close

Enter

Log in using OpenID

Cronaca del Veneto

embedDownload
58.000 Spedizioni
Cronaca del Veneto.com
Quotidiano on-line di Belluno, Padova, Rovigo, Treviso, Venezia, Verona, Vicenza
M E R C O L E D I ’ 1 8 G I U G N O 2 0 1 4 - N . 1 2 7 5 A N N O 0 6 - Q U O T I D I A N O O N - L I N E E C A R TA C E O - D i r e t t o r e R e s p o n s a b i l e : ACHILLE OTTAVIANI Aut. Trib. di Verona n° 41356 del 20/01/1997 - Alcogram Srl - Editori di rete - Via Leoncino, 15 - 37121 Verona - Telefono 045592432 - 0 4 5 8 0 3 2 2 8 0
- Fax 0458020812 - E-mail: [email protected] - Stampa in proprio - www.cronacadelveneto.com/it/net/org
L’EREDITÀ DELLA GIUNTA ORSONI
VENEZIA AFFONDA, I GAY FAN FESTA
SCANDALO MOSE
IL VENETO SI DICHIARA
PARTE OFFESA
La Regione Veneto si è proclamata
parte offesa nell'inchiesta sullo
scandalo del Mose. Lo ha fatto con
una delibera di giunta. Il governatore leghista, Luca Zaia, ha
sottolineato che adesso l'avvocatura regionale procederà all'acquisizione degli atti per vedere se
costituirsi parte civile.“Penso che
il comportamento dell'Amministrazione rispetto ai provvedimenti di
sospensione sia specchiato” ha
detto il numero uno di Palazzo Balbi. Che ha aggiunto: “Spetta a noi,
con questa delibera, avviare
un percorso a tutela dei veneti, più
che della Regione, per i danni patiti, non solo a livello di immagine.
L'ente, qualora venisse acclarato il
dolo, la colpa grave o responsabilità personali, richiederà il risarcimento dei danni a 360 gradi, perché è inutile tirare la cinghia per
finanziare le opere, se i fondi venissero sottratti in questa maniera”.
Ancora nessuna decisione invece
sulle deleghe tolte a Chisso.
Luca Zaia
OK
L’AMMINISTRAZIONE
SALTA E IL DEGRADO ATTANAGLIA LA CITTÀ
MA NEGLI ULTIMI MESI
CA’ FARSETTI
HA PENSATO AD ALTRO
-
CAOS DENTRO LE STANZE DEL COMUNE E SCONTRI NELLE STRADE
EPPURE PER IL CONSIGLIERE SEIBEZZI LE PRIORITÀ SEMBRANO DIVERSE
Tra l’eredità della giunta guidata per quattro anni dall’ex
sindaco di Venezia, Giorgio
Orsoni, c’è anche la promozione del gay pride del prossimo 28 giugno. L’evento, fa
sapere Camilla Seibezzi, la
delegata ai Diritti civili e alla
Cultura lgbtg (lesbiche, gay,
bisessuali e transgender), non
peserà sulle casse dell’amministrazione. La consigliera
dell’ex primo cittadino targato
Pd, la stessa del “genitore 1 e
2” e delle fiabe gay negli asili
e nelle scuole del Veneziano,
tanto per capirci, ha voluto
smentire quelle che secondo
lei altro non erano che insinuazioni giornalistiche, ossia
che il Comune - che pure ha
garantito il patrocinio e il supporto logistico all’intera manifestazione - avrebbe utilizzato
parte dei soldi del bilancio per
sponsorizzare la sfilata. Eppure viene da chiedersi se
l’amministrazione lagunare
negli ultimi mesi non abbia
avuto cose ben più importanti
di cui preoccuparsi. Alla
Roberto Zuccato
Dalla convention di Gambellara, il presidente
degli industriali veneti tuona: “Fuori i corrotti e
chi bara”. Speriamo che sia davvero così.
