close

Enter

Log in using OpenID

Analisi delle filiere di recupero di materia - ATIA

embedDownload
ANALISI DELLE FILIERE DI
RECUPERO DI MATERIA
Lorena Franz
Osservatorio Regionale Rifiuti
ARPAV
Ecomondo, 5 novembre 2014
www.arpa.veneto.it/rifiuti
EFFICACIA DELLA FILIERA
QUALITA’ DELLE
RACCOLTE
EFFICIENZA IMPIANTI
DI RECUPERO
?
TRACCIABILITA’ DEI FLUSSI
nelle raccolte
QUANTITÀ DI SCARTI
nella fase di selezione
DESTINAZIONE DEI www.arpa.veneto.it/rifiuti
PRODOTTI
TRACCIABILITA’ DEI FLUSSI
MONOMATERIALE
630.000 t
di frazioni secche riciclabili
da raccolta differenziata (ANNO 2013)
MULTIMATERIALE
EoW
carta
vetro
Impianto di
selezione
R12/R3
Impianto di
selezione
R12
cartiera
Impianto di
produzione “PaF”
R5
vetreria
plastica
I Impianto di
separazione
R12
II Impianto di selezione
R12
aste
Impianto di
recupero
R3
produzione
industriale
plasmix
Altre forme
di recupero
metalli
Impianto di
selezione
R12
Impianto di
destagnazione
R4
fonderia
TRACCIABILITA’ DEI FLUSSI
TRACCIABILITA’ DELLA CARTA
Qualità
Qualità raccolta
Scarti dalla
selezione del
multimateriale
1%
TOTALE
RACCOLTO
289.000 t
Altro
differenziato
55%
RECUPERATO IN
VENETO
80 impianti
99,6 %
Carta
20,6%
61 %
39 %
R12
scarti metalli
0,02%
Metalli
2%
vetro
12%
Plastica
6%
scarti plastica
1%
scarti carta
0,4%
RECUPERATO
FUORI VENETO
0,2 %
CIRCUITO
COMIECO
scarti vetro
2%
100 %
8 CARTIERE
VENETE
LIBERO
MERCATO
10 %
R3
90 %
CARTIERE EST
ASIATICO
ALTRE CARTIERE
TRACCIABILITA’ DEL VETRO
Qualità
Qualità raccolta
Scarti dalla
selezione del
multimateriale
1%
TOTALE RACCOLTO
199.000 t
Altro
differenziato
55%
61%
39%
Carta
20,6%
R12
IMPIANTI DI
SELEZIONE DEL
MULTIMATERIALE
IMPIANTI DI
RECUPERO
scarti metalli
0,02%
Metalli
2%
vetro
12%
scarti carta
0,4%
Plastica
6%
scarti plastica
1%
scarti vetro
2%
SCARTO ???
R5
VETRO PaF
SABBIA DI
VETRO
EoW
VETRERIE VENETE
IMPIANTO DI
MICRONIZZAZIONE
TRACCIABILITA’ DELLA PLASTICA
Qualità
Qualità raccolta
TOTALE RACCOLTO
105.000 t
Scarti dalla
selezione del
multimateriale
1%
15%
85%
Altro
differenziato
55%
R12
Carta
20,6%
scarti metalli
0,02%
Metalli
2%
vetro
12%
Plastica
6%
scarti plastica
1%
scarti vetro
2%
scarti carta
0,4%
IMPIANTI DI
I SELEZIONE
IMPIANTI DI
SELEZIONE DEL
MULTIMATERIALE
R12
IMPIANTI DI
II SELEZIONE
D10 / R1
(incenerimento)
30%
PLASMIX
(misto poliolefine)
R3
PET, HDPL, FILM A
IMPIANTI DI
RECUPERO CHE
PRODUCONO
GRANULI/SCAGLIE
SRA
(agente riducente
secondario)
EoW
PRODUZIONE
INDUTRIALE
acciaieria
estrusione
QUANTIFICAZIONE SCARTI
QUALITA’ DELLE
RACCOLTE
Analisi merceologiche
EFFICIENZA IMPIANTI
DI RECUPERO
MUD
QUALITA’ DELLE RACCOLTE
ANALISI
MERCEOLOGICHE
CONTRATTI
impianto-ente locale
- fuori CONAI
- delega IMPIANTO
QUANTIFICAZIONE SCARTI RACCOLTE
CONTRATTI
IMPIANTO-ENTE LOCALE
come avere il dato?
