close

Enter

Log in using OpenID

Capitolato NEVE 2014-2015

embedDownload
COMUNE DI PONTIDA
PROVINCIA DI BERGAMO
SERVIZIO SGOMBERO NEVE E ANTIGELATE NELLE VIE
COMUNALI STAGIONE INVERNALE 2014/2015
CAPITOLATO SPECIALE D’APPALTO
1
SOMMARIO
1.
OGGETTO DELL’APPALTO
2.
DURATA DELL’APPALTO
3.
DESCRIZIONE SOMMARIA DEI LAVORI –TEMPO UTILE PER L’ESECUZIONE DEI SERVIZI
4.
CARATTERE DEI SERVIZI
5.
IMPORTO E MODALITA’ DI AFFIDAMENTO
6.
ELENCO MACCHINE OPERATRICI
7.
TIPOLOGIA DEGLI INTERVENTI
8.
LAVORI EVENTUALI NON PREVISTI
9.
ATTIVAZIONE E MODALITA’ DI GESTIONE DEL SERVIZIO
10. MEZZI D’OPERA
11. PERSONALE DI SERVIZIO
12. RESPONSABILITA’ PER DANNI E CONTROVERSIE – ASSICURAZIONI
13. VIGILANZA, CONTROLLO E PENALITA’
14. ONERI E OBBLIGHI DIVERSI A CARICO DELL’APPALTATORE
15. PREZZI CONTRATTUALI
16. PAGAMENTI
17. CONDIZIONI PARTICOLARI
18. PREVENZIONE DEGLI INFORTUNI E SICUREZZA DEL LAVORO
19. DOMICILIO DELL’APPALTATORE
20. SUBAPPALTO
21. RISOLUZIONE DEL CONTRATTO
22. CAUZIONE
23. DUVRI
24. ULTERIORI OBBLIGHI E RESPONSABILITA’ DELLA DITTA
25. NORME MANCANTI
26. CONTRATTO
27. SOPRAVVENUTA DISPONIBILITA’ DI CONVENZIONI CONSIP
28. CONTROVERSIE
29. TRATTAMENTO DATI
30. DISPOSIZIONI FINALI
2
ART. 1 – OGGETTO DELL’APPALTO
L’appalto ha per oggetto l’esecuzione del servizio di sgombero neve e insabbiatura del piano viabile, lo
spargimento di sale e l’esecuzione di tutte le opere accessorie inerenti, il servizio di viabilità invernale
delle vie e piazze comunali e altre eventuali strade che l’Amministrazione Comunale ritenga opportuno
aprire, escluso le strade provinciali.
Per le strade oggetto d’intervento si rimanda all’elenco vie allegato. In aggiunta alle vie indicate
nell’elenco vie allegato al presente capitolato (ALLEGATO A) l’Amministrazione Comunale si riserva la
facoltà di individuare, anche durante la durata dell’appalto, altre aree all’interno del territorio
comunale.
I lavori comprendono:
lo sgombero della neve;
l’approvvigionamento e la stesa del sale miscelato con il ghiaietto;
l’esecuzione di tutte le opere accessorie necessarie a garantire la transitabilità delle strade.
ART. 2 – DURATA DELL’APPALTO
Periodo del contratto stagione invernale 2014/2015 dalla data di aggiudicazione al 30/04/2015
eventualmente rinnovabile per un ulteriore uguale periodo se l’Amministrazione Comunale ne
ravviserà, oltre all’utilità e convenienza, anche la possibilità e legittimità. In caso di proroga sarà
applicato l’adeguamento del prezzo ai sensi dell’art. 115 del D.Lgs. 163/2006 s.m.i. .
La durata del presente servizio decorrere dalla data del 15/11/2014, e comunque dalla data di
consegna anche nelle more della stipula dell’eventuale contratto ed anche nelle more della procedura
di verifica dei requisiti.
L’Impresa, qualora non si optasse per il rinnovo, è comunque tenuta ad assicurare il servizio oltre il
termine di scadenza del contratto, per un tempo non superiore a sei mesi, alle stesse condizioni
contrattuali della cessata gestione, dietro comunicazione scritta del responsabile del Settore Tecnico,
preceduta da regolare provvedimento.
ART. 3 – DESCRIZIONE SOMMARIA DEI LAVORI – TEMPO UTILE PER L’ESECUZIONE DEI SERVIZI
Le prestazioni e le forniture che formano oggetto dell’appalto sono le seguenti:
1. Sgombero neve dalle carreggiate e banchine stradali:
La presalatura dovrà eseguirsi appena iniziano i primi fiocchi di neve e lo sgombero della neve dovrà
seguire con tempestività. Esso cesserà con la fine della precipitazione nevosa o proseguirà oltre,
quando fosse disposto dall’Ufficio Tecnico Comunale oppure dal Sindaco.
Lo sgombero della neve dal piano carreggiabile dovrà di regola, essere eseguito ogni qualvolta essa
abbia raggiunto l’altezza di c. 5 (centimetri cinque), sia di giorno che di notte, e comunque ogni
qualvolta l’Amministrazione ne faccia, anche verbalmente, espressa richiesta; in ogni caso entro
mezz’ora dall’inizio dell’evento meteorologico o dalla segnalazione, telefonica o scritta, da parte
dell’Ufficio Tecnico oppure dal Sindaco.
Lo sgombero del piano stradale dovrà essere completo, non sarà tollerato che resti coperta di neve la
superficie stradale (spessore superiore ai cm 3 /centimetri tre)
2. Spargimento sale e sabbia sulle carreggiate stradali:
Nei giorni di gelo la salatura/sabbiatura dei piani viabili sarà eseguita secondo le necessità, appena
prima dell’alba, prima del tramonto e, comunque, secondo le disposizioni dettate dall’Ufficio Tecnico
oppure dal Sindaco: essa dovrà essere eseguita anche durante il periodo di gelo, brina, anche in
assenza di nevicate.
Il servizio dovrà essere eseguito in modo tale da limitare il congelamento delle zone nevose e tale da
impedire successive alterazioni del manto stradale, nonché a prevenire gelate sulla sede stradale. La
fornitura di sabbia, pietrisco e sale sono a carico della ditta appaltatrice.
L’insabbiatura e l’eventuale spargimento di sale sulle strade, piazze, parcheggi, dovranno essere
eseguita con cura senza lasciare spazi liberi e senza sovraccaricare il piano transitabile, ma spargendo
solo la giusta dose.
3
3. Sgombero di frane, valanghe, alberi e sassi dalla carreggiata:
La ditta si impegna a provvedere altresì alla rimozione di valanghe, piccole frane, materiali, alberi e
sassi eventualmente caduti sulla carreggiata in seguito alla nevicata, in modo da favorire in tempi brevi
il ripristino del traffico stradale.
Per il modo di esecuzione si fa riferimento al Capitolo Generale d’Appalto, predisposto dal Ministero
delle Infrastrutture i cui articoli si intendono, pertanto, qui integralmente trascritti.
Nell’esecuzione dei lavori, l’Appaltatore è tenuto all’osservanza di tutte le prescrizioni al riguardo
impartite dall’Ufficio Tecnico, cui compete la direzione e sovrintendenza dei lavori per conto dell’Ente,
senza introdurre variazioni o modifiche, se non autorizzate.
ART. 4 – CARATTERE DEI SERVIZI
Tutti i servizi e i lavori oggetto dell’appalto sono a ogni effetto da considerarsi di pubblico interesse e,
come tali, non potranno essere sospesi o abbandonati, anche nelle ipotesi di sciopero del proprio
personale dipendente. In tali ipotesi la ditta aggiudicataria si atterrà a quanto stabilito dalla Legge n.
146 del 12.06.1990 e dal D.P.R. n. 333 del 03.09.1990, trattandosi di attività rientrante tra i servizi
pubblici essenziali.
In caso di sospensione, di abbandono o mancata esecuzione anche parziale, del servizio o lavoro,
eccetto i casi di forza maggiore accertati, il Comune potrà sostituirsi all’appaltatore per l’esecuzione
d’ufficio a spese dell’inadempiente, oltre ad applicare le penalità previste al successivo art. 13.
ART. 5 – IMPORTO E MODALITA’ DI AFFIDAMENTO
Stante l’imprevedibilità del clima, non si può indicare una cifra esatta riguardante l’importo
complessivo delle forniture e delle prestazioni.
