ed Idraulici, una Norma Speciale che faccia coincidere la zona d’intervento
“…con le aree a suscettività d'uso limitata e/o condizionata all’adozione di cautele specifiche
(zona D non urbanizzata) di cui all’art. 25 delle Norme Geologiche di Attuazione del P.U.C. 2011
del Comune di Genova, adottato con D.C.C. N° 92 del 7/12/2011”;
- l’Ufficio ha inoltre precisato, in merito alla variante edilizia proposta, che, trattandosi di zona soggetta a vincolo per scopi idrogeologici ai sensi del R.D. 3267/1923, il rilascio della relativa autorizzazione di variante al Vincolo Idrogeologico ai sensi della LR 4/99 è subordinato alla verifica di
conformità agli strumenti urbanistici vigenti e adottati;
Considerato che:
- la variante edilizia al Progetto definitivo, inerente il Project Financing, è motivata dalla necessità
di limitare l’impatto della sistemazione degli impianti sportivi dal punto di vista ambientale riducendo i movimenti di terra, soluzione che consente di ridurre i costi di esecuzione;
- la modifica progettuale proposta conferma la sede stradale di Salita Sant’Antonino, limitando l’intervento sulla viabilità ad un mero adeguamento del tracciato esistente attraverso una rettifica dello
stesso con ampliamento della carreggiata e regolarizzazione dei raggi di curvatura e del profilo;
- viene, inoltre, invertita la posizione dei campi da gioco rispetto a tale tracciato (con la nuova soluzione campo a 7 a ovest e campo a 5 a est), mentre il volume destinato a spogliatoi e servizi, origi nariamente sottostante il campo a 5, viene proposto fuori terra sul versante nord sistemato a fasce,
in continuità con un muro di sostegno in pietrame faccia a vista, con copertura a falda dove è previ sta la posa di pannelli solari e fotovoltaici integrati;
- la parte del lotto d’intervento più a nord che conserverà gli originari caratteri agricoli, non prevede
modifiche rispetto allo stato autorizzato e valutato dalla Soprintendenza, salvo modesti adeguamenti
interni ai rustici recuperati denominati “Casetta e Fienile”;
- sarà effettuata una generale piantumazione di essenze arboree ed arbustive, con formazione di tappeti erbosi e mantenimento, ove possibile, delle essenze presenti, oltre alla manutenzione delle parti
boscate non interessate da interventi;
Rilevato che:
- la proposta in esame ottempera alle prescrizioni espresse dalla Soprintendenza per i Beni Architettonici e Paesaggistici della Liguria nel parere rilasciato in data 18 Gennaio 2008 in sede di esame
3
Documento Firmato Digitalmente
del progetto originario, nonchè alle precisazioni e raccomandazioni formulate dal Settore Pianificazione Urbanistica con la relazione urbanistica datata 26 Maggio 2008 ed in particolare:
viene conservata la permeabilità dei suoli con l’applicazione di fondo stabilizzato o con
spargimento di ghiaino a pavimentare le superfici dei nuovi parcheggi e delle viabilità secondarie di accesso agli spogliatoi e agli edifici di servizio degli impianti sportivi;
- i muri di sostegno, di altezza massima pari a 2,00 metri, sono previsti in muratura di pietrame faccia
a vista;
-
Preso atto che:
- una porzione dell’area, non interessata da opere edilizie né da manutenzione straordinaria alle alberature presenti, è sottoposta a tutela paesaggistica ai sensi del Codice dei Beni Culturali e del Paesaggio ai sensi dell’ art. 142 del D. Lgs. 42/04 e s. m. i.;
- gli immobili e l’area interessata dall’intervento, sono da ritenersi soggetti a tutela ai sensi dell’art.
12 comma 1 del D. Lgs. 42/04 e non sulla base di espresso decreto di vincolo (cfr. parere Soprintendenza per i Beni Architettonici e Paesaggistici della Liguria del 18 Gennaio 2008);
- il Piano Territoriale di Coordinamento Paesistico approvato con D.C.R. n. 6/1990, come modificato con la variante di salvaguardia della Fascia Costiera approvata con D.C.R. n° 18 del 2 agosto
2011, ricomprende l’area in parte all’interno della zona IS-MA (Insediamenti Sparsi soggetti a regime normativo di Mantenimento), disciplinata dall’articolo 49 delle Norme di Attuazione e in parte
in Tessuto Urbano (TU) comprendente le aree nelle quali prevalgono, rispetto agli obiettivi propri
dei Piano, le più generali problematiche di ordine urbanistico;
- il lotto non è interessato dal Sistema del Verde a livello provinciale;
- l’area d’intervento è in minima parte interessata dalla fascia di rispetto autostradale e dalla fascia
di rispetto del limitrofo cimitero monumentale di Staglieno, all’interno di tali zone non sono previste nuove costruzioni ma esclusivamente sistemazioni d’area (campo sportivo polivalente, parcheggio a raso, sistemazioni a verde);
Considerato che, come si evince dall’allegata relazione del Settore Urbanistica datata 23 Dicembre 2013:
- il vigente P.U.C. individua l’area d’intervento, in massima parte, all’interno della zona F sottozona
FF, servizi di quartiere di livello urbano o territoriale; in tale sottozona ricadono il sedime del campo da calcio a 7, il volume spogliatoi, i due edifici rurali e parte delle aree a parcheggio a servizio
