close

Enter

Log in using OpenID

approvazione definitiva regolamento per la disciplina del

embedDownload
OR GINALE
^^^
ANN
I
ll
“”
‘
-—·s
I
$$9
Centro Residenziale Anziani"Umbert0 I"
.
,
PIOVE DI SACCO (PD)
·‘
.
Verbale d1 Deliberazionedel C0ns1gl10
.
N° 19 del 20/05/2014
·
.
Ag
p
Verbale letto,
|ott|scritto.
i|t
ILP
O GGETT O
sig!.
se
·
`
.
APPROVAZIONE DEFINITIVA REGOLAMENTO PER LA DISCIPLINA DEL
FONDO PER GLI INCENTIVI ALLA PROGETTAZIONE E ALTRI INCARICHI
RELATIVI AI LAVORI PUBBLICI
.
p
h
.
.
.
.
Z
5
_
A
I
I
ICOMFONENTI
`
_
L’anno duemjlaquattordici addì venti del mese maggio alle ore 18.30 nella sala delle
·
.
I
adunanze, previa esamimento delle formalità prescritte dalle vigenti disposizioni di legge,
_
ç-/’
vennero oggi convocati in seduta i membri componenti del Consiglio.
/0ò-
E)
·
-
I
TTORE
TARIO
.
I
I
All’appell0 nominale risultano PRESENTI
FERRARA GIOVANNI
Presidente
V
BUISCHIO IVONE
`
REFERTO DI PUBBLICAZIONE
Cerñfico io sottoscritto Segretario che copia
della presente delibera viene pubblicata
”Pl,IBBLICITA’
nell’apposita
sezione
LEGALE"
nel sito
Web
Componente
`
MAISTRELLO PIERLUIGI
MASTELLARO GIAMPAOLO
Componente
Componente
istituzionale per la
‘
'
durata di 15 giorni consecutivi.
.
_
`
All’appell0 nominale risultano ASSENTI (giustificati)
`
Addì
_
Dal 30/05/2014
Al 13/06/2014
‘
ìEGÈTARI©|
I
ZENNARO STEFANO
Componente
p
Al1’appel1o nominale risultano ASSENTI (ingiustificati)
I
B
I
'
Con
L’intervento ed opera del
il
Segretario Direttore Dott.ssa
EMANUELA PERIN
i
viene constatato che, a sensi dello Statuto il numero dei presenti all’adunar¤za è legale per la
_
p
I
La
presente [email protected]@r¤Zi¤¤@
Pubblism
forme di legge art. 32 L. 69/09, è
nelle
varata dame aaibmzm aapmaaa.
DIVENUTA
""
ESECUTIVA
Presidente Sig.
Il
FERRARA GIOVANNI
apre la discussione sull’oggetto
I
sopraindicato.
.
14/06/2014
Li
IL SE
I
TA |IRETTO
·
=
`
QI|E/ZEIF/?0NTE5P.Z'ZIOIZOMIO/?I5INALE19,d¤c
·
Deliberazione n. 19
de1` 2©.05.2014:
`
~
_
"Approvazione definitiva Regolamento per la Disciplina del
Fondo per
Progettazione e altri incarichi relativi ai Lavori Pubblici"
'
~
_
gli
incentivi alla
·
`
IL
CONSIGLIO DI AMMINISTRAZIONE
`
G
`
·
_
_
RICHIAMATA
'
Disciplina del
la
deliberazione n.
Fondo per gli
49 del 03/12/2013 ·"Approvazione Regolamento
per
'
la
incentivi alla Progettazione e altri incarichi relativi ai Lavori
Pubblici",
nella quale si stabiliva di trasmettere
regolamento
il
·
alle Organizzazioni Sindacali
afñnohé fosse
necessario confronto sindacale, nonché di trasmettere il regolamento
al Collegio dei
Revisori dei conti al fine di ottenerne il parere positivo, necessario
per l’approvazione definitiva del
`
'
avviato
.
_
il
`
'
regolamento;
`
'
·
_
_
VISTO il verbale dell’incontro tra la delegazione trattante del CRAUP, le
e le
RSU
Organizzazioni- Sindacali
_
inteme del 18/03/2014, nel quale si evince che
evidenziato la necessità di apportare modifiche al
regolamento;
territoriali
OO.SS. non hanno
le
`
.
