close

Enter

Log in using OpenID

b. Resoconto primo anno di governo

embedDownload
COMUNE DI PISA
Un anno di lavoro
al servizio della città
Resoconto del primo anno del mandato 2013-2018
Questo documento sintetizza un anno di attività del Sindaco e della
Giunta municipale di Pisa. Per semplicità di lettura, gli argomenti
sono stati suddivisi sulla base delle deleghe assegnate agli assessori.
Ogni paragrafo contiene il riferimento al punto specifico del
programma di mandato, per cui è possibile verificare in modo
immediato la proposta con lo stato di attuazione.
Occorre sottolineare che un anno rappresenta sì il 20% dell’intero
mandato, ma è noto che il primo anno di una consiliatura è anche
quello che pone le basi principali della realizzazione del programma
di 5 anni. E’ per questo motivo che le quantità di concretizzazioni e
di work in progress sono particolarmente consistenti.
Questo documento è frutto di un lavoro a molte mani per cui sono
possibili errori, ripetizioni o lacune, così come varietà di stili. Alcuni
temi sono solo schematizzati altri maggiormente sviscerati.
E’ possibile fare suggerimenti o chiedere approfondimenti scrivendo
a [email protected]
Versione del 19 settembre 2014
1
Paolo Ghezzi
Vicesindaco. Affari generali. Gemellaggi e cooperazione internazionale. Protezione civile. Parchi e
verde pubblico. Turismo. Coordinamento delle iniziative per il Litorale pisano e della
“Rappresentanza Comunale per il Litorale” presso la sede del Ctp n. 1.
Attivazione dei progetti PIUSS Turistico con attivazione dei Totem multimediali in città e
sul litorale.
Attivazione del punto informativo al Duomo con 4 schermi interattivi multimediali.
(1.3.6.g)
Disponibilità di pannelli informativi sul patrimonio culturale per i turisti con codici QR
da scaricare su smartphone (1.1.5.d)
Attivati gli 8 percorsi turistici con relativa disponibilità di cartine distribuite al punto
informativo turistico. (1.2.8.c)
Organizzata, in concerto con le categorie, la notte dell’ultimo dell’anno con spettacoli in
strada. Promosso accordo turistico siglato da tutte le categorie con organizzazione di una
notte Blu sul litorale (Confcommercio) e di altre due esperienze analoghe in città
(Confesercenti). (1.2.8.h)
Borsa delle manifestazioni storiche. Finanziati più di 20 progetti per promuovere il
turismo in bassa stagione tra cui festival, rassegne enogastronomiche, fiere di settore.
(1.2.8.h - 2.2.2.1)
Attivo il punto informativo IKEA. A settembre sarà inaugurato con servizi analoghi ai
totem multimediali. (1.2.12)
Siglato accordo che trasferisce il coordinamento del Piano di Gestione Unesco al Comune
di Pisa. A settembre inizierà il lavoro vero e proprio. (1.3.6)
Inaugurato percorso fitness con giochi per bambini a Riglione. Inaugurato il parco dei
salti a Porta Lucca. (1.3.13.a)
Nuovo impulso al protocollo Marenia. Rassegna 2014 con oltre 200 eventi e partecipazione
al cartellone da parte di Università, Parco, Navicelli, Alfea, Fondazione Pisa, Cus Pisa e
altri soggetti. (1.5.2.e)
Gestite le problematiche di avvio cantiere delle spiagge di ghiaia (di competenza della
Provincia) a Marina. Istituito un tavolo di monitoraggio attivo fino a termine
lavori.(1.5.2.g)
Attivati bagni chimici sul litorale nel periodo estivo. Attivato totem multimediale in
Piazza Belvedere (1.5.2.k).
Attivato servizio di controllo e sicurezza in mare e a terra tramite convenzione con CRI,
PALP e VV.FF (1.5.2.j)
2
Eseguiti centinaia di interventi tra aprile e giugno per rimozione cartelli, scritte murarie,
fontanelle ecc… Garantita la pulizia delle spiagge libere. (1.5.2.k)
Aperto sportello di servizi anagrafici e stato civile a Riglione. (1.7.1)
Inaugurazione prevista a settembre di un’area a verde attrezzato in via le Rene a
Ospedaletto. (1.7.2)
Inaugurata nell’ansa dell’Arno nuova area fitness, giochi e sgambatura (1.7.24)
Attivato il percorso partecipativo per la realizzazione del parco urbano di Cisanello con
progettazione partecipata e previsione di un collegamento ciclopedonale di
attraversamento di via Cisanello all’altezza del centro commerciale (1.9.1)
Inaugurato parco dei salti nel parco di via Falcone e Borsellino (1.10.2)
950° anniversario dell’avvio della costruzione del Duomo di Pisa e il 450° anniversario
della nascita di Galileo Galilei:
- Campagna promozionale con Camera di Commercio e con Fondi Regionali denominata
Pisa AD 2014.
- Impostazione del Progetto Pisa negli USA con Camera di Commercio e con Regione
Toscana.
- Predisposizione libro per le scuole in Italiano ed in Inglese sul Romanico Pisano ( da
presentare ad Ottobre)
- Lavoro con il Tavolo Grandi Eventi per predisposizione cartellone unico eventi e relativo
depliant. (2.1.5.a e b)
E’ stato istituito il tavolo permanente per il turismo. (2.2.2)
E’ stato affidato uno studio, commissionato dalla Fondazione Pisa, all’Università
Bocconi che ha analizzato le dinamiche proprie del settore ed i punti di potenziale
sviluppo. Lo studio sarà presentato in un convegno entro il mese di Ottobre e darà vita
alla fase 2 del progetto di sviluppo. (2.2.2)
E’ stato sottoscritto con tutte le categorie un protocollo per Pisa città Turistica per mettere
a disposizione fondi certi in tempi certi per lo sviluppo di progetti ad hoc capaci di attrarre
turismo soprattutto nella stagione meno favorevole. (2.2.2)
Sta per essere completato l’iter del progetto regionale Osservatorio Turistico di
Destinazione di seconda fase. (2.2.3)
Lo studio Bocconi proseguirà anche con una proposta sistemica di raccolta dati e relativa
elaborazione da condividere con i principali partner (2.2.3)
Il piano urbano di potenziamento e qualificazione dell’accoglienza turistica (fatto di
azioni materiali ed immateriali) è in corso. Sia il protocollo Pisa città Turistica, che il nuovo
protocollo Marenia che lo Studio della Bocconi vanno in tale senso. (2.2.8)
3
E’ stato emanato il bando 2013 per promuovere il turismo in bassa stagione con 15
progetti finanziati. In corso di emanazione anche il bando 2014. (2.2.9)
Organizzata la gran fondo di Ciclismo e partecipato attivamente alla Pisamarathon.
Promossa la regata velica 151 miglia con passaggio davanti a Marina di Pisa. Promosso il
ritorno della 1000 miglia nella città di Pisa. Promosso il progetto triennale di turismo
sportivo “vela. Ciclismo e golf”. (2.2.9.b)
Nel quadro di un rapporto di collaborazione con l’Arcodiocesi di Pisa e con altri soggetti,
promosso il libro per ragazzi sullo stile Romanico Pisano che analizza tutte le chiese della
città e le descrive in percorsi turistici dedicati. (2.2.16 e 17)
Il progetto Piuss sui percorsi turistici multimediali è stato concluso e nel corso dell’ultimo
anno è stata trovata una forma gestionale adattata, e potenzialmente sostenibile, rispetto a
modifiche concordate nel mandato precedente cui non aveva fatto seguito una precisa
analisi delle ripercussioni sulla gestione successiva. (2.1.19)
La Pisa Card, rimasta ferma per motivi tecnici ora risolti, verrà ripresa da Ottobre 2014.
(2.2.18.b, c, d, e)
Il tavolo Grandi eventi si è riunito regolarmente e continuerà a farlo. (2.2.21 e 22)
Progetto di “richiamo” degli studenti universitari non pisani che hanno compiuto il loro
percorso nell’Ateneo Pisano e che non si sono trattenuti in città dopo la Laurea: un invito a
tornare a Pisa a distanza di anni, insieme alle proprie famiglie, per godere delle
trasformazioni e delle innovazioni. In corso nelle sue prime fasi anche in collaborazione
con UNIPI ed ALAP. (2.2.23)
Il lavoro dei gemellaggi si è concentrato soprattutto con Angers e con St. Tropez. Rivista la
modalità di selezione e gestione degli ambasciatori.
La collaborazione con Unna garantisce la presenza di giovani studenti che svolgono stage
presso le strutture alberghiere della nostra città.
Con la Cina non sono state sviluppate iniziative ( contatti per volo curati direttamente da
Sindaco). Da valutare l’opportunità di accogliere l’invito di Hangzhou ( mese di Ottobre)
per rivitalizzare le attività dell’obiettivo. (2.4.4,6,7)
Il progetto “Orto in condotta” è stato realizzato anche nel 2013. Per l’anno 2014 sarà da
valutare anche perché è scaduto il protocollo con Slow Food. In corso di valutazione per
l’anno scolastico 2014 (2.4.1.19)
Le giornate di Protezione Civile sono state organizzate nel 2013 e sono previste per il
settembre 2014. (2.6.3.1)
Gestite due piene dell’Arno nel gennaio 2014 che hanno evidenziato l’eccellenza del
sistema Pisa anche a livello Nazionale. (2.6.3.6)
4
Il Piano neve è completato e la dotazione di mezzi anche. (2.6.3.2)
Il Piano antiannegamenti per la stagione stiva sul litorale di Marina di Pisa si è arricchito
della collaborazione della PALP attraverso personale per un primo intervento dotato di
segway. Restato invariato il contributo di CRI e VV.F. (2.6.3.2)
Completato lo studio di un sistema di gestione di allerta alla cittadinanza ma non sono
ancora disponibili le risorse. (2.6.3.5)
Studiato e gestito Piano ad hoc per rischio incendio di prossimità nel corso della Route
2014 Agesci. (2.6.3.6)
Continuato il progetto di adozione di aree a verde da parte di associazioni, condomini,
CTP ecc. attivo da ormai dieci anni. (2.9.1.4.l)
Intitolata una via a Teresa Mattei (2.10.1.5.k)
5
Sandra Capuzzi
Politiche sociali. Cooperazione con la rete dei servizi sanitari territoriali. Società della salute e
rapporti con il “terzo settore”. Politiche per l’immigrazione e rapporti con le comunità dei migranti.
Mantenimento Società della salute: grazie al percorso partecipativo e ad incontri in SDS e
in regione con la vicepresidente della Regione Toscana, le audizioni in commissione e la
collaborazione con i consiglieri regionali Naldoni e Ferrucci siamo riusciti a mantenere il
nostro modello, e a farne un modello anche per gli altri (2.4.2.1)
Valorizzazione esperienze di volontariato: riattivati i percorsi di partecipazione interna;
organizzato incontro-confronto con Assessore Saccardi su programmazione future (2.4.2.4)
Potenziamento servizi anziani e non autosufficienti: realizzato; grazie al potenziamento
del progetto INDAP abbiamo attivato ulteriori servizi a favore delle persone non
autosufficienti; conferma e potenziamento del progetto VITA INDIPENDENTE (2.4.2.5)
Pisa città che cammina: realizzato evento “SportU” a maggio 2014 con incontri e dibattiti
in collaborazione con l’assessorato allo Sport; in corso di programmazione un ulteriore
evento per la promozione di stili di vita; in corso accordo-progetto con regione Toscana
(2.4.2.13 – 2.9.1.4.a)
Cittadella Solidarietà: attivata a pieno regime; da attivare riuso abbigliamento; realizzata
raccolta alimentare a luglio in collaborazione con Unicoop Firenze (raccolti 40 quintali di
generi alimentari); recuperato cibo avanzato in numerosi eventi (2.4.2.9 – 2.9.1.4.f)
Dopo Di Noi: realizzato e ampliato; parte da Pisa il finanziamento nazionale per il
progetto Dopo di Noi finanziato dal ministero delle politiche sociali, con ampliamento
della sperimentazione Cassiopea in collaborazione con UNITALSI; promosso a Giugno a
Pisa il convegno nazionale (2.4.2.10)
Centro San Zeno: inaugurazione ad ottobre con i servizi integrati (2.1.3.4.e – 2.4.2.19)
Pisa e il carcere: potenziato il progetto Oltre il Muro; realizzazione fondo gestito da
direzione carceraria per famiglie di detenuti in disagio sociale, organizzata cena di
autofinanziamento (raccolti oltre 2000 euro); donato PC a biblioteca femminile del carcere;
promosso percorso di recupero sociale e sostegno al progetto cooperativa DON Bosco per
lavoro detenuti; promosso e coordinato convegno ANCI Regionale; realizzato evento
presso il Teatro Verdi (2.4.2.12.b,c)
Potenziamento servizi rivolti ad anziani: confermato e ampliato il progetto “mare
Argento” in collaborazione con SIB-confcommercio, aumentato il numero degli
stabilimenti coinvolti; aumentato e ampliato il progetto Spiaggia del Gombo; potenziata la
collaborazione con UISP per il centro anziani; migliorati e ampliati i servizi di AFA
(attività fisica adattata); potenziato il numero verde SERENA per anziani nel periodo
estivo (2.4.2.5, 2.9.1.4.k)
6
Servizi per non autosufficienti: potenziato il progetto Vita indipendente e confermato il
progetto INDAP per non autosufficienti che promuove percorsi di autonomia e assistenza
domiciliare; Nominato Garante dei Disabili da parte del Consiglio Comunale (2.4.2.5)
Guida all’accessibilità urbana: realizzata; approvato accordo PROGETTO MIRTO (sono
in corso i coinvolgimenti dei comuni limitrofi per dare attuazione concreta all’accordo
promosso da regione Toscana) (2.4.2.15)
Riorganizzazione distretti sanitari: inaugurazione distretto di Riglione e reso a regime; in
corso alcuni verifiche rispetto agli accordi; previste iniziative a carattere sociale con visite
gratuite o a un euro; previsti da settembre incontri per riorganizzare a seguito di tagli
(2.1.7.13,23 – 2.4.2.18)
Estensione rete defibrillatori: estesa in collaborazione con Cecchini Onlus (a settembre è
prevista una conferenza stampa con stato dell’arte) (2.4.2.20)
Salute mentale: in fase di apertura nuovo centro salute mentale a Riglione (cofinanziato
dalla Fondazione Pisa) (2.4.2.11)
Dialogo interreligioso: promosso un convegno sul dialogo tra famiglie cristiane e famiglie
mussulmane (2.4.2.17)
Consulta immigrati: da rivedere il percorso a seguito di cambio normative e nuovi
finanziamenti a disposizione
Guida Multilingue: già pubblicata la guida, in corso di progettazione nuova guida
adeguata a nuove normative (2.5.1.5)
SPRAR: realizzato e ampliato; Pisa è la prima in Toscana tra i progetti presentati, ottenuto
un finanziamento di 300mila euro insieme al Comune di Cascina si ampliano i posti
disponibili (2.5.1.6)
Campagne di sensibilizzazione al voto: promossa la campagna relativa alla
partecipazione al voto degli stranieri alle elezioni europee; in corso nuove campagne
(2.5.1.7)
Progetto Inclusione ROM: realizzato progetto Voci Globali, progetto di inclusione e
dialogo socio culturale con le famiglie ROM realizzato in collaborazione con cooperativa il
Cerchio (2.5.1.9)
Integrazione e sicurezza: ottenuto finanziamento per dialogo interculturale e
empowerment con associazioni di stranieri; promozione di mediazione sociale in aree
critiche della città come stazione e quartieri e nella zone luogo di culto di persone di fede
musulmana (2.4.1.2.c – 2.4.2.17 – 2.9.1.4.10)
Superamento campi ROM: proseguito il contrasto agli accampamenti abusivi; redatto
progetto di superamento del campo della Bigattiera; avviata la bonifica della aree attorno
7
alle casette di Coltano; delimitato il campo di Oratoio sia per sicurezza idraulica sia per
evitare ulteriori espansioni in vista del superamento. (2.1.7.3)
Presenza profughi centro Croce Rossa (via pietrasantina): risolto con distribuzione
profughi sul territorio in abitazioni private in collaborazione con SDS, Arci e associazione
Batik. I soggetti hanno partecipato a percorsi di tirocinio formativo
Homeless al pronto Soccorso: risolto in anticipo rispetto ai tempi previsti dalla prefettura,
con collocazione di moduli abitativi nel parcheggio ponte alle Bocchette; fondamentale la
collaborazione delle cooperative sociali il Cerchio e il Simbolo e dell’unità di strada
Emergenza profughi, Mare Nostrum: in corso; accolti 44 migranti a Piaggerta; in attesa di
nuovi migranti è i n corso l’identificazione di spazi da destinare all’accoglienza (2.1.5.6)
Legge 45 (Regione Toscana): la scorsa estate la regione Toscana ha deciso di finanziare il
sostegno alle famiglie con disagio economico, con figli disabili e lavoratori in difficoltà,
tale legge doveva essere attuata dai comuni; questo ha comportato la dedizione di risorse
economiche specifiche e straordinarie finalizzate ad individuare delle risorse umane
dedicate allo svolgimento delle pratiche
Protocollo d’intesa con CARITAS: finalizzato a proseguire attività di microcredito,
ampliamento rete servizi secondo una logica di sussidiarietà orizzontale, potenziamento e
sinergia con centri d’ascolto Caritas; collaborazione nella ricerca di nuove forme di
finanziamento per innovare i servizi
Recupero spreco: Attivato percorso di recupero dello spreco alimentare utilizzando la
legge 155/03; a settembre saranno firmati protocolli per recupero di cibo nelle mense
cittadine da destinare alla Cittadella della Solidarietà (accordo già pronto con ARDSU, in
attesa di conferma con le mense della scuola Sant’Anna, della Normale, dell’aeroporto e
della caserma di via di Gello); promossa iniziativa “Insieme per una scuola di tutti”
realizzata in collaborazione con i CTP per recupero di materiale scolastico avanzato nelle
famiglie (a settembre parte campagna nella grande distribuzione)
Housing First Europe (HFE): Adesione al networking di soggetti pubblici e del privato
sociale denominato Housing first Italia: si tratta di un programma frutto di una
sperimentazione sociale finanziato dalla commissione europea; obiettivo: fornire alle
persone senza fissa dimora un’abitazione stabile il più velocemente possibile con
accompagnamento individuale e progressivo su base volontaria
VIS: progetto finalizzato alla costruzione di reti a supporto delle vittime di violenza;
intento è costruire una rete stabile tra istituzioni, enti e associazioni e organizzazioni di
volontariato, per favorire lo sviluppo di procedure omogenee per attivare immediati
interventi da parte di soggetti aderenti. Firmato il protocollo per la protezione delle
vittime tra SDS, VDE, AVC, Tribunale, Questura (2.9.1.22)
Agricoltura sociale: potenziato il progetto ORTI ETICI realizzato in collaborazione con
l’università di Pisa, con la cooperativa Ponte Verde e con l’azienda agricola Bio-Colombini;
siglato accordo di collaborazione con il progetto Agricoltura sociale Valdera che
8
permetterà la collocazione dei prodotti di Orti etici all’interno del supermercato; avviata
sperimentazione e prevista inaugurazione tra settembre e ottobre
PEBA: realizzata guida turistica percorso Pisa per disabili, presentazione ufficiale a
settembre, in collaborazione con Fondazione Serono
Progetto Ponte di Mezzo: progetto di cooperazione internazionale in Palestina della
Regione toscana vinto dalla SDS; il progetto mira a promuovere una visione della sanità a
tutto tondo. Il progetto ha il compito di potenziare le competenze professionali del
personale operante, aumentare la capacità di presa in carico appropriata ed efficace,
coinvolgere le risorse territoriali e delle reti di soggetti territoriali (ong, enti pubblici,
organizzazioni di base)
Progetto Giornata Fiocchetto Lilla: finalizzato a sensibilizzare sul tema della Bulimia e
dell’Anoressia
9
Maria Luisa Chiofalo
Politiche socioeducative e scolastiche. Promozione delle tecnologie digitali per la formazione.
Educazione alle scienze e iniziative per la divulgazione scientifica. Pari opportunità. Città dei
valori, della memoria. Cultura della legalità, attuazione della “Carta di Pisa” e iniziative contro le
mafie e la corruzione della politica e delle amministrazioni pubbliche.
Cittadella Galileiana: Prende forma l'idea della Cittadella Galileiana come luogo di
incontro tra ricerca scientifica di frontiera, applicazione della ricerca, e divulgazione dei
risultati delle stesse. Lo studio scientifico commissionato all'Università di Pisa (autrice la
Prof.ssa Mariani) la caratterizza come realizzazione innovativa nel diagramma culturaimpresa dei parchi scientifici e tecnologici più rilevanti al mondo, per la sua collocazione
nel cuore della Città d'arte, scienza e cultura, con la prospettiva di recupero del Parco della
Cittadella da una parte e di più ampi spazi nelle disponibilità dell'Università lungo il
percorso dalla Cittadella a Piazza del Duomo. Punto nodale è la sostenibilità economica e
finanziaria una volta completati gli investimenti per il percorso Galileo e il recupero di
ulteriori spazi informali da destinare a bar, shop e parte commerciale. Le risorse per tali
investimenti sono stati accordati in Gennaio 2014 dalla Regione e ridefiniti di recente in
un quadro più ampio. In Settembre sarà realizzato il piano per la pubblicizzazione delle
opportunità della Cittadella attraverso due ampi dossier per l'attrazione di investimenti
nel settore, affidati a Scuola Sant'Anna e Università di Pisa, la loro predisposizione in
forma comunicativamente adatta ad una diffusione ampia, a partire dal prossimo Internet
Festival. I lavori di recupero a valere sul PIUSS sono conclusi con eccezione delle ex
Stallette, per fallimento della Ditta che si aggiudicò l'appalto. Entro il 2014 dovranno
essere definiti i termini del finanziamento regionale, aggiornato il protocollo di intesa con
l'Università, impostato il bando per la gestione dell'intera area. Per Ottobre 2015 si
prevede di completare i lavori di recupero delle ex-Stallette e di mettere in pieno
funzionamento l'area nel 2016. (1.1.1.1.g – 1.1.1.2.m – 1.2.1.2 – 2.1.3.4.c)
Anno Galileiano 2014: Attraverso il lavoro del Tavolo Grandi Eventi è stata definita la
collaborazione con le altre Istituzioni cittadine e con le Associazioni, e composto il
programma per le celebrazioni, che è in fase conclusiva di realizzazione. (1.1.1.1.k)
Manutenzione degli edifici scolastici: Individuati e presentati due progetti cantierabili in
risposta alle call del Governo, in attesa di finanziamento nello scorrimento della
graduatoria. Riaperte le Toti in conseguenza dell'incendio. Si prevede in autunno di
affidare all'esterno uno studio per la razionalizzazione dei plessi scolastici, previa
composizione di un gruppo di lavoro interno integrato tra LLPP, Istruzione, Urbanistica,
Mobilità e l'approvazione di linee-guida. Si è avviato l'inserimento di un rinnovo degli
arredi per nidi e scuole d'infanzia nel Piano di Comunità per lo Sviluppo. Entro il 2014 si
prevede entri in funzione il nuovo global del verde. (1.1.1.5.d)
Pedibus: A seguito della sperimentazione di due pedibus tra i quattordici percorsi
pedonali protetti realizzati in prossimità di altrettanti plessi, occorre dare stabilità alla
sperimentazione attraverso la sensibilizzazione per l'avvio di altre esperienze, la visibilità
cartellonistica dei percorsi utilizzabili, il loro inserimento nella pianificazione complessiva.
(1.3.1.5)
10
Pisa città della centralità educativa, della sperimentazione di nuovi modelli formativi e
della didattica della scienza. Un sistema educativo che funzioni deve essere capace di
ritagliare il vestito formativo sulla personalità di ogni bambino/a, mentre mantiene alta la
sua accessibilità e certi gli standard di qualità, definire un sistema di continuità orizzontale
(tra diversi luoghi educativi formali come la scuola e non formali come ludoteche, centri
sportivi, centri di aggregazione, spazi gioco) e in verticale per età. Per questi obiettivi sono
stati predisposti i seguenti strumenti/azioni:
Raggiunto anche nel 2014 l'azzeramento delle liste d'attesa su nidi e infanzia.
Misura della qualità educativa e gestionale: definito e sperimentato un sistema di
indicatori per la qualità educativa e gestionale dei servizi dell'Area Pisana con la
supervisione scientifica dell'Istituto degl'Innocenti, e i risultati presentati in una iniziativa
nazionale a sostegno della proposta di Legge sullo 0-6.
Spazi e luoghi per la ricerca e formazione nell'innovazione dei processi di
apprendimento/insegnamento: realizzato il primo anno di attività della Casa bambini/egenitori di San Rossore per lo sviluppo della comunità educante 0-6 e la ricerca-azione
“L'insegnamento come relazione educativa” con il coinvolgimento di tutti gli Istituti
Comprensivi (3-14) cittadini e i Nidi e Scuole d'Infanzia comunali e la definizione di lineeguida per l'innovazione di processo di apprendimento, da estendere nel 2014-2015 agli
Istituti Superiori; ricerca-azione per i Disturbi Specifici di Apprendimento con i progetti
Innovare per Crescere e Socrate, progetto di ricerca e formazione per docenti e
personalizzazione dell'intervento educativo per alunne e alunni con DSA anche attraverso
nuove tecnologie e predisposto progetto analogo per alunne e alunni che soffrono di
autismo; progetto SID per l'innovazione didattica nelle Scienze, in collaborazione con la
Scuola Normale e l'Accademia dei Lincei a valere su un finanziamento del MIUR;
realizzata di una prima iniziativa “Zeroventicinque”, si prevede di costituire un think-tank
sulla coerenza tra spazi e processi di apprendimento e la continuità dei processi di
apprendimento dal Nido all'Università, centrati sulla valorizzazione delle diversità anche
attraverso l'uso di nuove tecnologie.
Linee-guida per l'individuazione di obiettivi e impostazioni coerenti nei percorsi educativi
di cui il Comune ha indirizzo e controllo e in alcuni casi anche la gestione: approvati
indirizzi per l'educazione non formale, con l'individuazione di priorità educative comuni
per le ludoteche/CIAF, e loro relazione con le scuole di quartiere; ottenuta per la prima
volta dopo decenni di tentativi l'istituzione del Liceo Musicale, presso il Liceo Pedagogico.
