close

Enter

Log in using OpenID

Brochure - Aforisma

embedDownload
Catalogo corsi in
DIGITAL STORYTELLING
1
“Nei contesti dell’oralità primaria (Ong. 1986) la narrazione, praticata in particolare dagli aedi e dai
cantastorie, costituiva insieme al ritmo una risorsa strategica per facilitare e supportare i processi di
apprendimento.
Lo storytelling è più di un semplice raccontare storie, rappresenta una disciplina e un metodo di lavoro:
l’uomo ha un pensiero narrativo (Bruner, 1992, 2000) e tutta la storia umana è una storia di storie”.*
Lo Storytelling è oggi una disciplina che trova diverse declinazioni operative: dal marketing alla politica,
dal sociale al ludico.
INTROZUZIONE AL DIGITAL STORY TELLING
È pensiero e comunicazione presente in ogni ambito dove ci sia interazione umana.
“ Digital Storytelling è il nome significativo che ha assunto questa nuova forma comunicativa e
rappresenta un dispositivo che traduce e trasforma i racconti, li mette in scena e in movimento
attraverso parole, immagini e suoni, amplificando le percezioni e attivando in modo olistico i sensi
dell’essere umano. Non soltanto la costruzione di storie digitali, ma anche la loro fruizione, così come
avviene per ogni forma di narrazione, favoriscono il coinvolgimento e l’attenzione, costituendo una
modalità efficace per evidenziare, in una cornice narrativa che li contenga, potenziali «elementi di
conoscenza» complessi, aiutando così le persone ad acquisire una comprensione significativa e
contestualizzata. L’utilizzo dello storytelling è «da sempre» parte della didattica, anche se a volte questa
strategia viene agita per lo più in modo inconsapevole, proprio perché è connaturata ai nostri schemi
socio-comunicativi, tanto da divenire quasi invisibile. I docenti più preparati ed efficaci sono sempre
stati abili narratori di storie; gli studenti che sanno raccontare storie padroneggiano il loro
apprendimento”. da La narrazione a supporto dell’apprendimento Pratiche di Digital Storytelling di Patrizia Ascione,
Mario Cusmai e Alberto Quagliata.
Il Digital storytelling è un processo creativo finalizzato alla realizzazione di storie personali in formato
digitale, non più lunghe di due – tre minuti, lanciate e comunicate, oggi, anche e soprattutto attraverso
i social media.
AFORISMA Business School © promuove il catalogo corsi in DIGITAL STORYTELLING:
-
Corporate Digital Storytelling: Storie d’impresa: raccontale con il digital storytelling
in collaborazione con Melting Pro Learning
-
Visual Storytelling: Come Raccontare Il Tuo Brand Con Instagram, Pinterest, Youtube,
Facebook E Tumblr.
Obiettivo del catalogo è quello di in- formare sul DIGITAL STORYTELLING e sulle sue diverse
sfaccettature e ambiti di applicazione, passando da un approccio più pratico e creativo di creazione
della propria storia d’impresa digitale nel corso Corporate Digital Storytelling: - con la presentazione
delle principali tecniche di creazione attraverso l’uso del racconto e delle nuove tecnologie; ad un
approccio più visivo e comunicativo sulla sua importanza per i brand nel corso Visual Storytelling - a
tal fine verranno presentate le tecniche per creare una strategia integrata che consenta di raccontare,
attraverso le immagini, la propria
attività, aumentando in questo modo sia la visibilità che
l’engagement.
2
Corso
“CORPORATE DIGITAL STORYTELLING”
Storie d’impresa: raccontale con il digital storytelling
Il corso formativo che unisce creatività e metodo
3
Cos'è il Digital storytelling? È un processo creativo finalizzato alla realizzazione di storie personali in
formato digitale non più lunghe di due – tre minuti.
Apparentemente semplice, una sequenza di foto con l’inserimento di una voce narrante a guida del
INTROZUZIONE AL DIGITAL STORY TELLING
racconto, in realtà nasconde un processo di coinvolgimento personale più profondo.
Il digital storytelling nasce da un fermento artistico degli anni '70-'80 con l’intento di rendere l’arte più
accessibile a tutti.
Nel 1998, in California, viene inaugurato il CENTRO PER IL DIGITAL STORYTELLING, dove inizia a
riscuotere grande successo e ad avere enorme diffusione non solo grazie allo sviluppo delle nuove
tecnologie digitali, ma soprattutto alla sua versatilità e accessibilità (è applicabile in qualsiasi contesto
artistico, educativo o di inclusione sociale) e soprattutto all’utilizzo di questi ingredienti base:
Una storia unica e personale che solo “tu” puoi raccontare
Creatività
Foto/oggetti personali
Voglia di raccontarsi e mettersi in gioco
Dai spazio alla tua creatività con il digital storytelling e crea la TUA storia!
