close

Enter

Log in using OpenID

albopretorio_000000763_001_cgn_110826

embedDownload
CITTA’ DI MARTINA FRANCA
Provincia di Taranto
Copia
DELIBERAZIONE DELLA GIUNTA COMUNALE
N° 238 del 23/05/2014
OGGETTO
ATTI DI CITAZIONE DINANZI AL GIUDICE DI PACE DI MARTINA FRANCA NOTIFICATI
DA PARTE DI DIVERSI CITTADINI. COSTITUZIONE IN GIUDIZIO. NOMINA
DIFENSORE DELL'ENTE.
L'anno 2014, il giorno 23 del mese di Maggio alle ore 13.00 e proseguo,
in Martina Franca, nella sede Comunale, convocata nei modi di legge, si è
riunita la Giunta Comunale con l’intervento dei sigg.
1
2
3
4
5
6
7
8
ANCONA Francesco
LASORSA Pasquale
SCIALPI Antonio
CONVERTINI Annunziata
COLETTA Stefano
BASILE Lorenzo
INFANTE Donatella
PALMISANO Gianfranco
SI
NO
SI
SI
SI
SI
NO
SI
Partecipa il Segretario Generale, Dott. Eugenio DE CARLO.
Il Presidente, constatata la legalità della riunione, invita a deliberare
sull’oggetto.
CITTA’ DI MARTINA FRANCA
Provincia di Taranto
Oggetto: ATTI DI CITAZIONE DINANZI AL GIUDICE DI PACE DI MARTINA
FRANCA NOTIFICATI DA PARTE DI DIVERSI CITTADINI. COSTITUZIONE
IN GIUDIZIO. NOMINA DIFENSORE DELL'ENTE.
Relaziona l’Assessore al Contenzioso, Avv. Pasquale Lasorsa, sulla base
dell’istruttoria svolta dai competenti Uffici e Servizi.
******
Premesso che a seguito di quanto disposto dalla deliberazione della Giunta
Municipale n. 134 dell’11 aprile 2013, è stato pubblicato all’Albo Pretorio Ondine del
Comune di Martina Franca dal 17 luglio 2013 al 01 agosto 2013, “l’Avviso pubblico per il
conferimento per anni uno di incarico legale per la difesa del Comune innanzi al
Giudice di Pace nei giudizi per risarcimento danni in materia di insidie stradali
mediante selezione quali quantitativa tra gli Avvocati iscritti nel vigente Albo dei
Fornitori di Servizi Legali del Comune di Martina Franca”;
Che in data 10 settembre 2013, giusto avviso pubblicato sul sito istituzionale
dell’Ente alla Sezione Concorso, si è proceduto all’apertura delle domande di
partecipazione alla procedura e alla valutazione delle offerte di cui trattasi ed è stato
redatto il relativo verbale approvato con Determina Dirigenziale n. 304/2068 del 04
ottobre 2013, con cui viene individuata l’Avv. Angela Semeraro legale a cui affidare
l’incarico per la difesa del Comune innanzi al Giudice di Pace di Martina Franca nei
giudizi per risarcimento danni in materia di insidie stradali, previa delibera della Giunta
Comunale;
Dato atto che sono stati notificati atti citazioni, da parte di diversi cittadini che
hanno convenuto in giudizio, dinanzi al Giudice di Pace di Martina Franca, questo Ente
civico al fine di sentire accertare e dichiarare la responsabilità dello stesso relativamente
ai danni fisici e materiali subiti in conseguenza di sinistri che si sono verificati a causa
della presenza di buche, avvallamenti o altre insidie presenti sulle sedi stradali comunali
urbane ed extraurbane, di seguito indicati:
•
Atto di citazione notificato in data 24 marzo 2014 al n. 14342 di prot., dalla Sig.ra S.
M. L., rappresenta e difesa dall’Avv. Donato Maria Casavola, con cui chiede di
accertare la responsabilità dell’Ente nella causazione del sinistro subito il giorno 24
aprile 2012, mentre nel percorrere il marciapiede di Via Mottola, giunta nei pressi
del civico 17, inciampava in una sconnessura ivi presente, cadendo malamente,
riportando di conseguenza una “trauma T.T. sx con sospetta infrazione del perone
omolaterale” e, conseguentemente sentirlo condannare al risarcimento dei danni
fisici, quantificati in € 5.000,00, oltre interessi e rivalutazione monetaria dalla
domanda all’effettivo soddisfo, nonché il riconoscimento delle spese e competenze di
causa;
•
Atto di citazione notificato in data 27 marzo 2014 al n. 14947 di prot., dalle Sigg.re C.
