close

Enter

Log in using OpenID

corso antincendio per addetti alle squadre di

embedDownload
CORSO ANTINCENDIO PER ADDETTI ALLE SQUADRE DI GESTIONE DELLE
EMERGENZE IN AMBIENTI A RISCHIO ELEVATO DI INCENDIO
D.Lgs.09/04/2008 n° 81 e D.M. 10/03/98
Premessa:
Il Decreto Ministeriale 10/03/98 e il D.Lgs 09/04/2008 n° 81, stabiliscono i criteri per la valutazione dei rischi incendio nei
luoghi di lavoro ed indicano le misure di prevenzione e protezione antincendio da adottare al fine di evitare l’insorgenza di
un incendio e limitarne le conseguenze qualora esso abbia a verificarsi.
La sicurezza antincendio è orientata alla salvaguardia dell’incolumità delle persone ed alla tutela dei beni e
dell’ambiente, mediante il conseguimento dei seguenti obiettivi primari:
1. la riduzione al minimo delle occasioni d’incendio.
2. la stabilità delle strutture portanti per un tempo utile ad assicurare il soccorso agli occupanti.
3. la limitata produzione di fuoco e fumi all’interno delle opere a la limitata propagazione del fuoco alle opere vicine.
4. la possibilità che gli occupanti lascino l’opera indenni o che gli stessi siano soccorsi in altro modo.
5. la possibilità per le squadre di soccorso di operare in condizioni di sicurezza.
Obiettivi: Al termine del corso i partecipanti dovranno essere in grado:
di intervenire efficacemente in caso di pericolo di incendio
di utilizzare i mezzi idonei per lo spegnimento degli stessi
di garantire un ambiente sicuro ai pazienti ed a se stessi
Metodologia:
lezione frontale
lezione integrata con filmati e diapositive
addestramento pratico con l’utilizzo D.P.I. e di presidi per il controllo degli incendi
Destinatari: Tutte le professioni sanitarie e tecniche
Partecipanti: n° 26 x edizione
Verifica di apprendimento: test a risposta multipla
Ore formazione: 16 ore + 4 prova pratica x esame di idoneità
Materiale didattico
Dispensa ministeriale
Sede: Aula Biblioteca Ospedale Legnago e Sede esercitazione : Area Attrezzata Ospedale Legnago
Date Edizione 1:
1° lezione 17 settembre ore 14.00-18.00
2° lezione 24 settembre ore 14.00-18.00
3° lezione 01 ottobre ore 14.00-18.00
4° lezione 08 ottobre ore 14.00-18.00
5° esame 13 ottobre o 15 ottobre ore 14.00 – 18.0 0
Date Edizione n. 2
1° lezione 02 ottobre
2° lezione 09 ottobre
3° lezione 16 ottobre
4° lezione 23 ottobre
ore 14.00-18.00
ore 14.00-18.00
ore 14.00-18.00
ore 14.00-18.00
5° esame 27 ottobre o 29 ottobre ore 14.00 – 18. 00
Docenti: Vigili del fuoco comando di Verona – Di Marzo Donatello – Perego Paolo – Ridolfi Rodolfo
I docenti sono interscambiabili
Responsabile scientifico: Dott.ssa Bertoldo Stefania
I INCONTRO
orario
14.00 -18.00
TITOLO
L'INCENDIO E LA PREVENZIONE INCENDI
CONTENUTI - principi della combustione
- le principali cause d'incendio in relazione allo specifico ambiente di lavoro
- le sostanze estinguenti
- i rischi alle persone ed all'ambiente
- specifiche misure di prevenzione incendi
- accorgimenti comportamentali per prevenire gli incendi
- l'importanza del controllo degli ambienti di lavoro
- l'importanza delle verifiche e delle manutenzioni sui presidi antincendio
Metodo didattico:lezione frontale
Metodo
Tempo
dedicato