degli impianti sportivi, nonché l’area boscata non interessata da opere edilizie;
- le ulteriori porzioni d’area ricadono all’interno della zona T (campetto polivalente), della zona W
(non interessata da opere), della sottozona EE (opere di presidio ambientale) e della sottozona XV
(tracciato di salita Sant’Antonino);
- come precisato in premessa l’istruttoria sul progetto definitivo approvato è stata effettuata in vigenza del P.U.C. 2000, nei confronti del quale era stata accertata la conformità delle opere alla relativa disciplina urbanistica e geologica;
4
Documento Firmato Digitalmente
- le modifiche progettuali introdotte dalla variante in esame, che comportano il rilascio di un nuovo
titolo abilitativo, risultano coerenti con la sopra richiamata disciplina urbanistica vigente;
- l’assetto urbanistico del progetto Preliminare di P.U.C., adottato con D.C.C. n° 92/2011, individua
l’area d’intervento all’interno del sistema delle infrastrutture e dei servizi -SIS-S servizi pubblici, la
cui disciplina ammette gli interventi previsti dalla variante in esame;
- le opere sono coerenti con le indicazioni e prescrizioni contenute nel livello paesaggistico puntuale
che individua in tale ambito il “Sistema Acquedotto Storico” costituito dal tracciato del manufatto
storico che risulta a confine con l’area di intervento;
- con riferimento alla disciplina di tutela idrogeologica, il Piano adottato comprende parte del lotto
d’intervento tra le aree allo stato attuale interdette (Zone E) nelle quali le condizioni rilevate pongono in evidenza problematiche geologiche in atto o quiescenti; per tale aspetto, ai sensi di quanto disciplinato dall’art. 17, comma 8 delle Norme Generali del Piano adottato l’intervento, nel suo complesso, non risulterebbe realizzabile;
- la modifica in itinere del Progetto Preliminare di P.U.C. è, pertanto, riferita esclusivamente alla disciplina di tutela idrogeologica ed è finalizzata, ai sensi di quanto previsto dagli artt. 12 e 14 delle
relative Norme Geologiche, a recepire le risultanze delle indagini e degli approfondimenti geologici
puntuali esplicitati nello studio geologico, a firma del Dott. Geol. Marcello Brancucci, in esito ai
quali viene proposta una perimetrazione della frana che esclude dal dissesto l’area oggetto d’intervento, consentendo la realizzazione dei lavori previsti dalla variante in esame;
- le risultanze dello studio geologico trovano peraltro riscontro nel Piano di Bacino Stralcio del torrente Bisagno che consente la nuova edificazione in zona VI-MA-B (Versante Insediato – Mantenimento di tipo B) della Carta dei Regimi Normativi;
- pertanto, preso atto che l’area d’intervento non presenta criticità di carattere geomorfologico, si introduce nel Progetto preliminare di P.U.C. una norma speciale, il cui perimetro coincide con quello
del lotto d’intervento, che recepisce le risultanze dello studio geologico e i contenuti della variante
edilizia al progetto approvato con Determinazione Dirigenziale n. 2011/118.18.0/127 del 14 Dicembre 2011;
- la proposta di modifica in itinere al piano adottato, da approvare ai sensi dell’art. 59 della L.R.
36/1997, non comporta modifiche qualitative e quantitative al sistema delle infrastrutture e dei servizi pubblici, ne’ ai distretti di trasformazione, non incide sulla disciplina paesistica di livello puntuale definita per gli ambiti di conservazione e di riqualificazione e non rileva nei confronti del peso
insediativo;
- la modifica prefigurata che, peraltro, anticipa l’adeguamento del progetto definitivo del P.U.C. alle
indicazioni del Piano di Bacino, risulta compatibile con la descrizione fondativa del P.U.C. e non
comporta mutamenti agli obiettivi relativi al contesto interessato ed è coerente con la struttura del
Piano;
- con riferimento alla L. R. 32 del 10 agosto 2012 “disposizioni in materia di VAS…” e ai contenuti
della nota della Provincia di Genova datata 24/09/2013 avente ad oggetto “Indicazioni per la formazione di piani urbanistici, loro varianti e programmi comunali da sottoporre alla valutazione dell’Amministrazione Provinciale ai sensi dell’art. 5 della legge regionale 32/2012 e s.m.i. in materia
di valutazione ambientale strategica” si rileva quanto segue:
•
per quanto attiene alle problematicità di carattere idrogeologico lo studio geologico puntuale
ha escluso l’area oggetto d’intervento da quelle interessate dal dissesto, analoghe indicazioni
vengono fornite dalla Provincia di Genova che nel piano di bacino stralcio del torrente Bisa-
5
Documento Firmato Digitalmente
•
•
gno approvato con D.C.P. n°62 del 4/12/01 e s.m.i., individua l’area d’intervento esterna al
perimetro della frana attiva;
• l’intervento non riguarda aree umide, aree carsiche o siti di interesse comunitario (S.I.C.);
• gli impianti sportivi e i relativi spogliatoi ricadono in parte nel regime IS-MA del P.T.C.P.
