close

Enter

Log in using OpenID

18 - 24 SETTEMBRE 2014 1-16 e 2-15_Layout 1

embedDownload
MERCOLEDÌ 24 SETTEMBRE 2014
ALL’INTERNO
Zambon, rendo le
accuse al mittente
Redazione
WWW.7GIORNI.INFO
Anno XXII - Numero 18
Dipendenti in agitazione:
«Stanno smantellando il Monzino»
Le proteste dopo il trasferimento in altra sede dell’Ufficio Personale
Rende al mittente le accuse di stangata ai cittadini il
Sindaco peschierese Luca
Zambon.
«Gli aumenti delle tariffe e
delle imposte comunali spiega il sindaco in un’intervista al nostro giornale sono la conseguenza dei
soldi spesi male da chi ora
mi accusa. Gli aumenti
non sono frutto della politica di Zambon ma di quella di Falletta».
a pagina 6
Cassanese bis 14
mesi all’alba
Cristiana Pisani
Dopo il via libera del Cipe,
che a inizio agosto ha dato
il benestare per la ripresa
dei lavori nei cantieri abbandonati da anni tra
Lambrate e la ex dogana
giunge anche la notizia
dell’aggiudicazione del secondo lotto, il chilometro
mancante per collegareTem e Brebemi a Milano.
La nuova strada pronta in
poco più di un anno dovrebbe allegerire il traffico
dei mezzi pesanti.
a pagina 10
7GIORNI:
Redazione:
Tutte le sigle sindacali dell’istituto cardiologico d’eccellenza concordano nel vedere nel trasferimento dell’Uffico Personale una ulteriore prova dello smantellamento della struttura
messo in atto dalla proprietà. La proprietà, al contrario, fa sapere che non è in atto nessun
processo di smantellamento, e nessun posto di lavoro è a rischio, anzi c’è la volontà gestire
i processi in modo efficiente, liberando spazi per nuove attività sanitarie: «Lo spostamento
di quattro persone dell’Ufficio del Personale – dichiara Daniele Piacentini, Direttore Risorse
Umane e Organizzazione di Istituto Europeo di Oncologia e Centro Cardiologico Monzino alla sede “IEO-CCM Torri” ha la finalità di creare un team unico».
a pagina 9
( 02.39.84.60.31 / @ [email protected]
Pubblicità:
( 339.28.00.846 / @ [email protected]
Annunci:
7
www.7giorni.info
7 GIORNI - [email protected]
n. 18 - 24 settembre 2014
6 Politica
PESCHIERA BORROMEO Intervista al Sindaco
PESCHIERA BORROMEO
Luca Zambon: «I contestati aumenti sono la conseguenza dei soldi spesi male dal mio predecessore»
Sul Bilancio Forza Italia annuncia battaglia
«3 Milioni di euro in più di tasse» , indetto
un corteo per sabato 27 settembre
A
pochi mesi dall’insediamento, ritiene di
aver già raggiunto risultati positivi con la sua amministrazione? Quali?
In questi primi 100 giorni di
amministrazione ci siamo concentrati su diverse situazioni e
alcuni risultati dei quali vado
orgoglioso li abbiamo ottenuti.
Innanzitutto, con i pochi soldi
a disposizione e con tempi
strettissimi abbiamo operato
tutti gli interventi di emergenza di cui necessitavano le scuole garantendo, per la prima
volta dopo anni, anche l’inizio
di pre-scuola e post-scuola in
contemporanea con la campanella di inizio anno scolastico.
Siamo riusciti ad ampliare il
servizio della linea 66 ottenendo alcune corse serali nei giorni festivi e abbiamo avviato il
servizio di navetta sperimentale che collega San Bovio con il
Passante ferroviario di Segrate. Il De Sica ha ricevuto un’attenzione particolare che ci ha
permesso di metterlo in sicurezza una volta per tutte: i corsi inizieranno un po’ più tardi
ma in assoluta sicurezza.
Nello scorso consiglio comunale è stata introdotta sulla
TASI una detrazione di 100 euro per i possessori della prima
casa che se questa non supera
il valore catastale di 500 euro.
Non c’è il rischio che questa
Il sindaco Luca Zambon
misura agevoli chi ne ha meno bisogno? Non era meglio
innalzare la soglia di esenzione oppure introdurre detrazioni per i figli a carico come
previsto per l’IMU?
La questione parte da lontano,
approveremo nei prossimi
giorni il bilancio di previsione
per il 2014 per il quale, come è
logico, molte scelte e molte
spese sono state fatte dall’Amministrazione precedente. Come ci impone la legge dobbiamo rispettare il Patto di stabilità garantendo un quantitativo
di entrate certe al Comune.
Appena insediati i dati a nostra
disposizione per simulare le
potenziali entrate ci hanno obbligato a deliberare la TASI
senza detrazioni. Ulteriori approfondimenti durante l’estate
ci hanno permesso, lavorando
sulle entrate e non operando
tagli ai servizi, di stimare introiti sufficienti a garantire il Patto
di stabilità. Abbiamo quindi in-
trodotto una detrazione che
interesserà ben 3000 famiglie
peschieresi e non certamente
quelle più abbienti. Ritengo
che l’amministrazione, per
quest’anno, abbia operato la
scelta migliore nel rispetto della certezza delle entrate.
Sempre in campo di imposizioni comunali, sono aumentate le tariffe dei servizi parascolastici e della Scuola di musica, era necessario?
Come accennavo in precedenza, per la prima volta i servizi
parascolastici sono partiti in
concomitanza con l’inizio delle
lezioni. Gli aumenti non sono
così spropositati come si vuol
far credere; le fasce massime
hanno subito un aumento di 7
euro all’anno. Penso che la città non abbia bisogno di messaggi catastrofistici.
Il 29 settembre porterete l’approvazione del bilancio preventivo in consiglio comunale, sono previste altri aumenti?
Il bilancio preventivo approvato a settembre è una anomalia; 9 dodicesimi del bilancio,
nei fatti sono già stati spesi.
Purtroppo varieremo l’addizionale comunale aumentandola
di uno 0,2 per mille per compensare le scelte dell’amministrazione precedente. La domanda da porre dovrebbe essere: “questo aumento è frut-
to della politica tartassatrice di
Zambon o è il risultato dei soldi spesi male da Falletta?”
In campagna elettorale la sospensione della ZTL di Bellaria
era un vostro punto qualificante, a oggi è ancora funzionante, quali sono le previsioni?
Siamo stati molto chiari sulla
vicenda sia in campagna elettorale sia in Consiglio comunale. Quella Ztl è “difende” Bellaria solo dalle auto in uscita.
Non è la soluzione ai problemi
della frazione; con la massima
trasparenza, in ottobre, ci consulteremo con i cittadini sulla
questione chiedendo il parere
anche a Linate e San Bovio dove si vivono situazioni simili.
Le opposizioni, le rimproverano di essere dipendente da
Silvio Chiapella, esponente
oggi di Nota e prima di Base
Democratica, cosa risponde
alle critiche?
Tutta la campagna elettorale è
stata scandita da slogan che mi
vedevano filodiretto dai più
svariati personaggi politici. I
cittadini hanno già risposto a
questa provocazione concedendomi il 67% di preferenze.
Io vado avanti per la mia strada e faccio i fatti rispondendo
direttamente ed esclusivamente ai cittadini.
- segue a pagina 8 -
Il gruppo consigliare di Forza
Italia ha Peschiera mobilita i
cittadini in vista del prossimo Consiglio comunale in
cui si delibererà l’aumento
dell’addizionale comunale.