Relatore
Orario
TITOLO
4 ore
– Di Marzo Donatello – Perego Paolo – Ridolfi Rodolfo
II INCONTRO
14.00 -18.00
LA PROTEZIONE ANTINCENDIO
- misure di protezione passiva
CONTENUTI - vie di esodo, compartimentazioni, distanziamenti
- attrezzature ed impianti di estinzione
- sistemi di allarme
- segnaletica di sicurezza
- impianti elettrici di sicurezza
Metodo
Tempo
dedicato
Relatore
Orario
TITOLO
- illuminazione di sicurezza
Metodo didattico:lezione frontale
4 ore
– Di Marzo Donatello – Perego Paolo – Ridolfi Rodolfo
III INCONTRO
14.00 -18.00
PROCEDURE DA ADOTTARE IN CASO DI INCENDIO
- procedure da adottare quando si scopre un incendio
CONTENUTI - procedure da adottare in caso di allarme
- modalità di evacuazione
- modalità di chiamata dei servizi di soccorso
- collaborazione con i vigili del fuoco in caso di intervento
Metodo
Tempo
dedicato
Relatore
- esemplificazione di una situazione di emergenza e modalità
procedurali
operative
Metodo didattico:lezione frontale
Tempo dedicato ore 4 min.00
4 ore
– Di Marzo Donatello – Perego Paolo – Ridolfi Rodolfo
IV INCONTRO
Orario
TITOLO
14.00 -18.00
ESERCITAZIONI PRATICHE
- presa visione e chiarimenti sulle principali attrezzature ed impianti di
spegnimento
presa visione delle attrezzature di protezione individuale
CONTENUTI
(maschere,autorespiratore, tute ecc.)
- esercitazioni sull'uso delle attrezzature di spegnimento e di protezione
individuale
Metodo esercitazione diretta di tutti i partecipanti di attività
pratiche o tecniche C1
Metodo
Tempo dedicato ore 4 min.00
Tempo
dedicato
4 ore
Relatore
Di Marzo Donatello – Perego Paolo – Ridolfi Rodolfo
V INCONTRO
presso comando vigili del fuoco provincia di verona
Orario
14.00 -18.00
CONTENUTI ESAME DI IDONEITA'
Metodo didattico: esercitazione diretta dei partecipanti
Metodo
Tempo dedicato ore 4 min.00
Relatore
– Di Marzo Donatello – Perego Paolo – Ridolfi Rodolfo
Tempo
4 ore
dedicato
Verifica e
chiusura
corso
test a risposta multipla
Orario
18.00-19.00
Tempo
dedicato
n. 1 ora
Dr.Ing.Donatello Di Marzo
Corso Giacomo Matteotti, 7
25122 Brescia
Informazioni personali:
- Stato civile: separato legalmente;
- Nazionalità: italiana;
- Luogo e data di nascita: Bari, 2-12-1972.
Istruzione e qualificazioni professionali:
Ottobre 2007 – Abilitazione del Ministero dell’Interno come Analista di Rischio (HSE RISK ANALYST) per le attività
soggette
agli art 6/7 e art 8 ai sensi del D.Lgs 334/99;
Ottobre 2006 – Abilitazione all’esercizio di Funzionario Direttivo del CNVVF;
Marzo 2006- Vincitore del concorso a 28 posti Direttori Antincendio Corpo Nazionale dei Vigili del Fuoco;
Ottobre 2003-Idoneità al XIX ciclo di Dottorato di Ricerca in Ingegneria Meccanica presso il Politecnico di Bari;
Settembre 2003- Vincitore Assegno di Ricerca presso il Politecnico di Bari (Di Me G) Dipartimento di Ingegneria
Meccanica
e Gestionale;
Febbraio 2002 – Abilitazione alla professione di Ingegnere Sez A.
Novembre 2001 – Laurea (vecchio ordinamento) in Ingegneria Meccanica orientamento Macchine e Propulsione (ex
Aeronautico Propulsivo). Titolo della tesi discussa: “Simulazione del Flusso non stazionario intorno ad un modello di
sommergibile”. Votazione 107/110.
