close

Enter

Log in using OpenID

Delibera N° 19 Delibera Commissione Straordinaria con i Poteri

embedDownload
COMUNE DI MASCALI
Provincia di Catania
Reg. N.
19
del 13 Febbraio 2014
DELIBERAZIONE DELLA COMMISSIONE STRAORDINARIA
CON I POTERI DELLA GIUNTA MUNICIPALE
OGGETTO:
FONDO EUROPEO DI SVILUPPO REGIONALE AVVISO MIUR- MATTM _
RIQUALIFICAZIONE EDIFICI SCOLASTICI PUBBLICI IN RELAZIONE ALLA
EFFICIENZA ENERGETICA, ALLA MESSA A NORMA DEGLI IMPIANTI,
ABBATTIMENTO BARRIERE ARCHITETTONICHE, DOTAZIONI DI IMPIANTI
SPORTIVI ED
AL
MIGLIORAMENTO DELLE ATTIVITA' DEGLI SPAZI
SCOLASTICI _PON 2OO7l20I3 "AMBIf,NTI DI APPRENDIMENTO".
APPROVAZIONE ACCORDO
COMPRENSIVO "MASCALT"
DI RETE TRA IL
COMUNE
E
L'ISTITUTO
L'amo duemilaquattordici, il giorno tredici, del mese di Febbraio, alle ore 19,00 e seguenti, in
Mascali, presso il Palazzo Municipale, si è riunita la Commissione Straordinaria per la gestione dell'Ente,
nominata con Decreto del Presidente della Repubblica in data 09/0412013 e successivamente modificato
in data 06 Agosto 2013, con I'intervento dei signori :
Presente
Assente
X
Dott. Piacentino Giusefirre
Vice Prefetto
X
Dott. Milio Francesco
Vice Prefetto Asgiunto
X
Dott. Chiofalo Giuserrrre
Funzionario Economico Finanziario
Assiste con funzioni di Segretario Generale, la Dott. ssa Mosca Maria Luisa, ai sensi dell'art.97 del
D.Lgsn.267/00;
Visto il D. Lgs. del 18.08.2000 n.267 /2000
e successive
modifiche ed integrazioni:
Vista la proposta di deliberazione in oggetto, che forma parte integrante e sostanziale del presente alto;
Visti i pareri, espressi ai sensi dell'art.
12 della L.R. n. 30/2000 e successive modifiche ed integrazioni;
LA COMMISSIONE STRAORDINARIA
DELIBERA
Di approvare I'allegata proposta di deliberazione;
Di dichiarare la presente deliberazione immediatamente esecutiva, ai sensi dell'an. 12, 2" comma della
R.44/9t;
f:
't;,
'ì:'.,
"jÉi
Proposta di deliberazione
Da sottoporre all'organo deliberante : COMMISSIONE STRAORDINARIA
"Y:iY
con i poteri della Giunta Comunale
OGGETTO: Fondo Europeo di Sviìuppo regionale Awiso MIUR - MATTM - Riqualificazione edifici
scolastici pubblici in relazione alla efficienza energetica, alla messa a norma degli impianti,
abbattimento barriere architettoniché, dotazioni di impianti sportivi ed al miglioramento delle
attivirà degli spazi scolastici
-
pON 2007_20l3"Ambienti di apprendimento".
Approvazione accordo di rete
tra
comune e l' Istituto comprensivo ,.Mascari,'.
PREMESSO CHE:
-
con l'Avviso congiunto MIUR
MATTM del 15i06/2010 si è definita la presentazione dei piani di
interventi finalizzati alla riqualificazione degli edifici scolastici pubblici in relazione all'efficienza
energetica' alla messa a norma degli impianti, all'abbattimento delle barriere architettoniche, alla
-
dotazione di impianti sportivi e al miglioramento dell'attrattività degli spazi scolastici per triennio
20t0-2013;
-
è stato intendimento comune awalersi del superiore Awiso per la predisposizione di interventi
inerenti la sicurezza, il miglioramento della funzionalità esistente, il risparmio energetico, la vivibilità
di alcuni plessi scolastici presenti nel territorio comunale;
-
I'Istituto Comprensivo di Mascali ha mostrato interesse
a predispone,
ai fini dell,accesso ai benefici
economici di cui al superiore Avviso, candidature apposite attraverso la definizione
miglioramento ed effìcientamento di alcune strutture scolastiche;
di azioni
di
-
al fine di sottoporre la candidatura dell'lstituto Comprensivo di V.le Immacolata, in data
I l/lll10,
stato stipulato apposito accordo bilaterale tra il comune di Mascali ed il predetto
Istituto Scolastico;
-
con prowedimento prot. AOODGAVl3207 del28l09l12,la predetta candidatura
è stata riconosciuta
è
ammissibile a finanziamento e che, al fine di proseguire I'iter per la concessione definitiva
del
finanziamento, necessita sottoscrivere nuovo Accordo tra I'lstituto scolastico e
I'Ente regolante la
cooperazione ed i compiti degli stessi nelle diverse fasi che ne caratlerizzano
I'iter procedurale;
-
l'lstituto Comprensivo ha già preliminarmente approvaro lo schema di Accordo e che, prima
della
sottoscrizione delro stesso, necessita anche l'approvazione da pane de[.Ente;
Ritenuto che nulla osta all'adesione da parte di questo Comune per i rilevanti
interessi pubblici che
riveste il superiore accordo in tema di sicurezza, efficienza e vivibilità
delle strutture scolastiche;
*.'rVista
Ia Legge 241190: Nuove norme in materia di procedimento amministrativo
e di diritto di accesso aì
É,t(.\
',ì)j
ll,,
'\\'
,r,
'"^'-.a.r.