M. e C. C., rappresentate e difese dall’Avv. Francesco Ricci, con cui chiedono di
accertare la responsabilità dell’Ente nella causazione del sinistro a loro occorso, in
data 07/10/2013, mentre a bordo dell’autovettura Nissan Micra tg. AZ767G.L. di
proprietà della Sigra Carrieri Maria e da lei condotta, percorrevano la Via Bellini,
giunte nei pressi del civico 79 incappavano in un tombino dissestato, giusta relazione
di servizio redatta dall’Arma dei Carabinieri intervenuti sul posto e,
conseguentemente sentirlo condannare al risarcimento dei danni materiali subiti dal
veicolo, quantificati in € 1.470,05 e al risarcimento dei danni fisici - quantificati in €
3.029,16 - subiti dalla Sig.ra Calianno Concetta, terza trasportata, che riportava una
“contusione spalla dx”, oltre interessi e rivalutazione monetaria dalla domanda
all’effettivo soddisfo, nonché il riconoscimento delle spese e competenze di causa;
•
Atto di citazione notificato in data 14 aprile 2014 al n. 18103 di prot., dal Sig. F. G.,
rappresentato e difeso dal Dott. Angelo Raguso, con cui chiede di accertare la
responsabilità dell’Ente nella causazione del sinistro occorsogli il giorno
08/01/2014, mentre percorreva a piedi la Via Gaetano Grassi, il quale giunto nei
pressi del civico 23 cadeva malamente, per la sconnessione di parte del marciapiede,
riportando “trauma distorsivo della caviglia destra e contusione”” e,
conseguentemente sentirlo condannare al risarcimento dei danni subiti, quantificati
in € 2.l158,52, oltre interessi e rivalutazione monetaria dalla domanda all’effettivo
soddisfo, nonché il riconoscimento delle spese e competenze di causa;
•
Atto di citazione notificato in data 08 aprile 2014 al n. 17090 di prot., dalla Sig.ra G.
C., rappresenta e difesa dall’Avv. Leonardantonio Cassano, con cui chiede di
accertare la responsabilità dell’Ente nella causazione del sinistro occorsogli il giorno
28 novembre 2011, mentre nel percorrere il marciapiede di Via F.lli Caramia angolo
Via Oberdan, nello scendere dallo stesso cadeva a seguito della sconnessione del
manto stradale sottostante, riportando di conseguenza una “contusione escoriata
ginocchio sx mano de e sx” e, conseguentemente sentirlo condannare al risarcimento
dei danni fisici, quantificati in € 2.078,33, oltre interessi e rivalutazione monetaria
dalla domanda all’effettivo soddisfo, nonché il riconoscimento delle spese e
competenze di causa;
•
Atto di citazione notificato in data 10 aprile 2014 al n. 17539 di prot., dal Sig. C. D.,
rappresento e difeso dall’Avv. Daniela Ruggieri, con cui chiede di accertare la
responsabilità dell’Ente nella causazione del sinistro occorsogli il giorno 11 novembre
2013, mentre a bordo dell’autovettura Citroen C3 tg. CC462ZY, di sua proprietà,
percorreva la Via Mottola angolo di Via della Resistenza, a causa del mancato
deflusso delle acque piovane l’autoveicolo sprofondava un grossa buca presente sul
mando stradale e, conseguentemente sentirlo condannare al risarcimento dei danni
quantificati in € 1.630,00, oltre interessi e rivalutazione monetaria dalla domanda
all’effettivo soddisfo, nonché il riconoscimento delle spese e competenze di causa;
•
Atto di citazione notificato in data 03 aprile 2014 al n. 16220 di prot., dal Sig. F. G.
G., rappresento e difeso dall’Avv. Gianfranco Muschio Schiavone, con cui chiede di
accertare la responsabilità dell’Ente nella causazione del sinistro occorso il giorno 01
dicembre 2012, mentre percorreva il marciapiede di Via Pietro del Tocco direzione
P.zza Filippo D’Angiò, inciampava a causa di anomalie presenti sullo stesso, e
cadendo imbattava il volto contro un palo metallico sporgente, installato lungo la
linea del marciapiede stesso, riportando un “trauma contusivo gomito ed occhio sx”
e, conseguentemente sentire condannare l’Ente civico al risarcimento dei danni
quantificati in € 3.538,86, oltre interessi e rivalutazione monetaria dalla domanda
all’effettivo soddisfo, nonché il riconoscimento delle spese e competenze di causa;
•
Atto di citazione notificato in data 13 aprile 2014 al n. 18106 di prot., dal Sig. S. M.