(1.4.1.2)
Scuole aperte. Attività istituzionali realizzate: quelle extracurricolari delle Scuole e/o in
accordo con il Comune nell'ambito dei Piani Educativi Zonali e relativi finanziamenti;
quelle indirizzate dal Comune attraverso la rete dei CIAF/ludoteche annodata in ogni
quartiere alla scuole di riferimento; quelle attuate da altri soggetti istituzionali (Teatro
Verdi, Università,...). Esperienze come la biblioteca di quartiere aperta presso le scuole Toti
o l'uso degli spazi scolastici da parte del Teatro Verdi per fare formazione in cambio di
servizi e altra formazione sono da disseminare. A questo scopo, per aprire gli spazi
disponibili e facilitare la comunità nella nascita di attività spontaneamente organizzate: è
prevista nelle linee-guida per il piano di razionalizzazione e riqualificazione dei plessi
scolastici l'individuazione in ogni quartiere di almeno uno spazio scolastico fruibile dal
quartiere. In autunno verrà sottoposto alla Giunta un nuovo disciplinare d'uso degli spazi
scolastici in preparazione dalla Segretaria Generale. (1.5.1.2)
11
Legalità. Il Comune è impegnato nella costruzione e consolidamento di reti istituzionali
come strategia di contrasto a quella di isolamento, uno dei punti di forza organizzativi
delle mafie. Si sono proseguite le attività di concerto con Avviso Pubblico per lo scambio
di informazioni e buone pratiche e quelle del Protocollo con il Master APC/Dipartimento
di Scienze Politiche: realizzazione di azioni di formazione sulla anticorruzione mirata a
dipendenti con responsabilità in settori sensibili, formazione in plenaria a Dirigenti e
Funzionari/e con l'intervento in Comune di docenti ed esperti/e del Master provenienti
da tutta Italia, tra i quali il dr. Davigo, il dr. Gratteri, don Ciotti; nel rinnovo del protocollo
si chiede al Master la predisposizione di uno strumento per misurare lo stato di attuazione
della Carta di Pisa; si prevede di realizzare un workshop per illustrare le tesi di master
delle dipendenti dell'A.C. Volte alla definizione di strumenti di prevenzione. Si è condotto
il Protocollo di intesa con la Prefettura e a seguire l'insediamento del nuovo Prefetto sarà
necessario verificare le condizioni per il rinnovo migliorando le pratiche legate alla white
list e automatizzando lo scambio di informazioni relative al settore delle attività
produttive e del commercio. Sono state condotte azioni di sensibilizzazione con le
Associazioni tematiche e di categoria impegnate sul campo per azioni di sensibilizzazione
sulla cultura della responsabilità e l'educazione alla legalità, in particolare Libera, Ora
Legale e altre associazioni (ACLI, ARCI, Giovani dal Mondo Unito). In fase di
applicazione la nuova Legge Regionale per il contrasto al gioco d'azzardo: realizzata dal
settore Urbanistica la mappatura delle slot per la successiva introduzione di vincoli di
installazione nella prossima Variante di monitoraggio o- in attesa della Variante – in
apposito atto deliberativo. (1.10.1.5)
Anti-corruzione. La Legge Anticorruzione (DL 190) prevede la definizione e attuazione di
un Piano secondo indicatori che – per gli/le esperti/e di settore – sono di ardua
applicazione, con molte criticità. Si è dunque scelto di predisporre il Piano agendo
soprattutto sul terreno della cultura amministrativa della trasparenza, efficacia ed
efficienza per chi amministra e dello sviluppo di consapevolezza e conoscenza dei processi
amministrativi per la cittadinanza. Per la cittadinanza, questo favorisce capacità di
partecipazione a decisioni e soluzioni e di controllo; per chi amministra, l'individuazione
di azioni miglioramento attraverso formazione, riorganizzazione e prevenzione; per tutti,
il corretto uso delle risorse pubbliche, che altrimenti genera diseguaglianze. Il Piano
anticorruzione è stato approvato in Giunta a seguito di un ampio processo di
partecipazione che ha coinvolto tutta la struttura interna dell'Amministrazione e la
comunità cittadina attraverso organismi istituzionali di partecipazione e associazioni
culturali e di categoria. Il Piano contiene anche un riordino e una mappatura concettuale
di tutti gli strumenti predisposti, approvati da Giunta e/o Consiglio Comunale e messi in
funzione negli ultimi due anni e che sono funzionali al miglioramento di efficacia,
efficienza e trasparenza di azione dell'Amministrazione insieme ai collegamenti tra questi
strumenti. (1.10.1.6)
Memoria storica e valori repubblicani. Nell'anno del 70esimo della Liberazione, si è
consolidata l'efficacia del programma Pisa Non Dimentica promuovendo e sostenendo
innovazioni di linguaggio nel “fare memoria”: Memory Sharing di Lorenzo Garzella e Via
Libera (museo diffuso della Memoria) di ANPI. Entrambe le esperienze rappresentano
singolarmente e maggior ragione insieme una straordinaria novità e opportunità che mette
insieme la capacità di tramandare saperi attraverso generazioni: dalla più vecchia alla più
nuova, i saperi legati alla Memoria degli Ultimi e alla raccolta di documenti e materiali, e
12
dalla più nuova alla più vecchia, l'uso di tecnologie che ne supportano la narrazione
palpitante, diffusa, capillare. È stato definito il programma Pisa Non Dimentica per il
70esimo della Liberazione, in collaborazione con Associazioni e Istituzioni cittadine di
governo e di alta formazione e ricerca. Per la prima volta nel 2014 è stato inserito in Pisa
Non Dimentica la memoria delle prime elezioni libere a Pisa, il 31 Marzo 1946: in questa
occasione il Sindaco, accompagnato dal Presidente dell'ANPI, consegna una copia della
Costituzione ai e alle diciottenni. In attuazione di una mozione del Consiglio Comunale, è
stata definita la istituzione di un Comitato istituzionale e scientifico per ricordare i
“missionari della politica”, quel gruppo di uomini e donne che subito dopo la guerra
hanno condotto con abnegazione e intelligenza la nostra comunità nel difficile percorso
della ricostruzione. È stata intitolata una strada molto visibile, presso l'insediamento
IKEA, a Teresa Mattei. (1.11.1.1 - 2.10.1.4)
La memoria come arma contro il razzismo. Pisa, San Rossore 5 Settembre 1938. È qui che
vengono firmate le ignominiose Leggi Razziali dell'era fascista. Ed è qui che 73 anni dopo,
nel 2011, il Sindaco istituisce la Giornata in Memoria di quell'evento. A questo scopo, è
stata approvata la convenzione con il Centro Interdipartimentale di Studi Ebraici
dell'Università di Pisa per il consolidamento della programmazione e relativa
realizzazione degli eventi intorno alla Giornata in Memoria della firma delle Leggi
Razziali. Si prevede di riprendere entro il 2014 la progettazione di un Centro Studi in San
Rossore con il supporto della Regione Toscana. Come ogni anno, è stato assicurato il
supporto finanziario per sostenere la partecipazione di studenti delle Scuole Superiori al
viaggio nei campi di sterminio organizzato in Maggio da ANED, e la successiva
restituzione dell'esperienza alla comunità cittadina in occasione delle celebrazioni del 2
Giugno successivo. È stata conferita la cittadinanza onoraria alle sorelle Andra e Tatiana
Bucci, al centro di numerose iniziative con il coinvolgimento di quasi 1500 studenti in due
occasioni. San Rossore e la casa di Pardo Roquez sono state incluse tra le tappe di Via
Libera. (1.11.1.2)
Mantenimento della presenza di Pisa nelle reti europee e nelle associazioni
europeistiche. Nascono a Pisa o vi sono particolarmente radicate, e non per caso, realtà
uniche nel genere legate alla cultura della cittadinanza europea. Il Comune di Pisa ha:
sostenuto la nascita di GaragErasmus, nata a Pisa da una brillante intuizione di ex studenti
Erasmus, e la diffusione della rete ad essa collegata; ha siglato un Protocollo di Intesa per
attività comuni di sensibilizzazione con il CESUE e il MFE, particolarmente attivi a Pisa;
collabora sistematicamente con l'Università di Pisa per le azioni di sensibilizzazione e
promozione del programma Erasmus e Erasmus+, sostiene Europe4All, un'associazione di
giovani donne nata a Pisa per la diffusione della cultura e delle opportunità che vengono
dall'Europa,
favorendo l'individuazione dei bisogni delle Scuole funzionale alla
predisposizione di progetti per lo scambio di buone pratiche; sostiene e valorizza le
attività delle Scuole di ogni ordine e grado impegnate nel programma Comenius in
occasione per esempio delle visite di scambio di delegazioni di altri Paesi. (1.11.1.4)
Pisa città contro la pena di morte. La Toscana è la terra di Pietro Leopoldo di Lorena,
autore di quella Riforma penale con la quale veniva nel 1786 abolita la pena di morte: un
segno di civiltà del quale oggi democrazie avanzate continuano a non dare segno. Il
Comune di Pisa rimane impegnato nella memoria di questo evento e nella diffusione del
significato che rappresenta nell'attualità. Il Comune infatti aderisce, sostiene e promuove
13
iniziative anche nell'ambito della Festa della Toscana e alla campagna Nessuno tocchi Caino.
Nel 2014 è stata realizzata in particolare una iniziativa in collaborazione con la Comunità
di Sant'Egidio con la testimonianza presso studenti e docenti (centinaia le adesioni) e in
Consiglio Comunale di un ex condannato a morte negli USA. (1.11.1.5)
Promozione della cultura della legalità e del contrasto alle mafie. L'educazione alla
cittadinanza attiva e alla legalità è una delle priorità che il Comune indirizza nei Piani e
Programmi di attività per i quali assegna, come singolo Comune o come capofila per conto
della Conferenza educativa zonale di area Pisana, finanziamenti su bando per attività
extrascolastiche destinate alle scuole e attività di educazione non formale destinate a
ludoteche e CIAF. Nel quadro delle azioni di sistema sono inserite anche le attività
educative nell'ambito del servizio di refezione scolastica in corrispondenza della
distribuzione di pasti preparati con i prodotti di Libera Terra e dei campi confiscati alle
mafie, e le attività di sensibilizzazione co-promosse o sostenute dal Comune insieme al
Dipartimento di Scienze Politiche nell'ambito del Protocollo di Intesa o con Avviso
Pubblico. Il Comune sostiene l'attività locale di Libera, Ora Legale e altre associazioni
(ACLI, ARCI, Giovani dal Mondo Unito,...) che promuovono iniziative di sensibilizzazione
sulla cultura della responsabilità e l'educazione alla legalità. (1.11.1.6)
“Scienze per la Pace”. Sostenuto politicamente il processo di riorganizzazione adottato
dall'Università e che ha dato sostenibilità all'esperienza. (1.11.1.8)
Impegno locale contro la diffusione del gioco d’azzardo. Il Gioco d'Azzardo Patologico è
un ricettacolo di patologie individuali (sanitarie) e sociali, rappresenta un costo sociale per
la cura delle dipendenze e un costo economico perché è ricettacolo per lo sviluppo della
criminalità organizzata. Il Comune di Pisa affronta questo problema complesso in rete con
Legautonomie, Terre di Mezzo, Avviso Pubblico, Associazioni, attraverso soluzioni
integrate di educazione/sensibilizzazione, regolamentazione e controllo con strumenti
solo da pochi mesi resi disponibili dalla legislazione regionale, presa in carico di situazioni
sociali e di salute. Ha promosso una rete locale di Istituzioni e Associazioni per il contrasto
del gioco d'azzardo illegale e patologico attraverso la realizzazione di azioni integrate. È in
fase di applicazione la nuova Legge Regionale per il contrasto al gioco d'azzardo: è stata
realizzata la mappatura delle slot e in autunno è prevista l'introduzione di vincoli di
installazione. Si è supportata all'interno di Legautonomie la campagna Mettiamoci in
Gioco, aderito al Manifesto dei Sindaci contro il gioco d'azzardo, raccolte le firme per la
legge di iniziativa popolare anche attraverso l'organizzazione di eventi di
sensibilizzazione e di un riuscitissimo Slotmob, conclusa con la consegna delle firme alla
Presidente della Camera dei Deputati on. Boldrini e la calendarizzazione dei lavori
parlamentari, attualmente in corso. (1.11.1.10)
Commissionati e completati due studi per l'attrazione di investimenti che valorizzano
l'immagine della Città come Città di scienza e tecnologia. (2.1.1.4.a)
Città della conoscenza: Avvio di progettazione di trattamento di big data a supporto dei
processi decisionali, a partire dall' ambito educativo e scolastico. Progettazione di
strumenti di valutazione di impatto delle politiche pubbliche, a partire da quelle di pari
opportunità e della Città delle bambine e dei bambini. Ricerca e formazione integrata per
l'innovazione dei processi di apprendimento/insegnamento. Innovazione di linguaggio
14
nel fare Memoria (Memory sharing, Via Libera). Innovazione del fare cultura scientifica
(Cittadella Galileiana). Definizione di strumenti di misura della qualità educativa e
gestionale dei servizi per l'infanzia e di quelli a supporto della scuola. Definizione di
strumenti di valutazione per l'attuazione della Carta di Pisa (2.1.1.4.b)
Città accessibile. Definito il processo di partecipazione delle bimbe e dei bimbi a scelte che
le/i riguardano, nell'ambito delle attività di ludoteca: a causa dell'avvio tardivo dei CIAF
per l'annullamento del bando, è necessario consolidare l'applicazione dell'idea nella futura
gestione, dando stabilità al capitolo di spesa per un bando pluriennale. Avviato il
Consiglio Cittadino PPOO come luogo di partecipazione alla definizione delle scelte
politiche in ottica di genere. In fase di stipula l'accordo tra Comune, Provincia e Università
per la connettività internet delle Scuole, in banda ultralarga: nell'accordo è prevista una
mappatura delle fibre esistenti. Mantenimento delle politiche tese alla generalizzazione dei
servizi per l'infanzia e a supporto della scuola con sistemi tariffari “sociali”, per favorire
l'accessibilità di questi servizi. (2.1.1.4.c)
Implementazione di piattaforme “open access”. Completata la messa in rete di dati e
informazioni previste dal Piano Integrità e Trasparenza. (2.1.1.6)
Asilo Nido San Francesco. In via di completamento i lavori. Realizzata con la
partecipazione delle insegnanti la progettazione degli arredi. Apertura prevista a
Settembre 2014. (2.1.3.4.d)
Collegamento dell’attuale struttura di sostegno genitoriale realizzata in San Rossore con
le scuole presenti nel quartiere. Realizzata nell'ambito del collegamento più ampio con
tutte le Scuole di Pisa (2.1.6.14)
Nuove scuole materne a Riglione e Putignano. In attesa della realizzazione delle due
nuove scuole, si è agito per facilitare la permanenza della Scuola d'infanzia prima gestita
dalle Suore e che oggi è presa in carico dal Parroco e data in gestione a cooperativa.
Completata la progettazione della Scuola in via Ximenes. Deve essere definita la
progettazione del Centro Zerosei da collocare in area da individuare (lavoro di
individuazione in corso). Occorre anche individuare i finanziamenti per la realizzazione.
(2.1.7.10 e 2.9.1.4.h)
Progetto “Pisa città delle scienze”. La definizione del progetto è posposta alla definizione
dei tempi di apertura della Cittadella Galileiana. Nel frattempo, il Comune è impegnato a
favorire il coordinamento e/o a valorizzare al massimo delle condizioni esistenti la ricca
offerta di eventi culturali in ambito scientifico proposti e promossi da Università (Museo
del Calcolo, LuS, Rete Museale e altre attività di outreach), Scuola Normale (VIS e altre
attività di outreach), Scuola Sant'Anna (Robotica educativa e altre attività di outreach),
CNR (Areaperta), INFN (Balle di Scienza e altre attività di outreach), EGO-VIRGO (visite
guidate ed eventi di outreach), Associazioni (tra le quali la Limonaia). (2.2.1.3)
Nel progetto della “Cittadella Galileiana” deve vivere la storia dell’informatica italiana.
In fase di definizione in collaborazione con il Dipartimento di Informatica di UniPi. Già
realizzati eventi divulgativi in corrispondenza di condizioni speciali (Notte dei Musei,
15
Anno Galileiano,...). Previsto un rilancio delle attività all'interno della Cittadella in
occasione del 400esimo dall'introduzione dei logaritmi. (2.2.1.3.a)
Celebrazioni del centenario dalla nascita di Bruno Pontecorvo. Si è aderito e partecipato
alle manifestazioni nazionali, in particolare a Roma alla presenza del Presidente della
Repubblica e si è realizzato a Pisa un programma di eventi in collaborazione con
Istituzioni scientifiche cittadine e in particolare con la Limonaia per l'allestimento della
bella mostra su Pontecorvo. (2.2.1.9)
450° anniversario della nascita di Galileo Galilei. Attraverso il lavoro del Tavolo Grandi
Eventi è stata definita la collaborazione con le altre Istituzioni cittadine e con le
Associazioni, e composto il programma per le celebrazioni del 450esimo, che è in fase
conclusiva di realizzazione. (2.2.1.15.b)
Internet Festival e Pisa Book Festival. Definite le linee di caratterizzazione di IF2014 in
relazione alla fruizione e al coinvolgimento delle Scuole e alla presenza di eventi legati al
450esimo della nascita di Galileo. Definite le linee di caratterizzazione di PBJunior 2014, in
accordo con la Direzione del Festival (2.2.1.18 e 2.2.1.20)
Promozione nelle scuole del laboratorio didattico SolPark realizzato al campo
fotovoltaico di Toscana Energia sul canale dei Navicelli. In atto, nell'ambito del più
ampio programma di educazione ambientale della Conferenza Educativa Zonale. (2.3.2.10)
Piano di area per i servizi educativi. Predisposto e funzionante attraverso l'istituzione del
Coordinamento pedagogico zonale, la predisposizione e il primo uso del sistema di
valutazione della qualità con l'Istituto degl'Innocenti, la predisposizione del nuovo
Regolamento per l'autorizzazione e l'accreditamento dei servizi (approvato in CC), la
predisposizione annuale del Piano Educativo Zonale (PEZ) per le attività integrate tra
Scuola e Comunità, con priorità sul contrasto alla dispersione scolastica, la valorizzazione
ed inclusione delle diversità e delle differenze, l'educazione alle scienze, ambientale, alla
musica e al teatro, alla cittadinanza attiva. (2.3.5.18)
Piano dei tempi e degli orari della città metropolitana. Realizzate con finanziamenti
regionali sulla Legge 16 le azioni propedeutiche alla predisposizione degli indirizzi e
approvato dai Comuni dell'Area il documenti di indirizzi. Realizzata con altro
finanziamento regionale sulla Legge 16 una azione specifica per la predisposizione di
strumenti per il funzionamento di una Banca del Tempo locale. In fase di predisposizione
il documento del Piano. (2.3.5.19)
Programma “Città dei bambini e delle bambine”. Prevista la predisposizione (e
individuato il finanziamento di realizzazione) di uno strumento di valutazione di impatto
delle politiche cittadine sulla realizzazione della cittadinanza dei più piccoli. La
realizzazione di questo strumento è propedeutico per l'aggiornamento del programma.
Nel prossimo bando per le attività di CIAF si intende consolidare la sperimentazione della
forma di partecipazione ideata con Camina. (2.4.1.1)
Consolidamento politiche di area sui servizi educativi. Consolidato il Coordinamento
pedagogico zonale, realizzato e utilizzato per la prima volta il sistema di valutazione della
16
qualità dei servizi per l'infanzia con l'Istituto degl'Innocenti, predisposto (primo in
Toscana) il Regolamento unico di Area per l'autorizzazione e l'accreditamento dei servizi
(avviato l'iter di CC), predisposto l'annuale Piano Educativo Zonale (PEZ) per le attività
integrate tra Scuola e Comunità, con priorità sul contrasto alla dispersione scolastica, la
valorizzazione ed inclusione delle diversità e delle differenze, l'educazione alle scienze,
ambientale, alla musica e al teatro, alla cittadinanza attiva, predisposto l'annuale Piano di
Educazione alla Salute. È in fase di predisposizione un programma di attività integrate con
i Teatri dei Comuni, per la formazione al Teatro e per l'uso del linguaggio del teatro per
obiettivi educativi altri. È in fase di predisposizione un programma comune di attività con
la Rete Museale dell'Università di Pisa (Museo del Calcolo, Orto Botanico, Museo di Storia
Naturale di Calci), che prevede una doppia azione educativa per alunne e alunni e di
formazione – attraverso tirocini formativi – per studenti universitari/e della specifica
disciplina che accompagnano i percorsi. Predisposto e realizzato il progetto di Educazione
ambientale di Area. (2.4.1.2)
Definito e funzionante lo strumento e il processo partecipato di misura della qualità
educativa e gestionale dei servizi per l'infanzia. (2.4.1.2.a)
Definito il PEZ 2014, confermando le priorità sulla valorizzazione e integrazione delle
diversità (culturali, di abilità, di genere, di orientamento sessuale, di stili di
apprendimento), di educazione alla cittadinanza attiva, e di innovazione di processo di
apprendimento/insegnamento con riferimento particolare agli ambiti della musica e delle
scienze. In via di definizione il nuovo bando per i CIAF e l'educazione non formale.
(2.4.1.2.b)
Siglato un protocollo di intesa per la presa in carico di situazioni di maltrattamenti e abusi
sui minori, anche rilevando un bisogno emerso dalle ordinarie attività di sportello di
ascolto, il servizio messo a disposizione dai Comuni dell'Area Pisana presso le Scuole di
ogni ordine e grado e incardinato nel Consultorio Giovani. (2.4.1.2.c)
Approvato nei rispettivi organi decisionali un accordo tra Comune, Provincia e Università
per la connettività internet delle Scuole, in banda ultralarga: nell'accordo è prevista una
forma di mappatura delle fibre esistenti. In fase di verifica la sua attuazione (2.4.1.3)
Asili nido. Nella riorganizzazione del servizio, che include anche il passaggio a gestione
indiretta del nido di San Biagio e l'assunzione di cinque nuove unità di personale per
mobilità interna ed esterna a copertura di posti vacanti per inabilità e pensionamenti, è
previsto un aumento del numero di posti offerti nella rete a titolarità pubblica e la
sperimentazione di un servizio zerosei. Un percorso zerosei a gestione diretta è in fase di
studio per eventuale realizzazione in una delle due strutture possibili: CEP e/o i Passi.
Inoltre, si sono acquisite – in regime di cofinanziamento – le risorse per la prosecuzione di
sezioni regionali Pegaso (con eccezione di una sezione a tempo parziale vietata dalla
Regione Toscana e oggetto di un contenzioso istituzionale) a completamento dell'offerta di
scuola d'infanzia, e le risorse di buoni servizio per le famiglie, da utilizzare per nidi privati
accreditati e scuole d'infanzia paritarie non comunali. Si sono confermati i contributi
comunali per le scuole d'infanzia paritarie non comunali, a supporto del mantenimento
del livello occupazionale e delle diversificazione dell'offerta di modello gestionale.
Azzerate anche per il 2014-2015 le liste di attesa sia per i nidi che per le scuole d'infanzia,
con una criticità sulle scuole d'infanzia in ragione della adeguatezza della tipologia di
offerta (una sezione a tempo pieno diventa antimeridiana a causa della mancata
17
concessione di una mezza sezione Pegaso da parte della Regione, questione in via di
soluzione). (2.4.1.5)
Coordinamento pedagogico comunale. In fase di studio la ridefinizione del
coordinamento pedagogico comunale, in ottemperanza al nuovo Regolamento Regionale.
Previsto il rafforzamento del Coordinamento con l'assunzione per concorso di una nuova
unità di personale. (2.4.1.6)
Refezione e trasporto scolastico. Si è rafforzato l'uso dei mezzi del CPT e la mobilità a
piedi per le gite scolastiche. Si prosegue con l'incremento della filiera corta e con la
realizzazione dei progetti educativi, sociali, e di rafforzamento della partecipazione al
servizio previsti all'interno del contratto di refezione. Decisa in ambito di area pisana la
istituzione di una Commissione mensa zonale, per condividere problemi e soluzioni sul
miglioramento della qualità del servizio. (2.4.1.8)
Azioni di formazione comuni a tutto il personale educativo e ausiliario di tutte le
strutture a titolarità pubblica (gestione diretta, indiretta e convenzionata). Realizzata
una prima azione di formazione in area pisana e definito il piano di formazione per il
prossimo anno educativo. (2.4.1.9)
Consolidamento dei fattori più avanzati nel servizio di refezione. In atto, secondo
quanto previsto dal contratto di refezione. (2.4.1.10 (a-e))
Sostituzione degli scuolabus con mezzi ecologici. Da proseguire, migliorando il livello di
accessibilità dei mezzi per studenti con disabilità motorie. (2.4.1.11)
Percorsi pedonali protetti. In funzione due pedibus a seguito di altrettanti percorsi di
partecipazione, alle Collodi e alle Gereschi. Occorre rilanciare attraverso Pisa Città che
Cammina un'azione di sensibilizzazione affinché altre Scuole intraprendano l'esperienza,
dando visibilità ai percorsi, favorendo soluzioni organizzative, dando disponibilità a
modifiche funzionali dei percorsi protetti già realizzati intorno ai plessi di primaria.
(2.4.1.12)
Integrazione scolastica dei bambini diversamente abili. È stato incrementato il livello di
risorse di spesa corrente per l'assistenza specialistica in tutte le Scuole e il sostegno
educativo nelle scuole e nidi d'infanzia comunali. È stato mantenuto il livello di risorse a
valere sui Piani Educativi Zonali e vincolati all'integrazione di studenti con diverse abilità.
Si prevede di avviare un percorso di riflessione inter-istituzionale con UST, SdS, USL e
Provincia per migliorare l'efficacia d'uso delle risorse esistenti, a partire dall'accordo di
programma già siglato e il cui rinnovo è fissato per il 15 Settembre 2014. (2.4.1.13)
Scolarizzazione dei bambini figli di genitori stranieri. Realizzate azioni di formazione in
area pisana per la gestione e la valorizzazione delle diversità con risorse comunali e
regionali nell'ambito dei Piani Educativi Zonali e con risorse regionali a valere sul FEI, in
partenariato con la Scuola Sant'Anna. Realizzate azioni di mediazione linguistica e
culturale a scuola e di alfabetizzazione per adulti presso il CTP di Pisa e in collaborazione
con la Prefettura, attraverso finanziamenti FEI nazionali. (2.4.1.14)
18
Progetti indirizzati ad alunni con disturbi specifici di apprendimento (DSA), La
sperimentazione di Innovare per Crescere, finanziata dalla Fondazione Vodafone e dal
Comune, è stata fatta confluire nelle attività scolastiche ordinarie attraverso il progetto
Socrate finanziato dalla Fondazione di Pisa. I risultati della sperimentazione saranno
presentati a IF2014. (2.4.1.15)
“Casa dei bambini e delle bambine” nel Parco di San Rossore. È stato realizzato il primo
anno di attività della Casa bambini/e-genitori di San Rossore per lo sviluppo della
comunità educante 0-6. Nella riprogettazione 2014-2015 delle attività della Casa si prevede
di puntare sulla creazione di spazi istituzionali e sistematici per il confronto insegnantigenitori sulla relazione educativa, centrata sullo 0-6. (2.4.1.16)
Servizi non formali (ciaf, ludoteche, campi solari). In atto, nonostante il ritardo
nell'assegnazione della gestione delle attività per l'anno 2013-2014. È necessario
individuare una struttura nel CTP2 (in sostituzione delle Novelli, dove è opportuno
liberare gli spazi), CTP3 e CTP4, e completare la realizzazione della struttura individuata
per il CTP5 in SMS. È inoltre necessario individuare un capitolo stabile di bilancio, che
anticipi le risorse regionali e consenta una adeguata programmazione e predisposizione
dei bandi: senza questo accorgimento, il processo di gestione delle attività è destinato a
rimanere periglioso e a diventare nel tempo inefficiente. (2.4.1.17)
Attuazione delle direttive contenute nel documento dell’Unicef con il quale il sindaco di
Pisa è stato nominato “Sindaco difensore dell’infanzia”. In atto, si tratta dell'intero
programma Città delle bambine e dei bambini e oggetto di una Delibera approvata in GC
ad inizio mandato. (2.4.1.20)
Anagrafe degli edifici scolastici con scheda dettagliata di tutti gli interventi necessari.
Completata. (2.4.1.21a)
Mantenimento della percentuale di bilancio dedicata alle politiche sociali, abitative e
socio educative. Per le parti di competenza, l'aumento strutturale riguarda: l'assistenza
specialistica, che è stata incrementata per il 2014 e dalle previsioni necessita di ulteriore
aumento; le risorse per i CIAF e i campi solari, per le quali è necessario predisporre un
capitolo di bilancio certo e stabile che anticipi i contributi regionali, in modo da consentire
una adeguata programmazione e un bando unico e pluriennale. L'incremento che poteva
derivare dall'IVA al 22% anziché al 4% secondo l'esito della gara di appalto per la gestione
dei nidi non avrà luogo e dunque quelle risorse potranno essere recuperate. Gli altri
aumenti di spesa (adeguamento del costo nidi a gestione indiretta e adeguamento ISTAT
per refezione) sono stati in parte compensati da altre riduzioni di spesa. (2.4.2.2)
Protocollo “Pisa città che cammina”. Definito e realizzato il programma annuale di
educazione agli stili di vita e alla corretta alimentazione, nell'ambito del Piano di
Educazione alla Salute di area pisana e con la supervisione della ASL5, e nell'ambito del
contratto di refezione scolastica. Occorre rinnovare l'impegno per sensibilizzare altre
scuole primarie ad adottare esperienze di pedibus e ciclobus, utilizzando i percorsi protetti
già predisposti con eventuali miglioramenti strutturali e organizzativi. (2.4.2.7, 2.4.2.13 e
2.9.1.4.a)
19
Gestione della struttura a carattere sociale a San Zeno (progetto Piuss). Definite le
caratteristiche del progetto esecutivo in funzione delle attività, i lavori per il
completamento della struttura sono in corso. Si prevede l'inclusione della gestione nel
bando complessivo per i CIAF. (2.4.2.19)
Scolarizzazione dei bambini Rom e in generale dei bambini stranieri comunitari e non
comunitari. In fase di concertazione con le Direzioni Scolastiche sulle iscrizioni, adottate
misure per la distribuzione della popolazione scolastica dei campi. In fase di concertazione
per la rete scolastica di area pisana è stato inserito un criterio di attenzione per
l'assegnazione di risorse in corrispondenza di significative percentuali di alunne e alunni
dei campi, che si è concretizzata positivamente nell'assegnazione di personale per i due
Istituti Comprensivi maggiormente coinvolti, Gamerra e Pisano (Marina di Pisa).
