close

Enter

Log in using OpenID

aprile 2014 - Comune di Rubano

embedDownload
2014
NOVITA'
biblioteca pubblica di Rubano





sezione generale
mediateca
sezione giovani adulti
sezione ragazzi
sezione bambini
G
 saggistica
 narrativa
 guide
Matteo Discardi
Tutte le nuvole del cloud
Guida pratica a SkyDrive, iCloud , Drobox e agli altri
servizi online
COLLOCAZIONE:
005.75 DIS
Il cloud è divenuto oggi un termine a cui ovunque si fa riferimento.
Tutti ne parlano, tutti lo vogliono, moltissimi lo usano probabilmente
senza neppure rendersene conto. Con il cloud oggi è possibile
archiviare un file dal PC dell'ufficio e aprirlo nel Mac di casa, con o
senza Word installato (davvero!). Correggere un file da casa e trovarselo
identificato come tale subito dopo nel proprio cellulare, e in quelli di
tutti i collaboratori. Archiviare le foto del cellulare in un servizio
remoto, oppure utilizzare un disco remoto che esegua, di tanto in tanto,
una copia di sicurezza di tutto il disco. Accedere da qualsiasi parte del
mondo, in autonomia e riservatezza, a tutti i nostri documenti tramite
Internet Explorer, Chrome o Firefox. Ma il cloud significa anche servizi
per tenere sott'occhio il proprio smartphone o tablet e bloccarlo in caso
di furto, e altro ancora. Per chi vive e lavora nell'era digitale, questa
guida è fondamentale per capire a fondo i servizi cloud, se scegliere
quelli a pagamento o bastano quelli gratuiti, e come utilizzarli al meglio
senza avere problemi di sicurezza, tenendo sotto controllo i costi.
Andrew Piper
Il libro era lì
La lettura nell'era digitale
COLLOCAZIONE:
028 PIP
"La lettura non è una cosa che riguarda solo il nostro cervello", scrive
Andrew Piper. "La lettura è parte integrante della nostra esperienza
vissuta, del nostro senso dell'essere nel mondo". Per secoli essa ha dato
forma alla nostra idea di civilizzazione e di cultura. Ora ci sentiamo dire
di continuo che la stampa ha i giorni contati e che il futuro della lettura
è in crisi. Per quanto ancora esisteranno i libri? Andrew Piper va al di là
delle paure e dei facili entusiasmi. Il libro era lì rivolge uno sguardo
riflessivo a ciò che i libri sono stati, sono e saranno. Piper non è né un
luddista né un tecno-futurista e nel corso della sua trattazione resta
sempre focalizzato sui modi in cui la lettura sta cambiando, modificata
dalle nuove tecnologie. Dai manoscritti medievali ai media riproducibili
e alle fiction urbane interattive di oggi, dal lavoro dello studioso al
rituale della lettura serale, Piper esplora i molti modi in cui i supporti
materiali hanno dato forma al modo in cui leggiamo e intanto osserva i
suoi bambini mentre affrontano le fatiche e i trionfi dell'imparare a
leggere. Così facendo, Piper svela le segrete relazioni che stringiamo
con i nostri materiali di lettura - come li teniamo in mano, li guardiamo,
li condividiamo, come ci giochiamo e perfino dove li leggiamo - e
mostra come la lettura sia intrecciata con le esperienze che viviamo.
Nicola Cavalli
Questo libro parlerà malissimo degli ebook
(Ma potrebbe non riuscirci)
COLLOCAZIONE:
070.5 CAV
Molto si è scritto e detto dell'imminente morte del libro, della fine degli
editori e di un futuro in cui ci saranno solo file, applicazioni interattive,
videogame e siti web senza più carta. Ma sarà davvero così? Che fine
faranno le librerie indipendenti? E le biblioteche? E i miei segnalibri, e
tutte le notarelle prese ai margini? E le mie copie autografate? In mezzo
agli apocalittici dell'opinione che il libro è un oggetto perfetto - come
una forchetta - e ai sempre più numerosi integrati, dotati di ogni device
o tablet possibili e immaginabili, Nicola Cavalli raccoglie ed elenca, in
modo ironico e disincantato, domande e risposte, luoghi comuni e punti
di vista contrapposti, per finalmente scoprire se l'ebook si merita luci
della ribalta oppure squallidi bassifondi.
Massimo Recalcati
“Non è più come prima”
Elogio del perdono nella vita amorosa
COLLOCAZIONE:
152.4 REC
Questo libro si interessa dell’amore che dura, delle sue pene e della sua
possibile redenzione. Indaga gli amori che lasciano il segno, che non
vogliono morire nemmeno di fronte all’esperienza traumatica del
tradimento e dell’abbandono. Cosa accade in questi legami quando uno
dei due vive un’altra esperienza affettiva nel segreto e nello spergiuro?
Cosa accade poi se il traditore chiede perd ono e, dopo aver decretato
che non era più come prima, vuole che tutto torni come prima?
Dobbiamo ridicolizzare gli amanti nel loro sforzo di far durare l’amore?
Oppure possiamo confrontarci con l’esperienza del tradimento, con il
dolore infl itto da chi per noi è sempre stato una ragione di vita?
Questo libro elogia il perdono come lavoro lento e faticoso che non
rinuncia alla promessa di eternità che accompagna ogni amore vero.
Salvatore Natoli
Perseveranza
Incostanza e mutamenti repentini di vita privata e pubblica non
lasciano molto spazio alla perseveranza. Che pure orienta i nostri
destini a vari livelli: quando ci si applica per portare a termine gli studi
o un progetto in cui si crede, o, su un piano più alto, quando si lotta per
una società più giusta nonostante le smentite della storia ci spingano ad
abbandonare l'idea. Ma che cosa motiva questa virtù, a volte fino al
sacrificio personale? Forse la risposta va cercata, appunto, in quella scia
di sacro che sembra indissociabile dalla parola. Perseveranza, ovvero
come saldare la realizzazione di sé e il bene di tutti.
COLLOCAZIONE:
153.8 NAT
Barbara Volpi
Gli adolescenti e la Rete
COLLOCAZIONE:
155.5 VOL
Nati e cresciuti nell'era digitale, molti ragazzi non hanno memoria di
come si possa entrare in relazione con gli altri, divertirsi, apprendere
senza l'ausilio degli strumenti multimediali. La tecnologia aumenta il
divario fra le generazioni e spetta agli adulti acquisire le competenze
necessarie per monitorare le inevitabili e continue incursioni dei più
giovani in Rete. Il testo descrive il rapporto dell'adolescente con la
multimedialità in un'ottica di integrazione tra aspetti psicologici,
psicodinamici e neuroscientifici. L'obiettivo è fornire ai ragazzi, in
primis, ma anche ai genitori, agli insegnanti e a tutti coloro che hanno a
che fare con gli adolescenti, uno strumento utile e maneggevole per
comprendere le modalità di utilizzo della Rete, evidenziandone le
straordinarie potenzialità ma anche i pericoli.
Paolo Legrenzi
Frugalità
Millenni di vita in ambienti ostili e di lotta per la sopravvivenza hanno
plasmato un uomo proiettato verso l'accaparrare risorse, soprattutto
dalla natura. Ma oggi, nei tempi di crisi che stiamo vivendo, una parola
un po' desueta sembra trovare un nuovo senso e una nuova pregnanza.
Frugalità è la scelta consapevole di chi sa che non si può continuare a
consumare il mondo che ci circonda con i ritmi degli ultimi decenni.
Non significa tornare a un edenico quanto irreale passato, ma abitare il
presente e proiettarsi nel futuro facendo i giusti investimenti e
puntando su ambiente, educazione, ricerca, arte, scienza.
COLLOCAZIONE:
178 LEG
La vita segreta di Gesù
I Vangeli apocrifi spiegati da Vito Mancuso
COLLOCAZIONE:
229 VIT
Dopo la morte di Gesù si diffuse in tutto il Medio Oriente una rigogliosa
fioritura di narrazioni sulla vita e gli insegnamenti del Messia: la
pluralità delle voci rifletteva il mondo composito delle primitive sette
cristiane, e i racconti corrispondevano alla dottrina delle correnti
gnostiche, o più semplicemente alla curiosità popolare intorno alla
figura del Nazareno. Nei secoli successivi la Chiesa mise ordine
all'interno di questa congerie di testi, eleggendo a Vangeli di
riferimento quelli di Giovanni, Luca, Marco, Matteo. Ritenuti portatori
di tradizioni misteriose o esoteriche, e quindi in contrasto con
l'ortodossia, i Vangeli cosiddetti apocrifi (cioè "da nascondere") furono
messi da parte e sono stati e continuano a essere poco considerati dalla
Chiesa e dalla teologia ufficiale. Eppure sono moltissimi i dati e le
informazioni in essi contenuti che la tradizione cristiana ha fatto propri
nel corso dei secoli: dalla presenza del bue e dell'asino accanto alla culla
di Gesù alla storia della Veronica fino a veri articoli di fede come la
presentazione al tempio e l'Assunzione in cielo di Maria. In questo libro
Vito Mancuso sceglie e presenta i più importanti apocrifi che
tratteggiano la vita di Gesù: l'infanzia (evocata in pagine di grande
poesia), l'affettuosa vicinanza ai genitori anche nella malattia e nella
morte, la vita pubblica, la passione e la risurrezione...
Remo Bodei
Generazioni
Età della vita, età delle cose
COLLOCAZIONE:
302 BOD
Ogni generazione condivide il destino del proprio tempo, recupera il
passato e si proietta nel futuro. La morte implica la trasmissione dei
beni materiali da una generazione all'altra, ma quanto si riceve in
eredità non sono soltanto cose: un intero mondo di simboli e principi si
perpetua e si trasforma in questo passaggio secondo la prevalente
logica del dono e della restituzione. Se in una delle canoniche divisioni
della vita umana - quella tripartita in giovinezza, maturità e vecchiaia la preferenza era data alla maturità, simbolo di pienezza e culmine dello
sviluppo dell'individuo, oggi la gioventù e la vecchiaia si dilatano e la
maturità si restringe. I giovani tendono a rimanere più a lungo a casa, i
vecchi cercano una seconda giovinezza e restano spesso produttivi
dopo il pensionamento. Anche per effetto della crisi del welfare state
muta pertanto la trama dell'esistenza individuale e dei rapporti di
solidarietà tra le diverse età della vita. Si indeboliscono, in particolare, i
legami sociali e la fiducia tra le generazioni. Si potrà introdurre tra loro
un nuovo, più equo e lungimirante patto? Quali saranno le modalità di
restituzione di risorse materiali e immateriali - cose, sicurezza, affetti,
autonomia - alle giovani generazioni?
Errico Buonanno
La sindrome di Nerone
In ogni grande dittatore, un artista mancato
COLLOCAZIONE:
321.9 BUO
Cosa succede quando un uomo senza talento si convince di meritare un
posto nella Storia come artista? E cosa gli scatta intimamente quando le
sue aspirazioni vengono frustrate? Nella maggior parte dei casi un bel
nulla. A meno che non decida di ripiegare sulla carriera politica...
Mentre sull'instabile scena della nostra Terza Repubblica si affacciano
nuovi protagonisti, Errico Buonanno ci offre questo intrigante saggio
sulle velleità artistiche irrealizzate dei grandi dittatori. Prima di
mettere a ferro e fuoco l'Europa, Napoleone aveva scritto racconti
gotici e uno straziante romanzo d'amore. Mussolini fu poliedrico: poeta,
violinista, romanziere; a Hitler sarebbe bastato essere apprezzato come
pittore. Fulgidi esempi anche nel mondo contemporaneo: Saddam si
dedicava alla stesura di "feuilleton beduini", Kim Jong-il sognava di fare
il regista, il colonnello Gheddafi in tempi di gloria pubblicò una silloge
di racconti dal poco profetico titolo Fuga all'inferno. A inaugurare la
trista schiera, lui, l'imperatore incendiario del titolo, di cui Giovenale
ebbe a dire che l'unica nefandezza imperdonabile fu quella di scrivere.
"La sindrome di Nerone" è una lettura he ripercorre secoli di dittature,
una rassegna di trascurabili opere d'arte, un manuale per la conquista
del mondo sospeso sul filo sottile che corre tra il nulla e la celebrità, tra
gloria eterna e inappellabile oblio.
Stefano Rodotà
Il mondo nella rete
Quali diritti, quali vincoli
È il momento di pensare a un sistema di diritti per il più grande spazio
pubblico che l’umanità abbia mai conosciuto.
COLLOCAZIONE:
323.44 ROD
La necessità di una ‘cittadinanza digitale’ che tuteli il nostro accesso
alla rete e il nostro ‘corpo elettronico’. Le inedite e variegate forme di
aggregazione e azione politica nate online, che hanno riempito le strade
di tutto il mondo, da Seattle a piazza Tahrir. La pervasività delle reti
sociali che ha attribuito una dimensione nuova al rapporto tra
democrazia e diritti. Il bisogno di una tutela un tempo impensabile, il
diritto all’oblio e alla cancellazione dei dati personali. Sono solo alcune
delle nuove realtà e dei problemi inesplorati che hanno origine ogni
giorno dal rapporto di due miliardi di persone con la rete. Come
affrontarli in termini di diritti e democrazia? Il mondo del web può
avere regole sebbene mobile, sconfinato e in continuo mutamento?