v.
'
z
iFì
:\ll
îv
amministrativi" coordinato ed aggiornato con le modifiche introdotte dalla Legge l512005, dai
\
.L.3512005, dalla Legge 4012007 e dalla Legge 69t2009.
Visto il D.Lgs. 26712000;
Visto l'Ordinamento Amministrativo degli EE.LL. vigente in Sicilia;
tutto ciò premesso e considerato:
PROPONE
per quanto in premessa indicato e che si intende qui integralmente riportato:
Approvare lo schema di Accordo, ex art.
15
L.241/90,tra il Comune di Mascali e l'Istituto Comprensivo
"Mascali", per la realizzazione degli interventi atti a garantire
il
risparmio energetico e I'accessibilità
relativamente al plesso scolastico di Viale Immacolata no 26, interventi già riconosciuti ammissibili a
finanziamento nell'ambito dell'Avviso congiunto MIUR-MATTM per il triennio 2010-2013.
FONDI
/TRUTTUfrHLI
€uRop€l
nid*!trl"J i ; Of
ii t
Jlf
2O{}I-2O'3
llii:t"{*lr'!illial ia't::j|ij
Programma Operativo FESR Sicilia 200712013
di finanziamento del Bando pubblico relativo al : Programma Operativo Nazionale FESR
"Ambienti per l'apprendimento" Asse ll "Qualità degli ambienti sco/asfici" Obiettivo C
"lncrementare la qualità delle infrastrutture scolastiche, I'ecosostenibilità e la sicurezza degli edifici
scolastici; potenùare Ie strutture per garantire la partecipazione delle persone diversamente abili e
quelle finalizzate alla qualità della vita degli studenti"
ACCORDO
Ex art.l5, legge
I
agosto 1990,n. 241
TRA
lstituzione scolastica Scuola ISTITUTO COMPRENSIVO MASCALI
E
Comune di Mascali (CT)
per la realizzazione degli Interventi per il risparmio energetico e per garantire l'accessibilità a tutti
istituti
recante il
uadro finanziario :
IMPORTI LAVORI AZIONE C1-FESRO6 POR SICILIA.2OIO-1007
€ 104.848,80
IMPORTI LAVORI AZIONEC2-FESRO6 POR SICILIA 2OI0-638
IMPORTI LAVORI MIONE C3-FESRO6 POR SICILIA 2O10-840
IMPORTI LAVORI MIONE C5-FESRO6 POR SICILIA 2010.680
€ 160.214,98
€ 39.816,00
€ 44.682,40
relativo all'intero intervento ammissibile a finanziamento di € 349.562,18 concesso al plesso
Viale lmmacolata,Mascali (ex CTlC83300l).
ACCORDO AI SENSI DELL'ART. 5 DELLA LEGGE 241 DEL 1990
ll Comune di Mascali(CT), sito in Piazza Duomo, in persona del Commissario
nato a
e domiciliato per la
c.f.
carica
presso il Comune di Mascali
e
l'lstituzione Scolastica ISTITUTO COMPRENSIVO MASCALI, sito in PIAZZA DANTE,
cf. 83001510870, in persona del Dirigente scolastico, Giovanna Fisichella, nata a MASCALI,
il 111211949 e domiciliata per la carica presso ISTITUTO COMPRENSIVO MASCALI(l'"lstituto
Scolastico"),(di seguito, congiuntamente denominati le "PaÉi")
PREMESSO CHE:
il Ministero per l'lstruzione, l'Università e la Ricerca (MIUR), avente titolarità sull'Asse ll "Qualità
degli Ambienti Scolastici" - Obiettivo C del Programma Operativo Nazronale (il 'PON') "Ambienti
per l'Apprendim ento" 2O0T -2013, congiuntamente con il Ministero dell'Ambiente, della Tutela del
Territorio e del Mare Direzione per lo sviluppo sostenibile, il clima e l'energìa (MATTM * DG
-
,1'à
i le,
rtl*ì
:;y
-
i,fi
-
f.iri
s
i*
EC), ha emesso I'Awiso Congiunlo Prol. AOODGAI/7667 del 1510612010 per la presentazione di
'1*/ iani di interventi finalìzzati alla riqualificazione degli edifici scolasiici pubblici in relazione
.$/ all'efficienza energetica, alla messa a norma degli impianti, all'abbattimento delle barrìere
architettoniche, alla dotazione di impianti sportivi e al miglioramento dell'attrattività degli spazi
"s!
