close

Enter

Log in using OpenID

Autorizzazione Dirigenziale

embedDownload
E' possibile scaricare questo documento firmato digitalmente al link: http://inlinea.provincia.mi.it/documenti inserendo il codice: PP267000017214U
Area Qualità dell'Ambiente ed Energie
Settore Rifiuti Bonifiche E Autorizzazioni Integrate Ambientali
Autorizzazione Dirigenziale
Raccolta Generale n.3826/2014 del 03/04/2014
Prot. n.76127/2014 del 03/04/2014
Fasc.2000.12.9 / 1993 / 3397
Oggetto: Voltura a favore dell'impresa Martani s.r.l. con sede legale in Milano Via Quaranta n. 57 dell'autorizzazione rilasciata all'impresa Martani
Walter con Disposizione Dirigenziale R.G. n. 3123/2010 del 23.03.2010.
Art. 208 del D.Lgs. 152/06
IL DIRETTORE DEL SETTORE
RIFIUTI, BONIFICHE E AUTORIZZAZIONI INTEGRATE AMBIENTALI
Visto il D.Lgs. 3 aprile 2006 n. 152 e ss. mm. e ii.;
Vista la L.R. del 12 dicembre 2003 n. 26 e ss. mm. e ii.;
Visto il Regolamento Regionale n. 4 del 24/03/2006 e ss. mm. e ii.;
Vista la L. 241/90 e ss. mm. e ii.;
Visto il D.P.R. 8 dicembre 2000 n. 445 “Testo Unico in materia di documentazione
amministrativa”;
Visto il D.Lgs. n. 267/2000 e ss. mm. e ii. recante il testo unico delle leggi sull’ordinamento degli
enti locali, in particolare gli artt. 19, 48 e 107, lett. f);
Visto il D. Lgs. 33/2013 “Riordino della disciplina riguardante gli obblighi di pubblicità,
trasparenza e diffusione di informazioni da parte delle pubbliche amministrazioni”, in particolare
l'art. 23;
Richiamati gli artt. 57 e 59 dello Statuto della Provincia in materia di attribuzioni di competenza
dei dirigenti;
Richiamato il Regolamento sui procedimenti amministrativi e sul diritto di accesso ai documenti
approvato dal Consiglio provinciale il 19/12/2011, n. R.G. 54/2011 atti n. 198340\1.1\2010\1;
Visti gli articoli 32 e 33 del vigente Regolamento sull’ordinamento degli Uffici e dei Servizi
(approvato dalla Giunta Provinciale con del n. 23855/2685/97 del 13/02/2002 e ss. mm. e ii.);
Richiamato il comma 5 dell’art.11 del regolamento sul sistema dei controlli interni della Provincia
di Milano approvato con D.C.P. n. 15/2013;
Richiamate altresì:
E' possibile scaricare questo documento firmato digitalmente al link: http://inlinea.provincia.mi.it/documenti inserendo il codice: PP267000017214U
- la D.G.R. 6 agosto 2002 n. 7/10161 "Approvazione degli schemi di istanza, delle relative
documentazioni di rito e del progetto definitivo ex artt. 27 e 28 del D.lgs. 22/97 da presentare per
l'istruttoria relativa ad attività e/o impianti di recupero e/o smaltimento rifiuti e determinazioni in
merito al rilascio dell'autorizzazione";
- D.G.R. 19 novembre 2004 n. 19461 "Nuove disposizioni in materia di garanzie finanziarie a
carico dei soggetti autorizzati alla realizzazione di impianti ed all'esercizio delle inerenti
operazioni di smaltimento e/o recupero di rifiuti, ai sensi del d.lgs. 5 febbraio 1997, n. 22 e
successive modifiche ed integrazioni. Revoca parziale delle dd.g.r. nn. 45274/99, 48055/00 e
5964/01";
- la D.G.R. n. 8882 del 24 aprile 2002 avente per oggetto “Individuazione dei criteri per la
determinazione dell’importo e delle modalità di versamento degli oneri a carico dei richiedenti l’