C.a, rappresento e difeso dall’Avv. Paolo G. D’Arcangelo, con cui chiede di accertare
la responsabilità dell’Ente nella causazione del sinistro occorsogli il giorno 15 luglio
2013, mentre percorreva la Via Berardo Leone – incrocio Via Celestino Basile,
inciampava per la presenza di una profonda buca sulla sede stradale, riportando
“trauma distorsivo tibio-tarsica sx e piede sx” e, conseguentemente sentire
condannare l’Ente civico al risarcimento dei danni quantificati in € 1.000,00, oltre
interessi e rivalutazione monetaria dalla domanda all’effettivo soddisfo, nonché il
riconoscimento delle spese e competenze di causa;
•
Atto di citazione notificato in data 14 aprile 2014 al n. 18102 di prot., dal Sig. L. F.,
rappresento e difeso dall’Avv. Paolo G. D’Arcangelo, con cui chiede di accertare la
responsabilità dell’Ente nella causazione del sinistro occorsogli il giorno 20 luglio
2013, mentre a bordo della propria bici percorreva la Via Mottola direzione Via S.
Raguso a causa della presenza sulla sede stradale di abbondante pietrisco e copiosa
breccia, perdeva il controllo del mezzo cadendo malamente, riportando danni fisici
consistenti in “escoriazioni al braccio dx e sx ed escoriazioni al piede dx e sx” nonché
danni materiali alle lenti da vista e al proprio cellulare e, conseguentemente sentire
condannare l’Ente civico al risarcimento dei danni quantificati in € 1.000,00, oltre
interessi e rivalutazione monetaria dalla domanda all’effettivo soddisfo, nonché il
riconoscimento delle spese e competenze di causa;
•
Atto di citazione notificato in data 17 aprile 2014 al n. 18724 di prot., dalla Sig.ra M.
A., rappresenta e difesa dall’Avv. Francesco Ricci, con cui chiede di accertare la
responsabilità dell’Ente nella causazione del sinistro occorsogli il giorno 02 ottobre
2013, mentre camminava lungo Via Fratelli Caramia, all’altezza del civico 9 - area
adibita a mercato settimanale – incappava in una lesione del manto stradale,
riportando di conseguenza una “frattura femore sx, trauma cranico con ferito lacero
contusa, contusioni ed escoriazioni multiple, cardiopatia ipertensiva” e,
conseguentemente sentirlo condannare al risarcimento dei danni fisici, quantificati
in € 5.000,00, oltre interessi e rivalutazione monetaria dalla domanda all’effettivo
soddisfo, nonché il riconoscimento delle spese e competenze di causa;
•
Atto di citazione in rinnovazione ex art. 291 c.p.c., notificato data 10/04/2014 al n.
17541 di prot., dalla Sig.ra P. P., rappresenta e difesa dall’Avv. Giuseppe Cervellera,
con cui chiede di accertare la responsabilità dell’Ente nella causazione del sinistro
avvenuto in data 19/09/2012, mentre a bordo all’autovettura Audi A2 tg. BN276AS
di sua proprietà, percorreva la Via dei Fiori per la presenza di una buca sulla sede
stradale e, conseguentemente sentirlo condannare al risarcimento dei danni
quantificati in € 992,00 oltre interessi e rivalutazione monetaria dalla domanda
all’effettivo soddisfo, nonché il riconoscimento delle spese e competenze di causa;
•
Atto di citazione notificato in data 02 maggio 2014 al n. 20841 di prot., dalla Sig.ra
C. V., rappresenta e difesa dall’Avv. Vito Cito, con cui chiede di accertare la
responsabilità dell’Ente nella causazione del sinistro occorsogli il giorno 11 marzo
2014, mentre percorreva la Via Principe Umberto – in prossimità della Chiesa di San
Domenico – cadeva malamente per via della presenza di basole di pietra (quelle
tipiche che rivestono le strade del centro storico) che non sono perfettamente
livellate fra loro, riportando di conseguenza una “frattura chiusa della cavità
glenoidea e del collo della scapola, nonché distacco parcellare bordo glenoideo
inferiore spalla sx”, e, conseguentemente sentirlo condannare al risarcimento dei
danni fisici, quantificati in € 4.034,93, oltre interessi e rivalutazione monetaria dalla