Deve trovare una sua ‘costituzione’?
Sandy Burgener, Prudence Twigg
Perdita progressiva della memoria
Come conviverci
COLLOCAZIONE:
362.198 BUR
La perdita progressiva di memoria crea problemi in ogni aspetto della
vita della persona e, in particolare, la difficoltà di comunicare pensieri
ed emozioni può essere accentuata dai pregiudizi sulla demenza tuttora
molto diffusi. Presentando un percorso concreto per affrontare la
diagnosi e gestire i problemi ad essa collegati in modo positivo, e
proponendo storie di persone che li hanno vissuti, le autrici forniscono
utili suggerimenti per mantenersi in buona salute fisica e mentale,
pratici consigli per rimanere attivi il più possibile sul piano sociale e
svariate tecniche per migliorare la comunicazione, preservare
l'autostima e superare lo stigma associato alla malattia. Sono pagine,
queste, che "danno del tu" al diretto interessato e, oltre ad
accompagnarlo a ragionare su tutto ciò che ancora può fare con
successo, offrono un prezioso contributo ai familiari, agli amici e agli
operatori sociali e sanitari.
Agente Kasper, Luigi Carletti
Supernotes
COLLOCAZIONE:
363.25 AGE
"L'inferno esiste e io ci sono stato." Sono queste le parole con cui
l'Agente Kasper, un ex carabiniere divenuto agente dei sevizi segreti e
poi del ROS, comincia a raccontare la sua vicenda a Luigi Carletti. La
vicenda sembra incredibile: l'ex carabiniere italiano ha trascorso tredici
mesi in un campo di concentramento cambogiano. Con lui dovevano
sparire i risultati del suo lavoro, un'indagine lunga e difficile, con un
nome che forse, prima di questa storia, non diceva molto ma ora
significa tantissimo: supernotes. L'inferno dell'Agente Kasper comincia
in Italia ma si consuma in Cambogia, dove nel marzo del 2008 viene
sequestrato per essere eliminato. È sbattuto in prigioni improvvisate e
in una caserma, poi in un ospedale-lager. Infine, a Prey Sar: un
autentico campo di concentramento. Nessuno fa niente, qualcuno ha
posto un veto. Troppo grande e troppo grave quel che l'Agente Kasper
ha scoperto con la sua meticolosa indagine: banconote da cento dollari
per milioni e milioni, stampate fuori dal territorio americano. Queste
sono le supernotes. Ma chi le stampa? Quella che Kasper scopre è una
verità quasi incredibile. Documenti, testimonianze, riscontri e reperti: il
materiale che Luigi Carletti e l'Agente Kasper riescono a mettere
insieme nella loro attenta ricostruzione è impressionante. Ma sopra
ogni cosa c'è l'esperienza diretta del protagonista, narrata con il ritmo e
la forza di una spy story che intreccia e svela anche pagine inedite della
recente storia italiana.
Media, linguaggi, creatività
Un curricolo di media education per la scuola secondaria
di primo grado
COLLOCAZIONE:
371.102 MED
A qualche anno di distanza da "Primi passi nella media education", ecco
il suo atteso seguito, dedicato alla scuola secondaria di primo grado.
Media, linguaggi, creatività nasce dalle esperienze concrete del MED,
l'Associazione italiana per l'educazione ai media e alla comunicazione, e
si articola in 10 percorsi autonomi ma complementari - che puntano
soprattutto sull'aspetto creativo e ludico dell'uso degli strumenti
mediali, dal videogioco ai format televisivi, dai cellulari (e smartphone)
alla carta stampata, dal web ai fumetti e al teatro. Ciascun percorso, che
comprende un'introduzione teorica al medium considerato, attività
organizzate con metodi specifici e schede didattiche, consente agli
insegnanti della "terra di mezzo" (i tre anni della secondaria di primo
grado) di appropriarsi dei mezzi di comunicazione di massa e dei
linguaggi espressivi e artistici, per guidare gli studenti a migliorare le
competenze legate alle capacità di lettura e scrittura, al pensiero critico
e alla cittadinanza digitale e a sviluppare una maggiore consapevolezza
delle potenzialità e dei possibili rischi.
Facciamo che eravamo inventori
Invenzioni divertenti e semplici da sperimentare a casa e
a scuola con i bambini dai 4 ai 7 anni
Le domande ce le mettono i bambini, le risposte i grandi. Questo libro
offre agli uni e agli altri alcuni modi interessanti per costruire con le
mani le risposte alle domande più tecniche. Prima ancora presenta
attività che possono suscitare nelle menti vivaci dei bambini domande
veramente scientifiche: possiamo svuotare una bottiglia piena d'acqua
usando l'aria? Possiamo sollevare qualcosa senza usare le mani?
Possiamo costruire una scatola che non cade?
COLLOCAZIONE:
Età di lettura: da 4 anni.
372.35 FAC
Silvia Monti
Quaderno d'esercizi per imparare le parole
dell'inglese. 4
Le regole della grammatica non bastano: bisogna saper riempire le frasi
con le parole giuste. La serie completa dei Quaderni d'esercizi assicura
la padronanza di oltre 1200 vocaboli inglesi indispensabili. Ogni
Quaderno è costruito intorno a circa 200 parole scelte in diverse aree
tematiche: per memorizzarle e non dimenticarle più, basta risolvere i
150 esercizi e giochi, tutti divertenti e martellanti.
COLLOCAZIONE:
428.1 MON
Philip Striano
Anatomia per il benessere della schiena
Guida pratica per la salute della colonna vertebrale
COLLOCAZIONE:
613.7 STR
Il mal di schiena e il dolore cervicale sono tra i problemi di salute più
diffusi al giorno d'oggi e due dei motivi principali per cui si ricorre a
consulenza medica. Tuttavia, attraverso una maggiore consapevolezza,
una buona attività fisica e l'acquisizione di informazioni corrette, è
possibile diminuire la predisposizione a questo tipo di disturbi.
"Anatomia per il benessere della schiena" vi aiuterà a migliorare le
condizioni della vostra schiena in modo semplice, mostrandovi come
funziona la colonna vertebrale e quali sono i muscoli e i legamenti
coinvolti. Apprenderete, inoltre, un'ampia gamma di esercizi per
allungare, rinforzare e stabilizzare questi muscoli e legamenti così
importanti. Completano il libro semplici istruzioni che vi
accompagneranno passo passo in una corretta esecuzione degli esercizi,
oltre a una selezione di allenamenti mirati non solo alla schiena, bensì
al corpo nella sua interezza.
Naoki Higashida
Il motivo per cui salto
COLLOCAZIONE:
616.85 HIG
Che cosa si prova a essere autistici? Come possiamo sapere che cosa
pensa o sente una persona - in particolare un bambino - affetta da
autismo, così da poterla aiutare? "Il motivo per cui salto" fornisce
alcune risposte. Autistico grave, Naoki ha imparato a comunicare
indicando le lettere su una "tastiera di cartone": il suo libro, scritto
quando aveva appena tredici anni, ci offre l'opportunità di guardare
all'interno della mente di un ragazzo autistico. Ci spiega il
comportamento - spesso spiazzante - di chi, come lui, è affetto da tale
disturbo, ci invita a condividere la sua percezione del tempo, della vita,
della bellezza e della natura, e ci regala un indimenticabile racconto
breve. Naoki dimostra al di là di ogni ragionevole dubbio che le persone
come lui non mancano di immaginazione, di senso dell'umorismo e di
empatia, e al tempo stesso ci rivolge una supplica sincera, chiedendoci
di avere pazienza e compassione.
Francesco Vertua
Dislesia
Il codice scritto un'arrampicata a tetti continui
COLLOCAZIONE:
616.85 VER
La storia di Francesco narrata con accuratezza e precisione ripercorre
tutte le tappe del faticoso crescere delle persone dislessiche. Le prime
consapevolezze di differenze alla scuola materna, la sensazione che “c’è
qualcosa di diverso in me” La domanda “Ma cosa?” Poi l’esposizione:
l’apprendimento della lettura e scrittura durante la scuola primaria, la
fatica a riconoscere lettere e parole, memorizzare sequenze verbali, lo
sforzo prolungato cui non consegue il risultato atteso e infine la
diagnosi e il pensiero “allora è vero, c’è qualcosa di sbagliato in me”. La
ricerca di compensazioni, la presenza di caregiver ed educatori attenti
allo sviluppo della persona, l’individuazione di nicchie protettive in
aree non colpite dal disturbo diventano fondamentali per sostenere
l’autostima e creare un senso di identità positivo. Tutte le persone sono
diverse, tutte le persone dislessiche sono diverse: ogni ragazzo affronta
i propri compiti di sviluppo e affronta le problematicità con tempi e
modalità che sono in relazione alla propria storia personale, familiare,
all’ambiente in cui vive, alle relazioni significative che può realizzare,
alle nicchie di funzionamento che riesce a individuare. Narrare la
propria storia , cercare di comprendere fatti e persone, provare a dare
un senso alla propria vita emozionale correlata alla difficoltà, permette
di sviluppare strategie per contenere gli effetti del disturbo e realizzare
un maggior senso di autoefficacia.
Alessandro Marzo Magno
Il genio del gusto
Come il mangiare italiano ha conquistato il mondo
COLLOCAZIONE:
641.01 MAR
Il cibo italiano per eccellenza? La pizza, verrebbe da dire, oppure la
pasta. Leggendo "Il genio del gusto" dovremo forse ricrederci, e
scoprire come la nostra cucina sia stata in grado di accogliere
lavorazioni e ingredienti da tutto il mondo per reinventarli e farli
propri, costruendo attorno al cibo una cultura originale e una identità
collettiva. Si svelano così le origini sorprendenti dei grandi protagonisti
della gastronomia italiana: veniamo a sapere che la pasta ha origini
arabe, che la pizza era preparata già dagli antichi greci, e che quando
facciamo colazione al bar con caffè e croissant assaporiamo una
bevanda turca accompagnata a un dolcetto che simboleggia la bandiera
ottomana. Perché la cucina è sempre contaminazione, e migliora
viaggiando e incontrando il diverso. La grandezza del genio italiano è
stata ed è ancora - nel reinterpretare l'esotico, mescolarlo col casalingo
e poi diffonderlo in tutto il mondo: la forchetta arriva a Venezia da
Bisanzio ma è dall'Italia che si diffonde per il resto d'Europa; i bufali
giungono in Campania e nel Lazio dall'Asia e poi la mozzarella
conquista tutti i continenti; il barolo diventa il vino dei re e la
produzione di prosecco si sta avvicinando a quella dello champagne. Ma
Alessandro Marzo Magno racconta anche storie di innovazione e
coraggio imprenditoriale tutte italiane: il carpaccio, inventato nel 1963
da Giuseppe Cipriani fondatore dell'Harry's Bar a Venezia; la
macchinetta per il caffè espresso...
Rowan Jacobsen
I benefici del cioccolato
Sarà vero che il cioccolato, oltre tutto, fa bene alla salute? Gli esperti
dicono di sì: esercita un effetto benefico sul cuore, abbassa il
colesterolo, regala sensazioni di appagamento e contiene antiossidanti
che svolgono una funzione protettiva nei confronti del cancro,
dell'invecchiamento, dell'Alzheimer, dell'artrite, dell'asma e dei
processi infiammatori. Il libro svela tutti i segreti di uno degli alimenti
più amati...
COLLOCAZIONE:
641.3 JAC
Amber Madison
Parlare di sesso con i propri figli
Renderli consapevoli per proteggerli
COLLOCAZIONE:
649 MAD
Ogni genitore vorrebbe aiutare i propri figli a fare scelte sessuali
responsabili, ma spesso l'imbarazzo nel parlare di certi argomenti è
forte e difficile da superare. Il vero problema non è sapere cosa dire ai
ragazzi sul sesso ma come dirlo: trovare le parole giuste e il momento
adatto, usare il loro linguaggio, conquistarsi la loro fiducia. Questo
libro, scritto da una ventiseienne, vi permette di riuscirci, aiutandovi a
risolvere i piccoli e grandi problemi dei vostri figli adolescenti legati
alla sessualità e alla consapevolezza del proprio corpo. Concepito come
una guida pratica, ricco di consigli e di strategie pronte all'uso, "Parlare
di sesso con i propri figli" vi insegnerà: quando e come parlare di sesso
(ai figli maschi e alle figlie femmine); tutto quello che è necessario
conoscere sulla contraccezione e le malattie sessualmente trasmissibili;
le preoccupazioni e i falsi miti degli adolescenti in fatto di sesso... e
soprattutto a farvi davvero ascoltare dai vostri figli.
