close

Enter

Log in using OpenID

"Tam Tam Volontariato" n. 365 del 18/09/2014

embedDownload
TAM TAM VOLONTARIATO
CHIAMATI A TRASFORMARE IL MONDO
Anno 10 Numero 365
Genova, giovedì 18 settembre 2014
LA VOCE DELLE ASSOCIAZIONI
PERIODICO DI MILLEMANI E MOVIMENTO RANGERS
C
ome ogni anno in questo
periodo ci è arrivato il
report annuale di ASSEFA India
con gli ultimi aggiornamenti
sull’attività del 2013-2014 (se
vuoi leggerlo integralmente in
inglese puoi scaricarlo dal sito).
Chi conosce la nostra Organizzazione sa che da 45 anni il
compito di decidere le iniziative
da mettere in atto a favore dei
contadini poveri nel territorio del
Tamil Nadu è affidato esclusivamente ad ASSEFA India, che
opera in modo flessibile a seconda del momento storico,
delle circostanze e delle esigenze dei beneficiari. Questo garantisce che le iniziative intraprese corrispondano ai veri
bisogni dei beneficiari e venga-
no decise e realizzate con la
loro piena approvazione e collaborazione.
La terra e i contadini
Nella storia di ASSEFA vi sono
state diverse fasi:
- dal 1968 al 1977 lo sviluppo
delle terre Bhoodan, assegnate
gratuitamente ai contadini senza terra;
-lo sviluppo del Gramdan (19781983), ossia il passaggio dalla
proprietà individuale della terra
alla proprietà collettiva dell’assemblea
degli
abitanti
(Gramsabha), a cui ne è affidata la gestione.
- dal 1984 al 1993 il concetto di
sviluppo integrato, riguardante
tutti gli aspetti della
vita comune, con
l’introduzione di programmi
educativi,
socio-economici
e
sanitari;
- dal 1994 al 2003 si
è perseguito l’obiettivo di rendere autosufficienti le comunità
sviluppandone le capacità gestionali e
creando i presupposti
Sommario:
Notizie dall’India—Report attività 2013-14
1
“Forteto”
2
Amici della scuola Leumann
3
ABIO—Associazione per il bambino in ospedale
4
"Musica dal mondo tra mare, monti di Genova"
5
“A fil di spada”
5
“Capire e rispondere ai comportamenti del malato di
alzheimer
6
“I battiti del mio cuore”
7
organizzativi per la loro piena
autonomia e per la sostenibilità
economica dei programmi. In
questa fase hanno assunto
un’importanza fondamentale i
SHG (Gruppi di auto-aiuto);
- infine l’ultima fase, in corso dal
2004, prevede lo sviluppo di
iniziative che si realizzano attraverso organizzazioni associate,
fra le quali ASSEFA svolge il
ruolo di guida.
La missione di ASSEFA India
oggi si rivolge ad 11.000 comunità di villaggio, tra le più povere
e disagiate, in 9 stati dell’India.
Attualmente lo scopo principale
è quello di integrare le risorse
(suolo, acqua, bestiame) con
una pratica efficiente dell’agricoltura, in modo da dare ai contadini la possibilità di vivere del
loro lavoro. Questo progetto,
che viene sperimentato in alcune aree del Tamil Nadu, prende
il nome di “Rinascita dei contadini” e si realizza mediante una
serie di iniziative di vario tipo,
molte delle quali innovative
(supporto tecnologico, creazione di strutture, industrie agro
alimentari, ecc.).
La salute
L’impegno di ASSEFA nel campo della salute è andato crescendo e differenziandosi per
rispondere alle esigenze con(Continua a pagina 2)
Il futuro della medicina trasfusionale
8
Corso di formazione per i nuovi volontari
Alcuni articoli di questo numero sono altresì
Coordinamento
auto mutuo
aiuto Piemonte
pubblicati nel nostro
sito www.millemani.org
Questo
periodico
è
dedicato
esclusivamente
Ehi, tu! Hai midollo?
alle Associazioni, pubblicando gli articoli, le
proposte, i progetti che esse vorranno mandare. Ciò, è ovvio, con le esigenze di tempo,
di spazio e di materiale disponibile. Esso
potrà essere inviato tramite il “Forum” del
nostro sito, di cui sopra l’URL, o per il tramite
della e-mail:
[email protected]
[email protected]
Il giorno di pubblicazione è il giovedì
Cordiali saluti
Gli arretrati: http://www.millemani.org/Chiamati.htm
la Redazione ag
9
Prospetto Associazioni pubblicate: http://www.millemani.org/Associazioni%
10
11
http://www.millemani.org/Chiamati.htm
NOTIZIE DALL’INDIA REPORT ATTIVITÀ 2013-2014
ANNO 10 NUMERO 365
crete della popolazione.
