close

Вход

Log in using OpenID

Convegno Nazionale

embedDownload
Arco d’Augusto - Aosta
Mole Antonelliana - Torino
I Chirurghi Vascolari
del Piemonte
e della Valle d’Aosta
vi invitano al
XIII
Convegno
Nazionale
Torino
Lingotto
29-30-31 ottobre 2014
Segreteria Organizzativa:
Conor & Management
Mercoledì 29 ottobre Sala A
14.00-15.00 NUOVE FRONTIERE 1
Moderatore M. Taurino
Animatori: E. Sbarigia, R. Spirito
Rivaroxaban: nuovo standard terapeutico per il trattamento della Trombosi Venosa Profonda/Embolia
Polmonare
A. Ghirarduzzi
Workshop Venoso: Evoluzione del trattamento dell'insufficienza venosa, Linee guida sul trattamento
dell'EVI, L'approccio mininvasivo al trattamento delle Vene Varicose: la tecnica Closure Fast.
Sessione pratica: Closure Fast
Saitta
EFFICACIA DELLE RICANALIZZAZIONI ENDOVASCOLARI COMPLESSE PER IL
TRATTAMENTO DELLA PATOLOGIA OCCLUSIVA AORTO ILIACA
INTERVENTO SU SALE OPERATORIE IBRIDE
Intervento da definire
D Psacharopulo, E Ferrero, A Viazzo, M Ferri, A Pecchio, M Ripepi, F Nessi
15.00-16.00 NUOVE FRONTIERE 2
Moderatore G. Bertoletti
Animatori: S. Bonardelli, R. Caronno
ENDOPROTESI OVATION TRIVASCULAR ULTRA LOW PROFILE, UN NUOVO CONCETTO DI
FISSAGGIO-SEALING, NOSTRA ESPERIENZA SU 10 CASI
F STROZZI, N TUSINI, E PAINI, G CASALI, G MALCHIODI, A BENINCASA, G BOSELLI, E VECCHIATI
Sperimentazione di un nuovo protocollo per la riabilitazione del paziente amputato. Studio pilota
ESPERIENZA CON SCALLOP RELAY BOLTON: UN PASSO AVANTI NELL’ENDOGRAFTING
M. Marchesini
TORACICO
P Ottavi R Micheli J Delis F Grasselli P Bonanno F Ferilli
LA PROTESI GORE HYBRID PER L’ACCESSO EMODIALITICO: ASPETTI TECNICI ED
ESPERIENZA PRELIMINARE
F Ferrero, A Agostinucci, R Suita, A Cumino, A Bellan, N Sandrone, DM Lazzaro, D.Moniaci, M Trogolo
16.00-17-30 Presentazione Poster Esposti. Votazione e selezione dei primi dieci.
Tutors dei Gruppi di Presentazione: GC Accarino, L. Camozzi, P. Bisetti, D.Cognolato, C. Pignatelli,
D. Monti, F. Magnacca, R. Gattuso, L. Irace, F. Nardi, P. Colotto, V. Di Cintio
17.30-18.30 TAVOLA ROTONDA INAUGURALE
ORGANIZZAZIONE TERRITORIO-OSPEDALE:IL RUOLO DELLA CHIRURGIA
VASCOLARE
Chairmen: F. Speziale, V. Dorrucci
Interventi: F. Peinetti (SICVE), …. Société de Chirurgie Vasculaire de Langue Française (SCV), L.
Locatelli (SIAARTI), …(Italian Stroke Organization), F. Enrichens (Rete Piemonte OspedaleTerritorio), F. Moirano ( DG Regione Piemonte), S. Chiamparino (Presidente Regione Piemonte).
Conclusioni: F. Peinetti
18.30 Cerimonia Inaugurale
19.30 Serata Promozione Salute - Parliamone a Tavola
presso Eataly - con MUSICHE DAL VIVO
L’importanza dello stile di vita.