approvazione dei progetti e l’autorizzazione all’esercizio delle inerenti operazioni di recupero e
smaltimento di rifiuti speciali”, così come recepita dalla D.G.P. n. 0132194 del 23.10.2002
aggiornata da ultimo con Disposizione Dirigenziale R.G. n. 6535/2012 dell’1/08/2012;
Richiamata la Disposizione Dirigenziale Racc. Gen. n. 3123/2010 del 23.03.2010 avente per
oggetto: "Martani Walter con sede legale ed impianto in Milano - Via Quaranta n. 57. Rinnovo con
modifica dell'autorizzazione concessa con Disposizione Dirigenziale n. 106/2004 del 23.04.2004 Racc. Gen. n. 4099/2004 del 23.04.2004 e s.m.i. per l'esercizio delle operazioni di messa in riserva
(R13), recupero (R3, R4, R5), deposito preliminare (D15) e raggruppamento preliminare (R13) di
rifiuti speciali non pericolosi presso l'impianto sito in Milano - Via Quaranta n. 57. Art. 210 del
D.Lgs. 152/06";
Preso atto dell'istanza acquisita agli atti provinciali in data 27.01.2014 con prot. gen. 18530 con la
quale la società Martani s.r.l.. (P. Iva 08479470968) con sede legale nel Comune di Milano, Via
Quaranta n. 57 - ha avanzato richiesta di voltura dell'autorizzazione alla gestione dell'impianto sito
nel Comune di Milano, via Quaranta n. 57 rilasciata all'impresa Martani Walter con Disposizione
Dirigenziale n. R.G. 3123/2010 del 23.03.2010;
Richiamata la nota provinciale del 5.03.2014 prot. 50450, con la quale è stato comunicato l'avvio
del procedimento con contestuale richiesta di pagamento degli oneri istruttori;
Vista la nota acquisita agli atti provinciali il 13.03.2014 con prot. gen. n. 58015 con la quale
l'impresa Martani s.r.l. ha trasmesso l'attestazione di pagamento degli oneri istruttori nonchè
appendice n. 250 di voltura a favore della impresa medesima della polizza n. 561146312 rilasciata
dalla Carige Assicurazioni s.p.a. e prestata a fronte della Disposizione Dirigenziale R.G. n.
3123/2010 del 23.03.2010, che con il presente provvedimento si provvede ad accettare;
Preso atto della documentazione trasmessa dalla società Martani s.r.l. in particolare dell'atto di "
costituzione di società a responsabilità limitata con conferimento di azienda" stipulato in data
23.12.2013 innanzi al Notaio Dott. Giuseppe De Rosa, registrato all'Agenzia delle Entrate di
Milano in data 8.01.2014 (Repertorio n. 26214 Raccolta n. 19402);
Preso atto delle dichiarazioni rese dalla parte ai sensi del DPR 445/00 e delle conseguenze
derivanti dall'indebito utilizzo della disciplina in tema di autocertificazioni di cui all'art. 76 del
citato T.U.;
Ritenuto pertanto di procedere alla conclusione del procedimento con la voltura alla società
Martani s.r.l. con sede legale nel Comune di Milano, Via Quaranta n. 57 della Disposizione
E' possibile scaricare questo documento firmato digitalmente al link: http://inlinea.provincia.mi.it/documenti inserendo il codice: PP267000017214U
Dirigenziale n. R.G. 3123/2010 del 23.03.2010 rilasciata all'impresa Martani Walter e relativa alla
gestione dell'impianto sito nel Comune di Milano, via Quaranta n. 59 ai sensi dell’art. 208 del
D.Lgs. 152/06 e ss.mm. e ii.;
Determinato in € 181,95 l'importo per oneri istruttori relativi al provvedimento in questione in
base ai criteri individuati dalla D.G.R. N° VII 8882 del 24.04.2002, così come recepita dalla D.G.P.