La cifra indicativa dell’appalto è quantificata in Euro 40.000,00 IVA ed eventuale reperibilità compresa,
potrà variare per effetto di modifiche in eccesso o in difetto nelle rispettive quantità, senza che
l’appaltatore possa trarne argomento per chiedere compensi qualsiasi.
La cifra stimata per il servizio in oggetto è pertanto pari a 32.786,00 € iva esclusa.
Per la reperibilità sarà riconosciuto alla ditta l’importo massimo di Euro 5.500,00 iva esclusa, con
pagamento in unica rata alla scadenza dell’appalto, garantito anche in assenza d’intervento alcuno,
restando inteso che la medesima cifra sarà conteggiata ai fini della liquidazione dei lavori. Nello
specifico si precisa che detta quota per reperibilità verrà corrisposta in base al fatturato riferito alle ore
contabilizzate come segue:
• oltre 33.000 € di ore contabilizzate: reperibilità non corrisposta;
• otre 26.400 € e sino a 33.000 € di ore contabilizzate: reperibilità da corrispondere pari a 1.100 €;
• otre 19.800 € e sino a 26.400 € di ore contabilizzate: reperibilità da corrispondere pari a 2.200 €;
• otre 13.200 € e sino a 19.800 € di ore contabilizzate: reperibilità da corrispondere pari a 3.300 €;
• otre 6.600 € e sino a 13.200 € di ore contabilizzate: reperibilità da corrispondere pari a 4.400 €;
• sino a 6.6000 € di ore contabilizzate: reperibilità da corrispondere pari a 5.500 €.
Oltre alla quota per reperibilità compete all’Impresa il compenso per le quantità di lavoro
contabilizzate come specificate nei “rapporto di lavori” validati in base alle unità di misura ed ai prezzi
unitari offerti.
Il mancato intervento della ditta appaltatrice quando richiesto, oltre alle sanzioni di cui ai seguenti
articoli del presente capitolato, comporterà, in caso di gravi conseguenze per l’Amministrazione
Comunale, anche l’annullamento del minimo fisso garantito.
L’appalto è aggiudicato a misura ai sensi degli articoli 81 e 82 del D.Lgs. n. 163/2006. L’aggiudicazione
avverrà con il criterio del “prezzo più basso” ai sensi dell’art. 82 comma 2 lettera a) del D.Lgs.
163/2006 determinato mediante unico ribasso sull’elenco prezzi posto a base di gara.
ART. 6 - ELENCO MACCHINE OPERATRICI
La ditta sarà tenuta a presentare, all’atto della formulazione dell’offerta, un elenco dettagliato della
propria disponibilità di macchine operatrici per lo svolgimento del servizio di cui al presente capitolato
secondo le caratteristiche indicate all’allegato C.
Nel caso di precipitazioni nevose eccezionali, oggettivamente verificate, la ditta appaltatrice dovrà
anche provvedere in proprio e alle condizioni tutte previste dal presente capitolato al reperimento dei
4
mezzi d’opera necessari alla perfetta esecuzione del servizio, onde garantire la transitabilità delle
strade comunali (salvo diversa disposizione dell’Amministrazione Comunale).
ART. 7 – TIPOLOGIA DEGLI INTERVENTI
Il servizio di sgombero neve e spargimento sabbia-ghiaietto-pietrisco dovranno essere effettuati in ore
che non ostacolino il traffico e la circolazione e che non arrechino incomodo o molestia agli
automobilisti, e comunque ogni qualvolta l’Amministrazione Comunale ne faccia espressa richiesta.
A tal fine l’Appaltatore s’impegna a tenere a disposizione mezzi e attrezzature in numero sufficiente ad
assicurare il pronto intervento su tutto il territorio comunale e pari ad almeno n. 5 (cinque) mezzi
spazzaneve-spargisale-sabbia che transitino contemporaneamente.
Per effettuare il servizio in oggetto potranno essere impiegati autocarri con lame a spinta, oppure
macchine operatrici, rimorchi e quant’altro omologato per tale servizio (comprese le relative catene
atte a superare le forti pendenze delle vie indicate nell’elenco allegato),nonché un automezzo avente,
le caratteristiche idonee per il servizio su strade di larghezza mt. 2.00.
Tale prestazione dovrà essere effettuata immediatamente al manifestarsi delle precipitazioni nevose,
(come descritto nel precedente Art. 3) mediante preparazione del fondo inghiaiato e salato e/o la
simultanea spazzatura ed inghiaiatura, estesa a tutta la larghezza della carreggiata.
Lo spargimento della sabbia/ghiaia sarà effettuato con mezzo meccanico o a mano per opera della
ditta.
I mezzi addetti allo sgombero della neve ed alla insabbiatura dovranno essere muniti dei dispositivi di
segnalazione previsti dal Nuovo Codice della Strada approvato con D.Lgs. 30.04.1992, n. 285 e s.m.i. e
dal relativo Regolamento di Attuazione (D.R.R. 455/92 e 610/96 s.m.i.)
La ditta appaltatrice deve provvedere ad ogni lavoro per conto proprio.
La ditta deve altresì tenersi in costante aggiornamento sulle previsioni meteorologiche, con l’impiego
dei mezzi informativi che ritiene più opportuni, in modo da trovarsi preparata anche in caso di
preallarme.
Se per il ritardo o altre cause imputabili a negligenza della ditta, lo sgombero non fosse effettuato o
fosse malamente e incompletamente eseguito, determinando così la formazione di ghiaccio, la ditta
dovrà provvedere a sue spese alla rottura del ghiaccio su tutto il piano stradale.
La ditta dovrà provvedere all’insabbiatura / inghiaiatura del piano viabile delle strade comunali in
oggetto, mediante l’impiego di spanditori meccanici automatici o con mano d’opera, secondo le
disposizioni impartite dall’Ufficio Tecnico oppure dal Sindaco, al manifestarsi della situazione
(esempio: diminuzione della temperatura sotto lo zero termico a seguito di una precipitazione meteo,
in caso di nebbia o di precedenti piogge ecc.).
Il sale dovrà essere all’occorrenza miscelato con sabbia o ghiaietto, nelle proporzioni stabilite
dall’Ufficio Tecnico Comunale oppure dal Sindaco.
ART. 8 – LAVORI EVENTUALI NON PREVISTI
Per l’esecuzione di lavori speciali non previsti nel presente appalto, oltre ad interventi aventi carattere
d’urgenza, il tutto strettamente attinente alle caratteristiche e alla natura stessa del presente
capitolato, si procederà in economia con operai, mezzi d’opera e provviste fornite dall’Appaltatore, da
compensare con i prezzi concordati nell’offerta. L’Amministrazione Comunale potrà ordinare, sia per
lavori compresi nell’appalto, sia per lavori speciali, l’impiego di materiali di proprietà della stessa
Amministrazione Comunale; in tale caso si applicherà al prezzo del lavoro una deduzione
corrispondente al materiale fornito. L’Appaltatore dovrà provvedere all’esecuzione dei lavori speciali
solamente dopo aver ricevuto l’ordine dall’Ufficio Tecnico oppure dal Sindaco, anche verbale.
L’Amministrazione comunale si riserva inoltre il diritto di togliere dalla pulizia, sgombero e spargitura
sale e sabbia qualsiasi strada ed aggiungervi qualsiasi altra.
ART. 9 – ATTIVAZIONE E MODALITA’ DI GESTIONE DEL SERVIZIO
L’Appaltatore valutata la necessità di intervenire, avvisa il tecnico oppure il Sindaco informandolo che
si sta procedendo al servizio di sgombero neve ed all’inizio al servizio.
E’ altresì possibile che l’appaltatore sia attivato su ordine (telefonico, fax o e.mail) impartito dal
personale comunale incaricato o dal Sindaco.
5
L’intervento presso il territorio comunale con i mezzi operativi dovrà avvenire entro 1 ora dall’ordine
sopra indicato al personale reperibile, e i lavori inerenti al servizio dovranno svolgersi in maniera
continuata e senza interruzione di orario fino al completamento dell’intervento. A tal fine
l’Appaltatore deve assicurare la reperibilità continua nell’arco dell’intera giornata e per tutto il periodo
di validità dell’appalto (giornate festive incluse), di un rappresentante della Ditta ad un predefinito
numero telefonico: Detto nominativo e numero telefonico devono essere formalmente comunicato al
Responsabile del Settore Tecnico prima dell’inizio della stagione invernale; eventuali cambiamenti di
personale e di numero telefonico dovranno essere comunicati per tempo. Detto Responsabile della
Ditta appaltatrice dovrà avere la capacità tecnica e l’autonomia operativa occorrenti per ricevere
ordini dalla stazione appaltante, e darne immediata esecuzione e coordinare tutte le operazioni
relative al servizio in essere.
