close

Enter

Log in using OpenID

2014-05 audizione al Senato su direttiva EED.key

embedDownload
www.fire-italia.org
Audizione sul recepimento della direttiva 2012/27/UE
Dario Di Santo, FIRE
Senato - X Commissione (Industria, commercio e turismo)
Roma, 6 maggio 2014
Cos’è la FIRE
La Federazione Italiana per l’uso Razionale dell’Energia è un’associazione
tecnico-scientifica che dal 1987 promuove per statuto efficienza energetica e
rinnovabili, supportando chi opera nel settore.
!
Oltre alle attività rivolte ai circa 500 soci, la FIRE opera su incarico del Ministero
dello Sviluppo Economico per gestire le nomine e promuovere il ruolo degli
energy manager nominati ai sensi della Legge 10/91.
!
La Federazione collabora con le Istituzioni, la Pubblica Amministrazione e varie
Associazioni per diffondere l’uso efficiente dell’energia ed opera a rete con gli
operatori di settore e gli utenti finali per individuare e rimuovere le barriere di
mercato e per promuovere buone pratiche.
www.fire-italia.org
Certificazione EGE
Esperti in Gestione dell’Energia
UNI CEI 11339
www.fire-italia.org
www.secem.eu
Rivista Gestione Energia
2
Progetti e collaborazioni FIRE
Whaves
Enspol
Starting soon!
Starting soon!
www.hreii.eu/demo
SME energy
check-up
Starting soon!
www.esd-ca.eu
www.fire-italia.org
Fra i progetti conclusi:
- www.soltec-project.eu
- www.enforce-een.eu
- www.ener-supply.eu
- www.e-quem.enea.it
- www.eu-greenlight.org
- Eurocontract
Oltre a partecipare a progetti europei, la FIRE realizza studi e analisi di
mercato e di settore su temi di interesse energetico, campagne di
sensibilizzazione e informazione, attività formative a richiesta.
Fra i soggetti con cui sono state svolte delle collaborazioni si segnalano
l’ENEA, il GSE, l’RSE, grandi aziende, università, associazioni, agenzie e
enti fieristici.
3
Un buon provvedimento…
Priorità
Efficienza VS costi
Energy manager
Altre osservazioni
… ma da un Paese che ha posto l’efficienza energetica al
primo posto delle priorità della Strategia energetica
nazionale, e che più di altri ne avrebbe bisogno e
beneficerebbe, è lecito aspettarsi di più!
Sono state identificate 7 priorità con obiettivi concreti e specifiche misure
a supporto
Strategia Energetica Nazionale:
per un’energia più competitiva e sostenibile
1▪ Efficienza energetica
2▪ Sviluppo mercato competitivo e
Hub del gas sud-europeo
3▪ Sviluppo sostenibile delle energie rinnovabili
4▪ Sviluppo dell’infrastruttura e del mercato elettrico
Elementi chiave del documento di Strategia Energetica Nazionale
www.fire-italia.org
Marzo 2013
Ricerca e
sviluppo
nel settore
dell’energia
5▪ Ristrutturazione della raffinazione e della rete di
distribuzione dei carburanti
6▪ Produzione sostenibile di idrocarburi nazionali
7▪ Modernizzazione del sistema di governance
5
4
Meglio un kWh risparmiato che uno scontato
Priorità
Posso risparmiare il 5% ottenendo uno sconto in bolletta o facendo
efficienza energetica.
Efficienza VS costi
Energy manager
Altre osservazioni
sconto in bolletta
efficienza
www.fire-italia.org
Il primo caso appare più semplice, ma nel secondo ho un beneficio
strutturale, con riflessi su industria, servizi, occupazione e ambiente.
5
Costo della bolletta: non è un problema di oneri di sistema
2001:
domanda 52-19 GW
offerta 71 GW (49 GW disponibili)
h
Priorità
Efficienza VS costi
2011:
domanda 56-22 GW
offerta 118 GW (di cui 76 GW
termoelettrici)
Energy manager
Altre osservazioni
mercoledì#27#novembre#2013#
50.000"
45.000"
40.000"
35.000"
Pompaggio"
30.000"
Eolico"
PV"
25.000"
Idro"
20.000"
Geo"
15.000"
Termo"
10.000"
MW#
5.000"
(da?"Terna,"
elaborazione"FIRE)"
0"
1" 2" 3" 4" 5" 6" 7" 8" 9" 10"11"12"13"14"15"16"17"18"19"20"21"22"23"24" ore#
!
