close

Enter

Log in using OpenID

Bando Concorso - IRB - Istituto di Ricerca in biomedicina

embedDownload
NUOVA SEDE DELL'ISTITUTO DI RICERCA
IN BIOMEDICINA A BELLINZONA
CONCORSO DI PROGETTAZIONE
PER TEAM INTERDISCIPLINARE
CON PROCEDURA SELETTIVA
(art. 12 CIAP)
Programma di concorso
31 marzo 2014
Nuova sede IRB a Bellinzona
Concorso di progettazione con procedura selettiva
Programma di concorso
SOMMARIO
1.
INTRODUZIONE
3
2.
DISPOSIZIONI GENERALI
5
3.
PROCEDURA
9
4.
FASE DI SELEZIONE
11
5.
FASE DI CONCORSO
17
6.
FASE DI APPROFONDIMENTO (OPZIONALE)
30
7.
ASPETTI ECONOMICI
31
8.
ATTI DI CONCORSO CONSEGNATI DAL COMMITTENTE
32
9.
AUTORIZZAZIONI
33
10.
ALLEGATI
34
1.1
1.2
1.3
2.1
2.2
2.3
2.4
2.5
2.6
2.7
2.8
2.9
2.10
2.11
2.12
3.1
3.2
3.3
3.4
4.1
4.2
4.3
4.4
4.5
4.6
4.7
4.8
4.9
4.10
4.11
5.1
5.2
5.3
5.4
5.5
5.6
5.7
5.8
5.9
5.10
7.1
7.2
7.3
Breve istoriato
Obiettivi dell'Ente banditore
Descrizione generale del compito e della procedura
Ente banditore
Segretariato
Giuria
Base giuridica
Genere di procedura
Anonimato
Esame preliminare
Premi e indennizzi
Assegnazione del mandato
Proprietà e diritti d’autore
Lingua
Rimedi giuridici
5
5
5
6
6
6
6
6
7
8
8
8
Scadenzario
Apertura del concorso e pubblicazione
Messa a disposizione della documentazione
Esposizione e pubblicazione
Scopo della selezione
Condizioni di partecipazione
Motivi di esclusione
Domande sulla procedura di selezione
Criteri d'idoneità
Criteri di valutazione per la selezione
Modalità di valutazione delle candidature
Documentazione richiesta
Consegna della documentazione di candidatura
Verifica formale delle candidature
Comunicazione
Area di concorso
Tema e compiti richiesti
Programma degli spazi
Condizioni particolari
Domande di chiarimento sul programma di concorso
Consegna degli elaborati di concorso
Elaborati richiesti
Presentazione degli elaborati richiesti
Procedura di aggiudicazione
Accertamento dei nominativi
Investimento previsto
Determinazione dei costi del progetto
Calcolo degli onorari in caso di aggiudicazione
002b_IRB-ProgrammaConcorso_Rev_20140331
3
3
4
31 marzo 2014
9
10
10
10
11
11
12
12
13
14
15
16
16
16
16
17
18
19
23
27
27
28
29
29
29
31
31
31
2 / 40
Nuova sede IRB a Bellinzona
Concorso di progettazione con procedura selettiva
Programma di concorso
1.
INTRODUZIONE
1.1
Breve istoriato
L'Istituto di Ricerca in Biomedicina (IRB) fondato nel 2000 con l'ambizioso obiettivo
di far progredire lo studio sull’immunologia umana, con particolare enfasi sui
meccanismi della difesa immunitaria, è oggi istituto affiliato all’Università della
Svizzera italiana, ed ospita nove gruppi di ricerca per un totale di 80 ricercatori.
Il Palazzo Fabrizia, situato in via Vincenzo Vela a Bellinzona, costruito nel 1965 dagli
Architetti Luigi Snozzi e Livio Vacchini, è stato ristrutturato nel 2000 per ospitare i
1300 m2 di laboratori dell'IRB, gli spazi per conferenze e le aree di uso comune per
microscopia, citometria a flusso e analisi delle proteine.
Dal 2003 l'IRB ospita anche l'Istituto di Ricerca Oncologica (IOR - Institute of
Oncology Research), il quale costituisce, dal profilo funzionale, la divisione di ricerca
dell'Istituto Oncologico della Svizzera Italiana (IOSI), che impiega 35 ricercatori.
Grazie alla conversione di un palazzo situato a ca. 1 km della sede principale, nel
2007 l’IRB ha inaugurato un nuovo stabulario ed ulteriori 500 mq di laboratori
comprensivi di un laboratorio di livello di sicurezza 3. Nel 2010 e nel 2012 nuovi
spazi di fronte alla sede principale sono stati adibiti a laboratori per il Neurocentro
della Svizzera Italiana (NSI) e per l'IRB.
Nel 2008, per far fronte alle accresciute esigenze di spazio e per valutare la
possibilità di riunire sotto un unico tetto l'IRB, lo IOR e l'NSI dell'Ente ospedaliero
cantonale, l'IRB ha commissionato all'arch. Mario Campi uno studio di fattibilità per
determinare il fabbisogno di superficie, che la Città di Bellinzona si è impegnata a
mettere a disposizione.
Nel 2011 la Città di Bellinzona ha allestito una variante di Piano regolatore che
attribuisce una parte del fondo n. 3589, pari a ca. 13'200 mq, situato in via Chiesa,
alla zona per edifici pubblici EP "Polo scientifico".
1.2
Obiettivi dell'Ente banditore
L'IRB indice un concorso di progettazione per l’assegnazione del mandato di
progettazione dell’edificio che riunirà gli istituti summenzionati che si occupano di
ricerca biomedica, per ospitare un totale di ca. 200 ricercatori.
L'obiettivo finale di questa fase di lavoro è individuare un progetto che permetta di
risolvere il compito indicato con un grado di approfondimento tale da permettere al
committente di definire le necessità di finanziamento per le successive fasi dei
lavori, ai cui autori affidare l'incarico per la progettazione definitiva ed esecutiva
dell'opera (riservato quanto stabilito nel cap. 2.9 del presente programma di
concorso).
Complessivamente l'IRB intende realizzare ca. 6'500 mq di superficie utile netta
principale per uffici, laboratori, locali di supporto ai laboratori e locali secondari e di
servizio, così suddivisi:
ca. 2'800 mq di superfici ad uso esclusivo dell'IRB;
ca. 1'100 mq di superfici ad uso esclusivo dello IOR;
ca. 500 mq di superfici ad uso esclusivo del NSI;
ca. 700 mq per lo stabulario;
ca. 1'400 mq di spazi ad uso comune.
002b_IRB-ProgrammaConcorso_Rev_20140331
31 marzo 2014
3 / 40
Nuova sede IRB a Bellinzona
Concorso di progettazione con procedura selettiva
Programma di concorso
1.3
Descrizione generale del compito e della procedura
L'obiettivo della procedura è l'assegnazione di un mandato di progettazione ad un
team di progettisti per un edificio di dimensioni ragguardevoli, con una volumetria
massima di 45'000 mc, con una notevole complessità tecnica e funzionale, legata
alla presenza di laboratori con un equipaggiamento importante e soggetti a severe
prescrizioni di sicurezza.
L'entità della commessa di progettazione è tale per cui l'assegnazione del mandato
è soggetta all'allestimento di un concorso di progetto ai sensi della legislazione sulle
commesse pubbliche.
