close

Enter

Log in using OpenID

brochure piano di sviluppo costiero gac terre di mare

embedDownload
Il GAC Terre di Mare è una società consortile a responsabilità limitata riconosciuta dalla Regione Puglia con l’iniziativa comunitaria
“Sviluppo sostenibile delle zone di pesca”, Asse IV del Fondo Europeo per la Pesca. Il GAC Terre di Mare è costituito da un partenariato composto da soggetti pubblici - Comune di Molfetta, Bisceglie e
Giovinazzo, associazioni di categoria e settori rappresentativi della
realtà economica, sociale e ambientale del territorio.
Il GAC Terre di Mare ha come finalità l’attuazione del Piano di
Sviluppo Costiero (PSC), così come previsto dall’Asse IV del P.O.
FEP 2007-2013. L’ obiettivo del GAC Terre di Mare è di permettere
di creare nuove e sostenibili fonti di reddito e di migliorare la qualità
di vita del territorio.
Le azioni contenute nel Piano di Sviluppo Costiero mirano a:
MINISTERO DELLE POLITICHE
AGRICOLE ALIMENTARI E FORESTALI
• rafforzare la competitività della zona di pesca;
• ristrutturare e riorientare le attività economiche
• diversificare le attività mediante la promozione della pluriattività dei pescatori;
• sostenere le infrastrutture e i servizi per la piccola pesca ed il turismo;
• aggiungere valore ai prodotti della pesca e tutelare l’ambiente;
• rivitalizzare e sviluppare le località e i paesi costieri.
Provincia di Bari
Provincia
Barletta-Andria-Trani
Comune di Molfetta
Comune di Bisceglie
Comune di Giovinazzo
CONSORZIO MERCATO ITTICO • S.I.B. ASSOBALNEARI
BISCEGLIE APPRODI • CENTRO STUDI BISCEGLIE
CONSORZIO CANTIERI NAVALI MOLFETTA
ASSOCIAZIONE LE NUOVE BANCHINE • CONSORZIO DI BISCEGLIE
PER LA TUTELA E VALORIZZAZIONE DELLA FILIERA ITTICA
SOCIETÀ PORTO MOLFETTA • CENTRO VELICO GIOVINAZZO
GAC “Terre di Mare” S.c.a r.l.
Via San Domenico, 36 - 70056 Molfetta (BA)
Tel.: 080/2146387 - Fax.: 080/2142470
[email protected] - PEC: [email protected]
www.gacterredimare.net
INVESTIAMO PER LO SVILUPPO
SOSTENIBILE DEL SETTORE
DELLA PESCA E DEL NOSTRO
TERRITORIO COSTIERO
Mission del Gac Terre di Mare
Il GAC Terre di Mare si interfaccia come agenzia di sviluppo del territorio con il compito di informare e attuare le AZIONI previste nel Piano di
Sviluppo Costiero. La strategia per l’attuazione degli obiettivi del GAC
consiste nella valorizzazione del potenziale locale, umano, materiale e
dei territori interessati. Le azioni sostenute dal GAC Terre di Mare si
concentrano su soluzioni innovative, mirate alla sostenibilità economica, ambientale e sociale del settore della pesca e del territorio. Le azioni
previste dal Piano di Sviluppo Costiero saranno attuate tramite bando
pubblico o direttamente dal GAC. I beneficiari dei finanziamenti del
GAC Terre di Mare sono soggetti privati e pubblici, interessati ad avviare
un processo di sviluppo del territorio di Molfetta, Giovinazzo e Bisceglie.
Azione 1.1.c. - Investimenti in attrezzature e infrastrutture per la produzione,
la trasformazione o la commercializzazione, incluse quelle per il trattamento
degli scarti.
L’ azione finanzierà lo sviluppo di nuovi ed innovativi canali di distribuzione dei prodotti della pesca e acquacoltura, (vendita diretta dei prodotti ittici
attraverso l’apertura di pescherie, vendita on line, vendita con consegne a domicilio, vendita direttamente dall’imbarcazione). L’ azione finanzierà anche
interventi infrastrutturali, strutturali per la creazione di servizi che agevolino
la vendita diretta, la conservazione, la trasformazione e la tracciabilità dei prodotti ittici.
MISURA 2
Ristrutturare e riorientare
le attività economiche
Azione 2.1.a. - Promozione dell’ecoturismo marino e costiero.
Porto di Molfetta
Porto di Bisceglie
Porto di Giovinazzo
LE PRINCIPALI AZIONI FINANZIATE
DAL GAC TERRE DI MARE
MISURA 1
Rafforzare la competitività
delle zone di pesca
Azione 1.1.b. - Investimenti a bordo dei pescherecci e selettività.
L’ azione andrà a finanziare l’acquisto e l’adeguamento delle attrezzature