Regione Lombardia - L.R. 26/2003 e DGR n. 10619/2009
Obbligo di compilazione di Orso per titolari/gestori impianti di recupero e
smaltimento rifiuti
Regione Veneto – DGRV n. 3918/2002 e ss.mm.ii
Certificazione ai fini ecotassa - comunicazione APPOSITI IMPIANTI
Regione Veneto – DGRV n. 288/2013
%RD prevede - multimateriale al netto degli scarti
- ingombranti e spazzamento a recupero al netto degli scarti
IG O
L
B
B
O
di
E
LEGG
INDICE di RECUPERO (IR)
stima del recupero al netto degli scarti
scarti
Raccolte
differenziate
Impianti di
recupero
RUR
(ingombranti,
spazzamento e RUR)
R
Materiali
recuperati
∑ CER a recupero di materia al netto degli scarti
∑ CER prodotti
INDICE di RECUPERO (IR)
Frazione merceologica
Organico
domestico
Porta a porta con
sacchetto
biodegradabile
Porta a porta
Stradale
Stradale Comuni >
50.000 ab.
Rifiuti dei mercati
Scarti vegetali
Verde
Vetro
Vetro
Imballaggi in vetro
Carta e cartone Carta e cartone
Imballaggi in carta e cartone
Plastica
Plastica
Imballaggi in plastica
Imballaggi metallici
Metalli
VPM
Multimateriale Imballaggi in
materiali misti
VM
RAEE
PM
CPM
Apparecchiature fuori uso contenenti
CFC
Raee non pericolosi
Raee contenenti componenti pericolosi
Tubi fluorescenti e altro contenente
mercurio
Ri
Altro
recuperabile
98,70%
97,50%
94%
90%
99%
99%
Rifiuti
particolari
95%
97%
99%
92%
100%
73%
85%
76%
84%
90%
RUR
RACCOLTA DIFFERENZIATA (RD)
Organico
Descrizione
RACCOLTA DIFFERENZIATA (RD)
Frazione merceologica
Percentuali di recupero di materia Ri assegnate alle diverse frazioni merceologiche.
Descrizione
Ri
Metallo
Pneumatici fuori uso
Legno
Legno
Imballaggi in legno
Stracci e
Abbigliamento
indumenti smessi Prodotti tessili
Stracci e indumenti
smessi
Imballaggi compositi (tetrapack)
Terre e rocce
Oli e grassi vegetali
Pile e batterie al
Pile e batterie
piombo, nichelcadmio, mercurio
Pile e batterie
Accumulatori al
piombo
Accumulatori per
Accumulatori esausti
auto
Oli, filtri e grassi Oli, emulsioni e
grassi minerali
minerali
Scarti di olio
minerale non
clorurati
Imballaggi contenenti sostanze
Vernici, inchiostri, adesivi e resine non
Detergenti non pericolosi
Cartucce e toner per stampa
98%
90%
Rifiuto Residuo Ingombranti a recupero
Rifiuti urbani non differenziati
avviato ad
Residui della pulizia delle strade
impianti di
95%
90%
98%
98%
98%
80%
80%
88%
90%
98%
98%
98%
98%
18%
10%
56%
EFFICIENZA DELL’ IMPIANTO
controlli
QUANTI SCARTI VENGONO PRODOTTI?
C’E’ UN EFFETTIVO RECUPERO?