In un ambiente dove le
strutture sanitarie sono
rare e distanti, si intensifica la frequenza dei
campi di informazione e
di intervento sanitario,
sempre più specializzati
ed efficaci. Nell’ultimo
anno sono stati organizzati sia campi di informazione generale, sia cam-
pi specifici su patologie
oculistiche, urologiche,
diabetiche, tubercolari.
L’uguaglianza di genere
Prosegue l’impegno per
l’emancipazione
delle
donne, di cui i SHG sono
il primo passo. Le donne
sono sostenute con il
micro-credito nella creazione di piccole iniziative
economiche e di migliorie nelle condizioni abita-
tive, con l’assistenza
legale, con la protezione
della gravidanza e del
puerperio, con compensazioni per la perdita del
salario, con la creazione
di beni immobili intestati
alle donne.
L’educazione
Le scuole gestite direttamente da ASSEFA sono
oggi 116, gli studenti
sono in totale 14.188 e
gli insegnanti sono 587.
Gli investimenti principali
sono finalizzati al miglioramento delle infrastrutture scolastiche, per
garantire l’igiene, la sicu-
“FORTETO"
S
ul nostro sito avrai
probabilmente
letto la triste e
incredibile storia del
“Forteto", una cooperativa agricola, in Vicchio
del Mugello, Toscana,
fondata nel ‘77, che si
strutturò presto come
comunità di accoglienza
e di recupero. Per più di
trent'anni, vennero affidati alla comunità del
Forteto molti bambini
provenienti da situazioni
di disagio, spesso vittime
di violenze e abusi, a
volte disabili.
Con il passare degli anni
però si scoprì che nella
comunità venivano perpetrati ogni tipo di abusi
sui bambini: dagli abusi
fisici a quelli psicologici.
Vigeva all'interno del
Forteto quello che potremmo definire un regi-
me
pedofiloomosessualista: già nel
’79, Rodolfo Fiesoli, fondatore del Forteto che si
faceva chiamare "il Profeta", venne condannato
per atti di libidine violenta, corruzione di minorenne e maltrattamenti;
la comunità formava una
vera e propria “setta”,
con una ideologia incentrata sulla promozione
dell'omosessualità
e
l'avversione nei confronti
dell'eterosessualità. Nel
Forteto, i bambini erano
sottoposti a maltrattamenti e abusi non solo
da parte del Fiesoli, ma
anche da parte di molti
altri membri della comunità, compresi i “genitori
affidatari” dei bambini.
Una comunità, dunque,
nella quale è accaduto di
tutto, per oltre trent’anni,
grazie al sostegno e alla copertura di politici,
magistrati,
servizi sociali,
istituzioni regionali. Nel 2000
persino la Corte Europea
dei Diritti dell’Uomo aveva condannato l’Italia per
l’affidamento al Forteto
di due bambini, imponendo il risarcimento dei
danni morali per trattamenti contrari alla Convenzione
dei
Diritti
dell’Uomo. Nel 2011
Rodolfo Fiesoli viene di
nuovo arrestato, e, in
questo momento, 23
membri del Forteto, tra
cui il Fiesoli, sono sotto
processo per maltrattamenti, abusi sessuali su
minori e violenza sessuale di gruppo.
ProVita ha deciso di lanciare una petizione dopo
aver appreso che ci sono
ancora minorenni e disabili al Forteto!
La raccolta delle firme
sta arrivando al termine
ma per raggiungere pienamente l'obiettivo abbiamo bisogno del tuo
sostegno! Ti chiediamo
di firmare la nostra
petizione,
proprio al
fine di unire la tua voce a
tutti quelli che vogliono
Prospetto Associazioni pubblicate: http://www.millemani.org/Associazioni%
rezza e l’osservanza
delle norme governative.
Vengono costruiti muri di
cinta dei complessi scolastici, nuove aule, laboratori scientifici, impianti
di acqua potabile.
ASSEFA Italia
ONG
Via Roma 104, 18038 Sanremo
(IM) - telefono e
fax 0184.501459
e-mail:
[email protected]
efaitalia.org ;
sito web:
www.assefaital
ia.org
che l'incubo del Forteto
finisca, in nome di tutte
le vittime che hanno sofferto ogni genere di abusi durante decenni, e in
particolare per i minori
che ancor oggi si trovano
in quell’inferno, affinché
vengano immediatamente allontanati da quel
luogo. Salviamo i bambini dal Forteto!