L’appaltatore è obbligato a trasmettere al personale comunale incaricato uno specifico rapporto di
lavoro da compilarsi giornalmente, indicando le zone d’intervento, i mezzi impegnati e le ore di
effettivo utilizzo, nonché la quantità del materiali utilizzati.
Tali rapporti dovranno essere controfirmati in segno di accettazione dal personale comunale
incaricato, e costituiranno documento comprovante l’entità del lavoro svolto e dovrà essere
obbligatoriamente allegato alle fatture.
Il suddetto rapporto dovrà essere trasmesso entro e non oltre cinque giorni dalla data di effettuazione
dell’intervento.
Quando le condizioni meteoriche lo richiederanno, l’appaltatore dovrà organizzare il servizio sgombero
neve prevedendo l’intervento contemporaneo di più mezzi.
ART. 10 – MEZZI D’OPERA
L’Appaltatore dovrà fornire tutti quei mezzi necessari per lo svolgimento del servizio dotati di lama o
vomero sgombraneve, nonché operai qualificati al fine di garantire il sollecito svolgimento del lavoro
sia di giorno che di notte.
I mezzi necessari dovranno essere tenuti dall’appaltatore pronti a disposizione per l’imminente uscita;
pertanto essi dovranno sempre essere in perfetto stato di efficienza, e riforniti di carburante e
lubrificante. L’operazione di spargimento di sale e inerti dovrà avvenire con mezzi idonei che
consentano un regolare svolgimento del lavoro; sono comunque computate nel prezzo orario degli
automezzi anche tutte le operazioni di carico del sale e sabbione negli appositi carrelli distributori.
Il servizio di sgombero neve dovrà prevedere contemporaneità d’intervento dei vari mezzi richiesti,
questo al fine di poter svolgere il servizio nel minor tempo possibile.
ART. 11 – PERSONALE DI SERVIZIO
Per l’espletamento dei servizi di cui al presente appalto, l’Impresa dovrà disporre di personale in
numero sufficiente per il regolare compimento del servizi.
Tutto il personale dovrà mantenere in servizio un contegno irreprensibile e decoroso e dovrà
uniformarsi alle disposizioni, presenti e future, emanate dall’autorità comunale ed agli ordini impartiti
dall’impresa.
L’Impresa deve comunicare per iscritto all’Amministrazione il nome ed il recapito del responsabile
incaricato (telefono fisso e mobile), che dev’essere reperibile in ogni momento, i recapiti telefonici
della ditta, nonché l’indirizzo di posta elettronica certificata, il numero di un fax sempre attivo ed il
numero di telefono cellulare degli operatori, assicurando la loro reperibilità.
L’Appaltatore si obbliga ad osservare tutte le disposizioni di legge in materia di lavoro, prevenzione
infortuni ed assicurazioni sociali obbligatorie. In nessun modo e momento potranno essere coinvolti il
nome e/o la responsabilità del Committente.
L’incidenza della manodopera viene stimata nella misura del 40%.
Nell’esecuzione del servizio che forma oggetto del presente appalto, l’appaltatore si obbliga di
osservare e applicare integralmente tutte le norme contenute nel contratto collettivo nazionale di
lavoro per gli operai dipendenti dalle aziende del settore e negli accordi locali integrativi dello stesso,
in vigore per il tempo e nella località in cui si svolge il servizio anzidetto.
L’appaltatore si obbliga ad applicare il contratto e gli accordi medesimi anche dopo la scadenza e fino
alla loro sostituzione e, se cooperativa, anche nel rapporto con i soci.
6
ART. 12 – RESPONSABILITA’ PER DANNI E CONTROVERSIE - ASSICURAZIONI
Tutto il personale che l’Impresa dovrà assumere alle proprie dipendenze, dovrà essere regolarmente
assoggettato alle prescritte assicurazioni assistenziali e previdenziali. L’onere delle assicurazioni è tutto
a carico dell’appaltatore con esclusione di ogni diritto di rivalsa nei confronti del Comune.
La ditta appaltante risponde pienamente per danni alle persone e/o cose che potessero derivare al
Comune e/o a terzi per fatto suo o dei suoi dipendenti nell’espletamento del servizio, tenendo perciò
sollevato ed indenne il Comune da qualsiasi pretesa e responsabilità.
La rifusione dei danni alle proprietà pubbliche e private ed ai veicoli in transito causati dai mezzi
spazzaneve e/o spargisale-sabbia-graniglie è a carico dell’Impresa appaltatrice che deve idoneamente
assicurare ciascun veicolo impiegato per il servizio in oggetto. L’impresa risponde in ogni caso dei
danni arrecati anche per l’importo oltre il massimale. La ditta deve attrezzare le segnalazioni sui propri
veicoli e mezzi trainati o spinti in modo conforme al nuovo codice della strada.
A tal fine la Ditta dovrà produrre:
- Copia della polizza di assicurazione del rischio di RCA da circolazione (una per ogni macchina
prestata); detta polizza dovrà prevedere un massimale di almeno € 500.000,00 per sinistro; ad ogni
scadenza di rata la Ditta dovrà produrre copia della documentazione di rinnovo, questo sino allo
scadere del contratto.
- Copia della polizza di assicurazione del rischio di Responsabilità Civile verso terzi (RCT) e verso i
prestatori di lavoro (RCO); detta polizza dovrà prevedere un massimale di almeno € 1.000.000,00
per sinistro; ad ogni scadenza di rata la Ditta dovrà produrre copia della documentazione di
rinnovo, questo sino allo scadere del contratto.
ART. 13 – VIGILANZA, CONTROLLO E PENALITA’
Il Comune provvederà alla vigilanza e al controllo dei servizi gestiti dall’Appaltatore a mezzo dell’Ufficio
designato.
In caso di accertate e contestate inadempienze alle condizioni riportate nel presente capitolato o negli
atti di affidamento del servizio, opportunamente segnalate dal Comune sia per via telefonica, sia per
fax o posta elettronica, la ditta appaltatrice è tenuta, nei termini stabiliti dal Comune medesimo, ad
adeguarsi a dette condizioni di esercizio.
Qualora non vi provveda o dette inadempienze siano reiterate o comportino gravi disguidi a danno
dell'Ente o delle utenze pubbliche interessate dal servizio, l'Amministrazione, per ogni evento
accertato e contestato, si riserva l’applicazione delle sanzioni nella misura indicata dal presente
documento.
In caso di eccezionale gravità derivante dall'incapace conduzione del servizio, la stazione appaltante,
altresì, si riserva di procedere alla risoluzione del contratto affidato, secondo quanto disposto dal
Codice civile.
Le contestazioni saranno formalizzate secondo le procedure previste dalla Legge 241/1990. Qualora le
giustificazioni addotte non siano ritenute valide ai fini della contestazione sollevata, l’Ufficio
responsabile del procedimento darà corso alla liquidazione della sanzione precedentemente accertata,
il cui importo sarà dedotto direttamente dalla prima fattura utile.
Anche nel caso di risoluzione contrattuale la procedura di contestazione sarà quella ex Legge
241/1990.
In caso di inadempienza degli obblighi contrattuali assunti e delle norme previste dal presente
Capitolato d’Appalto, l’Appaltatore oltre all’obbligo di ovviare in un termine stabilito, alla infrazione
contestatale, sarà passibile di sanzione disciplinare da un minimo di € 200,00 (euro duecento) ad un
massimo di € 2.000,00 (euro duemila) da applicarsi dal Responsabile del Settore Tecnico. La penale è
inflitta con lettera motivata dal Responsabile del Settore Tecnico, con invito a produrre le
controdeduzioni entro cinque giorni. La rivalsa sulle fatture in corso di liquidazione può avvenire senza
che sia necessario alcun intervento giudiziario, ma con semplice notifica amministrativa di addebito.
Dopo la terza contestazione, il Comune si riserva la facoltà di risolvere il contratto
L’importo della penale sarà trattenuto sulle fatture in corso di liquidazione.