Il sindaco di Venezia, Giorgio Orsoni
buona riuscita dell’evento gli
amministratori veneziani lavorano da mesi, se è vero, com’è
vero, che la macchina operativa è in moto già da inizio
marzo. Il gay pride, dunque,
non è venuto dopo l’annosa
questione dei vucumprà che
coi loro borsoni travolgono
tutto e tutti mentre scappano
dalla polizia. Dell’immondizia,
in parecchie calli e campielli,
ammonticchiata qua e là. Dei
muri dei palazzi ricoperti di
muffa. Il Canal Grande poi,
nonostante i recenti provvedimenti, continua a essere
un’autostrada d’acqua pericolosa e inquinata. L’ex sindaco
patteggia la pena per un giro di
soldi che sta facendo gridare
allo scandalo mezzo mondo, i
cittadini sono imbufaliti, impazza la guerriglia dentro e fuori
Ca’ Farsetti, ma - come ha sottolineato la Seibezzi - il gay
pride di fine mese non dev’essere toccato. Per niente al mondo.
Mario Pinelli
Altero Matteoli
L’ex ministro sarà interrogato dal tribunale Veneto
dei Ministri tra pochi giorni. Non sarà un bel giorno. Molti sotto inchiesta sul Mose collaborano.
GUARDA IL SITO CRONACADELVENETO.COM E SEGUICI SU
KO
Cronaca del Veneto
QUOTIDIANO ON.LINE DEL VENETO MERCOLEDI’ 18 GIUGNO 2014 - 2
Cronaca di Padova
Cronaca di Padova
CONFIDUSTRIA TENDE LA MANO
AL
NUOVO
SINDACO
BITONCI
Il presidente imprenditori patavini Pavin: “Disponibili a confronto
con la nuova amministrazione sui temi chiave del rilancio”
“Auguro buon lavoro al sindaco di Padova, Massimo Bitonci, e a tutta la nuova giunta comunale, per costruire già
da oggi un progetto per la
città che dia risposte a cittadini e imprese. È una squadra
che unisce esperienza amministrativa e novità, che sarà
chiamata da subito a fare
scelte concrete e forti - ha
affermato il presidente di
Confindustria Padova, Massimo Pavin. “Valutiamo positivamente la decisione del
sindaco di avocare a sé alcune deleghe come le Attività
produttive. È un segnale di
impegno diretto e assunzione
di responsabilità su temi stra-
Massimo Pavin
tegici. Da parte nostra, ribadiamo la centralità dell’impresa e del lavoro, l’urgenza di
creare le condizioni per far
nascere, crescere e attrarre
nel nostro territorio imprese e
investimenti, e la necessità di
Il traguardo è fissato per il prossimo primo settembre: a quella
data in tutti i Pronto Soccorso
degli ospedali veneti dovranno
entrare in attività gli “steward”
che, come disposto dalla Giunta
regionale, dovranno assistere le
persone nelle sale d’attesa e
costituire di fatto un collegamento informativo tra l’area di cura e
quella d’attesa riguardo ai tempi
per ottenere l’assistenza collegati
al codice di triage assegnato
all’arrivo, ai motivi di un’eventuale attesa prolungata, alle condizioni di parenti o amici sui quali si
sta intervenendo. A fornire questi
servizi saranno oltre 400 figure
professionali dipendenti (infermieri e Oss), per le quali inizia
domani un importante percorso
formativo che, coordinato dall’Ulss 9 di Treviso, interesserà
tutti le Aziende sanitarie della Regione.
Il Veneto, che da solo produce
il 3,2 per cento del vino mondiale, è da anni la prima regione esportatrice di vino d’Italia,
con una quota del 31,5 per
cento del totale nazionale in
valore, pari a un miliardo 587
milioni di euro. L’iniziativa
regionale consiste in incontri
d’affari tra oltre un centinaio di
aziende vinicole venete con 22
buyer provenienti da Florida,
Texas, California, Oregon,
Stato di Washington, Quebec,
Ontario, British Columbia,
Alberta, Messico e tre giornalisti del settore vino, e in visite
dirette ad aziende organizzate
dai Consorzi di Tutela. Giovedì
19, in particolare, a Villa
Contarini sono in programma
dalle 9 alle 15 incontri di affari
B2B con 22 postazioni, una per
singolo buyer d’oltreoceano.
Regione - Agricoltura
Regione - Sanità
STEWARD IN OSPEDALE
AL VIA A SETTEMBRE
rivedere l’apparato pubblico in
un’ottica di spending review.