Una forte richiesta popolare è ancora più necessaria dopo gli ultimi
eventi: nonostante le
richieste dei suoi stessi
ispettori, il Governo ha
sorprendentemente rifiutato di commissariare il
Forteto; inoltre c'è stato
un tentativo di sostituzione del giudice nel processo che vede coinvolti
23 membri della comunità.
Contatti
Redazione
Notizie
ProVita
Telefono:
329/0349089
http://www.millemani.org/Chiamati.htm
(Continua da pagina 1)
Pagina 2
ANNO 10 NUMERO 365
Pagina 3
T
orna a ripopolarsi di tessitori, a
Collegno, da venerdì 26
a domenica 28 settembre, la ex fabbrica dello
storico Villaggio Leumann, nato nella seconda metà dell’800 intorno
alla fabbrica di tessitura
del cotone. Come accade dal 1995 e quest’anno per la ventesima edizione,
l'Associazione
Amici della Scuola Leumann organizza la manifestazione Filo lungo filo,
un nodo si farà , mostramercato di artigianato
tessile, con oltre ottanta
espositori provenienti da
venti regioni d’Italia oltre
che dall’Albania, la Francia, la Georgia caucasica, e la Svizzera.
L’evento è reso possibile
grazie alla cessione degli
spazi dall’azienda Diffusione Tessile operante
nella zona ed è promosso in collaborazione con
il Coordinamento Tessitori, con il patrocinio della Provincia di Torino e
grazie al patrocinio e
sostegno
economico
della Regione Piemonte,
del Comune di Collegno
e della Camera di Commercio di Torino.
L’inaugurazione è venerdì pomeriggio, alle 17,
con un convegno dal
titolo Il lavoro possibile
dedicato ai diversi aspet-
ti della lavorazione a
mano del filo e ospitato
negli spazi dell’Auditorium Arpino, in via Bussoleno 50 a Collegno.
Modera Eva Basile, progettista tessile e presidente del Coordinamento Tessitori. La mostramercato apre i battenti
sabato alle 15 in corso
Francia 313 e sarà ospitata in una struttura allestita nel parcheggio,
all'interno dell'ex cotonificio. Oltre all’esposizione
e vendita, sono previste
anche dimostrazioni pratiche e l’attivazione di
laboratori dedicati ai
bambini, sia sabato che
domenica. Durante il
corso della manifestazione sarà, inoltre, allestita
una ricca serie di mostre.
L’evento si conclude
domenica
pomeriggio
con una sfilata di modelli
prodotti dagli espositori e
la consegna del premio
Magda
Cavallo
allo
stand più originale. «Filo
lungo filo, un nodo si farà
– commenta Rosalbina
Miglietti,
presidente
dell’Associazione Amici
della Scuola Leumann da un lato consente ogni
anno di riportare la
"tessitura" a Leumann
mentre dall'altro è diventata un appuntamento
importante per artigiani e
studiosi dell'arte tessile.
Non esiste un analogo
appuntamento da altre
parti d'Italia e d'Europa.
Per questo man mano
che passano le edizioni
cresce il nostro impegno
organizzativo.
Perché
siamo convinti che, oggi
più che mai, sia importante tornare a riflettere
sul tema del lavoro in
tutti i suoi aspetti».
Per sostenere l’evento e
l’edizione del 2015, saranno proposte a tutti i
visitatori, con offerta
libera, presine, spille,
orecchini,
portagioie,
portachiavi,
addirittura
anelli, che riproducono le
casette del Villaggio Leumann realizzate, come
forma di sostegno e autofinanziamento,
dai
Social Crochet e Social
Knitting coordinati da
Roberta Castiglione che
ha dato vita ad un progetto di recupero della
Lana d’Abruzzo.
La storia
Il Villaggio Leumann
nasce dalla tessitura.
Infatti qui nella seconda
metà dell'800 venne
impiantato un cotonificio
ed intorno alla fabbrica
nacque e si sviluppò il
Villaggio. Cuore di questa realtà è quindi il lavoro, in particolare un'attività, la tessitura, che è
antica quanto la storia
degli uomini.
Nel 1972 il Cotonificio
Leumann chiude e si
Prospetto Associazioni pubblicate: http://www.millemani.org/Associazioni%
Associazione
Amici della
Scuola
Leumann tel.