«È in arrivo una nuova stangata per i cittadini di Peschiera Borromeo - recita il
comunicato stampa diffuso
dai consiglieri di FI Antonio
Salvatore Falletta, Carla Bruschi, Luigi Di Palma. Nel mirino della nuova Amministrazione c’è l’aumento dell’addizionale Irpef. Verranno così aumentate le trattenute in
busta paga per tutti i lavoratori residenti a Peschiera, visto che il Comune ha deciso
di prelevare dalle tasche dei
peschieresi un’aliquota di 2
punti più alta, pari al 6 per
mille dello stipendio. Negli
ultimi quattro anni, la giunta
Falletta aveva congelato l’addizionale al 4 per mille proprio per andare incontro ai
lavoratori già tartassati dalla
crisi. Dopo i rincari delle tariffe dei servizi comunali e
dopo l’introduzione della Tasi senza sconti per le famiglie
in difficoltà e con l’aumento
dell’Irpef, il centrosinistra di
Peschiera sta facendo scelte
strategiche in controtendenza rispetto alle riforme per il
contenimento delle tasse
promesse da Renzi. I consi-
glieri comunali di FI lanciano
un appello a tutti i cittadini,
alle associazioni locali e alle
forze politiche che hanno a
cuore il bene dei peschieresi
per organizzare una grande
manifestazione di protesta
contro l’inasprimento della
pressione fiscale messa in
atto dal Sindaco Zambon. “I
cittadini di Peschiera pagheranno quasi 3 milioni di euro
in più rispetto all’anno scorso, a tanto ammontano gli
aumenti decisi dalla nuova
Amministrazione Comunale
su Tasi (+ 2 milioni e 200 mila), Irpef (+700 mila) e sui
servizi comunali -dice il capogruppo di Forza Italia, Antonio Salvatore Falletta-. Il
senso della protesta è fermare i rincari previsti da
Zambon nel bilancio comunale che verrà discusso il 29
settembre in consiglio e proseguire la battaglia in aula a
colpi di emendamenti”. La
manifestazione si terrà sabato 27 settembre con il seguente programma: ore
10.00 - punto di raccolta
presso il mercato di via Matteotti; ore 11.00 - partenza
del corteo diretto al Municipio; ore 11.30 - conferenza
stampa sotto il Municipio di
via XXV Aprile, 1. Per info e
adesioni: [email protected]»
7 GIORNI - [email protected]
n. 18 - 24 settembre 2014
8 Cronaca
7GIORNI NEW
BREVI DI CRONACA
Informazione alla portata di tutti col nuovo sito e
con il passaggio a settimanale dell’edizione cartacea
MILANO
Bambini come clochard in Stazione
Centrale, scoppia la polemica in Comune
C
ari lettori, come avrete
avuto modo di vedere,
7giorni in questi ultimi
mesi, è profondamente cambiato e nei prossimi giorni apporteremo le ultime modifiche per presentare al territorio
un giornale completamente
rinnovato, al passo con i tempi
e le esigenze di informazione.
Abbiamo ridefinito il layout
grafico del giornale e il formato della carta perché i testi fossero più leggibili e la composizione più gradevole e accattivante, lasciando ampio spazio
alle foto. Titoli e occhielli più
curati, consentono al lettore di
capire al volo l’argomento dell’articolo migliorando la lettura
selettiva.
Vi sarete accorti poi, che il colore dominate, a partire dal
nuovo logo, è il verde. Questo
colore è il filo conduttore dal
punto di vista ambientale del
restyling di 7giorni. Infatti, nel
valutare a tavolino le novità da
apportare, una riflessione seria e importante circa l’impatto del giornale sull’ambiente
ha occupato a lungo le nostre
discussioni. In particolare ci
siamo posti il problema delle
eventuali copie consegnate in
casella e non lette. In aiuto ci è
venuto il monitoraggio quasi
giornaliero dei punti di distribuzione che utilizziamo. Ci siamo accorti, specie nei comuni
dove non era presente la distribuzione casella per casella,
che le copie lasciate in bar, negozi, cestini, stazioni ferroviarie e della metropolitana, andavano sempre a ruba e i cestini dovevano essere riempiti
con un secondo giro. Abbiamo
pensato quindi di percorrere
questa strada ottimizzando la
rete dei punti “dove lo trovi”,
utilizzando nuovi cestini e migliorando la comunicazione e
visibilità di ciascun punto di distribuzione. In questo modo le
copie che rimanevano non lette (circa il 25% di ogni uscita)
saranno immesse nel circuito
riuscendo a raggiungere più
lettori senza aumentare le copie stampate. Quindi niente
sprechi di carta e tanti chilo-
metri/auto necessari per la distribuzione in meno consentendoci di essere ancora più
green. Di pari passo con la revisione dell’uscita cartacea ci
siamo concentrati sul web. Il
sito del giornale è stato riprogettato ex-novo secondo le
più moderne tecniche di fruibilità.
Alla base delle nostre pagine
on-line c’è la nuovissima tecnologia responsiva che consente il ridimensionamento
automatico delle pagine per
consentirne la lettura migliore
a seconda del dispositivo utilizzato (pc, tablet o smartphone). In questo modo le notizie,
per le quali l’aggiornamento è
veramente continuo h24, possono essere lette al meglio in
mobilità in e in tempo reale. E
proprio la “freschezza” delle
notizie e il desiderio di informare, a fatti appena avvenuti,
ci ha spinto a compiere l’ultimo passo che, in realtà, è un
ritorno alle origini.
7giorni torna ad essere settimanale. Dall’8 ottobre, ogni
mercoledì saremo sul territorio con notizie e approfondimenti di prima mano.
Ritornando per un attimo al sito, vi segnaliamo che a breve
lo metteremo al servizio delle
associazioni e delle realtà di
volontariato perchè possano
utilizzare la nostra piattaforma
e le migliaia di visite settimanali al nostro sito per dare visibilità alle loro iniziative. Ci siamo impegnati molto e il nuovo
7giorni ci impegnerà molto,
speriamo di continuare ad essere il giornale gratuito più
letto del sud est milano come
è sempre stato da 12 anni a
oggi. Buona lettura!
Il Direttore Alessandro Robecchi
Confermata in Cassazione la pena a 3 anni e 8 mesi per chi investì Andrea De Nando
La IV Sezione Penale della
Suprema Corte di Cassazione ha rigettato il ricorso presentato dai legali di C.A., il
medigliese che il 29 Gennaio
2011 investì e uccise il giovane Andrea De Nando mentre attraversava la strada
con semaforo verde e sulle
strisce pedonali, confermando pienamente la pena
comminata in primo e secondo grado dal Tribunale di
Milano a 3 anni e otto mesi.
«Dedico questa vittoria a chi
non ha avuto un briciolo di
Giustizia, a chi la sta ancora
aspettando, a chi, purtroppo, non l’avrà’ in futuro».
Sono le prime parole di
commento della madre di
Andrea, Elisabetta Cipollone, che, sin dal primo momento, non ha mai smesso
di lottare per l’approvazione
del reato di Omicidio Stradale e che proseguirà in questa
battaglia con ancor più forza
e vigore.
«Dedico questa vittoria a
mio figlio Andrea e a tutte le
Vittime della Strada - prosegue la mamma di Andrea.Sono commossa, stanca, ancora frastornata, la sensazione di benessere e’ effimera e troppo amaro sapere
che io non ho vinto nulla, ho
solo perso mio figlio, quel
maledetto pomeriggio di
quattro anni fa. Ma oggi ha
vinto la Giustizia sulle troppe menzogne, dopo tante
umiliazioni ha vinto la vita
che è l’unico bene che non
ha prezzo, che ha un valore
inestimabile e che deve essere rispettata , onorata, difesa e soprattutto protetta».