Tenuto conto della particolarità dell'edificio e delle elevate esigenze professionali
per la sua progettazione, il committente ha optato per una procedura selettiva. Con
la fase di selezione viene scelto un numero limitato di concorrenti costituitisi in
team di progettazione pluridisciplinari (cfr. cap. 4.1). La selezione avviene sulla base
di una candidatura con la quale si chiede al team di progettazione di comprovare la
capacità a svolgere i compiti richiesti tramite la produzione di referenze che ne
attestano l'idoneità e le esperienze professionali (cfr. cap. 4.5 e 4.6).
Dopo la selezione dei team di progettazione, prende avvio la fase di concorso vero e
proprio (cfr. cap. 5), che si svolge rigorosamente nell'anonimato, conformemente
all'art. 23 del Regolamento di applicazione della Legge sulle commesse pubbliche
(LCPubb) e del Concordato intercantonale sugli appalti pubblici (CIAP).
A conclusione della fase di concorso, la giuria stabilisce la graduatoria dei progetti,
decide l’attribuzione dei premi e di eventuali acquisti e redige un rapporto
all'attenzione del committente con le raccomandazioni per il procedere successivo.
Il committente si riserva espressamente il diritto di eseguire una ulteriore fase di
approfondimento progettuale (cfr. cap. 6) volta, se del caso, ad affinare e
approfondire anche gli elementi tecnici e funzionali delle migliori soluzioni
progettuali individuate nella fase di concorso.
Ritenuta la particolare complessità dell’edificio e dei relativi contenuti, correlata con
specifiche esigenze degli utenti finali, questa ulteriore fase è intesa in particolare ad
assicurare l'ottenimento di soluzioni che possano effettivamente soddisfare le
esigenze del committente non solo dal punto di vista formale e architettonico, ma
che diano anche tutte le risposte dal profilo tecnico e funzionale.
Questa eventuale fase di approfondimento, che si svolgerà in forma anonima, sarà
corredata da un nuovo capitolato d'oneri all'attenzione dei team prescelti e
indennizzata separatamente.
Tutta la procedura, dall'allestimento del programma di concorso, alla selezione dei
team, fino alle raccomandazioni inerenti l'attribuzione del mandato di
progettazione, inclusa la fase di approfondimento, è accompagnata da uno stesso
gremio di esperti in cui sono rappresentate le competenze necessarie per fornire al
committente le indicazioni necessarie per portare alla realizzazione dell'edificio
prospettato.
002b_IRB-ProgrammaConcorso_Rev_20140331
31 marzo 2014
4 / 40
Nuova sede IRB a Bellinzona
Concorso di progettazione con procedura selettiva
Programma di concorso
2.
DISPOSIZIONI GENERALI
2.1
Ente banditore
Il concorso è bandito dall'Istituto di Ricerca in Biomedicina (IRB), via Vincenzo Vela
6, c.p. 1620, 6501 Bellinzona (in seguito definito anche committente).
2.2
Segretariato
Il segretariato di concorso è svolto da:
Studi Associati SA
Via Zurigo 19
6900 Lugano
Orari: lunedì-venerdì, dalle 9.00 alle 12.00 e dalle 13.30 alle 17.00
2.3
Giuria
La giuria incaricata di esaminare e giudicare le proposte è composta da:
Presidente
Avv. Gabriele Gendotti
Presidente del Consiglio di Fondazione
IRB, già Consigliere di Stato
Membri:
Prof. Antonio Lanzavechia
Avv. Mario Branda
Arch. Marc Collomb
Arch. Vittorio Magnago Lampugnani
Arch. Dimitri Papadaniel
Arch. Franco Ranzoni
Supplenti:
Dr. oec. Carlo Maggini
Direttore IRB
Sindaco di Bellinzona
Direttore dell'Accademia di architettura
di Mendrisio
Direttore dell'Istituto di storia e teoria
dell'architettura del Politecnico federale
di Zurigo
dp-architectes, Morges
già Capo area tecnica dell'Ente
Ospedaliero Cantonale
Dr. Mariagrazia Uguccioni
Membro del Consiglio di Fondazione
IRB, già Direttore generale dell'EOC
Municipale di Bellinzona, capo Dicastero
territorio e mobilità
Vicedirettrice IRB
Arch. Patrizia Maglie
PBK, specialista nell'economia edilizia
Avv. Simone Gianini
La giuria può avvalersi dei consulenti che riterrà necessari.
002b_IRB-ProgrammaConcorso_Rev_20140331
31 marzo 2014
5 / 40
Nuova sede IRB a Bellinzona
Concorso di progettazione con procedura selettiva
Programma di concorso
2.4
Base giuridica
Impregiudicate le disposizioni del presente programma di concorso, fanno stato:
il Concordato intercantonale sugli appalti pubblici (CIAP), del 25 novembre
1994/15 marzo 2001,
il Regolamento di applicazione della Legge sulle commesse pubbliche (LCPubb)
e del Concordato intercantonale sugli appalti pubblici (CIAP), del 12 settembre
2006.
Per quanto non disposto diversamente dai documenti sopra citati e dal presente
programma di concorso, la procedura fa inoltre capo al Regolamento dei concorsi
d’architettura e d’ingegneria SIA 142 (edizione 2009).
Queste prescrizioni e le disposizioni del programma di concorso sono accettate
dall’ente banditore e dalla giuria. Con l'inoltro della loro candidatura, i concorrenti
accettano senza riserve tali prescrizioni e disposizioni, come pure le risposte alle
domande.
2.5
Genere di procedura
La presente procedura è un concorso di progetto con procedura selettiva (art. 12
CIAP). Il committente si riserva il diritto di eseguire una fase di approfondimento
progettuale.
2.6
Anonimato
La fase di concorso è anonima. I partecipanti sono personalmente responsabili per il
rispetto dell'anonimato.
2.7
Esame preliminare
Gli elaborati della fase di concorso consegnati dai concorrenti saranno esaminati
per verificare la conformità dei progetti e dei documenti con il programma di
concorso (art. 24 Regolamento RLCPubb/CIAP). I risultati dell’esame preliminare
verranno consegnati in un rapporto nel quale saranno indicati i progetti non
conformi al programma di concorso. La giuria è vincolata al contenuto del rapporto
di conformità.
2.8
Premi e indennizzi
Per la fase di concorso, la giuria dispone di CHF 200'000.- (IVA compresa) per
l'attribuzione di premi, per eventuali acquisti e per gli indennizzi a tutti i team di
progettazione che hanno consegnato il progetto in modo conforme al programma
di concorso.
Premi, indennizzi e acquisti non costituiscono un acconto sull'onorario per le
successive prestazioni.
002b_IRB-ProgrammaConcorso_Rev_20140331
31 marzo 2014
6 / 40
Nuova sede IRB a Bellinzona
Concorso di progettazione con procedura selettiva
Programma di concorso
2.9
Assegnazione del mandato
L’ente banditore, in linea di principio, è vincolato alla raccomandazione della giuria.
Il mandato di progettazione è assegnato al team di progetto che la giuria ha
raccomandato al committente a conclusione della procedura.
L’ente banditore si riserva comunque il diritto:
-
di aggiudicare singolarmente le successive fasi di appalto, direzione lavori,
messa in esercizio e liquidazione;
-
di richiedere, per concorrenti con sede o domicilio in uno Stato estero, la
creazione di una filiale con sede in Ticino, o la collaborazione con uno studio di
progettazione con sede in Ticino;
-
di richiedere l'eventuale completamento del team di progettazione con altri
specialisti che dovessero essere necessari.
L’assegnazione del mandato di progettazione è vincolata all'ottenimento dei
finanziamenti pubblici e privati pianificati, necessari alla realizzazione dell'opera.