Verificandosi deficienza ed abuso nell’adempimento degli obblighi contrattuali ed ove l’Appaltatore
regolarmente diffidato, non ottemperi agli ordini ricevuti, l’Amministrazione Comunale avrà la facoltà
di ordinare e fare eseguire d’ufficio e a spese dell’Appaltatore i lavori per il regolare andamento del
servizio.
7
ART. 14 – ONERI E OBBLIGHI DIVERSI A CARICO DELL’APPALTATORE
L’appaltatore accetta ed assume a suo completo ed esclusivo carico i seguenti obblighi ed oneri, con
rinuncia a diritto di rivalsa comunque derivantegli nei confronti dell’Amministrazione Comunale:
l’onere per l’ottenimento di eventuali prescritti permessi ed autorizzazioni per l’impiego dei
mezzi sgombraneve, spargisabbia e altri usati dalla ditta;
spese per l’adozione delle misure per la sicurezza e protezione del personale addetto ai lavori
e dei terzi, nonché per la prevenzione di danni a beni pubblici e privati;
spese per risarcimento dei danni ai proprietari d’immobili rimasti eventualmente danneggiati
durante l’esecuzione dei lavori.
spese necessarie per carburanti, lubrificanti, eventuali riparazioni ai veicoli ecc, per il suo
conducente, nonché quelle per un’adeguata assicurazione di responsabilità civile per danni
contro terzi;
il mantenimento in perfetta efficienza dei propri mezzi e relative attrezzature, e la garanzia che
gli stessi siano in regola con i requisiti di legge. I materiali dovranno corrispondere alla
normativa tecnica dettata da decreti e regolamenti in vigore;
il ripristino delle opere danneggiate in conseguenza dell’esecuzione del servizio;
avvertire tempestivamente gli uffici preposti degli eventuali problemi evidenziati nello
svolgimento del servizio (esempio: automezzi in divieto di sosta);
formulare ponderate proposte di miglioramento del servizio;
garantire, anche al di fuori del normale orario lavorativo (ore notturne, giorni festivi, periodi
feriali) la presenza operativa di personale esperto, con il supporto di attrezzature e macchinari
necessari al pronto intervento;
in caso di comprovata necessità, mettere a disposizione ulteriori dotazioni di mezzi, macchine
e personale;
mantenere presso il proprio magazzino i mezzi, i materiali, i ricambi necessari per gli interventi
oggetto del presente appalto;
intervenire con tempestività su richiesta del Sindaco e dell’Ufficio Tecnico;
ragguagliare l’Amministrazione comunale durante il corso dei lavori di sgombero, telefonando
ai numeri di seguito indicati: Ufficio Tecnico – numero diretto: cell. 3669796525 tel.
035/796.604 – 796.605 – 796.606 – 796.603 Fax 035/796.619 – e-mail:
[email protected] Cell. Sindaco reperibile: 3488101880.
Qualora il mancato e/o ritardato intervento fosse causa di danno maggiore rispetto a quello verificato
al momento della chiamata, l’Amministrazione si riserva il diritto di rivalersi economicamente
sull’Appaltatore per il risarcimento dei danni eventualmente provocati.
L’appaltatore è l’unico responsabile dell’esecuzione delle opere in oggetto.
Compete all’ appaltatore ogni decisione e responsabilità, compresi gli oneri e le spese conseguenti,
prescritte dalla Legge.
In particolare, sono a totale carico dell’appaltatore:
• le modalità ed i sistemi di conduzione e organizzazione del servizio;
• le previdenze antinfortunistiche ed ogni altro provvedimento e ogni cautela atte a
salvaguardare la tutela fisica dei lavoratori e dei terzi;
• le previdenze necessarie per evitare danni a cose di terzi o pubbliche.
Come indicato al successivo articolo 16, l’appaltatore deve tramettere anche a mezzo mail al
Responsabile del Procedimento la nota degli interventi eseguiti. Detta nota deve essere trasmessa
entro giorni tre dalla data di effettuazione dell’intervento e deve riportare le seguenti informazioni:
data ed ora dell’intervento, vie interessate, mezzi impiegati con relativi tempi-prezzi unitari scontatiprezzi totali scontati, materiali impiegati con relative quantità-prezzi unitari scontati-prezzi totali
scontati.
ART. 15 - PREZZI CONTRATTUALI
Il compenso all’Appaltatore per i servizi in parola è stabilito dall’applicazione dei prezzi (vedi allegato
C) unitari ribassati dello sconto unico offerto dall’appaltatore. I prezzi unitari offerti sono comprensivi
di quote di ammortamento, spese di manutenzione, pezzi di ricambio, periodi d’inoperosità, spese
generali, personale qualificato necessario, carburante, oli, grassi, dotati di regolari dispositivi di
8
segnalazione visiva, acustica e d’illuminazione previsti dalle leggi e tutto quanto occorra per dare
perfettamente funzionanti i mezzi e a norma con il Codice della Strada.
Detti prezzi unitari si applicano per:
• ogni ora di lavoro sia notturna che diurna, sia feriale che festiva relativamente ai mezzi da
utilizzare per il servizio in oggetto. Detti prezzi comprendo il personale impiegato come
autista;
• ogni quintale di materiale inerte del tipo ghiaietto e sale;
il tutto come meglio indicato nell’allegato C – corrispettivi.
In caso di utilizzo di prezzi non previsti nell’allegato C, in accordo con la ditta appaltatrice, saranno
stabiliti nuovi prezzi.
La quota di reperibilità di cui al precedente articolo 5 sarà pure ribassata secondo lo sconto unico
offerto dall’appaltatore.
In sede di fatturazione a detti prezzi saranno applicate eventuali penali per disservizi o mala
esecuzione delle operazioni.
Il prezzo riferito all’affidamento è comprensivo di qualsiasi compenso dovuto al servizio. Non è
ammessa variazione dei prezzi durante la vigenze dell’appalto ad eccezione di quanto previsto nel
presente capitolato.
ART. 16 – PAGAMENTI
Il pagamento dei corrispettivi avverrà previa attestazione di regolarità e conferma delle operazioni
eseguite da parte del Responsabile del Settore Tecnico. Il Comune provvederà ad eseguire la
liquidazione della corrispondente fattura entro 30 giorni dal ricevimento della stessa munita del visto
sopracitato e con l’osservanza dei seguenti punti:
i pagamenti saranno effettuati in rate mensili posticipate previa acquisizione DURC regolare. A
tal proposito la ditta affidataria si impegna a trasmettere tutta la documentazione necessaria
all’acquisizione d’ufficio dello stesso DURC;
in ogni fattura emessa dovrà essere riportato il numero della determina di aggiudicazione, il
numero di CIG ed i dati per la tracciabilità;
la ditta dovrà comunicare i totali progressivi in modo tale da evitare superi degli impegni di
spesa appaltati;
qualsiasi supero, solo per casi di urgenza, deve essere concordato con gli uffici ed
accompagnato da buono d’ordine al fine di poter approntare i relativi atti di impegno;
la ditta dovrà consegnare le note dei lavori eseguiti dettagliando per tipologia di servizio e per
vie eseguite.
Si stabilisce sin d’ora che il Comune potrà rivalersi, per ottenere la rifusione di eventuali danni già
contestati alla ditta aggiudicataria e il pagamento delle penalità, mediante ritenuta da operarsi in sede
di pagamento dei corrispettivi di cui sopra.
L’Appaltatore dovrà assumere l’obbligo di ottemperare alle disposizioni di cui all’articolo 3 della legge
13.08.2010 n. 136.
La ditta concorrente, al momento della presentazione dell’offerta, dovrà dichiarare di impegnarsi ad
accettare le condizioni previste dal presente Foglio Patti e Condizioni e di uniformarsi alla normativa
vigente.
Dovrà inoltre impegnarsi a comunicare alla Amministrazione committente gli estremi identificativi dei
conti correnti dedicati, anche se non in via esclusiva, accesi presso banche o presso Poste italiane
S.p.A., entro 7 (sette) giorni dalla stipula del presente contratto oppure entro 7 (sette) giorni dalla loro
accensione se successiva, comunicando altresì negli stessi termini le generalità e il codice fiscale delle
persone delegate ad operare sui predetti conti. In assenza delle predette comunicazioni
l’Amministrazione committente sospende i pagamenti e non decorrono i termini legali per i predetti
pagamenti.
Ogni nota fattura riferita al presente affidamento deve riportare, in relazione a ciascuna transazione,
l’eventuale CUP, il CIG e la determinazione di affidamento.