Elisabetta Cipollone in questi anni ha sostenuto numerose battaglie per l’introduzione dell’omicidio stradale,
ha aperto numerosi pozzi di
acqua nel corno d’Africa in
memoria di suo figlio.
so il Nord Europa. Il Comune
ha però rispedito le critiche al
mittente con risolutezza. «Il
centrodestra di cui fa parte
Sardone – ha risposto l’Amministrazione in una nota - è
lo stesso che ha bloccato in
Consiglio regionale la mozione per istituire un presidio
dell’Asl per i profughi in Centrale». Inoltre, ha sottolineato palazzo Marino, nel corso
degli ultimi mesi con l’aiuto
del solo volontariato è stata
prestata accoglienza a ben
35mila profughi, 12mila dei
quali bambini e nessun minore è mai stato lasciato in stazione a passare la notte.
Le Ferrovie fanno sapere di
aver messo a disposizione
uno spazio di 350mq da destinare all’emergenza profughi.
SAN GIULIANO MILANESE
Partirà a ottobre il processo al maestro
di San Giuliano accusato di molestie
PESCHIERA BORROMEO
Ha difeso e lottato per l’onorabilità della memoria di Andrea troppe volte messa in
discussione da voci di paese
false e meschine, tendenti a
mistificare il comportamento di suo figlio durante gli
istanti prima della tragedia.
«Questo sia davvero di monito a tutti coloro che usano
la vettura senza cervello e
senza rispetto per la propria
e altrui esistenza – ribadisce
Elisabetta Cipollone, compresi alcuni avvocati che si
permettono di dire : “Tanto
per queste cose non va in
galera nessuno” ; come se la
Vita umana contasse meno
di nulla». La signora Cipollone è un fiume in piena, quattro anni di calvario per aver
ragione di un sistema giudiziario che salvaguardia chi
commette un omicidio con
l’automobile nei confronti di
chi lo commette con altri
mezzi:
«Vorrei ricordare che l’omicida di Andrea – sottolinea
la mamma di Andrea De
Nando - fra poco tempo tor-
«Bambini di pochi anni, probabilmente profughi siriani,
che dormono a terra nella
sporcizia. Governo e Comune
di Milano si assumano le loro
responsabilità nella gestione
di questa emergenza». La denuncia arriva da Silvia Sardone, esponente della segreteria Lombarda di Forza Italia e
Consigliere di Zona 2 che, nei
giorni scorsi, ha effettuato un
sopralluogo presso la Stazione Centrale. Sardone punta il
dito contro palazzo Marino, a
suo dire reo di non aver saputo affrontare adeguatamente
l’e-mergenza profughi che,
nelle ultime settimane, sta
interessando il principale scalo ferroviario cittadino dove
sono confluite vere e proprie
ondate di profughi siriani che
si apprestano a ripartire ver-
nerà a casa sua, (Deve scontare in carcere otto mesi, poi
sarà sua facoltà chiedere
l’affidamento in prova ai servizi sociali per i restanti 3
anni n.d.r. ) per quanto possa mettermi ad aspettare
per il resto della mia vita
non vedrò mai più mio figlio
tornare a casa. Otto mesi di
carcere non sono nulla ma
sono comunque un tempo
sufficientemente lungo per
rendersi conto di ciò che ha
fatto, e del suo comportamento post tragedia in cui
non ha mai avuto nemmeno
la sensibilità ed il coraggio
civile di chiedere scusa.
Ma va bene così, l’omicida di
Andrea avrà ora tutto il tempo per pensare a tutte le bugie dette e a quanto sarebbe
stato meglio per lui non insistere nella menzogna nel
miserrimo tentativo di non
pagare penalmente proprio
nulla.
In questo momento vorrei
citare le parole di un Sacerdote che stimo tantissimo il
quale afferma che “pagare
per le tragedie provocate
agli altri, per i reati commessi e per gli errori compiuti è
esperienza che educa e converte. Cosi’ è, ed ora desidero solo che il signor C.A. sparisca dalla nostra vita, ho bisogno di piangere sulla tomba di quel meraviglioso ragazzo che era mia figlio che
meritava giustizia e verità».
Dovrà a breve presentarsi in
tribunale il maestro di San
Giuliano accusato di molestie
nei confronti di alcune sue
alunne. L’apertura del processo è stata fissata per l’inizio di ottobre, quando l’uomo dovrà rispondere della
pesante accusa di pedofilia.
Era il 19 marzo scorso quando il maestro, in servizio
presso la scuola primaria
Gianni Rodari di San Giuliano,
era stato arrestato dai carabinieri. Il fermo aveva suscitato
lo stupore di genitori e colleghi poiché l’uomo, un padre
di famiglia con anni di servizio alle spalle, non aveva mai
dato adito a sospetti in questa direzione. Le indagini a
suo carico erano scattate a
seguito della denuncia di una
alunna del 63enne, che aveva raccontato ai genitori di
aver ricevuto strane attenzioni alla cattedra, di fronte alla
classe. I carabinieri avevano
quindi installato in aula una
microcamera e, dopo aver visionato le registrazioni, avevano fatto scattare le manette ai polsi del maestro. Nel
complesso, l’accusa ritiene
che le vittime delle presunte
molestie siano 6, tutte alunne di età compresa tra i 6 e gli
8 anni. Il 63enne ha sempre
respinto tutte le accuse che
gli sono state rivolte, proclamando con forza la propria
innocenza.
- segue da pagina 6 - Intervista al Sindaco Luca Zambon
Le Farmacie Comunali hanno affittato un negozio privato in Via Gramsci per ospitarvi gli uffici amministrativi,
non esistevano spazi sfitti di
proprietà del Comune?
Le scelte logistiche rientrano
nelle autonomie dei componenti del Consiglio di amministrazione delle Farmacie
senza che rendano edotto il
Comune, approfondite direttamente con loro la questione.
Insieme al Bilancio sottoporrete al consiglio comunale
anche il piano triennale delle Opere pubbliche, quali sono le novità inserite?
Il piano triennale delle Opere
pubbliche sul quale stiamo
lavorando più intensamente
è quello che abbraccia il periodo 2015-2017, con il quale
intendiamo pianificare le
idee di sviluppo presentate in
campagna elettorale inerenti
scuole, verde e mobilità ciclabile con la realizzazione della
pista Peschiera – San Donato.
Per il piano che porteremo
all’approvazione il prossimo
29 settembre la scelta più
qualificante è rappresentata
dal distaccamento dei Vigili
del Fuoco che va a colmare
una esigenza molto sentita in
città.
Lo sportello lavoro non è
mai decollato a Peschiera
Borromeo. Cosa avete in
programma?
Il Comune, purtroppo ha poche possibilità in quest’ambito nonostante rappresenti
una delle maggiori emergenze sociali; stiamo lavorando
per un rilancio dell’attività
dello sportello concentrandoci sui meccanismi di incontro della domanda e dell’offerta interna a Peschiera.