domanda all’effettivo soddisfo, nonché il riconoscimento delle spese e competenze di
causa;
•
Per tutto quanto nelle premesse riportato quale parte integrale e sostanziale
propone:
1. di costituirsi nei giudizi, promossi dinanzi al Giudice di Pace di Martina Franca dai
Sigg.ri:
•
•
•
•
•
•
S. M. L. rappresenta e difesa dall’Avv. Donato Maria Casavola, con atto notificato
in data 24 marzo 2014 al n. 14342 di prot. – udienza fissata per il 05/06/2014;
C. M. e C.o C., rappresentate e difese dall’Avv. Francesco Ricci, con atto notificato
in data 27 marzo 2014 al n. 14947 di prot. – udienza fissata per il 05/06/2014;
F. G., rappresentato e difeso dal Dott. Angelo Raguso, con atto notificato in data
14 aprile 2014 al n. 18103 di prot. - udienza fissata per il 06/06/2014;
G. C., rappresenta e difesa dall’Avv. Leonardantonio Cassano, con atto notificato
in data 08 aprile 2014 al n. 17090 di prot. - udienza fissata per il 10/06/2014;
C. D., rappresento e difeso dall’Avv. Daniela Ruggieri, con atto notificato in data
10 aprile 2014 al n. 17539 di prot. - udienza fissata per l’11/06/2014;
F. G. G., rappresento e difeso dall’Avv. Gianfranco Muschio Schiavone, con atto
notificato in data 03 aprile 2014 al n. 16220 di prot. - udienza fissata per il
16/06/2014;
•
•
•
•
•
S. M. C.a, rappresento e difeso dall’Avv. Paolo G. D’Arcangelo, con atto notificato
in data 13 aprile 2014 al n. 18106 di prot. - udienza fissata per il 18/06/2014;
L. F., rappresento e difeso dall’Avv. Paolo G. D’Arcangelo, con atto notificato in
data 14 aprile 2014 al n. 18102 di prot. - udienza fissata per il 18/06/2014;
M. A., rappresenta e difesa dall’Avv. Francesco Ricci, con atto notificato in data 17
aprile 2014 al n. 18724 di prot. - udienza fissata per il 26/06/2014;
P. P., rappresenta e difesa dall’Avv. Giuseppe Cervellera, con atto di citazione in
rinnovazione ex art. 291 c.p.c., notificato data 10/04/2014 al n. 17541di prot. udienza fissata per il 26/06/2014;
C. V., rappresenta e difesa dall’Avv. Vito Cito, con atto di citazione, notificato data
02/05/2014 al n. 20841di prot. - udienza fissata per il 30/06/2014
2. di conferire incarico per la difesa in giudizio dell’Ente, nei giudizi di cui al precedente
punto n. 1) all’Avv. Angela Semeraro, individuata a seguito di procedura qualiquantitativa esperita in esecuzione della delibera di Giunta Comunale n. 134 dell’11
aprile 2013 e definita con Determina Dirigenziale n. 304/2068 del 04 ottobre 2013;
3. di rilasciare all’Avv. Angela Semeraro regolare mandato alle liti, conferendole
all’uopo tutte le facoltà di legge, ivi compreso il potere di conciliare la lite e di
rappresentare l’Ente nel tentativo di conciliazione ex art. 185 c.p.c., nonché il potere
di sottoscrivere il relativo verbale di conciliazione;
4. di demandare al Dirigente Settore AA.GG. Responsabile del Servizio Contenzioso gli
adempimenti consequenziali, ivi compreso l’assunzione dell’impegno di spesa;
Il Segretario Generale
Dirigente Settore AA.GG.
Dott Eugenio De Carlo
LA GIUNTA COMUNALE
Letta la relazione che precede;
Visti i pareri ex art. 49 TUEL;
Visto l’art. 43 dello Statuto Comunale, approvato con deliberazione C.C. n° 18 del
16/03/2001;
Ritenuto di dover provvedere in merito;
con votazione unanime favorevole
DELIBERA
Di approvare a fare propria integralmente la proposta di cui sopra.
Successivamente, con separata votazione,
DELIBERA
Di dichiarare l’immeditata eseguibilità della presente deliberazione, ai sensi dell’art.
134, comma 4, del D. Lgs. n. 267/2000, stante l’urgenza di provvedere in merito per
quanto in premessa esposto e considerato.
Visti
Comune di MARTINA FRANCA
Estremi della Proposta
Proposta Nr. 2014 / 333
Ufficio Proponente: UFFICIO SERVIZIO CONTENZIOSO
Oggetto: ATTI DI CITAZIONE DINANZI AL GIUDICE DI PACE DI MARTINA FRANCA NOTIFICATI DA PARTE
DI DIVERSI CITTADINI. COSTITUZIONE IN GIUDIZIO. NOMINA DIFENSORE DELL'ENTE.