regionale, a riguardo si rileva che gli impianti sportivi risultano serviti da una viabilità esistente sulla quale sono presenti i sottoservizi delle principali utenze e la fognatura pubblica;
• la modifica in itinere al P.U.C. adottato, non comporta una variazione alla zonizzazione per
quanto attiene l’assetto urbanistico ma è esclusivamente finalizzato a recepire le risultanze
dello studio geologico più volte citato in coerenza con le indicazioni del piano di Bacino;
• non sono interessate aree disciplinate dal Sistema del Verde a Livello Provinciale;
• la variante in esame incrementa la percentuale di aree completamente permeabili rispetto a
quanto previsto dal progetto approvato con la D.D. sopra menzionata e prevede la posa in
opera, sui campi sportivi, di pavimentazioni drenanti, nonché interventi di manutenzione e
presidio del territorio non interessato da opere; complessivamente la modifica proposta, pur
comportando un modesto incremento di suolo urbanizzato rispetto allo stato attuale, risulta
migliorativa rispetto avuto riguardo alla soluzione autorizzata con il richiamato progetto definitivo;
per quanto attiene alla zonizzazione acustica il relativo Piano comunale classifica l’area d’intervento in “classe acustica 3” e la comprende all’interno della Fascia A Autostradale e della Fascia B delle infrastrutture ferroviarie; nel merito si richiama il parere dell’Ufficio Acustica del 6 maggio 2008
che aveva evidenziato la non rilevanza dell’inserimento dell’attività di progetto sulle emissioni rumorose esistenti (classe acustica III, area di tipo misto);
la cartografia della Rete Ecologica Ligure (R.E.L.) indica la presenza di un corridoio ecologico che
ricalca il tracciato dello svincolo autostradale di Genova Est e la presenza di aree interessate da tappe di attraversamento di specie di ambienti aperti, l’indicazione è quindi, presumibilmente riferita ai
bacini idrografici del rio Briscate e del rio Veilino che scorrono esterni all’area d’intervento, ad est
del suddetto svincolo autostradale;
- l’area d’intervento è attraversata dal rio Sant’Antonino, che scorre in parte a cielo aperto
ed in parte risulta tombinato. Precisato che la cartografia della Rete Ecologica Ligure non
individua alcun elemento di tutela su questo corso d’acqua, si segnala comunque che sullo
stesso non sono previsti interventi di artificializzazione delle sponde in quanto le opere edilizie a progetto verranno realizzate al di sopra del tratto tombinato (campi sportivi) o comunque a monte della linea d’impluvio (volume spogliatoi);
In merito alla presenza delle tappe di attraversamento di specie di ambienti aperti (vengono
indicati il lanius collurio e il caprimulgus europaeus) si precisa che l’area indicata comprende tutto il versante su cui sorge l’abitato di Sant’Antonino, avente a confini il tracciato della
ferrovia Genova Casella, il tracciato dello svincolo autostradale Genova Est e la zona d’intervento, che ne costituisce il margine a valle risultando, peraltro, solo in parte interessata
dall’indicazione di tutela. Le opere previste dal progetto si sviluppano in massima parte su
un’area realizzata “artificialmente” con i materiali di risulta derivati dai lavori connessi alla
realizzazione dello svincolo autostradale; l’intervento prevede, di contro, il mantenimento
dell’area boscata esistente, contigua alla più vasta area interessata da “tappe di attraversamento di specie di ambienti aperti”;
Non sembrano evidenziarsi pertanto particolari “minacce o fattori di rischio” per le specie
sopra richiamate; eventuali specifiche cautele potranno essere adottate in sede di progetta-
6
Documento Firmato Digitalmente
zione definitiva/esecutiva e/o suggerite dagli Enti competenti in sede di Conferenza dei Servizi;
•
in conclusione si ritiene che la modifica in itinere al progetto preliminare di P.U.C., finalizzata a recepire le risultanze dello studio geologico puntuale effettuato a cura dei proponenti, confermate dalla sovraordinata disciplina di Bacino, non comporti alcun effetto significativo sotto il profilo ambientale;
Rilevato che:
- è necessario, pertanto, apportare una modifica alla tavola 3.4 - Struttura del Piano Livello Locale
di Municipio – Assetto Urbanistico, alla tavola 4 - Struttura del Piano Livello Locale di Municipio –
Vincoli Geomorfologici ed Idraulici e alla tavola 4 - Struttura del Piano Livello Locale di Municipio – Zonizzazione Geologica del Territorio, allegate, inserendo il perimetro di norma speciale e introdurre la seguente Norma Speciale che assume il n. 76 nelle norme di conformità del progetto preliminare di P.U.C. adottato con D.C.C. n° 92/2011 all’interno dell’Ambito SIS-S:
Progetto preliminare di PUC: art. SIS-S7 - Norma speciale n° 76
Località Sant’Antonino
Il Piano recepisce, ai sensi di quanto disposto dagli artt. 12 e 14 delle Norme Geologiche, le risultanze dello studio geologico puntuale, presentato a cura del concessionario, nonché la variante
edilizia al progetto di impianti sportivi approvato con D.D. n. 2011/118.18.0./127 -presentato ai
