close

Enter

Log in using OpenID

Bando - Settimana del Buon Vivere

embedDownload
Bando Concorso Letterario
“AGIRE DI STORIA”
III Edizione (anno 2014)
Un progetto della Settimana del Buon Vivere a cura della Casa del Cuculo.
REGOLAMENTO
Art. 1 - FINALITÀ GENERALI
La terza edizione del Concorso Letterario “Agire di Storia” è organizzata da Cooperdiem
(Organizzatore/Titolare) per l’anno 2014, nell’ambito della manifestazione La Settimana del Buon
Vivere (www.settimanadelbuonvivere.it).
Coltivare ed esprimere la propria esistenza su un territorio, il passato raccontato tramite le giovani
generazioni.
Agire di Storia è un percorso partecipativo sulla memoria di un territorio realizzato attraverso la
storia con la “s” minuscola e utilizzando strumenti di tipo artistico. È un’azione di ascolto del proprio
ambiente per poi essere in grado di esprimerlo, un punto di ascolto prima per potere poi avere un
punto di vista.
Il suo risultato fnale è la città raccontata tramite l’azione e la voce narrante dei cittadini ed in
particolare delle giovani generazioni.
Il Progetto Agire di Storia, per volontà dei suoi ideatori, si prefgge di sviluppare, come è stato per le
precedenti edizioni, più di una direzione.
In primis, un concorso letterario regolato dal presente bando.
Il concorso propone la raccolta di elaborati scritti tratti da percorsi di ricerca e di storie personali che
una commissione tecnica valuterà selezionandone 10. All'elaborato è possibile e consigliato allegare
materiale che documenti il percorso di ricerca fatto: fotografe (o copie di fotografe), ricette
autografe (o copie)... In particolar modo, la direzione artistica apprezza l'invio di video, della durata
massima di 120 secondi, realizzati con telefoni cellulare, webcam o altro, inerenti al racconto e/o alla
ricetta in esso descritta.
A corollario della selezione degli elaborati, che saranno designati come Vincitori del Concorso
Letterario, gli organizzatori e ideatori del Progetto Agire di Storia si riservano la possibilità di
realizzare diversi percorsi: la pubblicazione dei racconti selezionati, in una o più modalità (edizione
di
un
libro,
pubblicazione
on-line
dei
racconti
vincitori);
la
rielaborazione
drammaturgica/performativa dei racconti selezionati (tutti o in parte) attraverso un percorso
formativo e artistico.
Art. 2 - PARTECIPANTI
Il concorso è aperto alle classi delle Scuole Medie della provincia di Forlì-Cesena. Ogni classe
partecipante dovrà inviare un numero massimo di 5 elaborati in lingua italiana secondo le
indicazioni presenti nel bando di concorso (ART. 5). Sono ammessi anche racconti in lingua
originale e in tal caso occorre accompagnare l’elaborato con la traduzione in italiano.
Art. 3 – ARGOMENTO, TEMA E METODOLOGIA
Il contesto è la storia con la “s” minuscola del Novecento: tutto quel materiale vivo che ha il calore
della storia personale e che una volta raccolto tutto assieme rende visibili i cambiamenti nel tempo
di un territorio, quelli che normalmente vengono raccontati un po’ più freddamente dalla Storia con
la “S” maiuscola. In pratica il Novecento visto da uno sguardo vivo, attraverso la storia personale di
qualcuno.
Il tema di questa edizione è IL CIBO.
Vogliamo raccontare il Novecento attraverso il cibo, l'alimentazione, il pasto, la condivisione di
momenti comuni vissuti alla stessa tavola, la trasmissione di cultura e tradizioni mettendosi ognuno
di fronte al proprio tagliere.
L'azione di mangiare è presente nella storia personale di chiunque, spesso è il sottotesto di momenti
di socialità e condivisione e spesso accompagna e sottolinea momenti speciali.