Animatori : R. Chiesa, C. Novali
INTERVENGONO : R. Messina (Presidente Federanziani), P. Binelli (Presidente Alice Onlus),
D. Cerrato (Presidente CASAGIT), G. Giardini (Presidente Soc Ital Medicina di Montagna) e
Rappresentante di Cittadinanza Attiva
Giovedì 30 ottobre sala A
08.30 – 09.30 COMUNICAZIONI PATOLOGIA CAROTIDEA
Moderatore : A. Argenteri
Animatori : F. Snider, M. Udini
ESPRESSIONE DEI GENI HDAC9 E TWIST1. POSSIBILI BIOMARCATORI DI
VULNERABILITA’ DELLA PLACCA CAROTIDEA?
M Macrì, S Ferronato, S De Marchi, F Rulfo, P Delva, M Gomez Lira, A Scuro
TRATTAMENTO E RISULTATI DELLE ANOMALIE DI DECORSO DELLA CAROTIDE
INTERNA EXTRACRANICA
D Petruccelli, G La Barbera, G Ferro, F Carini, F Valentino, L Cassaro, A Marullo, F Talarico
TRATTAMENTO CHIRURGICO DELLE STENOSI SUBOCCLUSIVE DELL’ARTERIA
CAROTIDE INTERNA
A Desole, F Campanile, F Tosato, D Milite
UTILIZZO DEL PATCH CAROTIDEO IN PERICARDIO BOVINO NEI PAZIENTI CON
DOPPIA ANTIGGREGAZIONE: RIDUZIONE DEL RISCHIO DI EMATOMA POSTOPERATORIO
A Amico, S Boiceff , G Brancaccio, R Lombardi, D Russo, G M Celoria
VELOCITÀ DI FLUSSO DOPO STENTING DELLA CAROTIDE: IL RUOLO DEI
DIAMETRI DELLO STENT VALUTATO NELLA REALTÀ CLINICA
Curci R, Bianchi G, Giovanetti S, Grecchi M
RISULTATI A LUNGO TERMINE DEGLI STENTS CONICI NEL TRATTAMENTO
ENDOVASCOLARE DELLA STENOSI CAROTIDEA. ESPERIENZA DI UN CENTRO AD
ALTO VOLUME
F Verzini, E Cieri, G Simonte, G Isernia, P De Rango, A Biello, B Fiorucci, G Parlani
09.30 – 10.30 COMUNICAZIONI PATOLOGIA CAROTIDEA
Moderatore : A. Gaggiano
Animatori : L. Carbonari, N. Reina
STENTING CAROTIDEO NEGLI OTTUAGENARI : RISULTATI A BREVE E A LUNGO
TERMINE
D. Angiletta, M. Fullone, D. Marinazzo, G. Regina
TRATTAMENTO DELLA STENOSI CAROTIDEA NEGLI ULTRA-OTTANTENNI.
CONFRONTO DEI RISULTATI A DISTANZA DELLA CEA E DEL CAS.
R. Dito, C. Fantozzi, A. D’Andrea, R. Ficarelli, G. Citoni, N. Stella, M. Taurino
STUDIO DI PERFORMANCE DI IMAGING, TROMBOLISI, ENDARTERECTOMIA
CAROTIDEA IN UN CAMPIONE DI POPOLAZIONE DI STROKE UNIT NETWORK
REGIONALE
A Cardini, E Morlacchi, L Zorzan, J Lanza, M.Sessa, D. Zarcone, G Lanza
TRATTAMENTO CHIRURGICO PRECOCE VS. TARDIVO DELLA STENOSI
CAROTIDEA SINTOMATICA: RISULTATI NEUROLOGICI A 30 GIORNI.
E Chisci, C Pigozzi, N Troisi, L Ercolini, E Barbanti, F Passuello, P Frosini, E Romano, A Lenzi, A Molisso,
L Tramacere, M Cincotta, A Borgheresi, G Zaccara, M Cecchi,S Michelagnoli
TROMBOENDOARTERIECTOMIA CAROTIDEA PRECOCE DOPO FIBRINOLISI
INTRACRANICA ENTRO 12 ORE IN PAZIENTI CON ICTUS ISCHEMICO ACUTO
G. Zenunaj, L. Traina, T. Rocca, P. Acciarri, F. Mascoli.
CAROTIDI SINTOMATICHE E TRATTAMENTO CHIRURGICO IN EMERGENZA:
STUDIO RESTROSPETTIVO
C. Rivellini, D. Apostolou, P. Scovazzi, F. Zandrino, E. Zappia, C .Novali
10.30 – 11.45 Sessione Congiunta SICVE – ISO - SIAARTI
Controversie in Patologia Carotidea. Opinioni in aula.