sensi dell’art. 153 del D.Lgs. 163/06 (project financing) dalla Società Sant’Antonino s.r.l. per l’area di proprietà comunale sita in località Sant’Antonino, a seguito di procedura in Conferenza dei
Servizi, ex art. 59 della L.R. 36/1997, conclusa nella seduta deliberante del …………….;
Dato atto che:
- ai sensi dell’art. 59 del Regolamento per il Decentramento e la Partecipazione Municipale il Municipio IV – Media Valbisagno – nella seduta di Consiglio Municipale del 3 Febbraio 2014
con atto n. 3 ha espresso l’allegato parere favorevole;
Visti gli elaborati progettuali:
1
2
3
4
4b
is
5
6
7
8
9
10
11
AD1 VAR
AD2 VAR
AD3 VAR
AD4 VAR
ELENCO DOCUMENTI
RELAZIONE DESCRITTIVA
STIMA COMPLESSIVA
DOCUMENTAZIONE INTEGRATIVA
RELAZIONE GEOLOGICA ESECUTIVA
08/07/13
08/07/13
08/07/13
08/07/13
24/09/13
A1 VAR
A2 VAR
A3 VAR
A4 VAR
A5 VAR
A6 VAR
A7 VAR
08/07/13
08/07/13
08/07/13
08/07/13
08/07/13
08/07/13
08/07/13
12
13
14
15
16
17
A8 VAR
A9 VAR
A10 VAR
A11 VAR
A12 VAR
SD1 VAR
PLANIMETRIE GENERALI - RILIEVO
PLANIMETRIA GENERALE – SETTORI – VINCOLI - AMBITI
SISTEMAZIONE SUPERFICI
CONFRONTO VARIANTE – STATO ASSENTITO - PLANIMETRIE
CONFRONTO VARIANTE – STATO ASSENTITO - SEZIONI
SPOGLIATOI
CAMPO DA CALCIO A 7 – CAMPO DA CALCIO A 5 – O POLIVALENTE
RILIEVO EDIFICI
RIPRISTINO EDIFICI - PROGETTO
EDIFICI - CONFRONTO
ADEGUAMENTO TRATTO STRADALE
VERIFICA SUPERFICIE PERMEABILE
RELAZIONE STRUTTURALE
7
1:100
08/07/13
08/07/13
08/07/13
08/07/13
08/07/13
08/07/13
Documento Firmato Digitalmente
18
19
S1 VAR
S2 VAR
PLANIMETRIA GENERALE
PIANTA MURI ZONA SPOGLIATOI – SEZIONI TIPO
20
S3 VAR
PIANTA MURI E SEZIONI TIPO ZONA CAMPO A7
21
S4 VAR
22
S5 VAR
23
25
DIE01
VAR
DIE02
VAR
IE01 VAR
PIANTA MURI E SEZ. TIPO ZONA CAMPETTO POLIVALENTE –
MURO ZONA EDIFICI ESISTENTI
PIANTA FONDAZIONI SPOGLIATOI – SCHEMA DI CARPENTERIA SOLAIO SPOGLIATOI
RELAZIONE DESCRITTIVA IMPIANTI ELETTRICI
26
IE02 VAR
27
IE03 VAR
28
IE04 VAR
29
IE05 VAR
30
IE06 VAR
31
IE07 VAR
32
33
34
IE08 VAR
DIM01
VAR
IM01 VAR
35
IM02 VAR
36
IM03 VAR
37
IM04 VAR
38
IM05 VAR
24
1:200
1:25 1:100
1:500
1:25 1:100
1:500
1:25 1:100
1:500
1.100
08/07/13
08/07/13
08/07/13
08/07/13
08/07/13
08/07/13
RELAZIONE DESCRITTIVA IMPIANTO FOTOVOLTAICO
08/07/13
SCHEMA A BLOCCHI IMPIANTI DI POTENZA E SCHEMA FUNZIONALE IMPIANTO DI TERRA
LAY-OUT UTENZE E DISTRIBUZIONE IMPIANTI AREE ESTERNE E PARTICOLARI COSTRUTTIVI
LAY-OUT UTENZE IMPIANTI SPOGLIATOI E PARTICOLARI COSTRUTTIVI
LAY-OUT UTENZE IMPIANTI FIENILE E PARTICOLARI COSTRUTTIVI
SCHEMA FUNZIONALE IMPIANTO GENERALE E PARTICOLARI
COSTRUTTIVI (CARPENTERIE)
SCHEMA FUNZIONALE IMPIANTO ABITAZIONE E PARTICOLARI COSTRUTTIVI (CARPENTERIE)
SCHEMA IMPIANTO FIENILE E PARTICOLARI COSTRUTTIVI
(CARPENTERIE)
LAY-OUT UTENZE E SCHEMA FUNZIONALE
RELAZIONE DESCRITTIVA IMPIANTI MECCANICI
08/07/13
EDIFICIO FIENILE – IMPIANTO DI CLIMATIZZAZIONE ESTIVA
ED INVERNALE
EDIFICIO FIENILE – IMPIANTO IDRICO SANITARIO, DI SCARICO ACQUE NERE E DI ADDUZIONE GAS
EDIFICO SPOGLIATOI – IMPIANTO DI CLIMATIZZAZIONE ESTIVA ED INVERNALE
EDIFICIO SPOGLIATOI – IMPIANTO IDRICO SANITARIO,SCARICO ACQUE NERE E ADDUZIONE GAS
PLANIMETRIA GENERALE SOTTOSERVIZI IDRAULICI
1:250
08/07/13
1:50
08/07/13
1:50
08/07/13
08/07/13
08/07/13
08/07/13
VARIE
08/07/13
08/07/13
08/07/13
08/07/13
1:50
08/07/13
1:50
08/07/13
08/07/13
Vista la relazione tecnica del R.U.P. datata 11 Marzo 2014;
Vista la Relazione Geologica esecutiva del 24 Settembre 2013;
Vista la nota dell’Ufficio Geologico prot. n.316534 del 16 Ottobre 2013;
Vista la Relazione Urbanistica datata 23 Dicembre 2013;
Vista la tavola 3.4 - Struttura del Piano Livello Locale di Municipio –Assetto Urbanistico –
del progetto preliminare di PUC;
Vista la tavola 4 Struttura del Piano Livello Locale di Municipio - vincoli geomorfologici e
idraulici;
8
Documento Firmato Digitalmente
Vista la tavola 4 - Struttura del Piano Livello Locale di Municipio – Zonizzazione Geologica
del Territorio;
Visto il testo della Norma Speciale n° 76 – Località S. Antonino;
Ritenuto pertanto:
- di esprimere, per le motivazioni di cui alle premesse del presente provvedimento, preventivo assenso ai sensi dell’articolo 59 comma 2 lett. a) della legge regionale n. 36/97 e s.m. per la
promozione di un aggiornamento sensi dell’art. 43 – stessa legge - del progetto preliminare di
P.U.C. adottato con D.C.C. n. 92/2011, finalizzato ad allineare la cartografia al Piano di Bacino del
torrente Bisagno e contestuale approvazione di variante edilizia del progetto di impianti sportivi su
area di proprietà comunale in località Sant’Antonino, presentato ai sensi dell’art. 153 del D.Lgs.
163/06 (project financing), approvato con D.D. n. 2011/118.18.0./127;
- di apportare alla cartografia del Progetto Preliminare di PUC adottato con D.C.C. n.
92/2011 una modifica alla tavola 3.4 - Struttura del Piano Livello Locale di Municipio – Assetto
Urbanistico, alla tavola 4 - Struttura del Piano Livello Locale di Municipio – Vincoli Geomorfologici ed Idraulici e alla tavola 4 - Struttura del Piano Livello Locale di Municipio – Zonizzazione
Geologica del Territorio, inserendo il perimetro di norma speciale e introducendo la seguente
Norma Speciale che assume il n. 76 nelle norme di conformità del progetto preliminare di P.U.C.