Tramite il racconto di come si mangia – o come si mangiava – è possibile accendere la visione di
come si viveva, si moriva o si amava. È possibile riconoscere il paesaggio del nostro territorio, i suoi
colori, la sua storia, il suo presente.
Riflessioni…
Storie semplici e personali che sono avvenute nel 900 e che hanno a che fare con il cibo, storie di
cibi semplici o complessi, sognati, costruiti o conservati, mangiati con gli occhi, condivisi o
imparati dagli altri, preparati con amore per un momento indimenticabile, digeriti con dolore in un
momento indimenticabile, assaporati, trasportati lungo viaggi indimenticabili, cibi,
indimenticabili, negli odori che si portano appresso, nelle atmosfere che li hanno cotti, bruciati,
incendiati e magari ne abbiamo riso nonostante il digiuno.
Un cane che scava per trovare il pane che ha nascosto, una frittata che non scende più da un
soffitto, una cena mangiata guardandosi negli occhi, la mia nonna, che fa la pasta, il pane arabo,
il pane bianco non per tutti, l’aringa affumicata che ci guarda tutti i giorni dall’alto, il grano che è
già spuntato, la prima volta che ho mangiato un ananas, quel panino a Roma, il cous cous, il sale,
le sale, il digiuno, il trentuno e il quarantadue numeri che ho divorato imparando a contare.
Per partecipare al concorso è necessario svolgere un lavoro di ricerca e raccolta di storie personali
che riguardano in qualche modo il cibo vissute durante il Novecento, ogni elaborato dovrà
contenere, anche solo allegata, una vera e propria ricetta. Dal materiale raccolto durante la ricerca
dovrà essere realizzato un elaborato in forma scritta.
Art. 5 – ELABORATI
Ogni classe partecipante potrà presentare n. 5 elaborati, di propria produzione, inediti e che non
siano mai stati premiati in altro concorso.
Sono ammessi solo elaborati in forma testuale con le seguenti caratteristiche:
1) gli elaborati dovranno essere inviati in fle con estensione doc.
2) ciascuno elaborato dovrà riportare in calce il titolo dell’elaborato e i dati dell’autore (nome,
cognome, data di nascita, classe e scuola di appartenenza)
3) ciascuno elaborato dovrà rispettare una lunghezza massima di 10 cartelle editoriali (la
cartella editoriale ha le seguenti caratteristiche: 1800 battute compreso gli spazi, 30 righe, 60
battute per riga; impostazione pagina dimensioni foglio A4, margine superiore e margine
inferiore 4,1 cm; sinistro e destro 2,8 cm; carattere “Courier New” normale, dimensione 12,
spaziatura normale; paragrafo allineato a sinistra, spaziatura 0, interlinea 1,5, rientro prima
riga di 3,2 mm; sillabazione automatica).
4) Ciascuno elaborato dovrà essere accompagnato dalla liberatoria relativa al “trattamento dei
dati personali” (D.Lgs. 196/2003), debitamente compilata, pena l’esclusione dal concorso.