7 GIORNI - tel. 02.3984.6031 - fax 02.700.554.794
n. 18 - 24 settembre 2014
Dal Territorio 9
MILANO Giulio Carnevale
MELEGNANO
«C’è una precisa strategia per lo smantellamento
della logistica del Centro Cardiologico Monzino»
«
C’è una precisa strategia per lo smantellamento della struttura
logistica del Centro Cardiologico Monzino» , questo il grido d’allarme lanciato il 12
settembre, durante l’assemblea generale dei dipendenti
del Centro Cardiologico
Monzino che per la prima
volta in trent’anni ha visto
riunite tutte le sigle e le rappresentanze sindacali dei dipendenti (CGIL, CISL, UIL
FPL, CIMOP, CUB-SANITÀ.
NURSING UP)». L’assemblea
è stata indetta dopo la decisione della proprietà (IEO –
CCM , Istituto Europeo di
Oncologia – Centro Cardiologico Monzino) di trasferire
l’ufficio del personale del
Centro cardiologico Monzino
in altra sede. Secondo l’As-
Il Centro Cardiologico Monzino
semblea questa iniziativa fa
seguito ad altre che in questi
ultimi due anni stanno delineando una precisa strategia
complessiva di smantellamento della struttura logistica del Centro. 7giorni ha incontrato i componenti RSU
in rappresentanza degli oltre
600 dipendenti: «Siamo presenti sul territorio da circa
trent’anni – hanno dichiarato i componenti RSU – siamo
una realtà efficiente e all’avanguardia con una reputazione costruita nel tempo
con dedizione e pazienza. Rivendichiamo con orgoglio la
nostra “identità” che si traduce in elevati standard qualitativi per l’utenza che oggi
sono in pericolo». Il Dottor
Barbier rappresentante sindacale della “Confederazio-
ne Italiana Medici Ospedalità Privata” esprime il pensiero condiviso dei medici del
Monzino: «In questi ultimi
anni ci sono stati parecchi
segnali che di giorno in giorno peggiorano i nostri standard per la richiesta delle
diagnostiche e dei flussi di
informazione in genere e di
conseguenza si peggiorano
anche le risposte all’utenza».
Laura Schiaroli responsabile
coordinatrice del RSU punta
sulla grande qualità che questo centro ha sempre avuto
e che ora è a rischio per una
serie di comportamenti che
di fatto depauperano risorse
importanti. Per tutti i delegati RSU il servizio all’utenza
in questi anni va peggiorando, c’è il rischio di essere fagocitati da un’azienda che
relegherebbe i “rapporti
umani” a una semplice spunta di nomi. «La grande capacità di questo centro – dicono all’unisono i dipendenti
che 7giorni ha incontrato - è
risolvere i problemi che sopravvengono in un batter
d’occhio, grazie al grande
dialogo che esiste fra i reparti. Offriamo un elevato standard di cura attraverso i pazienti che si rivolgono a noi
tramite il Servizio Sanitario
Nazionale, quindi esiste anche una responsabilità pubblica per i flussi di denaro
che transitano, non vogliamo essere il bancomat di
nessuno». Dal canto suo la
proprietà invece fa sapere
che non è in atto nessun processo di smantellamento, e
nessun posto di lavoro è a rischio, anzi c’è la volontà gestire i processi in modo moderno ed efficiente, liberando spazi per nuove attività
sanitarie: «Lo spostamento
di quattro persone dell’Ufficio del Personale – dichiara
Daniele Piacentini, Direttore
Risorse Umane e Organizzazione di Istituto Europeo di
Oncologia e Centro Cardiologico Monzino - alla sede
“IEO-CCM Torri ha la finalità
di creare un team unico e
maggiormente integrato, ottimizzando risorse umane e
tecnologiche per garantire
sempre migliori servizi al
personale, unendosi al Gruppo dedicato alle stesse attività, con il quale creeranno sinergie di esperienze e competenze e contribuiranno al
miglioramento della gestione dell’area». L’Assemblea
ha deliberato all’unanimità
lo stato di agitazione del personale, e di attivare presidi e
volantinaggi di informazione
rivolti alla cittadinanza che si
svolgeranno anche nel corso
della Giornata del Cuore del
prossimo 27 settembre.
Rita Capriotti è il nuovo
assessore al Bilancio
Un nuovo
volto si aggiunge
all’EsecutiRita Capriotti
vo di palazzo Broletto a Melegnano,
ampliandone le quote rosa.
Rita Capriotti è infatti il nuovo assessore al Bilancio del
Comune sul Lambro, come
ufficializzato dallo stesso
sindaco, Vito Bellomo. La
39enne Capriotti, che ha
uno studio da commercialista in piazza IV Novembre,
rappresenta di fatto un assessore “tecnico”, non
avendo mai fatto politica attiva in città. Ma proprio le
competenze in materia di
bilancio ha spinto il primo
cittadino a sceglierla come
nuovo membro dell’esecutivo. Si riempie quindi finalmente la poltrona rimasta
vacante nella primavera del
2013 quando, a seguito dello sforamento del Patto di
Stabilità, l’allora assessore
alla partita Marco Lanzani
rassegnò le sue dimissioni.
Da allora le deleghe a Bilancio, Commercio, Sport e Fiera del Perdono erano state
gestite ad interim dallo stesso primo cittadino, sino alla
recentissima nomina di Rita
Capriotti
al
Bilancio.
Quest’ultima diviene quindi
il secondo assessore donna
della Giunta Bellomo, che
annoverava già tra le proprie fila Raffaela Caputo, vicesindaco e assessore a Cultura ed Educazione. Intanto
è attesa per la fine di settembre la discussione in
Consiglio Comunale per
l’approvazione degli Equilibri di Bilancio.
DAL TERRITORIO
Dalla Regione 23 milioni per lo sport
La Commissione Bilancio di
Regione Lombardia ha recentemente approvato una
nuova proposta di legge, tesa a favorire lo sviluppo delle attività sportive lombarde
e con una specifica voce riservata alle famiglie con difficoltà economiche. Nel
triennio 2014-2016, il Pirellone stanzierà 23mln di euro
complessivi, di cui 1mln per
l’anno in corso solo per la
Dote Sport.
«I contributi – ha precisato
Antonio Saggese, consigliere regionale del gruppo
“Maroni Presidente” e relatore della proposta – oltre
alla Dote Sport, serviranno
per realizzare interventi di
adeguamento e riqualificazione degli impianti di uso
pubblico comprese le palestre scolastiche e le aree attrezzate all’aperto».
7 GIORNI - [email protected]
n. 18 - 24 settembre 2014
10 Dal Territorio
SEGRATE Cristiana Pisani
SEGRATE
Svolta a Segrate: Serravalle in 14 mesi completerà
la Cassanese bis fino al Centro Intermodale
I Volontari dell'Associazione Nazionale
Carabinieri: occhi vigili sul territorio
G
occia dopo goccia, la
viabilità speciale a Segrate si farà. Dopo il
via libera del Cipe, ai primi di
agosto, che ha sbloccato i cantieri Serravalle - società appaltatrice del primo tratto (da
Lambrate fino alla ex dogana)
di viabilità speciale - fermi da
anni nel quartiere segratese di
Redecesio, una nuova svolta.
L'annuncio, arrivato qualche
giorno fa, che «la Commissione ministeriale ha aggiudicato
– si legge nella nota stampa – il
secondo lotto: ultimo chilometro per il collegamento della
Tem e della Brebemi a Milano.