Prima di procedere alla assegnazione del mandato di progettazione, l'ente
banditore chiederà la presentazione ai membri del probabile gruppo di lavoro
aggiudicatario le seguenti dichiarazioni:
A) Autorizzazione OTIA
Avvenuta iscrizione all’Ordine Ticinese degli ingegneri e architetti del Cantone
Ticino (OTIA) di tutti i membri del team di progettazione soggetti
all'autorizzazione.
B) Oneri sociali e imposte 1
dichiarazioni comprovanti l’avvenuto pagamento dei seguenti contributi scaduti:
- contributi AVS/AI/IPG;
- assicurazione perdita di guadagno in caso di malattia;
- contributi SUVA o istituto analogo (assicurazione infortuni);
- contributi cassa pensione (LPP);
- imposte alla fonte.
- dichiarazioni che certificano il pagamento delle imposte cantonali e
comunali cresciute in giudicato;
- dichiarazioni comprovanti il rispetto del CCL (dichiarazione della
Commissione paritetica).
Per i membri del team di progettazione senza dipendenti devono essere
presentate unicamente le dichiarazioni relative ai contributi AVS/AI/IPG e al
pagamento delle imposte cantonali e comunali cresciute in giudicato.
1
Per le ditte provenienti da Stati membri dell'Unione Europea (UE) si fa riferimento alla legislazione europea vigente. Per
l’Italia e la Germania si veda anche il doc. 5.
002b_IRB-ProgrammaConcorso_Rev_20140331
31 marzo 2014
7 / 40
Nuova sede IRB a Bellinzona
Concorso di progettazione con procedura selettiva
Programma di concorso
C) Assicurazioni
Dichiarazioni comprovanti una copertura assicurativa di responsabilità civile che
gli garantisce una copertura adeguata al valore dell’opera, per i seguenti eventi:
- danni corporali
- danni materiali
- danni patrimoniali
L’ente banditore ha la facoltà di chiedere l’adattamento delle coperture
assicurative nel caso non fossero adeguate al valore dell’opera.
I concorrenti con sede o domicilio in uno Stato estero dovranno produrre
documenti equivalenti.
La mancata presentazione della documentazione richiesta nei termini assegnati
dall'ente banditore da parte di un singolo membro del team di progettazione
comporta l’esclusione dalla procedura dell’intero team.
Il committente si riserva il diritto di richiedere la documentazione di cui ai p.ti B) e
C) già durante la fase di concorso.
2.10
Proprietà e diritti d’autore
I partecipanti conservano i diritti d'autore. Tutti i documenti consegnati con i
progetti premiati o acquistati diventano di proprietà dell'Ente banditore.
2.11
Lingua
La lingua ufficiale del concorso, per tutti gli elaborati, per le domande e per le
rispettive risposte è l’italiano.
2.12
Rimedi giuridici
Contro il presente programma di concorso è data facoltà di ricorso, entro 10 giorni
dalla sua pubblicazione, al Tribunale cantonale amministrativo, Lugano, Svizzera.
002b_IRB-ProgrammaConcorso_Rev_20140331
31 marzo 2014
8 / 40
Nuova sede IRB a Bellinzona
Concorso di progettazione con procedura selettiva
Programma di concorso
3.
PROCEDURA
3.1
Scadenzario
Fase di selezione
Pubblicazione
15 aprile 2014
Messa a disposizione della documentazione per la candidatura
15 aprile 2014
Consegna della documentazione di candidatura
15 maggio 2014
Valutazione e selezione dei team di progettazione
4 giugno 2014
Comunicazione ai candidati, con scadenzario definitivo
entro fine giugno 2014
Fase di concorso
Messa a disposizione della documentazione
Inoltro delle domande sul programma di concorso
Risposta alle domande
Consegna degli elaborati
Consegna del plastico
Riunione della giuria
Rapporto della giuria (al committente)
Decisioni del committente e comunicazione dei risultati
inizio luglio 2014
entro fine luglio 2014
metà agosto 2014
fine novembre 2014
metà dicembre 2014
27 /28 gennaio 2015
febbraio 2015
primavera 2015
Fase di approfondimento
da definire
Esposizione
da definire
002b_IRB-ProgrammaConcorso_Rev_20140331
31 marzo 2014
9 / 40
Nuova sede IRB a Bellinzona
Concorso di progettazione con procedura selettiva
Programma di concorso
3.2
Apertura del concorso e pubblicazione
Il concorso è pubblicato a partire dal 15 aprile 2014 sul Foglio Ufficiale del Canton
Ticino.
Un riassunto è pure pubblicato sulla piattaforma elettronica comune della
Confederazione dei cantoni (www.simap.ch).
3.3
Messa a disposizione della documentazione
Gli atti di concorso elencati al cap. 8 del presente programma di concorso, verranno
messi a disposizione dei concorrenti iscritti a partire dalle date indicata al cap. 3.1
sul sito www.irb-concorso.ch.
3.4
Esposizione e pubblicazione
Dopo il verdetto della giuria e l'eventuale fase di approfondimento, tutti i progetti
saranno esposti al pubblico per almeno 10 giorni con l’indicazione del nome degli
autori e dei premi ottenuti. Luogo e data saranno comunicati ai team selezionati per
la fase di concorso.
Il rapporto della giuria sarà inviato a tutti i team selezionati alla fase di concorso.
002b_IRB-ProgrammaConcorso_Rev_20140331
31 marzo 2014
10 / 40
Nuova sede IRB a Bellinzona
Concorso di progettazione con procedura selettiva
Programma di concorso
4.
FASE DI SELEZIONE
4.1
Scopo della selezione
Lo scopo della procedura di selezione è la scelta di almeno 10 (dieci) team di
progettazione debitamente qualificati da invitare alla successiva fase di concorso*.
In presenza di candidature particolarmente qualificate, all’ente banditore, sulla base
della relativa raccomandazione della giuria, è data la facoltà di selezionare fino a un
massimo di 5 (cinque) team supplementari, per un totale massimo, quindi, di 15
team.
* Riservato il raggiungimento dei punteggio minimi di cui al cap. 4.7.
La giuria effettua la selezione sulla scorta di un esame dei criteri di idoneità (cap.
4.5) e giudicando le candidature in base ai criteri di valutazione (cap. 4.6) e ai
documenti di candidatura inoltrati.
4.2
Condizioni di partecipazione
I concorrenti devono obbligatoriamente costituire un team di progettazione nel
quale, in considerazione della natura dei compiti da svolgere, devono essere
rappresentati i seguenti settori specialistici:
- architettura (con funzione di direzione di progetto del team di progettazione);
- ingegneria civile;
- impiantistica (RCVS e elettrotecnica);
- pianificazione di laboratorio;
- fisica della costruzione;
- energia della costruzione.
È lasciata libertà di completare il proprio team di progettazione con altri
specialisti/consulenti.
È ammessa l’unione (consorzio) fra due architetti o studi d’architettura, ritenuto che
quello avente la funzione di direzione di progetto deve adempiere tutti i criteri di
idoneità (vedi cap. 4.5) e fa stato per la valutazione dei criteri per la selezione (cap.
4.6 e 4.7).
Il team di progettazione costituisce un "gruppo mandatario" secondo il modello per
contratto di società SIA-1012/2.
La direzione completa del progetto compete all’architetto, che sarà pertanto l’unico
referente formale del Committente durante tutta la procedura e responsabile
dell’organizzazione del team di progettazione.