La scheda contenente la liberatoria dovrà riportare i seguenti dati: indirizzo completo di
residenza dell'autore, indirizzo mail attivo e numero telefonico di riferimento del gruppo
classe (questi ultimi dati sono necessari all’organizzazione, al fne di comunicare
informazioni relative al concorso e alle successive, complementari ed eventuali, iniziative
collaterali); la scheda contiene anche una liberatoria relativa all’eventuale e successiva
pubblicazione degli elaborati. La scheda può essere compilata, scansionata e inviata via email ([email protected]), sono ammessi i formati jpg, bmp, tif, pdf,
oppure inviata via fax, al numero 0543.78.11.34. È essenziale che la liberatoria contenga la
frma autografa dell’autore e, trattandosi di minorenni, la frma autografa almeno di un
genitore, o non sarà ritenuta valida. La scheda della liberatoria si può scaricare all'indirizzo
http://www.settimanadelbuonvivere.it, nella sezione Agire di Storia
5) Nota per l'invio: per garantire l’efcienza del lavoro di raccolta da parte della Segreteria del
Concorso, si richiede agli insegnati referenti di inviare gli elaborati in unica soluzione (n.5
elaborati), inseriti in una sola cartella compressa titolata con il nome della scuola e la classe
di riferimento, al suo interno ciascun elaborato dovrà essere nominato con il titolo del
racconto. Ciascun elaborato dovrà riportare, a conclusione e in calce, il nome e cognome
dell’autore, la data di nascita, il nome della scuola e la classe di appartenenza . La cartella
compressa va inviata all'indirizzo email [email protected]
6) Il materiale allegato (immagini digitali di foto, ricette, documenti...) e i video relativi ai
racconti selezionati da ogni classe dovranno essere inviati in una sola cartella compressa
titolata con il nome della scuola e la classe di riferimento, al suo interno ciascun fle o video
dovrà essere nominato con il titolo del racconto. La cartella compressa va inviata utilizzando
WeTransfer (www.wetransfer.com) all'indirizzo e- mail
[email protected]
Art. 6 – QUOTA D’ISCRIZIONE
Gratuita. Il presente concorso non comporta nessuna transazione economica. Ovvero nessun
compenso è riconosciuto agli autori degli elaborati. Nessun compenso è riconosciuto, da parte dei
partecipanti, al Promotore/Titolare per l’iscrizione al concorso.
Art. 7 – MODALITÀ DI ADESIONE E SCADENZE
Per agevolare l’organizzazione si invitano gli insegnanti interessati a comunicare la propria
adesione per via telematica all’indirizzo [email protected], con oggetto
“Iscrizione Concorso Agire di Storia 2014”, specifcando: il nome della scuola, la classe e il nome
dell’insegnate referente, un indirizzo e-mail o un numero telefonico per le comunicazioni.
Tutti gli elaborati dovranno essere spediti entro e non oltre il giorno 2 maggio 2014 all’indirizzo di
posta elettronica [email protected], con oggetto “Concorso Agire di Storia
2014”.
Per il rispetto dei termini di scadenza faranno fede la data e l’ora riportate dal server di posta
elettronica.
Art. 8 - VALUTAZIONE E PREMIAZIONE
Una Commissione tecnica selezionerà, da tutti gli elaborati pervenuti nel rispetto delle modalità e
nei tempi indicati (ARTT: 5,7), n. 10 testi. Gli autori saranno i vincitori del Concorso Letterario Agire
di Storia 2014.
Tutte le opere saranno visionate e valutate entro il 30 maggio 2014. I vincitori saranno resi noti a
valutazione avvenuta.
La valutazione sarà a cura di una Commissione tecnica formata da due membri scelti dalla direzione
artistica della Settimana del Buon Vivere, due rappresentanti della Casa del Cuculo, un
rappresentante dell'Associazione Mercuzio, un rappresentante dell'Associazione “Il Plaustro”, un
commissario di Slow Food e un membro del Comitato Scientifco di Casa Artusi. La Commissione
tecnica selezionerà dieci elaborati, ma si riserverà la possibilità, a propria insindacabile valutazione,
di selezionarne un numero inferiore o superiore. Gli elaborati saranno giudicati in base alla
sensibilità artistica ed umana in considerazione a: qualità dello scritto, forma espositiva, pertinenza
al tema, interesse culturale della dimensione storica e culinaria, emozioni suscitate. Le opere
saranno valutate a giudizio insindacabile ed inappellabile della Commissione tecnica.
A selezione avvenuta, gli organizzatori potranno dare seguito al Progetto Agire di Storia, in caso si
siano verifcate tutte le condizioni necessarie, non escluse quelle di carattere economico,
nominando una Commissione drammaturgica con il compito di adottare, tutti o parte degli
elaborati selezionati, vincitori del Concorso Letterario. L’elaborazione drammaturgica potrà essere
fnalizzata alla produzione di una performance artistico-teatrale attraverso un percorso laboratoriale
proposto agli studenti che hanno partecipato al Concorso Letterario, potrà inoltre includere altre
forme di rappresentazione come ad esempio il video-documentario o altre forme di performance
pubblica. L'evento fnale e la premiazione pubblica saranno inseriti nel programma de “La Settimana
del buon vivere” edizione 2014. Le opere saranno valutate a giudizio insindacabile ed inappellabile
della Commissione drammaturgica del Concorso.