I corrispettivi sono erogati esclusivamente sul conto corrente dedicato individuato con il codice IBAN:
________________________________, sul quale è autorizzato ad operare il sig.
________________________, nato a _____________________ il _____________________ (codice
fiscale ____________________), residente a _____________________________ .
9
La ditta incaricata si impegna a rispettare le scadenze sopra indicate in ordine alla presentazione della
corrispondente fattura. L’Amministrazione committente è pertanto legittimata a respingere ogni
fattura trasmessa non in conformità con quanto previsto nel presente articolo.
ART. 17 – CONDIZIONI PARTICOLARI
Non è accordato all’appaltatore il diritto di esclusiva, ipotizzato dall’art. 1567 del Codice Civile;
pertanto il Comune si riserva la facoltà, rimessa al suo libero apprezzamento, di affidare l’esecuzione di
lavori della stessa natura ad altri imprenditori o operatori comunali.
ART. 18 – PREVENZIONE DEGLI INFORTUNI E SICUREZZA DEL LAVORO
La Ditta è tenuta ad uniformarsi scrupolosamente ad ogni norma vigente o che verrà emanata in
materia di prevenzione degli infortuni, sicurezza ed igiene del lavoro ed in particolare al D.Lgs. 81/2008
e successive modifiche, ottemperando anche a quanto previsto dal Nuovo Codice della Strada in
materia di visibilità di persone al lavoro.
La Ditta provvederà quindi a:
- portare a conoscenza tutti i propri dipendenti dei rischi, di qualsiasi natura
derivanti,dall’espletamento del servizio;
- predisporre se dovuto Piano Operativo di Sicurezza;
- ottemperare a tutti gli obblighi e le incombenze in materia di D.U.V.R.I. (vedere allegato B);
- fare osservare a tutti i propri dipendenti le norme di prevenzione degli infortuni, sicurezza ed
igiene del lavoro;
- disporre e controllare che tutti i propri dipendenti siano dotati ed usino gli indumenti ed i
dispositivi personali di protezione appropriati o prescritti per i rischi connessi con le operazioni
da effettuare;
- curare che tutte le attrezzature e mezzi d’opera siano in regola con le tutte prescrizioni vigenti,
in particolare quelle relative al codice della strada;
- informare immediatamente l’Ente appaltante in caso di infortunio o incidente e ottemperare,
in tali evenienze, a tutte le incombenze prescritte dalla legge.
La Ditta sarà tenuta, inoltre, a provvedere alle assicurazioni degli operai contro gli infortuni sul lavoro
ed alle assicurazioni sociali secondo le vigenti norme. La Ditta si obbliga ad attuare, nei confronti dei
lavoratori occupati, condizioni normative ed attributive non inferiori a quelle risultanti dai contratti
collettivi vigenti alla data dell’esecuzione dei lavori stessi e nella località in cui si svolgono, nonché le
condizioni
risultanti dalle successive modifiche ed integrazioni che per la categoria venissero stabilite. Assume,
altresì, la piena responsabilità sia civile che penale nel caso di ogni tipo di infortunio e di
danneggiamenti a terzi che dovessero verificarsi, restandone sollevata l’Amministrazione Comunale ed
il personale.
ART. 19 – DOMICILIO DELL’APPALTATORE
Per tutti gli effetti del presente capitolato l’appaltatore elegge domicilio presso la sede giuridica della
ditta.
Le comunicazioni e le notificazioni saranno effettuate presso la sede di cui sopra con espresso esonero
dell’Ente da ogni addebito in ordine ad eventuali mancati recapiti dipendenti da qualsiasi causa.
ART. 20 – SUBAPPALTO
L'affidatario non potrà cedere o subappaltare il servizio né direttamente né in forma occulta, pena
l’immediata risoluzione del contratto, la sospensione del pagamento delle rate in scadenza e il
risarcimento dei danni dovuti.
ART. 21 – RISOLUZIONE DEL CONTRATTO
L'Amministrazione si riserva il diritto di procedere alla rescissione del Contratto per responsabilità
dell'Appaltatore, qualora lo stesso manchi agli obblighi contrattuali. A titolo esemplificativo, e non
limitativo sono considerate mancanze agli obblighi contrattuali il ritardato inizio del servizio assunto, la
conduzione del medesimo con insufficiente speditezza od insufficienza di mezzi o per recidività nel
mancato ripristino di danni arrecati al patrimonio stradale.
10
In caso di rescissione del contratto l’Amministrazione procederà a mezzo semplice lettera
raccomandata, provvedendo alla esecuzione d'ufficio dei servizi. Tutte le spese conseguenti ed ogni
ulteriore danno saranno a carico dell'Appaltatore. In caso di anticipata risoluzione del contratto
l'Appaltatore avrà diritto alla liquidazione dei servizi al momento prestati e regolarmente eseguiti,
detratti i servizi prestati d'ufficio ed i danni eventualmente subiti dall'Amministrazione.
La stazione appaltante, in caso di sopravvenuti motivi di interesse pubblico, si riserva la facoltà di
recedere dal presente contratto, in ogni momento, con preavviso di almeno 30 giorni, da inviarsi
alternativamente a mezzo Raccomandata A.R. oppure posta certificata oppure fax.
ART. 22 – CAUZIONE
La cauzione definitiva è pari al 10% (dieci per cento) del prezzo di appalto potrà essere costituita con
fideiussione bancaria o polizza assicurativa, che dovrà prevedere espressamente la rinuncia al
beneficio della preventiva escussione del debitore principale,la rinuncia all’eccezione di cui all’art.
1957 c. 2 C.C., nonché l’operatività della garanzia medesima entro 15 giorni, a semplice richiesta della
stazione appaltante, a garanzia dell’esatto adempimento degli obblighi derivanti dal presente
Capitolato, dell’eventuale risarcimento di danni, nonché del rimborso delle spese che il Comune
dovesse eventualmente sostenere durante la gestione, a causa di inadempimento dell’obbligazione o
cattiva esecuzione del servizio da parte della ditta aggiudicataria, ivi compreso il maggior prezzo che il
Comune dovesse pagare qualora fosse costretto a provvedere a diversa assegnazione dell’appalto in
caso di risoluzione del contratto per inadempienze della ditta.
Resta salvo per il Comune l’esperimento di ogni altra azione nel caso in cui la cauzione risultasse
insufficiente. La ditta aggiudicataria è obbligata a reintegrare la cauzione di cui il Comune avesse
dovuto avvalersi, in tutto o in parte, durante l’esecuzione del contratto.
Tale cauzione resterà vincolata per tutta la durata dell’appalto e sarà restituita solo dopo che le parti
avranno regolato in modo definitivo ogni conto in sospeso e dopo l’approvazione del provvedimento di
svincolo.
ART. 23 – DUVRI
Il Comune di Pontida che, per effetto del contratto d’appalto per il servizio in questione, è da
considerarsi il datore di lavoro, come stabilito dal Decreto n. 81/2008, si obbliga a cooperare
nell’attuazione delle misure di prevenzione e protezione dai rischi sui luoghi di lavoro, incidenti presso
gli stessi e di coordinare gli interventi di protezione e prevenzione dai rischi cui sono esposti i
lavoratori, acquisendo informazioni anche al fine di eliminare i rischi dovuti alle interferenze derivanti
tra lavoratori di altre imprese, eventualmente coinvolte nell’esecuzione dell’opera complessiva.
A tal fine il Comune ha predisposto il Documento Unico di Valutazione dei Rischi da Interferenza
(DUVRI – allegato B) che costituisce specifica tecnica al presente capitolato.
Lo stesso debitamente sottoscritto da tutte le parti interessate, sarà parte integrante e sostanziale
dell’appalto in oggetto.
Qualora in dipendenza di interventi straordinari che prevedano la presenza di lavoratori di altre ditte,
contemporaneamente o meno al personale dell’appaltatore principale, oppure lavorazioni rischiose o
ritenute tali dal Comune datore di lavoro, il DUVRI sarà assoggettato a revisione ed integrazione.