all’interno dell’Ambito SIS-S7:
Progetto preliminare di PUC: art. SIS-S7 - Norma speciale n° 76
Località Sant’Antonino
Il Piano recepisce, ai sensi di quanto disposto dagli artt. 12 e 14 delle Norme Geologiche, le risultanze dello studio geologico puntuale, presentato a cura del concessionario, nonché la variante
edilizia al progetto di impianti sportivi approvato con D.D. n. 2011/118.18.0./127 -presentato ai
sensi dell’art. 153 del D.Lgs. 163/06 (project financing) dalla Società Sant’Antonino s.r.l. per l’area di proprietà comunale sita in località Sant’Antonino, a seguito di procedura in Conferenza dei
Servizi, ex art. 59 della L.R. 36/1997, conclusa nella seduta deliberante del …………….;
Visto il parere del Municipio IV – Media Valbisagno;
Visto il D.Lgs. 163/06;
Vista la L.R. 36/97 e s.m. e i.;
Visto il P.U.C. vigente;
Preso atto che la presente deliberazione non comporta alcuna assunzione di spesa o introito
o diminuzione d’entrate a carico del bilancio comunale, né di alcun riscontro contabile, onde non
viene richiesto parere di regolarità contabile ex art. 49, comma 1) del D.Lgs. n. 267/2000, né attestazione di copertura finanziaria ex art. 153, comma 5) del D.Lgs. n. 267/2000;
Visto l’allegato parere in ordine alla regolarità tecnica del presente provvedimento espresso
dal Dirigente dell’Area Territorio Sviluppo Urbanistico ed Economico e Grandi progetti Territoriali
ed il parere di legittimità espresso dal Segretario Generale;
9
Documento Firmato Digitalmente
La Giunta
PROPONE
al Consiglio Comunale
1) di esprimere, per le motivazioni di cui alle premesse del presente provvedimento, preventivo assenso ai sensi dell’articolo 59 comma 2 lett. a) della legge regionale n. 36/97 e s.m. per la
promozione di un aggiornamento sensi dell’art. 43 – stessa legge - del progetto preliminare di
P.U.C. adottato con D.C.C. n. 92/2011, in applicazione di quanto previsto dall’art. SIS-S7 delle norme di conformità del P.U.C. stesso, finalizzato ad allineare la cartografia al Piano di Bacino del torrente Bisagno e contestuale approvazione di variante edilizia del progetto di impianti sportivi su
area di proprietà comunale in località Sant’Antonino, presentato ai sensi dell’art. 153 del D.Lgs.
163/06 (project financing), approvato con D.D. n. 2011/118.18.0./127;
2) di apportare una modifica alla cartografia del PUC alla tavola 3.4 - Struttura del Piano
Livello Locale di Municipio – Assetto Urbanistico, alla tavola 4 - Struttura del Piano Livello Locale
di Municipio – Vincoli Geomorfologici ed Idraulici e alla tavola 4 - Struttura del Piano Livello Locale di Municipio – Zonizzazione Geologica del Territorio, inserendo il perimetro di norma speciale
e introducendo la seguente Norma Speciale che assume il n. 76 nelle norme di conformità del progetto preliminare di P.U.C. adottato con D.C.C. n° 92/2011 all’interno dell’Ambito SIS-S7:
Progetto preliminare di PUC: art. SIS-S7 - Norma speciale n° 76
Località Sant’Antonino
Il Piano recepisce, ai sensi di quanto disposto dagli artt. 12 e 14 delle Norme Geologiche, le risultanze dello studio geologico puntuale, presentato a cura del concessionario, nonché la variante
edilizia al progetto di impianti sportivi approvato con D.D. n. 2011/118.18.0./127 -presentato ai
sensi dell’art. 153 del D.Lgs. 163/06 (project financing) dalla Società Sant’Antonino s.r.l. per l’area di proprietà comunale sita in località Sant’Antonino, a seguito di procedura in Conferenza dei
Servizi, ex art. 59 della L.R. 36/1997, conclusa nella seduta deliberante del …………….;
3) di stabilire che la presente deliberazione e gli atti che verranno presentati nel corso della
seduta referente della Conferenza dei servizi, ai sensi dell’art. 59, comma 2, lett. b), della L.R.
36/1997 e s.m., saranno depositati a cura della Civica amministrazione a libera visione del pubblico,
previo avviso affisso all’Albo Pretorio e divulgato con ogni altro mezzo ritenuto idoneo ai fini
dell’eventuale presentazione, nello stesso periodo di osservazioni da parte di chiunque vi abbia interesse;
4) di dare mandato al Settore Urbanistica per gli adempimenti connessi alla procedura di cui
all’art. 59 L.R. 36/97 e s.m. e i. nonché alle forme di pubblicità previste dal D.Lgs. n. 33/2013;
5) di dare mandato ai civici Settori Comunali per gli ulteriori adempimenti di competenza,
conseguenti al presente atto;
6) di dare atto che il presente provvedimento è stato redatto nel rispetto
della normativa sulla tutela dei dati personali.
La proposta, mediante regolare votazione, fatta con l’utilizzo del sistema elettronico di
rilevazione dei voti e con l’assistenza dei consiglieri Bartolini, Burlando, Chessa, viene approvata
all’unanimità.
10
Documento Firmato Digitalmente
Il Presidente propone di dichiarare il presente provvedimento immediatamente eseguibile.
Al momento della votazione sono presenti, oltre al Sindaco Doria, i consiglieri: Anzalone, Balleari, Bartolini, Boccaccio, Brasesco, Bruno, Burlando, Canepa, Caratozzolo, Chessa, De
Benedictis, De Pietro, Farello, Gioia, Grillo, Guerello, Lauro, Lodi, Malatesta, Muscarà, Musso
E., Musso V., Pandolfo, Pastorino, Pignone, Putti, Repetto, Vassallo in numero di 29.
La dichiarazione di immediata eseguibilità della deliberazione in questione, mediante regolare votazione, fatta con l’utilizzo del sistema elettronico di rilevazione dei voti e con l’assistenza
dei consiglieri Bartolini, Burlando, Chessa, viene approvata all’unanimità.