I
VISTO
l’allegato parere `dei Revisori dei Conti, datato
01/04/2014,
sostanziale del presente provvedimento, nel quale il
_
che forma parte integrante e
Collegio, esprimendo parere favorevole sul
regolamento, comunicava
·
altresi di
VISTO
·
un più corretto riallineamento del comma 3
esposto nella deliberazione di approvazione;
condizionarlo ad
dellÈart. 4`del medesimo regolamento al dettato
.
l’allegato
Regolamento definitivo, che fonna parte integrante e sostanziale
del presente
provvedimento, nel quale è stato riscritto il comma 3 dell’a1t.
4 al fine eliminare la possibile
ambiguità relativa alla definizione dei criteri di ripartizione degli
incentivi, i quali sono stabiliti una
volta per tutte_con il regolamento in oggetto;
.
'
'
i
U
VISTE le disposizioni di legge in materia;
_
È; www
·
·
,
'
·e
,
.
SU
'
‘È°2`
CONFORIVIE proposta
_
del segretario Direttore che attesta la regolarità
di istruttoria e la
compatibilità del provvedimento proposto con le norme
di legge e regolamenti vigenti;
Ad unanimità di voti legalmente espressi;
i
l
`
.
U
T
n
·
`
DELIBERA
.
_
'
_DI
APPROVARE in via definitiva, per i motivi esposti in premessa, l’allegato
I
Regolamento per
la
Q
Discbnlina del ·F0na'o per gli incentivi alla Progettazione
e altri incarichi relativi ai Lavori
Pubblici, che forma parte integrante e sostanziale del
presente provvedimento;
È
`
.
T
DI
E
CONFERMARE
quanto stabilito con deliberazione consiliare n.
49/2013 citata in premessa,
ovvero che gliincentivi in oggetto devono essere
previsti all’intemo del quadro economico
complessivo di spesa delle opere pubbliche cui
fanno riferimento; l’Amministrazione si riserva
h
-
·
pertanto di veriñcare, di volta in
volta,_l’app]icabilità dell’art. 92, co. 5, del D.lgs.
n. 163/2006 e
s.m.i.; perquanto concerne le opere
pubbliche attuahnente in corso, si fa rinvio a quanto
previsto
dalla Deliberazione n. l7"del 12.06.2012
con la quale_ è
stato approvato
il
ristrutturazione di
Sud Est,
Progetto Esecutivo di
Casa Soggiorno, Seconda fase funzionale, Torri
di collegamento Ali Sud Oveste
approvando, tra l’altro, anche il quadro economico
complessivo dei lavori; all’intemo delle
"Somme a disposizione", punto
procedimento".
'
`
B.5
3), si
`
trova infatti la previsione di spesa per "Responsabile
del
.
.
_
”
.
Centro Residenziale Anziani
~
“Umbert0 I"
·
·
`
-
·
_
'
·
.
Piove di Sacco
_
,
`
REGOLAMENTO
.
A
-
_
D
DISCIPLINA DEL
.
`
`
PER GLI INCENTIVI
ALLA PROGETTAZIONE E ALTRI INCARICHI
-
·
'
··
I
I
RELATIVI AI LAVORI PUBBLICI
l
'
·
_
U
E
(art.
·
.
92,
comma 5, d. lgs. 11. 163/20066 s.m.i.)
I
nzig/1/-
`
·
-
·
I
·
·
.
_
È.
·
,
_
I
'
A
l
R
r
“mi\¤\\e
'
·
.
I
L
ml;
.
·
·
,
·
I
_
I
·
(approvato con çléliberazione 11.
......
del 20!05/2014)
A
`
.
`
Oggetto
l
art.
`
·
.
I
art.
2
Attività professionali e
art.
3
Polizze assicurative
compensi
·
'
L
·
1
E
art.
4
`
Compenso incentivante per opere 0
`
lavori pubblici
i
V
`
art.
S
i
Liquidazione degli incentivi
·
'_
_
l
a
art.
6
Cause di esclusione dal pagamento del compenso Incentivante
'
i
A
art.
7
Spese escluse dagli incentivi
art.
8
Disposizione finale
_
_
·
.
.
/
'
-·
·
..
_
mai
_
_
y
`
.
2
_
E
P
Art. 1
_
'
Oggetto
.
'
9
·
·
,
_
l.`
presente Regolamento disciplina le modalità di ripartizione
delle risorse economiche di cui
92, commi 5 `e 6, del decreto legislativo n. 163/2006, «Codice
dei contratti pubblici$>, e
successive modifiche ed integrazioni.