scofastici negli istituti di isfuzione statali del Primo e del Secondo Ciclo per il triennio 2010-2013
(|*Awiso Congiunto"), rivolto alle istituzioni scolastiche ed agli enti locali proprietari degli edifici
scolastici (Province e Comuni) delle Regioni Obiettivo Convergenza (Calabria, Campania, Puglia e
Sicilia);
sensi dell'Awiso Congiunto, i soggetti beneficiari dei finanziamenti a valere sull'Asse ll,
Obiettivo C del PON sono le istituzioni scolastiche, le qua , ai fini della sottoposizione della
candidatura e della realizzazione degli interventi, devono cooperare con gli enti locali proprietari
degli edifici scolastici; a tal fine, I'Awiso Congiunto individua quale strumento di cooperazione,
I'accordo si cui all'art. 15 della legge 241l90;
-ai
-in conformità a quanto previsto dall'Awiso Congiunto, l'lstituto Scolastico ha sottoposto al MIUR,
congiuntamente all'Ente Locale Proprietario dell'edificio scolastico VIALE IMMACOLATA,n'26
(l'Edifico Scolastico), un'istanza volta a proporre la candidatura per la richiesta di finanziamento
di un intervento relativo alla Riqualificazione del p/esso "L. Grassi" di Wale Immacolata, N'26
(di seguito, l"'lntervento");
-al fine di disciplinare le attività di rispettiva competenza necessarie ai fini della sottoposìzione
defla candidatura, l'lstituio Scolastico e I'Ente Locale Proprietario, in data 111111201O hanno
stipulato un apposito accordo bilaterale avente ad oggetto i relativi adempimenti propedeutici alla
presentazione della candidatura;
-con prowedimento prot. AOODGAI/13207 del
281O912012
la candidatura è stata riconosciuta
ammissibile a fi nanziamento;
-l'art.15 della legge 241l90 stabilisce che le Amministrazioni Pubbliche possono concludere tra
loro accordi per disciplinare lo svolgimento, in collaborazione, di attività di interesse comune; in
particolare - là dove ricorrano i presupposti previsli dalla richiamata disposizione ai fini
dell'ammissibilità del ricorso a tale modulo organizzativo - un'autorità pubblica può adempiere ai
propri compiti anche in collaborazione con altre amministrazioni, in alternativa allo svolgimento di
procedure di evidenza pubblica di scelta del contraente cui affidare il servizio necessario per
I'adempimento di tali compiti;
-l'offerta di un servizio scolastico adeguato ed efficiente all'utenza, che si persegue con la
realizzazione dell'lntervento, rientra tra gli obiettivi dell'lstituto Scolastico e dell'Ente Locale
Proprietario - quale proprietario dell'edificio e soggetto istituzionalmente preposto alla cura degli
edifici scolastici -, e può dunque qualificarsi come "interesse comune" ai sensi del richiamato art.
15 della legge 241l90;
-l'lstituto Scolastico, avendo verificato la carenza, al proprio interno, di personale competente e
disponibile ai fini dell'attuazione dell'lntervento sotto il profilo procedurale e tecnico, intende
awafersi defle competenze dell'Ente Locale, ai fini del supporto tecnico all'attività del
ResponsabtTe Unico del Procedimento, del supporlo giuridico amministrativo per I'espletamento
delle procedure di evidenza pubbliche per I'acquisizione dei lavo e dei servizi e/o forniture
fu nzion al i al I a real izzazio
ne dell' interve nto ;
-l'Ente Locale dispone solo in parte di risorse competenti ed idonee
--\
,,4^
.a
\Z\
r
I'l
a supportare l'lstituto
Scolastico a causa di carenza in organico del personale, e allo staio è in condizione di mettere a
disposizione dello stesso le proprie competenze e cooperare ai fini della realizzazione
dell'lntervento solo per la seguente attività:
- Supporto al responsabile unico det procedimento:
-.x
,4''4tì
\
:i.9
ít
e
di finanziamenlo
assicurare un celere proseguimento dell'iter procedurale
dell'intervento di che trattasi, I'lstituto scolastico, per la procedure dr scelta dei contraenti esterni
per I'affidamento deì servizi di architettura e ingegneria, procederà mediante I'adozione di
procedure di evidenza pubblica in ottemperanza ai contenuti del D. Lgs 163/2006.
-al fine di
,m'.