Confermate le risorse a valere sui Piano Educativo Zonale per l'integrazione culturale,
predisposto un progetto per la valorizzazione delle diversità e per l'integrazione di alunne
e alunni rom e dei campi, e ottenuto che venisse incluso tra quelli regionali finanziati sul
FEI. Purtroppo un finanziamento per il quale il precedente assessore Allocca si era
impegnato non è mai arrivato, rendendo ancora più difficile il superamento delle criticità
in particolare nel campo della Bigattiera. In un percorso di Commissione Consiliare II, si è
proposto un lavoro congiunto di sensibilizzazione della comunità adulta verso le
responsabilità di obbligo scolastico, di sensibilizzazione verso percorsi di affidamento
familiare “leggero”, di sensibilizzazione di associazioni a costruire reti informali per il
supporto della scolarizzazione parallele a quelle istituzionali, di individuazione di criteri
per l'uso delle risorse di trasporto scolastico basate su un patto di responsabilità educativa
e di solidarietà. (2.5.1.9)
Organismi di pari opportunità: Consiglio cittadino, Comitato unico di garanzia,
Coordinamento degli organismi di pari opportunità cittadini. Avviato il nuovo Consiglio
Cittadino per le Pari Opportunità, che ha definito il proprio programma di lavoro nel
mandato attingendo pienamente alla pratica del mainstreaming per i propri compiti e
funzioni di consulenza e proposta. Proseguono le attività del CUG, anche in collegamento
con altri Comitati PPOO cittadini. Realizzata l'indagine di clima, propedeutica per l'avvio
completo del percorso per il benessere organizzativo e la stipula della convenzione con la
ASL per lo sportello di ascolto collegato (previste per Settembre 2014). (2.9.1.18)
Bilancio di genere. Prevista la realizzazione di un secondo bilancio di genere consuntivo,
da presentare entro il 2014, a seguire l'esito della richiesta di finanziamento a valere sulla
Legge 16. Pianificata la predisposizione di uno strumento di valutazione di impatto delle
politiche comunali in relazione alla cittadinanza di genere, in collaborazione con il
Dipartimento di Scienze Politiche dell'Università di Pisa. (2.9.1.19)
Piano triennale per le pari opportunità. In fase di predisposizione il nuovo piano
triennale. Proseguono le azioni previste da quello attuale e che includono azioni di
formazione per la gestione delle diversità (culturali, di genere, per orientamento sessuale)
e l'avvio a Settembre del percorso per il benessere organizzativo. (2.9.1.20)
Marzo delle donne e premi “Pisa donna” e “Donne per la solidarietà”. In atto. Per il
2014, si è atteso l'insediamento del Consiglio Cittadino e si prevede di individuare la
proposta entro Dicembre. (2.9.1.21)
20
Mantenimento del contributo e del sostegno alle azioni contro la violenza sulle donne.
In atto. Siglato un nuovo Protocollo di Intesa coordinato con la Prefettura, che prevede
alcune novità: percorsi destinati ai maltrattanti e l'inclusione della Associazione Nuovo
Maschile nella rete, il contrasto alla violenza omo e trans fobica. (2.9.1.22)
Progetti contro lo sfruttamento della prostituzione e la tratta. In atto. Occorrerà porre
particolare cura alla realizzazione di questa azione, nella fase di trasformazione
istituzionale delle Province. (2.9.1.23)
Calendario unico delle iniziative su resistenza, liberazione e costituzione. Approvato il
contributo per la realizzazione di Via Libera con ANPI e la Convenzione con Acquario
della Memoria per la realizzazione di Memory Sharing. Approvato il programma Pisa
Non Dimentica per il 70esimo della Liberazione. Inserito in Pisa Non Dimentica la
memoria delle prime elezioni libere a Pisa, il 31 Marzo 1946 con la consegna di una copia
della Costituzione ai e alle diciottenni. In attuazione di una mozione del Consiglio
Comunale, definita la istituzione di un Comitato istituzionale e scientifico per ricordare i
“missionari della politica” che hanno condotto la nostra comunità nel difficile percorso
della ricostruzione. (2.10.1.4)
Celebrazione di anniversari, intitolazione di vie e spazi urbani, iniziative per il ricordo.
È stata intitolata una strada molto visibile, presso l'insediamento IKEA, a Teresa Mattei. È
stata approvata l'adesione del Comune di Pisa al Patto di Amicizia intitolato a Don Fiore
Menguzzo. (2.10.1.5)
70° anniversario dei bombardamenti, 31 agosto 1943. È stato realizzato un programma di
eventi istituzionali e culturali, in particolari questi ultimi in collaborazione con Acquario
della Memoria/Memory Sharing, che ha visto una partecipazione straordinariamente
ampia di popolazione con la necessità di introdurre diverse repliche fuori programma.
(2.10.1.5a)
Iniziative contro la pena di morte, Come ogni anno il Comune ha aderito, sostenuto e
promosso iniziative nell'ambito della Festa della Toscana e alla campagna Nessuno tocchi
Caino. Nel 2014 è stata realizzata in particolare una iniziativa in collaborazione con la
Comunità di Sant'Egidio con la testimonianza presso studenti e docenti (centinaia le
adesioni) e in Consiglio Comunale di un ex condannato a morte negli USA. (2.10.1.6)
Valorizzazione delle iniziative per la Pace. Come ogni anno, si sostengono
finanziariamente e attraverso la partecipazione le attività del Coordinamento Nazionale
degli Enti Locali per la Pace, in particolare la Marcia della Pace Perugia-Assisi e le attività
educative collegate: è in via di predisposizione una delibera per l'adesione alla Marcia
2014. Realizzata anche quest'anno la Giornata della Solidarietà nella sua nuova formula
dei percorsi cittadini legati agli articoli della Costituzione, registrando una partecipazione
largamente aumentata fino a quasi 2000 studenti di scuole di ogni ordine e grado,
quest'anno anche da altri Comuni limitrofi. Intrapresa – e oggi interrotta a causa della
situazione locale – la realizzazione del progetto di cooperazione decentrata in Iraq
finanziato dall'Unione Europea, per rafforzare la cittadinanza attiva e l'associazionismo in
collaborazione con le Istituzioni locali. In corso di organizzazione per il 2014 e il 2015
21
l'allestimento a Pisa della mostra compatta (2014) ed estesa (2015) Senzatomica promossa
dall'Istituto Buddista Soga Gakkai, anche in memoria dell'anniversario di Hiroshima e
Nagasaki. In fase di organizzazione anche quest'anno le attività educative e di
sensibilizzazione per la Giornata del Dialogo Interreligioso. Si è sostenuto anche
quest'anno il Festival delle Culture, nato a Pisa e di recente sbarcato anche a Boston. Si è
sostenuta l'organizzazione da parte della Comunità Bahai del Convegno nazionale di
formazione per i e le giovani, con la partecipazione di centinaia di giovani provenienti da
tutta Italia. Si è accompagnata la Comunità Venezuelana nell'organizzazione di un flash
mob per far conoscere la situazione sociale ed economica del Paese. In collaborazione con
la WILPF si è accolta Estela Carlotto, del movimento delle donne di Plaza de Mayo,
organizzando una iniziativa di conoscenza e di sensibilizzazione. Si è sostenuta
finanziariamente l'organizzazione di un viaggio a Lampedusa per studenti delle Scuole
Secondarie di Pisa, nell'ambito di un'azione di solidarietà e vicinanza tra Scuole coordinata
dalla Comunità di Sant'Egidio, e che ha fatto seguito al contatto istituzionale stabilito tra
Comuni e Scuole dei Comuni nel corso di una raccolta fondi nel corso di un concerto delle
Scuole dell'area pisana. Anche per il 2014 è stato assicurato il supporto finanziario e la
collaborazione al Comune di San Giuliano Terme per l'assegnazione del premio Marco
Verdigi, per la realizzazione di progetti per bambine e bambini in condizioni di disagio.
(2.10.1.7)
Giornata del 5 settembre in ricordo dell’obbrobrio delle leggi razziali, firmate nel 1938 a
San Rossore. È stata quest'anno approvata la convenzione con il Centro
Interdipartimentale di Studi Ebraici dell'Università di Pisa per il consolidamento della
programmazione e relativa realizzazione degli eventi intorno alla Giornata in Memoria
della firma delle Leggi Razziali. Si prevede di riprendere entro il 2014 la progettazione di
un Centro Studi in San Rossore con il supporto della Regione Toscana. (2.10.1.8)
“Museo Aperto della Memoria della Città di Pisa”. L'inaugurazione dei primi venti
itinerari è avvenuta il 2 Settembre 2014 in occasione del 70esimo anniversario della
Liberazione della Città. (2.10.1.9)
Registro delle Unioni civili. Previsto in autunno un percorso di CC per l'aggiornamento
dello strumento del Registro, che include un percorso di partecipazione con le associazioni
interessate e che usa la Legge sull'Anagrafe e le migliori esperienze delle Rete READY.
(2.10.1.10)
Iniziative Contro l’omofobia. In atto di concerto e in collaborazione con le Associazioni
LGBT, come ogni anno. Nel 2014 è stata realizzata e diffusa una mappa delle azioni
amministrative, di sensibilizzazione, informazione e formazione per il contrasto
dell'omofobia e la promozione della cultura della diversità, messe in atto dal Comune e
dalle Associazioni (PinkRiot-Arcigay, Arcilesbica Pisa, AGEDO e MIT) alle quali è stata
data diffusione nel portale nazionale READY dedicato alle buona pratiche. (2.10.1.11)
Codice etico (Carta di Pisa). È stata avanzata richiesta alla Direzione del Master APC e ad
Avviso Pubblico la predisposizione di uno strumento per misurare lo stato di attuazione
della Carta di Pisa, in corso di realizzazione nell'ambito delle attività dei gruppi di lavoro
di Avviso Pubblico. (2.10.1.12)
22
Legalità, antimafia: attuazione protocollo firmato nel 2012 in Prefettura; rapporto con le
associazioni per l’organizzazione di iniziative di sensibilizzazione e contrasto alle
mafie. Attuato il Protocollo con la Prefettura, di cui dovrà essere verificata la rinnovabilità
a seguito dell'insediamento del nuovo Prefetto. Si sono proseguite le attività del Protocollo
con il Master APC/Dipartimento di Scienze Politiche: realizzazione di azioni di
formazione sulla anticorruzione mirata a dipendenti con responsabilità in settori sensibili,
formazione in plenaria a Dirigenti e Funzionari/e con l'intervento in Comune di docenti
ed esperti/e del Master provenienti da tutta Italia. Si prevede di realizzare in autunno un
workshop per illustrare e dare visibilità ai lavori di tesi di master realizzati da dipendenti
dell'Amministrazione per la sperimentazione di strumenti di prevenzione e sviluppo della
cultura amministrativa all'interno dell'Ente. Il Comune sostiene l'attività locale di Libera,
Ora Legale e altre associazioni (ACLI, ARCI, Giovani dal Mondo Unito,...) che
promuovono iniziative di sensibilizzazione sulla cultura della responsabilità e
l'educazione alla legalità. In particolare sostiene la diffusione del programma di attività
della Bottega dei Sapori della Legalità (presentazioni di libri, confronti pubblici sul tema),
del Presidio dei Giovani di Libera intitolato a Giancarlo Siani (in particolare ogni anno la
fiaccolata in memoria della strage di via d'Amelio e la Giornata della Memoria e
dell'Impegno), dei Giovani dal Mondo Unito (slotmob e contrasto al gioco d'azzardo), e da
quest'anno al progetto di trasformazione – capofila le Acli - dell'edicola confiscata in Borgo
Stretto Saperi della Legalità come luogo per la diffusione di cultura della responsabilità,
inaugurata in Giugno con una manifestazione cittadina di straordinaria partecipazione
alla presenza di Don Ciotti. (2.10.1.13 e 2.4.4.4.c)
Il Piano anticorruzione con incluso l'aggiornamento del Piano sulla Integrità e
Trasparenza è stato approvato in Giunta a seguito di un ampio processo di partecipazione
che ha coinvolto tutta la struttura interna dell'Amministrazione, e al quale
l'Amministrazione ha invitato le Associazioni attive nella cultura della legalità,
Associazioni di categoria delle attività produttive, Società a partecipazione pubblica e in
house, Scuole (rappresentanti di genitori, comitati di gestione di nidi e scuole d'infanzia,
dirigenti), CTP, le due Commissioni Consiliari permanenti competenti (IV e III), il CUG e
il Consiglio Cittadino PPOO, e la cittadinanza tutta attraverso un avviso pubblico per
accogliere osservazioni sul Piano. È in fase di attuazione e verrà aggiornato annualmente.
(2.10.1.14)
Europa. La realizzazione delle azioni funzionali agli obiettivi condivisi nel Protocollo di
Intesa con il CESUE e il MFE è in atto. Il Comune di Pisa ha aderito al Protocollo di Intesa
con GaragErasmus, Regione Toscana, Università di Pisa, Camera di Commercio,
Confindustria Toscana, Ente Parco per la realizzazione di Check-in Europe, siglando il
protocollo alla presenza del fondatore del programma Erasmus Ceri Jones, e ha
successivamente sostenuto finanziariamente le attività di Check-in Europe che avranno
luogo in Ottobre 2014 e Maggio 2015. (2.10.1.17)
23
Dario Danti
Cultura. Iniziative e istituzioni culturali. Beni culturali e sistema museale. Coordinamento delle
politiche giovanili e rapporti con l’associazionismo culturale. Diritto allo studio universitario e
presenza nella CUT. Partecipazione e decentramento
Recupero Palazzo della Sapienza e Biblioteca Universitaria. Il CdA dell’Università di
Pisa ha approvato il 23 luglio 2014 il progetto preliminare per i lavori di adeguamento,
consolidamento e riorganizzazione funzionale dell’edificio storico della Sapienza, chiuso
da tempo per problemi di staticità. Il quadro economico totale supera gli 11 milioni di
euro, con un importo di lavori a base di gara di circa 7,8 milioni, al momento coperti da
finanziamenti certi dei ministeri dell’Università e dei Beni culturali pari a 2,4 milioni e da
risorse interne dell’ateneo che saranno individuate al momento dell’approvazione del
progetto definitivo, prevista entro la fine dell’anno. A settembre sarà attiva la sede
distaccata della Biblioteca Universitaria nei locali dell’ex-dipartimento di Storia dell’Arte,
presso il Museo Nazionale di San Matteo, con funzioni di emeroteca e con due aule per
studio e consultazione. (1.1.1.1.a - 2.2.1.6)
Recupero del Teatro Rossi. Si è svolto, in data 3 luglio 2014, un incontro fra
Soprintendenza, Comune di Pisa (assessori Danti e Serfogli) ed esponenti
dell’Associazione culturale “Teatro Rossi Aperto” che hanno occupato e riaperto da circa
due anni la struttura. Il dialogo con la proprietà è aperto e finalizzato al recupero della
struttura. (1.1.1.1.d - 2.2.1.26)
Museo delle Antiche Navi. Degli ultimi 4 milioni di euro messi a disposizione dal
MIBACT, 2 milioni sono serviti a chiudere le operazioni di scavo, 500.000 euro per la
facciata e il tetto (completati) della sede del Museo agli Arsenali Medicei. I restanti 1
milione e mezzo di euro per finanziare i lavori per gli impianti interni e per il
completamento dell’allestimento dei primi due padiglioni saranno messi a gara a
settembre. (1.1.1.1.c - 2.2.1.25)
Mura Medievali. Dopo lo stop ai lavori a causa dei vincoli del patto di stabilità, da
settembre, grazie alla variazione di bilancio che ha sbloccato le risorse, ripartirà il restauro
delle mura antiche. Fino al termine del restauro visite gratuite nel tratto tra Piazza Manin e
il Camposanto a cura dell’Associazione culturale Amur. (2.1.3.4.a)
Domus Mazziniana. Commissariamento da parte della Scuola Normale Superiore. In
corso relazioni fra SNS e MIBACT per la celere riapertura al pubblico.
Domus Galileiana. Commissariamento da parte della Scuola Normale Superiore.
Rifacimento della facciata con il contributo della Fondazione Pisa (1.1.1.1.k)
Programma Italia 2019. Aver partecipato alla selezione per Capitale Europea della Cultura
2019 ha permesso alla nostra città di realizzare un vero e proprio “piano regolatore della
cultura” (con ben 33 progetti in larga parte già co-finanziati), che è strategico per il
programma di mandato e consultabile su http://cultura.comune.pisa.it/?page_id=5286.
Nel Decreto Legge Cultura c’è Pisa con il "Programma Italia 2019", che distribuirà fondi ai
progetti di tutte le 18 città che si sono candidate a Capitale Europea della Cultura 2019
tramite i FSR 2014-2020 (30 miliardi di euro dell’Unione Europea più 30 miliardi di co24
finanziamento dello Stato italiano, ovviamente non tutti destinati alla cultura e ai beni
culturali). Pisa metterà in evidenza i suoi progetti di punta nel settore culturale, come la
Cittadella Galileiana in costruzione nell’area dei Vecchi Macelli e il Centro SMS alle
Piagge. Ma soprattutto il Museo delle Antiche Navi. Un’altra linea di finanziamento è
“Destinazione Italia” con uno stanziamento di 500 milioni di euro per le città da 5.000 a
150.000 abitanti; si attendono i decreti attuativi entro il mese di dicembre 2014. (1.2.1.5 2.2.1.2)
Festival e rassegne culturali. Una delle priorità è stata ed è quella di dare stabilità e
continuità alle piccole e grandi rassegne culturali, nonché ai festival presenti in città e nel
nostro territorio. Ci riferiamo, in particolare, a 22 appuntamenti storici: “Jazz Wide Jung”,
“Autunno in Folk” e “Pisa Folk Festival”, “Nessiah. Festival di musica e cultura ebraica”,
“Chitarra & Oltre”, “Senza Filo Music Contest”, “Teatri di Confine”, “Pisa Book Festival”,
“Internet Festival”, “Metarock”, “Pisa Chinese Film Festival”, “Festival Toscano di Musica
Antica”, “NavigArte. NavigAzioni fra danza, musica, arti visive alla Porta del Mar”,
“Teatrino del Sole”, “Concorso internazionale di chitarra classica Stefano Strata”,
“PisaCON: tutto un altro gioco”, “CUS Play”, “Pisa Greentech Festival”, “Pisa Vintage”,
“Antiquitates”, “Premio Letterario Pisa”, “Antroporti”. Ci riferiamo anche a 5 nuove e
importanti rassegne culturali e musicali: “Day Off. Rassegna di arti varie”, “Pisa Tango
Festival”, “Clarinettando”, “Il Giro d’Italia in 80 librerie”, “Letti di Notte. La notte bianca
delle librerie”. Queste ultime due iniziative hanno permesso un nuovo approccio,
dinamico e partecipativo, alla lettura e alla fruizione dei luoghi ad essa dedicati (librerie
cittadine e biblioteche pubbliche). (2.2.1.5 - 2.1.19)
Giugno Pisano 2014. Oltre 150 eventi culturali (teatro, musica, concerti, presentazioni di
libri e convegni, esposizioni e itinerari, visite guidate e serate danzanti) con un tema che
ha legato tutti gli appuntamenti, ovvero l’anniversario della nascita di Galileo Galilei:
hashtag #galileo450. (2.2.1.5)
Nuova Piattaforma della Danza Italiana (NID Platform). La Seconda Edizione della
Nuova Piattaforma della Danza Italiana (NID Platform) si è svolta a Pisa dal 22 al 25
maggio 2014. Prestigiosa “vetrina” di spettacoli di danza, ideata per la promozione e la
diffusione della più recente produzione coreografica italiana nel contesto internazionale,
l’evento ha chiamato a Pisa artisti, appassionati, istituzioni, giornalisti, distributori e
programmatori italiani e internazionali, che, come in un festival, hanno assistito a
spettacoli e performance di alcune delle più note o emergenti compagnie italiane e seguito
incontri a tema. Sono arrivati nella nostra città oltre cento operatori da Italia, Francia,
Brasile, Israele, Belgio, Germania, Olanda, Finlandia, Corea, Regno Unito, Marocco, Cina,
Giappone. (2.2.1.26)
Per le associazioni culturali. Il sostegno economico al ricchissimo tessuto di associazioni
culturali, alle loro attività ordinarie è stato e resta un impegno concreto e quotidiano del
Comune di Pisa. Anche quest’anno è stato emanato un bando da 30.000 euro che ha
distribuito risorse a 75 associazioni culturali. (2.4.4.1)
Pisa Jazz. Sul nostro territorio c’è una lunga tradizione e vocazione alla promozione della
musica jazz, contemporanea e di ricerca, che va dalla Rassegna Internazionale del Jazz di
Pisa del 1976 alle manifestazioni odierne (tra l’altro lo spirito dell’UNESCO nella creazione
25
dell’International Jazz Day ne intende rilanciare il messaggio). In questo senso, la
creazione di rassegne e concerti, attività formative, attività di produzione legate al
territorio e circuitazione di produzioni originali a livello regionale, nazionale e
internazionale nell’ambito di un progetto dedicato identificabile con “Pisa Jazz” sarà una
priorità del Comune di Pisa per i prossimi anni di mandato amministrativo (Protocollo
“CMT – Cinema Musica Teatro”). (2.2.1.4 - 2.1.16)
Granducato Metarock. L’Assessorato alla Cultura, insieme all’Associazione Metarock, ha
realizzato e distribuito gratuitamente nel mese di febbraio 2013, con il quotidiano “La
Nazione”, una compilation che ha unito nuovi musicisti pisani a quelli che ormai da anni
calcano i palchi nazionali ed internazionali. Una selezione attenta di 14 artisti
che rappresentano ciò che di meglio si muove nell’underground pisano. Il CD ha
rappresentato un modo valido per supportare la musica del nostro territorio con un
progetto che, partendo da una città e attraverso l’eccellenza dei suoi protagonisti, ha
voluto e vuole avere una valenza generale. (2.2.1.4 - 2.1.16)
SMS Biblio. Il 7 marzo 2013 è stata inaugurata la nuova biblioteca comunale della città,
che aderisce alla rete provinciale Bibliolandia. In 365 giorni sono state oltre 36mila le
presenze, 26.656 i prestiti, 4.250 gli iscritti al prestito e 114 gli eventi. In SMS Biblio, solo
per fare qualche esempio, abbiamo strutturato l’attività di “Nati per leggere” che
accompagna le mamme in gravidanza in percorsi di lettura che poi proseguono nella
biblioteca dei ragazzi con un inedito percorso 0-6 anni. Lo scaffale aperto permette la
consultazione diretta e continuativa; numerose mostre fotografiche, laboratori di scrittura
creativa, presentazioni di libri stanno animando quello che sta diventando un vero e
proprio luogo di conoscenza (anche itinerante, con la BiblioApe sul litorale d’estate). Da
marzo 2014 sono attive 9 postazioni internet gratuite e il giardino della biblioteca
comunale è stato dedicato a Tiziano Terzani. Sono state realizzate anche delle aperture
serali. Ricordiamo, fra le altre, l’iniziativa di lancio del “GiovaniSì Tour” con la presenza
del Presidente della Regione Toscana Enrico Rossi, il concerto di Nico Gori nell’ambito
dell’“International Jazz Day”, le iniziative promosse dagli “Amici della SMS Biblio” e
quelle nell’ambito della rassegna teatrale “Antroporti”. (2.2.1.22)
Centro Espositivo per le Arti Contemporanee SMS. Si tratta dell’altro tassello del polo
culturale delle Piagge, insieme alla SMS Biblio. Negli ultimi mesi lì si sono svolte
importanti mostre di artisti del nostro territorio – Milena Moriani e Andrea Santarlasci – e
del Mediterraneo. Inoltre, anche le musiche e le voci del Mediterraneo contemporaneo
hanno animato molte serate: pensiamo, in particolare, a Eugenio Bennato, Riccardo Tesi e
Maurizio Geri, Mübin Dünen Trio, Marzouk Mejri e Marwan Samer. Per ottobre saranno
pronte le linee d’indirizzo per il bando dedicato alla gestione e alla direzione artistica del
Centro Espositivo per le Arti Contemporanee SMS. (2.2.1.4)
Ponti culturali ed “Europa Creativa”. La presenza dell’artista egiziano Moataz Nasr e la
mostra collettiva “IFITRY artisti fra Italia e Marocco” hanno rappresentato non solo per il
Centro SMS, ma anche per l’intera città, due occasioni importanti per un ragionamento
sulle arti e culture del e nel Mediterraneo che dobbiamo continuare a sviluppare in futuro
anche attraverso programmi comunitari di finanziamento. In questo senso, stiamo
lavorando per la call del mese di ottobre del programma comunitario “Europa Creativa”
attraverso un progetto su “Musica e tecnologia lungo i mari del Mediterraneo”. (2.2.1.4)
26
Residenze d’artista. Sarà il terzo luogo culturale delle Piagge. Un progetto che renderemo
concreto nei prossimi mesi. Si estenderà negli spazi che partono dalla zona inferiore
dell’anfiteatro collocato davanti all’ingresso del Centro Espositivo. Nel primo ci saranno
due appartamenti per giovani artisti (nazionali e internazionali) da 50 mq ciascuno, che
potranno diventare tre. Si proseguirà con i laboratori dove gli ospiti potranno creare le
loro opere. E con un ulteriore spazio espositivo dove si potranno ammirare, in una mostra
permanente, quelle opere che gli artisti che hanno soggiornato all’SMS vorranno lasciare
come ricordo della loro esperienza pisana. Per settembre è prevista la gara per
l’affidamento dei lavori. (2.2.1.4)
Spazio Espositivo “Sopra le Logge”. È un altro importante luogo al quale abbiamo dato
continuità di apertura e di progettualità culturale con vari eventi e mostre, attraverso il
volontariato culturale. Le più significative sono state: “Volevo fare un fumetto” di
Giampiero Bazzu; “#instapop – Navigando sul Mondorondo” di Aleandro Roncarà;
“Fenomenologia della Fine” del fotografo Nicola Bertellotti; “Pica Ciamarra Associati.
Mostra-percorso: il Fiume parla di Architettura” (a cura di LP - Laboratorio Permanente
per la Città); “Golden Hour - intime gradazioni di luce” (a cura di Multiversum
Arte, Imago Pisa e Tekiuen’s Cut-up).
Più spazi sociali. Per la prima volta Comune, Università e Diritto allo studio hanno messo
insieme in un unico portale tutti gli spazi che le associazioni e i cittadini possono
prenotare on-line: sono 22 (http://www.comune.pisa.it/spazi_cittadini/). Quelli
individuati dal Comune per iniziative, convegni e riunioni hanno un costo di circa 1 euro
l’ora. Inoltre, è stato completato il censimento degli spazi comunali a uso socialeassociativo per garantirne un pieno utilizzo alla cittadinanza. 7 sono le strutture che
saranno date in comodato gratuito alle associazioni per realizzare dei veri propri centri
sociali di quartiere (manutenzione straordinaria a carico del Comune e manutenzione
ordinaria a carico dei locatari, con contratti di sei anni rinnovabili per altri sei). Per tutti gli
altri immobili ci sarà l’abbattimento del canone di affitto del 50%. Le
assegnazioni verranno fatte tramite bando di evidenza pubblica con tutele per le
associazioni che hanno già usufruito di strutture comunali contribuendo a valorizzarle. In
questo quadro verrà abbattuto di 2/3 l’attuale canone della Casa della Città Leopolda (che
sarà sempre più rilanciata come punto di riferimento del progetto regionale “GiovaniSì”) e
il primo immobile che verrà messo a bando ad ottobre sarà il Centro Sociale di via Rock
(ex-scuole Toti). (1.4.1.8 - 2.4.4.6)
Consigli Territoriali di Partecipazione. Dopo l’insediamento dei Consigli Territoriali di
Partecipazione, avvenuto a gennaio, si tratta adesso di verificare, con i CTP stessi, la
cittadinanza e le forze politiche, la fattibilità politica e tecnica degli obietti di breve e lungo
periodo votati nell’Odg del Consiglio comunale del 12 dicembre 2013. Da settembre,
d’intesa con l’Assessorato al Bilancio, verranno svolte assemblee pubbliche e percorsi
partecipativi nei singoli CTP per l’individuazione delle priorità delle opere utili e delle
manutenzioni nei quartieri da finanziare con il Bilancio di previsione 2015. I CTP
dovranno essere sempre più luoghi di promozione e condivisione di processi partecipativi:
in questo senso, sono in corso relazioni positive con l’ateneo pisano e quello fiorentino per
strutturare, a partire dalle singole esigenze territoriali, percorsi formativi ed educativi.