(Social Network Streaming, collegamento Skype con …………………….)
Conduce Gaetano Lanza
Commentano ……. ISO, ……….SIAARTI
1. Ha senso randomizzare CEA/CAS entro 48 ore versus dopo 48 ore nel sintomatico?
Introduce L. Capoccia
2. Il monitoraggio intraoperatorio in corso di TEA è indispensabile, utile, superfluo?
Introduce D. Palombo
3. Le particolarità di tecnica chirurgica influenzano l’outcome?
Introduce A. Ippoliti
4. Dopo il CREST, la CAS è uguale alla CEA nel paziente non ad alto rischio chirurgico?
Introduce G. Paroni
5. Complicanza in corso di procedura. Scelte tecniche e risvolti medico-legali.
Case report di R. Pulli
11.45-12.00 Linee Guida SICVE sulla patologia carotidea. C. Setacci
12.00-13.30 PRESENTAZIONE IN AULA DEI POSTERS SELEZIONATI.
VOTAZIONE E SCELTA DEI PRIMI TRE.
Presidente: G. Regina
Moderatori: F. Ferilli, M. Maione, F. Talarico
Discussants: A. Gori, PL Giorgetti, A. Antico, G. Bajardi, G. Simoni, G. De Blasis, M. Porcellini,
A. Zaccaria, P. Capelli, G.U. Turicchia
13.30 – 14.30 LUNCH SESSION
14.30 – 15.30 MITIC AWARDS
Presidente F. Peinetti
Moderatori: S. Camparini, A. Stella
Vincitori del 2013
Presidente F. Nessi
Moderatore G. Coppi
Relatori: R. Silingardi, M. Ferri, B. Gossetti
15.30 – 16.30 Simposio Congiunto SICVE - Société de Chirurgie Vasculaire de Langue
Française (SCV)
Le Urgenze chirurgiche vascolari
Presidenti: F. Peinetti, D. Midy
Distretto Carotideo: C. Ruotolo (SICVE), …………(SCV)
Aneurismi aortici: R. Chiesa, …………(SCV)
Arti inferiori: F. Spinelli, …………(SCV)
16.30-18.00 COMUNICAZIONI ARTERIOPATIE PERIFERICHE
Moderatore A. Sarcina,
Animatori: G. Amatucci, F. Setacci.
UTILIZZO DI SOSTITUTI ARTERIOSI AUTOLOGHI NELLA CHIRURGIA DELLE
ARTERIE FEMORALI
G VIGLIOTTI, A CASALINO, G GUARDASCIONE, C RESCIGNO, S PARLATO, RC VIGLIOTTI, MG
VIGLIOTTI, L TEDESCO, N CAPUANO
L’ARTERIALIZZAZIONE DELLE VENE PROFONDE DEL PIEDE: una possibilità
terapeutica nell’ischemia critica non riva scolarizzabile.
A Silvestro, A Arzini, L Boccalon, G Paoletti
UTILIZZO DI PROTESI GORE HYBRID PER LA RIVASCOLARIZZAZIONE DEGLI
ARTI INFERIORI IN PAZIENTI CON ISCHEMIA CRITICA CRONICA
F.M. Calliari, D.L. deDominicis, D.M. Frigeri , B. Annolfi
TRATTAMENTO ENDOVASCOLARE DELL’ISCHEMIA CRITICA DEGLI ARTI
INFERIORI: STUDIO MULTICENTRICO FRANCOFONO
V BRIZZI, X BERARD, G SASSOUST, D MIDY, E DUCASSE
Animatori: S. Michelagnoli, P. Volpe
RIVASCOLARIZZAZIONI EXTRA-ANATOMICHE NELLE CALCIFICAZIONI
AORTICHE MASSIVE: VALIDA OPZIONE NELL'ERA ENDOVASCOLARE?