-,
CONSIDERATO CHE:
-if Consiglio di lstituto dell'lsiituto Scolastico, con delibera n. 3 assunta in dala 2010112O14,
ha
parte
medesimo
da
del
approvato il testo del presente accordo ed autorizzato la sottoscrizione del
Dirigente Scolastico Prof.ssa Giovanna Fisichella;
n.-
-
JJ-,
ha approvato il tesio
del
fa Giunta dell'Ente Locale, con deliberazione
parte
del Commissario
del presente accordo ed autorizzato la sottoscrizione del medesimo da
Straordinario , in qualità di Legale Rappresentante.
Tutto ciò premesso è considerato, convengono e stabiliscono
Art. I - Premesse e principi generali
1
.
2.
Le premesse formano parte integrante e sostanziale del presente accordo (l' "Accordo").
Con I'Accordo, stipulato ai sensi e per gli effetti dell'art. 15 della legge 241l'1990, le Parti
intendono perseguire congiuntamente il miglioramento dell'efficienza e dell'adeguatezza
dell'Edifìcio Scolastico, stante il condiviso obiettivo di offrire agli utenti un servizio scolasîico di
qualità.
Art. 2 - Oggetto e modalità generali di attuazione
'1. L'Accordo è volto a disciplinare la cooperazione ed individuare i compiti e le responsabilità
dell'lstituto Scolastico e dell'Ente Locale ai fini della îealizzazione dell'lntervento nelle diverse
fasi che ne caratterizzano I'iter procedurale.
2.
Le Parti si impegnano a collaborare per la realizzazione dell'lntervento a valere sull'obiettivo
C, Asse f l, POR FESR Regione Sicilia "Ambienti per I'apprendimento" ed in particolare, nelle
attività di propria competenza, a:
.
garantire ogni forma utile
.
rimuovere nelle diverse fasi procedimentali, ogni ostacolo amministrativo e procedurale alle
stesse imputabile;
.
dare piena attuazione, nella realizzazione dell'lntervento, alle disposizioni ed
di reciproca coliaborazione, coordinamento
nell'imolementazione dell'Accordo:
e
informazione
agli
orientamenti comunitari, nazionali e regionali di riferimento.
Art.
1.
)r
9
t,
1r
:i
, !.1
t:'l
3
-
Gonsenso dell'Ente Locale alla realizzazione dell'lntervento
L'Ente Locale, in qualità di proprietario dell'Edificio Scolastico, presta il proprio consenso alla
realizzazione dell'lntervento e si impegna ad approvare le modalità di realizzazione dello
stesso individuate all'esito dell'atiività di progettazione.
./.
!Y
114
a
4 - Ruoli e funzioni dell'lstituto Scolastico e dell'Enle Locale Proprietario ai fini dell'
considerazione della qualifica di beneficiario attribuita nell'ambito dell'Awiso Congiunto
all'lstituto Scolastico, quest'ultimo svolge la funzione la stazione appaltante, in conformità alla
normativa in materia di appalti pubblici, e gestisce irapporti contrattuali con I'aggiudicaiario della
orocedura di gara, con il supporto dell'Ente Locale in conformità a quanto previsto nel presente
Accordo.
L'Ente Locale prowede a svolgere la funzione di supporto giutidico-amministrativo all'lstituzione
Scolastica nell'espletamento delle procedure di gara per I'acquisizione dei lavori e servizi e/o
forniture funzionali alla realizzazione dell'lntervento in conformità a quanto previsto nel presente
Accordo.
Art. 5 - Modalità di cooperazione ai fini dell'espletamento delle procedurè di evidenza
pubblica'
a) Cabina di regia
1. Le Parti convengono in
sovrintendere
le
ordine alla costituzione di una Cabina di Regla finalizzata a
attività connesse all'attuazione dell'lntervento nonché a verificare
puntualmente il rispetto degli adempimenti oggetio del presente atto.
2.
La Cabina di Regia è composta da:
a.
b.
Funzionario dell'Ufficio Tecnico Comunale dell'Ente Locale (Direzione LL.PP.);
RUP, Dirigente Scolastico, come
di
seguito definito, che svolge
il
ruolo
di
Presidente;
c.
3.
4.
DSGA pro{empore dell'lstituzione Scolastica;
La Cabina di Regia sarà convocata dal RUP ogni qual volîa sia necessario.
La Cabina di Regia
(i)
individua le concreie modalità d'attuazione dell'lntervento, prowedendo in particolare
ad identificare:
, i ruoli e le mansioni dei soggetti coinvolti nell'attuazione;
. i singoli step procedurali dell'iter di realizzazione dell'lntervento e la relaiiva
tempistica;
"
,
la compatibilità della suddetta tempislica con il periodo di eleggibilità della spesa
del PON "Ambienti per I'Apprendimento";
le responsabilità per eventuali inadempienze.