Gli architetti e gli ingegneri con domicilio civile o professionale in Svizzera devono
essere iscritti nel Registro svizzero degli architetti oppure degli ingegneri, categoria
A o B (REG A o B), o con titolo di studio e pratica equipollenti.
Possono inoltre partecipare gli architetti e gli ingegneri con titolo equipollente,
domiciliati negli Stati che hanno sottoscritto l'accordo internazionale sugli appalti
pubblici GPA e gli accordi bilaterali CH-UE, abilitati ad esercitare la loro professione
nel paese di domicilio, rispettivamente in uno degli Stati parte all'accordo GPA,
purché sia garantita, dal loro stato di domicilio la reciprocità sull’esercizio della
professione. Gli interessati dovranno dimostrare l’equivalenza del loro registro
002b_IRB-ProgrammaConcorso_Rev_20140331
31 marzo 2014
11 / 40
Nuova sede IRB a Bellinzona
Concorso di progettazione con procedura selettiva
Programma di concorso
professionale a quello richiesto dal regolamento del concorso, così come il
riconoscimento di reciprocità dell’esercizio. 2
Gli altri specialisti da integrare nel team di progettazione devono avere domicilio
professionale o civile in Svizzera o negli Stati che hanno sottoscritto l'accordo GPA e
gli accordi bilaterali CH-UE e devono dimostrare di essere abilitati a esercitare la
loro professione nel paese di domicilio e di disporre delle necessarie competenze.
Gli specialisti per la pianificazione di laboratorio, per la fisica della costruzione e per
l'energia della costruzione possono far parte di più team di progettazione, ma al
massimo tre.
Per gli specialisti degli altri settori di competenza è invece richiesta la
partecipazione esclusiva ad un unico team di progettazione.
4.3
Motivi di esclusione
Al concorso non può partecipare:
- chi ha un rapporto di impiego o di collaborazione duratura con l'Ente banditore,
un membro della giuria o un esperto menzionato nel programma di concorso;
- chi è parente stretto (coniuge, unione domestica registrata, rapporto di
parentela o affinità in linea retta, o in linea collaterale fino al terzo grado incluso)
con un membro della giuria o un esperto menzionato nel programma di
concorso, o ha un rapporto di dipendenza professionale o è in associazione
professionale con essi;
- chi ha partecipato alla preparazione del concorso oppure ha effettuato studi
preliminari per chiarirne i presupposti.
Indicazioni e dati non veritieri comportano l'esclusione dell'intero team,
analogamente nel caso di presentazione di indicazioni incomplete o di documenti
mancanti.
4.4
Domande sulla procedura di selezione
Non sono ammesse domande durante la fase di selezione.
2
Per gli architetti si fa riferimento alla Direttiva 2005/36/CE del Parlamento europeo e del Consiglio relativa al
riconoscimento delle qualifiche professionali.
002b_IRB-ProgrammaConcorso_Rev_20140331
31 marzo 2014
12 / 40
Nuova sede IRB a Bellinzona
Concorso di progettazione con procedura selettiva
Programma di concorso
4.5
Criteri d'idoneità
Oltre alle condizioni di partecipazione, i team di progettazione devono rispettare
tutti i seguenti criteri di idoneità. In caso di mancato rispetto di uno qualsiasi dei
criteri, la domanda di candidatura non verrà ulteriormente tenuta in
considerazione.
1. Risorse umane / forza lavoro:
Lo studio di architettura deve avere un fatturato medio superiore a 0.5 Mio CHF
annuo durante gli ultimi tre anni.
2. Esperienza e competenze professionali nella progettazione, per:
a. lo studio di architettura
Almeno 1 referenza, realizzata, o in corso di realizzazione (cantiere) negli
ultimi 15 anni, quale progettista di opere con un investimento complessivo(1)
superiore a 10.0 Mio CHF
b. lo studio di ingegneria impiantistica
Almeno 1 referenza, realizzata, o in corso di realizzazione (cantiere) negli
ultimi 15 anni, quale progettista di opere con un investimento complessivo(1)
superiore a 10.0 Mio CHF
3. Esperienza e capacità professionali personali delle persone del team responsabili
dei settori:
a. architettura
Almeno 1 referenza svolta negli ultimi 15 anni con la funzione di direttore di
progetto nella progettazione e realizzazione (ev. fase di cantiere) di edifici
con un investimento complessivo(1) superiore a 1.5 mio CHF, con contenuti
che prevedono la presenza di laboratori (BSL3 e/o laboratorio tipo C
radioattività e/o stabulario).
b. ingegneria impiantistica
Almeno 1 referenza svolta negli ultimi 15 anni con la funzione di
responsabile del proprio settore di competenza nella progettazione e
realizzazione (ev. fase di cantiere) di edifici con un investimento
complessivo(1) superiore a 1.5 mio CHF, con contenuti che prevedono la
presenza di laboratori (BSL3 e/o laboratorio tipo C radioattività e/o
stabulario).
c. pianificazione di laboratorio
Almeno 1 referenza svolta negli ultimi 15 anni con la funzione di
responsabile
del
proprio
settore
di
competenza
nella
concezione/pianificazione e/o realizzazione (ev. fase di cantiere) di edifici
con un investimento complessivo(1) superiore a 1.5 mio CHF, con contenuti
che prevedono la presenza di laboratori (BSL3 e/o laboratorio tipo C
radioattività e/o stabulario).
(1) Investimento riferito al CCC 1/2/3/4/5 (Codice svizzero dei costi di costruzione)
002b_IRB-ProgrammaConcorso_Rev_20140331
31 marzo 2014
13 / 40
Nuova sede IRB a Bellinzona
Concorso di progettazione con procedura selettiva
Programma di concorso
4.6
Criteri di valutazione per la selezione
Le candidature che rispettano i criteri di idoneità, sono valutate dalla giuria secondo
i seguenti criteri (possono essere utilizzate anche le referenze indicate al cap. 4.5).
1. Referenze dello studio di architettura
Lo studio di architettura del team di progettazione deve presentare non più di 2
referenze svolte negli ultimi 15 anni, in relazione ad un compito analogo (con
riguardo ad ampiezza-volume e complessità), concernente nuove edificazioni
realizzate (o in fase di cantiere) con contenuti che prevedono la presenza di
laboratori, di significativa qualità urbanistica, architettonica e tecnica, che
possibilmente presentano particolare attenzione agli aspetti dell’uso razionale
dell’energia.
2. Qualifica delle persone chiave
a. La persona del team di progettazione responsabile del settore architettura
deve presentare:
i. le proprie qualifiche (formazione, titolo di studio, posizione
nell'azienda);
ii. non più di 2 referenze personali svolte negli ultimi 15 anni nella
progettazione/realizzazione (o in fase di cantiere) di edifici con
contenuti che prevedono la presenza di laboratori, di significativa
qualità urbanistica, architettonica e tecnica, specificando la funzione
svolta nell'ambito del progetto.
b. La persona del team di progettazione responsabile del settore ingegneria
impiantistica deve presentare:
i. le proprie qualifiche (formazione, titolo di studio, posizione
nell'azienda);
ii. non più di 2 referenze personali svolte negli ultimi 15 anni nella
progettazione/realizzazione (ev. fase di cantiere) di edifici con contenuti
che prevedono la presenza di laboratori, specificando la funzione svolta
nell'ambito del progetto.
c. La persona del team di progettazione responsabile del settore pianificazione
di laboratorio deve presentare:
i. le proprie qualifiche (formazione, titolo di studio, posizione
nell'azienda);
ii. non più di 2 referenze personali svolte negli ultimi 15 anni nella
concezione/pianificazione e/o realizzazione (ev. fase di cantiere) di
edifici con contenuti che prevedono la presenza di laboratori,
specificando la funzione svolta nell'ambito del progetto.