ART. 24– ULTERIORI OBBLIGHI E RESPONSABILITA’ DELLA DITTA
La Ditta è tenuta ad osservare tutte le disposizioni legislative e sindacali in materia di sicurezza,
assicurazioni sociali contro gli infortuni sul lavoro e contro le malattie dei dipendenti. A questo
proposito, in caso di inadempienza, qualora sia intervenuta la denuncia da parte degli organi di
vigilanza competenti, L’Amministrazione provvederà ad una detrazione nella misura del 20% dei
pagamenti in acconto ed anche del pagamento a saldo, la quale costituirà apposita garanzia per
l’adempimento di detti obblighi, fino a che l’organo di vigilanza preposto non si sarà accertato che
stato corrisposto quanto dovuto. Su detta somma non saranno per qualsiasi titolo corrisposti interessi.
Per tale sospensione o ritardo dei pagamenti, l’Appaltatore non può opporre eccezioni ne ha titolo a
risarcimento danni.
Sono a carico della Ditta tutte le spese di esecuzione del contratto, compreso quelle per ricoverare in
luogo idoneo le attrezzature necessarie agli sgombri, nonché per l’approvvigionamento di carburante
in misura sufficiente a garantire l’esecuzione dei servizi in caso di sciopero dei fornitori.
11
Contemporaneamente alla sottoscrizione del contratto la Ditta dovrà presentare il Piano Operativo di
Sicurezza redatto ai sensi del D.Lgs. 528/99, il documento di valutazione dei rischi redatto ai sensi e per
gli effetti di cui all’art. 4 comma 2 D.Lgs 626/94 oltre alla dichiarazione di aver adempiuto a tutti gli
obblighi imposti dal predetto decreto oppure, in caso di aziende che occupano fino a 10 addetti,
l’autocertificazione di cui al DLgs. 81/2008 s.m.i.
La Ditta dovrà adottare nell’esecuzione dei lavori tutti i provvedimenti e le cautele necessarie per
garantire l’incolumità del personale addetto allo sgombro e per non arrecare danni al patrimonio
stradale, a terzi ed al transito.
Oltre a quanto già indicato in precedenza, l’appaltatore sarà ritenuto responsabile, nei confronti della
stazione appaltante, di ogni danneggiamento derivante dalla scorretta esecuzione del servizio oggetto
dell’appalto; l’appaltatore è altresì responsabile per gli eventuali danni derivanti da negligenza,
imprudenza, imperizia, inosservanza di leggi o di
prescrizioni impartite dall’Ente, arrecati per fatto proprio o dei propri dipendenti o da terza persona da
esso chiamata sul luogo per qualsiasi motivo, sia a personale proprio o di altre ditte o a terzi
comunque presenti, sia a cose proprie o di altre ditte o comunque pertinenti a proprietà terze di
qualsiasi natura, restando salva ed esente da ogni responsabilità l’Amministrazione ed il suo personale
preposto al controllo ed alla vigilanza sulla gestione del servizio in questione.
La responsabilità dell’appaltatore si estende ai danni che potessero verificarsi per la mancata
predisposizione dei mezzi di auto-protezione e prevenzione o per il mancato, tempestivo intervento in
caso di emergenza.
A prescindere da eventuali conseguenze penali e dalla possibile risoluzione del contratto, l’appaltatore
è tenuto al risarcimento di tutti i danni di cui sopra, senza eccezione alcuna.
Tutti i mezzi d’opera, le attrezzature e i prodotti necessari per il disimpegno del servizio in
preambolo, dovranno essere mantenuti in perfetta efficienza nonché in regola con le disposizioni di
legge in materia di sicurezza sui luoghi di lavoro, oltre a qualsiasi altra disposizione che ne regolamenti
l’uso e la tenuta.
Eventuali inconvenienti per rotture o guasti che avvenissero nell’espletamento del servizio, dovranno
essere risolti nel più breve tempo possibile, anche a mezzo di sostituzione, al fine di reintegrarne la
perfetta efficienza e consentire la continuazione del servizio medesimo nei termini contrattuali e senza
ingiustificate sospensioni.
Alla ditta appaltatrice non spetta alcun rimborso o risarcimento per danni, perdite di propri materiali o
attrezzature necessarie per lo svolgimento dell’appalto, causate da qualunque evento compresa
l'ipotesi di forza maggiore o a fatti di terzi.
In dipendenza di quanto sopra, l’appaltatore deve assicurare, a sue spese, la propria responsabilità
civile derivante dai rischi connessi con l’appalto di cui al presente capitolato, con deposito della
relativa polizza in Comune, contestualmente alla firma del contratto.
ART. 25 – NORME MANCANTI
Per quanto non stabilito nel presente Capitolato e nel Contratto d’Appalto, si osservano tutte le Leggi, i
Regolamenti e Decreti ministeriali vigenti per l’esecuzione dei servizi pubblici.
ART. 26 - CONTRATTO
Si procede alla formalizzazione del contratto mediante idonea forma semplificata, quale la l’obbligazione in calce al presente Capitolato Speciale d’Appalto da parte della ditta affidataria.
ART. 27 - SOPRAVVENUTA DISPONIBILITA’ DI CONVENZIONI CONSIP
L’Amministrazione si riserva di recedere dal contratto qualora accerti la disponibilità di nuove
Convenzioni CONSIP che rechino condizioni più vantaggiose rispetto a quelle praticate dall’affidatario,
nel caso in cui la ditta non sia disposta ad una revisione del prezzo in conformità a dette iniziative.
Il recesso diverrà operativo previo invio di apposita comunicazione, fissando un preavviso non inferiore
a 15 giorni.
ART. 28 - CONTROVERSIE
In caso di controversie fra il Comune e l’Appaltatore in ordine all’esecuzione del presente appalto si
applicheranno i procedimenti volti al raggiungimento di un accordo bonario.
12
Qualora non si giunga ad alcun accordo, le vertenze saranno devolute alla decisione del Giudice
ordinario. Il Foro competente è quello determinato dal Codice civile.
ART. 29 – TRATTAMENTO DATI
Ai sensi del D.lgs. 30 giugno 2003 n. 196, i dati forniti dalla Ditta appaltatrice sono trattati dal comune
di Pontida esclusivamente per le finalità connesse al presente servizio.
ART. 30 – DISPOSIZIONI FINALI
La ditta affidataria si considera, all’atto dell’assunzione del servizio, a perfetta conoscenza dei luoghi
dove dovranno espletarsi gli interventi oggetto del presente Capitolato.
Il Responsabile del procedimento del servizio di SGOMBERO NEVE E ANTIGELATE NELLE VIE COMUNALI
STAGIONE INVERNALE 2014/2015 è ing. Morlotti Cristiano Settore Tecnico Comune di Pontida c.f.
82000590164 p.iva 00655980167 Via Lega Lombarda n. 30 Pontida (BG) tel. 035796605 fax 035796619
mail [email protected] PEC [email protected] Allegati parti integranti del
presente Capitolato Speciale di Appalto:
− ALLEGATO A – elenco vie
− ALLEGATO B – D.U.V.R.I.
− ALLEGATO C – corrispettivi/elenco prezzi.
Pontida lì,19.09.2014
Il Responsabile del Settore Tecnico
Ing. Cristiano Morlotti
13
ALLEGATO A – elenco vie
ALLEGATO CAPITOLATO SPECIALE D'APPALTO PER
SERVIZIO SGOMBERO NEVE E ANTIGELATE NELLE VIA COMUNALI
STAGIONE INVERNALE 2014-2015
VIA
VIA
VIA
VIA
VIA
VIA
VIA
VIA
VIA
VIA
VICOLO
VIA
VIA
VIA
VIA
VIA
VIA
VIA
VIA
VIA
VIA
VIA
VIA
VIA
VIA
VIA
VIA
VIA
VIA
VIA
VIA
VIA
VIA
VIALE
VIA
VIA
VIA
LARGO
VIA
VIA
VIA
VIA
VIA
4 NOVEMBRE
54 MARTIRI
A. MANZONI
A. MORO
AI RONCHI
ALBERTO DA GIUSSANO
B. CELLINI
B. COLLEONI
BAITA
BARADELLO
BELVEDERE
BEMA SOPRA
BEMA SOTTO
BERGAMO
G. L. BERNINI
BOTTICELLI
BROSETA
C. COLOMBO
C. RIVA
CA` BARILE
CA` BOGNINI
CA` CASTELLO
CA` FROSCO
CA` LUPO
CA` MAGGIO
CAPIETAGLIO
CASCIGAGLIO
CASCINA
CELANA VECCHIA
CERCHIERA
COLLE DEI FRATI
CONVENTO
D. ALIGHIERI
DELLE RIMEMBRANZE
DON A. BONANOMI
DON C. PANSA
DON M. TAGLIABUE
DONATORI AVIS/AIDO
E. ALEMANNI
E. PAOLAZZI
A. EINSTEIN
F. PETRARCA
F.LLI KENNEDY
forte pendenza
forte pendenza
forte pendenza
solamente la parte verso via Lecco escluso il parcheggio
forte pendenza, pavimentazione in ciottoli
forte pendenza e sterrata
solamente i parcheggi comunali fronteggianti la S.P.