In questo senso, accogliamo
con favore le prime misure
annunciate”. Pavin si dice
pronto fin da subito ad un
confronto con la nuova amministrazione comunale. “Siamo
disponibili fin da ora a confrontarci su questioni di primo
piano come il rilancio in chiave regionale e nazionale della
Fiera di Padova, il futuro della
zona industriale -riqualificazione Zip Nord e fusione o
integrazione Zip-Interporto condividendo con Camera di
Commercio e Provincia una
chiara strategia sui portafogli
partecipativi”.
WORKSHOP WINES OF
VENETO USA, CANADA,
MESSICO
AMMODERNAMENTO IMPRESE
LA
SCADENZA
SLITTA
AL
15
LUGLIO
Delibera di giunta: le risorse per tutti gli interventi
ammontano complessivamente a 30 milioni di euro
E’ stata posticipata al 15 luglio
prossimo la scadenza per presentare domanda di aiuto per
l’ammodernamento delle imprese agricole venete, nell’ambito
della Misura 121 del PSR 20072013. Il termine in questione era
stato fissato inizialmente al 10
giugno. Le delibera che posticipa
i termini, approvata dalla Giunta
veneta su iniziativa dell’assessore Franco Manzato, comprende
altre due significative novità. La
prima è la specifica degli importi
minimi di spesa ammissibile per
le aziende in zona montana
(40mila euro per gli investimenti
legati alla produzione di funghi e
Franco Manzato
15mila euro per gli altri tipi di
investimento). La seconda riguarda gli interventi di rimozione delle
coperture in eternit, che vengono
estesi anche a fabbricati aziendali non direttamente adibiti alle atti-
vità di lavorazione (ad esempio
strutture per il deposito di attrezzature). Le risorse per gli interventi di ammodernamento ammontano complessivamente a 30
milioni di euro. “Questo bando sottolinea Manzato - vuole contribuire al miglioramento della competitività complessiva del sistema
agricolo, assicurando allo stesso
tempo la sostenibilità ambientale,
territoriale e paesaggistica dell’agricoltura e delle sue attività”.
Per ulteriori informazioni e per
presentare le domande, sarà
possibile contattare lo Sportello
Unico Agricolo provinciale di
Avepa più vicino.
WWW.TVVENETO.COM
LA TELEVISIONE
ONLINE CHE PORTA IL VENETO IN ITALIA E NEL MONDO
Cronaca del Veneto
QUOTIDIANO ON.LINE DEL VENETO MERCOLEDI’ 18 GIUGNO 2014 - 3
Cronaca di Verona
MICROCREDITO STRUMENTO DI SVILUPPO
ECONOMICO E RILANCIO DELL’OCCUPAZIONE
Il Sindaco di Verona Flavio
Tosi ha partecipato, questa
mattina in Gran Guardia, al
convegno “Il Microcredito quale
strumento di sviluppo economico-sociale e di rilancio dell’occupazione”, promosso dall’Amministrazione comunale di
Verona, dall’Ente nazionale per
il microcredito e da Acque
Veronesi. Presenti l’onorevole
Mario Baccini, presidente
dell’Ente nazionale per il microcredito, il presidente di Acque
Veronesi Massimo Mariotti,
moderatore dell’incontro, e il
responsabile dell’ufficio Antiusura del Comune Damiano
D’Angelo. “Ringrazio tutti coloro che oggi interverranno,
mettendo a disposizione esperienze e conoscenze – ha detto
Tosi – e il responsabile dell’ufficio Antiusura del Comune per il
servizio che presta gratuitamente per sostenere le vittime
di usura. Dopo questo convegno, e una volta capite le
dimensioni di quanto di può
fare attraverso il microcredito
per le famiglie e gli imprenditori
che hanno bisogno di un aiuto
per riuscire a generare ricchez-
I relatori
za, l’impegno sarà quello di il convegno sono stati: sovrainconfrontarsi con gli istituti finan- debitamento e prevenzione
ziari per creare un progetto dell'usura attraverso il micromirato a dare delle risposte credito, innovazione e impresa
concrete, sotto l’egida dell’ente sociale, finanziamenti per il
nazionale preposto a questa microcredito. L'obiettivo comuattività”. Durante il convegno ne è lo sradicamento della
sono state illustrate le caratteri- povertà e della lotta all'esclustiche del microcredito e le sione sociale in Italia e in ambiimplicazioni per l’economia e la to internazionale. Mariotti ha
società di tre importanti regioni commentato l’iniziativa: “Il
del Nord: Veneto, Emilia e microcredito può aiutare tutte
Lombardia. L’incontro era rivol- quelle imprese che per poche
to agli enti locali, alle banche e migliaia di euro sono costrette
agli intermediari, alle associa- a chiudere, con danni incalcozioni di categoria, agli incubato- labili per intere comunità.
ri, alle università, alle camere di Potrebbe inoltre rappresentare
commercio e a tutti quei sog- un'opportunità molto importangetti a vario titolo competenti in te per milioni di italiani che vivomateria di sviluppo economico no e lavorano all'estero”.