I nominativi dei membri della Commissione tecnica di valutazione degli elaborati iscritti al
Concorso Letterario saranno pubblicati sul web alla pagina www.settimanadelbuonvivere.it, sezione
“Agire di Storia”.
Art. 9 – PREMI
Due premi saranno assegnati alle classi da cui provengono i primi due elaborati vincitori.
Consistono in:
I premio: Visita guidata a Casa Artusi (Forlimpopoli) e dimostrazione nella Scuola di Cucina, oferto
da Casa Artusi.
II premio: “Usa il buon senso” - Laboratorio per promuovere la cultura alimentare attraverso la
sensibilizzazione sensoriale e l’approccio ludico, oferto da e a cura di Slow food – Condotta di Forlì.
Art. 10 – DIRITTI D’AUTORE
Gli autori, per il fatto stesso di partecipare al concorso, cedono il diritto di pubblicazione e il diritto
ad una eventuale performance a Cooperdiem, Organizzatore/Titolare del Concorso Letterario Agire
di Storia.
Art. 11 – PRIVACY
I dati forniti dagli autori saranno trattati esclusivamente per le seguenti fnalità: iscrizione al
Concorso, verbalizzazione delle operazioni della Commissione tecnica e drammaturgica,
comunicazioni tra Segreteria organizzativa ed Autori. I dati saranno trattati in modo cartaceo ed
elettronico per i soli fni sopra indicati, dai soggetti che compongono la Segreteria organizzativa.
Titolare del trattamento è Cooperdiem, con sede a Forlì in via Monteverdi, 6/b.
Il conferimento dei dati è obbligatorio; l’eventuale rifuto a fornire tali dati impedisce l’iscrizione al
Concorso Letterario e la relativa partecipazione. I dati saranno comunicati e divulgati ad altri
soggetti limitatamente a quelli previsti dal Bando del Concorso. In ogni momento l’autore potrà
esercitare i diritti che l’art. 7 D.Lgs. 196/03 riconosce nei confronti del titolare del trattamento. In
particolare l’autore potrà chiedere di conoscere l’esistenza di trattamenti di dati che lo riguardano, la
comunicazione, la cancellazione, la trasformazione in forma anonima o il blocco dei dati trattati in
violazione di legge, l’aggiornamento, la rettifca e l’integrazione.
Art. 12 – ALTRE NORME
La partecipazione al concorso implica l’accettazione integrale del presente regolamento, senza
alcuna condizione o riserva. La mancanza di una sola delle condizioni che regolano la validità
dell’iscrizione determina l’automatica esclusione dal concorso stesso.
I racconti e gli elaborati inviati, anche se non pubblicati o non messi in scena, non saranno restituiti.
L’Organizzatore/Titolare del Concorso Letterario “AGIRE di Storia” si riserva il diritto a propria
discrezione di apportare modifche o variazioni, nonché di annullare alcune o tutte le fasi del
concorso per motivi indipendenti dalla sua volontà.
In caso di maltempo durante la Settimana del Buon Vivere, gli eventi in programma potrebbero
essere annullati e/o rimandati a data da defnirsi.
Agire di storia
Un progetto della Settimana del Buon Vivere ideato e curato dalla cooperativa Casa del Cuculo.
Organizzatore e Titolare del Concorso Letterario “Agire di Storia” è Cooperdiem soc. coop.
Via Monteverdi, 6/b – 47122 Forlì.
Riepilogo delle scadenze:
 Consegna elaborati: 2 maggio 2014
 Valutazione della giuria: 30 maggio 2014
Per informazioni: [email protected]
Author
Document
Category
Uncategorized
Views
0
File Size
125 KB
Tags
1/--pages
Report inappropriate content