n. 0132194 del 23.10.2002 e ss. mm. e ii.;
Ritenuta la regolarità della procedura seguita e la rispondenza degli atti alle norme citate;
AUTORIZZA
per i motivi esposti in premessa, che si intendono espressamente richiamati, la voltura della
Disposizione Dirigenziale n. R.G. 3123/2010 del 23.03.2010, rilasciata alla impresa Martani
Walter e relativa alla gestione dell'impianto sito nel Comune di Milano, via Quaranta n. 57 a
favore della società Martani s.r.l. (P. Iva 08479470968 ) con sede legale nel Comune di Milano,
Via Quaranta n. 57 alle condizioni di seguito indicate:
1. la scadenza dell'autorizzazione resta fissata al 23.04.2019, così come previsto dalla
summenzionata Disposizione Dirigenziale n. R.G. 3123/2010 del 23.03.2010; l’istanza di rinnovo
deve essere presentata entro 180 giorni da detta scadenza;
2. sono confermate, per quanto non espressamente modificato con il presente provvedimento, le
condizioni/prescrizioni di cui alla Disposizione Dirigenziale n. R.G. 3123/2010 del 23.03.2010;
3. sono fatti salvi i diritti di terzi, le autorizzazioni e le prescrizioni stabilite dalla normativa citata e
da altre normative vigenti, che dovranno essere mantenute in corso di validità e debitamente
aggiornate e volturate, nonché le disposizioni legislative in materia di tutela delle acque e
dell'ambiente;
4. sono fatte salve le autorizzazioni e le prescrizioni stabilite da altre normative il cui rilascio
compete ad altri Enti ed Organismi, che dovranno essere mantenute in corso di validità e
debitamente aggiornate e volturate, nonché le disposizioni e le direttive vigenti per quanto non
previsto dal presente atto con particolare riguardo agli aspetti di carattere edilizio, igienico sanitario, di prevenzione e di sicurezza contro incendi, scoppi, esplosioni e propagazione dell’
elemento nocivo, di sicurezza e tutela dei lavoratori nell’ambito dei luoghi di lavoro, di
svolgimento dell’attività produttiva e di sicurezza degli impianti e delle attrezzature;
5. alla scadenza delle autorizzazioni ambientali settoriali (scarico acque reflue, emissioni in
atmosfera) relative all'attività dell'impianto, ovvero alla scadenza dell'autorizzazione alla gestione
rifiuti o in caso di richiesta di variante sostanziale all'impianto, l'Impresa dovrà presentare, nei
termini previsti dalle vigenti leggi, istanza finalizzata a modifica o rinnovo dell'autorizzazione ai
sensi dell'art. 208 del d.lgs. 152/06; detta autorizzazione, essendo "unica" comprenderà anche
l'autorizzazione allo scarico, l'eventuale autorizzazione alle emissioni in atmosfera e le valutazioni
relative all'impatto acustico ove previste per l'insediamento; con l'istanza, da inviare in copia a
Comune, A.R.P.A., A.S.L. ed altri Enti territorialmente competenti, l'Impresa dovrà presentare gli
elaborati tecnici completi della documentazione prevista per le specifiche autorizzazioni ambientali
settoriali;
E' possibile scaricare questo documento firmato digitalmente al link: http://inlinea.provincia.mi.it/documenti inserendo il codice: PP267000017214U
6. ove risulti pericolosità o dannosità dell’attività esercitata o nei casi di accertate violazioni alle
condizioni e prescrizioni dell’autorizzazione si procederà, a seconda della gravità dell’infrazione,
alla diffida, alla diffida con contestuale sospensione dell’attività e, nel caso di reiterate violazioni,
alla revoca dell’autorizzazione ai sensi dell’art. 208, comma 13, del d.lgs. 152/06, fermo restando
che il titolare è tenuto ad adeguarsi alle disposizioni, anche regionali, più restrittive che dovessero
essere emanate;
7. ai sensi dell’art. 208, comma 19, del d.lgs. 152/06, le varianti sostanziali in corso d’opera o di
esercizio che comportino modifiche a seguito delle quali l’impianto non è più conforme
all'autorizzazione, come definite dal decreto regionale n. 6907 del 25.07.2011, devono essere
preventivamente autorizzate secondo le modalità previste dal medesimo articolo 208;
8. in fase di realizzazione e di esercizio, le varianti non sostanziali che si intendono apportare all’
impianto o alla gestione dello stesso, come definite dal decreto regionale n. 6907 del 25.07.2011,
devono essere esaminate dalla Provincia che rilascia, in caso di esito favorevole dell’istruttoria,
modifica/integrazione dell’autorizzazione o nulla-osta alla loro realizzazione, informandone il
Comune, l’A.S.L. e l’A.R.P.A. territorialmente competenti e il Parco Agricolo Sud Milano;
9. la cessazione dell’attività svolta presso l’impianto in oggetto, la variazione del nominativo del
direttore tecnico responsabile dell'impianto o eventuali cambiamenti delle condizioni dichiarate, ivi
comprese le deleghe in materia ambientale ed il trasferimento della sede legale, devono essere
tempestivamente comunicate alla Provincia di Milano, al Comune, all’A.S.L. e all’A.R.P.A.