A GAGGIANO, M Maselli, V Tavolini,M Delemont, A Laurito, A Monti, M Belletti*, F Cesarani*, P Manzo
VALUTAZIONE DEI RISULTATI DEL TRATTAMENTO OPEN VS ENDOVASCOLARE
DEGLI ANEURISMI POPLITEI
V MONACA, S A TURIANO, R TRINGALE, D VINCIGUERRA, S CATALFAMO, G GUZZO, G. MARLETTA,
G BATTAGLIA
UTILIZZO DELLA FLUORESCENZA CON VERDE DI INDOCIANINA COME
CONTROLLO DI QUALITA’ POST-OPERATORIO NEGLI INTERVENTI DI
RIVASCOLARIZZAZIONE PERIFERICA
M Bossi, M Tadiello, C Guttadauro, M Tozzi, G Piffaretti, P Castelli
RISULTATI PRELIMINARI DEL TRATTAMENTO CON AUTOTRAPIANTO DI
CELLULE STAMINALI VERSUS PROSTANOIDI IN PAZIENTI AFFETTI DA
ISCHEMIA CRITICA DEGLI ARTI INFERIORI NON RIVASCOLARIZZABILE: Dati
preliminari
P. Modugno, M. Amatuzio, E. Caradonna, E.M. Centritto, G. Giordano, S. Papini, C.M. De Filippo
18.00-19.15 Controversie nelle Arteriopatie Periferiche. Opinioni in aula.
(Social Network Streaming, collegamento Skype in aula con ………………………….)
Conduce Alessandro Cappelli
Commenta …… SIAARTI
1. Occlusione lunga completa della femorale superficiale : scelta tra open, endo, ibrido?
Introduce S. Losa
2. Lesioni tibiali: approccio endovascolare :unica opzione?
Introduce Gargiulo
3. Ischemia critica non rivascolarizzabile: amputazione o terapia alternativa?
Introduce A. Lomeo
4. Aneurismi poplitei : esclusione endovascolare o chirurgia classica?
Introduce W. Dorigo
19.15-19.30 Linee Guida SICVE sulle arteriopatie periferiche. M. Castagnola
19.30 – 20.30 Riunione dei Referenti Regionali SICVE
Venerdì 31 ottobre sala A
08.00-09.30 COMUNICAZIONI PATOLOGIA AORTICA ADDOMINALE
Moderatore: P. Rispoli
Animatori P. Brustia, GF Fadda
VALUTAZIONI MORFOLOGICHE BIDIMENSIONALE E TRIDIMENSIONALE DEGLI
ANEURISMI DELL’AORTA ADDOMINALE: NUOVI ELEMENTI PER PREDIRE
L’OUTCOME DOPO EVAR
P Sirignano, D Menna, N Montelione, MA Panico, A Moretti e F Speziale
LE ENDOPROTESI DI NUOVA GENERAZIONE MIGLIORANO L’EFFICACIA
DELL’EVAR? RISULTATI A MEDIO TERMINE DI UNO STUDIO CASO-CONTROLLO
G Pratesi, E Centonza, A Fargion°, R Pulli°, C Pratesi°, A Ippoliti
ANEURISMI DELL’AORTA JUXTA E PARA-RENALE (JAA): TRATTAMENTO
ENDOVASCOLARE CON “PARALLEL GRAFT”. FOLLOW-UP A MEDIO TERMINE
S Chiarandini°, C Calvagna°, G Sgorlon°, F Pozzi Mucelli *, R Adovasio
EMBOLIZZAZIONE DELLA SACCA ANEURISMATICA DURANTE EVAR NELLA
PREVENZIONE DELL’ENDOLEAK DI TIPO II: QUALE SOTTOGRUPPO DI PAZIENTI
PUO’ BENEFICIARNE?