IL PRESIDENTE DEL CONSIGLIO
Avv. Giorgio Guerello
IL SEGRETARIO GENERALE
Dott. Pietro Paolo Mileti
11
Documento Firmato Digitalmente
12
Documento Firmato Digitalmente
Preventivo assenso ex art. 59 comma 2 lettera a) della L.R. 36/1997 e s.m. per la promozione di
una modifica in itinere al Progetto preliminare di P.U.C. adottato con D.C.C. n° 92/2011,
finalizzato ad allineare la cartografia al Piano di Bacino del torrente Bisagno e contestuale
approvazione di variante edilizia del progetto di impianti sportivi su area di proprietà comunale in
località Sant’Antonino, presentato ai sensi dell’art. 153 del D.Lgs. 163/06 (project financing),
approvato con D.D. n. 2011/118.18.0./127
Allegati alla proposta di deliberazione
1
2
3
4
5
6
7
Ufficio Geologico nota prot. n. 316534 del 16 Ottobre 2013
Settore Urbanistica relazione datata 23 Dicembre 2013
Municipio IV – Media Valbisagno atto n. 3 del 3 Febbraio 2014
Tavola 3.4 - Struttura del Piano Livello Locale di Municipio –Assetto
Urbanistico – del progetto preliminare di PUC;
Tavola 4 Struttura del Piano Livello Locale di Municipio - vincoli
geomorfologici e idraulici;
Tavola 4 - Struttura del Piano Livello Locale di Municipio – Zonizzazione
Geologica del Territorio;
Relazione Tecnica datata 11 marzo 2014
Il Dirigente Responsabile
Settore Urbanistica
Arch. Ferdinando De Fornari
Genova, 12/03/2014
io
R
Br
i
sc
at
a
Municipio IV Media Valbisagno
310.4
41.3
158.4
162.9
VEILINO
128.5
173.5
GALLERIA CAMPURSONE 2?
189.3
117.9
262.2
99.5
367.7
142.5
260.2
309.7
366.2
R
190.9
332.5
84.7
108.5
40.6
cci
o
69.5
BANCHELLE
213.8
GAVETTE
166.8
PONTE BRUSCATA
111.2
42.2
368.3
103.1
86.4
122.9
87.3
R
180.6
274.0
137.8
174.7
CASELLO AUTOSTRADALE
SANT’ANTONINO
346.9
GENOVA EST
124.5
134.2
67.6
239.0
5
2
2
5
17
CA‘ DE MUSSI
92.4
28.3
87.0
CIMITERO DI STAGLIENO
50.1
PIGNA
88.0
230.3
39.5
81.6
32.7
0
10
5
12
27.3
45.3
5
7
0
35
5
32
386.0
0
30
306.8
0
5
2
5
7
2
Castellaccio
0
0
2
Forte
15
0
374.8
342.5
77.9
220.2
26.7
27.6
R
286.6
370.8
158.1
30.8
27.4
27.5
48.6
366.2
27.3
229.4
GALLERIA SAN PANTALEO
69.6
146.5
111.2
27.6
ia
tr
Is
96.5
304.4
za
en
ac
Pi
19.6
SAN PANTALEO
26.4
26.8
25.8
a
Vi
292.1
Torre
97.7
135.3
230.0
Specola
o
gn
sa
i
ob
ng
Lu
25
30.0
46.3
26.3
103.7
zi
an
st
Co
359.6
79.1
CADERIVA
187.8
264.6
267.0
336.1
25.6
137.2
71.3
Via
24.9
MONTALLEGRO
121.8
1
Tortona
Cima
25.0
99.3
257.4
STAGLIENO
Toti
30.4
278.5
18.9
S.S. SACRAMENTO
i
d
18.7
190.8
93.7
224.5
n
Sa
43.9
79.4
io
R
eo
al
nt
Pa
226.8
23.9
153.5
24.5
20.6
169.0
228.9
113.6
Vi
a
Chiodo
124.7
77.4
Via
Enrico
310.1
53.2
190.4
289.1
272.7
128.0
207.1
275
Br
Stazione
i
sc
Funicolare
at
a
P.U.C. adottato con D.C.C. n. 92/2011
310.4
41.3
158.4
162.9
VEILINO
128.5
173.5
GALLERIA CAMPURSONE 2?
189.3
117.9
262.2
99.5
367.7
142.5
260.2
309.7
366.2
R
190.9
332.5
84.7
108.5
40.6
cci
o
69.5
BANCHELLE
213.8
GAVETTE
166.8
PONTE BRUSCATA
111.2
42.2
368.3
103.1
86.4
122.9
87.3
R
180.6
274.0
137.8
174.7
CASELLO AUTOSTRADALE
SANT’ANTONINO
346.9
GENOVA EST
124.5
134.2
67.6
239.0
5
2
2
0
5
2
5
17
CA‘ DE MUSSI
92.4
28.3
87.0
CIMITERO DI STAGLIENO
50.1
PIGNA
88.0
230.3
39.5
81.6
32.7
0
10
5
12
27.3
5
7
0
35
5
32
386.0
0
30
306.8
5
7
2
Castellaccio
0
0
2
Forte
15
0
374.8
342.5
77.9
45.3
76
220.2
26.7
R
286.6
370.8
158.1
27.6
30.8
27.4
27.5
48.6
366.2
27.3
229.4
GALLERIA SAN PANTALEO
69.6
146.5
111.2
27.6
ia
tr
Is
96.5
304.4
za
en
ac
Pi
19.6
SAN PANTALEO
26.4
26.8
25.8
a
Vi
292.1
Torre
135.3
230.0
Specola
97.7
o
gn
sa
i
ob
ng
Lu
25
30.0
zi
an
st
Co
264.6
46.3
26.3
103.7
359.6
79.1
CADERIVA
187.8
267.0
336.1
25.6
137.2
71.3
Via
24.9
MONTALLEGRO
Tortona
18.9
i
d
Enrico
18.7
190.8
93.7
224.5
43.9
n
Sa
79.4
eo
al
nt
Pa
226.8
124.7
77.4
Via
Cima
1
S.S. SACRAMENTO
310.1
Chiodo
121.8
25.0
99.3
257.4
STAGLIENO
Toti
30.4
278.5
23.9
153.5
24.5
20.6
190.4
289.1
272.7
128.0
Stazione
Funicolare
275
207.1
53.2
Vi
a
169.0
228.9
113.6
AREA IN LOCALITA’ SANT’ANTONINO
Piano Urbanistico Comunale in variante
Tavola N. 3.4
- scala 1 : 10.000
io
R
VINCOLI GEOMORFOLOGICI ED IDRAULICI
Municipio IV Media Valbisagno
Scala 1:10000
Br
i
sc
at
a
C
O
S
T
A
C
A
M
R
U
P
S
O
N
E
133.5
223.8
333.3
132.9
194.3
142.3
GALLERIA CAMPURSONE 1?