(ii) fornisce indicazioni sull'espletamento della procedura di gara, in ordine alla
composizione ed al funzionamento della Commissione Aggiudicatrice, come di
seguito definita, ed al criterio di scelta da utilizzare e garantisce la sinergia fra le parti
e I'ottimizzazione nel rendimento dei singoli soggetti;
(iii) individua, nell'ambito delle proprie funzioni, gli indirizzi strategici da adottare nella
redazione degli atti afferenti le gare d'appalto per lavori, servizi e forniture e verifica
l'aderenza dei contenuti dei bandi, disciplinari e capitolati di gara con gli indirizzi
strategici individuati preliminarmente per i singoli bandi;
(iv)
in fase attuativa dell'lntervento, procede a:
"
effettuare attività di vigilanza e controllo sull'attuazione dell'intervento finalizzala a
verificare il rispetto della tempistica indicata nel cronoprogramma d'attuazione
con il reale stato d'avanzamento procedurale, fisico e finanziario dell'intervento e
-
'Y
,rf
l5t
*lJ-È
,\
porre in essere eventuali azioni correttive laddove si riscontri un disallineamento
fra le previsioni e Ia reale attuazlone;
.ilG.J
identificare eventuali inadempienze da parte dei soggetti coinvolti nel processo e
definire modalità di risoluzione delle stesse;
garantire al RUP ed al DSGA la produzione della totalità degli atti funzionali alla
corretta interrelazione con l'AdG del poN "Ambienti per I'Apprendimenlo" ed al
rispetto degli adempimenti connessi alla gestione di un intervento co-finanziato
con fondi strutturali, quali, titolo esemplificativo
non esausttvo, Ia
documentazione che sarà inserita nei sistemi informativi del MluR e che saranno
oggetto di controlli di I e ll livello;
;;l
a
e
vigilare sul rispetto della normativa regionale, nazionare
e comunitaria di
riferimento nelle diverse fasi dari'interventol con particorare riferimento
at risjetto
delle procedure di evidenza pubbrica da adottare per ra
seiezione oei soggettiìùi
affidare i servizi d,i ingegneria e di architettura
i tuuoii oggetto di inrervento,
nonché sufla verifica rerativa a||a corrispondenra
"o deire opere e dei servizi da
,:1l,zg!u con le spese ammissibili neli,ambito Oettnwiso
Congiunto MIUR _
MATTM.
b)
Commissione di Gara
5:f3llff:i:::"1,,""ÍlX u composta da tre membri. il consisrio d,rstiruto deil,rsriruto
tra i prop ii ru nzi
ri ;;
professionatità neil,ambito 1 ii ffi iiàHìI" ir.Tm,":,' :n*. #"::#*T#r",: f :
fe.lt.lst1uto d."Èrfió i""o"rri"""ri diversi dat presidente sono
il:[Í:Xl Xà:":T'J"J:ilter'ente LcaÉ";;ii ;;;;s*ssa e consoridara esferienza in
-
óna
c) Responsabile Unico del procedimento
(RUp)
In coerenza con ir principio di appartenenza
der RUp,a'amministrazione aggiudicatrce,
RUp viene designato dait,,stiruii;;;
il
oer proprio organico.
Laddove net'ambito deri'organico
det'rsrituzione scola-slic€ non vi
sono soggetti con i
requisiti previsti da'art 10-commà
É;"ì63/06 e dara reraríva àÉc,prina di
1'
;;;i;;;";;ii;;"rro
a;;ió.
1"1T,îÍl:li;"i"î.',1t""::îP,jf
"'Jf:"ffi::::i:i,:n:"";;;;;";"
,
'?T;51ÍJ"Í
lli"Jl,o*n"
R?j:r*:::.:;f, "o ossetto, ottre che utteriori adempimenri cogenti che porranno
- irapporti con i professionisti incaricati delle aftività
progettazione;
- i rapporti con gti entí pregosti alt'emissione dei di
-
agti atti di approvazione dele prog;i;;t";;i
ra definízione ed ir perfezionamento
-", visti/pareri/autorizzazioni
""
propedeutici
di verifica e varidazione progettuare;
Ia risoruzione de,e eventuari
cause ostative ar fruido iter approvativo
der progetto;
degri afti
ta raccorta, verifica e frasmrssrbne
art'osservatorro
retativi al'intervento oggefto a"t pniirtràiiiríà'; dei ravori pubbtici degri erementt
Ia verifica dell'andamento dei lavori:
,ir: '
I'emissione dei certificati
propedeutici;
di pagamento alle imprese esecutrici ed
i
relativi atti
la verifica sulla presenza delle condizioni di legge nell'ambito di eventuali proposte di
variante in corso d'opera;
I,rlr-r
la predisposizione degli atti propedeutici all'approvazione delle perizie di variante
nonché i relativi atti approvativi:
Ia predisposizione degli atti relativi alla conclusione delle opere;
il supporto alle attività di collaudo statico e tecnico-amministrativo;
la redazione della totalità degli atti ed il supporto agli adempimenti di esclusiva
competenza del RUP indicati dall'art. 10 del D.P-R. 207/1A
3.
ll RUP si impegna a riferire con cadenza periodica alla Cabina di Regia gli aggiornamentl
circa lo stato d'avanzamento procedurale, fisico e finanziario dell'intervento oggetto del
Dresente accordo.
ll RUP attiverà garanzie assicurative a copertura delle attività da egli stesso svolte ai sensi
della nota prot. AOODGAI-2833 del 1810312013 e della nota prot. AOODGAI-1262 del
29tO1/2013
d)
Espletamento dei servizi di ingegneria ed architettura
I
servizi
di
ingegneria ed architettura necessari all'attuazione dell'intervento oggetto del
presente accordo sono:
"
*
.