27
Decentramento: presso la sede del CTP 3 (ex circoscrizione 3) in Via Ximenes a Putignano
è stato attivato il servizio per il rilascio delle carte d’identità. (1.10.1.1 - 2.9.1.1,2,3)
“Un parco grande come una città”. In questi mesi non abbiamo soltanto rilanciato il
progetto “PisaPartecipa”, a partire dell’insediamento dei nuovi Consigli di Partecipazione,
ma anche messo in campo un impegnativo percorso per il futuro processo partecipativo
per il nuovo Parco urbano di Cisanello (ai sensi della Legge regionale 46/2013). In questo
quadro, l’Autorità Regionale per la Partecipazione della Toscana ha approvato in via
preliminare il progetto proposto dal Comune di Pisa. L’indicazione di finanziamento
concesso ha carattere provvisorio e orientativo ed è di 50.000 euro; a settembre
l’approvazione definitiva. (2.9.1.2)
Tumulo Etrusco. Come ogni anno sono state organizzate le visite guidate nei mesi di
giugno, luglio e settembre a cura del Gruppo Archeologico Pisano (GAP): 22 giugno, 6-2027 luglio, 7-14-28 settembre. Nel 2013 le visite sono state una in meno e organizzate
soltanto fra settembre e ottobre: 7-15-22-28-29 settembre e 6 ottobre. (2.1.3.6.j)
Pisa per il cinema. Ben sei sono le produzioni cinematografiche che la nostra città ha
ospitato e ospiterà quest’anno: tre sono interamente girate a Pisa e ben due a “km 0” (con
registi e attori pisani). La rete di servizi e opportunità economiche di “Pisa Movie”, in
collaborazione con Toscana Film Commission, è ormai una realtà importante che deve
essere ulteriormente consolidata anche attraverso la realizzazione di una scuola di alta
formazione regionale, con sede a Pisa; l’Internet Festival 2014 potrebbe essere un primo
importante appuntamento per sperimentare questa possibilità concreta. Inoltre, sempre
d’intesa con la Regione Toscana, stiamo sperimentato per la prima volta in Italia un “green
e smart set” per una delle produzione che verranno realizzate nel 2014 a Pisa. In questo
quadro di programmazione, resta centrale il rapporto fra l’Amministrazione comunale e il
Cineclub “Arsenale” che va consolidato e ampliato attraverso la convenzione che ogni
anno rinnoviamo (Protocollo “CMT – Cinema Musica Teatro”). Infine, finanziare
direttamente le produzioni cinematografiche resta un nostro obiettivo, come abbiamo fatto
nel 2013 per il film del regista pisano Roan Johnson “Fino a qui tutto bene”. (2.1.5.1.c,e 2.2.1.1.a,b,c,d)
Musei e percorsi dei Lungarni. I primi dati del 2014 sulle presenze al Museo Nazionale di
San Matteo segnano una netta inversione di tendenza: +30% di visitatori. È un dato
incoraggiante che si associa a un’altra buona notizia: nuovi allestimenti e progetti in corso.
Anche la Notte dei Musei dello scorso 17 maggio ha visto i nostri musei cittadini pieni di
attività e visitatori (soprattutto giovani). È ancora più urgente, in questo quadro, la messa
in rete e la costruzione del percorso del sistema museale dei lungarni: i due musei
nazionali, Palazzo Blu, il Museo della Grafica di Palazzo Lanfranchi (anch’esso con i
visitatori in aumento: solo la mostra sui primi cento anni della fotografia, “All Our
Yesterdays”, ha realizzato 5.000 visitatori in meno di due mesi). Inoltre, è necessario un
raccordo fra questi luoghi, i monumenti di Piazza dei Miracoli e il Sistema Museale
d’Ateneo, rivitalizzato in questi ultimi anni attraverso nuovi spazi e offerte. (2.2.1.17, 21)
La Chiesa della Spina. Nel percorso dei Lungarni, infine, occorre anche recuperare un
altro bene comune della città: la Chiesa della Spina. A giugno e luglio 2014, dopo tre anni
di chiusura, grazie all’impegno del Comune e del volontariato culturale – l’Associazione
28
Civico29Lab – la Chiesa è stata riapertura al pubblico con la mostra internazionale sui fili a
piombo “Cercando la verticale”, collezione privata dell’Ing. Riccardo Chetoni (6.200
visitatori in due mesi con apertura tre ore al giorno). Nel piano delle opere pubbliche
l’intervento finanziario per il rifacimento del tetto (200mila euro lo stanziamento) sarà la
priorità dell’Amministrazione comunale: il montaggio dei ponteggi per i saggi sul tetto è
previsto per settembre.
Biblioteca Franco Serantini. Ogni anno l’Amministrazione comunale è impegnata a
rinnovare la convenzione e la collaborazione con questa importante istituzione culturale di
livello europeo. L’impegno non è solo economico da parte del Comune di Pisa (5.000
euro), ma anche relativo alla ricerca di una soluzione definitiva per la sede della BFS in
uno spazio pubblico della città. (2.2.1.8)
Murales di Keith Haring: è scattato il vincolo. Il Ministero dei Beni culturali, con il
decreto 335/2013, ha dichiarato il murale “Tuttomondo” di Keith Haring di “interesse
storico-artistico particolarmente importante”. “Tuttomondo” entra così ufficialmente a
fare parte di quelle pochissime opere contemporanee vincolate dalla Soprintendenza per i
beni artistici (decreto legge 42/2004), ovvero quelle la cui importanza è tale da
“consigliare” di anticipare nettamente i tempi di applicazione del vincolo rispetto al
normale decorso dei 50 anni dalla realizzazione che si riserva solitamente alle opere degli
artisti riconosciuti di “chiara fama” e segnalati negli appositi elenchi del MIBACT,
costantemente aggiornati. (2.2.1.11)
Anniversario di Arrigo VII. Tre giorni di studio per ricordare Dante, Arrigo VII e il loro
legame indissolubile con Pisa, in occasione dei 700 anni dalla morte di Arrigo VII – le cui
spoglie venivano sepolte dietro l’altare maggiore del Duomo di Pisa – sono state realizzate
da giovedì 24 a sabato 26 ottobre 2013 dall’Università di Pisa, in collaborazione con
la Fondazione Cassa di Risparmio di San Miniato e l’Opera Primaziale di Pisa,
naturalmente con il patrocinio dell’Amministrazione comunale. (2.2.1.13)
Scuola, educazione, culture. Sono vari i progetti culturali fra l’Assessorato alla Cultura e
le scuole pubbliche della città. “L’artigiano a scuola” è giunto ormai alla sua 12ª edizione e
prevede dodici percorsi con maestri ed esperti che coinvolgono ben quindici scuole per un
totale di novanta classi e circa 2.500 alunni. “Adotta un monumento” è anche questo un
progetto che da più di dieci anni viene svolto con le scuole pisane e permette di conoscere
e prendersi cura di alcuni monumenti della città: dal Tumulo etrusco alle Terme romane
fino alla Gipsoteca di Arte Antica. Quest’anno, poi, abbiamo deciso di lanciare un progetto
legato alla figura dell’insegnate e artista Dolfo, recentemente scomparso, in collaborazione
con il Liceo Artistico “Russoli”: con gli studenti verranno restaurate le sue sculture
presenti in città. (2.2.1.19)
www.pisacultura.it. Abbiamo rilanciato il portale degli eventi e delle attività culturali
della città in occasione della Candidatura a Capitale Europea della Cultura 2019 attraverso
la collaborazione con la redazione toscana della rivista http://www.persinsala.it. Le
attività e le rubriche del portale continuano, avvalendosi anche di collaboratori volontari,
dando un quadro del fermento artistico della città e della provincia di Pisa. (2.2.1.23)
29
Il Teatro Verdi. Negli ultimi anni la straordinaria crescita di pubblico e l’adesione
entusiasta della città all’offerta culturale sono andati di pari passo. Quello di Pisa è un
teatro aperto e vitale, punto di riferimento culturale fondamentale per Pisa. Non solo con
le consolidate stagioni di lirica, prosa e danza, ma anche attraverso tantissime altre
iniziative, segnatamente quelle educative di “Fare Teatro” con le scuole e “Prima del
Teatro” nell’alta formazione di livello europeo (giunto quest’anno alla 30ª edizione), per
non parlare della stagione de “I Concerti della Normale”. Anche la produzione nei campi
della lirica e della prosa ha raggiunto livelli di eccellenza su scala nazionale. L’impegno
economico del Comune di Pisa, pari a 1,5 milioni di euro, è decisivo per il futuro di questa
istituzione culturale cittadina che dovrà sempre più muoversi con progetti tesi fra
tradizione e innovazione. (2.2.1.26)
Teatro e carcere. Con la serata dedicata a Giorgio Gaber “L’illogica allegria”, nel decennale
della scomparsa dell’artista, abbiamo realizzato un evento importantissimo con oltre 750
spettatori e un incasso di 21.042 euro che sono andati alla Casa Circondariale “Don Bosco”
e al laboratorio teatrale presente nella struttura. Il teatro in carcere e politiche culturali per
e nel carcere sono di fondamentale importanza, così come l’esperienza venticinquennale
della Compagnia della Fortezza con i detenuti-attori diretti da Armando Punzo che
quest’anno aprirà la stagione teatrale del Verdi e con cui la nostra città vuole costruire un
rapporto di rete, condivisione e progettualità comune.
TIP – Teatri In Piazza Pisa. Nella nostra città vi è una grande vitalità sia artistico-creativa
da parte delle compagnie teatrali pisane sia dal punto di vista dell’ospitalità, della
programmazione e della cura di importanti rassegne. Facendo tesoro di tutto questo,
vorremmo rivitalizzare i nostri quartieri attraverso il teatro in piazza a partire dalla
primavera 2015. Vorremmo che gli eventi si strutturassero come delle vere e proprie feste
di piazza, a partire dai “fuochi” centrali dei quartieri in cui verranno realizzati (circoli,
strutture pubbliche, scuole, giardini, mercatini), proponendo un coinvolgimento capillare
del pubblico, attraverso una serie di azioni di strada, che di volta in volta si definiranno a
partire dai luoghi e dai temi. Una kermesse colorata, leggera, festosa, che animi le strade e
le piazze, anche nei luoghi decentrati di Pisa. I gruppi teatrali pisani – che lavoreranno
insieme per la prima volta – produrranno spettacoli, istallazioni, coordineranno i ragazzi
delle scuole in performance interattive, inaugurando una modalità partecipata di
coinvolgimento all’azione spettacolare (Protocollo “CMT – Cinema Musica Teatro”).
Più luoghi per i giovani. Abbiamo riportato concerti importanti (comunque compatibili
con la natura del luogo) e con grandi numeri in Piazza dei Cavalieri (Orchestra Popolare
La Notte della Taranta, Caparezza) e proseguito nella sperimentazione dell’area CUS di
via del Brennero come possibile luogo di socialità e aggregazione giovanile (Pisa Tower
Festival e concerto Elio e Le Storie Tese).
Inoltre, aver concesso il patrocinio del Comune di Pisa alle attività culturali delle
“spiaggette” di “Argini e Margini” e “Arno Vivo” è stato un fatto molto importante che ha
significato riconoscere, per la prima volta, il valore pubblico di quelle attività per tutta la
cittadinanza. (2.2.1.4 – 2.2.1.16 – 2.4.4.1, 2)
La Notte di Qualità. La Notte di Qualità è un accordo tra municipalità, gestori e promotori
del divertimento notturno, servizi socio-sanitari e forze dell’ordine per garantire alla
cittadinanza ed ai fruitori proposte operative fondate sulla mediazione e sulla
30
sensibilizzazione piuttosto che sulla coercizione. La Regione Toscana attraverso un
protocollo d’intesa (Delibera della Giunta Regionale Toscana n 1219 del 28 dicembre 2012)
con Anci Toscana e Coordinamento Toscano Comunità Accoglienza, ha approvato e
finanziato un progetto che prevede la possibilità da parte dei Comuni che ne fanno
richiesta di accedere gratuitamente a consulenze specialistiche, approfondimenti formativi
e interventi dell’unità di strada del progetto regionale Extreme.
Il Comune di Pisa e l’Assessorato alla Partecipazione hanno aderito all’avvio di questo
lavoro di integrazione e messa in rete delle risorse locali con i servizi regionali
specializzati, che esistono da anni per intervenire sugli scenari del divertimento notturno
con l’obbiettivo di limitare rischi e danni specifici. La notte di venerdì 27 giugno 2014,
infatti, è stata presente in Piazza delle Vettovaglie l’equipe del progetto Extreme con
materiale informativo sui rischi legati al consumo di sostanze legali e illegali, riduzione del
danno, etilometro gratuito e postazione chill out per offrire strumenti volti alla qualità e
alla sicurezza del divertimento giovanile notturno.
La Notte di Qualità sarà nuovamente a Pisa, fra Piazza delle Vettovaglie e piazza
Sant’Omobono a fine settembre con eventi e punti informativi, attraverso il
coinvolgimento attivo dei residenti e degli operatori commerciali, delle categorie
economiche in co-promozione con la Società della Salute. (2.4.4.7)
Carta per la convivenza. È in corso la concertazione con il Consiglio degli Studenti, la
Conferenza Università Territorio, le categorie economiche, i cittadini, per la realizzazione
di una “carta per la convivenza” per ricercare l’equilibrio migliore possibile tra il diritto
alla vivibilità dei residenti del centro, lo sviluppo dell’imprenditoria e del commercio, la
ricerca di spazi di socializzazione da parte dei giovani. (2.4.4.7)
Writers e artisti di strada. Farsi spazio, allargare e aumentare gli spazi pubblici per la
cultura e l’arte. Lo abbiamo fatto per i writers attraverso la delibera con la quale il Comune
di Pisa mette a disposizione degli artisti sette pareti sulle quali è consentito dipingere:
"palestre" dove comporre opere complesse o semplicemente affinare le proprie abilità,
trovandosi con gli amici a realizzare qualcosa di creativo. Questa possibilità c’era anche
prima a Pisa, così come in altra città italiane, ma era regolata da una ordinanza (quindi un
provvedimento quasi di "emergenza") a tempo determinato, e filtrata (almeno sulla carta)
dalla mediazione di un’associazione culturale. Adesso viene riconosciuto ufficialmente che
la comunità dei writers, che ha un buon rapporto con la città, è in grado di autoregolarsi e
autogestire questi posti, a tempo indeterminato. Più spazi anche a favore delle espressioni
dell’arte di strada, ampliando i luoghi del centro storico della città a loro disposizione
(piazza Garibaldi e Largo Ciro Menotti). (2.2.1.4 - 2.1.11)
Le nostre Case del Popolo. L’idea è quella di recuperare il tessuto di socialità, memoria e
iniziative culturali delle case del popolo della nostra città attraverso un progetto regionale
che ha già visto prime iniziative di dibattito e confronto (“La Notte Rossa”, Circolo ARCI
di Putignano, 30 novembre 2013). In questo quadro, gli enti locali devono saper trovare gli
strumenti idonei per favorire politiche di rilancio e valorizzazione di questi straordinari
luoghi che possono ancora parlare del futuro dell’impegno civico e della partecipazione.
31
Federico Eligi
Personale. Organizzazione delle risorse umane. Semplificazione amministrativa. Servizi e sistemi
statistici, reti comunali. Politiche di e-government e d’impiego delle tecnologie digitali.
Manifestazioni storiche.
Predisposto ambiente web relativo alla sezione “Amministrazione Trasparente”. Attiva
ricerca diretta bandi di gara, concorsi e contratti di lavori, forniture e servizi. Integrazione
degli ambienti applicativi di back-office per la pubblicazione in automatico delle
informazioni su appositi portali: Lavori Pubblici, Provvedimenti, Contributi, Incarichi
Approvato “Piano triennale di prevenzione della corruzione”. In corso intervento sulla
“semplicità di consultazione, comprensibilità, omogeneità, facile accessibilità (art.7 del
D.lgs. 33/2013)” dei dati pubblicati (2.1.1.6)
Sviluppo di applicazioni di app utili alla vita quotidiana di turisti e cittadini: prevista
l’attivazione nell’anno in corso dell’applicazione mobile sui più comuni dispositivi a
seguito della Definizione delle funzionalità e dell’aspetto grafico dell’applicazione Mobile
e della definizione dei prerequisiti funzionali (2.1.1.4.c, 2.1.1.5.d)
Attività di predisposizione del Internet Festival 2014, approvato protocollo per il festival
2014 (2.1.1.18)
Gestione del portale alla url http://accessibilita.comune.pisa.it/ (2.4.2.15)
Partecipazione al bando del Ministero dell’Istruzione, dell’Università e della ricerca "wifi
in aula" in collaborazione con gli Istituti scolastici pisani. Queste le scuole ammesse ai
finanziamenti: I.C. Toniolo; I.C. N. Pisano; I.C. Tongiorgi; I.C. Galilei; I.C. Fucini.
Realizzati tutti i progetti esecutivi. Ora in attesa del finanziamento per iniziare l’attività di
attivazione delle reti wifi.
Definiti gli interventi per il cablaggio in fibra ottica dei plessi scolastici degli Istituti
Comprensivi connettibili a basso costo con la rete Universitaria e da questa al GARR per
l’accesso ad Internet. Adesione al protocollo per la realizzazione di una rete a larga banda
degli istituti scolastici del territorio cittadino. (2.4.1.3)
E’ stato acquisto il materiale hardware e software per passare alla diretta “video” dei
consigli comunali. (2.9.1.12)
Predisposizione di pagine per il nuovo sito del Turismo nei social Facebook, Twitter,
Foursquare, Pinterest, YouTube
Attivazione dell’ambiente SMS. Il servizio consente di definire per quali eventi si
desidera ricevere un SMS sul proprio cellulare: Consigli Territoriali di Partecipazione n.1,
n.2, n.3, n.4, n.5, n.6 (Commissioni, incontri/assemblee, convocazione riunioni,
convocazione consiglio ); Protezione Civile (comunicazioni emergenze di varia natura).
Ampliamento degli eventi disponibili sui diversi servizi comunali (2.9.1.13)
32
Razionalizzazione della piattaforma web per le Segnalazioni di piccoli interventi di
manutenzione con particolare riferimento alle tipologie di segnalazione (2.9.1.14)
Presentato il Progetto complessivo per la dematerializzazione degli atti (2.9.1.15)
Conclusione del passaggio delle pagine web dal vecchio al nuovo sito con l’attivazione
complessiva di oltre 60 siti degli Uffici
Attivazione della customer in tutti i siti degli Uffici Comunali e nelle pagine dei servizi online
Attivazione dei seguenti ulteriori ambienti web/portali: Geoportale, Spazi Cittadini, Sito
SMS, Sito manifestazioni Storiche, Comitato Unica di Garanzia
Servizi On-line: Attivazione lancio diretto dei servizi on-line per i Cittadini
Automazione ambiente di back-office e ricerca utente “Bandi gara e altri Bandi”
Attivazione della Web-CAM sulla Torre dell’Orologio e realizzazione ambiente di
accesso diretto in caso di manifestazioni avente per collocazione il Ponte di Mezzo
Ampliamento dell’ambiente Open data, estratti direttamente dal CMS del sito (2.9.1.10)
Disegno di Legge sulle Manifestazioni Storiche. Dalla nostra città è partita da tempo una
nuova proposta di legge a sostegno delle manifestazioni storiche del nostro paese. (2.2.3.1)
Dopo il rilancio del Capodanno Pisano si è dato inizio ad un processo di coinvolgimento
di associazioni storiche di altri comuni e regioni che a breve porterà alla condivisione di
una “Carta” contenente la costituzione di un grande raggruppamento coordinato dal
Comune di Pisa ed avente ad oggetto “Condivisione delle principali manifestazioni
storiche, analisi, studio e attuazione di rievocazioni storiche” (2.2.3.1.a)
Dopo la presentazione del dossier per l’inserimento della Luminara nella lista dei beni
immateriali di Unesco, completamento del dossier contenente la presentazione della
candidatura della Luminara alla lista rappresentativa UNESO beni materiali ed
immateriali del mondo. (2.2.3.1.b)
Confermata la regata del palio di San Ranieri in notturna per il successo riscontrato negli
ultimi anni, quest’anno si è maggiormente affinato l’aspetto della illuminazione sul campo
di regata con 22 punti luce provenienti da fotocellule alimentate da gruppi elettrogeni per
lo più appartenenti alle Forze Armate (Esercito e Carabinieri). E’ stata migliorata la fonica
per ottenere la diretta audio diffusa in tutti i lungarni dalla pilotina posizionata
immediatamente dopo la curva del ponte Solferino (2.2.3.1.c)
Aperto un tavolo tecnico per ridisegnare la nuova organizzazione di sedi e palestre per il
Gioco del Ponte; Potenziamento del momento della veglia in vista di una nuova
articolazione del Gioco del Ponte; Maggiore visibilità alla festa della vittoria del Gioco del
Ponte (2.2.3.1.d)
33
Avviata la candidatura della Regata Storica delle Antiche Repubbliche Marinare alla
lista UNESCO dei beni immateriali (2.2.3.1.e)
Rilancio del premio Le Baleari (2.2.3.1.f)
Al Segretario Generale è stata attribuita la responsabilità dell’Area Risorse e Supporto,
quale dirigente coordinatore. L’area comprende l’Ufficio Gare, collocato in posizione di
staff, le Direzioni di supporto all’intera struttura dell’ente: Finanze-ProvveditoratoAziende, Patrimonio e Contratti, Personale e Organizzazione, Avvocatura Civica. Inoltre,
il Segretario Generale è stato individuato:
- Con atto del Sindaco n. 26/2014 quale Responsabile della prevenzione della
corruzione;
- Con atto del Sindaco n. 64/2013 quale Responsabile per la trasparenza;
Infine, con deliberazione della Giunta comunale n. 96 del 15 luglio 2014 sono stati adottati
il Piano per la prevenzione della corruzione e il Programma triennale per la trasparenza e
l’integrità, quale sezione specifica del suddetto Piano. (2.8.1.2.a)
Competenze sul tema lavoro. L’attivazione di questa competenza dipende anche dalla
sorte delle competenze attribuite alle Province e dalla distribuzione territoriale
conseguente al loro scioglimento. Di particolare interesse è la sorte dei Centri per
l’Impiego, dalla cui collocazione consegue anche la delimitazione dell’ambito di intervento
del Comune. (2.8.1.3.f)
Il sistema di valutazione del Comune di Pisa è stato adottato con deliberazione di Giunta
Comunale 120/2011 e attiene essenzialmente alle procedure per l’approvazione del piano
e della relazione sulla performance, alla misurazione della perfomance della dirigenza e
del personale, nonché dell’erogazione della premialità connessa con i risultati raggiunti. A
questo deve essere affiancato un sistema di reporting strutturato che consenta di misurare
la performance dell’Amministrazione in termini di servizi resi. Le modalità di
collaborazione con la Scuola Superiore Sant’Anna saranno fissate entro dicembre 2014
(2.8.1.3)
La proposta di riorganizzazione della struttura comunale sarà formulata entro fine anno
in base alle direttive del Sindaco, dell’Assessore al Personale e della Giunta Comunale.
Alcun indirizzi sono stati indicati nella deliberazione di Giunta Comunale n° 111 del 23
luglio 2013 “Direttive generali in materia di riorganizzazione e dirigenza” ed in
particolare:
1) Con riferimento all’organizzazione
a) prevedere l’eliminazione delle Aree quali articolazioni strutturali e loro sostituzione
con meccanismi di coordinamento interfunzionale secondo le disposizioni del
regolamento sull’assetto organizzativo e gestionale
b) prevedere la ridefinizione della struttura facente capo al Segretario Generale
tenendo conto delle responsabilità attribuite dalla vigente normativa
c) prevedere l’allocazione e l’adeguato presidio delle funzioni di coordinamento del
sistema dei controlli e di supporto alle nuove responsabilità e competenze previste
dalla normativa su trasparenza e anticorruzione
2) Dirigenza
34
a) prevedere l’attribuzione degli incarichi dirigenziali con applicazione del principio di
rotazione secondo le disposizioni del regolamento sull’assetto organizzativo e
gestionale
b) prevedere l’articolazione delle posizioni dirigenziali in 3 fasce, da graduare in base a
criteri predeterminati, alle quali corrispondano distinti livelli retributivi la cui
sostenibilità sia garantita dal fondo al netto delle integrazioni
c) prevedere la revisione della pesatura delle posizioni dirigenziali
d) prevedere, nell’ambito della ripartizione e destinazione delle risorse disponibili, la
distribuzione del fondo tra risorse di posizione e di risultato in rapporto,
rispettivamente, del 70% e del 30%
La proposta organica di piano triennale del personale, che conterrà le linee di azione per il
triennio 2015-2017 sarà approvata unitamente al bilancio di previsione. Bisogna però tener
conto che le normative in materia pensionistica dal 2011 in poi hanno fortemente limitato
la possibilità di accedere a trattamenti pensionistici, per cui gli effetti delle misure adottate
saranno concretamente apprezzabili solo a conclusione del mandato di questa
amministrazione.
(2.8.1.4)
La normativa in tema di assunzioni è fluttuante e soggetta a continui interventi e
modifiche. La struttura, fino al 2012, ha dovuto assorbire una grande quantità di
pensionamenti, senza possibilità di procedere alle relative sostituzioni per i limiti e vincoli
alle assunzioni. L’ente fin dal 2007 ha svolto diversi concorsi pubblici, per cui l’effetto
congiunto dell’ingresso dei nuovi assunti e delle cessazioni del personale più anziano
avrebbe dovuto portare, nel triennio 2015-2018, ad una drastica riduzione dell’età media
dell’ente. Dal 2013, tuttavia, oltre ai tetti alle assunzioni e alla spesa di personale in
generale, si è aggiunto l’effetto delle normative che pongono vincoli anche in tema di
accesso ai trattamenti pensionistici, per cui il processo di ringiovanimento si è rallentato.
Nel piano triennale del personale 2015-2017, che sarà approvato unitamente al bilancio
2015-2017, saranno indicate le direttrici e le azioni per consentire di sfruttare le parziali
aperture delle ultime disposizioni. (2.8.1.5)
I contratti decentrati sono stati approvati, previo processo di contrattazione tra le parti,
con deliberazione di Giunta Comunale n. 75 (personale non dirigente) e n. 76 (dirigenza)
del 2014. (2.8.1.6)
Il sistema di valutazione del Comune di Pisa è stato adottato con deliberazione di Giunta
Comunale 120/2011 e attiene essenzialmente alle procedure per l’approvazione del piano
e della relazione sulla performance, alla misurazione della perfomance della dirigenza e
del personale, nonché dell’erogazione della premialità connessa con i risultati raggiunti. Il
sistema è stato e continua ad essere applicato all’attività dell’ente. L’Organismo
indipendente di valutazione procede alla valutazione dell’attività dei dirigenti e alla
validazione della relazione sulla performance, che contiene le risultanze delle azioni del
piano annuale della performance. (2.8.1.7)
Assunzioni per le categorie protette. La convenzione prevedeva l’assunzione di 24 unità
di categoria B rientranti nelle categorie protette di cui alla L. 68/1999 tramite procedura di
avviamento dal Centro per l’Impiego della Provincia di Pisa. Attualmente risultano
effettuate n° 23 assunzioni, l’ultima sarà bandita entro la fine del 2014.
35
Già con deliberazione di Giunta Comunale 56/2012 (approvazione del piano del
personale 2012-2014) è stato previsto l’incremento di organico della Polizia Municipale
fino a 140 unità, da raggiungersi a seguito del previsto concorso pubblico per n° 4 unità di
cat. D, che sarà bandito entro fine anno, tenendo conto della normativa in continua
evoluzione. Con deliberazione di Giunta Comunale 107/2014 (Aggiornamento del piano
del personale), si prevede di destinare alla PM le assunzioni che residuano a seguito della
copertura dei posti individuati dalla stessa delibera.
I regolamenti approvati con deliberazione di Giunta comunale 205/2012 si inseriscono
nell’ambito dell’ordinamento degli uffici e dei servizi, quale insieme di regolamenti che
disciplinano l’organizzazione e l’attività gestionale dell’ente:
a) Regolamento sull’assetto organizzativo e gestionale, che costituisce la base per la
regolazione dell’aspetto strutturale, delle funzioni dei responsabili della gestione,
dei meccanismi di dinamica gestionale: in altre, parole, il funzionamento dell’ente,
anche su espresso rinvio delle disposizioni dello Statuto.
b) Regolamento per l’attribuzione di incarichi al personale dipendente, che disciplina
la materia dell’incompatibilità e del cumulo di impieghi e l’attribuzione di incarichi
da parte di terzi ai dipendenti del Comune di Pisa e che non contiene solo una
disciplina procedurale, ma anche sostanziale. Sono infatti previsti espressamente
incarichi non autorizzabili e particolari vincoli e limiti per le autorizzazioni che
riguardano generalmente gli incarichi retribuiti e non.
c) Regolamento per gli incarichi di lavoro autonomo che ha per oggetto gli incarichi
esterni di lavoro autonomo (che non siano già specificamente regolati dalla legge) e
proceduralizza la vicenda dell’affidamento di incarichi individuando come
soggetto centrale il dirigente che affida l’incarico. Inoltre, è contenuta anche una
regolamentazione di tirocini, stage e borse di studio, fenomeni che spesso possono
sfuggire alla conoscenza degli operatori dell’ente.