Neil Sinclair
Papà commando : training di base
Il manuale di addestramento per diventare un papà
perfetto dalla nascita ai tre anni
COLLOCAZIONE:
649 SIN
Questo volume è un manuale di addestramento per papà alle prime
armi. Neil Sinclair, ex commando e padre di tre bambini, mette a
disposizione la sua esperienza di militare e di genitore sul campo.
Grazie ai suoi consigli semplici e mirati ben presto imparerete a:
organizzarvi per l'arrivo del piccolo soldato, sopravvivere ai primi
temibili tre anni di combattimento, gestire gli imprevisti e le situazioni
difficili, preparare sempre un ottimo rancio... e molto, molto altro
ancora.
Jacques Tardi
Era la guerra delle trincee
La Prima guerra mondiale come i libri di storia non l'hanno mai
raccontata. Grandi tragedie di piccoli uomini, finiti in un gioco violento
e spietato. Un bagno di sangue in cui non ci sono vincitori, tranne
coloro che da una parte e dall'altra stanno ai posti di comando,
indifferenti all'orrore e alla sofferenza.
COLLOCAZIONE:
741.5 TAR
La forma di Dio
a cura di Cristina Uguccioni
COLLOCAZIONE:
755 FOR
L'arte occidentale degli ultimi duemila anni ha contratto nei confronti
della fede cristiana un debito che difficilmente potrà ripagare; tale
debito, va detto, è reciproco, e i capolavori custoditi nelle chiese e nei
musei sono stati spesso vessilli e voce del messaggio di Cristo e hanno
contribuito alla sua diffusione e alla sua comprensione. Il volume
mostra questo profondo legame tra il mondo dell'arte e il cristianesimo,
con la consapevolezza che per interpretare correttamente i capolavori
artistici a tema religioso sia imprescindibile affiancare allo sguardo
sensibile e analitico dello storico dell'arte la voce partecipe e profonda
del teologo. I capitoli sono divisi in due parti: nella prima sono proposte
le esegesi di alcuni passi significativi della Bibbia, nella seconda
seguono i commenti storico-artistici di grandi opere d'arte raffiguranti
quei passi: "La Creazione di Adamo e di Eva", "La "Sacra Famiglia" e "Il
Giudizio Universale" di Michelangelo, "L'Annunciazione del Beato
Angelico", "La Natività padovana" di Giotto, "Il Battesimo di Cristo" di
Piero della Francesca, "La Vocazione di san Matteo" e "La Cena in
Emmaus" di Caravaggio, "La Trasfigurazione di Raffaello", "L'Ultima
Cena" di Leonardo da Vinci, "Il Crocifisso" di Cimabue, "Il Cristo morto"
di Mantegna.
Mauro Bergamasco, Francesca Boccaletto
Nel nome del rugby
Storia di un bambino diventato campione e di una palla
ovale
COLLOCAZIONE:
796.333092 BER
Il rugby è lo sport di squadra per eccellenza. C’è bisogno del sostegno di
quindici uomini, non ci sono comparse ma solo protagonisti. Il rugby è
lo specchio di una società civile ideale: ognuno ha il proprio ruolo e
agisce per il bene di tutti, ognuno è indispensabile e fa avanzare la palla
di qualche metro, arriva fin dove può per poi passarla al compagno
chiamato a fare lo stesso. E così via, centimetro dopo centimetro, fino a
raggiungere la meta.
“Nel nome del rugby” è un viaggio intenso, fatto di ricordi ed
emozioni, paura e coraggio, velocità e poche fermate per riprendere
fiato. Per raccontare i sogni di un bambino e gli obiettivi di un
campione, il rugby e le sue (insolite) ragioni del cuore, ricercando
l’origine e la bellezza furiosa di una passione di famiglia.
Tremate!
Poesie d'amore per donne libere e ribelli
COLLOCAZIONE:
808.81 TRE
Un fiume in piena scorre sotto la pelle della storia. Voci che lottando
apertamente contro il potere patriarcale hanno rotto gli argini della
"santa famiglia" e, travolgendo l'oppressione di genere, hanno imposto
le donne sulla scena pubblica, oltre il pregiudizio e al di là di ogni
schiavitù di tipo economico, esistenziale e sessuale. Irriducibili a
qualunque tentativo di normalizzazione, queste "Poesie d'amore per
donne libere e ribelli" accompagnano il lungo cammino
dell'emancipazione femminile e ne segnano le tappe principali. Parole
che raccontano il potere dei corpi, il mistero del sangue, i sogni delle
streghe, l'urgenza della diversità e la gioia dell'insurrezione contro
tutto ciò che le donne non hanno mai voluto né desiderato. Un libro in
grado, attraverso le sue autrici, di parlare alle donne, con le donne e per
le donne, mentre è ai sessisti di ogni tempo e paese che il titolo di
questo libro è dedicato: tremate!
Le terre della fantasia
Leggere la letteratura per l'infanzia e l'adolescenza
a cura di Marnie Campagnaro
COLLOCAZIONE:
809 TER
Policroma e mutante è la letteratura per l'infanzia, un universo
affascinante e misterioso, spesso poco conosciuto anche dagli addetti ai
lavori. Nonostante si inciampi sempre più frequentemente negli
appetiti commerciali di redazioni allenate a vedere nel bambino più un
consumatore da convincere che un lettore da formare, la letteratura
per l'infanzia ha saputo evolvere nel tempo e opporre, a libri tronfi di
storie mediocri o finali moraleggianti, trame raffinate, emozionanti,
sovversive, che alimentano l'immaginario del bambino, ne esaltano la
libertà, parlano di temi ostici quali la sessualità e la morte, rovesciano le
finzioni degli adulti, generano un flusso di energia trasformatrice.
Costruito sulla felice alternanza di saggi dallo stile asciutto e incisivo, il
volume offre uno spaccato rigoroso della dinamicità del panorama
contemporaneo della narrativa per ragazzi: tocca le terre fantastiche
delle fiabe e i lidi ristoratori della poesia, della sperimentazione
linguistica oulipiana; dibatte sull'imprescindibile ruolo svolto dai libri
per la primissima infanzia e dai romanzi di formazione ed educazione
sentimentale dedicati agli adolescenti.
E.L. Doctorow
Tutto il tempo del mondo
COLLOCAZIONE:
813.5 DOC
I racconti, ci dice Doctorow, sono intraprendenti. Si presentano
all'autore senza essere stati sollecitati, si impongono con i loro
personaggi e le loro ambientazioni, obbligano a mollare tutto e mettersi
a scrivere, prima che svaniscano come un sogno. Dai sobborghi di New
York al Midwest, dall'Ovest selvaggio fino all'Europa. Dall'Ottocento a
un indeterminato futuro. Storie non accomunate né dai tempi né dai
luoghi, ma piuttosto dall'irriducibilità dei loro protagonisti: tutti
individui che, per una ragione o per l'altra, si trovano segregati e in
conflitto con il proprio ambiente originario, impegnati in una lotta
personale contro il mondo che li circonda. Un uomo, alla fine di un
giorno di lavoro qualsiasi, decide di sottrarsi alla comoda vita di
borghese upper-class e si trasforma in un mendicante che rovista tra la
spazzatura nello stesso quartiere benestante dove abitava prima. Uno
studente decide un po' per posa un po' per curiosità di andare a
lavorare come lavapiatti, e prima di accorgersene si ritrova sposato a
una bellissima bionda dell'Est europeo e legato a doppio filo a
un'impresa criminale. E poi c'è una difficile relazione di coppia che
precipita nel momento in cui un perfetto sconosciuto entra in casa e
afferma di essere cresciuto in quelle stanze... In questi racconti
misteriosi, Doctorow mette in atto l'esercizio che gli riesce meglio: si
pone all'altezza dei propri personaggi, conosce il loro ambiente, le
paure e frustrazioni di ognuno di loro, e li segue...
N.K. Jemisin
I centomila regni
COLLOCAZIONE:
813.6 JEM
Yeine Darr è un'esiliata del barbaro Nord. Quando sua madre muore in
circostanze misteriose, viene convocata nella maestosa città di Sky,
sede della famiglia dominante Arameri. Lì è nominata erede del re, e la
notizia la sconvolge. Ma il trono dei Centomila Regni non è facile da
conquistare, e Yeine si ritrova coinvolta in una brutale lotta per il
potere contro due cugini che non sapeva nemmeno di avere. Mentre
combatte per la vita, si avvicina sempre di più alla verità sulla morte di
sua madre e sulla storia di sangue della sua famiglia. Con le sorti del
mondo in precario equilibrio, Yeine imparerà quanto pericoloso possa
essere vivere in una situazione in cui amore e odio, dèi e comuni
mortali, si ritrovano inestricabilmente legati.
Rachel Kushner
I lanciafiamme
COLLOCAZIONE:
813.6 KUS
I lanciafiamme è un romanzo di Rachel Kushner. La seconda opera della
scrittrice statunitense è ricca e vibrante di vita. I lanciafiamme è un
romanzo che si apre durante prima guerra mondiale e poi prosegue
compiendo salti spaziotemporali, passando attraverso la scena artistica
della New York degli anni Settanta, l’Egitto coloniale e arrivando alle
piantagioni di gomma del Brasile e agli anni di piombo in Italia. E’ un
romanzo, quello proposto da Rachel Kushner, in cui viene
rappresentato l’ardore giovanile e la forza seducente della velocità e
della violenza. Come suggerito dal titolo stesso, ciò che l’autrice intende
raccontare è la fiamma della passione che ha animato artisti ed
anarchici, fascisti e futuristi. La narratrice protagonista è una ragazza
soprannominata Reno, come la città del Nevada da cui proviene. Ha
vent’anni e ha finito da poco gli studi. L’arte è la sua grande passione e
sogna di fare l’artista. Sta sfrecciando su una moto a 150 miglia all’ora,
perché intende creare un’opera d’arte in grado di rappresentare la
velocità. Nelle prime pagine, parallelamente alla vicenda di Reno, vi è
quella di Valera, un soldato italiano. Rachel Kushner, con i
lanciafiamme, attraversa diversi periodi storici, per raccontare
l’energia , talvolta distruttiva, delle ideologie.
Jenni Fagan
Panopticon
COLLOCAZIONE:
823.9 FAG
Anais Hendricks ha quindici anni ed è stata sballottata da un istituto
all'altro fin dalla nascita. L'unica figura materna che ha conosciuto è
Teresa, una prostituta che è stata assassinata da un cliente quando lei
era ancora una bambina. Si sente così priva di radici che è ossessionata
dal dubbio di non appartenere alla specie umana, e di essere un
esperimento creato in laboratorio. Accusata di aggressione ai danni di
un'agente di polizia finita in coma, viene condotta al Panopticon, una
struttura a metà tra una casa famiglia e un riformatorio che svetta
severa in mezzo ai campi che circondano Edimburgo. Anais, che la notte
della colluttazione era strafatta di pasticche, non ha memoria
dell'accaduto, ma la polizia è impaziente di condannarla e sbatterla in
carcere. Al Panopticon, fa amicizia con altri ragazzi disastrati come lei,
tanto che Isla, Tash, Shortie e Angus - un operatore di sostegno
stranamente in gamba - diventano la sua nuova, sballata famiglia. Con
voce feroce, brillante, dolorosamente letteraria, Jenni Fagan racconta la
storia di una ragazza interrotta che sfida le aspettative della società nei
confronti degli adolescenti come lei, quelli senza speranza.
Sally Green
Half bad
COLLOCAZIONE:
823.9 GRE
La magia esiste, ed è spaccata da una guerra millenaria. Appartenere a
un fronte definisce il ruolo di ciascuno nel mondo, garantisce compagni
e alleanze; ma soprattutto decide chi sono i nemici, che vanno
giustiziati senza rimorso. Nathan vive in una zona grigia: figlio di una
maga Bianca e dell'Oscuro più terribile mai esistito, cresce nella
famiglia materna, evitato da tutti, vessato dalla sorellastra, perseguitato
dal Concilio che non si fida di lui e anno dopo anno ne limita la libertà,
fino a rinchiuderlo in una gabbia. La stessa guerra che divide il mondo
della magia si combatte nel cuore di Nathan, in perenne bilico tra le due
facce della sua anima, che davanti alla dolcezza di Annalise vorrebbe
essere tutta Bianca, e invece per reagire alle angherie si fa
pericolosamente Nera. Ma è difficile restare aggrappato alla tua metà
Bianca quando non ti puoi fidare della tua famiglia, della ragazza di cui
ti sei innamorato, e forse nemmeno di te stesso.
Età di lettura: da 13 anni.
Jojo Moyes
La ragazza che hai lasciato
COLLOCAZIONE:
823.9 MOY
Francia, 1916. Sophie, sposa innamorata del pittore Édouard Lefèvre,
allievo di Matisse, è rimasta sola dopo che il marito è partito per il
fronte allo scoppio della Grande Guerra. La giovane donna ritorna
quindi al suo paese natale nel Nord della Francia, ora occupato dai
tedeschi. Con grande audacia Sophie aiuta le famiglie in difficoltà
suscitando l'interesse e l'ammirazione del locale comandante delle
truppe nemiche, fino al giorno in cui, disperata, è costretta a chiedergli
aiuto, dopo aver saputo che Édouard è stato catturato e rischia la vita.