Esperienze professionali:
31 Marzo 2012 – presente
MINISTERO DELL’INTERNO – COMANDO PROVINCIALE DEI VIGILI DEL FUOCO DI VERONA, Via Polveriera Vecchia, 12 –
Verona
Funzionario tecnico Direttore Antincendi (Area Funzionale C, cat C2 ex.VIII Livello). Attività di Soccorso Tecnico
Urgente.
Attività di gestione tecnica delle attività del Comando e del personale. Approvazione di progetti antincendio ai sensi del
DPR
151/11. Visite e sopralluoghi tecnici. Membro delle Commissioni Provinciali e Comunali di Vigilanza sul Pubblico
Spettacolo,
Membro dei Gruppi di Lavoro Regionale quale Analista delle Attività di Rischio di Incidenti Rilevanti ai sensi degli
art.6/7 e
art.8 del D.Lgs 334/99; Docente nei corsi per Addetti Antincendio D.Lgs 81/08 (ex D.Lgs 626/94).
Responsabile della Polizia Giudiziaria, Responsabile dei Nuclei USAR (Urban Search and Rescue), HCP (High
Capacity
Pumping), Responsabile dei laboratori del Comando, ViceResponsabile delle attrezzature di soccorso, Coordinatore
del
gruppo di Lavoro POS
5 Settembre 2011 – 30 Marzo 2012
MINISTERO DELL’INTERNO – COMANDO PROVINCIALE DEI VIGILI DEL FUOCO DI VICENZA, VIA FARINI, 16 – VICENZA
Funzionario tecnico Direttore Antincendi (Area Funzionale C, cat C2 ex.VIII Livello). Attività di Soccorso Tecnico
Urgente.
Attività di gestione tecnica delle attività del Comando e del personale. Approvazione di progetti antincendio ai sensi del
DPR
151/11. Visite e sopralluoghi tecnici. Responsabile del servizio di formazione, istruzione e addestramento
professionale del
Comando; Responsabile della Polizia Giudiziaria, Informatica, Statistica, Servizio Pulizia, Mensa, RSPP, Membro delle
Commissioni Provinciali e Comunali di Vigilanza sul Pubblico Spettacolo, Membro dei Gruppi di Lavoro Regionale
quale
Analista delle Attività di Rischio di Incidenti Rilevanti ai sensi degli art.6/7 e art.8 del D.Lgs 334/99; Docente nei corsi
per
Addetti Antincendio D.Lgs 81/08 (ex D.Lgs 626/94).
1 Settembre 2010 – 4 Settembre 2011 (Trasferimento temporaneo in missione a costo zero da Comando di SV)
MINISTERO DELL’INTERNO – COMANDO PROVINCIALE DEI VIGILI DEL FUOCO DI BRESCIA, Via delle Scuole, 6 – Brescia
Funzionario tecnico Direttore Antincendi (Area Funzionale C, cat C2 ex.VIII Livello). Attività di Soccorso Tecnico
Urgente.
Attività di gestione tecnica delle attività del Comando e del personale. Approvazione di progetti antincendio ai sensi del
DPR
37/1998. Visite e sopralluoghi tecnici. Responsabile della Polizia Giudiziaria, Autorimessa e Servizi a pagamento,
Membro
delle Commissioni Provinciali e Comunali di Vigilanza sul Pubblico Spettacolo, Membro dei Gruppi di Lavoro Regionale
quale Analista delle Attività di Rischio di Incidenti Rilevanti ai sensi degli art.6/7 e art.8 del D.Lgs 334/99; Docente nei
corsi
per Addetti Antincendio D.Lgs 81/08 (ex D.Lgs 626/94).
12 Febbraio 2007 – 30 Agosto 2010
MINISTERO DELL’INTERNO – COMANDO PROVINCIALE DEI VIGILI DEL FUOCO DI SAVONA, Via Nizza, 35 – Savona
Funzionario tecnico Direttore Antincendi (Area Funzionale C, cat C2 ex.VIII Livello). Attività di Soccorso Tecnico
Urgente.