territorialmente competenti e al Parco Agricolo Sud Milano;
10. in caso di cessione a qualsiasi titolo dell'attività di gestione dell'impianto autorizzato, il
cessionario, almeno 30 giorni prima della data di efficacia della cessione, deve chiedere alla
Provincia di Milano la volturazione della presente autorizzazione, a pena di decadenza, fermo
restando che di ogni danno causato da condotte poste in essere fino alla data di notifica dell'atto di
volturazione risponde il soggetto cedente, anche attraverso le garanzie già prestate. La notifica dell’
atto provinciale di voltura sarà subordinata all’accettazione di nuova garanzia finanziaria
predisposta in conformità a quanto stabilito dalla d.g.r. n. 45274 del 24.09.1999, come integrata
dalle dd.g.r. n. 48055/00, n. 5964 del 2.08.2001 e n. 19461 del 19.11.2004, ovvero di appendice alla
garanzia finanziaria prestata dal soggetto titolare dell'autorizzazione;
11. in caso di cessione, nell'atto di trasferimento dell'impianto autorizzato o in altro idoneo
documento sottoscritto (con firme autenticate), deve essere attestato che l'immobile/impianto viene
acquisito dal subentrante in condizioni di assenza di inquinamento/contaminazione e di
problematiche di natura ambientale comunque connesse all'attività pregressa ivi svolta; in caso
contrario dovranno essere indicati fatti e circostanze diverse;
12. in caso di disdetta del contratto di locazione la società Martani s.r.l. dovrà darne comunicazione
con 90 giorni di anticipo alla Provincia di Milano e trasmettere titolo idoneo attestante la
disponibilità dell'area, pena la decadenza automatica dell'autorizzazione;
13. la società Martani s.r.l. ha trasmesso appendice di voltura n. 250 datata 10.03.2014 della
polizza n. 561146312 rilasciata dalla società Carige Assicurazioni a fronte della Disposizione
Dirigenziale R.G. n. 3123/2010 del 23.03.2010 che prevede, quale nuovo contraente, la stessa
società Martani s.r.l.;
E' possibile scaricare questo documento firmato digitalmente al link: http://inlinea.provincia.mi.it/documenti inserendo il codice: PP267000017214U
14. con il presente atto si provvede ad accettare la suddetta appendice di voltura a favore della
impresa Martani s.r.l. (n. 250 datata 10.03.2014) della polizza n. 561146312 rilasciata dalla società
Carige Assicurazioni a fronte della Disposizione Dirigenziale R.G. n. 3123/2010 del 23.03.2010;
15. il presente provvedimento viene notificato (o comunicato in altra forma attestante la ricevuta
dell'atto anche a mezzo pec) alla società Martani s.r.l. con sede legale nel Comune di Milano, Via
Quaranta n. 57; copia dello stesso viene inviata, a mezzo pec, a: Comune di Milano, A.R.P.A ed
ASL territorialmente competenti;
RICORDA CHE
l’Impresa è comunque soggetta alle disposizioni in campo ambientale, anche di livello regionale,
che hanno tra le finalità quella di assicurare la tracciabilità dei rifiuti e la loro corretta gestione,
assicurando il regolare rispetto dei seguenti obblighi:
- tenuta della documentazione amministrativa costituita dai registri di carico e scarico di cui all’art.
190 del d.lgs. 152/06 e dei formulari di identificazione rifiuto di cui al successivo articolo 193, nel
rispetto di quanto previsto dai relativi regolamenti e circolari ministeriali;
- qualora la Società sia soggetta, ovvero voglia adempiere, in forma volontaria, alla gestione
amministrativa dei rifiuti (alternativa ai registri di carico e scarico e ai formulari) mediante il
Sistema di controllo della tracciabilità (SISTRI) di cui agli artt. 188-bis e 188-ter del d.lgs. 152/06 e
del d.m. 18.02.2011, n. 52, entro la data di completa operatività dello stesso, dovrà iscriversi ed
attuare gli adempimenti e le procedure previste da detta norma e dai regolamenti attuativi;
- iscrizione all’applicativo O.R.SO. (Osservatorio Rifiuti Sovraregionale di cui all'art. 18, comma 3,
della l.r. 26/03) attraverso la richiesta di credenziali da inoltrare all'Osservatorio Provinciale sui
Rifiuti e compilazione della scheda impianti secondo le modalità e tempistiche stabilite dalla d.g.r.