3. Qualità del team
a. descrizione dell'organizzazione di progetto, della ripartizione dei compiti e
delle responsabilità, con l'organigramma previsto per lo svolgimento del
concorso e per la successiva fase di progettazione;
b. se disponibili, esempi di una collaborazione efficace già sperimentata;
c. descrizione delle conoscenze nell'ambito delle procedure amministrative e di
autorizzazione in Canton Ticino.
002b_IRB-ProgrammaConcorso_Rev_20140331
31 marzo 2014
14 / 40
Nuova sede IRB a Bellinzona
Concorso di progettazione con procedura selettiva
Programma di concorso
4.7
Modalità di valutazione delle candidature
Ognuno dei criteri o sottocriteri e ognuna delle singole referenze è valutata con una
nota da zero (0) a cinque (5) punti, in base alla seguente scala di valutazione:
0
criterio non adempiuto, documentazione, referenza o qualifica non prodotta o
non esistente
1
qualifiche o referenze non corrispondenti in alcun modo alle esigenze in
relazione all’oggetto di concorso
2
qualifiche o referenze che corrispondono solo in minima parte alle esigenze in
relazione all’oggetto di concorso
3
qualifiche o referenze che corrispondono mediamente alle esigenze in
relazione all’oggetto di concorso
4
qualifiche o referenze che corrispondono in massima parte alle esigenze in
relazione all’oggetto di concorso
5
qualifiche o referenze che corrispondono appieno o che superano le esigenze
in relazione all’oggetto di concorso
I punteggi dei criteri e dei sottocriteri di valutazione sono ponderati come segue. Il
punteggio finale è ottenuto dalla moltiplicazione della nota con il rispettivo valore di
ponderazione.
Criterio / Sottocriterio
1. Referenze dello studio di
architettura
a. referenza 1
b. referenza 2
2. Qualifica delle persone chiave
a. Persona responsabile del
settore architettura
i. qualifiche
ii. referenza 1
iii. referenza 2
b. Persona responsabile del
settore ingegneria
impiantistica
i. qualifiche
ii. referenza 1
iii. referenza 2
c. Persona responsabile del
settore pianificazione di
laboratorio
i. qualifiche
ii. referenza 1
iii. referenza 2
3. Qualità del team
a. organizzazione di progetto
b. esempi di collaborazione già
sperimentata
c. conoscenze delle procedure
amministrative in Canton
Ticino
Punteggio massimo
002b_IRB-ProgrammaConcorso_Rev_20140331
nota
ponderazione punteggio ponderazione punteggio
sottocriterio
max.
criterio
max.
0-5
0-5
10
2.5
25
30
1
30
3
45
1
15
0.5
7.5
0.5
7.5
0-5
0-5
0-5
0-5
0-5
0-5
0-5
0-5
0-5
0-5
15
0-5
0-5
100
31 marzo 2014
15 / 40
Nuova sede IRB a Bellinzona
Concorso di progettazione con procedura selettiva
Programma di concorso
Possono essere selezionati per la fase di concorso unicamente i team che
raggiungono i seguenti punteggi minimi:
1.
Referenze dello studio di architettura
min. 15 punti
2.
Qualifica delle persone chiave
min. 15 punti
3.
Qualità del team
min. 30 punti
4.8
Documentazione richiesta
Con la candidatura sono da consegnare:
- il formulario di candidatura fornito dall'Ente banditore (da riempire, non
modificabile);
- la presentazione delle opere di referenza, max. formato A3 orizzontale per ogni
oggetto, stampato su un lato solo, consegnato come allegato al formulario di
candidatura;
- la descrizione dell'organizzazione del team e delle sue competenze;
- il formulario di autocertificazione dell'autorizzazione ad esercitare la professione
per il proprio Paese, dell'avvenuto pagamento degli oneri sociali e della
disponibilità di un'adeguata copertura assicurativa di responsabilità civile.
I documenti sono da consegnare:
- in tre copie cartacee, ciascuna copia rilegata in un unico fascicolo, formato A4
verticale con eventuali documenti in formato A3 compiegati;
- su supporto digitale, in un file unico, formato PDF.
Ulteriori documenti non saranno tenuti in considerazione per la valutazione.
4.9
Consegna della documentazione di candidatura
La documentazione deve pervenire all'indirizzo del segretariato di concorso entro la
data indicata al cap. 3.1, alle ore 17.00, in busta chiusa e con la seguente dicitura:
"NON APRIRE: Candidatura al concorso per la nuova sede IRB”
Per motivi organizzativi è ammessa unicamente la consegna brevi manu o la
spedizione tramite corriere. È escluso l'invio postale. Le candidature inoltrate via
posta elettronica non saranno tenute in considerazione.
I rischi di spedizione e la responsabilità per il rispetto della consegna nei termini
sono a carico dei candidati. Le candidature pervenute in ritardo non potranno
essere tenute in considerazione e verranno ritornate al mittente senza aprire la
busta.
4.10
Verifica formale delle candidature
Le candidature saranno esaminate per verificare la conformità con le condizioni di
partecipazione e i criteri di d'idoneità e il rispetto del termine di consegna. I risultati
della verifica verranno consegnati in un rapporto all'attenzione della giuria.
4.11
Comunicazione
Tutti i team di progettazione candidati saranno informati per iscritto riguardo
all'esito della procedura di selezione.
002b_IRB-ProgrammaConcorso_Rev_20140331
31 marzo 2014
16 / 40
Nuova sede IRB a Bellinzona
Concorso di progettazione con procedura selettiva
Programma di concorso
5.
FASE DI CONCORSO
5.1
Area di concorso
L'area di concorso si estende su 6'000 mq di superficie della particella n. 3589 RFD
del Comune di Bellinzona, che la Città costituisce in diritto di superficie a sé stante e
permanente in favore della Fondazione IRB per 50 anni.
Il diritto di superficie sarà iscritta a Registro fondiario e intavolato come fondo.
La volumetria edificabile (comprendente tutti i volumi fuori terra e sotterranei ai
sensi della norma SIA 416) è di max. 45'000 mc, considerato l'indice di edificabilità
di zona di 6 mc/mq e un travaso di ulteriori 9'000 mc dal fondo base 3589 RFD.
Area di concorso = Area concessa in diritto di superficie alla
Fondazione IRB
L'area di concorso è situata al margine ovest dell'abitato di Bellinzona, tra via
Francesco Chiesa e via del Bramantino, all'interno di una vasta area destinata a
edifici e attrezzature di carattere pubblico (tra le quali la scuola cantonale di
commercio, il liceo, il laboratorio cantonale, lo stadio, la piscina comunale e
l'edificando Parco urbano).
002b_IRB-ProgrammaConcorso_Rev_20140331
31 marzo 2014
17 / 40
Nuova sede IRB a Bellinzona
Concorso di progettazione con procedura selettiva
Programma di concorso
5.2
Tema e compiti richiesti
Ai concorrenti è richiesto l'allestimento di un progetto sulla base del programma
degli spazi illustrato al cap. 5.3.
L'edificio comprende in particolare spazi adibiti ad ufficio, laboratori con gli annessi
locali di supporto, locali di servizio e secondari che dovranno riunire sotto un unico
tetto l'Istituto di Ricerca in Biomedicina, l'Istituto di Ricerca Oncologica e i laboratori
di ricerca del Neurocentro della Svizzera Italiana.