I presenti al convegno
e sociale. I temi trattati durante
WWW.TVVENETO.COM
LA TELEVISIONE
ONLINE CHE PORTA IL VENETO IN ITALIA E NEL MONDO
Cronaca del Veneto
QUOTIDIANO ON.LINE DEL VENETO MERCOLEDI’ 18 GIUGNO 2014 - 4
Cronaca di Venezia
Cronaca di Venezia
APRE NUOVO CASH&CARRY
DI
UNICOMM
A
MARGHERA
Il punto vendita è collocato nella zona portuale del paese,
TUTTO PRONTO PER
“NANOTECHITALY 2014”
quindi può essere facilmente raggiunto da ogni direzione
Apre a Marghera (Venezia) il
nuovo Cash & Carry C+C del
Gruppo Unicomm (associato a
Selex Gruppo Commerciale). Il
nuovo C+C rappresenta un format
consolidato e di successo del
Gruppo, che va a implementare la
rete di 44 punti di vendita a insegna
C+C. Il Cash & Carry è collocato in
una posizione strategica all'interno
della zona portuale di Marghera,
quindi facilmente raggiungibile da
tutte le direzioni attraverso strade e
autostrade nonchè da una capillare viabilità interna. Il bacino di attrazione è particolarmente esteso. Il
Cash & Carry serve infatti i comuni
di Martellago, Venezia, Mira,
Mirano, Mogliano Veneto, Spinea
e Trevignano, Mestre, Marghera e
Ingresso del nuovo C+C
una parte del Trevigiano. Con una
superficie di 2.200 mq coperti (di
cui 1.500 di vendita) e un comodo
parcheggio con circa 40 posti
auto/furgoni, il nuovo C+C rappresenta una tra le più moderne realizzazioni commerciali della zona
riservate a una clientela di profes-
Cronaca di Venezia
Cronaca di Belluno
DOLOMITI SKY RUN
CRESCE L’ATTESA
L’iscrizione alla prima edizione della
Dolomiti Sky Run che si svolgerà dal
4 al 6 luglio 2014 è stata prorogata
dal 30 maggio al 30 giugno. C’è
ancora qualche settimana di tempo
per gli atleti appassionati di ultratrail
indecisi se partecipare o no alla
competizione Dolomiti Sky Run che
ancora prima di partire è stata annoverata tra le più interessanti
d’Europa tanta che far parte del circuito OverChallengeTrail articolato
su nove competizioni, l’OverChallengeTrail premia i sette migliori
risultati con una classifica che tiene
conto non solo dei primi a livello
assoluto, ma anche dei primi di ciascuna categoria maschile e femminile. Tutte le informazioni per iscriversi le trovate al sito www.dolomitiskyrun.it ,all’account facebook
https://www.facebook.com/Dolomitis
kyrun o contattandoci direttamente
alla mail [email protected]
adeguatamente alla prossima entusiasmante sfida del 4 luglio.
sionisti dei settori alimentare e ristorazione. L'assortimento è composto da circa 12.500 referenze divise in 7.200 per l'area food, 2.800
per l'area non food, 800 di ortofrutta e quarta gamma, 300 di carni
fresche e surgelate e 900 referenze di freschissimi. Una completa
gamma di vini con circa 500 referenze arricchisce la profondità dell’assortimento, offrendo alla ristorazione 200 etichette di alta gamma
riassunte in una carta dei vini dedicata. Il nuovo C+C di Marghera,
che ha un organico di 11 addetti,
dispone di 4 casse con due innovative postazioni a nastro studiate
per i Cash & Carry al fine di agevolare la movimentazione manuale
dei carichi dei collaboratori.
L’interesse di Veneto Nanotech
per la nanomedicina e per le
tematiche ad essa legate si conferma ancora una volta grazie
anche alla terza edizione del
Premio in memoria di Giovanna
Cadini, che verrà assegnato in
occasione di NanotechItaly2014.