www.fire-italia.org
Pumps#Consump.on#mercoledì#27#novembre#2013#
novembre#2013#
0$
!100$
50.000"
1$ 2$ 3$ 4$ 5$ 6$ 7$ 8$ 9$ 10$11$12$13$14$15$16$17$18$19$20$21$22$23$24$
ore#
45.000"
!200$
35.000"
Pompaggio"
30.000"
Eolico"
25.000"
PV"
20.000"
Idro"
MW#
40.000"
Termo"
MW#
!700$
(da?"Terna,"
elaborazione"FIRE)"
1"
10"
19"
28"
37"
46"
55"
64"
73"
82"
91"
100"
109"
118"
127"
136"
145"
154"
163"
172"
181"
190"
199"
208"
217"
226"
235"
244"
253"
262"
271"
280"
289"
298"
307"
316"
325"
334"
343"
352"
361"
370"
379"
388"
397"
406"
415"
424"
433"
442"
451"
460"
469"
478"
487"
496"
505"
514"
523"
532"
541"
550"
559"
568"
577"
586"
595"
604"
613"
622"
631"
640"
649"
658"
667"
676"
685"
694"
703"
712"
0"
SARD$
NORD$
!600$
10.000"
5.000"
SICI$
!400$
!500$
Geo"
15.000"
!300$
ore#
!
CSUD$
(da9$Terna,$
elaborazione$FIRE)$
!
6
Costo della bolletta: prima della retroattività c’è un mercato da rivedere
h
PUN&e&componen0&prezzo&utente&domes0co&3kW&(tariffa&D2)&
Priorità
250"
Efficienza VS costi
Le rinnovabili stanno portando dei
€/MWh&
benefici. Questo è il momento di
Energy manager
spingere su un’ulteriore diffusione,
200" visto anche quanto si è investito.
Altre osservazioni
Prezzo"finaleGPUN"="144"€/MWh""
Comp."Comm:"+945%"min"1"G"max"8"€/MWh"
CosD"di"rete:"+1%"min"24"G"max"31"€/MWh"
Oneri"di"sistema:"+273%"min"7"G"max"41"€/MWh"
Imposte:"8"€/MWh"(costante)"
IVA:"min"11"G"max"18"€/MWh"
Elaborazioni"FIRE"su"daD"AU"e"GME"
PEDGPUN"="40"€/MWh"
PD"="+73%"min"6"G"max"16"€/MWh"
PEGPUN"="25"€/MWh"
PUN"AU"4G7"€/MWh">"PUN"
PEGPUN"AU"="18G21"€/MWh"
Prezzo"totale"3kW:"2005G2014:"+51%"+64"€/MWh"
150"
Prezzo"ne0o"OdS"2005G2014:"+30%"+34"€/MWh"
100"
PED"2005G2014:"+32%"+21"€/MWh"
PE"(prezzo"energia"al"ne0o"del"dispacciamento)"
PUN"2005G2014:"G25%"G15"€/MWh"
50"
Oneri"di"Sistema"2005G2014:"+273%"+30"€/MWh"
www.fire-italia.org
0"
gen"04"
apr"04"
lug"04"
o0"04"
gen"05"
apr"05"
lug"05"
o0"05"
gen"06"
apr"06"
lug"06"
o0"06"
gen"07"
apr"07"
lug"07"
o0"07"
gen"08"
apr"08"
lug"08"
o0"08"
gen"09"
apr"09"
lug"09"
o0"09"
gen"10"
apr"10"
lug"10"
o0"10"
gen"11"
apr"11"
lug"11"
o0"11"
gen"12"
apr"12"
lug"12"
o0"12"
gen"13"
apr"13"
lug"13"
o0"13"
gen"14"
apr"14"
CosD"di"rete"2005G2014:"+1%"0"€/MWh"
PUN"
Prezzo"totale"3kW"
Oneri"di"sistema"
Prezzo"al"ne0o"degli"OdS"
CosD"di"rete"
PED"
PE"
7
Individuazione degli interventi
Sintesi delle potenziali ottimizzazioni
Un’industria chimica. Fonte: Armstrong.
1 kWh risparmiato può costare meno di uno scontato
Il sistema
Economizzatori
L’efficienza
Esempi tratti da presentazioni di aziende (chimica e cartario).a condensazione
Progetti semplici
basso livello d'Ingegnerizzazione
Investimenti Richiesti Bassi
Priorità
Strumenti
Efficienza
VS costi
Interventi
2,5%
Recuperi di Calore
Caldaie in stand-by 2,0%
Scaricatori in perdita
Audit e Costi
Economizzatore
Acqua d'alimento
Energy manager
Comunicazione
Recupero della Condensa
Coibentazione
Altre osservazioni
Unità di misura
3,0%
Progetti avanzati
alto livello d'Ingegnerizzazione
Investimenti Richiesti Alti
1,5%
Progetti standard
Medio livello d'Ingegnerizzazione
Investimenti Richiesti Medi
1,0%
Controllo Automatico
Ossigeno
Perdite Vapore Varie
0,5%
Livelli Pressione
Riduzione BD
0
www.fire-italia.org
www.fire-italia.org
0,5
Recupero Calore
da BD
1
1,5
2
Recupero vapori
di Flash
Condensazione
dei Vent
2,5
0,0%
3
% di Risparmio sul budget Annuo di vapore
Premessa
3,5
Tempi di Ammortamento (Anni)
Meglio investire in efficienza energetica le
risorse disponibili. I benefici sono:
è un investimento che genera dei ritorni;
“Expect many enjoyable experiences!”
risolve strutturalmente per l’impresaDavidil M. Armstrong
problema della bolletta elevata;
coinvolge una filiera di produttori di
tecnologie, società di servizi, progettisti e
installatori, manutentori.