A margine dei contenuti principali dell'edificio deve pure essere previsto un
adeguato numero di posteggi (cfr. cap. 5.4).
I progettisti sono chiamati a sviluppare una proposta che tenga in particolare
considerazione:
- l'importanza e la visibilità degli enti ospitati nell'edificio, la cui identità dovrà
adeguatamente evidenziare la sua funzione e i suoi contenuti;
- l'integrazione nel contesto urbanistico e paesaggistico, con particolare
attenzione all'edificando Parco urbano;
- la funzionalità degli accessi sia per la mobilità pedonale e ciclabile che per quella
veicolare;
- l'organizzazione interna degli spazi, in funzione delle relazioni funzionali tra i vari
contenuti del programma degli spazi;
- l'organizzazione, l'arredo e la qualità degli spazi esterni;
- l'efficacia e la razionalità degli interventi costruttivi, la durevolezza dei materiali
proposti, i dettagli costruttivi e la validità del concetto energetico;
- l'economicità dell'investimento proposto e la razionalità della manutenzione
dell'edificio;
- il possibile sviluppo volumetrico sul resto della zona edificabile destinata a Polo
scientifico (EP n. 683), sfruttando il potenziale edificatorio rimanente (34'200 mc,
cfr. figura al cap. 5.1), nell'ottica dell'insediamento di un polo scientifico
integrato.
002b_IRB-ProgrammaConcorso_Rev_20140331
31 marzo 2014
18 / 40
Nuova sede IRB a Bellinzona
Concorso di progettazione con procedura selettiva
Programma di concorso
5.3
Programma degli spazi
Tutte le superfici esprimono il fabbisogno di superficie utile netta. I concorrenti
devono considerare il fabbisogno delle superfici di circolazione e di disimpegno, il
fabbisogno della superfici e per installazioni tecniche e quello per la superficie della
costruzione.
Il committente si riserva di adeguare il programma degli spazi al momento
dell'invito dei concorrenti alla Fase di concorso.
002b_IRB-ProgrammaConcorso_Rev_20140331
31 marzo 2014
19 / 40
Nuova sede IRB a Bellinzona
Concorso di progettazione con procedura selettiva
Programma di concorso
002b_IRB-ProgrammaConcorso_Rev_20140331
31 marzo 2014
20 / 40
Nuova sede IRB a Bellinzona
Concorso di progettazione con procedura selettiva
Programma di concorso
002b_IRB-ProgrammaConcorso_Rev_20140331
31 marzo 2014
21 / 40
Nuova sede IRB a Bellinzona
Concorso di progettazione con procedura selettiva
Programma di concorso
Riassunto
Le indicazioni precedenti si riferiscono alle superfici nette, per cui bisogna tenere
conto inoltre delle esigenze determinate da:
− Locali tecnici e vani tecnici ai piani ca. 25% della superficie netta ca. 1'600 mq
− Spazi di circolazione
ca. 25% della superficie netta ca. 1'600 mq
− Superficie della costruzione
ca. 8% della superficie netta ca. 500 mq
Queste superfici possono variare in funzione delle scelte progettuali. Esse
dovranno venire computate nel calcolo delle superfici richieste (cfr. doc. 14).
002b_IRB-ProgrammaConcorso_Rev_20140331
31 marzo 2014
22 / 40
Nuova sede IRB a Bellinzona
Concorso di progettazione con procedura selettiva
Programma di concorso
5.4
Condizioni particolari
Prescrizioni edilizie / Piano regolatore
Il volume della costruzione comprendente tutti i volumi fuori terra e sotterranei ai
sensi della norma SIA 416 non può superare 45'000 mc, risultante dall'indice di
edificabilità di zona di 6 mc/mq e da un travaso di ulteriori 9'000 mc dal fondo base
3589 RFD (cfr. cap. 5.1).
Devono inoltre essere rispettate tutte le altre norme edilizie generali e tutte le altre
norme di attuazione del Piano regolatore di Bellinzona, in particolare:
− altezza massima:
16.50 m
− area verde minima
30%
− distanza minima di un edificio dai confini verso fondi privati:
per edifici fino a m 16.50 d'altezza
5.00 m
− linee di costruzione e di arretramento coma da Piano regolatore
002b_IRB-ProgrammaConcorso_Rev_20140331
31 marzo 2014
23 / 40
Nuova sede IRB a Bellinzona
Concorso di progettazione con procedura selettiva
Programma di concorso
Estratto del Piano regolatore di Bellinzona, Variante "Ex campo militare".
002b_IRB-ProgrammaConcorso_Rev_20140331
31 marzo 2014
24 / 40
Nuova sede IRB a Bellinzona
Concorso di progettazione con procedura selettiva
Programma di concorso
Posteggi 3
Si devono prevedere:
− 80 posteggi per i dipendenti;
− 10 posteggi per ospiti;
− 2 posteggi per disabili;
− 2 posteggi per veicoli elettrici;
− 40 posteggi coperti per biciclette e motocicli.
I posteggi per il personale devono di principio essere interrati e/o coperti, quelli per
i visitatori possono essere all'aperto.
Aspetti funzionali
È richiesto un unico ingresso per i tre istituti.
È richiesta la creazione di spazi comuni che facilitino i collegamenti tra le varie unità
funzionali dell'edificio e che favoriscano le possibilità di incontro e di comunicazione
tra gli utenti.
Questi spazi, nel limite del possibile, devono agevolare le attività di comunicazione
interna e d’incontro, mettendo in relazione i locali di riunione e quelli per i seminari
di diversa capienza e la biblioteca. Devono inoltre prevedere aree per il relax o per
incontri informali.
L'organizzazione funzionale deve privilegiare la vicinanza delle stesse tipologie di
lavoro, piuttosto che quelle di appartenenza agli istituti.
Esigenze tecniche, costruttive e direttive particolari
Nella progettazione dei laboratori dovranno essere rispettate tutte le normative in
materia di sicurezza specifiche del settore.
I laboratori devono essere tutti di livello di sicurezza 2, ad eccezione di due aree di
sicurezza 3 (cfr. cap. 5.3).
I livelli di sicurezza devono essere organizzati come stratificazioni spaziali
chiaramente distinte e devono proporre una possibilità d’accesso graduato, che
vanno da “pubblico” ad “accesso ristretto”. Una scala generale di ordinamento degli
spazi secondo livelli crescenti di restrizione dell’ingresso è la seguente:
1. Seminari, caffetteria;
2. Amministrazione;
3. Laboratori di ricerca, uffici direzione e group leaders;
4. Stabulario e laboratori speciali.
3
Calcolo secondo gli art. 51-62 del Regolamento della legge sullo sviluppo territoriale, considerando la somma del
fabbisogno delle funzioni amministrative (stima ca. 1'900 mq SUL) e di quello delle funzioni di laboratorio (stima ca. 180
posti lavoro di laboratorio e ca. 6'100 mq SUL).