BILANCIO di MASSA
da MUD
QUANTIFICAZIONE SCARTI IMPIANTO
BILANCIO da
MUD 2013
MATERIALI
EoW
BILANCIO da
MUD 2014
SCHEDA
MAT
PROBLEMI
Flussi urbani e GIACENZE
speciali
PASSAGGI
INTERNI ( R13 )
PROBLEMI
MATERIALI
urbani e
EoW Flussi
speciali
GIACENZE
PASSAGGI
INTERNI ( R13 )
Risulta possibile l’ANALISI PUNTUALE di uno specifico
impianto di cui si conosce bene la struttura e il lavoro
QUANTIFICAZIONE SCARTI IMPIANTO
% SCARTI
=
SCARTI 191212
X 100
RIFIUTI IN INGRESSO (∆ giacenze)
MUD 2014
% REC
SCHEDA MAT
=
QUANTITA’ EoW
RIFIUTI IN INGRESSO (∆ giacenze)
X 100
QUANTIFICAZIONE SCARTI IMPIANTO
Esempio di ANALISI PUNTUALE
Impianto di recupero del VETRO
Rifiuti trattati = RT ricevuti + ∆ giacenza = 285.000 t
%REC = 73%
Rottame di vetro recuperato (scheda MAT) = 207.000 t
+
Rifiuti metallici avviati a recupero (scheda MAT) = 6.000 t
%REC = 75%
+
Rifiuti di vetro da vagliatura (sabbia di vetro) = 46.000 t
%REC = 91%
FILIERA DELL’ORGANICO IN VENETO
Obbligo di invio dei dati sulla qualita’ della FORSU da parte degli impianti
DGRV n. 568/2005
QUALITA’ DELLA
RACCOLTA
5,0
4,0
)
%
( 3,0
C
N
M
2,0
1,0
2006
2007
2008
2009
2010
2011
2012
2013
FILIERA DELL’ORGANICO IN VENETO
Obbligo di invio dei dati sulla qualita’ della FORSU da parte degli impianti
DGRV n. 568/2005
QUALITA’ DELLA RACCOLTA
10
2012
2013
APPROFONDIMENTO SUL
SISTEMA DI RACCOLTA
8 ,8
9
7 ,8
8
7
6
C
N
M
%
5 ,2
5 ,0
5
4
3
2 ,3
2 ,3
2 ,5
SISTEMA MISTO
2 ,7
12
2
10
1
0
Ve n e to d om ic iliar e
so lo c om u n i n o n
tu ristic i
Ve n e to d o m ic iliare
c o n c o m u n i tu r istic i
Ve n e to strad ale
Ve n e to siste m a
m isto
8
C
N
M6
%
4
2
0
RUR
1
calotta
1 RUR
e2
calotta
+
Stradale
FGU
Stradale
2
FGU
Stradale
3
+
Domiciliare
FILIERA DELL’ORGANICO IN VENETO
EFFICACIA della filiera di
RECUPERO DELL’ORGANICO
25% di COMPOST
RIFIUTI
TRATTATI
2013
5%
BIOGAS
BIOGAS
5% 5%
BIOGAS
1.000.000 t
35% DIGESTATO
e PERCOLATO
3% SCARTI
32% PERDITE
DI PROCESSO
CONCLUSIONE
Analisi della filiera è molto complessa
Richiede un lavoro specifico
EFFICACIA FUNZIONE DELL’OBBIETTIVO
dove trovare i dati ?
qual’ è l’obbiettivo ?
OBIETTIVO
QUALITA’ DELLE RACCOLTE
EFFICIENZA degli IMPIANTI
TRACCIABILITA’
TASSO DI RICICLAGGIO
FONTE DATI
UTILIZZABILE
O.R.So.
MUD
IMPIANTI
COMUNI
Consorzi di Filiera
PROBLEMI APERTI
Efficacia va tarata sulla filiera
Necessità di un approccio univoco ai punti critici
- RU/RS assimilabili
- attribuzione CER e operazioni
Fonti dei dati omogenee
Impossibilità di calcolo con unico algoritmo
www.arpa.veneto.it/rifiuti
Grazie per l’attenzione
Lorena Franz
Osservatorio Regionale Rifiuti
ARPA Veneto
www.arpa.veneto.it/rifiuti
Author
Document
Category
Uncategorized
Views
1
File Size
6 196 KB
Tags
1/--pages
Report inappropriate content