F. Navarretta, N. Bellini, M. Bacchieri Cortesi, F. Rutolo, F. Peinetti
L’ESPERIENZA DI UN SINGOLO CENTRO NEL TRATTAMENTO DEGLI ENDOLEAKS
POST-EVAR
A Scolaro, F Di Stefano, N Accurso, P Malfa*, G L’Anfusa*, G Calcara*, D Patanè*, A Lomeo
Animatori : G. Bellandi, M. Ferrari
VALUTAZIONE DELLA TOMOSINTESI DIGITALE NEL FOLLOW-UP DOPO EVAR
G.Galzerano1, G. de Donato1, F. Setacci2, L.Sauro1,U. Ruzzi1, D. Benevento1, A. Cappelli1 e C. Setacci1
CHIRURGIA AORTICA MININVASIVA NELLA CONVERSIONE DI EVAR: LA NOSTRA
ESPERIENZA
M Martelli, F Mottini, F Casella, ML De Simeis, A Settembrini, G Coppi, M Aronici e P Brustia
RIVASCOLARIZZAZIONE CHIRURGICA DELL’ARTERIA IPOGASTRICA NEL
TRATTAMENTO DEGLI ANEURISMI AORTOILIACI
M Marconi, S Ceragioli, DM Mocellin, A Alberti, F Tomei, D Adami, R Berchiolli, M Ferrari
MONITORAGGIO EMODINAMICO MINI-INVASIVO CON TECNICA PRAM IN
PAZIENTI SOTTOPOSTI A TRATTAMENTO CHIRURGICO OPEN DI ANEURISMA
DELL’AORTA ADDOMINALE
E. Giacomelli*, S. M. Romano, W. Dorigo*, R. Pulli*, S. Matticari*, V. Sanna*, C. Giglioli, C. Pratesi*
DIAGNOSI DEGLI ENDOLEAK POST-EVAR CON ECODOPPLER CON CONTRASTO
F. Cossano; A. Sonetto; M. Domanin; D. Zampini; L. Gabrielli
09.30-10.30 Simposio AAA
Reinventare l’arte dell’EVAR.
Moderatori: C. Pratesi, A. Stella
Relatori: A. T. Fargion, E. Marone, S. Gennai
10.30-12.00 COMUNICAZIONI PATOLOGIA AORTICA TORACICA
Moderatore S. Camparini
Animatori V. Monaca, R. Pacchioni
Il rischio d’ischemia midollare dopo trattamento endovascolare della patologia dell’aorta
toracica.
L. Bertoglio, Y. Tshomba, A. Kahlberg, D. Mascia, G. Melissano, R. Chiesa
ANALISI DELLA VARIABILITÀ DI EMERGENZA DEL TRIPODE CELIACO,
DELL’ARTERIA MESENTERICA SUPERIORE, DELL’ARTERIA RENALE DESTRA E
DELL’ARTERIA RENALE SINISTRA SU IMMAGINI ANGIO-TOMOGRAFICHE DI
AORTA TORACO-ADDOMINALE
D Mazzaccaro, S Stegher, MT Occhiuto, P Righini, G Malacrida, DG Tealdi, G Nano
UTILIZZO DI ENDOPROTESI FENESTRATA CUSTOM-MADE PER IL TRATTAMENTO
DEGLI ANEURISMI DELL’ARCO AORTICO E DELLE DISSEZIONI AORTICHE
SUBACUTE DI TIPO B
GF Fadda1, M. Marino1, H. Kasemi1, CL Di Angelo1
APPROCCIO IBRIDO SELETTIVO ALLA RIVASCOLARIZZAZIONE DEI VASI
VISCERALI NEL DEBRANCHING AORTICO DEGLI ANEURISMI AORTICI
ADDOMINALI SOVRARENALI E TORACOADDOMINALI
A Silvestri1 G Biasi1 A Raucci1 J Galuppo1 D Gasparini2 G Piccoli2 ,P Frigatti1
Animatori F. Grego, PF Salcuni
EVOLUZIONE DELLE TECNICHE DI TRATTAMENTO IBRIDO DELLA PATOLOGIA
DELL’ARCO AORTICO
R Arzedi,M Cherchi,G Deiana,R Locci,M Moro,L Pibiri,F Urru, S Camparini
MODULATORE DI FLUSSO CARDIATIS “OUT OF IFU”: NOSTRA ESPERIENZA
G Ianni, M Manno, M Mastroddi, M Massucci, A Varroni, P Costa, F Napoli, M Misuraca, G Bertoletti
RISULTATI A MEDIO TERMINE DEL TRATTAMENTO ENDOVASCOLARE DELLE
ULCERE PENETRANTI ATEROSCLEROTICHE DELL’AORTA TORACICA (PAU)
COMPLICATE DA PSEUDOANEURISMA: ESPERIENZA DI UN SINGOLO CENTRO
V Gazzola, G Spinella, B Pane, D Musio, M C Perfumo, F Mongelli, D Palombo
GESTIONE IN ACUTO DELLE FISTOLE AORTO-ESOFAGEE ET AORTOBRONCHIALI: IL TRATTAMENTO ENDOVASCOLARE UNA SCELTA TEMPORANEA
O PERMANENTE?