130
6
8
Sconti agli energivori: collegarli all’efficienza
Priorità
Efficienza VS costi
Energy manager
Altre osservazioni
Requisiti di accesso
consumi oltre 2,4 GWh;
costo dell’energia oltre il 3% del fatturato.
www.fire-italia.org
In Germania lo “sconto” per gli energivori prevede:
53 €/MWh esenzione dalla EEG levy (l’equivalente degli oneri di sistema italiani)
per aziende certificate ISO 50001 o EMAS;
20,5 €/MWh esenzione dall’accisa sull’elettricità per una lista di energivori più
aziende con ISO 50001 (diagnosi per PMI) e accordi volontari di riduzione della
CO2.
Sconto maggiore, ma subordinato a misure strutturali.
9
Sistemi di gestione dell’energia ISO 50001: un caso emblematico
Aziende'cer*ficate'ISO'50001'
Da*'aggiorna*'a'febbraio'2014';'Fonte:'elaborazioni'FIRE'su'da*'DIN.'
Priorità
Efficienza VS costi
!508!!
!43!!
Energy manager
Altre osservazioni
!57!!
!64!!
!68!!
!70!!
!73!!
!1.640!!
!78!!
!85!!
!99!!
!154!!
!183!!
www.fireFitalia.org!
Germany!
Italy!
Spain!
India!
Sweden!
Turkey!
Taiwan!
UK!
France!
Austria!
Denmark!
Ireland!
Altri!
Si#$cer#fica#$ISO$50001$
Da#$aggiorna#$a$febbraio$2014$7$Fonte:$elaborazioni$FIRE$su$da#$DIN.$
Germany!
!103!!
!121!!
!91!!
!714!!
France!
!107!!
Netherlands!
!138!!
www.fire-italia.org
La proposta FIRE:
subordinare l'accesso alle
agevolazioni previste per gli
energivori alla
nomina
dell’energy manager e/o alla
certificazione ISO 50001 ed
eventualmente a un
obiettivo minimo di riduzione
dei consumi triennale.
UK!
Italy!
!190!!
!3.063!!
!198!!
Spain!
!220!!
Sweden!
India!
!338!!
Korea!
!407!!
www.fireGitalia.org!
!937!!
Turkey!
Taiwan!
Ireland!
10
Il responsabile della legge 10/91
Priorità
Efficienza VS costi
Questi i nominati secondo la legge 10/91, il cui obbligo è purtroppo largamente
disatteso dalla pubblica amministrazione (solo il 20-25% degli obbligati ha nominato un
energy manager). Molto meglio va nei settori energy intensive (oltre l’80-90% di
copertura secondo stime FIRE).
Energy manager
Altre osservazioni
www.fire-italia.org
Dati e stime FIRE sulle
nomine 2012 della P.A.:
P.A. centrale: solo MSE,
MIT e Agenzia del Territorio
hanno l’EM;
7 regioni su 20;
43 province su 110;
7 su 10 città metropolitane;
36 comuni capoluogo su
110;
69 altri comuni da
confrontare con 954
comuni oltre i 10.000
abitanti (soglia oltre la
quale in genere scatta
l’obbligo).
11
Altre considerazioni generali sul recepimento della direttiva EED
Priorità
Efficienza VS costi
Energy manager
Altre osservazioni
Fornire indicazioni sulle detrazioni fiscali.
Estendere alla P.A. regionale e locale l’obbligo della riqualificazione.
Puntare di più su tempistiche strette per la fatturazione dei consumi effettivi e
promuovere l’installazione di contatori gas elettronici in tempi rapidi.
Spingere su una certificazione di competenze per EGE ed ESCO che sia di
qualità.
Stimolare l’efficienza nei condomini eliminando la possibilità di distacco dagli
impianti centralizzati di singoli condòmini.
Fornire indicazioni all’AEEGSI che promuovano l’efficienza energetica e le
fonti rinnovabili e fornire garanzie sui SEU.
Fornire risorse adeguate per la creazione e gestione degli strumenti di
supporto, come i fondi di garanzia e gli altri provvedimenti esistenti.
www.fire-italia.org
Identificare strumenti per la verifica e il controllo per rendere credibili le
sanzioni indicate nel decreto.
Definire un testo unico che non faccia rimandi ad altri provvedimenti, ma li
integri.
12
www.fire-italia.org
Blog & Social
www.linkedin.com/company/fire-federazione-italiana-per-l'uso-razionale-dell'energia
www.facebook.com/FIREenergy.manager
www.twitter.com/FIRE_ita
13
Author
Document
Category
Uncategorized
Views
0
File Size
4 091 KB
Tags
1/--pages
Report inappropriate content