,
"
'
'
redazione della progettazione definitiva;
redazione della progettazione esecutiva;
Coordinamento della Sicurezza in fase di progettazione;
Direzione dei Lavori, misura e contabilità:
coordinamento della sicurezza in fase di esecuzione,
Collaudo tecnico-amministrativo:
Certificato di regolare esecuzione;
per I'espletamento dei suddetti servizi le parti convengono che:
Si procederà alla selezione dei soggetti cui conferire incarico di progettazione, definitiva ed
esecutiva, nonché coordinamento per la sicurezza in fase di progettazione e di esecuzione,
Direzione deì Lavori, misura e contabilità e certificato di regolare esecuzione mediante
I'adozione di procedure di evidenza pubblica in ottemperanza ai contenuti del D. Lgs 163/2006
e del relativo regolamento di attuazione così come recepito dalla Regione Siciliana dalla L.R.
12 luglio 2011 n.12.
ll R.U.P. si impegna a produrre ed a trasmetlere alla cabina di regia un cronoprogramma
nell'ambito del quale sia esplicitata la compatibilità della tempistica di attuazione dell'iniervento
con il lasso temporale di eleggibilità della spesa del p.o.N. 'ambienti per I'apprendimento".
ll collaudo statico (se necessario) e tecnico-amministrativo sarà conferito con le modalità di cui
al D. Lgs. 163/2006 ai soggetti di cui ail'art. 90 Lettere d), e) f), g), h) der suddetto Decrero.
r:f
!)\!l
4:
fl.
Approvazione dei Progetti
oggetto del presente
L'approvazione tecnico-amminisfativa dei Progetti afferenti I'intervento
individuate dall'art. 97
u"-"&Oo sarà effettuata dall'lstituzione Scolastiòa secondo le modalità
Accordo, I'Ente
Jàió. r-gt 103/2006. In conformità a quanto previsto dall'art. 3 del presente
all'esito
individuate
stesso
dello
io"àt" pio*"6"rà ad approvare le modalità di realizzazione
dell'attività di Progettazione.
,rrf
\
Conriferimentoag|iattipropedeuticiaiprowedimentosuddetto,leParticonvengonoche:
progetto, secondo quanto
relativamente alla predisposizione degli atti di verifica tecnica del
93 comma 6 e 1i2 comma 5 del Codice, nonché dagli artt. da 46 a 49
pi*i.io
"!ti "rti"oiicapo ll, la stessa sarà svolta dall'lstituzione scolastica.
àel D.p.R.-207l10
predisposto e
L'atto di validazione del progetto, come previsto dalla normativa vigente, sarà
secondo
sottoscritto dal Responsabilè Unico del Procedimento che potrà essere supportato
le modalità soPra indicate
Le Parti convengono altresì che, ai fini dell'acquisizione dei pareri necessari alla .defìnizione
di Servizi ai
di tutti gli aspetti del progetto l'lstituzione Scoiastica potrà istituire Conferenza
sensi delf 'Art. 14 della L' 24119O
2) relativamente agli atti di regolarità contabile, di cuì. gli.stessi saranno in capo al DSGA che
1)
'
dovràesprimereadeguatoparerene|meritoemettendoi|re|ativoprowedimento.
prowedimenti .per i quali è
L'Ente Locale si impegna a produrre con la massima solerzia i
quello afferente la conformità
deputato ad esplmere pareie quali, a titolo esemplificativo,
urbanistica.
fasi di
L'Ente Locale si impegna inoltre a supportare l'lstituzione scolastica nelle singole
,uotgi."nto dell'eventuàle conferenza di servizi ex art. 14 della L. 241l90.
preposti, I'Ente Locale si
Nel caso di acquisizione di pareri richiesti singolarmente agli Enti
irp"gnu a supportare puntualmente l'lstituiione Scolastica nelle diverse fasi dell'iter
orocidimentale funzionale all'emissione degli stessi'
Determinazionedèicorrispettividaerogareperservizidiingegneriaedarchitettura
Servizi erogati da soggefto esterno alle amministrazioni
servizi di
Le Parti convengono cne gli onorari da corrispondere ai soggetti incaricati dei .