Per riaverlo è disposta a offrire ciò che ha di più caro: un bellissimo
quadro dipinto dal marito che la ritrae giovanissima, intitolato "La
ragazza che hai lasciato", divenuto per il tedesco una vera ossessione.
Subito dopo, Sophie viene arrestata e portata via. Nessuno sa dove, né si
hanno più sue notizie. Riuscirà a riunirsi al suo amato Édouard? Londra,
2010. Liv, vedova trentenne, sta ancora elaborando la dolorosa perdita
del marito, un geniale architetto morto all'improvviso quattro anni
prima. Ma quando incontra casualmente Paul, prova per lui una forte
attrazione. L'uomo lavora per una società che si occupa di rintracciare
opere d'arte trafugate durante la guerra, e proprio a casa di Liv vede il
quadro che stava cercando da tempo, quello appartenuto un secolo
prima a Sophie. Come mai Liv è in possesso di quel prezioso dipinto? E
quali conseguenze avrà questa scoperta sulle loro vite?
Paul Torday
Colazione all'Hotel Dejà-vu
COLLOCAZIONE:
823.9 TOR
Bobby Wansbeck è appena arrivato nel grazioso albergo di un'assolata
località del Mediterraneo, felice di potersi godere un periodo di riposo
dopo una brutta malattia. L'occasione perfetta anche per iniziare a
lavorare alla sua autobiografia, nella quale Bobby potrà dare la propria
versione riguardo allo scandalo che ha rovinato la sua carriera di
dirigente politico. Per anni, infatti, si è appropriato di fondi pubblici e
ha goduto di privilegi illegali, senza grossi dissidi con la propria
coscienza. Del resto, come è sua intenzione ricordare nel libro, si è
trattato di un incidente di percorso all'interno di un sistema che era la
norma per tutti. Iniziare a scrivere e ricordare è però più difficile del
previsto. Inoltre, c'è un particolare seccante: per vari giorni Bobby
perde la colazione. Ogni volta che esce dalla sua stanza, infatti, viene
distratto dall'incontro con una giovane donna e un bambino dalle
sembianze stranamente familiari. Cosa gli ricordano la voce della donna
e il broncio del piccolo che non vuole lasciare l'hotel e perché, a parte
loro, l'albergo sembra essere completamente deserto? Attraverso un
sapiente intreccio di atmosfere che alternano suspense e umorismo
nero, Paul Torday ha ritratto i cattivi costumi dei politici di oggi e la
decadenza di una società in disfacimento, in un'amara riflessione che
trascende la cronaca per trasformarsi in letteratura .
Charlotte Link
Giochi d'ombra
COLLOCAZIONE:
833.9 LIN
New York, 31 dicembre. Il magnate della finanza David Bellino attende
l'arrivo del nuovo anno con un gruppo di vecchi amici e la bellissima
fidanzata Laura. Nessuno però ha voglia di festeggiare davvero. Gli
amici hanno accettato l'invito di David solo per poter finalmente fare i
conti con l'uomo che, in momenti diversi, ha distrutto la loro esistenza,
portandoli all'infelicità in cui vivono oggi. Ma non ne avranno il tempo,
almeno non tutti: David viene ritrovato morto nel suo studio, ucciso da
un colpo di pistola. Una vendetta? Ma di chi? E perché? Tutti avevano
un movente, e tutti sembrano avere un alibi. Durante i lunghi
interrogatori della polizia e le drammatiche conversazioni fra loro
riaffiorano i dolorosi ricordi del passato che, come in un assurdo
caleidoscopio, si confondono in un gioco di ombre che avvolgono le loro
vite. Gli amici del passato e la donna di oggi: destini uniti e divisi dal
desiderio di amore e amicizia, dal sapore amaro della sconfitta, dalla
determinazione a trovare giustizia... Tra la Berlino del dopoguerra, un
esclusivo collegio inglese, i bassifondi e i quartieri alti di New York,
Charlotte Link tesse una tela di relazioni ambigue e pericolose.
Jo Nesbø
Il pipistrello
COLLOCAZIONE:
839.82 NES
Una ragazza norvegese di poco più di vent'anni è stata uccisa a Sydney.
L'ispettore Harry Hole della squadra Anticrimine di Oslo viene mandato
in Australia per collaborare con la polizia locale e in particolare con
Andrew Kensington, un investigatore di origini aborigene tanto acuto
quanto misterioso. L'inchiesta si rivela subito complessa: l'omicidio
della ragazza non è un caso isolato ma, probabilmente, l'ultimo anello
di una lunga catena, e lo scenario in cui l'assassino agisce si allarga fino
a comprendere fosche storie di droga e sesso. Un quadro a tinte così
forti che Harry quasi vede proiettarsi sulle indagini l'ombra minacciosa
di alcune figure della mitologia aborigena. In particolare quella di
Narahdarn, il pipistrello che reca la morte nel mondo.
Tahar Ben Jelloun
L'ablazione
COLLOCAZIONE:
843.9 BEN
Un matematico di rilievo internazionale, sui 60 anni ma molto vitale,
scopre un giorno di avere un tumore alla prostata. Deve sottoporsi,
dunque, a un intervento di asportazione. Solo così il rischio tumorale
sarà contenuto. Al matematico, però, non interessa tanto del tumore in
sé e del rischio che esso comporta ma del cambiamento che l'intervento
comporterà per la sua vita: non potrà più avere una vita sessuale,
perché non potrà più avere erezioni. L'uomo si prepara all'intervento
con un'ultima, scatenata, notte di sesso, con una prostituta d'alto
bordo. Dopo l'intervento cerca di continuare a fare una vita normale
(con lavoro e viaggi) ma tutto è molto difficile: prima soffre di
incontinenza, poi si sente "menomato" (come fosse visibile che non ha
più un organo), poi inizia a vivere il dramma della vita sessuale negata.
Il tempo, tuttavia, fa il suo corso e lui lentamente riesce a riprendere
una vita senza drammi, stabilendo perfino una relazione con una
donna. Poco a poco capisce che una vita senza sesso è possibile. È
diversa ma è comunque e sempre vita.
Isabelle Coudrier
Mille anni di giovinezza
COLLOCAZIONE:
843.9 COU
Sylvia, professoressa di matematica e sceneggiatrice occasionale,
apprezza la purezza algebrica e mal si adegua alle equazioni irrisolvibili
dell'esistenza. Lettrice accanita di Thomas Mann, si lascia spesso
trasportare dall'immaginazione sul balcone del sanatorio di Davos per
contemplare quelle nevi la cui eternità evoca in lei i numeri primi.
Louis, intransigente critico cinematografico, rifugge i luoghi comuni,
non soltanto nei film ma anche nel mondo che lo circonda.
Naturalmente, Louis e Sylvia non possono amarsi. Per lui, l'amore è il
più scontato degli intrighi. Per lei, è complicato come la quadratura di
un cerchio. Non importa: vivranno tutte le tappe dell'amore senza mai
ammetterlo, allontanandosi per settimane dopo ogni stadio come per
convincersi che tra loro non ci sia niente di importante. Solo il destino
potrà fargli ammettere che l'amore è eterno come le nevi di Davos e che
costituisce l'unico scenario possibile per la vita umana. Forse troppo
tardi. "Mille anni di giovinezza" è la storia di un amore apparentemente
impossibile ma che si rivelerà infine vitale, la storia di una generazione
allo sbando che non vuole apparire scontata, che non sa come
inventarsi e come vivere una storia singolare e inedita.
Romain Puértolas
L'incredibile viaggio del fachiro che restò
chiuso in un armadio Ikea
COLLOCAZIONE:
843.9 PUE
Ajatashatru Lavash Patel, un indiano di professione fachiro che vive di
espedienti e trucchi da quattro soldi, si sveglia un mattino e decide che
è giunto il momento di comprare un nuovo letto di chiodi. Apre il
giornale e trova una promozione davvero vantaggiosa: un letto di
chiodi (ben 15000 per l'esattezza) in offerta a 99,99 euro. Un prezzo
incredibilmente conveniente, specie se si ha l'intenzione di pagarlo con
una banconota falsa. Il mobile è firmato Ikea e si trova soltanto nei
punti vendita di Parigi. Ajatashatru si agghinda per l'occasione
indossando uno sgargiante abito di seta lucida (con cravatta), mette il
suo turbante migliore e parte con destinazione Parigi Charles de Gaulle.
All'aeroporto sale su un taxi guidato dallo scaltro gitano Gustave che
tenta di truffarlo, per restare però a sua volta truffato, e arriva all'Ikea.
Incantato dalla sapienza espositiva del megastore svedese, e dalla magia
infinita delle sue porte scorrevoli, Ajatashatru decide di prendersela
comoda e trascorrere la notte a curiosare, ma l'arrivo di una squadra di
commessi lo costringe a nascondersi dentro un armadio. Peccato che al
mattino proprio quell'armadio debba essere imballato e spedito in
Inghilterra. Per il candido fachiro è l'inizio di un'avventura fatta di
incontri surreali - dalla bellissima attrice Sophie Marciò al saggio
clandestino Wiraj -, inseguimenti, fughe e inimmaginabili peripezie che
lo porteranno in giro per l'Europa e il Nord Africa.
Erri De Luca
Bizzarrie della provvidenza
COLLOCAZIONE:
851.9 DEL
"La bizzarria si scosta dalla consuetudine. L'imbizzarrito è uno
sconosciuto capitato per sbaglio a una festa di nozze. Cosi furono i
profeti della scrittura sacra. Abramo si sradica da casa, patria, affari,
raggiunto da una voce a lui solo rivolta. È un ordine: "Vai vattene", lo
avvia a un vagabondaggio senza fine. Per singolare sigillo dell'intesa si
circoncide il prepuzio, da se stesso. Non per mutilazione, ma in segno di
apertura. Poi salirà su un monte per scannare suo figlio, dietro richiesta
assurda. Poi si farà fermare a coltello sguainato sulla gola. È raffica di
mosse infervorate dall'obbedienza alla voce. Abramo è banderuola di
una sola brezza. Per molto meno di un ascolto simile, dei poeti, variante
minore di profeti, Hölderlin, Walser, si avvitarono in un silenzio
impenetrabile, nella tenuta stagna di un isolamento. Sentivano le voci,
un parlottio di sala da teatro prima dell'alzata del sipario. Nelle pagine
di questa sezione si narrano comportamenti sgangherati ma provvisti di
giustifica sacra. "Navigare es preciso", dicono i Portoghesi, dove
"preciso" sta per obbligatorio. Cosi è la bizzarria della provvidenza, la
deviazione urgente di un singolo diventa apripista del percorso di tutti
gli altri. Gli imbizzarriti di queste pagine sono esploratori." (Dalla
premessa)
Cosimo Rodia
La poesia per l'infanzia in Italia
Dal Novecento ad oggi
COLLOCAZIONE:
851.9 ROD
La poesia per l'infanzia in Italia è uno studio diacronico che attraversa il
'900 fino ai nostri giorni. Il volume riflette sugli aspetti epistemologici
della poesia: presenta alcuni poeti della letteratura italiana, i cui testi,
sebbene non intenzionalmente scritti per l'infanzia, si sono rivelati
congeniali ai fanciulli; esamina la poesia del secondo dopoguerra, che
opera una prima discontinuità rispetto al passato, con composizioni
espressamente scritte per i soggetti in formazione, con in nuce un
chiaro progetto educativo; analizza l'opera di poeti del nostro tempo,
scegliendo all'interno della nutrita schiera una rosa di ventidue
scrittori, che costituiscono a giudizio dell'autore, esempi paradigmatici
sia delle nuove modalità di scrittura, sia dei temi oggi prevalentemente
trattati; infine, propone una panoramica delle case editrici italiane che
ospitano almeno una collana di poesia per l'infanzia.
Camilla Baresani
Il sale rosa dell'Himalaya
COLLOCAZIONE:
853.9 BAR
Duro, incalzante, corrosivo "Il sale rosa dell'Himalaya" racconta la
disavventura di Giada Carrara, una trentenne milanese. Tutto ha inizio
il 13 febbraio, in una sera di pioggia, mentre la ragazza aspetta un
ospite molto importante, anzi, decisivo. La cena è pronta, ma, poco
prima che l'uomo arrivi, mossa dall'assurda necessità di aggiungere una
nota esotica ai sapori della serata, Giada esce di casa per comprare del
sale rosa dell'Himalaya. I tacchi, il telefono, i capelli lisci, la fretta,
l'attesa di un uomo che potrebbe cambiare il corso delle cose...
All'improvviso entrano in scena due sconosciuti che stravolgeranno i
suoi programmi, cambiandole la vita in modo ben diverso dalle
aspettative. Giada vuole farsi strada. È furba, ma purtroppo scopre di
esserlo molto meno della somma delle furbizie altrui. La sua lotta per
affermarsi nel lavoro diventa, dopo quella sera di pioggia, la lotta della
"biondina di via Massena" contro il mondo. Un conflitto non solo
contro i cattivi conclamati, i mostri espliciti: anche contro i nemici
sottotraccia che sono ovunque, dove meno te li aspetti, impliciti. "Il sale
rosa dell'Himalaya" racconta l'avventura di Giada a partire dal
momento in cui nulla potrà più essere come prima. Un romanzo sul
tradimento e la sopraffazione, descritti con il tono distaccato e beffardo
di Camilla Baresani, in un continuo contrappunto tra il dentro e il fuori
di Giada.