Attività di gestione tecnica delle attività del Comando e del personale. Approvazione di progetti antincendio ai sensi del
DPR
37/1998. Visite e sopralluoghi tecnici. Responsabile del servizio di formazione, istruzione e addestramento
professionale del
Comando; Responsabile dello sviluppo della Fire Safety Engineering, Membro delle Commissioni Provinciali e
Comunali di
Vigilanza sul Pubblico Spettacolo, Membro dei Gruppi di Lavoro Regionale quale Analista delle Attività di Rischio di
Incidenti
Rilevanti ai sensi degli art.6/7 e art.8 del D.Lgs 334/99; Docente nei corsi per Addetti Antincendio D.Lgs 81/08 (ex
D.Lgs
626/94).
28 Aprile 2006 – 11 Febbraio 2007
MINISTERO DELL’INTERNO - DIPARTIMENTO DEI VIGILI DEL FUOCO, DEL SOCCORSO PUBBLICO E DELLA DIFESA CIVILE ISTITUTO
SUPERIORE ANTINCENDIO, Via del Commercio 13, Roma
Allievo III Corso per Direttori Antincendio. (IV classificato nella graduatoria riservata a coloro che sono in possesso di
laurea
in Ingegneria Meccanica, DM 1972 del 21.03.2006) Il corso, riservato ai vincitori del concorso indetto e propedeutico
all’immissione in ruolo, ha riguardato la normativa di prevenzione incendi e le modalità progettuali e realizzative di tutte
le
misure attive e passive di protezione dall’incendio nonché alle nozioni pompieristiche di base.
Aprile 2003 – 27 Aprile 2006
INGEGNERIA E SERVIZI , Via E.Caccuri,7 BARI (CERT. ISO 9001): DIVISIONE PROGETTI – SEZIONE IMPIANTI
• PROGETTISTA DI IMPIANTI TECNOLOGICI A FLUIDO: HVAC, reti fognarie /impianti idrici, redazione dei progetti, relazioni
tecniche, computi metrici, analisi dei prezzi e legge 10 per la certificazione energetica degli edifici,
• PROGETTISTA DEI SISTEMA DI SUPERVISIONE DEGLI IMPIANTI HVAC (CONTROLLO DEGLI ELEMENTI IN CAMPO)
• COLLAUDATORE DI IMPIANTI A FLUIDO .
• DIREZIONE OPERATIVA e redazione costruttiva degli impianti in cantiere.
Novembre 2001 – Aprile 2003
• GE NUOVO PIGNONE - PROJECT ENGINEER
Anno Accademico 2000/2001
• Mississippi State University – NSF/ERC Engineering Research Center – SimCenter Laboratory, Starkville,
MS,
USA - Attività di ricerca nel settore della Fluidodinamica Numerica (CFD) come Visiting Student.
Competenze generali:
- Conoscenza di Autocad ad un ottimo livello.
- Conoscenza del pacchetto Office ad un buon livello.
- Programmazione in linguaggio Mathematica ad un buon livello.
- Programmazione ForTRAN su piattaforme UNIX ad un buon livello.
- Conoscenza di MC4 (Calcolo Termico) ad un ottimo livello.
- Conoscenza di FDS (simulazione incendi) ad un ottimo livello.
Articoli scientifici e convegni
• D.Di Marzo, D.Entrade, F.Minelli, P.N.Dadone, M.Angiuli – La Resistenza al fuoco delle strutture in acciaio secondo
l’Eurocodice 3: metodi di calcolo e confronto con la norma UNI 9503 - Convegno Scientifico Nazionale “Sicurezza nei
Sistemi Complessi” – Politecnico di Bari 18 – 19 – 20 ottobre 2011
• D.Di Marzo, D.Entrade, F.Minelli, P.N.Dadone – La Resistenza al fuoco delle strutture in acciaio protette con vernici
intumescenti - Convegno Scientifico Nazionale “Sicurezza nei Sistemi Complessi” – Politecnico di Bari 18 – 19 – 20
ottobre 2011
• D.Di Marzo, P.Raschillà, “Analisi del Rischio Gas: Incendio e Tossicità” – Convegno Nazionale Vigili del Fuoco/Eni
Italgas “Sicurezza e sistema di distribuzione Gas”, Savona. 22 Aprile 2008
• D.Di Marzo, K.Sreenivas, and L.K. Taylor, , “Computations of Unsteady Forces and Moments for SUBOFF
Undergoing
Prescribed Maneuvers Using U2NCLE,” MSSU-COE-ERC-01-12, Mississippi State University. October, 25, 2001.