solamente sino al cancello carrale
sterrata
in parte Villa d'Adda
compresi parcheggi
sino al limite della proprietà privata
compreso parcheggio, forte pendenza
compreso tratto per centro di raccolta
tratto iniziale di 200 metri
forte pendenza
sino al limite della proprietà privata
forte pendenza
tratto iniziale di 200 metri
compreso parcheggio
forte pendenza
compreso parcheggio
compresi parcheggi
compreso parcheggio
forte pendenza
forte pendenza
forte pendenza
sterrata
compresi parcheggi
sino al limite della proprietà privata
tratto iniziale di 20 metri
14
VIA
VIA
VIA
VIA
VIA
VIA
VIA
VIA
VIA
VIA
VIA
VIA
VIA
VIA
VIA
VIA
VILLAGGIO
VIA
VIA
VIA
VIA
VIA
VIA
VIA
VIA
VIA
VIA
PIAZZA
VIA
VIA
VIA
VIA
VIA
VIA
VICOLO
VIA
VIA
VIA
VIA
VIA
VIA
VIA
VIA
VIA
VIA
VIA
VIA
E. FERMI
G. CARDUCCI
G. DONIZETTI
G. VERDI
GAGGIO
G. GALILEI
GANDORLA
GIOTTO
GROMBOSCO
GROMPIANO
L. DA VINCI
LEGA LOMBARDA
LEGNANO
L. LOTTO
M. BUONARROTI
MADONNA DEL CARMINE
MAGNETTI
MARTIRI DELLA LIBERTA`
MASSERA
MEZZARIPA
MILANO
N. REZZARA
ODIAGO
PAPA GIOVANNI XXIII
ROMA
G. ROSSINI
S. ALBERTO
S. CARLO
S. GIORGIO
S. GIUSEPPE
S. PIO X
SALITA ALLA TRIBULINA
SAN BENEDETTO
SANTUARIO DELL`ADDOLORATA
SOLFERINO
SOMASCA
SORTE
SOTTO I RONCHI
SOTTORIPA
STAZIONE
T. TASSO
TORINO
A. TOSCANINI
V. VENETO
VALDIGERRA
VALMORA
ZUCCALLO
esclusi i tratti privati verso i civici numero 55 e 61
forte pendenza
sino al limite della proprietà privata
forte pendenza
forte pendenza
compresi parcheggi
sterrata
forte pendenza
in parte sterrata
forte pendenza
forte pendenza
forte pendenza
forte pendenza
forte pendenza
sino al limite della proprietà privata
sino al limite sterrato
forte pendenza
pavimentazione in ciottoli
sterrata
in parte Cisano Bergamasco
sino all'ingresso della palestra
compresi parcheggi
15
ALLEGATO B – D.U.V.R.I.
D.U.V.R.I.
DOCUMENTO UNICO DI VALUTAZIONE DEI RISCHI DA INTERFERENZA
(art. 26, COMMA 3, D. Lgs. 9 aprile 2008, n. 81 e s.m.i.)
SERVIZIO SGOMBERO NEVE E ANTIGELATE NELLE VIE
COMUNALI STAGIONE INVERNALE 2014/2015
Per il Committente:
Responsabile del Procedimento
Responsabile della Direzione del contratto
Responsabile del Settore Tecnico
Ing. Cristiano Morlotti
Tel. 035/796.605 –
e.mail:[email protected]
Ing. Cristiano Morlotti
Per l’Affidatario:
Responsabile tecnico del Servizio
Datore di Lavoro/Dirigente delegato
Nome e cognome
N° Tel.:
Cell:
e.mail:
Nome e cognome
N° Tel.:
Cell:
e.mail:
Pontida lì, _______________
Il Responsabile del Settore Tecnico
Ing. Cristiano Morlotti
16
Indice dei contenuti
PREMESSA
STIMA DEI COSTI DELLA SICUREZZA
DESCRIZIONE DELL'ATTIVITA' OGGETTO DELL'APPALTO
DURATA
LUOGO EFFETTUAZIONE DEI SERVIZI
RISCHI SPECIFICI DELL'AMBIENTE DI LAVORO
AGGIORNAMENTO DEL DUVRI
DIFFUSIONE DEL DOCUMENTO
CONCLUSIONI
17
PREMESSA
Il presente documento unico di valutazione del rischio interferenze contiene le principali
informazioni/prescrizioni in materia di sicurezza per fornire all'impresa appaltatrice o ai lavoratori
autonomi dettagliate informazioni sui rischi specifici esistenti nell'ambiente in cui sono destinati ad
operare e sulle misure di prevenzione e di emergenza adottate in relazione alla propria attività in
ottemperanza all'art. 26 comma 1 lettera b, DLgs 9 aprile 2008, n. 81.
Secondo tale articolo al comma 3: "Il datore di lavoro committente promuove la cooperazione e il
coordinamento elaborando un unico documento di valutazione dei rischi che indichi le misure adottate
per eliminare o, ove ciò non è possibile ridurre al minimo i rischi da interferenze. Tale documento è
allegato al contratto di appalto o d'opera. Le disposizioni del presente comma non si applicano ai rischi
specifici propri dell'attività delle imprese appaltatrici o dei lavoratori autonomi".
I datori di lavoro, ivi compresi i subappaltatori e/o terzisti, devono promuovere la
cooperazione ed il coordinamento, in particolare:
- cooperano all'attuazione delle misure di prevenzione e protezione dai rischi sul lavoro incidenti
sull'attività lavorativa oggetto dell'appalto;
- coordinano gli interventi di protezione e prevenzione dai rischi cui sono esposti i lavoratori,
informandosi reciprocamente anche al fine di eliminare rischi dovuti alle interferenze tra i lavori
delle diverse imprese coinvolte nell'esecuzione servizio.
STIMA DEI COSTI DELLA SICUREZZA
In fase di valutazione preventiva dei rischi relativi all'appalto in oggetto, non sono stati individuati costi
aggiuntivi per apprestamenti di sicurezza relativi all'eliminazione dei rischi da interferenza, pertanto i
costi della sicurezza sono pari a zero.
DESCRIZIONE DELL'ATTIVITA' OGGETTO DELL'APPALTO
Servizio di sgombero neve della rete viaria cittadina e spargimento di sale, sabbia ed eventuale
soluzione satura di cloruro di sodio nel periodo novembre – marzo della stagione 2014/2015.
In particolare il presente DUVRI è limitato alle seguenti attività comprese nel servizio appaltato:
- effettuazione di trattamenti preventivi d'insalamento e d'abbattimento dei sedimi stradali con
spargimento di sale (cloruro di sodio o cloruro di calcio)
- approvvigionamento del sale necessario agli interventi sopra citati nei centri di insilamento
DURATA
Il servizio si svolgerà nei seguenti periodi:
- dal 15/11/2014 al 30/04/2015
LUOGO EFFETTUAZIONE DEL SERVIZIO
Territorio Comunale
RISCHI SPECIFICI DELL'AMBIENTE DI LAVORO
Si riporta di seguito la valutazione dei rischi riferiti all'ambiente di lavoro nel quale è chiamata ad
operare la ditta Appaltatrice ed all'interferenza tra le attività presenti:
18
Attività
Circolazione e
manovre nelle aree
esterne con
automezzi
VALUTAZIONE RISCHI INTERFERENZE
Possibili interferenze
Evento/danno
Presenza di altri veicoli
in circolazione e
manovra:
- automezzi Affidataria
- automezzi di altri
subappaltatori o terzisti
Presenza di pedoni:
- personale Affidataria
- personale di altri
subappaltatori o terzisti
- Impatti tra
automezzi
- Investimenti
- Urti
Misure di
prevenzione e
riduzione del rischio
- Procedere a passo
d’uomo seguendo
la segnaletica
presente.