Tali regolamenti sono stati oggetti di applicazione, ciascuno per l’ambito di competenza.
Anche se già contenevano elementi di innovazione, il frenetico susseguirsi di disposizioni
normative (in particolare in tema di anticorruzione e trasparenza) ne rende necessaria una
revisione che sarà attuata entro fine anno. (2.8.1.10)
36
David Gay
Mobilità urbana e navigabilità dell’Arno e dei canali. Polizia Municipale. Attività produttive e
commercio. Logistica. Innovazione dell’apparato produttivo e dei servizi e politiche integrate con le
università, gli istituti di ricerca e le agenzie per l’innovazione. Sviluppo rurale. Lavoro e sicurezza
del lavoro.
La competenza in materia di lavoro e di formazione professionale è, come noto, della
provincia. Il comune partecipa ai tavoli in cui sono coinvolte aziende del territorio
supportando l’attività dell’assessorato provinciale. Con la riforma delle Provincie si è
avviato un percorso volto alla riorganizzazione della funzione in attesa dei decreti
attuativi.
Nello specifico sono state affrontate le vertenze relative ai:
- Dipendenti della Misericordia di Pisa;
- Dipendenti di Camp Darby, risolta in sede parlamentare;
- Dipendenti Airchef
- Lavoratori Thyssenkrupp
- Lavoratori spaccio AOUP
- Lavoratori della mensa di via Bellatalla
- Lavoratori della ditta Bassilichi
- Lavoratori della ditta Burchi
- Lavoratori dei Cantieri di Pisa (con numerosi incontri con il commissario liquidatore, la
Provincia e la Regione)
Con il coordinamento della Prefettura, con le altre istituzioni locali sono state affrontate le
situazioni di crisi più rilevanti e sono stati firmati due protocolli:
- Protocollo d’intesa del “Servizio di ascolto e sostegno” dei soggetti che versano in
situazioni di disagio originate da motivi economici o comunque riconducibili alla
situazione di crisi economica, stipulato il 19 Settembre 2013.
- C.L.E.S. (Comitato per il Lavoro e l’Emersione del Sommerso)
Si è data poi attuazione a detti atti.
(2.1.2.10)
Su istanza della Regione si è avviato un percorso per una riorganizzazione generale dei
poli tecnologici ed in particolare per una integrazione con quelli di Navacchio e di
Pontedera (2.1.1.1 a, b)
Si è proceduto, in coordinamento con il gabinetto del Sindaco, con il monitoraggio dei
progetti di smart city, attivandone di nuovi; in particolare:
- Smart parking in Piazza Carrara, con Deutsche Telekom
- Sistema di monitoraggio dei flussi veicolari interni alla città (con CNR)
- Pisa smart set (interno al protocollo Pisa movie)
In materia di smart city è inoltre in corso una collaborazione con l’Università di Pisa (prof.
Anastasi) ed in particolare con il master attivato presso il Dipartimento di Ingegneria
dell’Informazione in collaborazione con l’Istituto di Informatica e Telematica del CNR di
Pisa, con analisi dei principali progetti in tema di smart cities che le varie citta italiane ed
europee stanno portando avanti.
(2.1.1.2)
37
Si è provveduto allo spostamento delle bancarelle da p.za dei Miracoli in p.za Manin, allo
scopo di consentire il completo restauro esterno del Museo delle Sinopie, e dando
esecuzione, altresì, ad una precedente ordinanza di rimozione delle stesse dalla Piazza del
Duomo (2.1.3.6.g)
E’ stata aperta la bottega di filiera corta presso la Stazione Leopolda, attuando il
protocollo di intesa con la Regione (2.1.2.7.c)
E’ stato attivato il procedimento relativo a marketing territoriale, inteso in termini di
incentivi alle imprese esistenti e di attrazione di nuove imprese ed investimenti nella
territorio pisano. In proposito:
- è stato assicurato il sostegno economico alle iniziative di marketing territoriale turistico
organizzate a Natale dall’A.C.;
- è stata creata una sezione del portale AIDA che mette in evidenza gli incentivi europei
nazionali, regionali e locali in favore delle imprese;
- sono stati avviati n.3 bandi per l’incentivazione economica delle attività commerciali
sulla base dei criteri approvati dalla Giunta Comunale, su proposta del precedente
Assessore alle attività produttive;
- è stata predisposta la revisione dei suddetti criteri di incentivazione, al fine di
promuovere il sostegno all’avvio di nuove imprese in tutti i settori economici in favore
degli under 40. Il bando dovrebbe essere pubblicato entro settembre 2014.
(2.1.2.6.d, 2.8.1.2.e,2.1.2.11, )
Nell’ambito del progetto “Saperi e Innovazione” finanziato dalla Regione Toscana in
favore dei progetti PIUSS:
- sono stati promossi la Cittadella Galileiana ed il territorio pisano in termini di
attrazione di investimenti esteri e/o insediamenti di nuove imprese che svolgono
attività di ricerca e innovazione;
- sono stati creati nuovi strumenti di comunicazione per l’attrazione di investimenti
esteri;
- è stata garantita la presenza a fiere internazionali per la valorizzazione della città di
Pisa.
(2.1.2.3)
Nell’ambito del programma trasfrontaliero PO marittimo Italia Francia, è stata presentata
la candidatura di Pisa come Comune coordinatore del progetto “RIPRESA SMART” che
prevede azioni di scouting di imprese italiane e francesi che si propongano per la
sperimentazione nelle città aderenti al progetto di prototipi/prodotti SMART innovativi
(2.1.1.2)
Sono stati avviati contatti utili a valorizzare i centri commerciali naturali (2.1.2.8.a)
E’ stata garantita la partecipazione ai tavoli convocati dalla Prefettura per debellare
l’abusivismo commerciale e la contraffazione dei prodotti (2.1.2.8.i)
E’ stato redatto il nuovo calendario semestrale per i mercati di prodotti tipici e artigianato
(2.1.2.7.e)
38
Al fine di favorire il sistema di concertazione con le associazioni di categoria, si sono svolti
numerosi incontri sia generali sia tematici. Si sono inoltre avviati una serie di discussioni
sui temi più importanti e un primo confronto sulla destinazione delle aree pubbliche
propedeutico al nuovo Piano del Commercio (2.1.2.8.d)
Si è realizzato il progetto presentato con il “Consorzio Pisa Viva” sulla cartellonistica
nell’asse commerciale (2.2.1.8.c)
Si è provveduto a disciplinare le nuove aperture di locali di somministrazione nel centro
storico con un regolamento approvato dal consiglio comunale e con la disciplina di
dettaglio contenuta nella Delibera di Giunta “Programmazione della somministrazione di
alimenti e bevande negli ambiti territoriali caratterizzati da problematiche collegate al
traffico, inquinamento acustico, fruibilità degli spazi e vivibilità del territorio –
individuazione aree temporaneamente interdette all’apertura di nuovi esercizi” (2.1.2.8.n)
Si è collaborato con le associazioni di categoria per la realizzazione:
- della Notte bianca in blu novembre 2013
- dell’evento Fashion and Night.
(2.1.2.8.h)
E’ stato avviato il processo di totale informatizzazione delle attività economiche, a partire
dall’avvio della presentazione delle pratiche SUAP mediante lo sportello telematico AIDA
(2.1.2.b.j)
Per meglio disciplinare l’uso del suolo pubblico, è stata avviata la procedura sperimentale
di programmazione semestrale delle iniziative commerciali autorizzate su suolo pubblico
(2.1.2.8.b)
E’ stata presentata una prima proposta di spostamento del Mercato di Piazza Belvedere
ed avviato il relativo procedimento. Il procedimento attualmente è stato sospeso in attesa
di acquisire il nuovo progetto di spostamento di concerto con il Parco (2.1.5.2.i)
In materia di navigabilità dell’Arno è stato approvato il Protocollo d’intesa tra Comuni di
Pisa e Cascina per le Vie d’Acqua a novembre 2013 (2.3.2.2.b)
Si è data attuazione alla modifica della viabilità in zona Via Santa Maria, propedeutica
alla definitiva pedonalizzazione. Si è altresì riorganizzata la sosta dei trenini turistici e
degli ncc nella zona liberando la piazza dell’Arcivescovado (2.1.2.8.c, 2.1.3.6.f, 2.1.4.1)
Nell’ambito del progetto “Pisa che cammina” e per una maggiore sicurezza dei bambini, è
stato attivato il “pedibus ad scholam”, in collaborazione con la scuola Collodi in zona Porta a
Lucca (2.4.1.12)
Sono stati approvati gli atti propedeutici alla partecipazione ai bandi sulla mobilità
ciclabile della Regione Toscana (2.3.1.22)
Sono stati riorganizzati i parcheggi dell’ospedale di Cisanello (2.1.9.2)
39
Sono stati presi contatti con RFI:
- per la problematica del disagio alla circolazione di cicli e motocicli per raggiungere da
Livorno il Litorale, derivato dalla chiusura del passaggio a livello di Calabrone
- per la protesta di alcuni residenti della frequente e prolungata chiusura del passaggio a
livello di via XXIV Maggio.
(2.3.1.12)
E’ stato approvato il progetto per la realizzazione degli stalli blu nella zona di Pratale
(2.1.9.7)
Si sono svolte diverse riunioni con le categorie e i rappresentati dei tassisti circa una
nuova regolamentazione del servizio e si è proceduto ad affidare a Pisamo il sistema di
monitoraggio del servizio.
Si è approvato il Perfezionamento intesa tra la Regione Toscana e gli Enti Locali . Si è
approvato il progetto di Riorganizzazione rete TPL dell’area Pisana per l’ATO regionale.
Si è partecipato alla conferenza dei servizi regionale sul trasporto pubblico locale
segnalando le difficoltà derivanti dalla mancata realizzazione della gara regionale (2.3.1.6)
Si è altresì fornito il supporto alla discussione della commissione consiliare e nel consiglio
comunale circa il servizio di trasporto pubblico locale.
Attraverso il supporto tecnico fornito da PISAMO, si è contribuito alla modifica della
viabilità in funzione della realizzazione del centro commerciale svedese IKEA, che ha
interessato questo assessorato anche sotto l’aspetto delle attività produttive (2.1.2.12)
Si è completata la realizzazione dell’edificio SESTA PORTA e si è proceduto al
trasferimento degli uffici della P.M. (2.3.1.1)
E’ stata predisposta la bozza di Regolamento della P.M. al momento in corso di analisi da
parte della Commissione consiliare competente
40
Salvatore Sanzo
Sport e impiantistica sportiva. Coordinamento del progetto “Pisa che cammina”. Politiche per
l’ambiente, vigilanza e cura ambientale urbana partecipata. Protezione e benessere degli animali.
Politiche per le energie rinnovabili e attuazione del Paes (Piano di azione per l’energia sostenibile).
Sicurezza urbana.
Monitoraggio dei lavori pubblici per quanto riguarda l’eventuale conseguente
abbattimento di CO2, in linea con quanto contenuto nel PAES.
Apertura dell’Incile e realizzazione delle porte vinciane tra canale Navicelli e Scolmatore:
supporto in fase di pianificazione degli interventi da attuare, compreso il monitoraggio
idrogeologico
Monitoraggio delle acque del canale durante lo scarico delle acque della vasca dove era
contenuto il reattore nucleare del CISAM: le acque vengono trattate con idoneo impianto e
poi scaricate nel depuratore dell’Aurelia che confluisce nel canale dei Navicelli. Tale
attività è seguita principalmente da Arpat e Provincia.
Attività inerenti la navigabilità dell’Arno dalla foce al ponte del CEP e al grande progetto
di navigabilità dello Scolmatore dell’Arno dal canale Navicelli al Faldo Collesalvetti
Studio della pericolosità idraulica dell’Arno con un approfondito ed innovativo studio
idraulico, approvato dall’Autorità di Bacino dell’Arno. La pericolosità del reticolo minore
e della rete fognaria deriva dall’esperienza maturata dalla protezione civile che ha seguiti
di eventi calamitosi localizzati ha individuato le aree più critiche. Per quanto riguarda
l’Arno, predisposto un progetto di massima per l’eliminazione delle aree a pericolosità
molto elevata (PI4) sia per Pisa Sud che Nord.
Collaborazione nei progetti sviluppati da Fiumi e Fossi, funzionali all’attuazione delle
opere di messa in sicurezza idraulica per l’Ospedale di Cisanello: preparate le relazioni
specialistiche di competenza. Aspetti legati alla parte geologica geotecnica idraulica e
sismica della tangenziale N-E legata all’Ospedale di Cisanello.
E’ stato effettuata la mappatura dell’impiantistica comunale, evidenziando le criticità e
gli aspetti tecnici. Sul piano delle manutenzioni il lavoro viene sviluppato in
coordinamento con l’assessorato ai lavori pubblici e presenta criticità dovute alla scarsità
di risorse di bilancio.
In termini di pianificazione multilivello sono stati predisposti vari Progetti quale ad
esempio quello sulla geotermia a bassa entalpia sono in corso azioni di ricerca di
finanziamenti a livello europeo nazionale e regionale.
Azioni di pressione sul governo nazionale per il rafforzamento degli organici di polizia.
A ottobre 2013 sono arrivate 9 unità effettive a favore della Polizia di Stato (turn over)
(2.6.1.1)
Guardie ambientali: attività in sinergia con il comando PM
41
Sviluppo di una campagna per la riduzione della produzione di rifiuti e dei sistemi di
raccolta differenziata, di recupero e di riuso: L’attività di comunicazione e conseguente
formazione, in tema di rifiuti, è strategica. Non occorre limitarsi a spiegare ai cittadini
come funziona il PaP. Per questo è stata implementata una strategia, in corso di
attuazione, che aggredisce la problematica su più fronti, maggiori controlli con i VVUU,
più formazione diretta versi i cittadini con le Guardie Volontarie e stiamo valutando se
coinvolgere anche alcuni dipendenti dell’azienda, un coinvolgimento degli organi di
stampa strutturato e metodico. A questo stiamo lavorando per associare iniziative da
attuare con le scuole.
Partito il primo di 8 step che permetteranno di raggiungere il 65% di raccolta
differenziata. Sul piano della comunicazione implementato una strategia, in corso di
attuazione, che aggredisce la problematica su più fronti, maggiori controlli con i VVUU,
più formazione diretta versi i cittadini con le Guardie Volontarie.
Nell’arco del 1° anno di mandato la percentuale della raccolta differenziata è salita di 1%
circa. In particolare grazie alla introduzione del servizio di raccolta PaP nei quartieri di
Ospedaletto-Montacchiello (zona industriale +20% circa rispetto allo scorso anno)partita il
3 giugno 2014. Abbiamo esteso l’utilizzo del CDR di Oratoio al Comune di Cascina,
riducendo i costi di gestione, ma soprattutto limitando la migrazione illecita dei rifiuti dal
Comune di Cascina, già passato a PaP. In questo momento abbiamo 4 CDR fissi, in
aggiunta a 3 Cam automatizzate nel corso del 2014 e dedicate, come previsto sin dalla sua
origine, ai rifiuti cd. speciali (neon, batterie ecc..). (Punto 2.1.2.6.b del programma di
mandato)
Sul tema dell’ippica il confronto con la direzione della società che gestisce l’attività è
continuo con cadenza bimensile. Nel corso dell’anno è stata sperimentata, con successo,
un’iniziativa che ha visto protagoniste le società sportive in eventi dimostrativi durante le
giornate di corse. (2.1.2.14)
Con il centro Coni di Tirrenia, esiste una convenzione da riattualizzare. Da sottolineare
che il centro è dedicato all’alto livello nazionale, ma può essere utilizzato per eventi o
manifestazioni varie. Nel corso dell’anno, abbiamo attivato accordi per presenze
all’interno delle foresterie di circa 50 persone arrivate per la manifestazione del beach
soccer. In totale, grazie all’organizzazione della tappa nazionale, hanno pernottato circa 80
notti. Il centro è stato utilizzato anche per corsi di formazione promossi anche
dall’assessorato, sul tema legato alla metodologia di allenamento ed alla salute. Accolta la
nazionale amputati del Centro Sportivo Italiano. Nel mese di febbraio il Presidente
nazionale del Coni. Nel corso dell’anno abbiamo ospitato e accolto numerosi presidenti
nazionali (golf, canoa, canottaggio, baseball, tennis, wushu kung fu, scherma, ginnastica
ecc.) che hanno molto apprezzato la location e sarebbero interessati a sviluppare attività di
rilevanza anche internazionale a Pisa. Sul golf abbiamo attivato una convenzione, da
firmare, ma già passata positivamente in Giunta, con la federazione nazionale ed abbiamo
attivato un confronto con le 2 associazione presenti sul territorio. (2.1.5.2.e)
L’attività relativa alla Bandiera Blu è codificata e ben strutturata, per cui siamo stati in
grado di mantenere l’impegno. (2.1.5)
42
Completamento degli impianti sportivi al Cep: nel corso del 2014 abbiamo completato
l’affidamento dell’impianto dedicato al calcetto. Completato il percorso tecnico e di
collaudo. (2.1.6.7)
Bonifica ambientale nelle aree limitrofe alle case assegnate ai Rom a Coltano: azione
pianificata (2.1.7.4)
Area skateboard: In corso di aggiornare il regolamento che entro la fine dell’anno sarà
portato a termine con una modalità di gestione che consenta l’utilizzo alla comunità di
quartiere, in modo protetto e corretto. (2.1.9.13)
Pisa e il turismo sportivo: abbiamo portato una tappa nazionale di 3 giorni di beach
soccer, con dirette sulla Rai e con articoli sui giornali sportivi. Evento organizzato
dall’Endas al palazzetto (1500 persone per 2 notti), 3 eventi di pallavolo (totale circa 800
persone per 5 notti), Coppa Europa di scherma (50 persone per 1 notte), ed anche un
evento di ginnastica di rilevanza nazionale e regionale. Abbiamo proposto Pisa a “città
europea dello sport” per il 2016 ed iniziato il percorso con il Parco per realizzare una
“Arena Beach” che sia disponibile ad eventi sportivi per tutta la stagione estiva (da
maggio a settembre).Co-organizzazione della “Mille Miglia” con l’assessorato al Turismo,
mantenendo costanti rapporti con la federazione ACI-Pisa e regionale, presente durante la
giornata. In cors di formulazione la candidatura di Pisa per un evento internazionale
organizzato da “Audi” insieme alla dirigenza del Porto di Marina. Programmato per il
mese di ottobre un evento nazionale di taekwondoo che porterà circa 500 persone per 3
notti (2.2.2.9.b)
Premiata Martina Batini, appena vincitrice della medaglia d’oro ai mondiali di scherma a
squadre ed argento nella prova individuale (2.2.3.1.f)
Acquisti verdi: Predisposto un progetto cofinanziato dalla Regione. (2.3.2.2.e)
Sviluppo delle fonti geotermiche: predisposto progetto (2.3.2.2.f)
Sfruttamento del calore geotermico per la climatizzazione di complessi edilizi,
considerate le potenzialità delle falde pisane: predisposto progetto. (2.3.2.4)
Piena applicazione del Regolamento per la tutela degli animali: in fase di attuazione
bando per numero verde in uscita tra poche settimane. (2.3.2.13)
Impegno del Parco Naturale ad una vigilanza coordinata per il contrasto delle discariche
abusive nel territorio di sua competenza: avviato progetto di convenzione con le Guardie
Volontarie (Anpana). (2.3.5.10.i)
Pisa città che cammina:
- sono stati progettati 14 percorsi protetti in prossimità di scuole non in ZTL, 9 dei quali ad
oggi completati, come palestre per la mobilità in autonomia. In questo ambito è stata
pianificata la realizzazione di esperienze di pedibus: la prima presso I.C. Galilei con il
coinvolgimento delle scuole Gereschi, l’altra presso I.C.Tongiorgi con il coinvolgimento
delle scuole Collodi. Si è trattato di due interventi molto diversi sia per modalità di
43
costruzione del progetto sia per modalità di attuazione dello stesso. In entrambi i casi si è
lavorato attorno ad un progetto educativo di progettazione partecipata dei percorsi con la
scuola i bambini ed i loro genitori. Il progetto che vede l’attivazione volontaria dei genitori
nella sua gestione quotidiana riprenderà nel mese di settembre con un ulteriore
ampliamento per quel che riguarda le attività del Tongiorgi. (2.4.1.12)
- per quel che riguarda i percorsi ciclabili e pedonali dobbiamo fare riferimento al piano
della mobilità e al lavoro della consulta delle biciclette che hanno recepito le indicazioni
del progetto portando a compimento in maniera concreta (progettazione e realizzazione
delle proposte)il completamento e messa a norma di alcune piste ciclabili esistenti
(cisanello, calambrone, sottopasso dell’Aurelia, IKEA ecc.) e andando molto avanti nella
progettazione di quelle dal progetto indicate come prioritarie (Pisa Marina di Pisa,
progetto regionale di ciclopista sull’arno, pista intorno alle mura di Pisa ecc.). Insieme a
questo sono state aggiornate le indicazioni stradali con cartelli adeguati, promossi alcuni
parcheggi scambiatori e importantissimo messo a regime il bike-sharing che sta avendo un
successo oltre ogni aspettativa. Stesso ragionamento per i percorsi camminabili: finanziato
l’ultimo tratto del percorso stazione / duomo (v.S.maria), in via di completamento il
percorso in quota delle mura e progettato il percorso lungo le mura assieme alla già citata
pista ciclabile, aperte le aree fitness di Piagge, Tirrenia, CUS, Riglione e CEP, ma anche lo
spazio salti di Porta a Lucca, tutto questo attivato con la contemporanea promozione di
gruppi di cammino gratuiti che delle realizzazioni han fatto tesoro assieme ai quattro
percorsi di circa 5.000 passi promossi in centro storico. Ai gruppi di cammino si sono
legate le passeggiate della salute per accrescere il senso di appartenenza al progetto. Si è
poi fatta una convenzione con la facoltà di ingegneria per lavorare concretamente alla
trasformazione delle indicazioni che vengono dalla pratica in nuovi standard urbanistici
che verranno in prima battuta proposti attraverso tre perfomance di attività in altrettante
piazze scelte dagli studenti di quella facoltà per promuovere modi nuovi di vivere la città.
Tutto ciò è stato promosso attraverso la trasmissione televisiva su Canale 50 attraverso
Pisaintv ogni due venerdì alle 19.00 e quattro manifestazioni: Move week 2013, Convegno
Camminare per vivere meglio, 1 festa regionale del Camminare e festa dello sport. Le
iniziative sono state parte di una campagna continuativa contro l’obesità e a favore di stili
attivi per una vita in buona salute fatta di flashmob di piazza, manifesti, volantini,
comunicati stampa, trasmissioni televisive e soprattutto animazione concreta di persone.
(2.4.2.7)
- svolti moduli di 25 ore per classe con un numero variabile di classi per ogni istituto
comprensivo coinvolgendoli tutti. Siamo intervenuti con tre moduli operativi uno legato
alle scuole medie e gestito dal gruppo del prof. Santini con incontri interattivi con le classi
su movimento e buona alimentazione, gli altri due rivolto alle elementari e medie con
programmi di attività motoria sempre legati alla buona alimentazione ed alla promozione
di stili di vita attivi (Diamoci una mossa). In tutti gli istituti comprensivi abbiamo
realizzato incontri con i genitori ed insegnanti ed una festa finale con premiazione di tutti i
bambini e consegna di targhe che caratterizzassero il progetto negli anni. (80 le classi
coinvolte nei diversi percorsi) abbiamo gestito anche laboratori di mobilità sostenibile ed
educazione ambientale attraverso il progetto piedibus in due istituti comprensivi della
città. (2.4.2.13)
Accreditato l’ufficio sport al servizio civile regionale, così da implementare una struttura
carente da un punto di vista numerico. (2.4.4)
44
Censimento delle associazioni sportive: il censimento delle associazioni sportive è
compito del Coni, attraverso la tenuta di un registro. La nostra struttura lavora a stretto
contatto con la delegazione del Coni Provinciale, anche grazie al protocollo di intesa che è
stato firmato alla fine del 2013. (2.4.5.1)
Il Comitato Comunale dello sport è stato convocato ogni volta se ne è resa la necessità
regolamentare (per approvare il nuovo regolamento approvato in Consiglio Comunale,
per approvare il nuovo regolamento di affidamento degli impianti sportivi, per approvare
il nuovo regolamento di affidamento delle strutture scolastiche, per approvare il
l’assegnazione degli spazi orari 2013/14), ma anche per fare il punto della situazione sullo
sport cittadino (almeno 2 volte l’anno). (2.4.5.2)
Per quanto riguarda la Fontina, dopo anni di stallo, i continui rapporti con
l’amministrazione Provinciale – proprietaria dell’impianto - hanno portato all’uscita di un
bando pubblico che assegnerà gli spazi sportivi. Il monitoraggio è continuo e rispetterà le
esigenze del quartiere, oltre che quelle della città. (2.4.5.5)
In corso di valutazione la vicenda legata alla piscina mentre per il palazzetto dello sport
la scelta è stata per una gestione diretta dell’amministrazione comunale, considerato che il
palazzetto è l’unico impianto di una certa rilevanza presente in città. (2.4.5.6)
Il logo “Pisabbraccialosport” è diventato di proprietà dell’amministrazione comunale e
nel 2013 è stata riproposta, con diverse implementazioni, l’iniziativa. Nel 2014, poi, il 31
maggio si è svolta una manifestazione nel pieno centro della città (da Piazza Vittorio
Emanuele, passando per Corso Italia, Piazza XX Settembre, Borgo, fino a Piazza Santa
Caterina) che ha visto protagoniste le associazioni sportive. Una vera giornata di
promozione dello Sport, che ha seguito un prologo di iniziative e convegni. (2.4.5.10)
Nel corso del 2014 abbiamo completato l’affidamento dell’impianto dedicato al calcetto al
CEP. Completato il percorso tecnico e di collaudo (2.4.5.12)
Sicurezza urbana: in questo momento sono attive h 24 73 telecamere di video
sorveglianza, collegate tra Polizia di Stato, Carabinieri e Polizia Municipale. Nel piano
triennale delle Opere Pubbliche saranno previste circa altre 20 telecamere. Sul versante dei
presidi fissi, la Polizia Municipale svolge un lavoro quotidiano in Piazza dei Miracoli e
zone limitrofe (piazza Manin, Via Santa Maria, Via Roma ecc…), mentre nelle altre zone il
presidio è alternato con le altre forze di polizia di Stato. (2.6.1.2)
Sono state effettuate azioni mirate e di contrasto al fine di arginare il Fenomeno dei
parcheggiatori abusivi (2.6.1.8)
Piazza Vettovaglie (contrasto agli eccessi dell’uso di alcolici, patto con gli esercenti per la
vivibilità, apertura di bagni pubblici): garantiamo, in attesa che siano realizzati bagni in
centro, il posizionamento di bagni chimici (via Consoli del Mare-retro Piazza Cavalieri).
(2.6.2.3.b)
Predisposto specifico piano di pulizia di Piazza dei Cavalieri in analogia con quello di
piazza delle vettovaglie) (2.6.2.3.c)
45
Nuovo regolamento per le attività rumorose: acquisizione di tutti i pareri rimasti in
sospeso, la mancanza dei quali ne ha impedito l’approvazione in Consiglio Comunale;
redatto il testo comprensivo delle prescrizioni, nuovo e definitivo percorso di confronto
con residenti, associazioni, categorie; l’obiettivo resta di definire regole di convivenza per
garantire il diritto al riposo dei residenti; tra gli strumenti, un monitoraggio potenziato
delle emissioni da parte delle autorità competenti (Usl, Arpat) rendendo permanente la
conferenza di servizi già convocata dal Sindaco e specializzando l’azione della Polizia
Municipale. Il testo del nuovo regolamento è pronto va adeguato all’ultima normativa
regionale. Si prevede la ridiscussione in commissione nel mese di settembre/ottobre
(2.6.2.4.a, b.c)
Piano dei bagni pubblici in centro e coinvolgimento stringente degli operatori
commerciali: il Piano dei Bagni pubblici è stato approntato, in termini di posizioni più
funzionali al flusso turistico, attualmente in corso di verifica con Uffici Tecnici e
Soprintendenza. (2.6.2.5)
Cancellazione scritte: predisposto il progetto, fatto tutte le visure catastali per la verifica
dei proprietari, iniziato a pulire dalle scritte palazzo pretorio (proprietà comunale).