Un passo in avanti – commenta il Presidente di Serravalle,
Marzio Agnoloni – verso il
compimento della rete infra-
strutturale del territorio». Sicuramente un ulteriore passo
in avanti per la città di Segrate,
ma non sufficiente. La bretella,
infatti, dovrebbe evitare che il
traffico in arrivo dalla Brebemi
si riversi sulle strade urbane e
anche deviare i mezzi pesanti
diretti al centro Intermodale,
ma per tagliare il traguardo finale (il completamento dell'opera con il secondo tratto fino a Pioltello) si dovrà, infatti,
aspettare il finanziamento dei
privati che arriverà con la realizzazione del centro commerciale Westfield. Quattordici o
forse sedici mesi – secondo la
stima di Serravalle – i tempi di
realizzazione di una lingua
d'asfalto di circa 1,3 chilometri
in trincea e due bretelle di 700
metri di collegamento alla viabilità esistente. Tempi troppo
lunghi per il consigliere regionale (Patto Civico) segratese
Paolo Micheli che ha commentato così la notizia: «Il meno è fatto, francamente speravo in tempi più veloci. Invece
andiamo al 2016 per il solo
tratto da Lambrate al Centro
Intermodale. Continuerò –
conclude – a premere per la
più rapida accelerazione dei lavori». Ai Segratesi, quindi, per
il momento non resta che accontentarsi. Perlomeno, con la
nuova strada, gli abitanti di Redecesio si alleggeriranno del
passaggio dei tir che oggi
sfrecciano sotto le loro case.
PAULLO
Una cascina abbandonata di Conterico trasformata in deposito di auto e camion rubati
Importante successo investigativo per la polizia stradale
di Crema, che ha individuato
nella frazione paullese di
Conterico una cascina abbandonata trasformata in
deposito di mezzi di trasporto rubati. La scoperta è stata
effettuata nei giorni scorsi
quando la polstrada, impegnata in controlli di routine
lungo la Paullese, ha notato
alcuni movimenti sospetti
nelle campagne di Conterico. Decidendo di approfon-
dire, gli agenti sono giunti sino a un cascinale apparentemente abbandonato, sito a
circa 1km di distanza dalla
provinciale. Dopo una serie
di appostamenti, nei pressi
della struttura la polizia ha
individuato un mezzo parcheggiato, che dalla targa è
risultato rubato. Tanto è bastato alle forze dell’ordine
per fare irruzione nel cascinale e scoprirne un inaspettato contenuto. All’interno,
infatti, erano parcheggiati
veicoli di tutti i tipi, comprese auto di grossa cilindrata,
moto e soprattutto mezzi da
cantiere, come escavatrici e
autocisterne, tutti risultati
rubati in diverse zone del
Nord Italia, compresi Sudmilano e Lodigiano. In particolare, i mezzi da lavoro provenivano essenzialmente dai
cantieri attualmente in corso lungo la Paullese e per la
costruzione della Tem. In base a quanto accertato, auto
e camion venivano smontati
e rivenduti sul mercato nero, soprattutto all’estero,
per un giro d’affari che si ritiene fosse milionario. In
manette per riciclaggio sono
finiti il 58enne G.N., la 37enne M.N. e il 33 A.F., tutti italiani residenti nel Cremasco
e alcuni con precedenti penali. Intanto le indagini della
polizia proseguono allo scopo di individuare eventuali
complici, sia nella fase dei
furti che in quella di smontaggio dei mezzi.
In prima fila anche loro, in
omaggio al bicentenario della “Benemerita”, al Centro
Verdi di Segrate fino al 28 settembre nella cornice della
mostra “Carabinieri, 200 anni
di storia”. Sono i Volontari
della sezione locale dell'ANC,
l'Associazione Nazionale Carabinieri. Al piano terra incontriamo Fernanda, una volontaria in divisa che, pronta
a consegnarci il volantino per
la Campagna reclutamento,
sorridendo, ci chiede: «Conoscete la nostra Associazione?
- e aggiunge - basta poco per
fare tanto. Sono sufficienti
poche ore al mese e puoi essere d'aiuto alla tua comunità». Incuriositi, decidiamo
così di approfondire. Quattro
chiacchiere con Alvise Gorla,
da nove anni Presidente della
sezione di Segrate, per capire
chi è e che cosa fa un Volontario dell'ANC. «Prima di tutto – spiega Alvise - e ci tengo
a sottolinearlo è un volontario; cioè una persona che, finito il lavoro, sceglie di dedicare parte del suo tempo libero a servizio della comunità. Già questo gli rende onore. E cosa fa? Semplicemente
osserva e, nel caso sospetto,
fa partite la segnalazione ai
vigili o ai carabinieri, con cui
abbiamo un accordo, affinché intervengano. Tra i nostri
soci (oggi sono 151) – precisa
Alvise - solo una ventina pre-
stano questo servizio di “vigilanza”, ritenuto oggi da molti
cittadini, ma non solo, utile o
addirittura indispensabile.
Siamo occhi attenti sul territorio: a Segrate, per esempio,
ormai da diversi anni e su
esplicita richiesta del Sindaco
Alessandrini, siamo presenti
alla fermata del passante ferroviario nelle ore più critiche,
all'imbrunire – dalle 17,00 alle 20,00 – e ogni tanto anche
di mattina, con l'obiettivo di
far capire che il luogo è sotto
controllo. I volontari indossano la divisa operativa che richiama, ovviamente, quella
dell'Arma dei Carabinieri e
che funziona già da deterrente. Si distinguono subito perché non sono armati e risulta
ben visibile la targhetta dell'Associazione. Difficile scambiarli per agenti anche se in
un certo senso, senza però
nessuna possibilità di azione,
svolgono la stessa funzione:
mantenere l'ordine. E non
siamo solo alla stazione, ma
anche davanti alle scuole.
Oppure all'interno del San
Raffaele. Sono sempre di più
i furti, specialmente a danno
degli anziani ricoverati – conclude Alvise –, basta che la
vittima si assenti dalla stanza
anche per pochi minuti». Per
info [email protected]
; la sezione di Segrate ha sede in Via degli Alpini presso
Cascina Nuova.
7 GIORNI - tel. 02.3984.6031 - fax 02.700.554.794
n. 18 - 24 settembre 2014
Eventi 11
PENTOLE e FORNELLI Francesca Tedeschi
PESCHIERA BORROMEO
"Forchette in Viaggio", un tour alla scoperta
delle tradizioni culinarie e dei sapori italiani
Nel blu con SeaSub… un sogno che si
realizza per una redattrice di 7giorni!
V
iaggiare e mangiare:
due tra le azioni più
amate dagli italiani,
anzi, a ben vedere dall’intera
umanità. Quando viaggio e cibo, poi, si coniugano è un vero
piacere per lo spirito e per i
sensi, perché attraverso il
viaggio si possono scoprire i
piatti più disparati, specchio
di tradizioni e culture diverse;
allo stesso modo, attraverso il
cibo - magari comodamente
seduti alla tavola di casa propria - si possono riprodurre e
gustare sapori di tutto il mondo. L’armonioso connubio tra
il viaggio e la cucina è l’oggetto di “Forchette in Viaggio”,
un blog innovativo e genuino,
nato grazie alle idee, alla passione e all’entusiasmo di alcuni giovani professionisti del
Master in Marketing e Comunicazione digitale de «Il Sole
24 Ore». “Forchette in Viaggio” non si può certo definire
il classico sito di cucina che
raccoglie le “solite” ricette: è,
piuttosto, un tour alla scoperta del Bel Paese che si prefigge l’obiettivo di valorizzare e
«raccontare il territorio Italiano attraverso i suoi prodotti
tipici, i sapori, le tradizioni e le
esperienze culinarie», così come si legge nella presentazione del blog. Qualche esem-
pio? Da Nord a Sud si passano
in rassegna la celebre bagna
càuda piemontese, la più sconosciuta “torta paesana”
brianzola, si scopre la vera
storia (e la vera ricetta!) della
piadina romagnola, si conosce
il parrozzo abruzzese con un
rimando letterario a D’Annunzio che gli dedicò un madrigale; e ancora, ci si immerge nei
colori di Napoli con i paccheri
ai pomodorini e mozzarella di
bufala per poi volare nella patria dei dolci, la Sicilia, con la
ricetta dei cannoli. C’è spazio
anche per i vini, con un viaggio nella Toscana del Chianti e
nelle Marche del Pecorino.