Il
.
all'art.
.
·
,
2.
presente Regolamento definisce, in particolare, i criteri di
_ripartizione delle risorse di cui al
comma l·del presente articolo fra i dipendenti 'dell'Ente che svolgono
-
una delle
attivita indicate
.
dall'articolo 92 del citato decreto}
A
_
`
I
Art. 2
_
'
_
_
.
Attività professionali e compensi
.
·
_
`
Le opere ammesse alla ripartizione del Fondo Incentivante sono esclusivamente
quelle inserite
nel Piano triennale dei Lavori Pubblici ed Elenco
Annuale, approvati dal Consiglio di
l._
`
Amministrazione.
·
·
_
L'incentivo viene ripartito, per ogni singolo lavoro_
pubblico o atto di pianificazione, comunque
denominato,. tra il responsabile tmico del procedimento, gli incaricati
della redazione del
progetto, del piano di sicurezza, della direzione lavori, del
collaudo, nonché tra i loro
2.
·
,
_
collaboratori, sulla base dei criteri di ripartizione contenuti nel presente
in ogni
[
·
svolgere.
.
Z'00/`
%
mm È
delle responsabilitàprofessionali conne_sse
con
Regolamento, tenendo
le singole prestazioni
da
V
.
'
,
'
.
L'incentivo viene ripartito tra
3.
`
personale incaricato, con rapporto di lavoro a tempo
indeterminato, ovvero a tempo determinato, purché abbia prestato servizio
per periodi
continuativi superiori a sei mesi, e cheabbia ricoperto il ruolo di R.U.P.
o partecipato all'attività
di progettazione, direzione lavori, coordinamento della
sicurezza, collaudo.
-
'
`
caso conto
·
·
/á§
`
il
.
·
,
ljincventivo
4.
tra
—
il
viene
ripartito, alle
personale che, al
medesime condizioni previste
momento
.
`
qualsiasi causa.
«
dal presente Regolamento, a.nche
della liquidazione dell'incentivo, sia cessato dal servizio per
'
·
_
.
_
_
i
5.
l
compensi si intendono al lordo degli oneri· fiscali e di tutti gli oneri previdenziali e assicurativi
a carico dell’Ente.
‘
`
L'attività professionale
6.
alla corresponsione dell'incentivo deve essere svolta dal
personale dipendente nel rispetto delle prescrizioni di legge e dei canoni tecnici relativi.
_
7.
~
.
che da luogo
,
Gli importi da conispondere al personale interessato vengono imputati e liquidati
direttamente
sulla quota degli stanziarnenti· annuali per lavori pubblici, ai sensi del
combinato disposto
`
·
`
i
dell'art.
92,
comma 5
e
dell'art.
93,
comma 7, del d. lgs. n.
·l
63/2006.
`
-
g
_
_
Art. 3
`
`
'
-
`
Polizze assicurative
·
·
_
n
·
1.
L'Ente provvede a stipmare, apposite polizze assicurative per la copertura dei rischi
di natura
professionale a favore dei dipendenti incaricati della progettazione e/o della direzione lavori e
y'
della funzione di responsabile del procedimento, secondo quanto
previsto dal Codice degli
Appalti.
`
'
`
`
·
'
·
·
'
.
'
Art. 4.
.
_
'
·
.
`
Compenso incentivante per opere 0 lavori pubblici
—
compenso incentivante è fissato nel limite della percentuale massima stabilita dalle
vigenti
norme legislative, attualmente pari al 2% dell'import0 a base di gara di ciascuna opera o
lavoro
ed è ripartito fra i dipendenti, a titolo di compenso incentivante, per lo
svolgimento
1.
.
Il
n
'
`
2%
'
delle attività
del decreto. Per le opere di investimento la percentuale è del
fino alla soglia di 1.000.000,00 di euro e dell’1,8% al di sopra
di tale soglia. Per le
manutenzioni straordinarie, è dell’1,8% fmo a 1.000.000,00 di euro e dell’1,5%
tale soglia.
.
·
‘
comma 5,
indicate all'articolo -92,
.
`
`
.
al di sopra di
'·
'
·
_
_
_
2.