(2.6.2.6)
Coordinamento con i comuni vicini e con Geofor sui sistemi di raccolta dei rifiuti: inserito
nella delibera di giunta che approva il PAP (2.7.7.3)
Incentivo all’utilizzazione delle stazioni ecologiche fisse realizzate e in fase di
realizzazione e quelle mobili dove rimarranno necessarie: realizzato Sistema premiante
aggiornato ed adeguato alla nuova normativa (2.7.7.6)
Installazione delle stazioni di raccolta interrate, che consentano l’incentivazione della
differenziazione e della riduzione, nel centro storico e sul litorale: Progetto in avanzata
fase di avvio. (2.7.7.7)
46
Andrea Serfogli
Bilancio e tributi. Coordinamento dei progetti per il concorso ai finanziamenti dell’Unione Europea.
Patrimonio. Lavori pubblici e cura della qualità urbana. Monitoraggio dell’attuazione del
Programma di mandato. Rapporti con il Consiglio Comunale.
Riqualificazione dell’area di Ospedaletto-Montacchiello: i lavori del primo lotto
finanziato all’80% dalla Regione Toscana stanno procedendo e vedranno la loro
conclusione entro il 30 giugno 2015. In particolare è stata realizzata la pista ciclabile sulla
via Emilia e buona parte del centro di raccolta sulla via Ragghianti. A questi lavori si è
aggiunta, finanziata da Pisamo, la realizzazione della rotatoria fra via Malpighi, via
Meucci e via Volpi. La Pisamo ha redatto un progetto esecutivo di adeguamento della
rotatoria Caduti di Tienanmen, realizzata dalle ferrovie precedentemente al D.M. del 2006.
Al secondo bando non si è partecipato tenuto conto dei vincoli del patto di stabilità sulle
quote di cofinanziamento e valutata la eccessiva rigidità del bando. (2.1.2.6 – 2.1.7.6)
Partecipazione a bandi per nuovi progetti APEA: costituzione di un gruppo di lavoro
interdirezionale e valutazione di massima degli indirizzi della giunta regionale sulla
programmazione dei fondi strutturali 2014-2020 per interventi Apea a Ospedaletto.
(2.1.2.6.a)
Servizi a sostegno delle imprese e dei lavoratori a partire dalla realizzazione di un asilo
nido a Montacchiello: è stato definito il progetto esecutivo dell’asilo (struttura educativa
0-6) di Montacchiello. Lavori sono stati appaltati e contrattualizzati per 1 milione di €,
grazie al contributo dell’ANCE di Pisa. Sono state definite le modalità di acquisizione e si
sono fissati gli indirizzi sull’affidamento della struttura. L’inizio dei lavori è previsto nel
mese di settembre 2014. (2.1.2.6.d)
“Progetto Coltano” (turismo, agricoltura, integrazione con la città): E’ stato istituito un
tavolo su Coltano con il Parco, la Sovrintendenza, gli operatori agricoli, il consorzio di
bonifica, la Provincia, il Demanio, la regione Toscana, Acque spa per affrontare le criticità
principali (strade, depurazione, discariche abusive, recupero ambientale, stazione
radiotelegrafica). E’ stato sottoscritto un accordo di programma con la Regione Toscana,
l’Ato e la Provincia per la riqualificazione e riattivazione del depuratore per 200.000 euro
(a carico della Regione). E’ stata finanziata la videosorveglianza su via dell’Idrovora; lavori
che inizieranno nel mese di ottobre 2014. Sono stati riallacciati contatti con l’agenzia del
Demanio e il MIBACT per l’acquisizione a titolo gratuito del bene “stazione Marconi”
secondo l’art. 5 comma 5 del dlgs 85/2010. E’ stata valutata la possibilità di una
concessione temporanea previo intervento manutentivo della scuola Diaz di Coltano in
attesa della sua vendita alle guardie Ecozoofile Anpana e all’ARI. (1.1.1.1.e - 2.1.3.7.a)
Aggiudicati e contrattualizzati i lavori di riqualificazione di via Santa Maria nel tratto
che va dal Duomo a piazza Cavallotti. Tali lavori inizieranno nei primi giorni di
settembre e si concluderanno entro il giugno del 2015 (importo dei lavori 1.500.000
finanziati al 50% dalla regione Toscana). (2.1.2.8 c)
E’ stato aggiornato il piano strade generale da parte di Pisamo. I vincoli del patto di
stabilità hanno fortemente limitato le possibilità d’intervento. Alcuni interventi sono stati
fatti utilizzando il nuovo disciplinare di ripristino delle manomissioni stradali approvato
47
alla fine del precedente mandato che in questo anno è entrato in esercizio. E’ stato
predisposto il bando di gara che sarà pubblicato entro fine settembre che prevede la
realizzazione di via Pietrasantina e di Lungarno Pacinotti entro la fine di settembre. E’
stato fatto un intervento di riasfaltatura di viale del Tirreno a Calambrone per oltre 150.000
euro. (1.1.1.5.a - 2.1.3.1).
Interventi realizzati, in corso o previsti da Pisamo (importi iva esclusa):
1. Manutenzione incrocio Piazza V. Emanuele/Via C.Battisti – importo €. 37.000
2. Abbattimento delle barriere architettoniche sui marciapiedi di viale Gramsci, via
Bonaini ed il palazzo delle PP.TT. – importo €. 17.000
3. Risanamento di un tratto di Via Alessandro Da Morrona – importo €. 15.000
4. Largo Cocco Griffi, manutenzione straordinaria piani viabili – importo €. 43.000
5. Lavori di manutenzione straordinaria tratto di marciapiede tra via Le Rene ed il
parcheggio e realizzazione di un tratto di marciapiede in Via Emilia e la realizzazione di
due passi pedonali rialzati – importo €. 26.000
6. Ripristino rampe cavalcavia Via Asmara – importo €. 18.000
7. Realizzazione percorso ciclo-pedonale di collegamento tra il parcheggio scambiatore di
via Pietrasantina e il Duomo – importo €. 171.000
8. Realizzazione rotatoria incrocio via Malpighi via Meucci a Ospedaletto – importo €.
38.000
9. Manutenzione strada adiacente alla canonica della Basilica di S.Piero ed installazione
parapedonali Via Livornese – importo €. 23.000
10. Rifacimento marciapiedi Via Don Mander, Via Ciurini importo €. 79.000
11. Installazione Pilomat in varie strade cittadine (in corso di ultimazione)– importo €.
22.000
12. Risanamento di un tratto di Via dell’Idrovora – importo €. 136.000
13. Profilatura banchine Via dell'Idrovora compresa la fornitura e posa in opera di terra
vegetale – importo €. 39.000
14. Risanamento di un tratto di Via dell’Idrovora. Lavori complementari, essenziali per il
completamento e la funzionalità dell’opera – importo €. 68.000
15. Realizzazione di rampa per accesso all’URP della Questura di Pisa, Via Di Simone –
importo €. 6.000
16. rifacimento rotatoria Porta Nova - importo €. 24.000
17. rifacimento asfalto via Rindi - importo €. 72.000
18. Messa in sicurezza tratto via Pisorno ammalorato da radici - importo €. 10.000
19. rifacimento tappeto usura via del Tirreno Calambrone - importo €. 140.000
20. rifacimento asfalto via Pratale (in corso) - importo €. 30.000
Manomissioni – Asfaltatura strade realizzata con risorse dei ripristini. Nel corso di questo
primo anno è stata via via perfezionata la procedura per le manomissioni di suolo
pubblico ed hanno avuto inizio i primi lotti di ripristini definitivi tra i quali i più evidenti
sono il ripristino definitivo dei lavori di Toscana Energia ed ENEL eseguito nelle Vie
Montanelli, S.Agostino (tratto a f.c.), Montanelli da Piazza Giusti a semaforo, Marconi, dei
Cappuccini, Quarantola e l’asfaltatura di Via Fonda e Via S.Francesco nel tratto fronte
negozio Scarpamondo, l’11 Settembre verrà asfaltata la rampa di Via Corridoni che porta
al cavalcavia di S. Giusto ed il 12 Settembre verrà asfaltata Via Catalani. Le manomissioni
di suolo pubblico ultimate sono state rilevate tutte, e l’ufficio sta seguendo i lavori di
Toscana Energia per la sostituzione della protezione catodica nel territorio della città allo
scopo di poter eseguire i rilievi e chiedere il pagamento all’azienda di quanto dovuto per
consentire l’esecuzione del ripristino definitivo.
48
Sono state fatte verifiche con Cassa depositi e prestiti per la vendita di alcuni beni (Santa
Croce in Fossabanda) per avere risorse da destinare al piano strade. Ad oggi non ci sono
strumenti finanziari che consentano il superamento dei vincoli dettati dal patto di stabilità
(2.1.3.1.b)
Piattaforma web con il censimento dei lavori di manutenzione straordinaria e ordinaria:
questo intervento è in fase di implementazione. Verrà eseguito nel secondo anno di
mandato (soggetto attuatore Pisamo). Si sta verificando di prevederlo nella nuova gara del
global strade (2.1.3.1.c)
A partire dal bilancio 2015 si prevede una forma di consultazione con i CTP per
raccogliere sugli interventi stradali le priorità (forma di bilancio partecipato). I vincoli del
patto e il ritardo nella nomina dei consigli ad oggi non hanno consentito di partire;
partiremo entro il 30/09/2014 (2.1.3.1.d)
Sono state stanziate 50.000 € nel 2013 e 200.000 € nel 2014 per redigere un piano di messa
in sicurezza degli edifici scolastici sul versante dei CPI (certificati prevenzione incendi )
e sulla vulnerabilità sismica. Alcuni incarichi sono già stati affidati (Elementari Battisti). Le
risorse saranno implementate in assestamento compatibilmente con le disponibilità di
bilancio. Parallelamente dovrà essere affidato un incarico professionale per la redazione di
un piano di razionalizzazione della rete scolastica. Sono stati effettuati per 1.750.000 € gli
interventi di messa in sicurezza dei fondi CIPE sulle scuole elementari Filzi, elementari
Oberdan, elementari Biagi, materna Ciari, materna Parmeggiani e media Castagnolo. Sono
stati effettuati gli interventi previsti dal “decreto del fare” di sostituzione della copertura
in Amianto” ed inserimento dei pannelli fotovoltaici per 450.000 € (2.1.3.2)
Impiantistica sportiva: è stato costituito un gruppo di lavoro interno per rilevare le
criticità in termini di adeguamento normativo di tutti gli impianti comunali a gestione
diretta ed indiretta. (2.1.3.3)
Piuss, sono terminati i seguenti cantieri:
- Asilo nido “nuovo Coccapani” presso il complesso di Piazza San Francesco.
- Corso Italia (con la installazione dei nuovi cestini).
- Piazza dei Cavalieri: formalmente deve essere installato un cestino non appena
smontato il ponteggio della Normale; saranno pubblicati gli esiti degli scavi
archeologici su cui è in corso la redazione del volume.
- Recupero dei sotterranei del Bastione Sangallo al giardino Scotto: rispetto ai
finanziamenti del Piuss sono state aggiunte risorse per la impermeabilizzazione dei
bastioni e la sistemazione delle aree contermini. E’ stato redatto un progetto per la
sistemazione delle aree e delle strutture fortificate esterne presentato alla fondazione
Pisa. E’ in corso la redazione del piano di gestione e del bando di gara per
l’affidamento della struttura.
- Percorsi turistici: attivazione di tutti i Totem e inaugurazione del punto informativo
all’interno della ex sede della Cassa di risparmio in piazza del Duomo e presso il punto
vendita dell’Ikea, con un investimento aggiuntivo del comune di 60.000 euro.
Termineranno entro il 31/12/2014 i seguenti cantieri del Piuss
- Centro sociale di via San Zeno: Termineranno entro il 30/06/2015
49
-
Cittadella Galileiana: I lavori grazie agli impegni finanziari assunti dalla Regione
Toscana dovranno essere rifinanziati per realizzare il Museo di Galilei e lo Science
Center (5.000.000 di euro fra interventi sugli edifici, sistemazione del parco esterno e
allestimenti museali). Si prevede il completamento di tali interventi non prima del
31/12/2015. Dovranno terminare entro il 30/06/2015 gli interventi di recupero delle ex
stallette che hanno avuto una battuta di arresto a causa del concordato della ditta
affidataria. I lavori riprenderanno entro settembre con la seconda classificata.
- Progetto mura: E’ stato ridefinito il cronoprogramma per i ritardi sui pagamenti
imposti dal patto di stabilità. E’ stata approvata una variante dalla regione per
l’utilizzo del ribasso d’asta della regione. I lavori riprenderanno il 15 settembre. E’ in
corso di redazione il piano di gestione ed il relativo bando di gara per la gestione del
complesso.
- Cittadella-Area a servizio del museo delle navi: restauro degli arsenali repubblicani e
recupero della Torre Guelfa. Sono state destinati ulteriori 650.000 di risorse del bilancio
del comune per ampliare sotto il profilo delle normative antincendio e per le
sistemazioni esterne contermini agli arsenali.
(2.1.3.4)
Sicurezza idraulica. E’ stata finanziato un interventi di potenziamento di una pompa del
fosso bargigli per la messa in sicurezza dell’abitato di Porta a Lucca per 50.000.
predisposto il progetto esecutivo per la realizzazione di un idrovora fissa a via Lucchese
per 200.000 da finanziare. E’ stata approvata la tassa di scopo finalizzando le relative
entrate al primo lotto del progetto di sicurezza idraulica di Pisa Nord. Il progetto che è in
corso di redazione sarà approvato ed impegnato entro la fine dell’anno per 2.400.000.
Presentato per il tramite del consorzio di Bonifica il progetto generale alla regione Toscana
per il finanziamento (valutazione di inserimento nella programmazione dei fondi
strutturali del POR). Fiumi e fossi interverrà a breve con l’installazione di una pompa e la
realizzazione di una cabina elettrica nell’idrovora dei Passi per un importo di 500.000 euro
(il comune di Pisa ha richiesto e ottenuto l’inserimento nel piano triennale del Consorzio).
Gli interventi di Pisa Sud sono stai elaborati a livello di studio di fattibilità, in parte
saranno realizzati nel progetto del people mover. (1.1.1.5.c - 2.1.3.5 – 2.1.3.7)
Acquisito il bastione del Parlascio è stato realizzato un progetto preliminare per oltre
1.000.000 di euro, approvato dalla sovrintendenza che è stato presentato alla fondazione
Pisa per il finanziamento. Il Comune ha investito 10.000 € per la pulitura e la messa in
sicurezza del Bastione per renderlo visitabile. (2.1.3.6.b)
I lavori delle mura sia sul sistema fortificato che nella promenade a terra termineranno
entro il 30/06/2015. La ripresa del cantiere avverrà il 15 settembre partendo dalla zona di
via Garibaldi fino alle Gondole. La regione toscana entro settembre approverà la variante
che consente il recupero del ribasso d’asta. Sono in corso i lavori per 910.000 interamente
finanziati dalla fondazione Pisa di recupero del tratto di mura al bastione Stampace.
Termineranno entro la fine dell’anno. E’ in corso di redazione il piano di gestione per
procedere alla procedura di evidenza pubblica di affidamento del complesso fortificato.
(2.1.3.6.c)
Sono stati completati i lavori di riqualificazione di piazza dei Cavalieri, via Consoli del
Mare, piazza Vallerini e piazzetta Bolelli (2.1.3.6.e)
50
Sono stati affidati i lavori di riqualificazione di via Santa Maria e piazza Cavallotti. I
lavori inizieranno entro il 15 settembre. Sono stati fatti numerosi incontri con i comitati dei
residenti, le associazioni dei commercianti, singoli commercianti per concordare sia i
tempi di inizio, che gli aspetti legati alla cantierizzazione, nonché la gestione della mobilità
e del suolo pubblico. E’ stato approvato un progetto unitario di riqualificazione sugli
arredi, sulle insegne e sul colore degli edifici (primo atto di giunta dall’insediamento). Il
secondo lotto è in attesa di essere finanziato dalla regione Toscana con le economie del Por
essendo il primo in graduatoria. E’ stato affidato un intervento di estensione fognaria su
via Dei Mille, via Boschi, via della Faggiola, piazza Cavallotti e asfaltatura di via Boschi
per 100.000 a carico del bilancio del comune (2.1.3.6.f)
E’ stato acquisito il parcheggio di via Cammeo (2.1.3.6.h)
Completata la riqualificazione del percorso di collegamento del park bus di via
Pietrasantina con Largo Cocco Griffi. Pisamo è in attesa delle risorse per effettuare un
intervento di riqualificazione di Largo Cocco Griffi. Permangono criticità legate allo
scavalco della linea ferroviaria ed un intervento di asfaltatura di via Padre Fedi che deve
essere preceduto dal rifacimento della fognatura bianca. (2.1.6.6.j). Il master plan
complessivo del percorso deve essere aggiornato dopo aver spostato le bancarelle da
piazza Manin (2.1.3.6.k)
E’ stato predisposto e finanziato un piano di manutenzione sui cimiteri per 350.000 € per
superare le criticità maggiori. Sono stati affidati i lavori di ampliamento del cimitero di
San Piero per 300.000 €. Sono in corso progetti per l’ampliamento dei cimiteri di San
Michele e Riglione. E’ stato predisposto un piano dopo una serie di assemblee pubbliche
per il risanamento delle tombe allagate al cimitero di Putignano. Il primo lotto di lavori
per 50.000 € partirà entro settembre. (1.1.1.5.g - 2.1.3.8)
Sono in fase di ultimazione i lavori per il nuovo forno crematorio. Si prevede la messa in
funzione del forno per Novembre. Sono stati redatti i progetti preliminari per la sala del
commiato e per una piccola area per la dispersione delle ceneri. Importo 200.000 € da
finanziare e avviare a gara entro la fine dell’anno (2.1.3.9)
Dopo la redazione del piano di abbattimento delle barriere architettoniche, ora
denominato piano di accessibilità, sono stati individuati una serie di interventi sia negli
edifici pubblici comunali sia nelle aree aperte al pubblico per il quale è stato presentato un
primo progetto alla regione Toscana. Effettuati alcuni interventi specie nelle scuole
(elementari Viviani). Attivato un tirocinio formativo con la scuola superiore dei geometri
per un attività di rilievo delle barriere negli edifici e sul percorso Duomo stazione (i
tirocinanti sono stati premiati in sala regia dal Comune). Ogni progetto di opera pubblica
viene sottoposto a verifica e concertazione con il gruppo Aba (abbattimento barriere
architettoniche) costituito presso la società della salute. E’ stato istituito e nominato il
garante dei disabili. (1.3.1.6 - 2.1.3.10)
E’ stato redatto uno studio di fattibilità e un piano di valorizzazione dell’acquedotto
mediceo che unitamente ad una serie di indagini geologiche e geognostiche è stato
finanziato per 30.000 euro dalla regione Toscana. A valere su un finanziamento concesso
51
dalla fondazione Pisa è in corso di redazione un progetto esecutivo per il recupero
(compresa la ricostruzione dell’arco crollato) del tratto urbano del monumento. Con il
comune di San Giuliano Terme e con la Sovrintendenza sono in corso, aperte alle
associazioni di valorizzazione del territorio e dei monumenti, periodici incontri sulla
valorizzazione del monumento. Sono stati effettuati interventi di somma urgenza per
evitare il crollo del tratto dell’acquedotto in località Asciano da via Sant’Elena a via
dell’Alberaccio per un importo di 80.000 euro a totale carico del bilancio del comune di
Pisa. Sono in corso azioni volte all’acquisizione delle aree contermini al tratto più
degradato (quello sopra indicato) funzionali all’intervento di recupero di quel tratto.
(2.1.3.11)
E’ stato predisposto e bandito il bando di gara per l’affidamento del servizio della
pubblica illuminazione. La gara che dovrebbe consentire interventi d’investimento atti ad
efficientare le linee e sostituire le lampade con i LED dovrebbe essere aggiudicato entro la
fine dell’anno. Sono stati effettuati per oltre 100.000 euro interventi di sostituzione di cavi
in rame rubati. (1.1.1.5.b - 2.1.3.12)
E’ stato predisposto un percorso da attivare ad ottobre di individuazione partecipata di
interventi nei quartieri. (2.1.3.13)
Sono state realizzate due aree fitness una a Riglione ed una al Cep in aggiunta di quelle
precedentemente realizzate alle Piaggie, a Tirrenia e a Sant’Ermete (manca l’area del CTP
4). (2.1.3.13.a)
E’ stato installato un fontanello a Pisanova ed è stata approvato in giunta il progetto per
installare un secondo fontanello al Cep a carico del sistema idrico integrato (Acque spa)
E’ stato inaugurato il campo da basket di via Leopoldo Pilla e sono stai progettati due
campi da bocce petanque uno alle Piagge (sarà finanziato e realizzato entro fine anno) e
uno accanto al campo di skeat board a Pisanova. E’ stato dato incarico all’arch.Pasqualetti
di redigere un piano di riqualificazione volto anche al superamento delle barriere
architettoniche, installazione di un fontanello di Riglione.
Nel percorso sopra descritto a partire da ottobre sarà effettuato con le aziende dei global
una programmazione concertata, partecipata e concordata degli interventi sopra
evidenziati. Atteso che nel primo anno non è stato effettuato per i vincoli del patto di
stabilità e in particolare per i ritardi nell’insediamento dei CTP. (2.1.3.13.c)
Centro Storico
Sono stati affidati i lavori di riqualificazione di via Santa Maria e piazza Cavallotti. I
lavori inizieranno entro il 15 settembre. Sono stati fatti numerosi incontri con i comitati dei
residenti, le associazioni dei commercianti, singoli commercianti per concordare sia i
tempi di inizio, che gli aspetti legati alla cantierizzazione, nonché la gestione della mobilità
e del suolo pubblico. E’ stato approvato un progetto unitario di riqualificazione sugli
arredi, sulle insegne e sul colore degli edifici (primo atto di giunta dall’insediamento). Il
secondo lotto è in attesa di essere finanziato dalla regione Toscana con le economie del Por
essendo il primo in graduatoria. E’ stato affidato un intervento di estensione fognaria su
52
via Dei Mille, via Boschi, via della Faggiola, piazza Cavallotti e asfaltatura di via Boschi
per 100.000 a carico del bilancio del comune. (2.1.4.1)
San Martino. I progetti preliminari sono in attesa di essere sviluppati a livello esecutivo
per essere finanziati non prima del 2015. Va risolto il problema della sosta dei residenti.
Sviluppato un progetto esecutivo sulla illuminazione di via San Martino parzialmente
finanziato, in attesa dell’approvazione della Sbass. E’ stato redatto un progetto di
sicurezza: illuminazione, lastrici e video sorveglianza del comparto compreso fra via San
Martino, Piazza la Pera e via Pietro Gori per 1.000.000 di euro, in attesa del reperimento
delle risorse finanziarie. (2.1.4.2)
Un’associazione cittadina si è offerta di redigere e donare all’amministrazione comunale
un piano di riqualificazione di Piazza di San Paolo a Ripa d’Arno. In fase di progettazione
il recupero della cappella di Sant’Agata finanziato dalla fondazione Pisa per 90.000 euro. I
contatti con la curia e la parrocchia sono costanti per definire un progetto complessivo
dell’area e per sollecitare enti e fondazioni al recupero della chiesa sulla quale sono in fase
finale gli interventi di progettazione. (2.1.4.3)
Ripresi gli interventi di restauro delle mura e del Bastione Stampace finanziato per
810.000 € dalla fondazione Pisa. I lavori termineranno entro la fine dell’anno. In fase di
acquisizione dal demanio le aree contermini che saranno riqualificate, spostando, a carico
del bilancio del comune, in parte già finanziato, lo spostamento della cabina dell’Enel.
(2.1.4.4)
Piazza San Silvestro. Il progetto di riqualificazione è stato reso esecutivo. Va deciso con la
fondazione Pisa se e come procedere con l’intervento. (2.1.4.5)
Stiamo acquisendo le aree comprese fra via Bixio e via Battisti con il federalismo
demaniale. A seguire l’arch. Guerrazzi predisporrà un progetto di riqualificazione
complessiva del sistema fortificato e delle aree verdi. Nell’area dovrà essere realizzata
anche una rotatoria per l’accesso alla Sestaporta e un parcheggio per la Sestaporta
concertandolo con la Sbaass. L’intero intervento dovrà essere finanziato da risorse del
comune e dalla fondazione, non avendo più utili nell’operazione Sestaporta. (2.1.4.6)
Approvato il piano di qualità urbana sugli arredi, insegne e facciate di Corso Italia, via
Santa Maria e via dei Mille, via Corsica e Piazza Bonamici. Manca la parte di Borgo e
Piazza dei Cavalieri su cui gli uffici stanno lavorando. (2.1.4.7)
Definito il progetto di recupero di Palazzo Pretorio e finanziato per 600.000 euro. Entro la
fine dell’anno si procederà con la gara. Definito un progetto di recupero del tetto della
chiesa della Spina e finanziato per 200.000 euro. I lavori sono in fase di inizio. (2.1.4.10)
Avviati contatti con la proprietà per definire il comodato dell’area di via La Nunziatina
(2.1.4.11)
Illuminazione Piazza Martiri della Libertà: definito il progetto preliminare, occorrono
200.000 per finanziarlo. Presumibilmente sarà finanziato entro la fine dell’anno. (2.1.4.12)
53
Largo Pontecorvo: definito il progetto preliminare, l’impegno di realizzare in occasione
del centenario di Pontecorvo l’intervento, sarà traslato nel prossimo esercizio finanziario.
(2.1.4.13)
Definito il progetto esecutivo per il rifacimento della fognatura e della lastricatura di via
l’Arancio per 180.000. Sarà finanziato e messo a gara entro la fine dell’anno. (2.1.4.14)
E’ stato definito un progetto preliminare per la riqualificazione ed un progetto unitario di
qualità urbana per piazza delle Vettovaglie (nuova lastricatura, cancellazione delle scritte,
servizi igienici e regolamentazione arredi, insegne e facciate) per 370.000. Il progetto sarà
finanziato entro la fine dell’anno. (2.1.4.15)
L’intervento di rifacimento della illuminazione pubblica di via Galli Tassi è stato
completato. (2.1.4.16)
Litorale
Sono stati esaminati gli atti d’indirizzo della regione Toscana sulla programmazione dei
fondi FESR 2014-2020 con particolare riferimento all’asse urbano che però non presenta le
caratteristiche per individuare il litorale come candidato al PIU (programma di
innovazione urbana in esso contenuto) Il gruppo di lavoro verificherà ogni bando a valere
su ogni asse di misura ed ogni Call per individuare possibili progetti che abbiano una
ricaduta specifica sul contesto territoriale del Litorale. (2.1.5.1)
E’ stato elaborato il bando per il concorso di idee per definire un eventuale incarico alla
progettazione preliminare della riqualificazione di piazza Viviani. Sono in corso trattative
per l’acquisizione della porzione di piazza Viviani di proprietà dell’azienda ospedaliera
universitaria pisana anche con la mediazione della Regione Toscana (tramite esproprio o
tramite permuta di immobili). (2.1.5.1.d)
Avviato un percorso per la progettazione della piazza centrale di Tirrenia per definire con
il parco e la sovrintendenza alcune invarianti (sottopasso e costruzione di un edificio
speculare all’hotel continental, necessità di variante al piano territoriale del parco).