necessarie alla conservazione, manipolazione, prima lavorazione e trasformazione a bordo dei prodotti della pesca; tale intervento consentirebbe alle imprese di pesca di ottenere il prodotto ittico già pronto per
essere commercializzato e, altresì, allo stesso tempo, consentirebbe una
più efficace ed efficiente penetrazione dei prodotti ittici nei vari canali
distributivi e commerciali.
L’ azione finanzierà investimenti per la creazione e promozione di attività,
eventi e servizi di ecoturismo marino e costiero. Per attività di ecoturismo
si intende organizzazione di passeggiate, iniziative che promuovono la conoscenza dell’ambiente naturale marino e costiero locale, attraverso anche
la promozione della cultura e delle tradizioni del territorio, esplorazione dei
fondali marini, beach art, escursioni in barca sulla costa, safari fotografici sulla costa, le visite al fine di conoscere la vita sotto marina, la vita rocciosa e le
specie marine autoctone.
MISURA 3
Diversificare le attività mediante la
promozione della pluriattività dei pescatori
Azione 3.1.a. - Promozione del pescaturismo.
L’ azione mira a fornire alle imprese operanti nel settore della pesca contributi
per l’adeguamento dell’imbarcazione e acquisto delle attrezzature di bordo per
effettuare il pescaturismo. L’attività di Pescaturismo comprende lo svolgimento
di attività nell’ottica della divulgazione della cultura del mare e della pesca, come:
brevi escursioni lungo le coste, l’osservazione delle attività di pesca professionale,
la ristorazione a bordo o a terra, la pesca sportiva e tutte quelle attività finalizzate
alla conoscenza ed alla valorizzazione dell’ambiente costiero che possono servire
ad avvicinare il grande pubblico al mondo della pesca professionale.
Azione 3.1.b. - Promozione dell’ittiturismo e della pluriattività dei pescatori.
L’azione finanzierà la creazione e/o adeguamento di punti ristoro o ristoranti, aree degustazione e simili da attrezzare a terra per la somministrazione dei prodotti pescati e cucinati; campagne promozionali finalizzate a raccordare il mondo della ricerca con la ristorazione di qualità
e la produzione dei prodotti ittici; integrazione delle attività di pesca
con attività legate al settore turistico ed enogastronomico; iniziative di
promozione e di comunicazione. L’ Ittiturismo consiste in un’attività di
ricezione ed ospitalità esercitata dai pescatori professionisti, attraverso l’utilizzo delle proprie abitazioni e l’offerta di servizi di ristorazione
e degustazione dei prodotti tipici delle marinerie italiane. I prodotti
utilizzati nell’attività di ittiturismo devono provenire prevalentemente
dall’attività principale (pesca) svolta dall’imprenditore.
MISURA 5
Sostenere le infrastrutture e i servizi
per la piccola pesca e il turismo
Azione 5.1.a. - Porti, luoghi di sbarco e riparo di pesca.
L’ azione finanzierà il miglioramento dei porti, dei siti e degli approdi
acquicoli destinati all’attività di pesca e al turismo costiero, con lo scopo
di ristrutturare e ammodernare questi siti.
MISURA 6
Tutelare l’ambiente, rivitalizzare e
sviluppare le località e i paesi costieri
Azione 6.1.a. - Conservare l’attrattiva, rivitalizzare e sviluppare le
località e i paesi costieri con l’attività di pesca.
Tale azione si prepone di rivitalizzare quelle zone marino-costiere in
situazione di degrado convertendole in spazi destinati ad attività di fruizione integrata convertendole in spazi destinati ad attività di fruizione
integrata nel quale operano gli operatori dei settori economici e sociali
del territorio (settore pesca e acquacoltura, ristoratori, imprenditori, associazioni culturali, sociali ed ambientaliste), in modo da creare una sinergia diretta ed operativa fra tali operatori ed i turisti. La realizzazione
di tali interventi dovrà consentire l’attrazione dei visitatori (artisti, critici, giornalisti e turisti) ma anche i cittadini del posto e altresì sostenere
una destagionalizzazione dei flussi turistici con un’offerta variegata.
Author
Document
Category
Uncategorized
Views
0
File Size
253 KB
Tags
1/--pages
Report inappropriate content