Segretario ·_Dirett0re dell’Ente individua
Il
nell'articolo
dipendenti cui affidare le attività elencate
s.m.i., tenendo conto del grado di professionalità,
92 del D.lgs. 163/2006 e
i
·
esperienza e specializzazione richiesto dal singolo intervento
e, ove possibile, secondo un
criterio di rotazione, in relazione a quelle che sono le
competenze e le professionalità.esistenti
_
r
`
`
·
`
all’interno dell’Ente.
_
`
_
-
.
_
'
E
Per ciascuna opera o
3.
·lavoro,— l’ammontare dei compensi incentivanti_
di cui al comma 1
confluisce in uno specifico fondo. I compensi spettanti ai dipendenti
interessati vengono ripartiti
con i seguenti criteri:
‘
.
·
_
`
·
responsabile del procedimento: 15%, elevato al
25% in caso di progetti redatti da
professionisti esterni; tale percentuale è ridotta del 20% in caso_di affidamento all’esterno
di
a)
`
·
compiti di supporto
al
X
'
È
'
RUP;
'
__
c)
'
_
l`
'
—
_
d)_
collaudo
e)'
altri
.
·
.
5%;
collaboratori: dal 5 al
10%
"
__
supporto dell’Ufticio economato per l’espletamento,di
gare e altre attivita amministrative di supporto dell’Ufficio
tecnico).
`
(es.
I
La misura _del compenso
4.
'
corrnna
1
l'importo
a
incentivante si ottiene moltiplicando per la percentuale di
cuial
base di gara dell'opera o del lavoro da` appaltare. Concorrono alla
formazione dell'importo a base di gara, per il calcolo del compenso
incentivante, anche gli oneri
per lasicurezza non soggetti a ribasso d'asta.
‘
`
'
·
.
_
V
5.
.
·
Le quote parti
i
dell'incentivo corrispondenti a prestazioni non svolte
dai dipendenti dell'ente, in
quanto affidate all’estemo,· costituiscono economie di
spesa, come stabilito dall'articolo 92,
_comma 5, del decreto.
“
-
'
·
·
6.
In caso di perizie di variante e suppletive ex art. 132, comma
1, del decreto, qualora si sia resa
necessaria la riprogettazione.delle opere e sempre che le stesse
non siano originate da errori 0
omissioni progettuali di cui alla lettera e)“ del predetto
articolo, i tecnici incaricati
della
_
·
progettazionee/o della direzione lavori hanno diritto a percepire il
compenso incentivante per
un importo calcolato sul valore della perizia di variante e suppletiva.
-
.
I
·
.
4
·
_
wxtw
È;
progettazione e coordinamento per la sicurezza in fase di progettazione:
dal 20 al 45%;
direzione lavori, misure contabili, assistenza al collaudo,
coordinamento della sicurezza in
fase di esecuzione: dal 20 al 45%;
b),
W
_§$i'
·
'
`
.
'
Art. 5
,
'
`
Liquidazione degli incentivi
compensi saranno erogati in ratei annuali secondo l’avanzamento
delle fasi diattuazione
'
I
suddetti
'
degli interventi.
-
·
procedimenti `più complessi, _di durata superiore ai due
anni,
Responsabile del Procedimento maturerà in tre rate, al compimento
Per
.
.
i
il
compenso dovuto
al
`
delle fasi:
·'
l.
20%
dell’importo complessivo
'
assegnato
all’approvazione'
h
della
Progettazione
`
esecutiva,
_
2.
.
40%
V
`
·
·
·—
all’aggiudicazione dell’opera/lavoro appalto, con riferimento
al
h
momento
della
consegna lavori,
3.
40%
a
saldo,
'
ad avvenuta certificazione di regolare esecuzione o effettuazione
del
collaudo.
V
,
_'
_
'
Art. 6
Cause di esclusione dal pagamento del compensolncentivante
·
Non hanno diritto a percepire il compenso incentivante:
1.
W
a)
dipendenti incaricati della progettazione nel caso di varianti in corso d'opera
originate da
errori o omissioni del progetto esecutivo di cui all'a1ticolo
132, comma 1 lettera e) del
decreto, fatto sempre salvo il diritto dell'ente di.rivalersi ai sensi del comma 2
del medesimo
i
`
`
articolo
132 del decreto;
'
V
_
b)
,0/.0
`
"
‘
‘
·
.