Approvato in giunta il piano attuativo del parco centrale di Tirrenia che prevede
l’acquisizione delle aree ex Mossetto (tra cui Ciclilandia), in fase di acquisizione dal
demanio le aree contermini alla stazioncina Steffet su piazza dei Fiori. Avviato con il
concessionario del bagno imperiale un percorso per il recupero della terrazza di piazza
Belvedere. (2.1.5.1.f)
In fase di aggiornamento il progetto preliminare che prevedeva la realizzazione della
fognatura bianca su Tirrenia ed il relativo asfalto delle strade (15 milioni di euro). Sono
iniziati i lavori per 1,5 milioni euro per la fognatura nera, realizzata da acque spa con
risorse del Comune su via Pisorno, via dei Castagni, via degli Alberi e via delle Abetelle
(organizzati incontri al CTP). Definito un progetto preliminare per 1,8 milioni di euro che
entro il prossimo anno dovrebbe essere finanziato per completare sulla parte centrale del
triangolo (via delle Felci, via delle Ginestre, via dei Ginepri, via dei Girasoli, via delle
Mortelle) con la fognatura nera, bianca, la riasfaltatura e i marciapiedi. (2.1.5.1.g)
54
Il progetto di completamento della fognatura di Marina sarà messo a gara entro il mese di
ottobre prossimo (2.1.5.2.b)
Il progetto di completamento della fognatura nera di Tirrenia (1° lotto) è in corso di
realizzazione (iniziato a maggio) e sarà terminato entro marzo 2015. (2.1.5.2.c)
Urbanizzazione di Calambrone. Sono state completate le opere al 95%, realizzando la
seconda centralina di sollevamento della fognatura nera, il ponte alla Cornacchiaia e
l’asfaltatura. Queste ultime due a carico del comune di Pisa con rivalsa sul Consorzio. Il
Consorzio è stato messo in mora e sono state attivate le procedure per l’escussione delle
polizze fidejussorie (2.1.5.2.d)
Demanio comunale. Sono state perfezionate le stime unitarie per la cessione del diritto di
superficie e valutati gli aspetti giuridici rispetto alla delibera assunta dalla giunta
comunale. Occorre far effettuare le stime anche all’agenzia del territorio. (2.1.5.2.f)
Avviato l’intervento da parte della Provincia di difesa costiera relativo alla realizzazione
di due nuove spiaggie di ghiaia. Partecipato ad un assemblea pubblica nel febbraio. I
lavori sarebbero dovuti partire a maggio e sono invece partiti a luglio. Occorre alla luce
del riordino delle provincie verificare come saranno allocate le competenze di difesa
costiera ed un maggior coordinamento con la provincia che il nuovo assetto sicuramente
favorirà. (2.1.5.2.g)
Già realizzate prima dell’inizio della stagione una serie di piccoli interventi manutentivi
da Pisano Avr e Comune Terra uomini ambiente sulla base di un puntuale sopralluogo
svolto da l Vicesindaco con il Presidente del Ctp e gli uffici preposti (2.1.5.2.k)
L’impianto fotovoltaico è connesso al rifacimento del tetto della scuola Nicolò Pisano
(alias media di Marina). Sarà realizzato non appena finanziato l’intervento previsto nelle
richieste del Miur e del decreto del fare (2.1.5.2.l)
L’impianto di telefonia mobile non è ricollocabile prima della scadenza della concessione
2016 senza andare incontro ad un danno contabile certo. E’ stata fatta da Arpat e Asl una
valutazione sanitaria che indica per la scuola emissioni ampiamente più basse non dei
limiti di legge ma degli obiettivi di qualità. (2.1.5.2.m)
Terrazza Belvedere. Avviati contatti con la proprietà per la redazione di un progetto di
riqualificazione. Effettuata una verifica giuridica con il demanio e l’avvocatura per
procedere in caso di inerzia alla revoca della concessione. (2.1.5.2.n)
CTP 2
Definita la progettazione preliminare del sistema di rotatorie insistenti da viale delle
Cascine in questo primo anno di mandato si sono iniziati e completati i lavori di
adeguamento della rotatoria di via del Gargalone (finanziata con quota parte del
finanziamento di 2,5 milioni di euro della regione Toscana) e si è completata finanziata con
oneri di urbanizzazione la realizzazione della rotatoria di Aurelia sud in corrispondenza
dell’accesso all’area IKEA. Sono state completate le progettazioni della rotatoria all
55
darsena Pisana e a via della Fossa Ducaria. Deve essere definito il progetto definitivo con
la non facile approvazione della sovrintendenza a viale delle Cascine. (2.1.6.1)
Completati i lavori della fognatura nera di via Livornese, compreso il rifacimento
dell’acquedotto si è proceduto all’asfaltatura di via Livornese. A dicembre 2013 è stato
finanziato per 1,2 milioni di euro il primo dei tre lotti per realizzare la pista ciclabile e la
più generale riqualificazione di via Livornese da Porta a Mare fino a via Isola del Giglio.
(2.1.6.2)
Completato il primo lotto e collaudato delle opere di urbanizzazione del comparto Ville
urbane compresa la rotatoria. La restante parte è legata al secondo lotto dell’intervento
urbanistico. (2.1.6.3)
Marciapiedi via San Giovanni al Gatano. L’intervento è previsto nella parte restante del
mandato, sarà progettato e finanziato nel 2015 (2.1.6.4 e 2.1.6.17)
Definito il progetto preliminare della illuminazione del ponte del Cep che sarà resa
esecutiva e finanziata non oltre il 2015. (2.1.6.5)
Il progetto del secondo lotto degli impianti sportivi del Cep sarà scisso in due lotti. Il
primo degli stessi, che riguarda la palestra di pugilato è in corso di definizione a livello di
progettazione esecutiva e per il quale sono già state stanziate le risorse a carico del bilancio
del comune, sarà finanziato e mandato a gara entro dicembre (2.1.6.6)
Abbiamo richiesto con la procedura del federalismo demaniale l’attribuzione della
polveriera. Siamo in attesa di avere una risposta positiva e far deliberare il consiglio
comunale, dopodichè avvieremo il percorso partecipato. (2.1.6.13)
Riqualificazione via Aldo Moro. Effettuati numerosi sopralluoghi ed incontri con i
cittadini. E’ stato abbattuto il rudere. Rimossi alcuni vecchi pali non funzionati e attivato le
ferrovie che stanno recintando l’area di loro proprietà. Stiamo acquisendo con la
procedura prevista dal federalismo demaniale le aree dell’ex trammino e dell’ex alveo del
canale dei Navicelli. Valutati interventi di riqualificazione generale e di realizzazione di
un area ad orti sociali che saranno realizzati nel 2015. (2.1.6.16)
Sono stati affidati i lavori per un primo ampliamento del cimitero di San Piero (300.000
euro) ed individuata un area per realizzare alcuni sarcofagi. E’ stata individuata un area
da acquisire dall’Università, con cui sono stati contatti per definire la messa a regime del
cimitero. Stanziate le somme per gli interventi manutentivi necessari ed in particolare tesi
a rendere agibile la chiesa eliminando le infiltrazioni d’acqua. (2.1.6.19)
CTP 3
Servizi anagrafici. I lavori sono stati completati e l’anagrafe è stata spostata nell’area della
ex fornace (2.1.7.1)
Area a verde via le Rene. I lavori sono terminati. Sono stanziate ulteriori risorse e
completati gli interventi per la predisposizione della illuminazione, per allontanare le
56
acque meteoriche, per mettere cestini e alberature. Organizzate due assemblee pubbliche a
Ospedaletto. (2.1.7.2)
Cavalcavia Sant’Ermete. Stiamo valutando la possibilità di inserire nel PIU l’intervento di
ampliamento e realizzazione di un ciclo pedonale sulla passerella. Occorre potenziare la
segnaletica, rafforzare la illuminazione, inserire un limite di velocità 30 per aumentare
nelle condizioni attuali la sicurezza. (2.1.7.8)
Le ferrovie hanno aggiudicato la gara per la realizzazione del sottopasso. E’ stato definito
presentandolo al ctp il progetto definitivo della sottovia carrabile a doppio senso di marcia
con pista ciclabile, definito il quadro economico e reperite le risorse finanziarie con la tassa
di scopo- Entro fine anno sarà approvato il progetto e la convenzione con RFI. (2.1.7.9)
Definito il progetto preliminare della scuola materna di Putignano gli uffici stanno
lavorando per renderlo esecutivo. Sarà finanziato nel 2015. Il centro 0-6 di Oratoio deve
essere ancora localizzato. Entro la fine dell’anno se ne prevede la localizzazione ed il
conferimento di un incarico di progettazione esterno. Assicurata la continuità della scuola
materna paritaria delle suore di Oratoio (2.1.7.10)
Aggiudicati i lavori di realizzazione dell’asilo di Montacchiello che inizieranno entro il
mese di ottobre (2.1.7.11)
Piazza della Fornace. Effettuato un intervento per installazione di una rete per allontanare
i volatili dall’edificio con la ciminiera, rimane da eliminare la fontana ed illuminare la
piazza. (2.1.7.12)
Centro radar di Coltano. Occorre definire un programma generale di valorizzazione delle
aree demaniali, tutte vincolate come beni culturali. La domanda di trasferimento del
centro radar ha avuto esito negativo. (2.1.7.14)
Occorre trovare le risorse economiche per dare corso alla procedura di valorizzazione e di
trasferimento della Stazione radiotelegrafica Marconi. La discussione è stata portata al
tavolo interistituzionale di Coltano. (2.1.7.15)
Ciclovia dell’Arno. Definito e approvato in giunta il progetto con richiesta di
finanziamento alla regione. (2.1.7.17)
Caserma carabinieri di Riglione. Le ricerche sono in corso (potrebbe essere destinata la ex
sede della pubblica assistenza in via Fiorentina) (2.1.7.18)
Il marciapiedi da Perdicino a Riglione è in fase di progettazione. Sarà finanziato e i lavori
inizieranno entro la fine dell’anno a cura della Pisamo. (2.1.7.20)
Tombatura fosso delle Bocchette. L’intervento deve essere valutato congiuntamente alla
realizzazione del sottopasso (2.1.7.26)
Parcheggi su via Ximines e su via Putignano. L’intervento deve essere successivamente
alla realizzazione del sottopasso (2.1.7.27)
57
Parcheggio su via Simiteri. Deve essere sondata la possibilità di effettuare l’esproprio o la
parziale cessione in via transattivi. (2.1.7.28)
Fosso del Cariolino. Sono state effettuate riunioni tecniche con il consorzio di bonifica.
Stante l’attuale normativa sulla escavazione dei fossi (portare in discarica le terre di scavo)
e le ingenti risorse necessarie si attende una modifica normativa sollecitata ai parlamentari
(la norma non è stata inserita nel collegato ambiente licenziato dalla competente
commissione della Camera). (2.1.7.33)
Marciapiede via Emilia. Eseguito uno studio di fattibilità da Pisamo. In attesa di risorse
non disponibili nel biennio corrente stante i vincoli del patto di stabilità (2.1.7.35)
Depuratore di Coltano. Approvato e sottoscritto l’accordo di programma con la regione
Toscana e gli enti competenti per la realizzazione del depuratore a totale carico della
regione (200.000). Sarà preso in carico da acque una volta realizzato. (2.1.7.36)
Via del Caligi. L’intervento è rimandato ai successivi anni del mandato per i vincoli del
patto di stabilità (2.1.7.37)
CTP 4
People Mover. Consegnate tutte le aree alla società realizzatrice sono iniziati i lavori. Si sta
valutando di inserire l’area nella programmazionedei fondi strutturali del PIU (2.1.8.1)
Via dell’Aeroporto. Parte degli interventi sarà realizzata con il progetto del people mover
(2.1.8.4)
Piazza Giusti. Effettuato uno studio di fattibilità da parte di Pisamo. Dovrebbe essere
presentato entro il giugno del 2015 un preliminare al CTP (2.1.8.6)
Messa in sicurezza idraulica. Sono in corso approfondimenti e redazione di uno studio di
fattibilità delle opere idrauliche in relazione al progetto del people mover. Le opere
prevalentemente consistenti nel rifacimento della rete di collettori terminali non
adeguatamente dimensionati appare fortemente onerosa. Predisposizione di un progetto
di pulizia degli scoli di Pisa. (2.1.8.7)
Definito un progetto di rifacimento della pubblica illuminazione di via Fra mansueto e
via San Benedetto. Sarà finanziato entro la fine dell’anno (2.1.8.14)
Via Corridoni, riasfaltatura. Completato. Occorre fare alcuni risanamenti (2.1.8.16)
L’illuminazione di via Benedetto Croce è stata rifatta (2.1.8.17)
Fognatura bianca di via Marco Polo. Progettato, da finanziare entro la fine dell’anno.
Occorre acquisire una strada che è privata di uso pubblico. Avviati contatti con la
proprietà. (2.1.8.19)
58
CTP 5
Parcheggi nell’area ospedaliera. Definito con delibera di consiglio la permuta delle aree
per completare la viabilità a carico dell’AOPI. Per i parcheggi sono in corso
approfondimenti e trattative con Pisamo e l’AOPI (2.1.9.2)
Filovia stazione-Cisanello. In corso verifiche dei bandi sui fondi FESR 2013-2020 non
ancora pubblicati (2.1.9.3)
Pista ciclabile via Matteucci-via Bargagna. Presentato il progetto preliminare approvato
dalla giunta al bando della regione Toscana. (2.1.9.4)
Asfaltatura via Frascani. L’intervento sarà programmato nel 2015 (2.1.9.8)
Via Norvegia. In corso di aggiudicazione la gara per realizzare la strada (400.000 euro). I
lavori inizieranno entro la fine dell’anno. I vincoli del patto non hanno consentito di poter
partire prima nonostante l’intervento fosse stato progettato a livello esecutivo e finanziato
a dicembre 2013. (2.1.9.9)
Via Frascani. L’intervento sarà programmato nel 2015 (2.1.9.10)
Attivato un tavolo interassessorile con il Comune di San Giuliano Terme. A breve sarà
fatto un intervento minimale sulla rotatoria di via Volpi. Il comune di SGT si è fatto carico
di ripristinare la pubblica illuminazione. A breve sarà realizzato, in funzione dell’apertura
del dipartimento di Chimica un attraversamento pedonale protetto. Programmata per il
2015 la illuminazione della strada e il marciapiedi dal Cnr a Chimica. (2.1.9.11)
Individuati di concerto con Ass. Gay, il comandante della PM, i locali di via Avanzi come
sede del distaccamento della PM. Completato il percorso concertativi con il Ctp entro fine
anno saranno finanziati i lavori di adeguamento degli spazi (2.1.9.12)
Realizzato il fontanello in via Frascani (2.1.9.14)
Nel 2015 sarà avviata la progettazione preliminare del collegamento di via Moruzzi con
via di Padule (purtroppo è stato perso un finanziamento a valere sul PUM 2009). Verifica
dell’ottenimento di nuovi finanziamenti. (2.1.9.16)
CTP 6
Definito il progetto esecutivo e approvata a luglio la variazione di bilancio e al piano delle
opere pubbliche è in corso di predisposizione il bando di gara all’interno dell’operazione
“mattonaia” entro il mese di settembre. L’investimento sarà di 1.800.000 euro (2.1.10.1)
E’ stata finanziato un interventi di potenziamento di una pompa del fosso bargigli per la
messa in sicurezza idraulica dell’abitato di porta a Lucca per 50.000. predisposto il
progetto esecutivo per la realizzazione di un idrovora fissa a via Lucchese per 200.000 da
finanziare.
59
E’ stata approvata la tassa di scopo finalizzando le relative entrate al primo lotto del
progetto di sicurezza idraulica di Pisa Nord. Il progetto che è in corso di redazione sarà
approvato ed impegnato entro la fine dell’anno per 2.400.000.
Presentato per il tramite del consorzio di Bonifica il progetto generale alla regione Toscana
per il finanziamento (valutazione di inserimento nella programmazione dei fondi
strutturali del POR. Fiumi e fossi interverrà a breve con l’installazione di una pompa e la
realizzazione di una cabina elettrica nell’idrovora dei Passi per un importo di 500.000 euro.
(Il comune di Pisa ha richiesto e ottenuto l’inserimento nel piano triennale del Consorzio).
(1.1.1.5.c – 2.1.10.3)
Continua azione di monitoraggio e sollecito su AIT e Acque spa per l’intervento sul
depuratore (2.1.10.4)
Via Rindi. Sarà effettuato entro dicembre 2014 un intervento di scarifica e asfaltatura dopo
aver già effettuato quello della strada, dei controviali, rimandando l’intervento strutturale
di sostituzione dei pini agli anni successivi del mandato patto di stabilità permettendo.
(2.1.10.5)
Completato il primo lotto dal park a via Contessa Matilde. Occorre intervenire su via fedi
agendo anche sulle fognature. (2.1.10.7)
Marciapiedi. Sarà finanziato un primo intervento su via Radi e via Casarosa (villaggio ex
cassa di Risparmio) a fine 2014, intervenendo nel 2015 su via Guardistallo e strade
all’intorno. (2.1.10.8)
Sarà finanziato il rifacimento di via Cammeo, effettuato già quello di largo Cocco Griffi,
entro la fine del 2014. (2.1.10.9)
Rotatoria via Bianchi – via Lucchese. L’intervento già finanziato dal 2008 è stato sospeso
per gli espropri e per una verifica più puntuale. Definizione del progetto entro dicembre e
realizzazione nel 2015. (2.1.10.12)
Illuminazione via Lucchese, via di Gello, via Rindi. Da programmare nelle rimanenti
annualità del mandato; verifica con la gara del global (2.1.10.14)
Riqualificazione via Bonanno Pisano. L’intervento progettato a livello esecutivo è stato
sospeso per i problemi del patto di stabilità e per la crisi di liquidità di Pisano. Si prevede
il finanziamento della pubblica illuminazione (200.000) entro dicembre e la esecuzione dei
piani viabili entro il 2015 (2.1.10.17)
Illuminazione via Contessa Matilde. L’intervento è stato progettato ed è in attesa di
finanziamento. Occorrono anche risanamenti stradali profondi di fronte alla ex
circoscrizione. (2.1.10.18)
Partecipato attivamente al tavolo presso l’università e la prefettura con numerosi incontri
per il recupero della Sapienza. Avviato un percorso per la ricerca delle risorse finanziarie.
Diminuito il suolo pubblico su piazza Dante a favore degli operatori commerciali. (2.2.1.6)
60
Affresco San Vito. Convocate numerose riunioni con gli amici dei Musei con la
fondazione Maria Luisa de Medici e attivato percorso di interlocuzione con la Fondazione
per il proseguimento dell’opera. La seconda scena sarà inaugurata entro la fine dell’anno.
Saranno organizzati eventi per la raccolta dei fondi. (2.2.2.10)
Partecipato ad incontri in sovrintendenza, presso la direzione regionale dei beni culturali e
a sopralluoghi della commissione per il completamento del progetto del museo delle
antiche navi. Necessità di integrare il progetto del PIUSS (Cittadella area a servizio del
museo delle navi) e del museo della città con tale museo. Verifica della possibilità di
acquisire con il federalismo demaniale porzione del collegio di san Vito. (2.2.1.25)
Approvato il nuovo statuto del Teatro Verdi e la convenzione con incremento delle risorse
destinate alle attività di 30.000 euro. Ottenuto un incremento del contributo della
fondazione Pisa. Stipulato un accordo per l’uso di San Zeno per le attività del teatro.
Superata l’esigenza di trasferire gli uffici dal teatro. Programmati una serie d’interventi
manutentivi per 100.000 euro. Monitoraggio costante del bilancio del teatro. Stiamo
cercando di reperire presso Valdarno uno spazio ad uso magazzino per ridurre le
locazioni passive. (2.2.1.26)
Costituito un tavolo interdirezionale con le società strumentali per il monitoraggio dei
bandi e per la definizione degli indirizzi strategici di partecipazione ai bandi comunitari.
Occorre un rafforzamento e formalizzazione della struttura ad oggi non avvenuto (2.2.4.1)
Sestaporta. Completata la realizzazione dell’edificio polifunzionale ed il trasferimento
della Pisamo e della polizia Municipale e della Sepi service. La Sepi si trasferirà entro
novembre. In corso di ultimazione il piazzale e gli spazi del CTT nord. In fase di
acquisizione l’area di via battisti da Demanio. Sarà entro i primi mesi dell’anno realizzata
la rotatoria in via battisti di accesso all’area dei bus. Monitoraggio del contenzioso con
INGV. Valutazione di scioglimento della società Sviluppo Pisa e del trasferimento del
giudice di Pace in locazione negli spazi ad uso ufficio da alienare. Partecipazione ad Eire
per la promozione degli spazi. Costante monitoraggio della situazione finanziaria ed
economica dell’operazione. (2.3.1.1)
Variante Nord Est. Definizione dei costi e degli impegni realizzativi della variante nel
quadro dell’accordo di programma per il trasferimento dell’ospedale a Cisanello.
Interlocuzione con la regione per il reperimento dei fondi necessari. (2.3.1.4)
Filovia Stazione- Cisanello. Monitoraggio continuo dei bandi dei fondi strutturali del Fesr
2014-20120 (2.3.1.5)
Coltano. Convocazione di tre riunioni del tavolo. Definizione delle varianti al piano di
gestione in particolare per la stazione radiotelegrafica. Finanziamento del depuratore.
Continuo confronto con la regione per la definizione dell’assetto proprietario delle strade
(2.3.1.11)
Pista ciclabile via Matteucci-via Bargagna. Predisposto il progetto approvato dalla giunta
e presentata alla regione la richiesta di finanziamento (2.3.1.22.a)
61
Pista ciclabile via Livornese. Finanziato a dicembre il primo lotto per 1.200.000 sarà
pubblicato il bando di gara entro la fine dell’anno (2.3.1.22.b)
Ciclovia dell’Arno. Predisposto il progetto preliminare approvato dalla giunta e
presentata la domanda di finanziamento alla regione (2.3.1.22.c)
Piste ciclabili a Porta a Mare. Predisposti alcuni progetti (tratto da via conte Fazio a via
Aldo Moro). (2.3.1.22.e)
Riqualificazione energetica edifici. Con l’aggiudicazione del nuovo contratto di global
service del calore dovrà essere presentato un piano generale su tutti gli edifici comunali a
gestione diretta (edifici scolastici, uffici. Impianti sportivi a gestione diretta e cimiteri )
volta ad incrementare la classe energetica degli edifici (sostituzione delle centrali termiche
con impianti ad alto rendimento, sostituzione degli infissi, coibentazioni degli edifici,
introduzione del solare termico e fotovoltaico. A carico del global in parte finanziato con il
risparmio che si conseguirà ed in parte dal bilancio del comune (risorse già impegnate)
saranno effettuati alcuni interventi.
Le operazioni di razionalizzazione della rete scolastica e gli investimenti sulle scuole e il
piano di razionalizzazione degli uffici comunali dovrà prevedere specifici interventi volto
all’efficienza energetica. (esempio l’intervento finanziato dal decreto del fare di
rifacimento del tetto della media Galilei ha previsto l’istallazione di un impianto
fotovoltaico).
In fase di predisposizione una convenzione con l’agenzia energetica Pisana, società
strumentale del comune di Pisa, per gli aspetti dell’efficienza energetica sugli edifici
(certificazione energetica, progettazione per la partecipazione a bandi su fondi strutturali
volti all’efficientamento energetico degli edifici, ecc.)
(2.3.2.2.a)
Con il nuovo global della pubblica illuminazione, la cui gara è in fase di aggiudicazione
sono previsti interventi che possono essere finanziati dal risparmio e/o con risorse di
bilancio al titolo II per sostituire tutte le lampade a Led partendo da quelle a minore
efficienza energetica. (2.3.2.2.g)
Sulla base delle risultanze della gara del global del calore sarà valutata la necessità di dare
un incarico direttamente o tramite l’agenzia energetica per predisporre un progetto
integrato di riduzione dei consumi energetici non solo quelli relativi al calore ma anche
quelli relativi ai consumi elettrici con la sostituzione di tutti corpi illuminanti con i led e
con sistemi di accensione e spegnimento delle luci mediante sensori. Nomina entro la fine
dell’anno di un Energy Manager effettivo. (2.3.2.9)
Partecipazione sia nel 2013 che nel 2014 attraverso toscana promozione alla fiera del real
estate EIRE di Milano per promuovere la vendita, la valorizzazione dei beni pubblici e
delle operazioni di sviluppo della città. Predisposto un progetto di Marketing territoriale
interamente finanziato dalla regione per promozione in Germania, Stati Uniti, Giappone.
(2.3.5.3)
62
In fase di valutazione e aggiornamento il piano città presentato al ministero delle
infrastrutture per adattarlo a progetto candidato a valere sull’asse urbano dei fondi Fesr
2013-2012 (PIU). (2.3.5.4)
Avviata un interlocuzione con la fondazione Pisa per l’ottenimento di un finanziamento
e/spazi per l’Istituzione dell’Urban Center (Avanzate alcune ipotesi di localizzazione:
sottotetti del Teatro Verdi, ultimo piano della biblioteca, palazzina del Lanfranchi,
porzione di ex palazzo Telecom una volta ceduto, spazio alla Sestaporta, chiesa della
Qualquonia). (2.3.5.8)
Conferimento per un incarico del piano di razionalizzazione della rete scolastica del
comune di Pisa inserendolo nel contesto dell’area Pisana e del piano strutturale d’area.
L’incarico sarà conferito entro la fine dell’anno. (2.3.5.18 – 2.4.2.1.d)
Predisposto un piano generale e finanziato un intervento per 50.000 euro per la fornitura
di acqua dal rubinetto, bypassando le autoclavi in tutte le scuole dotate di refezione (nidi,
materne e scuole primarie di primo grado con il tempo pieno). (2.4.1.10.f)
Giardini scolastici. Realizzata la sistemazione con l’inserimento di giochi del giardino
della materna Montessori, sistemato il giardino della materna Betti (entro l’anno saranno
installati i giochi). Questi interventi si aggiungono a quelli della Calandrini, della Rodari,
dell’Agazzi, della De Andrè, della Montessori, materna di Marina, della Gianfaldoni, della
succursale Conti di via sant’Agostino eseguiti nel precedente mandato. Predisposto il
progetto in attesa di essere finanziato alla materna Capitini. (2.4.1.18)
Piano complessivo per la messa in sicurezza degli edifici scolastici:
a) Aggiornamento dell’anagrafe scolastica entro 31/10/2014 pena impossibilità a
partecipare a bandi di finanziamento degli interventi. Occorre inoltre creare una scheda
anagrafica manutentiva per ogni edificio necessario per ogni operazione di
razionalizzazione e programmazione degli interventi manutentivi interventi.
b) Abbiamo rimosso l’amianto dal tetto della media Galilei. Effettuata un’indagine
completa della presenza di amianto ormai quasi totalmente rimosso da tutti gli edifici
scolastici. Occorre predisporre un piano per la bonifica e la eliminazione dei serbatoi
interrati dimessi del gasolio.
c) Redazione di un piano complessivo di eliminazione delle barriere e loro eliminazione. Si
procede con interventi laddove segnalati in funzione della presenza di bambini
diversamente abili, facilitando anche laddove le norme sono rispettate, l’evacuazione in
caso d’incendio, la permanenza nelle strutture (esempio, sbarchi nelle scale antincendio,
pavimentazione in gomma alle elementari Viviani, sala dedicata alle Baracca e alle Don
Milani). Più che superamento delle barriere ormai avvenuto in quasi tutte le scuole si parla
di miglioramento dell’accessibilità.
d) Tutti gli interventi dei fondi del governo Cipe sono stati avviati e completati per quanto
riguarda gli interventi all’interno degli edifici che e non terminati avrebbero comportato
interferenze con le attività didattiche e redazione del DUVRI (documento di valutazione
del rischio d’interferenza). I lavori nella loro interezza saranno completati entro il 31
ottobre. Abbiamo partecipato ad ulteriori bandi del Governo presentando i seguenti
progetti: Collodi 1.000.000 di euro; Damiano Chiesa 650.000; Nicolò Pisano 600.000.
63
e) Sono stati stanziati e dati incarichi per 50.000 euro per la verifica sismica e i certificati di
idoneità statica nel 2013 e per 200.000 nel 2014. Sono state avviate le pratiche per il
conseguimento dei CPI in tutti gli edifici scolastici.
f) Redatto un programma di rifacimento dei servizi igienici partendo da quelli più vetusti
non inseriti in progetti di riqualificazione complessiva (effettuati alcuni interventi alle
Collodi, alle Damiano Chiesa, alle Don Milani).
g) In corso di redazione un piano d’intervento sulla sostituzione degli infissi (intervenuti
alla succursale Fibonacci e Nicola Pisano, alle Oberdan)
(1.1.1.5.d - 2.4.1.21)
Installato un ulteriore impianto fotovoltaico alla media e materna Galilei e predisposti
due progetti preliminari uno per la media Nicolò Pisano di Marina e per le Collodi.