3333923444 3497835948
www.villaggiol
eumann.it
•
[email protected]
umann.it
Negli orari di
rassegna del
27 e 28 potrete
fare la visita
guidata del
Villaggio
Leumann
rompe definitivamente il
legame
Villaggiotessitura che sopravvive
solo nella memoria di chi
qui era venuto a lavorare. Valorizzare il Villaggio Leumann come documento di assoluto valore dello sviluppo industriale nell'area torinese
e ristabilire il legame tra
lavoro-tessitura-villaggio
sono stati propositi che
l'Associazione
Amici
della Scuola Leumann si
è imposta e che hanno
trovato una fortunata
realizzazione nella manifestazione Filo lungo filo,
un nodo si farà. Nata nel
1995, si tiene ogni anno
all'interno del Villaggio
Leumann.
http://www.millemani.org/Chiamati.htm
ASSOCIAZIONE AMICI DELLA
SCUOLA LEUMANN
Pagina 4
http://www.millemani.org/Chiamati.htm
ANNO 10 NUMERO 365
Prospetto Associazioni pubblicate: http://www.millemani.org/Associazioni%
ANNO 10 NUMERO 365
Pagina 5
"MUSICA DAL MONDO TRA MARE, MONTI
DI GENOVA"
L
a
Filarmonica
Sestrese è lieta
ed onorata di prendere
parte con la sua orchestra di fiati a questa importante iniziativa promossa dal Comune di
Genova per le giornate
inaugurali del recupero
delle aree del Forte di
Begato. Nella sua lunga
storia che si avvia a 170
anni di vita ed attività
ininterrotta, l’associazione che si ispira ai valori
della cultura e del volontariato ha sempre partecipato con impegno e
slancio alla vita della
città e dei suoi abitanti,
sia in momenti lieti che
meno, sicura che con il
contributo e la partecipazione di tutti anche momenti di difficoltà come
questi ci devono vedere
presenti con entusiasmo
e voglia di costruire il
nostro futuro e per i nostri giovani.
Il programma proposto in
questa occasione esprime l’evoluzione e i cambiamenti che in questi
anni sono intervenuti nel
panorama musicale internazionale e che hanno segnato profondamente il repertorio della
Filarmonica. Gli esecutori sono i 60 componenti
dell’orchestra diretta dal
maestro Matteo Bariani,
la maggior parte giova-
nissimi e che provengono dalla Scuola di Musica nata 169 anni fa su
iniziativa del Comune di
Sestri Ponente il 27
Maggio 1845 il cui atto
costitutivo è conservato
nell’Archivio Storico del
Comune di Genova
Questo concerto segue
la trasferta che la Filarmonica effettuerà dall’11
al 15 settembre in Germania partecipando al
13° Festival Internazionale dei Giovani Musicisti d’Europa di Bad Orb.
Programma
Concerto
Forte Begato 20/09/2014
ROCKY THEME, Bill
Conti, arr. Massimo Rapetti
ET, John Williams, arr.
Massimo Rapetti
STAR TREK, Goldsmith,
Mc Carthy, arr. Hans
Van Der Heide
STAR WARS SAGA,
John Williams, arr. Johan De Mey
GRANADA, Agustin Lara, arr. Kazuhiro Morita
BATMAN,
Danny Elfman, Prince. arr. T. Sahashi
PORGY AND BESS
SUITE , George Gershwin
BERNIE’S TUNE, Bernie
Miller, arr. Matteo Bazzano
THE CHICKEN, Alfred
Ellis, arr. Matteo Bazzano
BIRDLAND, Joe Zawinul, arr. Barlas/Feigel
http://www.millemani.org/Chiamati.htm
DEEP PURPLE MEDLEY, Deep Purple, arr.
Massimo Rapetti
Prospetto Associazioni pubblicate: http://www.millemani.org/Associazioni%
ANNO 10 NUMERO 365
co sul tema:
Soluzioni
alternative
all’istituzionalizzazione
nella demenza: Centri
Diurni e assistenza domiciliare.