M De Masi, P Amabile, M Menant, L Bal,S Cohen, P Piquet
ASSEMBLEA DEI SOCI SICVE 12.00-13.30
13.30-14.30 LUNCH SESSION
Ecografia con MDC (CUES) nel follow up post EVAR
Moderatori: D. Alberti, G. Faggioli
Letteratura e tecnica d’esame - C. Serra
L’esperienza della pratica clinica - A. Freyre, R. Micheli, MF. Giannoni
14.30-15.45 Controversie in Patologia Aortica. Opinioni in aula.
(Social Network Streaming, collegamento Skype in aula con …………………………….)
Conduce F. Speziale
Commenta ……….. SIAARTI
1. Aneurismi addominali in urgenza: trattamento chirurgico open o endovascolare?
Introduce P. Castelli
2. Aneurismi toraco-addominali quale trattamento: chirurgico, endovascolare, modulazione di
flusso?
Introduce PG Cao.
3. Le dissezioni aortiche richiedono sempre il trattamento in urgenza?
Introduce G. Melissano.
4. Aneurisma aortico pararenale: trattamento open oppure endo?
Introduce N. Mangialardi
5. Preservare l’arteria ipogastrica durante le procedure EVAR: necessità o virtuosismo tecnico?
Introduce G. Pratesi
15.45-16.00 Linee Guida SICVE sugli AAA. F. Verzini
16:00 Take Home Message. F. Peinetti
Giovedì 30 ottobre sala B
08:30 – 10:00 I Parte Simposio Congiunto SICVE - SIF
COSA C’E’ DI NUOVO NEL TRATTAMENTO INVASIVO DELLE VARICI
Presidente : M. Apperti
Moderatori: G. Bianco, F. Mascoli, A. Tori
La Chirurgia delle Varici: inquadramento clinico e classificazione sec Hach: A. Sellitti
La Crosse, Radicalità o conservazione: S. Lo Bosco
La P.Safena , si opera ancora ?: D. Maggio
Laser-Chirurgia indicazione e risultati : V.Dorrucci
Radiofrequenza : costi e benefici: M.Viani
Altre metodiche ablative : G. Caselli
10.00-11.30 II Parte Simposio Congiunto SICVE - SIF
CONTROVERSIE in FLEBOLOGIA
Presidente C. Spartera
Moderatori: A. Farina, F. Ferrero, A. Previato
Linee guida Nazionali e Internazionali: GB Agus
Il sistema Venoso Pervico, punti di fuga : L.Tessari
Filtri Cavali: indicazioni e novità: G.Emanuelli
Emodinamica della vena di Giacomini, indicazioni terapeutiche: M.Cappelli
La vena Marginale: M. Setti
Il follow up dell’operato: perché e quando: E. Baggio
Appropriatezza e regime di ricovero A. Jannello
COMUNICAZIONI PATOLOGIA VENOSA – ACCESSI VASCOLARI
11.30- 12.20 Moderatore: R. Adovasio
Animatori: V. Moretti, A. Natale
LE VARICI RECIDIVE SONO ANCORA UN PROBLEMA DA RISOLVERE
S Camilli, D Camilli
Insufficienza venosa cronica severa da incontinenza di vene perforanti: esperienza
preliminare in Italia di ablazione mediante radiofrequenza
C.Lomazzi, V.Grassi, S.Segreti, M.Cova, V.Rampoldi, S.Trimarchi
TERMOABLAZIONE CON RADIOFREQUENZA DELLA VENA PICCOLA SAFENA
C.Lomazzi, S.Segreti, V.Grassi, M.Cova, V.Rampoldi, S.Trimarchi
ESTENSIONE DEL TRATTAMENTO LASER DELL’INSUFFICIENZA SAFENICA:
RISULTATI A DISTANZA
L Di Giulio, T Marchetti, C Cedola, G Pratesi, A Ippoliti
UTILIZZO DI PROTESI DI ULTIMA GENERAZIONE AUTOSIGILLANTE (ACUSEAL®)
NELL’ALLESTIMENTO DI FAVP
F.M. Calliari, D.M. Frigerio, D.L. deDominicis, B. Annolfi. L. Lisi*, P.L. Serbelloni*, S. Milani*, G.M.