(2.4.1.22)
Politiche sociali e bilancio. Con il bilancio 2014 sono state mantenute le risorse stanziate
nel bilancio di previsione 2013 senza alcun taglio. Se in sede di assestamento ci saranno gli
spazi finanziari si prevede un incremento per alcuni interventi puntuali sul versante
dell’assistenza specialistica ai disabili nelle scuole, per l’emergenza abitativa e/o
l’integrazione all’affitto, per alcuni interventi della società della salute, questo di fronte ad
un quadro di contenimento generale della spesa. (2.4.2.2)
Si è proseguito con la politica di concertazione con i Sindacati in vista dell’approvazione
del bilancio 2014. In sede di variazione si è sottoscritto un verbale di concertazione con
tutti i sindacati confederali dei pensionati sulle politiche fiscali, il contrasto all’evasione e
sui servizi sociali. (2.4.2.3)
Dopo la redazione del piano di abbattimento delle barriere architettoniche, ora
denominato piano di accessibilità, sono stati individuati una serie di interventi sia negli
edifici pubblici comunali sia nelle aree aperte al pubblico per il quale è stato presentato un
primo progetto alla regione Toscana. Effettuati alcuni interventi specie nelle scuole
(elementari Viviani). Attivato un tirocinio formativo con la scuola superiore dei geometri
per un attività di rilievo delle barriere negli edifici e sul percorso Duomo stazione (i
tirocinanti sono stati premiati in sala regia dal Comune). Ogni progetto di opera pubblica
viene sottoposto a verifica e concertazione con il gruppo Aba (abbattimento barriere
architettoniche) costituito presso la società della salute. (2.4.2.8)
Costituzione di un nucleo antievasione. E’ in corso l’elaborazione di un progetto per il
contrasto dell’evasione fiscale derivante dall’affitto al nero e dall’affittacamerato di camere
all’interno dei nuclei residenti e dell’affitto a un numero inferiore a quello che
effettivamente utilizza l’alloggio. Deve essere aggiornato il protocollo con la guardia di
Finanza in relazione alla sottoscrizione dell’accordo con l’agenzia delle entrate
coinvolgendo l’agenzia, l’università, le associazioni dell’inquilinato degli studenti. (2.4.3.8)
Completato il primo lotto relativo ai campini di calcetto. Annullamento della gara per la
realizzazione del secondo lotto degli impianti del Cep. Scissione in due lotti. Al momento
interamente finanziato è in fase di ultimazione la palestra per la realizzazione della
palestra del pugilato. (2.5.4.12)
64
Si sta procedendo alla redazione di piani di qualità e decoro urbano per ogni ambito del
centro storico. Redatto e approvato quello di Corso Italia e Via Santa Maria. Redatto e da
approvare quello di lungarno Mediceo. In fase di redazione quello di piazza
dell’Arcivescovado e di piazza Garibaldi. Al piano relativo alle insegne agli arredi pubblici
e privati, al colore vanno accompagnati investimenti di rifacimento della pubblica
illuminazione, videosorveglianza, cancellazione delle scritte e revisione del disciplinare di
pulizia e piano di occupazione del suolo pubblico. (2.6.2.3)
Potenziata la pubblica illuminazione. Va deciso come rimodulare il progetto di
riqualificazione complessiva per il quale ad oggi le risorse finanziare limitate e il patto di
stabilità non ha consentito l’esecuzione. (2.6.2.3.a)
Prevista l’apertura di bagni pubblici nell’area di piazza delle Vettovaglie e finanziata con
risorse importanti l’apertura tutto l’anno dei bagni sotto le logge dei Banchi. Verifica della
possibilità di coinvolgere i commercianti con le norme dello “sblocca Italia”. (2.6.2.5)
Piani antiallagamento. Predisposti i progetti preliminari di Pisa Nord e di Pisa NordOvest occorre redigere un progetto preliminare di Pisa San Marco-San Giusto. Occorre
rafforzare il rapporto con il consorzio e sollecitare il governo ad un provvedimento
legislativo teso a consentire l’escavazione dei fossi senza il trasporto delle terre di scavo
alle pubbliche discariche. (2.6.3.4)
Progettazione per i fondi europei. Occorre creare una struttura unitamente al fund raising
ed un coordinamento interdirezionale. Creato il secondo in maniera informale. La riforma
della macrostruttura consentirà di perseguire il primo. (2.8.1.c)
Controllo qualità dei lavori pubblici. Messa in capo al coordinatore d’area sono stati
acquisiti software specifici per implementare la programmazione con la valutazione.
Occorre modificare il regolamento degli incentivi come prevede il “decreto PA” legandone
la corresponsione in relazione alla qualità (intesa come efficiente impiego delle risorse ed
efficace svolgimento della funzione dell’opera pubblica). Occorre poi corredare l’opera di
un piano di manutenzione e di una valutazione dei costi manutentivi dell’opera che di
norma quando realizzata genera un riflesso negativo sul versante della spesa corrente.
Inserire come allegato obbligatorio all’impegno un documento preliminare di
progettazione semplificato. Per controllare la qualità dei lavori pubblici andrebbero prima
fatti (“non ci possono essere più persone a controllare che a fare”). (2.8.1.j)
Piano superiore di Logge di Banchi. Raggiunta un intesa con il Mibact direzione di Pisa
archivio di Stato per lo spostamento del deposito archivistico ad ospedaletto a Valdarno.
Definito un percorso di permuta. Operazioni in corso elaborazione progetto nuovo
archivio; scioglimento di Valdarno e acquisizione del bene; realizzazione del deposito con
risorse del comune; perfezionamento delle stime ed effettuazione della permuta con
l’agenzia del demanio previa stipula a monte di un accordo di programma. (2.8.2.1.a)
Gli uffici stanno lavorando ad una permuta di palazzo Mosca con il palazzo locato al
ministero degli interni sede del comando provinciale dell’arma dei carabinieri; va
stipulato a monte un accordo di programma che potrebbe essere unico con quello di cui al
punto precedente. (2.8.2.1.b)
65
Stazione Marconi. Devono essere stanziate risorse per 2 milioni di euro (L’unica sarebbe
avere parte dei fondi dalla regione Toscana e/o dal ministero o da qualche fondazione)
per poter sottoscrivere l’accordo di programma e di acquisizione ai sensi del comma 5 art.
5 del dlgs 85/2010. (2.8.2.1.c)
Tramite il federalismo demaniale è stato dato parere favorevole alla richiesta di
attribuzione del sedime dell’ex trammino al comune. Entro settembre delibera del
Consiglio comunale per l’acquisizione definitiva del bene. (2.8.2.1.d)
Alienazioni del patrimonio comunale. Sono in corso le revisioni delle stime che non
stanno tenendo conto del minor valore effettivo espresso dal mercato. Partecipazione ad
Eire. Stiamo elaborando una nuova strategia per l’utilizzo temporaneo dei beni e per
l’affitto con riserva di futuro acquisto. Si sta valutando al vendita al dettaglio dei
complessi ed il ricorso al mercato per abbattere del 20% le stime. Incontri con CDP (cassa
depositi e prestiti) per la valutazione di conferimento di santa Croce in Fossabanda in un
fondo. Valutazione di estendere le procedure di gara (con almeno il 30%) di pagamento
del prezzo dell’appalto con immobili. (2.8.2.2)
E’ stato redatto un piano di razionalizzazione degli spazi ad uso uffici atto a ricondurre
il rapporto mq/dipendente ai parametri del decreto Monti. Il piano prevede un
concentramento degli uffici pubblici nel complesso Gambacorti-Mosca, Palazzo pretorio e
Cevoli con dismissione di via della Scuola, dell’annona di via Corridoni e dell’ex Telecom.
Risparmi preventivati fra utenze e manutenzioni ordinarie almeno 200.000 € l’anno senza
considerare i fitti figurativi. (2.8.2.2 bis)
Elaborato un piano di razionalizzazione degli uffici giudiziari e di riutilizzo di immobili
comunali dismessi abbattendo le locazioni passive annue per 330.000 euro. Destinazione di
via della Scuola, dell’asilo Coccapani e parte della Sestaporta per allocare tutti gli uffici
giudiziari (magistrato di sorveglianza, Unep, aliquote polizia giudiziaria e giudice di
Pace). (2.8.2.2 ter)
Si stanno elaborando proposte che nella riforma della fiscalità generale, in relazione a costi
e fabbisogni standard tengano conto delle peculiarità di città come Pisa “città speciale”
dove esiste una sproporzione fra offerta dei servizi e numero dei residenti. Gli aspetti di
fiscalità vanno traguardati anche ai servizi di area pisana. La materia sarà oggetto di una
tesi di ricerca con il dipartimento di economia e management. (2.8.3.1)
E’ proseguita la politica di riduzione del debito per ulteriori 6 milioni che ha portato lo
stock del debito sotto il 40% rispetto al totale della spesa corrente. Il totale gli oneri di
urbanizzazione per quanto in calo sono stati destinati interamente agli investimenti. Oltre
5 milioni di euro di risorse correnti sono state destinate agli investimenti. Gli eventuali
riduzioni della quota relativa al servizio del debito è stata nel 2013 e sarà nel 2014
interamente destinata agli investimenti. (2.8.3.2 – 2.8.3.3)
L’aliquota dell’addizionale Irpef è stata mantenuta per il primo anno fissa al livello
minimo dello 0,20%. (2.8.3.4)
66
E’ stato costituito un nucleo antievasione (a livello informale con la polizia municipale,
Sepi). E’ stata potenziata l’attività di contrasto dell’evasione sul versante dell’imposta di
soggiorno e dei passi carrabili. Si sta studiando un sistema di controllo sistematico delle
dichiarazioni dei servizi a domanda individuale con particolare riferimento ai servizi
educativi. (2.8.3.5)
E’ stato sottoscritto un accordo con i Sindacati confederali dei pensionati e sono in corso
incontri concertativi per siglare nel 2014 per il prossimo bilancio un accordo con le
segreterie generali dei confederali. (2.8.3.6)
In maniera sistematica viene svolta un attività di monitoraggio sulle possibilità di fund
raising. Le importanti risorse raccolte vengono destinate prevalentemente alle
manifestazioni storiche. (2.8.3.7)
Attivazione in vista dell’approvazione del prossimo bilancio di una serie di incontri
partecipati con i CTP e con le associazioni di categoria. Individuazione con i CTP di
interventi prioritari a livello di manutenzioni ed individuazione di interventi prioritari.
(2.8.3.8)
Fondi rotativi. Ad oggi non si sono rilevate possibilità percorribili di convenienza per
l’amministrazione. (2.8.3.9)
Verifiche sui contratti di servizio. Svolto dalle direzioni deve essere ulteriormente
rafforzato prevedendo sanzioni sugli amministratori inadempienti (2.8.4.2)
Partecipate. Complessivamente con la sola criticità del CTT nord tutte le società
strumentali e di pubblico servizio operative sono in utile. Incrementato sensibilmente
l’utile di Farmacie Comunali e dell’Agenzia energetica Pisana. Prosegue il piano di
dismissione deliberato dal consiglio comunale precedente in termini di legge non
mantenibili a cui si è aggiunta la delibera su Ecofor service. Si stanno portando a termine
le liquidazioni di Cpt spa, Gea Reti srl e Gea Servizi spa. Deliberata la cessione che andrà
trasformata in liquidazione di Valdarno. Valutare la messa in liquidazione di Sviluppo
Pisa e accelerazione sulle procedure delle altre società per fruire dei benefici fiscali previsti
dal Dl enti locali. (2.8.4.4)
Attivazione sin dal prossimo bilancio del bilancio partecipato mediante incontri con i CPT
per individuare priorità d’interventi e compartecipazione con piattaforme di crowd
funding. (2.9.1.3)
Partecipato ad un bando per il bilancio di genere ed ottenuto un finanziamento che sarà
cofinanziato in sede di riequilibrio per poter sviluppare lo stesso sui dati del consuntivo
2013. Con un ordine del giorno del consiglio Comunale è stato richiesto di predisporre il
bilancio sociale. Saranno individuate le risorse in sede di riequilibrio o assestamento e
finanziato un progetto di ricerca con la università per un primo bilancio. (2.9.1.19)
67
Ylenia Zambito
Urbanistica. Recupero e riuso del patrimonio edilizio esistente. Edilizia privata. Edilizia
residenziale pubblica e politiche abitative. Cooperazione con il Parco Naturale di Migliarino-San
Rossore-Massaciuccoli
Gli investimenti per incrementare e migliorare il patrimonio di Edilizia Residenziale
Pubblica. Finanziati progetti per la realizzazione di 434 nuovi appartamenti con risorse
statali, regionali e comunali per 42,7 milioni di euro.
Nuove costruzioni:
- Via Consani: 42 appartamenti (Costo 2,2 milioni) Consegna chiavi 17 maggio 2014
- Cep: Via Vecellio, 3 fabbricati per 40 appartamenti, finanziati ed in corso di realizzazione.
I primi due fabbricati saranno consegnati a ottobre 2014 (Costo 5 milioni)
- Cep: Via Da Fabriano 42 appartamenti, finanziati ed in corso di realizzazione. Fine lavori
prevista per novembre 2014 (Costo 5,8 milioni)
- Calambrone: 20 appartamenti, finanziati ed in corso di realizzazione. Fine lavori prevista
per ottobre 2014 (Costo 2,3 milioni)
- Via Pietrasantina: 28 appartamenti ERP, 12 affitto concordato (Costo 4 milioni)
(2.4.3.1)
Recupero:
- Sant’Ermete: I stralcio 48 appartamenti volano (Costo 5 milioni) in corso di realizzazione,
fine lavori novembre 2014
- II stralcio 140 appartamenti (Costo 12 milioni già finanziati)
- III stralcio 60 appartamenti (Costo 6 milioni)
(2.1.7.7)
Manutenzione:
In tutti i quartieri popolari sono stati previsti interventi di manutenzione straordinaria ai
fabbricati e agli appartamenti dando priorità:
- alla sostituzione delle caldaie
- all’eliminazione di eternit
- alla eliminazione delle barriere architettoniche
Le risorse spese dal 2008 ad oggi ammontano a 5,5 milioni.
(2.1.5,6,7,8,9,10)
Recupero funzionale degli alloggi: Gli alloggi che si liberano prima di essere riassegnati
devono essere rimessi a norma soprattutto per quanto riguarda gli impianti, per fare ciò
Apes ha stimato che occorrono circa 12 mila euro ad alloggio. Dal 2008 ad oggi sono stati
recuperati 283 alloggi per un investimento complessivo di 4 milioni di euro. Nel 2014 la
Regione toscana ha sbloccato 800 mila euro per il recupero degli alloggi. Con queste
risorse è stato previsto il recupero di tutti gli alloggi liberi (circa 80 appartamenti).
L’autorecupero: visto che le risorse disponibili sono insufficienti per recuperare tutti gli
alloggi che si liberano, abbiamo avviato la sperimentazione dell’autorecupero che prevede
che gli appartamenti siano rimessi a norma per quanto riguarda gli impianti elettrico,
termico ed idrico e gli infissi esterni. Tutti gli altri lavori potranno essere effettuati
dall’assegnatario a scomputo del canone di locazione. La cifra da scomputare sarà stabilita
68
da Apes secondo il proprio prezzario fino ad un massimo di 4000 euro e sarà scomputato
solo dopo la verifica dell’esecuzione dei lavori da parte di Apes.
Assegnazione degli appartamenti di Edilizia Residenziale pubblica: Da maggio 2013 ad
oggi sono stati assegnati 146 appartamenti di cui 68 nel 2013 e 78 fino a settembre 2014.
Emergenza abitativa: Bando per la prevenzione degli sfratti per morosità incolpevole,
Commissione territoriale per la graduazione degli sfratti e Osservatorio Sfratti.
Fondo sociale emergenza abitativa: l’amministrazione destina ogni anno 390 mila euro
del proprio bilancio alla Società della Salute per far fronte all’emergenza abitativa
attraverso il pagamento di contributi per il sostegno al pagamento dell’affitto, per il
passaggio da casa a casa mettendo a disposizione delle famiglie i depositi cauzionali
richiesti dai proprietari e per le albergazioni. (2.4.3.7)
“Bando Sfratti”: Contributo straordinario volto a prevenire l’esecutività degli sfratti per
morosità nei confronti dei conduttori in temporanea difficoltà economica. Il contributo
viene erogato per pagare al proprietario dell’alloggio la morosità accumulata solo se è
disponibile a stipulare un nuovo contratto con gli stessi inquilini. In caso di indisponibilità
del proprietario il contributo viene utilizzato come deposito cauzionale per un nuovo
contratto di affitto. Anno 2013 la Regione Toscana ci ha assegnato 1338553 €: 91 domande e
22 contributi erogati di cui 2 per passaggio da casa a casa. Anno 2014 la Regione Toscana ci
ha assegnato 146000€. Grazie a questo bando è stato stilato un elenco con i nomi di tutti i
soggetti in possesso dei requisiti per accedere al contributo che è stato trasmesso alla
Prefettura. La Prefettura di Pisa il 24/7/2014 ha emesso un decreto di sospensione
dell’assistenza della forza pubblica per l’esecuzione degli sfratti presenti nell’elenco
trasmesso dal Comune fino al 24 settembre 2014. (2.4.3.9)
La Commissione Territoriale: istituita per promuovere azioni coordinate al fine di
garantire la sostenibilità sociale dello sfratto e favorire il percorso di passaggio da casa a
casa dei soggetti che non sono in possesso di altra abitazione adeguata al proprio nucleo
familiare. La Commissione esamina i provvedimenti di rilascio per necessità, finita
locazione e morosità incolpevole da immobili ad uso abitativo, dei conduttori il cui nucleo
familiare sia in possesso di un reddito ISE non superiore a € 35.000,00 e ISEE non superiore
a € 20.000,00. La Commissione procede all’esame delle istanze presentate al Comune di
residenza dai conduttori sottoposti a procedura di sfratto per ottenere una graduazione
dell’azione di rilascio e per favorire il percorso di passaggio da casa a casa. La graduazione
avviene mediante l’individuazione, da parte della Commissione, del momento in cui sarà
possibile procedere all’esecuzione dello sfratto. Anno 2013: 5 riunioni e 36 richieste di
intervento. Anno 2014 (fino a settembre): 7 riunioni e 150 richieste di intervento. (2.4.3.9)
Osservatorio sfratti: grazie al Protocollo di Intesa tra il Tribunale Ordinario di Pisa e il
Comune di Pisa ci vengono forniti dati sul numero delle cause di sfratto iscritte a ruolo,
sul numero dei provvedimenti esecutivi di rilascio emessi, sul numero delle richieste di
esecuzione dei provvedimenti presentati all’Ufficiale Giudiziario e sul numero dei
provvedimenti di rilascio eseguiti con l’intervento dell’Ufficiale Giudiziario. Lo strumento
consente di monitorare continuamente la situazione e di programmare le azioni per far
fronte all’emergenza abitativa. (2.4.3.9)
69
Contributo ad integrazione dei canoni di locazione: ogni anno si può concorrere
all’assegnazione di un contributo per il pagamento del canone di locazione, tramite la
partecipazione ad un apposito bando di concorso. Nel 2013 la Regione ed il Comune
hanno incrementato le proprie risorse per far fronte all’azzeramento del fondo da parte
dello Stato. Sono state accolte 908 domande e sono stati erogati contributi per 650 mila
euro. (2.4.3.7)
Agenzia Casa: è una delle risposte offerte dall’housing sociale ed opera allo scopo di
favorire l’accesso alla locazione agevolata di abitazioni di proprietà privata o pubblica da
parte di quei soggetti (quali famiglie monoreddito di lavoratori dipendenti e di pensionati,
famiglie monoparentali con figli a carico, famiglie di immigrati, giovani coppie, anziani,
studenti e soggetti in attesa di assegnazione di alloggio ERP per favorire il passaggio da
casa a casa) che si trovano in situazioni di reale criticità nel reperire alloggi in locazione
non potendo né permettersi l’acquisto della prima casa, né di sostenere il pagamento di
canoni locazione a libero mercato. Il canone di affitto è calcolato sulla base delle tabelle del
patto territoriale, i contratti sono del tipo tre+due anni e l’importo è più basso di circa il
25% rispetto al canone di mercato.
Nel 2013 è stato modificato il regolamento per perseguire i seguenti obiettivi:
- Ampliamento dell’utenza che può fare domanda;
- Ricerca di nuove forme di incentivo per i proprietari previste dalle nuove norme
nazionali
- Possibilità di soluzioni abitative di tipo temporaneo
- Possibilità di usufruire dello strumento da parte di Enti, Consorzi e Associazioni senza
scopo di lucro
Si stanno gestendo 70 appartamenti di cui:
- 28 (Villa Madrè) oggetto di Protocollo con il DSU (per 28 studenti vincitori di borsa di
studio e posto alloggio) e con la SDS (per 6 famiglie in emergenza abitativa);
- 42 già sublocati;
L’affitto medio è pari a €408,76. La spesa annua dell’amministrazione è di € 90000, con cui
si pagano il contributo per i soggetti in emergenza abitativa (50% del canone) e tutte le
spese necessarie per assicurare gli incentivi ai proprietari (restituzione dell’appartamento
alla fine del contratto nelle stesse condizioni in cui è stato preso, eventuali morosità degli
inquilini). (2.4.3.4)
Piano strutturale dell’Area Pisana. Il documento di indirizzo approvato dai consigli
comunali dei comuni impegnati nella realizzazione del piano strutturale (Pisa, Cascina,
San Giuliano, Vecchiano, Vicopisano e Calci) prevede volumi aggiuntivi zero, che sia
fondato sul recupero e il riuso, contro il consumo di suolo e lo “sprawl urbano”
(dispersione), per l’ottimizzazione delle opere d’urbanizzazione, della mobilità e dei
servizi, per la salvaguardia idraulica. L’ufficio pianificazione sta integrando l’avvio del
procedimento per dare avvio alla Valutazione Ambientale Strategica, si prevede di aprire
un percorso partecipativo sui contenuti di una bozza di piano a partire dai primi mesi del
2015. (2.3.5.17)
Finanziamento dell’operazione di delocalizzazione delle case di via Cariola.
Delocalizzazione finanziata grazie al contributo del Governo per 10 milioni a cui si sono
aggiunti 3 milioni della Regione Toscana e 3.5 milioni della SAT. Sono in corso gli accordi
70
bonari con i proprietari. E’ stato predisposto un programma per il passaggio da casa a casa
per gli inquilini in affitto. La delocalizzazione dovrà essere completata entro il 2017.
(2.1.8.2.)
Realizzazione del progetto Caserme. Il Comitato di Vigilanza ha stabilito di aggiornare le
stime per poi procedere a un’indagine di mercato per ricevere proposte o comunque
manifestazioni d’interesse all’acquisto. E’ stata avviata un’interlocuzione con il Ministero
della Difesa per l'individuazione di possibili modifiche all'accordo di programma.
(2.3.5.15)
Realizzazione del piano di recupero dell’area del Santa Chiara. Nel giugno 2013 il piano
Chipperfield è stato approvato definitivamente. Grazie all’approvazione del piano di
recupero che contiene anche una valutazione dei fabbricati vincolati e la suddivisione in
unità minime di intervento, l’AUOP ha proceduto alla pubblicazione del bando di gara per
il completamento del nuovo ospedale. L’operatore economico che si aggiudicherà
l’appalto dovrà procedere all’acquisto ed alla valorizzazione del complesso immobiliare
del Santa Chiara secondo il piano Chipperfield che sarà dismesso una volta realizzato il
nuovo polo. Il valore del complesso immobiliare del Santa Chiara è pari ad € 122.500.000.
(2.3.5.22)
Cittadella Aeroportuale. L’area confinante a sud con l’aeroporto, a nord con la Fi Pi Li e
ad ovest con la ferrovia è facilmente accessibile dall’aeroporto, dalle grandi reti viarie e
dalla stazione ferroviaria grazie al People Mover escludendo i flussi di attraversamento
della città e del quartiere di San Marco San Giusto, per questo è la più adatta ad accogliere
il nuovo palazzo dei congressi. La variante al piano strutturale prevede la realizzazione
del palazzo dei congressi e di un parco urbano da realizzarsi nell’area di 10 ettari
compresa tra porzione residenziale di San Giusto, l’aeroporto e la ferrovia. Prevede inoltre
la realizzazione della progettazione per la messa in sicurezza idraulica di tutto il quartiere
di San Marco San Giusto. Solo dopo che sarà realizzato il palazzo dei congressi potranno
anche essere realizzate strutture turistico-ricettive (da low cost a 4 stelle), dotate dei
necessari servizi anche di tipo direzionale-commerciale, per una capienza massima
complessiva di 350 camere, corrispondente a 900 posti letto. Le singole attività
commerciali comunque collocate e disposte non dovranno superare quelle della media
struttura di vendita. La realizzazione dei nuovi insediamenti potrà essere attuata solo
dopo che sarà stato messo in funzione il People Mover e saranno individuate e messe in
opera le idonee soluzioni per la viabilità al fine di non gravare sul territorio del quartiere
di San Marco San Giusto. La variante è stata presentata ai cittadini nell’ambito di un
percorso partecipativo che ha coinvolto il CTP4 ed è culminato in 4 assemblee pubbliche.
La variante è stata approvata dalla Commissione Consiliare. (2.3.5.4)
Variante di monitoraggio. In seguito alla scadenza delle schede norma approvate nel 2009
è necessario rivederle per decidere se confermare, cancellare o modificare le previsioni. Le
scelte saranno fatte sulla base degli obiettivi generali quali: il miglioramento della
vivibilità dei quartieri attraverso la salvaguardia delle piazze, dei servizi, e del verde
pubblico; l’incremento del patrimonio di edilizia studentesca e sociale, anche attraverso il
recupero-riuso del patrimonio esistente; miglioramento dell’offerta di mobilità collettiva.
Sarà fatto contestualmente un monitoraggio sul regolamento edilizio. E’ stato avviato il
71
procedimento. Sarà predisposto un percorso partecipativo che coinvolga i cittadini, gli
ordini professionali e le associazioni nelle scelte.
Piano di rischio aeroportuale. La variante al Piano Strutturale è stata approvata
definitivamente, la variante al Regolamento Urbanistico è stata adottata, è in corso la fase
delle osservazioni. L’approvazione della variante eviterà in futuro la realizzazione nelle
aree di rischio fabbricati e strutture che potrebbero accogliere contemporaneamente molte
persone, come stadi, centri commerciali, palazzi dei congressi, scuole e che in caso
d’incidente aereo potrebbero rimanere coinvolte. (2.6.3.3)
Piano particolareggiato del lungomare di Marina. E’ stato adottato il piano
particolareggiato del lungomare di Marina che prevede la pedonalizzazione del
lungomare accompagnata da un nuovo assetto della viabilità, l’istallazione di strutture a
basso impatto visivo per la completa accessibilità anche ai disabili delle spiagge. I servizi
alla balneazione sono previsti all’interno degli edifici che si affacciano sul lungomare per i
quali potranno essere richiesti cambi di destinazione d’uso. E’ prevista la possibilità di
ampliare le piazze e la creazione di punti ombreggiati con strutture leggere su tutto il
lungomare e la sostituzione degli scogli con muretti che potranno servire anche come
seduta. Sarà concessa la realizzazione di due pontili a mare che potranno avere una
lunghezza massima di 200 metri e la realizzazione di strutture per l’ormeggio delle
imbarcazioni con possibilità di accesso dal mare a bar o ristoranti che potranno essere
realizzati all’estremità del pontile con un’altezza massima di due piani. Il piano prevede
anche la riqualificazione di piazza Viviani da progettare con la più ampia partecipazione
attraverso un bando di idee che è in via di definizione. Con l’adozione del piano sono stati
apposti i vincoli espropriativi del terreno di piazza Viviani di proprietà dell’Aoup.
(2.1.4.1.e )
Piano di recupero della Golena sinistra dell’Arno. Con l’approvazione definitiva della
variante al Piano di gestione del Parco di San Rossore, Migliarino e Massaciuccoli, è stato
superato il Regio Decreto del 1904 che regolava le distanze dei manufatti dalle sponde e
dalla strada così da consentire ai proprietari o gestori delle unità nautiche di demolire e
ricostruire senza aumenti di volumi i fabbricati e sistemare le banchine, e regolarizzare le
proprie attività. Così il porto fluviale potrà diventare realtà e completare il progetto di
“Pisa città della nautica” insieme allo sviluppo delle attività produttive legate alla nautica
nell’area dei Navicelli, la realizzazione del canale dell’Incile e la realizzazione della foce
armata dello Scolmatore. (2.1.7.5)
Variante al Piano di Gestione del Parco. Con l’approvazione definitiva della variante al
Piano di gestione del Parco, oltre allo sviluppo sostenibile della Golena sinistra dell’Arno,
si sono colti altri tre obiettivi: potenziamento della viabilità del litorale, rilancio di Coltano,
strutturazione dell’area cantieristica dei Navicelli. (2.3.5.10)
72
Author
Document
Category
Uncategorized
Views
0
File Size
560 KB
Tags
1/--pages
Report inappropriate content