Lingue straniere:
- Inglese: ottima conoscenza lingua scritta, buona conoscenza lingua parlata.
- Francese: buona comprensione e lettura;
Interessi personali:
Tromba Jazz, Escursionismo in montagna Autorizzo il trattamento dei miei dati personali ai sensi del D.Lgs.196/03
Paolo PEREGO nato a Orvieto (TR) il 17/10/1966.
Diplomato geometra
Dal Aprile 1991 assunto nel Corpo Nazionale dei Vigili del Fuoco con qualifica di
Funzionario Tecnico Antincendio presso il Comando Provinciale di Verona.
Numerosi sono i corsi di formazione professionale che ho frequentato,
conseguendo varie abilitazioni professionali nell’ambito del soccorso tecnico e della
prevenzione incendi.
Ho assolto e ricopro vari incarichi all’interno del Comando con particolare riguardo
per il settore della Formazione dei Vigili del Fuoco.
Diverse sono state le docenze tenute dal sottoscritto in ambito antincendio in vari
settori quali:
- Corsi di formazione per liberi professionisti per abilitazione a svolgere pratiche di
prevenzione incendi ai sensi della Legge 818/84.
- Corsi per Responsabili del Sevizio di Prevenzione e Protezione.
- Corsi per addetto antincendio in aziende a vario livello di rischio.
- Corsi di formazione interni per Vigili del Fuoco.
CURRICULUM PROFESSIONALE
Rodolfo Ridolfi nato a Farindola (PE) il 29/11/1967.
Maturità tecnica per geometra conseguita nel 1986.
Diploma di laurea in Ingegneria civile conseguito nel 2012.
Dal luglio 1993 sono stato assunto nel Corpo Nazionale dei Vigili del Fuoco con qualifica di
Funzionario Tecnico Antincendio e dal gennaio 1994 svolgo la mia professione presso il
Comando Provinciale di Verona.
Numerosi sono i corsi di formazione professionale ai quali ho preso parte e tra questi
segnalo i seguenti:
- Impianti elettrici e verifiche di prevenzione incendi
- Dissesti statici ed opere provvisionali
- Qualità strutturale per la sicurezza in caso di incendio
- Comportamento al fuoco delle strutture e dei materiali
- Polizia Giudiziaria.
Ho assolto e ricopro vari incarichi all’interno del Comando con particolare riguardo per
l’organizzazione del soccorso, la predisposizione di piani di emergenza anche di aziende
rilevanti quali ospedali e/o stazioni ferroviarie, la sicurezza nei luoghi di lavoro ecc.
Ho fatto parte di un gruppo di lavoro a livello nazionale per lo studio delle tematiche
connesse con la sicurezza antincendio nelle gallerie ferroviarie e stradali.
Numerose sono state le docenze tenute dal sottoscritto in ambito antincendio in vari settori
quali:
- Corsi di formazione per liberi professionisti per abilitazione a svolgere pratiche di
prevenzione incendi ai sensi della Legge 818/84.
- Corsi per Responsabili del Sevizio di Prevenzione e Protezione.
- Corsi per addetto antincendio in aziende a vario livello di rischio.
- Corsi di formazione interni per Vigili del Fuoco.
Inoltre in 21 anni di servizio, svolti sia in fase di soccorso che durante la quotidiana attività
di prevenzione incendi, sono innumerevoli le situazioni e gli interventi in cui ho dovuto
applicare e mettere in pratica concetti teorici e pratici di ingegneria applicata agli impianti
ma soprattutto alle strutture.
Author
Document
Category
Uncategorized
Views
0
File Size
252 KB
Tags
1/--pages
Report inappropriate content