Ferrario*.
12.20-13.30 Moderatore: M. Gessaroli
Animatori: M. Boatto, G. Iob
“HYBRID” NEGLI ACCESSI VASCOLARI COMPLESSI: RISULTATI A MEDIO
TERMINE
N Pipitò, F Benedetto, G Gagliardo, S Villari, , D Barillà, D Squillaci,M Massara, G.DeCaridi, F Spinelli.
Accesso protesico per emodialisi con Gore Acuseal
M Tozzi1*, M Franchin2*, G. Ietto2*, G Soldini2*, C Chiappa2*, G Piffaretti1, P Castelli1*
CHIRURGIA IBRIDA NEGLI ACCESSI VASCOLARI PER EMODIALISI: RISULTATI A
BREVE E MEDIO TERMINE
F Tosato, A Desole, D Milite
L’importanza del follow-up negli accessi vascolari protesici
Mauro R, Pini R, Longhi M, Freyrie A, Gargiulo M, Faggioli GL, Stella A
DEGENERAZIONE ANEURISMATICA DELL’ASSE ARTERIOSO AXILLO-OMERALE
CONSEGUENTE A LEGATURA DI FISTOLA ARTEROVENOSA PER EMODIALISI
M Pegorer, C Mariani, PG Settembrini
ESPERIENZA PRELIMINARE CON HERO GRAFT IN UN PAZIENTE
EMODIALIZZATO, CVC DIPENDENTE, SENZA POSSIBILITÀ DI EFFETTUARE
ALCUN ACCESSO VASCOLARE STANDARD
M Ruggiero M Cifarelli A Oliva E De Angelis M Fumarola* L Vernaglione*
Simposio Congiunto SICVE SIAPAV
14.30-16.00 Presidenti A. Visonà, GC Bracale
Moderatori: P. Frigatti, A. Amato
Scelte terapeutiche non chirurgiche nelle arteriopatie periferiche…
…nel I stadio F. Ferrara
…nel II stadio L. di Marzo
…nell’ischemia critica non rivascolarizzabile R. Martini
…nella riabilitazione post operatoria M.A. Farina
…. Ruolo della diagnostica non invasiva G. de Donato
Il ruolo delle metalloproteasi nelle Patologie Vascolari Periferiche A. Conti
STUDIO PILOTA RANDOMIZZATO TRA RIVASCOLARIZZAZIONE VS ESERCIZIO
HOME-BASED STRUTTURATO IN PAZIENTI PORTATORI DI ARTERIOPATIA
PERIFERICA CON INDICAZIONE ALLA RIVASCOLARIZZAZIONE DEGLI ARTI
INFERIORI: DATI PRELIMINARI
V Ficarra
IL RUOLO DELLA STIMOLAZIONE MIDOLLARE NELL’ISCHEMIA CRITICA DEGLI
ARTI INFERIORI
G De Caridi
TRATTAMENTO INTERVENTISTICO FIBRINOLITICO, VASODILATANTE E
MECCANICO NELLA MICROEMBOLIZZAZIONE DISTALE DELLA MANO
M. Belcastro
Simposio Congiunto SICVE SISAV
16.00-18.00
Le Malformazioni Vascolari Complesse. Un percorso difficile.