Ilaria Beltrame
Il papa guerriero
COLLOCAZIONE:
853.9 BEL
È una giornata carica di aspettative e timori quella del 1° novembre
1503, scelta per l'elezione di papa Giulio II. Irascibile e vendicativo, il
nuovo pontefice è famoso per le sue doti di stratega e militare, l'amore
per l'arte, i suoi modi sbrigativi e affatto spirituali. Mentre nuvoloni
carichi di insidie oscurano il futuro della Chiesa, il papa guerriero si
ritrova a prendere in mano le redini dello Stato pontificio per
scongiurarne una fine minacciata da attacchi esterni e poteri nascosti.
Tanti sono i suoi nemici, anche tra la gente comune, e la giovane
Isabella lo sa bene. Bellissima cortigiana dalla storia familiare
tormentata, la ragazza agisce nell'ombra aspettando il momento giusto
per mettere in atto la sua vendetta. È convinta che proprio Giulio II sia
il responsabile delle sue sofferenze e, se per colpirlo sarà necessario
passare da letti di uomini potenti e senza scrupoli, non sarà certo lei a
tirarsi indietro...
Massimo Cacciapuoti
Noi due oltre le nuvole
COLLOCAZIONE:
853.9 CAC
Il mare è un'immensa distesa azzurra. È estate. La stagione della
leggerezza, delle risate, del cuore che batte più forte. Ma non è mai
stato così per Nica. Lei è una ragazza speciale. Ha quindici anni e i suoi
unici amici sono i numeri, la sua passione è la matematica. Una
passione che la spaventa, che la allontana dagli altri ragazzi della sua
età. Ragazzi come Sandro che amano divertirsi, fare gruppo, vivere le
emozioni fino in fondo. Eppure anche lui porta un peso troppo grande
per i suoi sedici anni. Una malattia lo costringe a stare in disparte. In un
meraviglioso villaggio del Salento si incontrano: due anime diverse, ma
fragili. E niente è come prima. Nica e Sandro giorno dopo giorno vivono
l'estate più indimenticabile e inaspettata della loro vita. Insieme
superano ogni limite, insicurezza, paura. Nonostante faccia male.
Nonostante guardare dentro di sé apra ferite mai ricucite. Nica scopre
di non essere diversa dalle altre ragazze e Sandro ritrova il gusto della
speranza. Sotto un cielo che è come una distesa di stelle, un bacio ha il
sapore della felicità. Dall'alto di una scogliera, con il rumore delle onde
che si infrangono sulla roccia, sono pronti a urlare promesse di eternità,
di cambiamento, di coraggio. Ma il tempo passa inesorabilmente ed è
ora di tornare alle loro città, Milano e Napoli. Ad attenderli è il mondo
di tutti giorni. Quel mondo incerto che incute timore. Ed è proprio lì
che i due ragazzi devono trovare la forza di non tradire il loro sogno.
Gianrico e Francesco Carofiglio
La casa nel bosco
COLLOCAZIONE:
Due fratelli che non si frequentano molto, forse nemmeno si
sopportano. Vite diverse, caratteri diversi, e forse anche qualche
rancore lasciato a covare sotto la cenere. Adesso però sono costretti a
stare insieme, almeno per alcuni giorni: devono svuotare la casa di
villeggiatura della loro infanzia, prima di consegnare le chiavi al nuovo
proprietario. Questa convivenza forzata diventa l’occasione per un
viaggio nella memoria, per una riconciliazione, lungo un percorso buffo
e struggente tra oggetti, luoghi, odori, racconti e sapori. Sul crinale
sottile che divide affetto e rivalità, nostalgia e disincanto, una storia di
amicizie perdute, di amori rubati, di vecchi fumetti e di torte di ricotta.
853.9 CAR
Cristina Comencini
Voi non la conoscete
COLLOCAZIONE:
Nadia è in carcere e sta scontando la pena per una rapina, un crimine
che ha commesso forse per disperazione, per solitudine, o forse per
riappropriarsi di una parte di sé. Più forte del carcere in senso stretto è
l'oscura gabbia interiore in cui è vissuta come figlia, come moglie, come
allieva di una madre maestra di odio per l'altro sesso. Sdoppiata, cerca
ora una nuova, faticosa strada per trovare se stessa e conoscere gli
uomini, che in realtà ha sempre evitato. Lo fa anche con l'aiuto dello
psicologo al quale è stata affidata. Un rapporto duro, il loro, che ha
bisogno di tempo e di pazienza perché lui le si rivela come "il primo
uomo che vuole conoscerla".
853.9 COM
Concita De Gregorio in viaggio con Lorenzo
Un giorno sull'isola
COLLOCAZIONE:
853.9 DEG
Le storie smarrite del gatto e del corvo è un volume in cui Concita De
Gregorio racconta una fiaba moderna. E’ la storia di una madre la quale
arriva su un’isola assieme a suo figlio. I due siedono allo stesso tavolo,
ma non si parlano. Davanti a loro ci sono due computer e, pur essendo
così vicini tra loro, sorprendentemente comunicano attraverso il
computer. I due si scrivono, avvicinando due mondi differenti, quello
vissuto dalla madre e quello percepito dal figlio. Attraverso questa
forma di dialogo, i due sono allo stesso livello, sono pari.
Successivamente i due cercano storie che erano andate perdute, storie
che cercavano da sempre., storie così simili alla vita, che in essa si
confondono. Le storie smarrite del gatto e del corvo è un racconto
delicato di Concita De Gregorio.
Valerio Evangelisti
Cartagena. Gli ultimi della Tortuga
COLLOCAZIONE:
853.9 EVA
Nel 1697 Luigi XIV è impegnato nell'ennesima guerra, detta dei Nove
Anni. Per rimpinguare le casse ormai vuote del regno, decide di inviare
una flotta imponente contro Cartagena, nell'attuale Colombia.
L'ammiraglio De Pointis, per navigare i Caraibi, ha però bisogno
dell'ausilio della Filibusta. Solo che la Tortuga è stata abbandonata, e i
Fratelli della Costa superstiti si sono sparsi sulle montagne dell'isola di
Hispaniola. Chi riesce a radunarli è il governatore Ducasse, ex negriero,
gran farabutto ma d'animo per certi versi nobile, avventuriero
impavido. Martin d'Orlhac è stato ladro, poi soldato, e infine è divenuto
il braccio destro di De Pointis. Fatto imbarcare con i pirati, assiste con
progressiva simpatia alla vita libera e feroce di costoro. La presa di
Cartagena vedrà crescere la tensione tra il nobile De Pointis e il plebeo
Ducasse, tra Fratelli della Costa ed esercito regolare; fino all'aperta
ribellione dei filibustieri contro l'arroganza di un'aristocrazia che
persino in Francia comincia a essere messa in discussione. Sarà l'ultimo
atto della confraternita di fuorilegge che sull'isola della Tortuga aveva
preso forma e terrorizzato i Caraibi per quasi cinquant'anni. Pochi mesi
dopo la conquista di Cartagena le grandi potenze firmeranno un
trattato di pace e si impegneranno, di comune accordo, a combattere la
pirateria.
Francesco Maino
Cartongesso
COLLOCAZIONE:
853.9 MAI
Michele Tessari è un avvocato che avvocato non vuole essere, ex
necroforo, affetto da un disturbo bipolare, intrappolato nella vita come
una cavia isterica ma consenziente, persino complice. Un "complice
debole" del mondo in cui è immerso. Il disfacimento della sua terra si
rispecchia in quello della sua esistenza, inquinata da un odio "che
cammina come l'infezione, dalle caviglie alla bocca", dove si trasforma
in grido. E quel grido investe la classe politica, le carceri, la giustizia, il
sistema universitario, giù giù fino ai singoli individui, fino al narratore
stesso, imbibito degli stessi mali contro cui si scaglia. È un grido
modulato da una scrittura apocalittica, con una portentosa violenza
evocativa. Non c'è consolazione in queste pagine, nessuna catarsi: solo
letteratura. E, in letteratura, "coraggio" è soprattutto raccontare la
verità. "Questo è il paese delle cose che stanno morendo. No. Questo è il
paese dei corpi. Un paese pieno di corpi. Corpi che si svegliano morti,
escono morti di casa, tornano morti; corpi che parcheggiano, scendono,
sputano, corpi che si salutano, sbadigliano, bestemmiano sempre,
fatturano. Corpi camminanti".
Aldo Nove
Tutta la luce del mondo
Il romanzo di San Francesco
COLLOCAZIONE:
853.9 NOV
In un Medioevo "pieno di stupore", teatro di battaglie, custode di
segreti, terra di avventure e di viaggi, di amori e paure estreme,
dispensatore di attimi sottratti a un'eternità di cui pareva si cibasse
ogni cosa, sorse un uomo, Giovanni di Bernardone, poi conosciuto come
Francesco. L'uomo di Assisi, colui che vedeva la luce e la bellezza del
suo Maestro Gesù in ogni volto di persona ma anche di animale, e non
solo in essi ma pure nel sole, nella luna, nella terra su cui camminava
insieme agli altri. San Francesco, il "poverello" per antonomasia, il folle
di Dio. Aldo Nove in questo suo nuovo libro non si limita a ricostruire la
storia di Francesco. Lo fa dal punto di vista del nipote Piccardo, un
ragazzino dapprima spaurito di fronte alle scelte radicali dello zio, ma
poi gradualmente pervaso di una ammirazione giocata sullo stacco fra il
riconoscimento della Verità e la coscienza di non poter essere come
Francesco, di non poter seguire il suo cammino nello stesso modo. Sullo
sfondo, le forti emozioni e gli sconvolgimenti di un'epoca che non fu
affatto buia come talora si crede, ma viva come lo sono i linguaggi
infantili, forse i soli a cogliere il momento indicibile in cui la vita di un
testimone del Regno come Francesco si trasforma in esperienza
condivisibile di santità.
Angelo Petrella
Pompei
L'incubo e il risveglio
COLLOCAZIONE:
853.9 PET
Pompei, 79 d.C. È una donna tenace e dal fascino spietato, Camma.
Prima, schiava nei lupanari, nel Tempio di Cibele coltiva in segreto
l'arte dei veleni. Ha un solo desiderio: vendicare la sua famiglia, uccisa
dall'esercito romano. Ma è una donna paziente, e sa aspettare il
momento giusto per uccidere chi le ha rubato tutto. Nella stessa città,
lasciva e corrotta periferia dell'Impero, il prefetto Quinto Terenzio
Massimo sta preparando una congiura ai danni dell'imperatore. Avido e
senza scrupoli, per realizzare il suo piano deve spegnere una rivolta:
con una schiera di ribelli, l'ex centurione Silano sta seminando il
terrore alle pendici del Vesuvio. È finito al centro di giochi più grandi di
lui, ma non si tira indietro di fronte al pericolo. Sarà il cuore a tradirlo:
quando perde la testa per Camma, non può immaginare che la donna,
come chiunque a Pompei, ha un conto da saldare ed è pronta a tutto per
farlo. Ma mentre soldati e banditi si fanno la guerra, la tragedia esplode,
ineluttabile: la terra trema e una pioggia di fuoco e lapilli solca il cielo
abbattendosi sulla città, destinandola alla leggenda. Il passato sepolto di
Pompei fa da sfondo a un romanzo che ci mostra il volto più oscuro
della storia romana. E ci ricorda come in un solo giorno tutto può
cambiare. Per sempre.
Sandra Petrignani
Marguerite
COLLOCAZIONE:
853.9 PET
Questo libro racconta la vita di Marguerite Duras, dall'infanzia, quando
è per tutti Nené, agli anni centrali in cui gli amici più intimi, come
Jeanne Moreau, Godard, Depardieu, Lacan, la chiamano Margot, fino al
delirio megalomane e alcolico della vecchiaia in cui la scrittrice parla di
sé in terza persona autocitandosi con il solo cognome: Duras. È la storia
di una vita irripetibile che si è intrecciata al colonialismo, alla
Resistenza, al Partito comunista francese - con l'adesione prima, la
ribellione e l'espulsione poi - al '68, al femminismo, all'Ecole du Regard,
alla Nouvelle Vague. La storia di una donna dai moltissimi aggrovigliati
amori e di una scrittrice e cineasta che, dopo la vittoria al Goncourt e il
successo del romanzo ispirato al suo primo amore - L'amante - ha
conquistato, suo malgrado, una sterminata folla di lettori. La storia,
infine, dei trionfi e delle sconfitte di questa donna, del suo corpo a
corpo con la letteratura, della sua autenticità e delle sue mistificazioni,
del doloroso attraversamento dell'alcolismo, dei deliri dovuti alla
disintossicazione, della sua capacità d'innamorarsi e di giocare coi
sentimenti e con le parole fino all'ultimo soffio di vita. Per scoprire,
infine, che nessun riconoscimento, nessuna turbinosa passione
potevano guarirla dal male di vivere, dalle lontane ferite infantili e dalla
lucidità con cui, in vecchiaia, avrebbe compreso che "nessun amore vale
l'amore" o che "scrivere non insegna altro che a scrivere".