Ma quali sono le persone che
stanno dietro il blog? La redazione attualmente è composta da 8 “forchette” provenienti da tutta Italia - Annalisa, Alessandra, Enza, Federico, Giulia C., Giulia G., Martina
ed Emiliano - ma è destinata a
crescere; ne parliamo con Annalisa, la ragazza di Zelo Buon
Persico (LO) nominata capogruppo del progetto: «Anche
dopo l’esame finale continueremo ad inserire contenuti nel
blog. Crediamo fortemente
nel lavoro che abbiamo fatto
e vorremmo che crescesse
grazie anche al contributo dei
lettori: ci piacerebbe che in-
viassero le loro ricette, che
commentassero le nostre, apportando modifiche e segnalandoci le loro varianti, faremo in modo che siano partecipi anche con strumenti divertenti e informali come contest, interviste e interviste
doppie». Il blog, infatti, nonostante abbia pochi mesi di vita, è molto seguito, complice
forse il fatto di essere comprensibile a tutti: «I piatti che
raccontiamo – prosegue Annalisa – sono volutamente alla
portata di chiunque, semplici
da realizzare, abbondanti e
genuini; possono essere riprodotti senza problemi. Il nostro
obiettivo non era un blog di
cucina alla nouvelle cuisine».
E nell’era di Masterchef e degli cuochi ultrastellati in tv a
qualsiasi ora del giorno e della
notte, rappresenta una signifi-
PESCHIERA BORROMEO
Miss Blumare 2014 di Galleria Borromea è Silvia Aquilani
Domenica 14 settembre al
Centro Commerciale “Galleria Borromea” in Peschiera
Borromeo si sono svolte le finali regionali per la sesta
edizione del concorso “Miss
Blumare 2014”. Le prime
due classificate di questa tappa accedono direttamente
alle finali. La vincitrice del
concorso sarà eletta il 26 ottobre a bordo di “MSC Splendida” in una crociera di 7
giorni / 6 notti che toccherà i
migliori porti del mediterraneo. Atmosfere affascinanti e
suggestioni uniche saranno
di coronamento alla fase
conclusiva, che vedrà partecipare le 60 bellezze finaliste
provenienti da tutte le regioni d’Italia, tra prove tecniche
di valutazione, sfilate e servizi fotografici, escursioni e
momenti di puro divertimento. La vincitrice del titolo
“Miss Blumare 2014” sarà
premiata da un viaggio messo a disposizione dalla “MSC
Crociere”, e da premi offerti
dagli sponsor della manifestazione, inoltre rappresenterà ufficialmente il concorso
sino all'edizione annuale successiva, con opportunità di
apparizione su mass media o
partecipazione a programmi
radio/tv regionali e nazionali.
La tappa di Peschiera Borromeo è stata vinta da Silvia
Aquilani 19 anni di Desio
(MB) studentessa del politecnico di Milano. Sul podio e in
finale anche Rossella Seremedi, seconda classificata.
Glamour e e fashion anche
domenica 21 settembre. Le
grandi marche moda organizzano alle ore 17 una sfilata
per presentare le novità della
stagione autunno-inverno alle porte. Un appuntamento
da non perdere a Galleria
Borromea.
cativa eccezione. A pochi mesi
dall’evento che travolgerà Milano con lo slogan “Nutrire il
pianeta”, è quasi doveroso
parlare dei prodotti genuini
della cucina tradizionale italiana, degli inconfondibili e unici
“sapori di casa nostra” e del
potenziale pressoché infinito
nostro Paese in campo culinario. E allora, con il computer in
una mano e le pentole nell’altra, scoprite www.forchetteinviaggio.com! Ai più “social”
consigliamo un viaggio culinario anche sulla pagina Facebook: www.facebook.com/forchetteinviaggio.
Il mare mi ha sempre affascinata; ho avuto l’immensa
fortuna di viverlo ogni estate fin da piccola nella splendida cornice della Sardegna
ma poterlo vedere da un’altra prospettiva – non semplicemente quella del “tuffo” per rinfrescarsi dalla canicola o, al massimo, dello
snorkeling – è un’idea davvero entusiasmante. Ammetto però di avere sempre
riservato qualche timore a
riguardo, un po’ di paura e
di preoccupazione dovute
forse al mio carattere, più
che ai reali rischi dell’attività
del subacqueo! Più di una
volta sono passata di fronte
ai diving center della località delle mie vacanze e mi
sono chiesta, perplessa, come solamente in un paio di
settimane si potesse prendere un brevetto di immersione quando, con un corso
completo in piscina, ci vuole
all’incirca un anno intero di
preparazione. Insomma, ho
sempre pensato al mondo
sommerso come qualcosa
di splendido ma anche misterioso e un po’ inquietante. Per questi motivi - un po’
per superare la paura, un
po’ per non perdermi la
possibilità di esplorare un
mondo a me ignoto - ho accettato subito con entusiasmo quando Luigi Ferri e
l’associazione SeaSub mi
hanno dato l’opportunità di
provare la mia prima immersione! Dopo essere arrivata sul bordo della piscina
“Il Quadrifoglio” di Peschiera Borromeo - nella giornata
di open day e presentazione
dei corsi, tenutasi il 6 settembre 2014 - ho trovato
subito il team di SeaSub ad
accogliermi, a spiegarmi prima un po’ di teoria e poi,
nel dettaglio, cosa avremmo fatto nell’ora di prova. Il
team ha poi provveduto poi
ad aiutarmi con la “vestizione”: cintura di pesi alla vita,
pinne, maschera e infine il
GAV (giubbotto ad assetto
variabile) con bombole ed
erogatori. L’attrezzatura è
tutta dell’associazione, ed è
già un gran vantaggio per
chi - almeno all’inizio - non
ha idea del materiale da
procurarsi! L’importante,
naturalmente, è arrivare in
piscina con costume, cuffia
e ciabatte. Dopodiché è iniziata l’immersione vera e
propria: la sensazione iniziale non si può descrivere
se non con l'aggettivo strana. È davvero insolito poter
respirare liberamente quando si è totalmente immersi
sott’acqua! All’inizio si ha la
sensazione di dover salire
verso la superficie per prendere aria, come se fosse
qualcosa di “disumano” poterne fare a meno… ma dopo qualche istante ci si abitua e sembra proprio di avere le branchie! Luigi Ferri,
che mi ha affiancato durante tutta l’immersione, anzitutto mi ha insegnato a stare in ginocchio, ferma, sul
fondo della piscina; poi mi
ha spiegato come muovermi e nuotare rasente il fondo, “svuotando” i polmoni
per poter scendere di più e,
insieme, abbiamo percorso
nuotando lentamente diverse vasche nella loro lunghezza. Come prima prova
sono rimasta davvero soddisfatta; la curiosità di iniziare il corso vero e proprio
è tantissima: se provare
questa esperienza in piscina
mi ha entusiasmato così
tanto, non oso immaginare
le immersioni nel mare!