Quest’anno, in occasione della
settima edizione di NanotechItaly
in programma a Venezia dal 26
al 28 novembre 2014, una giuria
di esperti selezionerà il vincitore
del premio di 1.000 euro tra le
proposte di ricerca (abstract) presentate nel campo della nanomedicina. Il direttore generale di
Veneto Nanotech ha commentato: “Per Veneto Nanotech la ricerca applicata nell’ambito della
nanomedicina è una priorità fondamentale perseguita da anni
con l’obiettivo di migliorare la
qualità della vita delle persone
con un impatto diretto sulla società”.
GIANCARLO GIANNINI INCONTRA
I GIOVANI TALENTI DEL NORDEST
Appuntamento il 27 e 28 giugno a San Stino di Livenza
L’attore: “Mestiere difficile, ma crederci con passione”
Mimì Metallurgico e Gennarino
Carunchio sono solo alcuni dei
suoi personaggi entrati di diritto
nella storia del cinema. Giancarlo
Giannini, attore, doppiatore e
regista italiano, incontrerà il 27 e
28 giugno 2014 a San Stino di
Livenza 30 aspiranti attori per la
masterclass sulle tecniche di recicinematografica.
tazione
L'evento è organizzato da
CinemArte Production di Andrea
Simonella, in collaborazione con
Studio Cinema International. Gli
aspiranti attori verranno seguiti
personalmente da Giannini per
una full immersion complessiva di
12 ore, avendo la possibilità di
apprendere le tecniche specifiche
Giancarlo Giannini
della
recitazione cinematografica su un
monologo a scelta, preparato precedentemente. Alla fine della due
giorni ogni partecipante potrà
misurarsi direttamente sul palco,
a fianco di Giannini. Il lavoro con
ogni attore diventerà poi il materiale video per una clip, che conterrà le fasi di interazione con
Giannini e il monologo del futuro
attore. Alla fine del corso, inoltre,
ad ogni partecipante verrà consegnato l'attestato di frequenza certificato Studio Cinema International. “E' molto difficile fare
questo mestiere - spiega Giannini
- e i giovani che iniziano devono
avere tanta pazienza e voglia di
fare, insistendo con passione
senza mai smettere di crederci”.
Dal 27 al 28 giugno Giancarlo
Giannini cercherà di svelare i
segreti del palcoscenico ai giovani talenti del Nordest.
WWW.TVVENETO.COM
LA TELEVISIONE
ONLINE CHE PORTA IL VENETO IN ITALIA E NEL MONDO
Cronaca del Veneto
QUOTIDIANO ON.LINE DEL VENETO MERCOLEDI’ 18 GIUGNO 2014 - 5
ECONOMIA VENETA
STEVANATO,
FATTURATO
BOOM
Il gruppo padovano che produce packaging farmaceutico chiude
COLDIRETTI VICENZA
“SBLOCCO PAC, SI
I° trimestre con un volume d’affari di 57 milioni di euro (+27,3%) TORNA AD INVESTIRE”
Crescita a doppia cifra anche nel
primo trimestre del 2014 per
Stevanato Group, leader internazionale nella produzione di
tubofiale per insulina e nella produzione di contenitori in vetro
per uso farmaceutico oltre che
nella tecnologia per lo sviluppo
di macchinari per la trasformazione e il controllo del tubo
vetro, con sede principale a
Piombino Dese, in provincia di
Padova. Il primo trimestre 2014
si è chiuso con un fatturato consolidato di 57 milioni di euro, in
crescita del 27,3% rispetto ai
44,8 milioni di euro realizzati
nello stesso periodo dello scorso
anno. L’Ebitda del Gruppo ha
raggiunto quota 13,7 milioni di
euro, contro i 9,8 milioni di euro
dello stesso periodo dello scorso
Franco Stevanato
anno, incidendo per il 24,1% sui
ricavi, mentre l’EBIT è stato pari
a 8 milioni di euro, in crescita
rispetto ai 4,9 milioni di euro del
primo trimestre dell’esercizio
precedente. “Siamo cresciuti su
tutti i mercati in cui operiamo commenta Franco Stevanato,
AD del Gruppo - ma in questo
primo trimestre dell’anno nel settore vetro l’incremento maggiore
è stato registrato sul mercato del
Nord America e nel Centro e
Sud America. Il nostro stabilimento di Monterrey in Messico,
specializzato nella produzione di
flaconi e tubofiale per il mercato
farmaceutico locale, creato
appositamente per presidiare e
sviluppare questo mercato, ha
iniziato a registrare performance
molto soddisfacenti, che pensiamo di incrementare ulteriormente in futuro. La crescita sul
mercato Nord Americano è stata
molto buona anche per quanto
riguarda il settore Engineering
Systems, anche se ad oggi il
58% del nostro fatturato in
questo segmento è realizzato in
Europa”.