002b_IRB-ProgrammaConcorso_Rev_20140331
31 marzo 2014
25 / 40
Nuova sede IRB a Bellinzona
Concorso di progettazione con procedura selettiva
Programma di concorso
Per quanto riguarda gli aspetti costruttivi:
− l'edificio deve essere modulare, permettere un'elevata flessibilità d'uso e
prestarsi ad un eventuale ampliamento futuro sull'area edificabile "Polo
scientifico";
− l'impostazione dell'edificio, il tipo di costruzione, i dettagli costruttivi e
l'impiantistica devono garantire il rispetto degli standard energetici previsti
dalla legislazione e permettere una gestione e una manutenzione razionale ed
economica dell'edificio;
− i sistemi di approvvigionamento dei mezzi per la ricerca e le apparecchiature
per l'impiantistica devono essere in massima parte situati all’esterno del
perimetro termico dell’edificio;
− il sistema statico deve essere costituito di solette piatte precompresse di un
spessore unico di 25-30 centimetri (portata min. 500 kg/mq, salvo indicazioni
particolari segnalate al cap. 5.3), e la struttura portante deve consentire di
integrare i pilastri sia in facciata sia nei vani tecnici, evitando per quanto
possibile di invadere gli spazi interni dell'edificio;
− l’intero edificio deve avere un sistema di condizionamento dell'aria;
− l'incidenza in pianta e in sezione dell'impiantistica deve essere ridotta al
minimo, prevedere una conduzione prevalentemente verticale e permettere di
operare con un'altezza libera minima all'interno dei locali di metri 2.60, l'altezza
del piano dal pavimento alla superficie inferiore della soletta deve essere di
almeno 3.00 m;
− l'impiantistica a soffitto deve essere schermata;
− i laboratori tipo devono permettere una modularità della pianta impostata su
un interasse per l'arredamento di 320 cm;
− le porte dei laboratori devono avere un'altezza minima di 210 cm e una
larghezza minima di 100 cm;
− deve essere presente un montacarichi con una portata di almeno 1'500-2'000
kg, profondo almeno 200 cm, alto almeno 210 cm e una porta larga almeno 150
cm.
Elementi critici
Alcune attrezzature hanno bisogno locali con caratteristiche tecniche particolari,
come ad esempio la citometria a flusso, la risonanza magnetica nucleare e la
microscopia a due fotoni.
Si segnala la presenza della falda freatica. In base a rilevamenti puntuali effettuati
nelle vicinanze la sua quota è di ca. 220 m.s.m. 4
4
Fonte: GESPOS, banca dati dei sondaggi, pozzi e sorgenti gestita dall'Istituto scienze della terra, SUPSI.
002b_IRB-ProgrammaConcorso_Rev_20140331
31 marzo 2014
26 / 40
Nuova sede IRB a Bellinzona
Concorso di progettazione con procedura selettiva
Programma di concorso
5.5
Domande di chiarimento sul programma di concorso
Le domande di chiarimento sul presente programma di concorso e i relativi allegati
devono essere formulate per iscritto e pervenire all'indirizzo del segretariato di
concorso entro la data indicata al cap. 3.1, alle ore 17.00, in forma anonima, con
l'indicazione esterna:
"Concorso nuova sede IRB - Domande".
I rischi di spedizione e la responsabilità per il rispetto della consegna nei termini
sono a carico dei concorrenti. Le domande pervenute oltre il termine non saranno
prese in considerazione.
Le risposte alle domande di chiarimento, che diverranno parte integrante del
programma di concorso, verranno pubblicate sul sito www.irb-concorso.ch entro la
data indicata al cap. 3.1.
5.6
Consegna degli elaborati di concorso
Gli elaborati di concorso devono pervenire all'indirizzo del segretariato di concorso
entro la data indicata al cap. 3.1, alle ore 17.00, in forma anonima.
I rischi di spedizione e la responsabilità per il rispetto della consegna nei termini
sono a carico dei concorrenti.
Per motivi organizzativi è ammessa unicamente la consegna brevi manu o la
spedizione tramite corriere. È escluso l'invio postale.
002b_IRB-ProgrammaConcorso_Rev_20140331
31 marzo 2014
27 / 40
Nuova sede IRB a Bellinzona
Concorso di progettazione con procedura selettiva
Programma di concorso
5.7
Elaborati richiesti
I concorrenti devono consegnare i seguenti elaborati:
1) Piano di situazione scala 1:500, con il formato e l'orientamento della base
consegnata, con le seguenti indicazioni:
a) costruzione progettata (vista del tetto);
b) accessi veicolari, parcheggi e accessi pedonali;
c) sistemazione esterna.
2) La pianta di tutti i piani con quote, sezioni e facciate necessarie alla
comprensione del progetto con l'indicazione della destinazione degli spazi,
scala 1:200. Le piante devono riportare la numerazione degli spazi secondo il
programma e indicarne la superficie netta.
La pianta del piano terreno deve riportare le dimensioni principali dell’edificio.
3) Pianta di un laboratorio tipo, scala 1:50;
4) Dettagli rappresentativi in scala 1:20;
5) Schizzi e rappresentazioni tridimensionali in forma libera.
6) Relazione tecnica con:
a) l'illustrazione delle scelte architettoniche, urbanistiche, costruttive e
tecniche dell'intervento (incl. concetto energetico e modalità di
ventilazione), illustrate con brevi testi e schemi;
b) l’illustrazione del concetto energetico sul quale poggia la progettazione e la
gestione dell’edificio;
c) la tabella con il calcolo delle quantità (doc. 14);
d) la rappresentazione schematica delle superfici del volume a supporto della
comprensione della tabella con le quantità;
e) il calcolo dei costi di costruzione, suddiviso secondo i gruppi principali del
Codice dei Costi di Costruzione (CCC), sulla base messa a disposizione (doc.
14).
7) Un CD-ROM con tutte le tavole e la relazione tecnica in formato PDF.
8) Modello volumetrico in scala 1:500 sulla base consegnata (doc. 13);
9) Una "busta autore" chiusa e sigillata, contrassegnata con il motto e
l'indicazione "Concorso Nuova sede IRB". La busta dovrà contenere il motto, la
dicitura "Concorso Nuova sede IRB" e il recapito amministrativo del team di
progettazione.
002b_IRB-ProgrammaConcorso_Rev_20140331
31 marzo 2014
28 / 40
Nuova sede IRB a Bellinzona
Concorso di progettazione con procedura selettiva
Programma di concorso
5.8
Presentazione degli elaborati richiesti
Tutti gli elaborati dovranno essere presentati in forma anonima e contrassegnati
con un motto in alto a destra.
Gli elaborati richiesti, p.ti da 1) a 5), devono essere presentati su 4 tavole, formato
A0 orizzontale, con il nord rivolto verso l'alto. Le tavole non possono essere né
piegate, né incorniciate, né incollate su supporto rigido.
La relazione tecnica, formato A4 verticale, può avere al massimo 20 pagine,
numerate e non rilegate.
Le tavole, la relazione tecnica, il CD-ROM e la "busta autore" devono essere
consegnate in una cartella rigida o in un tubo con l'indicazione del motto e la
dicitura "Concorso Nuova sede IRB".
5.9
Procedura di aggiudicazione
I criteri di valutazione sono:
1) Inserimento nel contesto urbanistico:
a) la relazione con il sito e con gli edifici esistenti;
b) la qualità e l’identità degli spazi esterni.
2) Aspetti architettonici e funzionali:
a) la riconoscibilità della destinazione dell'edificio;
b) l’organizzazione delle diverse funzioni e le relazioni tra di esse;
c) l’espressione formale e strutturale.
3) Aspetti costruttivi ed energetici:
a) la coerenza fra le scelte architettoniche e le scelte costruttive;
b) l'efficacia e la razionalità dei sistemi costruttivi e la durevolezza dei
materiali adottati;
c) i dettagli costruttivi;
d) la validità del concetto energetico.