347.7
310.4
41.3
158.4
162.9
VEILINO
128.5
173.5
GALLERIA CAMPURSONE 2?
189.3
117.9
262.2
99.5
367.7
260.2
309.7
366.2
190.9
332.5
84.7
108.5
40.6
o
69.5
BANCHELLE
213.8
166.8
PONTE BRUSCATA
111.2
42.2
368.3
103.1
86.4
122.9
87.3
180.6
274.0
137.8
174.7
CASELLO AUTOSTRADALE
SANT’ANTONINO
346.9
GENOVA EST
124.5
134.2
67.6
239.0
5
2
2
CA‘ DE MUSSI
92.4
28.3
CIMITERO DI STAGLIENO
50.1
88.0
230.3
39.5
81.6
32.7
0
10
5
12
45.3
35
0
5
7
0
35
5
32
386.0
0
30
306.8
0
5
2
5
7
2
Castellaccio
5
17
Forte
0
0
2
342.5
77.9
15
0
374.8
220.2
27.6
328.2
286.6
370.8
30.8
158.1
27.4
27.5
48.6
366.2
27.3
229.4
GALLERIA SAN PANTALEO
69.6
146.5
111.2
27.6
96.5
304.4
za
en
ac
Pi
19.6
SAN PANTALEO
26.4
26.8
25.8
a
Vi
292.1
Torre
97.7
135.3
230.0
Specola
o
gn
sa
i
ob
ng
Lu
30.0
46.3
26.3
103.7
zi
an
st
Co
359.6
79.1
CADERIVA
187.8
264.6
267.0
336.1
25.6
137.2
71.3
Via
24.9
MONTALLEGRO
STAGLIENO
Toti
30.4
121.8
25.0
99.3
257.4
Tortona
Cima
278.5
18.9
S.S. SACRAMENTO
i
d
Enrico
18.7
190.8
93.7
224.5
n
Sa
43.9
79.4
io
R
eo
al
nt
Pa
226.8
Chiodo
23.9
153.5
O
S
24.5
20.6
169.0
P.U.C. adottato con D.C.C. n. 92/2011
Br
i
sc
at
a
C
124.7
Via
nico
me
Do
310.1
77.4
T
A
C
A
M
R
U
P
S
O
N
E
133.5
223.8
333.3
132.9
194.3
142.3
GALLERIA CAMPURSONE 1?
347.7
310.4
41.3
158.4
162.9
VEILINO
128.5
173.5
GALLERIA CAMPURSONE 2?
189.3
117.9
262.2
99.5
367.7
260.2
309.7
366.2
190.9
332.5
84.7
108.5
40.6
o
69.5
BANCHELLE
213.8
166.8
PONTE BRUSCATA
111.2
42.2
368.3
103.1
86.4
122.9
87.3
180.6
274.0
137.8
174.7
CASELLO AUTOSTRADALE
SANT’ANTONINO
346.9
GENOVA EST
124.5
134.2
67.6
239.0
5
2
2
0
5
2
CA‘ DE MUSSI
92.4
28.3
CIMITERO DI STAGLIENO
50.1
88.0
230.3
39.5
81.6
32.7
35
0
5
7
0
10
5
12
0
35
5
32
386.0
0
30
306.8
5
7
2
Castellaccio
5
17
Forte
0
0
2
342.5
77.9
15
0
374.8
45.3
76
220.2
27.6
328.2
286.6
370.8
30.8
158.1
27.4
27.5
48.6
366.2
27.3
229.4
GALLERIA SAN PANTALEO
69.6
146.5
111.2
27.6
96.5
304.4
za
en
ac
Pi
19.6
SAN PANTALEO
26.4
26.8
25.8
a
Vi
292.1
Torre
97.7
135.3
230.0
Specola
o
gn
sa
i
ob
ng
Lu
25
30.0
zi
an
st
Co
264.6
46.3
26.3
103.7
359.6
79.1
CADERIVA
187.8
267.0
336.1
25.6
137.2
71.3
Via
24.9
MONTALLEGRO
Tortona
18.9
S.S. SACRAMENTO
nico
me
Do
Enrico
310.1
i
d
18.7
93.7
224.5
43.9
n
Sa
eo
al
nt
Pa
226.8
Chiodo
124.7
77.4
Via
Cima
1
190.8
121.8
25.0
99.3
257.4
STAGLIENO
Toti
30.4
278.5
79.4
153.5
23.9
24.5
20.6
169.0
AREA IN LOCALITA’ SANT’ANTONINO
P.U.C. in variante
io
R
ZONIZZAZIONE GEOLOGICA DEL TERRITORIO
Br
i
sc
at
a
Municipio IV Media Valbisagno
Scala 1:10000
142.3
GALLERIA CAMPURSONE 1?
310.4
41.3
158.4
162.9
VEILINO
128.5
173.5
GALLERIA CAMPURSONE 2?