Pino Roveredo
Ballando con Cecilia
COLLOCAZIONE:
853.9 ROV
Un uomo riceve l'incarico di andare alla Casa dei Matti, padiglione I, per
far compagnia ai degenti. Ed ecco spalancargli di fronte il mondo dell'ex
manicomio, diverso da quello riformato coraggiosamente da Franco
Basaglia, ma al tempo stesso sempre uguale, come un mito che non
tramonta. Qui tutti hanno un'identità e una storia, anche se in
frantumi. Tra l'odore del disinfettante e quello degli alimenti si
aggirano Amalia, che si crede nobile, Anita, la "donna down" sempre col
cappotto addosso, Maria che non fa che cantare, Olga, senza denti e con
la mania religiosa, Berto, fissato con le parole crociate. E poi Cecilia: una
donna molto anziana, di novantasei anni, di cui molti, troppi, trascorsi
in manicomio, non si sa neppure perché. Cecilia è litigiosa, solitaria,
bizzarra. Ma forse ha solo bisogno che qualcuno riconosca che lei "è".
Allora l'io narrante le offre una cioccolata. Lei si scioglie, cominciano a
parlare. Gli racconta la sua vita, di quando faceva la commessa in una
pasticceria e guadagnava settanta centesimi alla settimana. Altri tempi:
ora lei, come gli altri, non sa più cosa accade nel mondo. E per quanti
sforzi si facciano, non si può più tornare indietro, recuperare il tempo
ormai trascorso. Si può solo ballare: un ballo reale e metaforico insieme,
perché sulle note scorrono come in un sogno gli anni non vissuti da
questi degenti, Cecilia compresa: gli anni perduti.
Giorgio Scianna
Qualcosa c'inventeremo
COLLOCAZIONE:
853.9 SCI
Gli adulti la chiamano "la situazione": la professoressa Mavaldi, zio
Eugenio, persino quello spostato dello zio Gil. La situazione è che Mirko
e Tommaso Turriani, orfani da pochi mesi, affidati allo zio residente a
Pavia, non hanno nessuna intenzione di lasciare la loro casa di Milano.
Il prezzo più alto per restare da soli sono certi di averlo già pagato, e
adesso rigare dritto è l'unico modo per andare avanti. Solo che la vita,
loro lo sanno bene, non sempre è d'accordo con noi su quello che ci
spetta. E quando Mirko decide di mentire per andare a Madrid a vedere
la finale di Champions, per andarci con Greta, per passare una notte con
lei non può immaginare di aver dato il via a un conto alla rovescia, una
valanga che rischierà di travolgere tutti.
Matteo Strukul
La giostra dei fiori spezzati
Il caso dell'angelo sterminatore
COLLOCAZIONE:
853.9 STR
Padova, inverno 1888. Nelle campagne infuria la pellagra, mentre in
città le luci dei quartieri più signorili e ricchi stridono per contrasto con
la bolgia del Portello, la zona più popolare e malfamata della città. Ed è
proprio qui, al Portello, che al termine di una notte nevosa, viene
ritrovato il cadavere straziato di una prostituta. L'ispettore Roberto
Pastrello capisce che le sue forze non basteranno a risolvere il caso e
decide di chiedere la collaborazione di due detective d'eccezione. Il
giornalista investigativo Giorgio Fanton, massimo esperto del Portello,
e il famoso criminologo Alexander Weisz, intuitivo, tormentato,
affascinante. Da quando, bambino, ha trovato sua madre uccisa da un
assassino misterioso, Weisz ha giurato che non avrebbe mai più
permesso che a una donna venisse fatto del male. Ma il trauma
dell'infanzia gli ha lasciato anche una pericolosa dipendenza dal
laudano. Dopo qualche riluttanza l'irruente Fanton, allegro e conviviale,
molto abile nelle risse, e Weisz, geniale e anticonformista, trovano
accordo e affiatamento, aiutati non solo dall'ispettore Pastrello, ma
anche da Erendira, meravigliosa gitana, cartomante e prostituta,
avvolta nel mistero dei suoi occhi blu in cui è impossibile non perdersi.
L'assassino, però, continua a colpire finché Weisz coglie un primo
collegamento negli omicidi: tutte le vittime hanno il nome di un fiore...
Giada Trebeschi
La Dama rossa
COLLOCAZIONE:
853.9 TRE
1938. Nell'anno in cui il duce emana le leggi razziali e il rombo della
guerra si fa sempre più vicino, la giovane studiosa di storia dell'arte
Letizia Cantarini lavora con passione al restauro di un palazzo nobiliare
vicino a Roma insieme a due colleghi. Dietro una parete, i tre scoprono
una stanza segreta dove giacciono i resti di una donna murata viva circa
cinquecento anni prima. Sul pavimento, accanto alla condannata a
morte, di cui ancora si scorgono lembi di tessuto rosso come la porpora,
alcuni fogli: le sue memorie e un enigma. Letizia però non ha il tempo di
studiare le carte della misteriosa "Dama rossa" vissuta alla corte di
Alessandro VI Borgia, che un gruppo di miliziani fascisti, guidati
dall'affascinante capitano de' Risis, giunge a interrompere i lavori. È
evidente che il ritrovamento della camera segreta desta un interesse
non solo archeologico. Letizia e i colleghi capiscono di aver portato alla
luce non tanto i resti del tesoro degli Olgiati - la famiglia cui
apparteneva il palazzo - ma qualcosa di ben più prezioso. Inizia così una
fuga indiavolata, un'avventura travolgente che vedrà i tre amici alle
prese con un favoloso rompicapo: una sciarada composta nel
Rinascimento che li porterà fino in Spagna, all'Alhambra, sulle tracce
della Dama rossa e di un inimmaginabile tesoro. I protagonisti, separati
dagli eventi, rischieranno la vita per scoprire e proteggere lo
straordinario segreto.
Sebastiano Vassalli
Terre selvagge
COLLOCAZIONE:
853.9 VAS
Ai piedi del monte Ros, impassibile nella sua armatura di ghiacci,
dimora degli dei, centro del mondo conosciuto, si estende una pianura
fitta di boschi e pericoli. In questa terra a sud delle Alpi, disabitata e
talmente inospitale che nel 101 a. C. non ha ancora un nome, sono
schierati uno di fronte all'altro, su una superficie lunga chilometri, i
due eserciti più grandi del continente. Duecentomila uomini pronti a
combattere corpo a corpo, a massacrarsi fino allo stremo: a fare la
guerra nel modo in cui la guerra veniva fatta oltre due millenni fa. Da
una parte un popolo di invasori, anzi di "diavoli", che ha percorso
l'Europa in lungo e in largo, portando distruzione ovunque, ed è
dilagato nella valle del Po saccheggiando città e villaggi, mettendo in
fuga gli abitanti. È il popolo dei Cimbri, invincibile da vent'nni e deciso,
forse, ad attaccare persino Roma. Dall'altra parte c'è il console Caio
Mario, l'uomo nuovo della politica, con il suo esercito di plebei ed ex
schiavi, l'ultimo in difesa dell'Urbe. Quella che stanno per affrontare
non è una battaglia, è lo scontro tra due civiltà al bivio cruciale della
sopravvivenza, è un evento destinato a cambiare la Storia. "Terre
selvagge" è un viaggio nel tempo, in un'Italia ancora misteriosa, così
vicina e così lontana da quella che conosciamo. È il racconto di una
pagina drammatica della vicenda umana, finora avvolta da incertezze,
falsità e malintesi.
Wu Ming
L'Armata dei Sonnambuli
COLLOCAZIONE:
853.9 WU
1794. Parigi ha solo notti senza luna. Marat, Robespierre e Saint-Just
sono morti, ma c’è chi giura di averli visti all’ospedale di bicêtre. Un
uomo in maschera si aggira sui tetti: è l’ammazzaincredibili, eroe dei
quartieri popolari, difensore della plebe rivoluzionaria, ieri temuta e
oggi umiliata, schiacciata da un nuovo potere. Dicono che sia un
italiano. Orde di uomini bizzarri riempiono le strade, scritte
enigmatiche compaiono sui muri e una forza invisibile condiziona i
destini, in città e nei remoti boschi dell’Alvernia. Qualcuno la chiama
«fluido», qualcun altro Volontà. Guarda, figliolo: un giorno tutta questa
controrivoluzione sarà tua.
Ma è meglio cominciare dall’inizio. Anzi: dal giorno in cui Luigi Capeto
incontrò madama Ghigliottina.
Marian Izaguirre
La vita quando era nostra
COLLOCAZIONE:
863.6 IZA
Madrid, anni Cinquanta. "Mi manca la vita quando era nostra...". Lola lo
ripete spesso al marito Matías, ripensando ai giorni pieni di libri,
progetti e idee, prima che la guerra civile cambiasse la faccia e le strade
della città, e distruggesse in un colpo solo le loro vite, la loro casa
editrice, e i loro sogni. Ora Lola e Matías hanno una piccola libreria,
incastonata in un vicolo seminascosto della città. Una libreria di libri
già letti: libri usati, passati di mano in mano e di vita in vita, che Matías
raccoglie e rivende andando in giro per le case madrilene. Ed è proprio
mentre, carico di una pila di volumi, si inerpica come ogni giorno su per
il vicoletto, che una donna lo vede. Si chiede chi sia quest'uomo che gira
la città con le braccia piene di libri, e comincia a seguirlo. Da quel
giorno la vita di Alice, inglese arrivata a Madrid prima della guerra,
cambia per sempre. Grazie alla piccola libreria di Matías, e grazie a un
libro: quello sistemato su un leggio in vetrina, che Lola e Alice
leggeranno insieme, pagina dopo pagina. Piano piano, un'amicizia
eccezionale, intensa e tessuta capitolo dopo capitolo, prende forma.
Un'amicizia tra due donne che portano entrambe il peso del passato,
due segreti e due amori nascosti nelle pieghe degli anni di guerra, e che
entrambe troveranno, infine, il coraggio di rivelare. Solo così la vita
com'era prima, prima della guerra, prima della dittatura, forse potrà
tornare.
Yuri Winterberg, Sonya Winterberg
I diari segreti dei bambini sopravvissuti alla
Grande Guerra
COLLOCAZIONE:
940.3 WIN
Nel luglio del 1914 scoppia la prima guerra mondiale, uno dei conflitti
più devastanti nella storia dell'umanità, con il suo terribile bilancio di
sedici milioni di morti e venti milioni di feriti. La storia risponde alle
domande sulle trame politiche, le ragioni di Stato o gli accordi militari,
ma non alla semplice domanda: com'è stato davvero vivere quel
conflitto per chi c'era? Grazie al ritrovamento di diari, lettere e
cartoline e allo straordinario lavoro di ricerca svolto dai due autori del
libro su migliaia di reperti, possiamo finalmente capire che cosa abbia
significato crescere durante la Grande guerra. Testimonianze
sconvolgenti, provenienti da tutto il mondo: dai bambini-soldato ai
piccoli rifugiati senza più casa né famiglia, fino ai minori ridotti alla
fame o costretti a uccidere per sfuggire alla morte. Storie incredibili incluse quelli di piccoli testimoni che un giorno diventeranno famosi,
come Alfred Hitchcock, Simone De Beauvoir, Anaïs Nin, Marlene
Dietrich, Elias Canetti - che ci raccontano il conflitto da un altro punto
di vista, lontano da quello dei vincitori e dei vinti: quello delle vittime
innocenti.
R









fantascienza
favole e fiabe
fumetti
gialli
horror
libri game
liti e leggende
racconti
teatro
Claudia De Lillo alias Elasti
Dire fare baciare
Istruzioni per ragazze alla conquista del mondo
COLLOCAZIONE:
R 305.235 DEL
Questo è un libro per femmine. Per quelle che rimpiangono la cesta
dei giocattoli e per quelle che vorrebbero vivere dentro la trousse
dei trucchi. Per quelle che aspettano il principe azzurro, per quelle
che non lo vogliono, per quelle che lo hanno trovato e per quelle che
hanno bisogno di una bussola. È un libro per quelle che da grandi
governeranno il mondo ma adesso non riescono a crederci. È un
libro per chi vuole fare la vigilessa del fuoco, la chirurga e la pittrice,
però insieme. È un libro per quelle che non si vergognano a dire che
hanno le mestruazioni. Per quelle che sognano il primo bacio e
quelle che già sanno quel che verrà dopo. Per quelle che non hanno
paura di niente e per quelle che se la fanno sotto. Questo è un libro
per figlie. Ma anche un po' per mamme. E magari anche per qualche
zia.
Età di lettura: da 13 anni.