4
AFORISMA BUSINESS SCHOOL
AFORISMA Business School
©
è una scuola di formazione manageriale e professionale, accreditata da
Regione Puglia, che si pone l’obiettivo di GENERARE VALORE sociale ed economico, attraverso la
conoscenza, la formazione e la promozione dell’imprenditorialità. La Scuola qualifica da quasi 20 anni, in
professionisti, disoccupati.
MELTING PRO
Melting Pro Learning è una struttura creata per rispondere all’esigenza di cambiamento in campo culturale
CHI LO ORGANIZZA
modo distintivo, le attività di formazione a favore di giovani laureati, manager, imprenditori e
e creativo e per promuovere lo sviluppo di competenze strategiche per gli operatori del settore; opera nel
campo della formazione e della progettazione culturale, con particolare riguardo al contesto internazionale
ed europeo.
OBIETTIVO DEL CORSO
Il digital storytelling, quale pratica narrativa evoluta che fa leva sulla brevità e sull’uso coinvolgente e
partecipato delle tecnologie digitali, è oggi essenziale in un mondo in cui le notizie veicolate dai media non
superano i pochi secondi.
Vanta numerose applicazioni in diversi ambiti, da quello formativo a quello socio – culturale, fino ad arrivare
a quello imprenditoriale, economico e politico.
Apprenderne la tecnica significa, dunque, acquisire competenze e abilità creative e trasversali a diversi
settori operativi.
Per l’impresa, in particolare, il digital storytelling è uno strumento strategico attraverso il quale posizionarsi
sul mercato e creare un legame privilegiato con i clienti, per trasmettere i propri valori e renderli
riconoscibili.
Il Corso Corporate Digital Storytelling sviluppa la creatività e promuove un approccio valoriale e partecipato
alla narrazione delle storie delle organizzazioni. In un ambiente creativo e stimolante, i partecipanti
racconteranno le proprie storie, della durata massima di due minuti, e le trasformeranno in formato digitale
così che possano essere condivise.
Le tecnologie si moltiplicano e invecchiano velocemente, mentre le storie, quelle vere, rimangono
suscitando emozioni e creando una profonda relazione con chi le ascolta.
Non esiste persona o azienda che non abbia una storia da raccontare!
5
Al termine dell’intero percorso formativo, i partecipanti saranno in grado di:
COMPETENZE IN USCITA
1. Conoscere e utilizzare la tecnica della narrazione digitale derivanti dal metodo
americano/anglosassone del Centro del Digital Storytelling a Berkeley (California, USA) e della
forma breve della BBC
2. Apprendere i concetti base sull’utilizzo del Copyright e delle Licenze Creative Commons
3. Apprendere i concetti base di tecniche dello storytelling
4. Creare e registrare una storia
5. Impostare uno storyboard, integrando testo, suoni e immagini
6. Apprendere utilizzo di software di editing base per il montaggio video
professionisti del settore profit e del terzo settore, diplomati, laureati e laureandi interessati a
sviluppare competenze nella tecniche narrative e della narrazione digitale, e nella creazione di storie
DESTINATARI
Il Corso in CORPORATE DIGITAL STORYTELLING si rivolge ad un massimo di 25 partecipanti,
attraverso audio, testo e immagini.
ARTICOLAZIONE E DURATA
Il Corso ha una durata di 14 ore. Prevede una frequenza full time, secondo il seguente calendario:
•
13 giugno 2014: h. 09.00 - 18.00
•
14 giugno 2014: h. 09.00 - 16.00
Sono ammesse assenze per un massimo del 20% del monteore totale del percorso.
Sono previste diverse edizioni del corso.
6
PROGRAMMA DIDATTICO
Il percorso è articolato in approfondimenti teorici e attività pratico-laboratoriali, descritte di
seguito. Il percorso può essere personalizzato ed è modulabile in base alle esigenze di applicazione
dei soggetti richiedenti.