4) Aspetti finanziari:
a) l'economicità dell’investimento proposto, nel rispetto dei costi
d’investimento previsti dal Committente e sulla base delle indicazioni del
consulente esterno della giuria;
b) la razionalità gestionale (costi d’esercizio prevedibili derivanti dalle scelte
tecniche e costruttive).
5.10
Accertamento dei nominativi
L'accertamento dei nominativi degli autori, la pubblicazione finale del rapporto della
giuria e l'esposizione degli elaborati avverranno dopo che la giuria avrà espresso il
giudizio finale della fase di concorso.
002b_IRB-ProgrammaConcorso_Rev_20140331
31 marzo 2014
29 / 40
Nuova sede IRB a Bellinzona
Concorso di progettazione con procedura selettiva
Programma di concorso
6.
FASE DI APPROFONDIMENTO (OPZIONALE)
Alla conclusione della fase di valutazione degli elaborati, nell'ambito delle
raccomandazioni all'attenzione dell’ente banditore, alla giuria è concessa la facoltà
di eventualmente raccomandare l'approfondimento dei migliori progetti individuati.
Questa fase si svolgerà in forma anonima e sarà corredata da un nuovo capitolato
d'oneri, conformemente alle indicazioni della giuria, all'attenzione degli team
prescelti e sarà indennizzata separatamente.
Obiettivo di questa procedura è in particolare la verifica e il miglioramento dei
progetti per quanto attiene in particolare pure gli aspetti funzionali e tecnici,
determinanti in considerazione della complessità dell'edificio legata alla presenza di
laboratori con un equipaggiamento importante e soggetti a severe prescrizioni di
sicurezza.
In questa fase, in vista delle successive fasi di progettazione, ci si riserva di
richiedere ai team prescelti il calcolo indicativo degli onorari di tutti i relativi
membri.
A conclusione della fase di approfondimento la giuria raccomanderà all’ente
banditore, oltre al progetto che meglio ha saputo rispondere alle esigenze anche
funzionali degli utenti, il rispettivo team di progettazione a cui assegnare il mandato
per la progettazione definitiva della nuova sede dell'IRB.
002b_IRB-ProgrammaConcorso_Rev_20140331
31 marzo 2014
30 / 40
Nuova sede IRB a Bellinzona
Concorso di progettazione con procedura selettiva
Programma di concorso
7.
ASPETTI ECONOMICI
7.1
Investimento previsto
Il committente si è posto un limite di investimento massimo di 44 Mio CHF, inclusi
gli onorari e l'IVA, calcolati per ognuno dei seguenti capitoli del Codice svizzero dei
costi di costruzione (CCC):
CCC 1
Lavori preliminari (senza il costo del terreno CCC 0)
CCC 2
Edificio (inclusi in particolare gli impianti RCVS ed elettrici)
CCC 4
Lavori di sistemazione esterna
Sono pertanto esclusi dal calcolo dei costi di investimento le attrezzature di
esercizio (CCC 3) e l'arredamento (CCC 9).
7.2
Determinazione dei costi del progetto
I costi dei progetti presentati verranno calcolati da un consulente esterno della
giuria. Il risultato della valutazione sarà utilizzato per la valutazione del criterio di
economicità del progetto.
7.3
Calcolo degli onorari in caso di aggiudicazione
Per il calcolo degli onorari si applicano come limite massimo le tariffe KBOB all'80%,
come da Risoluzione del Consiglio di Stato del Canton Ticino no. 2944 del
14.06.2005.
L'Ente banditore si riserva, in fase di assegnazione del mandato, di negoziare uno
sconto.
002b_IRB-ProgrammaConcorso_Rev_20140331
31 marzo 2014
31 / 40
Nuova sede IRB a Bellinzona
Concorso di progettazione con procedura selettiva
Programma di concorso
8.
ATTI DI CONCORSO CONSEGNATI DAL COMMITTENTE
Fase di selezione
doc. 1. Pubblicazione del programma di concorso
doc. 2. Programma di concorso
doc. 3. Formulario di candidatura
doc. 4. Formulario per l'autocertificazione
doc. 5. Circolare informativa sul pagamento di oneri sociali e imposte per ditte
estere, Ufficio dei lavori sussidiati e degli appalti
Fase di concorso
doc. 6. Schema dei flussi organizzativi dell'IRB, formato PDF
doc. 7. Estratto catastale, con l'indicazione del perimetro di concorso e del limite
del Piano di situazione per la Fase 1 e la Fase 2, formato DXF
doc. 8. Modello digitale del terreno, formato DXF
doc. 9. Estratto del Piano Regolatore, del Piano delle zone e degli edifici e
attrezzature pubbliche, formato PDF
doc. 10. Norme di attuazione del Piano Regolatore, formato PDF
doc. 11. Variante di Piano regolatore "ex campo militare", formato PDF
doc. 12. Progetto del Parco urbano, arch. Paolo Bürgi, formato PDF
doc. 13. Base per l'allestimento del plastico in scala 1:500
doc. 14. Tabella delle quantità, formato XLS
Fase di approfondimento
Da definire
002b_IRB-ProgrammaConcorso_Rev_20140331
31 marzo 2014
32 / 40
Nuova sede IRB a Bellinzona
Concorso di progettazione con procedura selettiva
Programma di concorso
9.
AUTORIZZAZIONI
Il presente programma di concorso è stato approvato:
dall'Ente banditore:
Bellinzona, 31 marzo 2014
Il presidente
Gabriele Gendotti
Il direttore
Antonio Lanzavechia
dalla giuria:
Bellinzona, 31 marzo 2014
Il presidente:
I membri:
I supplenti:
Gabriele Gendotti
Antonio Lanzavechia
Mario Branda
Marc Collomb
Vittorio Magnago Lampungnani
Dimitri Papadaniel
Franco Ranzoni
Mariagrazia Uguccioni
Carlo Maggini
Simone Gianini
Patrizia Maglie
002b_IRB-ProgrammaConcorso_Rev_20140331
31 marzo 2014
33 / 40
Nuova sede IRB a Bellinzona
Concorso di progettazione con procedura selettiva
Programma di concorso
10.
ALLEGATI
Planimetrie tipo per laboratori (indicative)
002b_IRB-ProgrammaConcorso_Rev_20140331
31 marzo 2014
34 / 40
Nuova sede IRB a Bellinzona
Concorso di progettazione con procedura selettiva
Programma di concorso
002b_IRB-ProgrammaConcorso_Rev_20140331
31 marzo 2014
35 / 40
Nuova sede IRB a Bellinzona
Concorso di progettazione con procedura selettiva
Programma di concorso
002b_IRB-ProgrammaConcorso_Rev_20140331
31 marzo 2014
36 / 40
Nuova sede IRB a Bellinzona
Concorso di progettazione con procedura selettiva
Programma di concorso
002b_IRB-ProgrammaConcorso_Rev_20140331
31 marzo 2014
37 / 40
Nuova sede IRB a Bellinzona
Concorso di progettazione con procedura selettiva
Programma di concorso
002b_IRB-ProgrammaConcorso_Rev_20140331
31 marzo 2014
38 / 40
Nuova sede IRB a Bellinzona
Concorso di progettazione con procedura selettiva
Programma di concorso
002b_IRB-ProgrammaConcorso_Rev_20140331
31 marzo 2014
39 / 40
Nuova sede IRB a Bellinzona
Concorso di progettazione con procedura selettiva
Programma di concorso
002b_IRB-ProgrammaConcorso_Rev_20140331
31 marzo 2014
40 / 40
Author
Document
Category
Uncategorized
Views
0
File Size
1 145 KB
Tags
1/--pages
Report inappropriate content