Ancora un doveroso e sincero ringraziamento a Luigi
Ferri e a tutto lo staff di SeaSub che mi ha permesso di
vivere questa esperienza,
non solo per l’immersione
di prova ma per tutto l’anno! Un percorso che condividerò con i lettori di "7giorni" con la speranza che si
incuriosiscano e vogliano
tentare l’ingresso nell’affascinante mondo sommerso
con SeaSub!
7 GIORNI - [email protected]
n. 18 - 24 settembre 2014
12 Rubriche
PASSIONE NATURA
Rubrica a cura di Walter Ferrari
Alla scoperta dell’affascinante aquila, una presenza
diffusa sulle montagne della nostra regione
F
inite le vacanze estive,
riprendo la nostra rubrica con un argomento
che mi sta molto a cuore.
Ho trascorso luglio e agosto in
alta Val Seriana, a Gromo dove ho una casa, e, tempo permettendo, ho effettuato alcune escursioni sulle Orobie, du-
grande apertura alare, la forza
dei suoi artigli, la sua capacità
di volare rapidamente in grandi spazi, al punto che a volte,
di notte, mi capita di sognare
di volare a braccia aperte proprio come fossi un’aquila.
Come sempre, quando un argomento mi appassiona mi
rante le quali mi è capitato di
vedere diverse aquile, solitamente in coppia, ma a volte
anche in gruppi di quattro o
cinque, volteggiare nel cielo
anche a distanza ravvicinata.
Sono sempre stato affascinato
da questo rapace, per la sua
piace approfondirne la conoscenza e trasmetterla ai miei
lettori, anche se in maniera
sintetica per ragioni di spazio.
L’Aquila è un rapace diurno di
grandi dimensioni appartenente all’ordine Accipitriformes, famiglia Accipitridae, no-
me scientifico Aquila chrysaetos.
Ha una lunghezza di 75-80 cm,
con testa sporgente e forte
becco, coda larga e lunga dai
25 ai 30 cm, zampe grosse e
robuste con tarsi piumati con
dita brevi e grandi artigli,
apertura alare di 200-220 cm.
ed un peso che varia dai 4 ai 6
kg. La femmina è del 20% più
grande del maschio.
Gli adulti sono marrone scuro
con piume del capo e della nuca dorate ( da cui deriva il nome: chrysaetos che in greco
significa d’oro) e penne scapolari che possono diventare
bianche con l’età. I giovani sono più scuri, con ampie finestre bianche sia sulla parte superiore che quella inferiore di
ali e coda.
Plana con le ali tenute sollevate a formare una “V” molto
aperta.
Dove vive
Sedentaria, occupa zone montagnose con pareti rocciose
adatte alla nidificazione e con
ampie praterie dove svolge
attività di caccia (ogni coppia
per cacciare ha bisogno di un
territorio molto vasto, circa 50
Km). La dieta è costituita da
mammiferi di piccole e medie
dimensioni (circa 1,5 kg), galliformi e altri uccelli. La marmotta è la preda più comune
sulle Alpi, la lepre sull’Appennino.
In Italia nidifica nelle zone
montuose di tutta la penisola
e nelle isole maggiori. In Lombardia i nidi si trovano in una
fascia altitudinale compresa
tra i 1800-2000 metri e i territori potenziali sono tutti occupati.
La popolazione Italiana, con
300-400 coppie, è quarta per
consistenza dopo quella turca,
spagnola e norvegese. La
maggior parte si trova nelle
Alpi (200 coppie di nidificati),
di cui in Lombardia 30-35
coppie nelle province di Sondrio, Bergamo, Brescia e Como.
La densità sull’arco alpino è
migliorata molto in seguito alla protezione legale della marmotta; mentre rimane bassa
sul resto della penisola per
scarsità di prede.
Comportamento e Riproduzione
Fedeli per la vita, il maschio e
la femmina, una volta formata
la coppia e conquistato il territorio, rimangono stanziali per
molti anni costruendo i loro
nidi tra gli anfratti rocciosi, su
pareti a strapiombo, inaccessibili, impossibili da raggiungere
da qualsiasi altro predatore. I
nidi sono costruiti più in basso
rispetto all’altitudine di caccia,
per evitare faticose risalite
con la preda fra gli artigli.
Normalmente ogni anno, a
primavera, vengono deposte
due uova, a distanza di 3/5
giorni l’una dall’altra e covate
fin dal 1° giorno. In questo periodo il maschio è poco presente, per ricomparire immediatamente alla schiusa (dopo
43-45 gg di cova) per portare
cibo alla madre e ai due piccoli, dei quali, solitamente uno
solo riesce a sopravvivere; se il
cibo scarseggia, solo il più
grosso è favorito mentre il più
piccolo non riesce a svilupparsi adeguatamente e muore;
molte volte viene addirittura
eliminato a colpi di becco dal
più grande, un comportamento che prende il nome di “cainismo.”
Dopo due mesi i pulcini diventano aquilotti, spiccano il
volo a 75 giorni e dopo 160170 giorni diventano indipendenti.
Verso i 4-6 anni sono in grado
di procreare e di costituire un
nuovo nucleo familiare.
L’aquila può vivere circa 30
anni.
7 GIORNI - [email protected]
n. 18 - 24 settembre 2014
14 Inserisci il tuo annuncio gratuito su www.7giorni.info
Attività Commerciali
Cedesi attività di fiorista per pensionamento proprietaria, ottima
posizione via centrale, trentennale.
Trattativa riservata. Tel.
0290658102
Cedesi attività di parrucchieran
donna/uomo a Peschiera Borromeo
frazione Mezzate, attrezzato e a
norma. Affitto locazione trattabile.
Richiesta € 38,000.00 Tel.
3891150556
Baby sitting & Colf
Signora Italiana cerca lavoro come
baby sitter, con esperienza e referenziata, automunita, disponibilità
sia per Part-time che Full-time. Tel.
3492328312
Signora sera e automunita è disponibile come badante. Tel.
027531228
Signora Italiana cerca lavoro come
assistenza anziani, automunita, referenziata, disponibile sia per Par-time che Full-time. Tel. 3492328312
Immobili Affitto
Affittasi magazzino piano terra mq
140 - alt 4 - scaffalato se serve, cancello di mt 7 ampio cortile se necessita ufficio al piano superiore molto
luminoso, zona residenziale in Pantigliate. Molto adatto per centro
medico. Tel. 3450855687
Peschiera Borromeo, zona laghetto
affittasi box finestrato libero. Tel.
3347618148
uso ufficio/magazzino, riscaldato,
con servizio. Tel. 3332152467 orario
ufficio.
Pantigliate - Bilocale mq 60, completamente arredato, ultimo piano.
Rif. RA5035 - C 58,00 Cofim Immobiliare Srl Agenzia di Peschiera Borromeo - Via Cà Matta n. 2 - Tel.
02.55305452 - www.cofim-immobiliare.it
Pantigliate - Monolocale mq 35 più
terrazzo di mq 40, completamente
arredato. Rif. RA5034 - B 54,23 Cofim Immobiliare Srl Agenzia di Peschiera Borromeo - Via Cà Matta n.
2 - Tel. 02.55305452 - www.cofimimmobiliare.it
Peschiera - Bilocale mq 70, parzialmente arredato con cucina abitabile. Box, aria condizionata. Rif.
RA5028 - F 145,03 Cofim Immobiliare Srl Agenzia di Peschiera Borromeo - Via Cà Matta n. 2 - Tel.
02.55305452 - www.cofim-immobiliare.it
Peschiera - Trilocale mq 100, piano
alto, completamente arredato ma
con possibilità di togliere arredo.