I GIORNO
II GIORNO
Introduzione (1 ora)
Registrazione della storia (2,5 ore)
Presentazione e Icebreaking
Consigli pratici su come registrare la propria voce
Introduzione: Gli esempi del Centro di Digital
Registrazione della voce
storytelling e la forma breve della BBC (UK)
Suoni e immagini per completare lo storyboard
Digital storytelling: istruzioni per l’uso (2 ore)
Introduzione all’audio-video montaggio (3 ore)
Introduzione ai concetti di base
Creazione e gestione cartelle
Tecniche narrative e peculiarità della narrazione
Dimensione immagini, video, suoni
digitale
Importazione di immagini e suoni
Copyright e Creative Commons per l’utilizzo dei dati
Utilizzo del software base di video montaggio
digitali (Download)
Etica della produzione dei contenuti digitali (Upload)
Pianificazione
e
definizione
degli
obiettivi
e
Condividere (1,5 ore) e Follow up
dell’impatto
Sessione Cinema: première delle storie di partecipanti.
Esercizio pratico su come pianificare una storia
Visione di gruppo e condivisione da parte di ogni
Esigenze future: domande e risposte
partecipante
Come creare una storia (2 ore)
Storytelling circle.
Condivisione vocale delle storie e stesura della prima
bozza
Script e storyboard (2 ore)
Impostazione di uno storyboard. Integrazione testo e
immagini.
Finalizzazione script e dello storyboard.
7
Il digital storytelling unisce la tradizione del racconto con le nuove tecnologie.
Attraverso l’utilizzo di una macchina fotografica, un computer, un registratore vocale ed un software
di video montaggio, tutti possono scrivere, raccontare, produrre e pubblicare la propria storia.
La metodologia seguirà cinque passi fondamentali per la creazione della storia digitale:
1. Introduzione al Digital storytelling
2. Storycircle
4. Montaggio video/audio
5. Condivisione
La narrazione digitale è un metodo creativo per insegnare a sviluppare competenze nell’uso di una
varietà di strumenti digitali e ad esprimere un punto di vista attraverso una discussione virtuale,
cercando di trovare un nuovo modo di comunicare con gli altri.
METODOLOGIA DIDATTICA
3. Registrazione della voce
Ai fini didattici e di apprendimento, i partecipanti al Corso dovranno portare, in occasione delle
lezioni:
-
un oggetto o una foto personale, legate alla storia che intendono creare digitalmente.
-
almeno 5/6 Foto in formato digitale, ad alta risoluzione, legate alla storia da produrre.
Al termine del Corso verrà rilasciato un attestato di partecipazione a tutti coloro che avranno
AMMISSIONE, ISCRIZIONE, COSTI
frequentato l’intero percorso .
Il Corso è a numero chiuso. Per accedervi è necessario inviare la domanda di ammissione
all’indirizzo: [email protected]
Verranno ammessi in aula i primi 25 iscritti. La formalizzazione dell’iscrizione avverrà mediante il
pagamento dell’intero costo previsto .
Il costo complessivo è di € 250,00 + IVA del 22%.
8
PATRIZIA BRAGA
[email protected]
Patrizia Braga, manager culturale, dal 2011 cofondatrice di Melting pro.Laboratorio per la Cultura,
(www.meltingpro.org), Laureata in Lingue e letterature Straniere, fin da giovane sperimenta le
opportunità di studio e lavoro all'estero fornite dall’Unione Europea viaggiando e rielaborando valori
culturali comuni e approcci professionali differenti. Inizia così a lavorare nell’ambito della
cooperazione e formazione culturale perché crede che cultura e formazione possano migliorare la
qualità della vita e produrre felicità.
Da anni si occupa di formazione informale e non formale per adulti, di formazione di manager
culturali e di gestione di progetti a livello nazionale ed europeo. Approfondisce la metodologia del
digital storytelling coordinando tre progetti europei: DeTales, Diamond, Enkdist. Collabora con musei,
organizzazioni del terzo settore, università ed imprese.
LA FACULTY
Citazione: Liberare i nostri pensieri. Liberare i nostri sogni.
-- Charlie Chaplin
ANTONIA SILVAGGI
[email protected]
Dal 2011 cofondatrice di Melting pro Laboratorio per la Cultura (www.meltingpro.org), negli anni ha
sviluppato competenze manageriali e di progettazione europea nel campo culturale e formativo,
sperimentando e utilizzando tra le varie metodologie anche il digital storytelling con varie finalità nei
progetti europei come DeTales, Kvalues e Diamond. Porta avanti la ricerca su attività di formazione
innovativa, creativa e di modelli di competenze per il settore culturale orientati allo sviluppo di
capacità legate all’imprenditorialità e al potenziamento di una nuova leadership culturale. Collabora
con musei, organizzazioni del terzo settore, università e imprese.
E’ laureata in conservazione dei beni culturali all’Università della Tuscia di Viterbo, con un master in
management e governance delle organizzazioni non profit (Università Luiss di Roma).
Citazione: “Per il futuro, che tipo di leadership vorremmo per il settore culturale noi operatori ?”