- In caso di
manovre in
retromarcia o
quando la
manovra risulti
difficile (spazi
ridotti,scarsa
visibilità, ecc.),
farsi coadiuvare
da un collega a
terra dotato di
indumenti ad alta
visibilità.
- In mancanza di
sistema di
segnalazione
acustica di
retromarcia
(cicalino) sul
mezzo,
preavvisare la
manovra
utilizzando il
clacson
AGGIORNAMENTO DEL DUVRI
Il DUVRI è un documento "dinamico" per cui la valutazione dei rischi da interferenza deve essere
necessariamente aggiornata al mutare delle situazioni originarie, quali modifiche di tipo tecnico,
logistico o organizzativo che si sono rese necessarie nel corso dell'esecuzione delle attività previste.
DIFFUSIONE DEL DOCUMENTO
A cura del Responsabile del Procedimento e dell’appaltatore dovrà essere garantita la fornitura di
copia del presente documento a tutti i soggetti interessati alla relativa applicazione o destinatari di
adeguata informazione.
CONCLUSIONI
Si precisa che il presente documento di valutazione dei rischi da interferenze (DUVRI), è stato redatto
con riferimento alla Legge 3 agosto 2007, n. 123 e al suo regolamento di attuazione D.Lgs. 81/08.
In tale documento sono indicate le misure di cooperazione e di coordinamento con l’appaltatore ai fini
della eliminazione delle interferenze.
19
E’ importante verificare l’eventuale necessità di apportare modifiche al documento medesimo in sede
di lavoro e se esiste un esigenza di variazione in fase di lavori di manutenzione degli elementi oggetto
di fornitura.
Tali valutazioni dovranno necessariamente essere svolte una volta aggiudicata la gara d’appalto.
Il coordinamento e la gestione della sicurezza tra committente e ditta aggiudicataria è di fondamentale
importanza per la riduzione dei pericoli e la conseguente conoscenza dei rischi residui per i lavoratori.
La committenza si riserva la facoltà di accertare in qualsiasi momento e con le modalità che riterrà
opportune, il rispetto delle normative vigenti e disposizioni interne per la sicurezza dei lavoratori. In
caso di violazioni a tali obblighi, la committenza avrò la facoltà di ordinare la sospensione del servizio
ed anche di recedere dall’appalto senza corresponsione di danni o indennità.
Luogo e data _____________________________
Timbro e firma (Committente - RUP)
______________________________________
______________________________________
DA RESTITUIRE AL COMMITTENTE, SOTTOSCRITTO PER PRESA VISIONE E ACCETTAZIONE
Luogo e data ___________________________
Timbro e firma (ditta)
__________________________________________
20
ALLEGATO DUVRI
DICHIARAZIONE SOSTITUTIVA ATTO DI NOTORIETÁ
(da allegare alla parte del DUVRI solo per i contratti diversi da quelli di appalto ovvero nel caso in cui tali dichiarazioni non siano altrimenti
espresse in altra documentazione contrattuale)
(Art. 47, D.P.R. n. 445/2000)
Al Committente
Il/la sottoscritto/a ……………………………………………….……………………..……………..…… nato il …….……….………… a
..……………………………………………..……..… codice fiscale …………………………………….………………………………………………...
residente in ………………………………….…… via ………………………………….…………………….……… n. ……. munito di documento d'identità
valido (che si allega in copia) n. ………………..…….……………….. rilasciato da ………………………………………………………………………. il
…………………………......………….... in qualità di Legale Rappresentante della ditta
……..………………………………..…………………..…………………………………………………………………
con sede legale posta in via/piazza …………………………………………………………………………………….………….. n. ………..
del comune di ………………………………………………………………. in provincia di ……………………………………..……………….
partita IVA n. ……………………………………………. codice fiscale …..…………………………………….…..…………
consapevole delle responsabilità derivanti dal rendere dichiarazioni false, ai sensi dell'art. n. 76, dei
D.P.R. n. 445/2000,
DICHIARA
(BARRARE I QUADRI BIANCHI CHE INTERESSANO, GLI ALTRI SONO OBBLIGATORI):
X
che la ditta coinvolgerà, ove previsto, nell'attività svolta per Vostro conto, solo dipendenti in regola con le
assunzioni a norma delle vigenti leggi e regolarmente iscritti presso l'INAIL di ………………….. al nr. …………….. e l'INPS
di ………………….. al nr. ………….. (o equivalenti casse assicurative e previdenziali);
□
che la presente Impresa risulta iscritta alla Camera di Commercio, Industria, Artigianato e Agricoltura di
………………….. al nr. ………….. dei Registro delle ditte per le attività di cui all'oggetto dell'ordine;
□
che la presente Impresa non risulta iscritta alla Camera di Commercio, Industria, Artigianato e Agricoltura poiché
tale iscrizione non è richiesta per la nostra attività;
che la presente ditta risulta disporre di capitali, conoscenza, esperienza e capacità tecniche, macchine, attrezzature,
risorse e personale necessari e sufficienti per garantire l'esecuzione a regola d'arte delle opere commissionate con
gestione a proprio rischio e con organizzazione dei mezzi necessari;
che ha preso visione dei i rischi specifici esistenti nell'ambiente di lavoro in cui la ditta è destinata ad operare e le
misure di prevenzione ed emergenza da adottate;
che informerà il proprio personale, che verrà ad operare presso la vostra sede, circa i rischi e le misure di
prevenzione e protezione suddetti;
di avere preso visione delle aree in cui saranno eseguiti i lavori, dei relativi impianti ed eventuali limitazioni;
di essere a conoscenza dei pericoli che possono derivare dalla manomissione delle misure di sicurezza adottate e
dall'operare all'esterno delle aree di cui sopra; di aver fornito al Committente tutte le informazioni necessarie al
fine di redigere correttamente il Documento di Valutazione dei Rischi da Interferenze;
di aver assicurato il proprio personale per infortuni e responsabilità civile;
di rispettare e far rispettare al proprio personale le disposizioni legislative vigenti e le norme regolamentari in vigore
in materia di sicurezza e salute sul luogo di lavoro e di tutela dell'ambiente e inerenti le attività oggetto di
affidamento.
X
X
X
X
X
X
X
Luogo e data ………………………………………….… Timbro e Firma …………………………………..………………………….….……….
Allegare fotocopia non autenticata di un documento di identità del dichiarante
INFORMATIVA SUL TRATTAMENTO DEI DATI PERSONALI
(Art. 13 D. Lgs. 30 giugno 2003, n. 196)
Si informa che i dati personali acquisiti saranno utilizzati esclusivamente per il compimento delle attività previste dalla legge e per il
raggiungimento delle finalità istituzionali. Il conferimento dei dati è strettamente funzionale allo svolgimento di tali attività ed il relativo
trattamento verrà effettuato, anche mediante l'uso di strumenti informatici, nei modi e limiti necessari al perseguimento di dette finalità. li
responsabile del trattamento dei dati è il Dirigente/Responsabile della Struttura e saranno trattati da personale appositamente incaricato. È
garantito agli interessati l'esercizio dei diritti di cui all'art. 7 del D. Lgs. n. 196/03.
21
ALLEGATO C – corrispettivi/elenco prezzi
DESCRIZIONE
PREZZO
UNITARIO
PREZZO
SCONTATO
Mezzo 1: minipala con portata non inferiore a 3700 Kg
71,0 €/h
………. €/h
Mezzo 2: pala gommata articolata compatta con portata non
inferiore a 4000 Kg
79,0 €/h
………. €/h
Mezzo 3: autocarro 4x4 con portata non inferiore a 1000 Kg
79,0 €/h
………. €/h
Mezzo 4: pala gommata articolata con portata non inferiore a
13000 Kg
112,0 €/h
………. €/h
Mezzo 5: mezzo munito di spargisale con capienza non
inferiore a 500 litri
81,0 €/h
………. €/h
Fornitura di sale per formazione miscela antigelate
19,8 €/q
…..……. €/q
Fornitura di ghiaietto per formazione miscela antigelate
2,8 €/q
…………. €/q
Quota reperibilità
5.500,00 €
…………. €/
In sede di offerta la ditta presenta uno sconto unico che viene applicato ai prezzi unitari sopra elencati
per determinare i prezzi scontati ai fini della contabilizzazione del servizio.
I prezzi di cui al presente allegato “C” sono IVA esclusa.
22
Author
Document
Category
Uncategorized
Views
0
File Size
228 KB
Tags
1/--pages
Report inappropriate content