Visto tecnico
Ufficio Proponente (UFFICIO SERVIZIO CONTENZIOSO)
In ordine alla regolarità tecnica della presente proposta, ai sensi dell'art. 49, comma 1, TUEL - D.Lgs. n. 267 del
18.08.2000, si esprime parere FAVOREVOLE.
Sintesi parere: Parere Favorevole
Data 22/05/2014
Il Responsabile di Settore
Eugenio Dott. De Carlo
Visto contabile
RAGIONERIA
In ordine alla regolarità contabile della presente proposta, ai sensi dell'art. 49, comma 1, TUEL - D.Lgs. n. 267 del
18.08.2000, si esprime parere
Sintesi parere:
Responsabile del Servizio Finanziario
Il presente documento è sottoscritto con firma digitale - ai sensi degli art. 23, 25 DPR 445/2000 e art .20 e 21 D.lgs 82/2005 da:
Eugenio De Carlo;1;2283906
Visti
Comune di MARTINA FRANCA
Estremi della Proposta
Proposta Nr. 2014 / 333
Ufficio Proponente: UFFICIO SERVIZIO CONTENZIOSO
Oggetto: ATTI DI CITAZIONE DINANZI AL GIUDICE DI PACE DI MARTINA FRANCA NOTIFICATI DA PARTE
DI DIVERSI CITTADINI. COSTITUZIONE IN GIUDIZIO. NOMINA DIFENSORE DELL'ENTE.
Visto tecnico
Ufficio Proponente (UFFICIO SERVIZIO CONTENZIOSO)
In ordine alla regolarità tecnica della presente proposta, ai sensi dell'art. 49, comma 1, TUEL - D.Lgs. n. 267 del
18.08.2000, si esprime parere FAVOREVOLE.
Sintesi parere: Parere Favorevole
Data 22/05/2014
Il Responsabile di Settore
Eugenio Dott. De Carlo
Visto contabile
RAGIONERIA
In ordine alla regolarità contabile della presente proposta, ai sensi dell'art. 49, comma 1, TUEL - D.Lgs. n. 267 del
18.08.2000, si esprime parere FAVOREVOLE.
Sintesi parere: Parere Favorevole
Data 22/05/2014
Responsabile del Servizio Finanziario
Dott.ssa A. R. Maurizia Merico
Il presente documento è sottoscritto con firma digitale - ai sensi degli art. 23, 25 DPR 445/2000 e art .20 e 21 D.lgs 82/2005 da:
Anna Rita Maurizia Merico;1;2232212
Letto, confermato e sottoscritto come segue:
IL PRESIDENTE
f.to ANCONA Francesco
Il Segretario Generale
f.to Dott. Eugenio DE CARLO
08/01/2014
ESECUTIVITA' DELLA DELIBERAZIONE
La presente deliberazione è divenuta esecutiva per:
[X] Dichiarazione di immediata eseguibilità (Art. 134 c.4 – D.Lgs. 18/08/2000, N° 267)
[ ] Decorrenza gg.10 dall'inizio della pubblicazione
(Art. 134 c.3 – D.Lgs. 18/08/2000, N°267)
Martina Franca, lì 23/05/2014
Il Segretario Generale
f.to Dott. Eugenio DE CARLO
INVIO DELLA DELIBERAZIONE
La presente deliberazione è stata comunicata ai capigruppo consiliari (Art. 125 - D.Lgs. 18/8/2000, N° 267).
VERIFICA AI SENSI DEL D.Lgs. 196/03
Garanzie alla riservatezza
L a pubblicazione dell’atto all’Albo on-line del Comune, salve le garanzie previste dalla L.241/90 in tema di accesso ai
documenti amministrativi, avviene nel rispetto della tutela alla riservatezza dei cittadini, secondo quanto disposto dal
D.Lgs 196/03 in materia di protezione dei dati personali.
Ai fini della pubblicità legale, l’atto destinato alla pubblicazione è redatto in modo da evitare la diffusione di dati
personali identificativi non necessari ovvero il riferimento a dati sensibili, qualora tali dati fossero indispensabili per
l’adozione
dell’atto,
sarà
contenuto
in
documenti
separati,
esplicitamente
richiamati.
Author
Document
Category
Uncategorized
Views
0
File Size
245 KB
Tags
1/--pages
Report inappropriate content