Presidente F. Stillo
Moderatori P.Dalmonte , L. Camozzi
Ore 16.00: Tumori Vascolari. M. Hel Hachem
Ore 16.20 Emangioendotelioma Kaposiforme
P. Dalmonte .Esperto discussant I.Neri
Ore 16.30 Malformazione vascolare complessa di tipo misto
V.Baraldini Esperto discussant. L.Moneghini
Ore 16.40 Malformazione venosa e coagulopatia
A.Diociaiuti. Esperto discussant, B. Ligas
Ore 16.50 Malformazione venosa laringea
G. Bianchini Esperto discussant M. Vaghi
Ore 17.00 Malformazione artero venosa cranio facciale
R. Mattassi Esperto discussant C.Gandolfo
Ore 17.10 Malformazione linfatica toraco addomino pelvica
F.Stillo Esperto discussant C. Campisi
Ore 17.20 Malformazione Vascolare tipo Cloves
G.Vercellio Esperto discussant A.Patrizi
Ore17.30 Leiomiosarcoma Venoso versus Malformazione Venosa
B. Amato Esperto discussant M. Farina
Ore17.40 Valutazione e conclusioni su percorsi complessi
P. Dalmonte ,F.Stillo
Simposio Congiunto SICVE CORTE
Il trattamento e la gestione delle lesioni trofiche vascolari
18.00-19.30
Presidenti C. Ligresti, PG Settembrini
Moderatori: A. Ascoli Marchetti, G. Palasciano
Terapie fisiche e medicazioni avanzate: up to date. M. Fraccalvieri
TIME- Planning della wound bed preparation. M. Onesti
Integrazione della medicina rigenerativa con la chirurgia plastica ricostruttiva. A. Portincasa
Titolo ………. G. Capaldi
APPLICAZIONE DI CELLULE STAMINALI MESENCHIMALI PRELEVATE DA
LIPOASPIRATO PER TERAPIA DELLE ULCERE CUTANEE CRONICHE IN PAZIENTI
AFFETTI DA ARTERIOPATIA OBLITERANTE PERIFERICA: ESPERIENZA CLINICA
N Bertozzi, E Boschi, G Caruana, E Grignaffini, A de Troia*, M Grieco, E Raposio P Salcuni
AUTOTRAPIANTO DI CELLULE CD 133+ IMMUNOSELEZIONATE NEL
TRATTAMENTO DELL’ISCHEMIA CRITICA DEGLI ARTI INFERIORI
Arici V*, Bozzani A*, Perotti C**, Calliada F°, Diaco D*, Del Fante C**, Ragni F*, Tinelli C^, Argenteri A
E' CORRETTO TRATTARE PAZIENTI IN DIALISI AFFETTI DA AOCP IV STADIO O
ISCHEMIA CRITICA?
G Saitta, L Arcuri, A Cuccì, R Silingardi
Venerdì 31ttobre sala B
1^SESSIONE: moderatore - G.FASOLINI, SALVINI
ore 9
Saluto delle autorità
Presidente Collegio Ipasvi Torino
Presidente Regionale o nazionale A.I.C.O.
F. Peinetti
M. A. Schirru
M. Caputo
Ore 9,45
Il profilo di posto: lo standard di competenza dei professionisti di
un’organizzazione
I. Finiguerra
L. Fuggetta
Ore 10,15
possibile
Il percorso di pre-ospedalizzazione con metodica “Lean”: un'ottimizzazione
P.
Casotto
Ore 10,45
Coffee Break
Ore 11,15
P.D.T.A.: Aneurismi Aorta Addominale con approccio “FAST-TRACK”
E.
Veratelli
R. Soraci
Ore 11,45
P.D.T.A.: Endoprotesi sopra e sotto renale
F. Colombano
Ore 12,15
P.D.T.A.: Sostituzione aortica con V. Femorale. Città della Salute e della
scienza, Torino
Ore 12,15
Influenza della terapia a pressione negativa persona assistita affette da
A.O.C.P. III -IV stadio, lesioni complesse. Percorso ass.le ed esperienza diretta
Y. Corino,
C. Zigoni
D. Carola
Ore 12,45
ore 13,00
Dibattito
Pausa pranzo
2^ SESSIONE- moderatore - B. Chiapusso
ore 14,00
Organizzare l'assistenza per intensità di cure: l'esperienza del
dipartimento
cardiovascolare dell'ospedale Mauriziano di Torino"
ore 14,30
P. Lantero
A sostegno di un sostegno: il counseling
D. Mellana
ore 15:00-17:00
TAVOLA ROTONDA “esperienze a confronto” :
•
Lombardia
•
Toscana
•
Emilia Romagna
•
Puglia
Conduttore A. Melli
ore 17:00-17:30
chiusura lavori e test finali
Author
Документ
Category
Без категории
Views
0
File Size
382 Кб
Tags
1/--pages
Пожаловаться на содержимое документа