n. 2513/11;
Qualora l’attività dell’Impresa rientri tra quelle elencate nella Tabella A1 al d.P.R. 11 luglio 2011,
n. 157 “Regolamento di esecuzione del Regolamento (CE) n. 166/2006 relativo all’istituzione di un
Registro europeo delle emissioni e dei trasferimenti di sostanze inquinanti e che modifica le
direttive 91/689/CEE e 96/61/CE”, il gestore dovrà presentare al registro nazionale delle emissioni e
dei trasferimenti di inquinanti (PRTR), secondo le modalità, procedure e tempistiche stabilite da
detto decreto del Presidente della Repubblica, dichiarazione annuale con la quale verranno
comunicate le informazioni richieste dall’art. 5 del Regolamento (CE) n. 166/2006;
Qualora le operazioni di gestione rifiuti svolte presso l'impianto rientrino, per attività e quantità
trattate, nell'Allegato 1, punto 5, della Direttiva 2010/75/UE del Parlamento Europeo del 24
novembre 2010, relativa alle emissioni industriali (prevenzione e riduzione integrate
dell'inquinamento), l'Impresa è assoggettata ad Autorizzazione Integrata Ambientale e pertanto
dovrà presentare istanza nel rispetto delle tempistiche stabilite dalle regolamentazioni nazionali e/o
regionali in materia;
Il presente provvedimento è stato inserito nell'apposito registro di raccolta generale dei
provvedimenti della Provincia di Milano e trasmesso all'Archivio per esposizione all'Albo; verrà
inoltre pubblicato nella sezione “Amministrazione Trasparente” del portale web istituzionale ai
sensi dell'art. 23 D. Lgs. 33/2013;
Gli interessati sono informati, ai sensi e per gli effetti di cui all'art.13 del D.Lgs. n. 196/2003, che i
dati sono trattati obbligatoriamente ai fini del procedimento amministrativo autorizzatorio. Gli
interessati, ai sensi dell'art. 7 del D.Lgs. n. 196/2003, hanno altresì diritto di ottenere in qualsiasi
E' possibile scaricare questo documento firmato digitalmente al link: http://inlinea.provincia.mi.it/documenti inserendo il codice: PP267000017214U
momento la conferma dell'esistenza o meno dei medesimi dati e di conoscerne il contenuto e
l'origine, verificarne l'esattezza o chiedere l'integrazione e l'aggiornamento, oppure la rettifica.
Possono altresì chiedere la cancellazione, la trasformazione in forma anonima o il blocco dei dati
trattati in violazione di legge, nonché di opporsi in ogni caso, per motivi legittimi, al loro
trattamento. Il Titolare del trattamento dei dati ai sensi degli artt. 7 e 13 del D. lgs. 196/03 è la
Provincia di Milano nella persona del Presidente, mentre il Responsabile del trattamento è il
Direttore del Settore Rifiuti e Bonifiche della Provincia di Milano.
Sì informa che, ai sensi dell'articolo 3 della Legge n. 241/1990, contro il presente provvedimento,
potrà essere presentato ricorso giurisdizionale al Tribunale Amministrativo Regionale entro
sessanta giorni dalla data di notifica dello stesso, ovvero ricorso amministrativo straordinario al
Presidente della Repubblica entro centoventi giorni dalla suddetta data di notifica.
IL DIRETTORE DEL SETTORE
RIFIUTI , BONIFICHE E AUTORIZZAZIONI
INTEGRATE AMBIENTALI
Dr. Piergiorgio VALENTINI
Documento informatico firmato digitalmente ai sensi del T.U. 445/2000 e del D.Lgs 82/2005 e rispettive norme collegate.
Responsabile del Procedimento Amministrativo: Dott.ssa Raffaella Quitadamo
Pratica trattata da: Dott.ssa M. Elisa Mariani
Imposta di bollo assolta - ai sensi del DPR 642/72 All.A art 4.1 - con l'acquisto
delle marche da bollo elencate di seguito da parte dell'istante che, dopo
averle annullate, si farà carico della loro conservazione.
€ 16,00: 01092288021294
Author
Document
Category
Uncategorized
Views
0
File Size
110 KB
Tags
1/--pages
Report inappropriate content