David Anderson, Direttore Generale del Museo Nazionale di Cardiff.
9
Corso
“VISUAL STORYTELLING”
10
OBIETTIVO DEL CORSO
La possibilità di fare fotografie, condivise in tempo reale sui vari social network, ha modificato il modo di
raccontare le nostre storie e quelle dei brand. Oggi la comunicazione è sempre più visiva, l’immagine
occupa un ruolo fondamentale perché permette di comunicare emozioni e valori in modo immediato.
Poiché ogni social network ha il suo linguaggio, è necessario comprendere quali contenuti e quali strumenti
siano più adatti ai nostri obiettivi di marketing.
Il corso di Visual storytelling nasce per far fronte a questa esigenza, concentrandosi sui principali social
network “visivi”, che sono:
Per questo motivo, il corso avrà un’impostazione operativa ben definita: dopo un’introduzione al visual
storytelling e alla sua importanza per i brand, saranno presentate delle best practice per la gestione della
presenza online (personale o di un brand) attraverso i social network visivi.
Si presenteranno le tecniche per creare una strategia integrata che consenta di raccontare, attraverso le
immagini, la propria attività, aumentando in questo modo sia la visibilità che l’engagement.
Al termine dell’intero percorso formativo, i partecipanti saranno in grado di capire cosa sia
concretamente il visual storytelling e perché, oggi, sia così importante per il brand di un’azienda.
COMPETENZE IN USCITA
Inoltre, attraverso la conoscenza dei più importanti social network presenti sul mercato (Instagram,
YouTube, Facebook, Pinterest e Tumblr) ed del loro relativo funzionamento, saranno in grado di:
1. Conoscere gli strumenti per raccontare un brand attraverso le immagini
2. Conoscere le tecniche per aumentare l’engagement e stimolare le interazioni
3. Delineare una strategia integrata tra i vari social
4. Conoscere i vantaggi dei social per le attività di marketing
5. Utilizzare gli strumenti giusti per gestire un account
6. Pianificare un contest in base agli obiettivi
7. Monitorare le attività dei principali competitor
11
Il corso in VISUAL STORYTELLING: COME RACCONTARE IL TUO BRAND CON INSTAGRAM, PINTEREST,
profit e del terzo settore, diplomati, laureati e laureandi interessati a sviluppare competenze nella
tecniche narrative e della narrazione digitale, e nella creazione di storie attraverso audio, testo e
DESTINATARI
YOUTUBE, FACEBOOK E TUMBLR si rivolge ad un massimo di 25 partecipanti, professionisti del settore
ARTICOLAZIONE E
DURATA
immagini.
Il corso ha una durata di 8 ore. Prevede una frequenza full time, secondo un calendario che verrà reso
pubblico nelle prossime settimane.
Non sono ammesse assenze.
12
CRISTIANO CARRIERO Per scrivere bene non basta aver fatto il classico.
E, ad essere sinceri, neanche una laurea in lettere con il massimo dei voti. Se hai fatto un Master in
Marketing e Comunicazione non hai certo appreso tutti i segreti del mercato.
E se hai scritto due romanzi, beh, non è che hai dimostrato nulla.
Lavorare in una multinazionale e scrivere per il Presidente non ti cambia la vita.
Almeno finchè non conosci la realtà di un'agenzia di Comunicazione.
Ma se fai solo il copy non entri nella testa dei Clienti.
Dovresti provare a fare anche l'account quantomeno.
Brevi accenni biografici sulla mia formazione.
Luogo e data di nascita: Bari, 22 maggio 1979.
Scuola: Istituto Margherita, liceo classico.
Università: Laurea in Lettere Moderne, 110 e lode (Bari).
Erasmus: Universidad de Galiza (Santiago de Compostela).
Master: Marketing e Comunicazione, Aforisma (Lecce).
Lavoro/ 1: Indesit Company, ufficio stampa e comunicazione (Fabriano).
Lavoro/ 2: Click to Speak, ufficio stampa e comunicazione (Milano).
Lavoro/ 3: Red Hot, agenzia di comunicazione (Foggia).
Lavoro/ 4: Lampone, agenzia di comunicazione (Ancona).
Business: Teletag (Jesi).
Libri letti: 797.
Libri scritti: 3.
Passioni: arbitro di calcio.
Lingue: italiano, inglese, spagnolo, gallego.
Piatto preferito: orecchiette alle cime di rapa.
Prossima destinazione: la luna.
FACULTY
Eppure sono convinto che questa sia un'ottima base per essere un buon Copy.