.
dipendenti incaricati della_ progettazione di opere o lavori
pubblici o di atti di
pianificazione, quando il ritardo nella consegna degli elaborati progettuali
superi di oltre la
metà il termine assegnato;
i
/0
c)
/’<fdf'
·
dipendenti incaricati della direzione dei lavori o dei collaudi che violino gli
obblighi posti
a loro carico dalla legge o dai regolamenti, o che non svolgano i compiti assegnati
con
i
dovuta diligenza.
—
,
,
_
·
-
2.
L'accertamento della sussistenza di una delle ipotesi di cui al
comma.l è
competenza del
di
`
V
Segretario Direttore.
_
3.
Nel caso in cui
ricorra
_
una
delle ipotesi di cui al
eventuahnente già corrisposto, salvo
il
comma
l'Amministrazione ripete quanto
1_,
risarcimento del danno qualora ne ricorrano
—
i
V
presupposti.
'
`
`
'
.
'
·
`
T
1.
'
Art. 7
Spese escluse dagli incentivi
'
.
Sono escluse dall'incentivazione disciplinata dal presente Regolamento le spese inerenti i rilievi,
sondaggi, gli studi e le indagini di natura specialistica,
natura non corrente, che sono a carico dell'Ente.
i
i
·
calcoli strutturali, di impiantistica, di
`
·
_
_
`
-
Art. 8
_
I
'
-
-
_
V
·
f'
'
`
Disposizione male
`
1.
,
Il
presente Regolamento entra in vigore dalla data di decorrenza della deliberazione di
ma i suoi effetti sono estesi agli incarichi in corso con riferimento ai
approvazione definitiva,
lavori di ristrutturazione di
funzionale,
Casa Soggiomo
come da stanziamento
Via San ;Rocc0 a Piove di Sacco, 2^ fase
già previsto con Deliberazione n. 17/2012 di approvazione
di
E
del Progetto esecutivo dei lavori.
·
_
.
5
_
U
U
·
Centro Residenziale Anziani "UlVIBERT0 I°"
.
'
`
`
·
PIOVE DI SACCO (Pd)
_
t
Collegio dei Revisori dei Conti, riunitosi in data Ol/O4/2014
presso la sede dell°Ente, nel prendere
49 del 03/ l2/2013, avente ad oggetto: "Approvazione
del
Regolamento per la disciplina del Fondo pe1· gli INCENTIVI
alla progettazione
Il
'
atto della Delibera del C.d.A. n.
ed
relativi ai lavori pubblici",
che sara definitivo dopo
il
dopo il PARERE del Collegio dei Revisori dei`Conti;
Y
pr
is
incarichi
altri
J
confronto con le Organizzazioni Sindacali e
_
`
`
i
t
I
r
—
tenuto conto di quanto formalmente richiesto a
chiarimentodella medesima delibera del C.d.A., al
Segretario-Direttore dott.ssa Emanuela Perin, in data
l0/03/2014 ed in data l2/O3/2014;
_
_
_
I
A
preso atto dei chiarimenti avuti dal Segretario-Direttore
in data ll/O3/2014 ed in data 24/03/2014;
premesso, tenuto- conto e preso atto
favorevole
tutto ciò
_
il
Collegio dei Revisori dei Conti, esprime
·`
·
'
il
proprio
·
'
`
_
I
che rimane condizionato ad un più corretto riallineamento
del Regolamento “Disciplina del Fondo
per gli INCENTIVI alla progettazione" al dettato
esposto in Delibera (comma 3 — art. 4
del
Regolamento), consentendo nella sostanza una più aderente
interpretazione del Regolamento
medesimo, con la conseguente necessità di una sua nuova
Delibera di Approvazione da parte del
C.d.A.
'
.
A
V
A
`
_
-
'
'
_
Collegio dei Reviso1·i dei Conti chiede di pote1·
acquisire idonea documentazione contabile,
una
volta che gli "INCENTIVI" saranno appostati/spesati,
al fine di valutarne la loro corretta
imputazione al quadro economico dei lavori, ovvero ad
apposito specifico "Fondo"
Il
_
'
.
I
_
E
i
i
Piove di Sacco, li Ol/O4/2014
h
_
·
I.
"
i
Il
I
i
Collegio dei Reviso1·i dei Conti:
i
_
_
Ruggero Go’
(presidente)
- Lamberto
Toscani (componente)
- Davide Crivellaro
(componente)
U
`
—
'
-·—
`*
V
_
«
_
·
_
_
·
_
Author
Document
Category
Uncategorized
Views
1
File Size
421 KB
Tags
1/--pages
Report inappropriate content