189.3
117.9
262.2
99.5
367.7
142.5
260.2
309.7
366.2
190.9
332.5
84.7
108.5
40.6
69.5
BANCHELLE
213.8
GAVETT
166.8
PONTE BRUSCATA
111.2
42.2
368.3
103.1
86.4
122.9
87.3
180.6
274.0
137.8
174.7
CASELLO AUTOSTRADALE
SANT’ANTONINO
346.9
GENOVA EST
124.5
134.2
67.6
239.0
5
2
2
CA‘ DE MUSSI
92.4
28.3
87.0
CIMITERO DI STAGLIENO
50.1
PIGNA
88.0
230.3
39.5
81.6
32.7
0
10
5
12
27.3
45.3
5
7
0
35
5
32
386.0
0
30
306.8
0
5
2
5
7
2
Castellaccio
5
17
Forte
0
0
2
342.5
77.9
15
0
374.8
220.2
26.7
27.6
286.6
370.8
30.8
158.1
27.4
27.5
48.6
366.2
27.3
229.4
GALLERIA SAN PANTALEO
69.6
146.5
111.2
27.6
ia
tr
Is
96.5
304.4
za
en
ac
Pi
19.6
SAN PANTALEO
26.4
26.8
25.8
a
Vi
292.1
Torre
Specola
97.7
135.3
230.0
o
gn
sa
i
ob
ng
Lu
30.0
46.3
26.3
103.7
zi
an
st
Co
359.6
79.1
CADERIVA
187.8
264.6
267.0
336.1
25.6
137.2
71.3
Via
24.9
MONTALLEGRO
STAGLIENO
Toti
30.4
121.8
25.0
99.3
257.4
Tortona
Cima
278.5
18.9
S.S. SACRAMENTO
i
d
18.7
190.8
93.7
224.5
n
Sa
43.9
79.4
io
R
eo
al
nt
Pa
226.8
23.9
153.5
24.5
20.6
169.0
228.9
113.6
Vi
a
Chiodo
124.7
Via
Enrico
310.1
77.4
53.2
190.4
289.1
272.7
128.0
Br
i
sc
at
a
P.U.C. adottato con D.C.C. n. 92/2011
142.3
GALLERIA CAMPURSONE 1?
310.4
41.3
158.4
162.9
VEILINO
128.5
173.5
GALLERIA CAMPURSONE 2?
189.3
117.9
262.2
99.5
367.7
142.5
260.2
309.7
366.2
190.9
332.5
84.7
108.5
40.6
69.5
BANCHELLE
213.8
GAVETT
166.8
PONTE BRUSCATA
111.2
42.2
368.3
103.1
86.4
122.9
87.3
180.6
274.0
137.8
174.7
CASELLO AUTOSTRADALE
SANT’ANTONINO
346.9
GENOVA EST
124.5
134.2
67.6
239.0
5
2
2
0
5
2
CA‘ DE MUSSI
92.4
28.3
87.0
CIMITERO DI STAGLIENO
50.1
PIGNA
88.0
230.3
39.5
81.6
32.7
0
10
5
12
27.3
5
7
0
35
5
32
386.0
0
30
306.8
5
7
2
Castellaccio
5
17
Forte
0
0
2
342.5
77.9
15
0
374.8
45.3
76
220.2
26.7
27.6
286.6
370.8
30.8
158.1
27.4
27.5
48.6
366.2
27.3
229.4
GALLERIA SAN PANTALEO
69.6
146.5
111.2
27.6
ia
tr
Is
96.5
304.4
za
en
ac
Pi
19.6
SAN PANTALEO
26.4
26.8
25.8
a
Vi
292.1
Torre
Specola
97.7
135.3
230.0
o
gn
sa
i
ob
ng
Lu
25
30.0
zi
an
st
Co
264.6
46.3
26.3
103.7
359.6
79.1
CADERIVA
187.8
267.0
336.1
25.6
137.2
71.3
Via
24.9
MONTALLEGRO
Tortona
18.9
S.S. SACRAMENTO
i
d
Enrico
18.7
190.8
93.7
224.5
43.9
n
Sa
79.4
eo
al
nt
Pa
226.8
124.7
77.4
Via
Cima
1
310.1
Chiodo
121.8
25.0
99.3
257.4
STAGLIENO
Toti
30.4
278.5
23.9
153.5
24.5
20.6
53.2
Vi
a
169.0
228.9
272.7
113.6
190.4
289.1
128.0
AREA IN LOCALITA’ SANT’ANTONINO
P.U.C. in variante
E’ PARTE INTEGRANTE DELLA PROPOSTA DI DELIBERAZIONE
118 18 0 N. 2014-DL-33 DEL 11/02/2014 AD OGGETTO:
Preventivo assenso ex art. 59 comma 2 lettera a) della L.R. 36/1997 e s.m. per
la promozione di una modifica in itinere al Progetto preliminare di P.U.C.
adottato con D.C.C. n° 92/2011, finalizzato ad allineare la cartografia al
Piano di Bacino del torrente Bisagno e contestuale approvazione di variante
edilizia del progetto di impianti sportivi su area di proprietà comunale in
località Sant’Antonino, presentato ai sensi dell’art. 153 del D.Lgs. 163/06
(project financing), approvato con D.D. n. 2011/118.18.0./127
PARERE TECNICO (Art 49 c. 1 D.Lgs. 267/2000)
Si esprime parere favorevole in ordine alla regolarità tecnica del presente
provvedimento
11/02/2014
Il Dirigente Responsabile
[Arch. Ferdinando De Fornari]
Documento Firmato Digitalmente
E’ PARTE INTEGRANTE DELLA PROPOSTA DI DELIBERAZIONE
118 18 0 N. 2014-DL-33 DEL 11/02/2014 AD OGGETTO:
Preventivo assenso ex art. 59 comma 2 lettera a) della L.R. 36/1997 e s.m. per
la promozione di una modifica in itinere al Progetto preliminare di P.U.C.
adottato con D.C.C. n° 92/2011, finalizzato ad allineare la cartografia al
Piano di Bacino del torrente Bisagno e contestuale approvazione di variante
edilizia del progetto di impianti sportivi su area di proprietà comunale in
località Sant’Antonino, presentato ai sensi dell’art. 153 del D.Lgs. 163/06
(project financing), approvato con D.D. n. 2011/118.18.0./127
PARERE DI LEGITTIMITA’ DEL SEGRETARIO GENERALE
(Ordinanza Sindaco n. 368 del 2.12.2013)
Si esprime parere favorevole in ordine alla legittimità del presente provvedimento
19/02/2014
Il Vice Segretario Generale
[Avv. Edda Odone]
Documento Firmato Digitalmente
Author
Document
Category
Uncategorized
Views
0
File Size
16 947 KB
Tags
1/--pages
Report inappropriate content