ing"g;"tiu e di àrchitettura esterni alle amministrazioni sottoscrittrici saranno corrispondenti
r3ggiunto dall'intervento
adiimportl esplicitati nel quadro economico del livello di progetta'jone "Regolamento"
recante
dal
volta
loro
lp"étiminare-Oèfinitivo-esecutivo), determinati
di
affidamento
procedure
di
gara
nelle
deierminazione dei conispeitiví da porre a base di
n'
2013'
31
ottobre
Decreto
Dubblici dei servizi ièiativi atí'architettura ed alfingegneria,
"onii"tti
143.
a
G|istessipotrannosubiredel|eriduzioniconnesseairibassioffertiinsedediproceduradi
cui conferire iservizi'
firnOiica per la selezione dei soggetti
Servizi erogati parzialmente da soggetti esterni all'amministrazioni
incaricati dei servizi di
Le Parti convengono cne gli onorari da corrispondere ai soggetti saranno corrispondenti
sottos'rittrici
ingegneria e di architettura';.é;;i;ib;t;inistrazioni
progettazìone.raggiunlo-dall'ìntervento
agli importi espliciiati n"' q*iio èlonomico del livello di
recanle
*iO*ià
a loro volta dal "Regolamento"
iir"f i.in"r"_Oàtinitivo-esecutivo), determinati
procedure, di affìdamento di
determinazione Oei corrisplttiví'Oa pon" a base di gara nelle
Decreto 31 ottobre 2013' n'
contratti pubbtici dei t";yiti iàìàiiuìàliarchitettura ed ali;ingegneria,
143.
/) rl.
r ii:, qi
'\l
in sede di procedura di
Gli stessi potranno subire delle riduzioni connesse ai ribassi offerti
"uialntu
pubblica per la selezione dei soggetti cui conferire i servizi'
l
Letto, approvato e sottoscrltto'
LA COMMISSIONE STRAORDINARIA
i
- ---D0ttJiaí,€sri-no
G
iuy'ppe
//dz //.LL{7'''("\\-
Dott. Milio
Francesco
-
Dott. Chiofalo
IL SEGRETARIO GENERALE
Mosca Maria
luisa
t /^:,- lu*
CERTIFICAÍ.f DI PUBBLICAZION
.rn
tt sonostrito -lh0Ql(c
t
. SC\AC€4
operatore del servizio delle pubblicazioni
orrEs
-il -ir7": 'Jl:t:à-L
che la oresente deliberazione, ar sensi delllart. I
,t, / r:t -l/ Zt>i+
^l
I
A
L.R. l712004, è in pubblicazione
suì sito web istituzionale di questo
giorni
consecutivi,
quindici
per
,
I della L.R.
44191, modihcato dalla
Pretorio, accessibile al pubblico (arr. 32, comma
r,au,"uri
il i
!LB.
cancellarc
Mascalili
ciò che non interessa.
i: :
ff'g'
ttil
La presente deliberazione viene trasmessa per I'
Mascati
r I r-li ;l t ftB.
?{}14
E' copia conforme all'originale per uso amministrativo
Mascali li
l, della
legge ó9l2009)
?014
La presente dcliberazione è divenuta esecutiva ai sensi dell'art.
(l)
E
l2
comma./- 2 , della L.R.
44191 e successive modifiche ed
'qì\
corrispettivo da erogare ai professionisti appartenenti all'Ente Locale incaricati di tali servizi
'llpranno corrispondenti alla percentuale determinata dagli stessi dall'apposito regolamento che
ft{f,nte Locale ha adottato in riferimento alla ripartizione della quota di incentivo del 2 %( art.92 $
ù)6 del D.Lgs 163/06 reintrodotto dall'art.35 S 3 della L. 183/2010) secondo imassimali prevìsti
'/
dal Decreto Ministero delle Infrastrutture n. 84 det 1710312008.
Servizi erogati dall'Ente Locale
Gli onorari da erogare ai professionisti appartenenti all'Ente Locale incaricati di tali servizi
saranno ricompresi nella percentuale massima del 2% dell'importo posto a base di gara,
secondo quanto previsto dall'art.92 S 5 del D.Lgs 163/06 reintrodotto dall'art.35 $ 3 della L183/2010, in questa inclusa la quota parte destinata al RUP.
La ripartizione dei compensi fra le diverse attività svolte sarà effettuata facendo riferimento alle
percentuali determinate per le stesse dall'apposito regolamento che l'ente locale ha adottato in
ottemperanza ai massimali previsti dal Decreto Ministero delle Infrastrulture n.84 del
17t03t2008.
g)
Adempimenti dell'Ente Locale connessi alle procedure di evidenza pubblica
L'assistenza dell'Ente Locale nell'ambito delle orocedure
di
evidenza Dubblica sarà così
articolata:
o
predisposizione e messa a disposizione della documentazione di gara, sufla base delle
indicazioni fornite dall'lstituto Scolastico e degli indirizzi strategici definiti dalla Cabina di
Regia, ed a supportare l'lstituto Scolastico nell'esecuzione dei connessi adempimenti di
pubblicità;
.
assistenza nella predisposizione delle risposte
ai
quesiti
di
natura giuridico-
amministrativa relativi agli atti di gara;
.