Michele Visentin
Ce la farò!
Prime esplorazioni nell'adolescenza
Una guida per genitori e ragazzi per capire, affrontare e accettare la
sfida dell'adolescenza in modo piacevole e interattivo con quiz,
fumetti, ricostruzioni di situazioni, consigli pratici, identikit.
COLLOCAZIONE:
R 305.235 VIS
Elise Gravel
Il verme
Esiste da 120 milioni di anni ed è... disgustoso! Carnagione: viscida.
Occhi: non li ha! Segni particolari: non ha lo scheletro. E neanche il
cervello. Cibo preferito: le piante in decomposizione. Specie di vermi
esistenti Proprio tanti!
Età di lettura: da 5 anni.
COLLOCAZIONE:
R 592 GRA
Véronique Guillaume
Creo i miei libri
Un libro per imparare a fare libri.
Età di lettura: da 6 anni.
COLLOCAZIONE:
R 736 GUI
Guido Sgardoli
La mano di Thuluhc
Il castello della paura, 1
Nessuno è più coraggioso dei fratelli Jason, che osano addirittura
fare questa scommessa: passeranno una notte nella casa
abbandonata alla fine della città. Dentro la villa, sotto una cupola di
cristallo, trovano una mano mummificata dalle lunghe unghie nere...
Presto Barry e Lyndon scoprono la terribile verità: la mano è viva! È
rapida come un ragno, si arrampica, salta e sembra avere una sola
missione: eliminare i due fratelli.
COLLOCAZIONE:
Horror CAS
Età di lettura: da 10 anni.
Luiz Antonio Aguiar
Vincent il matto
Quell'anno con Van Gogh
COLLOCAZIONE:
Racconti AGU
Per Camille Roulin è impossibile dimenticare l'anno in cui monsieur
Van Gogh diventò una presenza fissa in famiglia. Era il 1888, lui
aveva undici anni e suo padre, il postino di Arles, lo mandava spesso
a casa del pittore per consegnare i pacchi di colori, tele e pennelli in
arrivo da Parigi. Stagione dopo stagione, tra battibecchi, scherzi in
famiglia, maldicenze di paese, Camille vide quell'uomo sconosciuto e
bizzarro fissare nei suoi quadri tutti i colori del Sud: alberi fioriti e
girasoli, campi assolati, vigneti e cieli pieni di stelle... E per lui fu
come vedere il mondo per la prima volta.
Età di lettura: da 10 anni.
Carolina Capria
4 amici online!
Eugenio è il più antipatico della scuola. Marco è terribilmente
noioso. Elisabetta è una smorfiosa di prima categoria. Gianluca è un
insopportabile sbruffone. Nella realtà di tutti i giorni, quei quattro
proprio non si possono soffrire. E quando si incontrano, a scuola o
sul campo da calcio, fanno di tutto per evitarsi. Ma c'è un posto in
cui si aiutano e si danno consigli. Un posto in cui, protetti
dall'anonimato, si sentono in perfetta sintonia. Internet. Se solo
sapessero chi si nasconde dietro quei nickname...
Età di lettura: da 9 anni.
COLLOCAZIONE:
Racconti CAP
Zita Dazzi
Bella e Gustavo
COLLOCAZIONE:
Racconti DAZ
Nino e Petra stanno vivendo al massimo la lunga estate che precede
l'inizio delle superiori: gli amici, gli incontri al parco e in piscina, i
programmi per le vacanze. Il resto del mondo sembra uno sfondo
lontano. Finché la loro storia non si intreccia nel modo più
imprevisto con la vita di qualcun altro: quella di un uomo, Gustavo,
che vive fra le panchine e le baracche della grande città. Gustavo è
incomprensibile, scontroso e taciturno, ma ha con sé un cucciolo
adorabile, la piccola Bella, che Petra vorrebbe tanto per sé. Quando
l'uomo all'improvviso scompare, Nino e Petra non si volteranno
dall'altra parte.
Età di lettura: da 12 anni.
Anna Lavatelli
Il tesoro del deserto
COLLOCAZIONE:
Racconti LAV
Alì Selim fa parte di una tribù di cammellieri, come già suo padre,
come suo nonno, come il nonno di suo nonno, come forse tutti i suoi
più antichi progenitori. Ha imparato molto presto a percorrere le
lunghe piste sabbiose del deserto. Alì Selim ha l'animo onesto e le
abitudini semplici degli uomini cresciuti nella solitudine delle oasi,
lontano dalle grandi città piene di lusso e di inquietudine.
Nell'Arabia affascinante delle Mille e una Notte, tra saggi califfi e
mercanti ricchissimi, splendide fanciulle e predoni sanguinari, si
muove l'intricata vicenda di Alì Selim, il giovane cammelliere, che
salva un uomo dalla morte e affronta con lui le più emozionanti
avventure della sua vita. Un'avventura nel cuore dell'Arabia delle
Mille e una notte.
Età di lettura: da 10 anni.
Elvira Lindo
Ecco Manolito
Carabanchel Alto, sobborgo di Madrid. Qui tutti conoscono Manolito
Quattrocchi, il ragazzino più simpatico e chiacchierone del quartiere.
Ogni momento vissuto tra scuola e casa è indimenticabile, insieme a
Lopez-orecchie-a-sventola, Jihad il bullo e l'Imbecille. L'arrivo di un
nuovo compagno, i giochi sotto l'Albero dell'Impiccato, l'incontro
con un ladro, la gita scolastica e il compleanno di nonno Nicola
rendono memorabili e comiche le sue avventure.
Età di lettura: da 9 anni.
COLLOCAZIONE:
Racconti LIN
Daniela Maniscalco
Ildegarda e la ricetta della creatività
Con le mani tremanti per l'emozione, Elisa lesse velocemente ad alta
voce... "Ildegarda von Bingen vissuta nel Medioevo, intorno all'anno
mille. Compose Inni al Signore raccolti in un'opera chiamata
'Sinfonia dell'Armonia delle Rivelazioni Celesti'. Insegnò medicina,
teologia e scrisse trattati di scienza...".
Età di lettura: da 8 anni.
COLLOCAZIONE:
Racconti MAN
Frida Nilsson
Mia mamma è un gorilla, e allora?
COLLOCAZIONE:
Racconti NIL
Janna, nove anni, vive all'orfanotrofio Biancospino, nella speranza di
essere adottata un giorno da una mamma dolce e carina. Ma quando
arriva, a bordo di una vecchia Volvo, una gorilla alta due metri e
sceglie proprio lei, Janna è terrorizzata, convinta che il bestione si
porti via i bambini per mangiarli. La Gorilla vive in una vecchia
fabbrica dismessa, fa la rigattiera e adora i libri: ne possiede più di
tremila e un giorno spende ben quaranta euro per assicurarsi una
rara edizione di Oliver Twist. Presto Janna si rende conto che
l'anomala mamma adottiva è gentile, buona e generosa, e comincia a
fidarsi di lei. A questo punto però entra in scena il corrotto
consigliere municipale Tord, che per impadronirsi della proprietà
della Gorilla minaccia di toglierle Janna e di farla tornare in
orfanotrofio. Ma non sarà facile separare la strana coppia di madre e
figlia, ormai legate da una complicità sempre più profonda e da un
grande amore per la libertà. Nello stile un po' anarchico e
scanzonato tipico della letteratura scandinava per ragazzi, una storia
in cui la narrazione umoristica sottintende temi di grande serietà,
come il rifiuto dei pregiudizi e l'accettazione del diverso. Perché,
anche nelle situazioni più sfortunate, la felicità non è mai troppo
lontana, basta sapere dove cercarla.
Età di lettura: da 9 anni.
Silvia Vecchini
Miryam
COLLOCAZIONE:
Racconti VEC
Una storia a più voci per raccontare l'avventura di Miryam, una
ragazza destinata a cambiare il mondo. Miryam, nata da una
preghiera disperata, cresciuta nel timore, allontanata e nascosta nel
cuore del culto della città santa, torna a Nazaret e viene chiesta in
sposa da Yoseph, spaventato da quell'amore che lo lega a una
ragazza il cui segreto sembra sfuggire a tutti. Perfino a lei stessa. Ma
presto Miryam scoprirà che la voce che da sempre l'accompagna, la
sveglia, la sorprende, la scuote, è quella di una chiamata. Miryam
capirà che la scelta coraggiosa che sta maturando è il primo passo
per diventare discepola del bambino che ha in grembo.
Età di lettura: da 10 anni.
-8




CD – DVD - VHS
poesie
prime fiabe
primi racconti
Fabian Negrin
La lingua in fiamme
La moglie del mare che aspetta il suo umido abbraccio dopo un
giorno di duro lavoro. Un bambino distratto che, felicemente, perde
uno a uno tutti i vestiti per strada. Un disegno che diventa sogno per
merito di un gatto sognante. Una casa con quattro finestre sul
mondo per sconfiggere noia e solitudine. Una bambina che, andando
verso scuola, riflette e si riflette, e in classe non arriva mai. Rapidi
colpi di pennello, un solo colore, sette poesie e nove nonsense per un
risultato di fantasia pura e di gioco scatenato.
Età di lettura: da 7 anni.
COLLOCAZIONE:
Poesie NEG
Massimiliano Tappari, Chiara Carminati
Parto
Diario di nove mesi in acqua / Diario di 9 mesi in aria
COLLOCAZIONE:
Poesie TAP
Un libro a due voci, da leggere sia in un verso che nell'altro. Pensieri
di due anime, che dopo nove mesi, si incontrano. "Parto" è il viaggio
dell'attesa, raccontato da parole e immagini con vena poetica e un
pizzico d'ironia da Chiara Carminati e Massimiliano Tappari. Il libro
è uno, ma due sono le anime che racchiude. La mamma e il suo
bambino. Entrambi rivelano al lettore i pensieri più intimi in
un'attesa fatta di continue scoperte, di cambiamenti, di ascolto. Un
tempo in cui la curiosità e la forza lasciano anche spazio a dubbi e
paure. I nove mesi sono i brevi capitoli di un diario, ognuno è
introdotto da un modo di dire che interpreta lo stato d'animo della
mamma da una parte, e quello del bambino dall'altra. La metafora
espressa nel modo di dire trova corrispondenza immediata nella
fotografia e si concorda con il testo, con un effetto dirompente. Le
fotografie sono uno sguardo sulla natura, sul quotidiano e le parole
sono segreti sussurrati che si svelano pagina dopo pagina. Le due
parti del libro sono distinte ma indissolubilmente legate: aria e
acqua. Come la mamma e il bambino che fanno lo stesso viaggio,
vivendolo in modo diverso.
Cristina Bellemo, André Da Loba
Tuttodunpezzo
COLLOCAZIONE:
Primi racconti BEL
Tuttodunpezzo è un tipo molto forte che sa sempre cosa fare.
Tuttodunpezzo, non dimentica niente a casa e quel che gli serve ce l’ha
sempre con sé. Tuttodunpezzo non presta una briciola di cuore a
nessuno. Tuttodunpezzo non si lascia scappare né sogni né pensieri.
Non si fa sfuggire nemmeno un’idea e regala solo cose che non sono
sue. Tuttodunpezzo non perde mai la pazienza né la strada né la testa
né tempo. Lui è Tuttodunpezzo, sempre intero. Finché un giorno,
patapum! Tuttodunpezzo incontra una buca e, insieme a Tuttodunpezzo,
la situazione precipita. Un apologo allegramente filosofico per
imparare a chiedere aiuto, ad accettare se stessi e, felicemente
fragili, a lasciarsi volare via, come foglie e parole al vento.
Roberta Cassani
Teresita Fazzo Bang e il barattolo di
moscerini
COLLOCAZIONE:
Primi racconti CAS
Si chiama Teresita Fazzo Bang. Che non è come gli altri bambini lo si
capisce subito, e non solo dal nome. Lei in campagna non ci vuole
stare, vuole tornarsene nel suo appartamento di città al quarto
piano. Ma intanto si consola con il regalo che le ha fatto la mamma,
professoressa di biologia: un barattolo di vetro abitato da una coltura
di moscerini rossi. Teresita prende una bella etichetta adesiva, ci
scrive sopra Colonia 01, e si appende il barattolo al collo per portarlo
sempre con sé, anche a scuola. Errore gravissimo! Il barattolo
scatena la curiosità e le brame di Romàn Lupovski, un suo compagno
di classe molto meschino. Ma per fortuna Teresita un rimedio ce l'ha
già: ha un occhio strabico e si chiama Valentino.
Età di lettura: da 7 anni.
Juliaq Donaldson
Un serpente per ospite
La pensione per animali di Polly si riempie di ospiti nuovi ogni
giorno. Porcellini d'India voracissimi, un grosso uccello rumoroso,
un placido serpente di nome Doris... e il telefono continua a squillare.
Ma la mamma di Polly non è proprio entusiasta...
Età di lettura: da 6 anni.
COLLOCAZIONE:
Primi racconti DON
Ayano Imai
Il gatto con gli stivali... rossi
Una rivisitazione della fiaba originale accompagnata
illustrazioni di Ayano Imai.