13
INTRODUZIONE: L’ERA DEL VISUAL STORYTELLING E
DEI SOCIAL VISIVI
FACEBOOK
Cosa è il visual storytelling e perchè è importante per il
Come pianificare i contenuti in base agli obiettivi
tuo brand.
Quali contenuti performano meglio su Facebook?
Come raccontare il tuo brand attraverso le immagini
L’anatomia del perfetto post su Facebook
Come
aumentare
l’engagement
e
stimolare
le
Facebook strategy: dalle immagini alle azioni
interazioni
Facebook Tab: cosa sono e come impostarle
Come creare una strategia integrata con i vari social
Come creare e gestire un contest su Facebook
Case study e Best practice
PROGRAMMA DIDATTICO
PINTEREST
INSTAGRAM
Benvenuti su Pinterest: cosa è e come funziona
Instagram in Italia: un po’ di numeri
Pinterest: un alleato fondamentale per il Visual
Il galateo di Instagram: hashtag, descrizioni e modalità
Storytelling
di interazione
Come raccontare la tua storia attraverso pin e board
I vantaggi di Instagram per le attività di marketing
Principi di “pinnabilità”: quali contenuti hanno
Quali sono i settori di maggior successo?
maggiore successo?
Mobile videography per i brand
I vantaggi di Pinterest per il B2B
Tre strumenti utili per la gestione di un account su
Impariamo dai grandi: analisi di alcune case history
Instagram: Followgram, Statigram e
di successo
Ink 361
Come pianificare un contest su Instagram: qualche
esempio
TUMBLR
Instagram Adv e le evoluzioni future
Dati di diffusione
Il vocabolario di Tumblr
Guida alla netiquette
YOUTUBE
Storytelling: il visual che funziona su Tumblr
Lo stato di Youtube in Italia: i dati di diffusione di uso
Case history 1: Fanta e il viral imprevisto su Tumblr
Quando un brand dovrebbe scegliere la promozione
Case history 2: Calzedonia, l’esempio perfetto di
video
visual storytelling.
Come funziona l’Adv su YouTube?
Toolbox: gli strumenti nativi che YouTube ci mette a
LA SFIDA SOCIAL
disposizione
Il Social Quiz!
Come monitorare i competitor
Come misurare le campagne di video online
Case history italiane e YouTuber/Digital Pr con gli
YuoTuber
14
Il corso ha un’impronta fortemente pratica e tecnica, senza dimenticare una presentazione tecnico strategica.
sin da subito, su progetti personali. Le metodologie utilizzate, infatti, consentono di raggiungere una
qualità ottimale della didattica e dell’apprendimento affinché ogni allievo possa mettere in pratica,
contestualmente all’apprendimento teorico, direttamente e operativamente quanto appreso..
Al termine del corso verrà rilasciato un attestato di partecipazione a tutti coloro che avranno
METODOLOGIA DIDATTICA
Obiettivo è quello di rendere i partecipanti immediatamente operativi, permettendo loro di lavorare,
AMMISSIONE, ISCRIZIONE,
COSTI
frequentato l’intero percorso.
Il Corso è a numero chiuso. Per accedervi è necessario inviare la domanda di ammissione
all’indirizzo: [email protected]
Verranno ammessi in aula i primi 25 iscritti. La formalizzazione dell’iscrizione avverrà mediante il
pagamento dell’intero costo del corso.
Il costo complessivo è di € 100,00 + IVA del 22%.
Sono previste diverse edizioni del corso.
15
Le lezioni si svolgeranno a Lecce, presso la sede di AFORISMA BUSINESS SCHOOL – via Umbria n.
19.
La Scuola è inserita in un Campus, il “Centro di Cultura Giovanni Paolo II”, un innovativo complesso
che comprende residence, albergo (dove i partecipanti potranno alloggiare), aule e uffici. Le lezioni si
svolgeranno in aule attrezzate con supporti didattici avanzati, in un ambiente caldo, accogliente,
SEDE
intimo e creativo.
La Scuola aderisce ad un circuito di esercizi commerciali, ciò consentirà ai partecipanti di accedere a
prezzi convenzionati a servizi ristorativi, culturali, per il tempo libero.
AFORISMA Business School © OPRA Formazione
SEDE OPERATIVA: VIA UMBRIA, 19 - 73100 LECCE
TEL. 0832.217879 FAX 0832.090387
SEDE LEGALE: VIA M. BUONARROTI, 56 - 73100 LECCE
WWW.OPRAFORMAZIONE.IT - [email protected]
P. IVA 03118040751
16
Author
Document
Category
Uncategorized
Views
0
File Size
1 317 KB
Tags
1/--pages
Report inappropriate content