.
.
.
assistenza con riferimento alle comunicazioni degli esiti di gara,
supporto nella verifica in ordine alla veridicità delle dichiarazioni rese nel corso della
procedura di gara.
assistenza nella predisposizione dell'awiso di aggiudicazione e circa le tempistiche e le
modalità di pubblicazione;
assistenza nella predisposizione del contratto di affidamento; nonché consulenza e
assistenza con riferimento ad ogni altro prowedimento ed adempimento connesso alla
procedura di gara.
Art. 6 - Monitoraggio ed attività di collaudo all'esito della realizzazione dell'lntervento
1.
L'Ente Locale, in qualità di proprietario dell'immobile sul quale si realizza l'lntervento,
di monitoraggio e controllo dell'immobile nel corso
dell'esecuzione dei lavori sullo stesso.
effettua adeguate attività
2.
L'Ente Locale effettua le attività di collaudo dei lavori e servizi e/o forniture eseguiti
dall'aggiudicatario, prowedendo a designare un collaudatore nell'ambito dei
funzionari/dirigenti interni all'Ente, owero tra liberi professionisti esterni, prescelti con
le modalità di cui al D.Los. 163/06 e smi.
ii"t
ú
'ii
Í.'rà,
à.
I
lìi
;l,i
t/
AÉ. 7 - Modalità di gestione dei fondi e delle rendicontazioni
1. Le attività di gestione dei fondi e della loro rendicontazione, ad attività ultimate,
verranno effettuate a cura del Dirigente Scolastico con le modalìtà previste dal MIUR
owero dall'Unione Europea in fase di assegnazione dei fondi.
Art. 8 - Durata dell'accordo
1. L'Accordo avrà efficacia tra le parti dal momento della sottoscrizione e per la durata
complessiva relativa all'aituazione del progetto.
Art. 9 - Modifiche
'1. Eventuali integrazioni o modifiche del presente Accordo potranno essere concordate
con apposito atto sottoscritto dalle Parti.
Art. 10
-
Foro comPetente
1.
Le eventuali controversie che dovessero insorgere in merito all'esecuzione del
presenie accordo sono riservate alla giurisdizione esclusiva del Tribunale
Amminislrativo di Catania.
Mascali,----.Per l' lstituzione Scolastica
Dirigente Scolastico
Per I'Ente Locale
Commissario Straordinario
'loj
Io'
IJ\
\h.
Proposta della
$j
IV Area-LL.pF.
- no ,,1
d"l _4
i--.q:!
:.i
-/
\rt
Registrata al
n" lrJ
del registro generale delle proposte
il | )' 02- 2{?.4
Parere in ordine alla regolarità tecnica: Favorevole.
Mascali li
Parere in ordine alla regolarità contabile: Favorevole / Contrario
Mascali li
Ai
di
sensi degli
soesa:
Il
Responsatrile del servizio
ATTESTAZIONE COPERTURA FINANZIARIA
artt' t 5l e 183 del D.Lgs-267/2000, si attesta la copertura finanziaria e si annotano le prenotazioni dcgli impegni
Il
Responsabile del servizio finanziano
Letto- approvato e soltoscrltto
LA COMMISSIONE STRAORDINARIA
----=1-=
'
GiqP6Pye
. -nou-.Plícenrinoc€f/,"/t
7tiz" //
rz
Dott. Milio Francósco
Dott. Chiofalo 4uqqPPc
<--s=5-
IL SEGRETARIO GENERALE
cenn elcÀîú-P
I
P
uB
BLIcAz I oN
E
operatore del servizio delle pubblicaziont
diquesro
cherapresented-eribg,-]*?lt,y:tqi'!g..,'J,*"",l.f;l*iln*m::::*,i;T"iJ",'"tÎi;i.iì#:::"'"Ti"i:
;i;;.on'..'tiui' sursito web islituzionare
:"':,:j'itfi":i:itÎÈi['lo;iì,,*';l
comune sezione
r,a^.uri
l1
I
(art 32' comma l ' della legge 69/2009)'
Albo Pretorio, accessibile al pubblico
!LB
?014
tr senza oppostzlone
tr con opposizione
éi*tu uit".totion" Oell'operatore del servizio
Luffi;tb"t"rt"""
è
dGuta
Sig / ra
esecutiva ai sensi dell'art'
integrazioni.
(l)
cancellare
Mascali
ciò che non lnteressa'
ìi il t tf't' titl
per I'
La presente deliberazione viene trasmessa
Mur"uriri
iJ J f[0.
?o!4
r uso amministrativo
@successive
modifiche ed
Author
Document
Category
Uncategorized
Views
1
File Size
638 KB
Tags
1/--pages
Report inappropriate content