Rif. RA5018 - D 94,75 Cofim Immobiliare Srl Agenzia di Peschiera Borromeo - Tel. 02.55305452 www.cofim-immobiliare.it
Peschiera Borromeo affittasi locale
Paullo. Bilocale mq 60, parzialmente arredato, ultimo piano, con box.
Rif. RA5041 - E 137,27 Cofim Immobiliare Srl Agenzia di Peschiera Borromeo - Via Cà Matta n. 2 - Tel.
02.55305452 - www.cofim-immobiliare.it
Vendesi / Affittasi con possibilità di
riscatto CAPANNONI da 200, 300.
500 Mq zona industriale MEDIGLIA
No agenzia! Contatto 346.8788833
Affittasi a Bellaria via Padre pio, box
ampio. € 150,00 Tel. 3388207010
Costa azzurra Juan les Pins affitto
appartamento 4 posti letto grande
terrazzo vista mare prestigioso residence conparco piscina tennis vicino mare e negozi. Per magg.info
tel.338-1336695
In zona residenziale immerso nel
verde di San Bovio ,monolocale arredato composto da soggiorno/letto,cucina a vista,antibagno con armadio,bagno e ampio terrazzo .Canone interessante,Rif,RP3880 Classe
Energ. G/178 Cofim Immobiliare
Agenzia San Bovio Via Abruzzi1
Tel.02.70.30.90.95
Immobili Cerco
Cerchiamo abitazioni da vendere,
per nostra selezionata clientela. Dal
monolocale alla villa, a Peschiera
Borromeo e zone limitrofe: Pantigliate, Mediglia, Paullo, San Donato,
ecc. Cofim Immobiliare Srl - Agenzia
di Peschiera Borromeo - Via Cà
Matta n. 2 - Tel. 02.55305452 www.cofim-immobiliare.it
Immobili Vendo
Direttore Responsabile
Alessandro Robecchi > [email protected]
Segretaria di redazione
Francesca Tedeschi > [email protected]
Redattore web
Alessandro Garlaschi > [email protected]
Grafica & Design
Alex Marocchi> [email protected]
Questo numero è stato chiuso in redazione
il 23 settembre 2014
Editore
7giorni Sas di Bersani e Robecchi
Via Dante, 2
20068 Peschiera Borromeo MI
Tipografia
Martano Editrice
viale Belgio 6 Lecce
Testata registrata presso il Tribunale
di Milano il 30/09/2002, numero 524
Redazione 7giorni
Via Dante 2
20068 Peschiera Borromeo MI
tel. 02.3984.6031 >
[email protected]
Pubblicità
Carnevale Bonino
Via Dante 2
Peschiera Borromeo MI
cell. 339.28.00.846 >
[email protected]
Andora (SV) vendesi appartamento
a 6 km dal mare - soleggiatissimo,
2° ed ultimo piano di palazzina di 4
appartamenti 6 posti letto + 1 per
bambino. 2 camere matrimoniali
soggiorno, cucina, bagno, terrazzo
di 48 mq, box, cantina, posto auto
privato, nessuna spesa condominiale, completamente arredato ed ammobiliato in ciliegio moderno. Tendone elettrico sul terrazzo e cancelletti a finestra e porte finestre. Riscaldamento autonomo. Certificazione energetica E 135,98 Tel.
3389039105
Bustighera di Mediglia - trilocale
mq 70, ultimo piano, con box e posto auto. Rif. RA5006 - F 169,92 Cofim Immobiliare Srl Agenzia di Peschiera Borromeo - Via Cà Matta n.
2 - Tel. 02.55305452 - www.cofimimmobiliare.it
Caleppio di Settala - Villa singola
mq 195 con giardino di mq 650, su
due livelli più taverna e mansarda.
Rif. RA5906 - G 234,19 Cofim Immobiliare Srl Agenzia di Peschiera Borromeo - Via Cà Matta n. 2 - Tel.
02.55305452 - www.cofim-immobiliare.it
Bellaria -quadrifoglio 3 - contesto signorile vendesi. tel. 3402341245
Fiorenzo
Lavoro Offro
Prean srl, azienda specializzata nel
settore antincendio e medicina del
lavoro, ricerca ambosessi, max 35
anni, automuniti, da inserire nel
proprio organico e avviare alla carriera di rappresentante_
la risorsa inizialmente affiancata,
svolgerà attività di vendita e consulenza diretta con le imprese, garantendo sicurezza al presente e al
futuro. Provvigioni e incentivi con
elevate potenzialità di guadagno.
Per info: [email protected]
tel.0371/30950 www.prean.com
Prestazioni di Servizi
Padroncino di Peschiera Borromeo
regolarmente iscritto albo licenza
comunitaria, con autocarro 35 quintali di portata con sponda idraulica,
cerca commesse per trasporti Lombardia- Italia. Prezzi imbattibili disponibilità immediata, a giornata o
a chiamata. Tel. 335.70.666.39
Relazioni Sociali
Vendesi casa singola a Torregrande
- marina di Oristano - a 100 metri
dal mare composta da due camere
matrimoniali, soggiorno con angolo
cottura, bagno, piccolo cortile
€240.000,00 trattabili
Sono una donna di età 50 con un figlio. Cerco un uomo sincero e di età
adeguata in provincia di Milano. Tel.
3460854834 - 0290661055
Peschiera - Bellaria - Quadrilocale
mq 147, su due livelli, con ampio
terrazzo, box e posto auto. Finiture
di pregio. Rif. RA5019 - F 168,40 Cofim Immobiliare Srl Agenzia di Peschiera Borromeo - Via Cà Matta n.
2 - Tel. 02.55305452 - www.cofimimmobiliare.it
Ciao sono qua in speranza che posso trovare l'amore della mia vita, lo
so che e difficile ma non smettero
mai di sperare che un giorno il mio
uomo apparira, io sono una donna
matura ho 34 anni, mai stata sposata, sono educata [email protected]
Peschiera - Centro residenziale Quadrifoglio 1 - Trilocale mq 100 con
camino e box. Rif. LD5037 - F
150,10 - Cofim Immobiliare Srl
Agenzia di Peschiera Borromeo - Via
Cà Matta n. 2 - Tel. 02.55305452 www.cofim-immobiliare.it
Bella signora 50enne cerca uomo
serio età adeguata per amicizia o
convivenza, persona veramente seria, no perditempo. Tel.
3454068174 dalle ore 18.00
Peschiera - Bellaria - Quadrilocale
mq 110 completamente ristrutturato da poco. Camino, terrazzo, finiture di pregio. Rif. RA5047 - C 80,72
Cofim Immobiliare Srl Agenzia di
Peschiera Borromeo - Via Cà Matta
n. 2 - Tel. 02.55305452 - www.cofim-immobiliare.it
Piccolo bilocale arredato libero subito sito in Peschiera Borromeo -
Ciao a tutte! mi piacerebbe trovare
amiche 40 - 50 annicon cui condividere pizze - uscite serali, passeggiate! se ti piace camminare io ci sono! Sono semplice e socievole. Tel.
348978131
Ciao a tutte sono un imprenditore
italiano e cerco una compagna tra i
45 e i 50 anni per condividere serate e week end. Chiamatemi al nr
320/8586528
Per scrivere alla redazione potete inviare
una e-mail a: [email protected]
oppure scrivere a:
7giorni - Il giornale del Sud Est Milano
via Dante 2
20067 Peschiera Borromeo (MI)
Non verrano pubblicate lettere anonime e/o offensive
Author
Document
Category
Uncategorized
Views
0
File Size
1 992 KB
Tags
1/--pages
Report inappropriate content