Età di lettura: da 5 anni.
COLLOCAZIONE:
Primi racconti IMA
dalle
Marie-Odile Judes, Martine Bourre
Tito Lupotti
Da grande farò il fioraio! Tito ha deciso, ma papà Lupotti si dispera.
Come convincere il figlio a seguire la tradizione di famiglia e
diventare cacciatore?
Età di lettura: da 5 anni.
COLLOCAZIONE:
Primi racconti JUD
Gwen Keraval
Il pianeta stravagante
Su Glatifus, un minuscolo e lontano pianeta, una classe di piccoli
Glatifusiani si prepara a svolgere il compito assegnato dal maestro:
come si distinguono i Terrestri maschi e le Terrestri femmine? La
risposta è meno semplice di quel che si potrebbe pensare! Una storia
dal finale imprevedibile scritta dalla classe II della Scuola primaria di
primo grado Jatteau, di Moissy-Cramayel.
COLLOCAZIONE:
Primi racconti KER
Età di lettura: da 3 anni.
Isabel Minhós Martins, Andrés Sandoval
Segui la freccia!
Nella Città delle Frecce decine di cartelli piantati dall'Autorità
indicano agli abitanti dove andare e come comportarsi. Finché un
giorno un ragazzino si fa una domanda semplice e rivoluzionaria:
che cosa ci sarà negli spazi tra le frecce? Un libro per chi ama
l'avventura e non ha paura di percorrere strade nuove.
Età di lettura: da 4 anni.
COLLOCAZIONE:
Primi racconti MIN
Arianna Papini
Il sogno delle stagioni
COLLOCAZIONE:
Primi racconti PAP
Chi decide se domani nevica? Perché passa il tempo? Perché c'è
l'inverno? Pur di non cedere al sonno, i bambini - tutti i bambini moltiplicano i loro perché e la mamma, spesso a corto di risposte,
s'inventa una storia per placare tanta curiosità; è questa semplice
miccia a innescare l'immaginazione di Arianna Papini che dà vita a
un racconto fatto di parole sapide e sonore e di illustrazioni che
avvolgono il nostro (di piccoli e grandi) bisogno inquieto di risposte.
Imbarcandoci insieme al vecchio del mare e all'omino Landù,
intraprendiamo un viaggio nei quattro angoli di mondo dove ogni
stagione è per sempre - e appena sbarcati, ogni paese sembra il più
bello del mondo, ma dopo un po' non basta più e torna la voglia di
ripartire. Sarà il vecchio del mare a suggerire la soluzione: "In un
anno vivono dodici mesi, se ogni tre mesi ci sposteremo, ogni Paese
per sempre sarà un Paese per un po' e non ci annoieremo mai più. I
nostri viaggi li chiameremo stagioni e ci ricorderanno che il tempo
trascorre, perché dopo avremo imparato una cosa in più". Età di
lettura: da 5 anni.
Francesca Pardi
Perché hai due mamme?
Primo della serie Piccola storia di una famiglia.
“Meri e Franci si amavano e volevano fare una famiglia…” Nato per aiutare
i bambini con due genitori dello stesso sesso nel rispondere alle
curiosità degli altri, il libro spiega in parole estremamente semplici e
chiare cosa vuole dire essere figli di due mamme: chi ha deciso di
metterci al mondo, come lo ha fatto e con l’aiuto di chi. In modo
delicato e diretto, con la forza della realtà alle spalle, queste poche
pagine ci portano nella semplicità della storia di una famiglia, alla fin
fine proprio come tutte le altre…
COLLOCAZIONE:
Primi racconti PAR
Francesca Pardi
Perché hai due papà?
Il libro racconta la famiglia di Franco e Tommaso, due nostri amici.
Ma specialmente racconta ai bambini come sono nati i loro figli e
come vivono. È proprio la “Piccola storia di una famiglia”, di quella
famiglia lì, che conosciamo.
Parla anche di GPA, gravidanza per altri, o gravidanza di sostegno.
L’uso del termine “utero in affitto” è orribile: attaccata all’utero c’è
una persona, perché così sono nati i piccoli di Franco e Tommaso, e
la spiega con parole adatte ai bambini, ma anche ad adulti che non
sanno.
COLLOCAZIONE:
Primi racconti PAR
-5
 primi libri
Davide Calì
Pum! Pum!
C’era una volta un cacciatore d’orsi. A dire il vero, lo sarebbe stato
se almeno una volta avesse cacciato un orso. Nel bosco ormai ne era
rimasto solo uno, nascosto chissà dove,
e il cacciatore d’orsi decise che lo avrebbe cacciato lui.
Così sarebbe diventato famoso! Ma era davvero
una buona idea?
Età di lettura: da 5 anni.
COLLOCAZIONE:
Primi libri CAL
Géraldine Collet, Magali Le Huche
E tu dove leggi?
Leggere è proprio bello, ma farlo in un bel posticino, è ancora
meglio! Ogni lettore si costruisce la sua casetta fantastica, che solo
lui può vedere, dove si rifugia ogni volta che legge un bel libro. Ma
dove sistemarla, questa casetta? Sotto la coperta, come Roberta?
Nella metro, come Pietro? A scuola sotto al banco, come Franco?
Questo albo è un invito ai mille modi di sfogliare i nostri libri
preferiti che ci arriva dal tratto di Magali Le Huche e dal testo in
rima Géraldine Collet.
Età di lettura: da 4 anni.
COLLOCAZIONE:
Primi libri COL
Lucy Cousins
Pik pik pik
"Pik, pik, pik, picchietta il piccolo picchio. buca di qua, buca di là alla
fine imparerà..."
Età di lettura: da 3 anni.
COLLOCAZIONE:
Primi libri COU
Maria Loretta Giraldo, Nicoletta Bertelli
Mamma Mammut
Un dolcissimo albo illustrato su una mamma grande grande... Riesce
a prendere le cose più in alto, fa le bolle di sapone più grandi che ci
siano, gioca a nascondino ed è così bello pettinarla!
Una tenerissima storia sul rapporto unico e speciale tra bambino e
mamma, ovviamente da leggere insieme.
COLLOCAZIONE:
Primi libri GIR
Emily Gravett
Ancora!
Il draghetto Cirillo non vorrebbe mai andare a nanna. Si fa
raccontare dalla mamma la favola della buonanotte, ma non si
accontenta di sentirla una sola volta, vuole sentirla ancora... e
ancora... e ancora! Attenzione a non farlo arrabbiare, o potrebbe
incendiare tutto il libro!
Età di lettura: da 3 anni.
COLLOCAZIONE:
Primi libri GRA
David McKee
Gli amici di Elmer
Elmer ha tanti amici, tutti simpatici ma ognuno è diverso dall'altro e
a suo modo speciale!
Età di lettura: da 3 anni.
COLLOCAZIONE:
Primi libri MCK
David McKee
Che tempo fa, Elmer?
Che bello giocare all'aria aperta: con il sole, il vento la neve e, perché
no, anche con la pioggia!
Età di lettura: da 3 anni.
COLLOCAZIONE:
Primi libri MCK
David McKee
Elmer e le balene
Elmer e suo cugino Wilbur intraprendono un lungo viaggio per
vedere le balene. Arrivare fino al mare però non è per niente
semplice, come scopriranno ben presto i due elefantini: per fortuna
ci sono gli amici della giungla ad aiutarli nella loro impresa!
Età di lettura: da 5 anni.
COLLOCAZIONE:
Primi libri MCK
Mariana Ruiz Johnson
La mamma
"La maternità attraverso la poesia e l'arte, fra la tenerezza e il
cromatismo lussureggiante. Un cantico universale all'amore e alla
vita nella sua piena estensione, che va dall'essere umano e dalle
creature che lo circondano, fino alla Madre Terra."
Età di lettura: da 3 anni.
COLLOCAZIONE:
Primi libri RUI
Susanna Rumiz
L'abominevole orsetto delle nevi
Brrr che paura! È quella la tana del grande e spaventoso orso di cui
tutti parlano? Una pecora coraggiosa e i suoi amici sono decisi a
svelare il mistero.
Età di lettura: da 3 anni
COLLOCAZIONE:
Primi libri RUM
Komako Sakai
Akiko e il palloncino
COLLOCAZIONE:
Primi libri SAK
Un giorno un negoziante regala un palloncino ad Akiko. Arrivata a
casa, Akiko lo lascia andare e il palloncino vola alto fino al soffitto.
"Mamma, mamma, non riesco a prenderlo!" alla mamma viene in
mente una bella idea: lega alla cordicella del palloncino un
cucchiaino. Ora il palloncino fluttua all'altezza di Akiko. Insieme
vanno in giardino, fanno merenda e Akiko costruisce una coroncina
di fiori per il palloncino. Ma improvvisamente un colpo di vento fa
volare il palloncino lontano, fino ai rami più alti di un albero dove
neanche la mamma riesce ad arrivare. Akiko è molto triste, non
riesce nemmeno più a mangiare; poi però, ha un'idea... con la
dolcezza che la contraddistingue, Komako Sakai ci fa rivivere una
nuova esperienza infantile, un tesoro di sorpresa e poesia. Oggi mi
sono svegliato e la mamma mi ha detto che posso restare ancora a
letto perché non c'è scuola. Il pulmino della scuola è rimasto
bloccato dalla neve. La neve? Non ho voglia di restare a letto! Voglio
subito vestirmi e andare a giocare fuori! Tutto è tranquillo, non ci
sono automobili né passanti. Ascolto il silenzio della neve che cade e
ho l'impressione di essere solo sulla terra...
Età di lettura: da 4 anni.
Silvia Serrelli
Chi ha paura dei bulli?
COLLOCAZIONE:
Primi libri SER
Tea ha sei anni, una famiglia che le vuole bene, un gatto e tanti
amici. Va a scuola volentieri, ma non le piace la matematica.
Preferisce andare a judo e al parco a giocare. Tea è una bambina dei
giorni nostri, allegra, tenera e molto divertente. Come ogni bambino
della sua età, si guarda intorno con occhi curiosi e si ritrova a vivere
tante avventure ogni giorno, cercando di rispondere alle piccole
grandi domande che la vita le pone davanti. Perché quel bambino mi
fa i dispetti? Perché fa sempre l'antipatico? Tea proprio non capisce:
quel suo compagno di classe è prepotente e non piace a nessuno!
Questa volta Tea avrà a che fare con un bullo... Come se la caverà?
Età di lettura: da 4 anni.
Silvia Serpelli
E tu di che colore sei?
COLLOCAZIONE:
Primi libri SER
Tea ha sei anni, una famiglia che le vuole bene, un gatto e tanti
amici. Va a scuola volentieri, ma non le piace la matematica.
Preferisce andare a judo e al parco a giocare. Tea è una bambina dei
giorni nostri, allegra, tenera e molto divertente. Come ogni bambino
della sua età, si guarda intorno con occhi curiosi e si ritrova a vivere
tante avventure ogni giorno, cercando di rispondere alle piccole
grandi domande che la vita le pone davanti... E tu di che colore sei?
Tea è un po' confusa: ci sono bambini bianchi, bambini neri, bambini
gialli... e allora? Che c'è di strano? anche i calzini sono di tanti colori
diversi, ma nessuno ci trova nulla di male...
Età di lettura: da 4 anni.
Tsuneo Taniuchi
Il gatto e la libellula
COLLOCAZIONE:
Questa volta niente topi: il gatto di questa storia, infatti, si troverà
alle prese con una libellula sfuggente. I tentativi di acciuffarla
saranno senza esclusione di colpi, certo, e trasporteranno i due
personaggi in situazioni mirabolanti ma anche verso un'inaspettata
amicizia. I bambini, attraverso il filo rosso che attraversa le pagine,
verranno trasportati in una dimensione giocosa e ricca di tenerezza,
riscoprendo il piacere di tenere in mano non solo un bel libro, ma un
libro da usare.
Primi libri TAN
Età di lettura: da 4 anni.
Ed Vere
Max il Coraggioso
Max è un gattino di pochi mesi, tutta tenerezza e dolcezza. Così dolce
che vorrebbero acconciarlo con nastri e fiocchetti. Ma lui non vuole
per niente: si sente il gattino più coraggioso, intrepido e indomito
che ci sia e vuole solo dare la caccia ai topi! Gliene succedono di tutti
i colori, tra imprevisti, goffaggine e inesperienza: è un piccolo
tornado di entusiasmo ma deve ancora imparare molto dalla vita.
Età di lettura: da 4 anni.
COLLOCAZIONE:
Primi libri VER
Kerstin Zabransky
Di chi è questa coda?
Un libro cerca-e-trova
In questo libro troverai tante cose da osservare e da scoprire! C'è una
farfalla gialla che sembra alla ricerca di qualcosa. Riesci a vedere
l'arancia in ogni pagina? E di chi è la coda che spunta qua e là?
Età di lettura: da 3 anni.
COLLOCAZIONE:
Primi libri ZAB
Author
Document
Category
Uncategorized
Views
2
File Size
1 998 KB
Tags
1/--pages
Report inappropriate content