Partecipano:
ASL 3 Genovese
Dottor Lorenzo Sampietro
Per Comune di Genova,
in definizione
Centro diurno Bogliasco
Dottoressa
Rendano
Francesca (Psicologa)
Dottor Tortorolo Umberto
Centro diurno Duchessa
di Galliera
Dottoressa
Rossana
Borsi (Psicologa)
Prospetto Associazioni pubblicate: http://www.millemani.org/Associazioni%
Dottor Mauro Pruzzo
Britisch Care soc.coop
Dottoressa Irene Carrea
(Progetto ROT)
Ass. Alzheimer Liguria
(progetto
assistenza
domiciliare)
Signora Vichi Azzarello
Signora Angela Maria
Foglino
http://www.millemani.org/Chiamati.htm
I
n occasione della
giornata
mondiale
per l’Alzheimer, il
giorno 26 settembre
2014, dalle ore 15,00,
presso la sala della Regione Liguria, in piazza
De Ferrari sotto i portici
(a Genova), si terrà un
incontro aperto al pubbli-
Pagina 6
Pagina 7
http://www.millemani.org/Chiamati.htm
ANNO 10 NUMERO 365
Prospetto Associazioni pubblicate: http://www.millemani.org/Associazioni%
Pagina 8
http://www.millemani.org/Chiamati.htm
ANNO 10 NUMERO 365
Prospetto Associazioni pubblicate: http://www.millemani.org/Associazioni%
Pagina 9
http://www.millemani.org/Chiamati.htm
ANNO 10 NUMERO 365
Prospetto Associazioni pubblicate: http://www.millemani.org/Associazioni%
Pagina 10
http://www.millemani.org/Chiamati.htm
ANNO 10 NUMERO 365
Prospetto Associazioni pubblicate: http://www.millemani.org/Associazioni%
Pagina 11
http://www.millemani.org/Chiamati.htm
ANNO 10 NUMERO 365
Prospetto Associazioni pubblicate: http://www.millemani.org/Associazioni%
LA VOCE DELLE ASSOCIAZIONI
PERIODICO DI MILLEMANI E MOVIMENTO
RANGERS
Dir. Resp. Padre Modesto Paris
Indirizzi: Salita Campasso di San Nicola 3/3,
16153 Genova
via XVII Settembre 12, 06049 Spoleto (PG)
Via A. Vespucci 17, 10093 Collegno (TO)
Fossato San Nicola 2, 16136 Genova
Genova:
Tel.: 010.6001825
Fax: 010.6593603— 010 8631249
E-mail: [email protected]
Spoleto:
Tel. e Fax 0743.43709
Collegno:
333 1138180
Tra le finalità, come si legge nello statuto, quelle di
- divulgare all’esterno ideali, notizie e quant’altro
scaturisca dagli scopi e
ideali delle associazioni che vi aderiscono, tramite
vari “Media”;
- dare spazio, aiutare e collaborare con tutte le
associazioni di volontariato
con cui sarà possibile, al fine di promuovere, far
conoscere e far
avvicinare tutte le realtà di volontariato;
- dare risalto alle realtà disagiate per sensibilizzare l’opinione pubblica e tentare
di adottare provvedimenti utili dal punto di vista
umano e sociale;
- servirsi della collaborazione di persone svantaggiate allo scopo
di tentare un reinserimento nell’ambito sociale.
Www.millemani.org
Www.movimentorangers.org
Il Nostro Spirito
“se molti uomini di poco conto, in molti posti di poco conto, facessero cose di poco
conto, allora il mondo potrebbe cambiare”.
(Torelli)
Non riteniamoci degli eroi per
ciò che facciamo, ma semplicemente persone che accolgono
E’ l’incitamento di Sant’Agostino a non aspettare che inizi
qualche altro.
Tocca a te,
oggi, cominciare un cerchio di
gioia. spesso basta solo una
scintilla piccola piccola per far
esplodere una carica enorme.
Basta una scintilla di bontà e il
mondo comincerà a cambiare.
Nessuno si senta obbligato a
diffondere la Parola di Dio, tramite mail. Infatti, chi non si sente pronto a farlo, sappia che
prima deve imparare ad accoglierla nel proprio cuore e poi,
pian piano troverà il piacere di
trasmetterla ad altri. Non inganna mai! Non abbiate paura!
Spalancate le porte a Cristo
(Giovanni Paolo II). In internet
circolano miliardi di parole spesso vuote, insulse, volgari, offensive ecc. e allora gustiamoci la
PAROLA DI DIO! Se qualcuno
si vergognerà di me e delle mie
parole, il Figlio dell'uomo si vergognerà di lui quando ritornerà
nella gloria sua e del Padre e
degli angeli santi. (Lc 9, 26)
Dist. Orizz:
3, 7, 11, 15
Largh. Casella: 3,756
Prospetto Associazioni pubblicate: http://www.millemani.org/Associazioni%
http://www.millemani.org/Chiamati.htm
Se ognuno pensasse a cambiare se stesso, tutto il mondo cambierebbe.
(Bayazid )
la vita come un dono e che cercano di impegnarlo per il meglio, per il bene. Se saremo in
tanti a compiere questa scelta, il
mondo sì che potrebbe cambiare.
D’altro canto, non dobbiamo
ritenerci indegni o incapaci perché tutti possiamo, ad ognuno è
data la possibilità di rendere
migliore la propria vita e, insieme ad altri, di trasformare il
mondo.
“Se questi e quelli, perché
non io?”
Author
Document
Category
Uncategorized
Views
0
File Size
1 089 KB
Tags
1/--pages
Report inappropriate content