CONFARTIGIANATO
LE IMPRESE CREATIVE VICENTINE
AI
VERTICI
A
LIVELLO
NAZIONALE
La provincia veneta è la terza forza del Paese per export,
grazie al 47% prodotto dalle Micro e Piccole Imprese
“Vicenza quarta provincia d’Italia
per incidenza del valore aggiunto
e occupazione del sistema produttivo culturale. I dati diramati dalla
Fondazione Symbola parlano
chiaro – commenta Pietro De
Lotto, direttore generale di Confartigianato Vicenza - e confermano un percorso che interessa
non soltanto le imprese tradizionalmente e direttamente coinvolte
nel comparto, ma anche un più
vasto reticolo di attività che a tale
settore fa riferimento. Si tratta di
opportunità che riguardano il
mondo della cultura e della creatività così come l’indotto tecnico e
tecnologico dei servizi collegati”.
De Lotto inoltre sottolinea: “La
nostra provincia è la terza del
Pietro De Lotto
Paese per export, la cui percentuale prodotta dalle Micro e
Piccole Imprese è del 47%;
nonostante i momenti di forte contrazione del mercato domestico,
molte imprese artigianali anche
dei settori facenti parte delle industrie culturali e creative (oro, ceram-
ica, vetro, legno) si sono proposte
con successo ai mercati internazionali, in rete e sostenute dalla
nostra associazione”. “Abbiamo
attivi diversi progetti che utilizzano
risorse europee per lo sviluppo
delle attività artigianali del territorio
in abito ‘green’, dell’efficienza produttiva, dell’innovazione tecnologica e altro. Ci stiamo preparando
per massimizzare la resa dei fondi
della Programmazione Europea
che saranno attivati a livello
regionale di qui al 2020 dopo la
recentissima delibera della Giunta
regionale (più di 300 milioni solo
nell’occupabilità) per sostenere
l’occupazione giovanile, in particolare nel settore della valorizzazione del patrimonio culturale”.
Martino Cerantola
Il ministero delle Politiche
agricole ha disposto il pagamento agli agricoltori di 81,5
milioni di euro di fondi della
Politica agricola comune
(Pac), di questi, 65 milioni andranno a 6.000 aziende per il
pagamento della domanda
unica 2013 e 16,5 milioni a
2.550 aziende che hanno presentato domanda per lo
sviluppo rurale”. Positivo il
commento del presidente
provinciale di Coldiretti Vicenza, Martino Cerantola: “Si tratta di una misura importante
per le nostre aziende agricole,
che potranno tirare un sospiro
di sollievo. Le significative
somme bloccate, infatti, impedivano al mondo agricolo che
intendeva farlo di investire ed
offrire occupazione. Ora,
però, per il Veneto è indispensabile che Avepa provveda allo sblocco delle
somme, così da renderle
effettivamente disponibili agli
agricoltori
della
nostra
regione”. Con queste ulteriori
erogazioni, che saranno completate entro il 30 giugno sarà
raggiunto il pagamento del
97% dell’importo richiesto per
la domanda unica 2013, per
un totale che supera i 1.820
milioni di euro. Si tratta di
risorse, come la ha definite il
ministro Maurizio Martina
“cruciali per la vita delle
aziende agricole interessate”.
WWW.TVVENETO.COM
LA TELEVISIONE
ONLINE CHE PORTA IL VENETO IN ITALIA E NEL MONDO
Cronaca del Veneto
QUOTIDIANO ON.LINE DEL VENETO MERCOLEDI’ 18 GIUGNO 2014 - 6
Author
Document
Category
Uncategorized
Views
0
File Size
966 KB
Tags
1/--pages
Report inappropriate content